Principale / Parto

Perché le donne incinte non dovrebbero assumere vitamina A

Durante il periodo di gravidanza, una donna è particolarmente attenta alla sua dieta. Molte persone sanno che il corpo della madre e del feto richiede vitamine e minerali. Tuttavia, spesso dimentichiamo che non solo una carenza di questi elementi, ma anche il loro eccesso può danneggiare.

Ciò si applica pienamente alla vitamina A, la cui saturazione eccessiva può provocare una serie di deviazioni. Perché le donne incinte non possono assumere vitamina A e come rispettare la norma: queste domande devono essere studiate in anticipo dalla futura mamma.

Caratteristiche della vitamina A

I medici sottolineano che l'assunzione naturale di vitamina A nel corpo dovrebbe essere fornita da prodotti animali. Gli alimenti vegetali contengono carotene - provitamina A. Viene convertito in retinolo già nelle pareti dell'intestino tenue. La fonte del carotene sono carote, spinaci, zucca, peperoni, ecc..

L'azione della vitamina A è associata ad un effetto positivo sul sistema immunitario, fornendo così protezione contro il raffreddore. L'effetto sulle mucose aiuta a ripristinare il funzionamento dei polmoni, dei tessuti molli, stimola la produzione di collagene.

Qual è la norma della vitamina A per le donne incinte

Quando parliamo del motivo per cui le donne incinte non possono assumere vitamina A, ci concentriamo sul rispetto delle norme per la sua assunzione nel corpo. I medici indicano i seguenti parametri di dosaggio:

  • donne incinte - non più di 3 mg (3000 mcg) al giorno;
  • allattamento - entro 1,2 mg (1200 mcg) al giorno.

La vitamina A non si trova solo negli alimenti. Fa parte di molti complessi vitaminici. Pertanto, il problema del sovradosaggio è spesso associato all'assunzione incontrollata di vitamine sintetiche. Una quantità significativa di retinolo nei multivitaminici suggerisce la necessità di un monitoraggio costante dei dosaggi.

Pericolo di overdose

È importante sapere perché le donne incinte non dovrebbero assumere grandi quantità di vitamina A. La ragione di ciò è un sovradosaggio, che si manifesta con l'ingiallimento della sclera degli occhi e della pelle. I pazienti possono avvertire crepe nell'area degli angoli della bocca, sulla mucosa, nonché dolore alla testa, nausea ed eccitabilità eccessiva. Il retinolo in grandi quantità ha un effetto tossico sul fegato e durante il periodo di gestazione può influire negativamente sullo sviluppo del nascituro..

Se ti attieni a una dieta equilibrata, un'overdose di retinolo dal cibo è quasi impossibile. Le droghe sintetiche, gli integratori alimentari sono di grande pericolo. Spesso iniziano a essere consumati senza consultare un medico e senza seguire le sue raccomandazioni..

Proprietà e caratteristiche utili dell'assunzione di retinolo (vitamina A) durante la gravidanza

La vitamina A è anche conosciuta come retinolo. È vitale per qualsiasi persona. Durante la gravidanza può essere necessaria un'assunzione aggiuntiva di questa vitamina ed è importante osservarne il dosaggio e tenere conto delle controindicazioni e dei possibili effetti collaterali.

  • Proprietà della vitamina A.
  • Effetti della vitamina A sul corpo di una donna incinta e sul feto
  • Indicazioni per l'uso
  • Caratteristiche dell'assunzione di vitamina A e dosaggio
  • Controindicazioni, possibili effetti collaterali e precauzioni
  • Quali alimenti contengono vitamina A?
  • Forme farmaceutiche di rilascio di vitamina A.

Proprietà della vitamina A.

La vitamina A è un complesso di composti bioorganici del gruppo dei retinoidi: retinolo acetato, deidroretinolo, acido retinoico, retina. Quando si parla di vitamina A, intendono uno di questi composti o il loro complesso completo.

La vitamina A è un antiossidante naturale. Questa proprietà è fornita principalmente dai carotenoidi. Forniscono l'interazione con i radicali liberi dell'ossigeno.

Le proprietà antiossidanti della vitamina A sono importanti per la prevenzione di una serie di malattie cardiovascolari e per aumentare il potere calorifico del sangue, chiamato anche colesterolo buono. Queste proprietà della vitamina forniscono anche la prevenzione del cancro, promuovono il loro trattamento e riducono il rischio di recidiva..

Gli effetti positivi della vitamina A sulla vista, sulle strutture ossee e sul sistema immunitario sono ampiamente noti. È anche chiamata vitamina della bellezza per il miglioramento delle condizioni della pelle e dei capelli, rallentando il processo di invecchiamento.

La vitamina A è coinvolta nelle reazioni biochimiche a livello cellulare. Promuove l'attivazione e la sintesi di varie sostanze e composti necessari per il normale funzionamento dei singoli organi e dell'intero organismo..

La vitamina A ha anche proprietà dannose. Appaiono con un'overdose.

Effetti della vitamina A sul corpo di una donna incinta e sul feto

La vitamina A è utile non solo per la donna incinta stessa, ma anche per il nascituro. Nelle prime fasi della gravidanza, partecipa alla formazione e alla crescita del feto, quindi è necessario per la sua nutrizione..

La vitamina A fornisce i seguenti processi nel corpo della madre e del nascituro:

  • rafforza il sistema immunitario;
  • rallenta il processo di invecchiamento;
  • migliora le condizioni della pelle;
  • protegge il tratto digerente, il sistema genito-urinario e respiratorio dalle infezioni batteriche;
  • previene la comparsa di smagliature e pigmentazione;
  • regola la sintesi proteica;
  • purifica il corpo dalle tossine;
  • idrata la mucosa degli occhi;
  • sostiene la capacità della retina di percepire la luce e il colore;
  • stende e sviluppa il sistema circolatorio, cardiovascolare, respiratorio, immunitario e nervoso centrale;
  • partecipa ai processi metabolici e redox;
  • serve a prevenire lo sviluppo di tumori maligni.

Indicazioni per l'uso

Nella maggior parte dei casi, le persone assumono abbastanza vitamina A dalla loro dieta. Durante la gravidanza, la necessità aumenta, quindi alle donne vengono prescritti complessi vitaminici per le donne incinte, che contengono già vitamina A nella quantità richiesta e sicura. Di solito non è richiesta una ricezione aggiuntiva.

Le vitamine per le donne incinte, che contengono vitamina A, sono necessarie se ci sono i seguenti segni della sua mancanza:

  • diminuzione dell'acuità visiva;
  • problemi con la differenza tra giallo e blu;
  • irritazione della mucosa degli occhi, sensazione di secchezza, bruciore;
  • aumento della frequenza di congiuntivite;
  • la perdita di capelli;
  • la comparsa della forfora;
  • perdita di appetito;
  • cattive condizioni della pelle;
  • aumento della sensibilità dello smalto dei denti;
  • ferite e graffi guariscono più lentamente.

Nonostante i benefici delle vitamine, la loro assunzione dovrebbe essere discussa con uno specialista. È necessario rispettare il dosaggio corretto e la durata del corso. Tutte queste condizioni consentono di ottenere la quantità richiesta di vitamina nel corpo ed evitare l'ipervitaminosi..

Caratteristiche dell'assunzione di vitamina A e dosaggio

Il retinolo è una vitamina liposolubile. Ciò significa che la condizione ottimale per il suo assorbimento è la presenza di grasso. Una volta nel sangue, il retinolo è attaccato alla bile, che viene prodotta in quantità sufficienti quando il grasso viene fornito in una certa quantità. Se il corpo non ne ha abbastanza, l'assorbimento della vitamina A viene notevolmente ridotto..

Per una migliore assimilazione della vitamina A dai cibi vegetali, il prodotto deve essere tritato e condito con olio vegetale o panna acida (panna).

È inoltre necessario garantire l'assunzione di quantità sufficienti di vitamina E e proteine. Questa combinazione è importante per la scomposizione della vitamina A e l'assorbimento dei suoi componenti da parte dell'organismo..

L'assimilazione della vitamina A può anche essere compromessa quando c'è una carenza di zinco nel corpo, poiché questo microelemento contribuisce alla sua trasformazione in una forma attiva. Se usi costantemente olio minerale, è possibile l'ipovitaminosi. L'olio scioglie la vitamina A, ma il corpo non assorbe questo prodotto.

Durante la gravidanza, cibo e complessi vitaminici dovrebbero essere una fonte di vitamina A. Il ricevimento di tali farmaci dovrebbe essere concordato con il medico al fine di scegliere la combinazione ottimale in un caso particolare. Il complesso vitaminico dovrebbe essere appositamente progettato per le donne incinte.

C'è un certo tasso di assunzione di vitamina A nel corpo e dipende dall'età. Le future mamme sotto i 19 anni necessitano di 750 mcg di vitamina al giorno. Dopo 20 anni, questa velocità dovrebbe essere aumentata di 20 μg. In altre unità, la norma della vitamina A è rispettivamente di 2500 e 2565 UI..

Quando si calcola il dosaggio di vitamina A, è importante considerare l'assunzione media di vitamina A nel corpo con il cibo. Se ciò non viene fatto, c'è il rischio di overdose, che influisce negativamente sulla salute sia della madre che del nascituro..

Durante la gravidanza si verificano vari cambiamenti, quindi il dosaggio della vitamina A deve essere focalizzato su un periodo specifico:

  • se è prevista una gravidanza, l'assunzione di vitamina A dovrebbe essere abbandonata 2 mesi prima del concepimento previsto;
  • non è necessario assumere una vitamina nelle prime 6 settimane di gravidanza;
  • da 6 a 8 settimane è necessario assumere la vitamina A in consultazione con il proprio medico;
  • da 12 a 24 settimane è necessario fare una pausa;
  • la supplementazione di vitamina A viene solitamente ripresa a 25 settimane e continua fino al parto;
  • in accordo con il medico, è possibile assumere una vitamina durante l'allattamento.

Controindicazioni, possibili effetti collaterali e precauzioni

La vitamina A è molto utile e necessaria per l'organismo, ma in alcuni casi la sua assunzione è controindicata. Le limitazioni riguardano la presenza dei seguenti fattori:

  • allergie;
  • asma bronchiale;
  • malattia del fegato;
  • ipotiroidismo.

In questi casi, l'assunzione di vitamina A può solo nuocere, esacerbando la malattia cronica. Con l'ipertiroidismo, il corpo perde la capacità di convertire la vitamina in retinolo, quindi prenderla può causare un sovradosaggio.

La vitamina A è coinvolta nella produzione di ormoni sessuali, quindi il suo eccesso o carenza influisce sul background ormonale e può influenzare il corso della gravidanza.

Con un sovradosaggio di vitamina A nel primo trimestre di gravidanza, c'è il rischio di una ridotta formazione dell'embrione. Questo può portare a deformità, paralisi, malattie cardiache. L'ipervitaminosi nel II e III trimestre influisce negativamente sul fegato e sul pancreas sia del feto che della madre. Un sovradosaggio di vitamina A aumenta lo stress su questi organi, che può causare i loro cambiamenti patologici.

Con un uso eccessivo della vitamina, l'effetto collaterale si manifesta con i seguenti sintomi:

  • nausea e vomito;
  • insonnia;
  • emicrania;
  • desquamazione della pelle;
  • debolezza;
  • epatomegalia (fegato ingrossato);
  • mal di stomaco;
  • sudorazione (di solito di notte);
  • irritabilità.

Se la fonte di un maggiore apporto di vitamina A è il cibo vegetale, si può osservare il giallo della pelle.

Il corpo consuma lentamente la vitamina A. Un singolo sovradosaggio potrebbe non causare danni, ma con l'assunzione prolungata di dosi aumentate della vitamina, si osserva un effetto teratogeno, quando lo sviluppo del bambino può diventare anormale. Il sovradosaggio a lungo termine di vitamina A causa una carenza vitaminica cronica.

Per prevenire il sovradosaggio di vitamine, dovresti considerare attentamente la scelta della sua fonte. Solo uno specialista può determinare il dosaggio richiesto per l'assunzione aggiuntiva di retinolo. Per fare questo, deve inviare la donna per un esame del sangue speciale, che mostrerà il livello della vitamina nel sangue..

Per prevenire il sovradosaggio di vitamina A, è necessario seguire le seguenti misure:

  • assumere complessi vitaminici prescritti da uno specialista, osservando rigorosamente il dosaggio raccomandato;
  • prendere in considerazione l'assunzione di vitamina con il cibo;
  • rifiutare di utilizzare integratori alimentari venduti al di fuori delle farmacie.

Quali alimenti contengono vitamina A?

La vitamina A si trova in molti alimenti, sia vegetali che animali. Tra gli alimenti vegetali, la quantità massima di vitamina può essere ottenuta dai seguenti alimenti:

  • carote;
  • zucchine;
  • peperone;
  • un pomodoro;
  • cavolo bianco e broccoli;
  • zucche;
  • prezzemolo;
  • Acetosa;
  • cipolle verdi;
  • spinaci;
  • finocchio;
  • citronella;
  • menta piperita;
  • uva;
  • albicocche;
  • meloni;
  • mele;
  • Pesche;
  • angurie;
  • ciliegie;
  • prugne;
  • cachi;
  • albicocche secche;
  • olivello spinoso;
  • rosa canina;
  • avena, miglio, grano saraceno e semole di grano.

Tra i prodotti animali, il fegato di manzo e l'olio di pesce sono i più ricchi di vitamina A. Una quantità sufficiente di vitamina si trova anche nei seguenti alimenti:

  • fegato di merluzzo;
  • filetto di aringa;
  • caviale;
  • burro;
  • crema;
  • panna acida;
  • formaggio;
  • latte intero;
  • fiocchi di latte;
  • tuorli d'uovo.

I prodotti animali contengono retinolo, che viene assorbito immediatamente. Il carotene, cioè la provitamina A, entra nel corpo con prodotti vegetali..

Con un'alimentazione corretta ed equilibrata, puoi ottenere abbastanza vitamina A dalla tua dieta. Se è necessaria un'ulteriore assunzione di vitamine, è possibile acquistarla in una forma adeguata in farmacia.

Con il cibo, una persona dovrebbe ricevere almeno 2/3 dell'assunzione giornaliera di vitamina A. Il resto può entrare nel corpo con preparati farmaceutici e additivi.

Forme farmaceutiche di rilascio di vitamina A.

Quando un medico prescrive la vitamina A, è necessario specificare la sua forma farmaceutica. Implica le seguenti opzioni:

  • pillole o compresse;
  • soluzione oleosa;
  • olio di pesce (merluzzo naturale).

Le compresse e le pillole possono contenere retinolo acetato o palmitato. La soluzione di olio di vitamina A è disponibile in diverse forme. In farmacia, puoi acquistare una bottiglia con una tale soluzione o capsule speciali. La vitamina A in forma di capsule è conveniente per il calcolo del dosaggio.

Se necessario e prescritto da un medico, puoi acquistare la vitamina A come parte di un complesso di vitamine e altre sostanze essenziali. Uno dei complessi più popolari è Aevit. Contiene vitamine A ed E, importanti per un migliore assorbimento del retinolo.

Durante la gravidanza, a una donna viene solitamente prescritta una vitamina sotto forma di β-carotene o la sua combinazione con retinolo naturale (olio di merluzzo). Gli analoghi sintetici devono essere eliminati poiché aumentano il rischio di effetti collaterali.

La vitamina A ha molte proprietà benefiche ed è coinvolta in molti processi importanti nel corpo. Durante la gravidanza, è importante garantire un adeguato apporto non solo di esso, ma anche di altre vitamine e minerali necessari per la sua assimilazione. Un sovradosaggio di vitamina A è dannoso: gli effetti collaterali possono influire negativamente sulla salute della donna incinta e del suo bambino non ancora nato.

Vitamina A durante la gravidanza

Commenti degli utenti

Buona giornata! Il livello massimo di assunzione giornaliera di vitamina A durante la gravidanza è di 3.000 μg al giorno (10.000 UI / giorno) e una compressa del complesso vitaminico-minerale Elevit, cioè in una dose giornaliera, contiene da 721 μg (2 403 UI) a 1.080 μg (3600 UI). Inoltre, Elevit è un complesso vitaminico e minerale bilanciato che contiene sostanze nutritive per il corretto sviluppo del bambino. Puoi leggere di più sulla composizione di Elevit sul nostro sito web elevit.ru.

Grazie per il chiarimento! Sei un rappresentante ufficiale?

Vitamina A durante la gravidanza: dosaggio, effetto sul feto, norma

La vitamina A è una vitamina liposolubile che viene immagazzinata nel fegato. La vitamina A durante la gravidanza è importante per la crescita fetale del bambino, compreso lo sviluppo di cuore, polmoni, reni, occhi e ossa, così come la circolazione, il sistema respiratorio e il sistema nervoso centrale. Questa vitamina è particolarmente importante per le donne in procinto di partorire in quanto aiuta con il ripristino del tessuto postpartum. Aiuta anche a mantenere una vista normale, combatte le infezioni, sostiene il sistema immunitario e aiuta con il metabolismo dei grassi..

Cos'è la vitamina A?

Esistono due tipi di nutrienti:

  1. vitamina A pronta (retinolo);
  2. provitamina A (carotenoidi).

La vitamina A pronta viene utilizzata direttamente dall'organismo e si trova in prodotti di origine animale come uova, latte e fegato. La provitamina A si trova in frutta e verdura, ma il tuo corpo deve convertire questo tipo in retinolo.

Più di 600 carotenoidi si trovano naturalmente, ma solo pochi possono essere convertiti in retinolo. Il beta carotene è il carotenoide più abbondante.

Lo standard per la misurazione della vitamina A è EAR (Retinol Activity Equivalent), che si basa sulla potenza e fonte di vitamina A. Un microgrammo (mcg) di retinolo (vitamina A finita) è uguale a 1 mcg EAR ed è anche uguale a 12 mcg di beta-carotene o 24 mcg alfa carotene.

Un vecchio standard di misurazione ancora in uso (specialmente sulle etichette dei prodotti alimentari) è l'uso di unità internazionali o UI. IU è piuttosto difficile da convertire in EAR, perché la conversione dipende dal tipo di vitamina A, ad esempio, EAR 900 μg può essere compreso tra 6000 e 36100 UI di vitamina A.

Di quanta vitamina A hai bisogno (dosaggio di vitamina A durante la gravidanza)?

La norma della vitamina A durante la gravidanza:

  • Donne incinte di età pari o inferiore a 18 anni: 750 mcg RAE al giorno.
  • Donne incinte dai 19 anni in su: 770 mcg RAE al giorno.
  • Donne che allattano al seno di età pari o inferiore a 18 anni: 1200 mcg RAE al giorno.
  • Donne che allattano al seno dai 19 anni in su: 1.300 mcg RAE al giorno.
  • Donne non gravide: 700 mcg RAE al giorno.

Non è necessario assumere la quantità raccomandata di vitamina A ogni giorno. Prova invece a utilizzare questo tasso consigliato facendo una media su diversi giorni o settimane..

Può verificarsi un sovradosaggio di vitamina A??

Una normale dieta umana fornisce al corpo una grande quantità di vitamina A. È disponibile in carne, latticini, pesce, uova e cereali fortificati come vitamina A (retinolo) già pronta. È presente anche nella maggior parte della frutta e della verdura, principalmente sotto forma di carotenoidi.

Durante la gravidanza, è importante evitare il sovradosaggio di vitamina A già pronta, poiché ciò può causare difetti alla nascita e tossicità epatica a dosi elevate. Tuttavia, puoi ottenere tutti i carotenoidi che desideri da frutta e verdura..

Le donne di età pari o superiore a 19 anni (in gravidanza o in allattamento) non dovrebbero ricevere più di 3.000 mcg di EAF (o 10.000 UI) di vitamina A pronta da integratori, fonti animali e alimenti fortificati ogni giorno. Per le donne di età pari o inferiore a 18 anni, il limite di assunzione superiore è di 2.800 mcg RAE (9333 UI).

Questo è uno dei motivi importanti per cui non è consigliabile raddoppiare l'assunzione di vitamine prenatale o assumere integratori non raccomandati dal medico. La maggior parte delle vitamine prenatali contiene almeno un po 'di vitamina A come beta-carotene, ma alcuni multivitaminici e cibi fortificati contengono quantità significative di vitamina A. già pronta. Controlla sempre l'etichetta del prodotto o mostra tutti gli integratori al tuo medico prima di prenderli..

Un altro punto. Il rischio di difetti alla nascita a causa del consumo eccessivo di vitamina A è il motivo per cui le donne incinte e coloro che cercano di concepire dovrebbero evitare di assumere un farmaco chiamato isotretinoina e altri farmaci correlati al retinolo, incluso un farmaco topico chiamato tretinoina. che viene utilizzato per trattare le condizioni della pelle.

Fonti alimentari di vitamina A

Frutta e verdura ricche di beta-carotene (in particolare arancio e giallo e verdure a foglia verde) sono le migliori fonti di vitamina A. Puoi anche ottenere abbastanza vitamina A già pronta da latte e cereali fortificati.

Il fegato (di manzo, vitello o pollo, compresi patè e salsiccia di fegato) contiene le quantità più elevate di vitamina A già pronta, tanto che dovresti limitare l'assunzione a una o due porzioni al mese durante la gravidanza per essere sicuro di non assumerne troppa subito. Una porzione da 85 grammi di fegato di manzo può essere più di otto volte la quantità giornaliera raccomandata di vitamina A durante la gravidanza, quindi più che raddoppiando l'assunzione giornaliera sicura!

Ecco alcune buone fonti alimentari di vitamina A:

  • Una patata dolce media (patata dolce): 961 mcg RAE (19.218 IU).
  • 115 g di zucca in scatola: 953 mcg RAE (19.065 IU).
  • 100 g zucca, cotta: 572 mcg RAE (11.434 UI).
  • 60 g di carote crude, tritate: 534 mcg RAE (10.692 IU).
  • 75 g di spinaci, cotti: 472 mcg RAE (9,433 UI).
  • 80 g melone: ​​466 mcg RAE (9,334 UI).
  • 50 g di cavolo nero, cotto: 443 mcg EAF (8.854 UI).
  • 50 g di cavolo nero, cotto: 361 mcg RAE (7.220 UI).
  • 30 g di farina d'avena fortificata: 215 mcg RAE (721 IU).
  • Un mango: 181 mcg RAE (3.636 IU).
  • 240 ml di latte scremato (fortificato con vitamina A): 149 mcg EAF (500 UI).
  • 240 ml di latte con il 2% di grassi (fortificato con vitamina A): 134 mcg EAF (464 UI).
  • 240 ml di latte intero: 110 mcg RAE (395 UI).
  • 1 cucchiaio di burro: 95 mcg EA (355 UI).
  • Un uovo grande: 80 mcg RAE (270 UI).
  • 90 g di broccoli, cotti: 60 mcg EAF (1.207 IU).

Tritare, affettare o spremere, così come cuocere, consente di assorbire più facilmente i carotenoidi (provitamina A) nel tratto gastrointestinale. Puoi anche assorbirne di più se mangi una piccola quantità di olio (circa un cucchiaino) insieme a frutta e verdura..

Posso prendere la vitamina A durante la gravidanza??

La maggior parte delle persone riceve molta vitamina A dalla propria dieta e le vitamine prenatali di solito contengono vitamina A. Leggi l'etichetta della confezione delle vitamine che stai assumendo per assicurarti di non assumere più della razione giornaliera raccomandata..

Se pensi di aver bisogno di un'integrazione di vitamina A o se hai domande sulla vitamina A nella tua dieta prenatale, chiedi consiglio al tuo medico..

Segni di carenza di vitamina A.

A causa del fatto che la quantità richiesta di vitamina A è abbastanza facile da ottenere dal cibo consumato, la sua carenza negli abitanti dei paesi sviluppati è rara, ad eccezione della presenza di alcune malattie. I segni di carenza includono una visione notturna alterata e un sistema immunitario indebolito. Le persone con deficit possono anche sviluppare una condizione chiamata xeroftalmia, che porta a secchezza e ispessimento della cornea dell'occhio. Puoi saperne di più sui segni e sui sintomi della carenza di vitamina A qui - Carenza di vitamina A: sintomi negli adulti e nei bambini, trattamento, prognosi.

Questo articolo ti è stato utile? Condividilo con gli altri!

I benefici e i rischi della vitamina A durante la gravidanza

La vitamina A durante la gravidanza ha un effetto benefico sulla formazione e lo sviluppo del feto, sullo stato fisico e psicologico della futura mamma. Una sostanza liposolubile non è sintetizzata nel corpo, viene fornita con il cibo o come parte di droghe sintetiche e si accumula nel fegato e in altri tessuti. La vitamina partecipa ai processi metabolici e di recupero, rafforza il sistema immunitario.

Le forme attive del composto sono i carotenoidi (presenti negli alimenti vegetali) e il retinolo (ricco di prodotti animali). Per evitare l'iper e l'ipovitaminosi, viene esaminata una donna in travaglio, vengono presi i test per il contenuto di vitamina A, viene determinato un dosaggio individuale.

L'importanza della vitamina A durante la gravidanza

La vitamina A è coinvolta in molti processi nel corpo durante il periodo di gestazione:

Proprietà del retinolo.

  1. Con il suo aiuto, si formano le ossa e il sistema circolatorio, i reni, gli organi della vista e della respirazione, il midollo spinale e il cervello, il sistema immunitario del feto.
  2. Riduce la probabilità di complicazioni, favorisce la nascita di un bambino in tempo e con peso normale.
  3. Regola la sintesi proteica e la distribuzione dei grassi.
  4. Protegge il corpo indebolito dalla gravidanza da infiammazioni, malattie virali e batteriche degli organi pelvici, respirazione, digestione, migliora la risposta immunitaria.
  5. È un antiossidante naturale. Il retinolo favorisce la rigenerazione cellulare e la guarigione delle ferite, migliora la struttura dell'epidermide, dei capelli e delle unghie, rallenta il processo di invecchiamento dei tessuti, rafforza ossa e denti, previene la pigmentazione e le smagliature.
  6. Attiva la produzione di collagene, necessario per mantenere l'elasticità della pelle.
  7. Previene la comparsa di malattie cardiache, rafforza le pareti dei vasi sanguigni.
  8. Promuove la sintesi dell'ormone progesterone.
  9. Con il suo aiuto, puoi rimuovere le tossine dal corpo, neutralizzare i radicali liberi.
  10. Normalizza e mantiene la funzione polmonare.
  11. Riduce il rischio di sviluppare il cancro.

Nella fase di pianificazione della gravidanza

L'uso di dosi profilattiche del farmaco prima di concepire un bambino previene molte malattie fetali intrauterine e malattie di una giovane madre e contribuisce anche a:

  • la formazione della placenta;
  • consegna tempestiva senza patologie;
  • mantenere la salute di capelli, unghie, pelle della futura donna in travaglio.

Qual è la base per determinare la norma della vitamina A per le donne incinte

Il dosaggio corretto di vitamina A per una donna incinta è determinato tenendo conto di diversi fattori:

  1. Modulo di connessione. Si distingue tra retinolo, pronto per la percezione, e provitamina (carotenoide), che è contenuta solo negli alimenti vegetali ed è parzialmente assorbita dall'organismo. I prodotti sintetici sono realizzati con retinolo puro.
  2. Età. Ogni fascia di età ha un diverso fabbisogno di vitamina: fino a 18 anni - 2500 UI (750 μg), dopo 18 anni - 2565 UI (770 μg).
  3. Risultati del test del retinolo prima della gravidanza e storia generale.

Nelle prime fasi della gestazione, la dose del farmaco viene concordata con il ginecologo, poiché un eccesso di sostanza (più di 10.000 UI al giorno per un lungo periodo) influisce negativamente sullo sviluppo del feto e spesso diventa causa di patologie nel bambino.

Dose di vitamina A al giorno

Il retinolo acetato è disponibile in capsule, compresse e soluzioni oleose ed è incluso in molte preparazioni vitaminiche complesse. I medici raccomandano di non abusare dell'uso costante di tali fondi, poiché il complesso contiene una dose maggiore di vitamina A. Secondo le indicazioni, il medico curante prescrive un regime posologico: 2 mesi prima del concepimento e nei primi 2 mesi di gravidanza, dopo che viene presa una pausa, l'uso continua negli ultimi 2 mesi di gestazione e durante il primo mese dopo il parto.

Assunzione giornaliera di vitamina A.

Prima del concepimento, è necessario assumere 5000 UI / giorno (1500 mcg).

Il rame russo è prescritto alle donne in gravidanza con 2500-2600 UI (750-800 μg) della sostanza al giorno. Nei primi mesi di gravidanza è indicato l'uso di alimenti fortificati con vitamina A..

Gli esperti stranieri aderiscono alle seguenti norme quotidiane:

  • durante la gravidanza - fino a 10.000 UI (3.000 mcg);
  • durante l'allattamento - fino a 4000 UI (1200 mcg).

Contenuto di vitamina A negli alimenti

Per mantenere l'equilibrio dei nutrienti nel corpo di una donna incinta, è sufficiente mangiare cibi ricchi di vitamine. Sono assorbiti meglio e più velocemente delle droghe sintetiche.

I prodotti contenenti retinolo includono:

  • latte e latticini (burro, formaggio, panna, ricotta, panna acida);
  • uova di gallina e quaglia (tuorli);
  • pesce grasso (anguilla, aringa), caviale nero e rosso, fegato di merluzzo;
  • reni, fegato di manzo, pollo, tacchino.
Prodotti contenenti retinolo.

Alimenti vegetali contenenti carotene:

  • frutta (albicocca, cachi, pesca, melone, mela, prugna);
  • bacche (anguria, ciliegia, olivello spinoso);
  • verdure (patate dolci, carote, zucca, peperoni, pomodori, cavoli, zucchine, fagioli);
  • verdure (finocchio, acetosa, prezzemolo, equiseto, spinaci, lattuga, basilico, citronella, menta piperita);
  • oli (semi di lino, oliva);
  • cereali (avena, frumento, grano saraceno, miglio).

Alcune verdure, carne e prodotti a base di pesce contengono un dosaggio maggiore di vitamina A (fegato, olio di pesce, carote, ecc.). Si raccomanda di limitare l'uso di tali prodotti durante la gestazione.

Il beta-carotene viene scomposto e assorbito meglio durante la lavorazione e il taglio di frutta e verdura, nonché l'aggiunta di burro o panna acida al piatto.

Segni di mancanza e eccesso di vitamina A

La vitamina A tende ad accumularsi nei tessuti del cervello, del fegato, delle ovaie e della retina. In caso di insufficiente assunzione del composto con il cibo, il corpo spende la sua riserva, questo porta all'ipovitaminosi.

  • desquamazione e pelle secca, comparsa di rughe;
  • perdita di capelli, fragilità, diradamento dei capelli, forfora;
  • assottigliamento della lamina ungueale, unghie fragili;
  • diminuzione dell'immunità (frequenti malattie virali);
  • dolore e debolezza muscolare;
  • deterioramento della vista (infiammazione, affaticamento, lacrimazione);
  • disturbi del tratto gastrointestinale e del sistema genito-urinario;
  • guarigione a lungo termine di ferite e tagli;
  • sensibilità dei denti.

L'eccessivo contenuto di retinolo nel corpo (ipervitaminosi) è caratterizzato dai seguenti sintomi:

  • ingiallimento della pelle;
  • nausea, vomito, perdita di appetito, perdita di peso, mal di stomaco;
  • malfunzionamenti del sistema nervoso centrale (brividi, insonnia o sonnolenza, depressione, sudorazione);
  • mal di testa, stanchezza;
  • prurito, eruzioni cutanee, crepe;
  • rottura dei reni, fegato (dolore al lato destro, gonfiore, sangue dal naso).

Pericoli di eccesso di vitamina

Il retinolo in eccesso ha un effetto negativo sul feto e sulla salute della donna. Un dosaggio di oltre 18.000 UI è in grado di interrompere lo sviluppo embrionale, portando a malformazioni congenite, lesioni, sottosviluppo degli occhi e delle ossa, del sistema cardiaco, nervoso e riproduttivo. L'eccesso di sostanza nel secondo e terzo trimestre influisce negativamente sul fegato e sul pancreas sia della madre che del bambino.

Sintomi di un eccesso di vitamina.

Norma come garanzia di salute

Per la piena formazione e sviluppo del feto, il corretto funzionamento di tutti gli organi e sistemi di una donna durante il periodo di gestazione, è necessario mangiare bene o prendere una norma vitaminica calcolata individualmente. L'eccesso porta all'intossicazione del corpo e danneggia il bambino.

Alle donne incinte non deve essere prescritto retinolo per cirrosi epatica, epatite, intolleranza individuale, alcolismo, uso concomitante di integratori alimentari, multivitaminici, tetraciclina.

La norma di 800 mcg al giorno contribuisce allo sviluppo di un feto sano.

Si prega di valutare l'articolo!

Dai la tua valutazione all'articolo da 1 a 5:

Valutazione media: 5/5. Voti: 5

Nessuna valutazione ancora, sii il primo a valutarla!

Ci dispiace che questo articolo non ti sia stato utile.!

Cerchiamo di aggiustarlo.

Dimmi come possiamo migliorare questo articolo?

Acetato di retinolo durante la gestazione

La vitamina A durante la gravidanza è un minerale traccia essenziale. La corretta struttura del feto e il lavoro del suo sistema nervoso dipendono da esso. Inoltre, questa sostanza influisce sulla qualità della pelle e sul lavoro degli organi interni. Dovresti conoscere esattamente il dosaggio del retinolo. Un uso improprio può causare overdose. Per questo motivo è necessario capire come l'agente entra nell'organismo e da quali prodotti viene assorbito.

Caratteristiche degli oligoelementi

Il retinolo acetato è classificato in due gruppi. Il primo gruppo include i retinoidi. Questi oligoelementi vengono immediatamente assorbiti dal sistema circolatorio. La sostanza è contenuta in prodotti di origine animale. Una grande quantità si trova nel fegato dei pesci marini. Inoltre, una quantità significativa di oligoelementi si trova nel latte grasso e nelle uova di gallina.

Il secondo gruppo è più comune. Un rimedio di questo gruppo si trova in una varietà di piante. Questa varietà è chiamata carotenoidi. Il noto beta-carotene è una sostanza presente nelle carote. Una caratteristica dei carotenoidi è la loro parziale assimilazione da parte del corpo. Della quantità totale della vitamina fornita, non più di un terzo viene assorbito. Per questo motivo, questo gruppo non causa un sovradosaggio nel paziente. Quando viene presa una dose elevata, una donna non ha seri problemi di salute.

Questa sostanza appartiene agli oligoelementi liposolubili. Questa caratteristica influisce sull'assorbimento e sul funzionamento della vitamina. Il dosaggio della vitamina A è determinato dall'attività equivalente dei retinoidi. Prima di questa misura, venivano utilizzate le unità internazionali. Per stabilire il contenuto di una sostanza in un prodotto, è necessario sapere che un'unità internazionale è uguale a un equivalente. Quando si considerano i cheratinoidi, l'unità raddoppia. Ma molte aziende farmaceutiche moderne indicano il dosaggio nell'equivalente internazionale sulla confezione. Questo rende più facile prendere il farmaco..

Devi anche sapere che una grande quantità di una sostanza è contenuta in una varietà di verdure colorate e molte piante. Viene fornito con prezzemolo, spinaci, cavoli, carote, manzo e altro ancora. Il microelemento ha preso il nome dalla lingua latina. Retina è il latino per fibra. La vitamina A ha ricevuto questo nome a causa dell'effetto sulla visione umana. Il retinolo acetato è responsabile della vista e della visione notturna.

L'effetto della sostanza sul corpo

La vitamina A è responsabile di importanti processi nel corpo. È necessario che i seguenti organi funzionino correttamente:

costruzione ossea;

  • funzione protettiva del corpo;
  • la qualità della pelle;
  • caratteristiche delle mucose degli organi interni;
  • costruzione del tronco nervoso.
  • Con una quantità sufficiente di retinolo, i tessuti duri di una donna si formano correttamente. La vitamina A è essenziale per la durezza ossea, l'integrità dei denti e la forza della cartilagine. Questa qualità dipende dalla produzione della propria condroitina. La condroitina è responsabile della formazione delle cellule necessarie per il sistema articolare.

    Inoltre, l'oligoelemento è responsabile dell'attività del sistema di difesa. La protezione dipende dal livello della barriera immunitaria. L'immunità è responsabile della prevenzione dello sviluppo di una varietà di malattie infettive. Quando i microelementi patogeni entrano nel flusso sanguigno, questo sistema rilascia particelle speciali: gli anticorpi. Dirottano cellule pericolose e le rimuovono dal flusso sanguigno. Con un livello sufficiente di vitamina A, una donna non ha il rischio di contrarre varie infezioni.

    Molti pazienti sanno che il retinolo è incluso in vari cosmetici antietà. Queste creme e unguenti aiutano a prevenire il rapido invecchiamento della pelle. Questa azione si basa sul mantenimento del livello del proprio collagene. Quando il farmaco entra nel sangue, i processi metabolici vengono accelerati. Ciò provoca un drammatico aumento della moltiplicazione del collagene. È responsabile del mantenimento del contorno del viso e previene la comparsa delle linee di espressione.

    Inoltre, il farmaco è necessario per mantenere la qualità della microflora delle mucose. La sua principale influenza si estende allo strato interno delle sacche polmonari. Ciò impedisce la contaminazione da microrganismi patogeni. C'è una diminuzione del rischio di sviluppare disturbi respiratori acuti.

    Una sostanza è necessaria anche per la corretta formazione della colonna nervosa. Questa attività si osserva durante la gestazione. La vitamina A all'inizio della gravidanza è responsabile della formazione dell'intero sistema nervoso. Grazie a lui, il bambino non sviluppa processi negativi e il cervello funziona correttamente..

    Molti medici consigliano di assumere un rimedio per mantenere la retina funzionante. Con una quantità sufficiente della sostanza, la vista e la percezione del colore del paziente sono normalizzate. Anche la visione notturna si acuisce.

    Tutte queste qualità vengono prese in considerazione quando si trasporta un bambino. Ma dovresti anche essere consapevole del pericolo di overdose di droga. Questa complicazione è considerata dai medici come una malattia separata..

    Pericoli di overdose di droga

    Con l'uso sbagliato delle vitamine, spesso c'è un problema come il sovradosaggio. Due overdose sono considerate separatamente: vitamina A e D.Questi problemi si distinguono a causa dello sviluppo di processi patologici.

    Con un aumento del livello di questo oligoelemento, si sviluppano le seguenti complicazioni:

    • sintomi dispeptici;
    • fallimento nella formazione di organi periferici;
    • violazione dell'attività del tessuto vascolare;
    • distruzione dei fosfolipidi.

    Un segno comune di sovradosaggio è lo sviluppo di sintomi dispeptici. Questi fenomeni sono caratterizzati dalla comparsa di nausea, vomito, forte dolore nella regione epigastrica. In molti casi, i pazienti attribuiscono queste complicazioni ai sintomi della tossicosi. Ma una caratteristica distintiva è la comparsa di spiacevole amarezza in bocca..

    Una terribile complicazione è lo sviluppo di patologie nel feto. In caso di sovradosaggio, si osserva una formazione anormale di organi periferici. Inoltre, il bambino potrebbe avere problemi con l'attività del sistema nervoso e il lavoro del cervello. Tali violazioni non rispondono alla terapia farmacologica. I medici possono supportare la condizione generale con la manipolazione manuale.

    Con un aumento significativo della dose, molte donne durante la gravidanza lamentano mal di testa. Sono spesso di natura emicranica. Una caratteristica di questi dolori è un decorso prolungato e un'esacerbazione degli organi del tatto. Una persona non può essere esposta alla luce solare intensa. Anche i suoni forti sono irritanti. Dopo il parto, questa patologia persiste in alcuni pazienti. Per questo motivo, la quantità di farmaco assunto deve essere attentamente monitorata..

    In alcuni casi si osservano problemi al fegato. I tessuti degli organi sono composti da fosfolipidi. Il retinolo aiuta ad abbattere i fosfolipidi. Con un alto contenuto di vitamina A, la funzionalità epatica è compromessa. L'abuso a lungo termine della sostanza può causare danni tossici al fegato e ai reni..

    Per evitare un sovradosaggio del farmaco durante la gravidanza, i medici raccomandano di interrompere l'uso di acidi grassi omega, fegato di merluzzo e carne di manzo in grandi quantità. Queste regole devono essere seguite attentamente nella prima metà della gravidanza. Dovresti anche studiare attentamente la composizione dei complessi per il periodo di gestazione. In molti medicinali, il contenuto di vitamina A è troppo alto. Per questo motivo la dieta quotidiana deve essere rivalutata. Queste attività aiuteranno a evitare conseguenze negative..

    Segni di una carenza di micronutrienti

    Si raccomanda un'ulteriore assunzione di retinolo sintetico solo se insufficiente. È possibile determinare la mancanza di una sostanza dall'aspetto dei seguenti segni:

    • occhi asciutti;
    • desquamazione della pelle;
    • diminuzione della visione notturna;
    • frequenti ricadute di patologie infettive;
    • forfora e fragilità delle unghie.

    Una grave secchezza della cornea è un segno comune di mancanza di sostanza. Questo sintomo può essere identificato dalla sensazione di sabbia negli occhi. Con un decorso prolungato della malattia, la secchezza della cornea porta all'arrossamento della palpebra. Il paziente ha una maggiore attività delle ghiandole lacrimali. L'esacerbazione della patologia si osserva quando si cammina per strada o con vento forte.

    La mancanza di un oligoelemento porta anche a un deterioramento della qualità della pelle. Con un basso livello di vitamina A, la produzione del proprio collagene diminuisce. In questo contesto, la qualità della pelle è compromessa. Si secca. Compaiono le rughe di espressione. L'ovale del viso cambia. Questo problema si verifica quando c'è una forte mancanza di carotenoidi nel corpo..

    La patologia può anche essere determinata da una ridotta visione notturna. Con una quantità sufficiente di vitamina A, la percezione della luce di una donna aumenta di notte. Se il livello di un oligoelemento è basso, la capacità del paziente di percepire gli oggetti di notte scompare. Questa patologia è accompagnata dalla comparsa di una macchia scura con una diminuzione della luminosità della luce nello spazio circostante..

    Il problema si osserva anche con frequenti recidive di malattie respiratorie acute. La patologia si verifica a causa di una diminuzione del lavoro del sistema protettivo. La barriera immunitaria viene gradualmente distrutta. Il paziente ha spesso vari disturbi virali e infiammatori.

    La vitamina influisce anche sulla qualità del cuoio capelluto e della lamina ungueale. Con una diminuzione del livello di carotenoidi, si osserva la desquamazione della pelle. Appare grave forfora. Anche la condizione della lamina ungueale peggiora. Diventa fragile. Cambiamenti di colore della piastra.

    Con una grave carenza di beta-carotene, possono sorgere problemi con il tessuto articolare. Le ossa diventano fragili. La crescita e lo sviluppo della cartilagine sono rallentati. Questo porta a frequenti fratture. Con un tale problema, il recupero richiede molto tempo. La cartilagine del callo si forma lentamente. La frattura guarisce duramente.

    Dosi consigliate

    La norma della vitamina A per le donne incinte dipende dal trimestre. È vietato utilizzare il farmaco in modo incontrollabile. Il primo appuntamento viene effettuato quando si pianifica una gravidanza. Alcuni mesi prima della pianificazione, è necessario assumere 1.000 mcg della sostanza nella seconda fase del ciclo mestruale. Dopo il concepimento, una donna deve sottoporsi a un'accurata visita medica. Se non è necessario prendere il carotene, rifiutarlo. Nel primo trimestre, molti medici sconsigliano l'assunzione di vitamina A..

    Nel secondo trimestre di gravidanza, è consentito assumere fino a 2900 mcg di sostanza al giorno. Ma molti complessi contengono una quantità maggiore di un oligoelemento. Per questo motivo, dovresti monitorare attentamente il cibo che mangi..

    Dopo il parto le tariffe devono essere ridotte. Autorizzato a usare 1250 mcg al giorno. Se una donna ha partorito prima dei 20 anni, la dose può essere aumentata di 50 mcg. Ma in tutti i casi, l'autosomministrazione non è consentita. Solo uno specialista dovrebbe prescrivere le vitamine necessarie.

    Fonte di carotenoidi

    La vitamina A durante la gravidanza entra nel corpo da complessi o prodotti medicinali. Una quantità sufficiente di retinolo acetato è contenuta in complessi come Vitrum Prenatal, Complivit Mama e Pregnakea. Tutti questi farmaci possono essere assunti solo sotto la stretta supervisione di uno specialista. Non dovresti usare questi complessi vitaminici e minerali da solo.

    Vari prodotti possono compensare la mancanza di beta-carotene. Si trova nel fegato di pesce marino, nel manzo e nel tuorlo d'uovo. Va tenuto presente che la vitamina A animale è altamente assorbibile. Per questo motivo, questi alimenti non dovrebbero essere consumati in grandi quantità..

    Gli oligoelementi in frutta, verdura ed erbe aromatiche sono meno pericolosi. Una grande quantità si trova nelle verdure dai colori vivaci. Queste proprietà sono possedute da carote, zucca, peperoni e anguria. Inoltre, la vitamina si trova nelle bacche luminose. Si trova nell'olivello spinoso, nei mirtilli rossi e nei lamponi. Grazie a ciò, queste bacche possono essere prese in inverno per la prevenzione delle malattie respiratorie..

    Le piante sono i leader nel contenuto di beta-carotene. Un oligoelemento si trova negli spinaci, acetosa e prezzemolo. A causa di questa caratteristica, i medici raccomandano di osservare attentamente il dosaggio. Le norme per il contenuto di vitamina A nei prodotti sono prescritte da specialisti e vengono emesse sotto forma di tabella. Su di esso, una donna può monitorare la quantità di caroteni consumati.

    È stato notato che il livello dell'oligoelemento aumenta con il consumo di cavoli, ciliegie dolci, ciliegie, albicocche, pesche e nettarine. Molte donne consumano attivamente questi alimenti durante la gravidanza. Per evitare il sovradosaggio, si consiglia di utilizzare il tavolo. Secondo lei, la paziente durante la gravidanza può comporre correttamente la sua dieta..

    Durante la gravidanza, una donna cerca di aumentare l'assunzione di vitamine e sostanze minerali. Si ritiene che siano utili per lo sviluppo e la crescita del feto. Ma prendere il farmaco da solo può essere dannoso. Per mantenere il livello di oligoelementi nel corpo, è necessario consultare uno specialista. Solo un medico può scegliere il dosaggio giusto.

    L'effetto della vitamina A sul corpo della futura mamma e del bambino

    Forme di vitamina A e loro effetto sul corpo

    Il termine "vitamina A" viene utilizzato per riferirsi a due tipi (o forme) di nutrienti contemporaneamente:

    • i carotenoidi (compreso il beta-carotene) sono provitamine che, se ingerite, vengono ossidate, scomposte e trasformate in vitamina A liposolubile;
    • retinoidi: in questa forma, le vitamine del gruppo A entrano nella circolazione sistemica e vengono consegnate a organi e cellule.

    Con un eccesso di retinolo (ipervitaminosi A), sono possibili disturbi nei processi di formazione e sviluppo del feto. Il beta-carotene, d'altra parte, viene assorbito nella quantità di cui il corpo ha bisogno..


    Il retinolo si trova nei prodotti animali, il beta-carotene è nella pianta

    Durante la gravidanza, la vitamina A è consigliata per essere consumata con il cibo o come parte di complessi multivitaminici creati appositamente per le future mamme: lì è rappresentata dal beta-carotene o una combinazione di carotenoidi e retinoidi per evitare il sovradosaggio.

    Video: i benefici delle vitamine del gruppo A

    Come il corpo femminile riceve le vitamine durante la gravidanza

    Prima di tutto, vale la pena notare che le vitamine non sono pillole obbligatorie che ogni futura mamma deve assumere per motivi di salute. Puoi saturare il corpo con sostanze utili assumendo determinati alimenti. Questi includono:

    • frutta e verdura;
    • verde;
    • un pesce;
    • cereali;
    • cereali;
    • carne.

    Includendo questi prodotti nella dieta ogni giorno, puoi reintegrare il livello di vitamine nel corpo senza l'uso di farmaci da farmacia. È importante notare che dalle vitamine "naturali" nascoste nei prodotti, le donne raramente sviluppano intolleranze. Dopotutto, non sono completamente assorbiti dal corpo, il che significa che non possono causare un sovradosaggio. Pertanto, se si ha una tendenza all'intolleranza alle vitamine, si consiglia di reintegrarle con l'aiuto di un'alimentazione corretta e sana..

    L'effetto della vitamina A sul feto durante la gravidanza

    La vitamina A è coinvolta in molti processi nel corpo:

    • rafforzamento dell'immunità;
    • protezione contro le infezioni batteriche del tratto digerente, delle vie respiratorie, del sistema genito-urinario;
    • assimilazione e distribuzione dei grassi;
    • liberare il corpo dalle tossine;
    • neutralizzazione dei radicali liberi;
    • rallentare il processo di invecchiamento;
    • prevenire lo sviluppo di tumori maligni;
    • migliorare le condizioni della pelle;
    • prevenzione della comparsa di macchie senili e smagliature;
    • mantenere la funzione di percezione della luce e del colore da parte della retina;
    • idratare la mucosa degli occhi;
    • formazione e nutrizione della placenta;
    • la crescita di ossa, denti, nuove cellule (nella mamma e nel bambino);
    • regolazione della sintesi proteica;
    • deposizione e pieno sviluppo dei sistemi cardiovascolare, circolatorio, immunitario, respiratorio, centrale, nervoso dell'embrione;
    • cuore sano e funzione polmonare;
    • redox e processi metabolici.

    Nelle prime fasi della gravidanza, la vitamina A è importante per la formazione e la crescita dell'embrione, nella tarda gravidanza - per la nutrizione del bambino e lo sviluppo del suo sistema immunitario.

    Retinoidi e carotenoidi di solito entrano nel corpo in quantità sufficienti attraverso il cibo. Ma ci sono anche casi di ipovitaminosi (mancanza), i cui segni sono:

    • deterioramento dell'acuità visiva (anche quando i colori giallo e blu diventano scarsamente distinguibili);
    • ispessimento e secchezza della mucosa degli occhi, irritazione, sensazione di bruciore e prurito degli organi visivi;
    • congiuntivite frequente;
    • un forte indebolimento dell'immunità;
    • perdita di appetito e rapida perdita di peso;
    • perdita di capelli e forfora;
    • lenta guarigione di ferite e graffi;
    • aumento della sensibilità dello smalto dei denti;
    • deterioramento delle condizioni della pelle (sembra avvizzita, invecchiata, secca).

    Le ragioni dell'ipovitaminosi del retinolo possono essere diverse: ridotto assorbimento nell'intestino, consumo di cibi grassi, malattie infettive croniche, patologie dell'apparato digerente e del sistema urinario, anemia, celiachia e altri.


    Uno dei segni di una carenza di vitamina A è la caduta dei capelli.

    Il contenuto giornaliero ottimale di retinolo nel sangue è 800–1000 μg (o 0,14–0,26 μg / ml). Con forti deviazioni dalla norma, viene prescritto un trattamento appropriato, con minori: è sufficiente adattare la dieta. L'efficacia della terapia viene determinata utilizzando un esame del sangue per vitamine e oligoelementi.

    La mancanza o l'eccesso di retinolo nel corpo può essere determinata mediante test di laboratorio su campioni di sangue, capelli o unghie.

    Indicazioni per la prescrizione di vitamina A durante la gravidanza

    Inoltre, puoi prendere la vitamina A solo come indicato dal tuo medico. A scopo profilattico, i carotenoidi sono raccomandati per le donne in gravidanza e i retinoidi sono accettabili per il trattamento dell'ipovitaminosi..

    Studi di medici americani hanno confermato che esiste una relazione tra l'assunzione di alte dosi di vitamina A all'inizio della gravidanza e l'insorgenza di patologie fetali come la ridotta formazione di arti e organi, danni al fegato e ai reni..

    Un'ulteriore assunzione di vitamina può essere prescritta nei seguenti casi:

    • malattie delle mucose e della pelle (candidosi, eczema, dermatite allergica);
    • patologie oculari (congiuntivite, cheratite, ridotta capacità di adattamento all'oscurità);
    • ferite estese, ustioni, fratture (per migliorare e accelerare il processo di guarigione);
    • polmonite acuta e cronica;
    • anemia.

    Il contenuto di ferro nel sangue dipende dalla concentrazione di retinolo nel sangue..

    Controindicazioni e precauzioni

    Per evitare effetti collaterali durante l'assunzione di vitamina A, è necessario conoscere le controindicazioni per il suo appuntamento:

    • allergie, asma bronchiale: tali condizioni in alcuni casi possono aumentare significativamente il livello della sostanza nel siero del sangue;
    • ipotiroidismo: il corpo non è in grado di convertire la vitamina A in retinolo, il che significa che c'è il rischio di sovradosaggio;
    • patologia epatica: poiché la trasformazione della vitamina avviene in questo organo, il carico aggiuntivo può portare a un'esacerbazione delle malattie croniche.

    È necessario prestare attenzione quando si assumono complessi vitaminici prenatali che contengono già retinolo o beta-carotene, nonché quando si utilizzano cosmetici che includono vitamina A (entra nel corpo attraverso i pori).

    La vitamina A è coinvolta nella produzione di ormoni sessuali. La sua mancanza o eccesso può influenzare gli ormoni della futura mamma e provocare complicazioni della gravidanza.


    Durante la gravidanza, la vitamina A dal cibo è spesso sufficiente. I preparati con il suo contenuto sono prescritti da un medico per lo sviluppo di determinate condizioni patologiche

    Una breve introduzione alla vitamina

    Sarebbe più corretto parlare di un intero gruppo di vitamine A. Si tratta di diversi composti chimici, le cui differenze sono espresse in una leggera differenza nei componenti strutturali. I rappresentanti di questo gruppo hanno il nome comune di carotenoidi. L'efficacia di questo o quel carotenoide per il corpo umano è determinata dalla sua struttura molecolare. I tipi più comuni di vitamine del gruppo A includono:

    • vitamina A1 (retinolo);
    • vitamina A2 (deidroretinolo);
    • acido retinoico;
    • retinene o retina.

    A1 viene rapidamente assorbito dal corpo. Il suo contenuto più elevato è nel fegato di animali e pesce, tuorli d'uovo e latte intero. Il retinolo stesso non si trova nelle piante, ma è presente nelle fibre sotto forma di carotenoidi (provitamina A). Quando si mangiano cibi vegetali contenenti carotenoidi, il corpo esegue da solo la sintesi del retinolo dalla provitamina A. I carotenoidi prendono il nome dalle carote e sono di diversi tipi: alfa carotene, beta carotene e gamma carotene. La più grande attività è caratteristica del beta-carotene.

    Perché un'overdose di vitamina A è pericolosa durante la gravidanza

    Nel primo trimestre di gravidanza, un sovradosaggio di vitamina è pericoloso perché può influire negativamente sulla formazione dell'embrione (difetti cardiaci, difetti renali, deformità congenite, paralisi). Nel secondo e terzo trimestre, il retinolo a dosi elevate fornisce un carico aggiuntivo sul pancreas e sul fegato della madre e del feto, che porta allo sviluppo di patologie di questi organi (fegato ingrossato, deflusso della bile alterato).

    Segni di ipervitaminosi

    Un eccesso di retinolo nel corpo può essere caratterizzato dai seguenti sintomi:

    • perdita di appetito;
    • nausea;
    • dolore all'addome, articolazioni;
    • malfunzionamenti dell'apparato digerente;
    • ingrossamento del fegato e della milza;
    • funzione renale compromessa;
    • rilascio incontrollato di ormoni (come evidenziato da sudorazione, brividi, frequenti sbalzi d'umore, depressione, insonnia o sonnolenza);
    • fragilità e delaminazione delle unghie;
    • la perdita di capelli;
    • secchezza e desquamazione della pelle;
    • piccole crepe sulle labbra (spesso agli angoli della bocca);
    • la comparsa di macchie senili

    Esiste un gruppo abbastanza ampio di medicinali chiamati retinoidi. Rientrano in questo gruppo il retinolo ed i suoi analoghi sintetici e aromatici, questi ultimi vengono escreti entro 2 anni, sono estremamente tossici e infatti molto pericolosi per il feto. Se vengono presi, la gravidanza è vietata per circa 2-3 anni. Per quanto riguarda l'acido retinoico, se assunto per via orale, è necessario un periodo di 2 settimane per la sua completa eliminazione. Tuttavia, data la pericolosità dell'effetto sul feto e la mancanza di conoscenza di questo gruppo di farmaci, molte linee guida danno un periodo di sei mesi. Per quanto riguarda il retinolo stesso, piccole quantità, fino a 5-6mila UI, sono accettabili per l'assunzione durante la gravidanza (questo di solito è coperto mangiando burro e panna acida). Grandi dosi di retinolo durante la gravidanza sono inaccettabili (il contenuto di vitamina A è fino a 50 mila UI). Per quanto riguarda le creme, è necessario chiarire la quantità di vitamina A. Poiché è possibile calcolarla in ogni crema, ma è piuttosto fastidiosa, durante la gravidanza è meglio rifiutarsi di usare cosmetici con retinolo.

    Montes Rosel Xenia Vasilievna, cosmetologa

    https://medgel.ru/ask/ask_275.html


    Unghie fragili e desquamate - sintomi di sovradosaggio di retinolo

    Pericoli di eccesso di vitamina

    Il retinolo in eccesso ha un effetto negativo sul feto e sulla salute della donna. Un dosaggio di oltre 18.000 UI è in grado di interrompere lo sviluppo embrionale, portando a malformazioni congenite, lesioni, sottosviluppo degli occhi e delle ossa, del sistema cardiaco, nervoso e riproduttivo. L'eccesso di sostanza nel secondo e terzo trimestre influisce negativamente sul fegato e sul pancreas sia della madre che del bambino.


    Sintomi di un eccesso di vitamina.

    Dose giornaliera di vitamina A per le donne incinte

    La quantità di vitamina A necessaria alla futura mamma dipende principalmente dall'età:

    • sotto i 19 anni - 750 mcg (o 2500 UI);
    • da 20 a 770 μg (o 2565 UI).

    In diverse fonti, i tassi di assunzione di retinolo per le donne in gravidanza differiscono notevolmente. I medici, sulla base della ricerca di scienziati americani, ritengono che sia meglio aderire ai dosaggi minimi.

    È improbabile che il consumo accidentale e una tantum di troppa vitamina A danneggi il bambino. Ma l'ingestione prolungata di alte dosi di retinolo nel corpo può causare un effetto teratogeno, che causa anomalie nello sviluppo del bambino. La vitamina A viene consumata dall'organismo lentamente, inoltre, tende ad accumularsi nel fegato e nel tessuto adiposo.

    Il beta-carotene in eccesso può causare l'ingiallimento della pelle, ma non è pericoloso per il corpo. Con il retinolo, la situazione è diversa: il suo sovradosaggio è irto di gravi conseguenze sia per la madre che per il feto. La quantità massima di retinolo al giorno durante la gravidanza è di 6.000-10.000 UI. I dosaggi da 18.000 UI sono considerati teratogeni.


    L'eccesso di vitamina A all'inizio della gravidanza può provocare la comparsa di patologie fetali

    Disavanzo

    Poiché è facile assumere abbastanza retinolo dalla dieta, le sue carenze sono piuttosto rare, ad eccezione di alcune condizioni mediche. Tuttavia, le donne in alcune culture sono carenti di retinolo. La carenza spesso porta allo sviluppo della xeroftalmia, che è un ispessimento della cornea e della congiuntiva dell'occhio e un'incapacità di produrre lacrime. L'Organizzazione Mondiale della Sanità stima che 9,8 milioni di donne incinte nel mondo soffrano di xeroftalmia.

    Gli studi hanno anche riportato altre conseguenze della carenza di vitamina A, che possono includere un aumento dell'incidenza di anemia e una diminuzione dell'immunità a malattie e malattie in una madre incinta e in allattamento, così come nel suo bambino non ancora nato. Una carenza nei bambini può causare una crescita e uno sviluppo più lenti.

    Caratteristiche di utilizzo a seconda dei tempi della gravidanza

    Data la capacità della vitamina A di accumularsi nell'organismo e di influenzare i processi metabolici anche dopo la fine della sua assunzione, si consiglia alle donne in gravidanza di assumerla a scopo preventivo in dosaggi minimi e secondo un determinato schema.

    Tabella: schema di assunzione di vitamina A per le future mamme

    Date di gravidanzaCaratteristiche dell'appuntamento
    Pianificazione2 mesi prima del concepimento previsto, l'uso di preparati a base di retinolo deve essere interrotto
    1-6 settimanela vitamina A è controindicata
    1,5-2 mesicome prescritto da un medico
    3-6 mesirompere
    7-9 mesi, allattamentocome prescritto da un medico

    Avitaminosi nelle donne incinte

    Il corpo femminile è progettato in modo tale che durante il trasporto del bambino, i componenti utili presenti nel corpo della futura gestante siano prima dati al feto e solo allora abbiano un effetto positivo sui sistemi e sugli organi della madre. Se mancano vitamine e minerali, una donna ha gravi problemi con i denti e le ossa, oltre a problemi con l'immunità. Tutto ciò è dovuto alla carenza di vitamine, che è molto importante da evitare per ogni futura mamma. Fortunatamente, non è difficile risolvere questo problema: è sufficiente iniziare a mangiare bene o assumere complessi vitaminici..

    Attenzione! A volte le vitamine sono dannose per le donne in gravidanza, a causa delle quali interrompono il normale funzionamento del corpo e impediscono al feto di svilupparsi completamente, causando varie interruzioni nel funzionamento del flusso sanguigno placentare. Pertanto, prima di iniziare a prendere determinate vitamine, è imperativo consultare il proprio medico..

    Cose da fare e da non fare e cibi ricchi di retinolo e beta-carotene

    Affinché il retinolo venga assorbito nella quantità richiesta, è necessaria la presenza di grassi, proteine, vitamina E. Se alla futura mamma manca uno qualsiasi di questi componenti, la scomposizione e l'assorbimento della vitamina A sono significativamente ridotti.

    Il retinolo deve combinarsi con la bile prima di entrare nel flusso sanguigno. Se il piatto non contiene abbastanza grassi, viene prodotto troppo poco. Ciò significa che si combina con una minore quantità di vitamina (mentre il suo assorbimento è ridotto al 90%).


    La vitamina A, ottenuta dal cibo vegetale, viene assorbita meglio se il cibo viene tritato e aggiunto a loro olio vegetale o panna (panna acida)

    I seguenti alimenti sono ricchi di retinolo:

    • fegato (manzo, merluzzo);
    • olio di pesce, caviale, filetti di aringa;
    • panna acida, panna, burro, latte intero, ricotta, formaggio;
    • uova (tuorli).

    Nel fegato si trova molto retinolo, ma è pericoloso usarlo durante la gravidanza: 90 grammi di fegato di manzo contengono vitamina A 12 volte di più della dose giornaliera.

    Galleria fotografica: prodotti animali ricchi di retinolo


    Contenuto di retinolo per 100 grammi - 380 mcg


    Contenuto di retinolo per 100 grammi - 15.000 mcg


    Contenuto di retinolo in un uovo - 260 mcg


    Contenuto di retinolo per 100 grammi - 110 mcg


    Contenuto di retinolo per 100 grammi - 1000 mcg


    Contenuto di retinolo per 100 grammi - 500 mcg


    Contenuto di retinolo per 100 grammi - 270 mcg


    Contenuto di retinolo per 100 grammi - 4000 mcg


    Contenuto di retinolo per 100 grammi - 120 mcg


    Contenuto di retinolo per 100 grammi - 700 mcg

    Il contenuto di carotenoidi è alto in alimenti come:

    • carote, zucchine, pomodori, zucca, cavolo bianco e broccoli, peperoni;
    • spinaci, acetosa, prezzemolo, cipolle verdi, menta piperita, finocchio, citronella;
    • mele, uva, albicocche, pesche, angurie, meloni, prugne, ciliegie, cachi;
    • rosa canina, sorbo, olivello spinoso;
    • avena, grano saraceno, frumento, miglio.

    Quando il cibo viene elaborato (cuocendo, strofinando, macinando, spremendo il succo), i carotenoidi vengono scomposti molto più facilmente e si trasformano rapidamente in vitamina A liposolubile.

    Galleria fotografica: alimenti vegetali contenenti carotenoidi


    Contenuto di beta-carotene per 100 grammi - 3500 mcg


    Contenuto di beta-carotene per 100 grammi - 850 mcg


    Contenuto di beta-carotene per 100 grammi - 5600 mcg


    Contenuto di beta-carotene per 100 grammi - 10.000 mcg


    Contenuto di beta-carotene per 100 grammi - 700 mcg


    Il contenuto di beta-carotene in 1 frutto medio - 3600 mcg


    Contenuto di beta-carotene per 100 grammi - 630 mcg


    Contenuto di beta-carotene per 100 grammi - 15.000 mcg


    Contenuto di beta-carotene per 100 grammi - 10.000 mcg


    Contenuto di beta-carotene per 100 grammi - 2332 mcg

    Tabella: Fonti di retinolo e beta carotene

    ProdottoquantitàContenuto di beta-carotene o retinolo (UI)
    Beta carotene
    Carota100 grammi15000
    Zucchine100 grammi1200
    Rowan, acetosa, spinaci100 grammi10000
    Spinaci, congelati o bolliti½ tazza11458
    Olivello spinoso100 grammi3500
    Pomodori100 grammi850
    Succo di pomodoro¾ bicchieri821
    Peperone rosso dolce crudo½ tazza2332
    cavolo bianco100 grammi630
    Broccoli bolliti½ tazza1208
    Patate crude1 pc.5000
    Patate al forno con la buccia1 pc.28058
    Albicocche100 grammi700
    Albicocche secche5 pezzi.2500
    Pesche secche5 pezzi.2800
    Prugne secche10 pezzi.1700
    Cachi1 pc.3600
    Melone, crudo,½ tazza2706
    Mango1 pc.2240
    Retinolo
    Fegato di manzo100 grammi15000
    Fegato di manzo, fritto100 grammi22175
    Panna acida100 grammi700
    aringa100 grammi110
    Gelato1 bicchiere1014
    Latte scremato1 bicchiere500
    Uovo sodo1 pc.260

    Il fattore di conversione della scomposizione dei carotenoidi in retinolo è 6: 1 (1 μg di retinolo è uguale a 6 μg di beta-carotene). Quindi, per ottenere 1 parte di vitamina A liposolubile trasformata, devi mangiare 6 parti di beta-carotene.

    Vitamina A in capsule, compresse, pillole e così via

    Le forme di rilascio di vitamine del gruppo A possono essere diverse:

    • confetti e compresse contenenti retinolo acetato o retinolo palmitato;
    • soluzione oleosa;
    • grasso di merluzzo naturale.

    Spesso la sostanza fa parte di complessi multivitaminici, compresi quelli destinati alle donne in gravidanza.

    Quando si prescrive una vitamina per le future mamme, la preferenza è solitamente data al beta-carotene o una combinazione di beta-carotene più retinolo di origine naturale (grasso di merluzzo). Si sconsiglia di assumere analoghi sintetici a causa del rischio di effetti collaterali..


    Capsule di vitamina A - una delle forme di rilascio di preparati contenenti retinolo

    E 'Importante Conoscere La Pianificazione

    È possibile mangiare il pomelo durante la gravidanza

    Infertilità

    L'articolo discute il pomelo durante la gravidanza. Parliamo dei benefici e dei pericoli del frutto per le donne incinte, è possibile mangiare nelle prime e ultime fasi della gravidanza.

    Valeriana con l'allattamento al seno

    Concezione

    Avere un bambino è una grande gioia per la famiglia e per la madre stessa. Ma non importa quanto sia calmo il bambino, lo stesso, la mamma avrà motivi di ansia e preoccupazioni.

    Quando puoi sentire il primo movimento fetale durante la seconda gravidanza??

    Analisi

    I primi movimenti del feto non solo portano alla futura mamma un mare di gioia, felicità ed eccitazione. Sono anche uno degli indicatori del normale sviluppo del feto, ed ecco l'intera cattura.

    Ortica vegetale curativa per l'allattamento al seno: le sfumature di utilizzo per il trattamento e le ricette per piatti deliziosi

    Neonato

    Durante l'allattamento, la dieta della neomamma cambia notevolmente. Dovrebbe stare molto attenta non solo con i soliti prodotti alimentari, ma anche con piante medicinali e farmaci..