Principale / Concezione

Supposte per la stitichezza dopo il parto: un rimedio sicuro, conveniente ed efficace

La difficoltà a svuotare le viscere dopo il parto è un problema che molte donne devono affrontare. E deve essere risolto il prima possibile, poiché il ristagno delle masse fecali provoca l'ingresso nel sangue e nel latte materno di prodotti tossici di fermentazione e decomposizione alimentare.

Il criterio principale per la scelta degli ausili è la sicurezza per il bambino che allatta. Pertanto, dalla stitichezza dopo il parto, le candele dovrebbero contenere ingredienti sicuri senza eccezioni..

Quali candele possono essere usate dopo il parto

Prima di tutto, i medici insistono sull'uso di supposte, la cui azione non si basa su reazioni chimiche con la formazione di componenti che assottigliano le feci, ma con un effetto irritante sui muscoli intestinali. Tali supposte hanno solo un effetto locale a livello del retto..

Vengono utilizzate anche candele, i cui componenti provocano la formazione di gas, che irrita le pareti dell'intestino crasso e ne stimola la peristalsi. Di conseguenza, il movimento delle feci per uscire dal corpo è facilitato..

Supposte di glicerina

Le supposte più sicure, e quindi popolari e comunemente usate per la stitichezza durante l'allattamento.

lieve effetto irritante sulla mucosa rettale;

ammorbidire le feci attingendo acqua dall'intestino.

Sono particolarmente raccomandati per l'uso in caso di rotture alla nascita, quando lo sforzo durante la visita al bagno è estremamente controindicato. Come risultato del loro utilizzo, le capacità motorie sono migliorate e lo svuotamento è semplice..

Vale la pena ricordare che le supposte a base di glicerina non devono essere utilizzate per processi infiammatori acuti, nuove crepe nell'ano, esacerbazione delle emorroidi

Nonostante l'innocuità e per lo più una buona tolleranza del farmaco, durante il suo utilizzo possono verificarsi effetti collaterali. Se c'è bruciore o irritazione nell'ano, è meglio cambiare il lassativo. Potrebbe anche esserci un'intolleranza individuale al farmaco..

Ferrolax, Calciolax

Appartengono a un gruppo di farmaci che causano flatulenza nell'intestino. Quando il bicarbonato di sodio, che fa parte del prodotto, si decompone, si forma anidride carbonica, che gonfia il colon e lo stimola a svuotarsi. Non ci sono controindicazioni all'uso di tali farmaci, quindi sono ampiamente usati per trattare la stitichezza dopo il parto..

Preparati al rabarbaro

Conosciuto anche come farmaci che formano gas, inoltre, contengono estratto di rabarbaro, un rimedio naturale a base di erbe. Tali supposte possono essere utilizzate durante l'allattamento senza timore che influenzino la digestione del bambino..

Olivello spinoso

L'olivello spinoso è noto per la sua capacità di curare le ferite.

Pertanto, il suo uso nelle candele è giustificato quando la mamma appena fatta è infastidita dalle crepe nel retto. Se dopo il parto una donna soffre di danni all'ano o è perseguitata da paraproctite, esacerbazione delle emorroidi, tali supposte sono la scelta migliore. L'olio di olivello spinoso non solo guarisce i danni alla parete intestinale, ma li copre anche con un film d'olio, che garantisce un facile passaggio dei prodotti di scarto e ammorbidisce anche le feci. Non sono state notate controindicazioni diverse dall'allergia all'olivello spinoso.

Il vantaggio delle supposte è che i principi attivi non penetrano nelle pareti intestinali, il che significa che non entrano nel latte materno e non provocano indigestione nel bambino.

Evakyu

Contiene bicarbonato di sodio e bitartrato di potassio, nonché polietilenglicole. Tutte queste sostanze sono atossiche e neutre. A contatto con il liquido all'interno dell'intestino, viene prodotta anidride carbonica, che stimola i movimenti intestinali. Il polietilenglicole avvolge le pareti e ha un effetto ammorbidente. Il farmaco è consigliato per il trattamento della stitichezza dopo il parto, poiché ha un effetto simile a quello fisiologico.

Come usare le candele per la stitichezza

Affinché le supposte rettali siano efficaci, devono essere utilizzate correttamente. Per la stitichezza, vengono iniettati nel retto al mattino dopo la colazione. Durante i pasti, si consiglia di bere più liquidi e subito dopo l'introduzione della candela, si dovrebbe anche bere un bicchiere di tè o succo di frutta.

Le candele di olivello spinoso possono essere utilizzate due volte al giorno, dopo la colazione e prima di coricarsi.

Non dovresti usare la forza quando introduci una supposta, la candela dovrebbe passare liberamente attraverso lo sfintere, senza causare dolore. Per fare questo, devi sdraiarti sul lato sinistro con le ginocchia piegate e cercare di rilassarti.

Dopo che la candela è stata introdotta, vale la pena sdraiarsi per un po 'e poi muoversi al solito ritmo. La durata dell'azione delle supposte lassative va da parecchi a 40-50 minuti.

Le supposte non sono intese per un uso continuo, possono essere utilizzate solo una volta ogni pochi giorni quando altri modi sicuri per stimolare i movimenti intestinali non aiutano: dieta ed esercizio fisico

Contro dell'uso di supposte per la stitichezza

L'azione delle supposte rettali è finalizzata all'eliminazione della stitichezza come conseguenza di un disturbo gastrointestinale e non al trattamento della malattia. Fornisce un sollievo temporaneo, ma non elimina la causa. Pertanto, l'uso delle candele come aiuto di emergenza è abbastanza giustificato, ma parallelamente si dovrebbe cercare ed eliminare la causa principale della malattia..

Aspetti negativi dell'uso di supposte dopo il parto:

frequenza d'uso. L'uso quotidiano di supposte rettali porta ad una dipendenza del corpo dalla loro composizione e azione, e nel tempo la loro efficacia diminuisce, il che ci costringe a cercare lassativi più forti;

prezzo di emissione. I ginecologi di solito raccomandano l'uso di supposte di glicerina. Anche gli Evakyu si sono dimostrati efficaci, ma il loro costo è circa sei volte superiore..

Per essere sicuri che l'uso di qualsiasi rimedio per la stitichezza sia sicuro durante l'allattamento e non causerà ulteriori problemi alla donna stessa, prima di tutto vale la pena consultare il medico. Ti dirà la regolarità dell'uso delle candele, il loro aspetto, tenendo conto delle caratteristiche individuali e delle patologie associate.

Supposte di glicerina dopo il parto

La tanto attesa gioia della maternità a volte è oscurata da un deterioramento del benessere della donna. Nei primi giorni dopo la nascita del bambino, il corpo della madre è troppo indebolito, vulnerabile. Molte donne hanno difficoltà a defecare nei primi mesi dopo il parto. In questo caso, la stitichezza e le emorroidi si sviluppano indipendentemente dal tipo di parto della donna. Ecco perché è necessario l'uso di droghe. Uno di questi sono le candele alla glicerina. Impareremo in dettaglio sul loro utilizzo.

Caratteristiche delle supposte

Il componente principale delle supposte rettali è la glicerina. Questa sostanza contribuisce a una lieve irritazione dell'intestino, che a sua volta provoca la necessità di defecare. Le candele lubrificano l'ano, ammorbidiscono le feci, stimolando la motilità intestinale. Di conseguenza, l'escrezione delle feci dal corpo è accelerata e facilitata..

Le supposte di glicerina appartengono alla categoria dei medicinali sicuri. Possono essere utilizzati durante la gravidanza in tutti i periodi e durante l'allattamento. Vengono anche in dosi per neonati..

La stessa glicerina appartiene alla categoria degli alcoli triidrici. Ha una consistenza viscosa, incolore. Nella sua forma pura, questa sostanza è stata ottenuta per la prima volta dal chimico svedese Scheele, quando ha saponificato i grassi. La base grassa e la proprietà della glicerina di mescolarsi con l'acqua ne determinano l'uso in cosmetologia e medicina. La glicerina è attivamente e spesso utilizzata come componente di cosmetici, autoidratazione della pelle, alleviare l'irritazione, ammorbidire le feci.

L'innocuità della glicerina come componente medicinale si basa sulla sua capacità di ossidarsi nel nostro corpo, trasformarsi in acqua e anidride carbonica. Ma nella sua forma pura, la sostanza ha una proprietà irritante a causa della rapida ossidazione. Si ammorbidisce se combinato con acqua o vaselina. Di per sé, la glicerina riduce l'effetto irritante di molti farmaci. La sostanza non viene quasi assorbita dalla pelle. Tuttavia, penetra bene nelle mucose.

Costipazione dopo il parto

Spesso una giovane donna, in attesa della nascita del suo primo figlio, sopporta eroicamente tutti i tipi di malfunzionamenti nel suo corpo associati alla gravidanza: bruciore di stomaco, costipazione, nausea, vertigini, gonfiore e così via. Due pensieri l'aiutano a superare tutto questo. Il primo è dare alla luce un bambino sano. E il secondo - che dopo il parto, tutta questa disgrazia si fermerà come per magia, e lei, una madre felice, diventerà di nuovo forte, sana e bella. Ma il parto è finito, ma sono rimaste alcune delle "appendici spiacevoli" e qualcosa è stato aggiunto. Tra questo "qualcosa" c'è la stitichezza, che può complicarti la vita dopo aver avuto un bambino..

La stitichezza è uno svuotamento difficile o sistematicamente incompleto dell'intestino (defecazione) o la sua assenza per un giorno e mezzo o più. La stitichezza nel periodo postpartum è solitamente associata a diversi motivi:

  • Un brusco cambiamento nei livelli ormonali.
  • Allentare e allungare i muscoli addominali e perineali.
  • Pressione uterina. Nel primo periodo postpartum, l'utero è ancora ingrandito e, in una certa misura, continua a pressurizzare l'intestino. (Immediatamente dopo il parto, il peso dell'utero è di circa un chilogrammo e ritorna alle dimensioni normali, "non gravide" solo dopo 6-8 settimane).
  • Cambiamento della posizione dell'intestino nella cavità addominale, il suo spostamento graduale nella sua posizione abituale.
  • Violazione della peristalsi (attività motoria intestinale, a causa della quale si muovono le masse di cibo).
  • Paura di sforzarsi a causa dei punti (imposta in caso di taglio cesareo, episiotomia, rottura) e di emorroidi.
  • Dieta selezionata in modo improprio per una madre che allatta.
  • Stress psicologico associato alla cura dei bambini e al nuovo stato civile.
  • Tratti intestinali congeniti, come movimenti intestinali allungati.

La probabilità di stitichezza aumenta se:

  • durante il parto, i medici hanno usato una pinza e un aspiratore;
  • sta assumendo compresse di ferro o antidepressivi;
  • hai punti.

Alcune donne sono tormentate dalla domanda prima e subito dopo il parto.

Farà male camminare in grande?

Probabilmente no. Potresti sentire che l'area tra la vagina e l'ano (perineo) è insensibile. Questo perché i nervi dentro e intorno alla vagina sono tesi dopo il parto. Pertanto, quando vai per la prima volta in bagno, è improbabile che tu senta qualcosa..

Preoccuparsi dei problemi alle feci può solo peggiorare la situazione. Con eccitazione, l'ano si contrae invece di rilassarsi. Quindi cerca di distrarti. Mentre sei in bagno, puoi leggere una rivista o un libro.

Se hai punti, non preoccuparti che si rompano. Il rischio di rottura della sutura è aumentato, al contrario, in caso di stipsi, che allunga il pavimento pelvico.

Come affrontare la stitichezza se compare?

Dopo il parto, cerca di iniziare a mangiare e bere regolarmente il prima possibile. È meglio mangiare cibi ricchi di fibre, frutta e bere molti liquidi.

Nei primi giorni dopo il parto, è consigliato

L'acqua facilita il movimento intestinale. Negli ospedali per la maternità l'aria è spesso secca, quindi potresti disidratarti in modo impercettibile..
L'allattamento al seno ti fa venire sete, quindi devi bere molti liquidi. Dopo il parto, appena possibile, inizia a camminare per il reparto. Stare seduti o sdraiati prolungati aumenta solo la probabilità di costipazione.

Se senti il ​​bisogno di usare il bagno, non tollerarlo. Siediti completamente sul water piuttosto che sederti sopra. (Alcune donne scelgono di non sedersi completamente sul water nei bagni degli ospedali.) Sedersi sul water, appoggiare le dita dei piedi sul pavimento e sollevare i talloni. Le ginocchia dovrebbero essere leggermente sopra i fianchi. Se possibile, posiziona i piedi su un piccolo supporto per sollevare ancora di più le ginocchia. Metti i gomiti sulle ginocchia. La posizione che devi assumere dovrebbe essere simile alla posizione accovacciata: è la migliore per il movimento intestinale. Questo è il motivo per cui alcune madri preferiscono usare un vaso per bambini dopo il parto..

Quindi è necessario piegarsi in avanti e raddrizzarsi un paio di volte per far lavorare i muscoli addominali. Quando esegui questi movimenti, dovresti sentire come i muscoli si contraggono e si rilassano alternativamente..
Piega il tovagliolo igienico a metà e posizionalo sull'inguine o sull'area di sutura. In questo modo puoi sostenere il pavimento pelvico e non preoccuparti che i punti si stacchino (non lo farà).
Una volta che i nervi nel perineo sono guariti, potresti provare dolore durante lo svuotamento, poiché il perineo e il pavimento pelvico scendono durante la spinta. Tenere il cuscinetto come descritto sopra sosterrà il pavimento pelvico e allevierà il dolore.

È importante non trattenere la voglia di feci finché le feci non diventano dure e diventa ancora più difficile eseguire questa azione. A volte, in questi casi, aiuta una leggera pressione (usando una garza) sul perineo durante i movimenti intestinali..

Aiuterà anche una siringa piena di acqua calda. Basta irrigare l'esterno della vagina dolorosa, dell'ano e del perineo.

Per prevenire la stitichezza, assicurati di mangiare molta frutta e cibi ricchi di fibre come verdure a foglia verde, purè di patate con la buccia, crusca e farina d'avena o porridge ai cereali. Fare brevi passeggiate ti aiuterà anche ad aggiustare la sedia..

Puoi prendere un decotto di bacche di uva spina (versare un cucchiaio di bacche con un bicchiere d'acqua e far bollire per 10 minuti, quindi filtrare). Prendilo in un quarto di bicchiere 4 volte al giorno, se necessario, puoi aggiungere lo zucchero. Quando prepari il tè, puoi aggiungere fette di mele essiccate o ciliegie. Nella forma atonica della stitichezza, il lavoro intestinale è stimolato da un bicchiere di acqua fresca bevuto al mattino a stomaco vuoto.

In caso di stitichezza NON usare tè forte, caffè, zuppe viscide, semolino, pane bianco, crusca di frumento, riso lucido, mirtilli, mele cotogne, pere, ribes, fragole, legumi, noci. Anche i formaggi a pasta dura possono rallentare la peristalsi..

Con la stitichezza, puoi mangiare prodotti a base di latte fermentato. Si consiglia di bere molti liquidi: acqua pulita, composta di ciliegie o frutta secca. Frutta e verdura (melone, mele, albicocche, zucca, lattuga, carote, spinaci, zucchine)

Attenzione! Con l'uso frequente e prolungato (più volte alla settimana per 1-2 mesi) di quasi tutti i lassativi (sia medicinali che erboristici), può svilupparsi dipendenza, che richiede un aumento della dose del lassativo. L'effetto del suo utilizzo è indebolito e il problema della stitichezza stessa è aggravato..

Durante l'allattamento, i lassativi non sono controindicati: Forlax e Fortrans.

Dei lassativi già pronti durante l'allattamento, non puoi prendere: Gutalax, Regulax, Chitosan-Evalar, Dulcolax (aka Bisakodyl), Doctor Theiss - amarezza svedese.

Preparati (Sennalax, Glaxenna, Trisasen) a base di senna (aka cassia acutifolia) o foglia alessandrina aumentano il tono della parete muscolare dell'intestino, quindi non va assunto con forme spastiche di stitichezza. Quando allatti, prendili con molta attenzione, poiché possono causare dolore intestinale al bambino..

Utilizzare lassativi medicinali solo come ultima risorsa e solo quando prescritto dal medico.

Ma è ancora meglio provare la medicina a base di erbe all'inizio..

Un rimedio naturale: versare 30-60 grammi (1/4 di tazza) di acqua calda in un cucchiaino di semi di lino interi (aggiungerla alla tisana). In caso di stitichezza grave, consumare semi di lino più volte al giorno.

Con forme spastiche (quando il tono intestinale è aumentato e la peristalsi diventa improduttiva a causa dello stato "bloccato" dell'intestino. Le ragioni psicologiche sono più caratteristiche per questo tipo. La stitichezza atonica può essere accompagnata da tiri, dolori addominali doloranti, sensazione di pienezza intestinale, aumento della produzione di gas, mancanza di appetito, nausea, letargia, apatia, umore depresso):

  • Succo di patate appena cotto, diluito in acqua 1 a 1, assumere un quarto di tazza mezz'ora prima dei pasti 2-3 volte al giorno.
  • Decotto di bacche di fico nel latte o acqua al ritmo di 2 cucchiai di materie prime per 1 tazza di acqua bollente; lasciate raffreddare a temperatura ambiente e prendete 1 cucchiaio 2-4 volte al giorno.
  • Mescolare in parti uguali i frutti di anice, ortica, rizoma di valeriana, foglie di fragoline di bosco, fiori di camomilla, foglie di menta piperita. Preparare un cucchiaio della raccolta con un bicchiere di acqua bollente in un thermos e lasciare agire per 1,5 ore, quindi filtrare. Prendi mezzo bicchiere dopo i pasti al mattino e alla sera.

Nelle forme atoniche (in cui il tono della parete muscolare dell'intestino diminuisce, la peristalsi diventa pigra, improduttiva. La stitichezza atonica si verifica spesso a causa della debolezza muscolare, dopo un taglio cesareo. Questa è una reazione intestinale comune a qualsiasi intervento chirurgico nella cavità addominale. Può anche derivare da - per errori nella dieta.):

  • Mescolare parti uguali di anice, cumino e finocchio. Preparare 2 cucchiaini della miscela con un bicchiere di acqua bollente, lasciare agire per 15-20 minuti, filtrare, bere un terzo del bicchiere 3 volte al giorno mezz'ora prima dei pasti. Si prega di notare che per questa raccolta i semi devono essere maturi.
  • Prendete in parti uguali l'erba dell'origano, i frutti della cenere di montagna, le foglie della mora, l'erba dell'ortica dioica ei frutti del finocchio. Preparare un cucchiaio della raccolta con 1 bicchiere di acqua bollente, insistere in un thermos per 1,5 ore, filtrare, prendere un terzo di bicchiere 3 volte al giorno dopo i pasti.
  • Il modo più sicuro, efficace e versatile per alleviare la stitichezza postpartum è attraverso l'esercizio. I muscoli addominali allungati non danno pieno sostegno agli organi addominali, c'è il rischio di sviluppare un'ernia della linea bianca (linea mediana dell'addome) e l'utero si contrae più lentamente. La pelle sciolta e i muscoli addominali non adornano la figura, esacerbando il disagio emotivo. I muscoli allungati del perineo non possono diventare un supporto affidabile per gli organi pelvici: esiste la minaccia che l'utero affondi nella vagina, si verificherà prolasso o prolasso dell'utero.

Stabilisci una routine di riposo e sonno. Nonostante tu abbia più preoccupazioni, devi acquisire forza e riposarti molto. Inoltre, è necessario condurre uno stile di vita attivo e corretto. Aerobica, pilates, yoga, ginnastica ne trarranno sicuramente beneficio. Le passeggiate giornaliere sono obbligatorie.

Impara a rilassarti. Può essere aromaterapia, tecniche di respirazione, doccia di contrasto, bagno, massaggi, yoga, aerobica leggera, Pilates, - la cosa principale da aiutare.

Non correre mai a prendere farmaci, sii felice e calmo, dormi a sufficienza, non morire di fame e la stitichezza diminuirà!

Stitichezza dopo il parto: cosa fare per una madre che allatta

Dopo il parto, una giovane madre deve affrontare un'altra seria ristrutturazione del corpo, la prima è la gravidanza stessa. Questo ha le sue conseguenze. La stitichezza dopo il parto è un fenomeno comune che può essere affrontato se ci si avvicina in modo saggio e completo..

Fattori di aspetto

La stitichezza dopo il parto durante l'allattamento si manifesta con una violazione, o meglio una completa assenza di svuotamento per 2-3 giorni. Se allo stesso tempo la madre non si sente a disagio per questo, non è necessario preoccuparsi, questa è una caratteristica del corpo.

Nausea, dolore nell'addome inferiore e superiore, sensazione di sovraffollamento, disagio costante: questa è costipazione, un disturbo delle feci persistente che tormenta durante l'allattamento per una serie di motivi. Il trattamento deve essere effettuato con l'uso di pillole sicure per la madre, dieta, esercizio fisico e mezzi non tradizionali.

Un fenomeno ancora più spiacevole è quando la stitichezza e le emorroidi compaiono immediatamente dopo il parto. In questo caso, devi trattare la tua condizione con molta attenzione e andare da un medico per una terapia adeguata, che ti dirà cosa può fare una madre che allatta per un rapido ritorno alla normale funzione del tratto digestivo..

La stitichezza dopo il parto con l'allattamento al seno appare sullo sfondo dei seguenti fattori:

  • forti interruzioni ormonali;
  • malattie congenite di diverse parti del tratto gastrointestinale;
  • il ritorno degli organi pelvici al loro posto abituale;
  • pressione dell'utero sugli organi per la prima volta con l'epatite B;
  • fallimento della peristalsi;
  • letargia e stiramento del perineo.

La stitichezza dopo il taglio cesareo durante l'allattamento è aggravata dalla presenza di punti. Quindi non puoi ritardare, è importante scoprire rapidamente la causa ed eliminarla.

La stitichezza dopo il parto ha anche fattori psicologici di insorgenza:

  • durante l'allattamento, le madri hanno molte nuove preoccupazioni, tutto il tempo viene speso per il bambino, che può causare affaticamento, grave superlavoro, insonnia, che porta a malattie del tratto gastrointestinale;
  • quando una donna sopprime intenzionalmente l'impulso per un lungo periodo, l'organo si abitua e i segnali non vengono prodotti;
  • depressione, che colpisce molte madri dopo il parto;
  • la questione può essere nelle cuciture per le quali la donna è preoccupata, quindi, la stitichezza si verifica spesso dopo un taglio cesareo durante l'allattamento.

Manifestazioni

La stitichezza durante l'allattamento in una madre deve essere determinata nel tempo e manifestazioni specifiche aiutano in questo. Il complesso sintomatico cresce gradualmente, se non gli presti attenzione, c'è la possibilità di gravi complicazioni. Nella fase iniziale, quando la stitichezza durante l'allattamento ha appena iniziato a farsi sentire, può essere trattata con mezzi sicuri, quindi non è necessario interrompere l'alimentazione. Successivamente, potrebbero essere necessarie misure più serie..

Una donna può riconoscere la stitichezza durante l'allattamento da manifestazioni come:

  • mancanza di svuotamento per diversi giorni;
  • dolore nell'addome inferiore (principalmente a sinistra);
  • perdita di appetito;
  • sensazioni di disagio nell'area dell'outlet;
  • sintomi dispeptici: eruttazione, bruciore di stomaco;
  • gonfiore nell'intestino;
  • costante sensazione di nausea;
  • eccessiva formazione di gas, gonfiore;
  • sensazione di sovraffollamento e grave pesantezza.

Nel tempo, se non affronti questo problema, la stitichezza in una madre che allatta diventa un provocatore dello sviluppo delle emorroidi. Questo non passa senza danni alla salute, ma aggrava solo il già difficile svuotamento. C'è dolore costante, sensazione di bruciore, diventa sempre più difficile far fronte alla stitichezza. Le emorroidi e la stitichezza dopo il parto sono in molti casi associate l'una all'altra..

È importante definire il tipo

La stitichezza postpartum, come tutti gli altri, ha le sue caratteristiche, cause e sintomi, quindi è consuetudine classificarli secondo alcuni criteri. Questo è un punto importante, poiché il tipo di violazione determinerà quali prodotti e farmaci lassativi saranno raccomandati..

La stitichezza spastica con HB ha le seguenti caratteristiche:

  • si verifica a causa di fenomeni psicologici;
  • accompagnato da un tono aumentato;
  • le feci dense pressate si formano in piccole porzioni;
  • porta a nausea, apatia, nevrosi, flatulenza.

Il disturbo spastico nelle donne dopo il parto viene eliminato mediante la correzione della dieta. È necessario stabilire un regime, raccogliere determinati prodotti. Questo di solito è sufficiente per eliminare lo spasmo. Ma non bisogna dimenticare il fattore principale: il problema psicologico. Devi anche lavorare con lei, forse andare da uno psicoterapeuta sarebbe una buona opzione..

La stitichezza postpartum atonica ha altre manifestazioni:

  • caratterizzato da un tono intestinale ridotto;
  • peristalsi lenta e lenta;
  • Taglio cesareo, farmaci, mancanza di corrente diventano provocatori;
  • i sintomi sono apatia, nausea, dolore, formazione di gas, perdita di appetito;
  • le conseguenze possono essere crepe nel canale anale, comparsa di coaguli di sangue nelle feci.

È più difficile eliminare il tipo di violazione atonico, non funzionerà per farlo a casa, quindi è necessario andare da uno specialista. Quando un disturbo è causato da malattie congenite o acquisite, non è incluso in nessun gruppo ed è considerato individualmente. Quindi il trattamento viene selezionato dal medico in base ai sintomi..

Caratteristiche della terapia per l'epatite B

Dopo l'esame, lo specialista spiegherà come sbarazzarsi della stitichezza dopo il parto senza danni. Raccomanderà quali alimenti durante l'allattamento al seno non danneggeranno il bambino, ma aiuterà a far fronte bene alla violazione. Inoltre, verranno prescritte supposte per la stitichezza dopo il parto con HB, che non cambiano il latte.

Come migliorare le feci dopo il parto senza conseguenze per il neonato:

  • viene selezionato un lassativo sicuro per una madre che allatta;
  • le candele per la stitichezza dopo il parto durante l'alimentazione vengono utilizzate su base naturale;
  • gli alimenti per l'allattamento al seno sono selezionati con un nutrizionista;
  • puoi usare qualche medicina alternativa;
  • i lassativi per la stitichezza in compresse sono prescritti da un medico;
  • la dieta non dovrebbe contraddire le abitudini alimentari dell'HS.

Cambiamento della dieta

Ci sono cibi sani per la stitichezza durante l'allattamento e cibi inaccettabili. L'elenco è fatto in modo tale da non influire sul bambino..

Dopo il parto, le madri che allattano possono mangiare cibi sani come:

  • fiocchi d'avena;
  • kefir;
  • barbabietola;
  • crusca (non grano);
  • stufato di verdure.

Ci sono anche una serie di prodotti vietati, devono essere completamente esclusi:

  • Pane bianco;
  • ribes, fragole;
  • fagioli;
  • Tè e caffè;
  • mirtilli;
  • formaggio;
  • Pera;
  • zuppe viscide.

Si raccomanda il rispetto del regime di consumo. Una donna può bere molta acqua, composte, latte, yogurt, tisane, tè lassativo. Saranno utili le tasse carminative di camomilla, ortica, calendula, lampone, fragola, menta, biancospino, anice.

Esercizi speciali

I seguenti esercizi saranno utili per normalizzare le capacità motorie e ripristinare le feci:

  1. Sulla schiena, braccia tese, gambe piegate. Viene fatto un respiro profondo, quindi il respiro viene ritardato di alcuni secondi, quindi l'espirazione viene eseguita con tutta la forza.
  2. In piedi, gambe divaricate. Gira il busto di lato, allontana la mano, fai un respiro. Ripeti con l'altra mano.
  3. Sul retro. Mentre inspiri, solleva il braccio destro e la gamba sinistra, mentre espiri abbassalo. Ripeti con ogni arto.
  4. Sul retro. Mentre inspiri, solleva il bacino, fissalo per alcuni secondi, abbassalo.

Tali esercizi aiuteranno non solo a migliorare la funzione intestinale, ma anche a tornare in forma dopo il parto. Si consiglia di eseguirli ogni giorno in buona salute..

Farmaci sicuri per l'epatite B.

Il lassativo dopo il parto dovrebbe essere lieve e non dovrebbe influire sulla qualità del latte. I farmaci dovrebbero essere presi solo come indicato. È possibile utilizzare gocce di Slabicap, sciroppi di lattulosio, Duphalac per la stitichezza, Forlax, polveri Fortrans.

Regulax, Bisacodyl, Guttalax, Dulcolax sono severamente vietati durante l'allattamento..

Quale lassativo è possibile per la mamma che allatta:

  1. Duphalac. Vietato assumere con intolleranza al componente principale, forti dolori all'intestino.
  2. Lattulosio. Inizia ad avere effetto dopo 24-48 ore. Un tale lassativo dopo il parto è controindicato in caso di intolleranza, flatulenza, presenza di sanguinamento.
  3. Phytomucil. Include piantaggine e prugna. Non utilizzato per processi infiammatori, per allergie a sostanze.

Una pillola lassativa dopo il parto è tutt'altro che l'unico trattamento. Le supposte per la stitichezza durante l'allattamento si sono dimostrate efficaci. Il corpo è anche leggermente influenzato dal micro clistere Mikrolax, che inizia ad agire entro 15 minuti..

Supposte sicure dopo il parto per la stitichezza, che aiuteranno ad eliminare la stitichezza grave:

  • candele per la stitichezza con glicerina - non possono essere utilizzate per emorroidi, ragadi nell'ano, bruciore e dolore;
  • Candele Evakyu - un'alternativa delicata ai clisteri, agisce rapidamente - 10 minuti, non viene utilizzata per allergie, grave infiammazione, intolleranza.

Le candele dopo il parto da stitichezza sono buone perché danno un effetto quasi immediatamente, quando molte compresse e soluzioni richiedono più di 24 ore.

È meglio non combinare un lassativo con l'allattamento al seno per le madri con supposte, poiché possono verificarsi reazioni collaterali, inclusa la sindrome diarroica.

Aiuterà una madre che allatta dalla stitichezza e un clistere, che colpisce direttamente l'intestino crasso, ammorbidendo le feci in esso. Può essere fatto con semi di lino. Possono essere necessari diversi trattamenti al giorno.

Fitoterapia

Le erbe medicinali per la stitichezza aiuteranno una madre che allatta nel caso in cui non ci siano allergie e altre controindicazioni. I rimedi erboristici sono sicuri, allo stesso tempo aumentano il tono e migliorano l'immunità della donna senza danneggiare il bambino.

Lassativo naturale dopo il parto - ricette popolari popolari:

  1. Uva spina. Un cucchiaio di erbe viene versato in 200 ml di acqua bollente. La soluzione viene infusa per 15 minuti. Si assume a stomaco vuoto e durante il giorno, 50 ml prima dei pasti. Puoi aggiungere frutta per insaporire.
  2. Fichi al latte. Due cucchiai di fichi vengono cotti a vapore in 200 ml di latte caldo. La soluzione raffreddata viene presa più volte in un cucchiaio grande. Se sei intollerante ai latticini, puoi usare acqua naturale. Il prodotto è sicuro per un bambino che allatta e allo stesso tempo compensa la carenza di oligoelementi e vitamine.
  3. Finocchio, cumino, anice. Due cucchiai di materie prime vengono versati in 500 ml di acqua bollente. Dopo aver insistito, l'agente viene preso mezzo bicchiere 2-3 volte.

Ogni ricetta a base di erbe deve essere utilizzata con cautela, poiché vi è un'alta probabilità di allergie alle piante che non sono state consumate prima. Per le madri che allattano dopo il parto, qualsiasi rimedio sconosciuto per la stitichezza dovrebbe essere discusso con un medico..

Misure di prevenzione

Dopo aver ripristinato le feci normali, la mamma potrebbe presto avere di nuovo un problema. Pertanto, anche con una normale funzione gastrointestinale, è importante aderire a misure preventive in modo che in futuro non sia necessario utilizzare farmaci.

Cosa fare per prevenire problemi al tratto gastrointestinale dopo il parto, come ripristinare le feci:

  • dimentica l'automedicazione: usando clisteri e supposte senza seguire le istruzioni e il dosaggio, puoi arrivare al fatto che si verifica la dipendenza, quindi lo svuotamento naturale viene interrotto;
  • non ignorare il primo bisogno di defecare, alla prima occasione per visitare il bagno;
  • osservare cibi dietetici speciali, tenendo conto dei piatti vietati e consentiti, consumare più liquidi durante il giorno;
  • prendersi cura dello stato psicologico, cercare di riposare di più e dormire a sufficienza, fissare un appuntamento con uno psicologo o psicoterapeuta;
  • eseguire esercizi speciali utili a tutti dopo il parto;
  • per qualsiasi sintomo di violazione, consultare immediatamente un medico;
  • cercare di condurre uno stile di vita attivo, camminare di più con il bambino, fare fitness, nuoto o altri sport.

Le giovani madri lasciano il loro feedback sull'efficacia di molti trattamenti per l'epatite B. Tuttavia, è importante sapere che ogni problema necessita di un approccio individuale e che ciò che è buono per una donna, per un'altra può essere molto dannoso..

Costipazione dopo il parto

Andare in bagno è un test serio per una donna che ha partorito di recente. È altrettanto difficile per le primipare e le madri che hanno già figli. Il parto è alle spalle, il corpo richiede un recupero a lungo termine e la stitichezza dopo il parto peggiora notevolmente il benessere di una giovane madre.

Perché si verifica la stitichezza?

  • fattore ormonale: ormoni della gravidanza - progesterone, relaxina, - rilassano le pareti intestinali, rallentando il passaggio del cibo per un migliore assorbimento e nutrizione del bambino. Dopo il parto, gli ormoni circolano nel sangue per un certo periodo, continuando a esercitare il loro effetto.
  • fattore muscolare: le pareti dell'addome sono allungate dall'utero. I muscoli della stampa, il pavimento pelvico si indeboliscono. Una donna non può sforzarsi efficacemente, creare la pressione intra-addominale necessaria per il rilascio delle feci.
  • fattore situazionale: durante la gravidanza, le anse intestinali vengono spostate. Dovrebbero volerci un paio di mesi prima che gli organi tornino al loro solito posto, l'utero è tornato alle dimensioni precedenti.
  • fattore meccanico: le emorroidi sono una frequente compagna del periodo postpartum. I nodi venosi gonfi interferiscono con i movimenti intestinali.
  • fattore dolore: la donna che ha partorito fa male a tutto. Il parto dura per ore e coinvolge molti gruppi muscolari. Il perineo, i muscoli addominali, i glutei fanno male, i punti fanno male dopo l'episiotomia. Le mamme che hanno subito un taglio cesareo avvertono dolore nell'area dell'incisione. Le vene emorroidali dell'ano si avvertono con movimenti improvvisi, tentativi di sedersi. Una donna ha semplicemente paura dei movimenti intestinali, temendo un aumento del dolore.
  • fattore farmaco: anestesia epidurale, analgesici narcotici, farmaci per anestesia paralizzano temporaneamente l'intestino. Le giovani madri assumono spesso integratori di ferro, vitamine prenatali con calcio, che rafforzano le feci.

Piano d'azione dell'ospedale di maternità

Prepararsi durante la gravidanza è l'opzione migliore. Quando raccogli le borse in ospedale, fai scorta di bottiglie di acqua minerale, lassativi (ne parleremo di seguito), la carta igienica più morbida che non irrita la pelle vicino all'ano. Prendi assorbenti usa e getta per un comodo utilizzo del bagno dell'ospedale.

Quando il bambino tanto atteso è in giro, inizia a bere acqua. Molto probabilmente, sentirai una forte sete, non puoi limitarti al liquido. L'acqua minerale senza gas dovrebbe essere sempre a portata di mano. Non aver paura della comparsa di edema, ingorgo mammario. Al contrario, limitare l'assunzione di liquidi costringerà il corpo a immagazzinare acqua per un uso futuro, causando gonfiore. I primi giorni non ci sono feci, soprattutto dopo un taglio cesareo. Innanzitutto, le feci sono uscite durante il parto o il clistere. In secondo luogo, il corpo ha bisogno di tempo per riprendere i sensi..

Potresti sentire il bisogno di avere un movimento intestinale, ma a causa della debolezza muscolare e della paura del dolore, non osare spingere forte. Aiuta il tuo corpo premendo un cuscino o un asciugamano grande contro lo stomaco. In attesa dell'arrivo del latte, cerca di sdraiarti più spesso sullo stomaco (con un taglio cesareo è controindicato), l'utero si contrarrà più velocemente e l'intestino compresso si raddrizzerà.

Usa supposte di glicerina o microclitteri. Questi medicinali sono assolutamente sicuri, non penetrano nel latte e non danneggeranno il bambino..

Chiedi alla tua infermiera o infermiera per un clistere.

Piano d'azione a casa

  1. Continua a bere. La madre che allatta ha molta sete, nutrila. Bere acqua pura, composte di prugne e frutta secca, succhi di frutta fresca, infuso di rosa canina, uvetta. Il tè con latte o latte condensato è una scelta dubbia in grandi quantità, poiché si rafforza notevolmente. La proprietà miracolosa di questa bevanda di stimolare l'allattamento è un mito..
  2. Mangia il cibo giusto. Quando si prende cura di un neonato, la mamma non ha tempo per ritagliarsi un minuto per cucinare cibi sani. La donna afferra pezzi, snack su qualsiasi cosa in fuga. In assenza di aiutanti, cerca di inventare piatti che cuociono rapidamente, con il minimo sforzo. Mangia verdure fresche, bacche e frutta di stagione. Accendi la pentola a cottura lenta, getta le barbabietole, aggiungi le prugne, versa con olio d'oliva: un'insalata eccellente per prevenire la stitichezza è pronta. Numerosi studi e osservazioni hanno dimostrato che non è necessario che una madre che allatta segua una dieta rigorosa. Non soffocare con grano saraceno e petto di pollo, smetti di mangiare pangrattato, pasta. Il corpo ha bisogno di forza, l'intestino ha bisogno di varietà e fibre alimentari. Bevi un bicchiere di kefir, latte cagliato la sera, mangia datteri, kiwi, banane. Rimuovere temporaneamente il riso, cuocere la farina d'avena, l'orzo, il porridge di grano. Il compito del prossimo mese è ottenere uno sgabello morbido che non graffi le pareti dell'intestino, l'ano.
  3. Trattare le emorroidi: i grappoli di nodi venosi causano un forte dolore durante il passaggio di feci dure, sforzandosi. Cerca di ottenere feci molli mangiando cibi fibrosi e molti liquidi. Lavare con acqua tiepida dopo ogni movimento intestinale, quindi applicare il ghiaccio alle vene emorroidarie. Sedersi sul water con uno sgabello sotto i piedi in modo che le ginocchia siano a livello dell'addome, la posizione più fisiologica per i movimenti intestinali. Usa candele all'olio di olivello spinoso.
  4. Prova a muoverti: fai esercizi leggeri, fai una piacevole passeggiata con un passeggino. Un'attività fisica seria è temporaneamente vietata, ma un'attività moderata sarà solo benefica. Padroneggia una fionda, uno zaino ergonomico: i trasportini danno libertà a una madre e un bambino: una sensazione di sicurezza, una presenza costante della madre.
  5. Rivedi i tuoi farmaci. Sostituisci le preparazioni di ferro come sorbifer, maltofer con ferro chelato.

Lassativo per le madri che allattano dopo il parto

Durante l'allattamento, è consentito un certo numero di farmaci per facilitare i viaggi in bagno. Non puoi sopportare il dolore che stanca una donna stanca.

  • usa antidolorifici. L'ibuprofene è sicuro per il bambino, allevia il dolore nelle emorroidi, cura la sutura.
  • fare clisteri senza movimenti intestinali per più di due giorni. Usa una tazza o una siringa Esmarch riempita con acqua fredda.
  • acquista supposte di glicerina - un rimedio provato per la stitichezza dopo il parto con l'allattamento al seno. Usa le candele tutte le volte che è necessario.
  • prova i microclittori: tubi riempiti con una sostanza speciale che ammorbidisce le feci. Iniettati nel retto, i microclitteri aiutano a rimuovere le feci in modo delicato e indolore. Le farmacie vendono "Mikrolax", "Norgolax", "Normakol".
  • lattulosio completamente sicuro ed efficace - lassativo di tipo osmotico. Il lattulosio assorbe l'acqua, si gonfia nell'intestino, portando via le feci con esso. Il farmaco non viene assorbito nel flusso sanguigno, non penetra nel latte materno. "Portolac", "Duphalac", "Normase" sono venduti in flaconi e bustine. Il dosaggio è selezionato individualmente, è più comodo da prendere prima di coricarsi.
  • la stitichezza a lungo termine richiede l'uso di lassativi che irritano la parete intestinale. Verificare l'uso e il dosaggio dei farmaci con il medico. Dokuzat, "Bisacodyl", i derivati ​​della senna sono farmaci a basso rischio per l'allattamento al seno.

Il periodo neonatale del bambino è difficile per la madre. Trattati con la massima cura, riposo e allattamento. Complessità e problemi saranno dimenticati, essendo passati al passato, e il corpo ringrazierà per l'atteggiamento rispettoso.

Quali candele per la stitichezza scegliere nel periodo postpartum?

Dopo il parto, ogni donna ha bisogno di ripristinare la forza e l'energia perse. Allo stesso tempo, il corpo non riesce sempre ad adattarsi rapidamente alla nuova atmosfera, il che porta a effetti collaterali dal sistema digestivo. In alcuni casi, gli alimenti ricchi di fibre e un aumento della quantità di liquidi consumati aiutano ad eliminare la congestione intestinale. Se il bambino è allattato al seno, il trattamento della stitichezza deve essere effettuato solo sotto la supervisione di un pediatra. Uno specialista qualificato è in grado di selezionare prodotti efficaci che saranno sicuri per il bambino. Successivamente, daremo un'occhiata più da vicino a come scegliere e prendere correttamente le candele per la stitichezza dopo il parto..

Perché la stitichezza si verifica dopo il parto

Cosa fare se la stitichezza si verifica dopo il parto. Innanzitutto, è necessario stabilire la causa principale dei problemi alle feci per scegliere il miglior metodo di trattamento..

Si possono distinguere i seguenti motivi fisiologici:

  • Dopo il parto, il corpo di ogni donna subisce gravi cambiamenti ormonali che possono influire negativamente sul funzionamento di organi importanti..
  • Le donne che hanno dato alla luce un bambino molto spesso hanno anche un indebolimento dei muscoli degli organi genitali, compreso il sistema digestivo. Questo porta al ristagno dei rifiuti nell'intestino crasso..
  • Durante il parto, una donna può ferirsi, il che influisce negativamente anche sul processo digestivo..
  • Dopo il parto, l'intestino inizia gradualmente a posizionarsi, il che si manifesta con sintomi spiacevoli come la stitichezza.
  • La mancata osservanza delle regole di una dieta equilibrata è la ragione principale della violazione dei movimenti intestinali regolari..
  • L'uso di farmaci potenti, come l'anestesia durante il parto, indebolisce i muscoli dell'apparato digerente, che alla fine porta a una sospensione del movimento intestinale.
  • Malattie patologiche dell'apparato digerente.

La stitichezza può anche svilupparsi sotto l'influenza di fattori psicologici, vale a dire:

  • Spesso le donne hanno semplicemente paura di spingere dopo il parto a causa della possibile comparsa di dolore. Questo alla fine porta al ristagno delle feci nel sistema intestinale..
  • Dopo l'intervento chirurgico, le donne non possono spingere in modo che i punti non si spezzino. Provoca anche stitichezza e altri malfunzionamenti degli organi digestivi..
  • Il parto è un grande stress per ogni donna, che può manifestarsi in modi diversi, inclusa la stitichezza. In questi casi, ci vuole tempo per ripristinare il funzionamento stabile di organi e sistemi importanti..

Tipi e fasi della stitichezza

Se compaiono i primi sintomi, come trattare la stitichezza dopo il parto? Tutto dipende dal tipo di stitichezza. Solo un medico può fare una diagnosi accurata dopo un esame completo. Successivamente, diamo un'occhiata ai principali tipi di stitichezza..

Costipazione spastica

Puoi diagnosticare la stitichezza spastica in base ai seguenti sintomi:

  • C'è tensione nei muscoli intestinali. Se tocchi lo stomaco, puoi sentire la tensione dei muscoli lisci..
  • Il processo di digestione del cibo è rallentato.
  • Molto spesso sono ragioni psicologiche, ad esempio stress o shock nervoso, che portano all'interruzione delle normali feci.
  • Vale anche la pena prestare attenzione alla struttura dello sgabello, che diventa denso e asciutto..
  • C'è un deterioramento delle condizioni generali, vertigini, dolore in varie parti dell'addome, nausea e vomito.

Costipazione atonica

Per questo tipo di stitichezza, i seguenti sintomi sono inerenti:

  • Rispetto alla vista precedente, in questo caso, al contrario, c'è una debolezza dei muscoli dell'apparato digerente..
  • Compresa l'intensità della digestione del cibo e l'assorbimento dei nutrienti diminuisce.
  • Quando si cerca di defecare, si osservano dolore e disagio.
  • Molto spesso è l'intervento chirurgico che porta al verificarsi della stipsi atonica..
  • Una donna può provare un intestino sovraffollato e sensazioni di disagio.
  • C'è una maggiore produzione di gas, perdita di appetito e deterioramento del benessere.
  • In alcuni casi, ci sono feci sanguinolente che richiedono un trattamento chirurgico.

Costipazione con allungamento congenito dell'intestino

In alcuni casi, l'intestino può essere di forma o lunghezza irregolare. Qualsiasi patologia congenita o acquisita può influire negativamente sul funzionamento del tratto gastrointestinale. Pertanto, la maggiore lunghezza dell'intestino porta a un ritardo nel trasporto dei rifiuti e nella loro rimozione dal corpo. Ecco perché si verificano fenomeni spiacevoli come la stitichezza..

Le donne che hanno patologie rettali dovrebbero monitorare attentamente il loro menu quotidiano, compresi gli alimenti con effetto lassativo..

Supposte rettali

Come sbarazzarsi della stitichezza dopo il parto? Questa domanda preoccupa molte giovani madri che stanno cercando di riprendersi dal parto e tornare a uno stile di vita attivo..

Gli esperti raccomandano di provare supposte di glicerina dopo il parto, che non hanno praticamente controindicazioni. In rari casi, se si supera il periodo di trattamento consentito, possono verificarsi reazioni allergiche sotto forma di prurito..

Ferrolax

Si raccomanda di trattare la stitichezza dopo il parto con farmaci che vengono creati sulla base di elementi naturali e sicuri che non vengono assorbiti nel sistema circolatorio..

Ferrolax è prodotto sotto forma di supposte, che hanno un leggero effetto sulla mucosa intestinale, costringendolo a rimuovere più intensamente i rifiuti dal corpo. L'effetto positivo si verifica entro 30 minuti dall'uso del farmaco. Il rimedio è prescritto solo per gli adulti.

Evakyu

I componenti principali delle supposte, entrando nel sistema intestinale, iniziano a provocare l'accumulo di anidride carbonica, che a sua volta porta all'attivazione dei muscoli dell'intestino crasso.

Il farmaco è approvato dopo 12 anni ed è efficace per il trattamento della stipsi di vario tipo, anche cronica.

Bisacodile, Dulcolax

Per curare la stitichezza dopo il parto, si consiglia di consultare un gastroenterologo che effettuerà un esame e farà la diagnosi corretta. Questo è l'unico modo per scegliere il farmaco più efficace ottimale per un determinato paziente..

Il bisacodile contiene composti chimici che stimolano il lavoro della muscolatura liscia, che a sua volta rimuove prontamente le scorie dal corpo in modo naturale.

Tuttavia, ci sono alcune controindicazioni, quindi il farmaco non è raccomandato durante la gravidanza e i bambini. È necessario leggere attentamente le istruzioni del produttore per evitare la comparsa di effetti collaterali in futuro..

RectActive

Queste candele contengono estratto di castagna, che ha un effetto lassativo. A causa del fatto che i componenti della castagna hanno proprietà uniche per influenzare positivamente le pareti intestinali, rafforzandone la struttura, c'è un effetto curativo e tonico generale. È possibile ripristinare il funzionamento stabile dell'apparato digerente ed evitare la comparsa di stitichezza in futuro.

Inoltre, le supposte sono raccomandate per il trattamento delle emorroidi e di altre malattie del retto. Il farmaco è consentito solo agli adulti, in quanto può provocare reazioni allergiche.

Candele di olivello spinoso

Questo medicinale contiene solo ingredienti naturali e sicuri che non causano alcun sintomo negativo. L'estratto di olivello spinoso ha proprietà curative uniche, vale a dire la capacità di fermare l'infiammazione e accelerare la guarigione delle ferite. Questo è il motivo per cui si consiglia di utilizzare le candele non solo per la stitichezza, ma anche per le malattie del retto. Prescritto sia per bambini che per adulti a causa dell'assenza di controindicazioni.

Supposte per la stitichezza dopo il parto

Ho già partorito, la gravidanza e il parto sono andati bene. Ma dopo il parto sono iniziati piccoli problemi di digestione e defecazione, in altre parole, è iniziata la stitichezza. E uno dei bei giorni dopo il movimento intestinale, ho sentito, oltre al sollievo, disagio. si è scoperto che è uscito. Per dire che ero sconvolto, né per dire nulla. È una sensazione così spiacevole sia psicologicamente che fisicamente. Sono solo andato nel panico, il che non è molto tipico per me. Sono andato online e, dopo aver letto molte informazioni su questo argomento, non mi sono affatto calmato. Ma. Continua a leggere →

Non so perché, ma ho deciso di condividere la mia esperienza. Forse qualcuno tornerà utile)) Continua a leggere →

Aiuto BB-shki! Non ho affatto forza. Non ha sofferto di stitichezza per tutta la gravidanza e quindi non sapeva cosa fosse. E in vita mia non ho mai avuto tanta gioia !! Ora siamo completamente su GW. Ma ora, 2,5 mesi dopo il parto, è iniziato. Non c'è stata salvezza per un mese. Ho provato barbabietole, carote, prugne, prugne, al mattino crusca, kefir, palle di neve, yogurt, molta acqua, candele all'olivello spinoso. Tutto questo aiuta un po ', ma molto poco. le feci sono più morbide, ma ancora graffiano. Come essere?? Sullo sfondo di stitichezza o crepe. Continua a leggere →

Dopo il parto, le emorroidi sono uscite, hanno guarito le candele e tutto è andato via, 9 mesi dopo il parto, il nodo è uscito di nuovo, c'erano sensazioni di bruciore, il prurito è ricominciato, le candele sembravano diventare un po 'più facili, ma il nodo non è andato via affatto. In effetti, ora non c'è nulla che mi infastidisca, tranne il mio sgabello simile a un porridge. Continua a leggere →

ciao ragazze. Ho un problema molto serio. Durante la gravidanza, ho iniziato ad andare male in bagno per la maggior parte, stitichezza continua. quindi tutta la gravidanza. 9 mesi fa ho dato alla luce mia figlia e ancora non posso andare in bagno normalmente. i primi mesi furono generalmente terribili. Ho avuto le emorroidi durante il parto e poi le crepe. è un dolore terribile, ma anche dopo aver guarito tutto, non sono andato in bagno meglio. le persone a me vicine mi dicono, mangia le barbabietole. Continua a leggere →

Ragazze, ho letto i post, per me è fondamentale. Condivido la ricetta, forse posso aiutare qualcuno. Ho una grave forma di stitichezza (intestino lungo, piegamento + pigro) - prima della gravidanza, un problema eterno, durante - solo stagno.. Conto i giorni prima del parto, iniziando con 2 strisce care. Ero completamente disperato, perché anche le candele alla glicerina non hanno aiutato (microlax su nulla).. Quindi, la ricetta DA USARE TUTTI INSIEME 1. Donat mg di acqua - 1 bicchiere 2-3 volte al giorno prima dei pasti per 20 minuti 2. Yogurt fresco fatto in casa 1-2 giorni. Continua a leggere →

Sgabello ogni giorno. la stitichezza non era lunga durante B, ho provato tutti i giorni, al massimo a giorni alterni con una candela per andare in bagno. Poi ho iniziato a camminare normalmente senza candele e tutti i giorni Dopo il parto ho camminato con le candele per tre giorni di seguito, poi da solo. periodicamente mi fa male durante un movimento intestinale e poi il sangue rimane sul tovagliolo, non molto. proprio la situazione di oggi, era molto dolorosa come se tutto si stesse spezzando. non c'è niente al di fuori al tatto. che cos'è? emorroidi interne? non è normale, anche se raramente. Continua a leggere →

Ha partorito, dopo aver partorito per 5 giorni tutto è andato bene, e poi come è iniziato: - tutto è iniziato con un dolore lancinante al retto per diversi secondi. e stavo mentendo. - poi, quando si cerca di andare in bagno, tali dolori selvaggi - le contrazioni riposano. A proposito, i dolori sono molto simili alle contrazioni, solo nel retto: un forte aumento, picco, declino. Mi metto una mano sulla bocca e me la mordo, urlando per non spaventare il bambino. - se, dopotutto, IMPROVVISAMENTE è possibile andare in bagno in quei secondi che non c'è dolore. Continua a leggere →

Questo è ciò che mi indebolisce oggi, non ho mai camminato così tante volte al mese, tanto quanto oggi in un giorno. Oh !! Perdonami per la rivelazione !! Chi ha questi problemi mi capirà. Per tutti i 9 mesi, costipazione, stitichezza e stitichezza, sono andato in bagno 1 volta in 5-6 giorni e ho SEMPRE fatto qualcosa con me stesso: prugne, duphalac o candele. E qui. una favola, solo! Ma lo stomaco si contorce! Potrebbe partorire presto. Chi l'aveva prima del parto. Continua a leggere →

Dopo il parto, ovviamente, sono passati quasi 10 mesi (beh, il mio nodo si è nuovamente sciolto (c'è un prurito pazzo, una sensazione di bruciore (e con tutto questo ho tutti questi 10 mesi, un problema con le feci) (scusa, non stitichezza, ma feci molli) (posso più volte al giorno Ora sto curando il sollievo della candela, il prurito è passato, il nodo non scompare (le feci non si normalizzano, non so dove andare dal dottore, ma vado, cosa fare per ora. Leggi di più →

Ciao a tutti! Come sono tormentato dalle emorroidi (((Sono uscito naturalmente durante il parto, ed è successo prima (Soffro di tanto in tanto di stitichezza. Chiedo scusa per l'intimità). così la schifezza è uscita di nuovo, e che schifezza, non posso sedermi, cammino con difficoltà, non riesco nemmeno a mettere una candela, non posso metterla lì, ed è tornata un'infezione, non è stato venduto un unguento in farmacia, ci sono controindicazioni e rischi ovunque, hanno detto dopo aver consultato. Continua a leggere →

Che dopo la prima gravidanza, che dopo la seconda, ho problemi alle feci (c'era una stitichezza molto forte). Mi sembra di aver corretto il cibo, ma c'è ancora un leggero dolore quando vado in bagno, anche con feci molli (e un po 'di sangue). O una crepa o il nodo stesso (ce n'è uno piuttosto grande, ma non si è preoccupato per molto tempo, è apparso dopo la prima nascita, e ce n'è un secondo piccolo, ora è apparso). Qualcosa deve essere fatto. Non ci sono dottori intelligenti, non ci sono opportunità e nemmeno il desiderio di andare da qualche parte. Consiglia come rimuoverli. Continua a leggere →

Ciao! Chi ha affrontato la stitichezza e le emorroidi dopo il parto (senza sangue, piccoli noduli compaiono dopo la defecazione)? In generale, c'è qualcuno che è sfuggito a tali "convenevoli" o ce l'hanno tutti dopo il parto? Il mio bambino ha 4 mesi, siamo in GV. Questi problemi periodicamente scompaiono per me e poi riappaiono. Cerco di bere più liquido, prugne, barbabietole, ecc. Non aiutano (((Ho provato Relief Candles per 1 corso (settimana) i sintomi delle emorroidi si sono attenuati, ma c'è stitichezza. Ho sentito che Mikrolax non sembra entrare nel flusso sanguigno e quindi non entra nel latte Dimmi chi. Leggi di più →

Le ragazze mi dicono chi era, sempre stitichezza. Accendo le candele, poi bevo Duphalac e oggi gli intestini si puliscono da soli (scusate i dettagli). Ho sentito cosa succede prima del parto, la settimana 38 è passata e lo stomaco spesso sorseggia per tre giorni.. COS'E '? Continua a leggere →

domani saranno 33 settimane complete di gravidanza, e in questo momento già divertente con insonnia, mal di schiena, dolore alla cistifellea (ho discinesia alla colecisti, il deflusso è disturbato), sono state aggiunte altre emorroidi. Stitichezza, non provoca molto fastidio, bevo molta acqua, mi muovo abbastanza anch'io. Apparentemente, le vene sono solo cattive: tutto è gonfio sotto le ginocchia e le emorroidi sono state già rimosse un anno fa. La prima cosa che ho letto - dopo essere andato in bagno, lavare con acqua fredda, candele (metalurauil erano a casa), acqua, sollevare più gambe. Continua a leggere →

Siamo appena nati, abbiamo 15 giorni. Ma ho iniziato ad avere la stitichezza che, in linea di principio, ho sofferto sia prima di B che durante B. Durante B sono stato salvato da una dieta con fibre, si tratta di cetrioli, barbabietole, uva, mele, ciliegie, prugne e in grandi quantità, oltre a kefir, olio d'oliva, più candele perché dov'è la stitichezza lì e le emorroidi.. beh, in generale, siamo sopravvissuti a questo periodo. Ma cosa fare ora, sto allattando al seno e, di conseguenza, frutta e verdura sono praticamente escluse, quindi soffre di coliche. Continua a leggere →

E questo è tutto. ))) Inizia un tremore, il minimo allungamento nella parte bassa della schiena o nell'addome sassoso è considerato come: "Eccolo. Più veloce. Mollare tutto. Corri in ospedale"))) Esagero, ovviamente, ma c'è del vero. Stasera, dalle 2 alle 5, ci sono stati allenamenti molto convincenti, poi mi sono addormentato e ho sognato di aver partorito. gatto. Quindi viviamo))) Le amiche partoriscono a poco a poco. Ho bevuto 10 fiale di Totem, spero che l'emoglobina sia salita almeno un po ', non prenderò più le analisi, sono riluttante. Come effetto collaterale della sua (scusa) stitichezza e, naturalmente, delle emorroidi. Dobbiamo portarlo con noi in ospedale. Continua a leggere →

Secondo le stime, come la 28a settimana. Al mese 05/07/2015. Case in vacanza. A 4-5 settimane di gravidanza, le è stata diagnosticata una pielonefrite acuta e una cistite. Sembra essere guarito, ottenuto in un paio di settimane con pielonefrite già cronica e sabbia sul rene sinistro. Bene, va bene, a chi non capita. Ora cerco di non mangiare cibi grassi, piccanti e salati. Pappillomas è uscito sulle ONG. Tutto prude, oltre allo scarico verde, aumento dei leucociti sullo striscio. Ho inserito le candele Trichopolum, ora il clitoride prude e lo scarico è sempre lo stesso. Stipsi. Preso un raffreddore. Continua a leggere →

Che questo attacco mi raggiungerà anche prima della nascita. In generale, le emorroidi hanno notevolmente complicato la mia vita per diversi giorni. Continua a leggere →

Ciao a tutti! Sono passati 2,5 mesi dal parto, e i problemi sono ancora con me.. 1. Scusate, all'inizio c'erano emorroidi interne e la costipazione si è accompagnata.. a causa della quale si formava una ragade anale. E ogni viaggio in bagno diventava una tortura Sono andato al proctolo. Continua a leggere →

Reshlia scrive - improvvisamente qualcuno aiuterà. dopo il primo parto, per molto tempo non sono riuscito ad andare in bagno correttamente. di conseguenza, una crepa e le emorroidi - in generale, tutte le gioie))) Continua a leggere →

Oggi sono 39 settimane. Sono andato dal dottore. Ha detto che il collo è ancora lungo. Salta 1 dito. E per prepararla in qualche modo al parto, metti le candele Buscopan, 1 pezzo, 2 volte al giorno. Ecco le domande: c'è un effetto collaterale da loro? (Ho la stitichezza molto spesso!) Aiuta davvero? Forse il travaglio andrà più veloce (vorrei!) Ho un mandato tra una settimana e ho bisogno di candele per 10 giorni. Per metterli alla vittoria? Grazie a tutti! Continua a leggere →

le ragazze aiutano per favore. Avevo le emorroidi. prima ce l'avevo ma non forte. come se quasi invisibile. Volevo iniziare a trattare tutto ((non sono mai arrivato al trattamento. ((ora a causa di B. grave stitichezza. Devo spingere quando faccio le cose in grande e per il 4 ° mese già. è uscito ancora di più. soprattutto dopo il bagno. poi ritorna ovviamente. ma non fino alla fine. sì, e non è così, penso. (((mangio, in linea di principio, normalmente cibo secco Non mangio. Cerco di mangiare più verdure, carote, cavoli. So che tutto dipende anche dall'alimentazione. Ma la stitichezza rimane. Ne ho bisogno. Leggi di più →

Non c'è tempo per scrivere, ma ho deciso di tenere il record per me stesso! Molte cose, ma non riesco a vedere la forbice, quindi mi dispiace. Mia figlia è nata a 19,20, 3400 ge 52 cm, e in un mese era già 4500 ge 55 cm!) Leggi di più →

Posso usare le candele all'olivello spinoso ora? Spiego la situazione. Non ho mai sofferto di stitichezza, ma è peggiorata dopo il parto. Dopo i primi 2 anni ho sofferto, poi tutto ha funzionato. Dopo il secondo, proprio in ospedale per tre giorni ho camminato come una papera, sporgendo il culo, come se da lì avessi tirato fuori un tronco. Non ci sono emorroidi, ma ci sono crepe. Le feci sono normali, nessun dolore, ma dopo ogni volta c'è sangue. Come curare le crepe? Le candele all'olivello spinoso mi aiutano, ma posso installarle? Ho paura di immaginare cosa accadrà dopo la terza nascita (((Leggi di più →

I problemi alla toilette sono comparsi dopo il parto. Continua a leggere →

Durante il parto, hanno fatto un episio, cucito con suture autoassorbibili. I punti mi facevano appena male e non mi hanno infastidito quasi immediatamente. Già a casa, dopo un duro viaggio in bagno, ho notato che i punti sanguinavano. Quando erano trascorse 3 settimane dal parto, sono andato dal medico locale. Ha esaminato, ha detto che si era già formata una cicatrice e non ha visto alcun problema con la cucitura. Dopo questa visita, iniziarono a uscire discussioni. È già passato poco più di un mese dalla nascita. Sto cercando di risolvere il problema con la stitichezza - Duphalac, candele alla glicerina - finora niente di speciale. Continua a leggere →

Sono già a casa da 2 giorni. Dato che sono stato dimesso dall'ospedale la stessa notte, non sono riuscito a dormire dal tono. All'inizio, lo stomaco si tirò, mise una candela alla papaverina. Sembra che sia passato. Poi, mentre si voltava da una parte all'altra, il mio stomaco si è trasformato in pietra per alcuni istanti. Per 8-10 secondi. L'utero è così eccitato ((((tutto inizia quando vado a letto. Ho un appuntamento per Gina mercoledì. Ma ho deciso di andare domani. Perché temo che mercoledì potrebbe essere tardi) è normale quello che mi succede? Ho un utero 1-2 volte Leggi di più →

Ragazze, come sfuggire alla stitichezza dopo il parto? Ho provato le candele alla glicerina: non hanno aiutato e Mikrolax una volta sembrava aiutare. Dopo il parto, il prete è scioccato) I ricordi di un'anguria che striscia avanti la tengono spaventata)) Siamo sotto GV, lo stato del mio tratto gastrointestinale si riflette sul bambino? Continua a leggere →

Volevo scrivere da molto tempo e ora sono pronto. Dopo il parto, le emorroidi sono uscite prima aiutate dalle candele Relief Advance, e quando dopo 2 mesi è apparso il dolore, non sapevo cosa comprare e ho trovato le candele Natalsid nella brochure e sai che sono SUPER. Chi ha emorroidi + stitichezza, allora queste candele sono semplicemente fantastiche. Continua a leggere →

1. Età di entrambi i coniugi: ho 28 anni, marito 292. Esperienza totale di pianificazione: 5 cicli 3. Figli: in attesa del primo figlio4. Gravidanze non riuscite (WB, B, ZB) con indicazione del termine: n ° 5. Esami, procedure e operazioni eseguite: striscio, test per ormoni, per infezioni.6. Diagnosi di infertilità: no 7. Regime di trattamento: c'erano cocchi in uno striscio, 10 giorni hanno messo supposte di suppantenolo e terzhinan (mattina e sera), con mio marito hanno bevuto groprinosin, wobenzim e linex (da HPP 33.51) 8. Il tuo punto di vista, ciò che ha contribuito al successo del concepimento: le candele, penso che fosse dovuto all'infiammazione. A. Continua a leggere →

Ho un secondo giorno di stitichezza (((. Non so cosa fare.. ho letto di olio di ricino.. ma c'è il pericolo di provocare il parto.. Forse qualcuno sa delle candele.. Dimmi. Leggi di più →

Ragazze, un grandissimo ciao! Buon anno a tutti. So che c'erano molti post su questo problema, ma non è conveniente cercare da un tablet. In generale, nella 36a settimana, non mi è stato risparmiato il problema con il nome di emorroidi ((((all'inizio, il nodulo è appena uscito, non c'era dolore quando andavo in bagno. controllo solo il 6 e poi non al proprio, ma a quello di turno. Te lo dico subito. Leggi di più →

Una domanda molto delicata)) Ho partorito tre mesi fa, da allora ho sofferto moltissimo di stitichezza. arriva solo alle lacrime. provato molti metodi. e calpestato barbabietole e acqua a digiuno e burro, cucchiaio a digiuno. il dottore mi ha consigliato di bere Dufolac. nessun uso.. e anche le supposte di glicerina non hanno dato alcun risultato.. Sto allattando, e non tutti i farmaci posso. per favore dimmi chi ha avuto questi problemi e come li hai affrontati. solo a volte fa paura e andare in bagno sapendo che dovrai soffrire di nuovo. Continua a leggere →

Ha dato alla luce il 29/08/17. Il colostro ha succhiato bene, il latte è apparso il 3 ° giorno e l'inferno è iniziato. Sembra succhiare una femminuccia, ma per lo più lo tiene solo in bocca. I capezzoli sono lisci, i seni sono diventati grandi. Non ho dormito per due giorni in ospedale, è iniziata la depressione. Sono arrivati ​​Leggi di più →

Dopo il parto, le ragazze sono uscite dalle mie emorroidi, trattate con supposte Relief Advance, parzialmente aiutate. E poi è iniziata la stitichezza ed è comparsa una crepa. Non c'è un proctologo nella zona. Forse qualcuno ti dirà come curare emorroidi e ragadi. Non voglio fare alcun intervento. Continua a leggere →

Ragazze, è possibile sbarazzarsi del crack? Tutto è iniziato circa 8 anni fa. Ma dopo l'ultima nascita ci furono un paio di esacerbazioni, saw e Detrolex e tutti i tipi di candele, unguenti, ecc. Per più di un mese, l'aggravamento è ricominciato, lo spalmo con un unguento alla nitroglicerina, non c'è dolore, ma sento che vale la pena mangiare qualcosa di sbagliato, o, ad esempio, ieri ho bevuto due bicchieri di champagne, e basta, ancora venticinque. Ero dal dottore e ho detto che non dovevo fare l'operazione. Ma sono già così stanco e psicologicamente spiacevole. Come curare la sua infezione P.S. Non soffro di stitichezza, anzi. Continua a leggere →

mai in vita mia ha sofferto di intestino. anche durante la gravidanza non significa cosa sia la stitichezza. sono passati più di 2 mesi dal parto e ancora non riesco ad andare in bagno normalmente. E..B. TÈ DEL CLISMO. CHE COSA PER LEI. che idiota ha pensato tutto. CHI COME HA AFFRONTATO TALI PROBLEMI? COMPRESSE, CANDELE? QUANDO È TUTTO FINITO. Continua a leggere →

Non ho avuto questo byaki per tutta la vita, dato che non sono nella zona a rischio, mi muovo molto, mi siedo un po ', cerco di mangiare bene. Ma dopo il primo parto, ho imparato la felicità proprio nel RD, è già spaventoso da ricordare, ma è passato da solo in un paio di settimane, un paio di candele relif e basta. Passarono tre anni e arrivò la seconda B, più vicino alla settimana 20 apparve il disagio, D si è lamentato alla reception. G ha guardato la sedia e ha detto che non valeva la pena di fumare, l'utero preme sul pavimento pelvico e si arrampica fuori. Continua a leggere →

Ragazze, cosa fare? Ieri, come avevo paura, perché. lo stesso, c'è la stitichezza, il mio cattivo amico è uscito. Mi ha fatto star male alla sua prima presenza al 1 ° parto, apparentemente teso, per tutti i 10 anni periodicamente peggiora, fa male, uso candele con belladonna, è possibile usarle durante la gravidanza? Oggi non sono andato affatto in bagno, probabilmente psicologicamente, temo! Consiglia qualcosa di caro! Continua a leggere →

Ciao ragazze! Oggi voglio parlare di un problema delicato: la stitichezza. So che molti hanno sperimentato la stitichezza durante la gravidanza e dopo il parto. Soffro di stitichezza fin dall'infanzia e durante la gravidanza peggiorano solo! E dopo la prima nascita, è stato un disastro! Ho mangiato solo cose utili, ho bevuto acqua, composta di frutta secca - niente ha aiutato! Sembrava che se passassi completamente all'acqua, avrei ancora questa stitichezza! E non appena il mio intestino è migliorato, sono rimasta incinta di nuovo e. Continua a leggere →

Sto raccogliendo dei farmaci con me, vorrei chiedere a voi ragazze che prendete cosa 1. Candele per le emorroidi, dopo il primo parto ho usato Relief, la nifiga non ha aiutato. Ora una ragazza ha consigliato a Posterizan, come stai? O ancora prendere sollievo? 2. Qualcosa per gli intestini, perché dopo il clistere inizia l'orrore. Fino ad ora, dal primo parto con l'intestino, soffro, non di stitichezza e quant'altro, ma molto spesso di IBS. (Ho intenzione di prendere Maksilak o Imoflora, chi ha preso cosa? Così quando. Leggi di più →

E 'Importante Conoscere La Pianificazione

Tecnica di alimentazione mediante sondino per neonati prematuri

Parto

Nutrire i bambini prematuri attraverso un tubo è una misura forzata in caso di prematurità profonda o patologie dello sviluppoMetodi di alimentazione tramite tuboSe il neonato non è in grado di succhiare o nutrirsi dal biberon, viene presa una decisione di alimentazione mediante sondino.

Come si comporta un bambino prima del parto

Infertilità

Posizione del bambino prima del partoNel primo e nel secondo trimestre di gravidanza, il bambino nell'utero si sente molto a suo agio. Il suo corpicino è così piccolo in relazione al volume del liquido amniotico che può muovere liberamente le braccia e le gambe e anche voltarsi costantemente.

Falsa gravidanza

Analisi

La falsa gravidanza è un complesso di sintomi mentali raro e complesso che imita alcuni dei segni della gravidanza.

Prevenire false gravidanze significa mantenere la salute mentale e fisica.

Gravidanza 26 settimane

Infertilità

26 settimane di gravidanza quanti mesi?Il settimo mese di gravidanza dura 26 settimane. La gravidanza sta lentamente raggiungendo il traguardo. I primi due trimestri sono lasciati indietro, e ora la donna sta aspettando gli ultimi tre mesi di ansiosa aspettativa di incontrare il suo già amato bambino.