Principale / Nutrizione

Condizioni della donna dopo il taglio cesareo

Non è un segreto che dopo un taglio cesareo, il recupero è più lento e più difficile che dopo un parto naturale. È importante che tu sia preparato per questo in anticipo. Questo articolo delinea diversi modi utili per stabilizzare più rapidamente e facilmente le condizioni di una donna dopo un taglio cesareo e per avvicinare la sua guarigione..

  • 40
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • cinque

Galleria fotografica: le condizioni della donna dopo il taglio cesareo

Le prime ore dopo l'intervento ti sentirai molto esausto. Non riuscirai ad alzarti, avrai mal di testa, non avrai la forza per niente. Trascorrerai il primo giorno in terapia intensiva. Questo di solito è il test più serio per una donna, dal momento che non vede il suo bambino, non sa dove si trova e cosa c'è che non va in lui. Ma la cosa principale è non preoccuparsi. Il bambino è sotto la supervisione dei medici, si prenderanno cura di lui e il tuo compito è di riprendersi rapidamente per vederlo prima.

Potrai muoverti solo 7-10 ore dopo l'operazione. All'inizio, tutti i movimenti saranno molto difficili per te. Anche solo sedersi sarà una vera sfida. La pancia inizierà a tirare selvaggiamente verso il basso, come se vi fossero sospesi dei pesi. Pertanto, prestare molta attenzione ai movimenti che influenzano direttamente i muscoli addominali quando si è in piedi, sdraiati, starnuti o tosse. Filtrare la cavità addominale il meno possibile in modo da non causare l'apertura delle cuciture. Ciò non significa che ti sia vietato qualsiasi movimento. Anzi! Più cerchi di muoverti, più velocemente avverrà l'adattamento. La cosa principale è fare tutto senza intoppi e con attenzione. E ascoltare il tuo corpo - non "sfondare" con la forza.
I punti vengono rimossi circa una settimana dopo il taglio cesareo. Dopodiché, devi continuare a seguire rigorosamente le raccomandazioni del medico. Probabilmente non sarai in grado di bagnare la ferita per i primi giorni e solo gli operatori sanitari eseguiranno la medicazione. Per eventuali arrossamenti o infiammazioni della cucitura, consultare immediatamente un medico. Possono sorgere problemi anche quando sei già a casa.

Per la prima volta dopo un taglio cesareo verrà probabilmente prescritta una dieta speciale. È comune a tutte le persone che hanno subito un intervento chirurgico. Lo stress sullo stomaco in questo momento è estremamente indesiderabile, quindi di solito nutrono brodo di pollo e porridge liquido durante i primi giorni dopo l'operazione. Lo stesso giorno del cesareo, non ti sarà permesso di mangiare, limitato a una piccola quantità di acqua.

La condizione di una donna dopo un taglio cesareo è spesso associata ad una maggiore produzione di gas. Questo è inevitabile dopo qualsiasi intervento chirurgico. Anche la stitichezza è comune. Evita nel tuo menu fagioli, cavoli e tutti i cibi che possono "gonfiarsi" e che disturbano la motilità intestinale. Mangia zuppa e frutta.

Il problema principale dopo il taglio cesareo è il dolore. Ti darà fastidio per circa due settimane, impedendoti di muoverti normalmente. Non sollevare oggetti pesanti per almeno 3 mesi dalla data dell'intervento per evitare danni interni. Ricorda che la tua ferita non è solo una cucitura all'esterno, ma anche all'interno. E la ferita non è piccola. Ovviamente, il tuo corpo dovrà riprendersi. Per quanto vorresti, non portare il tuo bambino in braccio durante il periodo di recupero. Tienilo seduto sul divano o sdraiati accanto a lui. E affidare il diritto di indossare a papà o altri parenti.
Certo, la tua pancia non sarà nella sua forma migliore dopo un taglio cesareo. E non si tratta solo della cucitura, che, a proposito, ora hanno imparato a renderla il più invisibile possibile, ma anche della forma stessa dell'addome. Si incurva e quindi è molto più difficile rimetterlo in forma che dopo un parto naturale. Tutte le donne sono preoccupate per la questione di quando possono iniziare a fare esercizi per ripristinare la loro figura. Questo è strettamente individuale, a seconda delle tue condizioni fisiche. Ma sicuramente non prima di un mese dall'operazione. Di solito i medici danno un'unica data per l'inizio di una normale vita fisica (e sessuale) - 40 giorni.

Devi iniziare con gli esercizi generali che facciamo con gli esercizi mattutini. Non dovresti provare a pompare subito la pressa. Non porterà a niente di buono. La massa muscolare non crescerà finché nel corpo non verrà stabilito l'equilibrio ormonale. Rischerai semplicemente la tua salute invano. La cosa più importante per te è la retrazione della parete addominale, che si è distesa durante diversi mesi di gravidanza. Se decidi di fare ginnastica prima del necessario, molto probabilmente interromperai il processo naturale di retrazione della parete addominale e otterrai l'effetto opposto..

Per quanto buone fossero le tue condizioni fisiche prima del parto, il recupero avverrà subito dopo. Se in precedenza hai avuto muscoli non allenati, sarà difficile ripristinarli dopo l'intervento. Ma questo deve essere fatto in ogni caso..

Non preoccuparti per la perdita di peso complessiva. E 'normale. Molte madri subito dopo un taglio cesareo diventano ancora più magre rispetto a prima della nascita di un bambino. L'importante è monitorare la produzione di latte. Se è abbastanza, va bene.
Una regola importante per una pronta guarigione e normalizzazione delle condizioni di una donna dopo un taglio cesareo è l'allattamento al seno. C'è un'opinione secondo cui il latte scompare dopo l'operazione. Non è vero! Sì, in effetti, i primi giorni dopo il taglio cesareo con problemi di deflusso del latte possono sorgere, poiché il bambino non è vicino a te. Ma tutto torna alla normalità subito dopo il primo allattamento. Tutto dipende dal tuo atteggiamento e dall'ambiente interno. Se decidi chiaramente da solo che vuoi allattare, la natura ti darà tutto ciò di cui hai bisogno per questo..

Come riprendersi rapidamente da un taglio cesareo?

Una donna non può sempre dare alla luce un bambino da sola. Le ragioni possono essere molte: un feto troppo grande, placenta previa piena, un alto grado di miopia, altre malattie e caratteristiche in cui è indicato solo l'intervento chirurgico. Ma nessuno rimuove le responsabilità di prendersi cura del bambino dalle spalle delle donne, quindi la domanda su come tornare rapidamente alla normalità e recuperare dopo l'intervento chirurgico preoccupa tutti i pazienti.

I primi giorni dopo un taglio cesareo:

RIFERIMENTO! Il taglio cesareo è un'importante procedura chirurgica durante la quale i tessuti di una donna incinta vengono asportati per estrarre il feto all'esterno. Viene eseguito sia in anestesia generale che spinale.

- quando alzarsi dopo l'intervento?

Il paziente trascorre il primo giorno dopo l'operazione nel reparto di terapia intensiva. Le prime 12 ore non le è permesso di alzarsi, ma è sconsigliato anche sdraiarsi sul letto. Affinché i coaguli di sangue escano e il processo di adesione non inizi all'interno, una donna deve assolutamente muoversi: girarsi da un lato all'altro, muovere le gambe. Cerca di appoggiare i piedi sul letto e di sollevare leggermente i fianchi, dondolarli avanti e indietro, quindi abbassarli. Quindi gira la gabbia toracica prima a sinistra, poi a destra. Fai tutto in modo fluido e ordinato!

Il tuo medico monitorerà costantemente la tua salute: controlla la pressione e il polso, la quantità di secrezioni, la contrattilità dell'utero. Dipende da questi indicatori: quando ti è permesso di alzarti e sederti.

Ti sarà permesso di alzarti solo la prima volta in presenza di un'infermiera. Se ti senti stordito, non preoccuparti, è normale. Siedi per qualche minuto, respirando profondamente. Non sarai in grado di raddrizzarti subito, quindi non sforzarti. Dovrai camminare nei primi giorni, piegandoti un po 'in avanti, in modo da non disturbare ancora una volta la cucitura.

ATTENZIONE! Non appena la donna e il bambino vengono trasferiti al postpartum e lasciati soli, la madre deve già prendersi cura del bambino da sola. Pertanto, non funzionerà. Dovresti camminare di più lungo il corridoio (almeno per brevi distanze) - in questo modo l'utero si contrarrà più velocemente.

- quanto non puoi spingere dopo il taglio cesareo?

Una donna su due deve affrontare un fastidio come la stitichezza dopo il parto. Spesso si verificano emorroidi (soprattutto nelle ultime fasi, quando il feto preme sul retto con tutta la sua massa). Impossibile spingere in questi casi! Innanzitutto, è possibile provocare la comparsa di crepe nella mucosa, sanguinamento e persino prolasso del retto. E in secondo luogo, a causa della forte tensione dei muscoli del peritoneo e dell'utero, una sutura fresca può iniziare a sanguinare.

IMPORTANTE! I punti dopo il taglio cesareo sono generalmente ben cuciti e non possono disperdersi così facilmente, ma gli sforzi avranno un effetto negativo sulla guarigione.

Quanto segue aiuta a evitare la stitichezza:

  • Rispetto di una dieta speciale con molte verdure fresche e cereali, prodotti a base di latte fermentato, pane di crusca, molto liquido.
  • Assunzione di farmaci: Duphalac, Normase, Portalak (se la madre sta allattando); Guttalax, Bisacodyl, Regulax (se il bambino viene nutrito artificialmente). È consentito l'uso di candele - Calciolax, Ferrolax, Glycelax, candele con olio di olivello spinoso.
  • Ricette popolari: un decotto a base di fichi, tisane e decotti di frutta (ortica, radici di valeriana, finocchio, anice, cumino).

- Quanto tempo ci vuole per rimuovere il catetere?

Un catetere per la deviazione delle urine è un must: c'è un alto rischio di danneggiare la vescica durante l'intervento chirurgico. Pertanto, monitorando il volume e il colore dell'urina e in particolare se il sangue è entrato nelle urine, è possibile ridurre questo rischio.

Dopo la procedura, il catetere rimane nella vescica per un giorno o due e, in generale, non provoca sensazioni spiacevoli. E la rimozione è rapida e indolore: con un respiro profondo.

Regole di recupero dopo il taglio cesareo:

Una donna dovrebbe essere preparata al fatto che il recupero dopo un taglio cesareo durerà più a lungo che dopo un parto naturale..

- normalizzazione del ciclo mestruale dopo taglio cesareo

Il processo inverso di ristrutturazione interna inizia dal giorno stesso in cui il bambino nasce, ma se durante il parto naturale dura circa sei mesi, il completo recupero del corpo dopo il taglio cesareo avverrà entro 3 anni. Le mestruazioni arriveranno molto prima: il ciclo normale viene ripristinato in 3-4 mesi.

Non confondere lo spotting postpartum - lochia - con le mestruazioni. Non sono così abbondanti, ma imbrattanti, giorno dopo giorno cambiano colore da marrone a trasparente, poi scompaiono del tutto. L'aspetto della lochia è un processo naturale, che indica la guarigione del rivestimento uterino.

RIFERIMENTO! L'allattamento al seno accelera il recupero del corpo e dell'utero. È stato scoperto che il latte umano contiene 20 ormoni, uno dei quali è la prolattina. Ha un effetto deprimente sulla produzione di progesterone, responsabile della maturazione dell'uovo e della sua fissazione nell'utero. Più spesso una donna mette il bambino al seno, più prolattina viene prodotta, rispettivamente, più lungo è solitamente il periodo di assenza delle mestruazioni. A volte non vengono per 8-10 mesi.

- normalizzazione dell'allattamento al seno dopo l'intervento chirurgico

Le donne che hanno subito un taglio cesareo hanno inizialmente una serie di difficoltà con l'allattamento al seno. L'attaccamento precoce (immediatamente dopo il parto) non può essere eseguito, poiché la madre è abbastanza spesso in terapia intensiva al giorno. Non portano lì le briciole, ad es. non c'è alimentazione per 24 ore. Pertanto, il latte non arriva immediatamente, ma dopo 4-5 giorni. Al bambino viene data una miscela speciale da una bottiglia in questi giorni. Poiché il meccanismo di suzione del capezzolo e del seno è leggermente diverso, il bambino deve adattarsi alle mutate condizioni. Anche la condizione fisica della madre e i cambiamenti ormonali nel corpo che sono iniziati, influenzano. Inoltre, i contagocce spesso causano gonfiore e anche nel petto: si gonfia, diventa duro e reagisce dolorosamente al tatto..

Pertanto, ricorda alcune regole importanti:

  • Assicurati di massaggiare il seno e di estrarre il latte se arriva. È sufficiente farlo ogni 3-4 ore per 15 minuti per ciascuna ghiandola. Fai tutto in modo ordinato e con attenzione, senza spremere o strappi.
  • Metti il ​​tuo bambino al seno in modo che non solo lui, ma anche tu ti senta a tuo agio. Puoi farlo stando sdraiato su un fianco o posizionando il bambino sullo stomaco e premendo forte.
  • Non dovresti sentire dolore mentre succhi! Se la bocca del bambino è spalancata, il mento viene premuto contro il petto e il labbro inferiore è rivolto verso l'esterno: stai facendo tutto bene.
  • Devi nutrire il bambino su richiesta, ma se dorme più di 4 ore durante la notte, dovresti svegliarlo e nutrirlo.

- restauro della carrozzeria

Ricorda: il periodo di recupero dura per ogni donna in modo diverso. Dipende da diversi fattori:

  • Caratteristiche individuali dell'organismo. Com'è stata l'operazione, se ci sono state complicazioni (suppurazione di suture o resti di placenta nell'utero) - tutto ciò non aggiunge emozioni positive e ritarda il processo di guarigione. Vale anche la pena menzionare la soglia del dolore. Questo indicatore è diverso per ogni persona: qualcuno dimentica il dolore dopo un paio di giorni o non vi presta attenzione, e qualcuno non è in grado di dormire completamente e prendersi cura di se stesso, per non parlare del bambino.
  • Stato psicologico. Dipende non solo dalla natura della donna e dal suo stato morale, ma anche dal clima in famiglia, dai rapporti con il coniuge e altri parenti stretti, dall'atteggiamento nei confronti del neonato.

Più attiva è la madre, più velocemente si riprenderà dall'operazione. Tuttavia, è importante non danneggiare e fare solo ciò che il medico permetterà! La moderazione è la condizione principale. Una grande pancia influisce sulla postura e sull'andatura. I muscoli addominali perdono il tono, l'andatura diventa a forma di anatra. Tutto questo può essere affrontato, ma non immediatamente, ma gradualmente. L'atletica leggera è consentita 10 settimane dopo l'intervento. Sono consentiti lo yoga e il nuoto. Cammina il più possibile, indossa un corsetto e tacchi bassi. Un buon effetto rilassante è dato da un massaggio alla schiena e al collo.

- fare sport dopo il taglio cesareo

Già un paio d'ore dopo l'operazione, puoi fare un automassaggio: accarezza l'addome con movimenti circolari da sinistra a destra e dall'alto verso il basso. Prendi una pallina da tennis: scrivi cerchi con essa, partendo dall'ombelico, in senso orario.

6-8 mesi dopo il taglio cesareo, puoi fare esercizi per rafforzare i muscoli delle cosce, dell'addome e della vita, partendo dal più leggero. Sono ammessi pilates, acquagym, ballo, corsa.

ATTENZIONE! È vietato utilizzare manubri e altri pesi dopo l'intervento chirurgico per un anno! Rimandare per un po 'ciclismo, pallavolo e sollevamento pesi. Se durante l'esercizio senti capogiri, divergenza della cucitura, secrezione da essa o dalla vagina, dolore all'addome, interrompi immediatamente la pratica e scegli un altro metodo in futuro.

- igiene dopo il taglio cesareo

Nella maternità, le infermiere si occuperanno del trattamento delle cuciture. Quando verranno rimossi (dopo 5-8 giorni - dovrai farlo da solo. Il dolore nel sito di incisione per i primi 3-4 giorni è normale. È importante indossare una benda dopo il parto e andare in bagno in tempo. A volte possono essere necessari antidolorifici, anche questo non lo è. deviazione.

Cosa fare a casa:

  1. Lavarsi le mani prima di ogni trattamento.
  2. La cucitura viene lavata durante la doccia con un gel speciale e asciugata con un tovagliolo di carta usa e getta. È meglio non usare la spugna: i microbi possono accumularsi nelle sue pieghe.
  3. Dopo il bagno, l'area danneggiata viene trattata con clorexidina, acido salicilico diluito o un altro disinfettante.
  4. Indossare biancheria intima di cotone di dimensioni adeguate. Non dovrebbe tirare la pelle, premere e strofinare.
  5. 2-3 settimane dopo la sutura cesareo, puoi iniziare a spalmare con un gel rigenerante: aiuterà la pelle a tornare alla normalità più velocemente.

IMPORTANTE! Primo bagno - non prima di una settimana dopo l'operazione!

Cosa non fare la prima volta dopo un taglio cesareo?

  • Trasportare pesi
  • Il massimo che puoi sollevare è un bambino. Niente borse e scatole pesanti, soprattutto dal pavimento.
  • Filtrare la pressa e fare movimenti bruschi (inclinazioni, svolte).
  • Strofina la cucitura con un panno.
  • Mangia cibi grassi, dolci e fritti. Sono vietati legumi, cavoli, cibi in scatola e pane bianco.
  • Fare sesso.
    Il divieto è imposto per 1,5-2 mesi, ma in presenza di complicazioni (infiammazione interna, endometriosi, suppurazione della sutura, ecc.) - Fino al permesso del ginecologo.

RIFERIMENTO! Pianifica il tuo prossimo concepimento non prima di 3 anni dopo il taglio cesareo. Lascia che la cucitura guarisca completamente e il corpo si riprenda.

Conclusione

Preparati per alcune difficoltà dopo un taglio cesareo, ma non tremare di paura, ma affrontale completamente armati. Seguendo tutti i consigli, puoi riprenderti abbastanza rapidamente ed evitare spiacevoli complicazioni. Ci vuole impegno, ma i risultati ne valgono la pena..

Recupero dopo taglio cesareo

Il recupero postpartum non è un processo facile, anche per le donne che hanno partorito attraverso un canale del parto naturale. Cosa possiamo dire del taglio cesareo, quando quelli postoperatori si uniscono a tutti i problemi postpartum! Ti diremo cosa può prendere una giovane madre per riprendersi più velocemente dopo questo intervento..

Lyudmila Petrova
Ostetrico-ginecologo della categoria di qualifica più alta, capo del dipartimento di maternità dell'ospedale di maternità n. 16, San Pietroburgo

Possibili conseguenze dell'operazione

Il taglio cesareo è l'operazione di consegna del feto rimuovendo la parete addominale e l'utero attraverso un'incisione. L'utero postpartum ritorna al suo stato originale entro 6-8 settimane. Trauma all'utero durante l'intervento chirurgico, edema,

la presenza di emorragie nell'area della sutura, una grande quantità di materiale di sutura rallenta l'involuzione dell'utero e predispone al verificarsi di complicanze purulento-settiche postoperatorie nell'area pelvica con il coinvolgimento dell'utero e delle appendici nel processo. Queste complicazioni dopo il taglio cesareo si verificano 8-10 volte più spesso che dopo il parto vaginale. Complicazioni come endometrite (infiammazione dello strato interno dell'utero), annessite (infiammazione delle appendici), parametrite (infiammazione del tessuto periuterino) influenzano ulteriormente la funzione riproduttiva della donna, perché può portare a irregolarità mestruali, sindrome del dolore pelvico, aborto spontaneo, infertilità.

Lo stato iniziale di salute delle donne, la scelta di un metodo e una tecnica razionali per eseguire l'operazione, la qualità del materiale di sutura e della terapia antibatterica, nonché la gestione razionale del periodo postoperatorio, la prevenzione e il trattamento delle complicanze associate al parto operatorio, determinano l'esito favorevole dell'operazione..

Un'incisione trasversale nel segmento inferiore dell'utero viene eseguita parallelamente alle fibre muscolari circolari, in un punto in cui non ci sono quasi vasi sanguigni. Pertanto, danneggia meno di tutto le strutture anatomiche dell'utero, il che significa che interrompe il processo di guarigione nell'area operativa in misura minore. L'uso di moderne suture sintetiche riassorbibili favorisce la ritenzione a lungo termine dei bordi della ferita sull'utero, che porta a un processo di guarigione ottimale e alla formazione di una ricca cicatrice sull'utero, che è estremamente importante per le gravidanze successive e il parto.

Prevenzione delle complicanze dopo il taglio cesareo

Attualmente, al fine di prevenire la morbilità materna dopo taglio cesareo, vengono utilizzati antibiotici moderni altamente efficaci con un ampio spettro di azione, poiché il ruolo delle associazioni microbiche, virus, micoplasmi, clamidia, ecc. È importante nello sviluppo dell'infezione. Durante un taglio cesareo, gli antibiotici profilattici vengono somministrati dopo che il cordone ombelicale è stato tagliato a ridurre il loro impatto negativo sul bambino. Nel periodo postoperatorio si prediligono brevi cicli di terapia antibiotica per ridurre l'apporto di farmaci al neonato attraverso il latte materno; con un decorso favorevole del taglio cesareo dopo l'intervento chirurgico, gli antibiotici non vengono affatto somministrati.

Il primo giorno dopo il taglio cesareo, la donna dopo il parto si trova nel reparto di terapia intensiva sotto la stretta supervisione del personale medico, mentre vengono monitorate le attività di tutto il suo corpo. Sono stati sviluppati algoritmi per la gestione post-taglio cesareo: adeguato rifornimento della perdita di sangue, anestesia, mantenimento dei sistemi cardiovascolare, respiratorio e di altri corpi. È molto importante nelle prime ore dopo l'operazione monitorare lo scarico dal tratto genitale, perché c'è un alto rischio di sanguinamento uterino a causa di una violazione della contrattilità dell'utero causata da una lesione operativa e dall'azione dei farmaci Nelle prime 2 ore dall'intervento viene effettuato un gocciolamento endovenoso costante di farmaci riducenti l'utero: OSSITOCINA, METILERGOMETRINA, un impacco di ghiaccio viene posto sul basso addome.

Dopo l'anestesia generale, possono verificarsi dolore e mal di gola, nausea e vomito.

Il sollievo dal dolore dopo l'intervento chirurgico è di grande importanza. Già dopo 2-3 ore vengono prescritti analgesici non narcotici, 2-3 giorni dopo l'operazione, il sollievo dal dolore viene effettuato secondo le indicazioni.

Il trauma operativo, l'ingresso nella cavità addominale durante l'operazione del contenuto dell'utero (liquido amniotico, sangue) causa una diminuzione della motilità intestinale, si sviluppa la paresi: gonfiore, ritenzione di gas, che può portare a infezioni del peritoneo, suture sull'utero, aderenze. Un aumento della viscosità del sangue durante e dopo l'intervento chirurgico contribuisce alla formazione di coaguli di sangue e al loro possibile blocco di vari vasi.

Al fine di prevenire la paresi intestinale, le complicanze tromboemboliche, migliorare la circolazione sanguigna periferica, eliminare la congestione nei polmoni dopo la ventilazione artificiale, è importante l'attivazione precoce della donna dopo il parto a letto..

Dopo l'operazione, si consiglia di girarsi nel letto da una parte all'altra, entro la fine del primo giorno si consiglia di alzarsi presto: prima bisogna sedersi sul letto, abbassare le gambe, quindi iniziare ad alzarsi e camminare un po '. Devi alzarti solo con l'aiuto o sotto la supervisione di uno staff medico: dopo aver mentito per un tempo abbastanza lungo, sono possibili vertigini, cadute.

Entro i primi giorni dall'operazione, è necessario iniziare la stimolazione farmacologica dello stomaco e dell'intestino. Per questo, vengono utilizzati PROZERIN, CERUKAL o UBRETID, inoltre viene fatto un clistere. Con un decorso semplice del periodo postoperatorio, la peristalsi intestinale viene attivata il secondo giorno dopo l'operazione, i gas se ne vanno da soli e il terzo giorno, di regola, c'è una sedia indipendente.

Il 1 ° giorno, la puerpera viene data da bere acqua minerale senza gas, tè senza zucchero con limone in piccole porzioni. Il 2 ° giorno viene prescritta una dieta ipocalorica: cereali liquidi, brodo di carne, uova alla coque. Da 3-4 giorni dopo una sedia indipendente, il puerpera viene trasferito a una dieta generale. Si sconsiglia di assumere cibi troppo caldi o troppo freddi; i cibi solidi dovrebbero essere introdotti gradualmente nella dieta.

Il 5-6 ° giorno vengono eseguiti esami ecografici dell'utero per chiarire la sua contrazione tempestiva.

Nel periodo postoperatorio, la medicazione viene cambiata quotidianamente, l'esame e il trattamento delle suture postoperatorie con uno degli antisettici (alcol etilico al 70%, tintura di iodio al 2%, soluzione di permanganato di potassio al 5%). I punti dalla parete addominale anteriore vengono rimossi il 5-7 ° giorno, dopodiché il problema della dimissione a casa viene risolto. Succede che la ferita sulla parete addominale anteriore venga suturata con una sutura "cosmetica" intradermica con materiale di sutura riassorbibile; in questi casi non sono presenti cuciture esterne removibili. La dimissione viene solitamente eseguita il 7-8 ° giorno.

Stabilire l'allattamento al seno dopo il taglio cesareo

L'allattamento al seno è spesso difficile dopo un taglio cesareo. Sono causati da una serie di ragioni, tra cui dolore e debolezza dopo l'intervento chirurgico, sonnolenza del bambino sullo sfondo dell'uso di antidolorifici o adattamento compromesso del neonato durante il parto, l'uso di miscele per dare "riposo" alla madre. Questi fattori rendono difficile stabilire l'allattamento al seno. In connessione con la necessità di una dieta ipocalorica per 4 giorni, la formazione dell'allattamento si verifica sullo sfondo di una carenza nella dieta di una donna che allatta di macro e microelementi, che influisce non solo sulla quantità, ma anche sulla qualità del latte. Quindi, la secrezione giornaliera di latte dopo il taglio cesareo è quasi 2 volte inferiore rispetto al parto spontaneo; il latte contiene un basso contenuto di ingredienti principali.

È importante assicurarsi che il bambino sia attaccato al seno per le prime 2 ore dopo l'intervento. Attualmente, la maggior parte degli istituti ostetrici opera in base al principio del soggiorno congiunto di madre e figlio.

Pertanto, se tutto è andato senza complicazioni, puoi esprimere il desiderio di lasciare il bambino accanto a te e iniziare l'allattamento al seno sotto la supervisione del personale, non appena l'anestesia scompare e hai la forza di prendere il tuo bambino tra le braccia (circa 6 ore dopo l'operazione). Le donne che allattano al seno la cui alimentazione è rimandata per vari motivi (la nascita di bambini che richiedono un trattamento speciale, il verificarsi di complicazioni nella madre) dovrebbero ricorrere all'estrazione del latte durante le ore di alimentazione per stimolare l'allattamento.

Una delle condizioni principali per un allattamento al seno di successo dopo un taglio cesareo è trovare una posizione in cui la donna si senta a proprio agio nel nutrire il suo bambino. Il primo giorno dopo l'operazione, è più facile nutrirsi stando su un fianco. Alcune donne trovano questa posizione scomoda. questo allunga le cuciture, così puoi allattare stando seduto e tenendo il bambino sotto il braccio ("pallone da calcio da sotto il braccio" e "sdraiato sul letto"). In queste posizioni, i cuscini sono posizionati sulle ginocchia, il bambino si sdraia su di essi nella posizione corretta, mentre il carico viene rimosso dalla zona di cucitura. Quando si riprende in seguito, la madre può nutrire il bambino stando sdraiata, seduta e in piedi..

Per stimolare l'allattamento vengono utilizzati metodi fisioterapici di stimolazione della lattazione (UFO delle ghiandole mammarie, UHF, massaggio vibratorio, esposizione ultrasonica, stimolazione sonora "bioacustica"), fitoterapia: un decotto di semi di cumino, aneto, origano, anice, ecc. Per migliorare la composizione qualitativa del latte materno, è necessario introdurre additivi alimentari (proteine ​​specializzate e prodotti vitaminici) nella dieta di una madre che allatta: Femilak-2, Milky Way, Mama Plus, Enfimama. Tutte queste attività hanno un effetto benefico sugli indicatori dello sviluppo fisico dei bambini durante la loro permanenza in maternità e la madre viene dimessa con l'allattamento consolidato..

Ginnastica dopo taglio cesareo

6 ore dopo l'operazione, puoi iniziare i più semplici esercizi terapeutici e massaggiare il torace e l'addome. Puoi farli senza un istruttore, sdraiato a letto con le ginocchia leggermente piegate:

    accarezzamento circolare con un palmo su tutta la superficie dell'addome in senso orario da destra a sinistra, su e giù lungo i muscoli del retto dell'addome, dal basso verso l'alto e dall'alto verso il basso obliquamente - lungo i muscoli addominali obliqui - per 2-3 minuti;

accarezzando le superfici anteriore e laterale del torace dal basso verso l'alto fino alla regione ascellare, il lato sinistro viene massaggiato con la mano destra, il destro - con la sinistra;

le mani vengono poste dietro la schiena e la regione lombare viene accarezzata con la superficie dorsale e palmare delle mani nella direzione dall'alto verso il basso e ai lati;

respirazione profonda del torace, per il controllo, i palmi sono posizionati sul petto: al conteggio di 1-2, viene preso un respiro profondo con il petto (il torace si solleva), a scapito di 3-4, viene eseguita un'espirazione profonda, mentre i palmi sono leggermente premuti sul petto;

respirare profondamente nell'addome, i palmi delle mani, trattenendo l'area delle cuciture, inspirare contando 1-2, gonfiando l'addome, contando 3-4 espirando, aspirando il più possibile lo stomaco;

rotazione dei piedi, senza sollevare i talloni dal letto, alternativamente in una direzione e nell'altra, descrivendo il cerchio più grande possibile, piegando i piedi verso e lontano da te stesso;

flessione ed estensione alternate delle gambe sinistra e destra, il tallone scorre lungo il letto;

tossire mentre si sostiene l'area della cucitura con i palmi delle mani.

Ripeti gli esercizi 2-3 volte al giorno.

Recupero fisico dopo taglio cesareo

L'irrigazione calda del corpo in alcune parti della doccia è possibile già da 2 giorni dopo l'operazione, ma puoi fare una doccia completamente dopo la dimissione dall'ospedale di maternità. Quando si lava la cucitura, è meglio usare sapone senza profumo per non ferire la crosta. Puoi immergerti nella vasca da bagno non prima di 6-8 settimane dopo l'operazione. a questo punto, la superficie interna dell'utero guarisce completamente e l'utero ritorna al suo stato normale. Andare allo stabilimento balneare è possibile solo 2 mesi dopo la visita del medico.

Affinché la cicatrice postoperatoria si dissolva più velocemente, può essere lubrificata con un unguento al prednisone o un gel CONTRACTUBEX. Nell'area della cicatrice, si può avvertire intorpidimento fino a 3 mesi, fino a quando i nervi sezionati durante l'operazione non vengono ripristinati.

Il ripristino della forma fisica dopo un taglio cesareo non ha poca importanza. Dal primo giorno, si consiglia di indossare una benda dopo il parto. Il bendaggio allevia la lombalgia, aiuta a mantenere una corretta postura, accelera il ripristino dell'elasticità dei muscoli e della pelle, previene la rottura delle suture, aiuta a guarire le ferite postoperatorie. Tuttavia, non è desiderabile indossarlo per molto tempo. i muscoli devono lavorare, contrarsi. Di norma, la benda viene indossata per diverse settimane dopo il parto, concentrandosi sulle condizioni dei muscoli addominali e sul benessere generale. Gli esercizi terapeutici dovrebbero essere iniziati 6 ore dopo l'operazione, aumentando gradualmente la sua intensità. Dopo aver rimosso i punti e aver consultato un medico, puoi iniziare a fare esercizi per rafforzare i muscoli del pavimento pelvico e dei muscoli della parete addominale anteriore (esercizio di Kegel - compressione e rilassamento del pavimento pelvico con un aumento graduale della durata fino a 20 secondi, retrazione dell'addome, sollevamento del bacino e altri esercizi), che provoca afflusso di sangue agli organi pelvici e accelera il recupero. Quando si eseguono esercizi, non solo viene ripristinata la forma fisica, ma vengono rilasciate anche endorfine - sostanze biologicamente attive che migliorano lo stato psicologico di una donna, riducono la tensione, una sensazione di depressione, bassa autostima.

Il sollevamento di pesi superiori a 3-4 kg non è consigliato per 1,5-2 mesi dopo l'operazione. Puoi iniziare attività più attive 6 settimane dopo il parto, dato il tuo livello di forma fisica pre-gravidanza. Il carico viene aumentato gradualmente, evitando esercizi di forza sulla parte superiore del corpo, perché questo può ridurre l'allattamento. I tipi attivi di aerobica e corsa non sono raccomandati. In futuro, se possibile, è consigliabile impegnarsi in un programma individuale con un allenatore. Dopo allenamenti ad alta intensità, i livelli di acido lattico possono aumentare e, di conseguenza, il sapore del latte si deteriora: diventa acido e il bambino si rifiuta di allattare. Pertanto, praticare qualsiasi tipo di sport per una donna che allatta è possibile solo alla fine dell'allattamento al seno e non durante l'allattamento - dopo il ripristino del ciclo mestruale.

I rapporti sessuali possono essere ripresi 6-8 settimane dopo l'intervento chirurgico visitando un ginecologo e parlando di un metodo di contraccezione.

Seconda e terza nascita dopo il taglio cesareo

Il ripristino graduale del tessuto muscolare nell'area della cicatrice uterina avviene entro 1-2 anni dall'intervento. Circa il 30% delle donne dopo il taglio cesareo prevede di avere più figli in futuro. Si ritiene che più favorevole per l'inizio della gravidanza e del parto sia il periodo di 2-3 anni dopo l'operazione del taglio cesareo. La tesi "dopo un taglio cesareo, il parto attraverso un canale del parto naturale è impossibile" sta diventando irrilevante. Per una serie di motivi, molte donne tentano un parto vaginale dopo un taglio cesareo. In alcune istituzioni, la percentuale di nascite naturali con una cicatrice sull'utero dopo il taglio cesareo è del 40-60%.

Come recuperare velocemente dopo un taglio cesareo? 14 modi efficaci

Secondo le statistiche, oggi ogni 3-4 gravidanze termina con un'operazione. La mamma appena nata dovrà affrontare non solo il periodo postpartum, ma anche la condizione dopo l'operazione.

E questo è due volte più difficile. Nessuno ha annullato i doveri di prendersi cura del bambino. Nessuno tranne te può attaccare il bambino al seno. Non per niente le donne sono interessate a come tornare rapidamente alla loro forma precedente..

Come riprendersi da un taglio cesareo?

Il cambiamento nel tuo corpo inizia immediatamente dopo che il bambino è stato rimosso, ancora sul tavolo operatorio. L'utero reagisce a una diminuzione del volume e si contrae bruscamente. In tal modo aiutando a fermare l'emorragia.

D'ora in poi, il volume diminuirà ogni giorno. Si ridurrà completamente di circa 2 mesi. Dopo l'intervento chirurgico, viene applicato un impacco di ghiaccio sull'addome - questo è anche un mezzo per migliorare la contrazione uterina e fermare il sanguinamento. Prescriveranno sicuramente iniezioni di contrazione uterina.

Le cicatrici postoperatorie sull'utero, sulla parete addominale anteriore e sulla pelle si avvertiranno quasi immediatamente. Dolore particolarmente intenso nei primi 3 giorni. Il dolore favorisce il rilascio degli ormoni dello stress: adrenalina e norepinefrina, che influiscono negativamente sullo stato del corpo, così come la guarigione di cicatrici e organi pelvici.

Inoltre, il tono dei muscoli della parete addominale anteriore diminuisce per proteggere l'addome tagliato. Questo può portare a future ernie. Ti devono essere prescritti antidolorifici.

La cucitura dopo il taglio cesareo verrà elaborata quotidianamente. Affitto per 7-8 giorni.

I medici lo diranno e lo mostreranno, e solo tu puoi aiutare te stesso.

14 modi per recuperare più velocemente dopo il taglio cesareo

1. Dopo l'operazione, non mentire troppo a lungo! Dopo l'operazione, 10-12 ore e se hai avuto l'anestesia spinale, dovrai rimanere a letto per 24 ore. La prima volta è necessario alzarsi alla presenza di dottori. Prima ti alzi, meglio è per te.

2. Attività fisica. Quasi subito dopo l'operazione, è necessario spostarsi, girarsi a letto. La cucitura è saldamente cucita con fili, non si romperà. 3-4 ore dopo il taglio cesareo, devi fare i primi esercizi. Piega e distendi le gambe alle articolazioni della caviglia e del ginocchio, le mani.

3. Eseguire esercizi di respirazione.

  • Sdraiato sulla schiena, porta la mano di lato - inspira, torna a SP. - espirare.
  • Sdraiato sulla schiena, con le gambe e le braccia distese lungo il corpo. Alza le braccia tese verso l'alto - inspira attraverso il naso, abbassa le mani verso il basso - espira attraverso la bocca.
  • Sdraiato sul lato sinistro, il braccio sinistro è sotto la testa, il braccio destro è lungo il corpo, le gambe sono dritte. Alza la mano destra, tocca il cuscino - inspira, abbassa - espira. Ripeti 1-2 volte. Ripeti anche sul lato destro..
  • Sdraiato sulla schiena, le gambe sono estese, la mano destra è sullo stomaco, la mano sinistra è sul petto. Inspirate dal naso - gonfiate lo stomaco, espirate dalla bocca - sgonfiate.

Dopo che sei in grado di alzarti, per 2 giorni, inizia a eseguire esercizi stando seduto sul bordo del letto, le gambe si abbassano.

  • Flessione, estensione delle gambe nelle articolazioni del ginocchio.
  • Inspirate - portate le ginocchia al petto, aiutandovi con le mani, espirate - tornate a I.p..
  • Inspira - allarga le braccia ai lati, espira - attira lo stomaco e torna a I.p..
  • Sdraiati sulla schiena piegavano le ginocchia, le braccia lungo il corpo. Solleva il bacino e ruotalo a destra - a sinistra, abbassalo.
  • Sdraiati sulla schiena, ginocchia piegate, braccia tese. Abbassa le ginocchia a destra, le braccia tese a sinistra, le ginocchia a sinistra, le braccia tese a destra.
  • Ci sdraiamo sulla schiena, gambe e braccia distese, alziamo una gamba e iniziamo a disegnare i numeri da 1 a 6. Quindi lo stesso con l'altra gamba. Ogni giorno aggiungiamo 1 cifra e arriviamo a 20.
  • Per ripristinare il tono dei muscoli del perineo, esiste una serie di esercizi di Kegel.

Se fai ginnastica, il recupero da un taglio cesareo andrà molto più velocemente. Non ci saranno aderenze, nel tempo tornerà la precedente elasticità della pancia, l'utero si contrarrà in breve tempo. Ma prima dovresti consultare il tuo medico..

Sullo sfondo della febbre, se durante l'operazione c'è stata molta perdita di sangue, se hai la tromboflebite, l'esercizio è controindicato. Non dovresti fare ginnastica con la forza. Interrompi l'esercizio in caso di dolore.

Il taglio cesareo non è compatibile con un'attività fisica intensa. Non è possibile sollevare pesi, oscillare la stampa, esercitare sui simulatori, correre, accovacciarsi per i primi 2-3 mesi.

3. Allattamento. Allatta il tuo bambino. Cosa darà? Quando il capezzolo viene aspirato, l'ossitocina viene prodotta nel corpo. Stimola la produzione di latte nelle ghiandole mammarie e la contrazione della muscolatura liscia, ad es. utero.

È anche un ormone dell'amore che aiuta a plasmare gli istinti materni. E si parla molto delle proprietà benefiche del latte materno per un bambino e tutti sanno che non c'è niente di meglio..

4. Anemia. La necessità di ferro durante la gravidanza e l'allattamento è sempre aumentata. Con il taglio cesareo, la perdita di sangue è molte volte superiore rispetto a quella dopo il parto naturale.

Dopo l'intervento chirurgico, potresti sviluppare anemia. Questo interrompe la guarigione dei tessuti, la contrazione dell'utero e non influisce sul benessere nel migliore dei modi. Se il medico dice che hai l'emoglobina bassa, allora devi assumere integratori di ferro.

5. Sdraiati sulla pancia. Già il secondo giorno dopo il taglio cesareo, puoi sdraiarti sullo stomaco. Questo accelererà la contrazione dell'utero..

6. Monitorare lo svuotamento tempestivo della vescica e dell'intestino.

Il primo giorno dopo l'operazione, dovrai sopportare un catetere urinario. Non è piacevole e rende difficile il movimento. Viene posizionato prima dell'intervento chirurgico per controllare la quantità e il colore dell'urina, nonché per prevenire lesioni alla vescica durante l'intervento chirurgico.

Dopo l'operazione, contano anche la quantità di urina rilasciata al giorno. Questo è importante per valutare se ci sono stati danni alla vescica o agli ureteri. Una vescica vuota, condizione importante per la corretta contrazione dell'utero, e non sarai in grado di salire sulla nave da solo per le prime 12-24 ore.

Dopo l'intervento chirurgico, potresti provare stitichezza. Ciò è dovuto alla diminuzione del tono intestinale, al carico ormonale e, naturalmente, a uno stile di vita inattivo. Se entro il terzo o il quarto giorno non ci sono feci, ti verrà somministrato un clistere.

Bevi più acqua, fai più esercizio. A casa vale la pena mangiare più frutta e verdura, latticini, zuppe e cereali con grano saraceno e orzo perlato, oli vegetali.

7. Cibo. Il corpo ha bisogno di forza per tornare alla normalità dopo l'intervento chirurgico e per nutrire il bambino. Quindi mangia più carne, le proteine ​​sono un elemento costitutivo e hai cicatrici che devono guarire.

Più fibre: frutta e verdura, ma taglia la frutta d'oltremare. Ricorda che allatterai il tuo bambino. Pertanto, il tuo menu non dovrebbe danneggiare il tuo bambino. Non mangiare cibi con conservanti, spezie, salse piccanti, carni affumicate, pollo alla griglia, googi, pizza, cibi grassi e fritti. Il cibo dovrebbe essere stufato, bollito e cotto a vapore.

8. Il massaggio e l'automassaggio aiuteranno a recuperare. Migliora il tono della pelle, migliora la circolazione sanguigna e il metabolismo. Anche il tono muscolare aumenta.

Ci sono 4 tecniche nella tecnica: accarezzare, sfregare, impastare e vibrare.

Fin dalle prime ore, puoi accarezzare lo stomaco con il palmo della mano in cerchio, dall'alto verso il basso e dal basso verso l'alto.

Puoi usare una pallina da tennis. Scrivili con un movimento circolare in senso orario partendo dall'ombelico.

Massaggio con doccia di contrasto.

9. Indossare una benda. Allevia il dolore, sosterrà i muscoli addominali indeboliti. La benda è particolarmente indispensabile nei primi giorni e settimane. In posizione prona, il tutore non è necessario, solo quando ti muovi. Non indossare la benda per più di 3 ore. Da 4-6 settimane, la benda non è necessaria e il suo uso prolungato può portare all'effetto opposto, ad es. indebolendo la stampa.

10. Igiene. Sfortunatamente, se hai avuto un taglio cesareo, ti sarà permesso di fare la doccia solo dopo che la sutura è stata rimossa e quindi a condizione che sia guarita bene. Accadrà tra una settimana circa..

Prima di ciò, è necessario lavare in alcune parti in modo da non bagnare la cucitura. Assicurati di osservare l'igiene intima: devi lavarti con il sapone dopo ogni visita al bagno.

11. Guarda la tua dimissione.

  • Nei primi 3 giorni sono di colore rosso vivo e molto abbondanti..
  • Da 4 a 10 giorni rosa-marrone o marrone. Ogni giorno il loro numero diminuisce e il colore diventa più chiaro..
  • Entro il giorno 10, macchie giallastre o bianche.
  • Contiene strisce di muco entro 3 settimane.
  • Lo scarico si interromperà completamente entro 6-8 settimane.

Se sono molto abbondanti, di colore sporco e con un odore sgradevole, mentre sei preoccupato per dolori addominali inferiori o febbre, dovresti consultare un medico. Possono esserci complicazioni che rallentano il recupero del corpo dopo il parto e la guarigione della cicatrice sull'utero.

12. Dormire. Il corpo deve riposare bene. Dormi durante il giorno con il tuo bambino.

13. Prenditi cura della cicatrice sulla pelle. I punti verranno rimossi per 6-7 giorni. Se non ci sono complicazioni, fai la doccia ogni giorno a casa, ma non strofinare l'area della cucitura con un panno. Dopo la doccia, trattalo con un verde brillante, se il medico non prescrive altro al momento della dimissione..

In modo che non rimangano cicatrici ruvide, dopo un mese puoi usare unguenti speciali (Kontroktubex, Solcoseryl, Klirvin), se lo desideri, puoi contattare un salone di bellezza.

14. Camminare all'aria aperta. La rapida guarigione delle ferite e la nutrizione dei tessuti sono impossibili senza ossigeno. Inoltre, sarà utile anche per il tuo bambino..

Le cicatrici guariranno in 6-12 mesi, il tono muscolare e della pelle tornerà.

Non è così facile mettere in ordine il proprio corpo dopo il parto e il taglio cesareo, ma la gioia della nascita del tuo bambino oscurerà tutte le difficoltà.

Recupero dopo l'intervento chirurgico

Il periodo postoperatorio dopo un taglio cesareo dipende dalle caratteristiche dell'operazione eseguita. Dovrebbe essere chiaro che la procedura chirurgica è accompagnata da un danno significativo a diversi tessuti. Ci sono anche effetti negativi dell'anestesia. Tutti questi cambiamenti richiedono che una donna rispetti una serie di regole speciali volte a un rapido recupero della salute..

Conseguenze della chirurgia

Il taglio cesareo ha conseguenze per il benessere generale di una donna. È necessario considerare fenomeni come:

  • presenza e lavorazione della cucitura;
  • l'aspetto della scarica dall'utero;
  • rimozione dell'anestesia;
  • trattamento genitale;
  • l'aspetto dell'allattamento.

Tutti questi processi devono essere attentamente controllati. Se una donna non sa cosa fare dopo un taglio cesareo, è necessario l'aiuto di un medico. Il medico curante spiegherà cosa fare e come comportarsi dopo l'intervento.

Scarica dopo l'intervento chirurgico

L'intervento chirurgico viene eseguito sotto l'influenza dell'anestesia. I medici moderni usano due tipi di anestesia. Per molti pazienti, l'operazione viene eseguita in anestesia generale. Ciò consente di eliminare il trauma psicologico della donna in travaglio. Ma questo metodo ha un effetto negativo sulle condizioni del paziente nel periodo postpartum..

Nei primi giorni, l'assistenza dopo il taglio cesareo viene eseguita da personale medico. Alla donna in travaglio è vietato alzarsi e camminare per diversi giorni. Ciò è dovuto all'effetto residuo dell'anestesia. Sotto l'influenza del farmaco, possono verificarsi varie patologie del sistema nervoso. La maggior parte dei pazienti riferisce capogiri e nausea grave. Se nei primi giorni la donna in travaglio cerca di sedersi o alzarsi, questi fenomeni si intensificano.

L'anestesia influisce anche sul benessere del bambino. Una piccola quantità di farmaco entra nel feto durante l'intervento chirurgico. La sostanza provoca una diminuzione dell'attività motoria del bambino. Diventa letargico. Il bambino dorme a lungo. Anche il riflesso di suzione può essere compromesso. Questi bambini possono rifiutarsi di allattare. Per questo motivo, un gran numero di bambini nati attraverso l'operazione viene nutrito con latte artificiale..

Il farmaco utilizzato per l'anestesia viene completamente espulso dal corpo il quinto giorno. Successivamente, il corpo inizia a riprendersi. Il primo segno di rimozione della sostanza è un forte dolore intorno ai punti. Per ridurre il dolore, è necessario utilizzare farmaci analgesici. Un gran numero di analgesici esclude l'allattamento al seno. Il rimedio dovrebbe essere selezionato solo da un medico. L'assunzione di analgesici da sola può portare allo sviluppo di problemi nella madre o nel bambino..

Il secondo segno di eliminazione di una sostanza dal corpo è una diminuzione delle vertigini. La donna comincia a sentirsi meglio. Le sue condizioni si stanno normalizzando.

Elaborazione della cucitura

Il periodo postpartum dopo un taglio cesareo richiede che una donna si prenda cura dei suoi punti. L'incisione per questo intervento può avere una forma diversa. Per rimuovere il feto, i medici spesso sezionano la regione addominale lungo la piega fisiologica. In quest'area, la cicatrice formata nel sito della ferita non sarà evidente. Inoltre, tale incisione riduce al minimo il rischio di danni al bambino..

Se la donna è stata esposta all'esposizione di emergenza, la ferita può essere localizzata longitudinalmente. Questo intervento consente al medico di dare rapidamente al bambino l'accesso all'ossigeno. Ma la ferita richiederà molto tempo per guarire. Cicatrice dopo sezione longitudinale di emergenza, ruvida.

I bordi tagliati vengono tenuti insieme in vari modi. La maggior parte dei medici usa seta e filo autoassorbibile per questo scopo. La fibra di seta non lascia segni sulla cicatrice. Questo filo viene applicato solo ai bordi esterni della ferita. Il tessuto muscolare è tenuto insieme da un filo auto-dissolvente. La completa scomparsa dei nodi avviene dopo poche settimane. L'utero viene suturato con lo stesso materiale. Per un taglio cesareo di emergenza, a volte vengono utilizzate le graffette. Sono realizzati in metallo medico che non subisce reazioni chimiche nel corpo del paziente.

Dopo l'operazione, le suture devono essere elaborate correttamente. In ospedale, i punti vengono trattati da un'infermiera di procedura. La superficie della ferita viene lavata con una soluzione antisettica e abbondantemente lubrificata con un agente essiccante. Per questo, l'ospedale utilizza il verde brillante. La fucorcina è meno comunemente usata. Dopo un'accurata pulizia, i punti vengono chiusi con un tessuto postoperatorio. La benda è realizzata con materiali naturali e ha un cuscinetto speciale. Non si attacca alla ferita ed è indolore da rimuovere. La prima settimana la cucitura viene elaborata 2 volte al giorno. Nella seconda settimana, il trattamento può essere ridotto a una volta.

Una donna dovrebbe capire che una pulizia impropria e prematura delle cuciture può portare allo sviluppo di complicazioni difficili da trattare. Se il paziente si prende cura della ferita, la rimozione dei punti avviene 10 giorni dopo l'intervento.

I primi giorni dovresti imparare ad alzarti correttamente. Questo aiuterà a prevenire la divergenza delle cuciture. Per fare ciò, la paziente si sdraia su un fianco e abbassa le gambe dal letto. Successivamente, viene adottata una posizione seduta con la schiena dritta. Solo allora puoi alzarti. Tutti i movimenti dovrebbero essere fluidi e lenti..

Complicazioni

Non tutte le donne in travaglio guariranno senza complicazioni. I primi giorni dopo il taglio cesareo, il medico controlla le condizioni della ferita. La cura e la contaminazione impropria della ferita possono portare a problemi come la deiscenza. Questo problema si verifica a causa di un elevato sforzo fisico. Per capire cosa puoi fare se ci sono punti, dovresti consultare il tuo medico..

Se il trattamento della ferita viene eseguito con violazioni, c'è il rischio di sviluppare infiammazione. Sembra a causa di una grave contaminazione della ferita. Sulla superficie della ferita si depositano gli agenti patogeni, che modificano il tessuto. La forte contaminazione è anche irta di suppurazione. Il pus nel taglio può apparire a causa dell'accumulo di globuli bianchi, cellule morte e microrganismi. Per eliminare la causa della suppurazione, il processo di trattamento dovrebbe essere rivisto.

Dopo un taglio cesareo, la donna dovrebbe monitorare lo scarico dalla ferita. Per la prima settimana dovrebbe apparire un icore sulla sua superficie. Questo fluido si forma nei tessuti danneggiati e contiene un gran numero di globuli bianchi. Se non compare, è necessario informarne il medico. La causa probabile è la formazione di una cavità tra i tessuti. È possibile ridurre il rischio di complicanze utilizzando il drenaggio, che viene installato nella sutura dopo l'intervento chirurgico..

Inoltre, l'icore può risaltare molto. Se la sutura sanguina a lungo, il sanguinamento intracavitario è considerato una possibile causa. Il paziente viene sottoposto a un esame ecografico urgente, che consente di stabilire la causa della malattia. Affinché la guarigione avvenga correttamente, è necessario aderire al trattamento prescritto..

Un canale fistoloso appare raramente sulla sutura. Si forma a causa della parziale conservazione dei fili dopo l'intervento chirurgico. Il tessuto che circonda il filo si infiamma. Si forma un fluido purulento. A poco a poco, le cellule dei tessuti muoiono. L'atrofia cellulare promuove la formazione del canale. Un tumore pieno di pus si forma sulla superficie della cucitura. Può aprirsi da sola. La guarigione del canale fistoloso è lunga. Se, alla palpazione, la paziente ha notato una compattazione dolorosa, deve assolutamente informarne il medico.

Scarica dopo l'intervento chirurgico

Una donna dopo un taglio cesareo dovrebbe monitorare attentamente lo scarico. Le raccomandazioni si applicano alle prime 4 settimane del periodo postoperatorio.

La gravidanza di una donna inizia con l'attaccamento dell'embrione al muro dell'utero. Per questo, si forma l'endometrio. All'inizio dell'ovulazione, questo tessuto è costituito da diversi strati e ha uno spessore di 12 mm. Durante la gravidanza, l'endometrio continua a esfoliare. Si formano fiocchi. Dopo l'intervento chirurgico, i fiocchi vengono mescolati con sangue e liquido. Questa miscela è chiamata lochia dai medici. Devono essere rimossi dalla cavità uterina da soli. Lochia profuse per diversi giorni. A causa di questa caratteristica, si consiglia di utilizzare speciali tamponi postpartum in grado di assorbire una grande quantità di liquido. Da qualche tempo lo scarico è di colore scuro. Dalla seconda settimana la qualità della lochia cambia. La selezione diventa più chiara, il volume diminuisce. Entro la fine del primo mese del periodo postoperatorio, la dimissione si interrompe.

Lochia non è sempre un segno di pulizia dell'utero. Se c'è un accumulo di sangue nello scarico, è necessario il consiglio di un medico. Un sanguinamento prolungato può portare a un deterioramento del benessere di una donna. C'è il rischio di sanguinamento. Un bisogno urgente di cercarne la causa. Una donna può morire per una grave perdita di sangue.

Lochia non deve essere confuso con periodi regolari. Le mestruazioni dopo il taglio cesareo possono iniziare in sei mesi o più. Se la dimissione appare prima, è necessario l'aiuto di uno specialista. L'esame da parte di un ginecologo eliminerà la discrepanza delle cuciture interne.

Inizio della lattazione

Le restrizioni dopo il taglio cesareo sorgono anche a causa dell'inizio dell'allattamento. La capacità di allattare al seno avviene sotto l'influenza della prolattina. Questo ormone si forma nel corpo femminile sotto l'influenza del lavoro naturale.

Prima che inizi il travaglio, la ghiandola pituitaria produce ossitocina. Aiuta l'utero a contrarsi. Inoltre, la sua attività contribuisce ad aumentare il livello di prolattina. L'ormone consente alle ghiandole mammarie di produrre fluido. Nei primi giorni, il colostro appare dal seno. Questo liquido contiene molti nutrienti per il bambino. Il colostro viene gradualmente sostituito dal latte.

La chirurgia è prescritta da un medico alla fine dell'ultimo trimestre. Spesso, un cesareo viene eseguito a 37 settimane. In questo momento, il corpo non inizia la preparazione prenatale. L'ossitocina e la prolattina non si formano.

La crescita della prolattina può verificarsi alla fine della prima settimana del periodo postoperatorio. Per accelerare l'aspetto del latte, puoi utilizzare i seguenti metodi:

  • attaccamento frequente del bambino al seno;
  • assumere farmaci stimolanti;
  • prendere miscele per migliorare l'allattamento;
  • aderenza alla dieta per l'allattamento.

Molte donne chiedono cosa si può fare per aumentare l'allattamento in ambiente ospedaliero. I medici consigliano di mettere il bambino al seno più spesso. Il riflesso della suzione costringe il bambino a sollevare la ghiandola vuota. Sotto l'influenza dei movimenti di massaggio, il latte inizia a essere prodotto più attivamente. Se non è possibile attaccare un bambino, puoi usare un apparecchio speciale.

Un tiralatte può essere acquistato in qualsiasi farmacia. Esistono due tipi di tiralatte: manuale ed elettrico. Un dispositivo manuale viene applicato al seno e con l'aiuto di una leva speciale una donna può esprimersi. L'apparecchio elettrico è più comodo da usare. Non hai bisogno di tenerlo. A contatto con il torace si forma un vuoto. Questo dispositivo consente di aumentare la circolazione sanguigna nel seno e aumentare il flusso di latte..

Con un taglio cesareo, il periodo postoperatorio si svolge in ospedale. Per aumentare il volume del latte, puoi consultare altre donne in travaglio. Molte donne sanno che una formula speciale può essere presa per aumentare l'allattamento. Puoi anche seguire una dieta speciale. Il consumo di formaggio a pasta dura e panna acida dovrebbe essere aumentato. Anche la pappa reale può aiutare. Si presenta in forma di pillola e viene venduto nelle farmacie. Prima di utilizzare il consiglio, è necessario consultare il proprio medico. Dirà che non puoi usare per aumentare l'allattamento..

Ma l'allattamento dopo l'intervento chirurgico non è sempre possibile. Molte donne non ricevono il latte. Un medico può anche vietare l'allattamento al seno. Le ragioni del divieto sono l'uso di farmaci antibiotici, le conseguenze negative dell'anestesia, la terapia antibiotica.

Problemi intimi

Tutti i pazienti sono interessati a quando la vita sessuale è possibile dopo il taglio cesareo. Il permesso di iniziare l'attività sessuale dipende dalla durata del periodo postoperatorio. Il medico è interessato alle condizioni della sutura sulla parete uterina. Prima dell'inizio dell'attività sessuale, dovrebbero essere stabiliti i seguenti fenomeni:

  • completamento della pulizia dell'utero;
  • cessazione dell'attività contrattile;
  • formazione di una cicatrice densa;
  • nessuna infezione genitale.

Nel secondo mese dopo l'operazione, il medico esegue un esame di controllo dell'utero. Viene eseguito utilizzando un apparecchio ad ultrasuoni. Sullo schermo, il medico esamina la presenza di liquido residuo nella cavità. Se viene rilevato un accumulo di sangue, c'è il rischio di sanguinamento occulto. La presenza di liquido impedisce a una donna di avere un contatto sessuale.

Un punto importante dello studio è lo studio dello spessore della cicatrice e la cessazione dell'attività contrattile della muscolatura liscia dell'utero. Lo spessore normale del tessuto cicatriziale dovrebbe essere di 2 mm. Se è inferiore, c'è il rischio di rottura della parete uterina durante il rapporto. L'autorizzazione viene concessa solo quando il tessuto raggiunge lo spessore richiesto..

Lo stato della microflora vaginale dovrebbe essere esaminato. Il taglio cesareo dopo l'intervento chirurgico aumenta le possibilità di sostituire la microflora sana con quella patogena. Il rischio deriva dal danneggiamento dello strato interno dell'utero. Il corpo di ogni donna contiene microrganismi condizionatamente patogeni. La flora può cambiare sotto l'influenza di un intervento chirurgico. In questo caso, il medico esamina lo striscio per la composizione della microflora. Se non ci sono microrganismi patogeni, il medico consente il sesso..

Il primo contatto dopo l'intervento chirurgico può essere spiacevole per la donna in travaglio. I muscoli dell'utero sono completamente ripristinati solo entro la fine del quinto mese. Anche la cicatrice è dolorosa. A poco a poco, l'utero assume le sue dimensioni normali. La vita sessuale è normalizzata.

Diminuzione della libido

Non sempre l'attività sessuale di una donna nel periodo postoperatorio viene ripristinata immediatamente. A volte compaiono problemi. La diminuzione della libido può verificarsi per i seguenti motivi:

  • stato psicologico;
  • preoccupazioni inutili per il bambino;
  • fatica;
  • sentirsi poco bene.

Durante il primo mese a casa, una donna può essere stressata. Si verifica a causa di cambiamenti ormonali. Per evitare che il paziente cada in depressione, i propri cari dovrebbero sostenere e aiutare. A poco a poco, la donna si abituerà al nuovo status. L'attività sessuale tornerà alla normalità.

Inoltre, la libido diminuisce a causa dell'attività della prolattina. Sullo sfondo dell'allattamento, una donna sperimenta un'ansia costante per il bambino. Solo uno psicologo può aiutare a ridurre l'ansia.

Si verifica anche la fatica. Restare a lungo in ospedale stanca la donna in travaglio. Dopo l'operazione, ha bisogno di riposo. A casa, non tutti possono riposare. Pulire, cucinare, nutrire e fare il bagno al bambino non consente una pausa. In questo caso, un cambio di scenario può aiutare..

Il problema con la vita intima sorge anche a causa di un deterioramento dell'aspetto. Le donne in travaglio sono imbarazzate per essere nude. È impossibile ridurre il peso nel periodo postoperatorio usando i metodi usuali. Le diete sono vietate a causa dell'allattamento. L'attività fisica attiva è vietata a causa dell'intervento chirurgico. Ci vorrà del tempo prima che la figura ritorni. Per sostenere una madre, un uomo deve spiegare tutte le qualità positive del suo nuovo status..

Un taglio cesareo evita molti dei problemi che il parto naturale può causare. Il recupero dopo l'intervento chirurgico deve essere eseguito secondo le regole espresse dal medico. Le azioni corrette del paziente ridurranno il periodo postoperatorio.

E 'Importante Conoscere La Pianificazione

Evitest test di gravidanza

Neonato

"Test di gravidanza": vedi questa frase e il tuo cuore salta. Qualcuno ricorda la loro gravidanza, e qualcuno spera solo di vedere lì due adorate strisce (o una, ma anche adorata).

Mughetto sui capezzoli di una madre che allatta

Parto


Il mughetto è una delle malattie più comuni. Inoltre, non c'è solo il mughetto vaginale, ma anche i suoi altri tipi. Nelle madri che allattano, un'infezione da lievito sui capezzoli è abbastanza comune, ma, ahimè, ginecologi, pediatri e chirurghi raramente fanno la diagnosi corretta.

Miramistin durante la gravidanza

Analisi

Quante persone - così tante opinioni. E queste parole sono vere in tutti gli ambiti della nostra vita. Ad esempio, alcune donne incinte cercano di assumere tutti i farmaci prescritti dal medico.

Igiene intima dei bambini. Miti dannosi e consigli del pediatra

Infertilità

Voglio circondare il mio bambino nativo con una corona profumata con pulizia e bei vestiti, lavarmi con tutte le schiume e spalmare con i migliori oli del negozio per bambini.