Principale / Nutrizione

Bradicardia nel feto

La bradicardia è una condizione in cui la frequenza cardiaca (FC) rallenta. Un fenomeno simile può verificarsi in qualsiasi fase dello sviluppo intrauterino. La bradicardia nel feto si verifica nella patologia del sistema cardiovascolare, così come nel caso di altre gravi complicanze durante la gravidanza.

Frequenza cardiaca

Il muscolo cardiaco inizia a funzionare già dalla 3a settimana di gravidanza, ma in questo momento è impossibile sentire i suoi colpi. Le moderne macchine ad ultrasuoni consentono di determinare il battito cardiaco fetale a 5-6 settimane ostetriche. Durante questo periodo, la frequenza cardiaca del bambino è approssimativamente uguale al polso della madre. Nel tempo, la frequenza cardiaca aumenta gradualmente, raggiungendo un massimo entro la fine del primo trimestre di gravidanza. All'inizio del secondo trimestre, la frequenza cardiaca fetale inizia a diminuire.

Frequenza cardiaca fetale per settimana:

La bradicardia è un rallentamento della frequenza cardiaca fetale. Quando si determina la frequenza cardiaca, è imperativo tenere conto dell'età gestazionale, a partire dalla data dell'ultima mestruazione. Nelle donne con cicli irregolari, dovresti concentrarti sulla data stimata del concepimento. Se la data del concepimento non può essere calcolata, è necessario determinare l'età gestazionale utilizzando gli ultrasuoni.

Cause di bradicardia

Una diminuzione della frequenza cardiaca fetale non sempre indica lo sviluppo di una grave patologia. Questa condizione può essere transitoria, associata a eventuali violazioni temporanee dell'attività cardiaca. Una posizione scomoda del feto, il bloccaggio a breve termine dei vasi sanguigni e altri fattori che non influenzano lo sviluppo generale del bambino nell'utero possono portare alla bradicardia. La bradicardia può essere ereditaria e non indicare la formazione di anomalie gravi del cuore e dei vasi sanguigni nel feto.

Cause di rallentamento patologico della frequenza cardiaca:

  • anomalie cromosomiche del feto;
  • cuore congenito e difetti vascolari;
  • insufficienza placentare.

La bradicardia che si verifica prima delle 8 settimane di gestazione indica molto probabilmente la presenza di anomalie cromosomiche. Questa condizione si trova spesso nella sindrome di Down, Edwards, Patau e alcune altre malattie. È possibile confermare o negare un difetto cromosomico utilizzando un "doppio test" (esame del sangue per hCG e PAPP-A) e l'ecografia per un periodo di 12-14 settimane. Una diagnosi accurata può essere fatta durante le procedure invasive: biopsia corionica, amniocentesi e cordocentesi.

La bradicardia nel feto nel primo trimestre di gravidanza può indicare la presenza di malformazioni del sistema cardiovascolare. Una varietà di fattori sono la causa immediata della formazione di tali anomalie:

  • malattie infettive subite da una donna durante la gravidanza (inclusa la rosolia);
  • radiazioni e altri tipi di radiazioni;
  • vivere in una zona ecologicamente sfavorevole;
  • prendendo alcuni farmaci.

In molti casi, non è possibile scoprire la causa esatta della formazione di CHD (difetti cardiaci congeniti).

La bradicardia, che si verifica nel II e III trimestre di gravidanza, con un alto grado di probabilità indica lo sviluppo di insufficienza placentare. In questa condizione, la placenta non è in grado di funzionare completamente, cioè di fornire al bambino sostanze nutritive e ossigeno. In una situazione del genere, tutti gli organi interni del feto, compreso il cuore, soffrono. Si sviluppa bradicardia, indicando ipossia cronica e disturbi nel lavoro del muscolo cardiaco.

Possibili cause di insufficienza placentare:

  • malattie croniche della madre;
  • anemia;
  • corso grave di tossicosi all'inizio della gravidanza;
  • gestosi;
  • patologia del liquido amniotico (polidramnios e acqua bassa);
  • malattie infettive durante la gravidanza;
  • patologia del sistema di coagulazione del sangue;
  • fatica;
  • cattive abitudini della madre (fumo, dipendenza da alcol);
  • gravidanza multipla;
  • intreccio del cordone ombelicale del feto.

Ognuna di queste cause compromette il flusso sanguigno nella placenta, malnutrizione del feto, mancanza di ossigeno e sviluppo di ipossia cronica. La bradicardia è una delle manifestazioni dell'ipossia fetale. Non è sempre possibile scoprire il motivo esatto della diminuzione della frequenza cardiaca..

Diagnostica

È impossibile scoprire la bradicardia fetale senza un esame speciale. Una donna incinta non può sentire il battito cardiaco del suo bambino e presumere che ci sia un problema. Nella seconda metà della gravidanza, un segno indiretto di bradicardia può essere un aumento o un rallentamento dei movimenti fetali. Un improvviso cambiamento nell'attività motoria del bambino indica il possibile sviluppo di ipossia e una concomitante diminuzione della frequenza cardiaca.

Un punto importante: eventuali cambiamenti nell'attività motoria del feto sono un motivo per consultare un medico. I movimenti frequenti o troppo rari del bambino, così come la completa assenza di movimenti fetali per diverse ore, sono un sintomo allarmante. In una situazione del genere, non dovresti esitare: il bambino potrebbe aver bisogno dell'aiuto di emergenza di uno specialista.

I seguenti metodi aiutano a calcolare la frequenza cardiaca fetale e identificare la bradicardia:

Auscultazione fetale

A partire dalla 18a settimana di gravidanza, ad ogni visita, il medico ascolterà il battito cardiaco fetale utilizzando un dispositivo speciale: uno stetoscopio ostetrico. Uno stetoscopio è un tubo cavo in legno o metallo. Il medico applica uno stetoscopio alla pancia della futura mamma, trova il punto in cui il cuore del bambino si sente abbastanza bene e conta la frequenza cardiaca in un minuto. Una diminuzione della frequenza cardiaca inferiore a 120 battiti al minuto indica lo sviluppo di tachicardia.

A 18-24 settimane di gravidanza, il medico non è sempre in grado di sentire il cuore del bambino. Ciò può essere dovuto ai seguenti motivi:

  • donne in sovrappeso (sviluppo pronunciato di grasso sottocutaneo sull'addome);
  • la posizione della placenta sulla parete anteriore dell'utero;
  • polidramnios;
  • aumento dell'attività motoria del feto durante l'esame.

In queste situazioni, il medico potrebbe non sentire il battito cardiaco o sentirlo abbastanza chiaramente. Più lungo è il periodo di gestazione, più facile è per il medico valutare la frequenza cardiaca fetale utilizzando uno stetoscopio ostetrico. I metodi strumentali (ultrasuoni, CTG) vengono utilizzati per diagnosticare con precisione l'attività cardiaca del bambino.

Ecografia cardiaca

Il medico può determinare la frequenza cardiaca del feto già a 6 settimane di sviluppo intrauterino. Lo studio viene effettuato con una sonda transvaginale. Nel primo trimestre, il medico può solo calcolare la frequenza cardiaca, ma non scoprire la causa dello sviluppo della bradicardia.

La struttura del cuore può essere valutata già dalle 10 alle 14 settimane di gravidanza, durante il primo screening ecografico. Tuttavia, i medici preferiscono non affrettarsi e non cercano di fare una diagnosi durante questo periodo. Il cuore del feto si vede meglio a 18-22 settimane durante il secondo screening ecografico. Durante questo periodo, il medico può non solo calcolare la frequenza cardiaca, ma anche identificare varie malformazioni fetali che portano alla bradicardia..

In un periodo di 18-22 settimane, possono essere rilevate solo grandi anomalie del cuore e di alcuni vasi. Danni minori all'apparato valvolare, difetti del setto e altre condizioni vengono rilevati molto più tardi, a 30-34 settimane di gravidanza. Più accurato è l'apparato e più elevate sono le qualifiche del medico, maggiori sono le probabilità di rilevare nel tempo varie malformazioni del sistema cardiovascolare.

L'ecografia del cuore fetale è uno studio obbligatorio prescritto per tutte le donne durante la gravidanza. Quando viene rilevata la patologia, viene prescritto un ecocardiogramma con mappatura vascolare Doppler obbligatoria.

Altre indicazioni per l'ecocardiografia fetale:

  • rosolia sofferta da una donna durante la gravidanza (e alcune altre malattie infettive che portano alla formazione di difetti cardiaci);
  • una donna che assume farmaci con effetto teratogeno;
  • malattie della madre (diabete mellito, disturbi del ritmo cardiaco);
  • difetti cardiaci congeniti in una donna o in un parente prossimo;
  • sospette anomalie cromosomiche fetali.

La cardiotocografia fetale viene prescritta dopo 32 settimane di gravidanza. La frequenza cardiaca fetale viene valutata utilizzando uno speciale apparato. I sensori sono posizionati sulla pancia della futura mamma, dopodiché l'attività cardiaca fetale viene registrata per 15-45 minuti. La valutazione del CTG viene effettuata in punti:

  • 8-10 punti: la norma;
  • 6-7 punti - ipossia fetale;
  • meno di 6 punti: una condizione critica del feto.

Il risultato del CTG influisce sull'ulteriore gestione della gravidanza. Durante il parto, anche l'attività cardiaca fetale viene regolarmente valutata utilizzando il CTG..

Tattiche per la bradicardia nel feto

L'individuazione della bradicardia è un'occasione per il monitoraggio mirato di una donna incinta. La tattica di un'ulteriore gestione dipenderà dalla causa della bradicardia. Un rallentamento transitorio della frequenza cardiaca non è motivo di preoccupazione. Se, dopo un esame ripetuto, l'attività cardiaca fetale è tornata alla normalità, non viene prescritto alcun trattamento speciale.

Con la bradicardia, che si è manifestata sullo sfondo di malformazioni cardiache, è necessaria la consultazione di un chirurgo vascolare. Molte malattie cardiache vengono corrette con successo con un intervento chirurgico dopo la nascita del bambino. Alcuni interventi chirurgici al cuore vengono eseguiti anche in utero. Il chirurgo sarà in grado di fornire raccomandazioni precise per il trattamento dopo un esame completo..

La bradicardia fetale sullo sfondo dell'insufficienza placentare può richiedere un trattamento ospedaliero. Per ripristinare la funzione della placenta, vengono prescritti farmaci che migliorano il flusso sanguigno uteroplacentare. Allo stesso tempo, viene trattata la malattia sottostante, che è diventata la causa dell'insufficienza placentare (gestosi, sindrome ipercoagulabile, polidramnios, ecc.).

Il parto con bradicardia può passare attraverso il canale del parto naturale con un feto soddisfacente. Il taglio cesareo può essere causato da:

  • malformazioni congenite del cuore e dei vasi sanguigni del feto;
  • grave insufficienza placentare e grave ipossia;
  • condizioni che richiedono una consegna urgente.

La decisione finale viene presa dopo un esame completo del paziente e l'identificazione di una possibile causa di bradicardia nel feto.

Prepararsi alla nascita di un bambino: quanto è pericolosa la bradicardia del feto e della madre durante la gravidanza e cosa fare allo stesso tempo?

La bradicardia è un tipo di aritmia in cui il polso umano rallenta in modo anomalo. Questa condizione è pericolosa per le donne incinte e per il feto che trasportano, perché la saturazione del cervello con l'ossigeno dipende dalla frequenza cardiaca..

Per coloro che stanno per avere figli, è utile conoscere i tipi, le cause e la diagnosi di bradicardia durante la gravidanza.

Motivi di sviluppo

La bradicardia sicura, che non influisce sulla salute della donna e del feto, è chiamata fisiologica. È tipico di coloro che vivono e praticano sport attivamente. Inoltre, la frequenza cardiaca rallenta naturalmente quando fa freddo e durante il sonno..

Una donna incinta

Una diminuzione della frequenza cardiaca a 60 battiti al minuto e inferiori, minacciando la salute di una donna incinta e di un nascituro, è chiamata bradicardia patologica. Questa condizione richiede un trattamento. Si sviluppa con la pressione sanguigna instabile. Inoltre, i seguenti disturbi cardiaci possono causare bradicardia:

Il polso della futura mamma può rallentare a causa di una violazione della composizione del sangue. Patologie del tratto gastrointestinale, varie lesioni e le seguenti malattie portano alla bradicardia nelle donne in gravidanza:

  • ipotiroidismo;
  • tumori;
  • infezioni;
  • avvelenamento;
  • insufficienza renale.

Il feto

Alcuni farmaci causano un rallentamento della frequenza cardiaca fetale. Il conflitto Rh porta anche alla bradicardia, l'incompatibilità del sangue di una donna e di un feto da parte del fattore Rh. Inoltre, una violazione del ritmo cardiaco nell'embrione si verifica per i seguenti motivi:

  • a causa dell'ambiente tossico;
  • anemia materna;
  • stress mentale in una donna incinta;
  • malformazioni;
  • invecchiamento precoce della placenta;
  • fallimento nell'accumulo di liquido amniotico.
Se la donna incinta fuma o beve, può verificarsi una diminuzione della frequenza cardiaca dell'embrione.

Gravidanza in pazienti con bradicardia

La condizione delle pazienti con una malattia già identificata può peggiorare dopo una gravidanza. Inoltre, una diminuzione della frequenza cardiaca di una donna influenzerà il feto. Un polso lento in una potenziale madre porta all'ipossia cronica dell'embrione, in cui i tessuti in via di sviluppo mancano di ossigeno. Allo stesso tempo, il nascituro è in ritardo nello sviluppo, il suo cervello è formato in modo errato, il che nei casi peggiori minaccia di ritardo mentale..

Per evitare conseguenze indesiderabili per se stesse e per il bambino, le donne con bradicardia devono pianificare una gravidanza, tenendo conto delle raccomandazioni di un cardiologo. Quando si trasporta un feto, il paziente deve essere osservato da questo specialista.

Il polso fetale è normale e anormale

Il cuore dell'embrione inizia a battere il 21 ° giorno di sviluppo. A 3-5 settimane, diminuisce di 75-85 volte al minuto. Nel tempo, l'impulso accelera e, dopo la formazione del sistema nervoso, diminuisce gradualmente. Normalmente, gli indicatori cambiano come segue:

  1. A 5-6 settimane, il cuore batte 80-100 volte ogni minuto.
  2. A 6-7 settimane, il polso è vicino a 100-120 battiti al minuto.
  3. A 7-9 settimane, la frequenza cardiaca raggiunge il suo picco: 140-190 battiti ogni minuto.
  4. A 10-12 settimane, l'impulso scende a 160-180 battiti al minuto.
  5. Dopo 3 mesi di gravidanza, la frequenza cardiaca fetale non supera i 140-160 battiti ogni minuto.
  6. Entro il 9 ° mese, il cuore batte 130-140 volte al minuto.

La patologia fetale viene diagnosticata se nel 2 ° trimestre la frequenza del polso è inferiore a 110-120 battiti ogni minuto.

Bradicardia fetale nelle fasi iniziali e finali

Se a 6-8 settimane di sviluppo e successivamente, il polso dell'embrione non supera gli 85 battiti al minuto, non si presume che il cuore fetale sia bradicardico, ma che si arresti o presenti malformazioni. In altri casi, una diminuzione della frequenza cardiaca fetale che si verifica nelle prime fasi non è considerata una patologia.

La bradicardia viene impostata solo dopo 20 settimane di gestazione, se il cuore del futuro bambino batte meno di 120 volte al minuto.

Tipi di malattie embrionali

Esistono 3 tipi di bradicardia embrionale: basale, decelerante e sinusale. Di solito queste condizioni si sviluppano a causa dell'ipossia fetale, che si verifica per i seguenti motivi:

  • a causa della compressione della testa;
  • a causa di anemia materna;
  • a causa della bassa pressione sanguigna nella madre.

La bradicardia basale viene applicata se il cuore dell'embrione batte meno di 120 volte al minuto. Se si cura il fallimento in tempo e si elimina la sua causa, sarà possibile evitare danni alla donna e al feto..

In caso di violazione della natura decelerante, la frequenza cardiaca dell'embrione non supera i 72 battiti al minuto. Questa condizione richiede un trattamento ospedaliero con riposo a letto..

Con la forma sinusale della malattia, il polso dell'embrione scende a 70-90 battiti al minuto. In questo caso, una donna ha bisogno di ricovero urgente con terapia intensiva e osservazione fino alla nascita stessa, perché un fallimento minaccia lo sbiadimento della gravidanza.

Come identificare un cuore lento?

La bradicardia della madre e del feto si manifesta attraverso i sintomi della mancanza di ossigeno. In questo caso, la donna incinta affronta i seguenti disturbi:

  • con debolezza;
  • con vertigini;
  • con mal di testa;
  • con tinnito;
  • con mancanza di respiro;
  • con pressione ridotta;
  • con dolore al petto.
Sono possibili disturbi cognitivi, espressi in disturbi della memoria e dell'attenzione. Un polso lento è indicato anche da stordimento..

Un'anomalia che colpisce solo il feto non pregiudica il benessere materno. Può essere rilevato solo utilizzando metodi diagnostici moderni..

Cosa mostrerà l'auscultazione??

Dopo 18-20 settimane, ogni esame da parte di un ostetrico-ginecologo include l'auscultazione, ovvero l'ascolto del cuore dell'embrione utilizzando uno speciale stetoscopio, un tubo cavo di legno o metallo. Per ascoltare il battito cardiaco del nascituro, il medico agisce come segue:

  1. Posiziona un'estremità dello stetoscopio sull'addome della donna incinta e appoggia l'orecchio contro l'altra estremità del dispositivo.
  2. Trova il punto in cui la frequenza cardiaca fetale è chiaramente udibile.
  3. Conta il minuto durante il quale vengono contati i battiti cardiaci fetali.

Lo svantaggio dell'auscultazione nella sua imprecisione: la diagnosi può essere interferita da molti fattori, tra cui l'obesità materna e l'aumento dell'attività motoria fetale durante l'esame.

Ecografia cardiaca

Metodi strumentali, come la diagnostica ecografica, consentono uno studio più accurato. In questo caso, viene utilizzato un sensore speciale, che viene applicato alla pancia della donna incinta o viene iniettato per via transvaginale. Trasmette i dati allo schermo, che lo specialista decrittografa.

I seguenti disturbi indicano un polso lento con ecografia del cuore fetale:

  • movimenti lenti dell'embrione;
  • convulsioni;
  • fermare il movimento dell'embrione.

Anche la respirazione rara o le palpitazioni, così come la loro interruzione periodica, indicano bradicardia. L'ecografia può essere eseguita da 3-5 settimane di gravidanza.

CTG e altri metodi diagnostici

La cardiotocografia viene utilizzata per la diagnosi a partire dalla 32a settimana di gestazione. L'essenza del CTG è registrare e confrontare il polso del nascituro con la frequenza delle contrazioni uterine. I risultati della ricerca vengono decodificati come segue:

  • 8-10 punti: la condizione del feto è normale;
  • 6-7 punti - c'è una lieve bradicardia;
  • 6 punti o meno: il feto è in gravi condizioni.
Questo metodo è uno dei più accurati. È usato per gravidanze complicate, nonché se la madre ha malattie endocrine o cardiovascolari croniche..

Un altro modo efficace per rilevare la malattia è la fonoelettrocardiografia, in cui vengono registrati e analizzati gli impulsi elettrici del cuore. Questo metodo è una combinazione di ECG e fonocardiografia - ascolto dei soffi cardiaci.

Quando si utilizza un ECG?

Un elettrocardiogramma viene utilizzato se la gravidanza è compromessa o vi è il rischio di eventuali anomalie. Dal lato dell'embrione si distinguono le seguenti indicazioni:

  • ritardo dello sviluppo;
  • patologie cardiache precedentemente diagnosticate;
  • sospetto di patologia dello sviluppo.

Un ECG viene eseguito su donne in gravidanza che hanno più di 38 anni o che hanno precedentemente partorito bambini con difetti dello sviluppo. Anche da parte materna ci sono le seguenti indicazioni:

  • ipotiroidismo;
  • ipertiroidismo;
  • diabete;
  • disturbi cardiovascolari;
  • infezioni gravi.

La bradicardia è indicata dalla comparsa di un'onda P sul cardiogramma, nonché da un intervallo T-P e P-Q significativo. I dati più accurati si ottengono eseguendo un ECG a 18-24 settimane di gravidanza.

Raccomandazioni per un polso lento dell'embrione

Avendo scoperto l'aritmia nel futuro bambino, scoprono le sue cause. Basandosi su di essi, costituiscono la prognosi e la strategia di trattamento per la malattia. Cercano di compensare i disturbi cronici della madre e, in caso di problemi con la placenta, vengono prescritti farmaci per stimolare il flusso sanguigno uteroplacentare.

Le condizioni gravi vengono trattate in ospedale, con loro il parto naturale è impossibile ed è indicato un taglio cesareo.

Gruppi a rischio

Coloro che soffrono di malattie croniche sono inclini alla bradicardia. Il gruppo a rischio comprende anche donne che vivono in condizioni di disagio fisico o psicologico.

Per ridurre la probabilità di complicazioni durante il trasporto di un bambino, è necessario monitorare il decorso della malattia di base, abbandonare le cattive abitudini e passare alla terapia fisica. Allo stesso tempo, sono necessarie visite regolari all'ostetrico-ginecologo e altri specialisti specializzati..

La bradicardia può portare alla perdita della gravidanza o alla morte di una donna. Per evitare che ciò accada, le future mamme dovrebbero essere attente alla propria salute. Una visita tempestiva dal medico e una diagnosi corretta identificheranno il problema prima che provochi danni irreparabili.

Tabella della frequenza cardiaca fetale per settimana

La tabella della frequenza cardiaca fetale per settimana per ragazzi e ragazze è la stessa, non c'è differenza nelle letture. A seconda del periodo, la frequenza cardiaca cambia. È consentita una leggera deviazione da questi dati, ma un aumento o una diminuzione significativa della frequenza cardiaca segnala la necessità di un'ulteriore supervisione medica della donna incinta e del suo bambino prima e dopo il parto..

Quando e come si forma il cuore di un bambino

Il cuore è il motore del corpo umano, è uno dei primi a formarsi nel grembo materno. Già nella prima settimana dell'embrione si formano i tubi endocardici, i rudimenti del cuore. A poco a poco si fondono in uno, iniziando a crescere rapidamente nella terza settimana di gravidanza..

Alla settima settimana ostetrica (la quinta dal giorno del concepimento), il cuore del bambino acquisisce il suo aspetto caratteristico, è diviso da due partizioni nelle metà destra e sinistra.

La formazione del cuore è un processo complesso. Inizia nella regione cervicale e scende gradualmente nella zona del torace. Durante l'abbassamento, si ribalta e la sua parte superiore viene installata dove serve.

Fasi importanti nella formazione del cuore di un bambino:

  1. A 4 settimane, si forma un setto tra i ventricoli del cuore, il cuore è diviso in due parti.
  2. Alla fine della 5a settimana di gravidanza, il cuore inizia a battere (sugli ultrasuoni, questo processo è già registrato).
  3. Alla settimana 7, inizia il processo di formazione di un altro setto.
  4. Entro la fine di 8 settimane, la formazione del setto è completata: il cuore diventa a quattro camere, come negli adulti.

Da quale settimana di gravidanza viene misurata la frequenza cardiaca fetale e perché viene eseguita?

La frequenza cardiaca fetale (frequenza cardiaca fetale) è un indicatore importante della salute del tuo bambino. Ascoltare il battito cardiaco del tuo bambino aiuta a diagnosticare la gravidanza nella quinta settimana..

A partire da 5 settimane, la frequenza cardiaca viene misurata a ciascuna ecografia programmata. Dalla 18a settimana ostetrica, i medici eseguono l'ecocardiografia se necessario. L'ecografia Doppler fornisce informazioni sulla formazione del cuore di un bambino, su come bussa, su come il sangue circola attraverso i vasi.

Il metodo di ascoltare il battito cardiaco del bambino utilizzando un tubo ostetrico (stetoscopio) viene utilizzato dalla metà del secondo trimestre. Da quel momento, il ginecologo ascolta il battito cardiaco del bambino ad ogni appuntamento programmato della donna incinta. Usando questo metodo, il medico calcola la frequenza cardiaca, ascolta quanto chiaramente e ritmicamente batte il cuore. L'ascolto dà un'idea della presentazione del feto. Se si sente un battito cardiaco sotto l'ombelico della madre, suggeriscono una presentazione della testa, se a destra o sinistra dell'ombelico, una presentazione trasversale, se si sente sopra l'ombelico, il ginecologo presume che il bambino abbia preso una presentazione podalica.

La cardiotocografia fetale (CTG) viene eseguita a partire dalla 30a settimana di gravidanza. I sensori tracciano il movimento fetale, il battito cardiaco.

Durante il parto, l'apparato CTG registra il battito cardiaco del bambino per monitorare le sue condizioni e non perdere l'ipossia fetale acuta.

Tabella della frequenza cardiaca fetale

La frequenza cardiaca fetale dipende da molti parametri. Nelle prime fasi, il cuore batte in modo irregolare, in questo momento il sistema cardiovascolare si sta solo formando. A partire da 8 settimane, il ritmo del battito cardiaco si uniforma, diventa più chiaro.

Gli indicatori della frequenza cardiaca saranno distorti se la madre soffre di tossicosi, non sta bene o ha il raffreddore. Il cuore del bambino batte più velocemente durante questo periodo. La frequenza cardiaca fetale diminuisce se la madre resta a lungo supina e la vena cava viene compressa dall'utero. Dopo un cambiamento nella posizione del corpo, dopo un po ', la frequenza cardiaca fetale torna alla normalità.

Quando il bambino dorme nella pancia della madre, ha un battito cardiaco e quando è sveglio - un altro. Lo stato emotivo della madre e del bambino stesso influisce sulla frequenza cardiaca fetale: nelle ultime fasi della gravidanza, sente già e sente, è in grado di spaventarsi. In tali momenti, avrà una frequenza cardiaca elevata..

La frequenza cardiaca fetale all'inizio della gravidanza differisce da quella dei periodi successivi.

Frequenza cardiaca fetale per settimana nella tabella nella prima metà della gravidanza.

Periodo di gravidanza (in settimane)Frequenza cardiaca fetale (in battiti al minuto)
4-590-115
6-7105-130
8-9125-150
10-11130-160
12-13135-170
14-15140-180
16-17135-170
18-19130-165

I medici notano che non vi è alcuna differenza di genere per la frequenza cardiaca fetale. Il cuore di un ragazzo e una ragazza batterà allo stesso modo, differendo solo in termini di gravidanza, ma non di sesso.

Anche l'affermazione che il cuore delle ragazze batte in modo incoerente, indistinto e il cuore dei ragazzi in modo chiaro e ritmico è un'illusione. Questa ipotesi è pura finzione letteraria. Se il feto ha un battito cardiaco confuso e indistinto, questo non è un indicatore della presenza di una ragazza nella pancia della madre, questo è un indicatore di problemi cardiaci.

Tabella della frequenza cardiaca fetale per settimana per ragazze e ragazzi nella seconda metà della gravidanza.

Periodo di gravidanza (in settimane)Frequenza cardiaca fetale (in battiti al minuto)
20-21140-170
22-23125-160
24-42120-160

Deviazioni dalle norme

Quando la frequenza cardiaca del bambino differisce leggermente dalla norma, ciò non dovrebbe spaventare la madre. Cosa significa se i medici, misurando la frequenza cardiaca fetale, affermano un aumento o una diminuzione della frequenza cardiaca?

Aumento della frequenza cardiaca

La tachicardia viene impostata se questa deviazione non viene registrata in un singolo studio, se è persistente, stabile. Un aumento della frequenza cardiaca può essere provocato dalla paura, dallo stress, quindi questo è un caso isolato. La ragione per una frequenza cardiaca costantemente elevata è:

  • cattive abitudini della mamma;
  • iperfunzione della tiroide in una donna incinta;
  • tossicosi grave;
  • malattie cardiache e renali in una donna incinta;
  • malformazioni della placenta;
  • infezione intrauterina;
  • la fase iniziale dell'ipossia fetale.

La tachicardia nelle fasi iniziali della carenza di ossigeno del feto è una reazione protettiva del bambino, quindi combatte, compensando le sue condizioni. Molto peggio è un battito cardiaco debole, che indica che il bambino ha smesso di combattere..

Diminuzione della frequenza cardiaca

Una diminuzione della frequenza cardiaca è chiamata bradicardia. Questa condizione indica una violazione delle condizioni del bambino. Le ragioni per la frequenza cardiaca ridotta:

  • stile di vita malsano di una donna incinta;
  • anemia di una donna incinta;
  • invecchiamento della placenta;
  • mancanza di acqua o polidramnios;
  • prendere farmaci con un sonnifero per una donna incinta;
  • prendere un sedativo in gravidanza;
  • malformazioni congenite del feto;
  • ipossia fetale cronica intrauterina;
  • insufficienza fetoplacentare;
  • le conseguenze del conflitto Rh;
  • infarto placentare;
  • il cordone ombelicale si è attorcigliato intorno al collo del bambino.

Se i medici hanno accertato la bradicardia, la donna incinta viene ricoverata in ospedale per identificare ed eliminare la causa che ha causato il rallentamento del battito cardiaco del bambino. Il ricovero di emergenza non è richiesto solo se il rallentamento del battito cardiaco è associato a un temporaneo disturbo della circolazione sanguigna (il bambino ha schiacciato la vena cava). In questo caso, alla madre viene chiesto di camminare per mezz'ora e di venire per un secondo esame. La bradicardia fisiologica non viene più rilevata dopo un esame ripetuto.

Produzione

La frequenza cardiaca fetale è un indicatore importante dello sviluppo fetale. Il monitoraggio tempestivo del battito cardiaco aiuta a monitorare le condizioni del bambino e fornirgli l'assistenza necessaria, se necessario.

Bradicardia nel feto all'inizio e alla fine della gravidanza

Articoli di esperti medici

  • Codice ICD-10
  • Le ragioni
  • Fattori di rischio
  • Patogenesi
  • Sintomi
  • Complicazioni e conseguenze
  • Diagnostica
  • Trattamento
  • Chi contattare?
  • Prevenzione
  • Previsione

La bradicardia è una diminuzione della frequenza cardiaca rispetto al normale (60-90 battiti al minuto). Una leggera deviazione non influisce sullo stato della salute umana, ma è un segnale dello sviluppo della patologia nel corpo. Allo stesso modo, la frequenza cardiaca fetale nell'utero dovrebbe rientrare in un certo intervallo. Una diminuzione a 110-120 battiti indica bradicardia fetale. Frequenza cardiaca 37 settimane di gestazione. [2]

Codice ICD-10

Cause di bradicardia fetale

Ci sono parecchi motivi per cui questa diagnosi può svilupparsi. Tra loro:

  • bassi livelli di emoglobina nel sangue;
  • malattie infettive;
  • tossicosi prolungata e grave;
  • impigliamento con il cordone ombelicale;
  • distacco della placenta;
  • difetti nello sviluppo degli organi dell'embrione;
  • acqua alta o bassa;
  • l'effetto degli anticorpi materni sulla conduttanza delle cellule del sistema cardiaco.
  • una conseguenza dell'analgesia spinale-epidurale combinata durante l'induzione del travaglio con infusione di ossitocina. [3], [4]
  • l'amniotomia prematura (40%) è correlata in modo significativo alla bradicardia fetale. [cinque]

Spesso si notano brevi episodi di rallentamenti fetali transitori che si risolvono in pochi minuti, soprattutto nel secondo trimestre, e sono considerati benigni. La bradicardia fetale persistente durante la gravidanza può essere dovuta a sinusite, bradicardia atriale bassa o connettiva, bloccata da bigeminismo atriale o blocco atrioventricolare e deve essere valutata per distinguere tra i due.

Fattori di rischio

I fattori che contribuiscono alla comparsa della bradicardia fetale includono:

  • stile di vita malsano di una donna: fumo, alcol, cattiva alimentazione, mancanza di aria fresca;
  • assumere farmaci che influiscono negativamente sul feto;
  • patologie croniche della futura mamma, in particolare cuore e polmoni;
  • vivere in aree ecologicamente svantaggiate;
  • situazioni stressanti gravi.

Patogenesi

Una frequenza cardiaca irregolare è associata a impulsi prematuri che entrano nel miocardio. Ciò è dovuto a una diminuzione dell'automatismo del nodo del seno, situato alla bocca della vena cava, che sfocia nell'atrio destro. Tale aritmia è permanente o transitoria..

Quest'ultimo è meno pericoloso perché causato da disturbi temporanei nel lavoro del cuore, ad esempio, il bloccaggio dei vasi sanguigni a causa della posizione scomoda del feto.

La bradicardia persistente o patologica minaccia il feto con ipossia prolungata. La bradicardia intrauterina persistente è rara nel periodo prenatale. Di solito è associata a bradicardia sinusale dovuta a sofferenza fetale, extrasistoli atriali e blocco cardiaco completo congenito. [6]

La cosa più importante è l'osservazione della bradicardia persistente, che di solito si riferisce a uno dei seguenti meccanismi: (1) bradicardia sinusale; (2) bigemia atriale; e (3) blocco cardiaco completo (CHB).

La bradicardia sinusale secondaria a ipossia fetale progressiva è un'emergenza ostetrica. L'eziologia cardiaca della bradicardia sinusale è meno comune, ma include una sindrome del QT prolungata dovuta a ripolarizzazione estremamente prolungata e assenza o disfunzione congenita del nodo del seno, per esempio, nell'isomerismo sinistro dell'epididimo atriale (Ho et al., 1995). Le cause dell'attività cardiaca sono differenziate in base al controllo ecocardiografico e ai dati elettrocardiografici postnatali..

Più PAC non conduttivi possono provocare una frequenza ventricolare irregolare e lenta inferiore a 100 battiti al minuto. La frequenza cardiaca diventa regolare se ogni secondo battito è un PAC bloccato, che identifica il bigeminismo atriale non conduttivo. Nella registrazione in modalità M o Doppler della bigemia atriale, la frequenza atriale è irregolare (alternanza sinusale e battiti prematuri), mentre i ventricoli battono regolarmente a un ritmo lento (60-80 battiti al minuto), che è la metà della frequenza atriale. La beemia atriale può persistere per diverse ore ma è clinicamente benigna e alla fine andrà via senza trattamento.

Il blocco cardiaco irreversibile completo, la manifestazione più comune di anomalie della conduzione fetale, è responsabile di quasi la metà di tutte le principali aritmie fetali osservate nella cardiologia fetale. All'ecocardiografia, la frequenza atriale è normale e regolare, ma i ventricoli battono in modo indipendente molto più lentamente (40-80 battiti al minuto) a causa di una conduzione AV anormale. Il blocco cardiaco è più comunemente associato a una cardiopatia strutturale o agli autoanticorpi materni anti-Ro. Questa condizione comporta un rischio significativo di mortalità, poiché il feto deve superare una frequenza ventricolare lenta, perdita di input atriale coordinato per il riempimento ventricolare e possibilmente malattie cardiache o carditi concomitanti. L'identificazione di cardiopatia strutturale sottostante, edema fetale, scarsa contrattilità e frequenze ventricolari inferiori a 50 battiti al minuto sono tutti associati a scarsi esiti della gravidanza.

L'associazione più comune di insufficienza cardiaca cronica intrauterina fetale con cardiopatia strutturale è un difetto del setto AV squilibrato associato all'isomeria sinistra, che è quasi universalmente fatale indipendentemente dalla scelta dell'assistenza perinatale. L'HCG di un feto senza cardiopatia strutturale ha una prognosi migliore ed è principalmente associato al passaggio transplacentare di autoanticorpi materni diretti alle ribonucleoproteine ​​fetali Ro / SSA. Gli anticorpi contro il Ro sono presenti in circa il 2% delle donne in gravidanza. In una percentuale simile (1-2%) di feti, questi anticorpi causano infiammazione del nodo AV e del miocardio. Il tessuto infiammato può quindi guarire con fibrosi, che può causare blocco cardiaco, fibroelastosi endocardica e cardiomiopatia dilatativa. Blocco cardiaco, la più comune complicanza cardiovascolare correlata agli anticorpi (Jaeggi et al., 2010).

La bradicardia fetale persistente è relativamente rara. I meccanismi principali includono l'attivazione atriale spostata congenita o la lesione acquisita del nodo senoatriale. La frequenza del nodo del seno può essere soppressa, ad esempio, a causa di (1) isomerismo atriale sinistro e destro, (2) infiammazione e fibrosi nel nodo del seno normale in pazienti con miocardite virale o disturbi vascolari del collagene (SSA / Ro [+] o SSA / Anticorpi Ro e SSB / La [+]) o (3) trattamento materno con beta-bloccanti, sedativi o altri farmaci. La terapia fetale non è richiesta per la bradicardia sinusale o atriale bassa, ma si raccomanda il follow-up.

Sintomi di bradicardia fetale

È molto difficile sospettare la bradicardia fetale nell'utero. In un neonato, i primi segni sono espressi dai seguenti sintomi: il neonato si blocca, la pelle diventa pallida, acquisisce una tinta bluastra, a volte ci sono convulsioni, apnea - cessazione dei movimenti respiratori.

  • Bradicardia all'inizio e alla fine della gravidanza

La bradicardia fetale all'inizio della gravidanza (fino a 8 settimane) è altamente probabile che indichi un'anomalia cromosomica. Questo può essere un presagio della sindrome di Patau (la presenza di un 13 ° cromosoma anormale), Down (trisomia sul 21 ° cromosoma), Edwards (triplicazione di 18 coppie di cromosomi).

La violazione del ritmo cardiaco nel 1 ° trimestre di gravidanza indica malattie del sistema cardiovascolare. È così che si manifestano i difetti cardiaci congeniti.

Nel secondo e terzo semestre di gravidanza, la bradicardia parla più spesso di insufficienza placentare, quando il flusso sanguigno al suo interno è disturbato. Il feto non riceve a sufficienza i nutrienti e l'ossigeno necessari per il suo sviluppo, insorge l'ipossia. Tutti gli organi ne soffrono, compreso il cuore..

  • Bradicardia durante il parto nel feto

Il normale corso del travaglio e le stesse condizioni del feto non causano deviazioni significative nel ritmo cardiaco, indipendentemente dalla sua presentazione. Una diminuzione del ritmo basale a 100 battiti al secondo e inferiore entro 5-6 minuti indica ipossia fetale. In questo caso, i medici devono decidere sul parto di emergenza..

Complicazioni e conseguenze

La bradicardia sinusale è quasi sempre associata a gravi disabilità dello sviluppo nell'utero. Questo è irto della minaccia di parto prematuro, possibile sanguinamento nel 3 ° trimestre di gravidanza. Un bambino può nascere con un difetto cardiaco congenito, avere deformità.

La bradicardia progressiva fino a 68-56 battiti al minuto può causare la morte del feto. Il tasso di mortalità complessivo potrebbe essere del 20% (37% se si tiene conto dell'aborto). I fattori di rischio per la mortalità erano difetti cardiaci congeniti, idrope e / o disfunzione ventricolare. [7]

Diagnostica bradicardia nel feto

L'anomalia cromosomica viene determinata con un esame del sangue per hCG e PAPP-A (doppio test). La diagnosi è chiarita dalla biopsia corionica, dall'amniocentesi e dalla cordocentesi.

A partire dalla 18a settimana di gravidanza, il medico utilizza uno stetoscopio per ascoltare il battito cardiaco fetale. Per una diagnosi più accurata, vengono utilizzati metodi strumentali: magnetocardiografia fetale, [8] ecografia, CTG (cardiotocografia). [nove]

Il metodo principale e talvolta il principale per determinare i disturbi del ritmo cardiaco è l'ecografia. Per differenziarsi con altre patologie, vengono utilizzate le sue varie modalità:

  • in modalità M, vengono esaminati il ​​ventricolo e l'atrio, vengono determinati i loro ritmi di contrazioni;
  • La doppleografia a onde pulsate cattura l'arteria e la vena e può registrare il flusso sanguigno alla valvola mitrale e il suo deflusso nell'aorta, osservare i vasi renali, polmonari e del cordone ombelicale.

Le principali anomalie cardiache, inclusa la bradicardia, si riscontrano a 18-22 settimane di gestazione.

La cardiotocografia viene eseguita dopo 32 settimane. Con l'aiuto di speciali sensori posizionati sulla pancia della donna incinta, l'attività cardiaca fetale viene registrata per 15-45 minuti ed è stimata in punti fino a 10. Un indicatore di 6-7 punti indica l'ipossia fetale, inferiore a 6 - la sua condizione critica.

Un elettrocardiogramma fetale (fECG) può rilevare i segnali QRS in un feto già a 17 settimane di gestazione; tuttavia, la tecnica è limitata dalla dimensione minima del segnale fetale rispetto al rapporto di rumore. Ciò è influenzato dalla gravidanza precoce, dai soffi materni come le contrazioni uterine, dal grado di isolamento elettrico causato dai tessuti circostanti (vernice caseosa) e dalla resistenza cutanea. [dieci]

Battito cardiaco fetale. Norma, patologia, controllo

Il battito cardiaco fetale è come i segnali provenienti dal suo spazio personale: l'unico mezzo di comunicazione con cui i medici erano soliti giudicare le condizioni del bambino, il suo sviluppo, il benessere e il benessere. I moderni metodi diagnostici consentono di esaminare un nascituro su e giù e anche, se necessario, di operare un bambino senza interrompere la gravidanza. Ma la frequenza cardiaca del bambino è ancora l'indicatore più importante per gli ostetrici..

Quali sono gli indicatori del battito cardiaco fetale: la norma e cosa può indicare patologia?

Dispositivo per il cuore del bambino

Il cuore è uno dei primi organi che inizia a formarsi in un bambino. Ciò accade quasi immediatamente dopo il concepimento, già a 2-3 settimane di gravidanza. Non tutte le future mamme in questo momento immaginano che una nuova vita sia già sorta dentro e il cuore del bambino, che in questo momento sembra un semplice tubo cavo, si sta già preparando a fare i primi colpi.

Entro la quarta settimana di gravidanza, il tubo cardiaco inizia a piegarsi, nella quinta settimana appare il primo setto e allo stesso tempo le prime contrazioni. Più lontano, più il cuore del bambino diventa simile al cuore di un adulto: alla sesta settimana, il setto interventricolare inizia a crescere, seguito dal setto interatriale. Entro l'ottava settimana di gravidanza, il cuore fetale assume un aspetto quasi adulto. Quasi - perché il bambino non respira, il sangue saturo di ossigeno non gli arriva dai polmoni, ma dalla madre.

"Fino al momento della nascita, la circolazione sanguigna del bambino non è divisa in due cerchi: uno piccolo che passa attraverso i polmoni e uno grande che nutre il resto degli organi e dei tessuti.

Tutti gli atri ei ventricoli agiscono come un unico organo cavo e il sangue dall'atrio nell'atrio scorre attraverso la finestra ovale aperta, un'apertura speciale nel setto atriale, che si chiude immediatamente dopo la nascita quando il bambino fa il primo respiro spontaneo.

Frequenza cardiaca fetale nelle diverse fasi della gravidanza

Sebbene l'afflusso di sangue del bambino dipenda interamente dalla madre, il sangue che scorre dalla placenta attraverso il corpo "accelera" il suo cuore. Pertanto, la frequenza cardiaca del feto è diversa da quella di mia madre, "due cuori battono all'unisono" è una metafora poetica, niente di più.

Man mano che il feto cresce, la sua frequenza cardiaca si sente sempre più chiaramente - a partire dalla sesta settimana può essere registrata su un ecografo, e dalla 20a settimana il medico lo sente letteralmente - per questo è sufficiente attaccare uno stetoscopio, e più spesso - uno speciale tubo uditivo alla pancia della futura mamma.

"Questa procedura (" ascolto "del paziente da parte del medico) è chiamata auscultazione ed è uno dei metodi diagnostici più antichi..

A partire dal terzo trimestre, se il medico è preoccupato per le condizioni del feto, il battito cardiaco del bambino può essere monitorato mediante cardiotocografia, CTG. È questo metodo che viene utilizzato per monitorare le condizioni del bambino durante le contrazioni prenatali, quindi possiamo tranquillamente affermare che la maggior parte delle madri ha familiarità con questi tre metodi di misurazione del battito cardiaco del bambino: ecografia, auscultazione, CTG.

Cosa misurano i medici? Prima di tutto, la frequenza cardiaca del bambino. È molto più alto di quello della madre e dipende dall'età gestazionale..

Età gestazionale

Frequenza cardiaca fetale

110-130 battiti al minuto

170-190 battiti al minuto

140-170 battiti al minuto

13 settimane e fino alla consegna

Da 130 a 160 battiti al minuto

Molte madri sono preoccupate quando scoprono che il battito cardiaco del loro bambino è fuori range. Ma in un feto, come in un adulto, il battito cardiaco dipende da molti fattori: se è attivo oa riposo, quali farmaci sta assumendo sua madre, se è calma o agitata, e infine, con quale metodo viene calcolato il polso, dove si trova la placenta (sulla parete anteriore dell'utero " protegge "il bambino dal dottore).

“L'ostetrica determina non solo la frequenza cardiaca, ma (cosa molto importante) il suo ritmo e la sua monotonia, la frequenza cardiaca aumenta o diventa improvvisamente meno frequente. Pertanto, non preoccuparti se vedi una figura nella cartella clinica che va oltre la norma: se questo non ha infastidito il medico, allora non dovrebbe disturbare neanche te..

Disturbo della frequenza cardiaca del bambino

Qual è considerata una patologia del battito cardiaco? Prima di tutto - gravi deviazioni dalla norma, ad esempio, una forte diminuzione della frequenza cardiaca - inferiore a 100 (soprattutto 80) battiti al minuto.

Bradicardia fetale

Una diminuzione del polso del bambino può essere causata da una serie di motivi, dalla rarissima bradicardia ereditaria, quando una bassa frequenza cardiaca è una variante della norma per tutta la vita, all'entanglement del cordone, oligoidramnios o polidramnios. Ecco un elenco generale:

  • stile di vita improprio: fumo, consumo di alcol, carenza di vitamine, mancanza di passeggiate all'aria aperta, stile di vita sedentario;
  • malattie croniche del cuore e dei polmoni della madre;
  • anemia, comprese quelle che sono comparse per la prima volta durante la gravidanza;
  • malattie infettive;
  • prendendo alcuni farmaci;
  • fatica;
  • conflitto rhesus;
  • disidratazione dovuta a tossicosi prolungata;
  • gravidanza multipla.
  • distacco prematuro della placenta;
  • impigliamento con il cordone ombelicale;
  • basso e polidramnios.

Di solito, la bradicardia, fornita da un polso ritmico e non monotono, non minaccia la vita del bambino e può essere corretta con i farmaci.

Tachicardia fetale

Si dice che la tachicardia fetale sia quando la frequenza cardiaca fetale è stabile nell'intervallo di 170-200 battiti al minuto. Stranamente, le ragioni del suo verificarsi sono per la maggior parte le stesse della bradicardia, è solo che il corpo del bambino sta cercando di far fronte all'emergenza in un modo diverso. Tra i motivi:

  • anemia;
  • disidratazione dovuta a tossicosi prolungata;
  • prendendo alcuni farmaci;
  • avitaminosi;
  • malattie vascolari e cardiache della madre;
  • malattie endocrine;
  • infezione intrauterina;
  • la perdita di sangue della madre.

La tachicardia, come la bradicardia, non rappresenta una minaccia immediata per la vita del feto: molti bambini continuano a svilupparsi normalmente durante una tale gravidanza. Tuttavia, in questa situazione, è importante l'attenzione del medico, che noterà il deterioramento della situazione nel tempo e lo correggerà, oppure offrirà alla madre un parto anticipato.

Battito cardiaco monotono

Un altro segnale diagnostico allarmante che spesso è una spiacevole sorpresa per molte madri. Il fatto è che il polso del bambino è incoerente - quindi si è mosso e il battito cardiaco è diventato più frequente, si è calmato - ha rallentato di nuovo. Se il battito cardiaco viene misurato utilizzando dispositivi CTG, il record apparirà come una serie di "colline" e "pozzi" o un insieme casuale di numeri - 140, 145, 155, 139...

I numeri di solito non cambiano quando il bambino dorme profondamente - dopotutto, i bambini nel grembo materno dormono, come tutte le persone. Di solito il dottore cerca di "svegliare" il bambino - suggerisce alla madre di cambiare postura, camminare, a volte cerca anche di solleticare la sua pancia...

"Se, più e più volte, non è possibile svegliare il bambino, si presume una grave ipossia: fame di ossigeno del bambino.

Di solito questo è un motivo serio per la nomina di un esame aggiuntivo - ecografia con Doppler, può essere prescritto già a partire dalla 20a settimana.

Patologia congenita del cuore del bambino

Separatamente, vale la pena soffermarsi su un punto così importante come le patologie cardiache congenite in un bambino. Il medico può sospettarli se il disturbo del ritmo cardiaco di un bambino è accompagnato da ritardi nello sviluppo. In questo caso, alla futura mamma viene offerto di fare l'ecocardiografia, o ecografia del cuore, solo per esaminare in questo caso il cuore del bambino, non quello della madre. Di solito questo studio viene eseguito a 18-28 settimane di gravidanza, in seguito potrebbe essere inefficace a causa di una diminuzione della quantità di liquido amniotico. Echo-KG viene offerto anche alle donne del "gruppo a rischio" - quelle future mamme che, per vari motivi, hanno una maggiore probabilità di sviluppare malattie cardiache nel feto. Esso:

  • donne incinte oltre i 40 anni;
  • donne in gravidanza con diabete mellito;
  • ha avuto gravi malattie infettive durante la gravidanza;
  • donne in gravidanza con difetti cardiaci congeniti;
  • donne in gravidanza che hanno già avuto figli con difetti cardiaci congeniti;
  • se si sospettava un difetto cardiaco durante un'ecografia del feto;
  • identificato altri difetti congeniti o malattie genetiche, solitamente associati a difetti cardiaci.

È importante identificare tempestivamente possibili patologie, poiché questo aiuterà a scegliere il metodo di consegna appropriato, oltre a fornire al bambino un'assistenza specializzata subito dopo la sua nascita, senza sprecare minuti preziosi.

In ogni caso, ti consigliamo di non trascurare la supervisione medica durante la gravidanza. A volte le patologie dello sviluppo fetale possono essere completamente invisibili per la futura mamma: le sembra che tutto sia in ordine, si sente benissimo e il bambino in questo momento soffre di carenza di ossigeno. Il monitoraggio del battito cardiaco del bambino ti consentirà di diagnosticare i problemi che sono sorti in modo tempestivo e correggerli con il minimo danno per il bambino.

Grafico della frequenza cardiaca fetale per settimana

Informazione Generale

Ogni madre vuole sentire il suono del battito cardiaco del suo futuro bambino il prima possibile. Naturalmente, la gravidanza è una delle esperienze più piacevoli ed eccitanti. Dopotutto, se riesci a sentire il battito del cuore, significa che il frutto sta crescendo.

Ma il suono del cuore fetale non solo indica che la nuova vita si sta sviluppando attivamente, ma può anche fornire molte informazioni importanti sulla salute del bambino..

Quando si sente il cuore dell'embrione?

La domanda su quando appare un battito cardiaco fetale è rilevante per ogni futura mamma, così come un punto così importante come il movimento fetale durante la gravidanza, il cui tasso può essere diverso per ogni donna. Il battito cardiaco può anche essere sentito per la prima volta in momenti diversi.

Le donne che sono interessate a quanto a lungo appare il battito cardiaco dovrebbero capire che il cuore fetale non inizia a battere in un momento. Quando inizia la deposizione di questo organo, una parte del tessuto che successivamente si svilupperà nei ventricoli del cuore esegue movimenti contrattili. Naturalmente, il periodo in cui si sente il battito cardiaco fetale su un'ecografia arriva dopo.

Il ginecologo ti dirà in quale settimana si sente questo suono: a volte può essere sentito già nelle primissime fasi. In quale misura hCG è udibile e per quanto tempo il battito cardiaco è "visibile" agli ultrasuoni, dipende dalla potenza dell'apparato che viene esaminato. Utilizzando un trasduttore ecografico addominale convenzionale, il medico può sentire i battiti cardiaci già in 5 settimane. E con l'aiuto di un sensore vaginale, i battiti possono essere ascoltati già 3-4 settimane, cioè immediatamente dopo che il cuore inizia a battere nel feto.

La frequenza cardiaca dipende dalla settimana in cui il cuore batte. È diverso nelle diverse fasi della gravidanza..

  • Quando il periodo è di 6 settimane - 8 settimane, la frequenza cardiaca fetale è di 110-130 battiti al minuto.
  • Nel periodo da 8 a 11 settimane, la frequenza cardiaca può aumentare fino a 190 battiti.
  • Già da 11 settimane, la frequenza è di 140-160 battiti.

La tabella seguente mostra la frequenza cardiaca in diversi periodi di gestazione. È molto facile capire quanti battiti al minuto il cuore del bambino dovrebbe battere nei diversi periodi della gravidanza..

Grafico della frequenza cardiaca fetale per settimana:

TermineBattiti al minuto
4-6 settimane.80-85
6 settimane.100-130
7 settimane.130-150
8 settimane.150-170
9 settimane.170-190
10 settimane.170-190
11 settimane.140-160
12-40 settimane.140-160

Coloro che sono interessati alla tabella della frequenza cardiaca fetale per settimana per sesso del bambino dovrebbero sapere che sia le ragazze che i ragazzi hanno la stessa frequenza cardiaca.

Il medico valuta non solo la frequenza cardiaca fetale per settimana, ma anche fattori aggiuntivi, come la fase dell'attività del bambino, le malattie della madre e del feto, l'ora in cui viene determinata la frequenza, ecc..

Se la frequenza cardiaca fetale è disturbata per settimana, ciò può essere dovuto a vari motivi.

Perché il ritmo cardiaco è disturbato?

Se la frequenza cardiaca è inferiore a 120 battiti al minuto

  • Le cause di un battito cardiaco debole nelle prime fasi possono essere associate a vari motivi. Può essere riparato per un breve periodo di tempo, fino a 4 settimane. A 6 settimane, il polso dell'embrione può essere di 100-120 battiti. Un polso di 130 battiti indica anche che tutto va bene con il bambino. Ma se viene registrata una frequenza cardiaca molto bassa, inferiore a 80 battiti, c'è il rischio di perdere la gravidanza.
  • Se un'ecografia di 12 settimane o più indica un battito cardiaco basso, ciò può essere dovuto all'ipossia fetale cronica o alla sua reazione al fatto che il cordone ombelicale è compresso. Se il battito cardiaco è di 120 battiti al minuto, cosa fare, dovrebbe dirlo il medico, guidato dai risultati della ricerca.
  • Prima del parto, un ritmo debole può essere la prova di ipossia fetale acuta o cronica, così come la compressione del cordone ombelicale durante il travaglio.

Se viene superata la frequenza del polso di 160 battiti al minuto

  • Nelle prime settimane di gravidanza, questa di solito è una variante della norma, ma in alcuni casi indica una violazione della placentazione.
  • Dopo 12 settimane di gravidanza, il feto può reagire in questo modo ai propri movimenti o allo stress vissuto dalla madre.
  • La tachicardia fetale in termini tardivi può essere dovuta a ipossia fetale cronica o a una reazione al movimento o alla contrazione.

I suoni sono attutiti, i toni si sentono male

  • Se l'ascolto viene eseguito in donne in gravidanza nelle prime fasi, ciò potrebbe indicare che il periodo è troppo breve o che lo studio viene eseguito con un sensore difettoso o che il dispositivo di ascolto è obsoleto. È anche possibile se la madre è obesa. Ma anche toni scarsamente udibili nelle prime fasi possono essere la prova che il bambino ha una malattia cardiaca, vasi sanguigni.
  • Dopo 12 settimane, si possono sentire toni smorzati se la madre è obesa, così come con insufficienza fetale-placentare, presentazione (se la placenta si trova sulla parete anteriore), oligoidramnios o polidramnios. A volte vengono registrati toni ovattati se la posizione del bambino nell'utero è scomoda per l'ascolto. Tuttavia, non sono esclusi anche i difetti del cuore o dei vasi sanguigni..
  • Nei toni successivi, questo fenomeno indica che le contrazioni attive sono iniziate o si nota ipossia fetale.

Nessun battito cardiaco

  • Nelle prime fasi, non viene emesso alcun suono del battito cardiaco se il periodo di tempo durante l'ascolto è molto breve o viene utilizzato un sensore obsoleto. Tuttavia, a volte questa è la prova che la gravidanza si è interrotta o che sta iniziando un aborto..
  • Per un periodo di 12 settimane, così come nelle ultime settimane, l'assenza di battito cardiaco può essere o prova di un luogo di auscultazione errato o di un guasto del sensore CTG, oppure si può dire che si è verificata la morte fetale prenatale.

Perché determinare il battito cardiaco fetale?

La presenza di un cuore che batte e una frequenza cardiaca fetale è determinata durante la gravidanza con uno scopo specifico.

Per stabilire che la gravidanza sta progredendo

Dopo che la futura mamma ha effettuato un test di gravidanza ed è risultato positivo, la donna si reca in ospedale per un'ecografia. Le moderne macchine ad ultrasuoni consentono di sentire il battito del cuore dell'embrione già al primo esame - a 4-5 settimane. Ma se il cuore del bambino non si sente alla prima ecografia, non dovresti farti prendere dal panico. In genere, quando ripeti la procedura, puoi sentire il suono atteso. Tuttavia, a volte il battito cardiaco non appare, si verifica la deformazione dell'ovulo. Questa condizione è definita come una gravidanza mancata. In una tale situazione, l'interruzione medica della gravidanza viene effettuata con l'aiuto di farmaci speciali. Se si verifica una situazione del genere, si sconsiglia alla donna di rimanere incinta per circa sei mesi dopo..

Per valutare lo sviluppo fetale

Ci sono chiari indicatori di ciò che è considerato normale battito cardiaco per quale periodo. Cioè, una normale frequenza cardiaca al minuto è determinata in base al periodo di sviluppo del bambino. Il cuore dell'embrione reagisce a qualsiasi cambiamento nel mondo che lo circonda. Dopotutto, lo stress o la malattia della madre colpisce direttamente i bambini. Inoltre, la frequenza dei battiti cardiaci al minuto varia a seconda del periodo di attività o del sonno del feto. Il livello di ossigeno nell'aria si riflette anche sulla frequenza cardiaca. Tuttavia, qualsiasi violazione associata all'esposizione a tali fattori è temporanea.

A condizione che la frequenza cardiaca sia troppo forte per molto tempo, il medico può sospettare una violazione dell'afflusso di sangue al feto, la cosiddetta insufficienza placentare. Di regola, questa condizione è cronica. A volte, quando le capacità compensatorie del bambino sono esaurite, la frequenza cardiaca è troppo lenta. Ciò indica che le condizioni del feto sono peggiorate. In una situazione del genere, a volte viene presa una decisione su una consegna di emergenza. Il medico tiene conto di quale dovrebbe essere il battito cardiaco in quale settimana, e da quando esattamente la patologia si è manifestata, determina la tattica del trattamento.

Determinazione dello stato del feto durante il travaglio

Durante il parto, il bambino sperimenta uno stress molto forte, mancanza di ossigeno e compressione. Se tutto va bene, il suo cuore ei suoi vasi sanguigni normalmente sopportano tali carichi. Tuttavia, a volte ci sono emergenze, come distacco della placenta, clampaggio del cordone, che richiedono cure mediche immediate. Ecco perché durante il parto, il medico determina quanti battiti ha la frequenza cardiaca dopo ogni contrazione, in modo da non perdere lo sviluppo di un'acuta mancanza di ossigeno.

Quali metodi vengono utilizzati per determinare la frequenza cardiaca?

Procedura ad ultrasuoni

Il primo metodo per determinare se la frequenza cardiaca è normale o meno è l'ecografia. Durante un'ecografia, insieme a una valutazione del battito cardiaco, il medico valuta le condizioni della placenta, le dimensioni del feto.

I toni del cuore vengono ascoltati con molta attenzione e la sua struttura viene studiata se una donna ha già avuto figli con difetti vascolari e cardiaci. Se la madre ha sofferto di malattie infettive durante la gravidanza, viene prestata particolare attenzione al lavoro e alla struttura del cuore..

Se necessario, durante la gravidanza viene eseguita l'ecografia del cuore fetale. Per quanto tempo eseguire un'ecografia del cuore fetale, determina il medico. Il momento migliore per esaminare l'eco del KG è di 12 settimane. Ma una donna può eseguire un ecocardiogramma a suo piacimento, per assicurarsi che tutto vada bene con il bambino..

Auscultazione

Questo metodo prevede l'ascolto dei suoni cardiaci utilizzando uno speciale stetoscopio ostetrico. È vero, la risposta alla domanda se sia possibile sentire un battito cardiaco con uno stetoscopio nelle prime fasi è negativa. Il periodo in cui puoi sentire con uno stetoscopio è di 18-20 settimane. Un medico con esperienza può determinare una serie di indicatori utilizzando un tale dispositivo. Ascolterà la frequenza approssimativa con cui batte il cuore, determinerà la chiarezza dei toni e troverà il luogo in cui vengono ascoltati meglio. L'algoritmo per ascoltare il battito cardiaco fetale e determinare la frequenza cardiaca è semplice: questo può essere fatto utilizzando un cronometro.

Ma a volte è difficile o addirittura impossibile eseguire l'auscultazione con uno stetoscopio. Questo è probabile se la madre ha un peso molto grande, se la placenta si trova sulla parete anteriore dell'utero (in questo caso, il rumore dei vasi interferisce), se c'è molto poco o molto liquido amniotico.

Cardiotocografia (CTG)

È un metodo informativo con cui è possibile valutare la frequenza cardiaca fetale. Questa procedura consente la diagnosi precoce della privazione di ossigeno fetale e l'eliminazione tempestiva di questo problema..

Una macchina CTG è un sensore a ultrasuoni che invia e raccoglie segnali riflessi dal cuore. In questo caso, tutti i cambiamenti di ritmo vengono registrati su nastro. Durante la procedura, il medico installa non solo il sensore principale, ma anche il sensore di contrazione uterina, con il quale è possibile determinare l'attività dell'utero. I dispositivi più moderni hanno sensori di movimento fetale e talvolta c'è un pulsante speciale in modo che la donna stessa possa correggere i movimenti.

L'intero processo di esame CTG richiede circa 60 minuti. Durante questo periodo, nella maggior parte dei casi, è possibile registrare il periodo di sonno e l'attività fetale. Ma a volte è necessario esaminare le condizioni del feto durante il giorno. Quindi i sensori attaccati allo stomaco vengono lasciati per un giorno..

L'analisi della frequenza cardiaca viene effettuata tenendo conto dell'età gestazionale in cui è stato eseguito lo studio. Per la prima volta, il CTG viene eseguito a 32 settimane. Se fatto prima, a 30 settimane o anche prima, i risultati non saranno informativi. Quando passano 31 settimane, si forma una relazione tra l'attività cardiaca e l'attività motoria fetale..

Molto spesso, una donna incinta viene sottoposta a questo studio due volte: a 32 settimane e appena prima del parto. Questa procedura non danneggia né la donna né il bambino, quindi può essere eseguita tutte le volte che è necessario..

Uno specialista decifra il nastro CTG, confronta i risultati ottenuti con i dati delle analisi e degli ultrasuoni. Tuttavia, la cardiotocografia non è la fonte di una diagnosi definitiva..

Che cos'è CTG "buono"

Si considera un KGT "buono" se gli indicatori sono i seguenti:

  • La frequenza cardiaca è normale: da 120 a 160 battiti al minuto;
  • quando il bambino si muove, la frequenza cardiaca aumenta;
  • non c'è diminuzione della frequenza cardiaca, oppure è molto raro e in piccole quantità.

Il dispositivo analizza questi indicatori e, in base ai suoi risultati, emette uno speciale indice PSP. Se la condizione del feto è normale, questo indice non è più di uno.

Tuttavia, è necessario tenere presente che una varietà di fattori influisce sul funzionamento del cuore di un bambino. E solo uno specialista può valutarli correttamente..

Perché viene determinato il "cattivo" CTG??

  • Molto spesso, i cambiamenti nel CTG sono determinati se si nota l'ipossia fetale. Un aumento della frequenza cardiaca è caratteristico di una condizione in cui il feto non ha abbastanza ossigeno e il cuore è costretto a lavorare molto intensamente.
  • Quando si verifica una contrazione o un dimenarsi, la frequenza cardiaca del bambino può rallentare, il che non è una condizione normale..
  • Brevi cambiamenti sul nastro vengono fissati se il cordone ombelicale viene premuto contro la testa fetale. Allo stesso tempo, i risultati sembrano gli stessi della carenza di ossigeno, ma il bambino si sente normale..
  • Se i sensori non sono stati collegati correttamente, i risultati ottenuti possono anche essere "cattivi".

Se l'ipossia viene rilevata durante l'ascolto del battito cardiaco fetale, il medico conduce ulteriori studi per confermare o smentire la diagnosi. Se l'ipossia è confermata, viene eseguito il trattamento o il medico prende una decisione sul parto di emergenza.

Ecocardiografia

L'ecocardiografia viene utilizzata se si sospetta la presenza di difetti cardiaci nel feto a 18-28 settimane di gestazione. Usando questo metodo, puoi determinare le caratteristiche della struttura del cuore e del flusso sanguigno. Questa procedura viene eseguita nei seguenti casi:

  • la futura mamma ha già figli a cui sono stati diagnosticati difetti cardiaci;
  • durante la gravidanza sono state trasferite malattie infettive, soprattutto nelle prime settimane;
  • la madre ha difetti cardiaci congeniti;
  • la futura mamma ha più di 38 anni;
  • alla donna viene diagnosticato il diabete mellito;
  • c'è un ritardo nello sviluppo intrauterino del feto;
  • il feto ha malformazioni in altri organi e c'è la possibilità di sviluppare difetti cardiaci congeniti.

Questo metodo viene utilizzato sia come ecografia bidimensionale, sia utilizzando altre modalità dello scanner a ultrasuoni: modalità Doppler, ecografia unidimensionale. Con questa combinazione di tecniche, diventa possibile studiare a fondo la struttura del cuore, le caratteristiche del flusso sanguigno.

È possibile determinare il sesso del bambino con il battito del cuore?

Molte donne durante un certo periodo di gravidanza sono attivamente preoccupate di come determinare il sesso del bambino dal battito cardiaco fetale. In effetti, tra le donne incinte e anche tra alcuni operatori sanitari esiste una "leggenda" secondo la quale tale definizione è possibile, così come l'ipotesi che la dimensione del feto possa aiutare a determinare chi nascerà: un maschio o una femmina.

Si ritiene che le ragazze abbiano una frequenza cardiaca più alta e, a 13 settimane o più tardi, la loro frequenza cardiaca è fino a 160 volte al minuto. Secondo questa "credenza", i ragazzi hanno un battito cardiaco di 135-150 battiti. Ma coloro che fanno attivamente domande ai medici: "Come scoprire il sesso di un bambino dal battito cardiaco a 12 settimane" o "Quanto tempo è possibile", è necessario considerare che questo metodo non è scientificamente provato. Sebbene si creda che questo metodo sia rilevante solo fino a 20 settimane.

La domanda su quante settimane è possibile determinare il sesso del bambino in questo modo non è rilevante in linea di principio e la frequenza cardiaca non è un indicatore determinante. Dopotutto, è possibile determinare se un ragazzo o una ragazza in base alla frequenza è possibile solo con una precisione del 50%.

È vero, c'è un'opinione secondo cui in questo caso è anche importante che tipo di battito cardiaco ha il feto. Alcuni "esperti" affermano che è più ritmico nei ragazzi e più caotico nelle ragazze..

C'è un altro segno: per i ragazzi, il ritmo cardiaco coincide con il ritmo della madre, per le ragazze no. Ma tutti questi metodi non hanno nulla a che fare con la medicina. Dopotutto, la frequenza cardiaca riflette la capacità del feto di superare la mancanza di ossigeno e non il sesso. Pertanto, le madri che iniziano a "indovinare" il sesso immediatamente, quando il cuore dell'embrione inizia a battere, è meglio avere un'ecografia di alta qualità da un buon specialista che aiuterà a scoprire il sesso del bambino con elevata precisione.

Il battito cardiaco di un bambino può essere sentito a casa?

Riesci a sentire i battiti del cuore con un fonendoscopio? Per chi è interessato ad ascoltare un battito cardiaco a casa, ci sono diversi metodi da utilizzare. Puoi sentire questo suono piacevole per i genitori a casa con l'aiuto di uno stetoscopio, un dispositivo portatile - doppler fetale e, infine, semplicemente avvicinando l'orecchio alla pancia.

Come ascoltare il battito cardiaco a casa, sarà discusso di seguito. Dopotutto, non è necessario frequentare la clinica prenatale per questo. Se la futura mamma e il suo ambiente hanno esperienza, il cuore può essere ascoltato prima. Dopotutto, una donna più esperta nota i movimenti fetali precedenti durante la seconda gravidanza. La frequenza cardiaca, tuttavia, deve essere monitorata da un medico..

Con uno stetoscopio

Puoi ascoltare il cuore con il più comune stetoscopio ostetrico. Hai bisogno di un tubo ostetrico e chiedere aiuto a qualcuno. Certo, non sarà possibile ascoltare il feto a 12 settimane di gravidanza a casa. Se questa persona non ha esperienza, prima delle 25 settimane non sarà possibile sentire nulla. Ma se il feto viene infastidito per 30 settimane, è molto più facile sentire i battiti. Hai solo bisogno di esercitarti un po 'e prendere la mano. In questo caso, è necessario distinguere chiaramente di cosa si tratta: il polso, la peristalsi della donna incinta, il movimento del feto o ancora il suo battito cardiaco.

Utilizzando doppler fetale

Se lo desideri, puoi acquistare un dispositivo speciale: un doppler fetale. Si tratta di un rilevatore a ultrasuoni portatile che funziona come un normale dispositivo CTG, ma l'immagine non viene catturata sulla pellicola. A volte sono incluse anche le cuffie in modo da poter sentire chiaramente i suoni. Con l'aiuto di un Doppler, i suoni cardiaci possono essere ascoltati a partire da 8 settimane. Tuttavia, è meglio iniziare a utilizzare questo dispositivo un po 'più tardi. È importante che lo studio stesso non duri più di dieci minuti..

Come i vantaggi di questo dispositivo, va notato la capacità di ascoltare il battito cardiaco nelle prime fasi, nonché la facilità d'uso e la capacità della donna di farlo senza aiuto.

Gli svantaggi dell'utilizzo del Doppler sono il costo elevato e le limitazioni d'uso. Inoltre, non utilizzare eccessivamente questo dispositivo.

Mettere l'orecchio allo stomaco

A volte puoi sentire il cuore semplicemente avvicinando l'orecchio alla pancia. Questo è possibile nelle ultime settimane di gestazione. Tuttavia, puoi ottenere un risultato positivo solo se la futura mamma non ha troppo grasso..

Devi ascoltare il cuore in un punto specifico dell'addome, a seconda di come si trova il bambino. Se giace a testa bassa, allora devi ascoltare il battito cardiaco sotto l'ombelico della donna. Se la testa del bambino è in alto, allora è consigliabile ascoltare i toni sopra l'ombelico della madre. Nelle gravidanze multiple, il battito cardiaco di ciascun feto si sente in luoghi diversi.

conclusioni

Pertanto, la frequenza cardiaca è un indicatore molto importante dello sviluppo di un bambino. La frequenza cardiaca viene monitorata da un medico durante la gravidanza. Le future mamme dovrebbero sapere che le patologie cardiache gravi sono molto rare e nella maggior parte dei casi i bambini nascono sani. Tuttavia, è importante sottoporsi regolarmente a tutti gli studi, per controllare il battito cardiaco. Il tasso di battiti al minuto nelle donne e in un bambino sono indicatori importanti e il medico ne tiene conto. Ma la futura mamma stessa dovrebbe stare molto attenta alla propria salute e "ascoltare" il bambino.

Istruzione: Laureato in Farmacia presso il Rivne State Basic Medical College. Laureato alla Vinnitsa State Medical University dal nome M.I. Pirogov e stage alla sua base.

Esperienze lavorative: Dal 2003 al 2013 - ha lavorato come farmacista e responsabile di un'edicola di farmacia. È stata premiata con certificati e riconoscimenti per molti anni di lavoro coscienzioso. Articoli su argomenti medici sono stati pubblicati su pubblicazioni locali (giornali) e su vari portali Internet.

E 'Importante Conoscere La Pianificazione

È possibile che una madre che allatta mangi il fegato: caratteristiche di utilizzo nel primo mese di allattamento

Nutrizione

Ogni donna che allatta controlla attentamente la sua dieta. L'attenta scelta dei prodotti è dovuta al fatto che assolutamente tutto ciò che la madre mangia alla fine entra nel corpo del bambino insieme al latte materno.

Come riconoscere e distinguere le contrazioni dell'allenamento da quelle reali e quali sono le loro principali differenze: che aspetto hanno, quanto durano se dolorose

Neonato

Ogni donna incinta, la cui attesa sta volgendo al termine, dovrebbe capire come non confondere le contrazioni dell'allenamento con quelle reali, come reagire correttamente e quella che può essere definita una deviazione dalla norma..

Come utilizzare Utrozhestan in modo migliore e più efficiente durante il trasporto

Infertilità

L'uso di farmaci ormonali durante la gravidanza è limitato da indicazioni rigorose. Il dottore nominerà Utrozhestan nella fase di preparazione al concepimento e per preservare l'inizio della gravidanza.

Smecta durante la gravidanza - è possibile

Nutrizione

Smecta può essere prescritto per la diarrea grave, che infestante durante la gravidanza. Gli attacchi di diarrea possono essere acuti o cronici, l'avvelenamento o un'infezione virale potrebbero contribuire al loro aspetto.