Principale / Neonato

Bassa placentazione: ogni millimetro conta

Il fondo dell'utero si trova... in alto. È lì, più vicino al fondo (cioè dall'alto) che dovrebbe essere attaccata la placenta. Ma questo non sempre accade, e in circa il 15% dei casi, le future mamme scopriranno durante un esame ecografico di routine la posizione bassa della placenta.

Qual è la minaccia ed è possibile fare qualcosa?

La posizione bassa della placenta è dove?

Di solito si parla di una bassa placenta quando rimangono 5,5-6 cm dalla faringe dell'utero al bordo della placenta. Il medico vede questo risultato anche sull'ecografia programmata a 12 settimane e ne prende nota nella scheda della futura mamma. In così poco tempo, non importa, perché la placenta cresce e si sposta fino alla 36a settimana di gravidanza.

Perché la posizione bassa della placenta è pericolosa?

I medici hanno due motivi di preoccupazione.

Scarso afflusso di sangue alla parte inferiore dell'utero rispetto a quella superiore. Più scarso è l'apporto di sangue alla placenta, meno nutrienti riceve il bambino..

La pressione che il feto in crescita esercita sulla placenta - dopotutto, nessuno ha annullato la forza di gravità! La placenta compressa non solo non soddisfa pienamente le sue funzioni, ma può anche esfoliare, che diventerà già una minaccia diretta per la gravidanza.

Ma, come abbiamo già sottolineato, fino alle 22-24 settimane tutto questo non è di fondamentale importanza..

Bassa migrazione della placenta

Durante la gravidanza, la placenta si muove e questo non sorprende.

In primo luogo, è un organo vivente, in cui alcune aree possono morire e altre possono crescere..

In secondo luogo, deve soddisfare i bisogni nutrizionali del bambino, il che significa che deve aumentare di dimensioni man mano che il bambino cresce..

In terzo luogo, si attacca al muro delle dimensioni mutevoli dell'utero e la sua posizione cambia insieme al suo allungamento.

È possibile prevedere il movimento della placenta in base al luogo del suo attacco, che il medico nota durante la prima ecografia.

"La posizione più favorevole è sulla parete posteriore dell'utero, che è più vicino alla colonna vertebrale. Si allunga meno durante la gravidanza e, molto probabilmente, entro la metà del termine, la placenta avrà il tempo di raggiungere un'altezza sicura.

La posizione meno favorevole è dal basso e dalla parte anteriore: è questa parte dell'utero che si estende più di tutto e la placenta semplicemente potrebbe non avere il tempo di "strisciare" più in alto.

Perché la placenta si attacca così in basso?

Il motivo, infatti, è uno: danno all'endometrio dell'utero in quei luoghi in cui la placenta dovrebbe normalmente essere attaccata. Ma può essere causato da una varietà di circostanze. Tra loro:

cicatrici dopo taglio cesareo o altre operazioni sul corpo dell'utero;

danno ai tessuti dopo un aborto o la rimozione di neoplasie;

cambiamenti nell'endometrio dopo malattie infettive;

grandi neoplasie (ad esempio, fibromi uterini), che di per sé non impediscono la gravidanza, ma "occupano i posti migliori";

malformazioni del corpo dell'utero (ad esempio, una sella o un utero a due corna);

gravidanze multiple (i gemelli possono avere placente sia comuni che separate, e nel secondo caso, uno di loro è spesso attaccato troppo in basso).

È chiaro che non puoi aggiustare in alcun modo la forma dell'utero o della cicatrice dopo l'operazione, ma chi è avvisato è già armato! Ora sai che non dovresti perdere un'ecografia programmata alla 12a settimana di gravidanza..

Bassa placentazione a 12 settimane di gestazione. Qual è il prossimo?

Niente! Per un breve periodo di tempo, anche non la posizione di maggior successo della placenta non influisce sul corso della gravidanza. Ascolta le raccomandazioni del medico (possono riguardare la limitazione dell'attività fisica e l'assunzione aggiuntiva di un complesso di vitamine e minerali), controlla attentamente la tua salute, contatta immediatamente la clinica prenatale per perdite di sangue e dolore nell'addome inferiore (tuttavia, questo dovrebbe essere fatto in qualsiasi momento e per qualsiasi posizione della placenta).

"E non perdere la prossima ecografia: di solito è programmata dopo 10 settimane!

Bassa placentazione a 22 settimane di gestazione. Qual è il prossimo?

Molto probabilmente, durante il prossimo esame, il medico afferma che la placenta è già migrata lungo la parete dell'utero e non puoi più aver paura del corso della tua gravidanza. Se la placenta si trova ancora nella gola dell'utero, allora, ahimè, dovrai prendere alcune misure.

Limita l'attività fisica. Anche serie speciali di esercizi per donne incinte possono ferirti ora, per non parlare della corsa, del salto, del sollevamento pesi...

Rifiuta l'intimità, almeno dalle sue forme tradizionali con profonda penetrazione. Non disturbare l'area dell'utero a cui è attaccata nuovamente la placenta..

Cerca di riposare di più, se riesci a sdraiarti, sdraiati (ti ricordi che la gravità sta lavorando contro di te ora?) Metti un piccolo cuscino sotto i tuoi piedi durante il sonno.

“Ma la regola più importante è non preoccuparti! È molto probabile che la situazione cambi entro la 36a settimana di gravidanza.!

Bassa placentazione a 36 settimane di gestazione. Parto con placenta bassa

"Se sei sfortunato e la placenta è ancora all'estremità della faringe dell'utero (ricorda, la cifra critica è di 5,5 cm), allora molto probabilmente avrai pianificato il ricovero e un taglio cesareo..

Molte donne sono dell'umore giusto per un parto naturale e temono che "tutto sia andato storto". Ma in questo caso l'intervento chirurgico è del tutto giustificato: la placenta volumetrica impedisce al bambino di "uscire", il che ritarda e complica seriamente il parto, e inoltre (e questo è il più pericoloso) può esfoliare prima del tempo. Fino alla nascita del bambino e al primo respiro, la placenta e il cordone ombelicale sono anche i suoi organi respiratori, senza di essi l'ipossia si insedia rapidamente, il bambino letteralmente "soffoca" anche nel grembo materno. Una situazione tragica che richiede un intervento di emergenza e il risultato può essere molto peggiore rispetto a un'operazione pianificata!

Infine, con la posizione borderline della placenta - gli stessi 5,5-6 centimetri, quando è possibile anche il parto naturale, ma c'è ancora il rischio di uno sviluppo sfavorevole della situazione, il medico può perforare la vescica fetale proprio all'inizio del travaglio.

"Quando il liquido amniotico viene versato, la testa del bambino affonda rapidamente nella faringe uterina e preme e spinge via la placenta.

Tuttavia, una tale decisione è possibile solo se il bambino si trova correttamente; bassa placentazione e presentazione podalica - indicazioni univoche per la consegna operativa.

Ricorda, non importa come procede la tua gravidanza, la cosa principale è la salute della madre e del bambino. L'ostetricia moderna può gestire le situazioni più difficili, l'importante è mantenere la calma e seguire le raccomandazioni del medico.!

Bassa placenta previa durante la gravidanza

La bassa placentazione durante la gravidanza è una grave complicanza che richiede un monitoraggio costante della donna e la fornitura di cure di emergenza se necessario.

La placenta è un organo temporaneo che si forma entro la seconda settimana di gravidanza, tessuto dai vasi della madre e del feto. Si attacca al muro dell'utero, cresce, si sviluppa e raggiunge la maturità. Funzioni del corpo:

  • saturazione del sangue del bambino con ossigeno e rimozione di anidride carbonica;
  • consegna di nutrienti al feto e smaltimento dei prodotti di scarto;
  • sintesi di ormoni necessari per il normale sviluppo della gravidanza e preparazione del seno femminile per la produzione di latte;
  • protezione immunitaria del bambino nel grembo materno.

L'attaccamento della placenta alla parte posteriore o laterale dell'utero è considerato normale. Ma se è troppo basso, possono iniziare i problemi..

La placenta previa bassa è un'anomalia nel corso della gravidanza. È caratterizzato da un attaccamento nella parte inferiore dell'utero, che copre completamente o leggermente la faringe interna. Ciò significa che sono possibili complicazioni durante il parto e il parto..

Rappresentazione schematica del problema

La condizione spesso scompare spontaneamente quando le sezioni superiori dell'utero vengono spostate. Questo fenomeno è chiamato migrazione placentare. Ma in generale, il rischio di morte fetale è piuttosto alto: dal 7 al 25%.

L'ipossia acuta dovuta a un insufficiente apporto di sangue alla placenta o alla nascita prematura può diventare la causa della morte di un bambino..

Questa patologia è pericolosa per una donna incinta. Il sanguinamento che si verifica con la placenta previa causa la morte nell'1-3% delle donne.

Il punto di attacco esatto ti consente di scoprire l'ecografia nel 3 ° trimestre. Normalmente, la posizione dell'organo si trova a una distanza di 5 o più centimetri dal sistema operativo interno dell'utero.

Le ragioni

La maggior parte delle cause della bassa placentazione sono dovute a malattie e condizioni che si sono verificate prima della gravidanza.

Cosa causa la deviazione:

  • processi infiammatori e infettivi nei genitali;
  • danno al rivestimento dell'utero;
  • aborti o aborti in passato;
  • interventi ginecologici;
  • gravidanza multipla. Le donne con gemelli o terzine sono automaticamente a rischio;
  • parto con taglio cesareo;
  • fibromi, endometrite e altre malattie dell'utero;
  • fumo, consumo eccessivo di alcol;
  • molti generi;
  • anomalie di struttura e sviluppo, lavoro dell'utero;
  • età della donna oltre i 35 anni.

La causa più comune di bassa presentazione è il curettage passato dell'utero. La procedura danneggia la mucosa, che impedisce all'ovulo di attaccarsi alla parte superiore dell'organo.

Consultare un medico

L'insidiosità della deviazione è che praticamente non si manifesta. I sintomi compaiono già in una fase avanzata, quando nel corpo avvengono processi irreversibili, come l'esfoliazione. Questi segni sono:

  • pesantezza nell'addome inferiore, dolori tiranti;
  • problemi sanguinosi. Quando compaiono, devi chiamare un'ambulanza;
  • morte del feto nell'utero o sua attività eccessiva a causa dell'ipossia - mancanza di ossigeno;
  • tossicosi grave - il 30% delle donne con questa diagnosi ne soffre;
  • in circa la metà dei casi di patologia, l'ecografia rivela la presentazione podalica del feto.

La donna incinta stessa non può sospettare un'anomalia in se stessa finché non compaiono sintomi vividi. La condizione è vista su ecografia programmata. Lo studio consente non solo di identificare il problema, ma di determinarne il grado e la gravità.

Tipi di presentazione bassa, a seconda della posizione della placenta:

  • indietro. Questa disposizione dell'organo è l'opzione più favorevole. Nella maggior parte dei casi, nelle fasi successive, il posto del bambino si sposta verso l'alto, liberando il canale del parto. La gravidanza è relativamente confortevole;
  • davanti. In questo caso, devi prepararti per le difficoltà. Se il bambino è grande e attivo, premerà sulla placenta. Ciò causerà problemi al cordone ombelicale, rischio di impigliamento e pizzicamento. Tale presentazione cambia raramente in parto, il che significa che il canale del parto non sarà libero;
  • totale o parziale, quando l'organo ostruisce la faringe dell'utero. La deviazione richiede molta attenzione. È importante discutere tutti i dettagli con il medico prima del parto e prepararsi al parto con taglio cesareo.

Cosa fare

  • analisi dei sintomi: secrezione, dolore addominale;
  • l'ecografia è il principale tipo di diagnosi, sicura e informativa. Tenuto a 12, 19-20 e 30 settimane;
  • esame bimanuale della vagina (a condizione che non vi sia sanguinamento).

Dopo aver confermato la diagnosi di placenta previa bassa, il medico prescrive il trattamento e fornisce raccomandazioni per correggere la situazione. Se le azioni desiderate e competenti, la posizione dell'organo può essere modificata.

Se la gravidanza procede normalmente e il termine non ha raggiunto le 35 settimane, il trattamento è conservativo. Mostra un rigoroso riposo a letto, l'osservazione del feto e l'intensità del sanguinamento. Qualsiasi carico, contatti sessuali sono vietati.

Si consigliano esami regolari

Non ci sono farmaci per sollevare la placenta. I farmaci sono prescritti per aiutare a migliorare le condizioni della donna incinta e facilitare la migrazione del posto del bambino. Esso:

  • tocolitici, antispastici - stimolano lo stiramento delle parti inferiori dell'utero;
  • farmaci che riducono il tono del miometrio;
  • integratori di ferro - prescritti alle donne con sanguinamento per prevenire l'anemia da carenza di ferro;
  • medicinali che attivano la circolazione placentare - per evitare lo sviluppo di ipossia nel feto;
  • magnesia, glucosio per via endovenosa, vitamine.

Il farmaco Utrozhestan aiuta a prevenire il parto prematuro con bassa placentazione. Per prevenire disturbi respiratori nel feto durante il parto, vengono prescritti glucocorticosteroidi.

Se la presentazione è parziale, accompagnata da un leggero sanguinamento, il trattamento conservativo aiuta a salvare il bambino. Ma una donna deve ricordare che alla minima dimissione e al deterioramento della salute, un'ambulanza deve essere chiamata immediatamente.

Con gravi emorragie e cattive condizioni, le donne vengono licenziate per motivi di salute.

Se le misure terapeutiche hanno contribuito a preservare il feto fino a 36 settimane, viene eseguito il parto artificiale. La consegna di emergenza viene eseguita anche nei seguenti casi, indipendentemente dai tempi:

  • grave perdita di sangue (più di 200 ml);
  • calo di pressione, anemia;
  • presentazione completa insieme a sanguinamento aperto.

Istantanea ad ultrasuoni

La scelta del metodo di consegna a condizione di prolungare la gravidanza dipende dalle indicazioni. Con la presentazione completa, la faringe è chiusa, quindi viene eseguito un taglio cesareo. Si effettua anche con:

  • distacco della placenta;
  • polidramnios;
  • posizione impropria del bambino;
  • cicatrici sull'utero;
  • gravidanza multipla;
  • dopo i 30 anni.

Se la presentazione è parziale, il parto naturale non è escluso. Ma solo a condizione che il bambino abbia la testa in giù, il lavoro attivo e la maturità della cervice. In caso di sanguinamento improvviso, viene eseguita una puntura della vescica fetale. Aiuta a fermare l'emorragia e portare a un normale travaglio..

Se la cervice non è pronta, la testa del bambino è piccola, viene eseguito un taglio cesareo.

Ciò che è pericoloso

Le conseguenze possono essere disastrose

La bassa placenta previa durante la gravidanza è una condizione pericolosa sia per la donna che per il feto. Tra le spiacevoli conseguenze:

  • il bambino può danneggiare la placenta con movimenti vigorosi. Ciò è particolarmente vero per periodi successivi, quando un bambino grande preme sull'organo ed è in grado di agganciare la membrana placentare;
  • con una bassa placentazione, la cervice non è intensamente rifornita di sangue, che è irta dello sviluppo dell'ipossia fetale;
  • l'anomalia minaccia di complicazioni durante il parto, poiché il posto del bambino impedisce al bambino di lasciare l'utero;
  • un'insufficiente circolazione del sangue placentare può causare un aumento dell'attività fetale, che è irta di permeazione e bloccaggio del cordone ombelicale;
  • il distacco della placenta è una condizione pericolosa che porta alla morte del feto, e talvolta della donna. Con una complicazione, lo stomaco inizia a far male, appare il sanguinamento;
  • nelle donne in gravidanza con una tale diagnosi, si osserva spesso bassa pressione sanguigna, si sviluppa una gestosi tardiva.

Con una presentazione bassa, l'afflusso di sangue alla parte inferiore dell'utero si deteriora. Di conseguenza, la nutrizione del feto con componenti utili è inadeguata. Ciò aumenta i rischi di ritardo della crescita intrauterina e ipossia..

Se vengono diagnosticati insufficienza placentare e deterioramento del flusso sanguigno, viene prescritta una terapia di supporto per compensare la mancanza di nutrienti nel feto.

Questo è ciò che minaccia la bassa placentazione. Un bambino a causa di un'anomalia può soffrire in qualsiasi fase della gravidanza. Proteggere lui e se stesso dalle complicazioni aiuterà la cautela e la stretta aderenza alle raccomandazioni del medico..

Quando sorgerà

  • 1 trimestre. La prima ecografia pianificata viene eseguita a 12-13 settimane, contemporaneamente viene rilevata un'anomalia. Non dovresti preoccuparti in questo periodo, poiché nel 70% dei casi la placenta aumenta di 20-21 settimane;
  • 2 trimestre. Entro venti settimane, la circolazione sanguigna placentare sta migliorando, ma con una presentazione bassa è disturbata, soprattutto se il feto è grande e preme sull'organo dall'alto. In questo caso, il ginecologo mette la donna incinta in un ospedale con stretta aderenza al riposo a letto e alla terapia farmacologica. Di solito, entro 22-23 settimane, il seggiolino si alza. Se la situazione non cambia, il medico fornisce alla donna consigli sullo stile di vita e continua a cercare di correggere la situazione;
  • 3 trimestre. Principalmente entro 32-34,5 settimane, la placenta si sposta verso l'alto sotto la pressione dell'utero in crescita. Quindi il problema scompare. Se durante la gravidanza non è rimasta in piedi, a 36 settimane viene deciso il problema del taglio cesareo. Ciò è particolarmente importante con una presentazione completa..

Il raschiamento dell'utero potrebbe essere la causa

A seconda del trimestre e della natura della posizione della placenta, vengono intraprese diverse azioni per correggere l'anomalia. È importante per una donna essere paziente e non farsi prendere dal panico..

Nella maggior parte dei casi, la placenta aumenta entro la fine della gravidanza. Se ciò non accade, ma la donna e il bambino stanno bene, eseguono un taglio cesareo.

Cosa non fare

Le donne incinte con una bassa placenta devono essere costantemente monitorate da un medico. Se segui esattamente i suoi consigli, andrà tutto bene. E cosa non fare:

  • preoccupazione. La medicina moderna tratta con successo le donne incinte con un basso ancoraggio della placenta. Nel 90% dei casi, una donna partorisce un bambino sano. Inoltre, il 60% del parto viene effettuato in modo naturale e solo il 40 - con l'aiuto di un taglio cesareo;
  • fare sesso. Il sesso in qualsiasi momento può danneggiare l'organo e portare al distacco. Questo vale solo per le donne con placenta previa bassa;
  • fare sport, fare esercizi addominali, sollevare pesi, camminare molto. Decidi cosa è più importante, uno stile di vita attivo o la salute di un bambino;
  • fare l'irrigazione e qualsiasi altra manipolazione vaginale per non danneggiare la gravidanza;
  • preoccupato, nervoso, irritato. Ciò porterà a un'atmosfera emotiva malsana e aggraverà la condizione. Sviluppare resistenza allo stress;
  • guidare i mezzi pubblici, visitare luoghi affollati. Lì possono spingere, il che causerà un prolasso ancora maggiore dell'organo;
  • ignorare il consiglio del medico, non andare a salvare quando necessario.

Devi essere paziente

La bassa placentazione non è una malattia, ma una condizione speciale. La situazione richiede, prima di tutto, non un trattamento, ma una correzione. Molto dipende dall'umore della donna incinta, dalle sue azioni, dalla precisione con cui corrispondono ai consigli dei medici.

Le misure preventive aiuteranno a evitare anomalie. Questi includono:

  • prevenzione delle malattie infettive e infiammatorie, il loro trattamento tempestivo;
  • mantenere uno stile di vita sano: corretta alimentazione, aderenza al lavoro e al riposo, non abuso di alcol e tabacco;
  • protezione da gravidanze indesiderate in modo che non ci sia storia di aborto;
  • eseguire un taglio cesareo solo nei casi in cui ci sono indicazioni vitali;
  • esecuzione di manipolazioni ginecologiche e operazioni in cliniche collaudate da parte di medici esperti.

Circa l'autore: Borovikova Olga

Qual è il pericolo della placenta previa bassa durante la gravidanza e cosa fare?

La posizione bassa della placenta spaventa le future mamme e provoca loro molte paure sull'esito della gravidanza e del parto. Qual è il suo pericolo e cosa fare se la diagnosi di "bassa placentarietà" è già suonata, lo diremo in questo materiale.

Cos'è

La placenta è un organo unico. Appare solo durante la gravidanza e scompare dopo la nascita del bambino. Il compito della placenta è fornire al bambino il nutrimento, la consegna di tutte le sostanze, le vitamine e l'ossigeno necessari per la sua normale crescita e sviluppo. Allo stesso tempo, la placenta aiuta a rimuovere i prodotti metabolici delle briciole nel corpo della madre..

La placenta previa è un concetto che designa la posizione di questo organo temporaneo e molto necessario nella cavità uterina. La presentazione è sempre una patologia, perché il termine stesso ha il significato di trovare la placenta sul percorso lungo il quale dovrà passare il bambino durante il parto.

Normalmente, il punto di attacco della placenta dovrebbe essere tale che il "luogo infantile" del bambino non interferisca con la nascita. Se parliamo di presentazione, significa che la placenta si trova in basso, bloccando parzialmente o completamente l'uscita alla piccola pelvi.

Una bassa placentazione è comune all'inizio della gravidanza. Fino a 20 settimane di gravidanza, presentazione parziale o marginale è registrata in circa il 10% delle donne in gravidanza. Ma la placenta ha la capacità di elevarsi al di sopra della regione cervicale, seguendo le pareti dell'utero che crescono con il feto. Pertanto, entro la 30a settimana di gravidanza, solo il 3% delle donne incinte ha la presentazione e entro 40 settimane - solo lo 0,5-1% delle future mamme. Il processo di sollevamento della placenta sopra è chiamato migrazione..

La placenta è finalmente formata solo da 10-12 settimane di gravidanza. Prima di questo, il luogo di "crescita interna" dell'ovulo nell'endometrio è chiamato corion. Esistono tre tipi di presentazione.

  • Completo: la faringe interna è completamente coperta dalla placenta. Questa è una condizione minacciosa molto pericolosa in cui il parto spontaneo è impossibile e c'è un'alta probabilità di morte del feto o della madre a causa di sanguinamento spontaneo massiccio..
  • Incompleto: la placenta copre parzialmente il sistema operativo interno della cervice. Anche il parto naturale indipendente, nella maggior parte dei casi, è impossibile, il pericolo per il bambino e la madre è grande.
  • Bassa o inferiore: la placenta si trova sopra l'ingresso del canale cervicale, ma la distanza da essa al "seggiolino del bambino" non supera i 7 centimetri. La faringe interna non è chiusa dalla placenta. Se il "posto del bambino" è troppo basso e colpisce il bordo della faringe, la presentazione è chiamata marginale.

Il parto naturale con una tale placenta previa è del tutto possibile, tuttavia, richiederanno un'attenzione speciale da parte dei medici e delle donne incinte: la massima cautela nel processo di portare un feto.

I medici possono determinare il tipo e il grado di presentazione mediante un'ecografia. Ad ogni ecografia programmata, viene prestata molta attenzione alla placenta. La sua localizzazione è determinata sulla parete anteriore o posteriore dell'utero e viene misurata la distanza dall'OS interno (l'ingresso del canale cervicale) al bordo del "posto del bambino".

Se è di almeno 3 centimetri, diagnosticare "placenta bassa" o "primo grado di placenta previa".

Va notato che la presentazione inferiore è la più sicura di tutti e tre i tipi di presentazione. Le previsioni dei medici con lui sono più favorevoli, ma una tale disposizione del "posto del bambino", ovviamente, non è nemmeno una variante della norma. Esistono alcuni pericoli e rischi.

Cause di bassa placentazione

In generale, è quasi impossibile influenzare in qualche modo il sito di formazione della placenta. Apparirà dove l'ovulo sarà in grado di prendere piede al momento dell'impianto..

Un ovulo fecondato viene impiantato nella cavità uterina circa 8-9 giorni dopo la fecondazione, da quel momento si forma un corion, che successivamente diventa placenta. È impossibile determinare esattamente dove "galleggerà" l'uovo fecondato. Ma ci sono fattori di rischio che aumentano la probabilità che la blastocisti si ancorerà troppo in basso..

Prima di tutto, questi fattori includono patologie della struttura dell'utero, malattie del sistema riproduttivo della donna, le conseguenze degli interventi chirurgici.

Quindi, nelle donne che soffrono di processi infiammatori dell'endometrio, che hanno subito aborto o altro curettage, con una storia di taglio cesareo, le possibilità di una bassa placentazione durante la gravidanza successiva sono più alte. Tali ragioni sono chiamate uterine o intrauterine. Questi includono:

  • endometriosi;
  • operazioni eseguite sull'utero - (aborto, rimozione di fibromi, curettage diagnostico, taglio cesareo);
  • parto precedente complicato;
  • fibromi uterini;
  • sottosviluppo e struttura congenita anormale del corpo dell'utero;
  • incompetenza della cervice (insufficienza istmico-cervicale);
  • gravidanza con più feti contemporaneamente.

Il motivo della fissazione dell'ovulo nella parte inferiore dell'utero può anche essere la carenza enzimatica delle membrane stesse. Tali ragioni per lo sviluppo di una placenta bassa sono chiamate fetali. Questi includono:

  • disturbi ormonali in una donna;
  • malattie infiammatorie delle appendici, tube di Falloppio, ovaie.

Nelle gravidanze ripetute, è più probabile una placenta bassa rispetto alla prima gravidanza. Più una donna partorisce, maggiore è la probabilità di sviluppare una placenta inferiore ad ogni gravidanza successiva.

Si ritiene che siano a rischio sia le donne in sovrappeso che le donne che non sono state in grado di smettere di fumare all'inizio della gravidanza. Se nella gravidanza precedente la placenta si trovava bassa, con un'alta probabilità, secondo gli esperti, il "posto del bambino" si troverà al di sotto e nella gravidanza successiva. Inoltre, esiste una certa dipendenza genetica: una donna può ereditare la tendenza ad abbassare la placenta da sua madre..

Gravidanza a 33 settimane: bassa placentazione e altri pericoli

Quando una donna è incinta, è costantemente preoccupata e preoccupata, soprattutto se sorgono problemi che possono influenzare lo sviluppo del bambino. Ma non è necessario sollevare il panico, ma calmati e consulta un medico in una clinica prenatale.

Il placamento è uno dei problemi più eccitanti per le donne incinte. Prima di iniziare a preoccuparti, devi sapere chiaramente cos'è, cosa dovrebbe essere, come allegare correttamente e molte altre domande. La placenta è molto importante durante la gravidanza, perché questo è il luogo del bambino dove cresce e si sviluppa. La placenta è un organo temporaneamente nel corpo di una donna, che appare solo durante la gravidanza. Inoltre, è molto importante, perché grazie ad esso nasce una connessione tra la madre e il bambino, e da lì riceve tutti i nutrienti di cui ha bisogno. Attraverso la placenta, il bambino riceve proteine, vitamine, grassi, carboidrati e minerali, oltre a energia per sostenere e sviluppare il corpo. La placenta contiene l'ossigeno necessario, senza il quale il bambino non potrebbe esistere. È uno strato protettivo in cui il bambino e la madre convivono perfettamente.

Di solito, le donne incinte iniziano a temere problemi con la placenta quando raggiungono le 33 settimane di gravidanza. La bassa placentazione è la causa di questa preoccupazione. Ma prima di iniziare a preoccuparti, dovresti saperne di più su un organo così temporaneo..

La placenta è divisa in due piastre, una rivolta direttamente al feto, e il cordone ombelicale è attaccato ad essa. L'altro si collega al muro dell'utero della donna. Un gran numero di vasi sanguigni si trova tra queste piastre e quindi è il punto di attacco dell'utero alla placenta che conta. In generale, la placenta a 33 settimane dovrebbe aumentare in modo significativo e raggiungere la posizione corretta. Dovrebbe attaccarsi alla parte posteriore o anteriore dell'utero della donna, avvicinandosi al fondo dell'utero, che è in alto. Questa posizione è comprensibile, perché è qui che c'è un maggiore accumulo di vasi sanguigni, e quindi un posto del genere è il più riuscito. Ha una massa di circa mezzo chilogrammo e lo spessore della placenta a 33 settimane raggiunge i 15 centimetri di diametro.

Succede anche che la placenta possa essere posizionata e attaccata in modo errato. Un problema comune è la bassa placentazione, che può chiudere quasi l'intera uscita dalle cavità uterine. Questo è un problema abbastanza serio che può portare a sanguinamento durante la gravidanza o emorragie pesanti durante il parto. In questo caso, tutti i medici raccomandano alle donne di partorire un taglio cesareo per non rischiare la loro salute e la salute del bambino..

Succede anche quando anche la placenta è attaccata molto in basso, ma non chiude l'uscita delle cavità uterine. Questo è un fenomeno abbastanza sicuro che consente a una donna di partorire naturalmente. Ma, nonostante la sicurezza di un tale fenomeno, una donna dovrebbe ancora conoscerne il più possibile..

La bassa placentazione ha le sue ragioni. Può essere l'endometrio, cioè quando si verificano disturbi sul rivestimento dell'utero della donna. Un tale problema può apparire se una donna ha avuto in precedenza un parto difficile, o un aborto, malattie infettive degli organi genitali. Questo problema non consente all'uovo di essere nel punto in cui dovrebbe essere idealmente..

Inoltre, un posizionamento improprio o una rapida maturazione porta all'invecchiamento della placenta a 33 settimane. Ciò significa che inizia a diminuire leggermente nel suo spessore e diventa molto sottile, il che può anche influenzare il sanguinamento e le complicanze. Ma non c'è niente di sbagliato in questo, se controlli la tua salute, non permetti movimenti improvvisi e ancora di più i colpi. Se una donna ha una bassa placenta e un invecchiamento precoce di questo organo temporaneo, fino a 34-37 settimane, i ginecologi consigliano di astenersi dall'attività sessuale, cercare di ridurre il più possibile l'attività fisica, non saltare, non correre ed è sempre a riposo.

Con un tale problema, quando la placenta è bassa e il bambino inizia a crescere di più, e questo accade proprio nel terzo trimestre, inizia a premere sulla placenta. E eventuali movimenti e carichi improvvisi aumentano ancora di più la pressione su di lei, il che può causare sanguinamento..

Quando una donna inizia a partorire, tutti i muscoli dell'utero si contraggono, si contraggono e cambiano significativamente nel loro volume. Ma la placenta non ha questa proprietà, quindi tutti i vasi sanguigni che la collegano e l'utero iniziano ad allungarsi fortemente e possono rompersi, e questo porta al suo distacco. Questa condizione è estremamente pericolosa, provoca sanguinamento durante il parto e può peggiorarle in modo significativo..

Il bambino è anche colpito da una bassa placenta e da una maturazione prematura della placenta. 33 settimane è un periodo di transizione e più importante in cui il feto inizia a svilupparsi il più possibile e ad aumentare il suo volume. Pertanto, molte donne hanno paura di tali problemi. Ma, secondo i ginecologi, se osservi costantemente, segui tutte le regole da loro stabilite, allora puoi prevenire non solo una condizione pericolosa, ma anche l'invecchiamento precoce della placenta. 33 settimane è un periodo importante, è in questo momento che il problema della bassa placentazione viene spesso risolto da solo. A causa del fatto che l'utero inizia ad aumentare di volume, la placenta inizia a salire da sola e la condizione pericolosa viene prevenuta.

Per prevenire l'invecchiamento della placenta, è necessario utilizzare alcuni integratori aggiuntivi, assumere vitamine che supportano non solo la placenta, ma anche il corpo della donna. In ogni caso, solo nei casi più estremi il problema della bassa placentazione può influenzare il corso della gravidanza..

Spesso, con lei, la gravidanza procede molto facilmente e in sicurezza, e in quasi tutti i casi, prima del parto, tutto va a posto. Non dovresti sollevare prematuramente il panico e iniziare a preoccuparti, dovresti contattare il tuo medico e risolvere il problema con calma e con uno stato d'animo positivo per il meglio..

Bassa placentazione nelle donne in gravidanza, placenta previa, trattamento.

Che cos'è la placenta previa bassa? Questa è una patologia abbastanza comune nelle donne con età gestazionale fino a 30 settimane. Inoltre, si verifica più spesso nelle donne di età superiore ai 30-35 anni che hanno già avuto una gravidanza. Da dove viene questo schema e cosa può essere pericoloso per la bassa placentazione lungo la parete posteriore e anteriore, così come la presentazione completa del posto del bambino?

Dove dovrebbe essere localizzato esattamente il posto del bambino nell'utero? Su una delle sue pareti o sul fondo, ma non nell'area della faringe interna (uscita nell'utero della sua cervice). Se il posto del bambino si trova direttamente sulla faringe interna, i medici diagnosticano la placenta previa. Pur mantenendo la diagnosi fino alla 36a settimana di gestazione, i medici non solo ricoverano la donna all'inizio dell'ospedale, ma eseguono anche un taglio cesareo per lei in modo pianificato. Se il posto del bambino è appena vicino alla parte inferiore dell'utero, i medici formulano una diagnosi leggermente diversa: bassa placentazione durante la gravidanza e questo allineamento è solitamente meno pericoloso. In questo caso, il seggiolino per bambini si trova a una distanza non superiore a 6 cm dalla faringe interna..

Quindi, la placenta o "posto del bambino" è la principale protezione del nascituro durante la vita intrauterina. È una membrana ispessita e si forma nella parete dell'utero immediatamente dopo la fecondazione e l'attaccamento dell'uovo.

È con il suo aiuto che il nascituro riceve nutrimento, ossigeno e protezione dalla penetrazione di varie tossine e possibili infezioni dal corpo della madre durante la gravidanza..

Un punto importante è la posizione della placenta:

  • meno di 6 cm (in pratica 2 cm) dal sistema operativo interno dell'utero - bassa placentazione;
  • più di 6 cm dall'uscita (os interno) dell'utero - la posizione normale della placenta.

Da dove provengono questi dati? Il fatto è che secondo gli studi, vicino al fondo dell'utero, il flusso sanguigno influisce in modo più favorevole sulla formazione e l'afflusso di sangue della placenta. Ed è la distanza di oltre 6 cm della faringe uterina che è considerata ottimale.

Con un basso attaccamento della placenta, ci sono già alcuni problemi con il corso della gravidanza. Considereremo sicuramente con te esattamente come la placenta bassa influisce sulla futura mamma e sulla gravidanza..

Nel frattempo, scopriamo perché è successo e cosa può aver influito sull'attaccamento della placenta? Le ragioni di questo fenomeno possono essere sia le caratteristiche anatomiche della donna che le patologie passate dell'area genitale: infezioni, infiammazioni, aborti..

Ciò che è pericoloso

Bassa placenta durante la gravidanza. Questa diagnosi, purtroppo, compare in un gran numero di cartelle cliniche di donne in gravidanza. E cos'è e quanto è pericoloso questo stato di cose?

Partiamo dal fatto che normalmente la placenta dovrebbe essere attaccata più vicino al fondo dell'utero, perché è qui che il metabolismo procede alla massima velocità, il che significa che il flusso sanguigno andrà alla massima velocità, il che è molto buono per il feto. Tuttavia, a volte la placenta si attacca sotto il fondo. E se il sito di attacco è inferiore a sei centimetri dalla faringe interna, allora questa è la placenta bassa.

In questo caso, una domanda è di fondamentale importanza: se la placenta si sovrappone alla faringe dell'utero. Dopotutto, è dalla risposta a questa domanda che la decisione dipende dal fatto che il parto avverrà naturalmente o se sarà necessario un taglio cesareo..

Ci possono essere tre opzioni:

  1. La placenta posta in basso non si sovrappone alla faringe interna;
  2. La placenta si sovrappone parzialmente alla faringe. Questa si chiama placenta previa incompleta;
  3. La placenta si sovrappone completamente alla faringe. Questa posizione è chiamata placenta previa..

Se ti viene diagnosticata la terza opzione, solo in questo caso non è possibile evitare un taglio cesareo. Le prime due opzioni non sono un'indicazione per un taglio cesareo e potresti essere in grado di dare alla luce un bambino naturalmente.

Nel caso della placenta previa, la faringe uterina è completamente chiusa e questo impedirà al bambino di entrare nella piccola pelvi. E in caso di placenta previa incompleta, il parto avviene in piena disponibilità per un intervento chirurgico se necessario. Se la placenta bassa durante la gravidanza non blocca la faringe, una donna del genere deve ricordare che è possibile un distacco placentare precoce e deve monitorare attentamente la sua salute e seguire tutte le raccomandazioni del medico curante.

Perché c'è un attacco errato della placenta? Normalmente, un ovulo fecondato penetra nel muro dell'utero, crea una depressione in esso - una lacuna. È attraverso la lacuna che tutte le sostanze di cui ha bisogno iniziano a fluire nell'uovo. Nel tempo, la lacuna diventa la placenta. Il posto migliore per attaccare un uovo è la parete posteriore dell'utero e il suo fondo. Ed è lì che normalmente si trova l'uovo fecondato..

Ma se le pareti dell'utero hanno dei difetti, l'uovo non può attaccarsi nel posto giusto e si trova sotto. I difetti possono essere diversi. Ad esempio, come:

  • Cicatrici dopo il parto chirurgico;
  • Cicatrici post-aborto;
  • Nodi miomatosi;
  • Formazioni di adenomiosi;
  • Difetti anatomici congeniti.

La posizione bassa della placenta è pericolosa perché la nutrizione del feto può essere interrotta. Pertanto, le donne in gravidanza che hanno una bassa placenta possono sviluppare malnutrizione fetale e ipossia. E potrebbe esserci anche un distacco della placenta precoce..

Il distacco della placenta non è sempre completo quando si verificano molte emorragie e il feto muore. A volte il distacco può essere parziale. E nel luogo in cui ciò è accaduto, il sangue inizia ad accumularsi e si forma un ematoma. Più grande è l'area in cui la placenta si è esfoliata, peggio si sente l'ometto.

Non tutte le donne incinte hanno una posizione bassa della placenta fino alla fine della gravidanza. La migrazione placentare è comune. Questo perché la parte inferiore dell'utero cambia costantemente e aumenta di dimensioni. Pertanto, il sito di attacco della placenta si alza.

Le statistiche dicono che solo il cinque per cento delle donne incinte a cui è stata diagnosticata una bassa placentazione, questa situazione persiste fino alla trentaduesima settimana. Del restante cinque percento, solo un terzo mantiene una bassa placentazione fino a trentasette settimane.

La medicina moderna non sa come affrontare la posizione bassa della placenta. Tuttavia, è necessario consultare regolarmente il medico e sperare di non cadere nell'infelice cinque percento..

Le ragioni

Gli esperti nominano diversi motivi per cui la placenta in una donna incinta può essere bassa. Uno di questi risiede nelle caratteristiche anatomiche degli organi del sistema riproduttivo femminile. Ciò può essere facilitato sia da patologie congenite (anomalie fisiologiche) che da quelle acquisite a seguito di esposizione a fattori negativi. Una bassa placentazione può essere una conseguenza di processi infiammatori passati, infezioni genitali e malattie vascolari degli organi pelvici o interventi chirurgici nel campo degli organi ginecologici. Anche le donne incinte in età avanzata rientrano nel gruppo a rischio per la formazione di una bassa placentazione..

Il placamento si verifica più spesso nelle donne che non stanno dando alla luce il loro primo figlio. Questo si nota durante l'esame ecografico. La posizione dell'utero viene costantemente diagnosticata dai medici. In particolare, fanno gli ultrasuoni - a 16, 24-26 e 34-36 settimane, possono anche effettuare uno studio ecografico dinamico.
Fonte: beremennost.net

Sintomi

I principali sintomi di una bassa placentazione sono il sanguinamento e un forte dolore addominale. Possono comparire come risultato di sforzo fisico, tosse, costipazione, bagni e persino tensione nervosa. Va notato l'imprevedibilità del sanguinamento, che, a partire dalla scarica leggera, diventa presto abbondante. A circa 30 settimane di gestazione, il tono uterino aumenta, provocando sanguinamento placentare. Il sanguinamento costante può portare ad anemia e ipotensione, accompagnate da letargia, debolezza, forte affaticamento e alterazioni di capelli, unghie e pelle.

Diagnostica

Al giorno d'oggi, la diagnosi di bassa placentazione viene effettuata utilizzando: Screening ecografico. La sua caratteristica è la determinazione ad alta precisione della localizzazione della placenta nella cavità uterina. Di norma, l'ecografia viene eseguita tre volte durante la gravidanza: a 16, 24 e 36 settimane di gravidanza. Test di laboratorio, durante i quali sangue, fibrinogeno, ecc. Le tecniche invasive come l'amniografia, la scansione isotopica e l'arteriografia rappresentano un certo rischio per il paziente e il feto. Metodi di ricerca speciali come il test di Kleihauer-Betke. Studi sui segni comuni - spessore, struttura, specificità del flusso sanguigno, ecc. La diagnosi finale viene effettuata sulla base dei risultati della palpazione della placenta. A causa della sua rischiosità, l'esame vaginale viene eseguito solo in casi estremi..

Trattamento

Sfortunatamente, il trattamento medico della bassa placentazione durante la gravidanza non è possibile. Nella maggior parte dei casi, ci si può solo aspettare che la placenta stessa occupi un posto più adatto. Questo non è solo possibile, ma molto probabile. L'utero è in costante crescita, il che contribuisce a un cambiamento nella posizione dell'utero. Quindi, se a una donna viene diagnosticata una bassa placentazione a 20-22 o anche 32 settimane, questa non è una frase. Si ritiene che fino a 36 settimane, la posizione della placenta possa cambiare..

Cosa fare con una bassa placentazione, poiché il trattamento di questo disturbo è impossibile? Prima di tutto, devi rinunciare al sesso e ad altre attività fisiche, come sollevamento pesi, sport e simili. Inoltre, è necessario informare immediatamente il medico in ogni caso di sanguinamento. Durante la gravidanza, i medici monitoreranno attentamente le condizioni della placenta della donna. È molto importante sottoporsi in tempo a tutte le ecografie programmate. Molto probabilmente, la bassa placentazione durante la gravidanza nel 3 ° trimestre passerà da sola.

Il parto è assolutamente normale se la distanza tra la placenta e la cervice è superiore a 6 centimetri. Anche con una distanza leggermente inferiore, non ci sono rischi particolari. Se il medico considera indesiderabile la posizione bassa della placenta, la vescica fetale viene perforata durante il parto. Successivamente, la placenta viene fissata con la testa del bambino. Tuttavia, il processo del parto in questo caso richiede specialisti più esperti e una stretta supervisione..

Se il feto è nella posizione sbagliata (gambe in avanti), i medici eseguiranno un taglio cesareo per evitare complicazioni. Con una bassa placentazione, potrebbe esserci un problema di chiusura completa dell'uscita dall'utero. In questo caso, un taglio cesareo alla trentottesima settimana di gravidanza.

Bassa placentazione. Che minaccia?

La bassa placentazione durante la gravidanza è la posizione della placenta, quando il suo bordo inferiore è inferiore a 5 cm (nel III trimestre) dalla faringe interna, ad es. nelle immediate vicinanze. Molte donne affrontano una diagnosi del genere, ma nel tempo, specialmente nel terzo trimestre, molto spesso la placenta si alza.
Nella pratica ostetrica, tali cambiamenti sono chiamati "migrazione placentare". Tipicamente, il processo di "migrazione della placenta" avviene entro 6-10 settimane e di solito termina a 33-34 settimane di gravidanza. Ecco perché, se un'ecografia all'inizio della gravidanza rivela una posizione bassa della placenta, è necessario eseguire uno studio ecografico dinamico per controllare la "migrazione". Si consiglia di eseguire il controllo ecografico a 16, 24-26 e 34-36 settimane. La bassa placentazione durante la gravidanza dipende da molti motivi, ma i più comuni sono i cambiamenti patologici nello strato interno dell'utero (endometrio) dovuti a infiammazione, interventi chirurgici (curettage, taglio cesareo, rimozione dei nodi miomatosi, ecc.), Travaglio complicato multiplo. Inoltre, le anomalie dell'attaccamento placentare possono essere causate da mioma uterino, endometriosi, sottosviluppo dell'utero, insufficienza istmicocervicale, infiammazione della cervice, gravidanze multiple. Va notato che la placenta previa è più comune nelle donne in gravidanza rispetto alle primipare.
Molto spesso, la bassa placentazione durante la gravidanza si manifesta sotto forma di scarica sanguinolenta dal tratto genitale, che può verificarsi in diversi periodi della gravidanza, a partire dalle sue prime fasi, e portare allo sviluppo di anemia. La gravidanza con una posizione bassa della placenta è spesso complicata dalla minaccia di interruzione, che è dovuta agli stessi motivi del verificarsi di una posizione anormale della placenta. Le donne incinte con questa anomalia nella posizione della placenta sono caratterizzate dalla presenza di bassa pressione sanguigna, che si verifica nel 25% -34% dei casi, dallo sviluppo della gestosi tardiva, dall'insufficienza fetale-placentare (mancanza di ossigeno per il bambino).
Come sta andando il parto con una tale anomalia?
Se la posizione bassa della placenta persiste fino a 37-38 settimane, la donna incinta viene regolarmente ricoverata in ospedale in un ospedale ostetrico in anticipo per determinare il metodo appropriato di consegna su base individuale. Con una situazione ostetrica favorevole, il più delle volte la gestione del travaglio avviene attraverso il canale del parto naturale, con monitoraggio costante del feto e dell'attività contrattile uterina

Nel tuo caso, la placenta potrebbe ancora salire, ma ricorda che è necessario il riposo sessuale! sì, mentire più spesso è desiderabile.

non aver paura così - a 12 settimane avevo un marginale, ora è aumentato di 1,5 cm..
tutto dipende dalla forza della cervice: se è lunga e forte (la faringe è chiusa per tutta la lunghezza), durante la gravidanza non accadrà nulla di terribile. Non osservo nemmeno il riposo sessuale - certo, senza orge, ma puoi lentamente, beh, vado dappertutto di sicuro - mmm non ci sono problemi.

e se il collo è corto e debole, allora sì, è meglio fare attenzione. (guardano anche la cervice ecografica e registrano tutti questi indicatori)

Bassa placentazione durante la gravidanza

La gravidanza è il periodo migliore nella vita di ogni donna. Aspettando un miracolo, una meravigliosa sensazione del battito di due cuori contemporaneamente: uno nostro e uno piccolo, il battito di un bambino nato. Niente di più tenero e tremante è impossibile da immaginare. Ma oltre a tutto questo, la gravidanza è anche il periodo più emozionante; un periodo in cui una donna è più preoccupata che mai per la sua salute. La principale protezione del bambino durante la gravidanza è, ovviamente, la placenta. Questa è una parte ispessita della membrana embrionale, aiuta il piccolo a nutrirsi e respirare, contribuisce alla sua protezione immunologica. La placenta si forma attorno all'uovo fecondato - nella parete dell'utero.

Bassa placentazione durante la gravidanza: che cos'è

Di norma, la placenta è attaccata in prossimità del fondo (il punto più alto) dell'utero, poiché è qui che si creano le condizioni più favorevoli per il suo normale funzionamento, in particolare il flusso sanguigno nei vasi è perfettamente regolato. La placenta si considera localizzata normalmente se si forma ad una distanza di almeno 6 cm dalla faringe uterina..

I casi in cui si forma la placenta nella parte inferiore dell'utero sono chiamati placentazioni basse. Ciò accade se l'uovo viene introdotto nella parte inferiore delle pareti uterine..

Cause di bassa placentazione durante la gravidanza

Gli esperti nominano diversi motivi per cui la placenta in una donna incinta può essere bassa. Uno di questi risiede nelle caratteristiche anatomiche degli organi del sistema riproduttivo femminile. Ciò può essere facilitato sia da patologie congenite (anomalie fisiologiche) che da quelle acquisite a seguito di esposizione a fattori negativi. Una bassa placentazione può essere una conseguenza di processi infiammatori passati, infezioni genitali e malattie vascolari degli organi pelvici o interventi chirurgici nel campo degli organi ginecologici. Anche le donne incinte in età avanzata rientrano nel gruppo a rischio per la formazione di una bassa placentazione..

Il placamento si verifica più spesso nelle donne che non stanno dando alla luce il loro primo figlio. Questo si nota durante l'esame ecografico. La posizione dell'utero viene costantemente diagnosticata dai medici. In particolare, fanno gli ultrasuoni - a 16, 24-26 e 34-36 settimane, possono anche effettuare uno studio ecografico dinamico.

Perché la bassa placentazione è pericolosa?

A causa del fatto che la placenta è vicina alla faringe, copre parzialmente, e talvolta anche completamente, l'apertura. Di conseguenza, c'è il rischio di sanguinamento, distacco della membrana placentare e aborto spontaneo..

Qual è il pericolo di un basso attaccamento della placenta durante la gravidanza?

La bassa placentazione durante la gravidanza è un fenomeno caratterizzato da una posizione anormalmente bassa della placenta. Questa deviazione può causare sanguinamento..

  • Concetto di bassa placentazione
  • Pericolo di deviazione
  • Cause del fenomeno
  • Sintomi dell'anomalia
  • Metodi diagnostici
  • Modi per correggere la condizione
  • Regole di comportamento per una donna incinta con bassa placentazione
  • Travaglio con bassa placentazione

Concetto di bassa placentazione

La placenta svolge una serie di importanti funzioni, tra cui la formazione del sistema immunitario fetale, la fornitura di ossigeno al feto, la produzione di ormoni specifici, grazie ai quali la gravidanza procede senza complicazioni. Durante la gravidanza, la placenta protegge il feto da vari fattori negativi..

In condizioni normali, la placenta si forma nella parte inferiore dell'utero o nella parte posteriore dell'utero. Se collegato in modo errato, questo organo si trova vicino al sistema operativo interno della cervice (a una distanza inferiore a 7 cm da esso).

Non sempre la posizione bassa della placenta all'inizio del secondo trimestre indica problemi con il portamento in futuro. Per molti, la placenta aumenta con l'aumentare dell'età gestazionale. In questo caso, il rischio di complicanze è ridotto..

Se la placenta si sovrappone parzialmente o completamente alla faringe uterina interna, questa condizione è chiamata placenta previa.

A seconda della localizzazione della placenta, si distinguono i seguenti tipi di presentazione:

  • Parziale. Il bordo inferiore della placenta raggiunge il sistema operativo interno.
  • Completare. In questo caso, la placenta oscura l'intero sistema operativo interno dell'utero. In tali condizioni, viene eseguito un taglio cesareo, poiché il canale del parto è oscurato dalla placenta. Il taglio cesareo viene eseguito come previsto a 37-39 settimane, poiché se arrivi alla nascita, puoi perdere il bambino e persino la donna in travaglio. Infatti, durante le contrazioni, la placenta si allontana, provocando sanguinamento nella madre e ipossia nel feto..

Il 15% delle donne in gravidanza deve affrontare questa deviazione. Molto spesso, il problema si verifica in coloro che partoriscono non per la prima volta. Nelle donne primipare, la placenta di solito si forma e si consolida normalmente..

Pericolo di deviazione

La bassa placentazione è una minaccia in quanto può causare le seguenti complicazioni:

  • sanguinamento e distacco della placenta, che possono causare aborto spontaneo;
  • mancanza di ossigeno e sostanze nutritive nel feto;
  • lo sviluppo di anemia in una donna incinta sullo sfondo di frequenti emorragie.

Se non è possibile trasportare il bambino entro il periodo prescritto, cercano di estendere la gravidanza a 37 settimane, dopo di che viene eseguito un parto di emergenza. È impossibile ritardare il parto naturale, poiché se iniziano le contrazioni, puoi perdere sia il bambino che la donna in travaglio.

Cause del fenomeno

Le ragioni della bassa placentazione sono:

  • l'aborto passato è la causa più comune;
  • una storia di malattie infettive e processi infiammatori del sistema riproduttivo;
  • fibromi uterini;
  • età della donna da 35 anni;
  • parto precedente complicato, così come un gran numero di nascite precedenti;
  • interventi chirurgici eseguiti sull'utero.

La posizione della placenta può essere determinata solo dai risultati degli ultrasuoni, poiché la bassa placenta spesso non si manifesta in alcun modo.

Sintomi dell'anomalia

La posizione bassa della placenta può manifestarsi come segue:

  • sensazione di pesantezza nell'addome inferiore;
  • tirando il dolore nella parte bassa della schiena e nell'addome inferiore;
  • sanguinamento dal tratto genitale;
  • vertigini e svenimenti dovuti a perdita di sangue;
  • eccessiva attività fetale, o viceversa, sua riduzione;
  • attacchi di nausea, vomito;
  • abbassando la pressione sanguigna.

I sintomi sono generalmente rari. Molto spesso, una posizione bassa della placenta si trova su un'ecografia pianificata. Pertanto, è necessario superare tempestivamente gli esami prescritti, nonché evitare stress fisici e mentali..

Metodi diagnostici

Per identificare una bassa placentazione in una donna incinta, sono prescritti i seguenti esami:

  • esame ecografico del feto;
  • esame della cervice utilizzando specchi, perché spesso la placenta previa è combinata con l'accorciamento e l'apertura della cervice. Questa condizione è chiamata insufficienza ischemico-cervicale e può minacciare l'interruzione della gravidanza o il parto prematuro..

Dopo aver confermato la diagnosi, lo specialista fornisce raccomandazioni per correggere la situazione e determina anche la necessità di assumere farmaci.

Modi per correggere la condizione

Non è stata sviluppata una terapia farmacologica specifica in grado di modificare la posizione della placenta. Se i sintomi non sono espressi, è sufficiente seguire le raccomandazioni riguardanti lo stile di vita.

Se la bassa placentazione diventa la causa di un quadro clinico specifico, si raccomanda alla donna di:

  • mezzi per ridurre il tono dell'utero (Magne B6 + No-shpu, Papaverine, ecc.) per ridurre il rischio di aborto spontaneo;
  • farmaci antiipossici (Actovegin);
  • farmaci per aumentare il livello dell'ormone progesterone (Utrozhestan);
  • complessi per aumentare il livello di emoglobina nel sangue (preparati di ferro);
  • farmaci per stimolare la circolazione sanguigna e migliorare la nutrizione del tessuto placentare (Curantil);

Questi farmaci sono prescritti dalla 28a settimana di gravidanza per prolungare il corso della gravidanza fino al periodo richiesto.

Per ripristinare il livello del liquido perso e per fermare il sanguinamento, a una donna possono essere prescritti contagocce con una soluzione di cloruro di sodio. Come parte del trattamento di emergenza - maschere di ossigeno, Tranexam emostatico.

Indossare una benda favorisce la migrazione verso l'alto della placenta. Inoltre, il bendaggio riduce il rischio di una maggiore dilatazione della cervice abbassando il livello di pressione fetale sull'osso cervicale interno. La benda dovrebbe essere indossata solo su consiglio di un medico, poiché in alcune situazioni la benda può aggravare la condizione.

Se i metodi conservativi non hanno aiutato a mantenere la gravidanza fino alla 37a settimana, viene eseguito un taglio cesareo. È anche prescritto per:

  • progressivo distacco della placenta e profusa perdita di sangue di una donna incinta;
  • una diminuzione critica del livello di pressione;
  • sofferenza del feto secondo i risultati di CTG e Doppler.

La consegna naturale non è esclusa se la presentazione è parziale.

Regole di comportamento per una donna incinta con bassa placentazione

Con una patologia diagnosticata, una donna deve monitorare da vicino la sua salute. Quindi segue:

  • consultare un medico in caso di dimissione atipica, dolore al basso ventre;
  • non accovacciarsi o piegarsi in basso;
  • più riposo: nell'ultima fase della gravidanza si consiglia alle donne di rimanere a letto, mentre gli arti inferiori devono essere mantenuti in uno stato elevato per migliorare la circolazione sanguigna e prevenire la congestione dei vasi;
  • evitare preoccupazioni e stress;
  • rinunciare all'attività fisica;
  • rifiutarsi di visitare un bagno o una sauna;
  • rifiutarsi di fare le pulizie;
  • mangiare bene: è necessario includere nella dieta carni magre e pesce, verdure, verdure, frutta, cereali, oli vegetali, pane nero, cibi ricchi di ferro (grano saraceno, mele fresche, manzo magro), nonché cibi con vitamina C per il meglio assimilazione del ferro;
  • astenersi dall'attività sessuale;
  • non è consigliabile sedersi in una posizione a gambe incrociate, poiché questa posizione interferisce con la normale circolazione sanguigna;
  • alzarsi e sdraiarsi molto lentamente, senza sussultare.

Il contatto sessuale con la placenta previa deve essere completamente escluso. Gli esperti sottolineano che la vita intima in questo caso è possibile solo in assenza di distacco della placenta.

Prima e dopo il rapporto sessuale, è necessario eseguire procedure igieniche (senza lavaggi). Quando fai l'amore, dovresti scegliere la posizione in cui la pressione sull'utero sarà minima. In questo caso, la donna dovrebbe sdraiarsi sul lato sinistro. I movimenti durante il sesso dovrebbero essere morbidi, superficiali.

Travaglio con bassa placentazione

La modalità di consegna dipende da quanto è pronunciata l'anomalia.

Prima del parto, se indicato, una donna può essere ricoverata in ospedale per un monitoraggio regolare.

In assenza di complicazioni, se la futura mamma si sente bene, non ci sono controindicazioni per il parto naturale. Nel processo di consegna, le condizioni della donna, il livello di pressione sanguigna, la posizione fetale vengono costantemente monitorati.

Nel 90% dei casi, nelle donne con diagnosi di placentarietà bassa, la placenta occupa una posizione naturale prima del parto. Grazie a ciò, è possibile effettuare il parto naturale..

Se, dopo 36 settimane, si osserva una placenta previa marginale o completa, viene prescritto un taglio cesareo.

Qual è la bassa placentazione e perché una donna incinta con una tale anomalia dovrebbe essere sotto controllo medico è descritta in questo video:

La placenta bassa è una deviazione in cui la placenta è troppo vicina al sistema operativo interno dell'utero. Ciò rappresenta un pericolo per il feto e, in alcuni casi, per la salute della madre. Per migliorare le condizioni della donna e del feto, vengono prescritti alcuni farmaci. A seconda delle caratteristiche della patologia, sono possibili sia il parto naturale che il taglio cesareo..

E 'Importante Conoscere La Pianificazione

Ureaplasma durante la gravidanza

Parto

Anche durante la pianificazione della gravidanza, si raccomanda alle donne di superare tutti i test per le infezioni del tratto genitale. Tuttavia, non è sempre possibile farlo, quindi alcune malattie possono manifestarsi direttamente durante la gravidanza..

E chi, per motivi di interesse, ha condotto un test di gravidanza con iodio, soda?

Nutrizione

Vera, inumidisci un foglio di carta con l'urina e lascia cadere lo iodio su di esso - 1-2 gocce. Se non cambia colore (cioè rimane marrone) o diventa blu, non c'è gravidanza.

Caratteristiche della gestione del lavoro con placenta previa

Concezione

La placenta previa è una delle cause più comuni di sanguinamento nelle donne durante la fase avanzata della gravidanza e durante il parto..

Come evidenziato da una sensazione di formicolio nell'addome inferiore

Nutrizione

Qual è la ragione del disagio nell'addome inferiore?Il formicolio nell'addome inferiore è il problema più comune tra le donne. Sintomi simili possono verificarsi in momenti diversi della vita: prima delle mestruazioni, a metà del ciclo o durante la gravidanza.