Principale / Parto

Perché non c'è periodo e nessuna sindrome premestruale

Abituata al disagio mensile prima dell'emorragia pianificata, una donna a un certo punto si accorge che nulla è cambiato: l'umore non salta, il petto non fa male, non ci sono mal di testa e altri disturbi abituali. E immediatamente la prima cosa da porre domande è: come indurre la sindrome premestruale? Quando inizia il ciclo?

La sindrome premestruale dura circa 2-10 giorni prima di sanguinare di nuovo. Per alcuni, potrebbe essere molto breve e verificarsi poco prima del primo giorno del ciclo. Di solito, le donne lamentano mal di testa, seno gonfio e doloroso, disturbi del sonno, appetito brutale, gonfiore, irritabilità, insonnia e altri sintomi.

Nonostante queste spiacevoli sensazioni, la donna li sta aspettando ed è guidata da loro quando aspettarsi la dimissione. E in alcuni cicli non c'è la sindrome premestruale. Cosa fare? Rilassati o vai dal dottore urgentemente? Proviamo a capirlo.

Le ragioni

Il sintomo più comune dei periodi premestruali è la tenerezza del seno. La malattia fibrocistica del seno è spesso causa di disagio. Questa patologia è caratterizzata da foche che compaiono prima del sanguinamento mensile..

Se non ci sono segni di sindrome premestruale, il seno non cambia in alcun modo. Per l'ingorgo delle ghiandole mammarie, gli ormoni sono responsabili. Prima delle mestruazioni, il livello di estrogeni aumenta, così come il progesterone, a causa del quale i tessuti del corpo iniziano ad accumulare acqua, appare l'edema.

Puoi sentirli dalla stretta di vestiti o scarpe e gli anelli iniziano a stringere un po 'le dita. Il petto non fa eccezione. L'espansione dei tessuti porta al fatto che i nervi vengono toccati, quindi è presente un sintomo doloroso. Per la prima volta, i pazienti incontrano queste sensazioni durante la pubertà, quando le mestruazioni sono appena iniziate e viene stabilito un ciclo.

Sono così familiari che se non ci sono segni di sindrome premestruale prima delle mestruazioni, la donna pensa che ci sia un problema nel corpo. Naturalmente, ci sono anche donne che non hanno mai provato disagio durante i giorni mestruali. Purtroppo, una tale minoranza. Il dolore al petto si attenua gradualmente con le prime gocce di sangue sul tampone o l'ultima quando il ciclo finisce.

Oltre ai cambiamenti nelle ghiandole mammarie, si osserva disagio in altre parti del corpo. Molto spesso questo accade se ci sono malattie croniche. Sono semplicemente esacerbati da tempeste ormonali e cambiamenti nel corpo..

La ragione dell'assenza di sindrome premestruale è proprio l'allineamento dei livelli ormonali. In questo caso non c'è motivo di preoccuparsi, anzi, questa è una buona notizia. Eppure, per confermare l'ipotesi, è necessario consultare un medico e fare il test per gli ormoni. È possibile che per qualche motivo ce ne siano meno e possa richiedere un aggiustamento con i farmaci..

I seguenti sono i motivi principali per cui non ci sono segni di sindrome premestruale.

Vita sessuale. Quando si tratta di ragazze giovani, la tenerezza del seno e altri sintomi scompaiono se inizia a vivere sessualmente. E il sesso diventa regolare. Allo stesso modo, l'equilibrio ormonale viene ripristinato in un'età più matura. Se qualche tempo fa una donna ha dovuto rinunciare all'intimità per una serie di motivi, dopo una lunga astinenza, la vita sessuale influenzerà i processi che si svolgono nel corpo.

Gravidanza. La maggior parte delle donne sperimenta cambiamenti nelle ghiandole mammarie se si verifica il concepimento. I seni sono pieni, la pelle intorno ai capezzoli si scurisce, che diventano anche sensibili al tatto. Ma succede anche che durante la gravidanza tutto sia completamente l'opposto: il petto fa sempre male e improvvisamente nel ciclo attuale si è fermato.

In questo caso, la regola funziona: nessuna mestruazione - nessuna sindrome premestruale, ma c'è già una gravidanza. E dipende anche dagli ormoni. Di solito, l'aumento del seno significa che la ghiandola mammaria si sta preparando per l'allattamento futuro. Il processo è importante e lungo, quindi inizia quasi dai primi giorni di gravidanza. In ogni caso, se il dubbio è ritardato, un test o un esame del sangue per il livello di hCG (gonadotropina corionica umana) risolverà.

Preparativi. Alcuni farmaci possono interferire con la produzione di ormoni sessuali femminili. Quando si assumono contraccettivi orali contenenti progesterone ed estrogeni, la reazione del corpo è inevitabile. A questo proposito, cambierà anche la natura del ciclo mestruale. Se ci sono momenti allarmanti, dovresti visitare un medico per condurre un esame e scoprire il motivo di tali cambiamenti..

Recupero. Come già accennato, la scomparsa del disagio significa che il corpo si è guarito da solo o è entrato in remissione. Pertanto, non ha senso cercare modi per indurre la sindrome premestruale prima del tempo. In questo caso, il tuo ciclo arriverà come al solito e non devi preoccuparti..

Spesso i sintomi della sindrome premestruale manifestano patologie croniche, non essendo segni di una malattia separata. Se la malattia è stata gestita per essere presa sotto controllo, il disagio non si manifesta alla vigilia della dimissione.

Violazioni

Una varietà di fattori può influenzare lo sfondo ormonale, a causa del quale l'intero ciclo si perde:

  • stress psico-emotivo;
  • la natura della dieta;
  • aumento dell'attività fisica;
  • salti di peso;
  • stati di carenza di ferro;
  • cambiamenti dell'ovaio policistico;
  • patologie endocrine;
  • diabete.

Il trattamento dovrebbe essere eseguito non solo da un ginecologo, ma anche da altri specialisti ristretti..

Quando si pianifica una gravidanza, è necessario monitorare le proprie condizioni con maggiore attenzione in modo che la situazione non peggiori. Ciò è particolarmente vero per i livelli ormonali. Dopotutto, sono gli ormoni che sono responsabili del trasporto riuscito del feto..

Il medico ti aiuterà a capire come accelerare la sindrome premestruale. Molto probabilmente verranno selezionati farmaci a base di ormoni. Per questo, i test vengono assegnati prima di tutto al fine di ottenere dati sullo stato dell'intero sistema riproduttivo. Sulla base dei risultati, il ginecologo ti dirà perché i sintomi del periodo premestruale sono scomparsi e cosa fare dopo.

Gravidanza

Abbiamo parlato molto dei sintomi del periodo premestruale. Spesso possono essere confusi con i segni di una concezione di successo. Come già accennato, se non c'è la sindrome premestruale, la stessa familiare, dovresti ascoltare il corpo con più attenzione.

E viceversa. Se una donna non sapeva in precedenza quale fosse il disturbo alla vigilia del ciclo, e poi improvvisamente ha un intero "bouquet" di sintomi, allora la probabilità di gravidanza è alta. E poi potrebbe apparire un mal di testa, l'umore inizierà a cambiare in modo irragionevole, sorgeranno irritabilità e aggressività.

La temperatura basale aumenterà se misurate e tracciate regolarmente. Stanchezza e sonnolenza diventeranno i tuoi compagni. Apparirà dolore al petto e il tratto gastrointestinale inizierà a fornire molti disagi.

Nessun ciclo, nessuna sindrome premestruale: questo è un motivo per pensare. Soprattutto se, invece delle mestruazioni, ci sono scarse macchie. Molto probabilmente stai vivendo un sanguinamento da impianto quando l'embrione viene impiantato nella parete uterina..

Potrebbero infastidirti periodicamente mentre il feto è piccolo. Insieme a questo, la minzione diventerà più frequente, poiché c'è più sangue nel corpo, come altri fluidi che accompagnano il normale sviluppo della gravidanza. Se il fatto del concepimento è confermato, puoi rilassarti e trasportare con calma il bambino.

Segni di sindrome premestruale, che viene spesso scambiata per gravidanza

La sindrome premestruale è una sindrome premestruale. A volte, quasi tutte le donne provano disagio prima delle mestruazioni. Questi possono includere dolori al petto, dolori addominali, secrezione toracica e secrezione vaginale marrone, depressione, irritabilità, acne sul viso. Quasi soffrono di sintomi molto gravi, a causa dei quali diventano disabili. Fino a 150 sintomi della sindrome premestruale.

Cambiamenti nel corpo prima delle mestruazioni

1) Il tasso di dimissione prima delle mestruazioni - secrezione cremosa o gelatinosa intensificante negli ultimi giorni del ciclo prima delle mestruazioni.

2) Nei giorni critici, una donna non dovrebbe essere infastidita da nulla, ma, come ogni ideale, una tale grazia è rara. Di norma, prima delle mestruazioni, appare un dolore lancinante nell'addome inferiore, che scompare uno o due giorni dopo l'inizio. È consentito un leggero malessere: nausea, mal di testa, cadute di pressione. È consigliabile che una donna eviti gravi stress fisici e psicologici in questi giorni..

3) Dolore al petto prima delle mestruazioni e il suo gonfiore

4) Un leggero aumento della temperatura corporea può essere normale prima delle mestruazioni.

5) Il novanta per cento di tutte le donne soffre di uno o più dei 150 sintomi descritti di sindrome premestruale. Ecco i 20 più comuni e la percentuale di donne che ne soffrono..

Rapidi sbalzi d'umore

Dipendente dai dolci

Confusione di pensieri

  • * Regole comunitarie
  • Off
  • Dove e quando iniziare?
  • Scegliere un istituto medico, uno specialista
  • Esami, analisi
  • Malattie, trattamenti, farmaci durante la pianificazione
  • Ovulazione
  • Definizione di gravidanza
  • Ce l'abbiamo fatta!
  • Temperatura basale

In che modo i segni della sindrome premestruale e della gravidanza sono diversi?

A volte una donna avverte sintomi simili alla gravidanza prima del ciclo. Pertanto, sorge spesso la domanda, qual è la differenza tra loro.
La gravidanza può essere indicata da: crampi nell'addome inferiore (con la sindrome premestruale, si verifica dolore alla trazione); aumento della minzione associata alla produzione della gonadotropina corionica dell'ormone della gravidanza e aumento del volume di sangue e urina che premono sulla vescica; vertigini causati da cambiamenti ormonali; aumento dell'appetito che si verifica quando l'embrione è attaccato alla cavità uterina; nausea al mattino; intolleranza a determinati odori e sapori, che provoca nausea. Il cibo che prima evocava emozioni positive ora è ripugnante; pigmentazione della pelle dell'addome, del viso, dei capezzoli; aumento della salivazione, che non compare mai prima delle mestruazioni; sapore di metallo in bocca - appare solo quando si trasporta un bambino.
Ciò che rende la sindrome premestruale diversa: mal di schiena - si verifica durante la gravidanza avanzata o prima delle mestruazioni; cambiamento di umore, manifestato da maggiore ansia, aggressività, ansia. Durante la gravidanza, una donna prova gioia, che viene bruscamente sostituita dal pianto; prima delle mestruazioni, c'è il desiderio di provare nuovi cibi sullo sfondo della carenza di vitamine. La gravidanza precoce si manifesta con una maggiore voglia di acido, salato. Per determinare sintomi spiacevoli - segni di sindrome premestruale e gravidanza - sarà utile tenere un calendario con un segno sul primo e sull'ultimo giorno delle mestruazioni. Se una donna è in dubbio, l'inizio della gravidanza è determinato da un test espresso a casa, che mostra informazioni accurate non appena 2 giorni dopo il ritardo. Infine, per assicurarsi che il disagio provato sia il segno iniziale della gravidanza, un ginecologo aiuterà durante un esame di routine e un esame del sangue per hCG in dinamica (1 ogni 2 giorni).

Sindrome premestruale o sindrome premestruale nelle donne: sintomi e trattamento

Molte donne avvertono capogiri, sbalzi d'umore, mal di testa e forti disagi prima delle mestruazioni..

Perché accade circa 8-10 giorni prima dell'inizio delle mestruazioni e scompare?

  1. Cos'è la sindrome premestruale o premestruale?
  2. Verità e miti sulla sindrome premestruale
  3. Classificazione
  4. Fattori di rischio per la sindrome premestruale
  5. Sintomi della sindrome premestruale
  6. La sindrome premestruale dipende dall'età della donna??
  7. PMS e ormoni
  8. Come distinguere la sindrome premestruale dalla gravidanza?
  9. Come diagnosticare la sindrome premestruale?
  10. Trattamento
  11. Approcci non farmacologici
  12. Terapia ormonale
  13. Farmaci per alleviare i sintomi della sindrome premestruale
  14. Rimedi popolari
  15. Prevenzione della sindrome premestruale
  16. Cosa dicono le donne della sindrome premestruale

Cos'è la sindrome premestruale o premestruale?

Decodifica della sindrome premestruale in ginecologia - sindrome premestruale. La sindrome premestruale si manifesta sotto forma di spiacevoli segni clinici circa una settimana prima delle mestruazioni, dura 2-12 giorni. Il corpo in un dato periodo di tempo dà una sorta di fallimento. Le funzioni di molti organi iniziano a riprendersi solo con l'arrivo delle mestruazioni o più tardi, dopo il loro completamento.

Si tratta di cambiamenti ormonali, quando i processi fisiologici nel corpo iniziano a comportarsi in modo strano. Gli ormoni femminili, in un modo o nell'altro, influenzano il sistema nervoso e, accumulandosi in eccesso, si dichiarano alla vigilia dell'inizio delle mestruazioni.

È in questa fase del ciclo che si osserva quanto segue:

  • sensazione di malessere sotto l'influenza di estrogeni e progesterone;
  • prostrazione;
  • irritabilità eccessiva, nervosismo.

La sindrome premestruale, come sindrome prima delle mestruazioni, inizia a mostrare un'eccessiva sensibilità a questi ormoni. Tali cambiamenti nella condizione fisica sono dovuti al background emotivo, quando le donne diventano nervose, risentite e provano stress.

La sindrome si manifesta spesso nell'aggregato, perché il background ormonale subisce cambiamenti e gli oligoelementi sperimentano uno squilibrio.

Questo si traduce in:

  • malessere;
  • pianto;
  • sovratensione eccessiva;
  • gonfiore delle ghiandole mammarie;
  • tirando il dolore nell'addome inferiore.

Spesso le donne confondono la gravidanza e la sindrome premestruale, sebbene non ci sia nulla in comune. Secondo le statistiche, la sindrome si verifica quando viene raggiunta una certa età, nelle ragazze giovani, le ragazze in adolescenza non dovrebbero averla.

Dai la colpa a tutto:

  • sovraccarico intellettuale,
  • sottopeso,
  • fatica,
  • stress fisico,
  • mancanza di sonno,
  • cattiva alimentazione.

Verità e miti sulla sindrome premestruale

La sindrome premestruale è un evento comune nelle donne ed è letteralmente invasa da ogni sorta di mito. Perché l'umore è così brutto in questo periodo? Qual è la verità e dov'è la menzogna?

Infatti, prima delle mestruazioni, il benessere può essere influenzato da:

  • contrazione dell'endometrio nell'utero;
  • una forte espansione delle arterie;
  • sfondamento del sangue attraverso l'endometrio con l'arrivo del primo giorno delle mestruazioni.

Molte donne, al contrario, mantengono uno stato simile, perché è a portata di mano. C'è un motivo per sfuggire a qualche tipo di controllo, per buttare via le emozioni e la rabbia accumulate su parenti, persone care o semplicemente su coloro che si trovano nelle vicinanze. Tale è la natura femminile che, anche se ogni tanto, voglio piangere, lamentarmi di guai, problemi della vita.

I miti sulla sindrome premestruale includono sintomi simili che non hanno praticamente nulla a che fare con questa sindrome, e non lo sono, questi sono:

  • comportamento non appropriato;
  • irritabilità;
  • ambizioni irragionevoli;
  • depressione;
  • manifestazione di rabbia e rabbia.

Piuttosto, questi sono problemi di natura psicologica o tratti della personalità, idoneità sociale nella società, piuttosto che argomenti e segni dello sviluppo della sindrome premestruale.

Vale la pena evidenziare alcuni dei miti sulla sindrome premestruale:

  1. Questa è una malattia che chiunque nel mondo può contrarre. Non è vero. Infatti non più del 70% delle donne soffre di vertigini, stanchezza, crampi addominali.
  2. La sindrome premestruale è un sintomo di cattivo umore e può essere evitata mangiando, ad esempio, cioccolato e dolci. È un'illusione. Se i carboidrati sono in grado di ricaricarsi, fornire energia e migliorare il benessere alla vigilia delle mestruazioni, non influenzeranno la sindrome premestruale. Questo è uno stato psicologico più grande di una donna che una cura per la sindrome. Quindi puoi mascherare il problema solo per un po '..
  3. La sindrome PMS è alleviata da antispastici sedativi, antidolorifici ed è incurabile. La sindrome, infatti, può essere prevenuta ascoltando il proprio corpo quando i sintomi peggiorano e in quali giorni iniziano a diminuire. Forse appaiono più luminosi nel mezzo del ciclo, dal quale il trattamento sarà completamente diverso.

Per alcune donne, la sindrome premestruale è uno stile di vita comune, per altre è reale, tormento e sofferenza, quando arrivano irritabilità, isteria, nervosismo.

Forse il motivo è lo sviluppo di una grave malattia interna e si fa sentire. Lo sfondo ormonale reagisce con manifestazioni simili. Accade spesso che le cause della sindrome premestruale siano più psicologiche che fisiologiche..

Classificazione

La forma della sindrome premestruale è diversa:

  1. Neuropsichico sullo sfondo di disturbi del sistema nervoso centrale con comparsa di pianto, depressione, aggressività immotivata, irritabilità.
  2. Vegetovascolare, con la comparsa nelle donne di picchi di pressione, nausea, mal di testa, palpitazioni cardiache, vertigini.
  3. Endocrino nei disturbi metabolici accompagnati da attacchi di flatulenza, aumento della sudorazione e febbre fino a 39 grammi, sete grave, mancanza di respiro, diarrea, diminuzione dell'intelligenza e della memoria.
  4. Cefalico quando rileva ipertensione, malattie del sistema cardiovascolare.
  5. Crisi, come forma più grave, che si verifica spesso sullo sfondo di un grave superlavoro, stress e preoccupazioni. Si manifesta sotto forma di salti della pressione sanguigna, pesantezza e sensazione di spremitura nello sterno, aumento della frequenza cardiaca, attacchi di panico, emicrania.

I sintomi della sindrome premestruale nelle donne hanno direzioni diverse. Per alcuni, questo è un evento comune e nemmeno un motivo per prestare attenzione. Le donne più suscettibili iniziano a organizzare un vero panico e ad essere depresse prima delle mestruazioni, aspettandosi manifestazioni spiacevoli.

Tenendo conto delle caratteristiche individuali del corpo, i medici distinguono 3 opzioni per lo sviluppo della sindrome:

  • la comparsa dei sintomi nella 2a fase del ciclo e il passaggio completo con l'arrivo delle mestruazioni;
  • la scomparsa dei segni dopo la completa cessazione delle mestruazioni, ma con l'età, l'aumento delle manifestazioni;
  • progressione di manifestazioni spiacevoli con l'inizio delle mestruazioni e completa scomparsa in 2-3 giorni dopo la sua cessazione.

Fattori di rischio per la sindrome premestruale

Gli scienziati non possono davvero spiegare perché le donne sviluppano la sindrome della sindrome premestruale.

Secondo la teoria, la psicosomatica o il disturbo ormonale di una persona può diventare un fattore. Nella seconda fase del ciclo mestruale, il rapporto degli ormoni sessuali diventa estremamente instabile..

Gli estrogeni progettati per migliorare l'intelligenza creativa e il benessere mentale iniziano a sperimentare gravi squilibri.

Il progesterone si accumula in eccesso, causando a molte donne una vera disperazione e persino risentimento.

Gli androgeni, responsabili dell'energia e delle prestazioni, aumentano notevolmente. Si osserva il fallimento di molte funzioni e il corpo inizia a comportarsi in modo inadeguato. Gli ormoni responsabili delle emozioni e del comportamento influenzano negativamente le parti del cervello.

La sindrome può essere provocata da:

  • fattore ereditario;
  • fallimento del sistema endocrino;
  • deviazione psicovegetativa.

Fluttuazioni simili negli ormoni sessuali si riflettono nelle regioni limbiche del cervello. Le endorfine e gli estrogeni influenzano negativamente i cambiamenti ciclici.

Se il livello di endorfine aumenta e il progesterone diminuisce, si osserva il sesso femminile:

  • rigonfiamento;
  • aggressività inspiegabile;
  • mal di stomaco, sistema cardiovascolare;
  • disturbi mentali prima della sindrome premestruale con mancanza di serotonina, come ormone della gioia, che porta a disturbi mentali, manifestazione di depressione, tristezza, pianto;
  • mancanza di vitamina B6 nel corpo, e questo è cambiamento di umore, ipersensibilità, aumento della fatica. Se non c'è abbastanza magnesio, le donne avvertono vertigini, mal di testa, segni di tachicardia.

Il ciclo mestruale ha 2 fasi.

Innanzitutto, si forma un follicolo, quindi:

  • l'ovulo si sviluppa e cresce;
  • matura sotto l'influenza degli estrogeni, come l'ormone principale femminile;
  • l'ovulo esce dal follicolo con la formazione di un corpo luteo;
  • viene prodotto il progesterone, che promuove la gravidanza, un aumento dell'addome, gonfiore delle ghiandole mammarie.

In caso di mancata fecondazione, l'uovo inizia a morire e a decadere. In questo momento, si osserva solo una diminuzione dei livelli di progesterone, picchi ormonali, un aumento degli estrogeni.

I salti saranno più evidenti con malattie croniche interne nel corpo femminile.

I sintomi della sindrome premestruale possono essere influenzati da fattori provocatori:

  • aborto;
  • trauma cranico;
  • malnutrizione;
  • fatica;
  • sovratensione.

Secondo le statistiche, le donne che fumano o con basso peso corporeo soffrono spesso di sindrome premestruale con un indice non superiore a 30. In particolare, l'obesità può causare la sindrome. Il fattore genetico e l'eredità non sono esclusi.

Fare uno scherzo crudele e provocare la sindrome può:

  • lavoro complicato,
  • chirurgia,
  • malattie ginecologiche,
  • aborto non pianificato.

Sintomi della sindrome premestruale

I sintomi della sindrome premestruale sono vividi. I medici designano quasi 150 segni diversi e solo 4 di loro sono considerati la norma. Sono tutti specifici e, soprattutto, impara a distinguerli dalla gravidanza, poiché possono essere molto simili..

Cambiamenti speciali si osservano durante il periodo di attivazione del corpo luteo, come una ghiandola temporanea che inizia a secernere progesterone. È questo ormone che sottopone il corpo a determinati cambiamenti, lo fa ricostruire, si prepara per il ciclo successivo.

Quindi l'endometrio inizia a crescere, addensarsi, quindi sfaldarsi.

Allo stesso tempo, il livello di progesterone aumenta quando le donne hanno:

  • acne sul mento, sul viso;
  • tirando il dolore nell'addome inferiore;
  • esacerbazione della libido femminile;
  • secchezza nella vagina o aumento delle secrezioni;
  • ingrossamento, gonfiore delle ghiandole mammarie;
  • distorsione del gusto, desiderio di cibo salato (dolce);
  • aumento della sete;
  • diarrea;
  • dolore ai muscoli, alle articolazioni.

Ovviamente i sintomi pronunciati del po sono: aumento della sete, dipendenza da cibi gustosi, un cambiamento, un aumento della pressione sanguigna in caso di disturbi del sistema vegetativo-vascolare

Con una forma neuropsichica nelle donne, ci sono:

  • depressione, malinconia;
  • diminuzione della concentrazione dell'attenzione;
  • insonnia;
  • vertigini;
  • sentirsi sopraffatto;
  • aggressione;
  • attacchi di panico.

Con una forma edematosa sullo sfondo di un equilibrio del sale marino disturbato e dell'accumulo di liquido nei tessuti, i segni sono i seguenti:

  • aumento della sensazione di sete;
  • prurito alla pelle;
  • minzione dolorosa;
  • mal di testa;
  • flatulenza sullo sfondo di una digestione compromessa.

Con una forma cefalica:

  • emicrania;
  • eccessiva sensibilità agli aromi;
  • segni di tachicardia;
  • aumento della temperatura corporea;
  • sonnolenza;
  • vertigini;
  • apatia;
  • stomatite, gengivite ulcerosa;
  • vomito;
  • ristagno di liquidi nel corpo.

In una forma di crisi, i segni possono essere i seguenti:

  • aumento della minzione;
  • stordimento;
  • intorpidimento degli arti superiori e inferiori;
  • aumento della temperatura;
  • una sensazione di paura della morte;
  • paura inspiegabile;
  • aumento della frequenza cardiaca;
  • aumento della pressione;
  • attacchi di tachicardia;
  • attacchi di panico.

Nella forma atipica, i segni sono:

  • aumento della temperatura corporea (37-38 gradi),
  • nausea,
  • vomito,
  • allergia,
  • Edema di Quincke,
  • sonnolenza.

La sindrome premestruale dipende dall'età della donna??

Nel corso di numerose osservazioni, è emerso che le donne di età compresa tra i 25 ei 30 anni soffrono soprattutto di patologia. Certo, gravi malattie interne, cattive abitudini, alimentazione malsana, inclinazioni negative possono agire da provocatori..

Di regola, la sindrome premestruale colpisce le donne con un sistema nervoso debole, vulnerabili e instabili prima dello stress, prendendo tutto a cuore.

Secondo l'ipotesi, l'insorgenza della sindrome premestruale può essere influenzata da:

  • malattie del sistema endocrino;
  • violazione della routine quotidiana;
  • cattiva alimentazione
  • eccesso di cibo;
  • stress emotivo;
  • affaticamento fisico, sollevamento di carichi pesanti.

I sintomi possono essere lievi o gravi. Con la sindrome premestruale, un segno chiaro è la ciclicità. Lo stato di salute a volte peggiora 2-10 giorni prima delle mestruazioni, quindi scompare senza lasciare traccia con il loro arrivo. L'esordio del disturbo procede senza intoppi, spesso si trasforma in una forte e prolungata emicrania.

Con la comparsa del dolore prima delle mestruazioni o con il suo arrivo insieme allo scarico di sangue a metà del ciclo, è molto probabile che ci sia uno sviluppo di malattie ginecologiche: dismenorrea, endometrite.

Non esiste una risposta esatta alla domanda se l'età di una donna influenzi l'insorgenza della sindrome premestruale. In alcuni si manifesta costantemente, in altri - periodicamente o del tutto assente..

PMS e ormoni

Si ritiene che i livelli ormonali influenzino la sindrome premestruale, in particolare un fallimento, un forte aumento della concentrazione di alcuni ormoni e una diminuzione di altri. Ma i medici assicurano che se il ciclo ovulatorio è regolato, significa che i disturbi ormonali non dovrebbero esserlo.

Secondo la teoria, intossicazione, mancanza di vitamine e acidi grassi nel corpo, allergie, psicosomatiche, disfunzione del sistema dell'aldosterone possono influenzare lo sviluppo della sindrome premestruale..

Con la sindrome, la quantità di estrogeni aumenta in modo significativo e il numero di progestinici diminuisce. Se compaiono mal di testa, gonfiore e flatulenza, è probabile che si verifichi ritenzione di sodio e liquidi nel corpo. Questo è anche aiutato dagli estrogeni attivando il sistema dell'aldosterone..

Se il livello di glucosio e potassio nel sangue è ridotto, compaiono i segni:

  • angoscia;
  • tachicardia;
  • debolezza;
  • malessere;
  • mal di testa;
  • diminuzione dell'attività progestinica.

La sindrome premestruale sembra ritardare l'inizio delle mestruazioni. La reazione si riflette sotto forma di aumento della temperatura, dolore al petto. Con un livello di prolattina chiaramente sovrastimato nella seconda fase del ciclo mestruale, si verificano cambiamenti corporei, somatici e mentali.

Come distinguere la sindrome premestruale dalla gravidanza?

Spesso le donne confondono la sindrome con l'inizio della gravidanza, sebbene le condizioni siano diverse ed è facile distinguerle. È sufficiente comprendere alcune delle sfumature e della specificità della malattia.

Nella sindrome, i gusti sono distorti, appare l'appetito e si ammala al mattino. I segni sono simili alla gravidanza. Poi all'improvviso vuoi del cioccolato o qualcos'altro di delizioso. Sebbene non ci siano ritardi nelle mestruazioni, fa male alla schiena. Questo non può significare che la donna sia incinta..

Gli sbalzi di umore e la cattiva salute sono inerenti alla gravidanza.

Tuttavia, segni pronunciati di sindrome premestruale:

  • depressione;
  • depressione;
  • ansia.

Se fa male nell'addome inferiore, il dolore durante la gravidanza è a breve termine e discreto. La differenza nella sindrome è che si manifesta in modo più forte e per un tempo più lungo, può continuare per tutto il periodo..

È importante che le donne ascoltino il proprio corpo, ovviamente, un ritardo di 2-3 giorni non indica ancora una gravidanza. Ma solo la comparsa di sangue pochi giorni prima dell'inizio delle mestruazioni a causa dell'effusione di un uovo nel corpo uterino, quando diverse gocce rosa appaiono sulla biancheria intima, dovrebbe allertare.

Se si tiene conto della temperatura basale, con l'arrivo dell'ovulazione, viene aumentata. Inizia a scendere prima delle mestruazioni a 36,7 gradi, il che indica l'arrivo delle mestruazioni. In assenza di una diminuzione della temperatura a questo segno, si può sospettare una gravidanza o un'infiammazione della cervice.

Succede che le foglie secche spesse, cambiano gradualmente in acquose a causa di un ritardo nella produzione di progesterone. Si consiglia alle donne in questo caso di acquistare un test di gravidanza aggiuntivo e di sottoporsi al test.

I segni di sindrome premestruale e gravidanza potrebbero non essere molto diversi:

  • fatica,
  • gonfiore delle ghiandole mammarie,
  • irritabilità,
  • nausea
  • salti di pressione sanguigna,
  • mal di schiena,
  • squilibrio emotivo.

Le differenze possono essere difficili per le donne. Anche se puoi andare nel modo più semplice. In caso di malessere, attendere l'arrivo del ciclo e, in caso di ritardo, verificare la gravidanza e acquistare un test, poiché è abbastanza sensibile all'ormone hCG quando viene escreto nelle urine, quando mostra un risultato del 100% 10-11 giorni dopo il concepimento.

Naturalmente, quando compare la sindrome premestruale, è meglio visitare un ginecologo. Il medico esaminerà la cavità uterina e prescriverà un'ecografia se si sospetta una gravidanza.

Come diagnosticare la sindrome premestruale?

I metodi diagnostici dipenderanno direttamente dai reclami con sintomi, forme di manifestazione della sindrome premestruale. Se sospetti una forma cefalica e psicovegetativa, potresti essere indirizzato a un neurologo per un consulto.

Le donne sono incoraggiate a tenere un diario e prendere appunti all'inizio e alla fine del ciclo. In particolare, registrare la temperatura basale, i sintomi di disturbo.

Quindi, preferibilmente per 3 cicli consecutivi. L'importante è identificare da soli 4 o più segni di disturbo esistenti, ad esempio dolore al petto, debolezza, cambiamento del gusto, depressione, nervosismo, aggressività.

Stabilire la forma corretta di sindrome premestruale significa fare ricerca ormonale. Sottoponiti a test per progesterone, estradiolo, prolattina.

Il medico, in base ai reclami prevalenti, prescriverà la diagnosi appropriata:

  • MRI, TC con vertigini costanti, tinnito, diminuzione della vista;
  • ECG per disturbi neuropsichiatrici, crisi epilettiche;
  • analisi delle urine per controllare i reni per gonfiore alle gambe e enuresi notturna
  • Ultrasuoni delle ghiandole mammarie con ingorgo;
  • mammografia per escludere lo sviluppo di possibili patologie organiche.

Trattamento

Curare la sindrome significa regolare le funzioni dell'ipotalamo, eliminare le malattie interne esistenti, in particolare la disidratazione. Con la sindrome premestruale, è importante considerare la gravità della sindrome..

I principali metodi di trattamento includono:

  • agopuntura,
  • riflessologia,
  • farmaci,
  • fitoterapia,
  • terapia ormonale con estrogeni e progesterone.

Approcci non farmacologici

Al fine di facilitare il benessere, ridurre le manifestazioni della sindrome premestruale, si raccomanda alle donne:

  • corretta alimentazione;
  • escludere cioccolato, caffè, bevande alcoliche, cibi grassi 7 giorni prima dell'inizio delle mestruazioni;
  • aggiungere cibi con calcio alla dieta;
  • normalizzare il sonno, dormire almeno 8 ore;
  • fare una passeggiata la sera all'aria aperta;
  • bere latte caldo prima di andare a letto;
  • fare bagni con l'aggiunta di miele;
  • dosare l'attività fisica, senza dimenticare che uno stile di vita passivo porta direttamente a complicazioni e manifestazioni spiacevoli della sindrome premestruale;
  • assumere vitamine (magnesio B6, Magnerot) 10 giorni prima del periodo previsto;
  • ricorrere all'aromaterapia in assenza di allergie agli oli essenziali (ginepro, bergamotto);
  • aggiungere oli ai bagni caldi, condurre sessioni fino a 10 giorni prima delle mestruazioni, gli aromi di queste erbe possono migliorare l'umore e stabilizzare la psiche.

È il sonno che rafforza il sistema immunitario e il lavoro del sistema nervoso centrale, ha un effetto benefico su tutto il corpo nel suo complesso..

Terapia ormonale

Il trattamento per la sindrome premestruale prevede l'uso di contraccettivi orali come terapia ormonale sostitutiva.

In particolare, i farmaci sono in grado di minimizzare i sintomi spiacevoli nella seconda fase del ciclo mestruale:

  • Bromocriptina,
  • Utrozhestan,
  • Duphaston,
  • Logest,
  • Yarina,
  • Janine.

Per le donne in età riproduttiva e in assenza di controindicazioni, è del tutto possibile utilizzare contraccettivi orali:

  • Danazol con la comparsa di dolore nelle ghiandole mammarie;
  • Zoladex come antagonista che può disabilitare la funzione ovarica e portare alla scomparsa dei sintomi;
  • Dostinex in caso di aumento della secrezione di prolattina nella seconda fase del ciclo mestruale, depressione persistente.

Ovviamente, quando si scelgono farmaci ormonali, è necessario consultare i medici, in particolare uno psichiatra con una psiche instabile e deviazioni chiaramente pronunciate nel comportamento alla vigilia dell'inizio della sindrome.

Forse la nomina di farmaci drenanti per bloccare la sintesi delle prostaglandine.

Farmaci per alleviare i sintomi della sindrome premestruale

È improbabile che la sindrome possa essere completamente curata. Il disagio, in un modo o nell'altro, sarà osservato nelle donne ad ogni arrivo delle mestruazioni, soprattutto con l'età o in presenza di malattie croniche interne.Il trattamento dovrebbe iniziare con la patologia presente nel corpo.

Con la sindrome premestruale, il sistema nervoso soffre chiaramente, quindi è necessario ridurre al minimo i sintomi spiacevoli agendo in combinazione.

Il seguente elenco di farmaci aiuterà a normalizzare la salute, eliminare irritabilità, nervosismo, dolori alla testa spastici e coliche nell'addome:

  • antidepressivi;
  • i farmaci non steroidei aiuteranno ad alleviare il dolore (nimesulide, ibuprofene);
  • diuretici per il gonfiore per rimuovere il liquido in eccesso;
  • rimedi omeopatici per ridurre l'intensità della manifestazione della sindrome premestruale, ripristinare l'equilibrio ormonale, eliminare i disturbi psicologici;
  • gestagens (Oxyprogesterone, Duphaston) il 6-7 ° giorno del ciclo;
  • tranquillanti;
  • gli antidepressivi aiuteranno a sbarazzarsi di ansia eccessiva, attacchi di panico, depressione, insonnia (Parlodel);
  • prostaglandine (Naprasen, Indomethacin) nella fase 2 del ciclo;
  • istamine, a partire dal 2 ° giorno delle mestruazioni (Grandaxin, Nootropil, Aminalon) per migliorare la circolazione sanguigna nel sistema nervoso centrale;
  • rimedi omeopatici (Remens);
  • compresse antipiretiche ad alte temperature (paracetamolo, ibuprofene);
  • inibitori selettivi, antispastici per il dolore addominale;
  • sedativi a base di erbe contenenti isoflavoni;
  • estrogeni vegetali (Magnelis B6) come sedativo che aiuterà a superare irritabilità, pianto, ripristinare il sonno e aiutare a superare i dolori muscolari.

Con il gonfiore delle ghiandole mammarie e il dolore al petto, i medici raccomandano che le donne assumano Progestogel, ma non trascurano i dosaggi e la durata del ricovero. Potrebbero esserci controindicazioni, effetti collaterali, quindi è meglio chiedere consiglio al ginecologo prima in clinica.

Rimedi popolari

È del tutto possibile ridurre le manifestazioni della sindrome premestruale con rimedi popolari, sebbene sia estremamente necessario chiedere consiglio e approvazione a un ginecologo prima dell'uso.

Le ricette sono sicure, efficaci, in grado di alleviare le manifestazioni negative della sindrome:

  • calendula (tintura) assumendo 10 gocce 3 volte al giorno prima dei pasti;
  • dente di leone (radice), preparare un decotto, versare 1 cucchiaino con acqua bollente (200 ml), lasciare agire per 15 minuti, prendere 0,5 tazze per il dolore al petto 3 volte al giorno prima dei pasti;
  • achillea + gelsomino, preparare un decotto, mescolare i fiori della pianta (30 g) con achillea (40 g), versare acqua bollente (1 bicchiere), insistere, bere 1/4 di tazza 3 volte al giorno. Si consiglia di iniziare a prenderlo 7 giorni prima dell'inizio del ciclo;
  • preparare la raccolta: ortica, polsino, camomilla (prendere 2 parti), 1 cucchiaio. versare acqua bollente sulla raccolta, insistere, bere 150 ml 3 volte al giorno, trattare quando compaiono anche lievi segni di sindrome premestruale.
  • Una bevanda al dente di leone è considerata un sedativo (l'erba può essere acquistata in farmacia). 1 cucchiaio. l. versare acqua bollente (2 tazze), riposare per 1 giorno, filtrare, assumere 1/4 di tazza poco prima dei pasti 3-4 volte al giorno. Puoi preparare la collezione: menta + melissa + valeriana + camomilla + gelsomino. 2 cucchiai versare acqua bollente, insistere, prendere 0,5 tazze 3 volte al giorno fino a ottenere l'effetto desiderato.

La sindrome scomparirà molto più facilmente se ti alleni al mattino, previeni le manifestazioni depressive, normalizza il sonno, mitiga gli sbalzi d'umore assumendo le vitamine B, C e continui a lavorare durante il giorno.

È importante indirizzare il trattamento per aumentare il livello di endorfina, come ormone della gioia, per sorridere di più e per scacciare la pigrizia, la malinconia e l'umore depresso in ogni modo possibile. Le donne sono incoraggiate a dedicarsi ai loro hobby preferiti durante le ore di svago (cucito, artigianato, lavoro a maglia). Il lavoro affina, calma, rafforza i nervi e la psiche.

La sindrome della sindrome premestruale non è una malattia, ma può influire notevolmente sullo stato di salute e, successivamente, negativamente sul corpo nel suo insieme. Non dovresti ignorare l'apparenza di instabilità mentale, questo è un motivo per contattare specialisti, condurre un esame.

Prevenzione della sindrome premestruale

Se le donne sono preoccupate per la sindrome e i segni spiacevoli, sono diventate ossessive di mese in mese poco prima dell'inizio delle mestruazioni, i medici raccomandano:

  • mantenere il solito ritmo di vita;
  • fare sport, fare esercizio;
  • trova un'attività di tuo gradimento;
  • mantenere un nervoso, non nervoso;
  • imparare a decifrare correttamente e in tempo i segni della sindrome premestruale di natura mentale e fisica;
  • eliminare le cattive abitudini.

Molte donne si chiedono quanti giorni dura la PMS. Di solito il periodo è di 3-4 giorni, ma molto dipende dalla durata dei giorni critici. I sintomi possono iniziare improvvisamente e scomparire senza lasciare traccia..

Se non passano per molto tempo e non lo sopportano, allora è meglio rivolgersi a specialisti. Forse questo è solo un travestimento per lo sviluppo di una grave malattia nel corpo e non è affatto una sindrome temporanea..

La sindrome premestruale è una condizione con sintomi spiacevoli e molte donne non vengono risparmiate. I segni sono molto spesso improvvisi, sebbene non rappresentino una minaccia particolare per la vita e la salute delle donne, ma il più forte può causare disagio.

È importante imparare come affrontare tali manifestazioni, non dare loro un motivo per dominare e conquistare il corpo..

7 miti sulla sindrome premestruale

La sindrome premestruale (sindrome premestruale) è un fenomeno sul quale non c'è ancora consenso. Fa esplodere le donne per sciocchezze, manda tutti al diavolo e poi mangia la torta con i cucchiai. È possibile cambiare questo scenario?

È impossibile eliminare completamente i sintomi della sindrome premestruale. Le cause del fenomeno, che si basa sullo squilibrio ormonale, sono troppo gravi. Ecco perché molte donne diventano dei veri bastardi durante i giorni critici..

La sindrome premestruale (tensione premestruale) può assumere due forme:

  1. Forma lieve: comparsa di 3-4 sintomi 2-10 giorni prima delle mestruazioni.
  2. Forma grave: comparsa di 5-12 sintomi 3-14 giorni prima delle mestruazioni.

Sintomi della sindrome premestruale

  • mal di testa;
  • sudorazione eccessiva;
  • prurito alla pelle;
  • tenerezza del seno;
  • gonfiore (viso, dita, gambe);
  • aumento dell'appetito;
  • affaticabilità veloce;
  • irritabilità;
  • pianto;
  • disfunzione del tratto gastrointestinale (disturbo, costipazione, flatulenza);
  • sentimenti eccessivi di ansia e preoccupazione;
  • attacchi di panico e aggressività;
  • allucinazioni olfattive e visive;
  • pensieri suicidi;
  • stati depressivi.

La mancanza di magnesio e vitamina B6 nel corpo, il cambio di fuso orario e lunghi voli possono anche aumentare le manifestazioni della sindrome premestruale..

Tuttavia, non tutto è così disperato. Ci sono molti miti creati intorno alla sindrome premestruale. Comprendere la natura di questo fenomeno e il comportamento corretto può alleviare la condizione.

Miti sulla sindrome premestruale:

MITO 1. I cibi ipercalorici alleviano i sintomi della sindrome premestruale. Pertanto, in questi giorni è meglio non limitarti.

I cibi grassi, dolci e ipercalorici, infatti, aggravano solo il corso dei giorni critici, poiché tali alimenti trattengono i liquidi nel corpo, aumentano i livelli di prolattina, riducono la sensibilità al progesterone delle ghiandole mammarie, che provoca gonfiore e indolenzimento del seno, un calo dei livelli di magnesio, che a sua volta porta a sbalzi d'umore e pianto.

MITO 2. Le donne sane non hanno sintomi spiacevoli durante i giorni critici..

Anche per donne assolutamente sane, i giorni critici possono essere "tempestosi" e dolorosi se sono inattive, in sovrappeso e fumano. Gli studi hanno dimostrato che fino al 20% delle donne soffre di sindrome premestruale da moderata a grave.

I sintomi dolorosi durante la sindrome premestruale possono indicare la presenza di varie malattie: endometriosi, fibromi uterini, vene varicose della piccola pelvi.

MITO 3. Durante la sindrome premestruale non è possibile visitare lo stabilimento balneare e la sauna.

In assenza di altre controindicazioni, non è vietato visitare lo stabilimento balneare prima delle mestruazioni. Al contrario, un miglioramento del benessere generale, le emozioni positive aiutano solo a ridurre la gravità della sindrome premestruale..

Per quanto riguarda direttamente i giorni critici, è ancora meglio rifiutare il bagno e la sauna. Il sanguinamento mestruale può peggiorare. Pediluvi caldi possono alleviare il dolore.

MITO 4. È impossibile rimanere incinta durante la sindrome premestruale..

I periodi di manifestazione della sindrome premestruale e dell'ovulazione sono relativi e, con una coincidenza favorevole, può verificarsi una gravidanza, come nei giorni ordinari.

MITO 5. La depressione durante la sindrome premestruale va via da sola e non richiede un intervento esterno.

Solo i sintomi lievi possono passare da soli. Le condizioni depressive gravi richiedono la visita di un medico e un esame completo. Come trattamento possono essere offerti: fitoterapia, sedativi, fisioterapia. Si consiglia di visitare un endocrinologo e un neurologo.

Oltre alla sindrome premestruale, il 2-10% delle donne presenta il fenomeno del disturbo disforico premestruale (PMDD), che è direttamente correlato al disturbo depressivo ed è un episodio depressivo su larga scala che si manifesta esclusivamente nel periodo premestruale.

MITO 6: i sintomi della sindrome premestruale sono esacerbati dalla mancanza di rapporti sessuali regolari.

Il contatto sessuale regolare e di alta qualità provoca il rilascio di endorfine (ormoni della felicità), migliora il flusso sanguigno negli organi pelvici, migliora l'umore e riduce significativamente il dolore. Tuttavia, lo stesso identico effetto è dato dagli sport regolari, facendo ciò che ami, lunghe passeggiate.

MITO 7. La sindrome premestruale è più difficile per le ragazze e le donne snelle..

La sindrome premestruale non ha nulla a che fare con il fisico o il peso. Manifestazioni dolorose con la stessa frequenza si verificano sia nelle donne in sovrappeso che in quelle magre..

Essere sano! Mi piace se l'articolo ti è stato utile, iscriviti al canale Azbuka Zdorovya, segui nuovi articoli, condividi con i tuoi amici.

Perché la sindrome premestruale non è un "capriccio della donna", ma una malattia che deve essere curata (e che non capita a tutti)

© Depositphotos

Parliamo costantemente di quanto ci vergogniamo quando gridiamo e ci arrabbiamo con i bambini, ma se, ad esempio, sei malato, è doppiamente difficile mantenere la calma. Immagina, sei malato di influenza, hai bambini che ti saltano in testa? Molto probabilmente, il partner capisce che l'influenza è una malattia grave e cercherà di prendere in consegna i bambini. Con PMS, la storia è completamente diversa. È consuetudine percepire la sindrome premestruale come una sorta di "isteria femminile", una specie di "roba da donna". "Hai questi giorni?" - un classico argomento sessista in qualsiasi conflitto tra un uomo e una donna. In effetti, la sindrome premestruale non è affatto delirio o capricci, ma una malattia grave che richiede intervento e trattamento. Sì, è molto difficile per una donna con sindrome premestruale essere comprensiva e calma perché non si sente bene. Lo psichiatra Sergey Kistenev ha detto nel suo blog perché la sindrome premestruale è seria e cosa farne.

Visioni e tattiche moderne

Molte donne in età riproduttiva sperimentano irritabilità, debolezza, scoppi di aggressività o depressione circa una volta al mese. Secondo alcuni rapporti, fino al 40% delle donne sperimenta qualche tipo di disagio nella seconda fase del ciclo. Alcuni di loro si sono rassegnati e lo considerano il loro "momento clou", ma la maggior parte prova ancora un notevole disagio. Come avrai intuito, stiamo parlando di PMS..

La sindrome premestruale (PMS) è un vero disturbo che deve essere diagnosticato e trattato, e non messo a tacere e in attesa della menopausa come liberazione.

La sindrome premestruale è un disturbo psicoendocrino complesso che colpisce il benessere emotivo e fisico di una donna. In senso lato, la sindrome premestruale è una combinazione di disturbi emotivi, comportamentali e somatici che iniziano nella fase luteale (pre-mestruale) del ciclo mestruale e terminano con l'inizio delle mestruazioni. La sindrome disforica premestruale (PMSD) è piuttosto spiacevole, una variante del decorso grave della sindrome premestruale, in cui i disturbi dell'umore e del comportamento possono trasformarsi in aggressività.

Come sapere se hai la sindrome premestruale?

  • Primo, se non ci hai mai pensato, molto probabilmente no..
  • In secondo luogo, puoi rivolgerti alle opzioni per il corso della sindrome premestruale.

Classificazione clinica della sindrome premestruale

Di seguito viene fornita la classificazione clinica secondo le forme di sindrome premestruale, che descrive in modo abbastanza completo le possibili varianti delle manifestazioni cliniche..

Forma neuropsichica (disforica)

La clinica è dominata da disturbi dell'umore, aggressività, irritabilità, depressione, apatia, pianto.

Caratterizzato dalla formazione di edema, ritenzione di liquidi, gonfiore, gonfiore delle ghiandole mammarie.

I pazienti lamentano mal di testa, aumento della sensibilità alla luce e al suono, umore depresso, mal di testa, che a volte è accompagnato da nausea e vomito.

Ricorda gli attacchi di panico. Una donna può provare paura acuta, che è accompagnata da sudore, tachicardia, dolore al petto.

La frequenza di comparsa di queste forme dipende dall'età, ad esempio, a 16-20 anni ea 25-34 anni, di regola, c'è una forma neuropsichica (disforica) ea 20-24 anni - una forma edematosa. Non esiste una chiara giustificazione per tale distribuzione per età, ma la forma statisticamente edematosa è più comune in questa fascia di età: 20-24 anni. La crisi e le forme cefalalgiche sono meno comuni, la loro origine può essere associata allo stress.

Se hai le manifestazioni sopra descritte e interferiscono con la tua attività nei giorni precedenti le mestruazioni, questo è un motivo per consultare un ginecologo.

Vorrei concentrarmi separatamente sulla sindrome disforica premestruale (la forma più grave di sindrome premestruale). Spesso una donna annulla il PMDS per una caratteristica del suo personaggio. Questo è abbastanza paradossale, perché oggettivamente ne soffre. Voglio fornire i criteri diagnostici più affidabili per la PMDS in modo che ogni donna, trovandoli in se stessa, si renda conto che ha bisogno di cercare aiuto.

Criteri clinici del DSM (Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali) per la PMDS:

(A) Durante l'ultimo anno, nella maggior parte dei cicli mestruali (almeno tre), sono stati osservati cinque (o più) dei sintomi elencati di seguito, uno dei quali era i primi quattro; i sintomi persistono durante l'ultima settimana della fase luteale, scompaiono pochi giorni dopo l'inizio delle mestruazioni, assenti per una settimana dopo le mestruazioni:

  • tristezza, disperazione, auto-condanna (sminuire il proprio valore);
  • tensione, ansia;
  • pronunciata labilità dell'umore con attacchi intermittenti di pianto;
  • irritabilità, rabbia, conflitto costanti;
  • diminuzione dell'interesse per le attività abituali, che può essere associato all'alienazione dalle connessioni sociali;
  • difficoltà a concentrarsi;
  • stanchezza, mancanza di energia, sonnolenza;
  • cambiamenti di appetito con l'eccesso di cibo o la necessità di cibo specifico (a volte non commestibile);
  • ipersonnia o insonnia (insonnia);
  • sensazione soggettiva di depressione o mancanza di controllo;
  • sintomi somatici (tensione o dolore alle ghiandole mammarie, sensazione di gonfiore del corpo o aumento di peso, mal di testa, dolori articolari e muscolari).

(B) Questi sintomi prevengono:

  • attività professionale,
  • apprendimento, nonché attività sociale abituale,
  • relazioni interpersonali.

(B) I sintomi non sono il risultato di un altro disturbo, come depressione maggiore, panico, distimico o disturbo della personalità (sebbene possano sovrapporsi a qualsiasi altro disturbo).

La disforia e l'aumento della fatica nel periodo premestruale possono essere associati a un'esacerbazione di una malattia somatica (disturbi endocrini, patologia oncologica, lupus eritematoso sistemico, anemia, endometriosi, varie infezioni). La diagnosi differenziale in questi casi è facilitata da (1) dati anamnestici, nonché dati da (2) test di laboratorio e (3) esame fisico.

La base per la diagnosi è la natura ciclica dei sintomi. Per una diagnosi definitiva di PMDS, i criteri A, B e C (simultaneamente) devono essere osservati durante due cicli mestruali..

Trattamento o chi andare

Il trattamento della sindrome premestruale viene eseguito da un ginecologo, ma se il decorso diventa complicato e compaiono disturbi dell'umore e del comportamento, allora dovresti consultare uno psichiatra.

  • Metodo non farmacologico: attività fisica, normalizzazione del regime lavorativo, sesso, riposo.
  • Questo metodo è efficace solo nella fase iniziale e non dovresti fare affidamento su di esso, se i reclami non scompaiono entro due cicli, è meglio visitare subito il medico.
  • Trattamento ormonale: il gold standard per il trattamento della sindrome premestruale, prescritto da un ginecologo.
  • La terapia contraccettiva orale (OC) viene utilizzata per sopprimere l'ovulazione.
  • Antidepressivi: questo gruppo di farmaci viene utilizzato se i sintomi della sindrome premestruale non sono stati ridotti durante la terapia OC per due cicli completi.
  • La seconda opzione è se una donna non vuole applicare OK o ci sono controindicazioni per il loro utilizzo. Per la corretta prescrizione di antidepressivi, è necessario consultare uno psichiatra.
  • Altri metodi: tranquillanti, farmaci antinfiammatori non steroidei, diuretici. Sono usati solo sintomaticamente e non possono sostituire il principale metodo di terapia.

Sfatare i miti

Lo sviluppo di PMS e PMDS NON è influenzato da:

  • Stato familiare;
  • Numero di bambini;
  • Sesso irregolare
  • Età precoce o tardiva dell'inizio delle mestruazioni;
  • Lunghezza del ciclo;
  • L'uso di OC o altri metodi contraccettivi ormonali (i contraccettivi possono essere un metodo per trattare la sindrome premestruale e la PMD, ma non provocarne l'aspetto).

Infatti, i fattori di rischio per PMS e PMD sono:

  • fatica,
  • obesità (BMI superiore a 30),
  • diabete,
  • asma,
  • infezioni genitali.

Depressione e ansia (che si osserva indipendentemente dalla fase del ciclo. Prima delle mestruazioni, c'è un aumento dei sintomi). I contraccettivi orali combinati possono aumentare i sintomi depressivi, quindi è necessario eseguire almeno un test di screening della depressione prima della prescrizione. In presenza di depressione, la tattica di prescrivere COC è meglio discussa con uno psichiatra.

In conclusione, vorrei dire: donne adorabili, siate sane. Ma se improvvisamente ti trovi nelle condizioni sopra descritte, o uno dei tuoi cari ne soffre o, forse, viene trattato senza successo con rimedi popolari (menta, valeriana, sedano), non devi aspettare un miracolo e soffrire, cercare aiuto medico.

1 Usman S, Indusekhar R e O'Brien S. Gestione ormonale della sindrome premestruale. Miglior Pr. Res Clin Obs. Gynaecol, 2008, 22: 251-60.

2 Vos T, Flaxman AD, Naghavi M et al. Anni vissuti con disabilità (YLD) per 1160 sequele di 289 malattie e lesioni 1990 GÇô2010: un'analisi sistematica per il Global Burden of Disease Study 2010. Lancet, 2012, 380 (9859): 2163–2196

3 Yureneva S.V., Prilepskaya V.N., Ledina A.V. Sindrome premestruale e disturbo disforico premestrale.

4 Linee guida per l'assistenza ambulatoriale in ostetricia e ginecologia, 3a, rev. V. N. Serov, G. T. Sukhikh, V. N. Prilepskaya, V. E. Radzinsky. M.: GEOTAR-Media, 2016: 895–907.

4 Schiller CE, Johnson SL, Abate AC, Schmidt PJ e Rubinow DR. Regolazione degli steroidi riproduttivi dell'umore e del comportamento. Compr. Physiol., 2016 luglio, 6: 1135-1160.

5 Power RF, Mani SK, Codina J, Conneely OM, O'Malley BW. Attivazione dopaminergica e indipendente dai ligandi dei recettori degli ormoni steroidei. Science, 1991, 254 (5038): 1636-1639.

E 'Importante Conoscere La Pianificazione

È possibile rimanere incinta con adenomiosi uterina

Infertilità

Un problema discutibile per i ginecologi: i riproduttologi sono l'adenomiosi e la gravidanza. Negli ambienti scientifici, viene discussa la possibilità di una gravidanza con adenomiosi uterina, se può influenzare il tempo di gestazione e altri aspetti della gravidanza, ma il meccanismo di infertilità nell'adenomiosi non è stato ancora rivelato.

I benefici dell'acido folico (B9) per neonati e madri che allattano

Parto

L'acido folico o vitamina B9 è estremamente importante per una donna durante la gravidanza e l'allattamento. Il fatto è che la sostanza garantisce la normale crescita e sviluppo dello scheletro osseo del feto e quindi del bambino.

Melograno durante la gravidanza: benefici, rischi e regole d'uso

Neonato

Tra tutti i frutti e le bacche consigliati per le donne incinte, il melograno occupa un posto speciale. La sua composizione naturale unica rende i cereali un vero e proprio magazzino di vitamine e minerali.

È possibile che una madre che allatta beva birra se lo vuole davvero

Infertilità

Va bene per una giovane madre bere birra durante l'allattamento? Ci sono accesi dibattiti su questo problema. Sembrerebbe che la risposta sia ovvia: la birra è alcol e il suo uso è dannoso.