Principale / Parto

Futuri genitori: importanti per il fattore Rh e le caratteristiche dei gruppi sanguigni

Quando si pianifica una gravidanza, si consiglia ai genitori in attesa di superare i test in anticipo per determinare i loro gruppi sanguigni e il fattore Rh, al fine di evitare possibili conflitti e complicazioni durante il concepimento. Anche se non l'hanno fatto, non appena la futura mamma verrà al primo appuntamento presso la clinica prenatale, verrà comunque inviata a fare molti test. E uno di questi sarà la determinazione del gruppo e l'affiliazione Rh del sangue dei partner.

Un bambino può diventare il proprietario di uno qualsiasi dei gruppi sanguigni, poiché durante il concepimento si formano quattro gruppi contemporaneamente. La percentuale più alta è il sangue dei genitori. Se i genitori hanno lo stesso gruppo, allora, in quasi tutti i casi, il bambino avrà lo stesso.

La cosa principale del fattore Rh. Cos'è il "conflitto Rh" nei partner e il suo effetto sul feto

I ginecologi sono sicuri che l'influenza del gruppo sanguigno sul concepimento non sia così importante come il fattore Rh dei genitori. È auspicabile che i futuri genitori abbiano la stessa voce nelle schede nella colonna "Fattore Rh", questo aiuterà ad evitare problemi che, altrimenti, potrebbero sorgere sia durante il concepimento che durante la gravidanza e anche dopo la nascita di un bambino.

Pertanto, se si è saputo in anticipo che i valori del fattore Rh nei partner non coincidono, prima del concepimento è desiderabile, e talvolta semplicemente necessario, sottoporsi a una terapia speciale per prevenire il rigetto del feto da parte del corpo della madre.

Se, tuttavia, coppie con diversi fattori Rh stanno già aspettando un bambino e non sono state prese misure preventive nella fase di pianificazione della gravidanza, è necessario monitorare attentamente le condizioni del feto durante tutta la gravidanza. Ad oggi, con una diagnosi tempestiva, il conflitto Rh può essere neutralizzato introducendo immunoglobuline anti-Rh per un periodo di 26-27 settimane.

Conflitto Rhesus tra madre e feto. Qual è il pericolo?

Non ci sarà nulla di terribile se una donna incinta ha un fattore Rh positivo e un bambino ne ha uno negativo. Questo non dovrebbe preoccupare i genitori. Ma se tutto è al contrario: la madre ha un fattore Rh negativo e il bambino ne ha uno positivo, allora è probabile che comunque sorga il conflitto Rh.

Gli eritrociti del feto, quando entrano nel sangue della madre, possono essere percepiti dal suo corpo da corpi estranei, che provocheranno una risposta immunitaria. Pertanto, è così importante monitorare il livello di anticorpi Rh nella futura mamma. Fino alla 28a settimana di gravidanza, una donna con un fattore Rh negativo dovrebbe essere testata mensilmente, dopo questo periodo, ogni due settimane. I medici prestano particolare attenzione anche al fegato fetale: se è ingrandito, potrebbe essere necessario eseguire una trasfusione intrauterina o addirittura interrompere la gravidanza.

Pertanto, se parliamo di concepire un bambino, la maggior parte dei futuri genitori, di regola, è preoccupata per l'influenza del fattore Rh. Ma pochissime persone conoscono le minacce che può comportare l'incompatibilità dei gruppi sanguigni della madre e del nascituro..

Motivi di incompatibilità

Come sapete, il sangue di tipo I è caratterizzato dall'assenza degli antigeni A e B nei suoi eritrociti, ma hanno anticorpi? e?. Allo stesso tempo, il resto dei gruppi ha tali antigeni, in relazione ai quali il primo, quando si incontra con antigeni A o B estranei al suo ambiente, entra in lotta contro di loro o, di conseguenza, gli eritrociti contenenti antigeni vengono distrutti.

Questo conflitto è chiamato semplicemente un conflitto immunologico secondo il sistema AB0, o più spesso è chiamato un "conflitto secondo i gruppi sanguigni".

Chi è a rischio?

Un conflitto di gruppo sanguigno diventa probabile quando una donna incinta e un nascituro hanno gruppi diversi (tabella 1):

  • Nella madre I o III - nel bambino II;
  • Mamma I o II - bambino III;
  • Per la madre I, II o III - per il bambino IV.

Le donne con sangue di tipo I che portano bambini del gruppo II o III sono a maggior rischio. Questa combinazione provoca molto spesso un conflitto sul gruppo sanguigno della madre e del suo bambino, che può causare una malattia emolitica del neonato. I medici prestano inoltre particolare attenzione a tali combinazioni di gruppi sanguigni nei partner (tabella 2):

  • Donne del gruppo sanguigno I - uomini II, III o IV;
  • Gruppo II donne - uomini III o IV;
  • Donne dell'III gruppo - uomini dell'II o IV gruppi.

Cosa influenza il conflitto e il suo sviluppo?

Se la gravidanza va bene, un tale conflitto è escluso. Principalmente a causa della placenta: la barriera placentare impedisce al sangue della madre e del bambino di mescolarsi. Ma se ciò è accaduto, allora c'è il rischio di malattia emolitica nel bambino, a causa della quale spesso soffrono gli organi del bambino, specialmente il cervello, i reni, il fegato.

Come identificare incompatibilità, metodi di trattamento e prevenzione

Un'analisi regolare può mostrare l'incompatibilità dei gruppi. L'incompatibilità sarà indicata dalla presenza di un alto livello di anticorpi nel sangue di una donna incinta.

Il conflitto di gruppo in un neonato si manifesta quando si osservano tali sintomi: anemia, edema, ittero, ingrossamento della milza e del fegato. Conflitti o incompatibilità devono sempre visitare un medico ed essere consapevoli della propria situazione.

Al fine di prevenire pericolose conseguenze che possono portare all'incompatibilità dei gruppi sanguigni, si consiglia di eseguire frequentemente un esame del sangue per le emolisine (anticorpi specifici). Eventualmente, la futura mamma dovrebbe essere in ospedale sotto la massima attenzione dei medici.

La malattia emolitica del neonato deve essere trattata per evitare complicazioni. Quanto è intenso il conflitto, mostrerà la natura delle manifestazioni sintomatiche. Per assicurarsi che il conflitto, dopotutto, esista, è necessario condurre un'analisi per un aumento del contenuto di bilirubina e, in caso di suo alto livello, iniziare il trattamento in tempo.

Pertanto, al fine di evitare conflitti e preoccupazioni, è meglio che i giovani pensino a concepire un bambino dopo una pianificazione dettagliata e completa della gravidanza, e solo allora, dopo aver visto le care strisce sul test, andare ai corsi di genitorialità con tranquillità e godersi nove mesi di attesa di un miracolo.

Incompatibilità dei gruppi sanguigni per la gravidanza

In un approccio responsabile ed equilibrato alla pianificazione della gravidanza e del parto, i futuri genitori devono tenere conto non solo della salute del proprio corpo, ma anche di molti fattori che possono influire sulla salute del nascituro. Uno di questi fattori sono i gruppi sanguigni incompatibili dei futuri genitori..

Quali sono i gruppi sanguigni

In medicina, si distinguono i seguenti tipi di gruppi sanguigni:

  • 1 gruppo sanguigno - 0 (I).
  • 2 gruppo sanguigno - A (II).
  • 3 gruppo sanguigno - B (III).
  • 4 gruppo sanguigno - AB (IV).

A seconda che l'antigene, meglio noto come fattore Rh, sia presente o assente sulla superficie dei globuli rossi, il sangue può essere Rh positivo (Rh +) o Rh negativo (Rh-).

Il gruppo sanguigno di una persona è una caratteristica costante. È dovuto alle leggi genetiche e non cambia sotto l'influenza di fattori esterni. È possibile determinare il gruppo sanguigno del nascituro dal terzo mese di sviluppo intrauterino.

Di norma, la maggior parte dei medici nega che i futuri genitori abbiano gruppi sanguigni incompatibili per concepire un bambino. L'incapacità di una donna di fertilizzare, portare una gravidanza e dare alla luce un bambino sano è più dovuta all'incompatibilità immunologica e genetica di un uomo e una donna, nonché alla produzione di anticorpi nel sangue da parte del corpo femminile contro lo sperma del partner.

Grafico del gruppo sanguigno dei genitori per il concepimento

Fattore Rh

Gruppi sanguigni incompatibili dei genitori per la gravidanza possono essere dovuti al fattore Rh. Questo fattore nella pianificazione della gravidanza non deve essere trascurato in ogni caso..

Per il concepimento, l'antigene Rh non ha importanza. Inoltre non influisce sullo sviluppo e sul portamento di un bambino se una donna rimane incinta per la prima volta o se lei e suo marito hanno un gruppo sanguigno Rh positivo.

Solo nel caso in cui una donna ha un fattore Rh negativo e il padre del nascituro ha Rh positivo, ciò può portare all'incompatibilità dei gruppi sanguigni della madre e del bambino che nasce e, di conseguenza, allo sviluppo di una condizione pericolosa per la vita del bambino come Conflitto isoimmune Rh - un fattore meglio noto come conflitto sanguigno Rh durante la gravidanza.

Un conflitto durante la gravidanza nasce perché il sangue Rh negativo della madre reagisce agli eritrociti del bambino in via di sviluppo, sulle cui membrane sono presenti proteine ​​specifiche, come un organismo estraneo. Di conseguenza, il corpo femminile inizia a produrre attivamente anticorpi diretti contro il feto..

Le conseguenze del conflitto Rh per una donna incinta possono essere irreversibili e includere:

  • nella minaccia di aborto spontaneo all'inizio della gravidanza o al parto prematuro;
  • nella formazione di edema intraorganico nel feto, che può portare a un ritardo della crescita intrauterina;
  • nello sviluppo di una malattia emolitica in un neonato, caratterizzata dalla distruzione (emolisi del sangue) dei suoi eritrociti da parte delle cellule del sangue materno, che continua a circolare nel corpo del bambino per qualche tempo dopo il parto.

Per la donna stessa, lo sviluppo di un conflitto autoimmune non rappresenta alcun pericolo. Si sentirà bene anche se il feto in via di sviluppo inizia a soffrire in utero..

Pertanto, è estremamente importante per le donne incinte, nelle quali sono stati rilevati anticorpi nel sangue attraverso il test di Coombs, seguire rigorosamente tutte le raccomandazioni del medico che monitora lo sviluppo della gravidanza, donare il sangue per l'esame in modo tempestivo e non trascurare un esame ecografico, poiché aiuterà a identificare la comparsa di edema nel bambino e l'inizio dello sviluppo malattia emolitica.

Tabella dei conflitti Rh del sangue durante la gravidanza

Ci sono sempre complicazioni

Se una donna con fattore Rh negativo rimane incinta per la prima volta nella sua vita, non ci sono ancora anticorpi specifici nel suo sangue. Pertanto, la gravidanza procederà in modo completamente normale e non ci saranno minacce per la salute e la vita del nascituro. Immediatamente dopo il parto, le verrà iniettato siero D anti-rhesus, che aiuterà a fermare la formazione di questi anticorpi..

Inoltre, poiché gli anticorpi nel sangue di una donna Rh negativa non scompaiono da nessuna parte nel tempo, ma al contrario, il loro numero ad ogni gravidanza successiva aumenta solo, l'introduzione di questo siero è indicata dopo ogni gravidanza, indipendentemente da come finisce (parto, spontaneo o farmaco aborto).

Se una donna con un fattore Rh negativo ha già anticorpi nel sangue, la somministrazione di siero è strettamente controindicata.

Tipi di conflitti

C'è anche il concetto di gruppi sanguigni incompatibili durante la gravidanza nella madre e nel bambino, che può anche portare allo sviluppo di un conflitto, ma già secondo il sistema ABO.

Questo tipo di complicanza è comune quanto l'incompatibilità Rh, ma le sue conseguenze sono meno catastrofiche. Può svilupparsi se la madre ha 1 gruppo sanguigno, cioè non contiene agglutinogeni e il bambino eredita qualsiasi altro gruppo dal padre e, di conseguenza, il suo sangue contiene antigeni A e B, sia separatamente che insieme.

Un conflitto nel sistema ABO può svilupparsi anche durante la prima gravidanza, ma il feto non svilupperà condizioni patologiche e non ci saranno segni di anemia. Ma proprio come nel caso del conflitto Rh, nei primi giorni dopo la nascita, il livello di bilirubina nel sangue del bambino sarà notevolmente aumentato e per eliminare le manifestazioni di ittero patologico in lui, sarà necessario attuare le stesse misure terapeutiche del caso di un conflitto isoimmune secondo Rh - fattore.

Fattori Rh di madre e figlio

Ancora incompatibili per la nascita di un bambino possono essere i gruppi sanguigni di lui e della madre nel caso in cui la futura mamma abbia una storia di una malattia come la trombocitopenia, cioè una diminuzione del numero di piastrine nel suo sangue. In questo caso, la donna subisce la formazione di anticorpi diretti contro le piastrine fetali.

Conclusione

Durante la visita iniziale alla clinica prenatale, la futura mamma riceverà inizialmente una raccomandazione per donare il sangue per determinare il suo gruppo sanguigno e gli accessori Rh. Se il gruppo sanguigno e il fattore Rh (-) sono determinati, il coniuge riceverà lo stesso rinvio. Se i fattori Rh dei futuri genitori coincidono, non ci sarà sviluppo di conflitto autoimmune.

Nel caso di vari fattori Rh degli sposi, la gravidanza procederà sotto la supervisione rafforzata del ginecologo, al fine di determinare precocemente i segni dello sviluppo del conflitto Rh durante la gravidanza tra la madre e il feto, nonché la crescita dei segni di malattia emolitica nel bambino. Se vengono identificati, la donna avrà bisogno di ricovero urgente e cure specifiche..

In nessun caso dovresti essere arrabbiato e rifiutare la gravidanza e la nascita di un bambino se, per un motivo o per l'altro, i gruppi sanguigni dei futuri genitori sono incompatibili.

Fatta salva un'attenta osservazione medica dello sviluppo della gravidanza, il rispetto di tutte le raccomandazioni e le prescrizioni del ginecologo, è possibile, se non evitato, minimizzare tutte le conseguenze negative causate dai diversi tipi di sangue dei futuri genitori. Ci auguriamo che tu abbia scoperto quali sono i gruppi sanguigni incompatibili per la gravidanza..

Tabella di compatibilità del gruppo sanguigno per concepire un bambino

La tabella di compatibilità del sangue per concepire un bambino è un'informazione che determina la probabilità di un conflitto Rh in una futura madre. Se il rischio è alto, alla donna incinta vengono prescritti farmaci per prevenire possibili problemi..

Cos'è il fattore Rh, come è correlato al gruppo sanguigno

Esistono quattro gruppi sanguigni: O (I), A (I I), B (I I I), AB (IV). Il gruppo sanguigno viene ereditato dal bambino dai genitori, è invariato per tutta la vita.

Alla descrizione di un gruppo sanguigno, viene sempre aggiunto negativo o positivo. Cosa significa:

  1. Il plasma sanguigno contiene o non contiene un antigene specifico.
  2. Se questo antigene è nel sangue, significa che la persona ha un fattore Rh positivo.
  3. Se questo antigene non è nel sangue, significa che la persona ha un fattore Rh negativo..

Il bambino eredita il fattore Rh dai suoi genitori.

Compatibilità con le trasfusioni di sangue

Se una persona ha bisogno di una trasfusione, è importante sapere quale gruppo sanguigno è giusto per lui e quale no..

Descrizione dei gruppi sanguigni:

Il primo gruppo O (I) è universale. Il primo gruppo sanguigno con un fattore Rh positivo è adatto per la trasfusione a tutti gli altri gruppi. Se il proprietario di questo gruppo ha bisogno di sangue, solo il sangue del suo gruppo gli andrà bene.

Il secondo gruppo A (I I) - adatto per la trasfusione per le persone con il secondo e il quarto gruppo. Al proprietario di questo gruppo viene trasfuso solo il proprio gruppo o il primo.

Il terzo gruppo B (I I I) - adatto per la trasfusione per le persone con il secondo e il quarto gruppo. Il proprietario di tale sangue viene trasfuso solo con il proprio gruppo e il primo.

Il quarto gruppo AB (IV) è adatto per la trasfusione solo a persone dello stesso quarto gruppo. Tutti i gruppi sanguigni vengono trasfusi al proprietario di questo gruppo..

Tabella riassuntiva generale di compatibilità dei gruppi sanguigni durante la trasfusione (senza tenere conto del fattore Rh):

Gruppo sanguignoGruppi che
trasfusioni di sangue consentite
Gruppi da cui
trasfusioni di sangue consentite
O (I)O, A, B, ABO
A (II)A, ABO, A
B (III)B, ABO, B
AB (IV)ABO, A, B, AB

Durante la trasfusione di sangue, è importante considerare il fattore Rh. Non tutte le persone con lo stesso gruppo si donano a vicenda..

Tabella di compatibilità dei gruppi sanguigni con il fattore Rh (per trasfusione):

Prende il sangue

(destinatario)Dà sangue (donatore)O (I)-O (I)+A (II)-A (II)+B (III)-B (III)+AB (IV)-AB (IV)+O (I)-+O (I)+++A (II)-++A (II)+++++B (III)-++B (III)+++++AB (IV)-++++AB (IV)+++++++++

Conflitto Rh durante il concepimento e la gravidanza

Il conflitto Rh è una condizione in cui il sistema immunitario della madre percepisce il futuro bambino come un corpo estraneo, dal quale cerca di sbarazzarsi.

Nel conflitto Rh, la risposta immunitaria del corpo della madre minaccia la salute e la vita del bambino. Durante la prima gravidanza, la probabilità di un tale conflitto è bassa, perché il corpo della madre sta solo facendo conoscenza con gli anticorpi del sangue del bambino. Ma con le gravidanze successive, la probabilità di un conflitto tra madre e feto aumenta notevolmente..

Per capire se esiste il pericolo di sviluppare un conflitto Rh, è sufficiente passare un'analisi per determinare il gruppo sanguigno con il fattore Rh alla madre e al padre.

Ecco come appare la tabella di compatibilità dei fattori Rh al concepimento (tiene conto del sangue del padre e della madre):

Fattore Rh di padreFattore Rh della madreProbabilità di conflitto
++non
+-50% di possibilità di conflitto Rh
-+non
--non

Il bambino eredita Rh dai suoi genitori. La possibilità di sviluppo del conflitto Rh è stata rilevata solo in un caso: quando la madre ha sangue Rh negativo e il padre ha sangue Rh positivo.

Se la mamma ha sangue negativo e papà è positivo, ci sono diverse opzioni per lo sviluppo di eventi:

  • il bambino eredita una Rh negativa dalla mamma - non c'è conflitto;
  • il bambino eredita una Rh positiva dal papà - c'è una possibilità di conflitto, durante la prima gravidanza è bassa, perché il corpo della madre non è ancora riuscito a raccogliere abbastanza informazioni;
  • se durante la gravidanza successiva il bambino eredita dal papà un Rh positivo, la probabilità di un conflitto nel sistema "mamma-feto" aumenta notevolmente.

Il conflitto Rh non si sviluppa così spesso. Ma il plasma Rh positivo del feto è una potenziale minaccia per una donna incinta con plasma Rh negativo. Nei casi più gravi, il conflitto Rh porta alla malattia emolitica del neonato o all'aborto spontaneo.

Conseguenze del conflitto Rh

Quando si sviluppa il conflitto Rh, si notano anemia e conseguente ipossia nel feto. I globuli rossi che trasportano ossigeno vengono uccisi dagli anticorpi della madre. Più il corpo della madre produce anticorpi, più gravi sono le conseguenze. In situazioni critiche, viene presa una decisione sul parto prematuro o sulla trasfusione di sangue immediatamente dopo la nascita del bambino.

Come prevenire lo sviluppo del conflitto Rh

Per prevenire il conflitto Rh, alle madri Rh-negative vengono somministrate iniezioni intramuscolari di immunoglobulina.

Quando viene somministrata un'immunoglobulina:

  • nei primi tre giorni dopo il parto (per prevenire il conflitto Rh durante la gravidanza successiva);
  • se c'è un alto rischio di sviluppare una risposta immunitaria nella madre (ad esempio, con trauma addominale, biopsia corionica);
  • se la gravidanza viene interrotta;
  • a 28 e 34 settimane di gestazione.

Il gruppo sanguigno influisce sul concepimento di un bambino?

Solo il fattore Rh influenza il concepimento di un bambino e il corso della gravidanza. Il gruppo sanguigno non ha nulla a che fare con questo.

Prova di questo fatto: un'analisi medica obbligatoria per il fattore Rh durante la messa in scena di una gravidanza. Se la madre ha un Rh positivo, non sono necessari ulteriori test, indipendentemente dal gruppo sanguigno che ha.

Le azioni del ginecologo se la madre ha una Rh negativa:

  1. Chiedi di portare l'esame del sangue di tuo padre.
  2. Se anche il sangue di papà è negativo, va tutto bene.
  3. Se il papà risulta essere Rh positivo, il ginecologo scopre che tipo di gravidanza c'è nel conto, se c'era prima di questa interruzione della gravidanza.
  4. Il medico spiega la situazione e informa la futura mamma della possibilità di somministrare immunoglobuline per prevenire il possibile sviluppo di conflitto Rh.

Tabella generale completa di compatibilità durante la gravidanza dei gruppi sanguigni dei genitori, tenendo conto dei fattori Rh del padre e della madre:

Gruppo sanguigno di papàGruppo sanguigno della madre
O (I)-O (I)+A (II)-A (II)+B (III)-B (III)+AB (IV)-AB (IV)+
O (I)-
O (I)+possibile conflittopossibile conflittopossibile conflittopossibile conflitto
A (II)-
A (II)+possibile conflittopossibile conflittopossibile conflittopossibile conflitto
B (III)-
B (III)+possibile conflittopossibile conflittopossibile conflittopossibile conflitto
AB (IV)-
AB (IV)+possibile conflittopossibile conflittopossibile conflittopossibile conflitto

Conclusione

Quando i genitori stanno pianificando un rifornimento in famiglia, è importante che ricordino che il gruppo sanguigno non influisce sul successo del concepimento. La questione della compatibilità e del possibile sviluppo di complicanze durante la gravidanza è influenzata solo dal fattore Rh della madre. Quelle donne che hanno Rh negativo sono a rischio.

Se la futura mamma ha un fattore Rh negativo e anche il futuro padre, non ci saranno problemi.

Se la futura mamma ha un rhesus negativo e il futuro padre ha un positivo, i medici aiutano ad affrontare la situazione. Monitorano attentamente il corso della gravidanza, se necessario, prescrivono iniezioni di immunoglobulina, che evita lo sviluppo del conflitto Rh e rende un bambino sano.

Cosa è importante sapere sulla compatibilità dei gruppi sanguigni nei partner durante la pianificazione

La compatibilità dei gruppi sanguigni è uno dei problemi più importanti non solo della genetica moderna come scienza, ma anche di molte coppie sposate. Quando si pianifica un bambino, è necessario tenere conto non solo degli aspetti morali e materiali della famiglia esistente, ma anche degli indicatori biologici, che sono responsabili della maggior parte delle difficoltà che sorgono durante la gravidanza. Nei circoli filistei, si ritiene che l'incompatibilità dei gruppi sanguigni possa comportare uno sviluppo improprio dell'embrione e una gravidanza grave per la madre.

.gif "data-lazy-type =" immagine "data-src =" https://dazachatie.ru/wp-content/uploads/2018/01/sovmestim_main.jpg "alt =" compatibilità del gruppo sanguigno "width =" 660 " height = "440" srcset = " data-srcset = "https://dazachatie.ru/wp-content/uploads/2018/01/sovmestim_main.jpg 660w, https://dazachatie.ru/wp-content/uploads /2018/01/sovmestim_main-300x200.jpg 300 w "taglie =" (larghezza massima: 660 px) 100 vw, 660 px "/>

Cosa significano gruppo sanguigno e fattore Rh?

Un gruppo sanguigno è un indicatore biologico che esprime la natura delle caratteristiche individuali degli eritrociti, consentendo alle persone di essere raggruppate in gruppi in base alla risposta antigenica. L'appartenenza a un gruppo particolare è prevista nelle prime fasi della formazione dell'embrione. Il tipo di sangue dipende dai suoi genitori.

AB0 e Rh sono 2 dei sistemi di raggruppamento più comuni. Ci sono 35 sistemi riconosciuti in totale. Il sistema Rhesus è composto da 50 antigeni rilevabili, 6 dei quali: D, C, c, CW, E ed e - sono i più importanti.

Tuttavia, l'uso dell'aggettivo "negativo" o "positivo" è reale solo in relazione agli antigeni del gruppo D. Questo antigene, oltre alla sua importanza nella trasfusione di sangue, è anche coinvolto nella formazione di un feto sano. Molto spesso, quando viene rilevato un conflitto Rh, possono verificarsi eritroblastosi fetale o ittero omeolitico nei neonati.

Il sistema di rilevamento AB0 è costituito da diverse classi di geni allelici: A1, A2, B e 0. In questo sistema, la reazione principale è l'agglutinazione degli eritrociti. Gli antigeni sono chiamati agglutinogeni. Gli anticorpi sono chiamati agglutinine.

  1. Nel mio gruppo sanguigno ci sono persone nel cui sangue non sono presenti agglutinogeni, ma il plasma contiene entrambe le agglutinine. Questo tipo è indicato con αβ o 0.
  2. Le persone con il gruppo II hanno l'agglutinogeno A e l'agglutinina β (Aβ o A0).
  3. Al contrario, le persone con il gruppo III hanno agglutinogeno B e agglutinina α (Bα o B0).
  4. Il gruppo IV si distingue per la presenza negli eritrociti di entrambi gli agglutinogeni A e B (AB), mentre le agglutinine sono assenti.

La compatibilità dei gruppi sanguigni dei genitori, secondo i medici, gioca un ruolo importante nella prevenzione di varie malattie associate al sistema circolatorio, alla formazione del feto e all'ulteriore vita del bambino. Ci sono varie tabelle per aiutare a determinare l'influenza di un gruppo di genitori sul sangue di un bambino. Ne parleremo di seguito..

Il gruppo e il fattore Rh dei genitori influenzano davvero il concepimento?

Oltre alla comprensione generale della divisione dell'umanità in 4 tipi di reazioni agglutinogene, i medici rivolgono l'attenzione agli effetti individuali, espressi nella compatibilità dei gruppi sanguigni. L'incompatibilità si verifica a causa dell'impossibilità di coesistenza di antigeni e anticorpi presenti nel sangue dei genitori.

Durante il periodo di costante opposizione degli elementi reattivi, si verificano vari tipi di patologie, ad esempio se gli eritrociti si attaccano (agglutinazione o emolisi), i piccoli capillari vengono ostruiti e si formano coaguli di sangue. Le patologie colpiscono non solo il feto, ma anche il genitore. Pertanto, non è necessario parlare della realtà dell'influenza del gruppo e del fattore Rh dei genitori sul concepimento. Ma su come esattamente gli anticorpi e gli antigeni dei genitori comunicano tra loro - molto anche.

Sulla base dei risultati di numerosi esperimenti, è stata creata una tabella per l'interazione di indicatori biologici di diverso tipo a seconda del sesso del genitore.

.gif "data-lazy-type =" immagine "data-src =" https://dazachatie.ru/wp-content/uploads/2018/01/sovm.jpg "alt =" compatibilità del gruppo sanguigno "width =" 660 " height = "391" srcset = " data-srcset = "https://dazachatie.ru/wp-content/uploads/2018/01/sovm.jpg 660w, https://dazachatie.ru/wp-content/uploads /2018/01/sovm-300x178.jpg 300 w "taglie =" (larghezza massima: 660 px) 100 vw, 660 px "/>

Come puoi vedere, dalla compatibilità dei gruppi sanguigni 4 con gli altri, la probabilità di un conflitto è molto alta se il padre ha un gruppo 4 e la madre ne ha uno diverso dal 4 °. La situazione opposta viene fuori con l'appartenenza alla madre del 4 ° tipo: il conflitto è impossibile in nessuno dei casi.

La compatibilità unica si trova con 1 gruppo in un uomo: in uno qualsiasi dei loro casi di missaggio, il risultato sarà privo di conflitti. Se il 1 ° gruppo si verifica in una donna, la possibilità di compatibilità con il 2 ° e il 3 ° scende al 50%. Una donna del gruppo 1, se mescolata al gruppo 4, avrà un conflitto nel 100% dei casi.

.gif "data-lazy-type =" immagine "data-src =" https://dazachatie.ru/wp-content/uploads/2018/01/woman-suffering-from-headache-with-man-on-the- sofa-behind-her.jpg "alt =" incompatibilità del gruppo sanguigno "width =" 660 "height =" 439 "srcset =" "data-srcset =" https://dazachatie.ru/wp-content/uploads/2018/ 01 / donna-che soffre-di-mal di testa-con-uomo-sul-divano-dietro-lei.jpg 660w, https://dazachatie.ru/wp-content/uploads/2018/01/donna-suffering-from -headache-with-man-on-the-sofa-behind-her-300x200.jpg 300w "izes = "(max-width: 660px) 100vw, 660px" />

La compatibilità di 2 gruppi (uomo) e 3 (donne) è possibile nel 75% dei casi. Nella situazione opposta, il conflitto è garantito nel 50% dei casi. La possibilità di combinare 3 gruppi (madre) e 4 (padre) suggerisce un conflitto durante la gravidanza nel 66%. E nella situazione opposta, l'appartenenza degli indicatori è garantita per un corso di gravidanza senza conflitti.

Come puoi vedere, la compatibilità del sangue di un marito e una moglie secondo la tabella è un fattore molto importante in gravidanza. Per completezza delle informazioni, è necessario dire su quali indicatori Rh sono compatibili con i gruppi sanguigni.

La probabilità di un conflitto Rh durante la gravidanza

La compatibilità dei gruppi sanguigni viene verificata anche in relazione all'antigene immunogenico D. Ognuno di essi ha un indicatore di positività (presenza dell'antigene Rh) e negatività (non lo è). Questo è ciò che definisce il segno. La compatibilità Rh gioca un ruolo significativo durante la gravidanza, quindi se una donna ha un tipo negativo e un uomo ha l'opposto, allora è possibile un conflitto.

Secondo la tipologia del sistema Rh, la compatibilità degli indicatori è un po 'più semplice:

  • entrambi i genitori hanno un fattore Rh positivo - un conflitto è impossibile;
  • Rh sangue positivo nel marito e moglie negativa - incompatibilità del 50%;
  • rhesus negativo negli uomini e inverso nelle donne dà piena compatibilità;
  • due valori negativi danno piena compatibilità.

La compatibilità del 3 ° gruppo sanguigno è incompleta solo con 1 e 2, la connessione ideale sarà 3 gruppo madre positivo con 3 e 4 (gli indicatori non contano). Se un uomo ha 1 negativo, combinarlo con un altro è abbastanza sicuro. Le donne con il quarto sangue positivo potrebbero non preoccuparsi di una possibile incompatibilità.

Prima di pianificare una gravidanza, i coniugi dovrebbero testare la compatibilità del loro sangue. A volte ci sono eccezioni alle regole e, ad esempio, una madre negativa e un padre positivo danno alla luce bambini completamente sani più volte di seguito senza ostacoli. Ciò è dovuto al fatto che la reazione del corpo e la tolleranza agli eritrociti di altre persone non è sempre determinata da uno solo appartenente al gruppo sanguigno..

Quali complicazioni possono esserci con il conflitto Rh?

Come possiamo vedere, la compatibilità per gruppo sanguigno, così come per fattore Rh, è un prerequisito per una gravidanza di successo. È improbabile che i potenziali genitori, che iniziano una relazione, considerino il gruppo sanguigno della loro seconda metà un fattore importante. Ma la genetica può fare uno scherzo crudele e non sarà possibile rimanere incinta mescolando determinati gruppi sanguigni.

In rari casi, ciò è dovuto alla comparsa di anticorpi antisperma specifici in relazione agli antigeni dello sperma maschile nel loro portatore o nelle tube di Falloppio di una donna. Appaiono quando interagiscono con i globuli rossi attraverso il rivestimento dell'utero. Il punto di partenza nella formazione delle immunoglobuline antisperm è la presenza di infiammazione nell'endometrio.

  • leucociti in eccesso nello sperma;
  • penetrazione dello sperma nel tratto gastrointestinale;
  • coagulazione dell'erosione nella cervice;
  • cambiamenti patologici nello sperma;
  • inseminazione artificiale errata.

Se la fecondazione con gruppi diversi ha avuto successo, allora con l'incompatibilità, sono possibili un grave decorso della gravidanza e lo sviluppo di patologie. Le donne del primo gruppo, anche quelle con Rh positivo, dovranno affrontare grandi difficoltà quando trasportano un bambino del secondo e terzo gruppo.

Dovresti essere preparato ai guai in caso di unione tra una donna "negativa" e un uomo "positivo". Il conflitto Rhesus è pericoloso con le seguenti complicazioni:

  • il più comune è lo sviluppo della malattia emolitica del feto in varie forme;
  • la madre aveva precedentemente ricevuto una trasfusione di sangue incompatibile;
  • interruzione della gravidanza;
  • raro - ipossia intrauterina (carenza di ossigeno) del feto;
  • idropisia immunitaria del feto.

Tuttavia, nel 90% dei casi con un conflitto sanguigno, complicazioni e patologie possono essere evitate se non sono stati prodotti anticorpi durante la gravidanza precedente. Inoltre, la probabilità di vaccinazioni diminuisce.

Caratteristiche della gestione della gravidanza con conflitto Rh

Il compito principale nel rilevare il conflitto Rh è garantire il normale corso della gravidanza ed eliminare possibili complicazioni. Quando gli anticorpi vengono prodotti nel sangue della madre, deve essere somministrato un ciclo di iniezioni. Previene la produzione di agglutinine per ridurre il rischio di ipossia.

Per fare questo, a una donna viene iniettata un'immunoglobulina anti-rhesus che sottostima la reazione del sangue della madre agli eritrociti del bambino. Questa procedura viene eseguita alla 28a settimana di gestazione e dopo la nascita. La seconda iniezione viene somministrata solo se il bambino è nato con Rh positivo.

In assenza di compatibilità del sangue, a volte è necessario ricorrere a metodi più complessi per risolvere il conflitto Rh. Con idropisia del feto, grave ipossia e inefficacia dell'iniezione, la trasfusione di sangue intrauterina viene eseguita utilizzando gli ultrasuoni. Tuttavia, il parto è l'unica soluzione finale al conflitto..

Quale gruppo sanguigno avrà il bambino?

Dopo aver eseguito semplici calcoli delle reazioni tra agglutinogeni e agglutinine, è possibile calcolare indipendentemente il gruppo sanguigno del nascituro. Per semplicità di calcolo, è stata compilata una tabella

.gif "data-lazy-type =" immagine "data-src =" https://dazachatie.ru/wp-content/uploads/2018/01/grup.jpg "alt =" gruppo sanguigno del bambino "width =" 660 "height =" 314 "srcset =" "data-srcset =" https://dazachatie.ru/wp-content/uploads/2018/01/grup.jpg 660w, https://dazachatie.ru/wp-content/ uploads / 2018/01 / grup-300x143.jpg 300w "sizes =" (max-width: 660px) 100vw, 660px "/>

Anche l'indicatore Rhesus dovrebbe essere preso in considerazione. Se entrambi i genitori sono positivi, il bambino erediterà questo tratto del 75% e, se negativo, sarà al 100% con un "meno". Se marito e moglie hanno indicatori opposti, la possibilità di ereditare uno dei rhesus è del 50%.

Riassumendo, va detto che i gruppi sanguigni AB0 e Rhesus sono 2 sistemi combinati che forniscono le informazioni più accurate sulle caratteristiche funzionali degli antigeni sulla superficie degli eritrociti. Il sistema AB0 si basa sul contenuto nel plasma di agglutinine compatibili con gli eritrociti. Il sistema Rh è una sorta di aggiunta a quello principale, si basa sullo studio degli antigeni più attivi nel sangue e sulla loro presenza.

I gruppi incompatibili iniziarono a essere considerati quelli, a seguito dell'interazione, che si verifica all'opposizione di anticorpi e antigeni.

Per la gravidanza e la successiva crescita del bambino, questo è importante, poiché a causa della costante moltiplicazione di anticorpi, possono svilupparsi conflitti Rh, ipossia, idropisia fetale, malattia emolitica, ecc. L'aborto spontaneo non è raro.

Potenziali problemi possono essere prevenuti con la somministrazione di immunoglobuline anti-rhesus o trasfusioni di sangue intrauterine. Prima di pianificare il concepimento, ti consigliamo di consultare un medico che eseguirà un esame del sangue profondo e ti dirà come agire in caso di incompatibilità secondo i singoli indicatori.

Conflitto Rh durante la gravidanza - Incompatibilità per gruppo sanguigno e fattore Rh.

Conflitto Rh durante la gravidanza La stragrande maggioranza delle persone (circa l'85%) ha sangue Rh positivo. Ciò significa che contiene la proteina del fattore Rh, che si trova sulla superficie dei globuli rossi. Di norma, durante la prima gravidanza di una madre Rh-negativa con un feto Rh-positivo, il conflitto si presenta relativamente raramente. Più nascite o aborti precedono la gravidanza in corso, maggiore è il rischio di sviluppare un conflitto Rh. La conseguenza del conflitto Rh è una grave malattia congenita - malattia emolitica del neonato (HDN). Il corpo della madre "considera" il sangue del bambino una sostanza estranea e inizia a produrre anticorpi, attaccando le cellule del sangue del bambino. Con un conflitto di rhesus durante la gravidanza, il feto può manifestare anemia, ittero, reticolocitosi, eritroblastosi. L'affiliazione Rh del feto si forma nelle prime fasi della gravidanza. L'incompatibilità può svilupparsi se la madre Rh-negativa porta un positivo.

Gruppo sanguigno e incompatibilità del fattore Rh. Gravidanza e conflitto Rh: domande a un genetista, un ginecologo.

I principali componenti del sangue che influenzano il corso della gravidanza sono il gruppo sanguigno e il fattore Rh (Rh). Nella fase del concepimento, l'incompatibilità del gruppo sanguigno e del fattore Rh non si manifesta in alcun modo. Ma possono sorgere problemi durante la gravidanza. Questo è già influenzato dalla compatibilità del sangue di papà e mamma. Pertanto, i giovani sposi dovrebbero ricordare: se una donna ha sangue Rh negativo, la sua prima gravidanza dovrebbe terminare con la nascita di un bambino. L'incompatibilità di gruppo del sangue della madre e del feto si sviluppa se la madre ha il gruppo 0 (I) e il feto ha A (II), B (III) o AB (IV). Gli antigeni fetali A e B possono entrare nel flusso sanguigno della madre durante la gravidanza, portando alla produzione di anticorpi alfa o beta immunitari. Per quanto riguarda il concetto di incompatibilità dei gruppi sanguigni durante la gravidanza, questo è un evento molto raro. Più spesso c'è un conflitto dovuto al fattore Rh. Dovrebbe essere chiaramente compreso che l'incompatibilità dei partner può essere di natura genetica e può anche essere associata a differenze nel gruppo sanguigno dei futuri genitori..

Mio figlio può avere un Rh negativo (gruppo sanguigno 2), se io e mio marito abbiamo un gruppo sanguigno 2, Rh positivo? Oppure c'era un errore nell'analisi di qualcuno?

Le cellule germinali maschili e femminili contengono 23 coppie di cromosomi, che trasportano i geni responsabili della formazione del bambino. Tra questi, ci sono geni responsabili del suo fattore Rh. Questo può essere. Una persona con un fattore Rh positivo può essere portatrice di un gene rhesus negativo (questo gene è soppresso dal gene di un rhesus positivo, quindi quando entrambi i geni sono presenti, rhesus è positivo, ma negativo può essere trasmesso al bambino). In questo caso, entrambi i genitori sono portatori negativi di Rhesus, entrambi lo hanno trasmesso al bambino e di conseguenza ha un fattore Rh negativo.

Ho un secondo gruppo sanguigno e Rh negativo. Quali problemi posso affrontare durante la gravidanza e durante il parto?

Sfortunatamente, non scrivi su quale gruppo sanguigno ha tuo marito, se hai avuto una gravidanza precedente.

Potresti avere problemi durante la gravidanza se tuo marito ha il gruppo sanguigno 3 o 4 e il fattore Rh è positivo.

Quindi, se il bambino eredita il gruppo sanguigno del padre o Rh (e questo non è al 100%), allora nel sangue possono formarsi anticorpi diretti contro questo gruppo "estraneo" o Rh. Durante la prima gravidanza con un feto Rh positivo, si formano solo e raramente funzionano. Durante la seconda gravidanza (non in generale, vale a dire la seconda gravidanza con un feto Rh positivo), questi anticorpi possono agire contro il bambino e causare complicazioni della gravidanza fino alla sua interruzione e malattia emolitica del neonato. Per prevenire possibili spiacevoli conseguenze nel tempo, è necessario prima scoprire il gruppo tagliato e Rh del marito, e se c'è motivo di preoccupazione, a partire dalla 7a settimana di gravidanza, determinare gli anticorpi al fattore Rh e agli antigeni del gruppo sanguigno nel sangue. Se compaiono, il medico curante prescriverà farmaci che bloccano la loro azione. Queste condizioni vengono trattate se note in anticipo..

I genitori Rh positivi possono avere un bambino Rh negativo? Il fatto è che mi è stato diagnosticato il 4 ° gruppo sanguigno (Rh negativo) e mio padre e mia madre hanno un Rh positivo. È possibile un errore nell'analisi??

Forse non mi addentrerò nella complessità della risoluzione dei problemi genetici. Ti mando una tabella delle possibili varianti dei fattori Rh nei bambini con genitori appropriati.

Di recente, parlano spesso di combinare sangue di sessi opposti durante il concepimento di un feto. Il mio gruppo sanguigno è A 2 (+) e il mio fidanzato è 3 (-). Come questo può influire sulla salute del nascituro?

Puoi leggere l'articolo "Blood Conflict" sul nostro sito web. Descrive in dettaglio cosa ci si può aspettare con diversi gruppi sanguigni nei partner e vengono fornite tabelle in cui vengono fornite le possibili varianti del gruppo sanguigno e del fattore Rh in un bambino e la probabilità di sviluppo del conflitto.

Ho una domanda del genere, è possibile un risultato positivo, ad es. un bambino sano, se una donna ha un rhesus negativo e ha avuto un aborto, e dopo essere salita a bordo non ha preso nulla per uccidere l'anticorpo. È possibile che una donna del genere abbia figli con un uomo con un fattore Rh positivo? È possibile professionisti e lattici prima di concepire il prossimo feto?

Sì, ma è necessario prevenire lo sviluppo del conflitto Rh introducendo anticorpi anti-Rh.

Perché il gruppo sanguigno del bambino non corrisponde al gruppo sanguigno di nessuno dei genitori? ?

ogni tratto di un organismo è codificato da una coppia di geni. Questa coppia in un bambino è composta da un gene di ciascuno dei genitori. La combinazione di geni può dare un tratto diverso dal tratto dei genitori.

Domanda: mia moglie ha il gruppo sanguigno 0 (1) +, io ho B (3) - qual è la nostra probabilità di conflitto Rh durante il concepimento ?

Il fatto è che se una donna ha un fattore Rh positivo, un conflitto su questa base è escluso. Un bambino può ereditare sia il fattore Rh del padre che della madre (dal 50 al 50%). La probabilità di un conflitto per gruppo sanguigno è del 50%, ma un conflitto per gruppo sanguigno è estremamente raro.

I miei genitori sono Rh positivi, gruppi sanguigni 2 e 3. Ho 1 gruppo Rh negativo. Ho letto che questo può essere l'1% su 100. Ho dato alla luce un bambino con Rh negativo nel gruppo 2. Dimmi, cosa mi minaccia di una seconda gravidanza se il bambino è Rh positivo? In qualche modo influenza il mio corpo il fatto che i miei genitori siano Rh positivi e io sono negativo. E perché mia madre non ha avuto il conflitto Rh. Se possibile, spiega tutto in modo più dettagliato.

Se una donna con sangue Rh negativo è incinta di un feto che ha ereditato sangue Rh positivo da suo padre. Quando il sangue della madre e del feto è in contatto, il corpo della madre percepisce il feto come qualcosa di estraneo e produce sostanze (anticorpi) che contribuiscono al suo rigetto. Questo può ostacolare la normale crescita e sviluppo del feto, avere un effetto dannoso sulla salute del nascituro..
Quando nasce una donna con sangue Rh-negativo, un bambino con sangue Rh-negativo non avrà un conflitto, poiché non vengono prodotti anticorpi "dannosi". Durante la prima gravidanza, un conflitto dovuto all'incompatibilità del sangue della madre e del feto in termini di gruppo sanguigno e fattore Rh si sviluppa raramente, perché non ci sono ancora abbastanza anticorpi. Durante la prima gravidanza, un conflitto dovuto all'incompatibilità del sangue della madre e del feto in termini di gruppo sanguigno e fattore Rh si sviluppa raramente, perché non ci sono ancora abbastanza anticorpi. Lo stesso accade con una gravidanza ripetuta con un feto Rh positivo, a condizione che il bambino precedente avesse un Rh negativo. Spesso gli anticorpi (AT) si formano anche prima della gravidanza a seguito di precedenti trasfusioni di sangue senza tener conto della compatibilità Rh, dell'aborto spontaneo o indotto, della gravidanza ectopica. Varie complicazioni del corso della gravidanza (tossicosi, aumento della pressione sanguigna, minaccia di interruzione, malattie infettive e interne della madre) aggravano la gravità della condizione e aumentano la probabilità di sviluppo del conflitto. Le donne che sono a rischio di sviluppare conflitti dovrebbero essere attentamente monitorate da un ostetrico-ginecologo durante la gravidanza. Durante la gravidanza, è necessario determinare il livello di anticorpi Rh nel sangue (una volta al mese fino a 32 settimane di gravidanza, 2 volte al mese da 32 a 35 settimane e poi settimanalmente). L'altezza del titolo anticorpale aiuta a prevedere la gravità della condizione del feto e del neonato e, se necessario, ad adottare misure per prevenire lo sviluppo di complicanze.
È possibile prevenire lo sviluppo di un conflitto durante gravidanze ripetute introducendo un'immunoglobulina anti-Rh subito dopo il primo parto, con interruzione della gravidanza nelle donne con Rh negativo, con trasfusione di sangue incompatibile. Di solito questo fa parte della pratica di routine degli ospedali per la maternità, ma quando si sceglie un istituto in cui si partorirà, è meglio fare questa domanda.

Mi interessa il problema delle conseguenze dell'aborto in caso di conflitto Rh tra madre e figlio. Il fatto che una gravidanza ripetuta sia associata a un rischio per la salute del bambino, so qual è anche il rischio. Le informazioni sul farmaco (iniezioni), che viene somministrato immediatamente dopo un aborto o dopo il parto con conflitto Rh, mi sono sfuggite, il che riduce al minimo il rischio di gravidanze successive. Potresti nominare questo farmaco, spiegarne l'azione e rispondere alla domanda: può essere usato qualche tempo dopo un aborto.

Hai ragione, esiste un farmaco del genere: l'immunoglobulina anti-rhesus, che forma immunocomplessi non patogeni con anticorpi contro gli eritrociti e viene eliminata dal corpo. Il farmaco viene somministrato nelle prime 4 ore dopo il parto o l'aborto. Se gli anticorpi anti-Rh (D) non sono stati somministrati a scopo profilattico, devono essere somministrati durante la gravidanza.

Mia moglie ha la seguente situazione: i suoi genitori hanno il gruppo sanguigno di un padre 3+, una madre ha 2+, lei ha un gruppo sanguigno 2+ dalla nascita. Al momento ha 22 anni e fino ad ora è andato tutto bene. È rimasta incinta, in ospedale mi hanno mandato a fare il test per il gruppo e Rh. Dopo l'analisi espressa, hanno detto che 2+ e dopo un 2- pieno espanso. Praticamente ogni mese hanno fatto analisi e in tutti i casi risulta express 2+ e scan 2-. Come può essere questo? E in generale, ci sono situazioni del genere?

Ti consigliamo di donare il sangue a un laboratorio indipendente, poiché l'accuratezza della determinazione del gruppo sanguigno e del fattore Rh durante la gravidanza è molto importante.

Io e mio marito abbiamo fattori Rh positivi, i gruppi sanguigni di mio marito sono B (3) e io ho A (2). In una rivista leggiamo l'articolo "Meno anticorpi, meglio è". Abbiamo un figlio, ma ne vogliamo altri due. Sulla base di questo articolo, vogliamo chiedere: c'è un conflitto causato da un'incompatibilità nel gruppo sanguigno della madre e del feto? È correlato o non correlato al conflitto Rh? Quando si verifica e come evitarlo? Se tuttavia è inevitabile, quali conseguenze (deviazioni) può avere il bambino a causa sua? Come determinare la presenza di un conflitto ABO in una donna incinta, dove e quali test dovrebbero essere effettuati? Eppure come evitarlo (se lo è, ovviamente)?

L'incompatibilità del sangue della madre e del feto può essere non solo per il fattore Rh, ma anche per i gruppi sanguigni. Molto spesso, l'incompatibilità del gruppo sanguigno si verifica quando la madre ha il primo e il feto ha il secondo o il terzo gruppo sanguigno. Le manifestazioni di questo conflitto nel feto e nel neonato sono le stesse del conflitto Rh. Per diagnosticare la malattia, è necessario determinare il livello di anticorpi anti-eritrociti nel sangue della madre con la stessa regolarità del livello di anticorpi anti-rhesus. Se vengono rilevate anomalie, è necessario un trattamento desensibilizzante..

Un fattore Rh positivo nella madre e negativo nel padre influirà sulla salute del nascituro? E la gravidanza procederà normalmente?

In questa situazione, non ci sarà alcun conflitto Rh, quindi la differenza tra i fattori Rh della madre e del padre non influenzerà in alcun modo la salute del bambino e il corso della gravidanza.

Mia sorella e suo marito hanno il primo gruppo sanguigno (fattore Rh +) e anche la loro figlia ha il primo, ma il fattore Rh lo è. Potrebbe essere questo? E a cosa è collegato?

Risposta: il gruppo sanguigno di una persona e l'affiliazione Rh sono determinati dalla sua eredità. Ogni tratto è codificato da una coppia di geni. I segni sono dominanti (compaiono sempre, anche se un gene è recessivo e l'altro è dominante) e recessivi (compaiono solo se ogni gene di una coppia è recessivo). Rh positivo è il segno dominante. Apparentemente, in ciascuno dei genitori di tua nipote, il segno di un rhesus positivo è codificato in modo che uno dei geni sia dominante - "+" e l'altro sia recessivo "-". Questo è il motivo per cui sono Rh positivi. E la loro figlia ha ottenuto un gene recessivo da ciascuno di loro.

Mia moglie ha il primo gruppo sanguigno, io ho il terzo. Entrambi sono Rh positivi. Nostro figlio ha il primo gruppo sanguigno ed è Rh positivo. La figlia, nata da poco, ha un terzo gruppo sanguigno, ma un fattore Rh negativo. Sia i miei genitori che i genitori di mia moglie hanno sangue Rh-positivo. Come si spiega questa situazione, perché il fattore Rh è un tratto ereditario?

Non ti dedicherò alle complessità della scienza - genetica, ti darò solo una tabella dei possibili gruppi sanguigni di bambini quando combini i tuoi gruppi sanguigni con il tuo coniuge. Dirò solo che anche se i tuoi genitori sono Rh positivi e anche tu e il tuo coniuge siete Rh positivi, c'è una probabilità del 50% che tu abbia un gene del fattore Rh negativo nel tuo corredo genetico..
Fattore Rh - padre +, madre +, figlio 75% +, 25% -
Gruppi sanguigni padre B (111), madre 0 (1), figlio 0 (1) o B (111)

Moglie gruppo sanguigno 1 - il marito 3+ può avere problemi nella seconda gravidanza. se 1 gravidanza è stata interrotta

A causa della differenza nel gruppo sanguigno e nel fattore Rh tra te e tuo marito, può sorgere un conflitto immunitario durante una gravidanza ripetuta se il feto ha il gruppo sanguigno e / o il fattore Rh di tuo marito. L'introduzione di immunoglobuline anti-rhesus durante l'interruzione della gravidanza riduce il rischio di complicanze nel successivo. Durante la gravidanza, è necessario determinare il titolo degli anticorpi Rh nel sangue (una volta al mese fino a 32 settimane, 2 volte al mese da 32 a 35 settimane e poi settimanalmente).

Ho il 1 ° gruppo sanguigno Rh negativo, mio ​​marito è 3 ° positivo, ho l'herpes sul DNA e ho avuto la prima gravidanza non sviluppata. Possono esserci complicazioni per me e per il bambino durante la seconda gravidanza dopo il trattamento dell'herpes.

A causa della differenza nel gruppo sanguigno e nel fattore Rh tra te e tuo marito, può sorgere un conflitto immunitario durante una gravidanza ripetuta se il feto ha il gruppo sanguigno e / o il fattore Rh di tuo marito. L'introduzione di immunoglobuline anti-rhesus durante l'interruzione della gravidanza riduce il rischio di complicanze nel successivo. Durante la gravidanza, è necessario determinare il titolo degli anticorpi Rh nel sangue (una volta al mese fino a 32 settimane, 2 volte al mese da 32 a 35 settimane e poi settimanalmente).
Il virus dell'herpes entra nel corpo umano principalmente nell'infanzia e nell'adolescenza (90% della popolazione), dove è inattivo. Con fattori ambientali sfavorevoli e / o indebolimento del corpo, si attiva e si manifesta con vari sintomi clinici. Il trattamento non può distruggere il virus, ma lo riporta in uno stato "dormiente" che non interferisce con il corso della gravidanza, lo sviluppo del feto e del neonato. Tuttavia, durante la gravidanza, è necessario monitorare costantemente il livello di anticorpi contro il virus dell'herpes nel sangue, pertanto è necessario essere attentamente monitorati dal medico per tutta la gravidanza..

Ho un gruppo sanguigno II, il fattore Rh è positivo, mio ​​marito ha I e il fattore Rh è negativo. questo fatto può causare complicazioni durante il concepimento e l'ulteriore gravidanza?

Il conflitto sul fattore Rh e sul gruppo sanguigno, che si manifesta a valori diversi nella madre e nel feto, non ti minaccia. Si sviluppa se la madre ha sangue Rh negativo e il feto ha sangue positivo; ed estremamente raramente, se la madre ha il primo gruppo sanguigno e il feto ha il secondo. La tua situazione è completamente opposta. E indipendentemente da quale fosse il rhesus (positivo o negativo) e il gruppo sanguigno (secondo o primo), il tuo bambino non dovrebbe avere problemi.

Ho una domanda sul conflitto Rh. La mia ragazza è Rh negativo, il gruppo sanguigno è IV (-) e io ho II (+). Ha un figlio dal suo primo matrimonio e ha anche abortito nel suo primo matrimonio. Ho letto che potremmo non avere figli comuni a causa del conflitto Rh e dell'aborto. Quante probabilità ci sono di avere un figlio comune e sano?

Prima della gravidanza pianificata, una donna con sangue Rh (-) deve donare sangue per determinare il titolo degli anticorpi anti-Rh, se necessario, il sangue viene "purificato" da queste immunoglobuline, e quindi il livello di questi anticorpi viene monitorato dinamicamente durante la gravidanza.

Ciao! Voglio fare una domanda. Ho un fattore Rh negativo, mio ​​marito ne ha uno positivo. Ora aspetto il mio secondo figlio, il termine è di 25 settimane (la prima ragazza ha 4 anni). Finora non sono stati rilevati anticorpi Rh nel sangue. Qual è la probabilità del loro aspetto, quanto è pericoloso e come possono influenzare l'ulteriore corso della gravidanza. grazie.

La probabilità di sviluppare un conflitto Rh ad ogni gravidanza è del 10%. Nel conflitto Rh, gli anticorpi, penetrando nella placenta fino al feto, causano la distruzione del suo sangue - emolisi. Si sviluppa una carenza di ossigeno del feto e il suo avvelenamento con prodotti di decomposizione del sangue. Pertanto, quando il feto sviluppa anticorpi contro il conflitto Rh, la donna viene immediatamente inviata per il trattamento in un'istituzione speciale..

Ho una risposta negativa. Ci sono stati 2 aborti precoci e un taglio cesareo 4 anni fa. Non c'erano anticorpi durante la gravidanza. L'immunoglobulina non è stata somministrata. Quali sono le mie possibilità di avere un secondo figlio sano e cosa si può fare per questo prima della gravidanza?

Il rischio di sviluppare sensibilizzazione ad ogni gravidanza è

10% (con conflitto Rh). I primi due aborti non ti hanno sensibilizzato (fortunato). Durante la terza gravidanza, anche la sensibilizzazione non si è sviluppata. Esiste il rischio che gli anticorpi si siano sviluppati durante il taglio cesareo, quando c'è un massiccio scambio di flusso sanguigno tra la madre e il feto. Se il bambino nasce Rh negativo, durante la gravidanza successiva è necessario monitorare regolarmente la presenza di anticorpi contro il fattore Rh. Se il bambino è Rh positivo, il controllo degli anticorpi contro il fattore Rh dovrebbe essere iniziato prima della gravidanza.

Mia figlia ha un gruppo sanguigno 2, Rh negativo. Sono preoccupata come per una futura mamma. Per quanto tempo può dare alla luce bambini, abortire?
Ogni gravidanza e aborto aumenta la probabilità (rischio) di sensibilizzazione al Rh del 10%. Pertanto, le donne con Rhesus negativo generalmente stanno meglio se non abortiscono. Dopo la fine della gravidanza, deve essere somministrata l'immunoglobulina anti-Rh. Seguendo queste regole, una donna Rh negativa può avere tutti i figli che vuole..

Ho il 1 ° gruppo sanguigno Rh negativo, mio ​​marito ha il 3 ° positivo, avevo l'herpes da DNA e ho avuto la 1 ° gravidanza che non si è sviluppata. Possono esserci complicazioni per me e per il bambino durante la seconda gravidanza dopo il trattamento dell'herpes.

A causa della differenza nel gruppo sanguigno e nel fattore Rh tra te e tuo marito, può sorgere un conflitto immunitario durante una gravidanza ripetuta se il feto ha il gruppo sanguigno e / o il fattore Rh di tuo marito. L'introduzione di immunoglobuline anti-rhesus durante l'interruzione della gravidanza riduce il rischio di complicanze nel successivo. Durante la gravidanza, è necessario determinare il titolo degli anticorpi Rh nel sangue (una volta al mese fino a 32 settimane, 2 volte al mese da 32 a 35 settimane e poi settimanalmente).
Il virus dell'herpes entra nel corpo umano principalmente nell'infanzia e nell'adolescenza (90% della popolazione), dove è inattivo. Con fattori ambientali sfavorevoli e / o indebolimento del corpo, si attiva e si manifesta con vari sintomi clinici. Il trattamento non può distruggere il virus, ma lo riporta in uno stato "dormiente" che non interferisce con il corso della gravidanza, lo sviluppo del feto e del neonato. Tuttavia, durante la gravidanza, è necessario monitorare costantemente il livello di anticorpi contro il virus dell'herpes nel sangue. Pertanto, deve essere attentamente monitorato dal medico durante tutta la gravidanza..

Ciao ! Mia moglie ha un gruppo sanguigno I ed è Rh negativo, e il suo ginecologo ha detto che non c'era praticamente alcuna possibilità di rimanere incinta. Anche se ciò accade, ci sarà una consegna molto difficile. È così ?

Il gruppo sanguigno e il fattore Rh non sono associati alla possibilità di rimanere incinta. Ciò non ha alcun effetto sull'attività generica. Il tuo coniuge ha la probabilità di sviluppare un conflitto immunologico durante la gravidanza (se il bambino è Rh "+" o un gruppo sanguigno diverso). Ma il rischio di questo problema non supera il 10%. Ti consigliamo di parlare di nuovo con il ginecologo. Apparentemente, non vi siete capiti l'un l'altro..

Esiste un metodo per prevedere il gruppo sanguigno di un bambino e il fattore Rh basato sugli stessi indicatori dei genitori? Il sangue di uno dei genitori dovrebbe essere adatto per la trasfusione diretta al loro bambino?

Le persone hanno molti gruppi sanguigni: il sistema ABO, Rhesus, Kell, Duffy, Kidd, Lewis, Lutheran, ecc. A causa dell'enorme numero di combinazioni, ogni persona è unica in termini di un insieme di diversi sistemi di gruppi sanguigni. Nella medicina pratica, di solito vengono presi in considerazione solo 2 sistemi: ABO - secondo il quale le persone appartengono ai gruppi 1 (O), P (A), W (B) e 1U (AB), fattore Rh - tra gli europei, circa il 15% Rh " - Persone "negative e 85% Rh" + ". I gruppi sanguigni vengono ereditati secondo leggi genetiche ben definite, che sono piuttosto complesse. Anche se i gruppi sanguigni dei genitori sono gli stessi, il bambino può averne uno diverso (ad esempio, i genitori Rh "+" possono avere un figlio Rh "-". Se il padre è il gruppo O (1) e la madre è AB (1U), il bambino sarà A (P ), o gruppi B (W), ecc.) Capita spesso che il sangue dei genitori (uno o entrambi) non trovi un bambino da trasfondere. I metodi per prevedere i gruppi sanguigni, il fattore Rh e altri sistemi sanguigni di un bambino esistono da molto tempo, ma possono solo prevedere la probabilità di avere un figlio con uno o un altro gruppo. (Con i genitori Rh "+" europei, la probabilità di avere un figlio con sangue Rh "-" e con Rh "+" 97,75% Con i genitori Rh "-", la probabilità di avere un figlio Rh "+" è praticamente pari a 0.

Trattamento dell'immunoconferenza secondo il sistema AB0 durante la gravidanza
La malattia emolitica del feto e del neonato può svilupparsi a causa dell'incompatibilità per qualsiasi antigene eritrocitario (più di 4 tipi). Nel 96% dei casi, è il conflitto Rh. Le difficoltà nel trattamento del conflitto ABO risiedono nella diagnosi della malattia emolitica dopo il parto. Durante la gravidanza, puoi sospettare un conflitto su una buona ecografia con segni indiretti. Il trattamento è determinato dalla gravità dell'anemia e dal livello di bilirubina durante l'amniocentesi e la cordocentesi. Nei casi più gravi, viene utilizzato il parto precoce o la trasfusione intrauterina di massa eritrocitaria (da 18 settimane).

E 'Importante Conoscere La Pianificazione

Tutto sull'uso della valeriana durante l'allattamento

Infertilità

Durante il periodo dell'allattamento, le giovani madri dormono molto poco, spesso sono stressate, si preoccupano molto e talvolta, per ridurre leggermente lo stress emotivo, decidono di iniziare a prendere la valeriana.

Temperatura dopo il parto

Concezione

Temperatura nei primi mesi. dopo il parto, Domanda: può sanguinare?
*
novizio
" riguardo a me "
un diario
Messaggi: 3
Registrazione: 30/01/12
Buona giornata! Aiuto, sono una madre che allatta, ho 29 anni, altezza 176 cm, peso 70 kg.

Olio per neonati: come lubrificare le pieghe

Infertilità

La pelle delicata del bambino ha bisogno di cure speciali e regolari. Per prevenire la comparsa di dermatite da pannolino, secchezza, viene prodotto olio per neonati.

Quante suture guariscono dopo il parto: interne ed esterne?

Infertilità

Ogni donna ha una consegna individuale. Qualcuno riesce a partorire naturalmente e alcune donne in travaglio richiedono un'operazione sotto forma di taglio cesareo.