Principale / Analisi

Gravidanza non in via di sviluppo

La gravidanza non in via di sviluppo (congelata) è una condizione patologica in cui lo sviluppo di un embrione o di un feto si interrompe completamente, seguito dalla sua morte. Questo può accadere a qualsiasi età gestazionale, ma il più delle volte la morte fetale intrauterina viene diagnosticata durante i primi mesi dopo il concepimento. Una caratteristica distintiva di una gravidanza non in via di sviluppo è il ritardo di un embrione o feto morto nella cavità uterina, cioè la sua espulsione tempestiva (aborto spontaneo) non si verifica.

Se la morte del prodotto del concepimento si verifica durante le prime 22 settimane di gravidanza, questa condizione è altrimenti chiamata aborto mancato (latino - "aborto mancato"). In un secondo momento si parla di morte fetale prenatale.

Secondo le statistiche, questa patologia si verifica in circa una donna incinta su sei..

Ragione principale

Ci sono molti fattori, la cui influenza può portare a un arresto dello sviluppo intrauterino del feto con la sua successiva morte. Questi includono:

Il congelamento della gravidanza nelle prime fasi (fino a 6-8 settimane) si verifica più spesso a causa di anomalie genetiche o cromosomiche che sono incompatibili con la vita del nascituro. In questi casi, quando si pianifica una gravidanza successiva, è necessario un esame completo e completo della coppia sposata, inclusa l'analisi genetica..

Abbastanza spesso, i motivi di cui sopra sono combinati.

Sintomi

Le principali manifestazioni di una gravidanza non in via di sviluppo dipendono direttamente dall'età gestazionale in cui si è verificata la morte fetale intrauterina.

Tutti i segni di una gravidanza mancata possono essere suddivisi in soggettivi e affidabili.

Soggettivo

I sintomi soggettivi includono:

I segni della mancata gravidanza precoce a volte sono assenti per un periodo piuttosto lungo (da otto a dieci giorni a due o tre settimane) dopo la "catastrofe". La morte fetale intrauterina in questi casi viene spesso rilevata solo durante una visita medica di routine.

Soffermiamoci ora più in dettaglio su queste manifestazioni..

La scomparsa dei segni di gravidanza

Per molte donne, l'inizio e il successivo decorso della "situazione interessante" sono accompagnati da vari sintomi. Di questi, i più comuni:

  • Cambiamenti nelle ghiandole mammarie.
  • Manifestazioni di tossicosi precoce.
  • Sonnolenza, letargia.
  • Irritabilità, sbalzi d'umore, labilità emotiva, ecc..

In una donna incinta, le ghiandole mammarie sono generalmente ingrossate, ispessite ("riempite"). I capezzoli e le areole circostanti si scuriscono, diventano più sensibili e, quando viene applicata la pressione, possono comparire liquido trasparente o colostro. Se la gravidanza viene congelata nelle prime fasi, il seno si restringe e si ammorbidisce. Le areole parassite si restringono e acquisiscono un colore normale. La morte del feto in un secondo momento provoca spesso l'ingorgo delle ghiandole mammarie con abbondante secrezione di colostro e persino latte.

La tossicosi precoce, contrariamente alla credenza popolare, non si verifica in tutte le donne in gravidanza. Le sue principali manifestazioni sono:

  • Nausea (particolarmente pronunciata al mattino).
  • Vomito.
  • Salivazione.

L'improvvisa scomparsa di questi spiacevoli sintomi può indirettamente indicare una gravidanza congelata. Tuttavia, in un numero significativo di casi, un miglioramento del benessere di una donna incinta segna la fine della tossicosi..

Diminuzione della temperatura basale

La temperatura basale normalmente aumenta nella seconda fase (luteale) del ciclo mestruale (di circa 0,5 gradi rispetto alla temperatura corporea generale). Dopo il concepimento e durante l'intero periodo di gestazione, rimane anche elevato. Quando il feto muore, le sue letture di solito (ma non sempre) diminuiscono. Tuttavia, questo sintomo può essere determinato in altre condizioni patologiche della gravidanza, ad esempio la minaccia di interruzione.

Inoltre, nella misurazione di routine della temperatura basale, possono verificarsi vari errori ed errori. Pertanto, questo indicatore non è essenziale per diagnosticare il corso della gravidanza..

Problemi sanguinosi

La comparsa di perdite di sangue dal tratto genitale in qualsiasi fase della gravidanza è sempre una manifestazione molto allarmante. Anche questo sintomo non è specifico esclusivamente per le gravidanze non in via di sviluppo. Ciò può verificarsi anche con altre patologie, ad esempio con l'inizio di aborto spontaneo, distacco della placenta, ecc..

Dolore addominale inferiore

Sono di varia natura: trazione, crampi, dolori, ecc. Il verificarsi di dolore nella parte inferiore dell'addome (a volte nella parte bassa della schiena) indica spesso l'inizio dell'espulsione spontanea del feto (aborto spontaneo).

Mancanza di movimento fetale

La maggior parte delle donne incinte inizia a sentire i movimenti del nascituro a circa 18-20 settimane di gestazione. Questo periodo è molto condizionato, perché questo fatto è influenzato da molte circostanze: il tipo di corpo della donna incinta, il numero di nascite precedenti, ecc..

La causa di preoccupazione nel terzo trimestre di gravidanza è la completa cessazione del movimento fetale per sei ore o più. L'assenza di movimento durante il giorno nel secondo trimestre serve anche come motivo per cure mediche urgenti..

Se il feto morto è nella cavità uterina per un lungo periodo (con una diagnosi prematura di questa patologia), possono comparire anche sintomi di intossicazione: brividi, grave debolezza, febbre, ecc..

È importante notare ancora una volta che tutti i suddetti sintomi non sono caratteristici (patognomonici) specificamente per una gravidanza non in via di sviluppo. Tuttavia, il loro aspetto è un pretesto per cure mediche urgenti a un ginecologo.

Visita medica

Durante l'esame, il ginecologo può vedere una diminuzione dell'intensità della cianosi (colore bluastro) della mucosa vaginale e della cervice, espansione del canale cervicale. Tuttavia, il segno principale che può indicare la morte fetale intrauterina è una chiara discrepanza tra le dimensioni dell'utero e l'età gestazionale prevista. Se l'esame ginecologico è stato eseguito in dinamica, si può notare una diminuzione dell'utero rispetto allo studio precedente. In altri casi, un ritardo nella dimensione dell'utero da quella corretta.

Una diminuzione delle dimensioni dell'utero nella gravidanza non in via di sviluppo nelle prime fasi è associata al riassorbimento dell'ovulo. Nelle fasi successive, ciò è dovuto a una diminuzione della quantità di liquido amniotico dovuta al loro assorbimento, rughe e macerazione del feto.

Anche nelle fasi successive, insieme a una diminuzione delle dimensioni dell'utero, il medico non può ascoltare il battito cardiaco fetale con uno stetoscopio ostetrico.

In caso di sospetto di una gravidanza non sviluppata, vengono condotti ulteriori studi per stabilire una diagnosi accurata.

Credibile

I segni affidabili di una gravidanza congelata includono:

  • Cambiamenti nel livello di alcuni marker di gravidanza. Il più informativo è la definizione di hCG.
  • Esame ecografico (ecografia).

Ricerca di laboratorio

Con la morte fetale intrauterina, si notano vari cambiamenti ormonali e biochimici nel corpo di una donna incinta. Nella diagnostica di laboratorio di una gravidanza congelata, il più significativo è determinare i livelli dei seguenti indicatori:

  • Gonadotropina corionica (hCG).
  • Alfa-fetoproteina (AFP).
  • Beta-1-glicoproteina trofoblastica.
  • Alfa-1-microglobulina specifica della placenta.

Nella pratica clinica, il metodo più accessibile e affidabile per la diagnosi di laboratorio della morte fetale intrauterina è una determinazione quantitativa del livello di gonadotropina corionica, prodotta in dinamica. Questa analisi è di particolare valore diagnostico durante le prime settimane di gravidanza, quando l'ecografia non è molto istruttiva..

L'HCG è uno specifico ormone della gravidanza, la cui sintesi inizia il giorno successivo all'impianto del trofoblasto. La concentrazione di questo ormone aumenta più rapidamente durante il primo trimestre, raggiungendo un massimo di 6-10 settimane.

Un esame del sangue per il contenuto di gonadotropina corionica nella diagnosi di una gravidanza non in via di sviluppo deve essere eseguito più volte in giorni diversi. Allo stesso tempo, non vi è alcun aumento della sua concentrazione o una significativa diminuzione del livello.

I test per determinare la gravidanza (analisi qualitativa di hCG) non vengono utilizzati nella diagnosi di morte fetale intrauterina, poiché esiste un'alta probabilità di risultati falsi.

L'esame ecografico della cavità uterina e del feto è il modo più informativo e affidabile per diagnosticare quasi tutte le patologie della gravidanza. Se vengono rilevate anomalie nei test di laboratorio che indicano direttamente una gravidanza non sviluppata, un'ecografia è ancora obbligatoria.

Il criterio più importante per la diagnostica ecografica della morte fetale intrauterina è la mancanza di registrazione dei suoi battiti cardiaci. Per escludere un errore diagnostico, tale studio dovrebbe essere eseguito per diversi minuti (potrebbe esserci una grave bradicardia nel feto o frequenza cardiaca sincopale). Tuttavia, nelle prime fasi della gestazione (fino a circa la sesta settimana), i battiti cardiaci dell'embrione potrebbero non essere normalmente rilevati da un sensore a ultrasuoni. In questo caso, lo studio viene ripetuto dopo sette-dieci giorni..

Altri segni ecografici di una gravidanza mancata, determinati nelle prime fasi:

  1. Anembryonia (assenza di un embrione, un ovulo fecondato "vuoto").
  2. Riduzione delle dimensioni dell'embrione, contorno discontinuo della decidua, deformazione dell'ovulo insieme all'assenza di battito cardiaco. L'ematoma retrocoriale non è raro.
  3. Feto "congelato" - senza segni evidenti di attività vitale (movimenti attivi, battito cardiaco).

In periodi successivi, si notano vari cambiamenti strutturali nelle ossa e nei tessuti molli del feto, placenta, diminuzione della quantità di liquido amniotico, ecc. I movimenti attivi e il battito cardiaco del feto non vengono registrati durante l'intero periodo di esame. In base alla gravità dei segni specifici, è possibile determinare il periodo approssimativo di morte fetale intrauterina.

Trattamento

L'esito definitivo di una gravidanza mancata è l'interruzione. A seconda del periodo in cui si è verificata la morte del feto, può essere eseguita spontaneamente, chirurgicamente o clinicamente.

Va ricordato che la presenza di un feto morto nella cavità uterina è quasi sempre accompagnata da cambiamenti nell'emostasi nel corpo di una donna incinta. Ritardare l'interruzione di una gravidanza non in via di sviluppo può portare alla formazione di un grave sanguinamento coagulopatico. Anche le possibili complicazioni infettive giocano un ruolo significativo. Pertanto, l'interruzione di una gravidanza non in via di sviluppo deve essere eseguita da un medico esperto esclusivamente in ambiente ospedaliero..

Con la diagnosi tempestiva di questa patologia e le misure di riabilitazione eseguite, le possibilità di sopportare e dare alla luce un bambino sano e a termine in futuro sono piuttosto alte..

Segni di una gravidanza mancata

Questo argomento è molto eccitante e delicato. È sempre difficile e non gioioso parlarne. Ma è anche impossibile tacere, perché la gravidanza non sviluppata, purtroppo, oggi non è una rarità..

La gravidanza non in via di sviluppo (gravidanza mancata) è una gravidanza in cui l'embrione o il feto interrompe spontaneamente il suo sviluppo mentre è nel grembo materno. Molto spesso, la sfortuna si verifica all'inizio della gravidanza (nel primo trimestre). Ma per una serie di ragioni, questo può accadere nel secondo e anche nel terzo trimestre..

Se credi alle statistiche, circa il 15% delle gravidanze termina prematuramente per questo motivo. Le donne con malattie infettive (herpes, toxoplasmosi, clamidia, citomegalovirus e altri) che fumano, abusano di alcol o assumono droghe, sono molto nervose o assumono antidepressivi, hanno avuto un aborto in passato, così come le donne di età superiore ai 40 anni sono particolarmente a rischio di congelamento fetale., con disturbi ormonali e altri. Ma in generale, qualsiasi donna può affrontare una gravidanza non in via di sviluppo - è impossibile prevedere.

I medici formulano una prognosi favorevole per il futuro per le donne che hanno lo sbiadimento fetale. Ma il problema spesso sta nel fatto che per molto tempo la donna incinta non sa nemmeno cosa sia successo. I segni di una gravidanza non in via di sviluppo possono comparire solo 5-8 giorni dopo lo sbiadimento, e anche allora non sempre.

Se una donna visita regolarmente un ginecologo, allora stabilirà sicuramente una discrepanza tra le dimensioni dell'utero e l'età gestazionale: in questo caso, l'utero sarà molto più piccolo della norma. Durante il monitoraggio del livello di hCG, si noterà immediatamente un calo della concentrazione dell'ormone gonadotropina corionica. Durante un'ecografia, i sospetti di congelamento fetale causano una mancanza di battito cardiaco e attività motoria. Ma se la tragedia è avvenuta durante il periodo in cui l'ecografia pianificata non è stata pianificata e la prossima visita dal medico è pianificata solo dopo 2-3 settimane, solo i suoi sentimenti possono aiutarla a identificare una gravidanza non sviluppata. Ecco perché una donna incinta dovrebbe sempre ascoltare il suo corpo e, al minimo allarme allarmante, contattare un ginecologo.

Nelle primissime fasi, una donna dovrebbe essere allertata dalla netta scomparsa dei segni di gravidanza che si sono manifestati attivamente prima. Se il petto è gonfio e fa male, se sono comparsi sonnolenza, stanchezza, nausea e poi tutto si è improvvisamente fermato o è scomparso, allora con un alto grado di probabilità si può giudicare che qualcosa è andato storto.

Lo spotting lo spotting è considerato un brutto segno durante la gravidanza, il che, tra le altre cose, può indicare una fermata nello sviluppo dell'embrione. La probabilità di un risultato sfavorevole aumenta con un aumento della temperatura corporea a 38 gradi e oltre, la comparsa di brividi, dolori tiranti nell'addome inferiore e nella regione lombare.

Se il feto si è congelato in un momento in cui era già visibile una pancia piuttosto grande, potrebbe ridursi leggermente di dimensioni. In un secondo momento, lo sbiadimento sarà indicato dall'assenza di perturbazioni per un periodo di tempo prolungato..

Ogni volta che si verifica una disgrazia, una donna può sentirsi molto male senza una ragione apparente, come le sembra..

I segni descritti di gravidanza non in via di sviluppo possono manifestarsi individualmente o in combinazione, diversi contemporaneamente o essere del tutto assenti - in ogni singolo caso, tutto accade in modi diversi.

Ci auguriamo sinceramente che queste informazioni rimangano per sempre teoriche e non reclamate per te. Ma se Dio non voglia che sia successo diversamente, non scoraggiarti: l'80-90% delle donne porta in salvo la prossima gravidanza. Inoltre, le possibilità di successo aumentano se la gravidanza viene pianificata in anticipo, si sottopone agli esami necessari e si prepara adeguatamente alla maternità (e anche alla paternità).

Segni di gravidanza non in via di sviluppo

Oggi, un ruolo importante è dato all'educazione dei giovani sulla necessità di pianificare la gravidanza precoce al fine di ridurre al minimo i rischi di aborto spontaneo. È importante capire che le cause degli effetti dannosi sull'embrione sono molteplici. Ognuno di loro è capace di diventare l'impulso per la sua morte. Negli ultimi anni, le gravidanze non sviluppate vengono registrate sempre più spesso dalle autorità statistiche. Ciò significa che è necessario conoscere a fondo il fenomeno spiacevole. Un'anomalia può manifestarsi in qualsiasi fase. La madre non sempre nota immediatamente lo sbiadimento dell'embrione e la sua morte, soprattutto quando si tratta delle fasi iniziali della gravidanza. Pertanto, la registrazione precoce di una donna, è necessaria una stretta supervisione di specialisti. Molto dipende dalla serietà dell'atteggiamento della futura donna in travaglio nel corso della gravidanza e dallo sviluppo armonioso del bambino..

Ciò che si chiama gravidanza non in via di sviluppo

La gravidanza non in via di sviluppo viene chiamata dopo il suo congelamento, che si è verificato a seguito della morte dell'embrione. Teoricamente, il feto può morire in qualsiasi fase del suo sviluppo. Tuttavia, la maggior parte delle volte la gravidanza si blocca in determinati periodi di tempo. Questi includono:

  • Tempo di impianto fetale (7-12 giorni dopo la fecondazione);
  • Il termine per la formazione dell'embrione (3-8 settimane dopo il concepimento);
  • Periodo di formazione placentare (fino alla 12a settimana dall'inizio della gravidanza).

Studiando le cause della gravidanza non in via di sviluppo, si è concluso che la condizione dannosa si verifica principalmente nel primo trimestre, sebbene possa verificarsi anche in altri periodi. I medici associano questo modello a una protezione insufficiente dell'embrione all'inizio della gravidanza. Il guscio protettivo del feto, nel ruolo di cui successivamente agisce la placenta, si sta ancora formando, quindi non è in grado di garantire l'isolamento del bambino dall'influenza negativa di fattori esterni. Ma a volte il fattore di influenza è così forte che anche una membrana completamente formata non è in grado di proteggere il feto, sebbene riduca i rischi di penetrazione di infezioni e malattie trasmesse dalla madre al feto.

Cause di gravidanza mancata - dalla A alla Z

Fino ad ora, le cause della mancata gravidanza non sono state studiate a fondo. Inoltre, il medico non è sempre in grado di determinare quale di loro è diventata la forza che ha stimolato l'interruzione della gravidanza. I fattori includono:

  • mutazioni geniche e patologie;
  • malattie infettive;
  • cambiamenti ormonali, a seguito dei quali il livello degli ormoni androgeni in una donna può aumentare drasticamente o il contenuto di progesterone nel corpo può diminuire.
  • malattie del sistema ematopoietico. È nota la sindrome da antifosfolipidi, a causa della quale i coaguli di sangue ostruiscono i vasi sanguigni, il che porta alla morte di un bambino.
  • tossici, radiazioni, effetti alcolici sul feto.
  • cattive abitudini;
  • carichi di lavoro squilibrati, mancanza di riposo e cattiva alimentazione.

Oltre ai motivi di cui sopra per la gravidanza non in via di sviluppo, ci sono molti fattori di rischio. Pertanto, è molto importante un anno prima del concepimento del bambino abbandonare le dipendenze, la routine quotidiana sbagliata, se possibile, esclude qualsiasi effetto dannoso sul corpo della madre dall'esterno. I genitori dovrebbero visitare specialisti nel campo della genetica e dell'ostetricia, sottoporsi a esami raccomandati dai medici e seguire le raccomandazioni emesse al termine degli esami.

Come scoprire una gravidanza persa - segni

I principali sintomi e segni che possono essere utilizzati per diagnosticare una gravidanza congelata nell'utero sono:

  1. Interruzione degli indicatori hCG allo stesso livello o diminuzione dell'ormone nel sangue. La dinamica positiva dell'ormone è importante, accertando il normale stato di cose. Non tutte le donne in gravidanza hanno un monitoraggio continuo dell'hCG. L'indicatore è monitorato in quelle donne che sono suscettibili di aborto spontaneo e la minaccia di aborto spontaneo. La donazione di sangue in regime ambulatoriale può essere sostituita da un semplice test di gravidanza a domicilio. Il test non darà un risultato del 100%, ma a volte aiuta a monitorare l'interruzione spontanea della gravidanza. A causa di una diminuzione di hCG, sul test viene indicata una barra invece delle due precedentemente ovvie.
  2. Assicurati di partecipare a tutti gli esami consigliati da un ginecologo. Un esame ginecologico può mostrare una gravidanza non sviluppata, un'assenza di crescita uterina e una discrepanza tra le sue dimensioni e il periodo dichiarato. Anche la posizione bassa del fondo è un fattore di preoccupazione. Con tali sintomi, è obbligatorio un rinvio per un ulteriore esame..
  3. Stai particolarmente attento se la tossicosi che ti perseguitava in precedenza cessò improvvisamente di manifestarsi. Certo, in una donna incinta una tale reazione del corpo è possibile con un aumento della durata della gravidanza, ma più spesso si manifesta gradualmente. Giorno dopo giorno, la nausea agli stimoli esterni si attenua. Se la tossicosi viene interrotta improvvisamente, c'è un motivo per diffidare e fare una visita non programmata dal medico. Vale la pena controllare anche le ghiandole mammarie. Durante la gestazione sono gonfi, leggermente dolorosi, voluminosi. Durante una gravidanza non in via di sviluppo, il seno perde dolore e il suo versamento intrinseco.
  4. Un terribile presagio di una gravidanza non sviluppata sta imbrattando perdite vaginali e sanguinamento, che si intensificano nel tempo. I sintomi sono accompagnati da crampi dolorosi nell'addome inferiore e nella regione lombare. Alla prima comparsa di tali segni, è necessario chiamare un'ambulanza e chiamare il medico curante. La scarica sanguinante non è sempre un segno al 100% di perdita fetale, ma non dovresti assumere un atteggiamento attendista e aspettare che i sintomi cessino. Ciò ridurrà le possibilità di successo della risoluzione dei casi..
  5. Un buon indicatore di una gravidanza mancata è la temperatura corporea basale misurata dalla futura mamma attraverso il retto. Durante la vita dell'embrione, la temperatura di solito supera i 37 gradi. Se è diminuito, c'è un motivo per consultare un medico.
  6. Un altro metodo per diagnosticare una gravidanza non in via di sviluppo è l'ecografia. Dopo che il feto ha superato la sesta settimana di vita, il suo battito cardiaco dovrebbe essere ben udito sul dispositivo. In assenza di bussare, c'è un motivo serio per suonare l'allarme. In medicina, ci sono casi in cui l'ovulo fecondato si è rivelato vuoto quando visto. Questa è anembrione, quando il feto muore in una fase iniziale di sviluppo..

Quando il bambino inizia a muoversi all'interno, la madre sente bene i suoi tremori allo stomaco. Un segno pericoloso è la cessazione di tale attività entro pochi giorni. È necessario consultare immediatamente un medico e sottoporsi a un esame ecografico.

Cosa fare con una gravidanza persa

Trovandosi in una situazione di interruzione spontanea della gravidanza da parte del corpo, una donna non sa cosa fare e si lascia prendere dal panico. Fare questo non ne vale la pena, una brutta esperienza può diventare l'unica nella vita. Nella maggior parte dei casi, non influisce in alcun modo sulla gravidanza successiva. Fidati dei consigli del tuo professionista della gravidanza e segui esattamente le raccomandazioni del tuo medico.

Cosa fare se viene confermata una gravidanza non in via di sviluppo: fare un aborto o attendere che il corpo espelle l'embrione morto stesso? Solo il medico decide in questo caso. Secondo le statistiche, i medici all'estero aderiscono più spesso per aspettare e vedere le tattiche. A una donna in travaglio fallita vengono assegnate visite settimanali in ginecologia e un esame ecografico stabile per identificare il momento di insorgenza dell'infiammazione. Se viene rilevata un'infezione nel corpo, diventa motivo di intervento chirurgico. La pratica in Russia è leggermente diversa da quella dei colleghi stranieri. La donna viene immediatamente indirizzata per un aborto in assenza di segni di aborto spontaneo.

Come terapia per una gravidanza non in via di sviluppo nelle fasi iniziali, viene utilizzato un metodo basato su farmaci per provocare un aborto spontaneo. Il medico prescrive farmaci specializzati, dopodiché il corpo rifiuta l'embrione morto. Viene anche utilizzata l'aspirazione del vuoto, una sorta di aspirazione attraverso il tubo del contenuto dell'utero. La procedura non è troppo dolorosa, quindi l'anestesia locale è spesso sufficiente per la sua attuazione. I medici cercano di non usare di nuovo l'anestesia generale. Nelle fasi successive, viene utilizzata la raschiatura o la pulizia stazionaria dell'utero. Se non ci sono complicazioni dopo la procedura, la donna lascia l'anestesia per diverse ore, dopodiché torna a casa.

Quali complicazioni sono possibili dopo una gravidanza mancata?

Tra le complicazioni c'è l'infezione delle membrane, così come la mucosa uterina, che comporta un processo infiammatorio - endometrite. Quando l'embrione è rimasto a lungo all'interno della madre e si è decomposto nell'utero dopo la morte, possono iniziare la sepsi o la peritonite materna. Se ti senti debole, febbre e febbre, consulta un medico. Succede che dopo un aborto di scarsa qualità, pezzi di tessuto fetale rimangono nell'utero. Provocano il processo di decadimento e successiva infezione delle mucose circostanti..

Prevenzione della mancata gravidanza

È molto importante identificare le ragioni che hanno portato alla gravidanza non sviluppata e provocato la morte dell'embrione. Dopo la loro determinazione, tutte le forze dovrebbero essere dirette a neutralizzarli o ridurre la loro influenza. A scopo preventivo, il medico può prescrivere misure, tra cui:

  • test di screening per l'infezione urogenitale;
  • parere di esperti;
  • terapia ormonale;
  • identificazione di malattie autoimmuni.

Per stabilizzare il background psico-emotivo, si consiglia a una donna di visitare uno psicologo e un neurologo.

Hai una gravidanza non sviluppata? Qual è il prossimo?

Dopo un tentativo di gravidanza infruttuoso, si consiglia di assumere pillole contraccettive per almeno sei mesi al fine di prevenire il concepimento fino all'eliminazione delle cause che hanno causato la morte del feto. I medicinali selezionati individualmente sono progettati per proteggere l'uovo dalla fecondazione e stabilizzare l'equilibrio ormonale nel corpo femminile.

Se per motivi di salute la selezione di contraccettivi orali non è possibile, è necessario utilizzare metodi di protezione di barriera durante i rapporti sessuali, il più comune dei quali è il preservativo. Fino alla fine del trattamento prescritto dal medico e un secondo esame per la disponibilità al concepimento, la gravidanza è fortemente sconsigliata. In caso di esordio precoce, c'è un alto rischio di ripetere lo scenario negativo sperimentato dalla madre in precedenza..

Nella pratica del trattamento ginecologico, la necessità di un riesame dopo il suo completamento è dettata da casi ripetuti di gravidanza non in via di sviluppo nella storia del paziente. In questa situazione, viene inviata a donare sangue, urina, prelievo di strisci, ultrasuoni. È richiesta la consultazione di un ginecologo, endocrinologo, genetista. Quando si pianifica il concepimento nel periodo successivo, al paziente viene prescritta una dose maggiore di ioduro di potassio e acido folico.

Per prevenire il ripetersi di eventi di interruzione spontanea della gravidanza, gli esperti raccomandano di pianificare un secondo concepimento non prima di 6-8 mesi dopo un tentativo fallito di sopportare un feto. È ancora meglio se è passato un anno e mezzo dall'aborto o dall'aborto. Durante questo periodo, entrambi i genitori saranno sottoposti a esame e terapia. La futura mamma darà al corpo il tempo di riprendersi. La donna diventerà più forte, tornerà alla normalità, diventerà fisicamente pronta a dare alla luce un bambino.

È molto importante non abbandonarsi allo sconforto o al panico in caso di mancata gravidanza. Anche se la prima volta non sei riuscito ad aspettare una felice risoluzione, accadrà sicuramente la prossima volta. Fidati dell'opinione dei professionisti, scegli un medico altamente qualificato, di cui ti puoi fidare completamente e di cui percepirai l'opinione indipendentemente dalle circostanze. E poi il tuo sogno diventerà realtà! Dondolando il bambino tra le braccia, è improbabile che ricordi quali difficoltà hai incontrato durante il trasporto nella pancia.

Gravidanza non in via di sviluppo

Secondo le statistiche, oggi una gravidanza su cinque diagnosticata termina con un aborto spontaneo o si interrompe lo sviluppo. L'80% di tutte le gravidanze non in via di sviluppo si verifica nel 1 ° trimestre.

Due tipi di gravidanze perse

Sulla base dei risultati degli ultrasuoni, è possibile determinare due tipi di gravidanze non in via di sviluppo: un ovulo vuoto (anembryonia) e la morte fetale.

L'anembrione è l'assenza di un embrione nell'ovulo.

La morte di un embrione si dice quando si è sviluppato normalmente all'inizio della gravidanza, ma poi è morto per qualche motivo. Se ciò è accaduto di recente (sono passati diversi giorni dalla morte), l'embrione e l'uovo hanno le solite forme e dimensioni, ma non ci sono segni di vita fetale. Questa condizione potrebbe non essere accompagnata da sintomi clinici di minaccia di aborto..

Cause di mancata gravidanza

1. Le anomalie genetiche e cromosomiche dell'embrione sono la principale causa di perdite nelle fasi iniziali (80%).

2. Malformazioni degli organi genitali femminili (ad esempio, raddoppio dell'utero, setto completo dell'utero, utero a due corna, ecc.).

3. Condizioni patologiche della mucosa dell'utero della donna (atrofia endometriale, sindrome di Asherman - sinechie intrauterine (aderenze, aderenze).

4. Violazione del sistema di coagulazione del sangue: trombofilia ereditaria.

5. Altri motivi.

Secondo l'American Society of Obstetricians and Gynecologists (ACOG), il legame tra la perdita precoce della gravidanza e due fattori di rischio è il più affidabile:

1. Età riproduttiva più vecchia e tarda della madre. 2. Un gran numero di aborti precedenti (3 o più).

Le malattie croniche della madre, sia ginecologiche (ad esempio, endometriosi) che generali (diabete mellito, ipertensione arteriosa, obesità), riducono anche le capacità riproduttive..

Inoltre, i fattori di rischio includono una violazione della salute riproduttiva di un partner sessuale. Si dividono in gestibili (dipendenza da nicotina, tossicodipendenza, indice di massa corporea basso o alto) e non gestibili (età riproduttiva dei genitori, stress).

Diagnostica

1. Segni soggettivi:

- dolore addominale inferiore,

- scarico sanguinante dal tratto genitale,

- scomparsa dei segni di tossicosi precoce (nausea, vomito).

2. Segni oggettivi:

- L'ecografia è il metodo più informativo per diagnosticare le gravidanze non in via di sviluppo; la diagnosi può essere fatta prima della comparsa dei reclami. Con una gravidanza congelata, viene rilevata l'assenza di un embrione nella cavità dell'ovulo dopo 7 settimane di gravidanza o l'assenza di un battito cardiaco fetale.

- un esame del sangue per determinare il livello di b-hCG. Il suo contenuto durante una gravidanza congelata viene ridotto più volte. Di solito questa analisi viene eseguita in dinamica (più volte).

Soluzione medica al problema

Questa può essere una tattica in attesa, ovvero il monitoraggio dinamico del paziente fino a quando il feto non viene esportato. Se inefficaci, passano alla rimozione medica o chirurgica del feto (aspirazione a vuoto o curettage della cavità uterina).

Esame dopo una gravidanza mancata

Immediatamente dopo un aborto spontaneo o la rimozione del feto, viene esaminato il cariotipo dell'ovulo. In presenza di tre o più perdite, si consiglia di indagare sul cariotipo dei genitori.

Il cariotipo è un'analisi genetica che studia le anomalie quantitative e strutturali dei cromosomi.

Se vengono rilevate anomalie anatomiche, si consiglia un esame ecografico approfondito e l'isteroscopia con ulteriore eliminazione dei difetti (se possibile). In rari casi, in presenza di trombosi nella storia della vita del paziente e dei suoi parenti stretti, si raccomanda l'esame da parte di un ematologo.

In preparazione per una successiva gravidanza

Ci sono situazioni prevedibili ma molto difficili da cambiare. Questi includono gravidanze non sviluppate. Sfortunatamente, è impossibile eliminare completamente il rischio di una gravidanza non sviluppata, ma una gravidanza non in via di sviluppo, sebbene un fattore psicologicamente difficile, non esclude il normale corso delle gravidanze successive.

Avrai bisogno di un periodo di recupero, dopodiché ha senso visitare un medico e assicurarti di ripristinare il background mentale.

1. prendendo acido folico - 400 mcg al giorno (secondo le raccomandazioni dell'OMS) per 3 mesi. prima della gravidanza prevista;

2. cambiamenti nello stile di vita (perdita di peso, smettere di fumare, ecc.);

3) rivelazione e trattamento di malattie croniche concomitanti (ipotiroidismo, ipertensione, diabete, ecc.).

Tutto sarà assolutamente normale se la gravidanza è attentamente pianificata e si svolge sotto la costante supervisione di un medico..

Gravidanza congelata: segni e cause

Come ridurre la probabilità di aborto spontaneo.

Igor Makarov Dottore in Scienze Mediche, Professore, Dottore della più alta categoria di qualificazione

Quello che devi sapere su una gravidanza congelata, come ridurre la probabilità di aborto spontaneo - afferma il dottore in scienze mediche, il professor Igor Makarov.

In una gravidanza non in via di sviluppo, chiamata anche "gravidanza congelata", si verifica la morte dell'embrione / feto, ma non ci sono segni clinici di aborto spontaneo.

Cause di mancata gravidanza

Le ragioni per una gravidanza mancata sono molto diverse. Pertanto, l'arresto dello sviluppo dell'embrione / feto può essere dovuto al processo infiammatorio a seguito dell'azione di vari microrganismi. Gli agenti causali più comuni dell'infiammazione sono: streptococchi, stafilococchi, E. coli, Klebsiella, virus della rosolia, citomegalovirus, virus dell'herpes simplex, virus Coxsackie, micoplasma, clamidia, treponema, micobatteri, toxoplasma, plasmodia, funghi (mughetto).

Le malattie infettive croniche in una donna il più delle volte non portano direttamente alla morte fetale intrauterina, ma causano alcuni disturbi che contribuiscono ad essa. Ad esempio, come risultato dell'influenza diretta di un fattore infettivo, si forma un difetto cardiaco nel feto, che ne impedisce l'ulteriore sviluppo normale. Tuttavia, non sempre e non tutte le infezioni portano alla morte dell'embrione. L'effetto dell'infezione in questo caso dipende dal percorso della sua penetrazione, dal coinvolgimento nell'infezione del feto e delle membrane amniotiche, dal tipo e dall'attività dell'agente patogeno, dal numero di microrganismi penetranti, dalla durata della malattia della madre, dall'attività delle capacità protettive del corpo e da altri fattori.

I microrganismi possono entrare nell'utero dalle parti inferiori del sistema riproduttivo, infettando il liquido amniotico, che viene poi ingerito dal feto. L'infezione può diffondersi lungo le membrane amniotiche e oltre al feto, provocando danni ai suoi organi interni, che a loro volta ne sono la causa della morte. L'infezione può arrivare al feto e da focolai cronici di infiammazione nelle tube di Falloppio e nelle ovaie.

La morte dell'embrione / feto può essere dovuta a una violazione del rapporto immunitario, dato che l'ovulo è per metà estraneo all'organismo materno. In questo caso, vengono attivate reazioni di rigetto, volte a colpire l'ovulo e rimuoverlo dall'utero. La gravidanza non in via di sviluppo può essere causata da varie anomalie cromosomiche: nelle prime settimane di gravidanza sono presenti alterazioni cromosomiche nei casi di aborto spontaneo, c - c c - con l'età aumenta la probabilità di anomalie cromosomiche. Le ragioni per lo sviluppo di anomalie cromosomiche sono anche fattori esterni sfavorevoli. Arrestare la crescita e lo sviluppo dell'embrione / feto può causare complicazioni trombotiche causate da difetti genetici nel sistema di coagulazione del sangue in una donna incinta. Le più comuni sono: mutazione del fattore V Leiden, mutazione della protrombina G202110A, mutazione della metiltetraidrofolato reduttasi, polimorfismo del gene attivatore del plasminogeno, polimorfismo del recettore piastrinico.

Disturbi del sistema di coagulazione del sangue causati dalla sindrome da antifosfolipidi determinano anche lo sviluppo sfavorevole dell'embrione / feto. Nelle prime fasi della gravidanza, non è escluso il ruolo dell'effetto dannoso diretto degli anticorpi antifosfolipidi sulle strutture dell'ovulo con successivo aborto spontaneo. Con questa patologia, il processo di impianto dell'ovulo viene interrotto. Inoltre, con la sindrome da antifosfolipidi, c'è una diminuzione della formazione dei vasi sanguigni nella placenta e una diminuzione della sua funzione, che può causare una gravidanza mancata. Un'altra causa di alterato sviluppo dell'embrione e della placenta nella sindrome da antifosfolipidi è la trombosi e il danno ai vasi uteroplacentali.

Tra le cause di aborto spontaneo si distinguono anche i cambiamenti ormonali. La formazione alterata e la ridotta funzione del corpo luteo nell'ovaio portano ad una diminuzione del progesterone e ad una preparazione inadeguata dell'utero per l'impianto dell'ovulo. A questo proposito, la formazione della circolazione sanguigna uteroplacentare viene interrotta, il che comporta una diminuzione dell'afflusso di sangue all'embrione / feto e la sua morte. Spesso, tali violazioni si verificano con un eccessivo accumulo di ormoni sessuali maschili nel corpo di una donna (sindrome di Stein-Leventhal, sindrome adrenogenitale), con una funzione ridotta o aumentata della ghiandola tiroidea.

Più breve è il periodo di gestazione, maggiore è la sensibilità dell'embrione / feto all'azione dei fattori dannosi. Tuttavia, diminuisce in modo non uniforme durante lo sviluppo intrauterino. Si distinguono periodi critici durante la gravidanza in cui l'ovulo, l'embrione, il feto sono particolarmente vulnerabili agli effetti avversi: il periodo di impianto, il periodo di embriogenesi, il periodo di formazione della placenta (fino a 12 settimane), il periodo di formazione dei più importanti sistemi funzionali del feto

Segni clinici di una gravidanza congelata

Si distinguono numerosi disturbi sequenziali caratteristici della gravidanza non in via di sviluppo: diminuzione e cessazione della circolazione uteroplacentare sullo sfondo di danni alle strutture della placenta; cessazione della circolazione uteroplacentare; violazione della struttura dello strato interno dell'utero (endometrio) causata dalla presenza di elementi morti dell'ovulo nella cavità uterina.

I segni clinici di una gravidanza non in via di sviluppo possono essere estremamente scarsi sullo sfondo della cessazione dell'aumento delle dimensioni dell'utero e della loro discrepanza con l'età gestazionale. Tuttavia, l'utero può essere di dimensioni normali, può essere ridotto e può anche essere ingrandito se è pieno di sangue durante il distacco dell'ovulo.

Per qualche tempo dopo la morte dell'embrione / feto, la paziente può sentirsi incinta. Tuttavia, nel tempo, i segni soggettivi della gravidanza scompaiono gradualmente. Si notano periodicamente spotting dal tratto genitale e crampi addominali. La gonadotropina corionica nel sangue di una donna, di regola, è a un livello estremamente basso o addirittura completamente assente.

Diagnosi di gravidanza non in via di sviluppo

L'identificazione più affidabile di una gravidanza non in via di sviluppo può essere basata sui risultati di un esame ecografico in assenza di battito cardiaco fetale. Uno dei tipi più comuni di gravidanze perse è l'anembrione, ad es. l'assenza di un embrione nella cavità dell'ovulo dopo settimane di gravidanza. In questo caso, l'ovulo è più piccolo di quanto dovrebbe essere e l'embrione non viene visualizzato.

In altri casi di gravidanza non in via di sviluppo, secondo i dati ecografici, la dimensione dell'ovulo corrisponde o è in ritardo nel suo sviluppo, l'embrione può essere visualizzato, ma senza battito cardiaco. Spesso è possibile rilevare l'ematoma retrocoriale, che è un accumulo di sangue nel sito di distacco dell'ovulo dalla parete uterina.

Con una permanenza più lunga dell'embrione morto nell'utero, la visualizzazione dell'embrione è impossibile, non ci sono segni della sua attività vitale. La dimensione dell'utero è in ritardo rispetto all'età gestazionale, c'è una deformazione dell'ovulo con contorni sfocati.

Rimozione dell'ovulo morto

La morte di un embrione / feto non è sempre accompagnata dalla sua espulsione spontanea dall'utero. I casi si osservano spesso quando un ovulo morto rimane nell'utero per un tempo indefinitamente lungo. La ragione di questo ritardo può essere: attaccamento stretto primario dell'ovulo alla parete uterina durante l'impianto, inadeguatezza delle reazioni di rigetto immunitario dell'ovulo morto, diminuzione dell'attività contrattile dell'utero.

Quando un embrione morto rimane nell'utero per più di 4 settimane, gli elementi del decadimento dell'ovulo entrano nel flusso sanguigno materno, il che può causare un sanguinamento massiccio quando si cerca di interrompere una gravidanza. Pertanto, prima del curettage dell'utero, è necessario effettuare studi sullo stato del sistema di coagulazione del sangue e, se necessario, effettuare un trattamento appropriato..

Dopo un esame approfondito e un'adeguata preparazione di una donna (esecuzione di misure terapeutiche e preventive volte a ridurre il rischio di sviluppare possibili complicanze), è necessario interrompere una gravidanza congelata. A tale scopo vengono eseguite la dilatazione strumentale o farmacologica della cervice e la rimozione strumentale del contenuto dell'utero. È anche possibile utilizzare farmaci speciali per la rimozione non operatoria dell'ovulo dall'utero. Immediatamente durante l'aborto o subito dopo il suo completamento, deve essere eseguita un'ecografia per assicurarsi che parti del feto e della placenta siano completamente rimosse. Dopo la rimozione dell'ovulo in gravidanza non in via di sviluppo, indipendentemente dal metodo di interruzione scelto, è consigliabile eseguire un trattamento antinfiammatorio.

In ogni caso, con una gravidanza non in via di sviluppo, è richiesto un esame approfondito per identificare le possibili cause di interruzione della gravidanza, seguito dalla loro eliminazione o indebolimento dell'azione.

Come ridurre la probabilità di morte degli embrioni?

Per ridurre la probabilità dell'azione di possibili fattori dannosi nel corso della gravidanza, è necessario condurre un esame di screening delle pazienti che stanno pianificando una gravidanza, nonché delle donne nelle prime fasi della gravidanza per l'infezione urogenitale. È anche importante condurre consulenza medica e genetica al fine di identificare i gruppi ad alto rischio di patologie congenite ed ereditarie. In presenza di cause endocrine di aborto spontaneo, deve essere selezionata una terapia ormonale correttiva appropriata.

È anche importante identificare vari disturbi autoimmuni e la loro correzione. La ri-gravidanza è possibile quando le cause identificate di morte dell'embrione / feto vengono eliminate e dopo il trattamento necessario. Con una nuova gravidanza, viene eseguito un esame ecografico, la determinazione dei marcatori nel sangue di possibili disturbi dello sviluppo fetale, tra cui: α - fetoproteina, gonadotropina corionica, test PAPP-A nei termini più informativi. Secondo le indicazioni, viene eseguita anche la diagnostica prenatale invasiva, tra cui biopsia corionica, amniocentesi o cordocentesi per determinare malattie cromosomiche e un certo numero di malattie fetali monogeniche. Inoltre, eseguono misure terapeutiche e profilattiche volte ad eliminare il processo infettivo, eseguono una terapia antinfiammatoria specifica in combinazione con immunocorrettori, correggono le violazioni del sistema di coagulazione del sangue e prevengono l'insufficienza placentare a partire dalle settimane di gravidanza.

Per questioni mediche, assicurati di consultare un medico in anticipo

gravidanza non in via di sviluppo

Commenti degli utenti

Non ci sono davvero sintomi, ma puoi determinare superando il test per hCG, e dopo due giorni ripeterlo e vedere: qual è la dinamica? Se il risultato aumenta (dovrebbe aumentare di quasi 2 volte) - la gravidanza si sviluppa e, in caso contrario (o diventa più piccola) - molto probabilmente che la gravidanza non si sviluppi.

Gravidanza congelata

All'estero, iniziano a esaminare la sindrome da aborto spontaneo dopo la 3a interruzione della gravidanza. Allo stesso tempo, la probabilità di una quarta gravidanza dopo 3 aborti spontanei in una donna sana è del 75%. In Russia, la diagnosi di aborto spontaneo viene effettuata dopo 2 esiti infruttuosi. Quali sono le ragioni per lo sbiadimento delle gravidanze? A che ora è più probabile che la gravidanza stia svanendo? Cosa fare se il problema persiste?

Cos'è una gravidanza congelata

Una gravidanza congelata si verifica quando il feto, per qualsiasi motivo, smette di svilupparsi e muore. Molto spesso questo accade nel primo trimestre di gravidanza, ma accade anche nel secondo e persino nel terzo.

Una gravidanza congelata è un tipo di aborto spontaneo. L'inizio di una tale gravidanza procede allo stesso modo di una normale: un ovulo fecondato raggiunge l'utero e vi viene impiantato. Allo stesso tempo, una donna ha tutti i segni caratteristici della gravidanza: le mestruazioni si interrompono, si verifica l'ingorgo mammario, l'utero aumenta di dimensioni. Il momento della fine dello sviluppo fetale passa spesso inosservato dalla donna incinta, specialmente nelle prime fasi.

Come variante di una gravidanza congelata, si può presentare un caso in cui, dopo la fecondazione e l'impianto, l'embrione non si sviluppa affatto, si formano solo organi extraembrionali (membrane fetali). Questa condizione è chiamata "ovulo vuoto".

Il momento in cui il più delle volte si verifica un arresto nello sviluppo del feto

I medici hanno calcolato il momento in cui l'embrione è più vulnerabile: 3-4 settimane, 8-11 settimane e 16-18 settimane di gravidanza. L'ottava settimana di gravidanza è particolarmente critica. È in questo momento che la probabilità di aborto spontaneo e una gravidanza congelata è alta. Questo è il momento della deposizione degli organi vitali del futuro bambino e dei cambiamenti nel corpo della madre.

Segni di una gravidanza congelata (non sviluppata)

Molto spesso, non è possibile sospettare in modo indipendente una gravidanza congelata. I primi segni di una gravidanza mancata possono essere la cessazione dei sintomi di gravidanza preesistenti (nausea, vomito al mattino, tensione nelle ghiandole mammarie). Ma questi sono tutt'altro che accurati criteri per la diagnosi. Più allarmante è la comparsa di una scarica sanguinolenta, che inoltre non consente una diagnosi. Sono necessari una visita medica e un esame aggiuntivo (ecografia, esame del sangue hCG).

Molto spesso, una gravidanza non in via di sviluppo termina con un aborto spontaneo: l'utero si contrae, inizia il sanguinamento (l'ovulo esfolia) e il trofoblasto o la placenta sono già espulsi dalla cavità uterina. Per diversi giorni, l'individuazione di una scarica sanguinolenta dall'utero continua, quindi si interrompe completamente. Tuttavia, in alcuni casi, non si verifica aborto spontaneo, quindi le tattiche di ulteriori azioni vengono sviluppate individualmente in consultazione con un ginecologo.

Temperatura basale con una gravidanza congelata

Con una gravidanza congelata nel primo trimestre, molto spesso, la temperatura basale diminuisce, ma non sempre. La temperatura può rimanere sopra i 37 gradi e durante la gravidanza sbiadisce! Se sospetti una gravidanza congelata, è consigliabile condurre un'ecografia.

Diagnostica di una gravidanza non sviluppata e congelata


Durante una visita ginecologica:

  • discrepanza tra le dimensioni dell'utero e l'età gestazionale (l'utero è inferiore all'età gestazionale prevista);

Con esame ecografico (ecografia) della piccola pelvi:

  • mancanza di battito cardiaco fetale;
  • anembryonia (uovo fetale vuoto, senza embrione);

Con esami del sangue ormonali:

  • fermare la progressiva crescita del numero dell'ormone della gravidanza, hCG (gonadotropina coriogonica), caratteristica della gravidanza normale.

Le tattiche di gestione per l'individuazione di una gravidanza non in via di sviluppo possono essere diverse e dipendono da ogni caso specifico:

1. Aspettativa. Dopo un po ', a causa della morte dell'ovulo, il livello degli ormoni placentari diminuisce e si verifica un aborto spontaneo.

2. Interruzione del trattamento: se l'età gestazionale è inferiore a 8 settimane, è possibile utilizzare un farmaco antagonista del progesterone (mifepristone), che viene assunto in forma di pillola, in combinazione con un analogo della prostaglandina E1 (misoprostolo), che viene somministrato per via vaginale; dopo un po ', sotto l'influenza di droghe, si verifica un aborto spontaneo.

3. Trattamento chirurgico: curettage (curettage) della cavità uterina.

La durata della procedura dipende dalle caratteristiche individuali di ogni donna. La necessità di un ulteriore ricovero dipende dal decorso del periodo postoperatorio, dalla presenza di eventuali infezioni e da molti altri motivi. Ma, di regola, il trattamento dopo tale operazione continua in un ambiente ospedaliero. In termini di tecnica, questa operazione è simile a un aborto e viene eseguita in anestesia. Dopo aver svuotato l'utero, a seconda della situazione, possono essere prescritti farmaci che riducono l'utero e una terapia antibiotica. Dopo 1-2 settimane, è necessario sottoporsi a un esame ecografico (ecografia) dell'utero per valutare le condizioni della cavità uterina (se ci sono resti dell'ovulo) e quanto bene l'utero si è contratto.

Gravidanza dopo "gravidanza congelata"

La prognosi dopo una gravidanza mancata è generalmente favorevole. La maggior parte delle donne non ha problemi con l'inizio e la gestazione delle gravidanze successive. Circa l'80-90% delle pazienti che hanno avuto una sola gravidanza congelata in passato trasportano e danno alla luce bambini sani. Se si sono verificate ripetute interruzioni di gravidanza (2 o più volte) e si parla già dell'aborto abituale, la prognosi è peggiore e la coppia necessita di un esame più approfondito.

La pianificazione per una gravidanza successiva è raccomandata non prima di 3-6 mesi dopo il precedente fallimento e include molti degli aspetti più importanti:

  • Esame ecografico (ecografia) degli organi pelvici
  • Esame per infezioni urogenitali (strisci della cervice mediante diagnostica PCR)
  • Determinazione del livello di omocisteina nel sangue
  • Determinazione del livello di autoanticorpi nel sangue
  • Determinazione del titolo di anticorpi contro la rosolia nel sangue

Studio del livello degli ormoni tiroidei nel sangue. Tuttavia, un piano di esame individuale viene sviluppato solo dopo aver consultato un ginecologo e può essere ampliato, tenendo conto delle caratteristiche individuali.

Chi è a rischio di gravidanze ricorrenti non in via di sviluppo?

Il gruppo a rischio di gravidanze ripetute non in via di sviluppo comprende principalmente donne che hanno subito aborti. Inoltre, maggiore è il numero di aborti, maggiori sono le probabilità di affrontare un problema simile..

Inoltre, il gruppo di rischio per le gravidanze perse comprende le donne che hanno avuto una gravidanza extrauterina, così come quelle la cui gravidanza si è "congelata" all'ultimo momento e un bambino non vitale è nato. Questo gruppo comprende tutti coloro che soffrono di malattie infettive e virali del sistema riproduttivo..

Spesso l'età di una donna è anche un fattore di rischio per lo sbiadimento della gravidanza. Ecco perché è consigliabile avere il primo figlio prima dei 30 anni. Inoltre, alcune caratteristiche anatomiche del sistema riproduttivo femminile possono diventare un ostacolo al trasporto della gravidanza. Questi includono l'utero a due corna e a sella. Si tratta di disturbi congeniti dello sviluppo di questo organo, in cui la sua forma è così alterata da interferire con il normale sviluppo della gravidanza e la gravidanza svanisce. Tali disturbi includono aderenze all'interno della cavità uterina, formate dopo l'infiammazione, e un setto congenito, che, per così dire, lo separa dall'interno..

I fibromi uterini possono anche interferire con il normale sviluppo della gravidanza. Deforma la cavità uterina e impedisce il corretto attaccamento dell'ovulo.

I fattori di rischio per la recidiva della gravidanza non in via di sviluppo includono disturbi endocrini: diabete mellito, malattie della tiroide, in particolare una diminuzione della sua funzione, irregolarità mestruali, un fallimento nella produzione di progesterone - un ormone responsabile del normale sviluppo della gravidanza.

Perché la gravidanza si blocca

“Questa è la seconda volta di fila per me! - ragazza che piange alla reception dell'ostetrico-ginecologo. - Sei mesi fa, la gravidanza si è congelata a 11 settimane, ora a 6-7. Cosa c'è di sbagliato in me? Io e mio marito vogliamo davvero un bambino... "

I medici hanno calcolato il momento in cui l'embrione è più vulnerabile: 3-4, 8-11 e 16-18 settimane. È in questo momento che la probabilità di aborto spontaneo e una gravidanza congelata è alta. Questo è il momento della deposizione degli organi vitali del futuro bambino e dei cambiamenti nel corpo della madre.

Colpevole 1: disturbi ormonali

I cambiamenti più significativi nel primo trimestre di gravidanza subiscono il sistema endocrino di una donna. La produzione di ormoni materni è influenzata dagli ormoni della placenta e del feto. Dal momento del concepimento, la quantità di ormoni sessuali femminili nel corpo aumenta: progesterone ed estrogeni, ed è importante non solo la loro presenza, ma anche l'equilibrio.

Quindi una delle cause ormonali di una gravidanza congelata e di un aborto spontaneo è la mancanza di progesterone, senza la quale l'embrione non può "stabilirsi" saldamente nell'utero. In circa il 20% delle donne durante la gravidanza, il livello degli ormoni sessuali maschili aumenta: questa è la seconda possibile ragione per lo sbiadimento della gravidanza.

Questi disturbi possono essere previsti dall'analisi dello stato ormonale anche prima che la gravidanza e il trattamento possano essere iniziati in anticipo..

Colpevole 2: malattie genetiche

Le anomalie genetiche fetali si manifestano abbastanza presto, molte di esse sono incompatibili con la vita. Le "rotture" genetiche sono ereditate dall'embrione sia dalla madre che dal padre, oppure si verificano quando la combinazione dei geni dei genitori non ha successo. Si ritiene che se la seconda, la terza o più gravidanze di seguito si bloccano, la colpa è della genetica. Tuttavia, i medici trovano difficile dirlo con precisione.

Sfortunatamente, spesso non è possibile scoprire la causa di una gravidanza congelata. Il consiglio è questo: se stai pianificando una gravidanza, fatti visitare. Tratta tutte le infezioni a trasmissione sessuale (l'ureaplasma in questo senso non è così innocuo come molti credono). Fai il test per gli ormoni, se va tutto bene, fai un corso di terapia vitaminica, vai, alla fine, in un resort. Rilassare. Vai a consultare un genetista, soprattutto se hai già avuto una gravidanza congelata o se stai aspettando due gemelli o tre gemelli.

Colpevole 3: infezioni

La gravidanza è uno stato di immunosoppressione, soppressione dell'immunità. Altrimenti, come potrebbe l'organismo della madre venire a patti con l'apparizione sul suo territorio di un "estraneo", la metà delle cui informazioni genetiche è completamente diversa? Il sistema immunitario reagirebbe istantaneamente con grave aggressività a un tale "trapianto semi-compatibile", e il bambino avrebbe difficoltà.

Ma la natura ha previsto tutto: il bambino è protetto in modo affidabile dall'attacco di anticorpi da parte della placenta e delle membrane fetali. D'altra parte, l'ormone della gravidanza - gonadotropina corionica (quella da cui appare la seconda striscia sul test espresso) sopprime potentemente gli attacchi immunologici da parte del corpo della madre. Gli ormoni della placenta, del corpo luteo, delle ghiandole surrenali e del feto stesso agiscono all'incirca nello stesso modo. Il bambino sta bene, ma la madre è vulnerabile a varie infezioni.

Tutte le malattie infettive sono aggravate nelle donne in gravidanza. La flora innocua “locale”, conquistata la libertà, si moltiplica a dismisura, causando molti problemi. La flora vaginale viene attivata e sussiste il pericolo di infezione intrauterina del feto. In questo senso, la micoplasmosi, l'ureaplasmosi, la clamidia e tutte le malattie a trasmissione sessuale (gonorrea, sifilide, ecc.) Sono sfavorevoli..

Il citomegalovirus (CMV) e il virus della rosolia causano cambiamenti irreversibili e molteplici malformazioni. Tuttavia la loro infezione è pericolosa solo durante la gravidanza, la "vecchia" infezione, al contrario, crea un incentivo alla produzione di anticorpi della classe IgG e previene l'esacerbazione della malattia. Ma gli anticorpi IgM sono un segno di una "nuova" infezione e motivo di grave preoccupazione. Non voglio spaventarti, ma la rosolia nel primo trimestre di gravidanza è un'indicazione obbligatoria per la sua interruzione. Il citomegalovirus è meno aggressivo, ma è molto più probabile che causi gravidanze mancate.

Un altro pericolo è l'epidemia di influenza. Nelle donne in gravidanza, un ARVI banale è difficile, perché il sistema immunitario funziona a malincuore. Inoltre, il pericolo non deriva tanto dall'agente patogeno stesso, ma da sintomi generali: intossicazione, febbre, che porta a un flusso sanguigno alterato nel sistema madre-placenta-feto. L'embrione manca di ossigeno e sostanze nutritive e può morire. Pertanto, durante i focolai stagionali di influenza, si raccomanda alle donne in gravidanza di essere vaccinate con un vaccino ucciso polivalente..

Colpevole 4: stile di vita sbagliato

I medici dicono: in condizioni favorevoli, la gravidanza, di regola, procede senza complicazioni ed è facilmente tollerata. Con la modalità corretta, non è necessario apportare modifiche significative. Ora mostrami una donna che vive nel giusto regime...

La gravidanza, ovviamente, non è una malattia, ma è anche impossibile condurre uno stile di vita normale. In effetti, in questo momento, il carico sul corpo femminile è molto maggiore. Basta raddoppiare il volume del sangue circolante: il cuore deve funzionare in modalità a doppia tensione.

Credo che una donna incinta abbia bisogno di pace fisica ed emotiva. E prima di fare qualsiasi cosa, devi valutare il potenziale danno e il potenziale beneficio di questo evento. Ad esempio, molte persone pensano che puoi prendere il sole durante la gravidanza. Per cosa? Per la vitamina D? Il bambino lo riceve ancora a malapena, ma la radiazione solare può influire negativamente sugli organi in formazione. E quindi è necessario riflettere su ogni passaggio

La gravidanza congelata spesso deriva dallo stress e dallo sforzo eccessivo. È improbabile che al bambino piaccia se la mamma trascorre un'intera giornata in una stanza soffocante, fissando il computer e alzandosi da una sedia solo per bere un paio di tazze di caffè e preparare Doshirak per il pranzo. Tali condizioni possono contribuire a varie complicazioni, ad esempio, distacco precoce della placenta e portare l'utero a uno stato di tono aumentato. Entrambi interrompono il flusso sanguigno e il nascituro riceve poco ossigeno e sostanze nutritive..

La gravidanza, in particolare il suo primo trimestre, è un motivo per prenderti cura di te stesso e persino coccolarti. Si consiglia di trascorrere non più di un'ora al giorno sui mezzi pubblici. I frullati nervosi sono generalmente controindicati. Hai bisogno di cibo sano, tanta aria fresca ed emozioni positive, attività fisica e mentale moderata, preferibilmente sotto forma di passeggiate e semplici esercizi.

Secondo le leggi sul lavoro, le donne incinte non possono essere coinvolte in lavori notturni, straordinari, lavori che comportano il sollevamento e lo spostamento di oggetti pesanti, vibrazioni, esposizione a temperature alte e basse, rumore, radiazioni e alcuni prodotti chimici. Un sonno sano per otto o più ore al giorno è importante. Non è consigliabile stare in piedi più di tre ore al giorno..

Anche i viaggi all'estero non sono privi di rischi. Innanzitutto, se accade qualcosa di inaspettato, un paese straniero non fornirà assistenza medica completa. In secondo luogo, i voli a lunga distanza e ancora di più i viaggi, il cambio di fuso orario, una dieta insolita e un cambiamento del clima richiedono grandi sforzi da parte del corpo e possono essere dannosi. Il feto nelle prime fasi non tollera l'acclimatazione e questo può anche causare una mancata gravidanza.

Nella stragrande maggioranza dei casi, una gravidanza mancata è il risultato di una serie sfortunata di circostanze, una cattiva combinazione di fattori casuali e completamente recuperabili. L'intervallo di sei mesi necessario per ripristinare l'endometrio per la prossima gravidanza consentirà di eseguire tutte le misure mediche necessarie e darà una tregua al corpo. E non dimenticare il futuro padre, dovrà anche superare alcuni test, quali in particolare - dirà il dottore.

Gravidanza congelata

La gravidanza congelata è uno dei tipi di patologie generiche. Una gravidanza congelata si manifesta con l'arresto dello sviluppo fetale, il più delle volte nel primo trimestre. Accade spesso che le violazioni non vengano diagnosticate immediatamente. Una donna può sentirsi bene: avere un buon appetito, sbarazzarsi finalmente della tossicosi dolorosa e, soprattutto, non avere il minimo sospetto sullo sviluppo interrotto del bambino. E solo un esame di routine mostrerà che il battito cardiaco non è udibile e, ad esempio, alla 14a settimana di gravidanza, il feto è nella fase di sviluppo di 9 settimane. In questo caso, l'utero può continuare a crescere a causa della crescita della placenta. Ma alcuni segnali di pericolo si fanno sentire anche senza una visita medica. A volte, possono apparire macchie non abbondanti e contrazioni dolorose a breve termine nell'addome inferiore.

Senza dubbio, una gravidanza congelata è il trauma psicologico più forte per una donna. Dopotutto, succede che anche una gravidanza pianificata finisca con un fallimento. Quali sono i motivi?

Molto spesso - gravi malattie genetiche, completamente indipendenti dai partner. In questo caso, viene attivato il principio della selezione naturale: un bambino con patologie gravi non è in realtà in grado di svolgere un'attività di vita a tutti gli effetti. Ma questo, ovviamente, non è l'unico prerequisito. Una gravidanza congelata può verificarsi a causa di malattie infettive della madre: clamidia, toxoplasmosi, herpes o per abuso di alcol, droghe, sigarette.

Cosa fare dopo che è stata stabilita una gravidanza congelata? Dopotutto, la ritenzione di un feto morto nell'utero è molto pericolosa. I prodotti di decomposizione dei tessuti del feto morto iniziano ad essere assorbiti nel flusso sanguigno e avvelenano il corpo della madre con materiale tossico. Se questo continua abbastanza a lungo, o meglio, più di quattro settimane, il processo di coagulazione del sangue viene interrotto. I prodotti di decadimento della placenta e dei tessuti fetali danno tromboplastina tissutale, che entra nel flusso sanguigno della madre e causa complicazioni trombotiche, sanguinamento. Tra le altre cose, può verificarsi una grave infiammazione dell'utero, che rappresenta una minaccia per le gravidanze successive..

Pertanto, è necessario rimuovere i resti del feto dall'utero il prima possibile. Molto spesso viene utilizzato un intervento medico: raschiare i resti dalla cavità uterina o rimuovere l'ovulo mediante aspirazione a vuoto. Questa operazione viene eseguita in anestesia generale. Prima dell'operazione, viene necessariamente diagnosticata la capacità di coagulazione del sangue e viene stabilito il fattore Rh. Se Rh è negativo, è necessario iniettare immediatamente o entro diversi giorni l'immunoglobulina anti-Rh nel corpo della donna.

Ogni caso di gravidanza mancata richiede uno studio separato. Nonostante l'elenco di ragioni comuni, i fattori individuali associati al corso della gravidanza, le caratteristiche del corpo femminile e i fattori immunologici contano sempre..

È importante ricordare che una gravidanza congelata non pone fine ai successivi tentativi di avere figli! Per cominciare, entrambi i partner dovrebbero sottoporsi a un esame del sangue citogenetico per rilevare potenziali anomalie cromosomiche fetali. Inoltre, entro 6-12 mesi (e questo è il periodo durante il quale vale la pena astenersi da una possibile gravidanza), è necessario mangiare correttamente e completamente, assumere complessi vitaminici, non dimenticare una contraccezione affidabile. Si consiglia di utilizzare contraccettivi ormonali, che avranno anche una funzione terapeutica. Dopo che il corpo ha attraversato il processo di recupero, sarà possibile ripetere il tentativo di dare alla luce un bambino. Nella stragrande maggioranza dei casi, la gravidanza e il parto hanno successo e nasce un bambino sano..

E 'Importante Conoscere La Pianificazione

Mukaltin può essere usato durante la gravidanza? Informazioni di base, controindicazioni e regole per l'assunzione del farmaco

Analisi

La mukaltin è un farmaco popolare e sicuro che può essere prescritto da un medico per curare la tosse nelle donne incinte e che allattano.

Come scegliere un seggiolino auto per neonati

Infertilità

L'acquisto di un seggiolino auto in macchina è obbligatorio se un neonato è comparso nella famiglia di un automobilista. Da un lato, questa fastidiosa acquisizione, che ha un costo considerevole, occupa quasi due posti in cabina, e ti sarà utile solo 6 mesi fino a quando il bambino non crescerà..

Come diluire correttamente il latte artificiale

Nutrizione

Prepara correttamente la formula: sembrerebbe che sia più facile, leggi le istruzioni sulla scatola e fai come è scritto. Ma a volte le cose più semplici, soprattutto quando riguardano un neonato, possono semplicemente confondere i genitori..

È possibile rimanere incinta con una diagnosi di iperplasia endometriale

Neonato

Tempo di lettura: min.L'iperplasia endometriale è una malattia caratterizzata da una crescita eccessiva dello strato della membrana nell'utero.