Principale / Nutrizione

Il consiglio del dottor Komarovsky sul trattamento della dacriocistite nei neonati

La nascita di un bambino è una gioia indicibile, che può essere messa in ombra molto rapidamente se i giovani genitori perdono una malattia comune: la dacriocistite nei neonati. I sintomi di questa malattia sono particolarmente spesso trascurati dai giovani genitori che non hanno una formazione ed esperienza adeguate. Nel frattempo, puoi evitare la comparsa di questa malattia spiacevole e dolorosa con semplici azioni preventive, raccomandate dal famoso dottore Komarovsky.

Cos'è la dacriocistite

La malattia si verifica quando il canale lacrimale è bloccato nei neonati. Questo è un processo infiammatorio provocato dall'accumulo di liquido nel sacco lacrimale. I microrganismi si depositano sull'umidità dei nutrienti e iniziano a svilupparsi rapidamente. Il fluido si trasforma in pus e i tessuti circostanti e lo stesso sacco lacrimale si infiammano gravemente.

È impossibile prevenire la formazione di ostruzione del canale lacrimale in un neonato, ma è del tutto possibile prevenire lo sviluppo di dacriocistite. Per fare questo, i giovani genitori devono assolutamente seguire le raccomandazioni di pediatri esperti ed eseguire un semplice massaggio fin dai primi giorni di vita di un bambino. Se la malattia inizia, è necessario consultare un medico il prima possibile e iniziare il trattamento corretto..

Le ragioni per lo sviluppo della malattia

Nel feto nel corpo della madre, il canale lacrimale è bloccato con uno speciale film sottile, che non consente al liquido amniotico dell'ambiente di entrare nel corpo del nascituro. Alla nascita di un bambino, questo film si rompe con il primo pianto di un neonato e il liquido dal sacco lacrimale è in grado di defluire nel canale nasolacrimale.

Se ciò non accade, il film rimane in posizione e appare un'ostruzione del canale lacrimale. Muco e liquido non trovano una via d'uscita e si accumulano gradualmente nel sacco lacrimale. All'inizio questo è completamente impercettibile, poiché a questa età il bambino non ha ancora lacrime, non vengono prodotte per circa il primo mese di vita. Ma c'è ancora liquido, quindi si accumula e dopo una settimana o il decimo giorno, la sua quantità diventa critica. I batteri si depositano rapidamente su un tale mezzo nutritivo, che causa una grave suppurazione..

La dacriocistite diventa evidente. Sembra un forte gonfiore nell'angolo interno dell'occhio, che si estende a tutta la palpebra inferiore. La malattia è dolorosa, il bambino avverte un forte disagio, piange, si preoccupa, dorme male, il suo appetito può soffrire ea questa età è molto importante che il bambino aumenti di peso in modo costante e sicuro.

Tra i motivi che possono scatenare la dacriocistite sono i seguenti:

  • Disturbi della posizione del film nel canale nasolacrimale.
  • La presenza di resti di tessuto embrionale che formano una densa ostruzione all'interno del canale e diventano la causa dello sviluppo della malattia.
  • In rari casi, i disturbi congeniti della struttura del dotto lacrimale diventano la causa della malattia..

Al fine di prevenire lo sviluppo di complicanze della malattia, è importante iniziare il trattamento corretto in tempo, ascoltando esattamente le raccomandazioni del medico curante.

Sintomi problematici

Con l'infiammazione del canale lacrimale, il bambino sviluppa i seguenti sintomi:

  1. Formazione di un sigillo sferico nell'angolo dell'occhio, nell'area del sacco lacrimale. All'inizio della malattia, è lieve e piccola. Man mano che la dacriocistite si sviluppa, la formazione aumenta di dimensioni, diventa più densa e più dolorosa. La pelle sopra di essa diventa rossa e i tessuti circostanti si infiammano..
  2. Quando si preme sulla formazione dal canale lacrimale, trasparente e con il progredire della malattia, secrezione purulenta.
  3. Il fluido fuoriesce costantemente dagli occhi. Poiché un neonato nel primo mese di vita non è in grado di produrre lacrime, questo sintomo indica direttamente la presenza di dacriocistite..
  4. La presenza di un processo infiammatorio acuto su un solo lato, cioè in un occhio, mentre la congiuntivite, comune anche nei neonati, cattura entrambi gli occhi.

Se il trattamento non viene avviato in tempo, la malattia può causare gonfiore, infiammazione e indolenzimento gravi, che influiranno sul benessere generale del bambino..

Come sbarazzarsi del problema

Il trattamento per questa malattia viene effettuato nei seguenti modi:

  • Massaggio del canale lacrimale. Il suo scopo è distruggere l'ostruzione che blocca fisicamente il deflusso del contenuto dal sacco lacrimale. Non appena la permeabilità viene ripristinata, il liquido può fuoriuscire e il processo diminuirà..
  • Se ciò non può essere ottenuto eseguendo un massaggio, dovrai ricorrere al sondaggio. La procedura viene eseguita in anestesia locale. La sonda è progettata per sfondare la pellicola o "sfondare" il tappo che ostruisce il canale nasolacrimale. Di solito è sufficiente una manipolazione; in casi eccezionali, è necessario ripetere il sondaggio.

Il massaggio per la dacriocistite dei neonati viene eseguito nel modo seguente:

  1. Lavati accuratamente le mani.
  2. Trattare la zona del massaggio con una soluzione acquosa di "Furacilin", rimuovendo accuratamente tutte le secrezioni accumulate.
  3. Posiziona il polpastrello dell'indice sull'area dell'angolo interno dell'occhio.
  4. Premendo molto leggermente sul punto del sacco lacrimale, accarezza delicatamente l'area dell'occhio, come se cercasse di rimuovere il blocco del condotto. Questa azione aiuterà ad aprire il canale e drenare il fluido e il pus accumulati..
  5. Ogni giorno vengono eseguiti fino a 8 viaggi con circa 10 movimenti.
  6. Tutto il liquido e il pus rilasciati durante la procedura devono essere rimossi con un tampone morbido imbevuto di soluzione di furacilina.
  7. La procedura è completata con colliri antibiotici, che devono essere prescritti da un medico.

Il dottor Komarovsky sottolinea che tale trattamento non dovrebbe spaventare i genitori, senza di esso le conseguenze possono essere molto più pericolose e dolorose. La dacriocistite avviata può portare alle seguenti conseguenze:

  • Phlegmon del sec.
  • Ascesso o flemmone dell'orbita.
  • Flemmone del sacco lacrimale.
  • La panoftalmite è un processo infiammatorio con abbondante formazione di pus che si sviluppa in tutto l'occhio e porta alla perdita della vista.
  • Meningite secondaria, cioè infiammazione delle meningi derivante dal trasferimento dell'infezione dalla zona degli occhi.

Tutte queste conseguenze sono molto gravi e nell'interesse della salute del bambino evitarne lo sviluppo in ogni modo possibile..

Pertanto, è importante contattare in tempo un oftalmologo pediatrico al minimo sospetto di dacriocistite, quindi seguire attentamente e attentamente tutte le sue raccomandazioni e prescrizioni..

Il consiglio del dottor Komarovsky

Se agisci sulla dacriocistite secondo i metodi del Dr.Komarovsky, cioè inizi il trattamento il prima possibile e usi il massaggio, il risultato sarà molto buono e sarai in grado di evitare non solo le complicazioni, ma anche l'intervento chirurgico. Di solito, una semplice e breve esposizione al fluido accumulato è sufficiente per creare una pressione in eccesso. Rompa con successo il film sottile che blocca l'uscita del canale nasolacrimale, che aiuta a sbarazzarsi del problema sottostante. I microbi rimanenti vengono trattati dall'antibiotico contenuto nei colliri prescritti dal medico per il bambino..

La stessa cosa accade se il canale nasolacrimale viene bloccato. Il cambiamento di pressione nel fluido durante il massaggio "rompe" letteralmente il blocco, che porta a un rapido sollievo e la malattia scompare naturalmente e nel modo più delicato per il bambino.

Quando si esegue un massaggio, il dott.Komarovsky consiglia di agire in modo persistente, ma il più attentamente possibile. È molto importante mantenere una buona igiene e tagliare e limare le unghie corte per non ferire la pelle molto delicata e sensibile del bambino. Con una procedura così semplice, puoi salvare tuo figlio da molte spiacevoli conseguenze e da una condizione dolorosa pericolosa per la vista e il benessere generale di un minuscolo organismo..

I sostenitori della Scuola del dottor Komarovsky sanno bene che questo specialista raccomanda vivamente di non ricorrere immediatamente all '"artiglieria pesante" sotto forma di massicce cure mediche. Ciò è particolarmente vero e applicabile in relazione alla dacriocistite. Se i genitori studiano attentamente la tecnica di massaggio, non avranno alcuna difficoltà a trattarla. E l'uso di medicinali è una misura estrema, e anche allora come prescritto da un medico. Va ricordato che il corpo di un neonato non ha una forte immunità, quindi l'uso di farmaci può essere rischioso.

Il massaggio è un modo semplice ed efficace per sbarazzarsi della dacriocistite nei neonati.

Sintomi e trattamento della dacriocistite congenita nei neonati

La struttura dell'apparato lacrimale e i meccanismi di sviluppo della dacriocistite

Il liquido lacrimale è prodotto dalle ghiandole che si trovano all'esterno delle palpebre superiori. La sua funzione principale è quella di idratare la congiuntiva. Le lacrime vengono rimosse attraverso i canali lacrimali situati nell'angolo interno inferiore di ciascun occhio. Questi condotti sono collegati al sacco lacrimale, che si apre nel canale nasolacrimale. Pertanto, il liquido in eccesso viene rimosso nella cavità nasale. Se il deflusso è disturbato, i microrganismi patogeni si accumulano nel sacco lacrimale, causando la sua infiammazione.

La dacriocistite nei neonati è una patologia relativamente rara, diagnosticata nell'1–7% dei neonati nei primi mesi di vita. Lo sviluppo della malattia a questa età è più spesso associato al blocco del canale nasolacrimale con una membrana mucosa. Nel periodo embrionale, protegge gli occhi del bambino dal liquido amniotico e scoppia al primo pianto nella maggior parte dei neonati.

Altri motivi per lo sviluppo della dacriocistite nei bambini includono:

  • anomalie congenite nella struttura dell'apparato nasolacrimale (vera atresia);
  • lesione traumatica;
  • infezioni agli occhi;
  • tumori che creano un'ostruzione meccanica al deflusso delle lacrime.

Il decorso prolungato della malattia è irto dello sviluppo del flemmone. Questo è un processo infiammatorio acuto di natura diffusa, che può portare a danni al sistema nervoso centrale, ascessi cerebrali e morte. Se sospetti una dacriocistite congenita, dovresti consultare immediatamente un medico.

Sintomi di dacriocistite nei neonati

La difficoltà nel rilevare la dacriocistite risiede nella sua somiglianza con altre malattie, ad esempio la congiuntivite. Entrambe le patologie si manifestano:

  • arrossamento degli occhi;
  • accumulo di contenuti purulenti;
  • croste sulle ciglia delle palpebre superiori e inferiori;
  • lacrimazione;
  • rigonfiamento;
  • arrossamento;
  • prurito e dolore.

Quando i condotti lacrimali sono bloccati, il più delle volte si osserva un danno unilaterale. La congiuntivite colpisce quasi sempre entrambi gli occhi.

Un'altra caratteristica della dacriocistite è il gonfiore della palpebra inferiore. Con la congiuntivite, il gonfiore è irregolare e meno pronunciato.

Molti bambini reagiscono alla malattia con un malessere generale, che si manifesta con:

  • temperatura corporea elevata;
  • febbre;
  • pianto frequente;
  • rifiuto di mangiare.

Gli stessi sintomi possono indicare lo sviluppo di complicazioni..

L'autotrattamento è inaccettabile, poiché alcune forme della malattia richiedono un intervento chirurgico.

La dacriocistite nei neonati è una patologia relativamente rara, diagnosticata nell'1-7% dei neonati nei primi mesi di vita.

Diagnosi della malattia

La diagnosi preliminare viene effettuata dopo l'esame visivo. Per confermarlo, viene effettuato un test Vesta. Aiuta a determinare la pervietà dei canali utilizzando il liquido colorante. In precedenza, un sottile laccio emostatico di cotone idrofilo viene iniettato nel naso del bambino, dopo di che vengono instillate gocce speciali nell'occhio. In caso di ostruzione, il colore del cotone idrofilo non cambia dopo 10 o più minuti.

Altri metodi diagnostici.

  1. Radiografia a contrasto. Lo studio aiuta a valutare la pervietà dei canali e vedere dove si è verificato il blocco. A causa dell'esposizione alle radiazioni, questo metodo è usato raramente nei bambini piccoli. Di solito viene prescritto in caso di sospetto di patologie congenite dell'apparato lacrimale..
  2. Rinoscopia endoscopica. Un metodo di ricerca informativo, che viene effettuato utilizzando una sonda flessibile dotata di una videocamera. Aiuta a esaminare la struttura del canale nasolacrimale ed eliminare la mucosa nei neonati. Gli svantaggi della procedura includono la necessità di utilizzare l'anestesia a causa dell'alto rischio di danni ai dotti quando il bambino si muove..

Per prescrivere un trattamento adeguato, il medico deve identificare l'agente eziologico della malattia. Per questo, viene eseguita una coltura batterica della secrezione dall'occhio.

Tipi di trattamento

La terapia conservativa per la dacriocistite non sempre aiuta. È adatto a bambini il cui canale è bloccato da tessuto embrionale che non è scomparso dopo la nascita. Per eliminare l'ostacolo, usa:

  • massaggio;
  • suono.

Quest'ultimo metodo aiuta molto più velocemente, ma è problematico inserire accuratamente la sonda nel canale nasolacrimale del bambino. I movimenti bruschi del bambino possono causare lesioni e aggravare la situazione. Il massaggio oculare è il metodo preferito se le condizioni del bambino sono soddisfacenti. I movimenti di spinta aiutano a spingere fuori la pellicola e sbloccare il canale infiammato. Come massaggiare correttamente il sacco lacrimale - te lo dirà l'oftalmologo.

Con il restringimento congenito del canale nasolacrimale, ricorrono a un'operazione - dacriocistorinostomia, che è di 2 tipi:

  1. all'aperto. Si accede al canale ostruito attraverso una piccola incisione nella pelle;
  2. interno (endoscopico). Viene eseguito utilizzando un tubo sottile, che viene inserito nel canale nasolacrimale attraverso la cavità nasale.

La scelta della tecnica dipende dalla causa dell'infiammazione. Se il canale nasolacrimale è bloccato, è preferibile ricorrere alla dacriocistorinostomia interna.

L'operazione aiuta a risolvere il problema:

  • rimuovere un ostacolo meccanico;
  • installazione di uno stent - un tubo di plastica che allarga il lume del canale nasolacrimale;
  • creando un condotto artificiale bypassando.

La terapia farmacologica prevede l'uso di gocce o unguenti antisettici con tobramicina. Nei casi avanzati è richiesto un trattamento antibiotico sistemico. I farmaci vengono selezionati in base al tipo di agente patogeno.

Il trattamento farmacologico della dacriocistite si riferisce a metodi ausiliari, poiché non risolve il problema del sacco lacrimale ostruito

Massaggio del sacco lacrimale a casa

Prima di eseguire la procedura, lavarsi accuratamente le mani con sapone e trattarle con una soluzione antisettica, ad esempio la clorexidina..

Come massaggiare da solo il sacco lacrimale.

  1. Metti il ​​bambino in posizione orizzontale e metti negli occhi le gocce antibatteriche prescritte dal medico.
  2. Asciugare la soluzione in eccesso con tamponi di cotone, spostandosi dall'angolo esterno dell'occhio verso l'interno.
  3. Posiziona i pollici o gli indici appena sotto gli angoli interni degli occhi e fai una serie di movimenti nitidi e puntuali dall'alto verso il basso.
  4. Per gocciolare e asciugare di nuovo gli occhi del bambino.

La procedura viene eseguita 4-6 volte al giorno per 10 minuti. La sua efficacia è indicata da una diminuzione del liquido lacrimale negli occhi o dalla sua secrezione attraverso il naso. In assenza di dinamiche positive entro 2 settimane, il bambino viene sondato il dotto nasolacrimale.

conclusioni

Il successo del trattamento della dacriocistite dipende dal rilevamento tempestivo della patologia. Se il bambino sviluppa sintomi allarmanti, dovrebbe essere mostrato immediatamente a un oftalmologo. Ti dirà come massaggiare correttamente il sacco lacrimale e selezionerà altre tattiche se il massaggio non aiuta. La terapia farmacologica allevia le manifestazioni sintomatiche della malattia, complica la diagnosi e porta a complicazioni.

Sondaggio del canale lacrimale nei neonati

Come è fatto

Evgeny Komarovsky considera il massaggio oculare per l'ostruzione del canale lacrimale o nasolacrimale l'unico trattamento delicato ed efficace per i bambini fino a un anno. Di solito, dice il medico, questo è sufficiente..

Prima di iniziare le manipolazioni, la mamma deve rimuovere con cura tutte le manifestazioni di manicure dalle sue mani. Le unghie dovrebbero essere tagliate corte in modo da non ferire accidentalmente gli occhi del bambino. Hai solo bisogno di massaggiare con le mani pulite, lavarle con acqua calda e sapone per bambini, quindi è preferibile trattare con un antisettico universale, ad esempio "Miramistin".

Per prima cosa è necessario liberare l'occhio delle briciole dalle secrezioni stagnanti accumulate e dal pus, se presente. Per fare questo, prendi dei dischetti di cotone o crea dei tamponi. Per ogni occhio - il proprio tampone o disco, il trattamento con un disco di entrambi gli occhi è severamente vietato.

La soluzione per l'elaborazione deve essere antisettica. Tali proprietà sono possedute da un decotto di camomilla, una soluzione di furacilina (debole, a una concentrazione non superiore a 1: 5000). Movimenti attenti con un tampone inumidito dovrebbero pulire l'occhio dalle secrezioni (verso il ponte del naso, dal bordo esterno verso l'interno).

Una volta che l'occhio è pulito, puoi iniziare delicatamente le manipolazioni del massaggio. Per fare ciò, Komarovsky consiglia con il dito indice di brancolare alla ricerca del tubercolo situato nell'angolo interno dell'occhio, all'incrocio con il ponte del naso. Questo è il sacco lacrimale. Il dito deve essere leggermente spostato sopra questo punto ed eseguire 8-10 movimenti verso il basso, verso il naso, lungo il percorso anatomico del tubulo lacrimale stesso. Non è necessario fare una pausa tra i movimenti, lascia che si susseguano uno dopo l'altro..

Komarovsky consiglia di premere leggermente sul sacco lacrimale con movimenti vibranti e solo allora abbassare il dito.

Ai primi movimenti può fuoriuscire pus che si è accumulato nel canale lacrimale. Se ciò accade, dovresti interrompere e rimuovere il pus come descritto sopra usando un antisettico. Quindi puoi continuare la procedura di massaggio..

La procedura può essere ripetuta 5-7 volte durante il giorno..
Nella fase acuta della malattia, il corso del massaggio dura almeno 14 giorni. In caso di infiammazioni oculari ricorrenti, il massaggio può essere eseguito come procedura permanente e fatto al bambino ogni giorno (1-2 volte).

Imparerai come massaggiare il canale lacrimale nei neonati dal seguente video.

La dacriocistite nei neonati rappresenta il 6-7% di tutti i casi di malattie degli occhi. Una violazione del deflusso delle lacrime provoca il ristagno e l'infiammazione del sacco lacrimale (dacriocistite), quindi la congiuntivite, a causa della quale i genitori non notano la vera causa della malattia. Allo stesso tempo, lottano con conseguenze cliniche per mesi.

Le lacrime costanti sono comuni in un neonato. Ma se hai iniziato a notare l'irragionevole da uno o entrambi gli occhi, dopo il sonno, i segni di infiammazione o la secrezione di pus si sono uniti e il trattamento che hai scelto non funziona, potrebbe essere il momento di riconsiderare la diagnosi.

L'ostruzione del canale lacrimale è osservata in tutti i neonati. Questa è una caratteristica anatomica dello sviluppo dell'embrione. Durante la formazione del sistema respiratorio nell'utero, il canale lacrimale viene chiuso con un sottile setto epiteliale (film), che protegge il sistema respiratorio del bambino dall'ingresso di liquido amniotico.

Quando il bambino è nato, ha preso aria nei polmoni e ha pianto per la prima volta, sotto pressione, il film si rompe, liberando la pervietà dei canali lacrimali.

Lo strappo è prodotto in una ghiandola situata sotto la palpebra superiore. Lava l'intero bulbo oculare e si accumula agli angoli degli occhi vicino al naso. Ci sono le aperture lacrimali - queste sono due aperture dietro le quali si trovano i canali lacrimali, la parte superiore (assorbe il 20%) e quella inferiore (80%). Attraverso questi tubuli, le lacrime fluiscono nel sacco lacrimale e poi nella cavità nasale.

Blocco, ostruzione, stenosi, tappo mucoso o solo uno stretto canale lacrimale in un bambino che porta a ristagno lacrimale e successivamente si infiamma, è chiamato dacriocistite.

Le lacrime sono responsabili dell'idratazione dell'occhio, del nutrimento della cornea e contengono immunocomplessi disciolti per combattere i batteri che entrano nell'occhio dall'aria. Insieme allo strato lipidico, la lacrima forma una pellicola oculare che, oltre a proteggere dall'essiccamento, riduce l'attrito tra la palpebra e il bulbo oculare. Pertanto, qualsiasi restringimento o stenosi del canale lacrimale interrompe il processo di formazione naturale delle lacrime, la circolazione naturale, che porta a complicazioni.

Conseguenze della dacriocistite nei bambini:

  • congiuntivite purulenta e infettiva;
  • diminuzione dell'acuità visiva;
  • flemmone del sacco lacrimale;
  • la comparsa di fistole del sacco lacrimale;
  • sviluppo e generalizzazione dell'infezione.

Come trattare la dacriocistite nei bambini

La dacriocistite dei neonati ha tre opzioni di trattamento:

  • metodi conservativi;
  • aspetta e guarda le tattiche;
  • chirurgia.

Il medico stabilirà quale trattamento è giusto per te durante l'esame del neonato. Non auto-medicare o utilizzare metodi popolari non tradizionali. Un neonato non è un campo di sperimentazione.

I metodi conservativi per il trattamento della dacriocistite includono farmaci e massaggi. La combinazione di questi due metodi può accelerare notevolmente il processo di guarigione e alleviare le condizioni di un neonato..

Trattamento farmacologico

L'ostruzione del canale nasolacrimale nei bambini viene trattata principalmente con gocce e unguenti. La scelta dell'agente antibatterico dovrebbe essere basata sulla microflora di semina e semina. Le gocce vengono instillate durante il giorno e dopo il massaggio e gli unguenti vengono posizionati dietro la palpebra inferiore durante la notte. I dosaggi e il modo di somministrazione sono prescritti dal medico.

Gocce e unguenti per dacriocistite per il trattamento dei neonati:

  1. "Albucid".
  2. "Vigamox".
  3. Ai bambini viene spesso prescritto "Tobrex".
  4. "Levomicetina".
  5. Unguento alla gentamicina.
  6. Unguento al desametasone.
  7. "Oftaquix".
  8. Soluzione di furacilina o clorexidina per il risciacquo, asciugatura degli occhi.

Prima dell'uso, le gocce devono essere riscaldate alla temperatura corporea nel palmo della mano oa bagnomaria. Poiché è necessario conservare i farmaci aperti nel frigorifero, sarà molto spiacevole per il bambino instillare farmaci per il raffreddore negli occhi..

Guarda un video interessante con i consigli del pediatra sul trattamento della malattia:

Massaggio

Come perforare il canale lacrimale da solo senza intervento chirurgico? Il trattamento principale per la dacriocistite nei neonati è. Il movimento assomiglia alla pressione dall'angolo dell'occhio alla punta del naso lungo il setto nasale. Questo spinge fisicamente fuori eventuali blocchi e aiuta i tubuli a liberarsi..

Tecnica di massaggio per neonati con dacriocistite:

  1. Prima di tutto, devi lavarti le mani, rimuovere tutti i gioielli, tagliare le unghie in modo da non ferire il neonato e non infettare.
  2. Se è presente una secrezione purulenta, innanzitutto, con un movimento dal basso verso l'alto, è necessario spremere il contenuto purulento. Pulisci l'occhio con un batuffolo di cotone o una garza imbevuta di una soluzione antisettica.
  3. Quindi metti gli antibiotici in gocce e ora spingi le gocce attraverso i tubuli nel sacco lacrimale e più lontano dall'alto verso il basso. Le gocce devono essere gocciolate più volte.
  4. Ripeti questi movimenti dieci volte, due o tre volte al giorno. Metti un unguento sulla palpebra inferiore durante la notte.

Quello che il pediatra più famoso del paese, il dottor Komarovsky, dice sul massaggio per l'infiammazione del canale lacrimale nei bambini, può essere trovato qui:

Operazione

La chirurgia è il metodo più radicale per la dacriocistite nei bambini piccoli e viene utilizzata solo se i metodi precedenti non hanno funzionato. Quindi la pervietà viene ripristinata chirurgicamente. La procedura si svolge in ambiente ospedaliero, in anestesia locale o generale.

Se, dopo il trattamento conservativo della dacriocistite, il canale lacrimale nel neonato non si è aperto, applicare:

  • Puntura artificiale del canale lacrimale nei neonati.
  • Chirurgia plastica canalare per anomalie strutturali.
  • Bougie, sondaggio del canale lacrimale.

Il più popolare sta suonando. In questo caso, una piccola sonda sottile viene inserita nell'apertura del canale lacrimale, che sfonda i tappi, rompe pellicole, aderenze ed espande anche la pervietà dei dotti lacrimali. La procedura richiede pochi minuti, indolore ma sgradevole per un neonato. In alcuni casi, dopo un paio di mesi, il sondaggio viene ripetuto.

Se i tuoi occhi sono acquosi e infiammati, il condotto lacrimale potrebbe essere bloccato. Un condotto lacrimale ostruito può essere causato da un'infezione o da una condizione medica più grave, come un tumore. Di solito, il massaggio può trattare un condotto lacrimale ostruito, ma potrebbe essere necessario un trattamento aggiuntivo. Il medico può prescrivere antibiotici o consigliare un intervento chirurgico per correggere il problema.

Tattiche di trattamento

Con la dacriocistite in un bambino, è necessario consultare un medico il prima possibile. Se il canale nasolacrimale del bambino è bloccato, il bambino ha bisogno dell'aiuto di un oftalmologo. Prima viene fatta la diagnosi e inizia il trattamento, maggiori sono le possibilità che il bambino abbia di evitare complicazioni..

Terapia conservativa

Il massaggio del canale lacrimale nei neonati è la base del trattamento conservativo per la dacriocistite. Il massaggio viene eseguito ogni 2-3 ore con le mani pulite.

Durante la procedura, è necessario rispettare alcune regole.

  1. Metti il ​​bambino sulla schiena o sul fianco e sostieni la testa.
  2. Premi il sacco lacrimale con il mignolo.
  3. Massaggia alcune volte intorno all'angolo interno dell'occhio. Immagina di disegnare una virgola e di spostarti dall'angolo dell'occhio verso il naso. Premere con decisione ma delicatamente sul sacco lacrimale per non danneggiare la pelle delicata del bambino.
  4. Ripeti la procedura almeno 5 volte.

Il massaggio è considerato efficace se dopo la procedura vengono rilasciate alcune gocce di pus dagli occhi del bambino. Lo scarico risultante deve essere accuratamente raccolto con un batuffolo di cotone immerso in una soluzione di furacilina o acqua bollita.

Insieme al massaggio, vengono prescritti farmaci antibatterici sotto forma di gocce. Il medicinale viene instillato nell'occhio immediatamente dopo il massaggio del sacco lacrimale. La durata del trattamento è di almeno 2 settimane.

Cosa non fare con la dacriocistite?

  • Mettere il latte materno negli occhi.
  • Sciacquare gli occhi del bambino con il tè.
  • Usa gli antibiotici senza prescrizione medica.

Ognuna di queste azioni può portare a ulteriori infezioni e peggiorare le condizioni del bambino..

Come puoi aiutare il tuo bambino? Risciacquare gli occhi con una soluzione di furacilina, rimuovere le croste dopo il sonno e assicurarsi che le ciglia del bambino non si attacchino al pus. Un'attenta cura degli occhi può aiutare a evitare infezioni secondarie e complicazioni.

Chirurgia

Il sondaggio del canale lacrimale nei neonati viene eseguito se la terapia conservativa è stata inefficace. I genitori sono incoraggiati a massaggiare il loro bambino regolarmente per 2 settimane. Se durante questo periodo le condizioni del bambino non sono migliorate, il canale nasolacrimale viene lavato.

Il sondaggio viene eseguito in anestesia locale. Durante la procedura, il medico inserisce una sonda sottile nel canale nasolacrimale e sfonda la membrana. Successivamente, una soluzione antisettica viene iniettata nel lume del canale. Dopo la procedura vengono prescritte gocce antibatteriche e massaggio del sacco lacrimale, già noto ai genitori.

Il canale lacrimale viene lavato all'età di 2-6 mesi. In alcuni casi, può essere necessaria più di una procedura prima che il problema sia completamente risolto. Nell'intervallo tra le sonde, il massaggio e l'instillazione di soluzioni antibatteriche continuano.

Dopo che il bambino ha raggiunto i sei mesi, la pellicola della membrana è troppo cresciuta e il sondaggio diventa inefficace. In una tale situazione, può essere necessaria un'operazione completa in anestesia generale. Con anomalie nello sviluppo del canale nasolacrimale, l'intervento chirurgico viene eseguito all'età di 5-6 anni.

L'ostruzione del canale lacrimale, secondo le statistiche mediche, viene diagnosticata nel 5% dei neonati. C'è motivo di credere che la patologia si manifesti molto più spesso, il problema può semplicemente scomparire prima di andare dal medico, senza causare complicazioni.

In tutte le persone, normalmente, la superficie del bulbo oculare viene regolarmente inumidita con liquido lacrimale quando lampeggia. È prodotto dalla ghiandola lacrimale, situata sotto la palpebra superiore, nonché dalle ghiandole congiuntivali accessorie. Questo liquido forma un film che impedisce all'occhio di seccarsi e di essere infettato. Le lacrime contengono anticorpi e componenti biologicamente attivi con elevata attività antibatterica. Il liquido si accumula sul bordo interno dell'occhio, dopo di che entra nel sacco lacrimale attraverso speciali tubuli e da lì scorre lungo il canale nasolacrimale nella cavità nasale.

Nota:
Poiché il bambino non può spiegare che sta vivendo un disagio, i genitori devono essere in grado di riconoscere i segni dello sviluppo della patologia.

Diagnosi di dacriocistite

Per fare una diagnosi, il medico, analizzando i reclami, scopre il momento della comparsa di secrezione dagli occhi, lacrimazione e lacrimazione, come i sintomi sono cambiati nel tempo; quale trattamento è stato effettuato e per quanto tempo, a che età è stato iniziato. Assicurati di chiedere al tuo medico di mostrarti la tecnica per eseguire un massaggio del sacco lacrimale.

Durante un esame esterno, il medico determina la presenza di lacrimazione o lacrimazione (a condizione che il bambino sia calmo), la presenza o l'assenza di protuberanza all'angolo interno dell'occhio, esamina la pelle nella zona delle palpebre: presenza di arrossamento e gonfiore; valuta la condizione e la posizione delle palpebre (in particolare il margine costale), la crescita delle ciglia, presta attenzione alla presenza e allo stato dei punti lacrimali, valuta la natura della secrezione premendo sulla zona del sacco lacrimale. In base alla natura di quest'ultimo, si può presumibilmente determinare il tipo di agente infettivo

Dal volume della scarica, si può giudicare la dimensione del sacco lacrimale. Dopo aver spremuto il contenuto, è possibile eseguire test del colore.
Il test tubulare aiuta a valutare la funzione di aspirazione dei punti lacrimali, dei tubuli lacrimali e del sacco lacrimale. Per questo, 2 gocce di collargol al 3% vengono instillate nell'occhio. Normalmente, la vernice negli occhi dovrebbe scomparire entro 5 minuti: un test positivo. Se la vernice scompare entro 10 minuti, ciò indica un rallentamento del deflusso del liquido lacrimale, mentre sono frequenti i reclami di lacrimazione e lacerazione: un test ritardato. Se la vernice rimane nella cavità congiuntivale per più di 10 minuti, il test è negativo, mentre il deflusso delle lacrime è significativamente compromesso.
Il test nasale aiuta a valutare la pervietà dell'intero sistema lacrimale. Per questo, nell'occhio vengono instillate anche 2 gocce di collargol al 3%. Un turunda di cotone viene iniettato a una profondità di 2 cm dall'ingresso del naso. L'aspetto della vernice su di esso entro 5 minuti dall'instillazione indica la normale funzione dei passaggi lacrimali - un test positivo, entro 10 minuti - un test ritardato, ad es. c'è un deflusso, ma è un po 'rallentato; l'aspetto della vernice dopo 10 minuti indica l'assenza di un deflusso e indica una violazione completa della pervietà del sistema lacrimale - il campione è negativo.
Quando si impostano campioni di colore in un bambino, dovrebbe sdraiarsi sulla schiena. Quando vengono eseguiti, il bambino, di regola, urla, mentre è più conveniente osservare l'aspetto della vernice sul retro della faringe. L'interpretazione dei risultati è identica a quella del test nasale..
Uno studio di laboratorio della dimissione è obbligatorio per identificare l'agente patogeno e determinare la sensibilità agli antibiotici.
Ulteriori metodi di ricerca includono l'endoscopia della cavità nasale, il sondaggio e il lavaggio dei dotti lacrimali, che vengono utilizzati non solo per scopi diagnostici, ma anche terapeutici..

Inoltre, quando si esamina un bambino con dacriocistite, sono necessari un esame del sangue generale e una consulenza pediatra per escludere ARVI, allergie o altre malattie concomitanti.

Trattamento

In alcuni bambini, entro la fine della seconda settimana di vita, i resti di tessuto embrionale nei canali lacrimali scompaiono da soli e il problema è risolto. In alcuni casi, il tappo persiste e non puoi fare a meno dell'aiuto di un oftalmologo pediatrico.

Un medico dovrebbe essere consultato il prima possibile per evitare una grave complicanza della dacriocistite nei neonati - flemmone del sacco lacrimale. La complicazione è accompagnata da un aumento della temperatura corporea, il bambino diventa irrequieto, piange, il che aggrava ulteriormente il problema. La mancanza di trattamento per la dacriocistite può portare a fistole del sacco lacrimale.

Prima di tutto, al bambino viene prescritto un massaggio del canale lacrimale, che i genitori dovranno eseguire regolarmente al bambino a casa. Con l'aiuto dei movimenti di massaggio nel dotto nasale, viene indotta una maggiore pressione, che aiuta a rompere la membrana embrionale e ripristinare la pervietà dei passaggi lacrimali.

Regole del massaggio

Prima della procedura, è necessario lavarsi accuratamente le mani, tagliare le unghie corte.

Con un batuffolo di cotone immerso in una soluzione di furacilina (1: 5000) o in un decotto di camomilla, si rimuove il pus strofinando la fessura oculare dalla tempia al naso, cioè dal bordo esterno dell'occhio a quello interno. Non utilizzare garze perché lasciano pelucchi.

Il massaggio stesso consiste in 5-10 movimenti a scatti eseguiti con il dito indice. Avendo sentito un piccolo tubercolo nell'angolo interno dell'occhio con il dito, devi trovare il suo punto più alto, il più lontano possibile dal naso. Cliccando su questo punto, è necessario trascinare il dito dall'alto verso il basso verso il naso del bambino. I movimenti vengono ripetuti 5-10 volte senza interruzioni.

Quando si preme sul sacco lacrimale, il pus può essere rilasciato. Si elimina lavando e si continua il massaggio..

Alla fine della manipolazione, i colliri vengono instillati negli occhi del bambino.

La procedura di massaggio deve essere eseguita 4-7 volte al giorno per almeno due settimane. Di regola, entro 3-4 mesi il problema del bambino è risolto.

Oltre al massaggio vengono somministrati un lavaggio oculare e gocce antinfiammatorie. Come collirio, lo 0,25% di levomicetina, Vitabact è più spesso utilizzato.

Se il massaggio non funziona

Se il trattamento conservativo non dà l'effetto desiderato, viene eseguito il bougienage del canale lacrimale.

All'età di sei mesi, è importante che un bambino ripristini la pervietà dei passaggi lacrimali, altrimenti la membrana sottile diventa più densa e diventa molto più difficile superare l'ostacolo. Se il massaggio non ha dato un risultato, il bambino ha bisogno di assistenza chirurgica - sondaggio (bougienage) del canale lacrimale

L'operazione viene eseguita in anestesia locale e consiste nel fatto che il medico inserisce una sonda nel canale nasolacrimale, sfondando il film embrionale

Se il massaggio non ha dato un risultato, il bambino ha bisogno di assistenza chirurgica - sondaggio (bougienage) del canale lacrimale. L'operazione viene eseguita in anestesia locale e consiste nel fatto che il medico inserisce una sonda nel canale nasolacrimale, sfondando il film embrionale.

Dopo la procedura, vengono prescritti un corso di massaggio e speciali colliri per prevenire la formazione di aderenze (in caso di occorrenza, queste aderenze porteranno a una ricaduta della malattia).

Se dopo uno e mezzo o due mesi gli occhi continuano a peggiorare, l'operazione viene ripetuta.

Se il sondaggio è inefficace, è necessario un ulteriore esame del bambino per escludere anomalie nello sviluppo del canale nasolacrimale, curvatura del setto nasale e altre patologie. In alcuni casi, un bambino potrebbe aver bisogno di una dacriocistorinostomia, un intervento chirurgico complesso che viene eseguito quando il bambino raggiunge i cinque o sei anni.

Trattamento della dacriocistite

Il trattamento della dacriocistite ha lo scopo di ripristinare la normale pervietà delle vie lacrimali, fermare l'infiammazione e disinfettare l'intero sistema lacrimale. Deve essere avviato il prima possibile..

Massaggio per la dacriocistite dei neonati

Con la dacriocistite dei neonati, il trattamento inizia, di regola, con un massaggio del sacco lacrimale. La madre del bambino deve padroneggiare esattamente questa tecnica, altrimenti il ​​massaggio sarà inefficace nella migliore delle ipotesi. Un corretto massaggio porta al completo recupero in 1/3 dei bambini sotto i 2 mesi di età, in 1/5 dei bambini di 2-4 mesi e solo in 1/10 dei bambini sopra i 4 mesi. Per eseguire il massaggio, è necessario con l'indice della mano destra lavata eseguire 5-10 movimenti verticali a scatti dall'angolo interno dell'occhio verso l'ala del naso senza portarlo ad esso, mentre è necessario premere i tessuti molli contro l'osso, come se spremesse il contenuto nella cavità nasale, mentre non dovrebbe essere spremuto negli occhi, il che è inaccettabile. Anche i movimenti circolari nell'area del sacco lacrimale sono inaccettabili. Il massaggio dovrebbe essere fatto 5-6 volte al giorno prima di nutrirsi. Dopo il massaggio vengono instillate le gocce prescritte, ma non il latte materno o il tè, ecc. questo può solo peggiorare il decorso della dacriocistite. Ma se c'è arrossamento, gonfiore o gonfiore nell'area del sacco lacrimale, il massaggio in questo caso è rigorosamente controindicato.

Trattamento farmacologico della dacriocistite acuta

Nella dacriocistite acuta sono indicati calore secco, UHF sull'area del sacco lacrimale, terapia antibiotica (sia locale che generale). Durante l'ammorbidimento, viene mostrata l'apertura e il drenaggio dell'ascesso. Per la dacriocistite vengono utilizzati disinfettanti e agenti antibatterici.

Per cominciare, per pulire la cavità congiuntivale, deve essere risciacquata con decotto di camomilla o con soluzione di furacillina. La terapia antibiotica dipende direttamente dai risultati di uno studio microbiologico della dimissione e dalla determinazione della sensibilità. Di norma, nel 95% dei neonati, l'agente eziologico è lo stafilococco, meno spesso lo streptococco e lo Pseudomonas aeruginosa. Dei farmaci antibatterici, Tobrex, Vigamox si sono dimostrati efficaci; ophthaquix è spesso usato per bambini di età superiore a 1 anno; anche con la dacriocistite si possono usare antibiotici come il cloramfenicolo 0,3%, gentamicina 0,3%. Ma i preparati a base di ciprofloxacina sono controindicati nei neonati. L'uso di albucid è estremamente indesiderabile, perché, in primo luogo, il farmaco provoca una sensazione di bruciore quando viene instillato e, in secondo luogo, è caratterizzato dalla cristallizzazione, che può complicare ulteriormente il deflusso del fluido nella cavità nasale. Un moderno farmaco antisettico è il vitabact, che ha attività antibatterica contro stafilococco, streptococco, Escherichia coli, Klebsiella, clamidia, ecc. Se vengono prescritti più farmaci, l'intervallo tra le instillazioni (instillazioni) dovrebbe essere di almeno 15 minuti.

Se il massaggio corretto per 1-2 settimane non porta al recupero, è necessario sondare i dotti lacrimali. L'età migliore per questa procedura è di 1-3 mesi. In questo caso, il tappo embrionale viene rotto meccanicamente utilizzando una sonda speciale. La procedura viene eseguita in anestesia locale. Spesso, una di queste procedure è sufficiente per ripristinare completamente la pervietà, ma a volte sono necessari due o anche più sondaggi. Con il sondaggio successivo, l'efficacia del trattamento diminuisce. La procedura di sondaggio stessa dovrebbe essere eseguita da un medico esperto. Immediatamente dopo il sondaggio, viene eseguito il lavaggio dei dotti lacrimali.

Dopo il sondaggio, viene prescritto un trattamento farmacologico per 1-3 mesi e vengono eseguiti lavaggi ripetuti.

In assenza dell'effetto del sondaggio ripetuto nei bambini di età superiore a 5 anni, viene utilizzata l'introduzione di tubi nei dotti lacrimali, che può essere presente fino a 2 anni. Se il trattamento è inefficace, viene eseguita un'operazione complessa: la dacriocistorinostomia, che può essere eseguita esternamente (con un'incisione cutanea) o attraverso la cavità nasale, quest'ultima è la meno traumatica.

La dacriocistite cronica viene trattata solo chirurgicamente (dacriocistorinostomia).

L'oftalmologo Odnoochko E.A..

Previsione

Il rilevamento tempestivo della dacriocistite in un neonato da parte di un neonatologo o pediatra, nonché un rinvio urgente a un oftalmologo pediatrico, sono la chiave per il successo del trattamento. L'uso del massaggio terapeutico e il sondaggio precoce del canale lacrimale nella maggior parte dei casi consente di interrompere rapidamente il processo infiammatorio.

Tuttavia, il trattamento prematuro o inadeguato della dacriocistite può provocare un'ulcera corneale, il rilascio di un processo purulento al di fuori del sacco lacrimale con lo sviluppo di gravi complicanze. In alcuni casi, la dacriocistite nei bambini diventa cronica.

Conclusione

Tutti sanno che prevenire qualsiasi malattia è molto meglio che curarla. Ma, sfortunatamente, non ci sono modi per prevenire la dacriocistite nei neonati, poiché è molto spesso congenita. Questa malattia è curata abbastanza facilmente e rapidamente, quindi i genitori non devono preoccuparsi: dovrebbero consultare un medico con il bambino il prima possibile..

Maria Kazakova, neonatologa 52 articoli sul sito

Dopo la laurea all'università, ha completato uno stage in direzione di "Neonatologia" presso la Samara State Medical University. Dopo aver completato la formazione professionale e fino ad oggi, lavoro come neonatologo presso il City Clinical Hospital n. 1 (Centro perinatale) a Ulyanovsk.

Il dottor Komarovsky sul massaggio del canale lacrimale nei neonati

  • Sul problema
  • Trattamento
  • Come è fatto?
  • Il consiglio del dottor Komarovsky

L'ostruzione del canale nasolacrimale è un problema che colpisce circa il 5% dei neonati. Questa patologia congenita può andare via da sola, anche prima di andare dal medico. Tali casi non si riflettono in queste statistiche mediche. Di loro non si sa proprio nulla. Un bambino su ventesimo a cui è stato diagnosticato questo è un caso in cui il blocco non è andato via da solo. Un modo per affrontare il problema è con un massaggio speciale del canale lacrimale. Il noto pediatra Evgeny Komarovsky racconta come farlo e cosa dovrebbe essere preso in considerazione..

Sul problema

Con una normale struttura dell'occhio, il bulbo oculare viene inumidito con una lacrima quando lampeggia. Questo protegge gli organi visivi dall'asciugarsi e garantisce la funzione visiva. Una lacrima, così necessaria in questo processo, viene prodotta nella ghiandola lacrimale, si accumula nel sacco lacrimale, dove entra nei tubuli. Esistono altre vie (nasolacrimali) in modo che il liquido lacrimale possa drenare attraverso la cavità nasale. Un buon esempio è annusare mentre si piange..

Con l'ostruzione dei canali lacrimali o lacrimali, il deflusso è difficile. Di conseguenza, il bambino sviluppa spesso segni di congiuntivite. I genitori, ignari delle vere cause della malattia, trattano il bambino con antisettici, si lavano gli occhi con foglie di tè e così via. Dona sollievo, ma temporaneo. Quindi ritorna l'infiammazione degli occhi.

La dacriocistite (questo è il nome scientifico del problema) può essere unilaterale o bilaterale. Non è ereditato e non dipende affatto dal sesso del bambino. Sia nei ragazzi che nelle ragazze, il blocco dei tubuli lacrimali si verifica con la stessa frequenza..

Se il problema non viene risolto, il bambino è minacciato di congiuntivite purulenta (abbastanza reale), nonché una diminuzione o addirittura una perdita irreversibile della vista, flemmone del sacco lacrimale.

Trattamento

Il trattamento conservativo è prescritto ai bambini in primo luogo. Uno dei metodi di maggior successo è il massaggio nella proiezione del canale lacrimale. Gli antisettici vengono utilizzati per l'elaborazione. Se il trattamento non aiuta fino a una certa età (nella pratica oftalmologica, di solito è di 7-8 mesi), gli oculisti raccomandano ai genitori una procedura chirurgica per rimuovere la pellicola in eccesso che interferisce con la normale lacrimazione. Può essere prescritta una procedura di sondaggio, in cui viene ripristinata la pervietà del canale lacrimale chiuso.

Evgeny Komarovsky è sicuro che nel 99% dei casi il problema può essere risolto senza intervento chirurgico, l'importante è non essere pigri e imparare a fare correttamente il massaggio necessario per questo disturbo.

Come è fatto?

Evgeny Komarovsky considera il massaggio oculare per l'ostruzione del canale lacrimale o nasolacrimale l'unico trattamento delicato ed efficace per i bambini fino a un anno. Di solito, dice il medico, questo è sufficiente..

Prima di iniziare le manipolazioni, la mamma deve rimuovere con cura tutte le manifestazioni di manicure dalle sue mani. Le unghie dovrebbero essere tagliate corte in modo da non ferire accidentalmente gli occhi del bambino. Devi fare il massaggio solo con le mani pulite, lavarle con acqua calda e sapone per bambini, quindi è preferibile trattare con un antisettico universale, ad esempio "Miramistin".

Per prima cosa è necessario liberare l'occhio delle briciole dalle secrezioni stagnanti accumulate e dal pus, se presente. Per fare questo, prendi dei dischetti di cotone o crea dei tamponi. Per ogni occhio - il proprio tampone o disco, il trattamento con un disco di entrambi gli occhi è severamente vietato.

La soluzione per l'elaborazione deve essere antisettica. Tali proprietà sono possedute da un decotto di camomilla, una soluzione di furacilina (debole, a una concentrazione non superiore a 1: 5000). Movimenti attenti con un tampone inumidito dovrebbero pulire l'occhio dalle secrezioni (verso il ponte del naso, dal bordo esterno verso l'interno).

Una volta che l'occhio è pulito, puoi iniziare delicatamente le manipolazioni del massaggio. Per fare ciò, Komarovsky consiglia con il dito indice di brancolare alla ricerca del tubercolo situato nell'angolo interno dell'occhio, all'incrocio con il ponte del naso. Questo è il sacco lacrimale. Il dito deve essere leggermente spostato sopra questo punto ed eseguire 8-10 movimenti verso il basso, verso il naso, lungo il percorso anatomico del tubulo lacrimale stesso. Non è necessario fare una pausa tra i movimenti, lascia che si susseguano uno dopo l'altro..

Komarovsky consiglia di premere leggermente sul sacco lacrimale con movimenti vibranti e solo allora abbassare il dito.

Un'altra sfumatura: tutti i movimenti dovrebbero essere diretti rigorosamente dall'alto verso il basso e l'ultimo (decimo) - nella direzione opposta.

Ai primi movimenti può fuoriuscire pus che si è accumulato nel canale lacrimale. Se ciò accade, dovresti interrompere e rimuovere il pus come descritto sopra usando un antisettico. Quindi puoi continuare la procedura di massaggio..

Di solito i medici consigliano di gocciolare gocce al bambino dopo il massaggio. Se c'è secrezione purulenta - antibatterico, che sarà prescritto dal medico curante.

La procedura può essere ripetuta 5-7 volte durante il giorno. Nella fase acuta della malattia, il corso del massaggio dura almeno 14 giorni. In caso di infiammazioni oculari ricorrenti, il massaggio può essere eseguito come procedura permanente e fatto al bambino ogni giorno (1-2 volte).

Imparerai come massaggiare il canale lacrimale nei neonati dal seguente video.

Il consiglio del dottor Komarovsky

Non auto-medicare. La scelta di colliri o unguenti con antibiotici è una questione che spetta al medico. Si consiglia di superare prima un'analisi per la coltura batterica al fine di selezionare un farmaco che agisca contro specifici batteri che causano il processo infiammatorio nel bambino. La frequenza di instillazione è determinata anche dal medico. Non gocciolare farmaci dopo ogni massaggio, perché possono esserci fino a 8 procedure al giorno.

Se la tecnica di massaggio rimane poco chiara o ci sono dubbi, la madre può sempre contattare un oftalmologo presso la clinica, che le mostrerà come eseguire la procedura..

Per tamponi e dischi, non utilizzare bende mediche e cotone idrofilo. Questi materiali contengono piccoli villi che possono entrare negli occhi e peggiorare l'infiammazione.

Se non c'è una forte suppurazione, Komarovsky consiglia di iniziare il massaggio con un leggero impacco caldo sugli occhi. Quindi l'efficacia della procedura sarà significativamente maggiore.

Imparerai l'opinione del dottor Komarovsky sul massaggio del canale lacrimale nei neonati dal seguente video.

  • Dottor Komarovsky
  • Il bambino è spesso malato
  • Indurimento
  • Regime quotidiano
  • Peso
  • Dorme male
  • Sonno diurno
  • Capricci

revisore medico, specialista in psicosomatica, madre di 4 figli

Massaggio del canale lacrimale nei neonati - come massaggiare gli occhi di un bambino

Una lacrima è un elemento importante nella pulizia e nella prevenzione della secchezza del bulbo oculare. Nell'angolo interno della palpebra, l'acqua si raccoglie e scorre lungo il naso. Nei neonati può verificarsi un blocco del canale lacrimale, che causa suppurazione dell'occhio e ostruzione delle goccioline di liquido. Con questa diagnosi, è possibile eseguire il massaggio del canale lacrimale nei neonati, la terapia farmacologica, il sondaggio o la chirurgia laser..

Trattamento occhi neonato

Le ragioni per la comparsa della dacriocistite

In un neonato, la cavità lacrimale è sottosviluppata. Il canale aumenta di lunghezza man mano che il bambino cresce. Fino al momento della nascita, il passaggio dall'occhio al naso in un bambino è coperto da un piccolo film, non consente all'acqua intrauterina di entrare nel tratto respiratorio. Al momento del passaggio attraverso il canale del parto, il film si rompe, aprendo il passaggio per il drenaggio delle lacrime nel rinofaringe.

Importante! Secondo le statistiche, nel 40% dei bambini, il passaggio si apre entro un giorno dalla nascita, nell'8% - una lacrima ristagna in un occhio, nell'1% - il film non scompare in entrambi gli occhi.

Norma e blocco nel canale lacrimale

Prima della nascita, invece di una membrana sottile, può formarsi un film spesso, costituito da una secrezione speciale e cellule non necessarie. Il film non può rompersi, il canale è piuttosto difficile da perforare. Poiché la cavità lacrimale in un neonato è di soli 8 mm, il rischio di infezione batterica del sacco oculare è elevato.

La dacriocistite si manifesta nell'infezione del canale lacrimale. La patologia non è ereditaria e non dipende dal sesso del bambino. In genere, il trattamento viene inizialmente eseguito a casa. In alcuni casi, è immediatamente richiesto un intervento chirurgico:

  • non c'è cavità;
  • la struttura del sacco lacrimale è interrotta;
  • difetti del naso: restringimento congenito, curvatura;
  • lesioni alla nascita del rinofaringe.

Segni di un condotto lacrimale ostruito

Alla fine della giornata dopo la nascita, appare il blocco del canale nasolacrimale, in rari casi, la dacriocistite è evidente in seguito.

Dacriocistite nei neonati

Segni di un blocco:

  • il bulbo oculare diventa rosso;
  • lacrimazione e lacrime stagnanti;
  • gonfiore degli occhi;
  • pus verde o bianco nel sacco oculare;
  • dopo il sonno, le ciglia del bambino si uniscono.

Nota! I neonati piangono senza lacrime. Se le gocce sono visibili sulle guance quando le briciole piangono, dovresti parlarne con il medico.

Caratteristiche:

  • la lacrimazione appare e scompare;
  • arrossamento, congiuntivite non si trovano sempre, di solito compaiono dopo l'infezione;
  • più difficile è la condizione, più forte è il gonfiore.

Con una terapia adeguata e tempestiva, potrebbero non esserci sintomi. Il pus indica la comparsa di dacriocistite e congiuntivite. Quando si preme sul sacco lacrimale, al momento del pianto del bambino e con un lungo pianto, la quantità di scarico aumenta.

Segni di dacriocistite:

  • scarico di pus;
  • iperemia all'angolo interno della palpebra;
  • lacrimazione;
  • congiuntivite.

Nota! Se il trattamento non è disponibile, i batteri si moltiplicano molto rapidamente e allungano il sacco lacrimale. Questo problema interferirà con il bambino, aumentando costantemente di dimensioni. In casi particolarmente gravi, con complicanze di dacriocistite, si verifica flemmone o fistola.

Effetto del massaggio sui canali nasolacrimali

Qual è il metodo più conservativo e delicato per la dacriocistite nei bambini: il massaggio. Dopo aver esaminato il bambino, l'oftalmologo scopre la gravità della malattia, quale metodo di esposizione dovrebbe essere usato e quanto tempo può durare la terapia.

Il massaggio per la dacriocistite dei neonati è un buon modo per prevenire la cronologia del processo. Quando si massaggia la ghiandola, il blocco del canale viene rimosso e il liquido esce facilmente.

I benefici del massaggio:

  • la funzione del canale lacrimale viene ripristinata;
  • il processo infiammatorio viene rimosso e bloccato;
  • c'è un risanamento della rimozione delle lacrime;
  • la circolazione sanguigna è localmente accelerata;
  • l'edema viene rimosso;
  • il deflusso linfatico e l'equilibrio idrico-elettrolitico sono regolati;
  • l'impatto sulle terminazioni nervose crea un effetto calmante e rilassante.

Importante! Con l'aiuto del massaggio, puoi normalizzare rapidamente il metabolismo dell'ossigeno, scoppia un tappo lacrimale.

Come viene fatto il massaggio

Evgeny Komarovsky considera il massaggio del canale oculare in un neonato il metodo di trattamento più delicato ed efficace per i bambini di età inferiore a un anno. Il dottore crede che sia abbastanza.

Come massaggiare

Le indicazioni per il massaggio del canale lacrimale nei neonati sono:

  • gonfiore della palpebra inferiore più vicino al ponte del naso;
  • pus e muco compaiono nella zona degli occhi;
  • lacrimazione lunga;
  • l'aspetto di un tappo gelatinoso, che rende difficile il drenaggio del fluido.

Raccomandazioni e condizioni

Quando si esegue il massaggio del canale nasolacrimale nei neonati, è necessario osservare le seguenti condizioni:

  • Il massaggio deve essere eseguito delicatamente, senza forti pressioni. Lo scheletro osseo sul naso del neonato non è ancora formato, i seni sono costituiti da cartilagine.
  • È necessario monitorare costantemente le condizioni del bambino.
  • La fuoriuscita di pus non dovrebbe entrare nel secondo occhio o orecchio.
  • Prima del massaggio oculare, la pressione delle dita viene testata nel neonato.
  • Più vecchio è il bambino, più dolorosa è la procedura..
  • Se, dopo 2 settimane, i sintomi della dacriocistite non sono scomparsi, è necessario consultare nuovamente un oftalmologo.
  • A volte è necessaria una terapia antibiotica aggiuntiva.

Formazione

Non è richiesta alcuna formazione speciale. Il bambino non ha bisogno di iniettare analgesici prima della procedura. Nessuna attrezzatura medica richiesta.

La manipolazione viene eseguita su appuntamento con un oftalmologo. Inizialmente, mostra come massaggiare correttamente i neonati con dacriocistite.

A casa, prima della procedura, la madre dovrebbe tagliarsi le unghie e lavarsi accuratamente le mani con sapone o mezzi antibatterici. Quindi le mani devono essere riscaldate. Crema o olio vengono applicati alle dita: questo è più facile da manipolare.

Gli oli più popolari sono:

  • vaselina;
  • olivello spinoso;
  • calendula.

È necessario preparare un antisettico (la soluzione di furacilina si è dimostrata efficace), tè o brodo di camomilla fortemente fermentati, un batuffolo di cotone o una spugna cosmetica.

Prima di iniziare il massaggio, gli occhi del bambino vengono lavati:

  1. Prendi un tampone e immergi un antisettico;
  2. Spostali con un movimento delicato dall'angolo esterno al ponte del naso;
  3. Spugna separata per ogni occhio.

Tecniche

A casa, il massaggio può essere eseguito solo dopo l'allenamento con uno specialista. Tutte le sottigliezze della tecnica sono discusse e mostrate dall'oftalmologo. Non c'è niente di complicato nello schema. La cosa principale è che devono essere seguite tutte le raccomandazioni dell'oftalmologo..

Istruzioni passo passo:

  1. Lavati le mani con il sapone.
  2. Il dito è lubrificato con crema o olio, non dovresti applicare molto - questo può causare irritazione.
  3. La manipolazione viene eseguita con il mignolo, l'indice o il medio.
  4. Trova il canale lacrimale, situato tra l'angolo interno della palpebra e il sopracciglio. Posiziona il dito sopra l'angolo interno.
  5. Premendo leggermente dall'angolo dell'occhio verso l'ala del naso, fai movimenti scorrevoli. 10 ripetizioni in totale.
  6. Il movimento dovrebbe mirare a rompere la membrana e rompere il tappo.
  7. Il massaggio termina con movimenti a spirale nella direzione opposta. Le dita disegnano una spirale e contemporaneamente premono leggermente sulla pelle.
  8. La mollica viene adagiata su un lato e ripete i punti da 5 a 7.
  9. Puoi ripetere la manipolazione 5-7 volte al giorno..

Nota! Durante la procedura vengono rilasciate lacrime e pus. Dovrebbero essere rimossi con un batuffolo di cotone pulito o una spugna..

Non toccare la mucosa ed esercitare una pressione aggiuntiva. La procedura deve essere completata instillando gocce speciali (di solito Albucid).

Nota! L'effetto massaggio è potenziato dalla ginnastica per gli occhi. Dopo la manipolazione, la stanza non dovrebbe essere troppo luminosa..

Quando le misure adottate non aiutano, gli esperti consigliano di sondare o intervenire.

Sondaggio del canale nasolacrimale

Limitazioni

Gli organi visivi non possono essere influenzati se il bambino ha un'infiammazione purulenta e le sacche lacrimali sono ostruite. Tale patologia si verifica solo nel caso di uno stadio avanzato di dacriocistite o con un regime di trattamento errato. Il massaggio inizia 2 settimane dopo la nascita del bambino.

In molti bambini, il tappo gelatinoso si dissolve da solo e il processo infiammatorio passa. Se non ci sono miglioramenti il ​​14 ° giorno, vengono prescritti farmaci e viene prescritto il massaggio.

Quali altre controindicazioni:

  • febbre;
  • alta pressione intracranica o intraoculare;
  • influenza;
  • ascesso;
  • flemmone;
  • idropisia;
  • congiuntivite;
  • strabismo congenito.

Prevenzione

In quanto tale, non esistono misure preventive per evitare lo sviluppo di dacriocistite. La malattia viene prevenuta da un massaggio regolare della zona degli occhi: la procedura aprirà i condotti lacrimali ostruiti. In molti bambini, si aprono a un anno di età, il che aiuta a prevenire gravi rotture e infezioni..

Dopo il massaggio, dovresti visitare regolarmente l'oftalmologo e l'otorinolaringoiatra. Non lasciare ferite al bambino, che possono toccare le palpebre e lo scheletro del viso. Eventuali malattie otorinolaringoiatriche emergenti devono essere trattate con attenzione, evitando complicazioni.

Nota! Se il trattamento viene avviato, allora questo è irto di presenza di flemmone, tromboflebite delle vene orbitali, trombosi del seno cavernoso e persino infiammazione delle meningi.

Le raccomandazioni di Komarovsky

Evgeny Olegovich consiglia di non auto-medicare: in nessun caso dovresti far gocciolare antibiotici negli occhi del tuo bambino. Tutti i farmaci e il trattamento sono selezionati dal medico curante.

Se è necessaria una terapia antibiotica, è necessario prima superare il test per la coltura batterica. Quindi sarà possibile selezionare un agente che agisce contro i batteri di una particolare specie. La frequenza di instillazione è regolata dal medico.

Se non c'è una forte suppurazione, il medico consiglia di iniziare con impacchi caldi sulle palpebre del neonato. L'efficacia della procedura, come indicato dal medico, sarà molto più alta.

Nota! Bende mediche e cotone idrofilo non devono essere usati durante il massaggio: hanno molti piccoli villi che possono entrare negli occhi e aumentare l'irritazione e l'infiammazione. Solo tamponi di cotone o spugne sono adatti per la procedura..

Con il trattamento tempestivo di un canale lacrimale ostruito, se la suppurazione non è ancora stata in grado di aprirsi, la prognosi è sempre positiva. Inizialmente, dovresti fare impacchi sugli occhi, ricorrere a metodi di terapia conservativi. L'effetto visivo sarà evidente dopo 2 mesi. Se non viene osservato, è necessario utilizzare bougienage o intervento chirurgico..

E 'Importante Conoscere La Pianificazione

Anemia durante la gravidanza. Niente panico: il ferro si precipita in soccorso!

Nutrizione

La salute e persino la vita del bambino dipendono da quanto sia responsabile la futura mamma riguardo alla gravidanza. Questo periodo è associato a cambiamenti significativi in ​​molti sistemi corporei, inclusi i processi di emopoiesi.

Quale fegato è buono per l'allattamento al seno

Nutrizione

Ogni donna che allatta controlla attentamente la dieta. Dopotutto, le sostanze che la madre usa entrano nel corpo del bambino insieme al latte materno. A volte l'azione di queste sostanze danneggia il bambino..

Come riconoscere una gravidanza extrauterina nel tempo

Parto

Di norma, una donna apprende la gravidanza in un periodo di 2-3 settimane e in alcuni casi in seguito. I segni di gravidanza ectopica (di seguito denominata EB) nelle prime fasi non differiscono dal normale.

Magnesia durante la gravidanza

Infertilità

Durante l'intero periodo di gravidanza, possono verificarsi molte situazioni in cui una donna ha bisogno di cure. Inoltre, sono associati non solo alla salute della madre, ma anche allo stato del feto e alla gravidanza stessa: spesso le prescrizioni mediche sono mirate proprio a preservarlo..