Principale / Infertilità

Fame di ossigeno del feto durante la gravidanza

Una donna incinta su tre manifesta sintomi di mancanza di respiro. La mancanza di respiro è una violazione del ritmo e della frequenza della respirazione. Quando si verifica, la futura mamma avverte mancanza di aria, debolezza, vertigini.

  1. Mancanza di aria durante la gravidanza
  2. Caratteristiche del cambiamento nella posizione degli organi interni durante la gravidanza
  3. La difficoltà a respirare è pericolosa.?
  4. Processo fisiologico
  5. Cause di patologia
  6. La natura della manifestazione della mancanza di respiro
  7. È difficile respirare fino a tardi
  8. Mancanza di respiro prima del parto
  9. Sentirsi a corto di aria
  10. Cosa dirà il dottore
  11. Video utile

Mancanza di aria durante la gravidanza

Le cause della mancanza di respiro differiscono in momenti diversi. Una donna che deve affrontare un problema del genere dovrebbe sapere cosa sta succedendo al suo corpo, che potrebbe servire da impulso per la funzione respiratoria compromessa. È importante identificare ed eliminare la causa di tale patologia nel tempo..

Caratteristiche del cambiamento nella posizione degli organi interni durante la gravidanza

Con un reclamo simile, molto spesso le donne incinte fanno domanda in un secondo momento, a partire dalla 30a settimana. Oltre alle difficoltà respiratorie, le future mamme possono provare dolore al petto, alla schiena, al plesso solare, sotto la clavicola.

Nell'ultimo trimestre, una violazione del ritmo completo di inspirazione ed espirazione è associata a uno spostamento degli organi interni. Ciò è dovuto alla crescita intensiva del feto. Il bambino sta attivamente ingrassando, l'utero cresce e preme sul diaframma dei polmoni. Il loro volume è ridotto, il ritmo della respirazione è interrotto.

Oltre ai polmoni, altri organi vengono colpiti negli ultimi mesi prima del parto. Lo spostamento temporaneo è in corso:

  • stomaco;
  • cistifellea;
  • intestini;
  • milza;
  • Vescica urinaria;
  • reni.

In una donna sana, la compressione degli organi non causa sintomi gravi. Normalmente, può manifestarsi:

  • bruciore di stomaco;
  • minzione frequente;
  • feci molli;
  • sazietà fast food;
  • lieve nausea.

La difficoltà a respirare è pericolosa.?

Le difficoltà respiratorie possono sembrare un sintomo insignificante. Tuttavia, le donne non dovrebbero ignorare i segnali del loro corpo: la mancanza di respiro può indicare gravi disturbi sistemici.

Nelle prime fasi, questo sintomo può indicare una violazione di uno stile di vita sano, un'esacerbazione di malattie croniche. Nel secondo trimestre, la mancanza di respiro limita significativamente le capacità motorie di una donna. La ragione potrebbe essere: rottura del cuore, vasi sanguigni, spostamento dei polmoni.

La disfunzione respiratoria porta a:

  • fame di ossigeno della madre e del bambino;
  • anemia da carenza di ferro;
  • ipossia fetale;
  • invecchiamento precoce della placenta;
  • ritardo della crescita intrauterina.

Processo fisiologico

Il vero meccanismo della mancanza di respiro non è ancora chiaro. Molto spesso, il suo aspetto è associato a disturbi nel funzionamento del sistema respiratorio o insufficienza cardiaca..

Una diminuzione sintomatica del volume polmonare porta a una diminuzione dell'assunzione di aria. Il segnale della carenza di ossigeno entra nell'area motoria del cervello, da lì, lungo i nervi vago fino al tratto respiratorio. Gli intervalli di inspirazione ed espirazione si accorciano, la respirazione diventa superficiale. Aumentando il numero di respiri, il corpo compensa la carenza del volume di ossigeno in entrata.

Cause di patologia

Anche una giovane donna sana può avere difficoltà a respirare. Ogni caso è individuale e dipende dallo stato di salute della madre, dalle caratteristiche dell'andamento della gravidanza.

Le principali cause di mancanza di respiro includono:

  1. Attività fisica eccessiva.
  2. Fatica.
  3. Fumo.
  4. Bevande alcoliche.
  5. Disturbi ormonali.
  6. Anemia.
  7. Malattie dei polmoni, dei bronchi.
  8. Malattia cardiovascolare.
  9. Indossare indumenti stretti.

La disfunzione respiratoria può verificarsi per vari motivi. Più spesso le donne affrontano un problema simile nella seconda metà della gravidanza. Per lunghi periodi, il bambino è abbastanza grande. Sta attivamente crescendo e muovendosi. La pressione fetale porta a problemi respiratori.

Nella seconda metà della gravidanza, la mancanza di respiro appare a causa di:

  • il feto sta ingrassando;
  • l'utero allargato preme sugli organi vicini;
  • il fornice superiore dell'utero poggia sul diaframma, riducendo il volume dei polmoni;
  • aggravare i sintomi di mancanza di respiro anemia, edema, fumo, asma, eccesso di cibo.

La natura della manifestazione della mancanza di respiro

I medici distinguono i disturbi respiratori nelle donne in gravidanza in 3 tipi:

  1. Sintomatico, temporaneo. La mancanza di respiro si manifesta sporadicamente, dopo che il parto scompare completamente.
  2. Organico. Sullo sfondo della gravidanza, una donna può esacerbare le malattie sistemiche. Portare un bambino può diventare un catalizzatore per lo sviluppo di patologie cardiovascolari e polmonari.

Per determinare con precisione il grado di pericolo di mancanza di respiro, la futura mamma deve osservare quando iniziano le insufficienze respiratorie. Vale la pena riconsiderare lo stile di vita, l'alimentazione, i modelli di sonno.

È difficile respirare fino a tardi

Gli ultimi 2-3 mesi di gestazione in molte donne sono accompagnati da una costante mancanza di respiro. La zona a rischio comprende le donne in gravidanza:

  • essere sovrappeso;
  • soffre di gonfiore;
  • fumatori;
  • oltre 35 anni;
  • con malattie sistemiche dei polmoni, dei vasi sanguigni.

Il grande peso del feto interrompe la funzione dei polmoni, quando vengono inalati, si espandono male, non sono saturi di ossigeno. Questa situazione può persistere fino alla data di consegna. Il sollievo si verifica una settimana prima del parto quando l'utero scende nell'area pelvica.

Mancanza di respiro prima del parto

Una donna su due soffre di mancanza di respiro nell'ultimo mese prima del parto. Il peso del feto continua ad aumentare, l'utero sta guadagnando massa critica, il suo fondo sta premendo gli organi del torace.

La mancanza di respiro spesso appare solo quando ci si muove, si piega, si cammina. A riposo, il ritmo respiratorio viene ripristinato. Questa disfunzione è temporanea. Tutti i sintomi scompariranno immediatamente dopo il parto.

Sentirsi a corto di aria

La mancanza di un adeguato consumo di ossigeno peggiora il benessere di una donna. Gli attacchi sono accompagnati da una grave carenza d'aria.

Per ridurre o rimuovere un sintomo spiacevole, si consiglia:

  • camminare più spesso;
  • mangiare spesso in piccole porzioni;
  • eseguire esercizi di respirazione;
  • indossare abiti larghi;
  • smettere di fumare.

Queste regole devono essere seguite durante tutta la gravidanza per alleviare la disfunzione respiratoria..

Cosa dirà il dottore

Vale la pena consultare un medico se la mancanza di respiro persiste per più di due settimane. Se una donna non ha patologie organiche, il medico fornirà le seguenti raccomandazioni:

  1. Prendendo tinture lenitive. Erbe come: valeriana, motherwort, menta - rilassa i muscoli, allevia gli spasmi.
  2. Esecuzione di ginnastica leggera. Yoga, stretching, camminata contribuiscono a una migliore ossigenazione del sangue.
  3. Ventilazione regolare dello spazio abitativo.
  4. Dormi su cuscini alti. La posizione reclinata libera più spazio polmonare.

Se le raccomandazioni non aiutano, il medico prescriverà ulteriori esami clinici.

Per ridurre o eliminare il sintomo della mancanza di respiro, la futura mamma deve seguire uno stile di vita sano e cercare prontamente assistenza medica. Semplici consigli per eliminare la mancanza di respiro aiutano le donne a portare il loro bambino fino alla fine del mandato.

Ipossia fetale durante la gravidanza

Sappiamo tutti che durante la gravidanza i pensieri di una donna sono diretti in una direzione. Sogna il futuro bambino, una vita felice insieme, si preoccupa già delle sue condizioni e del suo comfort e vuole che il bambino nasca forte, sano e puntuale.

Affinché il feto si sviluppi completamente durante la gravidanza e il parto per avere successo, tutti i processi in entrambi gli organismi - bambino e madre - devono procedere normalmente, come previsto. Qualsiasi violazione può influire sulle condizioni del bambino. E una tale situazione può sorgere per molte ragioni. Spesso alle donne in gravidanza viene diagnosticata l'ipossia fetale. E questo è un motivo serio per pensare e agire..

Cosa sta succedendo?

La parola "ipossia" significa carenza di ossigeno. Cioè, quando si tratta di ipossia fetale, ciò significa che il bambino riceve meno ossigeno dal corpo della madre e inizia la fame di ossigeno del feto, come dicono i medici. Questa condizione può svilupparsi durante la gravidanza (e quindi viene diagnosticata l'ipossia cronica) o direttamente durante il parto (stiamo parlando di ipossia acuta).

Cosa succede quando non c'è abbastanza ossigeno? Ovviamente il bambino inizia a soffocare. Ma questo non è immediato. Prima, nel suo piccolo corpo, ci sono una serie di violazioni, le cui conseguenze, se l'ipossia non viene rilevata e le misure terapeutiche non vengono prese in tempo, possono essere irreversibili.

La mancanza di ossigeno nelle prime fasi della gravidanza (quando si verifica la deposizione e la formazione di organi e sistemi) può provocare una violazione dello sviluppo dell'embrione, fino a anomalie e lesioni. E nelle fasi successive, il sistema nervoso centrale del bambino e lo sviluppo fisico soffrono: si verifica un ritardo nella crescita, il neonato si adatta peggio al nuovo ambiente, può avere anomalie fisiche e mentali. I bambini nati con ipossia hanno disturbi del sistema nervoso autonomo, ipertonicità muscolare, il bambino è irrequieto, cattivo, mangia e dorme male. Un bambino del genere dovrebbe essere sotto la supervisione costante di un neurologo..

Quando il feto sperimenta una mancanza di ossigeno, tutti i suoi organi e sistemi iniziano a funzionare in una modalità avanzata, cercando di ottenere un gas vitale per se stesso. Ciò è possibile a causa delle maggiori capacità compensatorie del piccolo organismo. La donna avverte questa attivazione dalla maggiore mobilità del bambino. Ma questo potrebbe non durare a lungo. E se il normale apporto di ossigeno non viene ripristinato e il metabolismo non viene normalizzato in tempo, si instaura presto la depressione: il bambino si calma, perché senza ossigeno non può più muoversi. Le conseguenze di questa condizione possono essere irreversibili. Pertanto, se, dopo un improvviso aumento dell'attività, il tuo bambino si blocca improvvisamente (non senti più di 3 movimenti all'ora), dovresti consultare immediatamente un medico! È possibile identificare l'ipossia con la massima affidabilità attraverso ulteriori studi: cardiotocografia e Doppler.

Perché succede?

L'ossigeno entra in tutti i nostri organi e sistemi insieme al sangue. L'emoglobina trasporta l'ossigeno e senza ferro non viene prodotta. Cioè, con l'anemia (carenza di ferro), la produzione di emoglobina e, di conseguenza, il flusso di ossigeno nel sangue e ulteriormente in tutto il corpo diminuisce naturalmente. Tuttavia, la mancanza di ferro nel sangue della madre non è l'unica causa di ipossia..

Durante la gravidanza, il volume di sangue circolante nel corpo della madre aumenta in modo significativo, perché nutre il feto attraverso la placenta. Se il metabolismo uteroplacentare peggiora, l'embrione non può ricevere la quantità richiesta di tutti i nutrienti, compreso l'ossigeno, forniti dal sangue materno. Un disturbo metabolico tra madre e feto si verifica con insufficienza placentare. Blocca il flusso di ossigeno al feto e il fumo durante la gravidanza, poiché la nicotina restringe i vasi sanguigni e la circolazione sanguigna è compromessa. È anche noto che il fumo di tabacco penetra nell'embrione attraverso la placenta e finisce in una cortina fumogena - come puoi non soffocare... Non funziona bene sui vasi sanguigni e sull'alcol.

In generale, lo sviluppo dell'ipossia può provocare una serie di malattie (specialmente malattie croniche di una donna) e disturbi negli organismi del feto e della madre e nella placenta:

  • malattia cardiovascolare di una donna incinta;
  • anemia;

Mancanza di ossigeno nel feto durante la gravidanza

Buon pomeriggio, mie care future mamme. Oggi vorrei parlare con voi di un argomento molto serio: mancanza di ossigeno nel feto durante la gravidanza. Altrimenti si chiama "ipossia intrauterina". Una diagnosi piuttosto spaventosa, non è vero? Ma non dovresti "disegnare" immagini spaventose nella tua mente che il bambino sta soffocando.Nella maggior parte dei casi, l'ipossia intrauterina viene eliminata con l'aiuto di un trattamento ben scelto e seguendo tutte le raccomandazioni del medico. Ma studiamo ancora a fondo questo problema. E se il dottore ti dicesse della mancanza di ossigeno del bambino nella pancia? Quali sintomi possono raccontare di questo? Cosa causa la mancanza di ossigeno nelle donne in gravidanza? Le conseguenze di questa patologia sono terribili? Oggi ti darò risposte esaurienti a queste e molte altre domande. Quindi andiamo...

Soddisfare:

  1. Il bambino manca di ossigeno
  2. Le prime "campane" dell'ipossia intrauterina
  3. Metodi per diagnosticare la privazione di ossigeno nel feto
  4. Possibili ragioni per lo sviluppo dell'ipossia intrauterina
  5. Come ridurre il rischio di sviluppare ipossia
  6. Trattamento
  7. Conclusione

Il bambino non ha abbastanza ossigeno

Per valutare la gravità di questa malattia, capiamo prima cos'è l'ipossia. Prima di tutto, noterò che questa non è una patologia separata. Questa è una conseguenza conseguente, che porta allo sviluppo di problemi nel bambino, a causa di processi di gravidanza che procedono in modo improprio, cioè problemi con la salute della madre, del feto, interruzione della placenta. Certo, sappiamo tutti che nell'utero i polmoni del bambino non funzionano, sono pieni di liquido e non vengono raddrizzati. Il bambino riceve il suo "nutrimento" di ossigeno dal sangue della donna attraverso la placenta. Se qualche processo nel corpo di una donna incinta o di un bambino è disturbato, ciò potrebbe influire su una diminuzione della quantità di "aria" ricevuta.

Perché l'ipossia è pericolosa per un bambino

Il pericolo di fame di ossigeno non può essere sottovalutato... Se il bambino non ha abbastanza "aria", questo può portare a disturbi metabolici nel suo piccolo corpo in rapida crescita. L'ipossia prolungata, diagnosticata nelle prime 15 settimane di gravidanza, comporta gravi anomalie nello sviluppo del sistema nervoso centrale, del cuore, del cervello, dei reni e di altri organi, nonché un rallentamento della crescita dell'embrione.

Se senti questa diagnosi per un periodo da 16 settimane fino alla fine della gravidanza, il rifiuto del trattamento può portare allo sviluppo di disturbi neurologici e somatici nel bambino, disfunzione dell'attività cerebrale, arresto della crescita e mancanza di peso. In poche parole, il bambino sarà molto in ritardo nello sviluppo ((

In caso di nascita di un bambino con ipossia acuta o asfissia (completa cessazione dell'apporto di ossigeno al feto durante il parto), possono essere necessarie cure più lunghe e persino la presenza del neonato in terapia intensiva.

Fortunatamente, questa diagnosi non è sempre confermata e spesso i medici vogliono giocare sul sicuro. Ma cosa succede se la patologia è davvero reale? Quali segni dovresti cercare per evitare gravi conseguenze sullo sviluppo?

Le prime "campane" dell'ipossia intrauterina

È improbabile che mi sbagli se presumo che il 90% delle future mamme sia molto attento ai propri sentimenti. E questo, ovviamente, è corretto! Come riconoscere in tempo che il bambino non ha abbastanza ossigeno?

Nel primo trimestre da solo, è improbabile che tu possa indovinare la violazione della fornitura di ossigeno. L'ipossia fino a 12 settimane può essere rilevata solo da un medico dopo un esame su un ecografo. Prima di tutto, la vigilanza sorgerà a causa delle piccole dimensioni dell'embrione e dei suoi movimenti lenti. Inoltre, il sospetto può essere causato da scarse analisi della futura mamma, ad esempio l'anemia.

Inoltre è un po 'più facile... Il bambino cresce e ci sono più modi per percepire qualcosa di sbagliato. Prima di tutto, una donna dovrebbe preoccuparsi se il bambino ha cambiato comportamento senza una ragione apparente, cioè è diventato più attivo, irrequieto (gira, spinge) o, al contrario, è diventato improvvisamente troppo letargico e silenzioso. Ciò sarà particolarmente evidente nelle fasi successive, perché, probabilmente, ogni donna incinta nel terzo trimestre conosce già le abitudini e il regime della sua pancia. Non appena si accorge che qualcosa non va, deve immediatamente andare in ospedale..

È importante! Normalmente, la quantità di movimenti percettibili del bambino dovrebbe essere di circa 10 volte al giorno. Deviazioni significative da questo indicatore dovrebbero causare vigilanza.

Metodi per diagnosticare la privazione di ossigeno nel feto

A partire dalla sedicesima settimana, il battito cardiaco del bambino parlerà della violazione del metabolismo placentare. Normalmente, le briciole dovrebbero avere da 120 a 160 battiti precisi al minuto. Se questo intervallo diventa molto più grande, ad esempio 70-160, si consiglia alla donna incinta di sottoporsi a ulteriori studi: Doppler, cardiotocografia, ecografia più dettagliata, ecc. a discrezione del medico curante.

Il colore del liquido amniotico "parlerà" della presenza di ipossia fetale tardiva. Normalmente, il liquido dovrebbe essere limpido, leggero. Se le acque sono verdi, anche con una miscela di meconio, allora questo è un segnale allarmante per il pediatra. Tale neonato sarà monitorato più da vicino e verranno effettuati ulteriori esami..

Quali sono le cause di questa violazione?

Possibili ragioni per lo sviluppo dell'ipossia intrauterina

Come ho scritto sopra, la fame di ossigeno può avvenire da due lati: se ci sono problemi nel corpo della madre e (o) da parte del feto. Nel primo caso, le ragioni possono essere:

  • bassi livelli di emoglobina in una donna incinta;
  • malattia renale cronica;
  • cattive abitudini, in particolare dipendenza dal tabacco;
  • diabete;
  • malattie del sistema broncopolmonare (bronchite, asma, ecc.).

Nel secondo caso, la fame di ossigeno del bambino può verificarsi a causa di:

  • la presenza di infezione intrauterina;
  • problemi nel lavoro della placenta (insufficienza fetoplacentare);
  • malformazioni congenite;
  • ripetuto intreccio con il cordone ombelicale.

La forma grave di questo disturbo alla fine della gravidanza è un'indicazione diretta per l'uso di un taglio cesareo precoce..

L'ipossia può verificarsi anche durante il parto. A rischio sono le madri con gravidanze multiple e presentazione fetale anormale. La fame di ossigeno si verifica anche quando il cordone ombelicale cade durante il parto (il "ponte" nutrizionale viene semplicemente schiacciato), con distacco della placenta.

Come ridurre il rischio di sviluppare ipossia

Seguite sempre, miei cari lettori, tutte le raccomandazioni del vostro medico? Se è così, allora sei solo intelligente! I requisiti di base per una donna incinta sono molto semplici:

  • mangiare correttamente;
  • evitare la produzione dannosa;
  • se possibile, escludere fonti di stress aggiuntivo;
  • dormire almeno 8 ore di notte;
  • camminare di più all'aria aperta;
  • fare tutti i test necessari;
  • sintonizzarsi sul positivo (l'autoipnosi non è stata ancora cancellata));
  • visitare il medico che gestisce regolarmente la gravidanza.

Abbastanza semplice. Non è vero? Le lunghe passeggiate mattutine e (o) serali all'aria aperta sono particolarmente importanti per le donne incinte. Questa sana abitudine aiuta a migliorare il metabolismo dei nutrienti nella placenta, che, ovviamente, ha il miglior effetto sul processo di trasferimento dell'ossigeno alla pancia..

Trattamento

Sarai sorpreso, ma a volte forme lievi di fame intrauterina vengono "trattate" con aria fresca e pulita. Nessun cocktail di ossigeno può sostituire una lunga passeggiata a tutti gli effetti nell'area del parco o vicino al mare per la futura mamma. Ma la situazione è complicata dal fatto che durante l'ipossia, le cellule responsabili del rilascio di "aria" agli organi muoiono attivamente. Si scopre che non puoi fare affidamento solo su te stesso. In quale altro modo viene trattata l'ipossia??

Nel mio caso, il medico nominerà le visite alla camera di pressione. Dato che vivo in una zona industriale inquinata, è stato estremamente difficile per me compensare da solo la mancanza di ossigeno. Inoltre, a causa di altri problemi con la gravidanza, non ho potuto stare fuori casa per molto tempo, quindi quando mi è stata diagnosticata una lieve ipossia fetale nel terzo trimestre, come cura dal ginecologo mi sono state prescritte 10 sedute in camera di pressione. L'essenza del trattamento è che la donna che è in lei è esposta all'ossigeno sotto pressione. Un aumento di quest'ultimo assicura e facilita l'erogazione di un elemento vitale (l'ossigeno nel nostro caso) ad ogni cellula del corpo.

Se una donna non ha problemi di gravidanza concomitanti, il nuoto e l'acquagym sarebbero una buona opzione. Ma, ovviamente, solo con il permesso del medico curante!

Nei casi in cui è necessaria la terapia farmacologica, i ginecologi ricorrono alla prescrizione di tali farmaci: Actovegin (contiene emoderivante deproteinizzato del sangue di vitello), Curantil (aumenta la microcircolazione), Trental (migliora le proprietà reologiche del sangue) e altri farmaci, a seconda della presenza di patologie secondarie. Il trattamento è integrato con cocktail di ossigeno.

Conclusione

Per oggi è tutto. Spero di essere stato in grado di capire e di esservi stato utile, miei cari lettori, per trasmettere tutta l'essenza di questo problema. Il filo conduttore di tutta la storia può essere rintracciato come segue: la cosa principale che una donna incinta dovrebbe fare è visitare regolarmente la clinica prenatale, ascoltare la sua salute e, al minimo cambiamento nel comportamento del bambino, correre a una straordinaria visita in ospedale. Molto spesso, l'intuizione materna invia segnali per una ragione! Pertanto, care signorine, non ignorate le sue "chiamate".

Forse vorresti condividere le tue storie? Sarebbe molto interessante conoscere la tua esperienza nel trattamento della mancanza di ossigeno nel feto. Penso che molte donne incinte lo troveranno molto utile.!

Fame di ossigeno del feto durante la gravidanza

Informazione Generale

Una complicanza abbastanza comune nel trasportare un feto è la carenza di ossigeno del feto durante la gravidanza. I segni di questa condizione possono comparire durante qualsiasi periodo di gestazione. Pertanto, ogni futura mamma deve capire che una tale condizione è pericolosa per il futuro bambino. Se l'apporto di ossigeno viene interrotto a causa di processi patologici, ciò non solo può influenzare lo sviluppo mentale e fisico del feto, ma anche minacciare la sua vita. Come riconoscere questa condizione durante la gravidanza, cosa fare se viene fatta una diagnosi del genere e quale trattamento è il più ottimale, sarà discusso nell'articolo seguente..

Ipossia acuta e cronica: qual è la differenza

In medicina, l'ipossia fetale non è definita come una malattia separata, ma come un certo segnale di problemi in via di sviluppo. Il meccanismo di questo stato è il seguente: dal flusso sanguigno della donna, il feto riceve tutti i componenti di cui ha bisogno, compreso l'ossigeno. Se l'apporto di ossigeno non è sufficiente, si verificano una serie di cambiamenti patologici nel feto..

Secondo le statistiche, questo problema è rilevante per circa il 10% delle donne in gravidanza. Sono definite due forme di tale stato:

  • Ipossia cronica: si sviluppa quando il corso della gravidanza non viene monitorato correttamente, la carenza di ossigeno viene determinata in modo prematuro. Di conseguenza, a causa dell'ipossia fetale prolungata, il suo sviluppo e la sua crescita sono ritardati..
  • Ipossia acuta: questa condizione può svilupparsi in qualsiasi momento e talvolta anche direttamente durante il parto. Questo è un fenomeno molto pericoloso che può svilupparsi in quasi pochi minuti. A causa della fame acuta di ossigeno, può verificarsi la morte delle cellule cerebrali. In una situazione del genere, per salvare la vita del bambino, i medici decidono di eseguire un taglio cesareo d'urgenza..

Le ragioni

Lo sviluppo di questa condizione è influenzato sia da fattori esterni che da cambiamenti negativi nel corpo della donna, che portano a un insufficiente apporto di ossigeno..

L'ipossia fetale è una conseguenza di una serie di malattie della futura mamma, del feto e della placenta.

Le seguenti condizioni possono provocarlo:

  • Malattie dei reni, del sangue, del cuore, dei vasi sanguigni, del sistema respiratorio e del diabete mellito in una donna.
  • Cattive abitudini di cui una donna non si è sbarazzata durante la gravidanza.
  • Intossicazione dovuta a condizioni di lavoro difficili.
  • Dieta impropria, che provoca carenza di nutrienti e vitamine.
  • Tossicosi grave e prolungata.
  • Gravidanza multipla.
  • Polidramnios.
  • Posticipare la gravidanza.
  • Sovraccarico fisico ed emotivo, stress frequente nella madre.
  • Infezioni intrauterine, malformazioni congenite del feto.
  • Altre malattie fetali: malattia emolitica (conflitto Rh), lesione intracranica.
  • Interruzione del flusso sanguigno a causa di prolasso o bloccaggio del cordone ombelicale.
  • La presenza di nodi sul cordone ombelicale che interrompono il normale afflusso di sangue.
  • Il cordone ombelicale intrecciato al collo del bambino: questa condizione può portare a ipossia acuta.
  • Distacco placentare prematuro.
  • Lavoro prolungato o rapido.
  • Rottura delle pareti dell'utero.
  • Spremere la testa del bambino durante il parto.
  • Antidolorifici durante il travaglio.

Cosa succede a causa della fame di ossigeno

Considerando la domanda su cosa sia la fame di ossigeno durante la gravidanza, è necessario comprendere chiaramente il meccanismo dello sviluppo dell'ipossia. In questa condizione, la funzione di scambio della placenta diminuisce, l'apporto di ossigeno all'utero è compromesso. Di conseguenza, i processi metabolici del feto cambiano..

Quando si sviluppa una tale condizione, il corpo del bambino prima compensa la carenza di ossigeno, ma poi le funzioni del corpo vengono soppresse. Le conseguenze di ciò possono essere irreversibili. Pertanto, è importante capire che, a differenza della fame di ossigeno a breve termine, che, di regola, non appare sulla salute del bambino, l'ipossia prolungata porta a un flusso sanguigno alterato e alla morte delle cellule nervose.

Come determinare l'ipossia fetale

Al fine di prevenire conseguenze patologiche, è importante diagnosticare tempestivamente tutte le violazioni durante la gravidanza. Se il medico determina l'ipossia fetale intrauterina, è molto importante che la futura mamma sia costantemente sotto la supervisione di specialisti.

Nel primo trimestre, il movimento fetale è ancora impossibile da sentire. In questo momento, i disturbi dello sviluppo possono essere determinati ascoltando il battito cardiaco fetale, nonché utilizzando gli ultrasuoni e il Doppler. Tali studi vengono eseguiti secondo un programma specifico. Ma il medico che "guida" la gestante può prescrivere esami straordinari se la gestante spesso tossisce, soffre di bronchite, soffre di malattie gravi (diabete mellito, ecc.).

Il segno principale della carenza di ossigeno è la comparsa di disturbi nel lavoro del cuore. Può essere aritmia, ottusità dei toni, battito cardiaco troppo veloce o lento. Puoi ascoltare il cuore e identificare tali violazioni usando uno stetoscopio ostetrico attraverso la parete addominale. Quando arriva la seconda metà della gravidanza, il medico lo fa ad ogni visita programmata della donna.

Negli ultimi mesi di gestazione, la donna stessa dovrebbe ascoltare con molta attenzione come si muove il bambino. Durante il giorno, normalmente dovrebbero essere avvertiti almeno dieci movimenti. Ma se si notano segni di ipossia, il feto può muoversi più spesso e più attivamente. Tuttavia, con l'ipossia progressiva prolungata, l'attività motoria del bambino diminuisce. Pertanto, con la manifestazione di tali sintomi, una donna deve assolutamente consultare un medico e condurre un esame approfondito delle condizioni del bambino. In una tale situazione, di regola, vengono prescritti tomografia computerizzata, test di laboratorio e misurazioni Doppler. A volte, in casi piuttosto rari, viene mostrato uno studio sul liquido amniotico, i cui risultati aiutano a identificare e correggere probabili complicazioni.

Ciò che minaccia questa condizione?

Alcune conseguenze dell'ipossia si sviluppano a seconda di quanto tempo si è manifestata la mancanza di ossigeno..

Se una condizione simile è stata notata nei primi mesi di gestazione, a causa di un insufficiente apporto di ossigeno, si sviluppano varie anomalie. Inoltre, il feto può essere ritardato nello sviluppo..

In un periodo successivo, una scarsa fornitura di ossigeno può portare a ritardi nello sviluppo, danni al sistema nervoso. Inoltre, successivamente, il neonato può avere una ridotta risposta adattativa..

Se l'ipossia si sviluppa nel periodo da 6 a 11 settimane, ciò influisce negativamente sulla maturazione del cervello. Inoltre, la struttura e la funzione dei vasi sanguigni, il normale funzionamento dei meccanismi protettivi del sistema nervoso centrale sono interrotti. Di conseguenza, influisce anche sulla funzione cerebrale..

L'asfissia è la mancanza di ossigeno di un bambino durante il parto. Dopo la nascita, questi bambini hanno riflessi innati inespressivi, hanno la pelle pallida e una voce debole..

A causa dello sviluppo di diversi tipi di ipossia, si possono notare le seguenti conseguenze negative della carenza di ossigeno del feto:

  • Nell'ipossia cronica, provocata da disturbi della circolazione sanguigna e della microcircolazione, si sviluppano edema tissutale e coaguli di sangue. Poiché ciò aumenta la permeabilità dei vasi, possono svilupparsi emorragie. A causa dello squilibrio degli elettroliti, i prodotti di ossidazione si accumulano, il che influisce negativamente sul corpo nel suo insieme..
  • Con l'ipossia acuta, nel corpo del bambino possono svilupparsi processi irreversibili, che nei casi più gravi portano alla morte. Se si verifica una situazione del genere, per molti aspetti il ​​suo risultato dipende dalla competenza del personale medico, dall'osservazione della donna e dalla capacità dei medici di prendere decisioni e agire rapidamente e correttamente. Soggetto al parto di emergenza, la vita e la salute del bambino possono essere salvate.

La fame di ossigeno può portare a una serie di gravi disturbi che si manifesteranno in futuro. Questi possono essere sia violazioni nel lavoro degli organi interni, sia guasti associati alle funzioni del sistema nervoso centrale..

È importante capire che tali conseguenze possono comparire anche dopo un lungo periodo dopo che il bambino si è sviluppato normalmente per un certo periodo. Le conseguenze dell'ipossia in futuro potrebbero essere disturbi del linguaggio, mancanza di concentrazione, iperattività, ecc..

Fame di ossigeno in un neonato

L'ipossia può essere rilevata anche in un neonato. I suoi segni in un bambino vengono rilevati anche durante la sua permanenza con la madre nel reparto maternità. Ciò può essere evidenziato da un tono della pelle bluastro, respiro pesante, pianto debole, una violazione del normale processo di adattamento all'ambiente..

Alcuni segni che indicano che il bambino ha fame di ossigeno possono anche essere determinati dai genitori stessi:

  • Il mento trema quando un neonato piange. Questo può essere sia una conseguenza dell'immaturità del sistema nervoso, sia un segno di ipossia..
  • Il bambino sussulta costantemente in un sogno e quando cambia la sua posizione del corpo.
  • Dorme irrequieto e spesso grida nel sonno..
  • Il bambino è anche preoccupato durante l'alimentazione..

È importante capire che questi segni non sono sempre la prova della carenza di ossigeno. Ma se qualcosa del genere viene osservato regolarmente, è meglio contattare immediatamente uno specialista per assicurarsi che tutto vada bene con il bambino..

Trattamento

Comprendendo chiaramente cos'è la carenza di ossigeno durante la gravidanza, è possibile prendere misure e facilitare il corso della gravidanza, riducendo così il rischio di sviluppare ipossia nel bambino.

Prima di tutto, in caso di ipossia fetale cronica, la futura mamma dovrebbe sintonizzarsi sul positivo e seguire rigorosamente tutte le prescrizioni e le raccomandazioni del medico. Gli esperti notano che è necessario trattare questa condizione non solo con un metodo farmacologico. È importante prestare attenzione al tuo stile di vita e cambiarlo in modo da riposarti di più e meno stress e tensione. L'afflusso di sangue all'utero migliora se la donna aderisce rigorosamente al riposo a letto.

Se c'è una tale necessità, il medico decide il ricovero della donna per condurre un esame approfondito del suo corpo e del corpo del nascituro. Durante l'esame, gli specialisti stanno cercando di trovare la vera causa dell'ipossia e allo stesso tempo migliorare l'apporto di ossigeno al nascituro e normalizzare il metabolismo della donna.

Durante il trattamento, possono essere prescritti i seguenti farmaci:

  • Vasodilatatori (Euphyllin, No-shpa): dilatano i vasi sanguigni e viene attivato il flusso sanguigno nella placenta.
  • Farmaci che rilassano i muscoli dell'utero (Magne B6, Ginipral).
  • Mezzi che stabilizzano lo stato del cervello fetale rispetto alla carenza di ossigeno (antiipossanti, neuroprotettori).
  • Medicinali che contengono proteine ​​e amminoacidi.
  • Medicinali che normalizzano le proprietà protettive del sangue - (Actovegin, Trental).
  • Preparati per la normalizzazione delle membrane cellulari (Hofitol, Essentiale).

Se la futura mamma ha già superato il turno della 28a settimana di gravidanza e la terapia non è efficace, il medico con grave ipossia può decidere di eseguire un taglio cesareo.

Trattamento dell'ipossia nei neonati

Alcune misure per il trattamento di questa condizione nei neonati vengono prese immediatamente, anche nell'ospedale di maternità. Se il bambino non è in grado di respirare da solo, la sua respirazione viene ripristinata utilizzando una maschera di ossigeno. Nei casi acuti, viene eseguita la rianimazione.

Successivamente, il medico valuta gli effetti dell'ipossia. Se necessario, al bambino vengono prescritti farmaci, fisioterapia, massaggi, bagni alle erbe.

Il bambino dovrebbe essere in un ambiente calmo, ricevere cure complete. È importante fare di tutto per garantire che il bambino riceva la massima quantità di ossigeno. La regola indiscutibile è un esame regolare da parte di un neurologo e pediatra di un bambino del genere. Tali esami sono una garanzia che la mancanza di ossigeno viene rilevata e prevenuta in tempo..

Naturalmente, un fattore importante è il comportamento della donna durante la gravidanza e il supporto qualificato del suo corso. Pertanto, la scelta di un medico è molto importante in questo caso..

Ma allo stesso tempo, i genitori devono capire che molto dipende dalla cura attenta e adeguata del bambino. Quando il periodo acuto passa, la maggior parte dei disturbi scompare nel tempo, a condizione che il bambino sia adeguatamente curato e vengano seguite tutte le raccomandazioni del medico..

Come prevenire lo sviluppo della fame di ossigeno

Esistono numerose misure preventive efficaci che possono ridurre significativamente la probabilità di una tale violazione in un bambino:

  • È importante anche prima del concepimento e, naturalmente, durante la gravidanza rinunciare alle dipendenze: fumo, consumo di alcol, dieta malsana.
  • Dovresti camminare all'aria aperta il più spesso possibile e assicurarti che la stanza sia ventilata.
  • L'attività fisica va praticata anche eseguendo gli esercizi indicati per la gravidanza. Si tratta di ginnastica in acqua, nuoto, esercizi di respirazione.
  • Il menu dovrebbe contenere il maggior numero possibile di cibi contenenti ferro. Questi sono legumi, spinaci, grano saraceno, fegato, ecc..
  • È importante evitare malattie infettive.
  • È necessario monitorare l'attività del feto e, se diminuisce o aumenta, consultare immediatamente un medico.

Istruzione: Laureato in Farmacia presso il Rivne State Basic Medical College. Laureato alla Vinnitsa State Medical University dal nome M.I. Pirogov e stage alla sua base.

Esperienze lavorative: Dal 2003 al 2013 - ha lavorato come farmacista e responsabile di un'edicola di farmacia. È stata premiata con certificati e riconoscimenti per molti anni di lavoro coscienzioso. Articoli su argomenti medici sono stati pubblicati su pubblicazioni locali (giornali) e su vari portali Internet.

Cause di carenza di ossigeno del feto durante la gravidanza

Fame di ossigeno del feto durante la gravidanza: sintomi e cause della malattia, metodi di diagnosi e trattamento

Riepilogo dell'articolo:

La fame di ossigeno del feto durante la gravidanza è una diagnosi che indica i problemi sia della madre che del bambino. L'ipossia non è una malattia di per sé. Può essere interpretato come un segnale. L'ipossia minaccia di gravi anomalie dello sviluppo o addirittura la morte del bambino. Dopotutto, gli manca l'ossigeno, che non entra completamente nel cordone ombelicale. La diagnosi è sicuramente spaventosa. Ma non mollare subito. Secondo le statistiche, ogni decima donna incinta affronta questo problema. E quasi tutti affrontano con successo il problema..

Sintomi di fame di ossigeno fetale

L'ossigeno che arriva al bambino dalla madre influenza non solo il suo sviluppo intrauterino, ma anche la sua attività fisica. Nel secondo trimestre, il bambino inizia a muoversi attivamente all'interno. Sono questi i movimenti a cui vale la pena prestare attenzione. Possono dire se il feto ha abbastanza ossigeno.

Quali movimenti dovrebbero essere normali:

  • Dovrebbero essercene più di 10 al giorno;
  • La durata di ciascuno è di almeno 3 minuti;
  • Movimenti attivi degli arti, anche se provocano qualche fastidio alla donna.

I medici stanno ancora discutendo sulla normale quantità di movimenti. Alcuni sostengono che movimenti troppo frequenti, solitamente chiamati "singhiozzo del bambino", indicano la mancanza di ossigeno. Altri sono sicuri che la passività del bambino sia un motivo per dare l'allarme. Fino al periodo dell'inizio del movimento, una donna incinta da sola non può sospettare la carenza di ossigeno del feto. È qui che i metodi diagnostici moderni vengono in soccorso..

Il ginecologo può sospettare che qualcosa non andasse su un'ecografia, dopo i risultati di un esame del sangue. Questi studi di solito rivelano una patologia dello sviluppo, vale a dire il ritardo. La fame di ossigeno può anche rivelare CTG, dove viene determinato il battito cardiaco del bambino..

Cause di ipossia fetale

Il bambino può soffrire di carenza di ossigeno durante la gravidanza. Inoltre, l'apporto di ossigeno può improvvisamente diventare insufficiente. Pertanto, vengono determinati due tipi di carenza di ossigeno: cronica e acuta.

La fame cronica di ossigeno può essere associata sia alla madre che al bambino. Se parliamo di una donna, alcune malattie portano al fatto che il feto non riceve le sostanze di cui ha bisogno. Tali disturbi includono diabete mellito, anemia, difetti cardiaci, asma e infezioni polmonari. Non dimenticare il tuo stile di vita. Il fumo e l'alcol causano senza dubbio una mancanza di sostanze, in particolare l'ossigeno. Anche le malformazioni del cuore, dei polmoni e del cervello del bambino possono provocare una mancanza di ossigeno..

L'ipossia acuta di solito si verifica poco prima del parto o immediatamente durante il parto. Cosa può provocare problemi:

  1. Nodi del cordone ombelicale;
  2. Il cordone ombelicale che avvolge il bambino;
  3. Posizione errata del feto durante il travaglio;
  4. Secchezza lunga;
  5. Lavorare troppo a lungo.

In ognuno di questi casi, c'è una via d'uscita dalla situazione e l'opportunità di aiutare il tuo bambino. L'importante è non esitare, non lasciare che tutto faccia il suo corso. Un ostetrico-ginecologo competente troverà sicuramente una soluzione che aiuterà il bambino.

Poi la mancanza di ossigeno minaccia il bambino

L'ipossia fetale è una diagnosi piuttosto seria. Se le misure non vengono prese in tempo, è possibile il risultato più sfavorevole. Le conseguenze della carenza di ossigeno sono determinate dal momento in cui si è verificata. Nel primo trimestre, minaccia:

  • Anomalie dello sviluppo, diagnosi gravi, disabilità;
  • Sviluppo insufficiente della corteccia cerebrale;
  • Deformazione del futuro scheletro;
  • Cardiopatia.

L'ipossia, manifestata in un secondo momento, inibisce seriamente lo sviluppo del sistema nervoso. Inoltre, questi bambini sono sottopeso e sottopeso; in futuro, in termini di abilità acquisite, sono in ritardo rispetto ai loro coetanei. Questi bambini sono più spesso di altri pazienti regolari di neurologi. La mancanza di ossigeno durante il parto è una delle più pericolose. È lui che più spesso porta alla morte del bambino. In uno sviluppo di eventi di maggior successo, questo minaccia di problemi con i riflessi e la respirazione..

Le conseguenze elencate non significano affatto che l'ipossia non possa passare senza complicazioni. In medicina, ci sono molti casi in cui le donne hanno portato e dato alla luce bambini assolutamente sani dopo che gli è stato diagnosticato questo. Ma tutti si sono rivolti a specialisti in tempo e hanno seguito rigorosamente le loro raccomandazioni..

Metodi di trattamento

Il trattamento che viene utilizzato per l'ipossia fetale dipende dalla forma di privazione di ossigeno. In caso di acuto, cioè nel periodo prenatale o del parto, la mancanza di ossigeno è l'unica via d'uscita sicura: un taglio cesareo. Questa operazione salverà il bambino e ridurrà le conseguenze. Se i medici hanno preso una decisione del genere, il conteggio va avanti per minuti. E anche gli ardenti oppositori di questo metodo dovrebbero ascoltare gli esperti..

Il trattamento per la forma cronica è di solito un farmaco. A una donna incinta vengono prescritti farmaci come:

  1. No-shpa;
  2. Magnesio;
  3. Vitamina B6;
  4. Euphyllin;
  5. Trental;
  6. Ginipral.

Lo scopo principale di tutti i farmaci assunti è quello di espandere i vasi della donna, migliorare il flusso sanguigno e normalizzare la percezione dell'utero, del cordone ombelicale e della placenta dei nutrienti. Oltre ai farmaci, una ragazza incinta deve assumere una grande quantità di vitamine. Devono necessariamente arrivare attraverso il cibo e con l'aiuto di farmaci speciali. Ma non puoi prescrivere nulla per te stesso. Qualsiasi pillola viene presa solo dopo essere stata prescritta da un medico. In casi particolarmente gravi di ipossia, una donna viene ricoverata in un ospedale, dove l'afflusso di sangue è normalizzato in condizioni stazionarie..

Prevenzione della malattia

Se una donna non ha malattie che quasi sempre causano ipossia fetale, questa diagnosi può essere evitata con successo. Basta seguire semplici linee guida.

  1. Prima di tutto, una donna incinta dovrebbe abbandonare le cattive abitudini. L'alcol e il fumo sono categoricamente controindicati durante questo periodo;
  2. Un'alimentazione equilibrata e premurosa è la chiave per la salute di mamma e bambino. La dieta dovrebbe essere ricca di vitamine e minerali;
  3. Le donne incinte, a meno che non siano prescritte da un medico, non dovrebbero rimanere immobili. Un'attività fisica leggera è molto utile durante l'attesa del bambino..

Cosa fare:

  • Ginnastica per donne incinte;
  • Yoga per donne incinte;
  • Acquagymnastics;
  • Esercizi di respirazione.

Camminare non dovrebbe essere trascurato. Devono dedicare almeno due ore al giorno. Meglio in un parco o in una foresta. È imperativo dormire in una zona ventilata. Vale anche la pena prendersi cura dell'immunità ed evitare il raffreddore. Queste semplici linee guida ridurranno al minimo il rischio di privazione di ossigeno fetale durante la gravidanza. E al primo segno, dovresti consultare un medico e seguire le sue raccomandazioni in modo impeccabile.

Video sullo sviluppo del feto nell'utero

In questo video imparerai le conseguenze dell'ipossia per un bambino:

Come affrontare la mancanza d'aria durante la gravidanza e perché accade alla maggior parte delle donne?

Già nel primo trimestre di gravidanza potresti sentirti a corto di fiato. Il tuo corpo sta cercando di fornire al bambino ossigeno sufficiente. Questo potrebbe essere uno dei motivi per cui hai il fiato corto durante la gravidanza. Questo problema si manifesta spesso durante l'esercizio e in caso di sovrappeso durante la gravidanza.

La sensazione che non ci sia abbastanza aria è sempre presente nelle donne con problemi al sistema cardiovascolare. Se hai difficoltà a respirare solo durante la gravidanza, significa che potresti non avere necessariamente problemi di salute globale. Tuttavia, cerca di prestare sufficiente attenzione al problema, perché potrebbe indicare problemi di salute reali..

Perché è difficile respirare durante la gravidanza?

Molte donne hanno il fiato corto all'inizio della gravidanza. Questo numero sale al 40-50% entro il quinto mese di gravidanza. Stiamo parlando di donne assolutamente sane. Di solito non c'è abbastanza aria a causa dei cambiamenti nel livello di progesterone nel corpo. Questo ormone colpisce il sistema respiratorio attraverso il sistema nervoso, aumentando il numero di respiri. La situazione è aggravata dalla crescita dell'utero, che lascia meno spazio ai polmoni..

Il tuo corpo respira più profondamente e più velocemente mentre cerca di ossigenare il tuo bambino. Questo accade nel primo trimestre e dopo un po 'ci si abitua. Ma nel terzo trimestre, il problema può nuovamente farsi sentire, come abbiamo detto sopra, a causa della crescita dell'utero. Questa sensazione può accompagnarti fino a 37 settimane di gravidanza..

Di regola, non c'è abbastanza aria a causa dello stress sul corpo. È normale che le donne incinte abbiano difficoltà a respirare mentre salgono le scale, fanno esercizio, si chinano e fanno acquisti faticosi.

Se non c'è abbastanza aria anche in uno stato di calma, consultare un medico, poiché nel tuo caso potrebbe non esserci abbastanza emoglobina nel sangue. Più basso è il livello di emoglobina, meno ossigeno nel sangue e, di conseguenza, non c'è abbastanza aria durante la gravidanza.

Un altro motivo per la mancanza di aria nelle donne in gravidanza può essere lo stress e la mancanza di minerali come il magnesio. È imperativo visitare un medico in modo che possa prescrivere il trattamento necessario sotto forma di preparati aggiuntivi contenenti ferro e altre sostanze necessarie per la salute..

Motivi per cui è difficile respirare durante la gravidanza

  • cambiamenti ormonali;
  • utero in crescita;
  • gravidanza con gemelli;
  • liquido amniotico in eccesso;
  • sovrappeso;
  • stress sul corpo;
  • stress e interruzione del sistema nervoso;
  • mancanza di emoglobina e altri elementi essenziali;
  • problemi di salute reali.

Viaggiare ad alta quota può causare mancanza di respiro durante la gravidanza

La mancanza di respiro può peggiorare se ti piace rilassarti e viaggiare. È stato notato che le donne che visitano le città situate abbastanza in alto sul livello del mare hanno spesso problemi di mancanza di respiro.

Come comportarsi se non c'è abbastanza aria durante la gravidanza?

La mancanza d'aria è una sensazione piuttosto spiacevole che può renderti nervoso. E se ti innervosisci davvero, puoi solo peggiorare la tua mancanza di respiro. Pertanto, è necessario cercare di rilassarsi e ripristinare il normale ritmo respiratorio..

  • Trova un posto dove nessuno ti disturberà. Indossa abiti comodi e larghi e una posizione comoda per riprendere fiato.
  • Fai una breve passeggiata all'aria aperta per mantenere il tuo corpo ossigenato.
  • Il tuo partner può aiutarti a rilassarti facendoti un massaggio. Questo è un buon modo per riprendere il respiro durante la gravidanza..
  • Suona la tua musica preferita, pensa ai momenti più piacevoli della vita, immagina te stesso in un bel posto, ad esempio, dove ti sei divertito molto con tuo marito..
  • Allarga le spalle, soprattutto da seduto, per dare più spazio ai polmoni.
  • Sdraiati a letto usando cuscini extra per ottenere la posizione più comoda.

Ricorda che la tua respirazione tornerà sicuramente alla normalità dopo la nascita del bambino..

La sensazione di essere a corto di aria indica un problema serio?

Se soffri di condizioni respiratorie come asma o polmonite, potresti avere difficoltà a respirare durante la gravidanza. I medici consigliano di sottoporsi a un vaccino antinfluenzale per proteggersi da questo problema..

A causa dei cambiamenti nella coagulazione del sangue durante la gravidanza, aumenta il rischio di embolia polmonare. Questa è una complicanza rara ma grave. Se la carenza d'aria si verifica all'improvviso e peggiora, ciò potrebbe indicare un problema serio. Hai bisogno di vedere immediatamente un medico.

Assicurati di consultare un medico se:

  • l'asma è peggiorata;
  • apparve una respirazione troppo rapida;
  • polso, palpitazioni o svenimenti;
  • hai dolore al petto o dolore durante la respirazione;
  • labbra, dita delle mani e dei piedi diventarono blu, il viso divenne pallido;
  • c'è una sensazione di paura che non avrai abbastanza aria;
  • ha tosse, febbre alta o brividi.

Video sulla mancanza di aria durante la gravidanza

Ricorda che se sei a corto di aria durante la gravidanza, questo non è motivo di preoccupazione. Succede alla maggior parte delle donne e, di regola, tutto va bene..

E 'Importante Conoscere La Pianificazione

Quali erbe influenzano il feto e la gravidanza di una donna?

Neonato

La gravidanza è un periodo speciale nella vita di una donna in cui bisogna stare attenti non solo al cibo, ma anche all'assunzione di farmaci.

Baldacchino per un lettino (65 foto): tipi, come cucire

Concezione

Ogni madre si assicura che suo figlio abbia tutto il meglio. Una tettoia per presepe non è un capriccio o un lusso, ma una soluzione completamente funzionale.

Cosa può mangiare e bere un bambino a 5 mesi

Nutrizione

Mentre l'apparato digerente del neonato è nella fase di formazione, cercano di mantenerlo con una dieta a base di latticini. Da sei mesi, il bambino viene parzialmente introdotto nei prodotti alimentari della famiglia.

Quando è necessaria una benda durante la gravidanza?

Concezione

Indossare una benda durante la gravidanza può essere molto utile non solo per una donna, ma anche per il suo bambino. Tuttavia, tra i medici non c'è unità sulla questione se valga la pena ricorrere al suo aiuto..