Principale / Parto

Come trattare un naso che cola in una donna incinta in modo rapido e sicuro?

Pertanto, la domanda sorge inevitabilmente quando una donna incinta ha il naso che cola: come trattare correttamente, evitando la possibilità di complicare la situazione.

A tutto questo si aggiunge il fatto che molti farmaci venduti in farmacia hanno la gravidanza come controindicazione diretta, diventa quindi inevitabile chiarire l'elenco dei farmaci consentiti in un periodo così delicato..

In questo articolo, riceverai informazioni su quale tipo di medicinali può aiutare a far fronte al raffreddore in una donna incinta. Inoltre, sarà possibile acquisire conoscenze sulle peculiarità dell'insorgenza e del decorso della malattia, sul danno che provoca al nascituro, nonché sulle misure preventive per aiutare a prevenire il raffreddore..

Naso che cola durante la gravidanza - caratteristiche

Durante la gravidanza, il corpo femminile, e soprattutto l'immunità, subisce una serie di cambiamenti che aiutano a sopportare il feto.

Una diminuzione dell'immunità durante questo periodo è uno stato completamente naturale, poiché altrimenti il ​​corpo percepirà il materiale del DNA nucleato come estraneo e proverà a distruggerlo, causando un aborto spontaneo.

Durante la gestazione, il corpo cerca di inviare tutte le sue forze al normale sviluppo del bambino e non a se stesso.

Tutto ciò ha portato al fatto che la ridotta immunità nelle donne in gravidanza ha un lato negativo: il corpo semplicemente non può difendersi da varie infezioni che possono entrare nel corpo.

Una piccola quantità di anticorpi semplicemente non può far fronte al virus e tutto ciò alla fine porta a un risultato: naso chiuso e moccio.

Un naso che cola di per sé, nonostante la sua prevalenza, non è una malattia indipendente come standard. Rappresenta la comparsa di infiammazioni sulle mucose del naso e appartiene alla categoria delle patologie che colpiscono gli organi respiratori.

È questa malattia il sintomo più comune di molte infezioni virali, come infezioni respiratorie acute, influenza e altre, poiché è la mucosa nasale che diventa la prima barriera che protegge il corpo da temperature estreme, virus o altri fattori avversi.

Il naso che cola nelle donne in gravidanza è abbastanza comune, specialmente durante il primo trimestre, quando gli ormoni stanno iniziando a ricostruirsi attivamente.

Nelle donne incinte, puoi spesso osservare un naso che cola, soprattutto se il bambino viene trasportato durante la stagione fredda, in inverno e in autunno. Durante questo periodo regnano le malattie virali e un'immunità debole porta a una facile infezione..

Tuttavia, oltre alla ragione più ovvia: un'infezione virale, ci sono una serie di ragioni importanti che possono causare il naso che cola nelle donne in gravidanza.

Ragione principale

Come accennato in precedenza, una ridotta immunità è abbastanza normale nelle donne in gravidanza..

Pertanto, se vuoi dare alla luce un bambino, dovrai sopportarlo per l'intero periodo di gestazione: un aumento influenzerà negativamente il feto fino alla sua morte. Il corpo in un periodo di tempo così delicato diventa incredibilmente vulnerabile alle influenze esterne.

Le cause di un naso che cola possono essere:

  • Varie infezioni: il naso che cola è considerato il sintomo principale del raffreddore e di altre malattie considerate respiratorie e che colpiscono il naso;
  • Allergia: la ristrutturazione del corpo può portare alla reazione del corpo a nuovi stimoli o al rafforzamento di quelli vecchi. Salendo sulle mucose del naso, un allergene può facilmente causare una rinite allergica. Questi irritanti includono polvere, polline, lana, droghe, prodotti chimici domestici e molti altri. Oltre alla secrezione nasale acquosa, è normalmente accompagnata da prurito, starnuti, lacrimazione abbondante e frequente;
  • Malattie patologiche nel rinofaringe: irrigazione ingrossata, adenoidi, setto nasale deviato o sinusite possono facilmente causare infiammazioni al naso;
  • Ipotermia prolungata costante del corpo di una donna incinta;
  • Umidità ridotta nella stanza, con conseguente essiccazione della mucosa.

Influenza degli ormoni

Tuttavia, oltre ai motivi sopra elencati, che possono causare un naso che cola non solo in una donna incinta, ma anche in una persona normale, ce n'è un altro importante..

Durante il periodo di sviluppo fetale, il corpo della madre viene intensamente ricostruito a livello ormonale.

La produzione attiva di progesterone, che mantiene la gravidanza sicura, porta al fatto che il corpo inizia ad accumulare attivamente liquidi.
Il suo aumento graduale porta all'edema, anche la cavità nasale non fa eccezione: il volume dei liquidi spesso inizia ad aumentare nei suoi tessuti.

Tuttavia, non solo il progesterone colpisce il corpo femminile in questo momento. La produzione simultanea di estrogeni, che è un ormone sessuale, oltre alle sue funzioni dirette per lo sviluppo della placenta e del bambino, aiuta ad aumentare il volume della mucosa nasale.

Il lavoro simultaneo di due ormoni porta alla comparsa di un naso che cola, meglio noto ai medici come "naso che cola delle donne incinte".

In genere, una tale malattia è accompagnata da una serie di sintomi spiacevoli:

    • muco chiaro persistente dai seni;
    • starnuti frequenti;
    • secchezza nella zona delle narici e prurito.

Il danno di un grave naso che cola durante la gravidanza per un bambino

La questione del danno che un naso che cola può causare durante la gravidanza è una delle domande più importanti che i futuri genitori pongono ai medici. Sfortunatamente, è impossibile dare una risposta esatta qui, poiché tutto dipende dal trimestre in cui si trova la donna al momento dell'inizio del raffreddore..

Una cosa è certa: all'inizio dello sviluppo del feto, un naso che cola può diventare mortale per il nascituro, poiché provoca un aborto spontaneo o un aborto spontaneo.

Inoltre, ci sono una serie di pericoli:

  • L'ingresso di un'infezione virale nel corpo, la loro diffusione in tutto il corpo e l'ingresso nell'embrione possono portare non solo a un parto prematuro, ma anche ad anomalie nello sviluppo del bambino;
  • Un forte naso che cola rende difficile per la madre respirare attraverso il naso. Una costante mancanza di ossigeno può portare alla fame di ossigeno del bambino;
  • L'uso di quasi tutti i medicinali usati per trattare la rinite può influire negativamente sullo sviluppo del feto..

Quindi la futura mamma dovrebbe imparare chiaramente: anche un naso che cola apparentemente innocuo, che in uno stato normale può essere facilmente curato con gocce, nelle donne in gravidanza spesso diventa la causa della perdita di un bambino, e quindi dovresti considerare attentamente la tua salute.

Diagnostica del comune raffreddore

Prima di iniziare a trattare un naso che cola, il medico dovrebbe determinare le cause della sua comparsa..

Il "naso che cola delle donne incinte", che si verifica a causa di cambiamenti ormonali, non viene praticamente trattato - non causa molti danni alla salute e scompare solo dopo il parto. Tuttavia, se la colpa è di allergie o virus, dovresti iniziare immediatamente a curare il comune raffreddore..

Uno dei segni principali con cui è possibile calcolare il tipo di naso che cola - la durata e il tipo di secrezione dal naso - se ha una consistenza acquosa o viscida.

Utilizzato principalmente per determinare lo stato:

  • Diagnosi differenziale, durante la quale viene effettuato un esame approfondito del paziente e il medico determina il tipo esatto di malattia in base ai sintomi, all'anamnesi e ai reclami esistenti.
  • In rari casi, viene utilizzata anche la rinoscopia anteriore o la cavità nasale viene esaminata mediante endoscopia.
  • Se esiste la possibilità che i batteri siano la causa del comune raffreddore, il medico preleva un tampone dalla cavità nasale per la coltura batteriologica.

Trattamento di un comune raffreddore durante la gravidanza

Caratteristiche di trattamento entro trimestre

È meglio attenersi alle procedure raccomandate dai medici, a seconda del trimestre, durante la guarigione. In questo modo sarà possibile ottenere un risultato efficace e allo stesso tempo non arrecare alcun danno al nascituro..

Primo trimestre

Qualsiasi infezione è incredibilmente pericolosa per il corpo, poiché il bambino sta appena iniziando a nascere..

La rinite virale è caratterizzata da febbre, malessere generale e ormone - benessere, ma naso gonfio.

In questo trimestre, è meglio usare rimedi popolari, tutti i farmaci sono assolutamente vietati, poiché penetrano facilmente nel feto.

Seppellisci i succhi naturali nel naso e riscaldati.

Secondo trimestre

Il secondo trimestre è considerato dai medici il più sicuro. Il feto e la placenta sono abbastanza stabili, quindi il naso che cola della madre non colpisce particolarmente il bambino. Le più comuni in questo momento sono la rinite ormonale e allergica..

Per alleviare la congestione possono essere utilizzati farmaci leggeri, come le gocce nasali per neonati:

  • Pinosol;
  • Euforbio.

Inoltre, il lavaggio dei seni nasali con decotti a base di erbe e saline si è dimostrato efficace..

In farmacia è possibile acquistare soluzioni già pronte per il risciacquo del naso o gocce naturali a base di acqua di mare:

  • Aqualor;
  • Aquamaris.

Usa l'inalazione o l'aromaterapia.

Terzo trimestre

Il corpo della madre di solito si abitua a nuovi allergeni, quindi non si verifica spesso.

Per il trattamento vengono utilizzate inalazioni con mentolo o alloro, è possibile applicare unguenti anche al naso:

  • Doctor IOM;
  • Stella.

Trattamento con gocce nel naso

Dovresti considerare attentamente le gocce che possono essere instillate nel naso delle donne in gravidanza durante il trattamento del raffreddore:

  • In nessun caso non usare gocce di vasocostrittore: sebbene siano efficaci nel combattere l'infiammazione della mucosa nasale, hanno una serie di fattori negativi. Prima di tutto, le sostanze in esso contenute si diffondono facilmente in tutto il corpo, inclusa la possibilità di entrare nel feto. Inoltre, c'è un alto rischio di sviluppare ipossia a causa dell'aumento della pressione sanguigna. Va notato che tali gocce hanno un effetto di dipendenza..
  • Non dovresti comprare gocce nasali a base di xilometazolina.
    Questo gruppo include farmaci così popolari come:

  • Otrivin;
  • Rhinorus;
  • Fornose.
  • Come ultima risorsa, i medici possono prescrivere farmaci a base di ossimetazolina. È meglio usare versioni pediatriche di questi farmaci poiché l'opzione di sovradosaggio è inferiore. Non dovrebbe essere instillato nel naso più di un paio di volte al giorno..
    Questi includono:
  • Afrin;
  • Nazol;
  • Nazivin.

Risciacquare il naso

Il lavaggio nasale è considerato una procedura molto efficace per le donne incinte per curare il raffreddore..

Per questo è meglio usare:

  • Le soluzioni saline, tuttavia, dovrebbero avere una concentrazione molto bassa. Anche in questo caso, il lavaggio sarà in grado di liberare le mucose nasali dai virus in proliferazione e migliorare anche la respirazione. Per preparare la soluzione sciogliere un cucchiaino di sale marino in un bicchiere d'acqua (bollito e raffreddato) e aggiungere un paio di gocce di iodio.
  • Per risciacquare il naso, puoi usare la soluzione salina;
  • Se il pus esce dal naso insieme allo scarico, utilizzare una soluzione antimicrobica - sciogliere una compressa di Furacilin in un bicchiere d'acqua. Uccide efficacemente i germi;
  • Quando non si desidera preparare da soli le soluzioni di risciacquo, è possibile utilizzare prodotti farmaceutici a base di acqua di mare. A causa della loro naturalezza, non danneggiano il feto..

Miramistin da un raffreddore

Dopo una serie di test clinici, il farmaco Miramistin ha dimostrato la sua sicurezza per la madre e il feto anche nel primo trimestre di gravidanza..

È ampiamente utilizzato in molte aree della medicina, dalla chirurgia all'ostetricia come antisettico con azione antimicrobica ed è molto versatile..

Miramistin per il raffreddore può essere utilizzato non solo come gocce nasali, ma anche per inalazione e risciacquo:

  • Come gocce, dovresti instillare 1-2 gocce alla volta circa 8 volte al giorno per una settimana;
  • Come risciacquo nasale, pulire un paio di volte al giorno;
  • Per le inalazioni, al nebulizzatore vengono aggiunti 4 ml del farmaco: in totale, è necessario eseguire fino a 4 procedure al giorno.

Omeopatia

In generale, i rimedi omeopatici non hanno ancora dimostrato di essere efficaci nel curare il comune raffreddore nelle donne in gravidanza. Nessuno degli studi clinici è stato superato, poiché il contenuto di principi attivi in ​​tali farmaci è scarso o addirittura pari a zero..

L'omeopatia, nonostante la sua immensa popolarità presso centinaia di migliaia di persone, funziona più sulla base dell'effetto "placebo" che per la reale efficacia del comune raffreddore.

Tuttavia, allo stesso tempo, l'uso di Delufen, Cinnabsin e altri farmaci è assolutamente sicuro per il corpo della madre e possono essere utilizzati in qualsiasi mese di gravidanza senza timore di danneggiare il feto..

Fitoterapia

Gli oli essenziali, nella loro forma naturale o come componente del farmaco, hanno il loro numero di fan grazie alle loro elevate prestazioni:

  • Sinupret aiuta a far fronte al trattamento del comune raffreddore. Si sta creando un farmaco a base vegetale. Durante la gravidanza, le migliori compresse sono consentite in qualsiasi trimestre. La presenza di numerose erbe nella composizione del farmaco può causare una reazione allergica.
  • La composizione del farmaco Pinosol aiuta a idratare le mucose nasali. Si basa su numerosi oli che hanno effetti antinfiammatori e antisettici..
  • Il balsamo all'asterisco è spesso consigliato alle donne incinte con il raffreddore, ma dovrebbe essere trattato con cautela. Gli oli essenziali e la cera d'api ti mettono a rischio di allergie. Il farmaco non deve essere applicato alle mucose o assunto internamente.

Inalazione

Se un naso che cola è innescato da virus, le inalazioni di vapore saranno un modo molto efficace per sbarazzarsi di donne incinte dal naso che cola..

Per la procedura, è meglio usare:

  • oli essenziali (eucalipto, abete);
  • preparati a base di erbe (camomilla, salvia, calendula).

Tutti questi componenti hanno un effetto antimicrobico e riducono l'infiammazione nasale..

Per effettuare l'inalazione da un raffreddore, è necessario posizionare l'acqua bollente in un contenitore, aggiungere un paio di gocce di olio essenziale e respirare il vapore risultante. Il vapore colpisce direttamente le vie respiratorie, ma non si diffonde ulteriormente. La procedura viene eseguita entro 5 minuti, 3-4 volte al giorno, un'ora dopo aver mangiato.

Rimedi popolari per il trattamento del raffreddore durante la gravidanza

Un naso che cola è una malattia che può essere curata senza l'uso di farmaci chimici..

I metodi tradizionali hanno dimostrato la loro alta efficienza per molti secoli:

  • Succo di barbabietola o carota per il comune raffreddore. Spremi il succo fresco dalle verdure e poi seppelliscilo nel naso. Si consiglia di instillare 4 gocce di succo in ciascuna narice non più di 5 volte al giorno.
  • Succo di Kalanchoe: spremi il succo dalle foglie del fiore e diluiscilo in acqua bollente. Seppellire il prodotto 3 gocce alla volta solo 3 volte al giorno per 7 giorni.
  • Aiuta anche il succo di aloe ottenuto dalle foglie carnose. Applicare un paio di gocce alla volta, 3 volte al giorno.

Previsione

Come puoi capire, anche un naso che cola può influire negativamente sul corpo di una donna incinta. Dovresti considerare attentamente il trattamento, altrimenti potrebbero comparire complicazioni successive, sia per la madre che per il feto..

Alla fine, tutto può portare a un aborto spontaneo oa una grave infezione virale..

Prevenzione

In effetti, è abbastanza difficile proteggere il corpo da un naso che cola durante la gravidanza, se non altro perché per diversi mesi all'anno una donna dovrà comunque resistere ai mesi freddi con bassa immunità.

Tuttavia, ci sono una serie di misure preventive che i medici raccomandano alle donne in gravidanza che possono aiutare a ridurre la possibilità di infezione:

  • Evita lo stress, mangia bene e prendi parte all'attività fisica consentita: cerca di vivere il più sano possibile.
  • Scegli gli indumenti che indossi con attenzione: dovrebbero essere adatti al clima e non consentire la possibilità di surriscaldamento o ipotermia.
  • Quando si visitano luoghi affollati dove esiste la possibilità di contatto con persone malate, utilizzare una benda di garza o applicare un unguento ossolinico come misura preventiva.
  • Bagna la tua casa e metti un umidificatore.

Recensioni

Recensioni del comune raffreddore durante la gravidanza:

Per il trattamento del corpo femminile da un naso che cola durante la gravidanza, è incredibilmente importante stabilire la causa che ha portato al suo aspetto. Al primo segno di malattia o debolezza, dovresti consultare immediatamente un medico.

Il trattamento di donne incinte da qualsiasi malattia comporta una serie di sforzi, poiché non possono essere prescritti vari farmaci. Per lo più devono concentrarsi sui numerosi metodi della medicina tradizionale, in modo da non danneggiare il feto..

Naso che cola durante la gravidanza: 1, 2, 3 trimestri, come trattare la rinorrea (moccio), quanto è pericolosa la rinite durante la gravidanza

Ogni persona ha avuto il naso che cola almeno una volta nella vita. Questo fenomeno è piuttosto spiacevole, ma facilmente trasportabile. Ma cosa succede se una donna incinta ha la rinite? Si ritiene che per l'intero periodo del parto, la futura mamma affronterà sicuramente la rinite in un modo o nell'altro. Ma durante la gravidanza, un naso che cola non dovrebbe essere trattato "con le pinze", poiché minaccia complicazioni non solo per la donna, ma anche per il suo bambino non ancora nato. Inoltre, non è possibile utilizzare in modo incontrollabile vari farmaci per il comune raffreddore, perché molti dei soliti rimedi sono controindicati e persino pericolosi durante la gestazione..

Naso che cola: la sua essenza e tipi

Un naso che cola o rinite è una condizione della mucosa nasale quando si infiamma e viene rilasciato muco abbondante dalla cavità nasale. Come risultato di questo processo, la mucosa nasale aumenta in modo significativo (si gonfia), il che rende difficile la respirazione..

Distinguere tra rinite acuta e cronica. A sua volta, la rinite cronica è divisa in diversi tipi:

  • atrofica, quando la mucosa nasale diventa più sottile;
  • ipertrofico, con un ispessimento della mucosa, che porta a un restringimento dei passaggi nasali;
  • allergico, il corpo risponde a vari stimoli con una risposta inappropriata, cioè allergica.

Esistono anche altri tipi di rinite:

  • farmaci - con assunzione prolungata e incontrollata di agenti vasocostrittori per il naso;
  • traumatico - causato da qualsiasi lesione (ustione, colpo, ecc.);
  • vasomotore - si verifica dopo lo stress o a causa di cambiamenti ormonali, o dopo aver mangiato cibo piccante o stimoli esterni (fumo).

Le ragioni

Nelle donne incinte, un naso che cola appare come risultato dei seguenti fattori:

Ormone

Durante la gestazione, il livello di estrogeni aumenta in modo significativo, a causa del quale aumenta la produzione di muco e le membrane mucose si gonfiano, il che colpisce naturalmente la mucosa nasale. Un naso che cola simile è chiamato rinite vasomotoria..

Allergico

L'allergia esistente a vari irritanti esterni come polline di piante o peli di animali provoca lo sviluppo di rinite allergica durante la gravidanza. L'allergia può essere assente prima della gravidanza e apparirà con il suo esordio, che è facilitato da una diminuzione dell'immunità in una donna incinta.

Contagioso

Varie infezioni, siano esse virus o batteri, colpiscono le future mamme molto più facilmente delle persone comuni. Ciò è facilitato dall'indebolimento delle difese durante la gestazione..

Inoltre, le seguenti circostanze possono provocare l'insorgenza di rinite nelle donne in gravidanza:

  • curvatura del setto nasale;
  • predisposizione a frequenti raffreddori;
  • prendere pillole anticoncezionali prima della gravidanza;
  • una serie di malattie endocrine;
  • ecologia disturbata;
  • clima eccessivamente secco;
  • donne emotivamente labili con frequenti sbalzi d'umore;
  • polipi nella cavità nasale;
  • adenoidi;
  • sinusite cronica;
  • piatti piccanti;
  • stress e forti esperienze emotive;
  • vari tumori.

Cause comuni di rinite negli esseri umani

Nelle persone "normali" le cause del comune raffreddore sono tante e varie come nelle donne in gravidanza. Questi includono tutti gli stessi fattori:

  • infezioni batteriche e virali (vari ARVI);
  • ipotermia;
  • una reazione allergica a varie sostanze irritanti;
  • patologia nervosa ed endocrina;
  • interventi chirurgici nella cavità nasale, traumi;
  • hobby per agenti vasocostrittori;
  • atrofia della mucosa nasale (produzione chimica e altre condizioni di lavoro dannose);
  • spostamento del setto nasale;
  • Condizioni climatiche "speciali" (ad esempio, aumento della siccità);
  • adenoidi e polipi;
  • diminuzione delle difese del corpo.

Nel suo sviluppo, la malattia attraversa 3 fasi. Sul primo - non ci sono secrezioni nasali riflesse e, all'esame, la mucosa è pallida e secca. Sul secondo - catarrale, appare la rinorrea - un'abbondante scarica di muco trasparente acquoso e la mucosa nasale è rosso vivo. Nella terza fase finale appare una scarica densa e densa, il cosiddetto "moccio", che diventa giallo o verde.

Lo scarico sanguinante, o addirittura il sanguinamento, è caratteristico della rinite atrofica. Cosa è associato all'essiccazione e al danno alla mucosa nasale.

Sintomi

Le manifestazioni della malattia, così come le cause, sono molto diverse. I principali segni di rinite includono (non è affatto necessario che tutto appaia contemporaneamente, è possibile una combinazione di due o tre sintomi, seguita dall'aggiunta del resto):

  • si nota che il naso è chiuso, la voce diventa sorda, come se parlasse attraverso un batuffolo di cotone;
  • tirato col naso costante associato a congestione nasale e difficoltà respiratorie, specialmente durante lo sforzo fisico e in posizione orizzontale (solitamente caratteristica della fine della gravidanza);
  • diventa difficile respirare, il che peggiora solo l'umore;
  • rinorrea (secrezione nasale mucosa o densa);
  • improvviso aumento della temperatura
  • sensazione di mal di testa costante (a causa di difficoltà respiratorie);
  • diminuzione del senso dell'olfatto, cioè perdita di "profumo";
  • starnuti persistenti e frequenti (irritazione e gonfiore della mucosa nasale);
  • diminuzione dell'appetito a causa della respirazione alterata;
  • sensazione di un corpo estraneo nel naso, il naso prude costantemente;
  • sonno disturbato.

La rinite batterica è solitamente associata al raffreddore e inizia con i segni caratteristici della SARS. All'improvviso, oltre al naso che cola, la temperatura aumenta, compaiono mal di gola e tosse, sono possibili anche mal di testa e dolori muscolari. Un naso che cola è caratterizzato da una secrezione abbondante dal naso di secrezione acquosa, che è trasparente e di consistenza mucosa. A causa dell'edema della mucosa, si aggiunge difficoltà di respirazione, che interrompe il sonno. Nella fase finale, il "moccio" diventa fibroso e verde giallastro.

La rinite allergica è caratterizzata dall'assenza di temperatura sullo sfondo di sintomi improvvisi:

  • prurito nasale;
  • starnuti costanti;
  • abbondante scarico chiaro e acquoso dal naso;
  • la respirazione è disturbata;
  • aumento della congestione nasale durante il sonno.

Se una donna incinta ha avuto un'allergia prima del concepimento, assocerà facilmente l'insorgenza di segni della malattia al contatto con allergeni. Gli allergeni possono essere polline di fiori, animali domestici (lana, acari e insetti in esso contenuti), polvere domestica, alcuni alimenti e medicinali. Inoltre, con la rinite allergica, cambia anche l'aspetto della futura mamma. Caratterizzato da gonfiore del viso, occhi arrossati, bocca costantemente aperta (respiro dalla bocca), lacrimazione involontaria.

La rinite vasomotoria, che è molto comune nelle donne in attesa di un bambino ed è associata a cambiamenti ormonali, può iniziare in qualsiasi fase della gravidanza, incluso nel primo trimestre, e continuare fino al momento del parto. I sintomi della malattia possono essere lievi o significativi. Scarico scarso o abbondante, sottile e chiaro, congestione nasale persistente e insufficienza respiratoria contribuiscono all'insonnia e peggiorano l'umore.

Qual è il rischio di rinite durante la gestazione?

Un naso che cola minaccia non solo le condizioni della donna incinta, ma anche la salute del suo bambino non ancora nato. La costante congestione nasale fa respirare la moglie attraverso la bocca, che asciuga la mucosa dell'orofaringe e, sullo sfondo di un'immunità ridotta, rende la mucosa suscettibile alle infezioni, che possono provocare faringite o mal di gola. Un naso che cola di origine infettiva può causare lo sviluppo di sinusite, sinusite o otite media.

Inoltre, la rinite causata da batteri o virus è molto pericolosa per il feto. Nelle prime fasi della gravidanza, può causare il suo "congelamento" e nelle fasi successive portare a malformazioni fetali intrauterine. Nel terzo trimestre, una rinite infettiva è irta di infezione intrauterina del feto.

In ogni caso, la rinite, indipendentemente dalla sua origine, contribuisce all'insufficienza respiratoria in una donna, che è irta di sviluppo di insufficienza placentare e ipossia fetale. In futuro, queste complicazioni della gravidanza possono portare ad aborto spontaneo o parto prematuro o alla nascita di un bambino con basso peso alla nascita (ipotrofico).

Trattamento della rinite durante la gestazione

Non fare affidamento sulla "saggezza popolare", che afferma che durante il trattamento, il naso che cola scompare in una settimana e, in assenza di trattamento, in soli 7 giorni. Un naso che cola durante la gravidanza non è solo possibile, ma deve anche essere trattato, poiché non causa molti disagi a una donna, quanto è pericoloso per un futuro bambino. Ma in nessun caso dovresti auto-medicare, molti e familiari farmaci per la rinite sono controindicati per le donne incinte. Pertanto, la soluzione al problema dovrebbe essere iniziata con una visita dal medico, è lui che determinerà la forma della rinite e raccomanderà una terapia efficace.

Gocce fredde

Quando compare la rinite, molti si precipitano alla "bacchetta magica", cioè droghe speciali - gocce per il naso. Prima di iniziare il trattamento per il naso che cola durante la gravidanza, devi consultare il tuo medico su quali gocce puoi e come usarle. I farmaci con effetto vasocostrittore sono severamente vietati, specialmente nelle prime 12 settimane di gravidanza. I più comuni sono:

  • naftizina;
  • nafazolina;
  • galazolina;
  • ossimetazolina e altri.

Indubbiamente le gocce vasocostrittrici hanno un buon effetto, e in pochi minuti eliminano il "diluvio" dal naso. Ma le donne incinte non possono usarli per diversi motivi:

  • l'effetto vasocostrittore si estende ai vasi placentari, il che significa che lo spasmo dei vasi sanguigni nella placenta inibisce l'erogazione di ossigeno al feto, causando la sua ipossia;
  • queste gocce creano rapidamente dipendenza, quindi diventano inefficaci dopo breve tempo, il che richiede un aumento del dosaggio del farmaco, il che significa che aggrava l'ipossia fetale;
  • le gocce possono aumentare la pressione sanguigna, specialmente nelle donne in gravidanza, la cui pressione è labile e soggetta ad aumentare (di solito in 2-3 trimestri);
  • le gocce di vasocostrittore dovute al vasospasmo nel naso seccano la mucosa sia del naso che del rinofaringe, il che lo rende suscettibile alle infezioni.

Con una rinorrea significativamente pronunciata, il medico può prescrivere farmaci con effetto vasocostrittore, ma solo per un breve periodo (non più di 3 giorni), di notte (se necessario, fino a 2-3 volte al giorno). Si tratta di baby drops Nazol Baby o Nazol Kids, che includono fenilefrina, che è meno pericolosa durante la gestazione rispetto ai suddetti farmaci.

È consentito gocciolare nel naso il farmaco Pinosol, composto da oli di pino, menta piperita ed eucalipto. Questo farmaco facilita la respirazione, ha effetti antinfiammatori e antimicrobici, accelera la guarigione della mucosa nasale ed è assolutamente sicuro durante il periodo di gestazione..

Risciacquare il naso

La procedura per lavare i passaggi nasali ha un ottimo effetto. Durante questa procedura, muco, polvere e altre particelle estranee, nonché agenti microbici, vengono rimossi dal naso. Per il risciacquo è possibile utilizzare soluzione salina o preparati contenenti sale marino (Humer e Dolphin, Aquamaris e Aqualor, Salin e Marimer). Non è consigliabile preparare soluzioni saline per il risciacquo a casa, poiché è molto difficile rispettare il dosaggio. Ma è consentito sciacquare il naso con un infuso di camomilla farmacia (preparare 1 cucchiaio in un litro di acqua bollente e insistere per un'ora, filtrare e raffreddare a temperatura ambiente).

Trattamenti termali

Tra le procedure termiche, il riscaldamento del naso ha funzionato bene. Su entrambi i lati delle ali del naso vengono applicate 2 uova sode avvolte in un panno, sacchetti con ciottoli riscaldati, sabbia o sale. Questo metodo aumenta la circolazione sanguigna nella mucosa nasale, che migliora il flusso sanguigno e perde il muco. Di conseguenza, i passaggi nasali vengono liberati e la respirazione più facile. Ma è vietato riscaldare il naso in caso di aumento della temperatura..

Puoi anche riscaldare i piedi, ma in modo "asciutto". Cioè, in caso di naso che cola, una donna incinta dovrebbe indossare calzini di lana..

Inalazione

L'inalazione di vapore non è meno efficace, che dovrebbe essere eseguita anche su uno sfondo di temperatura normale. Aggiungi 10-15 gocce di olio di eucalipto, menta piperita, salvia o melaleuca all'acqua bollente. Coprendoti la testa con un asciugamano, devi respirare il vapore per 5-7 minuti. Puoi applicare erbe medicinali (camomilla, rosmarino selvatico, menta o salvia) o respirare su patate lesse o bucce di patate.

Ma è consigliabile eseguire la procedura utilizzando un nebulizzatore (la composizione della soluzione sarà prescritta dal medico).

Regime di bere e nutrizione

È molto importante che la malattia descritta osservi il regime di consumo. Una secrezione nasale abbondante è una perdita di liquidi, che è molto pericolosa durante la gravidanza. Il volume di liquidi che bevi dovrebbe essere di almeno due litri al giorno. La preferenza dovrebbe essere data a tisane e infusi (camomilla, rosa canina), bevande alla frutta (mirtilli rossi, ribes), acqua naturale e latte.

È anche necessario riconsiderare la nutrizione. Vale la pena escludere piatti e condimenti piccanti, possibili allergeni alimentari (miele, agrumi, noci).

Rimedi popolari

I rimedi popolari che sono sicuri durante la gravidanza e abbastanza efficaci sono ampiamente usati nella lotta contro il comune raffreddore:

Cipolla e aglio

Puoi semplicemente tagliare una testa di cipolla e qualche spicchio d'aglio e inalare i vapori che contengono phytoncides che hanno proprietà antinfiammatorie e antimicrobiche. Puoi usare queste verdure per l'inalazione di vapore (mettere la cipolla e l'aglio in acqua bollente), oppure spremere il succo, diluire con acqua bollita in rapporto 1: 1 e instillare alcune gocce in ciascuna narice tre volte al giorno.

Carote e barbabietole

Spremere le carote o le barbabietole finemente grattugiate con una garza o filtrare con un colino e diluire il succo risultante con acqua bollita in un rapporto 1: 1. Seppellire le gocce preparate nel naso fino a 4-5 volte al giorno (fino a 6-8 gocce).

Gocce di soda-tannino

Per preparare queste gocce, aggiungi 1 cucchiaino di tè nero a un bicchiere di acqua bollente, quindi fai evaporare l'infuso risultante a fuoco basso per un quarto d'ora. Filtrare il brodo, aggiungere un cucchiaino di bicarbonato di sodio. Il prodotto risultante gocciola nel naso, poche gocce tre volte al giorno.

Radice di rafano

Su una grattugia fine, grattugiare la radice di rafano e la mela in rapporto 1: 2, aggiungere un cucchiaino di zucchero e mescolare. La miscela vitaminica risultante dovrebbe essere presa 1 cucchiaino due volte al giorno. La miscela ha un effetto decongestionante, il che significa che migliora la respirazione. Inoltre, questa miscela stimola l'immunità.

Automassaggio

Aiuterà a far fronte alla congestione nasale e all'automassaggio delle zone riflesse. Massaggiare simultaneamente (leggera pressione circolare) il ponte del naso e l'area sotto il naso. È anche consentito picchiettare l'osso nasale su entrambi i lati, massaggiare i seni mascellari (regione infraorbitale) e l'area sopra le sopracciglia.

Infuso di vitamine

Per stimolare l'immunità, preparare un'infusione di vitamine. Mescolare 2 cucchiai di piantaggine e erba di San Giovanni, versare un bicchiere di acqua bollente e lasciare agire per 2 ore. Filtrare e bere in più fasi. L'infusione viene preparata più volte, il corso generale è di 5-7 giorni.

Rinite virale

Nel trattamento della rinite virale vengono utilizzati tutti i metodi sopra descritti. Inoltre, dovrebbero essere usati farmaci antivirali:

  • unguento ossolinico (lubrificare i passaggi nasali 2-3 volte al giorno);
  • Unguento Viferon (applicato alla mucosa nasale tre volte al giorno);
  • Pillole Derinat (composto da estratti di erbe, ha effetti antinfiammatori e decongestionanti), prendi 2 pillole tre volte al giorno.

Trattamento della rinite allergica

In caso di rinite allergica, è necessario, in primo luogo, se possibile, eliminare gli allergeni (cibo, piante fiorite in casa, animali domestici). In secondo luogo, vengono utilizzati i metodi sopra descritti (risciacquo del naso, inalazione con oli essenziali). Con una rinorrea significativa, il medico può prescrivere farmaci con effetto vasocostrittore. L'assunzione di antistaminici durante il periodo di gestazione è controindicata, ma è consentito l'uso di pillole antiallergiche di terza generazione, ad esempio Telfast. Oppure vengono prescritti farmaci non aggressivi, come spray nasale (contiene estratto di menta) o sodio cromoglicato sotto forma di spray (controindicato nel 1 ° trimestre).

Altre procedure

  • aerare la stanza;
  • pulizia a umido degli alloggi;
  • uso interno di una lampada aromatica con oli essenziali;
  • prevenire il surriscaldamento del corpo (aggrava il decorso della rinite);
  • respirazione corretta (fare respiri ed espirazioni superficiali e lunghi, respirare dolcemente e in modo uniforme);
  • mentre dormi, metti un cuscino extra (dormendo mezzo seduto), che allevia la congestione nasale:
  • evitare gli irritanti del rinofaringe (fumo di sigaretta e gas di scarico);
  • applicare balsami "asterisco" o "Doctor Mom" ​​sulle ali del naso (aiutano ad alleviare il gonfiore e la congestione nasale).

Domanda risposta

Risposta: no Tali procedure termiche sono severamente vietate, poiché possono causare una minaccia di interruzione o parto prematuro..

Risposta: nei primi 2-3 giorni della malattia, i lavaggi vengono eseguiti fino a 5-6 volte al giorno, quindi il loro numero può essere ridotto a 3-4 volte. È possibile lavare i passaggi nasali con una siringa, un piccolo bollitore o dispositivi speciali collegati ai preparati per il lavaggio.

Risposta: No, assolutamente no. Il succo di aloe aumenta il tono dell'utero, provocando un aborto.

Risposta: i test allergici sono la somministrazione intradermica di allergeni. Successivamente, viene valutata la reazione locale e viene stabilito l'allergene a cui il soggetto è sensibile. Durante la gravidanza non devono essere effettuati test allergici, la rinite allergica viene diagnosticata con un esame del sangue (determinazione delle immunoglobuline G specifiche per alcuni irritanti).

Risposta: Il dottore ha ragione, il "naso che cola in gravidanza" scompare da solo dopo la nascita del bambino, ma, ovviamente, questo richiede tempo. Di regola, la rinite scompare entro 7-10 giorni dal periodo postpartum.

Risposta: In primo luogo, escludere le visite in luoghi affollati, soprattutto durante epidemie di influenza e raffreddore. In secondo luogo, dovresti vestirti per il tempo, non raffreddarti troppo e non bagnarti i piedi. Se possibile, escludere il contatto con allergeni e irritanti. Dovresti anche seguire una dieta equilibrata ricca di vitamine. I. naturalmente, passeggiate all'aria aperta, evitando i luoghi inquinati dai gas.

Come trattare il naso che cola durante la gravidanza

Un naso che cola durante la gravidanza è uno dei problemi significativi. Con una congestione costante o il flusso di muco dal naso, la posizione generale della donna incinta può essere disturbata. Inoltre, il nascituro soffre. Come puoi curare un naso che cola per le donne incinte??

Cause e manifestazioni

Il naso che cola (rinite) è un processo infiammatorio nell'area della mucosa nasale. Si manifesta con gonfiore e gonfiore della mucosa, prurito, starnuti, scarico di abbondante muco chiaro e liquido dal naso e quindi ispessimento della secrezione e formazione di croste.

Durante la gravidanza, a causa delle peculiarità del metabolismo ormonale, un naso che cola può manifestarsi più fortemente ed è più difficile. Nelle donne in gravidanza, il naso che cola può essere causato da:

  • virus (influenza, ARVI)
  • infezioni microbiche (stafilococco, streptococco, ecc.)
  • esposizione ad allergeni (polline, lana, cibo, ecc.)

Il principale pericolo di naso che cola durante la gravidanza è l'edema della mucosa, che interrompe la normale respirazione nasale. Allo stesso tempo, una scarica abbondante porta all'irritazione della pelle del naso e del viso a causa dell'attrito con i fazzoletti. Con un forte raffreddore, l'appetito e il sonno possono essere disturbati, la donna è irritata e indebolita.

Tuttavia, non solo soffre, ma anche il feto. Se la respirazione nasale è disturbata, si forma uno stato di ipossia, anche nel feto, che è estremamente dannoso per lui. Pertanto, un naso che cola durante la gravidanza non può essere ignorato. Oggi ci sono molti modi popolari, non farmacologici e medicinali per affrontare il comune raffreddore delle donne incinte..

Principi per il trattamento del raffreddore comune nelle donne in gravidanza

Il trattamento del comune raffreddore dovrebbe essere attivo, completo e il più sicuro possibile. Il trattamento si basa su:

  • pulizia della cavità nasale da muco, microbi o virus, croste
  • l'uso di farmaci per idratare, ammorbidire e ridurre l'irritazione nasale
  • farmaci per facilitare la respirazione nasale
  • farmaci per combattere gli agenti patogeni
  • farmaci per stimolare le difese dell'organismo.

In caso di rinite allergica è importante anche proteggere le mucose dagli effetti degli allergeni e applicare una terapia specifica mirata alla riduzione dell'attività ed all'eliminazione delle reazioni allergiche.

Pulizia della cavità nasale

Il cardine del trattamento della rinite è la pulizia della cavità nasale, poiché tutte le altre misure di trattamento (gocce, spray, erbe) saranno efficaci solo durante la rimozione del muco. Inoltre, questa procedura promuove una pronta guarigione, riduce il rischio di complicanze, allevia il gonfiore e previene l'infezione microbica. Sarà utile soffiarsi regolarmente il naso, ciascuna narice separatamente, chiudendo l'altra (premendo contro il setto nasale). Ciò è necessario in modo che durante il soffiaggio del naso non ci sia il lancio di muco nei canali uditivi - questo è irto di otite media. Ricorda, durante la gravidanza, soffiare il naso dovrebbe essere rilassato per non aumentare la pressione intra-addominale..

Puoi pulire la cavità nasale lavando con soluzioni saline. Questi includono:

  • spray aqualor (vengono forniti con camomilla, ruscello forte, doccia fisiologica),
  • spray e gocce acquamaris (acqua di mare)
  • soluzioni saline (saline, marimer, ecc.)
  • soluzioni fisiologiche in fiale
  • complessi per lavare il naso (delfino)

Questi farmaci sono assolutamente sicuri durante la gravidanza, non hanno controindicazioni e non sono allergenici. Vengono utilizzati senza limitazione di frequenza, se necessario. Le soluzioni con sale, acqua di mare aiutano a pulire meccanicamente la cavità da muco e virus, microbi, idratano le mucose, alleviano il gonfiore. I farmaci vengono instillati nel naso o utilizzare un flusso per il risciacquo, secondo le istruzioni.

È consentito sciacquare il naso con decotti di erbe - camomilla o salvia. Hanno un effetto purificante, antinfiammatorio e idratano le mucose..

Ridurre la congestione nasale

Con grave congestione ed edema, vengono utilizzate gocce di vasocostrittore, se necessario. A contatto con le mucose, alleviano il gonfiore e normalizzano la respirazione attraverso il naso. I farmaci vengono utilizzati solo sulla mucosa nasale ripulita da muco e croste. Durante la gravidanza, vengono utilizzati con estrema cautela, agiscono localmente, ma vengono parzialmente assorbiti nel sangue.

Fino a 14 settimane di gravidanza, se possibile, il loro uso dovrebbe essere abbandonato. Dopo questi termini, vengono utilizzati non più di 3-4 giorni consecutivi, perché con un uso prolungato creano dipendenza. Vengono utilizzate solo le forme per bambini del farmaco con dosaggi ridotti.

Vengono utilizzati xylometazoline o suoi analoghi. È desiderabile con una lunga durata d'azione - otrivin, nasol, xymelin, sotto forma di gocce o spray. Si consiglia di utilizzarli solo con un raffreddore molto intenso, di notte o prima dei pasti..

Ammorbidire le mucose, stimolare l'immunità nel naso

Per prevenire la secchezza delle mucose e alleviare la sensazione di secchezza e irritazione, ridurre il gonfiore e la congestione, vengono utilizzate gocce di olio. Questi includono pinosol. A causa del contenuto di oli di menta, pino, colza e abete nella composizione, le gocce alleviano il gonfiore, ammorbidiscono, stimolano le difese immunitarie locali. Queste gocce sono vietate alle donne in gravidanza con allergie ai componenti e con la natura allergica del comune raffreddore.

Per stimolare l'immunità locale, unguento ossolinico, gocce di gripferon, derinat vengono utilizzati nei passaggi nasali. Agiscono sulle mucose e stimolano la produzione dei propri fattori protettivi. Applicato in qualsiasi fase della gravidanza, rigorosamente secondo le istruzioni, la ricezione non è limitata nella durata.

Rimedi non farmacologici e medicina tradizionale

Per un naso che cola durante la gravidanza, i trattamenti termici locali possono aiutare. Le donne incinte sono vietate dalle banche, cerotti di senape, non possono sollevare le gambe. Sono consentite procedure termiche locali: calze di lana calde per la notte, riscaldare i seni con un uovo sodo caldo, un sacchetto di sabbia o sale. Riscaldare il naso con una lampada blu può aiutare.

L'inalazione di vapore, l'aglio o la cipolla possono aiutare. Per loro, tagliare l'aglio e le cipolle in una teiera, versarvi sopra dell'acqua bollente, lasciarli raffreddare leggermente e respirare con ciascuna narice sopra il naso per diversi minuti. Utili per tali inalazioni sono gli oli essenziali di camomilla, salvia, melaleuca o mentolo. Vengono eseguiti per 10 minuti 4 volte al giorno..

Massaggiare il naso con oli essenziali è utile. È necessario massaggiare i punti sulle ali del naso, sul ponte del naso e sulle tempie con gli indici. Puoi sostituire questi oli con il "Doctor IOM".

Spesso, invece di gocce o spray per il raffreddore, si consigliano succhi di varie piante. Durante la gravidanza, devi stare attento con loro. Molti di loro contengono acidi della frutta, che possono portare a grave irritazione delle mucose e persino ustioni. Vale la pena diluire tali succhi due o tre volte con acqua salata o bollita. Mela applicata, succo di carota, aloe, Kalanchoe (con quest'ultimo, devi stare particolarmente attento). Di solito si consiglia di instillare 3-4 gocce in ogni passaggio nasale fino a 3-4 volte al giorno.

Bere molti liquidi con il raffreddore

Bere molti liquidi caldi è uno dei trattamenti efficaci per il comune raffreddore. Aiuta con la congestione, reintegra la perdita di liquidi, rinforza il corpo ed elimina le tossine. È utile bere tisane, bevande alla frutta, latte con miele, decotti alle erbe. Le bevande con vitamina C sono particolarmente utili: tè al limone, composta con ribes, brodo di rosa canina. Con un forte raffreddore, è utile un'infusione di piantaggine o fragola, corteccia di salice, farfara. Prima di usare i rimedi erboristici, dovresti consultare un medico..

Trattamento della rinite allergica nelle donne in gravidanza

Con le allergie, il problema principale del comune raffreddore è il contatto degli allergeni con la mucosa, la sua irritazione e infiammazione, gonfiore e congestione nasale. Nel trattamento della rinite allergica, risciacquando il naso con soluzioni saline, è utile l'acqua di mare. Per alleviare l'edema della mucosa, vengono mostrati farmaci antistaminici e antiallergici. Possono essere prescritti solo da un medico previa consultazione..

Spesso con un tale freddo, il vibrocile viene utilizzato in uno spray o in un gel: ha un doppio effetto, allevia il gonfiore e la congestione, l'infiammazione. Verrà utilizzato in qualsiasi fase della gravidanza fino all'eliminazione dei sintomi acuti, per 3-4 giorni.

Per proteggere la mucosa dal contatto con gli allergeni nelle donne in gravidanza, viene utilizzato nazaval, crea un film che impedisce agli allergeni di toccare la mucosa. Per eliminare la rinite allergica grave, sotto la supervisione di un medico, dal secondo trimestre, è possibile utilizzare farmaci corticosteroidi locali: tafen, flixonase.

Algoritmo per il trattamento del comune raffreddore delle donne incinte a casa

La cosa principale necessaria per le donne incinte con il raffreddore è andare dal medico e il trattamento sotto il suo controllo. L'automedicazione è pericolosa con complicazioni. Per il trattamento domiciliare, vengono utilizzati i seguenti:

  • umidificazione dell'aria, ventilazione, temperatura ambiente 20-22 gradi
  • dormire su un cuscino con la testiera rialzata fino a 30 gradi

Con rinite di donne in gravidanza, derivante dall'azione degli ormoni:

  • risciacquare il naso con soluzioni saline, spray, rimuovere il muco
  • inalazione con acqua minerale, soluzione salina

Per la rinite allergica:

  • risciacquare il naso con soluzioni saline, spray, rimuovere il muco
  • inalazione con acqua minerale, soluzione salina
  • spray nazaval
  • con grave edema, congestione - vibrocil
  • dal secondo trimestre, spray locali ormonali rigorosamente secondo la prescrizione del medico

Per una grave congestione nasale:

  • risciacquare il naso con soluzioni saline, spray, rimuovere il muco
  • inalazione con acqua minerale, soluzione salina
  • lubrificazione delle mucose del naso con olivello spinoso, olio d'oliva
  • applicazione di pinosol
  • applicare un balsamo asterisco sulle ali del naso o massaggiare con olii essenziali, "dottore mamma"
  • l'uso di vasocostrittori per non più di 4 giorni, non più di due volte al giorno (dal secondo trimestre di gravidanza).

Trattamento di un comune raffreddore durante la gravidanza

Un naso che cola durante la gravidanza è abbastanza comune. E nemmeno perché l'immunità di una donna è ora indebolita e puoi ammalarti di raffreddore o infezioni respiratorie acute solo in pochi minuti. Ci sono altri fattori che causano la congestione nasale nella gestante. Ma indipendentemente dal motivo, un naso che cola provoca disagio sia alla mamma che al bambino, quindi richiede sollievo dalla condizione.

Succede che anche prima che una donna scoprisse la gravidanza, il suo naso fosse bloccato. E fino alla fine del trimestre è passata ad annusare. Stiamo parlando di un fenomeno abbastanza comune: la rinite vasomotoria o il cosiddetto naso che cola delle donne in gravidanza. È causato da cambiamenti ormonali nel corpo, provocando edema della mucosa. Molto spesso, un tale naso che cola appare nel secondo trimestre. Ma nella stragrande maggioranza dei casi, scompare solo dopo il parto. La rinite ormonale non richiede un trattamento speciale. Ma devi assolutamente aiutare te stesso a respirare. Puoi utilizzare uno dei metodi seguenti. Ma dovresti sempre iniziare dal più sicuro.

Starnuti improvvisi e continui e secrezioni nasali abbondanti possono essere rinite allergica. Soprattutto se fuori è primavera e la fioritura è in pieno svolgimento. Una diagnosi del genere richiede misure speciali, quindi devi assolutamente andare da uno specialista. Ma se, tra i sintomi della malattia, hai anche tosse, mal di testa, mal di gola e febbre, è quasi al cento per cento che hai preso un virus. Il trattamento deve essere iniziato immediatamente. Perché l'infezione può essere molto pericolosa per il nascituro e per la gravidanza stessa, in linea di principio, soprattutto nelle sue fasi iniziali.

In ogni caso, per qualsiasi motivo tu abbia il naso che cola, (proprio per questo) dovrebbe idealmente essere stabilito da un medico. Ti dirà anche come puoi e dovresti trattare un naso che cola durante la gravidanza, cosa è indesiderabile fare e cosa è assolutamente vietato. Se il medico non è molto socievole o per qualche motivo non lo raggiungi mai, i nostri consigli e raccomandazioni ti aiuteranno..

Come trattare il naso che cola durante la gravidanza

Gocce nasali. Probabilmente tutto inizia con loro. Perché non importa quanto sia buono il metodo, è più facile e più abituale gocciolare gocce. E non importa come rimproverano le donne incinte per i farmaci vasocostrittori, molti usano proprio questo. Ma ti invitiamo comunque a non farlo. Cerca di alleviare la tua respirazione usando i metodi suggeriti, se necessario - prova tutto! E se nessuno di loro ti rende più facile, solo allora prendi gocce farmaceutiche vasocostrittore: Nazivin, Vibrocil, Nazik-spray, Farmazolin, Naphtizin, Galazolin. Ma non puoi usarli in modo incontrollabile: solo nella fase acuta del raffreddore, solo nel dosaggio di un bambino, solo 1-2 volte al giorno (preferibilmente prima di coricarsi) e solo non più di tre giorni. Infatti, insieme ai vasi, questi fondi restringono anche i capillari della placenta, il che può portare all'ipossia fetale. Inoltre, possono aumentare la pressione sanguigna e provocare crampi, di cui è improbabile che tu sia soddisfatto. Dopo un sollievo a breve termine, il gonfiore della mucosa aumenta ancora di più e sei costretto a seppellire il naso letteralmente tutto il tempo. Pertanto, leggere attentamente le istruzioni e non superare il dosaggio prescritto, o ancora meglio - gocciolare di meno. È importante e provato: le gocce di vasocostrittore creano dipendenza. Ma puoi solo prevenirlo.

Molto più sicure e affidabili sono le gocce nasali su base naturale, ad esempio Pinosol. Sì, non aiuta molti, ma anche molti sono soddisfatti. Allora perché non provarci? Esistono altri rimedi omeopatici: Euphorbium Compositum spray, Evamenol unguento e altri.

E 'Importante Conoscere La Pianificazione

Citramon: cosa è utile e cosa è dannoso

Concezione

Il citramone è stato a lungo uno dei farmaci più comuni. È disponibile e può essere trovato in quasi tutte le farmacie. In molti casi, questo farmaco sarà molto utile.

Cosa fare se le mestruazioni si sono allungate e perché è successo

Parto

Il fallimento del ciclo mestruale è il motivo più comune per la visita di una donna da un ginecologo. Ciò è dovuto al fatto che il sistema ormonale nelle donne è una cosa piuttosto fragile, suscettibile a fattori sfavorevoli esterni, che reagisce a loro modificando la concentrazione degli ormoni sessuali nel sangue.

Dr. Komarovsky sull'ittero nei neonati

Parto

Quello che è successo? Come trattare? Situazioni patologiche Trattamento dell'ittero patologico Il consiglio del dottor KomarovskyIl bellissimo e tanto atteso bambino che è nato improvvisamente è diventato giallo.