Principale / Nutrizione

Terapia per la rinite in una madre che allatta con l'allattamento al seno

Non appena compare un naso che cola, pensiamo subito al raffreddore. La malattia non è pericolosa se non è accompagnata da ipertermia e segni di intossicazione. È necessario trattare il naso che cola durante l'allattamento dopo aver consultato un medico, perché non tutti i farmaci sono consentiti in questo periodo.

Il contenuto dell'articolo

Puoi affrontare la malattia a casa se inizi il trattamento nella fase iniziale della malattia. I farmaci sono prescritti tenendo conto della causa della rinite, della presenza di allergie e di patologie concomitanti in una donna. Le cause del comune raffreddore includono:

  1. allergeni come polline, polvere, lanugine, odori di prodotti chimici, profumi, prodotti chimici domestici, prodotti per la cura personale, cibo e medicinali;
  2. agenti infettivi (virus, batteri). Per una giovane madre, la più pericolosa è la rinite infettiva;
  3. aria contaminata;
  4. ceppo nervoso che può causare rinite vasomotoria. Il suo sviluppo è dovuto a un disturbo nella regolazione del tono della parete vascolare, a causa del quale i vasi si trovano in uno stato espanso. Ciò porta al gonfiore della mucosa e alla comparsa di rinorrea;
  5. malattie endocrine associate a fluttuazioni ormonali;
  6. ipotermia (generale o locale - con inalazione prolungata di aria fredda);
  7. focolai infettivi cronici nel naso, nell'orofaringe, in cui i microbi sono in uno stato inattivo. In determinate condizioni, si attivano e causano infiammazione.

Manifestazioni cliniche

Il naso che cola di una madre che allatta può essere l'unico disturbo o essere correlato ai sintomi di una condizione medica come l'influenza o le allergie. Il quadro clinico delle malattie dipende dalla causa della patologia, quindi può includere:

  1. congestione nasale;
  2. rinorrea (lo scarico può essere mucoso o viscoso, trasparente o con una sfumatura giallastra);
  3. Difficoltà a respirare nasale;
  4. dolore nella zona paranasale, glabellare, frontale;
  5. ipertermia;
  6. tosse;
  7. sudorazione nell'orofaringe;
  8. debolezza;
  9. sonnolenza;
  10. scarso appetito;
  11. dolori muscolari, articolari;
  12. prurito alla pelle e agli occhi;
  13. lacrimazione;
  14. iperemia della congiuntiva;
  15. eruzione cutanea.

L'esposizione prolungata a un allergene può portare allo sviluppo di asma bronchiale e la diffusione dell'infezione dal rinofaringe è irta di faringite, otite media, sinusite e meningite..

Un naso che cola attraversa diverse fasi, che differiscono nei sintomi:

  • nella prima fase c'è arrossamento, gonfiore della mucosa nasale e rilascio di una grande quantità di muco acquoso. Una donna è preoccupata per lacrimazione, starnuti e rinorrea, che è difficile da fermare;
  • lo scarico dal naso diventa gradualmente più spesso e diventa giallastro. In questa fase, il compito principale della terapia è garantire il normale deflusso del moccio, altrimenti aumenta il rischio del loro accumulo nei seni paranasali;
  • nella terza fase, il volume delle secrezioni diminuisce e si verifica il recupero.

Di solito, la rinorrea dura circa 7 giorni, ma con un'origine allergica o l'aggiunta di un'infezione batterica, un naso che cola può persistere fino a un mese.

Come trattare?

Il trattamento di un naso che cola durante l'allattamento al seno viene effettuato secondo un certo regime. Significa:

  1. bere molti liquidi. La mamma dovrebbe bere almeno due litri al giorno. Può essere bevanda alla frutta, tè caldo, latte, acqua naturale, composta o decotti alle erbe. Un adeguato apporto di liquidi nel corpo consente di accelerare l'eliminazione delle tossine, normalizzare la temperatura e reintegrare le perdite di liquidi con il sudore e la respirazione;
  2. riposo a letto. Permette al corpo di recuperare ed è più facile sopportare la malattia senza consentire complicazioni;
  3. ventilazione regolare e pulizia a umido, che riduce la concentrazione di agenti patogeni infettivi nell'aria e fornisce buone condizioni per la donna. L'importanza dell'aria non dovrebbe essere inferiore al 60%, soprattutto durante la stagione di riscaldamento;
  4. cibo salutare. Mangia molta verdura fresca, frutta ed erbe aromatiche. È necessario limitare l'uso di cibi grassi, piccanti, fritti, carboidrati leggeri, prodotti a base di farina e prodotti con grassi trans e coloranti;
  5. mancanza di contatto con allergeni. La rinorrea continuerà fino a quando l'influenza del fattore provocante non cesserà;
  6. mancanza di ipotermia, influenza di una brutta copia e contatto con persone malate.

Un raffreddore non è una controindicazione per continuare l'allattamento. Se la rinite non è accompagnata da grave ipertermia e complicanze purulente, l'alimentazione del bambino continua.

L'allattamento al seno assicura che gli anticorpi protettivi entrino nel corpo del bambino per costruire la propria immunità e fornire una forte protezione contro le infezioni.

L'alimentazione regolare evita lattostasi e mastiti.

Medicine fredde

Dopo un esame completo, il medico curante prescrive farmaci che hanno un effetto curativo per una giovane madre e non danneggiano il bambino.

Come affrontare la febbre? Una madre che allatta dovrebbe ricordare che i farmaci a base di paracetamolo o ibuprofene possono essere utilizzati per ridurre l'ipertermia. La loro azione è volta non solo a ridurre la febbre, ma anche a ridurre il dolore e la gravità dell'infiammazione..

Devi abbassare la temperatura quando raggiunge i 38 gradi. Per questo vengono prescritte supposte, sospensioni o compresse (Ibufen, Paracetamol). Se una donna è allergica a questi medicinali, puoi utilizzare metodi alternativi:

  1. bevanda calda (tè, acqua naturale, composta non zuccherata);
  2. aerare la stanza;
  3. strofinando con una soluzione di aceto di mele (50 ml per litro d'acqua a temperatura ambiente). Un fazzoletto inumidito può essere applicato sulla fronte;
  4. doccia calda.

Il trattamento locale consiste nell'utilizzare i seguenti gruppi di farmaci:

  • farmaci vasocostrittori;
  • antistaminici;
  • farmaci ormonali;
  • farmaci antimicrobici;
  • soluzioni saline;
  • omeopatia.

È consentito trattare un naso che cola a una madre che allatta con l'aiuto di farmaci vasocostrittori in un breve periodo fino a 5 giorni, osservando rigorosamente il dosaggio. Il superamento della dose raccomandata è irto di secchezza della mucosa nasale, vasospasmo sistemico nella madre e aumento della probabilità di vasocostrizione nel bambino. Durante il periodo dell'allattamento al seno, sono consentiti:

  1. Nazivin, Nazol - hanno un basso rischio di effetti collaterali. Penetrano nel latte materno in un piccolo volume, ma possono causare aritmie e aumento della pressione sanguigna. Il corso massimo è di 3 giorni;
  2. Nazol viene assorbito in una quantità minima nel latte materno senza causare un effetto sistemico. Usato in piccole dosi.

Tra gli antistaminici approvati, si dovrebbe distinguere Allergodil, che appartiene alla seconda generazione di farmaci con effetto antiallergico. Penetra nel latte materno a piccole dosi. Sono consentite anche la loratadina e la cetirizina.

Per quanto riguarda i farmaci che contengono una componente ormonale, vengono prescritti nei casi più gravi quando altri farmaci sono impotenti. I farmaci ormonali creano dipendenza, quindi dopo averli usati, gli antistaminici convenzionali non hanno un effetto terapeutico..

Tra la nuova generazione di corticosteroidi, vale la pena evidenziare Fliksonase, Nasonex. Sono approvati per l'uso con acqua calda. Hanno un potente effetto antinfiammatorio e decongestionante. Sono assorbiti nel latte materno in quantità minima. Si consiglia di utilizzare lo spray immediatamente dopo l'alimentazione, il che ridurrà la concentrazione del principio attivo a un livello accettabile.

A volte non è possibile curare il naso che cola di una madre che allatta con farmaci convenzionali, quindi si sta decidendo la questione della prescrizione di gocce nasali con azione antimicrobica. Questi farmaci includono Bioparox e Polydex..

Con la nomina di agenti antibatterici sistemici in alcuni gruppi, l'allattamento al seno può essere interrotto.

Trattamento innocuo per la rinite

Tra i tanti farmaci per combattere la rinorrea, i medicinali omeopatici ed erboristici sono considerati i più sicuri:

  1. Pinosol - è costituito da componenti vegetali naturali (oli di eucalipto, pino e menta). Lo strumento ha un effetto vasocostrittore antibatterico, antinfiammatorio, idratante e lieve. Inoltre, viene stimolata la rigenerazione della mucosa e viene migliorata la circolazione sanguigna locale. Non è consigliabile utilizzare Pinosol nei primi giorni di una malattia virale. Va usato con cautela in caso di predisposizione alle allergie, perché c'è un alto rischio di broncospasmo, edema di Quincke e rinite allergica. Pinosol viene applicato tre volte al giorno, due gocce in ogni passaggio nasale. La durata della terapia è generalmente di 5 giorni, ma può durare fino a 10 giorni;
  2. Delufen è un rimedio omeopatico sotto forma di spray. Ha un complesso effetto antinfiammatorio, antiallergico, protettivo e stimola anche i processi rigenerativi. Il farmaco è prescritto per il trattamento della rinite di varia origine (batterica, virale, allergica, vasomotoria, atrofica cronica o ipertrofica). Aiuta rapidamente ad alleviare la congestione nasale e la rinorrea riducendo il gonfiore e la secrezione. Delufen riduce il rischio di complicanze purulente della rinite, riduce le manifestazioni di allergie (prurito, starnuti, rinorrea). Non crea dipendenza, può essere utilizzato per un lungo corso, riduce l'effetto negativo del fumo, sostanze chimiche sulla mucosa nasale. Viene applicato due iniezioni in ciascun passaggio nasale tre volte al giorno. La rinite virale di solito guarisce in una settimana, la rinite allergica può richiedere mesi.

Si noti che qualsiasi medicinale per il naso deve essere utilizzato dopo la pulizia preliminare della mucosa con soluzioni saline..

Per questo vengono utilizzati Dolphin, Salin, Humer o No-salt. Puoi preparare tu stesso una soluzione diluendo 5 g di sale in acqua tiepida con un volume di 220 ml. Il lavaggio può essere effettuato 4-5 volte al giorno per un lungo periodo di tempo, anche per prevenzione.

Ricette popolari

Come trattare un naso che cola con rimedi popolari? Cosa viene utilizzato per questo?

  • tè al lime con limone, latte caldo con burro;
  • infuso di camomilla e gocce di cipolla a base di olio per instillazione nasale;
  • lavare le cavità nasali con infuso di camomilla, salvia, farfara;
  • inalazioni con aglio e cipolle;
  • succo di aloe per instillazione nasale (diluizione 1: 5 con acqua);
  • procedure termiche (consentite solo in assenza di ipertermia). Questo può essere pediluvio con senape o riscaldare le ali del naso con sale riscaldato in un sacchetto.

Non dimenticare che il contatto ravvicinato con un bambino aumenta il rischio di infezione da goccioline trasportate dall'aria, quindi, durante l'alimentazione, è necessario utilizzare una maschera usa e getta. Si raccomanda di ridurre temporaneamente il tempo che la madre malata trascorre con il bambino e di dare ai nonni l'opportunità di ricordare la loro giovinezza e di allattare il nipote: in questo modo sarà possibile unire l'utile al dilettevole..

Come trattare un naso che cola per la mamma durante l'allattamento: gocce per il naso e rimedi popolari

Data di pubblicazione: 27.08.2018 | Visualizzazioni: 25784

È necessario trattare un naso che cola in una madre che allatta in modo tale da preservare l'allattamento, non danneggiare il bambino e superare i sintomi del raffreddore il più rapidamente possibile. Non tutti i pazienti saranno in grado di capire in modo indipendente una varietà di farmaci e gocce nasali, specialmente in un momento in cui tutta l'energia è diretta a un neonato. L'articolo troverà risposte a domande pressanti su come trattare correttamente un naso che cola durante l'allattamento.

Motivi di sviluppo

La rinite (naso che cola) è un processo infiammatorio della mucosa nasale. Questa patologia può manifestarsi da sola, ma più spesso è una manifestazione del comune raffreddore, infezioni respiratorie acute o altre malattie delle vie respiratorie. La rinite è causata da:

  1. Batteri. La malattia può essere causata da microbi opportunisti, che sono sempre presenti sulla mucosa nasale in piccole quantità, e con una diminuzione dell'immunità locale, iniziano a moltiplicarsi attivamente, provocando un processo infiammatorio.
  2. Virus (influenza, rhinovirus, adenovirus). Entrando nel corpo da goccioline trasportate dall'aria da una persona malata o da un vettore di virus, questi microbi vengono introdotti nella mucosa nasale e causano malattie.
  3. Reazione allergica. Un naso che cola con secrezione chiara, lacrimazione, starnuti e prurito possono essere una manifestazione di un'allergia a vari allergeni.
  4. Funghi, corpi estranei: queste cause del comune raffreddore sono meno comuni.

Quando la madre ha il naso che cola, prima di iniziare la terapia, è necessario scoprire la causa della malattia. I farmaci che funzionano per un tipo di rinite potrebbero non funzionare per altre forme.

Principi del trattamento della rinite (naso che cola)

Il trattamento di un comune raffreddore durante l'allattamento (HS) dipende dalla causa che lo ha causato, dallo stadio e dai reclami del paziente.

Fasi della malattia

  1. Irritazione secca. Dura 1-2 giorni. C'è secchezza e bruciore nel naso. Potrebbe non esserci ancora alcuna secrezione dal naso. C'è gonfiore e congestione nasale, la temperatura del subfebrile può aumentare.
  2. Stadio di secrezione sierosa-purulenta. Questa è l'apice della malattia. Una donna è preoccupata per la secrezione dal naso di diversa natura, c'è una reazione termica aumentata e segni di intossicazione del corpo (articolazioni doloranti, mal di testa, brividi, febbre). Il naso è chiuso, l'olfatto è disturbato, le orecchie possono essere bloccate e possono unirsi sintomi di danni ad altre parti del sistema respiratorio: tosse, mal di gola, raucedine.
  3. Periodo di recupero. In questa fase si osservano i processi di riparazione. Il gonfiore del naso preoccupa ancora il paziente, ma la quantità di scarico è ridotta e lo stato di salute sta gradualmente tornando alla normalità.

È necessario trattare un naso che cola in ogni fase in modi diversi per ottenere il massimo effetto. Inoltre, i farmaci non dovrebbero causare effetti collaterali nel bambino..

Trattamento

  1. Gli agenti sistemici sono usati solo in caso di gravi infezioni virali e batteriche, che sono accompagnate da sintomi caratteristici.
  2. I farmaci topici devono essere sicuri e non interferire con l'allattamento.
  3. Un naso che cola non è un motivo per fermare GW. Una donna può continuare a nutrire il suo bambino anche su uno sfondo di bassa temperatura, osservando i principi della prevenzione, in modo da non infettare il bambino.
  4. Il regime è di grande importanza: bevande abbondanti, buon sonno e dieta, microclima nel soggiorno.

Consentite gocce dal comune raffreddore con HS

Gli spray nasali sono generalmente considerati compatibili con l'allattamento al seno [1].

Spray e gocce locali con vari effetti aiuteranno ad alleviare la congestione nasale, distruggere i germi e idratare la mucosa. Alcuni di loro sono controindicati per una donna che allatta dal comune raffreddore, mentre altri possono essere utilizzati previa consultazione con un medico..

Farmaci vasocostrittori

Non è desiderabile usare gocce nasali vasocostrittori durante l'allattamento. Questi fondi hanno un effetto sintomatico a breve termine, con un uso prolungato provocano dipendenza ed effetti negativi. Se la mamma non riesce a respirare affatto attraverso il naso, questi farmaci possono essere usati come aiuto di emergenza, ma non più di 5-6 giorni.

Tabella 1 - Nome delle gocce vasocostrittore

Principio attivo:Nomi commerciali:
OxymetazolineNazivin, Nazol, Nozakar
XylometazolineGalazolin, For Nose, Snoop
NaphazolineNaphtizin, Sanorin
TramazolineLasolvan Reno, Adrianol
FenilefrinaVibrocil, Nazol Baby

Se usati correttamente, i componenti vasocostrittori non vengono quasi assorbiti nella circolazione sistemica e non passano nel latte materno. Tuttavia, non ci sono stati studi clinici controllati per le madri che allattano, quindi queste gocce nasali sono considerate potenzialmente pericolose..

Quando si scelgono le gocce nasali per il comune raffreddore, è meglio rimanere sulle gocce con dosaggi per bambini, ad esempio, Nazol baby.

Spray ormonali

Questi spray contengono ormoni di diverse generazioni, che agiscono solo a livello della mucosa nasale e non provocano effetti sistemici. Rappresentanti di questa classe: Maurice, Nazonex, Avamis, Fliksonase. Tutti questi spray hanno un effetto cumulativo e iniziano a funzionare solo 3-4 giorni dopo la prima applicazione e continuano ad avere effetto anche dopo l'interruzione del farmaco..

La secchezza del naso e un lieve sanguinamento dal naso sono effetti collaterali comuni. Gli oli e le soluzioni saline idratanti aiutano a far fronte a questi effetti negativi, che funzionano bene per la rinite persistente di lunga durata con una componente allergica..

Soluzioni e spray idratanti

Esiste un'ampia gamma di preparati a base di acqua di mare con diverse concentrazioni di sale. Rappresentanti popolari: Aquamaris, Salin, Dolphin, Rinolux, Humer. I mezzi di questo gruppo sono sicuri durante l'allattamento, non causano effetti negativi e dipendenza. Può essere utilizzato per i bambini fin dai primi giorni di vita. Se il naso che cola è piccolo e non c'è quasi nessuna congestione, allora è meglio usare questi mezzi..

Gocce di piante

In questo gruppo ci sono le gocce di olio di Pinosol. Contengono oli: pino, menta, eucalipto, timolo. Tali gocce hanno la capacità di alleviare l'infiammazione e il gonfiore della mucosa nasale, idratandola e promuovendo la rigenerazione cellulare. Grazie ai suoi componenti, Pinosol ha un effetto disinfettante su virus e batteri.

Non utilizzato nelle donne con tendenza a reazioni allergiche e intolleranza alle gocce costituenti.

Immunomodulatori

Per la prevenzione e ai primi segni di un'infezione virale, puoi usare un rimedio come Derinat (in gocce). È un immunostimolante che attiva vari legami del sistema immunitario. Puoi usarlo per madri che allattano e neonati. È prescritto per infezioni virali respiratorie acute, infezioni respiratorie acute e malattie infiammatorie del rinofaringe. È ampiamente usato come agente profilattico per le infezioni virali.

Tabella 2 - Cadute consentite per GW

Nome:Principio attivo:Atto:Prezzo, strofinare:
NazolOxymetazolineEffetto vasocostrittore190
PinosolPino, menta, eucalipto, timoloEffetto decongestionante, antimicrobico e antinfiammatorio160
NazonexMometasoneEffetto antiallergico, allevia gonfiore e infiammazione500
DerinatDesossiribonucleato di sodioAzione immunostimolante360
AquamarisAcqua di mareEffetto idratante, decongestionante, purificante130
NazivinOxymetazolineCostringe i vasi sanguigni, elimina la congestione, facilita la respirazione nasale150
VitaonEstratto di menta, pino, rosa canina, assenzio, achillea, finocchio, camomilla e altre erbe medicinaliAntimicrobico. Effetto antinfiammatorio e curativo220

Rimedi popolari

La medicina alternativa offre alle madri che allattano le loro ricette per il trattamento del comune raffreddore. Ricordiamo le opzioni più popolari:

  1. Risciacquare il naso con decotti di erbe medicinali o soluzione salina.
  2. Gocce fatte in casa a base di aloe. Per prepararli, devi prendere un cucchiaio di olio d'oliva e aggiungere 3-4 gocce di succo di aloe appena spremuto lì. Gocciolando 3-4 volte al giorno per un massimo di 10 giorni.
  3. Inalazioni di vapore con decotti di calendula, timo, patate al cartoccio, oli essenziali.
  4. Gocce naturali da una miscela di barbabietola e succo di carota.

La medicina tradizionale dovrebbe essere combinata con gocce e farmaci tradizionali.

È possibile allattare con il raffreddore

Con una leggera rinite, che non è accompagnata da un significativo deterioramento delle condizioni della donna, non solo è possibile, ma anche necessario continuare l'allattamento. Ciò sosterrà l'immunità del bambino e proteggerà il seno della donna da mastiti e lattostasi..

Se le condizioni della madre sono gravi, prende antibiotici che non sono raccomandati per l'epatite B, quindi l'alimentazione deve essere interrotta per un po 'e ripristinata dopo il recupero.

Come non infettare un bambino

Nonostante il fatto che durante l'allattamento, puoi continuare a nutrire il bambino, la madre deve fare ogni sforzo per non infettarlo con un'infezione:

  1. Non baciare o starnutire su un bambino.
  2. Indossare maschere sterili monouso durante l'alimentazione ea stretto contatto.
  3. Ventilare regolarmente la stanza.
  4. Non leccare ciucci o posate che poi andranno in bocca al tuo bambino.
  5. Non dormire con tuo figlio nella stessa stanza durante la malattia.

Prevenzione

Per non cercare gocce da un naso che cola con HS, puoi provare a prevenire la malattia:

  1. Pulizia e aerazione regolari dell'appartamento.
  2. Mantenimento di umidità e temperatura ottimali.
  3. Idratare e pulire la mucosa nasale con soluzioni saline.
  4. Limitare le visite a luoghi affollati durante la stagione delle epidemie virali.
  5. Alimentazione equilibrata, attività fisica dosata, buon sonno.

Dato il naturale indebolimento delle difese di una donna durante l'allattamento, raffreddori e naso che cola diventano un problema spiacevole per una giovane madre. In questi casi, i mezzi consentiti in questo periodo aiuteranno, così come i metodi della medicina tradizionale..

Caratteristiche del trattamento della rinite durante l'allattamento

Un naso che cola durante l'allattamento non è un evento così raro. Sembra per vari motivi. Rappresenta un pericolo per il bambino e come trattare un naso che cola per una madre che allatta? Proviamo a scoprirlo.

Allattamento al seno con il raffreddore

Molte persone fanno la domanda: è possibile allattare con il raffreddore? Non influisce in alcun modo sull'allattamento, quindi l'alimentazione deve essere continuata. Tuttavia, se la causa della rinite è un'infezione batterica o virale, agire in modo appropriato. Cosa fare in questa situazione:

  • Cambia spesso i vestiti in alto e in basso.
  • Mantenere una temperatura stabile nella stanza, non più di 24 gradi.
  • Aerare la stanza più volte al giorno.
  • Il livello di umidità è importante. Non dovrebbe essere inferiore al 65% e superiore al 75%.
  • Indossa uno schermo facciale quando sei a contatto con il tuo bambino.
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Si sconsiglia di continuare l'allattamento se la madre, come indicato dal medico, è costretta ad assumere antibiotici o ormoni. Quando si cura il raffreddore con qualsiasi altro farmaco, l'alimentazione è consentita. È meglio assumere farmaci per l'alta tensione dopo che il bambino ha mangiato. Quindi l'ingestione di droghe nel suo corpo sarà minima..

Segni e cause della rinite durante l'allattamento

Oltre al moccio che scorre dal naso, ci sono altri sintomi:

  • Nei primi giorni dello sviluppo della malattia compaiono dolori muscolari..
  • Congestione nasale.
  • Aumento della temperatura.
  • La tosse è possibile.
  • Rossore della pelle intorno al naso.

Questo disturbo non appare all'improvviso. Si possono distinguere i seguenti motivi:

  • Lesione;
  • Secchezza eccessiva dell'aria interna;
  • Reazione allergica;
  • Infezione.
  • Recupero postpartum.

Nel periodo postpartum, il corpo della donna viene ripristinato e si verificano varie anomalie, che sono temporanee. Ad esempio, dolori nevralgici, naso che cola, emorroidi, mal di testa. Se questi sintomi persistono entro poche settimane, consultare un professionista sanitario qualificato.

Trattamento

A seconda della diagnosi, viene prescritto un trattamento. Non importa se una madre che allatta ha il naso che cola o con complicazioni, i farmaci possono essere utilizzati solo come raccomandato dal medico curante. Adotta un approccio completo per eliminare la malattia. Oltre all'uso dei medicinali, è necessario seguire alcune prescrizioni per sbarazzarsi della rinite il prima possibile:

  • Bevi molti liquidi. Rimuove le tossine che derivano dalla presenza di microbi patogeni. Tè, acqua, composte, succhi alternativi. Diluire quest'ultimo con acqua e utilizzare solo quelli consentiti per l'allattamento al seno.
  • Resta a letto se necessario. Il riposo a letto aiuta il corpo a riprendersi più velocemente da un attacco infettivo. Se viene osservato, il periodo di malattia sarà notevolmente ridotto..
  • Abbatti il ​​calore. Con il raffreddore è possibile un aumento della temperatura corporea. Devono essere usati farmaci antipiretici, ma solo se la temperatura supera i 38,5. Non è specificamente raccomandato ridurre a questo segno, poiché il corpo combatte l'infezione da solo producendo anticorpi.
  • Rimani all'aria aperta. Se la malattia non consente di camminare all'aria aperta, arieggia più spesso la stanza in cui ti trovi con il bambino e controlla il livello di umidità. L'aria secca impedisce alla mucosa nasale di produrre abbastanza secrezioni per combattere le infezioni. Controlla anche la temperatura, non lasciare che sia inferiore a 20 gradi e superiore a 24.

Non interrompere l'allattamento al seno durante un naso che cola. Il latte della mamma è ricco non solo di sostanze nutritive, ma anche di speciali microelementi, che stimolano le naturali difese del suo corpo.

Medicine tradizionali

La medicina moderna è piena di farmaci per combattere la rinite. Trovare il giusto trattamento per una madre che allatta è difficile perché la maggior parte dei farmaci è controindicata durante l'allattamento. Come può una madre che allatta curare il raffreddore? Alcuni farmaci possono ancora essere utilizzati, ma rigorosamente secondo le indicazioni del medico. Tra questi, i più comunemente usati sono:

  • Sanorin;
  • Albucid;
  • Nazaval.

Facciamo conoscenza con loro in modo più dettagliato.

Sanorin

Un vasocostrittore decongestionante. Il principio attivo è il nitrato di nafazolina. Restringendo i vasi sanguigni, allevia il gonfiore della mucosa nasale. Aiuta a eliminare il muco più velocemente ed evitare la congestione. È usato come rimedio per il comune raffreddore per il raffreddore. È anche incluso nel complesso trattamento per l'infiammazione dell'orecchio medio e della tromba di Eustachio.

Puoi trattare un naso che cola in una donna che allatta instillando 2 gocce da una pipetta. 3 volte al giorno sono sufficienti. Si sconsiglia di utilizzare per più di 5 giorni. Sanorin è controindicato in caso di elevata sensibilità ad esso e infiammazione secca della mucosa nasale. Con un uso improprio o prolungato, sono possibili effetti collaterali. Appaiono come:

  • Vari disturbi del sistema nervoso.
  • Allergie, compreso l'edema di Quincke.
  • Battito cardiaco accelerato.
  • Sudorazione eccessiva.

Il trattamento della rinite durante l'allattamento con questo farmaco è consentito poiché nel corso degli studi non è stata rilevata la sua penetrazione e accumulo nel latte materno. Tuttavia, è necessario utilizzare il medicinale con attenzione, senza essere eccessivamente entusiasta..

Albucid

Antisettico. Il principio attivo è il solfacile di sodio. Affronta efficacemente la lotta contro virus e batteri nocivi. È usato per le infezioni del naso, degli occhi, delle orecchie. Con la sua azione arresta la crescita delle colonie microbiche, rimuovendo così il processo infiammatorio.

Un naso che cola durante l'allattamento di origine infettiva può essere curato applicando Albucid 2 volte al giorno, 1 o 2 gocce. Le controindicazioni all'uso di questo rimedio per il comune raffreddore riguardano una reazione allergica ad esso e gravi disturbi nel funzionamento del fegato e dei reni. Tra gli effetti collaterali, varie reazioni cutanee sono più comuni..

Nazaval

Il farmaco è presentato in due modifiche: Nazaval e Nazaval plus. Il primo medicinale è usato come antiallergico, il secondo - per il raffreddore. Composto da cellulosa micronizzata ed estratti naturali (menta e aglio). Lo spray allevia perfettamente i sintomi della rinite.

È possibile curare un naso che cola durante l'allattamento con questo farmaco se lo si inietta in ciascuna narice più volte al giorno. Se la rinite è di origine allergica, utilizzare Nazaval 15 minuti prima del contatto con la fonte dell'allergene. L'uso del farmaco è controindicato in caso di intolleranza alla cellulosa o agli additivi naturali. Gli effetti collaterali non vengono registrati.

Rimedi omeopatici per la rinite

Come trattare il naso che cola durante l'allattamento, se non c'è la possibilità o il desiderio di utilizzare le medicine tradizionali? L'omeopatia ti aiuterà. Tra le medicine naturali per il raffreddore comune in allattamento, prestare attenzione a:

  • Sinupret;
  • Euforbio.

Quali sono questi medicinali??

Sinupret

Agente immunomodulante, antinfiammatorio e antimicrobico. Il farmaco si basa su materie prime naturali. Tra le altre piante medicinali, Sinupret contiene:

  • Sambuco;
  • primula;
  • radice di grano saraceno;
  • Acetosa;
  • verbena.

Il medicinale rafforza il sistema immunitario. Favorisce il rapido deflusso del muco, allevia il processo infiammatorio, blocca la riproduzione dei patogeni potenziando il lavoro delle difese naturali dell'organismo. Disponibile sotto forma di gocce e compresse. È usato per eliminare la rinite in persone di tutte le età, compresa una madre che allatta. Possono essere trattate anche infezioni del tratto respiratorio.

L'uso di questo farmaco sotto forma di gocce o compresse aiuterà a curare il naso che cola di una madre che allatta. Il liquido viene utilizzato tre volte al giorno. Per gli adulti, una singola dose è di 50 gocce. Devono essere sciolti in poca acqua tiepida prima dell'uso..

Questo medicinale viene assunto per via orale, non viene applicato localmente. Contiene un po 'di etanolo, quindi devi nutrire il tuo bambino prima di prendere il medicinale. Non ci sono effetti collaterali e controindicazioni, ad eccezione delle reazioni individuali al farmaco.

Euphorbium compositum

Omeopatico, antinfiammatorio, riparativo, antistaminico. La composizione contiene sostanze di origine sia vegetale che minerale. Il medicinale idrata la mucosa nasale, migliora i processi metabolici. Costringe i vasi sanguigni, favorisce la rimozione del muco. Il farmaco è efficace nel trattamento della rinite di qualsiasi origine e di altre malattie infettive del rinofaringe.

Un naso che cola durante l'alimentazione andrà via più velocemente se usi Euphorbium compositum 3 volte al giorno. Poiché esiste sotto forma di spray, un'iniezione in ciascuna narice alla volta è sufficiente per un risultato positivo. L'uso di questo rimedio per il raffreddore comune è controindicato in caso di intolleranza individuale ai suoi componenti. La sensazione di bruciore appare lateralmente, ma è temporanea..

Nonostante i rimedi omeopatici non siano considerati dannosi come i medicinali convenzionali, è vietato utilizzarli senza la nomina di un medico. Quando si utilizza il medicinale, seguire rigorosamente le istruzioni.

Rimedi popolari per la rinite per le madri che allattano

Durante l'alimentazione del bambino, dovresti abbandonare l'uso di infusi e decotti di erbe, al fine di evitare una reazione allergica. Inoltre, possono essere utilizzati solo come ausili.

La domanda sorge spontanea, come trattare un naso che cola a casa? A tale scopo, puoi utilizzare le seguenti ricette:

  • Soluzione salina fatta in casa. Sciogliere il normale sale da cucina, o meglio il sale marino, in acqua tiepida. Circa un cucchiaino per bicchiere di liquido. Sciacquare il naso ogni ora con questa soluzione..
  • Kalanchoe o succo di aloe. Utilizzare solo in assenza di allergia. Per prima cosa, devi fare il succo dalle foglie e mescolare con acqua tiepida in un rapporto di 1: 5. Prendi le foglie fresche di Kalanchoe e tieni l'aloe in frigorifero per un giorno. Seppelliscilo più volte al giorno. Per un risultato positivo sono sufficienti 3-4 gocce in ciascuna narice alla volta.

Molte persone credono che il latte materno possa essere usato per combattere varie malattie. Questo non è vero. Il trattamento del raffreddore con il latte materno non è consigliabile. Certo, è molto nutriente e contiene tutti gli oligoelementi e le vitamine necessari alla crescita del bambino, comprese sostanze speciali che rafforzano il sistema immunitario. Ma allo stesso tempo, il latte materno contiene batteri che, a contatto con la mucosa nasale, creano un ambiente favorevole alla riproduzione dei patogeni.

Quando cerchi una risposta alla domanda su come curare un naso che cola durante l'allattamento? Chiedere allo stesso tempo quale medico contattare? In effetti, in questo caso, non si può fare a meno di un'assistenza qualificata: è in gioco non solo la salute della madre, ma anche del bambino..

Come puoi trattare un naso che cola per una madre che allatta: vasocostrittori e gocce durante l'allattamento

Un naso che cola è un presagio di rinite o malattia respiratoria acuta. Lo sviluppo della malattia porta alla comparsa di nuovi sintomi: tosse, febbre, mal di gola. Una forma lieve di rinite può essere facilmente curata a casa. La malattia complicata richiede la supervisione medica. È particolarmente importante visitare un medico durante l'allattamento se la temperatura e il naso che cola persistono per diversi giorni.

Manifestazioni di un raffreddore

ARI è il nome generico per raffreddori causati da vari virus. L'attacco di ogni tipo di virus è localizzato, interessando determinate aree. Un naso che cola si verifica a causa dell'attivazione dei rinovirus che attaccano la mucosa dei seni mascellari. Gli effetti negativi dei rinovirus provocano la comparsa di secrezioni e gonfiore della mucosa. Il corso di un raffreddore si esprime in due fasi:

  1. Prima fase. Lo scarico è abbondante e sottile, indicando una lesione iniziale della mucosa. Starnuti persistenti o intermittenti, lacrimazione e occhi arrossati.
  2. Seconda fase. Scarica la consistenza densa e viscida. Compaiono il 3 ° giorno della malattia. Il muco che esce dal naso diventa bianco con una tinta gialla o beige. Questa natura della scarica è spiegata dall'azione delle forze immunitarie nell'area della mucosa nasale..

Come proteggere un bambino dal raffreddore di una mamma?

Una rinite infettiva in una madre che allatta può trasmettere al bambino se non vengono prese misure per proteggere le briciole dalla malattia della madre. Una donna che allatta, per non infettare un bambino, deve osservare le seguenti regole:

  • iniziare a nutrirsi solo con una maschera protettiva;
  • mantenere l'umidità interna nella regione del 65-75%;
  • ventilare regolarmente e monitorare la temperatura della stanza in modo che sia di 21-23 gradi;
  • cambia spesso i vestiti in cui la madre nutre il bambino.
Una maschera medica regolare aiuterà a proteggere il bambino dai batteri durante l'alimentazione.

Come trattare correttamente un naso che cola?

Avendo scoperto che un naso che cola non appartiene a una malattia separata, ma serve come uno dei segni di infezioni respiratorie acute, è naturale presumere che il suo trattamento sia effettuato in modo completo. Considera i componenti principali della terapia:

  • Riposo a letto. Ha lo scopo di alleviare il decorso della malattia e ridurne la durata. È necessario mantenerlo per 2-3 giorni per prevenire l'aggravamento della malattia..
  • Bevi molti liquidi. Aumentare la quantità di liquido consumato: tè, composta, acqua naturale. Le bevande aiuteranno a rimuovere le tossine formate durante l'attività vigorosa dei virus, miglioreranno le condizioni generali di una madre che allatta.
  • Aria fresca e umida. Quando si è nella stanza per molto tempo, cercare di mantenere l'umidità normale e ventilare regolarmente le stanze. L'indicatore di umidità non deve essere abbassato al di sotto del 60%, altrimenti le mucose nasali sperimenteranno disagio per secchezza, il muco si separerà peggio, interferendo con il lavoro delle difese immunitarie. Utilizzare un umidificatore domestico per la stagione di riscaldamento.
  • Mantieni la temperatura dell'aria in casa intorno ai +22 gradi.
  • Diminuzione della temperatura corporea. Un raffreddore durante l'allattamento provoca spesso un innalzamento della temperatura (si consiglia di leggere: un raffreddore in una madre che allatta: come e come trattarlo?). Non dovresti affrettarti a prendere farmaci antipiretici se il termometro mostra meno di 38,5. È irrazionale ridurre un piccolo aumento, poiché questo è un indicatore della lotta del tuo corpo contro le infezioni. Il sistema immunitario produce anticorpi che uccidono i virus. Le temperature superiori a 38,5 gradi verranno rimosse con paracetamolo o ibuprofene. Entrambi i farmaci hanno effetti analgesici, alleviano il mal di testa e il raffreddore. Inoltre, l'ibuprofene ha anche effetti antinfiammatori..

Quali farmaci sono approvati per l'uso?

L'uso di rimedi per il comune raffreddore quando dai al bambino un seno viene eseguito in modo sintomatico: ricorri ai farmaci, concentrandoti sul tuo benessere. Scopriamo come trattare un naso che cola per una madre che allatta. I farmaci vasocostrittori aiuteranno ad eliminare la congestione nasale. Se riesci a respirare liberamente, non scavare il naso. Passiamo all'opinione della ginecologa Svetlana di Babilonia. Il principale specialista del Dipartimento dell'Università statale di medicina di Mosca afferma che le infezioni respiratorie acute sono tipicamente caratterizzate da una breve durata. Contro il comune raffreddore si possono utilizzare gocce con effetto antimicrobico, vasocostrittore e idratante. Vediamo cosa ci offrono le farmacie.

Farmaci vasocostrittori

I farmaci vasocostrittori sono prodotti sulla base di vari principi attivi. L'assistenza sanitaria della Russia per le donne che allattano ha approvato l'uso di tali farmaci: "Tizin", "Naftizin", "Nazivin" e "Galazolin". L'azione dei farmaci è volta ad alleviare il gonfiore della mucosa, facilitando la respirazione. L'uso pratico dei farmaci ha identificato alcuni di essi come indesiderabili per l'uso durante l'allattamento. Quindi, a "Naftizin" è stato assegnato il secondo livello di pericolo. Nonostante il fatto che il principio attivo nafazolina non sia stato studiato sul grado di influenza sull'allattamento, i medici non consigliano loro di abusare.

Si noti che i medici hanno ricevuto dati sugli effetti collaterali del farmaco, manifestati nei neonati. Nonostante il basso livello di secrezione del farmaco nel latte materno, "Naphtizin" può causare tono vascolare, aritmie cardiache, irritabilità nei neonati. L'uso a lungo termine del farmaco da parte della madre provoca una diminuzione dell'allattamento.

Principi attivi e loro caratteristiche

  • "Nazivin", "Noxrey", "Nazol" (consigliamo di leggere: istruzioni per l'uso di gocce "Nazivin" per neonati). La sostanza di lavoro è l'ossimetazolina. Il manuale E-LACTANCIA classifica le gocce come un livello di pericolo uno, indicando un basso rischio di effetti collaterali per mamma e bambino. Hanno una secrezione inespressa nel latte materno, ma possono causare aritmie cardiache e ipertensione. Dosaggio rigoroso consigliato e non più di 3 giorni.
  • "Nazol" è un farmaco combinato con fenilefrina. Agisce contro il gonfiore. Viene utilizzato nella terapia pediatrica fino a 1 anno. Possiede una biodisponibilità minima, che esclude gli effetti collaterali se applicato localmente. Gli studi sulla sostanza di lavoro condotti nel 2014 confermano la sicurezza della fenilefrina a basse dosi.
  • "Azelastine", "Allergodil" - entrambi i farmaci contengono il principio attivo azelastina. Appartengono agli antistaminici, il livello di secrezione nel latte materno è minimo. E-LACTANCIA li classifica come farmaci topici ea basso rischio. Consigliato nel trattamento della rinite allergica e infettiva. Elimina la congestione grave e le secrezioni nasali pesanti. Indicato durante l'alimentazione e formulazioni a base di cetirizina e loratadina.
  • Fluticasone, Nazarel, Fliksonase, Nazonex, Mometasone sono una linea di farmaci glucocorticosteroidi di nuova generazione. La compatibilità con l'alimentazione del latte è provata da ricerche internazionali e confermata dal manuale E-LACTANCIA. Hanno un effetto pronunciato contro l'edema e l'infiammazione. Il tasso di assorbimento è minimo. Viene assunto subito dopo l'alimentazione per ridurre la concentrazione di elementi attivi nel latte a microindicatori.

Agenti antimicrobici

Gli antimicrobici a base vegetale sono adatti per una madre che allatta. Ad esempio, puoi prendere gocce "Pinosol". Il farmaco è consentito per l'allattamento al seno a condizione di possibili reazioni individuali associate ad un'allergia alla composizione del farmaco. Leggi attentamente cosa è incluso nella preparazione. Se hai già notato manifestazioni allergiche per qualsiasi componente vegetale (oli di pino, menta, eucalipto), rifiutati di acquistarlo.

È impossibile per una donna che allatta curare il naso che cola e le infezioni respiratorie acute con rimedi popolari che comportano l'uso di oli essenziali di cumino, anice e melaleuca. L'inalazione con tali componenti aggrava anche le allergie. Siamo sicuri che non sei allergico a queste sostanze: usa gli oli per l'inalazione domestica. Preparare la composizione in ragione di 2-3 gocce di prodotto in una pentola di acqua calda. La procedura di inalazione del vapore dura circa 10 minuti.

Avendo un potente effetto sulla mucosa nasale, la seccano notevolmente, puoi persino scottarti. La pervietà del rinofaringe peggiora, la produttività della mucosa è disturbata, il corpo non resiste bene alle infezioni.

Idratanti

La necessità di composizioni idratanti per la rinite è associata all'irritazione della mucosa nasale, che deve essere eliminata per ridurre la gravità della malattia. Gli idratanti sono realizzati con normali soluzioni saline o con acqua di mare. Una volta sulla mucosa, la idratano, aumentando la protezione contro i virus. Le mamme che allattano possono prendere "Salin", "Nosol", "Aquamaris" per il lavaggio (per maggiori dettagli, vedere l'articolo: Gocce Aquamaris: istruzioni per l'uso per i neonati). I farmaci sono in grado di assottigliare il muco viscoso, fornendo un rapido rilascio del passaggio nasale e facilitando la respirazione.

Gli aderenti ai metodi casalinghi possono essere invitati a preparare da soli le soluzioni saline. Versare in un bicchiere di acqua tiepida, sciogliere un cucchiaino di sale, gocciolare con una pipetta o versare il prodotto preparato in un flacone spray. Non puoi lavarti il ​​naso. Un getto che entra nel rinofaringe ad alta pressione può fluire nel condotto uditivo e nell'orecchio medio. L'irritazione dell'orecchio medio porterà all'otite media, quindi all'ARI verrà aggiunta una malattia più grave.

Se il naso che cola non può essere curato, il moccio continua a fluire, la condizione non migliora, vai dal medico. La rinite che dura più a lungo dopo il trattamento indica un'infezione batterica nei seni. Rivolgiti immediatamente a un otorinolaringoiatra se la secrezione dal naso diventa verde o si è aggiunto un mal di testa (consigliamo di leggere: cosa bere per una madre che allatta per il mal di testa?). È impossibile ritardare il trattamento della malattia, specialmente durante l'allattamento.

Trattamento di un naso che cola in una madre durante l'allattamento

Un naso che cola è un'infiammazione acuta della mucosa nasale, una manifestazione clinica di una serie di malattie. Cause di secrezione nasale: infezioni virali respiratorie acute, pollinosi, raffreddore da fieno, sinusite e altri. Ma più spesso si tratta di malattie causate da un danno alla mucosa del tratto respiratorio superiore da parte di un virus. La rinite non complicata dura non più di una settimana. Poi arriva la ripresa. Come trattare un naso che cola durante l'allattamento sarà raccomandato dal medico.

L'allattamento al seno e il naso che cola nella mamma sono compatibili

Un naso che cola durante l'allattamento al seno in una madre non è un motivo per rifiutarsi di mettere il bambino al seno. Durante la malattia, i corpi immunitari vengono prodotti nel sangue, che aumentano la resistenza e fungono da protezione contro lo sviluppo della patologia. Insieme alla nutrizione, le immunoglobuline entrano nel bambino, aumentando la sua protezione. Per ridurre al minimo il rischio di sviluppare un'infezione in un bambino, è necessario adottare misure preventive:

  1. Indossare una maschera protettiva medica prima di nutrirsi. Cambialo ogni 2 ore.
  2. Lavarsi le mani con acqua e sapone il più spesso possibile.
  3. Cambia i vestiti prima di attaccare un bambino al seno.
  4. Usa fazzoletti o tovaglioli usa e getta. Gettare via immediatamente dopo l'uso.
  5. Aerare la stanza.
  6. Pulisci regolarmente con disinfettanti.

Se il naso che cola è prolungato, ci sono mal di testa, febbre, consultare un medico da un medico. L'ipertermia non è un motivo per rifiutare l'allattamento al seno. Questo è un segno di una risposta immunitaria all'infezione. In questo momento, si formano anticorpi contro agenti estranei: virus, batteri. Pertanto, le temperature fino a 38,5 gradi non vengono abbassate. Se supera i valori consentiti, gli antipiretici vengono utilizzati non più di tre volte al giorno..

Fasi della rinite

Il decorso della malattia è diviso in 3 periodi, che passano l'uno nell'altro:

  1. Segni iniziali.
  2. Sviluppo del processo: scarica sierosa.
  3. Risoluzione della malattia: secrezione mucopurulenta.

I primi sintomi di un raffreddore sono i seguenti:

  • respiro affannoso;
  • congestione nasale dovuta a edema mucoso;
  • fastidio: secchezza, solletico al naso;
  • perdita dell'olfatto, diminuzione del gusto.

Entro la fine del primo - l'inizio del secondo giorno, appare la scarica. Sono trasparenti, liquidi, incolori e inodori. Questa è la risposta della mucosa all'introduzione del virus. A volte sono paragonati all'acqua. Si unisce lacrimazione, starnuti, arrossamento / congiuntiva degli occhi.

Circa il quarto giorno, lo scarico si addensa, acquisisce prima una tinta grigia, poi gialla. La quantità di scarico diminuisce gradualmente, l'edema della mucosa scompare e compaiono la respirazione libera e l'olfatto. Con un trattamento adeguato, il recupero completo si verifica nei giorni 7-10.

L'attaccamento di batteri patogeni cambia il colore della scarica. Diventano verdi con uno sgradevole odore putrido. Queste manifestazioni indicano un processo patologico nei seni nasali. In caso di una combinazione di secrezione purulenta con dolore, ipertermia, contattare immediatamente un otorinolaringoiatra.

L'immunità ridotta, la presenza di altre malattie ritardano il processo, che si trasforma in una fase cronica.

Rimedi popolari per il comune raffreddore

Per un naso che cola durante l'allattamento, vengono utilizzati decotti di erbe medicinali sotto forma di lavaggio. Camomilla, spago, celidonia hanno proprietà antinfiammatorie. Preparare 1 cucchiaio per 250 ml di acqua, lasciare agire per 10-15 minuti, dopo il raffreddamento, gocciolare nel naso con una pipetta. Per comodità, il liquido medicinale può essere versato in un flacone spray per irrigare i passaggi nasali.

La soluzione salina aiuta anche: 1 cucchiaio per 250 ml di acqua bollita. Il cloruro di sodio attrae liquidi e muco, favorisce l'igiene nasale naturale.

È categoricamente impossibile seppellire il succo di aglio e cipolle. Si verifica secchezza, anche una bruciatura della superficie mucosa.

Ai primi segni della malattia, l'inalazione viene effettuata a casa. Meglio usare un inalatore elettrico. Respirare sopra una pentola di acqua bollente non è raccomandato dai professionisti medici, in modo che le vie respiratorie non brucino. Per l'inalazione vengono utilizzati decotti a base di erbe, oli essenziali. Ma molti di loro causano allergie. Se prima la madre aveva un'intolleranza ai concentrati essenziali di thuja, eucalipto, pino, abete, allora è più opportuno rifiutarli.

L'inalazione con un nebulizzatore con acqua minerale o soluzione fisiologica è utile. L'acqua minerale viene acquistata in bottiglie di vetro. Procedure per 10-15 minuti 2-3 volte al giorno ridurranno le manifestazioni della malattia e allevieranno le condizioni della madre.

Come trattare il naso che cola durante l'allattamento

Durante l'allattamento, è meglio rifiutarsi di prescrivere farmaci. Pertanto, il trattamento inizia con procedure che distraggono:

  1. Bevanda abbondante: tè caldo, composta, bevanda alla frutta, acqua minerale senza gas. Promuove la rapida eliminazione delle tossine dal corpo.
  2. Pediluvio con acqua calda.
  3. Calze di lana.
  4. Riposo a letto, avvolto in una coperta.
  5. Irrigazione del naso con soluzioni saline.
  6. Aerazione regolare della stanza. La temperatura ottimale è di 21-22 gradi, l'umidità dell'aria è la più alta possibile - fino al 75-80%. Con il caldo e la secchezza, i virus vengono attivati.

Se questi metodi non aiutano, passano ai farmaci..

A seconda dello stadio della malattia e delle manifestazioni cliniche, vengono mostrati alcuni farmaci. Per diagnosticare e prescrivere la terapia, è meglio contattare il medico..

Il trattamento della rinite durante l'allattamento comprende la nomina di vasocostrittore, antibatterico, idratante e terapia omeopatica.

Farmaci vasocostrittori

In tutte le fasi della rinite acuta, è indicato l'uso di farmaci che colpiscono i vasi della superficie mucosa. Hanno un effetto vasocostrittore, riducendo così la loro permeabilità e secrezione nella cavità nasale. Elimina gonfiore, infiammazione. Usa farmaci di questo gruppo per non più di 5 giorni.

Tra i più famosi, ammessi all'allattamento al seno, vengono utilizzati:

  • Tizine;
  • Naphthyzin;
  • Nazivin.

Se la condizione lo consente, usa gocce solo di notte o medicine con dosaggio per bambini, questo aiuterà a evitare effetti negativi sul bambino..

Tuttavia, si ritiene che Naphthyzin possa ridurre l'allattamento del latte materno. E a una donna con hv si consiglia di usare farmaci meno dannosi per il raffreddore, come:

  • Nazol;
  • Noxrey;
  • Fluticasone;
  • Mometasone.

Agenti antimicrobici

I farmaci antibatterici per il trattamento della rinite sono prescritti solo da un medico. Indicazioni per l'assunzione di antibiotici topici:

  • processo prolungato;
  • temperatura corporea elevata per più di 5 giorni;
  • secrezione purulenta;
  • mal di testa, aggravato da picchiettamenti sulla fronte.

Gli antibiotici sono prescritti all'interno sotto forma di compresse e gocce nella cavità nasale. Con tale trattamento, molto probabilmente dovrai abbandonare temporaneamente l'attaccamento del bambino al seno, sebbene ci siano una serie di rimedi consentiti durante l'allattamento.

Idratanti

I seguenti agenti sono usati come mezzi per mantenere la superficie mucosa del naso in uno stato fisiologico:

  1. Salina;
  2. Aquamaris;
  3. Aqualon;
  4. Rhinorin e altri.

I preparati contengono sale (potassio, sodio, cloruro di calcio) e acqua. Il minerale attira il muco, le secrezioni e lo rimuove all'esterno. Idratano e puliscono bene la cavità. Promuove l'igiene naturale. Disponibile come spray e gocce nasali. Non hanno controindicazioni. Assegnato a neonati, donne in gravidanza e allattamento.

Rimedi omeopatici per il comune raffreddore

Un naso che cola durante l'allattamento viene trattato con gocce di olio a base di erbe: Pinasol, Vitaon. I farmaci sono ben tollerati. Hanno effetti antinfiammatori e batterici. Una controindicazione è l'intolleranza ai componenti del farmaco. Se la madre ha precedentemente notato un'allergia a qualsiasi componente, il farmaco deve essere scartato.

Anche il rimedio omeopatico Sinupret, contenente un complesso di origine vegetale, si è dimostrato efficace. Possiede proprietà secretolitiche, antinfiammatorie, decongestionanti, antibatteriche e antivirali. Disponibile in soluzione e compresse per somministrazione orale. Nell'annotazione per l'uso, è controindicato durante l'allattamento a causa di studi clinici non condotti.

Il farmaco omeopatico Euphorbium Compositum viene spesso prescritto durante l'allattamento come agente antiallergico e antinfiammatorio. Non ci sono controindicazioni all'uso di gv nel suo caso.

Trattamento della rinite allergica con l'allattamento al seno

La rinite allergica è:

  1. Di stagione. Si verifica sul polline di alcune piante. Si ferma immediatamente dopo la fine della fioritura.
  2. Permanente. Si manifesta sotto l'influenza di allergeni con cui una persona è costantemente in contatto: polvere di casa e di carta, piume di cuscini, peli di animali.

Si manifesta come un flusso incontrollabile dal naso, starnuti e mancanza di respiro. Assistenza medica completa: eliminazione del fulcro dell'allergia, nomina di antistaminici.

Come trattare un naso che cola con allergie, quali farmaci sono consentiti con hv, raccomanderà l'allergologo-immunologo. L'automedicazione è inaccettabile, poiché molti antistaminici sono controindicati per una madre che allatta. L'assunzione di farmaci noti come, ad esempio, Tavegil, è dannosa per l'allattamento e per un bambino. Delle gocce conosciute, Azelastine e Allergodil sono spesso prescritte per le donne che allattano.

Prevenzione del naso che cola

Per prevenire lo sviluppo di un sintomo spiacevole, si consiglia:

  • permanenza giornaliera in strada almeno 2 volte;
  • rafforzamento dell'immunità;
  • indurimento;
  • cibo dietetico;
  • aerare la stanza;
  • rispetto della temperatura e dell'umidità;
  • l'uso di soluzioni saline per il trattamento della mucosa nasale.

La cosa principale da sapere se hai il naso che cola durante l'allattamento è non auto-medicare senza pensare. Con lo sviluppo della malattia e il verificarsi di complicazioni, dovresti consultare immediatamente un medico.

E 'Importante Conoscere La Pianificazione

TOP 15 migliori passeggini 3 in 1

Infertilità

La scelta di un passeggino per un nascituro dovrebbe essere affrontata con ogni responsabilità. La mamma ha bisogno di riflettere e immaginare tutto nei minimi dettagli: come uscirà di casa, quali sentieri percorrere, come guidare in macchina, dove verrà riposto il passeggino.

Segni di ovulazione

Analisi

Tempo di ovulazione e fecondazioneOvulazione (dal lat. Ovum - uovo) - il rilascio di un uovo maturo, capace di fecondazione dal follicolo ovarico nella cavità addominale; fase del ciclo mestruale (ciclo ovarico).

Come scegliere la miscela di latte fermentato per i neonati

Analisi

Chi ha bisogno di una dieta specialeLe miscele con una composizione di latte fermentato sono classificate come speciali terapeutiche e profilattiche.

Come non infettare un bambino con il raffreddore se la mamma è malata

Parto

I giovani genitori dovrebbero sapere come non infettare un bambino che allatta con il raffreddore se la madre è malata. Per proteggere il bambino, non è necessario prendere le distanze da lui, soprattutto per privarlo dell'alimentazione naturale.