Principale / Analisi

Naftizin può essere usato durante la gravidanza?

La naftizina può essere utilizzata durante la gravidanza? Questa domanda viene fuori spesso.

È successo così che la nostra gente ama molto usare gocce di vasocostrittore per qualsiasi congestione nasale. Soprattutto grazie all'effetto immediato e alla facile disponibilità nella rete di farmacie, le gocce di vasocostrittore per la lotta contro il comune raffreddore hanno conquistato la fiducia e l'amore delle persone.

La naftizina è forse il trattamento più comune per il comune raffreddore. Le future mamme usano spesso questo farmaco durante il raffreddore, senza consultare il proprio medico..

Oggi parleremo della possibilità di utilizzare Naphthyzin durante la gravidanza, dei suoi possibili effetti collaterali sul corpo della madre e del feto.

Scoprirai anche quali caratteristiche dell'uso delle persone Naphthyzin, comprese le donne incinte, possono incontrare nel processo di trattamento del raffreddore..

Gravidanza e Naphthyzin

Durante la gravidanza, una donna soffre spesso di raffreddore, poiché il sistema immunitario è in qualche modo soppresso. E anche senza raffreddore, molte donne incinte hanno un problema di congestione nasale quasi durante la gravidanza. Questo fenomeno è chiamato "rinite da gravidanza".

In questa condizione, il gonfiore della mucosa nasale non si verifica a causa di un'infezione virale o batterica, ma a causa di cambiamenti ormonali nel corpo della donna. In questo caso, una donna in una posizione, ad eccezione del naso chiuso, non avverte alcun sintomo. Il benessere generale non è disturbato.

A questo proposito, le future mamme stanno cercando una soluzione ai problemi di congestione nasale. E, di regola, lo fanno da soli. Sulla base dell'esperienza acquisita prima della gravidanza, le donne usano spesso Naphthyzine.

Naphthyzine - gocce vasocostrittore. Cominciano ad agire quasi istantaneamente. Ripristinano la respirazione nasale a causa del fatto che causano un restringimento dei vasi periferici della mucosa nasale.

Pertanto, il gonfiore della mucosa si riduce, il muco viene prodotto molto meno.

L'uso di Naphthyzin è un trattamento sintomatico. Cioè, le gocce non influenzano la vera causa della respirazione nasale ostruita, non influenzano la durata della malattia. Allevia solo uno dei sintomi della malattia: il naso che cola..

Nell'annotazione al farmaco, puoi leggere le informazioni che Naphthyzin durante la gravidanza e durante l'allattamento può essere utilizzato solo sotto la supervisione di un medico.

Cioè, non tutto è così semplice. Questo non è un medicinale così innocuo come sembra a prima vista. È prescritto solo nei casi in cui l'effetto terapeutico atteso per la madre supera il potenziale rischio di effetti collaterali nel bambino..

Perché Naphtizin è pericoloso per le donne incinte?

Secondo la classificazione dell'American Federal Food and Drug Administration (FDA), Naphthyzin è un farmaco di categoria C. La lettera C nel nome della categoria significa "attenzione": usare con cautela.

In altre parole, il rischio di un effetto negativo del farmaco non è escluso. La categoria C comprende quei farmaci che non sono stati sottoposti a sperimentazioni cliniche a tutti gli effetti o hanno mostrato un effetto negativo sull'embrione in studi su animali.

A questo proposito, le donne incinte nelle prime fasi, durante il periodo di deposizione di tutti gli organi e sistemi del feto, Naftizin non è prescritto.

I medici ritengono che le gocce nasali possano avere un effetto vasocostrittore non solo se isolate nella cavità nasale. È stato suggerito che possono, parallelamente, influenzare anche il lume dei vasi della placenta o il cervello fetale. Questo è pericoloso rallentando il flusso sanguigno nella placenta e può portare alla carenza di ossigeno del feto..

Come risultato di una tale violazione dei processi metabolici nella placenta, il bambino non riceve ossigeno e sostanze nutritive che gli vengono consegnate con il sangue..

Controindicazioni all'uso di Naphtizin

Esistono controindicazioni all'uso di Naphthyzin:

  • rinite cronica;
  • ipertensione;
  • grado preeclampsia II-III, manifestato da edema pronunciato e ipertensione;
  • disturbi del ritmo cardiaco, inclusa tachicardia;
  • aterosclerosi;
  • diabete;
  • tireotossicosi (aumento della funzione tiroidea);
  • alcune malattie degli occhi;
  • intolleranza individuale ai componenti del farmaco;
  • somministrazione contemporanea di alcuni antidepressivi (inibitori delle monoaminossidasi - MAO). Inoltre, dopo la fine del ciclo di inibitori MAO, Naphtizin non può essere assunto per altri 14 giorni..

Quando è possibile utilizzare Naphthyzin in donne in gravidanza?

Il farmaco sotto la supervisione di un medico può essere utilizzato come parte di una terapia complessa per le seguenti malattie:

  • infiammazione dei seni paranasali (sinusite);
  • processo infiammatorio dei tubi uditivi (otite media);
  • rinite vasomotoria o allergica da moderata a grave.

Alcune caratteristiche dell'uso di Naphthyzin

Nei casi di uso forzato di Naphthyzin e dei suoi analoghi nelle donne in gravidanza, il corso del trattamento con tali farmaci non deve superare i 3-5 giorni. Non seppellire il naso più di 3-4 volte al giorno..

Cioè, deve essere osservata una pausa di sei ore. Altrimenti, l'assunzione prolungata e impropria di Naphthyzin può provocare la dipendenza del corpo dalla sostanza attiva. In questo caso, il farmaco per lo scopo previsto smette di funzionare e aumenta la probabilità di effetti dannosi sul corpo.

Alcune persone, per ottenere un effetto terapeutico, continuano a gocciolare nel naso invece delle 1-2 gocce prescritte, ad esempio 3-4 gocce del farmaco. Di conseguenza, una persona può perdere temporaneamente la capacità di distinguere gli odori a causa del blocco dei recettori olfattivi. Allo stesso tempo, ripeto, il rischio di effetti collaterali negativi aumenterà di un ordine di grandezza..

Conseguenze negative dell'uso di Naphthyzin:

  • mal di testa;
  • nausea;
  • reazioni di irritazione locale;
  • la formazione di una forma atrofica di rinite dovuta all'essiccamento della mucosa;
  • aumento della frequenza cardiaca, aumento della pressione sanguigna;
  • aumento del gonfiore della mucosa nasale.

Anche se il farmaco ti è stato prescritto da un medico, se compaiono manifestazioni negative, devi interrompere urgentemente l'assunzione e consultare un medico.

In medicina, esiste una cosa come la "rinite medicinale". Questo è un gonfiore cronico della mucosa nasale a seguito dell'uso prolungato di gocce vasocostrittori.

Questo è già un circolo vizioso. La congestione nasale costringe una persona a usare le gocce - il cui effetto è di breve durata - dopo che il gonfiore riprende con rinnovato vigore.

Pertanto, è meglio non iniziare il trattamento con farmaci vasocostrittori. In generale, dovresti provare a usarli solo in casi estremi. E in caso di emergenza, applicare una volta durante la notte per assicurarti un sonno riposante.

Qual è l'alternativa alla Naphthyzin durante la gravidanza?

Le donne incinte con il raffreddore dovrebbero iniziare con i seguenti metodi per alleviare la respirazione nasale:

  • Risciacquo o irrigazione della cavità nasale con soluzioni saline (Salin) o soluzioni di acqua di mare (Aquamaris, Humer, Quix) o soluzione salina. Ciò ridurrà il gonfiore della mucosa e laverà meccanicamente gli agenti patogeni (virus, batteri) dalla mucosa..
  • Le gocce oleose di Pinosol non sono controindicate durante la gravidanza. Il farmaco agisce più delicatamente delle gocce vasocostrittori convenzionali. Ma va tenuto presente che gli oli essenziali contenuti in Pinosol possono provocare una reazione allergica in una donna incinta. Pertanto, le donne, specialmente quelle con una predisposizione alle allergie, dovrebbero discutere la possibilità di utilizzare Pinosol con il proprio medico..
  • Puoi usare localmente (sulle ali del naso) unguenti contenenti mentolo, che facilita la respirazione nasale. Ora è meno popolare e recentemente il famoso unguento Star o Doctor Mom.

Non dimenticare che dovresti consultare il tuo medico prima di usare qualsiasi farmaco. In effetti, in ogni caso specifico, sarà in grado non solo di scegliere il trattamento necessario ed efficace, ma anche di scoprire la causa di tale disturbo..

Solo il trattamento mirato della vera causa della malattia, e non la terapia sintomatica, si tradurrà in una cura per la malattia..

Se l'uso di gocce dal comune raffreddore, in particolare Naphthyzin, ha già portato alla rinite cronica, cioè a farmaci (causati dall'uso prolungato di farmaci vasocostrittori), allora tutto è complicato. Nessun altro modo per ripristinare la respirazione nasale ti aiuterà, perché la causa dell'edema risiede nello stato patologico dei vasi e delle mucose e non nella malattia.

Riassunto: è categoricamente inaccettabile usare Naphthyzinum durante la gravidanza senza il consiglio e le raccomandazioni del medico curante, poiché gli effetti collaterali possono influenzare negativamente le condizioni del feto e le condizioni generali della donna incinta.

Naftizin può essere usato durante la gravidanza?

La respirazione nasale in gravidanza può essere difficile per molte ragioni. La più importante di queste sono le infezioni virali o da freddo, che contribuiscono alla rinite e rendono difficile per una donna respirare. In questa situazione, non si può rimanere inattivi, poiché una malattia progressiva può danneggiare sia la futura mamma che il suo bambino..

Ma il trattamento della rinite è complicato dal fatto che in questa posizione la maggior parte dei farmaci è controindicata. Pertanto, molte donne incinte, avendo preso il raffreddore, sono interessate alla farmacia se Naphthyzin è possibile durante la gravidanza, perché, come sapete, elimina la congestione nasale e facilita la respirazione.

Naphtizin è possibile per le donne incinte

La naftizina è un farmaco che contiene nafazolina (il principio attivo), quindi ha un effetto vasocostrittore locale simile all'adrenalina. Come risultato dell'uso di Naphthyzin, i piccoli vasi sanguigni della mucosa nasale si restringono, a seguito della quale l'edema diminuisce e la produzione di secrezioni diminuisce.

Se usi il medicinale a dosi elevate, restringe tutti i vasi del corpo femminile, compresi i vasi della placenta. E secondo gli ultimi dati dei medici, il farmaco è difficile da dosare. Il fatto è che ora il farmaco è confezionato in speciali flaconi contagocce. Se ti seppellisci il naso da solo, è molto difficile dosare le gocce e, di conseguenza, puoi superare la dose consentita molte volte..

La vasocostrizione della placenta provoca la carenza di ossigeno dell'embrione, che è molto pericolosa. Pertanto, è molto importante dosare correttamente Naphthyzine durante la gravidanza per evitare un effetto sistemico..

Naphthyzin durante la gravidanza: istruzioni per l'uso

La naftizina può essere utilizzata se il pericolo per la donna incinta supera il possibile rischio per il feto. Naturalmente, la respirazione libera è estremamente importante per una donna incinta, perché se la futura mamma non può respirare normalmente, il bambino sviluppa carenza di ossigeno (ipossia). Tuttavia, come abbiamo scritto sopra, l'ipossia può verificarsi anche quando si usa Naphthyzin, specialmente se si gocciola il medicinale in modo incontrollabile.

I medicinali a base di nafazolina hanno un'altra proprietà molto spiacevole: il fenomeno della dipendenza o tachifilassi. Con l'uso prolungato del farmaco, il suo effetto vasocostrittore diminuisce. Pertanto, se la dose viene superata, l'effetto terapeutico non viene raggiunto e l'effetto collaterale aumenta..

Quando si utilizza Naphthyzin, è necessario osservare la frequenza e seguire il dosaggio raccomandato dal medico. È importante ricordare che il farmaco può essere utilizzato non più di tre giorni consecutivi. È meglio seppellire Naphthyzin prima di coricarsi in modo che il naso che cola non disturbi il sonno ristoratore..

Indicazioni, controindicazioni ed effetti collaterali

Secondo le istruzioni, Naphthyzin può essere utilizzata per malattie del tratto respiratorio superiore in forma acuta, con rinite, edema laringeo e anche dopo operazioni sul tratto respiratorio superiore. Non utilizzare il rimedio per l'ipertensione arteriosa e aterosclerosi dei vasi sanguigni, con aumento dell'attività della ghiandola tiroidea e rinite cronica.

Alcuni medici sconsigliano l'uso di questo farmaco durante il periodo di gravidanza, ma usano soluzioni saline e saline per curare la rinite. Altri esperti consentono l'uso di Naphthyzin per un naso che cola virale, ma solo come ultima risorsa, se metodi di trattamento più delicati non aiutano.

In caso di sovradosaggio di un farmaco, una donna incinta può manifestare sintomi collaterali: il polso accelera, compaiono nausea e mal di testa. La cosa più pericolosa è la difficoltà di riconoscere un sovradosaggio, perché la nausea e il mal di testa nelle donne in gravidanza si verificano abbastanza spesso.

Non utilizzare questo farmaco insieme agli antidepressivi. I medici sconsigliano di instillare Naphthyzin con una rinite allergica, così come qualsiasi altra goccia di vasodilatatore.

Pertanto, la Naphthyzin durante la gravidanza potrebbe diventare un farmaco efficace che aiuta a liberare i passaggi nasali da allergie e raffreddori, se allo stesso tempo non ha agito su tutto il corpo. Pertanto, al primo segno di malessere, una donna incinta dovrebbe consultare un medico che probabilmente le prescriverà sostituti completamente sicuri ed efficaci per Naphthyzin.

Naphthyzine durante la gravidanza

Un naso che cola durante la gravidanza può essere un vero dolore. Se la futura mamma si ammala di influenza o prende un raffreddore, la situazione si acuisce da due estremi: da un lato è impossibile restare in ozio, perché la progressione della malattia è decisamente dannosa per lei e per il nascituro, dall'altro la questione del trattamento va affrontata con particolare attenzione, perché molti farmaci durante questo periodo sono controindicati.

Ma oltre al raffreddore, ci sono una serie di ragioni per cui una donna incinta può avere difficoltà con la respirazione nasale. Il più comune durante la gravidanza è la cosiddetta rinite delle donne in gravidanza, quando, a causa di cambiamenti ormonali e cambiamenti nel corpo, una donna ha il naso chiuso per quasi tutti i 9 mesi. Spesso le donne in gravidanza sviluppano reazioni allergiche (ad esempio al polline), che non sono state osservate in una vita precedente.

In generale, qualunque sia la ragione per il naso chiuso e la difficoltà nella respirazione nasale durante la gravidanza, devi assolutamente salvarti in qualche modo. E qui le mamme spesso ricorrono a Naphtizin.

A prima vista, Naphtizin è molto buono: costa un centesimo, aiuta in modo rapido e tangibile. Ma presto ti rendi conto che sei diventato dipendente da queste gocce e l'effetto precedente non è più osservato. Qual è il pericolo di Naphtizin?

Naphthyzin è possibile durante la gravidanza?

Naphthyzine - gocce vasocostrittori che non curano nulla, ma alleviano il sintomo e alleviano la condizione. Agiscono istantaneamente, grazie al quale hanno guadagnato l'amore delle persone. Immediatamente dopo l'instillazione, l'edema viene alleviato, la respirazione viene ripristinata, la secrezione di muco viene ridotta e la vita diventa più divertente. Ma presto l'effetto svanisce e per ottenere di nuovo la felicità, devi gocciolare una nuova dose. Nel tempo, la frequenza e il numero di gocce aumentano e la percezione degli odori da parte del naso diminuisce. La mucosa si secca, i capillari perdono la capacità di rinnovarsi e riprendersi (cioè di restringersi ed espandersi naturalmente senza la partecipazione di uno stimolante esterno), di conseguenza, si verifica una vera e propria dipendenza, simile a un farmaco.

Ma oltre al fatto che nel tempo l'efficacia della Naphthyzin diminuisce in modo significativo e la mucosa nasale si atrofizza, ci sono altri rischi. In primo luogo, vengono registrati sempre più casi di avvelenamento da naftizina nei bambini piccoli. In secondo luogo, ha una serie di effetti collaterali e controindicazioni. In terzo luogo, l'uso del farmaco durante la gravidanza non è stato studiato, quindi non c'è motivo di considerarlo sicuro. Ma pericoloso - al contrario, se non altro perché restringe i vasi sanguigni non solo nel naso, ma anche molto probabilmente nella placenta, causando ipossia nel feto.

Naphthyzine durante la gravidanza. Pro e contro

La rinite o il naso che cola in qualsiasi periodo della vita è un fenomeno spiacevole. Ma durante la gravidanza diventa una vera tortura. Molte donne sono abituate a sbarazzarsi del raffreddore con un farmaco economico ed efficace contenente nafazolina. Questo farmaco con il nome commerciale Naphtizin è facile da trovare in qualsiasi farmacia.

Considerando che gli esperti non raccomandano l'uso di questo medicinale spesso al di fuori della gravidanza, sorge la domanda se sia consentito gocciolare durante il periodo gestazionale e come farlo correttamente?

L'uso di Naphthyzin - argomenti a favore

La naftizina, come farmaco, ha diverse qualità attraenti. I principali sono:

efficacia come decongestionante (decongestionante);

rapido sollievo dopo l'applicazione, grazie all'effetto vasocostrittore attivo.

Nonostante ciò, molti esperti sconsigliano l'uso di Naphtizin durante la gravidanza e in modo categorico, indipendentemente dai tempi di gestazione. C'è una ragionevole giustificazione per questo.

L'uso di Naphthyzin - argomenti contro

Nelle istruzioni ufficiali, non vi è alcun divieto categorico sull'uso di questo farmaco durante la gravidanza. È solo indicato che i benefici per la futura mamma dovrebbero essere significativi in ​​modo che il potenziale danno al feto possa essere trascurato.

Ma, in primo luogo, qualsiasi farmaco vasocostrittore, è meglio posticipare fino al periodo in cui la mamma partorisce e nutre il bambino. In secondo luogo, gli esperti notano diversi punti negativi inerenti a Naftizin. Questo è lo sviluppo di diverse condizioni patologiche:

  • dipendenza dal farmaco e diminuzione della sua efficacia (si verifica 4-7 giorni dopo l'uso);
  • dipendenza da naftizina (niente aiuta tranne Naphthyzin);
  • rinite medicinale;
  • atrofia della mucosa nasale.

La dipendenza da questo farmaco è una delle più rapide nel suo gruppo. Se usi il medicinale per più di 4-5 giorni o instilli più della quantità specificata, l'effetto terapeutico si riduce. I pazienti di solito gocciolano sempre più farmaci per ottenere il risultato. Questa diventa la causa dello sviluppo di una rinite medicinale e cambiamenti atrofici nella mucosa nasale..

Anche la formazione della dipendenza è molto rapida. Dopo aver usato il farmaco, è difficile "trapiantare la donna nafta" su un farmaco più sicuro per una donna incinta. Alcune donne incinte praticano l'uso del farmaco (MP) in un dosaggio per bambini. La naftizina per i bambini è meno efficace per un adulto e dovrà essere gocciolata più spesso o in quantità maggiori. Gli effetti collaterali saranno gli stessi.

Minaccia per il feto

Non ci sono dati che la Naphthyzin influenzi direttamente lo sviluppo del feto. Il pericolo è il suo impatto indiretto. L'uso di questo farmaco può influire negativamente sullo stato dell'organismo che cresce nel grembo materno:

  • a causa dell'effetto vasocostrittore (se l'effetto tocca i vasi della placenta);
  • a causa della rinite indotta da farmaci, la madre può sviluppare ipossia, vertigini, svenimento.

Le conseguenze per il bambino di solito si manifestano con un uso eccessivo o analfabeta del medicinale. Se la futura mamma ha le vertigini, perde conoscenza, quindi può avere un incidente mentre guida un'auto. O semplicemente svenire per strada e farti male all'addome. Nel 1 ° trimestre di gestazione, tali lesioni possono provocare un aborto spontaneo o una gravidanza.

Se la futura mamma "inonda" il medicinale o lo usa per lungo tempo (dall'inizio della gravidanza fino al 3 ° trimestre), uno spasmo vascolare generale può portare a una violazione della circolazione sanguigna placentare, questo diventa il motivo della mancanza di ossigeno per il bambino.

Se ci sono ulteriori fattori negativi (ad esempio, malattie sessualmente trasmissibili, stress e altri), l'ipossia può essere abbastanza forte e causare disturbi neurologici nel bambino dopo la nascita.

Regole di applicazione

La naftizina è utilizzata nel trattamento della rinite acuta, rinite allergica e laringite. Come terapia aggiuntiva nel trattamento dei processi infiammatori nella tromba di Eustachio. Può essere utilizzato in un complesso di misure nel trattamento della congiuntivite.

Non ci sono istruzioni speciali per l'uso di farmaci durante la gravidanza. Il farmaco viene utilizzato secondo le istruzioni standard, preferibilmente non più di 3 giorni consecutivi. La dose è indicata dal medico curante.

Non dovresti prendere il rimedio con tachicardia grave, ipertensione, ipertiroidismo. Nella rinite cronica, questo farmaco non è prescritto. Il suo uso combinato con alcuni antidepressivi non è consentito. Il medicinale è inoltre vietato in caso di grave patologia dell'organo della vista.

Con lo sviluppo di effetti collaterali (nausea, vertigini, mal di testa, aumento della pressione sanguigna e aumento della frequenza cardiaca), dovresti informare il tuo medico delle spiacevoli conseguenze. In questo caso, è meglio rifiutarsi di usare il medicinale..

È possibile utilizzare Naphthyzin in ogni caso specifico, il medico curante deve decidere. Se c'è un'opportunità per evitare l'uso di questo farmaco e cavarsela con soluzioni saline o rimedi erboristici, questa è la migliore via d'uscita dalla situazione. In caso contrario, l'uso competente di Naphthyzin aiuterà ad evitare la stessa ipossia (madre e feto), che si svilupperà necessariamente con un naso che cola costante nella madre.

Naphthyzine durante la gravidanza: vale la pena usare le solite gocce

Il naso che cola e la congestione nasale durante la gravidanza sono comuni. Molte donne, al primo segno di difficoltà respiratorie, usano Naphthyzin, tuttavia, ne vale la pena per la futura mamma? Considera come agisce sul corpo e quanto è sicuro il suo utilizzo, perché molti medici sono contrari all'uso di Naphthyzin anche in casi estremi.

Composizione e azione di Naphtizin

Naphthyzin è un agente adrenomimetico topico. Ha un pronunciato effetto vasocostrittore. Il principale ingrediente attivo è la nafazolina. Quando applicato alle mucose del naso, il farmaco riduce il gonfiore e facilita la respirazione, ciò è dovuto al fatto che la naftizina riduce il flusso sanguigno ai vasi periferici del naso, riducendo così la quantità di muco. Il sollievo dalla respirazione si verifica quasi immediatamente dopo l'applicazione e dura fino a 6 ore.

Le gocce contenenti lo 0,1% di nafazolina vengono utilizzate solo per via nasale

  • Flacone contagocce da 10 ml con un contenuto di nafazolina dello 0,05% o dello 0,1%;
  • spruzzare con un ugello spray da 15 ml con un contenuto di nafazolina dello 0,05% o dello 0,1%.

Le gocce con un contenuto dello 0,05% appartengono ai farmaci pediatrici, possono essere utilizzate sia per via nasale che per inalazione. Le gocce contenenti lo 0,1% di nafazolina e spray di diverse concentrazioni vengono utilizzate solo per via nasale.

Indicazioni per l'uso

La naftizina è diventata una droga molto popolare, in quanto si è affermata come rimedio efficace ed economico per la lotta contro il comune raffreddore. Secondo le istruzioni, il suo utilizzo durante il periodo di gestazione è possibile quando il beneficio atteso per la madre è superiore al rischio di danni al feto..

I motivi principali per l'utilizzo del farmaco nelle donne in gravidanza:

  • rinite acuta;
  • rinite allergica;
  • sinusite;
  • rinoscopia;
  • laringite;
  • rinite di gravidanza.

I cambiamenti nei livelli ormonali durante la gravidanza possono influenzare la permeabilità vascolare e causare la cosiddetta rinite durante la gravidanza, un tipo di rinite vasomotoria. È causato da una violazione dei meccanismi neuro-riflessi di reazione all'irritazione (aria fredda, odore pungente) della mucosa nasale. Tale rinite non è suscettibile di trattamento, va via da sola entro 7-10 giorni dal parto.

La naftizina non cura la malattia, ma allevia solo i sintomi. Restringe i vasi sanguigni, ma non elimina il fattore che ha causato il gonfiore e la difficoltà respiratoria. Per una cura di successo, è necessario trovare ed eliminare la causa della malattia e questo può essere fatto solo da un medico.

L'uso di Naphthyzin in diverse fasi della gravidanza

È possibile utilizzare Naphthyzin durante l'attesa di un bambino solo in rari casi e solo quando prescritto da un medico.

Medicina pericolosa presto

Nel primo trimestre, quando si formano gli organi del bambino, è fortemente sconsigliato l'uso di nafazolina. Una volta nel sangue, può causare vasocostrizione in tutto il corpo, che porta ad un aumento della pressione sanguigna e ad una riduzione del flusso sanguigno nella placenta. Quando si utilizza Naphthyzin nelle prime fasi della gravidanza, esiste un potenziale rischio di conseguenze negative nello sviluppo del feto: difetti congeniti, minaccia di aborto spontaneo, minaccia di ipossia fetale con restringimento dei vasi della placenta. Nel caso in cui il farmaco sia indispensabile, il dosaggio e il regime posologico devono essere attentamente monitorati da un medico..

Posso applicare nel secondo e terzo trimestre

L'uso di Naphthyzin nel secondo trimestre è più sicuro per il bambino, tuttavia, non esclude conseguenze negative ed effetti collaterali se usato in modo errato, ovvero un sovradosaggio.

Il terzo trimestre non fa eccezione e inoltre non è consigliabile utilizzare Naphthyzin durante questo periodo, rari casi di utilizzo sono un bisogno urgente quando altri farmaci sono impotenti.

Il naso che cola durante la gravidanza è comune

Controindicazioni ed effetti collaterali per donne e bambini

La naftizina ha una serie di controindicazioni generali secondo le istruzioni:

  • ipersensibilità al principio attivo - nafazolina;
  • ipertensione arteriosa;
  • glaucoma ad angolo chiuso;
  • diabete;
  • aterosclerosi grave;
  • rinite cronica;
  • gravi malattie degli occhi;
  • tachicardia.

Inoltre, questo farmaco non deve essere assunto con gli inibitori delle MAO..

Secondo la valutazione della categoria di rischio della FDA per il feto, la nafazolina ha ricevuto la categoria C, il che significa: gli studi sugli animali hanno mostrato un effetto negativo sul feto e studi simili non sono stati condotti su donne in gravidanza, tuttavia, i potenziali benefici associati all'uso di questo farmaco nelle donne incinte possono giustificarne l'uso nonostante i rischi connessi.

L'uso di Naphthyzin, come i suoi analoghi contenenti naphazoline, porta alla dipendenza dopo 3-4 giorni di utilizzo; è vietato usarli per più di 5 giorni consecutivi. Se questa condizione non viene osservata, l'efficacia del farmaco diminuisce, il che richiede un aumento della dose e un uso più frequente, e questo porta alla comparsa di una reazione avversa del corpo al farmaco.
I principali effetti collaterali dell'assunzione di Naphthyzin:

  • tachicardia;
  • mal di testa;
  • nausea;
  • aumento della pressione sanguigna;
  • rinite da farmaci;
  • dipendenza da Naphthyzin;
  • secchezza e gonfiore delle mucose del naso.

E c'è anche il rischio che dopo aver assunto Naphthyzin non ne potrai più fare a meno, i vasi nella cavità nasale perderanno la capacità di lavorare da soli, quindi è importante fare una pausa tra i corsi per almeno due settimane, ed è meglio rinunciarvi completamente.

Istruzioni per l'uso di un dosaggio pediatrico o abituale senza conseguenze

Quando si utilizza Naphthyzin, è molto importante osservare il dosaggio prescritto dal medico e in nessun caso aumentarlo, altrimenti c'è il rischio di reazioni avverse, che è estremamente pericoloso durante la gravidanza. La dose abituale per un adulto è da 1 a 3 gocce in ciascun passaggio nasale fino a 4 volte al giorno, viene utilizzata la naftizina con lo 0,1% di sostanza attiva. Per quanto riguarda le donne incinte, il medico può prescrivere una concentrazione per bambini con contenuto dello 0,05% una volta prima di coricarsi..

È importante ricordare che solo un medico può prescrivere una dose e un regime.

La futura mamma dovrebbe fare attenzione quando assume questo farmaco e usa una pipetta per misurare con precisione il numero richiesto di gocce, perché sappiamo già delle conseguenze di un sovradosaggio del farmaco.

Analoghi di farmaci

La naftizina ha un gran numero di analoghi con un principio attivo comune: la nafazolina. Tutti appartengono a farmaci vasocostrittori e hanno le stesse controindicazioni, l'uso di questi farmaci durante la gravidanza non è raccomandato. Esso:

  • Naphazoline;
  • Nazin;
  • Rinocept;
  • Sanorin;
  • Fluzorin e altri.

Lo stesso effetto è posseduto da preparati a base di xilometazolina e ossimetazolina. I più famosi: Nazivin, Nazalong, Nazol, Nok-Spray, Rinazolin e altri.

La naftizina durante la gravidanza è un rimedio pericoloso o sicuro per la salute di mamma e bambino?

Spesso le donne incinte soffrono di raffreddore. A volte si verifica a causa di un raffreddore e può anche essere un sintomo di una reazione allergica. Puoi eliminare la congestione nasale con l'aiuto di farmaci speciali. Tuttavia, non tutti i fondi sono consentiti durante il trasporto di un feto. Un farmaco con una sicurezza controversa in gravidanza è Naphthyzine. Nonostante la sua efficacia, il farmaco può causare reazioni negative del corpo.

Proprietà del farmaco e suo meccanismo d'azione

La naftizina è un farmaco che ha un effetto vasocostrittore. A causa della sostanza attiva nafazolina, è inclusa nel gruppo degli agenti antincendio. La soluzione viene utilizzata per il raffreddore, riducendone i sintomi.

Come risultato dell'esposizione al corpo, lui:

  • aumenta la pressione sanguigna;
  • restringe i vasi sanguigni periferici;
  • dilata le pupille;
  • elimina l'infiammazione nei siti di applicazione.

Nonostante aiuti ad eliminare le manifestazioni del comune raffreddore, Naphthyzin non cura la malattia e non allevia l'infiammazione del corpo nel suo complesso. Non è consigliabile assumere il farmaco per più di una settimana, poiché può creare dipendenza. Maggiori informazioni sul trattamento del raffreddore comune con rimedi popolari →

Tra le indicazioni del farmaco, si notano le manifestazioni:

  • rinite acuta;
  • corizza di fieno;
  • forme acute e croniche di laringite;
  • eustachite acuta;
  • edema laringeo allergico;
  • edema laringeo a seguito di radiazioni;
  • iperemia delle mucose del tratto respiratorio superiore;
  • congiuntivite cronica;
  • disturbi astenici.

Inoltre, il farmaco viene prescritto in terapia di combinazione con farmaci nel trattamento della congiuntivite batterica, dell'urolitiasi e degli anestetici locali.

Secondo le istruzioni per l'uso, Naphthyzin viene prescritto durante la gravidanza solo se c'è un bisogno urgente..

Il farmaco è disponibile in due forme: sotto forma di gocce (10 ml) e spray (15 ml). Le gocce sotto forma di una soluzione allo 0,05% sono chiamate bambini. Possono essere utilizzati sia per gli occhi che per il naso. Ad un dosaggio dello 0,1%, le gocce vengono utilizzate solo nel naso a causa dell'elevata concentrazione della soluzione. Lo spray può essere utilizzato solo per eliminare i sintomi del raffreddore..

Il farmaco viene venduto a un prezzo basso - da 26 a 70 rubli.

L'uso di Naphthyzin durante la gravidanza

Secondo le istruzioni, Naphtizin non è vietata durante la gravidanza, ma non è nemmeno ufficialmente consentita. Ciò è dovuto alla mancanza di diagnostica di laboratorio del farmaco sulle donne che aspettano la nascita di un bambino. Tuttavia, la sua applicazione deve essere altamente giustificata..

La classificazione internazionale dei medicinali, in base alla quale viene valutato l'effetto dei medicinali sul feto, classifica la naftizina nel gruppo C.

I farmaci di livello 3 non vengono studiati in questo settore. Se tali analisi venivano eseguite sugli animali, spesso si verificava un effetto negativo sui loro embrioni durante la nascita della prole..

Nel corso dell'eliminazione dei sintomi di un naso che cola, 1-2 gocce di Naphthyzin vengono instillate in ciascuna narice. È possibile ripetere la procedura non prima di 6 ore dopo. È meglio instillare il farmaco la sera prima di andare a letto per garantire una respirazione normale durante il riposo.

La naftizina da parte delle donne in gravidanza deve essere utilizzata per non più di 3-4 giorni. Ciò è dovuto al fatto che il farmaco crea una forte dipendenza. A causa della sua applicazione per un tempo più lungo, i vasi possono perdere la capacità di espandersi e contrarsi in modo indipendente..

Molto spesso, durante la gravidanza, alle donne viene prescritta la naftizina per bambini. Le gocce agiscono in modo meno aggressivo sulla mucosa a causa della minore concentrazione della soluzione. Tuttavia, va ricordato che anche esso può essere riapplicato non più di una volta ogni 2-3 settimane. Maggiori informazioni sui farmaci sicuri per il comune raffreddore durante la gravidanza →

Effetti negativi sul corpo durante la gravidanza

Molte donne incinte che usano il farmaco nella vita di tutti i giorni si chiedono se sia possibile utilizzare gocce di Naphthyzin durante la gravidanza. Tuttavia, non tutti sanno che può influire negativamente sia sul corpo femminile che sulla salute del nascituro:

  1. La naftizina agisce sui vasi sanguigni, restringendoli. Ecco perché quando lo si utilizza, si ottiene un effetto positivo dopo un breve periodo di tempo. In questo caso, il farmaco agisce non solo sui vasi del naso, ma anche nel cervello. Una donna incinta durante questo periodo può avvertire malessere, mal di testa, nausea, irritabilità, aumento della pressione sanguigna.
  2. Il farmaco può restringere i vasi sanguigni nella placenta. In questo caso, la circolazione sanguigna è compromessa. Successivamente, il feto può soffrire di mancanza di ossigeno, grave ipossia. Maggiori informazioni sull'ipossia fetale →
  3. A causa dell'aumentato grado di tossicità, la naftizina può causare avvelenamento. Se il farmaco non viene assunto secondo le istruzioni, le conseguenze possono essere gravi..
  4. Oltre ad abituarsi al farmaco, il corpo può soffrire di "rinite naftizina". Questa diagnosi è stata identificata nel corso della ricerca medica. Con questa malattia, il naso è costantemente in uno stato di congestione dopo un uso prolungato di Naphthyzin.
  5. Se l'uso del farmaco è molto lungo, possono formarsi corpi cavernosi pieni di sangue nel naso. Allo stesso tempo, la mucosa cresce e blocca l'accesso all'ossigeno attraverso il naso. A volte è necessario un intervento chirurgico per eliminare questa pericolosa conseguenza..

Nonostante l'assenza di controindicazioni per le future mamme nelle istruzioni per il farmaco, vale la pena rifiutarsi di usare Naphtizin durante la gravidanza.

È strettamente necessario escludere il farmaco nel primo trimestre, quando vengono deposti tutti gli organi e i sistemi dell'embrione. Nel 2 ° e 3 ° trimestre, il pericolo diminuisce. Tuttavia, durante questo periodo, non dovresti nemmeno lasciarti trasportare dal farmaco: il suo uso dovrebbe essere rigorosamente secondo la prescrizione del medico..

Chi è controindicato nell'uso di Naphtizin

Naphtizin ha un elenco considerevole di controindicazioni. Il farmaco è vietato alle persone che soffrono di:

  • rinite cronica;
  • ipertensione;
  • tachicardia;
  • aterosclerosi;
  • diabete mellito;
  • tireotossicosi;
  • alcune malattie degli occhi.

Il farmaco non deve essere assunto se si verificano reazioni individuali al principio attivo e durante l'assunzione di inibitori delle MAO. Inoltre, dovrebbe essere escluso durante la terapia antidepressiva. Non è possibile utilizzare il farmaco per eliminare i sintomi del raffreddore nei bambini di età inferiore a 1 anno.

L'uso di Naphthyzin può essere accompagnato dalla comparsa di vari effetti collaterali, come:

  • mal di testa;
  • nausea;
  • iperemia reattiva;
  • aumento della pressione sanguigna;
  • tachicardia;
  • gonfiore delle mucose;
  • bradicardia;
  • rinite atrofica.

Durante la gravidanza, la comparsa di uno qualsiasi degli effetti collaterali può influire negativamente sulle condizioni del feto..

Cosa può sostituire Naphtizin

La naftizina è un rimedio abbastanza antico per eliminare i sintomi del raffreddore. È stato sostituito da farmaci più recenti che possono facilitare la respirazione..

  1. I prodotti a base di acqua di mare sono considerati sicuri ed efficaci. Sono arricchiti con sali minerali e sale, che hanno un effetto antisettico. Quando vengono applicati, i batteri vengono eliminati e i seni vengono puliti durante il lavaggio. Farmaci come Salin, Aquamaris, Aqualor non causano effetti collaterali, quindi sono sicuri sia per la madre che per il bambino..
  2. È possibile alleviare la condizione con il naso che cola a causa delle gocce d'olio. Il pinosol non solo ammorbidisce la mucosa, ma combatte anche l'infiammazione del naso. Tuttavia, il suo utilizzo è consentito se la donna non è soggetta ad allergie. Ciò è dovuto alla presenza nella composizione di piante medicinali ed erbe.
  3. Xilen gocce, Nazivin per bambini ha un effetto positivo con il raffreddore. Allevia i suoi sintomi in modo sicuro.

La naftizina è già un ricordo del passato grazie all'emergere di un gran numero di nuovi farmaci. Tuttavia, molte donne incinte usano ancora un rimedio provato. Se è impossibile rifiutare le gocce, è meglio usare Nazivin per bambini, assicurarsi di osservare il dosaggio e la durata dell'ammissione. Vale la pena ricordare che il farmaco deve essere prescritto dal medico curante, a seconda della causa del comune raffreddore. Quindi l'impatto negativo sul corpo della futura madre e del bambino può essere evitato..

Autore: Yana Martynenko,
appositamente per Mama66.ru

I nostri esperti

La rivista è stata creata per aiutarti nei momenti difficili in cui tu oi tuoi cari dovete affrontare qualche tipo di problema di salute!
Allegology.ru può diventare il tuo assistente principale sulla strada per la salute e il buon umore! Articoli utili ti aiuteranno a risolvere problemi di pelle, obesità, raffreddore, ti diranno cosa fare se hai problemi alle articolazioni, alle vene e alla vista. Negli articoli troverai i segreti su come preservare la bellezza e la giovinezza a qualsiasi età! Ma neanche gli uomini sono passati inosservati! C'è un'intera sezione per loro dove possono trovare molti consigli e consigli utili sulla parte maschile e non solo!
Tutte le informazioni sul sito sono aggiornate e disponibili 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Gli articoli sono costantemente aggiornati e revisionati da esperti in campo medico. Ma in ogni caso, ricorda sempre, non dovresti mai auto-medicare, è meglio contattare il tuo medico!

Naftizin può essere usato durante la gravidanza?

La respirazione nasale in gravidanza può essere difficile per molte ragioni. La più importante di queste sono le infezioni virali o da freddo, che contribuiscono alla rinite e rendono difficile per una donna respirare. In questa situazione, non si può rimanere inattivi, poiché una malattia progressiva può danneggiare sia la futura mamma che il suo bambino..

Ma il trattamento della rinite è complicato dal fatto che in questa posizione la maggior parte dei farmaci è controindicata. Pertanto, molte donne incinte, avendo preso il raffreddore, sono interessate alla farmacia se Naphthyzin è possibile durante la gravidanza, perché, come sapete, elimina la congestione nasale e facilita la respirazione.

Naphtizin è possibile per le donne incinte

La naftizina è un farmaco che contiene nafazolina (il principio attivo), quindi ha un effetto vasocostrittore locale simile all'adrenalina. Come risultato dell'uso di Naphthyzin, i piccoli vasi sanguigni della mucosa nasale si restringono, a seguito della quale l'edema diminuisce e la produzione di secrezioni diminuisce.

Se usi il medicinale a dosi elevate, restringe tutti i vasi del corpo femminile, compresi i vasi della placenta. E secondo gli ultimi dati dei medici, il farmaco è difficile da dosare. Il fatto è che ora il farmaco è confezionato in speciali flaconi contagocce. Se ti seppellisci il naso da solo, è molto difficile dosare le gocce e, di conseguenza, puoi superare la dose consentita molte volte..

La vasocostrizione della placenta provoca la carenza di ossigeno dell'embrione, che è molto pericolosa. Pertanto, è molto importante dosare correttamente Naphthyzine durante la gravidanza per evitare un effetto sistemico..

Naphthyzin durante la gravidanza: istruzioni per l'uso

La naftizina può essere utilizzata se il pericolo per la donna incinta supera il possibile rischio per il feto. Naturalmente, la respirazione libera è estremamente importante per una donna incinta, perché se la futura mamma non può respirare normalmente, il bambino sviluppa carenza di ossigeno (ipossia). Tuttavia, come abbiamo scritto sopra, l'ipossia può verificarsi anche quando si usa Naphthyzin, specialmente se si gocciola il medicinale in modo incontrollabile.

I medicinali a base di nafazolina hanno un'altra proprietà molto spiacevole: il fenomeno della dipendenza o tachifilassi. Con l'uso prolungato del farmaco, il suo effetto vasocostrittore diminuisce. Pertanto, se la dose viene superata, l'effetto terapeutico non viene raggiunto e l'effetto collaterale aumenta..

Quando si utilizza Naphthyzin, è necessario osservare la frequenza e seguire il dosaggio raccomandato dal medico. È importante ricordare che il farmaco può essere utilizzato non più di tre giorni consecutivi. È meglio seppellire Naphthyzin prima di coricarsi in modo che il naso che cola non disturbi il sonno ristoratore..

Indicazioni, controindicazioni ed effetti collaterali

Secondo le istruzioni, Naphthyzin può essere utilizzata per malattie del tratto respiratorio superiore in forma acuta, con rinite, edema laringeo e anche dopo operazioni sul tratto respiratorio superiore. Non utilizzare il rimedio per l'ipertensione arteriosa e aterosclerosi dei vasi sanguigni, con aumento dell'attività della ghiandola tiroidea e rinite cronica.

Alcuni medici sconsigliano l'uso di questo farmaco durante il periodo di gravidanza, ma usano soluzioni saline e saline per curare la rinite. Altri esperti consentono l'uso di Naphthyzin per un naso che cola virale, ma solo come ultima risorsa, se metodi di trattamento più delicati non aiutano.

In caso di sovradosaggio di un farmaco, una donna incinta può manifestare sintomi collaterali: il polso accelera, compaiono nausea e mal di testa. La cosa più pericolosa è la difficoltà di riconoscere un sovradosaggio, perché la nausea e il mal di testa nelle donne in gravidanza si verificano abbastanza spesso.

Non utilizzare questo farmaco insieme agli antidepressivi. I medici sconsigliano di instillare Naphthyzin con una rinite allergica, così come qualsiasi altra goccia di vasodilatatore.

Pertanto, la Naphthyzin durante la gravidanza potrebbe diventare un farmaco efficace che aiuta a liberare i passaggi nasali da allergie e raffreddori, se allo stesso tempo non ha agito su tutto il corpo. Pertanto, al primo segno di malessere, una donna incinta dovrebbe consultare un medico che probabilmente le prescriverà sostituti completamente sicuri ed efficaci per Naphthyzin.

Naphthyzine durante la gravidanza. Pro e contro

La rinite o il naso che cola in qualsiasi periodo della vita è un fenomeno spiacevole. Ma durante la gravidanza diventa una vera tortura. Molte donne sono abituate a sbarazzarsi del raffreddore con un farmaco economico ed efficace contenente nafazolina. Questo farmaco con il nome commerciale Naphtizin è facile da trovare in qualsiasi farmacia.

Considerando che gli esperti non raccomandano l'uso di questo medicinale spesso al di fuori della gravidanza, sorge la domanda se sia consentito gocciolare durante il periodo gestazionale e come farlo correttamente?

L'uso di Naphthyzin - argomenti a favore

La naftizina, come farmaco, ha diverse qualità attraenti. I principali sono:

efficacia come decongestionante (decongestionante);

rapido sollievo dopo l'applicazione, grazie all'effetto vasocostrittore attivo.

Nonostante ciò, molti esperti sconsigliano l'uso di Naphtizin durante la gravidanza e in modo categorico, indipendentemente dai tempi di gestazione. C'è una ragionevole giustificazione per questo.

L'uso di Naphthyzin - argomenti contro

Nelle istruzioni ufficiali, non vi è alcun divieto categorico sull'uso di questo farmaco durante la gravidanza. È solo indicato che i benefici per la futura mamma dovrebbero essere significativi in ​​modo che il potenziale danno al feto possa essere trascurato.

Ma, in primo luogo, qualsiasi farmaco vasocostrittore, è meglio posticipare fino al periodo in cui la mamma partorisce e nutre il bambino. In secondo luogo, gli esperti notano diversi punti negativi inerenti a Naftizin. Questo è lo sviluppo di diverse condizioni patologiche:

  • dipendenza dal farmaco e diminuzione della sua efficacia (si verifica 4-7 giorni dopo l'uso);
  • dipendenza da naftizina (niente aiuta tranne Naphthyzin);
  • rinite medicinale;
  • atrofia della mucosa nasale.

La dipendenza da questo farmaco è una delle più rapide nel suo gruppo. Se usi il medicinale per più di 4-5 giorni o instilli più della quantità specificata, l'effetto terapeutico si riduce. I pazienti di solito gocciolano sempre più farmaci per ottenere il risultato. Questa diventa la causa dello sviluppo di una rinite medicinale e cambiamenti atrofici nella mucosa nasale..

Anche la formazione della dipendenza è molto rapida. Dopo aver usato il farmaco, è difficile "trapiantare la donna nafta" su un farmaco più sicuro per una donna incinta. Alcune donne incinte praticano l'uso del farmaco (MP) in un dosaggio per bambini. La naftizina per i bambini è meno efficace per un adulto e dovrà essere gocciolata più spesso o in quantità maggiori. Gli effetti collaterali saranno gli stessi.

Minaccia per il feto

Non ci sono dati che la Naphthyzin influenzi direttamente lo sviluppo del feto. Il pericolo è il suo impatto indiretto. L'uso di questo farmaco può influire negativamente sullo stato dell'organismo che cresce nel grembo materno:

  • a causa dell'effetto vasocostrittore (se l'effetto tocca i vasi della placenta);
  • a causa della rinite indotta da farmaci, la madre può sviluppare ipossia, vertigini, svenimento.

Le conseguenze per il bambino di solito si manifestano con un uso eccessivo o analfabeta del medicinale. Se la futura mamma ha le vertigini, perde conoscenza, quindi può avere un incidente mentre guida un'auto. O semplicemente svenire per strada e farti male all'addome. Nel 1 ° trimestre di gestazione, tali lesioni possono provocare un aborto spontaneo o una gravidanza.

Se la futura mamma "inonda" il medicinale o lo usa per lungo tempo (dall'inizio della gravidanza fino al 3 ° trimestre), uno spasmo vascolare generale può portare a una violazione della circolazione sanguigna placentare, questo diventa il motivo della mancanza di ossigeno per il bambino.

Se ci sono ulteriori fattori negativi (ad esempio, malattie sessualmente trasmissibili, stress e altri), l'ipossia può essere abbastanza forte e causare disturbi neurologici nel bambino dopo la nascita.

Regole di applicazione

La naftizina è utilizzata nel trattamento della rinite acuta, rinite allergica e laringite. Come terapia aggiuntiva nel trattamento dei processi infiammatori nella tromba di Eustachio. Può essere utilizzato in un complesso di misure nel trattamento della congiuntivite.

Non ci sono istruzioni speciali per l'uso di farmaci durante la gravidanza. Il farmaco viene utilizzato secondo le istruzioni standard, preferibilmente non più di 3 giorni consecutivi. La dose è indicata dal medico curante.

Non dovresti prendere il rimedio con tachicardia grave, ipertensione, ipertiroidismo. Nella rinite cronica, questo farmaco non è prescritto. Il suo uso combinato con alcuni antidepressivi non è consentito. Il medicinale è inoltre vietato in caso di grave patologia dell'organo della vista.

Con lo sviluppo di effetti collaterali (nausea, vertigini, mal di testa, aumento della pressione sanguigna e aumento della frequenza cardiaca), dovresti informare il tuo medico delle spiacevoli conseguenze. In questo caso, è meglio rifiutarsi di usare il medicinale..

È possibile utilizzare Naphthyzin in ogni caso specifico, il medico curante deve decidere. Se c'è un'opportunità per evitare l'uso di questo farmaco e cavarsela con soluzioni saline o rimedi erboristici, questa è la migliore via d'uscita dalla situazione. In caso contrario, l'uso competente di Naphthyzin aiuterà ad evitare la stessa ipossia (madre e feto), che si svilupperà necessariamente con un naso che cola costante nella madre.

Naphthyzine durante la gravidanza

Non cercare mai modi semplici per auto-curare le malattie, soprattutto se non sei sicuro della sicurezza del farmaco e soprattutto se sei incinta.

Bene, cos'è un naso che cola? - chiede ironicamente alla maggior parte delle future mamme, e continua a trattare i sintomi di un naso chiuso con la stessa o quasi noncuranza come prima della gravidanza. Il trattamento è prescritto da soli, lo eseguono anche da soli, senza nemmeno chiedere la natura dell'origine del comune raffreddore.

Rinite ormonale durante la gravidanza e come trattarla

Raffreddore, rinite: tutto questo può ancora accadere a una donna incinta e tutto ciò provoca non solo disagio (difficoltà respiratorie), ma anche una condizione dolorosa che deve essere eliminata. La domanda è come? - considera un po 'di seguito, ma ora dovresti prestare attenzione a un altro tipo di rinite, caratteristica solo per le donne incinte.
Si chiama ormonale. Sorge sullo sfondo di cambiamenti ormonali radicali nel corpo della madre e non è praticamente suscettibile di trattamento. Passa da solo, nonostante tutte le misure terapeutiche adottate.
Ma il pericolo principale di questo tipo di rinite è che si manifesta nelle prime fasi della gravidanza, quando l'uso di uno qualsiasi dei farmaci è potenzialmente pericoloso per lo sviluppo del feto..

E come, in questo caso, essere trattati? - una qualsiasi delle future mamme si interesserà. È in ogni caso necessario eliminare i sintomi, poiché un naso che cola si riferisce a sintomi che continuano sotto forma di mal di testa doloroso, lacrimazione, secchezza della mucosa.

I medici consigliano modi così sicuri:

  • sciacquare i passaggi nasali con una soluzione di sale marino;
  • lubrificare le narici pulite con olio di oliva o di olivello spinoso, instillare con preparati a base di oli naturali;
  • puoi usare Nazivin per bambini e altri prodotti sicuri consigliati dal tuo medico.

Molte persone si rivolgono al balsamo stella vietnamita come il rimedio più provato e testato..

Ma la stragrande maggioranza delle donne incinte usa la buona vecchia Naphthyzine..

Non contesteremo il fatto che sia vecchio e familiare a molti da tempo immemorabile. Ma sull'essere gentili... Qui puoi discutere molto ragionevolmente.

Qual è il pericolo di Naphtizin e perché le donne incinte non ne hanno paura?

Quindi, analizziamo da tutti i lati Naftizin, familiare a tutti fin dall'infanzia. Probabilmente, le code nelle cliniche hanno completamente ucciso il nostro desiderio di consultare il nostro medico in ogni occasione. Altrimenti avremmo saputo che la Naphthyzin, in base al livello di potenziale pericolo nella classificazione internazionale dei farmaci, appartiene al gruppo C, che significa: "non sono stati effettuati studi su donne in gravidanza, ma testata su animali ha avuto un effetto negativo sull'embrione".

Le madri dell'Europa occidentale e americane lo sanno, come due più due, e "non importa cosa" la medicina non gocciola nel naso né di loro né dei loro figli.

Il principale malinteso di tutti i pazienti con CIS è che considerano Naphtizin un medicinale. Queste gocce non sono un medicinale, poiché non curano nulla, ma alleviano solo i sintomi.

La principale mancanza di consapevolezza delle donne incinte sulle gocce di naftizina: poche persone sanno che il farmaco è tossico.

L'errore principale è usare il farmaco senza prescrizione medica per molto tempo. La naftizina crea dipendenza, se usi gocce per più di sette giorni, puoi causare dipendenza, che ti costringerà a usare gocce per il minimo raffreddore minore.

Perché le donne incinte non hanno assolutamente paura delle conseguenze che possono sorgere dopo l'uso di Naphthyzin? Per un motivo molto semplice: non li conoscono o non vogliono saperlo. Una conversazione con un medico non è una priorità per molte madri..

Quindi lo stesso: la naftizina è consentita o meno durante la gravidanza?

Il produttore non fornisce informazioni sull'autorizzazione o meno dell'uso di Naphthyzin durante la gravidanza, ma i medici consigliano di astenersi dall'utilizzarlo almeno nel primo trimestre. È improbabile che la tossicità del principio attivo abbia un effetto positivo sullo sviluppo dell'embrione..

E non solo nella tossicità, ma anche nel meccanismo d'azione dei farmaci. L'azione farmaceutica della Naphthyzin consiste in un forte restringimento del lume vascolare e l'inizio di un rapido effetto a questo proposito. E non ci sarebbe nulla di estremamente pericoloso in questo se i vasi venissero ristretti localmente - solo nella cavità nasale, ma si restringono in tutto il corpo, senza escludere la placenta. E se i vasi della placenta non sono in grado di fornire completamente al feto ossigeno e sostanze nutritive, inizia l'ipossia: fame di ossigeno, le cui conseguenze sono minacciose per il bambino.

Ma con tutto il pericolo di Naftizin, non si può vedere solo il male in lui. Il farmaco è efficace, è in grado di alleviare rapidamente le condizioni del paziente, alleviare il gonfiore, eliminare il muco liquido.

Esistono diversi modi che possono arrecare il minimo danno alla madre e al feto..

  1. Rispettare rigorosamente il dosaggio e non gocciolare più di 1-2 gocce una volta al giorno.
  2. Non utilizzare il farmaco per più di 3-5 giorni, linee critiche - 7 giorni.
  3. L'opzione migliore è inserire tamponi di cotone inumiditi con Naphthyzine nelle narici.

C'è una convinzione diffusa che le donne incinte possano usare tranquillamente il bambino Naphthyzin. Questo non è vero. Una droga per bambini è pericolosa quasi quanto una droga per adulti.

Composizione e farmacocinetica

Il principio attivo è il nitrato di nafazolina.

  • acido borico;
  • acqua purificata.

Modulo di rilascio - gocce.

Azione farmacologica - vasocostrittore.

Parzialmente assorbito nel flusso sanguigno, con un uso prolungato e può causare un aumento della pressione sanguigna.

Effetti collaterali

  • Mal di testa;
  • nausea;
  • tachicardia;
  • irritabilità;
  • convulsioni;
  • diminuzione della vista.

Questi effetti sono della cosiddetta natura momentanea, e c'è anche un effetto collaterale "per il futuro":

  • perdita dell'olfatto;
  • secchezza cronica e gonfiore delle mucose del naso;
  • disfunzione delle mucose.

Naphthyzin entro trimestre

1 trimestre

L'uso del farmaco è severamente sconsigliato: potrebbe esserci un pericolo per il feto.

2 trimestre

L'applicazione è indesiderabile, ma possibile in caso di urgente necessità.

3 trimestre

Uso prudente sotto controllo medico.

E 'Importante Conoscere La Pianificazione

myLor

Concezione

Curare raffreddori e influenza Risposta Casa Tutti Come il ceftriaxone influisce sul ciclo?Come il ceftriaxone influisce sul ciclo?Molti sono interessati a sapere se il ceftriaxone ha effetti collaterali.

7 parametri principali nella scelta di una culla per un neonato

Neonato

La domanda su come scegliere una culla per un neonato è molto importante, poiché i neonati dormono dolcemente la maggior parte del tempo. Quindi i mobili selezionati correttamente sono la condizione più importante per un riposo calmo e a lungo termine per un bambino e una madre.

Segni di cancro al seno

Analisi

Capire il cancro al senoSulla base della conclusione di molte indagini sociologiche, si può trarre una conclusione inequivocabile: un numero abbastanza elevato di donne (per non parlare degli uomini) non sa cosa sia il cancro e cosa si trova sotto la terribile diagnosi di "cancro", e ancor più non sanno quali segni tumore al seno.

Febbre durante la gravidanza

Parto

Non importa quanto una donna ami se stessa, mai nella sua vita mostra così tanta attenzione e cautela per la sua salute come durante la gravidanza. Per alcuni di noi, per la prima volta, iniziamo a prenderci veramente cura di noi stessi solo quando apprendiamo che una nuova vita è sorta sotto i nostri cuori.