Principale / Infertilità

Con quale frequenza deve essere lavato un neonato e quali prodotti scegliere

Molti genitori sono preoccupati di come lavare adeguatamente la testa di un neonato dopo che il bambino è stato dimesso dall'ospedale. Questo problema è particolarmente rilevante per le madri primipare, che, a causa della paura per il loro bambino, senza una pratica adeguata sono costrette a selezionare autonomamente i mezzi necessari per lavare le briciole, fare il bagno al bambino e lavargli la testa. Un evento così gioioso - il primo bagno, non dovrebbe essere oscurato dai dubbi sulla correttezza di questo processo.

Scegliere un detersivo

Per la pulizia della pelle del neonato e per la sua cura delicata, è necessario acquistare solo detergenti di alta qualità, con la cosiddetta neutralità del pH..

Dalla varietà di mezzi offerti per lavare un bambino, è più opportuno usare:

  1. Sapone in forma solida o liquida. Il sapone per bambini è adatto allo shampoo, che, a differenza del classico pezzo duro, non irriterà e seccherà la pelle del bambino.
  2. Shampoo per bambini contrassegnati: "Dai primi giorni di vita", "0+", "Per i neonati". Tali fondi sono indicati per i bambini da utilizzare a partire da mezzo mese di età e non più di 1 volta a settimana.

I prodotti descritti per il lavaggio dei neonati dovrebbero avere le seguenti caratteristiche:

  • ipoallergenico;
  • una composizione che non è in grado di provocare lacrime in un bambino;
  • mancanza di odori cosmetici.

Importante! Lo shampoo per bambini non deve contenere additivi tossici, fosfati, solfati e altri.

Regole generali di balneazione

È necessario fare il bagno e lavare la testa del bambino fin dai primi giorni della sua apparizione a casa. All'inizio è meglio usare il sapone, ma dopo 10 giorni puoi lavare i capelli con lo shampoo.

Importante! Il bambino deve essere lavato solo dopo che è trascorso un giorno dalla vaccinazione BCG..

Le procedure idriche, come correttamente consigliato dai pediatri, devono essere eseguite durante il periodo di veglia del bambino. Il momento ideale per fare il bagno a un neonato è di 2 ore dopo i pasti e 1 ora prima del riposo notturno.

Le procedure idriche prima della guarigione della ferita ombelicale in un bambino devono essere eseguite esclusivamente utilizzando acqua bollita.

Prepararsi a lavarsi i capelli

Devi prepararti per fare il bagno al tuo bambino:

  1. Acquista un bagnetto e versaci sopra dell'acqua bollente prima di fare il bagno.
  2. Riempi il contenitore con acqua calda bollita stabilizzata.
  3. Misura la temperatura dell'acqua - dovrebbe essere nell'intervallo - 36-37. La temperatura del liquido può essere determinata utilizzando un apposito termometro o utilizzando un gomito immerso in acqua.
  4. Affinché il corpo del bambino non scivoli, il fondo della vasca deve essere coperto con un pannolino.
  5. Determina il volume dell'acqua nella vasca da bagno: dovrebbe raggiungere il bambino nella vasca da bagno in posizione orizzontale, a livello del collo, non più in alto.

Importante! Per non danneggiare la pelle delicata del bambino, è necessario rimuovere tutti i gioielli disponibili prima di lavare la testa dalle dita..

Il primo bagno del bambino

Per evitare la paura, fare il bagno al bambino, soprattutto per la prima volta, dovrebbe essere accompagnato da conversazioni e conversazioni rilassanti con il neonato e dalle seguenti azioni passo dopo passo:

  1. Sostenere il bambino con una mano sotto il collo, in modo che la sua testa si trovi convenientemente nel palmo della mano, con l'altra, adagiare delicatamente il neonato nella vasca da bagno sotto la parte bassa della schiena, in modo che l'acqua raggiunga solo le sue spalle.
  2. Senza troppa fretta, bagna delicatamente il bambino con acqua. Si fa il bagno fino a quando il piccolo corpo delle briciole si abitua e si abitua all'acqua.
  3. Dopodiché, devi andare direttamente a lavare la testa del bambino.

Quante volte lavarti i capelli?

Ogni genitore dovrebbe sapere quanto spesso un neonato dovrebbe essere lavato. Facendo riferimento alle raccomandazioni dei pediatri, i bambini dovrebbero sottoporsi a una procedura simile ogni giorno, durante il bagno serale prima di coricarsi. Giorno dopo giorno, quando si eseguono le procedure dell'acqua, il bambino ha bisogno di inumidire la testa con acqua naturale senza detersivo.

La soluzione di sapone, come consigliano i medici, deve essere utilizzata non più di 2 volte a settimana. Dall'età di un mese, la testa e il corpo del bambino possono essere lavati con l'aggiunta di speciali decotti alle erbe.

Come lavare correttamente?

C'è una certa sequenza su come lavare correttamente la testa del bambino, senza danneggiarlo e fin dai primi giorni instillare nel bambino l'amore per l'igiene.

Quindi, il bambino è nella vasca da bagno, si è abituato all'acqua - puoi iniziare a lavarti i capelli:

  1. Prima di tutto, devi inumidire il cuoio capelluto del bambino e quindi, usando il detergente selezionato, iniziare a insaponarlo. È necessario applicare correttamente sapone o shampoo sulla testa delle briciole, dalla fronte alla parte posteriore della testa. La schiuma del cuoio capelluto dovrebbe essere eseguita con movimenti leggeri e massaggianti e cercare di farlo in modo che il detersivo non entri negli occhi del bambino.
  2. Dopodiché, devi iniziare a sciacquare il sapone dalla testa del bambino usando un mestolo e una piccola quantità di acqua.
  3. Quando il detersivo viene lavato via, il bambino viene avvolto in un pannolino e inizia a lavarsi il corpo.

Asciugare i capelli di un neonato dopo il lavaggio

Dopo che il bambino è stato lavato, il suo corpo e la sua testa devono essere asciugati. Con movimenti leggeri, utilizzando un asciugamano, è necessario asciugare tutta la pelle del bambino, quindi avvolgerla in un asciugamano e lasciarla asciugare.

Importante! Non è necessario utilizzare un asciugacapelli per asciugare la testa. Il suo utilizzo può causare disagio al bambino a causa dell'aria calda e portare a un'eccessiva secchezza della pelle..

La fontanella è lavata?

Durante il bagno, molti genitori hanno paura di danneggiare il bambino e di danneggiare la fontanella che non si è ancora chiusa. Tali paure non sono infondate: nel processo di shampoo, è necessario ridurre l'intensità dei movimenti in quest'area, toccando delicatamente la zona di pericolo e solo con i polpastrelli delle dita. Nel primo mese di vita, la fontanella stessa, durante il lavaggio, può essere bypassata del tutto semplicemente risciacquando quest'area..

Suggerimenti per i genitori

Affinché il bambino possa godersi il bagno, è necessario:

  1. Proteggi gli occhi delle briciole dallo shampoo o da qualsiasi altro detergente.
  2. Per evitare danni alla pelle, non utilizzare materiali a portata di mano per il lavaggio sotto forma di luffa e spugne..
  3. Usa una spazzola a setole morbide quando i capelli ricrescono.
  4. In caso di rapida contaminazione della testa, utilizzare copricapi speciali: berretti, fazzoletti.

Possibili problemi

Nella maggior parte dei casi, ai bambini piace nuotare. Tuttavia, ci sono momenti in cui, quando si lavano la testa, i bambini iniziano a essere capricciosi e piangono.

Per risolvere questo problema, devi ascoltare il bambino ed escludere:

  • un forte abbassamento del bambino nell'acqua;
  • fare il bagno nei momenti in cui il bambino non si è ancora svegliato o vuole dormire;
  • shampoo che provocano lacrime.

La persuasione affettuosa, le canzoni e la tenerezza dei genitori sono gli strumenti principali per fare il bagno a un bambino!

Quante volte lavare la testa di un neonato

Ogni madre dovrebbe mantenere la pulizia del corpo del bambino, abituarlo all'igiene personale. Questo dovrebbe essere fatto fin dai primi giorni di vita del bambino. Per fare questo, una donna dovrebbe studiare le informazioni su come lavare la testa di un neonato. Il primo lavaggio viene eseguito dopo la dimissione dall'ospedale, utilizzando mezzi speciali.

È importante pulire regolarmente il cuoio capelluto, poiché è l'area del corpo più esposta che si sporca quotidianamente. In questo modo, non solo pulisci i capelli del bambino, ma previeni anche malattie dermatologiche, migliora il flusso sanguigno locale e stimola la crescita dei capelli. La cosa principale è seguire le regole di base della procedura per non spaventare il bambino e non privarlo del suo desiderio di nuotare.

Primo bagno

Dopo la nascita del bambino, sono passati 3 giorni o più, tutto questo tempo è stato in ospedale con sua madre. Durante questo periodo, la sua testa e il suo corpo sono riusciti ad accumulare molto inquinamento. Questo è il motivo per cui è necessario fare il bagno ai bambini per la prima volta dopo la dimissione dall'ospedale. In questo caso, è necessario prestare particolare attenzione ai capelli e al cuoio capelluto..

Secondo i pediatri, nei primi giorni, è meglio eseguire le procedure dell'acqua prima di nutrirsi. In questo modo sarà più facile per il bambino addormentarsi. Alcune madri fanno il bagno ai loro figli alle 18.00, mentre altre - verso le 22.00. Il tempo della procedura dipende dal programma individuale e dall'età del bambino..

È necessario lavare la testa dei neonati usando il sapone non solo il primo giorno dopo la dimissione, ma anche ogni giorno (specialmente quando fa caldo). In questo modo, pulisci il cuoio capelluto, stimoli la crescita dei capelli e migliora il trasferimento di calore..

Tuttavia, i neonatologi avvertono che dopo la vaccinazione BCG (prima della dimissione dall'ospedale), è vietato fare il bagno a un neonato. La procedura viene eseguita un giorno dopo la vaccinazione. Inoltre, va ricordato che prima che il resto dell'ombelico cada e la ferita guarisca, per fare il bagno al bambino viene utilizzata solo acqua stabilizzata bollita..

Per quanto riguarda il regime di temperatura, il lavaggio viene effettuato in acqua, la cui temperatura è vicina a quella umana. In acqua fredda o calda, il bambino semplicemente non vuole nuotare e in seguito avrà paura di questa procedura. Il bagno dovrebbe essere caldo, il posto migliore è un bagno o una cucina.

Lavaggio dei capelli

Molti genitori si chiedono se il sapone o lo shampoo per bambini possano essere usati per fare il bagno ai loro neonati. I pediatri dicono che questo è lecito, l'importante è scegliere il rimedio giusto:

  • Sapone solido o liquido. È consentito lavare il bambino con sapone per bambini, l'importante è che non contiene additivi aromatici e altri prodotti chimici.
  • Shampoo per neonati a base di ingredienti naturali. Lo speciale prodotto non pizzica gli occhi, ma contiene estratti vegetali. Non dovresti lavare la testa con lo shampoo se nell'elenco dei suoi componenti sono presenti solfati. Queste sostanze tossiche si accumulano nel corpo e provocano allergie o malattie gravi. I pediatri consigliano di prestare attenzione a un prodotto chiamato Siberica, ma prima di acquistarlo assicurarsi che sia adatto ai bambini dalla nascita.
  • Una schiuma o un gel ipoallergenico per bambini è adatto per lavare corpo e capelli. Sulla confezione dei detersivi dovrebbe esserci una scritta "dalla testa ai talloni".

Molte mamme, su indicazione di un ostetrico, lavano la testa del neonato solo con sapone naturale per le prime 4 settimane dopo aver lasciato l'ospedale.

Regole di balneazione

Per lavare correttamente la testa del tuo bambino, devi seguire questi consigli:

  • Per lavare un neonato, è necessario utilizzare un bagno speciale, è vietato lavarlo in un bagno in comune. Prima del bagno, il bagno viene sciacquato, versato sopra con acqua bollente e riempito con acqua calda bollita (la temperatura ottimale è 36 ° o 37 °). Assicurati di misurare la temperatura con un termometro speciale prima di lavare i capelli del tuo bambino. Altrimenti, il bambino avrà paura di questa procedura..
  • Per fare il bagno, usa acqua stabilizzata bollita, se il bambino ha più di 1 mese, quindi usa un decotto alle erbe di camomilla o spago. Per quanto riguarda il volume dell'acqua, il corpo del bambino dovrebbe essere coperto e la sua testa dovrebbe essere senza tensione sopra l'acqua..
  • Copri il fondo della vasca con un pannolino in modo che il bambino non scivoli. Abbassalo delicatamente, sostenendolo per la testa e la schiena. Per prima cosa, avvolgi il tuo bambino in un pannolino per abituarsi all'acqua..
  • Non insaponare la testa o il corpo di tuo figlio se ci sono gioielli sulle mani. Quindi puoi graffiare la sua pelle delicata.
  • Quando il bambino è già in bagno, puoi iniziare a lavarti i capelli. Per prima cosa, inumidiscono delicatamente la testa con acqua, quindi insaponano le mani con qualsiasi mezzo scelto. Quindi è necessario insaponare la testa in modo che lo shampoo non entri negli occhi. Il modo corretto di applicare il detergente è dalla fronte alla parte posteriore della testa, massaggiando delicatamente la pelle. Se il sapone viene a contatto con gli occhi, è necessario sciacquarli delicatamente con acqua..
  • Dopo il massaggio, è il momento di sciacquarsi la testa. A tale scopo non utilizzare un mestolo, è meglio farlo manualmente. Per risciacquare il prodotto rimanente, versare semplicemente dell'acqua nel palmo e versarla delicatamente sulla testa. Quando lo fai, fai attenzione a non far entrare l'acqua nelle orecchie. Dopo che il prodotto è stato lavato via, la sua testa viene coperta con un pannolino e il suo corpo viene lavato..
  • Per la prima volta, si consiglia di parlare costantemente con il neonato in modo che non abbia paura. Inoltre, è severamente vietato lavare un bambino quando si addormenta, questo lo spaventerà..

Le madri preoccupate stanno cercando una risposta alla domanda se la fontanella del bambino debba essere lavata. Il fatto è che hanno paura di danneggiare questo sito. Ma come dicono i pediatri, questa paura è assolutamente priva di fondamento, poiché quest'area è protetta da cartilagine e pelle spesse. La cosa principale è lavare accuratamente la testa. Ma se la paura prevale ancora, non massaggiare la pelle sulla fontanella, ma lavala semplicemente con acqua..

Frequenza della procedura

I genitori si chiedono quante volte alla settimana lavare i capelli del loro bambino. I medici insistono per fare il bagno ogni giorno prima di andare a letto, mentre la testa viene risciacquata e massaggiata delicatamente.

Si consiglia di utilizzare sapone di sapone non più di 2 volte in 7 giorni. Il resto del tempo, la testa e il corpo vengono lavati con acqua con l'aggiunta di decotti alle erbe. Inoltre, le infusioni accelerano la guarigione della ferita ombelicale, stimolano la crescita dei capelli, li rafforzano.

Pertanto, è necessario che la madre insaponi la testa del bambino con mezzi speciali non più di 2 volte a settimana. La cura quotidiana ha un effetto benefico non solo sulla pelle, ma anche sulle condizioni generali del neonato, migliorando il sonno e la veglia.

Suggerimenti per i genitori

Per nuotare con successo con un bambino, dovresti seguire queste regole:

  • Per far sentire i bambini normali durante la procedura, acquistare i prodotti contrassegnati "senza lacrime". Cerca di evitare di farti entrare lo shampoo negli occhi, poiché non tutti i produttori soddisfano le tue aspettative. Se il prodotto acquistato entra ancora negli occhi e il neonato piange, devono essere lavati.
  • Quando fai il bagno con il tuo bambino, non usare salviette e spugne, poiché ciò aumenta la probabilità di danni alla sua pelle. Lava il tuo bambino con le mani.
  • Se la testa si sporca rapidamente, più spesso indossa un cappello per il bambino..
  • Una testa pulita viene asciugata delicatamente con un asciugamano, se necessario, avvolgerla per 2-3 minuti. È vietato sfregare la testa.
  • Quando i capelli ricrescono, viene utilizzato un pettine morbido.

Sulla base di quanto sopra, si consiglia di lavare la testa di un neonato fin dai primi giorni di vita. Allo stesso tempo, i genitori devono seguire le regole e, se sorgono nuove domande, contattare il pediatra.

Come lavare correttamente la testa del tuo bambino?

Ciao dottore! Ho già riletto molti consigli diversi, ma non riesco ancora a provare a mio marito che nostro figlio ha bisogno di lavarsi i capelli. Mio figlio ora ha un mese, è nato completamente calvo, in questo momento nulla è cresciuto così tanto, quindi papà pensa che la testa del bambino non possa essere lavata affatto. E dimostro che il cuoio capelluto è ancora diverso dal corpo e ha bisogno di essere lavato con uno speciale shampoo per bambini, e i capelli cresceranno meglio se massaggiate la testa durante il lavaggio. Consideraci, per favore, altrimenti sono già stanco di litigare mentre faccio il bagno a un bambino - mio marito ha prontamente accettato di farlo insieme, e con la prospettiva di riprendere completamente questa procedura. Pertanto, vorrei preservare la relazione e liberarmi un po 'e non danneggiare il bambino.

Komarovsky E. O risponde.

Sei preoccupato per la prospettiva e il futuro del bambino, quindi scopriamo tutti i punti importanti del lavaggio della testa del bambino.

Allora perché un bambino dovrebbe lavarsi i capelli? Dopotutto, non si sporca: indossa quasi sempre un cappello. Questo perché è in un cappello e devi lavarti: la testa, di regola, suda molto sotto il cappello per il surriscaldamento. Il compito di lavare la testa di un bambino non è affatto quello di lavare via lo sporco, ma lavare via il sudore e le secrezioni della pelle. Cioè, è un modo di cura igienica del cuoio capelluto e cura quotidiana, che eseguiamo durante il bagno. Un altro vantaggio: se abituate vostro figlio a questa procedura igienica fin dalle prime settimane di vita, in seguito non ci saranno capricci per lavarvi i capelli in età avanzata.

Quanto spesso dovresti lavarti i capelli? Si può, naturalmente, dire che in proporzione all'inquinamento, ma molto spesso sotto la parola "inquinamento" medici e genitori intendono cose completamente diverse. Se un bambino si passava la mano nel porridge tra i capelli o conficcava la testa da qualche parte in una fonte di sporcizia (chiamiamolo così correttamente la lettiera o il cestino della spazzatura di un gatto, per esempio), allora, ovviamente, deve essere lavato. Quali criteri sceglie la scienza medica per determinare la necessità di lavarsi i capelli? Prima di tutto, devi prendere in considerazione le caratteristiche individuali dei capelli del bambino. Più i capelli sono spessi e ruvidi, meno spesso devono essere lavati. Se prendiamo capelli di medio spessore e densità, è assolutamente sufficiente lavarli due, massimo tre volte a settimana.

Come lavare correttamente i capelli? Se fai il bagno a tuo figlio in una piccola vasca da bagno, la sua testa è sopra il livello dell'acqua e l'importante è idratare bene i capelli. Se fai il bagno al tuo bambino in una grande vasca da bagno, ciò avviene automaticamente: solo il naso e gli occhi del bambino di solito sporgono dall'acqua, specialmente se nuota in un berretto o cerchio speciale per la sua testa. Quindi, il primo passo è stato fatto: i capelli sono stati ben inumiditi, ora il secondo passaggio: versiamo il detersivo (ma non sulla testa del bambino!) Nella mano della madre, e lei insapona la testa del bambino con questa mano, schiumando il detersivo sui capelli e contemporaneamente massaggiando il cuoio capelluto. Se la madre ha una manicure particolarmente preziosa o problemi con le mani, allora, ovviamente, puoi usare una spugna molto morbida e guanti, ma la mano della madre è senza dubbio più piacevole e cara al bambino. Soprattutto se tale procedura - versando con acqua calda, insaponatura delicata e schiumatura, massaggio del cuoio capelluto, versando nuovamente con acqua calda - viene eseguita quasi dalla nascita. Il terzo passaggio - l'irrigazione molto finale con acqua tiepida - è molto importante: è necessario risciacquare il detersivo dai capelli del bambino il più accuratamente possibile. Per questo, viene utilizzata acqua corrente calda: versare da una brocca, se ci facciamo il bagno in un bagno piccolo, e usare una doccia, se laviamo in una grande, o usare la stessa brocca, avendo precedentemente digitato acqua calda pulita dalla vasca. Il detersivo rimanente dopo averlo immerso (opzionale) e versato con l'acqua del bagno, lavare via il contenuto della caraffa.

Ci sono particolarità nel lavare la testa di un neonato? La caratteristica principale è la paura dei genitori: dicono, la fontanella ha una pelle molto sottile, può essere facilmente danneggiata. Innanzitutto, non danneggerai nulla, perché la fontanella ha un legamento piuttosto denso, quindi non aver paura e non posticipare la procedura di lavaggio dei capelli a più tardi. Un bambino del periodo neonatale dovrebbe abituarsi allo shampoo, che lo accompagnerà per tutta la vita insieme al bagno. E non c'è niente di speciale in queste misure igieniche..

Se un bambino è nato calvo, ha bisogno di lavarsi i capelli? La prima volta puoi davvero risparmiare: sul pettine e sulla quantità di detersivo. La testa di un bambino del genere deve ancora essere lavata, perché ha il sudore e le ghiandole sebacee, spesso sono presenti anche manifestazioni di dermatite seborroica in un modo o nell'altro.

Quando dovresti iniziare a usare lo shampoo per lavare i capelli? Durante il periodo neonatale, non dovresti davvero usare alcun detergente: è sufficiente solo acqua tiepida, ma da circa 5 settimane lo shampoo per bambini può già essere utilizzato. Naturalmente, questo non si applica nei casi in cui è necessario l'uso di detergenti dopo la contaminazione. Ad esempio, se papà stava allattando un bambino e il neonato ha latte artificiale in testa o la nonna indossa un cappello molto caldo, e in casa faceva caldo, allora dovrai usare lo shampoo fino all'età di cinque settimane.

Come scegliere lo shampoo per bambini giusto? L'errore più grande nella scelta è l'uso di prodotti per l'igiene degli adulti per la cura dei bambini. Inoltre, anche un singolo utilizzo è rischioso, perché gli shampoo per bambini e per adulti sono fondamentalmente diversi sia nella tecnologia di produzione che nella composizione. Non sto nemmeno parlando del fatto che anche un singolo utilizzo di uno shampoo per adulti e il conseguente dolore agli occhi possono formare la paura di un bambino di lavarsi i capelli per molti, molti anni. Shampoo per bambini: questi sono requisiti molto specifici e molto severi per la produzione e la composizione del detersivo. Il baby shampoo corretto non deve irritare gli occhi, avere un ph neutro, non contenere sapone, parabeni, siliconi, conservanti. Di regola, anche lo shampoo per bambini non ha un forte odore. Ma la cosa principale da cui dovresti essere guidato quando acquisti un prodotto per l'igiene per un bambino del primo anno di vita è che lo shampoo ha un certificato specifico per l'uso dal momento della nascita, cioè da 0.

E come consiglio bonus (e leggerai ancora più consigli per il primo anno di vita di tuo figlio in questo libro), presta particolare attenzione all'asciugatura dei capelli. Questo è di fondamentale importanza, perché gli adulti che sono abituati a gettare un asciugamano sui propri capelli e strofinarli intensamente per asciugarli il prima possibile, cercano di applicare questo metodo al bambino. I capelli morbidi del bambino sono danneggiati da questo trattamento, quindi usa asciugamani moderni di alta qualità che assorbono perfettamente l'umidità e asciuga delicatamente i capelli del tuo bambino.

Come lavare la testa di un neonato: regole di base

Dopo la dimissione dall'ospedale, i giovani genitori si trovano ad affrontare un gran numero di problematiche legate all'igiene del neonato e del bambino nei primi mesi di vita. Fare il bagno regolarmente e la risposta alla domanda: "come lavare la testa di un neonato?" rilevante nei primi giorni di permanenza a casa.

Quando iniziare a lavare i capelli del tuo neonato?

I pediatri consigliano di effettuare il primo bagno e lavaggio della testa del neonato nei primi giorni dopo la dimissione dall'ospedale di maternità. Un punto molto importante è l'attuazione delle raccomandazioni di un neonatologo: se il bambino viene vaccinato con BCG alla vigilia della dimissione, il bagno non viene eseguito il primo giorno. I genitori devono anche sapere che prima che il residuo ombelicale cada e la ferita ombelicale guarisca, il bambino deve essere lavato in acqua bollita e stabilizzata. È importante osservare il regime di temperatura nella stanza e la temperatura confortevole dell'acqua di balneazione (36,5 - 37 gradi): è meglio misurarla con un termometro speciale. La temperatura dell'acqua scomoda (fredda o calda) provoca disagio e il bambino avrà un atteggiamento negativo nei confronti della procedura di balneazione.

Con che frequenza i bambini dovrebbero lavarsi i capelli??

Il primo shampoo viene eseguito nei primi giorni dopo la dimissione dall'ospedale, quindi la testa viene risciacquata quotidianamente durante il bagno e lavata con detergenti speciali (sapone, gel o shampoo), a seconda dell'inquinamento - 1-2 volte a settimana.

Molte madri credono che se sciacqui la testa del bambino con il bagno quotidiano, il suo scambio di calore viene disturbato. Questo è un mito e hai bisogno di una rimozione delicata quotidiana dello sporco:

  • lubrificante originale e resti dell'epidermide originale nelle prime settimane dopo la nascita;
  • sudore e grasso, dopo che le ghiandole iniziano a funzionare;
  • squame oleose con gneiss o altri segni di seborrea.

Lavare quotidianamente la testa (senza usare sapone e shampoo) con delicati movimenti di massaggio attiva la circolazione sanguigna nella pelle e stimola la maturazione dei follicoli piliferi e la crescita dei capelli del bambino.

Quali sono i migliori shampoo per neonati?

La scelta dei mezzi per lavare i capelli deve essere presa sul serio:

  • per neonati e bambini dei primi due o tre mesi di vita, viene utilizzato più spesso il sapone per bambini senza coloranti, aromi e additivi;
  • lo shampoo deve essere certificato (contrassegnato "per bambini" o "dai primi giorni di vita"), non contiene fosfati e additivi tossici.

Lavami correttamente la testa per un neonato: istruzioni passo passo

Per fare il bagno al bambino, è necessario acquistare un bagno separato, che deve essere risciacquato con acqua bollente e lavato bene prima del primo bagno.

  1. Riempi il bagno con acqua calda bollita, per fare il bagno ai bambini di età superiore a un mese, puoi usare decotti di erbe (spago, camomilla), il volume dell'acqua dovrebbe essere tale che l'intero corpo delle briciole sia coperto d'acqua durante l'immersione, ma il bambino giace liberamente nell'acqua e la testa è senza la tensione era sopra l'acqua;
  2. Metti un pannolino pulito sul fondo della vasca, lasciando i bordi per avvolgere il bambino.
  3. Lentamente, abbassa gradualmente il bambino nell'acqua, tenendo la schiena e la testa. Allo stesso tempo, il bambino deve essere sveglio: una briciola assonnata può spaventarsi e in futuro fare il bagno gli causerà ansia e pianto.
  4. La testa e il corpo del bambino devono essere avvolti in un pannolino in modo che si abitui alla temperatura dell'acqua e non si congeli.
  5. Prima di fare il bagno, è necessario rimuovere anelli, braccialetti, orologi, ecc. Dalle mani per non ferire la pelle delicata del bambino..
  6. La testa del bambino viene lavata con delicati movimenti di massaggio dalla fronte alla parte posteriore della testa, se per il lavaggio si usa shampoo o sapone, è necessario assicurarsi che la schiuma non entri negli occhi.
  7. La testa viene lavata su tutta la superficie, ma con attenzione nella zona della fontanella. Tutte le paure e le paure sul suo possibile danno sono infondate: il cervello del bambino è protetto in modo affidabile da uno spesso strato cartilagineo e dalla pelle.
  8. Dopo l'applicazione, il detersivo viene immediatamente lavato via, dalla fronte alla parte posteriore della testa.
  9. La testa del bambino è di nuovo avvolta in un pannolino per non congelare.
  10. Procedi direttamente al bagno.

Asciugare i capelli di un neonato dopo il lavaggio

Dopo il lavaggio, la testa del bambino viene avvolta in un asciugamano, non è necessario pulirla apposta: puoi asciugarla delicatamente con un asciugamano e lasciarla asciugare. Non usare mai sfregamenti energici o asciugacapelli. Allo stesso tempo, è importante che la temperatura nella stanza sia confortevole e il bambino non si congeli..

Come lavare la testa di un neonato: raccomandazioni per i genitori

Quando un bambino nasce, si sporca nei primi giorni.

La testa si sporca particolarmente rapidamente, perché è sempre aperta. I medici raccomandano di lavare la testa del bambino durante il suo primo bagno dopo essere stato dimesso dall'ospedale, anche se spesso gli ostetrici lavano la testa del bambino subito dopo il parto.

Lavare correttamente il cuoio capelluto del tuo bambino è essenziale: il lavaggio migliora la circolazione sanguigna nella pelle, migliorando la crescita dei capelli.

Ma come lavare correttamente la testa di un bambino e come non essere confusi nella scelta dei mezzi per il lavaggio?

Quando è meglio lavare i capelli del tuo bambino?

Per scegliere il momento giusto per fare il bagno, devi dare un'occhiata più da vicino al comportamento del tuo bambino..

La maggior parte dei bambini dorme meglio dopo i trattamenti con l'acqua, quindi fanno il bagno prima di andare a letto. Ma ci sono bambini che, al contrario, sono eccitati dal bagno, quindi è meglio fare il bagno a questi bambini al mattino. In ogni caso, non è consigliabile fare il bagno al bambino subito dopo la poppata, ma non dovresti nemmeno essere completamente affamato, poiché un bambino affamato si comporterà irrequieto nell'acqua.

La temperatura ottimale nella stanza da bagno per un neonato non dovrebbe essere inferiore a 22 gradi. Certo, è più comodo fare il bagno al bambino in bagno, ma molti, seguendo il consiglio delle nonne, fanno il bagno ai bambini in cucina e questa opzione ha il diritto di esistere.

Che lavare la testa di un bambino?

Naturalmente, i prodotti da bagno dovrebbero essere per bambini, contrassegnati con 0+. Puoi usare un sapone per bambini normale e senza profumo, può essere solido o liquido.

Puoi anche lavare la testa di un neonato con lo shampoo, è importante che non irriti gli occhi e non contenga sostanze pericolose per il bambino, come solfati, parabeni, SLS, SLES.

Esistono gel da bagno speciali per il corpo e per i capelli, possono essere utilizzati anche per lavare la testa del bambino..

Come lavare i capelli di un neonato: passo dopo passo

  1. Prepara un bagnetto. Ha bisogno di essere lavato accuratamente. Fino a quando la ferita ombelicale del bambino non sarà guarita, è meglio usare acqua bollita o aggiungere alcuni granelli di permanganato di potassio all'acqua del rubinetto. L'acqua dovrebbe essere calda, circa 36-37 gradi. Appoggia un pannolino sul fondo della vasca, puoi usare una montagna o un'amaca speciale per fare il bagno. Questi dispositivi ti renderanno più facile..
  2. Abbassa gradualmente delicatamente il bambino nell'acqua mentre tieni la testa. Quando il bambino è nell'acqua, puoi iniziare a lavarti i capelli..
  3. Per prima cosa, versa l'acqua sulla testa del tuo bambino, raccogliendo l'acqua con il palmo della mano. Quindi applicare lo shampoo o la schiuma sulla mano con sapone per bambini e insaponare la testa del bambino dalla parte anteriore a quella posteriore..
  4. Ora puoi risciacquare, fallo con attenzione per non entrare nelle orecchie e negli occhi. Risciacquare accuratamente il sapone in modo che non rimanga nulla. Non dimenticare di parlare con il bambino, calmalo, perché, nuotando per la prima volta, potrebbe essere spaventato.

La cosa principale è non aver paura di nulla, perché i tuoi sentimenti e la tua tensione possono essere trasmessi al bambino. Guarda in anticipo un video su Internet su come fare il bagno ai bambini.

Bagnetto e fontanella non cicatrizzata?

Non aver paura di lavare la fontanella, la pelle in questo posto è piuttosto densa. Ma cerca comunque di lavarti i capelli con molta attenzione, non puoi massaggiare la pelle in questo punto, ma versa solo acqua.

Quante volte fare il bagno al bambino?

I pediatri consigliano di fare il bagno al bambino ogni giorno, si indurisce perfettamente e rinforza i muscoli.

Non usare shampoo e sapone più spesso di 1-2 volte a settimana. Invece di detersivi, puoi usare decotti a base di erbe, ad esempio camomilla, spago, calendula. Aiuteranno a rafforzare i capelli, oltre a eliminare il dermatite da pannolino e l'irritazione della pelle..

Dopo il lavaggio, asciugare delicatamente il bambino con un asciugamano morbido, indossare un berretto è facoltativo..

Prendersi cura di un bambino è un'attività molto importante e responsabile, quindi in caso di difficoltà, chiedi consiglio a medici e parenti esperti, oltre a libri e siti Web affidabili..

Come quando e come puoi lavare i capelli del tuo bambino

Una domanda importante su come lavare la testa di un neonato nasce dai giovani genitori che sono felici con il loro primo figlio..

In situazioni di vita difficili, la vecchia generazione è sempre pronta ad aiutare e condividere esperienze con i giovani.

Se Internet è l'unico amico a cui puoi sempre rivolgerti, la mia storia ti interesserà.

Da questo articolo imparerai

A che ora eseguire le procedure dell'acqua

È meglio lavare il bambino prima di nutrirlo. Poiché si consiglia di fare il bagno tutti i giorni, puoi scegliere una volta e fare il bagno al tuo bambino secondo un programma.

Molti genitori scelgono di fare il bagno al loro bambino prima dell'ultima poppata. Ci sono due ragioni per questo. Uno di questi è che il papà torna dal lavoro e può aiutare la mamma a fare il bagno al bambino.

Un altro motivo è un buon sonno profondo del bambino di notte dopo le procedure idriche. Hai solo bisogno di monitorare la temperatura dell'acqua e non renderla troppo calda.

Questo può essere il motivo della sovraeccitazione del sistema nervoso delle briciole e dei capricci serali.

Si consiglia di lavare la testa e il corpo di un neonato con il sapone due volte a settimana. La sua pelle è molto delicata e può diventare secca con l'uso frequente di sapone durante il bagno..

Puoi usare il sapone per bambini antibatterico, ed è meglio prendere uno shampoo per la testa dalla serie per bambini che non causa lacrime.

Quando il bambino passa a tre pasti al giorno, le procedure dell'acqua vengono eseguite per lui prima di pranzo o prima di cena. La necessità di fare il bagno al bambino prima di mangiare è dovuta al fatto che subito dopo l'alimentazione, ha bisogno di dormire.

In età avanzata, il bambino potrà fare il bagno dopo cena, è particolarmente conveniente se la cena non è troppo tardi.

Fare il bagno in una vasca

Fare il bagno in un bagno inizia con la preparazione di tutto ciò di cui hai bisogno. Questo è particolarmente importante quando la mamma fa il bagno al suo bambino da sola..

In questo caso non ci sarà nessuno a portare sapone o asciugamano. Per tenere tutto a portata di mano accanto alla vasca mettono:

  • sapone per bambini;
  • shampoo per bambini,
  • morbida spugna;
  • asciugamano;
  • canottiera, pannolino o camicia da notte;
  • cotone idrofilo per rimuovere l'umidità dalle orecchie e dal naso.

Prima di iniziare la procedura, i genitori e se stessi devono prepararsi. Rimuovere orologi e anelli, lavarsi le mani con acqua e sapone. Puoi indossare un grembiule o un accappatoio per mantenere i vestiti asciutti.

Il bagno deve essere lavato con sapone per bambini o shampoo; è vietato utilizzare altri prodotti chimici domestici per questo..

Ulteriori bagni dipendono dal tipo di bagno acquistato. Se ha un supporto speciale per mettere a letto il bambino, non ci saranno difficoltà a fare il bagno.

Oltre al supporto, vendono anche amache, che vengono fissate ai bordi della vasca nell'acqua e ci mettono il bambino..

Nei primi giorni dopo l'ospedale si consiglia di fare il bagno al bambino con un pannolino in modo che non abbia paura dell'acqua. Il bambino inizia a usare il sapone e si lava i capelli con lo shampoo per bambini due o quattro settimane dopo il suo compleanno..

Molti pediatri sconsigliano di fare il bagno al bambino fino a quando la ferita ombelicale non è guarita. È importante solo mantenere il corpo pulito sotto il pannolino e intorno alla bocca. Puoi lavare il tuo bambino nei giorni in cui non lo fai completamente..

Durante i primi bagni, non è necessario portare molta acqua nella vasca, soprattutto se fai il bagno al tuo bambino da solo e senza dispositivi convenienti.

È necessario attingere acqua a una temperatura confortevole per il bambino nel primo mese di vita: è di 36 o 37 gradi. Misura la temperatura dell'acqua con un termometro ad acqua, perché provare con il gomito o con il polso può essere sbagliato.

Il bambino viene posizionato con la testa sull'articolazione del gomito della mano destra e le dita della stessa mano sostengono il bambino sotto le ascelle. Usando una spugna imbevuta di acqua, lava il viso e la testa del bambino senza sapone.

Applicare shampoo o sapone sul palmo della mano libera e insaponare delicatamente la testa del bambino. I movimenti dovrebbero essere dalla fronte alla parte posteriore della testa.

Quindi, allo stesso modo, devi insaponare il suo corpo con la mano. Un tovagliolo di spugna viene inumidito in acqua pulita e strizzato, con il suo aiuto puoi lavare il bambino dalla schiuma.

Risciacquare il tovagliolo e strizzarlo, ripetere la procedura due volte. Se l'acqua scorre dal tovagliolo, il bambino insaponato può raccogliere la schiuma, che entra negli occhi o nelle orecchie. Puoi lavare delicatamente la schiuma versando con il palmo della mano, quindi non applicare troppo shampoo.

Se il bambino è irrequieto e insaponarlo da solo in acqua è un problema, potete lavarlo insieme. Oppure metti un grande cuscino sul tavolo vicino alla vasca da bagno, coprilo con un pannolino impermeabile e insapona il bambino sul pannolino vicino alla vasca. Quindi lavare in acqua, tenendo saldamente con entrambe le mani.

Quale shampoo scegliere

Si consiglia ai bambini di lavarsi i capelli non più di una o due volte alla settimana usando lo shampoo. Il resto del tempo, solo acqua pura ed erbe aromatiche.

Quale shampoo detergente scegliere per i trattamenti dell'acqua? Se la confezione dice semplicemente "bambini" senza specificare l'età, puoi usare questo shampoo solo quando il bambino compie 3 anni.

Gli shampoo di qualità sono più costosi e venduti nelle farmacie.

Esistono shampoo che combinano le funzioni del bagno e dello shampoo. Sono molto facili da usare. Quando si sceglie, è necessario prestare attenzione alla composizione.

È meglio scegliere un prodotto senza profumo sintetico, metilparabene, propilparabene. Negli shampoo di qualità, questi componenti vengono sostituiti con oli essenziali, vitamine, latte ed enzimi vegetali.

Consigli utili

Per un bambino, le procedure idriche quotidiane sono molto più vantaggiose della loro assenza. Si consiglia di fare il bagno al bambino in una stanza calda e di ridurre gradualmente la temperatura dell'acqua, il che aiuterà a indurire il corpo del bambino.

Dopo il bagno, il bambino viene avvolto in un morbido asciugamano di spugna. Non sfregare i movimenti. Non asciugare la testa del bambino con un asciugacapelli. Il corpo e la testa del bambino vengono accarezzati delicatamente con un asciugamano.

La crema per pannolini viene applicata qualche tempo dopo il bagno, quando la pelle è asciutta. Dopo aver applicato la crema, indossa un pannolino di notte e dai da mangiare al bambino.

I capelli del bambino, una volta asciutti dopo il bagno, vengono pettinati con un pettine o una spazzola per capelli. In modo che le croste non si formino sulla testa dei bambini, non si mettono un berretto nella stanza quando fa caldo.

Quando iniziare a lavare i capelli del tuo neonato?

Commenti degli utenti

Lavato immediatamente, una volta 2 volte a settimana!

Porto lo shampoo astronauta a Faberlik e il mio fin dai primi giorni della mia vita)))

Stesse cose. Ci siamo lavati nel primo bagno)

Pensavo che non succedesse mai che uno sia calvo, l'altro sia peloso) Stessi genitori)

Immediatamente puoi, ma io mi laverei senza shampoo, solo acqua. Non possono essere grassi, è grasso o suda

Mi è dispiaciuto lavare il neonato con una sorta di chimica. Ancora non mia, solo acqua

Abbiamo già lavato con sapone per bambini, quello più grande è stato lavato solo con sapone per bambini.

Il mio non è peloso, ma è nato abbastanza soffice. La testa è stata lavata poche ore dopo il parto con del sapone per bambini. era necessario lavare via il sangue (il mio). Dopo la dimissione, lavare una volta ogni 2-3 settimane

Il mio sangue è stato lavato via dal primo nell'ospedale di maternità e il secondo è nato pulito)

Lavare la testa di un neonato

Con la nascita di un bambino, i genitori hanno molte domande. Alcuni momenti che prima sembravano così semplici e comprensibili, dopo la nascita di un bambino, sollevano dubbi e diventano motivo per cercare informazioni. Ad esempio, mantenere l'igiene di un bambino, da un lato, sembra essere un compito semplice e comune. E, d'altra parte, ci sono molte difficoltà e domande riguardo alle procedure quotidiane di irrigazione delle briciole. Quando posso lavare i capelli del mio neonato? Come farlo correttamente? Quali shampoo e prodotti per il bagnetto dovrebbero essere usati? Queste domande riguardano quasi tutte le mamme e i papà, nessuno escluso. Proviamo a capirlo.

Quando puoi lavare i capelli del tuo neonato?

Non appena il bambino nasce, molte domande per la madre sono intuitive. Ad esempio, quando hai bisogno di allattare, metterti a letto, cambiare i vestiti del tuo bambino, non è così difficile da indovinare. Ma con la procedura di balneazione, non tutto è così semplice. È chiaro che è imperativo osservare l'igiene del neonato. Ma qui la paura diventa un serio ostacolo alla prudenza e alla fede nel buon senso. E la domanda su quando sia possibile lavare la testa di un neonato è solo il frutto delle preoccupazioni dei giovani genitori. E se l'acqua penetra nelle orecchie o la procedura di balneazione provoca una malattia? A questo punto, dovresti interrompere immediatamente il ragionamento e capire: la testa è la stessa parte del corpo delle altre. Anche la testa ha bisogno di igiene. Se tutto è fatto correttamente, lavare la testa di un neonato non causerà disagio e, ancora di più, non causerà alcun problema..

Per quanto riguarda l'età dopo la nascita, quando puoi iniziare a lavare la testa del bambino, non ci sono nemmeno restrizioni. Pertanto, non appena tu e il tuo bambino sarete dimessi dall'ospedale, potrete iniziare ad abituarlo a un piacevole rituale. Le procedure dell'acqua non sono controindicate per un bambino sano, al contrario, sono estremamente necessarie per lui! Quando si fa il bagno a un bambino, questa parte del corpo deve essere lavata insieme al resto. E solo nei casi in cui il bambino non sta bene o ci sono altri seri motivi per posticipare il bagno, le procedure dell'acqua non devono essere eseguite.

A proposito, non è necessario usare lo shampoo tutti i giorni, saranno sufficienti 2 giorni a settimana. Negli altri giorni puoi lavarti i capelli solo con acqua.

Come lavare correttamente la testa di un neonato?

Avendo scoperto quando puoi lavare la testa del tuo neonato, dovresti seguire le regole per fare il bagno al tuo bambino. Come puoi lavare i capelli del tuo bambino in modo che la procedura non ti spaventi e non causi altri problemi? È tutto molto semplice! Ci sono diverse regole da ricordare per fare il bagno al tuo bambino:

  1. Devi fare il bagno al bambino in un bagno speciale;
  2. L'acqua per fare il bagno al bambino dovrebbe corrispondere alla sua temperatura corporea. Prova l'acqua con il gomito e se, quando questa parte del corpo tocca l'acqua, non hai la sensazione che l'acqua sia calda o fredda, la temperatura è adatta. Meglio ancora, prendi un termometro speciale e misura la temperatura dell'acqua! Per il bagno delle briciole, l'acqua dovrebbe essere di 36-37 ° C.
  3. Shampoo o sapone per lo shampoo briciole dovrebbero essere scelti senza fragranze. Il prodotto deve essere speciale per i bambini, che non provoca lacrime.
  4. Per mettere a suo agio il neonato nella vasca da bagno, puoi appoggiare un pannolino sul fondo. Nel primo bagno, i pediatri consigliano di mettere il bambino in acqua, avvolto in un pannolino e aprire gradualmente il bambino dopo l'immersione in acqua. Quindi, il bambino non avrà paura e si abituerà facilmente alla nuova procedura..
  5. Devi versare un po 'd'acqua. Mentre il bambino è molto piccolo, l'acqua dovrebbe coprire solo leggermente il suo corpo. Non c'è bisogno di riempire la vasca fino all'orlo. Ciò creerà disagi sia per chi fa il bagno che per il bambino stesso potrebbe essere spaventato. La quantità di acqua nella vasca da bagno dovrebbe essere aumentata gradualmente con l'età del bambino..

È necessario lavare delicatamente la testa del bambino con movimenti leggeri senza pressione e durezza intense. È necessaria solo una piccola goccia di shampoo. L'acqua deve essere versata con attenzione sulla testa. Si consiglia di fare attenzione che l'acqua non penetri nelle orecchie del neonato.

Mentre fai il bagno, devi parlare con tuo figlio, è importante sorridergli e mostrare che sei sicuro di quello che stai facendo e non hai paura. Puoi accompagnare il processo di balneazione con canzoni e rime. Ciò contribuirà a disinnescare l'atmosfera e creare un'atmosfera piacevole per i trattamenti dell'acqua..

Come trattare l'area della fontanella quando si lavano i capelli?

Molte mamme hanno paura di lavare i capelli del neonato perché hanno paura di danneggiare la fontanella. I pediatri considerano tali preoccupazioni assolutamente irragionevoli. È necessario lavare la testa del neonato su tutta la superficie e l'area della fontanella non fa eccezione. Le procedure dell'acqua non possono danneggiare il bambino, a meno che, ovviamente, tutto non sia fatto correttamente. L'area della fontanella deve essere lavata delicatamente, senza pressione. È un dato di fatto, devi fare lo stesso durante il processo di lavaggio di altre parti del corpo delle briciole..

All'inizio è possibile non lavare la testa di un neonato?

Nonostante sia stata ricevuta la risposta alla domanda su quando è possibile lavare la testa di un neonato, molte madri vorranno comunque posticipare questa procedura per un po '. Ebbene, ad esempio, alcuni decidono di iniziare a lavare i capelli del bambino 2-3 giorni dopo la dimissione. Non è dannoso? Molto probabilmente non è pericoloso. Ma non ha senso privare questa parte del corpo del bambino dell'igiene necessaria. Si consiglia di informare il bambino delle procedure idriche il primo giorno dopo la dimissione dall'ospedale. Non rimandare e lavare i capelli.

Capelli nei neonati: igiene della testa dalla nascita


Quello che devi sapere sul processo di cura dei capelli del bambino?

Non c'è niente di difficile in questo, dici. Cosa c'è di speciale? Mi sono lavato i capelli, pettinati e riordinati.

In effetti, niente di complicato. Tuttavia, non ci sono sciocchezze in materia di cura di un bambino, specialmente un neonato. Pertanto, quando ti prendi cura della testa dei bambini, devi ricordare le caratteristiche della struttura della testa, la struttura dei capelli, devi pensare a come puoi lavare i capelli, con che frequenza, quale pettine usare e tenere conto di alcune sfumature.

Fontanelle

Sicuramente le madri conoscono o hanno sentito parlare delle fontanelle - si tratta di aree non ossificate che si trovano nei punti di formazione delle future "suture" (linee lungo le quali le ossa del cranio crescono insieme).

Alla nascita, la fontanella anteriore è la più grande. È facile trovarlo sulla testa del bambino all'incrocio tra le ossa frontali e parietali. È a forma di diamante, morbido e flessibile. Può gonfiarsi quando il bambino piange.

La fontanella "cresce" di circa 1 - 1,5 anni nella norma (meglio entro l'anno). E si ossificherà completamente, come negli adulti, entro il secondo anno di vita.


C'è anche una fontanella posteriore, o piccola. Si trova alla fusione delle ossa occipitali e parietali, di regola, non può essere sentito nei bambini sani. Ma nei neonati prematuri e immaturi, il.

Questo posto si ossificherà entro il terzo mese di vita. A volte le stesse suture del bambino possono essere aperte, come già accennato, queste sono la giunzione delle ossa del cranio.

Vale la pena ricordare che ci sono punti sulla testa di tuo figlio che devono essere trattati con cura e attenzione. Queste aree morbide non devono essere strofinate con forza, pressate durante la pettinatura e il lavaggio, poiché il cervello si trova molto vicino sotto di loro.

Struttura dei capelli del bambino

I primi peli che compaiono nell'utero sono chiamati vellus o lanugo. Sono morbidi, corti, non verniciati.

Poco prima della nascita (circa l'ottavo mese di gravidanza), vengono parzialmente sostituiti da quelli pigmentati. Copri le braccia, le gambe, il tronco del feto.

Di solito scompaiono al momento della nascita. Sono presenti nei bambini prematuri e immaturi, ma a volte possono persistere in un bambino sano..


I soffici peli sulla testa nei primi anni di vita vengono sostituiti dai cosiddetti intermedi. Questo è più evidente nei primi mesi di vita, poi la madre potrebbe notare che i capelli "si stendono".

Cioè, il bambino perde chiaramente i capelli, specialmente nei punti di maggiore attrito contro il cuscino, ad esempio, nella parte posteriore della testa. Questo segno non sempre testimonia a favore del rachitismo.!

Entro circa sei mesi, i capelli ricoprono il cuoio capelluto, iniziano a crescere e il loro tasso di crescita massimo si verifica a due o tre anni di età. Questi capelli sono molto più sottili, meno colorati, in contrasto con i capelli di un adulto..

Il cambio finale dei capelli avverrà durante l'adolescenza. Appariranno i cosiddetti peli terminali, come in un adulto. Il colore dei peli intermedi e terminali spesso non corrisponde, i peli terminali sono notevolmente più densi. Questo è il motivo per cui i bambini spesso passano da biondi a brune..

Regole di cura

Come prendersi cura adeguatamente del cuoio capelluto dopo la nascita di un bambino?

Facciamo il bagno al piccolo ogni giorno, dobbiamo anche lavare la testa con acqua tutti i giorni! O in un giorno, anche questo sarà sufficiente.

Ma applica i detersivi per capelli - una volta alla settimana!

Il PH del cuoio capelluto nei neonati è diverso da quello degli adulti (più neutro), quindi puoi usare solo quegli shampoo che sono approvati per l'uso fin dai primi giorni di vita.


Dopo il bagno, asciugare la testa con un pannolino di flanella o un asciugamano di spugna morbido, non strofinare forte!

Se il bambino ha i capelli folti, i capelli devono essere pettinati dopo che si sono asciugati un po '. Nel primo anno di vita si consiglia di utilizzare prevalentemente un pettine con fibre morbide naturali o sintetiche.

Ma salva il pettine con denti frequenti per pettinare le croste "lattiginose" o per i capelli arruffati.

Croste di latte

Cosa fare se il bambino ha lo gneiss sulla testa - cellule del cuoio capelluto staccate più la secrezione delle ghiandole sebacee - queste sono le croste "latte", come vengono spesso chiamate dalle persone?

Di solito le madri sono sicure che questo sia un segno di allergia. È così, ma non sempre! Tali croste possono apparire a causa di un lavaggio insufficiente della testa e della pettinatura dei capelli del bambino..


Come accennato in precedenza, c'è una sostituzione intensiva di un tipo di capelli con un altro, le cellule del cuoio capelluto vengono divise in modo intensivo per la crescita dei capelli. Parte delle cellule dell'epidermide (strato superficiale della pelle) della testa muore e si trasforma in squame.

Con una cura insufficiente, le cellule morte della pelle si mescolano alla secrezione sebacea e rimangono sul cuoio capelluto più a lungo del necessario. Quindi si trasformano in croste visibili ad occhio nudo..

Come affrontarli?

Per pulire il cuoio capelluto del bambino dalle croste esistenti, strofinare l'olio vegetale caldo sul cuoio capelluto prima di fare il bagno al bambino e massaggiare con movimenti delicati, se possibile..

Quindi mettete un tappo caldo sulla testa e tenete premuto l'olio per circa mezz'ora. Dopo lo shampoo, prendi un pettine a denti fini (speciale per bambini con giri sicuri alla fine) e pettina più volte il cuoio capelluto.

Sentiti libero di pettinare tutte le croste che possono essere facilmente rimosse. Quelli che sono saldamente attaccati alla pelle, vanno via per la prossima volta per non ferire la pelle delicata del bambino.

Victoria Polskaya, pediatra


Cari lettori! Quando hai iniziato a lavare i capelli del tuo bambino con lo shampoo per bambini? Hai avuto problemi con le croste di latte? Stiamo aspettando le vostre risposte nei commenti.!

Suggerimenti per una giovane madre: come lavare i capelli di un neonato?

Con la nascita di un bambino, una giovane madre ha molte domande sulla cura di un neonato. Come lavare la testa di un bambino, quali detergenti usare durante questa procedura, quale dovrebbe essere la temperatura dell'acqua: tutto questo deve ancora essere imparato da una giovane madre.

Fare il bagno a un neonato, soprattutto il primissimo, è un vero evento, gioioso ed emozionante per tutti i membri della famiglia. Vuoi che la tua esperienza di balneazione vada bene? Puoi leggere tutto ciò che i genitori devono sapere sul bagnare le loro preziose briciole qui..

Quando bagnare la testa del bambino dopo l'ospedale?

Si consiglia di fare il bagno al bambino il primo giorno dopo la dimissione dall'ospedale. Allo stesso tempo, devi cercare di non bagnare la ferita ombelicale per non causare infiammazioni. Per disinfettare l'acqua, puoi usare una soluzione di permanganato di potassio. Sciogliere completamente alcuni cristalli in un bicchiere di acqua tiepida. Aggiungere alcune gocce di questa soluzione al bagno fino a quando non appare una tonalità leggermente rosa..

Soprattutto con attenzione e attenzione è necessario lavare la testa del bambino. È necessario lavare accuratamente la contaminazione del lubrificante originale, i resti dell'epidermide originale, le squame oleose dalla testa del bambino.

Come eseguire correttamente la procedura?

Il neonato ha bisogno di lavarsi la testa durante il bagno. Lavare la testa del tuo bambino con sapone o usando lo shampoo una o due volte a settimana. Negli altri giorni, mentre fai il bagno, sciacqua semplicemente la testa del bambino con acqua. L'area della fontanella deve essere lavata accuratamente. Non aver paura di toccare la zona pulsante: il cervello del bambino è ben protetto da un guscio spesso e resistente.

La temperatura dell'acqua di balneazione dovrebbe essere di 36-37 ° С. Nel primo mese di vita di un neonato, è meglio fare il bagno in acqua bollita e stabilizzata. Questo è necessario fino a quando la ferita ombelicale non guarisce..

Va ricordato che se il bambino viene vaccinato con BCG alla vigilia della dimissione, è impossibile lavarlo il primo giorno.

Ti suggeriamo di guardare un video su come lavare correttamente i capelli del tuo bambino:

Come scegliere un prodotto per un bambino, quanto spesso usarlo e puoi usare lo shampoo?

La gamma di prodotti per il bagnetto è molto varia, ma molti di loro non sono di alta qualità. Pertanto, la scelta dei mezzi deve essere presa sul serio. Quando acquisti uno shampoo, gel per neonati, dovresti prestare attenzione alla composizione. Dovrebbe essere privo di coloranti, aromi e solfati artificiali..

Quando si acquista un sapone per bambini, prestare attenzione ai segni "pH neutro" e "prove cliniche". Ciò significa che il sapone è testato e non danneggerà tuo figlio..

  • Sapone per bambini. Puoi usare il sapone per bambini per lavare la testa del tuo neonato. I saponi da bar tradizionali a volte causano secchezza della pelle. Pertanto, fermandosi a questo tipo di rimedio, è necessario osservare attentamente se è comparsa desquamazione o tensione della pelle, se c'è irritazione.

Dopo aver usato il sapone, si consiglia di trattare la pelle con olio o crema per bambini. Il sapone liquido è molto comodo da usare e non provoca secchezza e irritazione indesiderate della pelle. I capelli di un neonato devono essere lavati con sapone per bambini non più di 1 volta a settimana..

  • Shampoo per bambini. Lo shampoo per le briciole viene utilizzato da due settimane di età, di regola, non più di una volta alla settimana. Quando si sceglie uno shampoo per bambini, è necessario ricordare che è presente un'indicazione sul flacone del prodotto: se ne consiglia l'utilizzo fin dai primi giorni di vita. Gli shampoo sicuri per bambini sono praticamente inodori e non fanno troppa schiuma.
  • Gel per bambini. Il gel può essere utilizzato anche per lavare la testa del bambino non più di una volta alla settimana. Il gel deterge delicatamente, non provoca irritazioni, adatto per la cura delicata dei capelli fini.
  • Schiuma da bagno. La schiuma idrata e lenisce efficacemente la pelle, viene utilizzata durante il bagno del bambino, ma non dovresti lavare i capelli separatamente con la schiuma.
  • Agente di balneazione. Il prodotto universale viene utilizzato come shampoo, gel e bagnoschiuma. Per i bambini piccoli, è meglio usare prodotti adatti a tutto il corpo. Lo strumento "dalla testa ai piedi" è molto comodo perché durante il bagno non è necessario distrarsi cambiando biberon per capelli o corpo.
  • Qualsiasi detersivo per bambini piccoli dovrebbe essere fatto con ingredienti vegetali naturali. Va bene se la composizione contiene estratti di camomilla, spago, calendula. Ma tieni presente che, sebbene siano utili, possono causare intolleranza individuale..

    Sfumature: quanto fare il bagno per la prima volta?

    Il bambino viene lavato in un bagno separato, è necessario lavarsi la testa mentre si fa il bagno. Prima di fare il bagno, è necessario lavare accuratamente il bagno e sciacquarlo con acqua bollente.

    Dove fare il bagno al bambino in bagno o in cucina, la mamma deciderà da sola. Ma è imperativo assicurarsi che non ci siano correnti d'aria nella stanza e che la temperatura nella stanza corrispondesse a 24-26 gradi.

    La durata del primo bagno è di 3-4 minuti, è importante che il bambino non si congeli. È necessario preparare in anticipo un termometro per controllare la temperatura dell'acqua, un secchio per sciacquare la testa, un asciugamano, un sapone per bambini.

    Caratteristiche della procedura in modo che il bambino la ami e non pianga

    1. Il bagno è riempito con acqua calda bollita. È necessaria così tanta acqua in modo che durante l'immersione ci sia tutto il corpo del bambino e la testa sia senza tensione sopra l'acqua. Metti un pannolino pulito sul fondo della vasca per avvolgere il tuo bambino nell'acqua.
    2. Prenditi il ​​tuo tempo, immergi delicatamente la mollica nell'acqua, assicurati di tenere la testa e la schiena. Avvolgere lentamente il corpo del bambino in un pannolino in modo che si abitui alla temperatura dell'acqua e non si congeli mentre si lavano i capelli.
    3. La testa del bambino viene lavata con delicati movimenti di massaggio dalla parte frontale alla parte posteriore della testa. Il sapone per bambini deve prima essere insaponato nel palmo della mano destra. Tieni delicatamente la testa e la schiena del bambino con la mano sinistra.
    4. Con leggeri movimenti dei palmi, applicare il prodotto su tutta la superficie della testa del bambino. È sufficiente un'insaponatura del bambino, non è necessario ripetere la procedura.
    5. Quindi lavare accuratamente la schiuma con trucioli sottili dal secchio, cercando di evitare che la schiuma entri negli occhi. Non dispiacersi per l'acqua: è necessario risciacquare accuratamente il prodotto.
    6. Dopo lo shampoo, procedere direttamente al bagno. Dopo il bagno, avvolgere il bambino con un asciugamano morbido.
    7. Non è necessario pulire o strofinare la testa, basta asciugarla con un asciugamano e lasciarla asciugare.
    8. Dopo il bagno, puoi lubrificare la pelle con olio per bambini. Questo idraterà bene la pelle del bambino..

    Durante il bagno, proteggi gli occhi del tuo bambino dal contatto con il detersivo. Anche gli shampoo senza lacrime non sono una garanzia al 100% dell'effetto.

    Ti suggeriamo di guardare un video su come lavare i capelli del tuo bambino in modo che non pianga:

    Il consiglio dello psicologo: cosa fare se il bambino non vuole nuotare o ha paura?

    Nella maggior parte dei casi, ai bambini piace nuotare, ma succede anche che quando si tratta di lavarsi i capelli, le lacrime, il pianto iniziano i capricci. Puoi scoprire il motivo di questo atteggiamento nei confronti del processo rigorosamente individualmente. La soluzione a questo problema dipende anche dall'età del bambino..

    Piangere durante lo shampoo nei neonati può essere dovuto al fatto che è spaventato. Pertanto, è importante che il primo bagno non diventi stressante per il bambino. Un neonato non deve essere calato bruscamente in acqua o immerso quando dorme o ha ancora sonno. Il bambino può spaventarsi molto e iniziare a piangere..

    Se il bambino piange, è necessario calmarlo prima di immergerlo nell'acqua. Anche la mamma ha bisogno di sintonizzarsi e non fare storie. Per questo, si consiglia di preparare in anticipo tutto il necessario per la procedura. Sapone, shampoo, mestolo, asciugamano: tutto dovrebbe essere a portata di mano.

    I movimenti della mamma dovrebbero essere lenti. Quando ti lavi i capelli, cerca di distrarre maggiormente il tuo bambino. Parlargli affettuosamente, cantare una canzone. Puoi chiedere ai tuoi cari di aiutare, distrarre il bambino con un sonaglio.

    È molto importante rendere lo shampoo una procedura piacevole e divertente che dia piacere e buon umore al bambino. È necessario sviluppare un'abitudine in modo che in futuro il bambino andrà felicemente in bagno.

    E 'Importante Conoscere La Pianificazione

    Movimenti fetali durante la gravidanza: la norma, per quanto tempo, frequenti, forti

    Parto

    Tutte le future mamme aspettano con ansia i movimenti fetali durante la gravidanza, questo è il primo contatto con il bambino, che fa accendere l'istinto materno, se ciò non è accaduto prima.

    Olio di cumino nero durante la gravidanza

    Concezione

    Gli oli vegetali offrono molti vantaggi alle donne. Stiamo parlando della loro applicazione esterna ed interna. L'olio di cumino nero ha anche proprietà preziose.

    Come puoi nutrire un bambino a 4 mesi di età??

    Infertilità

    Durante il primo anno di vita, un bambino attraversa un viaggio molto serio. Immagina: ogni giorno un bambino completamente indifeso cambia, cresce, diventa più forte, impara il mondo, impara cose che a un adulto sembrano elementari.

    Febbre durante la gravidanza

    Nutrizione

    Non importa quanto una donna ami se stessa, mai nella sua vita mostra così tanta attenzione e cautela per la sua salute come durante la gravidanza. Per alcuni di noi, per la prima volta, iniziamo a prenderci veramente cura di noi stessi solo quando apprendiamo che una nuova vita è sorta sotto i nostri cuori.