Principale / Concezione

Quanto tempo dopo una risonanza magnetica puoi rimanere incinta?

La RM (risonanza magnetica per immagini) è un metodo diagnostico ampiamente utilizzato, anche in ginecologia, per determinare possibili disturbi del sistema riproduttivo. Spesso, la risonanza magnetica è prescritta per le donne nella fase di pianificazione della gravidanza, soprattutto se ci sono sospetti di infertilità o è necessario identificare i possibili rischi che possono accompagnare il futuro sviluppo del feto..

Per alcune donne, quando prescrivono una risonanza magnetica, sorge la domanda: la diagnosi influenzerà il futuro corso della gravidanza? L'esame causerà malformazioni fetali o aborto spontaneo? Qual è la probabilità che la risonanza magnetica provochi un travaglio pretermine??

In effetti, le restrizioni alla risonanza magnetica si applicano solo ai casi in cui una donna è già incinta. Nel primo trimestre, non è consigliabile eseguire la diagnostica affatto, nel trimestre successivo, solo per motivi di salute. Il danno della risonanza magnetica al feto non è stato ancora dimostrato al 100%, ma il rischio non ne vale la pena.

Ma quando si pianifica una gravidanza, la risonanza magnetica non influisce sul futuro concepimento e sviluppo del feto. Al contrario, è la risonanza magnetica che consente di vedere quei disturbi nel funzionamento degli organi o nella struttura dei tessuti che non possono essere rilevati con altri metodi, compresi i popolari ultrasuoni. I risultati ottenuti con la risonanza magnetica durante la pianificazione di una gravidanza consentono di identificare ed eliminare tutti i problemi che potrebbero influire sul normale concepimento e sviluppo di un bambino sano..

Il concepimento può essere eseguito immediatamente dopo la risonanza magnetica, il giorno successivo. Un'eccezione è la diagnostica con contrasto: in questo caso, è necessario attendere fino a quando l'agente di contrasto viene rimosso dal corpo (di solito non ci vogliono più di 24 ore).

Tomografia MRI e pianificazione della gravidanza

    Soddisfare:
  1. Risonanza magnetica durante la preparazione alla gravidanza
  2. Risonanza magnetica durante la gravidanza
  3. L'esame con un tomografo è dannoso?
  4. A cosa serve la tomografia?

La risonanza magnetica è spesso utilizzata in ginecologia per identificare possibili anomalie nel lavoro degli organi riproduttivi femminili. Tale esame aiuta a risolvere il problema dell'infertilità e prevenire problemi di sviluppo fetale. A questo proposito, sorge la domanda quanto siano compatibili la risonanza magnetica e la pianificazione della gravidanza? Questo tipo di ricerca può influenzare il concepimento e la salute del nascituro o provocare un parto prematuro o un aborto involontario??

Risonanza magnetica durante la preparazione alla gravidanza

Con l'aiuto della tomografia, è possibile vedere di più rispetto ai tradizionali tipi di esame. Il fatto è che il metodo stesso consente di determinare non solo le violazioni nella struttura dei tessuti, ma anche di determinare le prestazioni di un particolare organo, il che è quasi impossibile con gli ultrasuoni. Spesso, quindi, i medici per determinare le cause dell'infertilità possono raccomandare di essere esaminati utilizzando un tomografo.

Pertanto, la risonanza magnetica durante la pianificazione della gravidanza non solo non interferisce, ma aiuta anche a garantire che siano selezionate le migliori condizioni per questo, così come i problemi che impediscono a una donna di rimanere incinta vengono eliminati..

Risonanza magnetica durante la gravidanza

Se un evento tanto atteso si è verificato nella vita di una donna e presto diventerà madre, la tomografia aiuterà a controllare il processo di sviluppo fetale. Poiché durante la procedura non vengono emesse radiazioni nocive, nulla minaccia la vita della madre o la salute del nascituro.

L'esame con un tomografo è dannoso?

Fino ad ora, nessuno dei rapporti sui pericoli della tomografia magnetica durante la gravidanza è stato dimostrato. In sostanza, il pericolo non sta nell'esame in sé, ma nei mezzi di contrasto utilizzati, che possono essere utilizzati se è necessario ottenere un quadro clinico più accurato. Questo metodo è controindicato nei seguenti casi:

  1. Claustrofobia. Per 10-15 minuti, il paziente dovrà giacere immobile in una camera chiusa. Ciò può causare un certo disagio, soprattutto se ha già avuto attacchi di ansia..
  2. Gravidanza precoce.
  3. Reazioni allergiche all'agente di contrasto utilizzato.

A cosa serve la tomografia?

Un esame con un tomografo aiuta a ottenere un'idea generale dello sviluppo del feto e delle possibili deviazioni dalla norma. La ricerca aiuta a stabilire:

  1. La presenza di fame di ossigeno nel cervello fetale.
  2. Disturbi genetici e danni che sono comparsi già durante la gravidanza.
  3. Problemi di afflusso di sangue al feto attraverso la placenta della madre.
  4. Patologie nel cervello.
  5. Ritardo nello sviluppo.

La maggior parte di queste deviazioni non può essere determinata da nessuno dei metodi diagnostici tradizionali. Quando si pianifica una gravidanza, la risonanza magnetica aiuta a identificare possibili problemi che possono influire sulla salute e sullo sviluppo del futuro feto. Inoltre, questo metodo diagnostico aiuta a vedere cosa interferisce esattamente con il concepimento naturale e la fecondazione dell'uovo. E durante la gravidanza stessa, aiuta a monitorare tutte le deviazioni dalla norma in fase di sviluppo, prescrivendo un trattamento efficace e tempestivo.

La tomografia può essere dannosa durante la gravidanza

Una donna incinta deve rinunciare alla maggior parte dei farmaci e dei servizi medici a causa dei loro effetti negativi sul feto. Pertanto, la risonanza magnetica durante la gravidanza può essere eseguita solo quando urgentemente necessaria; in altri casi, è meglio posticipare la procedura diagnostica. Scopriremo come la risonanza magnetica degli organi interni della madre influisce sul futuro bambino e se è possibile pianificare una gravidanza se una donna ha recentemente fatto una risonanza magnetica.

Il principio della risonanza magnetica e il suo effetto sul corpo umano

Il metodo della risonanza magnetica si basa sulla risposta dei nuclei degli atomi di elementi chimici quando esposti a un campo magnetico ad alta intensità. Tutti i tessuti umani differiscono nei tipi di cellule di cui sono composti. Le cellule hanno anche differenze di struttura, quindi reagiscono in modo diverso alle onde elettromagnetiche. Il tomografo registra molto accuratamente le risposte degli atomi e le converte in una rappresentazione grafica delle informazioni. Pertanto, la diagnosi si traduce in immagini di alta qualità di organi interni e tessuti in varie proiezioni..

Con l'avvento di questo metodo di ricerca sugli esseri umani, ci sono alcune preoccupazioni. Termini come "radiazione elettromagnetica", "campo magnetico", "tensione" e ancor di più - "alta tensione" hanno sempre causato paura tra l'umanità. In precedenza, la procedura diagnostica era chiamata risonanza magnetica nucleare, il che lo rendeva ancora più spaventato: fa paura immaginare come qualcosa che agisce a livello vigoroso possa influenzare una persona. Scopriremo se l'effetto della risonanza magnetica sul corpo è così pericoloso e se è possibile eseguire la risonanza magnetica durante la gravidanza.

Possibili rischi di diagnostica

La gravidanza non è il momento migliore per sperimentare. Le future mamme devono rinunciare a tutto ciò che può influire negativamente sul feto. Ciò include anche medicinali ed erbe medicinali. Ma ci sono patologie che possono portare più danni al nascituro rispetto al trattamento di questa malattia. La prescrizione di farmaci dovrebbe essere giustificata e valutata rispetto ai potenziali rischi che comportano. Pertanto, la diagnosi deve essere verificata esaminando attentamente la donna incinta..

I raggi X sono uno dei metodi diagnostici più popolari ed economici. Ma è associato alle radiazioni: durante l'esame, il paziente riceve una dose di radiazioni, che può avere conseguenze negative per la gravidanza, soprattutto nelle prime fasi. Pertanto, per una donna incinta, è consigliabile sostituire la radiografia con altri metodi di ricerca relativamente sicuri. Uno di questi è la risonanza magnetica.

La pratica a lungo termine ha dimostrato che la risonanza magnetica è completamente sicura per gli esseri umani. Pertanto, la diagnostica sul tomografo non danneggia la salute della donna e del suo futuro bambino. Durante il II e III trimestre, questa procedura è prescritta senza paura. Ma nelle prime fasi della gravidanza (I trimestre), i medici raccomandano di abbandonare la risonanza magnetica se non è urgentemente necessaria. Dopotutto, è durante questo periodo che vengono deposti tutti gli organi del feto.

Gli studi sugli animali hanno dimostrato che la risonanza magnetica non influisce negativamente all'inizio della gravidanza. Pertanto, nelle prime 12 settimane, tale procedura non viene eseguita esclusivamente ai fini della rete di sicurezza: tali esperimenti non sono stati effettuati sull'uomo..

MRI e pianificazione della gravidanza

Si raccomanda a una donna che sta pianificando una gravidanza di sottoporsi a test e test per identificare malattie che potrebbero interferire con il concepimento o il portamento di un bambino. E questo è semplicemente necessario se non riesce a rimanere incinta per un lungo periodo (1 anno o più). A volte viene prescritta la risonanza magnetica per questo scopo. Usando questo metodo, puoi vedere cosa non mostrerà una radiografia o un'ecografia degli organi della futura mamma. La pianificazione della gravidanza dopo la risonanza magnetica è possibile immediatamente, poiché la procedura non ha conseguenze per il corpo della donna. Se la diagnosi ha mostrato la presenza di patologie, è meglio pianificare un bambino dopo una cura riuscita.

Quando si pianifica una gravidanza, la risonanza magnetica è il modo migliore per scoprire la presenza di possibili malattie di cui la futura mamma potrebbe non essere a conoscenza. E la salute ideale di una donna riduce notevolmente i rischi di avere un bambino con patologie congenite..

A volte capita che subito dopo una risonanza magnetica, una donna noti i primi segni di gravidanza. Ciò significa che la procedura è stata eseguita con un ovulo già formato. Ma non c'è bisogno di preoccuparsi delle possibili conseguenze per il feto, che ha appena iniziato la sua formazione. Ci sono casi in cui le donne, non conoscendo la loro posizione, sono state esaminate su un tomografo. Hanno dato alla luce bambini sani senza alcuna anomalia, perché la procedura è sicura per tutti..

Quando è necessaria la diagnostica

La risonanza magnetica durante la gravidanza è prescritta solo per confermare o negare una diagnosi che minaccia la salute o la vita di una donna incinta o di un feto. Accettabile:

  • Eseguire la risonanza magnetica della colonna vertebrale per lesioni e patologie (spostamento dei dischi, ernie intervertebrali);
  • Esame degli organi pelvici, se l'ecografia non ha dato i risultati desiderati;
  • Risonanza magnetica della testa e del cervello durante la gravidanza, se c'è il sospetto di un tumore;
  • Esecuzione di una procedura per identificare malattie del sistema nervoso centrale;
  • Esame, se i test non sono normali e le ragioni delle deviazioni non sono determinate da altri tipi di diagnostica.

Se si sospetta un cancro, può essere eseguita una risonanza magnetica con mezzo di contrasto per esaminare da vicino le condizioni dei tessuti molli. Questo è l'unico modo per rilevare neoplasie da 1 mm di diametro e determinarne il tipo. Tuttavia, il mezzo di contrasto è controindicato nel primo trimestre. In un secondo momento, il contrasto è accettabile, ma solo se la donna non è allergica alla composizione del contrasto iniettato. È sicuro sia per la madre che per il feto, poiché non entra in reazioni all'interno del corpo e viene rapidamente espulso da esso. Ma i medici sono riassicurati e non hanno fretta di prescrivere un simile studio alla futura mamma..

Quando viene prescritta una tomografia fetale

Durante la gravidanza, la risonanza magnetica può essere prescritta per esaminare non solo la donna, ma anche il nascituro. La necessità di tale procedura sorge se:

  • L'esame ecografico del feto è impossibile a causa dell'obesità materna.
  • Il feto è posizionato in modo errato, il che rende difficile studiarlo in altri modi.
  • I risultati dello screening hanno mostrato patologie dello sviluppo fetale e devono essere confermate o confutate prima dell'interruzione artificiale della gravidanza per motivi medici..

Durante la gravidanza, una risonanza magnetica del feto viene eseguita raramente: per tracciarne lo sviluppo, sono sufficienti i dati ottenuti dallo studio del sangue della madre e dall'ecografia del nascituro. Questo metodo di ricerca viene utilizzato nei casi in cui si pone la questione di mantenere o interrompere la gravidanza..

Controindicazioni

Questo tipo di diagnosi è controindicato per una donna incinta nei seguenti casi:

  • È in corso il primo trimestre di gravidanza. Questa è una controindicazione relativa, ma di solito i medici consigliano di aspettare fino all'inizio del secondo trimestre.
  • La donna pesa oltre 130-200 kg. Il dispositivo è progettato per un determinato carico, il cui valore massimo differisce per i diversi modelli di tomografi.
  • La donna ha oggetti metallici che non possono essere rimossi prima della procedura (corone dentali metalliche, impianti, pacemaker e fili).
  • La futura mamma soffre di epilessia. Può verificarsi un attacco all'interno della macchina, soprattutto se la donna è preoccupata.
  • Esiste un'allergia alla composizione del mezzo di contrasto o una storia di asma bronchiale, febbre da fieno (questa controindicazione si applica solo alla risonanza magnetica con contrasto).

Una delle controindicazioni alla risonanza magnetica durante la gravidanza è la claustrofobia (paura degli spazi ristretti). All'interno dell'apparato, in questo caso, potrebbe provare una forte paura, la futura mamma non sarà in grado di rimanere immobile. Lo stress è dannoso per un bambino e le immagini sfocate da movimenti caotici non daranno un'idea corretta dello stato di salute di una donna incinta. Tuttavia, c'è un'eccezione: questa è una risonanza magnetica del cervello. Può essere eseguito immergendo solo la testa nel tomografo, mentre tutto il corpo rimane all'esterno e la donna vede lo spazio aperto..

Il mito principale sulla risonanza magnetica è che la procedura è pericolosa per la vita di un paziente se decide di eseguirla con impianti o altri oggetti metallici. Le persone raccontano storie che il metallo si arroventa, lascia ustioni e talvolta oggetti metallici vengono estratti dal corpo sotto l'influenza di un campo magnetico ad alta intensità. Ma tutto questo è finzione. La presenza di metallo su una risonanza magnetica non danneggerà nemmeno una donna incinta e il suo feto. L'unica possibile conseguenza sono risultati distorti della ricerca. Ma questo è solo se stiamo parlando di un ferromagnete metallico. Il resto dei metalli non influisce sull'affidabilità della diagnosi. Pertanto, verifica con il tuo medico di cosa sono fatte le tue protesi o apparecchi ortodontici..


L'esecuzione di una scansione MRI durante la gravidanza è sicura sia per il feto che per la futura mamma. Questo studio fornisce informazioni più accurate rispetto ad altri metodi diagnostici. Ma ai fini dell'assicurazione durante il periodo di gravidanza, è prescritto solo in situazioni eccezionali. Ad esempio, se i risultati dell'ecografia mostrano malformazioni fetali. In questo caso, la risonanza magnetica è necessaria per prendere la decisione corretta e razionale di mantenere o interrompere la gravidanza..

MRI con contrasto incinta.

  • 10 novembre 2015
  • Risposte

La nostra scelta

Alla ricerca dell'ovulazione: follicolometria

Consigliato

I primi segni di gravidanza. Sondaggi.

Sofya Sokolova ha pubblicato un articolo su Sintomi della gravidanza, 13 settembre 2019

Consigliato

Wobenzym aumenta la probabilità di concepimento

Consigliato

Massaggio ginecologico: l'effetto è fantastico?

Irina Shirokova ha pubblicato un articolo su Gynecology, 19 settembre 2019

Consigliato

AMG - ormone anti-mulleriano

Sofya Sokolova ha pubblicato un articolo su Analyzes and Surveys, 22 settembre 2019

Consigliato

Argomenti popolari

Autore: Mamma in un cubo)))
Creato 9 ore fa

Autore: TanyaParf
Creato 22 ore fa

Autore: // Ira //
Creato 3 ore fa

Autore: Impulse
Creato 15 ore fa

Autore: Qwerty30
Creato 3 ore fa

Autore: Sasha95
Creato 18 ore fa

Autore: Sunny Angel
Creato 14 ore fa

Autore: Alena_1985
Creato 22 ore fa

Autore: DocaBudet
Creato 22 ore fa

Autore: Maria 84
Creato 20 ore fa

Informazioni sul sito

Link veloci

  • Informazioni sul sito
  • I nostri autori
  • Aiuto del sito
  • Pubblicità

Sezioni popolari

  • Forum di pianificazione della gravidanza
  • Grafici della temperatura basale
  • Biblioteca sulla salute riproduttiva
  • Recensioni di cliniche sui medici
  • Comunicazione nei club per PDR

I materiali pubblicati sul nostro sito sono a scopo informativo e sono destinati a scopi educativi. Si prega di non usarli come consiglio medico. La determinazione della diagnosi e la scelta di un metodo di trattamento rimane una prerogativa esclusiva del medico curante!

La risonanza magnetica dovrebbe essere eseguita quando si pianifica una gravidanza??

S.A. Cherkasova risponde:
radiologo di altissima categoria

Quando si pianifica una gravidanza, anche se non ci sono problemi di salute, è consigliabile eseguire una risonanza magnetica delle seguenti parti: il cervello e i suoi vasi, gli organi della cavità addominale e dello spazio retroperitoneale, la piccola pelvi.

Medici esperti

Dottore di altissima categoria

Pashkova Anna Alexandrovna

Candidato di scienze mediche

Alexandrov Timofey Alexandrovich

Tomografo di qualità professionale

  • Tensione magnetica
    campi - 1,5 T (campo alto)
  • Alta qualità dell'immagine
  • Fette sottili
  • Tutti i tipi di esami MRI

Com'è la procedura di esame MRI

Registrazione dello studio di tua scelta *
su discosu nastrosu una chiavetta USB

Domande frequenti sugli esami MRI

Hai domande sulla risonanza magnetica?

Chiedi ai nostri dottori

Hai domande sulla risonanza magnetica?

Fai una domanda ai nostri medici

Hai domande sulla risonanza magnetica?

Fai una domanda ai nostri medici

Hai domande sulla risonanza magnetica?

Fai una domanda ai nostri medici

Hai domande sulla risonanza magnetica?

Chiedi ai nostri dottori

Hai domande sulla risonanza magnetica?

Chiedi ai nostri dottori

Hai domande sulla risonanza magnetica?

Chiedi ai nostri dottori

Hai domande sulla risonanza magnetica?

Fai una domanda ai nostri medici

Ti contatterò
nel futuro prossimo

Decrittografia entro 30 minuti

Dopo la procedura, un radiologo esperto effettuerà una trascrizione in mezz'ora.

Registrazione dei risultati della ricerca

Puoi ottenere lo studio in un mezzo conveniente per te, oltre a scegliere diverse opzioni.

Cliccando sul pulsante "Registrati", acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi della Legge Federale del 27.07.2006, n. 152-FZ "Dati Personali".

Feedback sul lavoro del centro

Siamo arrivati ​​al centro dall'Estonia, Tallinn. Mio marito ed io abbiamo eseguito molte procedure: cervello, vasi sanguigni, cavità addominale, tessuti molli del collo. Tutto è veloce, di alta qualità, la risposta è a portata di mano. Grazie! Consiglierò il tuo centro ai miei amici. E se sarà nuovamente necessaria la risonanza magnetica, verremo da te.

Vorrei ringraziare tutto il personale per il servizio attento. Tutto era molto "in stile pietroburghese". Grazie! Tutta salute! Quindi mantieni il marchio in futuro. Successo in tutti i tuoi sforzi!

Il centro mi ha impressionato con la nuova ristrutturazione e le nuove attrezzature moderne. La procedura di esame, due parti della colonna vertebrale, è stata accompagnata da musica classica e una leggera "brezza", è stata calma e confortevole.

Mi piace molto il tuo centro, i servizi, il servizio. Controllato per la sesta volta in 2 anni. Vado solo da te. Molto comodo, comodo. Personale qualificato. Grazie mille a tutti. Vorrei inoltre segnalare la dott.ssa Cherkasova S.A..

Mi sono iscritto a uno studio di notte. Arrivato in anticipo, ma tutto è stato fatto in modo rapido, chiaro e, come concordato, a un prezzo più ribassato. Grazie mille per l'ottimo servizio.

Hai fatto la tua risonanza magnetica una settimana fa. Tutto è molto veloce, educato e, soprattutto, trascrizione di alta qualità e conclusione del medico. Grazie! Mi sono anche iscritto al tuo gruppo VK, e se ne avessi ancora bisogno?)))

Ero molto preoccupato prima dell'esame, ma il personale della clinica mi ha rassicurato ed è andato tutto bene, grazie! Il risultato è stato pronto quasi immediatamente, il che mi ha reso molto felice! Ambiente gentile e accogliente!

Pro per i pazienti

È possibile la presenza di un accompagnatore nella sala MRI

Wi-Fi, tè e caffè per i visitatori del centro

Comodo orario di lavoro del centro

Cuffie con musica per una risonanza magnetica confortevole

Feedback sul lavoro del centro

Siamo arrivati ​​al centro dall'Estonia, Tallinn. Mio marito ed io abbiamo eseguito molte procedure: cervello, vasi sanguigni, cavità addominale, tessuti molli del collo. Tutto è veloce, di alta qualità, la risposta è a portata di mano. Grazie! Consiglierò il tuo centro ai miei amici. E se sarà nuovamente necessaria la risonanza magnetica, verremo da te.

Vorrei ringraziare tutto il personale per il servizio attento. Tutto era molto "in stile pietroburghese". Grazie! Tutta salute! Quindi mantieni il marchio in futuro. Successo in tutti i tuoi sforzi!

Il centro mi ha impressionato con la sua nuova ristrutturazione e le moderne attrezzature. La procedura per l'esame di 2 sezioni della colonna vertebrale è stata accompagnata da musica classica e una leggera "brezza", è stata calma e confortevole.

Mi piace molto il tuo centro, i servizi, il servizio. Controllato per la sesta volta in 2 anni. Vado solo da te. Molto comodo, comodo. Personale qualificato. Grazie mille a tutti. Vorrei anche sottolineare che la dott.ssa Cherkasova S.A..

Mi sono iscritto a uno studio di notte. Arrivato in anticipo, ma tutto è stato fatto in modo rapido, chiaro e, come concordato, ad un prezzo più ribassato. Grazie mille per l'ottimo servizio.

Hai fatto la tua risonanza magnetica una settimana fa. Tutto è molto veloce, educato e, soprattutto, una trascrizione di alta qualità e la conclusione di un medico. Grazie! Mi sono anche iscritto al tuo gruppo VK, e se ne avessi ancora bisogno?)))

Ero molto preoccupato prima dell'esame, ma il personale della clinica mi ha rassicurato ed è andato tutto bene, grazie! Il risultato è stato pronto quasi immediatamente, il che mi ha reso molto felice! Atmosfera gentile e accogliente!

  • cervello
  • ghiandola pituitaria
  • orbite
  • seni
  • cervicale
  • toracica
  • lombosacrale
  • coccige
  • vasi cerebrali
  • vasi del collo
  • articolazione del ginocchio
  • articolazione della spalla
  • articolazione del gomito
  • articolazioni dell'anca
  • caviglia
  • articolazione del polso
  • Articolazioni dell'ATM
  • spazzole
  • piedi
  • articolazioni sacroiliache
  • piccolo bacino
  • addominale
  • Urografia RM
  • Colangiografia MR
  • ghiandole mammarie
  • scroto
  • prostata
  • tessuti molli del collo
  • tessuti molli dei glutei
  • tessuti molli degli arti
  • Risonanza magnetica della testa
  • Risonanza magnetica della colonna vertebrale
  • Risonanza magnetica delle navi
  • Risonanza magnetica delle articolazioni
  • Risonanza magnetica degli organi
  • Risonanza magnetica dei tessuti molli
  • MRI del sistema nervoso centrale

È prevista una rampa per i cittadini con disabilità

Versione mobile del sito

Versione completa del sito

Le informazioni sulla pagina sono fornite in conformità con la legge federale "Sulle basi della protezione della salute dei cittadini nella Federazione Russa" 323 FZ, la legge della Federazione Russa "Sulla protezione dei diritti dei consumatori" N 2300-1 e il Decreto del governo della Federazione Russa del 4 ottobre 2012 N 1006.
LLC "MRT" (registrata il 02.09.2008 dall'Ispettorato interdistrettuale del Servizio fiscale federale n. 15 per San Pietroburgo con il numero di registrazione statale principale 1089 8473 4342 0) © 2008–2020. Licenza per svolgere attività medica n. 78-01 - 0038 93 del 13 settembre 2013.
Informazioni sul copyright

Ci sono rischi di risonanza magnetica durante la gravidanza?

La risonanza magnetica è un metodo non invasivo per esaminare il corpo. È considerata una delle tecnologie più avanzate per la diagnosi precoce di malattie gravi. Pertanto, sempre più spesso è necessario eseguire una risonanza magnetica durante la gravidanza, il che solleva molte domande per i pazienti in posizione. Nonostante la sicurezza delle radiazioni magnetiche, ci sono una serie di controindicazioni alla procedura..

A cosa serve la tomografia?

Quando si trasporta un bambino, si verificano spesso cambiamenti ormonali nel corpo femminile, compaiono processi infiammatori latenti e le malattie croniche sono esacerbate. Molte donne sperimentano un calo dell'immunità, affrontano patologie virali o fungine.

Il problema principale per i medici è la scelta del metodo diagnostico più sicuro in cui non vi è alcun rischio per lo sviluppo dell'embrione. Tutte le procedure basate sui raggi X sono vietate. Pertanto, la risonanza magnetica rimane praticamente l'unico modo per rilevare pericolose anomalie e neoplasie in una futura madre..

Indicazioni

I medici raccomandano di eseguire la risonanza magnetica per le donne incinte nel 2-3 trimestre, quando il feto ha formato i principali organi e sistemi. Spesso, durante lo screening, il ginecologo ostetrico nota momenti negativi nello sviluppo del bambino, anomalie del cuore, del cervello, dei reni o del fegato.

La risonanza magnetica aiuta a condurre un esame accurato e informativo dell'embrione, per confutare o confermare una diagnosi difficile. La procedura viene utilizzata se l'ecografia standard viene messa in discussione e c'è bisogno di un "secondo parere" di specialisti.

La risonanza magnetica durante la gravidanza viene utilizzata anche per uno studio completo di malattie o patologie identificate in una donna:

  • tumori ipofisari che interrompono il sistema ormonale;
  • malattie dell'apparato digerente, urinario e nervoso;
  • difetti cardiaci, presenza di un accordo;
  • neoplasie nel cervello o nel midollo spinale;
  • ricerca di metastasi.

Tra le indicazioni specifiche per la risonanza magnetica che si presentano durante la gestazione:

  • infezioni respiratorie o digestive rare;
  • lesioni gravi o fratture dopo un incidente, cadute;
  • tumori degli organi riproduttivi (ovaie, utero);
  • forte dolore e spasmi nella colonna vertebrale, esacerbazione della nevralgia;
  • anomalie ossee congenite che possono interferire con il parto naturale;
  • sospetto di emorragia interna;
  • per diversi anni prima della gravidanza, la donna è stata sottoposta a impianto articolare, intervento chirurgico all'utero;
  • la necessità di valutare le condizioni della cicatrice o del polipo uterino;
  • basso attaccamento della placenta dopo un precedente taglio cesareo;
  • presentazione errata del bambino.

La RM è consigliata se un esame ecografico ha rivelato le anomalie più gravi nel feto che sono incompatibili con la vita. Di norma, in questo caso, devi ricorrere all'aborto, quindi la tomografia aiuta a escludere un errore fatale..

Deve essere eseguita quando si individua una briciola di difetti cardiaci, che deve essere operata entro poche ore dal parto: le immagini diventano la base per programmare futuri interventi chirurgici, consentendo di valutare correttamente le possibilità di sopravvivenza e recupero..

L'esecuzione di una risonanza magnetica durante la gravidanza è una procedura obbligatoria per le donne che hanno subito un cancro o sono in remissione a lungo termine. Con l'aiuto della radiazione elettromagnetica, gli oncologi identificano i più piccoli focolai patologici nei tessuti molli e negli organi, decidono se interrompere o la possibilità di trattamento dopo il parto.

Influenza della risonanza magnetica sulla pianificazione della gravidanza

La risonanza magnetica è stata utilizzata attivamente per oltre 20 anni. Numerosi studi condotti da medici diagnostici di centri medici europei hanno dimostrato che il campo magnetico non produce radiazioni pericolose, non si accumula nei tessuti molli e negli organi riproduttivi di una donna. Infatti, l'effetto tossico della risonanza magnetica sulla gravidanza non è stato dimostrato e la risonanza magnetica è spesso raccomandata per la diagnosi di infertilità, durante la pianificazione del concepimento.

La risonanza magnetica può essere eseguita durante la gravidanza

Con tutta la comprovata sicurezza della tecnica, la risonanza magnetica durante la gravidanza può essere utilizzata solo con l'approvazione dell'ostetrico che osserva la donna. Esamina gli ultimi test, controlla gli indicatori dell'attività fetale, fornisce raccomandazioni sulla preparazione per la procedura.

Con maggiore nervosismo, il ginecologo determina su base naturale i sedativi oi farmaci consentiti che possono ridurre l'eccitabilità del paziente.

Se sia possibile eseguire una procedura di risonanza magnetica in una fase iniziale della gravidanza dipende in gran parte dalle indicazioni e dalle condizioni della paziente. Con una serie di patologie, è difficile condurre uno studio in un altro modo:

  • tumori nella parte posteriore del seno;
  • neoplasie nel cervello;
  • cambiamenti nei vasi sanguigni, aneurismi.

La risonanza magnetica è consigliata per una serie di vantaggi:

  • mostra i risultati con una precisione del 98%;
  • non ci sono tagli o forature;
  • non provoca dolore;
  • la capacità di rilevare neoplasie di dimensioni comprese tra 0,1-0,5 mm.


Le donne incinte possono avere una risonanza magnetica cerebrale? Oggi, la tomografia basata sulla radiazione elettromagnetica rimane l'unico modo per diagnosticare in modo sicuro e qualitativo le ragazze in una "posizione interessante" Aiuta a identificare la fonte di mal di testa dolorosi, ipertensione e previene lo sviluppo di un ictus.

Risonanza magnetica precoce

Nonostante la comprovata sicurezza, l'uso della risonanza magnetica all'inizio della gravidanza non è raccomandato. Questo è il periodo più delicato della formazione delle terminazioni nervose, del cervello e di tutti gli organi interni..

Pertanto, i medici cercano di evitare qualsiasi intervento, l'uso di farmaci e procedure. Ma le osservazioni hanno dimostrato che non è stata registrata una singola deviazione dallo sviluppo in un bambino la cui madre ha subito radiazioni magnetiche durante la gestazione..

Controindicazioni per la diagnosi

Oltre alla gravidanza a 1-3 mesi, ci sono una serie di controindicazioni per le quali le tecniche di risonanza magnetica non vengono utilizzate:

  1. Pacemaker installato (il campo elettromagnetico distrugge i microcircuiti, quindi la situazione è pericolosa per la vita del paziente).
  2. Impianti in lega metallica.
  3. Clip speciali sull'aorta o sulle vene.
  4. Peso corporeo da 120 kg.
  5. Insufficienza cardiaca acuta.
  6. Disturbi nervosi, sovraeccitazione.

Per la claustrofobia o il peso corporeo superiore a 120-140 kg, i medici raccomandano una scansione a scansione aperta. Una paziente incinta può chiedere a un partner di partecipare a tale diagnosi per ridurre l'ansia e lo stress..

Caratteristiche dell'uso della tomografia per le future mamme

Nel 3 ° trimestre, i ginecologi consigliano di eseguire la scansione stando sdraiati su un fianco. Questo allevierà la pressione dell'utero allargato sui vasi sanguigni. Lo scanner inizia a funzionare 5-10 minuti dopo aver preso una posa: è necessario che il bambino smetta di mostrare una maggiore attività. La risonanza magnetica per le donne in gravidanza non deve essere eseguita con l'introduzione del contrasto: una sostanza con sali di gadolinio a volte provoca una grave reazione allergica.

Diagnostica cerebrale

La risonanza magnetica del cervello e dei vasi sanguigni durante la gravidanza viene eseguita al meglio in uno speciale apparato di tipo aperto. Ciò consente di scansionare solo la testa e il cingolo scapolare, il che è virtualmente sicuro per l'embrione. Indicazioni principali:

  • ictus;
  • un forte calo della vista;
  • svenimenti frequenti;
  • convulsioni;
  • oncologia.

La risonanza magnetica della testa durante la gravidanza aiuta a stabilire tempestivamente la patologia della ghiandola tiroidea, che influisce negativamente sullo sviluppo dell'embrione.

Diagnostica della colonna vertebrale

Una risonanza magnetica della colonna vertebrale può essere eseguita durante la gravidanza se ci sono crampi e grave debolezza agli arti inferiori. Sono provocati da un cambiamento nel centro di gravità nel 2-3 trimestre, che è irto di forti dolori. È altrettanto importante determinare una diagnosi accurata per le seguenti patologie:

  • osteocondrosi;
  • violazione della circolazione sanguigna nella piccola pelvi;
  • tumore maligno;
  • dolore acuto nella zona pubica con sinfisite.

La procedura viene eseguita senza contrasto e non richiede più di 20 minuti.

Studia con il contrasto

L'agente di contrasto contiene particelle di gadolinio metallico, che penetra facilmente nella placenta nel sangue del bambino. Recenti studi di ginecologi hanno dimostrato che la sostanza si accumula negli organi, provocando una reazione allergica. Pertanto, la risonanza magnetica con contrasto non è raccomandata durante la gravidanza in qualsiasi momento.

RM fetale

Un esame MRI completo del feto durante la gravidanza viene eseguito solo come indicato dall'ostetrico. Viene utilizzato solo per le patologie più complesse che non possono essere diagnosticate con altri metodi. La tomografia consente di valutare la completezza dello sviluppo degli organi e del cervello di un bambino, per vedere le violazioni nella fase iniziale.

Quanto tempo dopo una risonanza magnetica puoi rimanere incinta

La sicurezza della risonanza magnetica è stata praticamente dimostrata all'inizio della gravidanza. I ginecologi monitorano costantemente le condizioni dei pazienti dopo la procedura e affermano con sicurezza che il campo elettromagnetico non influisce sul concepimento. Pertanto, puoi rimanere incinta in qualsiasi momento senza il rischio di aborto spontaneo o sviluppo anormale dell'embrione..

Risonanza magnetica e gravidanza

16/11/2019 7679 ≈ 34 minuti per la lettura

Candidato di scienze mediche

Sommario

  • La risonanza magnetica è sicura per le donne in gravidanza, quali sono le controindicazioni?
  • A quale scopo viene prescritta la risonanza magnetica per le donne in gravidanza??
  • Cosa mostrerà una risonanza magnetica durante la gravidanza?
  • Risonanza magnetica all'inizio della gravidanza
  • Risonanza magnetica nel secondo e terzo trimestre di gravidanza
  • Possono esserci conseguenze negative dopo la risonanza magnetica durante la gravidanza??
  • RM fetale: quando possibile, per quale scopo
  • MRI del cervello durante la gravidanza
  • Risonanza magnetica durante la pianificazione della gravidanza
  • Contrasto durante la gravidanza
  • Risonanza magnetica dell'utero durante la gravidanza
  • Risonanza magnetica del bacino durante la gravidanza
  • Risonanza magnetica della colonna vertebrale durante la gravidanza
  • Risonanza magnetica di una cicatrice sull'utero durante la gravidanza
  • Risonanza magnetica degli organi addominali durante la gravidanza
  • Risonanza magnetica per gravidanza ectopica

La risonanza magnetica è sicura per le donne in gravidanza, quali sono le controindicazioni?

La prima domanda per una donna incinta, quando un medico prescrive uno studio su una tomografia magnetica, è se danneggerà il suo bambino, se influenzerà negativamente il corso della gravidanza.

La risonanza magnetica durante la gravidanza è sicura e, in assenza di controindicazioni, è innocua sia per la donna che per il feto.

A quale scopo viene prescritta la risonanza magnetica per le donne in gravidanza??

La risonanza magnetica durante la gravidanza non è uno studio di prima linea, ma è una componente importante dello screening per la salute della madre e del bambino. Inizialmente vengono eseguiti test di laboratorio di routine e esami ecografici e solo quando compaiono anche i minimi sospetti di patologia nella madre o nel feto, sorge la domanda sulla necessità di una diagnosi più accurata. Con l'aiuto della risonanza magnetica, puoi vedere chiaramente la struttura di qualsiasi organo, perché il dispositivo scansiona accuratamente l'organo esaminato strato per strato.

Inoltre, la risonanza magnetica viene eseguita al posto degli ultrasuoni, quando, a causa di donne in sovrappeso, è difficile considerare se tutto è in ordine con il bambino..

Le indicazioni per la nomina di una risonanza magnetica da parte del feto sono casi in cui:

  • non è possibile con l'aiuto degli ultrasuoni esaminare in dettaglio tutte le parti del feto se si trova nell'utero senza successo,
  • è necessario escludere malattie genetiche che sono comparse durante la gravidanza,
  • è necessario identificare i motivi per cui i battiti cardiaci fetali sono scarsamente ascoltati, perché il feto è in ritardo nello sviluppo, o per identificare il grado di danno cerebrale in caso di carenza di ossigeno in caso di violazione dell'afflusso di sangue attraverso la placenta della madre,
  • ci sono sospetti della comparsa di anomalie (disturbi dello sviluppo) di un organo o sistema, questo è necessario affinché il bambino possa essere adeguatamente trattato durante la gravidanza (intrauterina) o immediatamente dopo il parto.

È possibile sottoporsi a una TAC per le donne in gravidanza, quali sono le conseguenze per il feto, le donne?

Non esiste un'unica risposta corretta, nessuno dirà se è possibile eseguire una risonanza magnetica cerebrale durante la gravidanza. Entro la fine del secolo scorso, gli esperti hanno affermato che la diagnostica magnetica del corpo è dannosa sia per la madre che per il feto. Tuttavia, i vantaggi della risonanza magnetica vengono rivelati ogni anno..

Oggi, la maggior parte dei medici diagnostici dirà che puoi eseguire una risonanza magnetica del cervello per le donne incinte. Ma portare un feto è una controindicazione relativa alla ricerca. È visto piuttosto come una riassicurazione e prevenzione delle mutazioni genetiche. Ciò è particolarmente vero per il primo trimestre di gravidanza, i primi tre mesi.

Il problema della possibilità di condurre la risonanza magnetica del cervello fetale durante la gravidanza è apparso durante il periodo di innovazione della tomografia magnetica come metodo di ricerca medica. Quindi, a causa dell'imperfezione del dispositivo diagnostico, specialisti e pazienti hanno sviluppato una ferma opinione che un campo magnetico è dannoso per una madre e un nascituro..

I primi tomografi magnetici erano dispositivi imperfetti che emettevano un forte rumore ed era angusto e caldo all'interno durante lo studio. Quindi, le pazienti incinte hanno ceduto a disagio psicologico piuttosto che fisiologico reale. Le future mamme dovevano trascorrere una media di 30 minuti nel tomografo. Ciò ha causato disagio e intimidazione a coloro che non hanno familiarità con la medicina e l'informatica..

I moderni tomografi magnetici, a differenza di quelli vecchi, sono dispositivi silenziosi e spaziosi, lo studio in cui non porta disagio. I dispositivi sono dotati di dispositivi di riduzione del rumore. Ciò elimina l'influenza del rumore acustico sullo stato psicologico delle donne in gravidanza..

Il principio della risonanza magnetica e il suo effetto sul corpo umano

Il metodo della risonanza magnetica si basa sulla risposta dei nuclei degli atomi di elementi chimici quando esposti a un campo magnetico ad alta intensità. Tutti i tessuti umani differiscono nei tipi di cellule di cui sono composti. Le cellule hanno anche differenze di struttura, quindi reagiscono in modo diverso alle onde elettromagnetiche. Il tomografo registra molto accuratamente le risposte degli atomi e le converte in una rappresentazione grafica delle informazioni. Pertanto, la diagnosi si traduce in immagini di alta qualità di organi interni e tessuti in varie proiezioni..

Con l'avvento di questo metodo di ricerca sugli esseri umani, ci sono alcune preoccupazioni. Termini come "radiazione elettromagnetica", "campo magnetico", "tensione" e ancor di più - "alta tensione" hanno sempre causato paura tra l'umanità. In precedenza, la procedura diagnostica era chiamata risonanza magnetica nucleare, il che lo rendeva ancora più spaventato: fa paura immaginare come qualcosa che agisce a livello vigoroso possa influenzare una persona. Scopriremo se l'effetto della risonanza magnetica sul corpo è così pericoloso e se è possibile eseguire la risonanza magnetica durante la gravidanza.

Come viene eseguita la risonanza magnetica per le donne incinte??

Prima della tomografia, la futura donna in travaglio riceverà un breve consulto su come verrà condotto lo studio. Saranno anche sicuri di mettere in guardia su tutti i tipi di controindicazioni (lo considereremo di seguito). Successivamente, la donna incinta si sdraia su uno speciale tavolo mobile, sul quale viene posta in una macchina per la risonanza magnetica e viene eseguita la diagnosi stessa.

Questa ricerca è completamente indolore e non c'è motivo di preoccuparsi. Durante lo studio, al paziente è vietato muoversi per evitare di ricevere immagini e risultati di bassa qualità.

L'unico disagio di questa diagnosi è il forte rumore prodotto dalla macchina per la risonanza magnetica. Per ridurlo, al paziente verrà chiesto di indossare cuffie speciali. A seconda dell'area oggetto di studio, la diagnosi durerà dai 20 ai 50 minuti (in alcuni casi può essere anche più lungo).

Possibili rischi di diagnostica

La gravidanza non è il momento migliore per sperimentare. Le future mamme devono rinunciare a tutto ciò che può influire negativamente sul feto. Ciò include anche medicinali ed erbe medicinali. Ma ci sono patologie che possono portare più danni al nascituro rispetto al trattamento di questa malattia. La prescrizione di farmaci dovrebbe essere giustificata e valutata rispetto ai potenziali rischi che comportano. Pertanto, la diagnosi deve essere verificata esaminando attentamente la donna incinta..

I raggi X sono uno dei metodi diagnostici più popolari ed economici. Ma è associato alle radiazioni: durante l'esame, il paziente riceve una dose di radiazioni, che può avere conseguenze negative per la gravidanza, soprattutto nelle prime fasi. Pertanto, per una donna incinta, è consigliabile sostituire la radiografia con altri metodi di ricerca relativamente sicuri. Uno di questi è la risonanza magnetica.

La pratica a lungo termine ha dimostrato che la risonanza magnetica è completamente sicura per gli esseri umani. Pertanto, la diagnostica sul tomografo non danneggia la salute della donna e del suo futuro bambino. Durante il II e III trimestre, questa procedura è prescritta senza paura. Ma nelle prime fasi della gravidanza (I trimestre), i medici raccomandano di abbandonare la risonanza magnetica se non è urgentemente necessaria. Dopotutto, è durante questo periodo che vengono deposti tutti gli organi del feto.

Gli studi sugli animali hanno dimostrato che la risonanza magnetica non influisce negativamente all'inizio della gravidanza. Pertanto, nelle prime 12 settimane, tale procedura non viene eseguita esclusivamente ai fini della rete di sicurezza: tali esperimenti non sono stati effettuati sull'uomo..

La risonanza magnetica è dannosa per i bambini?

Abbastanza spesso, la risonanza magnetica è prescritta per i bambini, il che provoca paura nei genitori. Sulla base delle informazioni di cui sopra, possiamo concludere che non c'è assolutamente nulla da temere qui. L'unico problema che può sorgere con i bambini è l'impossibilità di esaminare i bambini perché è difficile convincere il bambino a stare fermo per un po 'durante l'esame..

Molto dipende dall'età del bambino, più è giovane, più è difficile raggiungere la sua posizione immobile, il tomografo molto spesso li spaventa. Il motivo è che durante l'esame, il bambino viene posto in una capsula speciale e all'interno c'è molto rumore. Tutto ciò può spaventare il bambino e non sarà in grado di stare fermo. Questo fattore è l'unico ostacolo per la procedura per i bambini..

Importante! Se il bambino è piccolo e la procedura deve essere eseguita senza fallo, al bambino può essere somministrato un lieve sedativo. Non fa male fare questa ricerca, solo un po 'a disagio.


Esistono diverse controindicazioni per la risonanza magnetica, come avere un apparecchio acustico.

MRI e pianificazione della gravidanza

Si raccomanda a una donna che sta pianificando una gravidanza di sottoporsi a test e test per identificare malattie che potrebbero interferire con il concepimento o il portamento di un bambino. E questo è semplicemente necessario se non riesce a rimanere incinta per un lungo periodo (1 anno o più). A volte viene prescritta la risonanza magnetica per questo scopo. Usando questo metodo, puoi vedere cosa non mostrerà una radiografia o un'ecografia degli organi della futura mamma. La pianificazione della gravidanza dopo la risonanza magnetica è possibile immediatamente, poiché la procedura non ha conseguenze per il corpo della donna. Se la diagnosi ha mostrato la presenza di patologie, è meglio pianificare un bambino dopo una cura riuscita.

Quando si pianifica una gravidanza, la risonanza magnetica è il modo migliore per scoprire la presenza di possibili malattie di cui la futura mamma potrebbe non essere a conoscenza. E la salute ideale di una donna riduce notevolmente i rischi di avere un bambino con patologie congenite..

A volte capita che subito dopo una risonanza magnetica, una donna noti i primi segni di gravidanza. Ciò significa che la procedura è stata eseguita con un ovulo già formato. Ma non c'è bisogno di preoccuparsi delle possibili conseguenze per il feto, che ha appena iniziato la sua formazione. Ci sono casi in cui le donne, non conoscendo la loro posizione, sono state esaminate su un tomografo. Hanno dato alla luce bambini sani senza alcuna anomalia, perché la procedura è sicura per tutti..

Indicazioni per la risonanza magnetica

Se non ci sono controindicazioni sopra elencate, puoi eseguire una risonanza magnetica del cervello senza alcun timore. Tra le principali indicazioni per questo esame ci sono:

  • Malattie che colpiscono o in modo speciale compromettono le funzioni uditive o visive;
  • Trauma alla testa;
  • Varie patologie del cervello;
  • Morbo di Parkinson, Alzheimer o demenza senile;
  • Circolazione alterata.

La procedura aiuterà una persona con vari sintomi di eziologia poco chiari o segni di malessere. Può essere mal di testa persistente o ricorrente, vertigini. Per queste persone, nel processo di visita da un medico, questo tipo di esame viene assegnato in primo luogo.

Quando è necessaria la diagnostica

La risonanza magnetica durante la gravidanza è prescritta solo per confermare o negare una diagnosi che minaccia la salute o la vita di una donna incinta o di un feto. Accettabile:

  • Eseguire la risonanza magnetica della colonna vertebrale per lesioni e patologie (spostamento dei dischi, ernie intervertebrali);
  • Esame degli organi pelvici, se l'ecografia non ha dato i risultati desiderati;
  • Risonanza magnetica della testa e del cervello durante la gravidanza, se c'è il sospetto di un tumore;
  • Esecuzione di una procedura per identificare malattie del sistema nervoso centrale;
  • Esame, se i test non sono normali e le ragioni delle deviazioni non sono determinate da altri tipi di diagnostica.

Se si sospetta un cancro, può essere eseguita una risonanza magnetica con mezzo di contrasto per esaminare da vicino le condizioni dei tessuti molli. Questo è l'unico modo per rilevare neoplasie da 1 mm di diametro e determinarne il tipo. Tuttavia, il mezzo di contrasto è controindicato nel primo trimestre. In un secondo momento, il contrasto è accettabile, ma solo se la donna non è allergica alla composizione del contrasto iniettato. È sicuro sia per la madre che per il feto, poiché non entra in reazioni all'interno del corpo e viene rapidamente espulso da esso. Ma i medici sono riassicurati e non hanno fretta di prescrivere un simile studio alla futura mamma..

Le donne incinte possono eseguire la risonanza magnetica con contrasto??

Un mezzo di contrasto viene solitamente utilizzato quando è necessaria la visualizzazione di neoplasie tumorali. La risonanza magnetica si adatta perfettamente a questo compito e consente di considerare sia la struttura che le dimensioni delle metastasi.

L'agente di contrasto viene iniettato per via endovenosa, dopodiché si raccoglie nei tessuti, il che consente di studiare più chiaramente. Il tomografo, a sua volta, scansiona quest'area e il medico stima il livello di circolazione sanguigna nei tessuti dalle immagini..

Se è necessario condurre una risonanza magnetica in gravidanza con contrasto, viene eseguita nel secondo e terzo trimestre di gravidanza, poiché in questi momenti è sicuro. Tuttavia, i medici, al fine di evitare varie reazioni allergiche al contrasto, non eseguiranno inutilmente una tale diagnosi e cercheranno di sostituirla con uno studio MRI convenzionale senza l'uso di un mezzo di contrasto.

Quando viene prescritta una tomografia fetale

Durante la gravidanza, la risonanza magnetica può essere prescritta per esaminare non solo la donna, ma anche il nascituro. La necessità di tale procedura sorge se:

  • L'esame ecografico del feto è impossibile a causa dell'obesità materna.
  • Il feto è posizionato in modo errato, il che rende difficile studiarlo in altri modi.
  • I risultati dello screening hanno mostrato patologie dello sviluppo fetale e devono essere confermate o confutate prima dell'interruzione artificiale della gravidanza per motivi medici..

Durante la gravidanza, una risonanza magnetica del feto viene eseguita raramente: per tracciarne lo sviluppo, sono sufficienti i dati ottenuti dallo studio del sangue della madre e dall'ecografia del nascituro. Questo metodo di ricerca viene utilizzato nei casi in cui si pone la questione di mantenere o interrompere la gravidanza..

Riassumendo

Sulla base di quanto sopra, possiamo concludere che la procedura di risonanza magnetica viene eseguita ovunque ed è completamente sicura per gli esseri umani, per i bambini e per le donne incinte, se è necessario farlo in questi casi, la domanda non si pone. La sicurezza ottimale si basa sul rilascio di onde magnetiche invece di radiazioni ionizzanti standard durante il processo di risonanza magnetica. A causa di ciò, la procedura può essere eseguita più volte durante il corso del trattamento. Il tomografo ha un numero minimo di controindicazioni, spesso è possibile eseguire una risonanza magnetica, poiché i raggi di radiazione di risonanza magnetica sono sicuri. Tutto ciò testimonia l'universalità della procedura, un piccolo numero di controindicazioni ne consente l'utilizzo in tutte le situazioni senza eccezioni. È possibile diagnosticare una varietà di patologie. Sulla base dei risultati, il medico sviluppa un regime di trattamento.

Controindicazioni

Questo tipo di diagnosi è controindicato per una donna incinta nei seguenti casi:

  • È in corso il primo trimestre di gravidanza. Questa è una controindicazione relativa, ma di solito i medici consigliano di aspettare fino all'inizio del secondo trimestre.
  • La donna pesa oltre 130-200 kg. Il dispositivo è progettato per un determinato carico, il cui valore massimo differisce per i diversi modelli di tomografi.
  • La donna ha oggetti metallici che non possono essere rimossi prima della procedura (corone dentali metalliche, impianti, pacemaker e fili).
  • La futura mamma soffre di epilessia. Può verificarsi un attacco all'interno della macchina, soprattutto se la donna è preoccupata.
  • Esiste un'allergia alla composizione del mezzo di contrasto o una storia di asma bronchiale, febbre da fieno (questa controindicazione si applica solo alla risonanza magnetica con contrasto).

Una delle controindicazioni alla risonanza magnetica durante la gravidanza è la claustrofobia (paura degli spazi ristretti). All'interno dell'apparato, in questo caso, potrebbe provare una forte paura, la futura mamma non sarà in grado di rimanere immobile. Lo stress è dannoso per un bambino e le immagini sfocate da movimenti caotici non daranno un'idea corretta dello stato di salute di una donna incinta. Tuttavia, c'è un'eccezione: questa è una risonanza magnetica del cervello. Può essere eseguito immergendo solo la testa nel tomografo, mentre tutto il corpo rimane all'esterno e la donna vede lo spazio aperto..

Il mito principale sulla risonanza magnetica è che la procedura è pericolosa per la vita di un paziente se decide di eseguirla con impianti o altri oggetti metallici. Le persone raccontano storie che il metallo si arroventa, lascia ustioni e talvolta oggetti metallici vengono estratti dal corpo sotto l'influenza di un campo magnetico ad alta intensità. Ma tutto questo è finzione. La presenza di metallo su una risonanza magnetica non danneggerà nemmeno una donna incinta e il suo feto. L'unica possibile conseguenza sono risultati distorti della ricerca. Ma questo è solo se stiamo parlando di un ferromagnete metallico. Il resto dei metalli non influisce sull'affidabilità della diagnosi. Pertanto, verifica con il tuo medico di cosa sono fatte le tue protesi o apparecchi ortodontici..

L'esecuzione di una scansione MRI durante la gravidanza è sicura sia per il feto che per la futura mamma. Questo studio fornisce informazioni più accurate rispetto ad altri metodi diagnostici. Ma ai fini dell'assicurazione durante il periodo di gravidanza, è prescritto solo in situazioni eccezionali. Ad esempio, se i risultati dell'ecografia mostrano malformazioni fetali. In questo caso, la risonanza magnetica è necessaria per prendere la decisione corretta e razionale di mantenere o interrompere la gravidanza..

Scansione TC durante la gravidanza

La tomografia computerizzata è uno studio che utilizza i raggi X. L'esposizione a tali radiazioni può avere effetti negativi sul feto. Sulla base di ciò, la tomografia computerizzata viene prescritta in casi molto rari. Qualsiasi medico cercherà sempre, quando possibile, di sostituire la TC con l'ecografia o la risonanza magnetica.

Ad oggi, l'effetto della TC sul feto non è stato studiato al 100%, ma è anche ovvio che l'esposizione ai raggi X può influire negativamente sulla formazione di un feto in crescita. Pertanto, la gravidanza è una controindicazione assoluta alla tomografia computerizzata..

Un altro fattore che conferma il pericolo sono i cambiamenti ormonali che si verificano nel corpo di una donna incinta. Anche qui, non è completamente compreso quale reazione ci si dovrebbe aspettare da una donna incinta nel caso di una TAC..

Quanto tempo dopo una risonanza magnetica puoi rimanere incinta?

La RM (risonanza magnetica per immagini) è un metodo diagnostico ampiamente utilizzato, anche in ginecologia, per determinare possibili disturbi del sistema riproduttivo. Spesso, la risonanza magnetica è prescritta per le donne nella fase di pianificazione della gravidanza, soprattutto se ci sono sospetti di infertilità o è necessario identificare i possibili rischi che possono accompagnare il futuro sviluppo del feto..

Per alcune donne, quando prescrivono una risonanza magnetica, sorge la domanda: la diagnosi influenzerà il futuro corso della gravidanza? L'esame causerà malformazioni fetali o aborto spontaneo? Qual è la probabilità che la risonanza magnetica provochi un travaglio pretermine??

In effetti, le restrizioni alla risonanza magnetica si applicano solo ai casi in cui una donna è già incinta. Nel primo trimestre, non è consigliabile eseguire la diagnostica affatto, nel trimestre successivo, solo per motivi di salute. Il danno della risonanza magnetica al feto non è stato ancora dimostrato al 100%, ma il rischio non ne vale la pena.

Ma quando si pianifica una gravidanza, la risonanza magnetica non influisce sul futuro concepimento e sviluppo del feto. Al contrario, è la risonanza magnetica che consente di vedere quei disturbi nel funzionamento degli organi o nella struttura dei tessuti che non possono essere rilevati con altri metodi, compresi i popolari ultrasuoni. I risultati ottenuti con la risonanza magnetica durante la pianificazione di una gravidanza consentono di identificare ed eliminare tutti i problemi che potrebbero influire sul normale concepimento e sviluppo di un bambino sano..

Il concepimento può essere eseguito immediatamente dopo la risonanza magnetica, il giorno successivo. Un'eccezione è la diagnostica con contrasto: in questo caso, è necessario attendere fino a quando l'agente di contrasto viene rimosso dal corpo (di solito non ci vogliono più di 24 ore).

È possibile eseguire la tomografia per le donne incinte

Una risonanza magnetica durante il trasporto di un bambino è una procedura diagnostica accettabile, tuttavia, deve essere concordata con il medico che sta conducendo il paziente..

L'evento descritto non rappresenta un pericolo sia per il corpo della madre che per il nascituro, poiché i fenomeni di risonanza non hanno un effetto pericoloso che potrebbe comportare conseguenze indesiderate.

Il metodo è relativamente giovane e al momento non ci sono prove scientifiche affidabili degli effetti negativi delle onde magnetiche su una donna e un bambino durante il suo sviluppo intrauterino. Studi simili su popolazioni animali sono stati condotti senza rivelare alcun effetto negativo..

Caratteristiche dello studio per le future mamme

Una delle caratteristiche della diagnosi delle donne in posizione è l'impossibilità di trovare la futura mamma in una posizione “sdraiata sulla schiena” con il progredire della gravidanza. Quando si esegue la diagnostica MRI durante la gravidanza, il paziente può sdraiarsi sul lato sinistro.

Al fine di evitare la comparsa di disagio mentre si trova in uno spazio ristretto, la paziente viene posta nell'apparato con i piedi in avanti. Lo studio inizia solo dopo che il bambino smette di muoversi..

Gli esperti raccomandano di fare la risonanza magnetica per le donne incinte al mattino o alla sera, perché il bambino è più calmo durante questi periodi..

E 'Importante Conoscere La Pianificazione

Che tipo di unguento dalla schiena può essere usato durante l'allattamento?

Analisi

Durante il periodo dell'allattamento al seno, una madre premurosa cerca di proteggersi il più possibile da fattori negativi, tra cui cibo spazzatura, bevande, medicinali.

I migliori rimedi per la dermatite da pannolino nei neonati: un elenco di creme e unguenti per bambini

Parto

L'infiammazione della pelle del bambino è chiamata dermatite da pannolino o, nella fase iniziale, calore pungente.

Posso fare il bagno dopo la vaccinazione antipolio??

Nutrizione

Non ci sono informazioni su come comportarsi dopo il prossimo vaccino; in rari casi, i medici possono consigliare qualcosa. Spesso sono limitati a due o tre frasi: il bambino non dovrebbe nuotare dopo la vaccinazione e dovrebbe limitare le passeggiate.

Quanto dura la gravidanza per le donne

Infertilità

Mentre aspettano un bambino, molte donne si chiedono quante settimane dura una gravidanza. Informazioni accurate sui tempi di attesa sono essenziali per molti scopi.