Principale / Concezione

Estrazione del dente durante la gravidanza: è possibile che le donne incinte rimuovano i denti?

Un mal di denti può verificarsi in qualsiasi momento, non un'eccezione, e il periodo di gestazione. Inoltre, a causa delle caratteristiche fisiologiche durante la gravidanza, i denti di una donna sono particolarmente vulnerabili e le situazioni in cui è richiesto un trattamento urgente o l'estrazione del dente durante la gravidanza non sono affatto rare.

In linea di principio, durante il periodo di gestazione, il trattamento e l'estrazione del dente non sono molto desiderabili, motivo per cui alle future mamme si consiglia vivamente di risolvere tutti i problemi dentali nella fase di pianificazione della gravidanza. Dopotutto, una visita dal dentista non è solo l'effetto dei farmaci sul corpo, ma anche uno stress grave, che è controindicato sia per la madre che per il feto..

Ma le situazioni nella vita sono diverse e se hai un forte dolore, allora è molto peggio per te e per le condizioni del tuo bambino non ancora nato sopportarlo e rifiutare il trattamento.

La gravidanza non è una controindicazione assoluta al trattamento o all'estrazione del dente, ma dovresti assolutamente informare il tuo medico della tua situazione, sarà in grado di scegliere i metodi di trattamento più delicati. Il dentista effettuerà una diagnosi completa delle condizioni del cavo orale, ti darà consigli sull'igiene personale e sulla prevenzione della carie e, se necessario, ti indirizzerà dal chirurgo per l'estrazione del dente durante la gravidanza.

Nell'odontoiatria moderna ci sono anestetici speciali che non danneggiano il feto, non sono in grado di penetrare nella placenta. Tuttavia, qualsiasi intervento chirurgico è stressante per il corpo e l'estrazione del dente non fa eccezione, quindi durante la gravidanza i denti vengono rimossi solo in caso di necessità più urgente, cercando di evitare l'intervento nel primo e terzo trimestre di gravidanza.

Succede che durante la gravidanza peggiorano i problemi con gli ottavi molari, cioè i denti del giudizio, che possono causare gravi disagi a una persona. In una situazione normale, il medico non esiterebbe a prescrivere una rimozione, ma dopo aver rimosso la figura di otto, troppo spesso si sviluppano varie complicazioni, inclusi processi infiammatori che richiedono un successivo trattamento con antibiotici. Naturalmente, durante la gravidanza, l'assunzione di tali farmaci è estremamente indesiderabile..

Se possibile, è meglio posticipare l'estrazione del dente durante la gravidanza, ma se le indicazioni per un intervento chirurgico sono troppo gravi, allora è necessario eseguire un'operazione, poiché il mal di denti acuto costante o la presenza di un processo infiammatorio cronico farà molto più male dello stress dell'estrazione e dell'uso di anestetici da parte del medico fondi.

È possibile per le donne incinte rimuovere i denti

È possibile che le donne incinte si rimuovano i denti, purtroppo, è una domanda piuttosto urgente tra le future mamme. La gravidanza è un periodo in cui il corpo di una donna è particolarmente vulnerabile e molto spesso c'è una violazione del metabolismo del calcio e, di conseguenza, lo smalto dei denti viene distrutto e compaiono indicazioni urgenti per il trattamento terapeutico e talvolta per l'estrazione del dente..

Certo, andare dal dentista è uno stress serio, che non fa che esacerbare la gravidanza. E non c'è nulla di utile nel processo di trattamento e rimozione dei denti durante il trasporto di un bambino. Ma anche peggio: dolore costante, che influisce negativamente sulle condizioni generali della futura mamma, e attraverso di lei - e le condizioni del bambino in crescita. Un fattore negativo è la presenza di un focolaio permanente di infezione, che è qualsiasi lesione cariosa, perché se c'è una scelta tra la rimozione di un dente malato o il dolore persistente,

I dentisti consigliano di trattare o rimuovere i denti, indipendentemente dalle loro condizioni, ma concentrandosi esclusivamente sulle indicazioni per il trattamento dentale. Ora ci sono tecnologie e farmaci adatti al trattamento delle donne che stanno trasportando un bambino e persino l'anestesia non arrecherà alcun danno al bambino. Per alleviare il dolore, i dentisti usano agenti che non hanno la capacità di penetrare la barriera placentare, ma influenzano solo il corpo femminile.

Ginecologi: gli ostetrici sono più cauti sul fatto che le donne incinte possano rimuovere i denti. Raccomandano il trattamento dopo diciotto settimane, quando la placenta si è già formata e protegge in modo affidabile il bambino in crescita, e fino a trentadue-trentacinque settimane, considerando che in un secondo momento, lo stress eccessivo può diventare un fattore che provoca un parto prematuro. Ma tali restrizioni, ovviamente, non si applicano ai casi in cui la situazione non è troppo grave e c'è una reale opportunità per posticipare il trattamento. Se una donna è tormentata da un forte dolore quasi ogni notte, o scoppia un dente del giudizio, la cui crescita è accompagnata dallo sviluppo di pericoronite, i denti devono essere rimossi il prima possibile.

Prevenzione delle malattie dentali durante la gravidanza

La cosa più importante durante la gravidanza dovrebbe essere particolarmente attenta alle procedure igieniche che aiutano a mantenere la cavità orale in condizioni adeguate. È meglio scegliere paste con ingredienti naturali: menta, olio di chiodi di garofano, olivello spinoso, salvia, ecc. Le paste con un alto contenuto di calcio e fluoro sono perfette.

Assicurati di pulire i tuoi spazi interdentali con un prodotto semplice come il filo interdentale. Sfortunatamente, gli utenti russi per qualche motivo ignorano questo importante elemento, che fornisce una migliore igiene orale..

Al primo esame, il medico prescrive l'assunzione di vitamine e complessi minerali per quasi tutte le donne in gravidanza e fornisce anche raccomandazioni sulla nutrizione durante il trasporto di un bambino. Assicurati di seguire tutti i consigli del tuo medico, le vitamine e una dieta ragionevole ti aiuteranno a ottenere tutti i nutrienti di cui hai bisogno per sostenere il tuo corpo e fornire tutto ciò di cui il corpo di tuo figlio ha bisogno..

Se segui tutte le semplici regole sopra elencate, il rischio di malattie dentali e gengivali diminuirà notevolmente ed è del tutto possibile che non ti venga nemmeno in mente di chiederti se sia possibile per le donne incinte rimuovere i denti. Qui puoi guardare le bretelle fotografiche, quali sono le varietà, cosa danno e come usarle.

Per ogni evenienza, ti consigliamo di leggere i sintomi del cancro..

È possibile rimuovere i denti durante la gravidanza

Le donne incinte sono una categoria speciale di pazienti che visitano il dentista. Non è sempre possibile applicare a loro quegli approcci in trattamento che sono considerati classici per la gente comune. Dopotutto, il corpo della futura mamma subisce molti cambiamenti, compresi i cambiamenti ormonali e le sue funzioni protettive diminuiscono. Ecco perché aumenta il rischio di vari tipi di malattie e c'è bisogno di un'attenta scelta delle misure terapeutiche. Ciò si applica pienamente al trattamento chirurgico dei denti. Quindi, scopriamo se è possibile per le future mamme rimuovere i denti? Cosa considerare quando si esegue questa operazione?

Quando una donna scopre la sua situazione interessante, inizia già il processo di ristrutturazione nel lavoro di tutto il corpo. Il calcio del cibo è diviso in due. Ciò significa che una carenza di una sostanza così importante può contribuire allo sviluppo della carie. Quando colpisce le cavità dei denti, potrebbe esserci Staphylococcus aureus, che è molto pericoloso per la madre e il feto. Per un organismo sano, tale flora non rappresenta sempre una minaccia e il corpo può farcela senza conseguenze. Ma per la futura mamma con ridotta immunità, i focolai di infezione nella cavità orale sono fonti pericolose di batteri patogeni. Va notato che durante il periodo di gestazione, di regola, aumenta la patogenicità della flora della bocca, rispettivamente, aumenta il rischio di carie e malattie parodontali. Ciò è confermato da numerosi studi medici..

Sulla base di quanto sopra, i ginecologi consigliano sempre alle future mamme nella fase della pianificazione della gravidanza di prendersi cura dei propri denti, curare quelli problematici, consultare un dentista, in modo da non mettere a repentaglio la salute del feto e la propria. Si raccomanda tutta la rimozione pianificata degli organi di masticazione durante la preparazione alla gravidanza..

Ma non tutte le donne ascoltano i consigli dei medici e molte donne hanno bisogno di un intervento di chirurgia dentale in diversi trimestri di gravidanza. Va notato che in questo momento la loro rimozione viene eseguita rigorosamente secondo le indicazioni di emergenza. Questo può essere, ad esempio, infiammazione purulenta, flusso.

Estrazione del dente durante la gravidanza: cosa fare se non c'è scelta?

Il mal di denti è qualcosa da cui nessuno è immune, nemmeno una donna incinta. Inoltre, durante la gravidanza, a causa di colossali cambiamenti nel corpo, le donne incontrano più spesso problemi con i denti e quindi richiedono un trattamento urgente e persino la rimozione. Molte persone sanno che è meglio curare i denti prima della gravidanza o posticipare il processo fino alla nascita del bambino, ma cosa fare se la situazione è così grave che è necessario rimuovere con urgenza un dente cattivo?

Estrazione del dente durante la gravidanza

UltraSmile.ru ha capito se è possibile rimuovere i denti durante la gravidanza e quando è meglio farlo.

Indicazioni per l'estrazione del dente nelle donne in gravidanza

Durante la gravidanza, il corpo di una donna subisce notevoli cambiamenti: a causa di un cambiamento dei livelli ormonali, una diminuzione dell'immunità, molte malattie possono peggiorare. Il cavo orale non fa eccezione: dato che le vitamine utili per i denti, come calcio e fluoro, vanno in misura maggiore al nascituro, i denti della madre vengono molto spesso distrutti. Puoi trattare i denti durante la gravidanza, ma rimuoverli secondo precise indicazioni:

  • dolore molto forte, che non può essere tollerato (naturalmente, a condizione che la distruzione sia così voluminosa che il trattamento del dente non porterà risultati). A proposito, non funzionerà per intorpidire il dolore con i farmaci: molti antidolorifici sono proibiti durante la gravidanza.,
  • se l'infezione è andata oltre il dente malato, questo è irto della sua diffusione in tutto il corpo e dell'infezione del feto,
  • se si è formato un tumore nell'area di un dente infiammato,
  • forte mobilità dei denti causata da parodontite (infiammazione delle gengive) o parodontite (infiammazione dei legamenti attorno al dente).
Gonfiore della guancia

Se possibile, vale la pena posticipare l'estrazione dei denti fino alla nascita del bambino, soprattutto perché il periodo dell'allattamento al seno non è una controindicazione né per il trattamento né per la rimozione (l'importante è scegliere un farmaco parsimonioso per alleviare il dolore). Ma se c'è un bisogno urgente, vale la pena sapere quando è meglio eseguire un intervento chirurgico..

Durante quale periodo di gravidanza si possono rimuovere i denti??

  • primo trimestre: si consiglia di rimuovere i denti solo in caso di necessità urgente, poiché è durante questo periodo che si formano tutti gli organi e i sistemi del nascituro. Inoltre, nei primi tre mesi, c'è un alto rischio di aborto involontario, anche a causa di una piccola situazione di stress.,
  • secondo trimestre: considerato il più sicuro, poiché si formano tutti i tessuti e gli organi e il rischio di intervento chirurgico per il feto è significativamente ridotto,
  • terzo trimestre: come nel primo, l'allontanamento è indicato solo in caso di urgenza. Durante questo periodo, il rischio di parto prematuro è elevato..

Durante la gravidanza è vietato

  • raggi X, il suo effetto è molto dannoso per il feto. Per valutare le condizioni dei tessuti dei denti, è meglio usare un radiovisiografo, la sua radiazione è notevolmente inferiore,
  • rimuovere i denti del giudizio: la loro estrazione è irta di molti problemi, poiché è un'operazione chirurgica complessa. Spesso è necessario rimuovere i denti del giudizio in un ordine pianificato e non di emergenza, quindi questa operazione è meglio rimandare a dopo la nascita del bambino,
  • rimuovere i denti in anestesia generale - il suo effetto avrà un effetto estremamente negativo sul feto,
  • assumere farmaci da soli, soprattutto antibiotici: è meglio se la terapia farmacologica viene selezionata insieme a un terapista e un ginecologo. È importante che l'assunzione di farmaci sia giustificata e non danneggi il nascituro..
L'uso dell'anestesia generale durante la rimozione di un dente malato

Perché l'estrazione dei denti durante la gravidanza è pericolosa??

A causa di cambiamenti ormonali durante la gravidanza, ridotta immunità, mancanza di vitamine e un maggiore attacco di batteri, l'estrazione del dente può causare complicazioni come infiammazione dell'alveolo postoperatorio, febbre. Sono anche possibili una scarsa guarigione dei tessuti e un generale indebolimento del corpo..

Ecco perché è meglio posticipare l'estrazione dei denti e intraprendere la prevenzione dello sviluppo di malattie dentali. La prima cosa da fare è mantenere l'igiene orale e lavarsi i denti due volte al giorno, pulire la bocca dai residui di cibo, sciacquare con infusi di salvia, camomilla, calendula. Il secondo è mangiare bene, prestando attenzione ai cibi ricchi di calcio. E il terzo: monitorare da vicino lo stato della tua salute e consultare un medico anche con il minimo disagio. Oggi, il trattamento dentale per le future mamme viene eseguito nel modo più accurato e sicuro possibile, indipendentemente dalla durata della gravidanza..

In quale fase della gravidanza è possibile rimuovere i denti con l'anestesia: intervento chirurgico durante il primo, secondo e terzo trimestre

La gravidanza è un periodo importante e difficile nella vita di una donna. Un grande fardello ricade sul corpo della futura mamma e un sistema immunitario indebolito non è sempre in grado di affrontarlo adeguatamente. Le vitamine ei minerali che vengono con il cibo o come parte dei complessi vitaminici sono quasi completamente spesi per creare e rafforzare il corpo del bambino. Poiché il calcio è utilizzato dal feto come materiale per la struttura dei sistemi muscolo-scheletrico, nervoso e muscolare, la sua mancanza influisce negativamente sulle condizioni del tessuto osseo della donna, costringendola a ricorrere non solo al trattamento, ma talvolta all'estrazione del dente..

Sfumature importanti delle procedure dentali durante la gravidanza

I denti malati possono causare molti problemi a una donna durante la gravidanza (vedi anche: è possibile acquisire un'immagine radiografica di un dente durante la gravidanza?). Alle spiacevoli sensazioni del dente effettivamente colpito, si aggiungono le preoccupazioni della madre per la sicurezza del nascituro e la sua salute. C'è un'idea sbagliata che il trattamento dentale nelle donne in gravidanza sia pericoloso per il feto. Seguire lo stereotipo porta al fatto che in assenza di una terapia tempestiva, la rimozione di un dente trascurato diventa l'unica soluzione possibile.

Come risultato di alcune manipolazioni e abuso di droghe, il feto può effettivamente essere danneggiato. Una scelta ponderata di un medico, un approccio competente ed equilibrato al trattamento riduce al minimo i rischi delle procedure dentali. Tuttavia, una donna incinta dovrebbe sapere quali tipi di intervento medico sono inaccettabili nella sua posizione..

Cosa è severamente vietato fare durante la gravidanza:

  1. Raggi X. Nei casi in cui è necessario scattare una foto di un dente malato, il medico deve utilizzare un radiovisiografo con un'esposizione minima alle radiazioni. La zona pelvica e l'addome della donna devono essere coperti con un grembiule di piombo.
  2. Anestesia generale. È considerato inaccettabile durante la gravidanza. Se necessario, viene utilizzata l'anestesia locale.
  3. Assunzione di farmaci senza l'approvazione di un ginecologo.

Un medico di cui ti puoi fidare ha familiarità con le peculiarità del trattamento e di strappare i denti alle donne incinte e non tollera la trascuratezza della salute della futura mamma e del suo bambino. Chi ha estratto i denti in una posizione interessante conferma l'importanza di scegliere lo specialista giusto..

È possibile rimuovere i denti in posizione?

Una condizione delicata richiede un approccio particolarmente attento al paziente, il rischio ingiustificato è inaccettabile. I denti possono essere estratti se necessario, poiché il dolore e l'infiammazione di lunga durata hanno un impatto peggiore sulla salute della madre e del bambino rispetto a un intervento chirurgico minore. Un processo infiammatorio iniziato in un punto può diffondersi a tutta la mascella e, con una lesione purulenta, i batteri si diffondono attraverso il sistema circolatorio. A volte i medici cercano di posticipare la rimozione di un dente cariato fino al periodo postpartum, ma forti dolori e altri motivi possono costringerne l'estrazione durante la gravidanza.

Primo trimestre

Il primo trimestre è il momento più pericoloso a causa dell'alto rischio di aborto spontaneo involontario. Nelle prime 13 settimane, gli organi interni del bambino si formano attivamente, vengono posati i sistemi principali. Spesso c'è un aumento del tono dell'utero. Sullo sfondo di cambiamenti ormonali, una donna può sperimentare instabilità emotiva, tossicosi e malessere generale. Lo stress ha un effetto negativo sul bambino, il feto reagisce bruscamente a qualsiasi influenza fisica e sostanza tossica.

I medici sconsigliano categoricamente di estrarre i denti nelle prime fasi. L'operazione è possibile solo nei casi più estremi, ad esempio, con dolore acuto dovuto a pulpite o con infezione purulenta.

Secondo trimestre

I medici definiscono il secondo trimestre un periodo favorevole per il trattamento e l'estrazione dei denti e il periodo ottimale va dalle 16 alle 26 settimane (vedi anche: quali sono i giorni favorevoli per l'estrazione del dente?). Prima di questo periodo, la formazione della placenta potrebbe non essere ancora completata. Il frutto è diventato più forte, i principali organi interni si sono formati e si stanno sviluppando attivamente, è aumentata la resistenza agli effetti di tossine e batteri. Lo sfondo ormonale della futura mamma si è stabilizzato, la tossicosi è rimasta indietro, la donna è calma, sicura di sé.

Terzo trimestre

Dalle 28 alle 40 settimane di gravidanza, il corpo del bambino è quasi completamente formato, ma si può osservare instabilità nello stato psico-emotivo e fisico della madre. I carichi aumentano, la donna si stanca, a volte ci sono problemi con il lavoro del sistema cardiovascolare, funzionamento alterato dei reni. Le influenze negative, lo stress, come nel primo trimestre, sono pericolose per il feto e la madre. I dentisti sono estremamente riluttanti a tirare fuori i denti in tarda gravidanza a causa dell'aumentato rischio di parto prematuro, che qualsiasi procedura medica può provocare.

Quando la rimozione è imminente?

Le malattie del cavo orale, l'infiammazione delle gengive non sono rare nelle donne in posizione. La mancanza di calcio e fosforo, lisciviati dalle ossa di una donna incinta, porta all'assottigliamento e alla distruzione del tessuto osseo. Inoltre, i disturbi nel funzionamento dell'immunità e l'indebolimento generale del corpo aumentano la suscettibilità agli effetti dannosi dei microrganismi e aumentano la probabilità di sviluppare carie..

Nonostante tutti i tentativi da parte dei medici di posticipare la rimozione fino al periodo postpartum, la terapia non ha sempre un risultato positivo. In alcune situazioni, non c'è altro modo per fermare i processi distruttivi, se non per estrarre un dente (vedi anche: come tirare fuori un dente da solo?).

Indicazioni per l'estrazione del dente in una donna incinta:

  • dolore acuto prolungato;
  • infiammazione purulenta, granulomi, il cui trattamento non dà il risultato atteso;
  • incapacità di preservare le radici del dente;
  • lesioni alla mascella;
  • tumore maligno al collo della radice.

Quale anestesia può essere utilizzata per le donne in gravidanza?

Durante la gravidanza, è consentito utilizzare l'anestesia locale come misura di sollievo dal dolore. Il medico sceglie il farmaco, concentrandosi sulla sicurezza per la donna e il nascituro. Alcuni anestetici moderni, progettati specificamente per le donne in gravidanza, non contengono sostanze vasocostrittori, non penetrano nella barriera placentare e quindi non influiscono negativamente sul feto, consentendo di anestetizzare efficacemente l'area desiderata delle gengive. È vietato l'uso di farmaci contenenti adrenalina durante la gravidanza.

Gli anestetici approvati includono:

  • Ultracaine. Quando si tratta una donna incinta, viene selezionata una concentrazione sicura del principio attivo.
  • Ubistezine. Non passa attraverso la barriera placentare, sicuro per il bambino e la madre.
  • Novocaina. È usato come spray, la saliva non può essere ingerita.

L'anestesia generale ha un effetto dannoso sul sistema nervoso del bambino e viene utilizzata in casi eccezionali che minacciano la vita della madre. In odontoiatria, tali situazioni includono la rimozione di neoplasie maligne nella cavità orale..

Cosa fare dopo l'intervento?

Dopo l'estrazione del dente, rimane una ferita aperta nella gengiva, che deve essere curata per evitare l'infezione. L'intervento chirurgico sarà completato con il minimo rischio se vengono seguite una serie di regole specifiche.

Azioni dopo l'eliminazione:

  • è vietato mangiare per tre ore;
  • non è consigliabile sciacquarsi la bocca;
  • è vietato riscaldare il punto dolente.

Durante il primo pasto dopo l'operazione, è necessario assicurarsi che le particelle di cibo non entrino nella ferita. Bere liquido, lavarsi i denti con cura in modo da non risciacquare il coagulo di sangue formato, necessario per una corretta guarigione. In caso di dolore o febbre, l'unico farmaco anestetico e antipiretico approvato per l'uso durante il periodo di gestazione è il paracetamolo.

È possibile estrarre un dente del giudizio?

I denti del giudizio sono gli ultimi a crescere quando le donne sono in età fertile. La crescita degli "otto" è spesso accompagnata dal dolore. Possono crescere verso unità adiacenti, strappare il tessuto gengivale ed eruttare verso la guancia.

Alcuni medici cercano di non tirare fuori, ma di trattare anche i denti del giudizio difficili da raggiungere nelle donne in gravidanza, mentre altri credono che un difficile accesso ai terzi molari possa danneggiare i “sette” sani e consigliano la rimozione. Ci sono situazioni in cui qualsiasi medico preferirebbe rimuovere il G8, queste includono dolore insopportabile, grave infiammazione delle gengive che colpisce il nervo facciale e completa carie (si consiglia di leggere: è doloroso rimuovere un nervo e come si fa?).

Casi in cui puoi estrarre un dente del giudizio durante la gravidanza:

  • "Otto" cresce storto e ferisce i denti adiacenti;
  • il molare cresciuto è affetto da carie;
  • il paziente soffre di dolore acuto;
  • si è formata una cisti sul collo del dente del giudizio, il tessuto gengivale è infiammato.

Rimozione del nervo dentale

I dentisti stanno facendo ogni sforzo per mantenere la futura mamma con un dente cattivo e non per tirare. Quando il volume dei tessuti affetti da pulpite raggiunge il 90% e l'infiammazione non risponde agli effetti terapeutici, il medico decide di rimuovere la polpa (nervo dentale). L'uso dei moderni anestetici sicuri rende questa procedura il più sicura e indolore possibile, quindi le donne incinte non dovrebbero aver paura quando si tratta di depolpazione e pulizia del canale.

Misure di prevenzione

L'igiene orale è la cosa principale a cui la futura mamma dovrebbe prestare attenzione. È importante lavarsi i denti almeno 2 volte al giorno, sciacquarsi la bocca dopo aver mangiato e usare il filo interdentale per pulire gli spazi interdentali. Si consiglia di utilizzare dentifrici di alta qualità con ingredienti naturali e un alto contenuto di calcio. Lo spazzolino non deve ferire le gengive. È meglio astenersi dall'usare paste sbiancanti durante la gravidanza a causa dell'effetto negativo sullo smalto.

Estrazione del dente durante la gravidanza: può essere rimosso e per quanto tempo farlo

La maggior parte dei ginecologi consiglia la profilassi orale e il trattamento prima della pianificazione del concepimento. Ciò è dovuto al fatto che durante la gestazione, molto calcio e altri oligoelementi lasciano il bambino, lasciando alcune possibili carenze nella madre. Pertanto, ha spesso problemi. E l'intervento dentale è indesiderabile a causa della necessità di anestesia, raggi X e alcune altre manipolazioni. Ma in casi estremi, è necessario rimuovere i denti del giudizio o gli incisivi durante la gravidanza (il secondo nome è estrazione). Nell'articolo considereremo le indicazioni per questa procedura e le caratteristiche della sua implementazione, a seconda dei tempi.

Possibili ragioni

Un mal di denti sperimentato da una donna in una posizione interessante può causare spasmi muscolari in tutto il corpo, compresi i muscoli dell'utero e altri organi interni, il che è molto indesiderabile e può causare ipertonicità. La presenza di un processo infiammatorio porta anche ad un aumento della temperatura corporea, infezione batterica delle gengive, suppurazione: tutto ciò influisce negativamente sia sulle condizioni della madre che sullo sviluppo del feto.

Pertanto, dentisti e ginecologi suggeriscono che è meglio consentire l'estrazione del dente durante la gravidanza piuttosto che iniziare la situazione e portarla a dolore e infiammazione insopportabili..

Quali sono le ragioni di questo:

  • Il processo infiammatorio può spostarsi da un'area all'altra, interessare varie parti del cavo orale, causare malattie della laringe.
  • Un'infezione batterica che si accumula nelle gengive e provoca suppurazione, attraverso la mucosa entra nel flusso sanguigno della donna e attraverso la placenta - al bambino.
  • Con un forte dolore, la ragazza potrebbe non mangiare così bene, il che porterà a un'assunzione insufficiente di nutrienti e oligoelementi..
  • Il cattivo stato emotivo della madre viene trasmesso al bambino (con impressioni negative, viene prodotto l'ormone melatonina).

Tutto ciò spiega perché in alcuni casi è necessaria l'estrazione..

Indicazioni per l'estrazione del dente nelle donne in gravidanza

A causa della possibile infezione della ferita, oltre che per l'uso dell'anestesia, i medici non estraggono sempre gli incisivi ei molari (incluso il terzo, cioè gli otto), ma attendono fino al parto, ma a volte questo è semplicemente necessario se:

  • Processi cariati molto estesi e profondi hanno portato all'infiammazione delle gengive.
  • Si forma pulpite: questa è una lesione purulenta del sistema radicale.
  • Il tessuto osseo è significativamente distrutto.
  • Compaiono nuove escrescenze che impediscono la chiusura della mascella.
  • Il dolore è costante e non si presta a sollievo con antidolorifici accettabili.

Una situazione molto spiacevole quando è necessario estrarre i terzi molari, perché hanno un apparato radicale ramificato che può toccare i denti adiacenti. Spesso devi fare un'incisione e la ferita risultante può marcire, quindi dovrai prescrivere antibiotici. La loro ricezione è altamente indesiderabile (specialmente nel 1 ° trimestre). Pertanto, otto vengono rimossi solo secondo le indicazioni:

  • Crescita anormale durante la quale un secondo molare adiacente può essere distrutto.
  • La comparsa di un "cappuccio" infiammato, suppurazione.
  • Dolore acuto.

È possibile rimuovere un dente durante la gravidanza

Ogni caso è diverso. Quando la gestazione sta andando bene, e dal punto di vista del dentista, è necessaria l'estrazione, allora dovresti decidere. La procedura è consentita se i benefici per la madre superano il potenziale danno per il bambino..

Perché i denti si deteriorano durante il periodo prenatale

Ci sono cambiamenti molto gravi, ristrutturazione del corpo. Lo sfondo ormonale cambia, l'immunità diminuisce, manca il calcio. Tutto ciò porta a una diminuzione della resistenza ai batteri, allo sviluppo della carie e anche al fatto che il tessuto osseo duro si allenta. Pertanto, le donne, in particolare le primipare, dovrebbero fare attenzione con la visita odontoiatrica prima del concepimento..

In quale fase della gravidanza possono essere rimossi i denti?

In caso di emergenza, devi prendere il trattamento e ritirarti in qualsiasi momento. Ma ce n'è uno preferibile. In ostetricia, l'intero periodo prenatale è diviso non in mesi, come siamo abituati, ma in settimane (ce ne sono 40). A loro volta, sono divisi in tre trimestri..

Il primo

È considerato il più importante, poiché in questo momento viene posta la struttura di tutte le cellule di un piccolo organismo: l'emergere di un embrione. Il rischio di rigetto fetale - anche l'aborto è molto probabile, quindi le ragazze devono prestare particolare attenzione a se stesse - non solo per normalizzare le loro condizioni fisiche, ma anche per proteggere psicologico, emotivo.

Il bambino è formato, porta via attivamente tutte le sostanze che entrano nel flusso sanguigno della donna. Ma la placenta non si è ancora formata (al suo posto il corion), quindi, praticamente nulla impedisce la penetrazione dei batteri nel bambino. Cattivo per riflettere tutto:

  • qualsiasi anestetico;
  • raggi X;
  • paura di andare dal dentista.

Ma è severamente vietato sopportare il dolore acuto, può causare spasmi e ipertonicità, che porteranno a un aborto spontaneo. Pertanto, risponderemo in questo modo: non è desiderabile eseguire l'estrazione del dente per le donne incinte nei primi tre mesi, è meglio aspettare 16-17 settimane, ma in caso di emergenza è necessario adottare misure efficaci, minimizzando le conseguenze negative se possibile.

Secondo

Tutti concordano sul fatto che questo è il momento più appropriato per l'intervento dentale. In questo momento, il rischio di interruzione della gestazione è significativamente ridotto e si forma anche la barriera placentare. È molto efficace nel prevenire l'ingresso di varie sostanze nel feto, compresi gli analgesici. Inoltre, in questo momento, la pancia non è ancora molto arrotondata - non interferirà con la ragazza. Si consiglia di eseguire subito non solo la rimozione, ma anche qualsiasi trattamento. L'unica seria limitazione è che sconsigliamo lo sbiancamento dello smalto, poiché il colorante può entrare nel sangue.

È possibile rimuovere un dente durante il terzo trimestre di gravidanza

Da un lato, l'anestesia viene utilizzata completamente senza paura, poiché la placenta è ben protetta dalla penetrazione dei medicinali e tutti gli organi e i sistemi sono quasi completamente formati e il loro sviluppo non può più essere disturbato. Ma, sfortunatamente, aumenta la probabilità di parto prematuro, perché sotto stress (paura o dolore), l'utero è in grado di contrarsi.

Se è necessario igienizzare il cavo orale per un periodo superiore a 34-35 settimane, si consiglia di attendere il parto.

Come funziona l'estrazione?

Per cominciare, il medico e il paziente scelgono il momento appropriato per il trattamento. È anche molto importante scegliere un lieve effetto anestetico in modo che funzioni bene, ma allo stesso tempo ne fosse consentito l'uso da parte delle donne in gravidanza (il medicinale non deve attraversare la placenta).

È imperativo eseguire procedure preventive a casa: risciacquare con decotti alle erbe e una soluzione di soda. In caso di forti dolori, è consentito assumere "Paracetamol" o "Tempalgin", ma in un dosaggio rigoroso.

Quando il terzo molare deve essere rimosso, il dentista taglia la gengiva durante l'operazione, perfora l'osso e poi usa una pinza per estrarlo. Successivamente, il medico mette i punti per una guarigione più rapida della ferita..

Caratteristiche: è possibile estrarre un dente durante la gravidanza

Se la procedura è necessaria, durante il trattamento è necessario concentrarsi sulla posizione speciale del paziente e regolare il regime di esposizione. Questo viene fatto per ridurre al minimo i rischi di complicanze..

Pertanto, la ragazza, anche se la pancia non si è ancora arrotondata, deve assolutamente dire al suo dentista della presenza del feto..

raggi X

La radiografia non è raccomandata. I raggi X fanno male al corpo, soprattutto non ancora completamente sviluppato. Ma le buone cliniche, inclusa Dentik, dispongono di attrezzature più moderne. Il radiovisiografo localizza chiaramente l'area, non disperde i flussi, quindi la cura è dieci volte inferiore rispetto a quando si scatta una foto con vecchie apparecchiature. Il raggio è stretto e non influisce sul bambino, perché la donna indossa uno speciale grembiule sulla zona del colletto e sull'addome, che protegge dai raggi.

Nonostante la relativa innocuità, i medici prescrivono i raggi X solo in casi estremi, ad esempio, quando è necessario considerare l'apparato radicale della figura otto, poiché può essere molto ramificato, influenzare le radici dei molari adiacenti, ecc..

Le donne incinte possono rimuovere i denti del giudizio con l'anestesia

In precedenza veniva utilizzata la lidocaina, che non è molto comoda da usare e può causare una reazione allergica. Ora sono in uso analgesici locali di una nuova generazione, che non vengono assorbiti nel flusso sanguigno e non hanno alcun effetto negativo sul bambino. L'unica controindicazione nel secondo e terzo trimestre è l'intolleranza personale ai farmaci..

Di solito, la scelta di un particolare farmaco dipende da:

  • età;
  • la gravità della procedura dentale;
  • la quantità di adrenalina - meno è meglio è.

I più comunemente usati sono "Ultracaine", "Primacaine", "Ubistezin".

Medicinali per la guarigione

È molto importante proteggere il tuo corpo da possibili conseguenze, inclusi sanguinamento, infiammazione, dolore. Pertanto, è imperativo utilizzare farmaci per la guarigione più rapida possibile..

Ma, sfortunatamente, i farmaci più comuni come Cholisal, Metragil Denta o Solcoseryl sono proibiti. Una buona soluzione è usare gel a base di erbe medicinali o propoli, puoi fare composizioni fatte in casa. Ma dovresti iniziare a usarli solo dopo aver ricevuto consigli dal tuo medico. Qualsiasi automedicazione può avere un effetto dannoso sulla salute sia della madre che del bambino..

Possibili rischi che possono svilupparsi dopo l'estrazione dei denti per le donne in gravidanza

Questa procedura è considerata un intervento chirurgico, tutte le possibili complicazioni devono essere prese in considerazione:

  • reazione allergica acuta all'anestesia;
  • svenimento;
  • sanguinamento;
  • trauma al tessuto osseo del dente o delle gengive adiacenti;
  • neurite;
  • alveolite e altre condizioni patologiche, processi infiammatori.

Una delle conseguenze negative che gli ostetrici-ginecologi temono potrebbe essere il verificarsi di ipertonicità uterina. In poche parole, questa è la contrazione muscolare, gli spasmi, che per loro natura sono molto simili alle contrazioni. Nelle prime fasi, possono causare un aborto spontaneo, nelle fasi avanzate: parto prematuro..

È possibile estrarre un dente del giudizio durante la gravidanza

I terzi molari hanno un apparato radicale molto ampio e ramificato. Per questo motivo, anche le radici profonde possono essere posizionate in modo errato: tocca il "vicino", vai con forza ai lati. Pertanto, la loro rimozione è più difficile, principalmente richiede un'immagine a raggi X, un'incisione delle gengive e, successivamente, una sutura.

Ma c'è un secondo problema: quando erutta, una figura enorme otto spesso causa suppurazione, i tessuti vicini si infiammano. In questi casi, è impossibile posticipare e non trattare l'area, è necessario prendere misure di emergenza.

È possibile per le donne incinte estrarre un dente con una rimozione del nervo

La polpa include terminazioni nervose. Alcune malattie, ad esempio la pulpite (processo infiammatorio) in una fase avanzata, vengono necessariamente trattate con depulpazione e pulizia del canale. In termini di pericolo e conseguenze, questa procedura non è diversa dall'estrazione, non più complicata di essa.

Pertanto, le ragazze in una posizione interessante non dovrebbero preoccuparsi quando il dentista suggerisce di rimuovere il nervo..

Cosa succede se ritardi la cancellazione

A volte il dente non deve essere estratto, viene trattato. Una corretta igiene del cavo orale è meno dolorosa e pericolosa sia per la donna che per il bambino. Pertanto, i medici cercano di utilizzare tutti gli agenti terapeutici disponibili per non ricorrere all'estrazione. Anche lesioni cariose molto profonde possono essere rimosse e il ripieno può essere sigillato per "resistere" fino al parto.

Ma, come abbiamo detto, ci sono indicazioni in cui è severamente vietato ritardare l'operazione. Poiché in alcuni casi può esserci una grave infezione dei tessuti, i batteri entrano nel flusso sanguigno e il dolore provoca spasmi muscolari, compreso l'utero.

Ti consigliamo di agire secondo l'opinione del tuo dentista..

Metodi di prevenzione

  • Ogni sei mesi è necessario fissare un appuntamento con lo studio dentistico, soprattutto prima di pianificare il concepimento.
  • Bilancia la tua dieta per eliminare possibili carenze di calcio e altri micronutrienti.
  • Camminare di più al sole aiuta ad assumere la vitamina D, necessaria per l'assorbimento del calcio.
  • Il consiglio non è molto rilevante per le donne in posizione, ma: sbarazzarsi delle cattive abitudini. Il fumo provoca la carie.
  • Pulisci la bocca due volte al giorno con un pennello e una pasta e dopo ogni pasto con un collutorio.

Nell'articolo abbiamo detto in quale settimana di gravidanza è possibile rimuovere i denti, in che modo ciò influirà sul feto e sulla salute della futura mamma. E per servizi odontoiatrici di alta qualità, fissa un appuntamento in Dentica.

È possibile rimuovere un dente durante la gravidanza

Quando trasportano un bambino, le future mamme hanno molte domande. Uno di loro: è possibile rimuovere un dente durante la gravidanza? Nell'articolo troverai informazioni su come va questa procedura, quali farmaci vengono utilizzati per alleviare il dolore, se è possibile estrarre gli otto e quali sono le indicazioni e le controindicazioni per tale manipolazione.

  1. Quando eliminare?
  2. Com'è la procedura
  3. Quando è meglio eseguire l'operazione?
  4. Quali sono le complicazioni dopo la rimozione
  5. Pericolo della procedura durante la gravidanza
  6. Raccomandazioni generali nel periodo postoperatorio
  7. Trattamento medico dopo la procedura
  8. Prevenzione delle malattie dentali durante la gravidanza
  9. Perché i problemi ai denti si verificano durante la gravidanza?
  10. Estrazione dei denti del giudizio: cosa devi sapere?
  11. Rimozione del nervo durante il periodo di gestazione
  12. Riassumendo
  13. video

Quando eliminare?

Il trattamento e l'estrazione dei denti è una procedura che può essere eseguita durante il trasporto di un bambino. Naturalmente, durante questo periodo, tali manipolazioni hanno le loro caratteristiche. I dentisti consigliano di strappare otto e terzi molari solo in caso di urgente necessità. Il fatto è che in questo contesto può svilupparsi un processo infiammatorio, che influenzerà negativamente il feto. I medici raccomandano di estrarre un dente se ci sono tali indicazioni:

  • In presenza di sindrome da dolore acuto, che non può essere fermata dai farmaci. Lo stress che si verifica con il dolore prolungato ha un effetto diretto sulla psiche di una donna e quindi ha un effetto negativo sul bambino..
  • Il molare è colpito dalla carie, contro la quale il processo infiammatorio colpisce le gengive.
  • Con infiammazione del nervo (pulpite), se non è stato possibile alleviare il dolore con i farmaci.
  • Se il dente è danneggiato (spaccato o incrinato), provocando sensazioni dolorose mentre si mangia.
  • Sullo sfondo della rilevazione di una formazione maligna.

I dentisti consigliano di rimuovere gli otto dopo il parto, ma in alcune situazioni vengono comunque estratti.

Ciò è necessario per il dolore acuto che non risponde al trattamento medico, nonché per l'eruzione dolorosa, accompagnata dallo sviluppo di un processo infiammatorio.

Com'è la procedura

La rimozione viene eseguita da un chirurgo dentale se ci sono determinate indicazioni. In questo caso, una donna deve attraversare diverse fasi:

  1. Esame a raggi X. La radiografia spesso non viene utilizzata tra le donne in gravidanza, ma non può essere evitata se assolutamente necessario. Durante la sessione, il corpo della ragazza è coperto da un grembiule di piombo, quindi il bambino non viene danneggiato.
  2. Anestesia. L'anestesia viene eseguita con un'iniezione. Quando si trasporta un bambino, vengono utilizzati solo mezzi sicuri. Uno di questi è la lidocaina. Il farmaco non danneggia il feto.
  3. Rimozione di un dente malato. Dopo l'anestesia, il paziente non avverte dolore. L'intera procedura di solito non richiede più di 5-10 minuti.
  4. Riabilitazione. Per eliminare le complicazioni, a una donna viene prescritto il risciacquo con decotti a base di erbe e controllo della temperatura corporea.

Pochi giorni dopo, la ragazza deve andare dal medico per un esame di routine. Se sorgono alcune complicazioni, il medico seleziona il trattamento giusto.

Quando è meglio eseguire l'operazione?

Durante la pianificazione del concepimento e durante il periodo di trasporto del bambino, la madre dovrebbe stare molto attenta alla sua salute, compreso lo stato del cavo orale. Con lo sviluppo di sintomi negativi, è necessario consultare un dentista, indipendentemente dal periodo.

In ogni fase della gravidanza, le procedure dentali hanno le loro caratteristiche:

  • Il primo trimestre è considerato il più pericoloso, poiché è nelle prime fasi del feto che vengono deposti tutti gli organi e sistemi interni. A questo proposito, durante il periodo da 1 a 13 settimane, non è desiderabile eseguire manipolazioni mediche nella cavità orale. Il chirurgo può estrarre un dente in situazioni estremamente difficili, ad esempio con la pulpite.
  • Il secondo trimestre è considerato il più favorevole per la chirurgia dentale. Dalle 14 alle 27 settimane, gli organi vitali del bambino sono già formati, quindi i rischi sono minimi.
  • Nelle fasi successive (28-40 settimane), i medici raccomandano di provare a escludere l'estrazione del dente, poiché questo è stressante per la madre.

Durante la gestazione di un bambino, qualsiasi trattamento deve essere effettuato con estrema cautela sotto stretto controllo medico. Se tua madre sviluppa sintomi negativi dopo essere andata dal dentista, non dovresti aspettare che se ne vadano da soli. Una donna dovrebbe assolutamente vedere un medico..

Quali sono le complicazioni dopo la rimozione

L'estrazione di un dente malato, come qualsiasi altro intervento chirurgico, spesso causa complicazioni. Durante la seduta o poche ore dopo, il paziente può sviluppare complicazioni della seguente natura:

  • Lesione alla mascella.
  • Danni al tessuto gengivale da frammenti.
  • Lesione a un molare o incisivo nelle vicinanze.
  • Shock, svenimento.
  • Danni al seno mascellare.
  • La comparsa di un ematoma.
  • Sanguinamento.
  • Sviluppo del processo infiammatorio.

Inoltre, si osserva spesso neurite: infiammazione del nervo, contrazione dei muscoli della mascella, infiammazione del foro formato dopo l'estrazione del dente.

Con una visita tempestiva dal dentista, queste complicazioni possono essere eliminate senza conseguenze per la salute della madre e del bambino..

Pericolo della procedura durante la gravidanza

Nel primo, secondo e terzo trimestre di gravidanza, non bisogna dimenticare il pericolo di eventuali interventi chirurgici. Ecco perché il medico prescrive un'operazione solo come ultima risorsa. Prima di tutto, estrarre un dente è controindicato per le ragazze impressionabili, per le quali questa manipolazione è uno shock psicologico.

Inoltre, l'anestesia e i raggi X hanno spesso un effetto negativo, senza il quale l'operazione sarebbe impossibile. Nonostante questo, nella vita delle donne incinte, si verificano spesso situazioni in cui è semplicemente necessaria una visita allo studio dentistico. Questo vale per i casi di dolore acuto o lo sviluppo di un grave processo infiammatorio.

Raccomandazioni generali nel periodo postoperatorio

Dopo che la futura mamma ha rimosso il dente, ha bisogno di passare attraverso un periodo di riabilitazione. In questo caso, è importante seguire rigorosamente le raccomandazioni del medico. Questi includono:

  • Puoi mangiare dopo l'estrazione solo dopo 3-4 ore.
  • Non applicare un termoforo sulla zona interessata.
  • Gli antidolorifici possono essere assunti solo su prescrizione medica. Il paracetamolo è spesso usato per alleviare le sensazioni dolorose. Il dentista può anche prescrivere un disinfettante come Amoxiclav..
  • Al mattino e alla sera, si consiglia di lavarsi i denti e utilizzare un risciacquo antisettico.
  • Dopo aver mangiato, è necessario sciacquarsi la bocca per eliminare i residui di cibo.
  • Per prevenire lo sviluppo del processo infiammatorio, si consiglia di sciacquare la bocca con decotti di erbe (camomilla, calendula, spago).

Estrarre un dente dovrebbe essere fatto solo in uno studio dentistico. In questo caso, è necessario considerare attentamente la scelta della clinica e del medico. Se dopo la manipolazione medica compaiono sintomi allarmanti, consultare un dentista.

Il feedback di pazienti e medici indica che solo l'aiuto tempestivo di un medico e l'attuazione di tutte le sue raccomandazioni aiutano a evitare molti problemi in futuro..

Trattamento medico dopo la procedura

Per escludere complicazioni e accelerare la guarigione delle ferite, i medici prescrivono spesso un trattamento con determinati farmaci. In questo caso, vengono utilizzati i seguenti medicinali:

  • Antidolorifici. Il paracetamolo è considerato relativamente sicuro. Dovrebbe essere assunto in 500 mg non più di quattro volte al giorno. La dose giornaliera non può superare i 4 grammi.
  • Antibiotici Durante la gravidanza viene utilizzato Amoxiclav. Gli vengono prescritti 375 mg ogni 8 ore.
  • Risciacqua con antisettici. Per fare questo, puoi usare una soluzione debole di permanganato di potassio, perossido di idrogeno, una soluzione pallida di iodio.

Se il paziente avverte sensazioni dolorose, in nessun caso l'area interessata deve essere riscaldata. Questo può provocare complicazioni sotto forma di sanguinamento..

Prevenzione delle malattie dentali durante la gravidanza

Qualsiasi malattia è più facile da prevenire che da curare. Durante il trasporto di un bambino, una donna dovrebbe attenersi a semplici regole di prevenzione, che aiuteranno a evitare di andare dal dentista. Questi includono:

  • Devi lavarti i denti due volte al giorno..
  • Dopo ogni pasto, sciacquare la bocca con acqua tiepida. Puoi anche usare decotti alle erbe.
  • È meglio scegliere paste con l'aggiunta di ingredienti naturali (estratti di erbe, vitamine, minerali).
  • Cambia lo spazzolino da denti ogni 2-3 mesi.
  • La dieta quotidiana di una donna incinta dovrebbe avere una quantità sufficiente di alimenti ricchi di fosforo e calcio..
  • È importante smettere di fumare poiché favorisce la formazione del tartaro.

Se la mamma ha trovato segni negativi in ​​se stessa, non dovresti ritardare ad andare dal dottore.

In una fase iniziale, qualsiasi malattia è molto più facile da curare rispetto allo sviluppo di complicanze.

Perché i problemi ai denti si verificano durante la gravidanza?

È noto che durante il periodo di gestazione, il corpo femminile è esposto a un carico enorme. Tutti gli organi e i sistemi della futura mamma lavorano in modalità di emergenza. I seguenti fattori provocatori possono causare problemi alla cavità orale:

  • I cambiamenti ormonali comportano l'allentamento delle gengive sullo sfondo di una maggiore circolazione sanguigna in quest'area. A questo proposito, il rischio di sviluppare stomatiti, carie e altri problemi è notevolmente aumentato..
  • Cambiamento di gusto. Molte mamme, durante una posizione delicata, sono attratte da aspro, salato, dolce. In questo contesto, lo smalto dei denti soffre.
  • La tossicosi provoca vomito frequente, diminuzione dell'appetito. Ciò provoca una diminuzione dei minerali e delle vitamine utili nel corpo..
  • Diminuzione dell'immunità. Le malattie dei denti si verificano spesso quando l'immunità locale e generale in una donna incinta è indebolita.

Per escludere condizioni indesiderabili, una donna deve stare attenta alla sua dieta. È importante includere verdura, frutta, carne, pesce, latticini e prodotti a base di latte fermentato nella dieta. Ciò contribuirà a rafforzare il sistema immunitario e ridurre il rischio di sviluppare malattie orali..

Estrazione dei denti del giudizio: cosa devi sapere?

Durante la pianificazione del concepimento, il medico può consigliare alla ragazza di rimuovere gli otto problematici, poiché dopo la gravidanza non è consigliabile farlo a causa dello sviluppo di complicazioni frequenti.

L'estrazione in posizione delicata viene eseguita solo in situazioni di emergenza. Le indicazioni sono le seguenti:

  • Dolore acuto che non risponde al trattamento farmacologico.
  • Rilevazione del cancro.
  • La presenza di una cisti in quest'area.
  • Molare spaccato e frequenti traumi alle gengive e alle guance.
  • Pulpite, flusso.

Il dentista consiglierà anche di estrarre un dente dolorante in caso di gravi lesioni cariose. Il fatto è che tale area accumula un numero enorme di agenti patogeni, il che è altamente indesiderabile durante la gravidanza..

Si consiglia di rimuovere molari o incisivi distrutti da 14 a 35 settimane. In una data precedente o successiva, non è desiderabile eseguire procedure chirurgiche.

Rimozione del nervo durante il periodo di gestazione

Abbiamo già scoperto che l'estrazione del dente durante la gestazione viene eseguita solo quando assolutamente necessario. Ciò è spiegato dal fatto che non tutti i farmaci per alleviare il dolore e il trattamento sono consentiti per la mamma in caso di complicanze. L'eliminazione del nervo infiammato spesso aiuta a evitare la rimozione. Questa opzione di trattamento viene spesso utilizzata durante un periodo delicato ed è considerata molto efficace..

Quando si verifica un dolore acuto, il medico può cercare di guarire il nervo interessato e quindi prolungare la vita del dente. Se i farmaci si dimostrano inefficaci, devono comunque essere rimossi. Come l'estrazione del dente, anche la rimozione di un nervo durante la gravidanza è considerata una procedura indesiderata. L'operazione è sconsigliata nelle prime fasi e dopo 35 settimane. L'intervento viene eseguito solo in caso di sensazioni di dolore acuto che non possono essere fermate dagli analgesici.

In precedenza, l'operazione era piuttosto dolorosa. Sapendo questo, molti andarono dal dentista con grande apprensione. Una buona anestesia viene ora utilizzata per rimuovere il nervo malato. Nell'arsenale dei medici c'è una vasta selezione di prodotti senza adrenalina che possono essere utilizzati durante la gestazione.

Riassumendo

Poche ragazze, che intendono concepire, conoscono l'importanza della salute dentale in questo momento. La cura impropria della cavità orale e il trattamento ritardato delle sue malattie possono portare a gravi problemi, incluso l'aborto spontaneo. A questo proposito, devi stare molto attento alla salute dentale. Questo aiuterà a sopportare e dare alla luce un bambino sano e diventare genitori felici..

video

In questo video troverai maggiori informazioni sull'argomento che ti interessa..

Per quanto tempo puoi rimuovere i denti per le donne incinte con anestesia?

Anche durante il periodo di pianificazione della gravidanza, è necessario occuparsi del trattamento dei denti malati, poiché durante il trasporto di un bambino i problemi non faranno che peggiorare. In questo momento, il calcio dal corpo della madre viene speso per la formazione dello scheletro del bambino, che porta all'esaurimento del sistema scheletrico della donna e ai problemi dentali. A questo proposito, le donne spesso si chiedono se sia possibile per le donne incinte estrarre i denti con l'anestesia, a che ora è meglio rimuovere e quali misure preventive adottare per evitare incontri con il dentista.

Motivi per l'estrazione del dente

Il dolore e l'infiammazione nella cavità orale sono dannosi per il corpo di una donna e un bambino nel suo grembo..

La rimozione durante la gravidanza è una misura estrema, ma a volte necessaria per evitare conseguenze molto indesiderabili:

  1. L'infiammazione da un dente può passare al successivo.
  2. I batteri pericolosi di un dente cariato o infiammato entrano nel flusso sanguigno e si diffondono in tutto il corpo della donna, oltre a passare attraverso la placenta fino al feto, influenzandone negativamente lo sviluppo.
  3. Il dolore durante i pasti impedisce a una donna di mangiare bene. Pertanto, il bambino non riceve i nutrienti necessari per la sua crescita..
  4. Il feto soffre dello stress della madre a causa del dolore persistente. Lo stato emotivo di una donna incinta è strettamente correlato al comfort psicologico del bambino..

Per evitare tali complicazioni, viene eseguita l'estrazione, ovvero la rimozione di un dente malato.

Indicazioni

La procedura di rimozione, compresi gli otto, per le donne in posizione ha le sue caratteristiche, poiché le possibili conseguenze sotto forma di infiammazione e suppurazione influenzano negativamente il feto. A questo proposito, i dentisti non possono sempre estrarre un terzo molare dalle donne in gravidanza, tranne in casi speciali..

Indicazioni per l'estrazione del dente nelle donne in gravidanza:

  1. Grave carie che causa malattie gengivali.
  2. Suppurazione del nervo dentale (pulpite) che non può essere trattata con metodi terapeutici.
  3. Disturbo del tessuto osseo.
  4. Se una neoplasia maligna si trova nella gengiva.
  5. La presenza di scheggiature, crepe nel dente, causando forti dolori.
  6. Dolore acuto prolungato che non risponde al sollievo.

La rimozione dei terzi molari è una procedura indesiderabile poiché raramente crescono correttamente:

  1. Le radici degli otto crescono in direzioni diverse e il dentista deve tagliare la gomma.
  2. Gli otto spesso fanno leva sui denti adiacenti. E possono essere danneggiati quando il paziente viene rimosso.

Se l'infiammazione si verifica dopo aver estratto un dente del giudizio, sarà necessario un trattamento antibiotico, che è dannoso per il corpo in crescita del bambino. Il dentista ti consiglierà di non toccare il terzo molare e lo tratterà, anche se l'effetto è temporaneo.

Rimuovi otto in circostanze estreme:

  • con un forte dolore che non può essere eliminato;
  • infiammazione durante l'eruzione della figura otto;
  • disallineamento in cui soffre il dente adiacente.

Le donne incinte possono tirare fuori un dente

In alcuni casi, la rimozione non solo è possibile, ma necessaria. Va ricordato che lo stress dovuto al dolore e all'infiammazione del cavo orale (in cui batteri pericolosi attraverso il sangue entrano nel feto) sono molto più pericolosi per la madre e il bambino rispetto alle possibili conseguenze della rimozione.

Quanto tempo è meglio

Se la situazione è tollerabile, allora è meglio aspettare fino al secondo trimestre, quando la placenta matura e può svolgere la sua funzione - per proteggere il bambino in crescita dalle influenze negative dall'esterno. Se la situazione è critica e minaccia di infezione purulenta, il dente deve essere estratto senza attendere l'inizio di un periodo favorevole.

In che modo l'estrazione del dente influisce sul feto in diversi trimestri:

  1. Ι trimestre. In questo momento hanno luogo la divisione dell'uovo e lo sviluppo degli organi e dei principali sistemi dell'embrione. Non è ancora protetto dalle influenze esterne, poiché la placenta si sta solo formando. L'embrione è influenzato negativamente dagli antidolorifici, dai raggi X e dallo stato emotivo della donna (paura) prima di andare dal dentista. D'altra parte, il dolore costante provoca la contrazione uterina - ipertonicità, che può portare a un aborto spontaneo. Tuttavia, la diffusione dell'infezione e la formazione di un flusso purulento sono molto più pericolose dei possibili rischi. Non è desiderabile estrarre un dente nel primo trimestre, poiché il feto non è ancora maturo e il farmaco influisce negativamente su di esso. Se l'inazione minaccia di deteriorare la salute di una donna, la procedura di rimozione è inevitabile.
  2. ΙΙ trimestre. Questo è il momento più appropriato per le procedure dentali. Dopo dodici settimane di gravidanza, l'embrione viene ufficialmente chiamato feto: ha sviluppato organi e sistemi vitali. La placenta matura ed è in grado di prevenire l'impatto negativo sia dello stato emotivo della madre durante la visita dal dentista sia dell'uso di analgesici. La pancia non è ancora così grande e non interferisce con la donna seduta sulla sedia. Il secondo trimestre è il momento ideale per curare i denti: riempire e rinforzare con lo smalto. È impossibile eseguire la procedura di sbiancamento durante la gravidanza, poiché il colorante può penetrare nella placenta fino al feto e influenzarne lo sviluppo. Anche le protesi non vengono eseguite. Non ci sono controindicazioni dirette alla procedura, ma il medico consiglierà di posticiparla fino al periodo postpartum.
  3. ΙΙΙ trimestre. L'ultima età gestazionale non è il momento migliore per visitare il dentista. L'uso dell'anestesia non è più pericoloso per il bambino, poiché la placenta lo protegge. Tuttavia, la paura e il dolore provati dalla madre possono causare contrazioni uterine e parto prematuro. È possibile la rimozione e il trattamento fino a 35 settimane. Nelle fasi successive, il medico non oserà eseguire un'estrazione e ti consiglierà di aspettare il periodo postpartum.

Perché i denti si deteriorano durante la gestazione

Anche se tutti i denti problematici sono stati curati o rimossi durante la pianificazione della gravidanza, ciò non significa che non dovrai più visitare il dentista.

Durante la gestazione, i denti si deteriorano per i seguenti motivi:

  1. A causa dei cambiamenti ormonali, le gengive della donna sanguinano e si infiammano. Nella cavità orale, il numero di microrganismi patogeni che causano carie e assottigliamento dello smalto dei denti aumenta in modo significativo.
  2. Cambiamenti nelle preferenze alimentari. Una grande quantità di acidi e carboidrati consumati aumenta la microflora cariogena.
  3. Portare un bambino richiede molti nutrienti strutturali per il corpo femminile. Il materiale da costruzione viene speso per la formazione dello scheletro e degli organi del bambino e la madre non riceve abbastanza vitamine e minerali. Il tessuto osseo si deteriora a causa della mancanza di calcio e fluoro.

Come avviene la rimozione

L'estrazione durante la gravidanza deve essere eseguita in un momento specificato utilizzando un'anestesia locale sicura che non attraversi la placenta fino al feto. Dopo la rimozione, è necessario seguire le raccomandazioni del dentista: sciacquare la bocca con decotti di erbe e una soluzione di bicarbonato di sodio. Con il dolore, con il permesso di un medico, puoi bere antidolorifici come paracetamolo e Tempalgin.

Quando si estrae un dente del giudizio, il medico esegue un'incisione nelle gengive, trapana il tessuto osseo e lo rimuove con una pinza speciale. L'operazione è difficile in quanto i denti adiacenti possono essere danneggiati. Quindi, se necessario, il chirurgo sutura la sutura.

Caratteristiche durante la gravidanza

La gravidanza apporta le proprie modifiche al processo di rimozione e trattamento dei denti. Non tutte le procedure e i farmaci possono essere utilizzati in relazione ai pazienti in una posizione. Nel processo di estrazione di un dente malato, il pericolo per il nascituro e sua madre dovrebbe essere ridotto al minimo.

raggi X

Tutti conoscono l'impatto negativo dei raggi X sullo sviluppo e sulla salute del nascituro. Ma la medicina non si ferma e oggi molte grandi cliniche dispongono di attrezzature moderne: una radiovisiografa. La radiazione che una donna sperimenta quando scatta una foto di un dente su un radiovisiografo è dozzine di volte inferiore rispetto a una radiografia convenzionale.

Le moderne apparecchiature dirigono un piccolo raggio di raggi X nell'area di interesse nella bocca. Il paziente viene messo su uno speciale grembiule che copre l'addome e il torace per ridurre al minimo le radiazioni. Questo metodo per scattare una foto di un dente malato è sicuro per il bambino. Tuttavia, il medico ordinerà un'immagine solo quando assolutamente necessario..

Al fine di evitare conseguenze indesiderabili, è imperativo informare il medico della propria situazione e chiarire la durata della gravidanza. È severamente vietato utilizzare i raggi X nel primo trimestre..

Anestesia

L'anestesia per l'estrazione del dente durante la gravidanza è assolutamente innocua. In precedenza veniva utilizzata la lidocaina, che doveva essere sputata, il che non era molto conveniente. La medicina moderna offre analgesici che bloccano perfettamente le terminazioni nervose entro un minuto. I farmaci agiscono localmente e non penetrano nel flusso sanguigno della donna e attraverso la placenta fino al bambino.

Durante il secondo e terzo trimestre, il medico somministrerà l'anestesia in assenza di intolleranza individuale.

Il medico sceglie il farmaco in base alle condizioni e all'età della donna e alla gravità dell'operazione. La preferenza è data agli analgesici con una minima adrenalina.

Farmaci usati durante la gravidanza:

  1. Ultracaine. Una soluzione incolore con il principio attivo articaina e epinefrina. Il farmaco blocca rapidamente le terminazioni nervose e l'effetto del sollievo dal dolore si verifica entro 2 minuti dalla somministrazione e dura fino a 45 minuti. Non ha effetto vasodilatatore. Il farmaco è vietato per patologia renale, glaucoma, grave ipossia. Gli effetti collaterali del farmaco includono: orticaria, disturbi del ritmo cardiaco e diminuzione della pressione sanguigna.
  2. Primakain. L'anestetico contiene adrenalina e articaina. La particolarità di questo farmaco è una breve emivita, grazie alla quale può essere utilizzato per il trattamento di bambini, madri in gravidanza e in allattamento. La primacaina ha effetto 30 secondi dopo l'iniezione. L'azione dura circa 40 minuti. Controindicato in malattie cardiache, insufficienza renale, anemia e ipertensione.
  3. Ubistezine. I principali ingredienti attivi sono articaina, epinefrina. L'effetto anestetico inizia 1 minuto dopo l'iniezione e dura fino a 45 minuti. Esistono anche controindicazioni: ipertensione, malattie renali, tachicardia.

Preparati curativi

Dopo l'operazione possono comparire complicazioni come sanguinamento, infiammazione del foro, ematoma, edema, sindrome del dolore o suppurazione.

I rimedi comuni per la guarigione precoce come Cholisal, Metragil Denta e Solcoseryl sono controindicati durante la gravidanza, al loro posto vengono utilizzate sostanze a base di erbe sicure senza farmaci.

Preparati curativi:

    Unguento a base di propoli elimina le ulcere, normalizza le condizioni delle gengive, rafforza il sistema circolatorio e ha un effetto positivo sulla microflora del cavo orale. La crema viene applicata regolarmente sulle gengive fino a quando il danno non scompare.

L'unguento di carota e finocchio, che puoi preparare da solo, ha un potente effetto curativo. Il succo di carota appena spremuto e l'olio di finocchio vengono presi come ingredienti attivi, viene aggiunta vaselina cosmetica o glicerina. L'unguento disinfetta la superficie della mucosa, elimina i focolai di infiammazione.

Dopo l'estrazione, il medico formula raccomandazioni che dovrebbero essere seguite rigorosamente.

Per evitare conseguenze indesiderabili, è necessario seguire i passaggi:

  1. Il tampone deve essere rimosso dal pozzo dopo 15 minuti, altrimenti diventerà un'ulteriore fonte di infezioni.
  2. È necessario applicare il ghiaccio sulla guancia in modo che non ci sia gonfiore.
  3. In caso di sanguinamento, è necessario applicare una benda al foro. L'ipertensione può causare sanguinamento. Controlla la pressione sanguigna e prendi farmaci se necessario.

Dopo l'estrazione del dente, è vietato per 3 ore:

  1. Mangiare e bere acqua.
  2. Sciacquare la bocca.
  3. Scavare nella presa con la lingua o altri oggetti.

Per la rapida guarigione delle gengive e per prevenire infiammazioni e suppurazione, vengono realizzati bagni speciali. Devi prendere una piccola quantità di soluzione in bocca e tenerla. Principalmente usato permanganato di potassio, brodo di salvia, camomilla o soluzione di clorexidina. È importante ricordare che non puoi sciacquarti la bocca, puoi solo fare il bagno.

Potenziali rischi

Estrazione - anche se piccola, ma comunque un'operazione. L'intervento chirurgico è sempre irto di conseguenze indesiderabili.

  • shock anafilattico;
  • svenimento;
  • danno al seno mascellare;
  • lesioni alle ossa mascellari;
  • sanguinamento;
  • ematoma;
  • frammenti che colpiscono il buco;
  • trauma al dente adiacente;
  • neurite (infiammazione delle cellule nervose);
  • alveolite (infiammazione del foro).

Non appena la complicazione si fa sentire, è necessario consultare immediatamente un medico, altrimenti c'è il rischio di malattie gravi.

È possibile non cancellare

Il trattamento dei denti è meno dannoso per il corpo in crescita del bambino e di sua madre rispetto all'estrazione. Pertanto, il medico prende tutte le misure per il suo trattamento terapeutico e, se solo sono inutili e non aiutano, decide di rimuoverlo. Anche la carie profonda può essere rimossa e lasciata in sede. In futuro, quando una donna partorirà, potrà eseguire la procedura di estensione o inserire un impianto.

Prevenzione

Per la prevenzione di malattie gravi, ogni persona dovrebbe visitare il dentista ogni sei mesi. Le donne incinte devono dedicare ancora più tempo alla prevenzione delle complicazioni.

Regole di cura dentale:

  1. Una corretta alimentazione aiuta a gettare le basi per la salute del tuo bambino. La dieta di una donna incinta dovrebbe consistere in prodotti vegetali e animali. E l'uso di latticini compenserà la carenza di minerali e permetterà al bambino di svilupparsi normalmente.
  2. Camminare al sole. La vitamina D è essenziale per la sintesi del calcio nel corpo. La posa dei rudimenti dei denti da latte inizia dalla 7a settimana di gravidanza. Devi camminare all'aria aperta il più spesso possibile, crogiolarti al sole. È importante non esagerare: prendere il sole è indesiderabile.
  3. Cattive abitudini. È necessario sbarazzarsi dell'abitudine al fumo, poiché la crescita di batteri nocivi aumenta a causa dell'aumento della temperatura nella cavità orale. Ciò porta alla formazione di placca e tartaro, che contribuisce allo sviluppo di carie e malattie gengivali..
  4. Cura della cavità orale. Oltre alla pulizia obbligatoria al mattino e alla sera, è opportuno sciacquarsi la bocca dopo ogni pasto.

Consulenza del dentista

Durante la visita, il dentista consiglierà su come curare adeguatamente la cavità orale e quali procedure devono essere eseguite in modo che non ci siano problemi gravi sotto forma di carie, pulpite, gengiviti e altre malattie.

Suggerimenti dal dentista per le future mamme:

  1. Rimuovere la placca dentale: questa procedura aiuterà a rilevare la carie nella fase iniziale.
  2. Sostituisci le otturazioni vecchie e di bassa qualità, poiché quando manca il calcio, i denti vulnerabili saranno i primi a subire il colpo.
  3. In caso di infiammazione, dolore e sanguinamento delle gengive, è necessario visitare un parodontologo.
  4. Posticipare l'impianto e il trattamento ortodontico fino al periodo postpartum. Questi tipi di procedure dentali durano diversi mesi e sono accompagnati da antibiotici.
  5. Rispetta le regole dell'igiene orale.
  6. Assumi multivitaminici e farmaci con calcio e vitamina D..

Recensioni

All'esame, il dentista ha detto che era necessario rimuovere 2 otto, ma non lo avrebbe intrapreso - dicono che è troppo difficile. Ha detto di venire per la rimozione dopo il parto.

Al sesto mese sono andato dal chirurgo per estrarre un dente. Il dottore ha detto che tirarlo fuori non ne vale la pena: può essere curato. Ma ha detto di rimuovere il dente del giudizio (anche se non ha ferito affatto). Ho fatto un'iniezione di ultracaina - il momento più spiacevole. L'iniezione è stata buona, ha funzionato in pochi minuti. In generale, ero pronto ad avere paura, ma ha già vomitato. Non ci sono state complicazioni. Mi sono ammalato per un paio d'ore e basta. Il chirurgo è bravo, ha fatto il lavoro alle cinque. Se qualcuno ha bisogno di estrarre un dente, è meglio trovare un buon medico su consiglio degli amici.

Avevo paura di rimuovere, preoccupato per come l'anestesia avrebbe influenzato il bambino. Il ginecologo ha consigliato di vomitare lo stesso, ha detto che un'infezione che cammina attraverso il corpo è molto più pericolosa di un'iniezione.

Video sulle caratteristiche dell'estrazione del dente nelle donne in gravidanza

Da questo video imparerai le caratteristiche dell'estrazione del dente nelle donne in gravidanza.

E 'Importante Conoscere La Pianificazione

Quando fare un test di gravidanza per un risultato accurato?

Infertilità

I test moderni possono determinare la gravidanza il prima possibile dopo un rapporto sessuale "sospetto". Ma questo non può essere fatto prima di quanto sia possibile in linea di principio.

Ricotta: composizione, contenuto calorico, come scegliere, come conservare, benefici e rischi per adulti e bambini

Parto

Buon pomeriggio, cari lettori! Una persona ha bisogno di calcio, vitamine e proteine ​​per il pieno sviluppo fisico e il mantenimento della salute.

Perché le donne incinte non dovrebbero farsi massaggiare

Nutrizione

Gonfiore e stanchezza accompagnano ogni donna in attesa di un futuro bambino. Le grandi aziende producono ogni anno creme speciali per proteggere la pelle dalle smagliature e i saloni di bellezza includono il massaggio per le future mamme nei loro servizi.

Biancheria da letto per neonati in culla

Neonato

In attesa di un bambino, ogni madre sta lavorando con amore speciale per creare l'angolo perfetto per i bambini in cui si troverà la culla. La prima cosa che i futuri genitori immaginano è il sonno sereno di un bambino in una culla ordinata.