Principale / Analisi

Aringa durante l'allattamento: è possibile o no

Una dieta dietetica ed equilibrata è uno dei fondamenti dell'alimentazione naturale di un bambino. Tutti sanno che il pesce è considerato un prodotto sano, ma tutte le sue varietà sono ammesse per l'allattamento? È possibile allattare le aringhe e, in tal caso, quale metodo di cottura è meglio scegliere?

Cosa è utile nelle aringhe durante l'allattamento

L'aringa include:

  • proteine;
  • grassi;
  • acidi grassi saturi essenziali omega 3;
  • preziosi oligoelementi: selenio, magnesio, ferro, sodio, iodio, fosforo, rame, potassio, manganese, cobalto e calcio;
  • lecitina;
  • vitamine del gruppo B, PP, E, A, D.

Come puoi vedere, l'aringa è importante non solo per il suo contenuto proteico, ricostituisce le riserve sia di elementi minerali che di nutrienti, aumenta il contenuto di grassi del latte materno e lo rende più saturo. Cioè, il pesce nella dieta di una donna che allatta arricchisce il suo corpo di tutto ciò di cui ha bisogno, nonostante la perdita di molti elementi durante l'alimentazione..

Inoltre, l'aringa è un serio fornitore di vitamina D, poiché solo cento grammi di prodotto in più coprono il suo fabbisogno giornaliero. E un tale ingrediente è necessario, prima di tutto, per la piena formazione e sviluppo del sistema scheletrico del bambino, quindi il latte materno deve contenerlo nella giusta quantità.

Gli acidi saturi contribuiscono alla normalizzazione del sistema cardiovascolare, agiscono come misura preventiva contro la comparsa di placche aterosclerotiche: liberano il corpo dal colesterolo, aumentano la quantità di lipoproteine ​​nel sangue. Inoltre, ripristinano il metabolismo dei carboidrati nel corpo femminile, migliorano la pelle e prevengono l'invecchiamento..

L'aringa è un pesce ad alto contenuto di grassi ma a basso contenuto di calorie. Le vitamine del gruppo B incluse nella composizione mantengono uno stato stabile del sistema nervoso, che migliora l'attività cerebrale. La vitamina A ha un effetto benefico sulle prestazioni degli organi visivi e inoltre previene e ritarda il processo di comparsa della cataratta.

Grazie al selenio, che agisce come antiossidante, le cellule del corpo sono protette in modo affidabile da una degradazione prematura e da possibili mutazioni, che a loro volta prevengono la formazione di tumori. Lo iodio contenuto nel pesce soddisfa pienamente il fabbisogno quotidiano di una donna per questo prezioso oligoelemento e normalizza la ghiandola tiroidea..

Una porzione di pesce da 250 grammi durante la giornata reintegrerà l'apporto proteico giornaliero, mentre il basso contenuto calorico non nuoce alla figura della giovane madre.

Le conseguenze negative del consumo di aringhe con hv

Per garantire una lunga durata, i produttori trattano le carcasse con conservanti, come il benzoato di sodio, che ne prolungano la durata più volte. In generale, l'ingrediente è abbastanza innocuo, ma a volte può portare ad allergie o orticaria..

Un prodotto salato implica bere molti liquidi e, dopo un po ', aumenta la necessità di dolci. Questo circolo vizioso può portare a problemi di obesità..

La lavorazione errata del pesce e la sua conservazione impropria aumentano il rischio di infezione da vari parassiti.

Non mangiare aringhe con anomalie patologiche nei reni o con tendenza all'ipertensione..

Controindicazioni all'uso delle aringhe

L'aringa viene completamente rimossa dalla dieta di una donna che allatta quando:

  1. Il prodotto mangiato da una donna colpisce il bambino: aumenta la produzione di gas, coliche di un neonato o una reazione allergica.
  2. Il pesce provoca un aumento dell'acidità nello stomaco, ci sono malattie associate alla vescica o al sistema renale, ulcere del tratto gastrointestinale, il gonfiore diventa evidente e la pressione sanguigna aumenta. L'unica soluzione corretta in tali situazioni sarebbe sostituire l'aringa salata, in scatola o marinata con pesce al vapore o bollito.

Come mangiare le aringhe durante l'allattamento

È necessario iniziare a introdurre il prodotto nel menu della donna con gv con attenzione e gradualmente, solo dopo un mese dal compleanno del bambino. Per prima cosa mangiano un piccolo pezzo, quindi osservano le condizioni del neonato. In caso di manifestazioni negative (eruzione cutanea, disturbi gastrointestinali), il pesce viene rimosso dal menu e si cerca di rientrarvi dopo alcuni mesi, quando il bambino diventa più forte e la sua digestione è più adatta a cibi complessi. Se non ci sono segni negativi, la porzione di pesce viene gradualmente aumentata, ma in ogni caso non è necessario abusare di un tale prodotto. Per non provocare un'allergia in un neonato, bastano poco più di 200 grammi al giorno..

L'aringa salata non è controindicata per l'allattamento, ma è meglio mangiarla se l'ambasciatore è leggermente salata.

Inoltre, una madre che allatta può mangiare pesce bollito, al forno o al vapore. Non dovresti scegliere aringhe in salamoia: contiene condimenti, aceto. Ma l'aringa affumicata a caldo con le guardie è consentita solo a quelle madri che hanno mangiato felicemente un piatto del genere durante la gravidanza e prima di lei. Sarà ancora meglio se il pesce viene affumicato da qualcuno vicino, quindi la donna sarà sicura che il prodotto non contenga sostanze nocive.

Cosa considerare quando si sceglie un'aringa

Quando si sceglie pesce fresco e di alta qualità, prestare attenzione a:

  • l'elasticità della carcassa: quando palpato, il pesce dovrebbe essere elastico;
  • l'aspetto delle squame - nessuna placca "arrugginita", rotture nella carcassa e crepe;
  • branchie: dovrebbero essere dense, di colore rosso scuro;
  • mancanza di odore sgradevole;
  • scaglie lucide;
  • occhi - dovrebbero essere presenti trasparenza e un po 'di rossore, questo indica il giusto livello di grassi essenziali nell'aringa.

Aringhe sotto una pelliccia durante l'allattamento

In generale, tutti gli ingredienti inclusi nell'insalata - carote, barbabietole, patate, uova - sono consentiti per una donna durante l'allattamento. Ma il condimento per l'insalata - maionese - non è desiderabile per l'uso durante l'allattamento, perché contiene senape, succo di limone, aceto, che non sono utili per il bambino. Pertanto, se è già prevista una festa di famiglia o una grande vacanza, è meglio cucinare questo piatto, inoltre, senza aggiungere cipolle, e condire l'insalata con yogurt o panna acida. Certo, il gusto dell'aringa sotto una pelliccia cambierà, ma gli ingredienti principali rimarranno gli stessi e il contenuto calorico andrà via senza maionese..

Puoi preparare "Aringhe sotto una pelliccia" per le madri che allattano come segue:

  1. Lessare le verdure: un paio di barbabietole, un paio di patate, una carota.
  2. Scegli il pesce leggermente salato o pre-salalo a casa senza usare spezie e taglialo a cubetti.
  3. Grattugiare le verdure, adagiarle e il pesce a strati, spalmando ogni strato con il condimento corretto, nell'ordine: aringhe - patate - carote - barbabietole. Se una donna che allatta ha già introdotto un uovo nella sua dieta, puoi aggiungerlo come un altro strato e in una piccola quantità sopra per decorare il piatto insieme a una cipolla verde.

Quando pensi a quali cibi dovrebbe mangiare una donna che allatta, prima di tutto, dovresti pensare al bambino. Se un prodotto si trova in un potenziale gruppo a rischio, è meglio posticiparne l'uso fino alla fine dell'allattamento al seno. E nel caso delle aringhe, se ce n'è uno per ricostituire l'approvvigionamento di sostanze necessarie nel corpo, solo di alta qualità.

Vale la pena mangiare aringhe durante l'allattamento

Ogni donna che allatta controlla attentamente la dieta nei primi mesi dopo la nascita del bambino. Il menu giornaliero per l'allattamento al seno dovrebbe essere vario e nutriente. Ma ci sono categorie di alimenti che vengono escluse..

L'aringa è un pesce nutriente e gustoso a un prezzo accessibile. È possibile che una madre che allatta abbia un'aringa? Certo, devi mangiarlo, come altri tipi di pesce..

Perché l'aringa è utile per una madre che allatta

  • proteine;
  • grassi;
  • acidi grassi omega-3 saturi;
  • minerali (magnesio, selenio, ferro, sodio, fosforo, rame, iodio, potassio, cobalto, calcio, manganese);
  • lecitina;
  • vitamine (PP, E, D, gruppi B, A).

Mangiare pesce aiuterà una donna che allatta a ricostituire le riserve di minerali necessarie per il corpo, aumentare il contenuto di grassi e la saturazione del latte materno e consentire l'alimentazione senza danni alla salute.

L'aringa è una fonte di vitamina D, 100 g contiene una dose che supera la norma giornaliera. Questa vitamina è necessaria per il bambino per il corretto sviluppo del sistema scheletrico, quindi il latte materno dovrebbe contenerne una quantità sufficiente..

Il contenuto di acidi grassi essenziali garantisce un funzionamento ottimale del cuore e dei vasi sanguigni, previene la formazione di placche aterosclerotiche (rimuove il colesterolo "cattivo", aumenta il contenuto di lipoproteine ​​ad alta densità nel sangue), normalizza il metabolismo dei carboidrati nel corpo, migliora le condizioni della pelle e prolunga la giovinezza.

L'aringa è un pesce grasso, ma il contenuto calorico è basso. Grazie al contenuto di vitamine del gruppo B, il lavoro del sistema nervoso viene stabilizzato e le prestazioni del cervello aumentano. Il contenuto di vitamina A migliora il funzionamento degli organi visivi, previene l'insorgenza precoce della cataratta.

Il selenio è un potente antiossidante che protegge le cellule dalla prematura degradazione e mutazione, riducendo il rischio di formazione di tumori. Il contenuto di iodio nell'aringa aiuta a soddisfare il fabbisogno giornaliero di questo oligoelemento ea garantire la normale funzione della ghiandola tiroidea.

Mangiare 200-250 g di aringhe al giorno coprirà il fabbisogno proteico giornaliero di una madre che allatta e un basso contenuto calorico ti permetterà di mantenere la tua figura.

Come mangiare le aringhe per una madre che allatta

L'aringa viene introdotta nella dieta gradualmente, nel secondo mese dopo la nascita del bambino. Iniziano con un pezzo, osservando il benessere del bambino. Se compare una reazione negativa (disturbi intestinali, eruzioni cutanee), è meglio rifiutare temporaneamente il pesce e riprovare dopo 2-3 mesi, quando l'intestino e il sistema immunitario del bambino diventano più maturi.

Se il bambino si sente benissimo, la porzione viene aumentata, ma non è consigliabile abusarne. L'aringa, come tutti i pesci, è un prodotto con maggiore allergenicità, che in alcuni casi provoca una reazione negativa nei neonati. Porzione al giorno, 200-250 g.

Una madre che allatta può mangiare aringhe leggermente salate, bollite, al vapore o al forno. È meglio rifiutare le aringhe in salamoia contenenti spezie e aceto durante l'allattamento..

L'opzione ideale è acquistare aringhe fresche o congelate e metterle in salamoia a casa usando solo sale.

Come scegliere l'aringa giusta

Per non danneggiare te stesso e tuo figlio, devi solo mangiare pesce di alta qualità. Criteri di freschezza per le aringhe:

  • il pesce è elastico al tatto;
  • non c'è rivestimento "arrugginito", crepe, fratture;
  • le branchie sono fitte, rosso scuro, senza un odore sgradevole;
  • le squame luccicano;
  • l'odore putrido è assente.

Gli occhi trasparenti con una sfumatura rossastra indicano un alto contenuto di grassi sani nelle aringhe.

Quando si escludono le aringhe dalla dieta

L'aringa è esclusa dal menu di una donna che allatta se:

  • il bambino ha reazioni negative (aumento della formazione di gas e coliche, comparsa di eruzioni cutanee allergiche);
  • una donna ha una maggiore acidità del succo gastrico, ci sono malattie della vescica e dei reni, lesioni ulcerative del tratto gastrointestinale, appare edema e la pressione sanguigna aumenta (in questi casi, l'aringa salata e in salamoia viene sostituita con bollita o al vapore).

Aringhe durante l'allattamento

Ogni madre che allatta sa che tutto ciò che mangia sarà ricevuto dal suo bambino insieme al latte. Pertanto, una donna con un bambino allattato al seno cerca di attenersi a una dieta: niente di allergenico, fritto, in salamoia ed esotico in origine.
Ma a volte il corpo richiede una liberazione e sorgono desideri insoliti. In quel momento, la madre che allatta si interessa se può mangiare un pezzo di aringa o cetriolo sottaceto.
Le dipendenze alimentari delle donne incinte non sorprendono nessuno. A una signora in una posizione è consentito qualsiasi capriccio. Ma una donna durante l'allattamento non ha libertà gastronomica..
Sii paziente, pensa al bambino, non puoi: questi sono gli argomenti che sentirai se esprimerai il desiderio di mangiare un pezzo di aringa.
Nel frattempo, se una donna con un bambino che allatta costantemente nega a se stessa il cibo desiderato, ciò influenzerà negativamente non solo il suo stato fisico, ma anche il suo stato mentale..

Perché l'aringa è vietata?

L'aringa, come qualsiasi altro pesce, contiene una proteina che può causare allergie nel bambino. Le proteine ​​del pesce sono considerate un allergene abbastanza forte, insieme al miele e alle proteine ​​della mucca..

Tuttavia, se prima e durante la gravidanza hai mangiato tranquillamente questo pesce salato e se il padre del bambino non soffre di ipersensibilità, allora con un alto grado di probabilità possiamo presumere che anche il bambino non sarà danneggiato..

Il secondo momento pericoloso è quando introdurrete le aringhe nella vostra dieta. Quindi, nei primi tre mesi di vita di un bambino, è meglio non farlo, poiché il suo tratto gastrointestinale è in uno stato di maturazione e il corpo del bambino può reagire negativamente a un nuovo prodotto.

Pertanto, anche se vuoi davvero assaggiare l'aringa, è meglio aspettare questa volta, in modo che in seguito non ti occupi del trattamento della diatesi..

Ma anche se le insidie ​​di cui sopra non ti hanno colpito, devi stare attento con l'uso del prodotto..

Ci sono stati casi in cui i bambini allattati al seno si sono rifiutati di allattare perché il latte aveva un sapore diverso. E tutto perché la mamma si è coccolata con le aringhe. Pertanto, puoi mangiare pesce salato, ma osservando la misura.

Ciò che è ricco di aringhe?

Cosa può offrire un'aringa a una madre che allatta e al suo bambino? Questo prodotto è completo di:

  • Acidi grassi omega-3 - sono essenziali per il cervello, il cuore e la vista; regolare la glicemia e aiutare a prevenire il disagio emotivo.
  • Vitamine A, B e D.
  • Oligoelementi: potassio, calcio, selenio, fosforo e iodio, di cui ha bisogno la ghiandola tiroidea.

Nonostante l'aringa sia considerata un pesce piuttosto grasso, è ben assorbita e il suo contenuto calorico è di soli 90 kcal per 100 grammi di prodotto.

Introduciamo gradualmente il prodotto nella dieta

Quindi, il tuo bambino ha già 3 mesi e vuoi iniziare a mangiare aringhe di nascosto. Inizia con una fetta piccola: una fetta è sufficiente.

Una reazione allergica può verificarsi entro tre giorni dopo aver mangiato un nuovo piatto. Pertanto, per i prossimi tre giorni, non introduci nulla di nuovo nella dieta e monitori attentamente le condizioni del tuo bambino..

I sintomi che mostrano a una madre che allatta che questo prodotto non può essere mangiato da un bambino sono:

  • eruzioni cutanee su tutto il corpo;
  • pancia gonfia;
  • mal di stomaco, alterazione delle feci.

Almeno una di queste manifestazioni è sorta: un nuovo prodotto dovrebbe essere rimosso dal menu. Puoi provare di nuovo un piccolo pezzo di pesce, tra un mese, quando il tratto gastrointestinale del bambino si rafforza.

Bene, se tutto ha funzionato, puoi mangiare pesce salato, ma non più di 2 volte a settimana e in quantità limitate.

In quale forma mangiare pesce?

Come sapete, è meglio evitare le madri che allattano salate e fritte. Pertanto, l'opzione ideale è l'aringa bollita o al forno..

Quando si sceglie una carcassa, prestare attenzione alla sua freschezza e al suo odore (dovrebbe essere caratteristico, di pesce, ma non ripugnante).

Le squame del pesce dovrebbero brillare e la carne dovrebbe essere elastica, se la carne viene trasportata e resta indietro rispetto alle ossa, è meglio non comprare una carcassa del genere.

E il pesce salato? Un tale prodotto può anche essere mangiato da una madre che allatta. Le conserve sono vietate: contengono molti conservanti e aromi..

È meglio salare il pesce da soli, usando solo sale e zucchero per questi scopi. Ma se non stai considerando questa opzione, puoi acquistare aringhe salate da un produttore affidabile.
Attenzione alla composizione della marinata: non deve contenere aceto, senape e salse varie studiate per arricchire il gusto del prodotto.

È possibile per una madre che allatta raccogliere aringhe salate

"È possibile per una madre che allatta raccogliere aringhe salate" - pensi quando la tua mano sta già raggiungendo un pezzo di pesce. Sul tavolo ci sono patate lesse, verdure e quindi vuoi quelle salate. Avendomi mandato un pezzo alla bocca, capisco che il pesce si scioglie in bocca, ma dato che non ho ancora capito se è possibile allattare le aringhe, mi trattengo per non divorare il tutto.

Negli ultimi mesi di gravidanza, a causa del gonfiore e di molto aumento di peso, ho dovuto rifiutare deliberatamente il sale. Con l'avvento del bambino, tutte queste restrizioni dovrebbero teoricamente essere completate, ma non tutto è così semplice. L'infermiera del patrocinio in visita ha risposto alla mia domanda in modo evasivo. L'aringa durante l'allattamento, ovviamente, non è in cima alla lista degli alimenti proibiti e allergenici con HS, ma nei primi tre mesi non è raccomandata. Scopriamo perché.

Aringhe durante l'allattamento

Tutto ciò che la madre mangia in 4-5 ore può essere parzialmente trovato nel suo latte, che il neonato mangia. I primi mesi dopo la nascita, la madre e il suo bambino hanno una microflora comune, poiché il bambino mangia lo stesso di sua madre, ma lo riceve attraverso il latte materno. Devi capire che alcuni degli alimenti usati dalla madre possono danneggiare il bambino, causando coliche, gonfiore dovuto al gas e persino disturbi intestinali o diatesi.

Il bambino diventerà naturalmente irrequieto e piagnucoloso. I pediatri includono tali "prodotti pericolosi":

  • Cacao e cioccolato
  • Agrumi
  • Fragola Lampone
  • Funghi in scatola, mais, ecc.
  • Latte di mucca
  • Legumi
  • Un pesce
  • Funghi
  • Miele
  • caffè

Tuttavia, non dimenticare che tutto è individuale. Se ti bruci anche da una fetta d'arancia, c'è un'alta probabilità che tuo figlio abbia una reazione simile. Ma in una situazione con il caffè con HW, tutto può essere il contrario. Torniamo alla nostra domanda se una madre che allatta può usare le aringhe salate.

È possibile che una madre che allatta raccolga aringhe salate - si capisce meglio Il pesce è generalmente un allergene frequente nei bambini moderni. L'aringa leggermente salata in casa non è poi così pericolosa, perché avete selezionato accuratamente il pesce, lavatelo bene, e molto probabilmente verrà salato in condizioni “igieniche”. È meglio non mettere a rischio te stesso e il piccolo e per i primi mesi astenersi dall'acquistare aringhe. Se sei assolutamente insopportabile, lascia che uno dei tuoi parenti lo provi di fronte a te, e se non hanno un disturbo, allora puoi permetterti di spalmare il caviale di questo pesce sul pane. Questo ti lascerà fuori dai guai e avrai anche abbastanza per un paio di panini..

Perché dovresti astenersi dal mangiare aringhe durante l'allattamento

  • Durante la salatura delle aringhe in volumi industriali, l'analisi mostra la presenza di benzoato di sodio e altri conservanti in essa, in modo che possa essere conservata più a lungo in un contenitore di plastica.
  • L'aringa salata contiene fino a 14 g di sale e un grammo di sale lega 100 ml. acqua.
  • I pesci conservati in modo improprio contengono spesso tutti i tipi di animali..
  • Oltre a quanto sopra, tutti i pazienti ipertesi, così come le persone con reni malati e tutti coloro che soffrono di edema di varia natura, dovrebbero mangiare qualsiasi pesce salato molto, molto moderatamente.

Hai ancora una domanda sul fatto che una madre che allatta possa usare l'aringa salata, specialmente nei primi giorni dopo il parto? Non vale il rischio.

Non voglio concludere con una nota così triste, quindi poche parole in difesa. Il pesce stesso è incredibilmente utile e il caviale è generalmente un magazzino di acidi Omega necessari e utili, ma... non in forma salata. Questo ci porta a una risposta negativa alla domanda se l'aringa salata sia accettabile per una madre che allatta. Nel primo mese no e no e no!

Quando puoi introdurre l'aringa nella dieta con HS

Dopo il terzo mese di HS, inizia a introdurre nella dieta le aringhe leggermente salate e, ovviamente, meglio della salatura domestica. Se non vuoi scherzare, compra il pesce non a peso, ma una piccola porzione in un contenitore di plastica. Quindi eviterai sicuramente la gustosa tentazione e mangerai solo un paio di fette e non metà del pesce..

Un paio di righe su come scegliere un'aringa

Presta attenzione a 3 indicatori principali: branchie, occhi, elasticità.

  1. Branchie. Dovrebbero essere sodi, rosso scuro e non hanno un odore sospetto..
  2. Occhi. L'aringa salata grassa deve semplicemente avere occhi rossi chiari, ma se vuoi scegliere un'aringa con caviale, allora devi cercare pesce con gli occhi torbidi. Tuttavia, non dimenticare che il pesce con il caviale non sarà grasso, perché ha utilizzato tutta la sua forza e il suo grasso per la procreazione..
  3. 3. L'aringa di alta qualità ha un corpo elastico senza muco e placca, tagli e crepe. Puoi controllare l'elasticità del pesce come la carne con un bastoncino o anche con il dito. Assicurarsi che non ci sia "ruggine" marrone sull'aringa, perché questo indica condizioni di conservazione improprie..

Spero che questo articolo sul tema dell'aringa che può o non può durante l'allattamento abbia risposto a tutte le tue domande. Non dimenticare di condividerlo sui social media con altre mamme.

Aringa per una madre che allatta: beneficio o danno

I moderni esperti dell'allattamento al seno sono dell'opinione che la dieta di una donna che allatta dovrebbe essere variata, solo allora sarà possibile arricchire la composizione del latte materno con minerali e vitamine. Tuttavia, nei primi mesi dopo il parto, si consiglia alla madre di seguire una dieta che limiti il ​​consumo di cibi che possono provocare allergie o problemi digestivi nel bambino. Scopriamo se l'aringa appartiene alla categoria dei tipi di cibo consentiti durante questo periodo.

La composizione e il contenuto calorico delle aringhe

L'aringa è una preziosa fonte proteica più facile da digerire e meglio assorbita rispetto alle proteine ​​presenti nella carne o nel latte. Nell'aringa sono presenti acidi grassi insaturi, necessari per il mantenimento della salute di capelli, unghie, pelle, regolando i livelli ormonali nel periodo postpartum. Il prodotto è ricco di sali minerali, anche piuttosto rari, come iodio, zinco, zolfo. L'unico svantaggio dell'aringa è il suo alto stato allergenico. Come molti altri tipi di pesce, l'aringa può causare reazioni allergiche in un bambino, quindi è necessario mangiarla con cautela durante l'allattamento..

Il contenuto calorico delle aringhe non è troppo alto, il che consente di includerlo nella dieta senza paura di ingrassare. Tuttavia, dovresti mantenere la moderazione nelle porzioni. Il contenuto calorico del prodotto può aumentare se nel processo di cottura vengono utilizzati grassi: verdura o burro.

Tabella: composizione chimica e valore nutritivo dell'aringa atlantica

NutrientequantitàNorma**% della norma in 100 g
Contenuto calorico246 kcal1684 kcal14,6%
Proteina17,7 g76 gr23,3%
Grassi19,5 g60 g32,5%
Vitamine
Vitamina B1, tiamina0,03 mg1,5 mg2%
Vitamina B2, riboflavina0,3 mg1,8 mg16,7%
Vitamina B5, acido pantotenico0,9 mg5 mg18%
Vitamina B6, piridossina0,4 mg2 mg20%
Vitamina B9, folato18 mcg400 mcg4,5%
Vitamina B12, cobalamina10 mcg3 μg333,3%
Vitamina C, acido ascorbico2,7 mg90 mg3%
Vitamina D, calciferolo30 mcg10 mcg300%
Vitamina E, alfa tocoferolo, TE1,2 mg15 mg8%
Vitamina PP, NE3,9 mg20 mg19,5%
Macronutrienti
Potassio, K310 mg2500 mg12,4%
Calcio, Ca60 mg1000 mg6%
Magnesio, Mg30 mg400 mg7.5%
Sodio, Na100 mg1300 mg7,7%
Zolfo, S190 mg1000 mgdiciannove%
Fosforo, Ph280 mg800 mg35%
Cloro, Cl165 mg2300 mg7,2%
Traccia elementi
Ferro, Fe1 mg18 mg5,6%
Iodio, io40 mcg150 mcg26,7%
Cobalt, Co40 mcg10 mcg400%
Manganese, Mn0,12 mg2 mg6%
Rame, Cu170 mcg1000 mcg17%
Molibdeno, Mo4 μg70 mcg5,7%
Nichel, Ni8 μg
Fluoro, F380 mcg4000 mcg9,5%
Chrome, Cr55 mcg50 mcg110%
Zinco, Zn0,9 mg12 mg7.5%

Norma ** - valori approssimativi calcolati per una madre che allatta di mezza età

È possibile allattare le aringhe

Il tipo di aringa più popolare è salato. Tuttavia, durante il periodo dell'allattamento al seno, questo metodo di preparazione non è il più adatto. L'aringa salata contiene molto sale, che trattiene i liquidi e crea ulteriore stress sui reni e sul sistema cardiovascolare e provoca edema. La congestione dei liquidi influisce negativamente anche sull'allattamento, riducendo la produzione di latte. Anche il sapore del latte, che al bambino non piacerà, può cambiare in peggio. Non dobbiamo dimenticare che l'aringa è un prodotto allergenico. Ma questo pesce ha un vantaggio innegabile: una ricca composizione di vitamine e minerali. È difficile sopravvalutare l'alto valore nutritivo del prodotto durante l'allattamento. Valutiamo tutti i pro ei contro per capire se è possibile mangiare aringhe durante l'allattamento.

in generale si dice che il pesce è un allergene e non è necessario mangiarlo durante l'epatite B, ma io non ho mangiato niente, provo ma non molto, guarda la reazione del bambino se va tutto bene, poi mangia quanto vuoi.

Anastasia Davydova

https://www.baby.ru/blogs/post/14243411–3340437/

Mangio anche tutto con moderazione, ma mia figlia aveva la diarrea per le aringhe sotto una pelliccia, mia figlia aveva 5 mesi

**tigre**

https://www.u-mama.ru/forum/kids/0–1/252942/index.html

Il latte prende sostanze dal sangue, le aringhe non ci saranno di sicuro e il latte al 100% non puzzerà.

Contento

https://www.baby.ru/blogs/post/172577895-67512042/

I benefici del piatto

Se una donna non è allergica all'aringa e durante la gravidanza questo prodotto è stato usato spesso, molto probabilmente non ci saranno problemi con l'allattamento. Il corpo delle briciole conosce già i nutrienti contenuti nelle aringhe. In questo caso, il consumo regolare di pesce (1-2 volte a settimana) andrà a beneficio della madre e del bambino, aiuterà il corpo della donna a rafforzarsi dopo il parto e arricchirà il latte materno con preziosi minerali e vitamine. Consideriamo i principali vantaggi delle aringhe in modo più dettagliato.

  1. Contiene acidi grassi insaturi. Omega-3 e Omega-6 stimolano l'attività cerebrale, aiutano lo sviluppo del sistema nervoso del bambino. Questi componenti sono anche responsabili della bellezza femminile: normalizzano il metabolismo, promuovono la rigenerazione dei tessuti e aiutano a sintetizzare gli ormoni sessuali. Il corpo può ottenere tali acidi grassi essenziali solo dal cibo e la loro concentrazione è elevata nell'aringa..
  2. Ricca composizione minerale. L'aringa contiene rari oligoelementi - cobalto, cromo, zinco, che hanno un effetto positivo sulla salute dell'intero organismo. Lo iodio è essenziale per il corretto funzionamento della ghiandola tiroidea. Il selenio, presente anche in questo pesce, è un antiossidante naturale che aiuta a rimuovere i metalli pesanti dal sangue ea combattere le cellule tumorali..
  3. Una varietà di vitamine. L'aringa è ricca di vitamine del gruppo B, necessarie per stabilizzare l'attività del sistema nervoso e migliorare la formazione del sangue. La vitamina A si prende cura della vista di una giovane madre. La concentrazione di vitamina D nell'aringa è da record: circa il 300% del valore giornaliero. Questa vitamina, in combinazione con il fosforo, crea condizioni favorevoli per l'assorbimento di alta qualità del calcio, necessario per rafforzare le ossa, i denti di una donna che allatta e un bambino..

Controindicazioni e rischi

L'aringa è inclusa negli elenchi degli alimenti allergenici; se ne sconsiglia l'uso nei primi 3 mesi dopo il parto. Inoltre, questo prodotto può influire negativamente sul tuo benessere per i seguenti motivi.

  1. Alto contenuto di sale. Anche il pesce di mare fresco contiene circa 6 g per 100 g di prodotto. Durante il processo di salatura, questo indicatore aumenta fino a 14-20 anni. Di conseguenza, si verifica ritenzione di liquidi nel corpo, la funzione renale è complicata, può verificarsi tachicardia, la pressione sanguigna aumenta.
  2. Mancanza di trattamento termico. Quando si mangiano aringhe leggermente salate o fresche, che non sono state precedentemente congelate e non sono state esposte ad alte temperature durante la cottura, c'è il rischio di infezione da parassiti, larve di elminti presenti nei pesci.
  3. Conservazione impropria. Anche le aringhe salate o affumicate possono essere pericolose per la salute se le condizioni di conservazione non vengono rispettate. In questo caso, c'è il rischio di avvelenamento o infezione da batteri patogeni, E. coli.

Controindicazioni all'uso di aringhe con HS:

  • intolleranza individuale;
  • allergia;
  • malattie gastrointestinali, gastrite;
  • ipertensione;
  • malattie renali e vescicali;
  • il verificarsi di coliche e allergie in un bambino.

Regole per l'uso durante l'allattamento

Come scegliere e conservare un prodotto

Si consiglia di acquistare pesce refrigerato o congelato nei negozi e nei mercati e cucinarlo a casa. Prima di tutto, quando si sceglie, è necessario prestare attenzione all'aspetto dell'aringa..

  • Le squame del pesce fresco devono essere lucide, prive di danni e depositi arrugginiti. Se premuto con il dito, non rimangono ammaccature.
  • Vale la pena dare la preferenza a carcasse grandi e sventrate. Questi pesci sono più facili da pulire dalle ossa e il loro valore nutritivo è superiore a quello dei pesci piccoli..
  • Gli occhi del pesce dovrebbero essere trasparenti. Una pellicola opaca indica che il prodotto non è fresco.
  • Nessun odore sospetto. Se la carcassa ha un odore putrido, la sua freschezza è discutibile.
  • Il pesce congelato non dovrebbe avere uno spesso strato di ghiaccio. Questo indica ripetuti scongelamenti e congelamenti del prodotto, che influiscono negativamente sulla qualità.

Se non prevedi di consumare immediatamente il pesce acquistato, prendi nota delle regole per conservarlo..

  • Prima di inviarlo al frigorifero, si consiglia di sventrare l'aringa, sciacquare sotto l'acqua corrente e asciugare con carta assorbente.
  • La durata di conservazione delle aringhe refrigerate nel frigorifero non supera i 2 giorni.
  • L'aringa può dare ai latticini un odore sgradevole nel frigorifero, quindi tienilo separato.
  • Quando pianifichi di congelare l'aringa, tienila prima alla temperatura più bassa possibile finché non è completamente congelata. Quindi imballare in un sacchetto ermetico e riporre nel congelatore.
  • Le aringhe congelate possono essere conservate fino a 6 mesi.

Metodi di cottura e ricette

Nella moderna industria alimentare, vari metodi di preparazione delle aringhe vengono utilizzati per l'ulteriore vendita ai consumatori in una forma pronta per il consumo. Questa è aringa salata e in salamoia, affumicata, essiccata e in scatola. Tuttavia, durante il periodo dell'allattamento al seno, non è desiderabile mangiare pesce già pronto acquistato nel negozio. La composizione può contenere spezie piccanti, additivi chimici, quantità eccessive di sale. Il pesce crudo come parte di sushi e involtini, così come il pesce leggermente salato, può essere pericoloso. La presenza di parassiti e agenti patogeni è probabile nella sua polpa. Certo, non penetreranno nel corpo del bambino attraverso il latte, ma la madre avrà bisogno di cure e le medicine usate non saranno combinate con l'allattamento al seno..

Il modo preferito per cucinare le aringhe per una madre che allatta è cuocere al vapore o cuocere in forno. Inoltre, la quantità di sale durante il trattamento termico è inferiore a quella durante la salatura. Non è necessario rinunciare completamente alla tua aringa salata preferita. Preparalo in casa, seguendo la tecnologia di cottura. Quindi sarai sicuro che la quantità di sale non venga superata, non ci siano spezie extra nella composizione e il periodo di salatura è sufficiente per distruggere i batteri patogeni.

Aringhe salate a casa

Esistono due modi per salare le aringhe: calde (in salamoia) e asciutte. Entrambi i metodi di cottura sono sicuri per una madre che allatta, la differenza principale risiede solo nella tecnica di cottura.

Aringhe in salamoia

Ingredienti:

  • aringhe 2 pezzi.;
  • acqua 800 ml;
  • sale 2 cucchiai. l.;
  • zucchero 2 cucchiaini.
  1. Portare a ebollizione l'acqua, aggiungere sale e zucchero, mescolare.
  2. Sciacquare le aringhe sotto l'acqua corrente e metterle in un contenitore per alimenti.
  3. Raffredda la salamoia e versala sul pesce. Incubare per 1 ora a temperatura ambiente, quindi conservare in frigorifero per 2 giorni.
  4. Prima dell'uso, sbucciare le ossa e la pelle, tagliare e cospargere con olio vegetale.

È possibile conservare tali aringhe fino a 7 giorni in frigorifero..

Metodo di salatura a secco

Ingredienti:

  • aringhe 1 pz.;
  • zucchero 1 cucchiaino;
  • sale 1,5 cucchiaini.
  1. Mescola sale e zucchero. Svuota l'aringa, taglia la testa.
  2. Cospargere con una miscela di sale e zucchero, strofinare su tutta la superficie.
  3. Avvolgere il pesce nella pellicola trasparente e conservare in frigorifero per 2 giorni.

Aringhe in umido con verdure

Ingredienti:

  • aringhe 1 pz;
  • carote 1 pz;
  • piegare 1 testa.
  1. Sventrare le aringhe e privarle della pelle e delle ossa, tagliarle a pezzi o utilizzare carcasse piccole intere.
  2. Pelare e tritare le verdure.
  3. Mettere le verdure sul fondo di una casseruola, versare dell'acqua e adagiarvi sopra i filetti di pesce.
  4. Aggiustare di sale e cuocere a fuoco lento con il coperchio per 30 minuti.

Aringhe al cartoccio

Ingredienti:

  • aringhe 1 pz.;
  • olio d'oliva 1 cucchiaio l.;
  • succo di ½ limone;
  • sale qb.
  1. Sventrare le aringhe, tagliare la testa e le branchie.
  2. Mettere su un foglio oliato.
  3. Condire con succo di limone, sale e avvolgere in una busta di alluminio.
  4. Infornate a 180 ° per 20 minuti.

Video sui vantaggi del prodotto

Avvicinandosi ragionevolmente alla questione dell'introduzione delle aringhe nel menu, la mamma sarà in grado di arricchire la sua dieta, occupandosi di migliorare la composizione del latte. Vale la pena considerare che più piccolo è il bambino, più sensibile ai nuovi tipi di cibo nel menu della madre. Inizialmente, mangia solo aringhe bollite, senza mescolarle con altri tipi di cibo, preferibilmente al mattino, per monitorare la reazione del bambino. Quando il prodotto diventa familiare al bambino, puoi mangiare aringhe in altre forme: salate o come parte di piatti complessi, nel dosaggio raccomandato.

I benefici e i danni delle aringhe durante l'allattamento

I primi mesi dopo il parto sono accompagnati da gravi restrizioni nutrizionali per la madre, perché l'alimentazione di una donna che allatta influisce direttamente sul benessere e sulla salute del bambino. Nel comporre la loro dieta, molte madri pensano: è possibile allattare le aringhe, in quale forma e quantità possono essere consumate.

Elementi utili nell'aringa

L'aringa è una fonte inestimabile di vitamine e minerali, acidi Omega3, necessari per il pieno funzionamento di tutti gli organi e sistemi interni. Mangiare questo pesce nutriente aiuta la madre ad aumentare il grasso, valore del latte materno, che assicura lo sviluppo attivo del bambino.

La composizione e le proprietà utili delle aringhe:

  1. Vitamine del gruppo A, B, D: aumentano l'immunità, proteggono il corpo da virus, infezioni, migliorano il funzionamento del sistema nervoso.
  2. Acidi grassi saturi Omega-3: rafforzano gli elementi dello scheletro del bambino, migliorano il metabolismo, il lavoro del sistema cardiovascolare, normalizzano i livelli di colesterolo nel sangue.
  3. Iodio: migliora il funzionamento della ghiandola tiroidea e del sistema endocrino in generale.
  4. Selenio - ha un effetto antiossidante, inibisce i processi di invecchiamento precoce delle cellule, è considerato un'efficace prevenzione del cancro.
  5. Contiene una quantità bilanciata in modo ottimale di proteine ​​e grassi, migliora la digestione, stimola il metabolismo.

I motivi per cui puoi allattare l'aringa risiedono nella sua composizione biochimica unica. Solo 200-250 g di pesce contengono l'apporto giornaliero di vitamina D, oltre alle proteine ​​necessarie sia per il corpo della madre, indebolito dopo il parto, sia per il bambino.

Rispondendo se è possibile per una madre che allatta avere aringhe, i medici sottolineano che questo utile prodotto deve essere presente nella dieta durante l'allattamento, ma in quantità limitate.

Danno alle aringhe

Rispondendo alla domanda delle madri, è possibile utilizzare l'aringa salata per l'allattamento al seno, i medici raccomandano di prendere in considerazione non solo le proprietà benefiche di questo pesce, ma anche il suo possibile danno.

Danno delle aringhe salate durante l'allattamento:

  • come qualsiasi altro prodotto alimentare, il pesce può provocare una reazione allergica sia negli adulti che nei neonati;
  • mentre salano le aringhe, molti produttori utilizzano conservanti, altri additivi sintetici che possono causare intolleranze individuali all'organismo;
  • una grande quantità di sale nel prodotto provoca ritenzione di liquidi, comparsa di edema;
  • lo stoccaggio improprio di un prodotto leggermente salato aumenta notevolmente il rischio di invasioni da elminti.

Quando si utilizza l'aringa durante l'allattamento, è necessario ricordare le controindicazioni esistenti. Questo prodotto non deve essere consumato per gastrite, ulcere gastriche e duodenali, ipertensione arteriosa, esacerbazione di pancreatite, malattie renali. Inoltre, questo tipo di pesce non è raccomandato per l'uso in malattie dell'apparato digerente, accompagnato da un aumento del livello di acidità gastrica..

È possibile per una madre che allatta raccogliere aringhe salate - secondo l'opinione di molti terapisti, pediatri, incluso il dott.Komarovsky, nonché recensioni di molte madri che allattano, questo prodotto può essere incluso nel menu della donna dopo il parto, ma in quantità limitate.

Aringhe sotto una pelliccia durante l'allattamento

Molte madri sono interessate a sapere se sia possibile mangiare aringhe durante l'allattamento sotto forma di insalate, che includono le aringhe sotto una pelliccia. L'opzione migliore sarebbe rifiutare tali piatti nei primi due mesi di vita di un bambino..

Il pericolo principale delle insalate multicomponenti è che contengono diversi prodotti, ognuno dei quali può diventare un potenziale allergene per un bambino. Molto spesso, tali piatti sono conditi con maionese o salse grasse, che è vietato mangiare nei primi tre mesi dopo il parto..

Aringa sotto una pelliccia per donne che allattano:

  • filetto di aringa - 2 pezzi;
  • patate lesse - 3 pezzi;
  • barbabietole bollite - 2 pezzi;
  • carote bollite - 2 pezzi;
  • uovo sodo - 1-2 pezzi;
  • cipolle - 1 pz;
  • aneto - ½ mazzo.

Per la maionese:

  • uova di gallina - 1-2 pezzi;
  • senape calda - ½ cucchiaino;
  • succo di limone appena spremuto - 1 cucchiaino;
  • olio d'oliva - 200 ml;
  • zucchero semolato e sale - a piacere.

Sbattete l'uovo di gallina con un mixer per 5 minuti, poi versateci l'olio d'oliva a filo, continuando a sbattere il composto. Il risultato dovrebbe essere una massa omogenea e cremosa. Aggiungere il resto degli ingredienti, sbattere ancora per qualche minuto.

Per preparare l'insalata, lavare tutte le verdure, sbucciare, far bollire finché sono teneri, insieme alle uova di gallina. Tagliare il filetto con le uova a cubetti, tritare le verdure con una grattugia.

Distribuire l'insalata a strati: patate grattugiate, cipolle tritate, filetti, uova, carote. Lo strato superiore del piatto è barbabietole grattugiate. Cospargere la pelliccia finita con aneto tritato finemente, lasciarla a bagno per circa un'ora in frigorifero.

È possibile che le madri che allattano abbiano aringhe sotto una pelliccia - se adeguatamente preparato, un tale piatto non recherà alcun danno al bambino. L'insalata diventerà utile solo quando per condire viene utilizzata panna acida naturale o maionese fatta in casa..

Quante aringhe ci sono?

Una madre che allatta può mangiare le aringhe non prima del secondo mese dopo il parto. L'opzione migliore sarebbe l'aringa della propria salatura, che viene introdotta nel menu gradualmente e in piccole quantità..

Se non hai l'opportunità di salare da solo il pesce, puoi utilizzare il prodotto finito. Deve essere fresco e di alta qualità. Per la prima volta, è sufficiente mangiare 1-2 pezzi di aringa e quindi osservare attentamente la reazione del neonato.

Eventuali reazioni negative - crampi allo stomaco, feci sconvolte, gonfiore in un bambino indicano che il prodotto è stato introdotto troppo presto nella dieta di una madre che allatta. Il prossimo tentativo dovrebbe essere posticipato di 3-4 settimane: il sistema digestivo del bambino diventerà abbastanza forte per una nuova "conoscenza".

Soggetto a una buona tolleranza e all'assenza di reazioni allergiche, si consiglia a una donna che allatta di mangiare piatti con aringhe 1-2 volte durante la settimana. In questo caso, è necessario monitorare la dimensione della porzione: non dovrebbe essere superiore a 200-250 g.

Intolleranza individuale

Quando si decide se una madre che allatta può mangiare o meno aringhe salate, è necessario tenere presente che in rari casi questo pesce può causare intolleranza individuale da parte del corpo del bambino.

Per prevenire lo sviluppo di una reazione allergica in un neonato, una donna deve escludere completamente dalla dieta tutti gli alimenti legati a forti allergeni. Si tratta di prodotti delle api, arance e altri agrumi, tutti i frutti esotici, tutte le varietà di frutti di mare e noci, oltre a funghi e fragole..

Regole per l'uso sicuro delle aringhe

L'aringa viene introdotta nel menu di una donna che allatta non prima di 7-8 settimane dopo il parto. Qualsiasi nuovo prodotto può essere consumato in una piccola quantità, non superiore a 2 pezzi, e solo se il bambino è completamente sano e attivo. Se il bambino è preoccupato per i crampi allo stomaco o il gonfiore, è meglio posticipare per un po 'l'uso di piatti con le aringhe..

Se il bambino si sente bene, può mangiare questo tipo di pesce 1-2 volte a settimana.

Può essere cotto, bollito. Vietato: aringa affumicata, preparata con molte spezie e vari additivi sintetici, aromi e colori.

I giusti piatti di aringhe

Si consiglia alle madri che allattano di consumare solo aringhe con una quantità minima di sale, spezie, aceto da tavola, maionese e altre salse grasse di produzione industriale. L'opzione più preferibile sarebbe il pesce fatto in casa.

L'aringa viene salata in modo molto semplice: per questo è necessario versare una carcassa di pesce appena congelata o fresca con una salamoia salata debole con l'aggiunta di una piccola quantità di zafferano, cardamomo, aneto fresco o essiccato, senape secca. L'aringa può essere salata intera o senza testa e interiora.

Aringhe autosalanti:

  1. Per preparare la salamoia, versare 1 cucchiaio di zucchero semolato e 3-4 cucchiai di sale da cucina in un contenitore con 1 litro di acqua pulita.
  2. La carcassa deve essere accuratamente risciacquata, quindi inserita in un contenitore smaltato o di vetro con coperchio.
  3. Successivamente, riempire il pesce con la salamoia in modo che lo copra completamente, posizionarlo sul ripiano del frigorifero per 4 giorni.

L'aringa cotta a bagnomaria, bollita o cotta al forno con un filo d'olio non sarà un piatto meno gustoso e salutare per una donna durante l'allattamento..

È possibile che la mamma mangi aringhe durante l'allattamento?

Le restrizioni nella dieta di una madre che allatta sono necessarie per la normale formazione della microflora dei bambini. Nei primi mesi di vita, il loro tratto digestivo e gli organi interni sono imperfetti e vulnerabili, la minima violazione del regime può causare una forte reazione patologica. Per questo motivo i medici consigliano di escludere dal menu gli allergeni più attivi, tra cui funghi, agrumi, cioccolato, frutti di bosco e pesce. Vale la pena ricordare che le restrizioni obbligatorie non devono essere osservate per l'intero periodo GW, ma solo per i primi 3 mesi. Quindi sarà possibile mangiare alcuni degli alimenti nell'elenco proibito, con cautela, sebbene le opinioni dei consulenti in merito siano diverse.

Caratteristiche benefiche

Nonostante il fatto che l'aringa sia uno dei potenziali allergeni, non vi è alcun divieto rigoroso di mangiarla durante l'allattamento. Come tutti i pesci grassi, anche questo contiene molte sostanze benefiche per l'organismo:

  1. Acidi grassi polinsaturi: Omega-3, Omega-6 e altri, necessari per ripristinare il funzionamento dei sistemi nervoso ed endocrino, regolare i livelli di colesterolo e mantenere l'elasticità dei vasi sanguigni. Gli alimenti che contengono queste sostanze hanno un effetto benefico sul funzionamento del cuore e del fegato..
  2. Anche la composizione minerale dell'aringa è molto ricca: calcio, fosforo, selenio sono necessari per il rinnovamento delle ossa e della pelle, la sintesi delle strutture cellulari dei tessuti e la formazione di pareti vascolari sane. Lo iodio previene il rischio di sviluppare ipotiroidismo e altre patologie tiroidee.
  3. L'aringa contiene vitamine A, C, D, E e gruppo B: riboflavina, tiamina, acido pantotenico, piridossina. In combinazione con oligoelementi, questi composti garantiscono il normale funzionamento del sistema immunitario, dei tessuti di tutti gli organi interni, regolano la composizione del sangue, i processi metabolici.

L'aringa, insieme ad altri prodotti utili, si inserisce nello schema di una dieta sana e, se usata correttamente da una madre che allatta, satura il latte materno con componenti biologicamente attivi e aiuta la formazione del corpo del bambino. Oltre a una grande quantità di minerali e vitamine, il pesce contiene proteine ​​animali sane che possono essere assorbite più facilmente della carne.

La condizione principale è iniziare a mangiare aringhe non immediatamente dopo il parto, ma nel quarto o quinto mese di allattamento. Per la prima volta, è sufficiente mangiare un pezzetto del peso di circa 40-50 ge osservare attentamente le possibili conseguenze. Le proprietà sensibilizzanti (allergeniche) delle aringhe possono manifestarsi diversi giorni dopo che le sostanze sono arrivate al bambino. Probabile reazione: eruzione cutanea, irritazione, ansia, coliche.

Regole di selezione

L'aringa appartiene ai tipi di pesce, i cui metodi tradizionali di preparazione sono la salatura, l'affumicatura e il decapaggio, cioè i più rischiosi durante il periodo GW. Grandi quantità di spezie, aceto e sale hanno maggiori probabilità di provocare reazioni dal corpo del bambino rispetto al pesce stesso. Sono tante le ricette che conferiscono alla delicata polpa dell'aringa un gusto delicato. E quasi tutti contengono spezie. Di conseguenza, la madre, dopo aver mangiato un pezzo, dopo un po 'può notare che il bambino è meno disposto a prendere il seno o addirittura lo rifiuta. Il motivo potrebbe non essere il prodotto stesso, ma un eccesso di sale, cipolle, erbe aromatiche e spezie utilizzate nella lavorazione. Le sostanze estrattive penetrano nel latte materno, modificandone il gusto. Per evitare tali problemi, la moderazione nell'uso delle aringhe non è sufficiente. Devi prestare attenzione a come viene cucinato.

Conserve piccanti, aringhe affumicate e fortemente salate dovrebbero essere lasciate per altre volte quando il GW è finito. Una madre che allatta dovrebbe scegliere aringhe salate o leggermente salate:

  1. Al momento dell'acquisto, è necessario controllare attentamente le informazioni sulla confezione: la salamoia non deve contenere molti conservanti. È meglio non prendere un prodotto la cui durata di conservazione si avvicina alla fine. L'accesso aereo è il principale nemico delle conserve ittiche. Se il coperchio della confezione scivola facilmente, sono presenti tracce di salamoia sulla lattina: non utilizzare il prodotto.
  2. L'aringa sfusa dovrebbe essere valutata esternamente: il pesce di alta qualità ha un colore della pancia argenteo, un leggero odore fresco, una carcassa elastica, pinne rossastre. L'aroma ossessivo delle spezie, il caratteristico profumo di aringa, macchie "rugginose" di grassi ossidati sulla buccia, la "saponificazione" sprigionano prodotti stantii. Una tale aringa non porterà benefici.

Ma anche un aspetto completamente favorevole non garantisce che il produttore non abbia utilizzato additivi chimici dannosi durante la salatura. Un altro svantaggio delle aringhe leggermente salate è l'alto rischio di sviluppare microbi patogeni nel prodotto, specialmente nelle varietà grasse..

È utile per una madre che allatta che ama banchettare con le aringhe per prendere l'abitudine di cucinarle da sola. La carcassa fresca congelata ha maggiori probabilità di essere intatta e la salatura a casa senza l'uso di prodotti chimici garantisce la sicurezza.

Puoi padroneggiare nuove ricette: mangiare aringhe bollite, infornare con finocchio o aneto. Le mamme che lo mangiavano come spuntino potrebbero amare i nuovi piatti..

Precauzioni per mangiare aringhe e piatti a base di aringhe

Anche la famosa insalata "aringhe sotto la pelliccia", senza la quale una vacanza rara può fare, non merita di essere espulsa dal menu durante l'allattamento. Ma soggetto ad alcune convenzioni:

  • nei primi mesi dopo il parto, il pesce nell'insalata va sostituito con un altro prodotto: prugne, cetrioli freschi;
  • la maionese acquistata non può essere utilizzata, poiché contiene molti emulsionanti e grassi artificiali; panna acida, yogurt denso, olio di girasole raffinato sono adatti come sostituti;
  • se il bambino reagisce con calma all'introduzione delle aringhe nella dieta da parte della madre, si può consumare la composizione tradizionale dell'insalata (ma senza maionese).

L'aringa è un prodotto sano, ma piuttosto pesante per il corpo. Senza danni alla salute, puoi mangiare un massimo di 150 g di pesce grasso al giorno, non più di due volte a settimana, a condizione che contenga poco sale. Altrimenti, il tasso si dimezza. Il pesce grasso salato deve essere scartato in caso di tendenza a edema, malattie renali, obesità, patologie epatiche, pancreatite, esacerbazioni di gastrite, ulcera peptica.

Soggetto a piccole restrizioni, l'aringa è abbastanza accettabile nella dieta di una madre che allatta, è una fonte di proteine ​​preziose e molte sostanze bioattive, consente di accelerare il recupero del corpo, diversificare la tavola della madre. L'amore per il pesce aiuta lo sviluppo del sistema vascolare, nervoso e della vista del bambino.

E 'Importante Conoscere La Pianificazione

Benefici dell'anguria per le donne incinte

Nutrizione

I ginecologi, secondo la loro opinione sui benefici dell'anguria per le donne incinte, non hanno un'unica opinione. La metà di loro afferma che è un prodotto estremamente utile per le donne in gravidanza, mentre altri parlano solo dei pericoli di questa bacca, che nelle donne in gravidanza dà un carico aggiuntivo ai reni, aumentando il gonfiore.

Massaggio per le coliche nei neonati (Tecnica)

Neonato

Quasi tutti i bambini durante i primi tre mesi di vita sono tormentati da un fenomeno come la colica intestinale. Ciò priva sia il bambino che i suoi genitori della pace e del sonno.

Bottiglie "Avent": caratteristiche, vantaggi, serie

Neonato

Nella vita di ogni bambino, il primo piatto è un biberon, necessario sia per l'allattamento al seno che per l'alimentazione artificiale. Quando artificiale, è necessario per l'allattamento artificiale, l'allattamento al seno - per la conservazione e l'alimentazione del latte estratto.

"È meglio partorire prima dei 35 anni, se hai paura, faremo l'anestesia". Ostetrico-ginecologo per la salute delle donne

Parto

- L'ostetricia e la ginecologia sono una specialità davvero maschile, è un duro lavoro fisico, - dice Sergey Vasiliev, vice capo medico per il lavoro medico presso l'ospedale di maternità n. 2 di Minsk.