Principale / Parto

Trattamenti dentali durante la gravidanza

La gravidanza è un periodo importante nella vita di ogni donna. Nell'attesa di un bambino, con il corpo avvengono molte trasformazioni: lo sfondo ormonale cambia, le funzioni protettive diminuiscono e le patologie croniche peggiorano. Affinché tutti i 9 mesi trascorrano in sicurezza, è necessario prepararsi in anticipo per un evento emozionante. Una visita dal dentista e l'igiene orale è parte integrante della pianificazione del tuo bambino..

Se la gravidanza è arrivata e il trattamento di denti e gengive non è stato effettuato prima, non preoccuparti. La futura mamma ha bisogno di chiedere aiuto a un dentista esperto..

Malattie del cavo orale

Durante la gravidanza, molte patologie nascoste si attivano, portano disagio a una donna e possono causare infelicità..

Malattie del cavo orale:

  • Carie. Vengono identificate varie fasi della malattia (forme iniziali, medie, profonde). Durante la gravidanza, le patologie si sviluppano rapidamente. In pochi mesi la carie dalla fase di colorazione colpisce completamente i tessuti sani e distrugge il dente;
  • Complicazione della carie - pulpite, parodontite, periostite;
  • Infiammazione delle gengive - gengivite, parodontite;
  • Stomatite (virale, batterica, fungina);
  • Glossite (desquamativa, forma di Hunter).

Non ridurre al minimo il rischio di malattie orali. Molti di loro sono accompagnati da febbre, forte mal di denti e mal di testa. La periostite complicata dalla sepsi ha una prognosi estremamente sfavorevole. Le donne che non si sottopongono a risanamento del cavo orale prima della gravidanza si trovano spesso di fronte alla necessità di rimuovere denti e radici completamente colpiti dalla carie..

Le informazioni sul trattamento e la prevenzione delle malattie orali possono essere trovate nel video:

La futura mamma dovrebbe capire che senza un trattamento concomitante, mette a rischio la vita e la salute del suo bambino non ancora nato..

Al momento della registrazione in ginecologia, sono obbligatorie le consultazioni di specialisti ristretti. L'esame preventivo da parte di un dentista-terapista viene effettuato in ogni trimestre di gravidanza.

Alla reception, il medico esamina la cavità orale, individua le malattie e redige un piano di trattamento. L'assistenza medica può essere ottenuta presso una clinica statale gratuita o un'odontoiatria privata.

Trattamento di patologie del cavo orale

Molte donne incinte hanno paura di visitare il dentista. Le future mamme credono che il trattamento danneggi la salute del loro bambino. Questa opinione è sbagliata. Un dentista esperto non danneggerà mai il paziente. L'obiettivo del medico è identificare ed eliminare le malattie, ridurre il numero di complicanze.

La carie è la malattia orale più comune. La patologia è accompagnata da danni allo smalto e alla dentina, si manifesta con rugosità, interruzione dell'integrità dei tessuti, dolore e carie. Nelle fasi iniziali, la carie non è accompagnata da sensazioni spiacevoli e non causa ansia nelle persone. Con lo sviluppo di lesioni medie e profonde, i sintomi aumentano, il mal di denti grave diventa la ragione principale per andare dal medico.

La rimozione della carie nella fase di colorazione viene eseguita senza l'uso di un trapano. Le procedure mirano a ripristinare l'equilibrio di oligoelementi e minerali nei tessuti dello smalto (fluorizzazione). Nel trattamento della carie iniziale, media e profonda, ricorrere al metodo di trattamento classico.

Fasi del lavoro di un medico:

  1. Esame visivo, strumentale, determinazione dello stadio della malattia.
  2. Trattamento igienico dei denti (rimozione della placca morbida e depositi calcificati duri).
  3. Scelta del colore del materiale di riempimento utilizzando la scala Vita.
  4. Anestesia (gli analgesici vengono utilizzati durante la gravidanza, se necessario).
  5. Rimozione del tessuto interessato.
  6. Trattamento antisettico della cavità preparata.
  7. Ripristino strato per strato delle pareti del dente utilizzando materiale di riempimento.
  8. Correzione dell'otturazione in base al morso. Levigatura e lucidatura dei denti.

Se la carie colpisce non solo lo smalto e la dentina, ma coinvolge anche la fibra neurovascolare situata all'interno del dente nel processo patologico, si sviluppa la pulpite. La patologia è caratterizzata da una massiccia distruzione del dente, dalla presenza di una cavità scura volumetrica, dalla comparsa di dolore costante, aggravato di notte. Il trattamento di carie profonde, pulpite e parodontite è una procedura complessa. Per preservare il dente, è necessario rimuovere i resti della polpa infiammata e necrotica, pulire a fondo le cavità, elaborare e riempire i canali radicolari. La terapia viene eseguita da endodontisti. Microscopio dentale: attrezzatura moderna che aiuta a preservare i denti, anche nelle situazioni più avanzate.

Estrazione di denti e protesi durante la gravidanza

L'estrazione dei denti è una procedura spiacevole ma necessaria. Grazie ai moderni anestetici dentali, la manipolazione viene eseguita con una quantità minima di dolore. Nonostante ciò, molte persone non sono in grado di decidere la procedura in modo tempestivo. A causa della paura, uomini e donne sopportano forti dolori e in casi estremi si rivolgono al dentista per chiedere aiuto.

È molto importante rimuovere i denti problematici prima della gravidanza. In presenza di una fonte di infezione nella cavità orale, aumenta il rischio di infezione del feto, aumenta la possibilità di aborto spontaneo e di parto prematuro.

La rimozione dei denti secondo le indicazioni viene eseguita in modo pianificato, nel 2 ° trimestre di gravidanza. Se è impossibile eseguire un trattamento terapeutico e un forte deterioramento della salute, l'estirpazione dei denti viene eseguita con urgenza, indipendentemente dal periodo di gravidanza del bambino.

Prima della manipolazione chirurgica, il medico anestetizza l'area richiesta della mascella utilizzando l'anestesia di infiltrazione o conduzione. Dopo l'inizio dell'azione del farmaco, il dente problematico viene rimosso. In futuro, se necessario, il medico esegue la sutura della superficie della ferita.

Prima della procedura per la rimozione dei denti, una donna dovrebbe prepararsi psicologicamente. Lacrime, paura, disperazione prima della manipolazione imminente possono causare una maggiore contrattilità del tessuto muscolare dell'utero e portare alla minaccia di interruzione della gravidanza. Un atteggiamento positivo, alcune compresse di valeriana e il sostegno dei propri cari ti aiuteranno a superare una prova spiacevole con dignità e senza conseguenze..

Indicazioni per la rimozione:

  • la presenza di una cisti sulle radici del dente, lo sviluppo di periostite acuta;
  • l'impossibilità di eseguire il trattamento dei canali radicolari con il loro restringimento patologico, indurimento, curvatura;
  • completa distruzione del tessuto dentale e del sistema radicale;
  • otto cresciuti in modo improprio, contribuendo allo sviluppo di processi infiammatori ricorrenti dei tessuti molli.

Durante e dopo l'estrazione del dente possono verificarsi complicazioni (svenimento, alveolite, sanguinamento, periostite, trauma ai denti adiacenti e ai tessuti molli, parestesia). La selezione attenta di un chirurgo e l'attuazione accurata delle sue raccomandazioni aiuteranno a evitare conseguenze negative..

Al termine del processo di guarigione dell'alveolo, consultare un dentista ortopedico. In caso di dubbi sull'esperienza di un determinato medico, visitare diversi specialisti indipendenti. La gravidanza non è una controindicazione diretta alle protesi dentarie, tuttavia, in alcuni casi, è necessario astenersi dal trattamento. Motivi per rifiutare di ripristinare i denti durante il trasporto di un bambino: stress psicologico, una scelta ristretta di metodi protesici, la possibilità di aumentare il tono dell'utero, l'inizio della minaccia di aborto spontaneo, parto prematuro.

Domanda risposta

Come vengono trattate le malattie gengivali durante la gravidanza??

La gengivite e la parodontite sono spesso diagnosticate nelle donne incinte. Sintomi della malattia: mal di denti, gonfiore, cianosi, gengive sanguinanti, alitosi. La malattia parodontale del 2 ° e 3 ° stadio si manifesta con la mobilità dei denti, la comparsa di tasche gengivali profonde piene di contenuti purulenti.

Ragioni per lo sviluppo di patologie: cambiamenti nei livelli ormonali, igiene orale insufficiente, carenza di vitamine, tossicosi.

Quando compaiono i primi segni di infiammazione delle gengive, dovresti contattare il tuo dentista. Il medico eseguirà la pulizia igienica professionale dei denti, rimuoverà la placca microbica dura e morbida, prescriverà l'uso di farmaci che eliminano il processo infiammatorio. Non rimandare a lungo una visita a uno specialista. La gengivite e la parodontite sono un focolaio di infezione cronica, che, quando entra nel flusso sanguigno, può influenzare negativamente lo sviluppo e la crescita del bambino.

È possibile eseguire una radiografia di un dente mentre si trasporta un bambino?

Durante la gravidanza, è necessario ridurre al minimo l'esposizione del corpo ai raggi X. Tuttavia, ci sono situazioni in cui l'esame dell'hardware è una necessità. Uno speciale visiografo dentale aiuterà a determinare una diagnosi accurata e non danneggerà il bambino. La procedura è sicura, poiché il dispositivo esegue un esame mirato e ha una dose minima di radiazioni..

I denti possono essere curati durante la gravidanza? Qual è il trimestre più sicuro per visitare il dentista?

Se necessario, una donna può consultare un medico in qualsiasi momento durante la gestazione. In una fase iniziale, fino a 13 settimane di gravidanza, vengono deposti tutti gli organi e i sistemi, quindi si astengono dal trattamento se possibile. L'esecuzione di farmaci per un periodo superiore a 30 settimane è indesiderabile, poiché può portare allo sviluppo di parto prematuro.

Come trattare i denti per le donne incinte nelle prime fasi?

1 trimestre è considerato il periodo di gestazione più pericoloso. A causa della probabilità di effetti negativi sul corpo del bambino, i medici sconsigliano l'uso di molti farmaci fino alla 13a settimana di gravidanza. L'eccitazione di una giovane madre mentre si trova su una poltrona odontoiatrica può portare a eventi tristi: lo sviluppo dell'ipertonia uterina e la minaccia di aborto spontaneo.

In caso di urgente necessità di cure odontoiatriche nel 1 ° trimestre, il medico mostra maggiore attenzione al paziente: seleziona attentamente il farmaco anestetico, monitora da vicino il benessere della donna, utilizza i materiali e i preparati dentali più sicuri.

È possibile durante la gravidanza eseguire un trattamento dentale in anestesia o utilizzando anestetici?

Le manipolazioni mediche in anestesia locale, se necessario, vengono eseguite in tutti i trimestri di gravidanza. I farmaci moderni bloccano in modo affidabile la sensibilità al dolore, hanno un effetto locale e non vengono assorbiti nel sangue.

È possibile trattare i denti con l'anestesia durante la gravidanza e quali sono i rischi?

Le donne incinte non sono immuni dalla carie e da altre malattie dentali. Certo, è meglio igienizzare il cavo orale anche quando si pianifica la maternità, ma i problemi di salute possono verificarsi all'improvviso. Cosa dovrebbero fare le donne in una situazione simile?

  • Le donne incinte possono essere trattate con l'anestesia? ↓
  • Quando è necessaria l'anestesia ↓
  • In che modo il sollievo dal dolore influisce sul corpo di una donna incinta? ↓
  • Preparati utilizzati per l'anestesia delle donne in gravidanza ↓
  • Durante il trattamento ↓
  • Quando si elimina ↓
  • Quando e come trattare i denti ↓
  • Per quanto tempo, da quale settimana è meglio trattare i denti ↓
  • Fino a quando ↓
  • Recensioni ↓

Le donne incinte possono essere trattate con l'anestesia??

L'anestesia locale è molto meno dannosa della tolleranza al dolore su una poltrona odontoiatrica.

Se una donna incinta ha problemi dentali, è impossibile posticipare una visita dal dentista: le future mamme hanno un'immunità ridotta e la carie trascurata può facilmente causare complicazioni purulente.

Il dottore dirà separatamente se è possibile per una donna eseguire questa o quella manipolazione. Le condizioni che richiedono un intervento urgente devono essere trattate immediatamente.

Per quanto riguarda l'ammissibilità dell'uso dell'anestesia, è necessario trovare un equilibrio tra l'intensità del dolore derivante dal trattamento e il possibile danno del farmaco. Gli anestetici locali utilizzati in odontoiatria non vengono quasi assorbiti nel flusso sanguigno, quindi il pericolo principale è una reazione allergica.

Quando è necessaria l'anestesia?

Il trattamento dentale durante la gravidanza viene eseguito solo in casi di emergenza, ognuno dei quali richiede l'anestesia.

L'anestesia è necessaria per qualsiasi manipolazione dolorosa nella cavità orale. Poiché le manipolazioni non urgenti vengono eseguite raramente durante la gravidanza, l'anestesia è quasi sempre necessaria..

La scelta del farmaco deve essere affrontata con particolare attenzione: se la paziente ha già trattato i suoi denti con l'anestesia e ricorda esattamente quale mezzo le è stata data l'anestesia, allora questo particolare farmaco dovrebbe essere usato di nuovo.

Il dosaggio deve essere osservato molto rigorosamente, non deve essere superato - questo può provocare una reazione allergica.

In che modo il sollievo dal dolore influisce sul corpo di una donna incinta?

Fondamentalmente, il danno dell'anestesia locale durante la gravidanza è ridotto alla possibile manifestazione di allergie..

In odontoiatria vengono utilizzati anestetici locali moderni, che praticamente non vengono assorbiti nel sangue e non causano complicazioni sistemiche.

Quelli. se una donna non è allergica a un farmaco specifico, il sollievo dal dolore agisce su di lei nello stesso modo di prima della gravidanza: dipinge la mascella e non causa effetti indesiderati.

Vale la pena temere l'ipersensibilità. La gravidanza è accompagnata da cambiamenti ormonali, che possono causare la comparsa di allergie nei casi in cui non era stata precedentemente osservata.

Per evitare reazioni indesiderate, la paziente deve ricordare con quali mezzi è stata anestetizzata prima, e anche durante il trattamento, informare il medico del deterioramento della salute.

Farmaci usati per l'anestesia delle donne in gravidanza

Non tutti i farmaci utilizzati in odontoiatria sono approvati per le future mamme. In alcuni casi, è consigliabile rinunciare al sollievo dal dolore, se la procedura non è troppo dolorosa di per sé. Ma non tutte le donne possono tollerare il dolore, anche minore, e il dolore è più stress per il feto rispetto al rischio di allergia all'anestesia.

Durante il trattamento

Elenco dei farmaci approvati per il trattamento dentale:

  • Ultracaine;
  • Ubestezin;
  • Novocaina (in assenza di allergie).

L'ultracaina è considerata il farmaco più popolare in odontoiatria: è efficace e sicuro, ma il suo svantaggio è il prezzo. La sostituzione dell'ultracaina con la novocaina è possibile se la donna lo tollera bene.

È vietato utilizzare prodotti che contengono adrenalina: possono danneggiare il bambino. La lidocaina è anche vietata a causa del suo effetto sull'attività cardiaca..

Quando si elimina

Quando si rimuove un dente, vengono utilizzati gli stessi medicinali del suo trattamento. Molto spesso, è necessario rimuovere i denti con una dose più alta, pertanto, è consigliabile non utilizzare un'iniezione di novocaina e sostituirla completamente con Ultracaina. Il resto delle raccomandazioni è simile.

Quando e come trattare i denti

È meglio rimandare le procedure dentali non terapeutiche.

Idealmente, dovresti eseguire l'igiene della cavità orale prima della gravidanza, ma un evento gioioso può accadere prima che una donna abbia il tempo di completare il trattamento..

I denti cari possono diventare una fonte di infezione per un bambino, quindi devono essere trattati anche dalle future mamme e l'affermazione che vale la pena aspettare fino alla nascita non è corretta.

E cosa può davvero essere posticipato: procedure non terapeutiche (sbiancamento, fluorizzazione, pulizia professionale).

TermineManipolazioni consentiteManipolazioni proibite
Primo trimestreInterventi urgenti per dolore acuto, trattamento di pulpite, lesioni facciali e mascellari, parodontite, estrazione del dente. Anestesia consentita con UltracaineRadiografia delle mascelle, protesi dentarie, otturazioni, trattamento della carie nelle fasi iniziali, procedure cosmetiche e preventive
Secondo trimestreIgiene del cavo orale, trattamento della carie di qualsiasi stadio, rimozione della placca dentale, interventi urgenti. Anestesia - Ultakain, Ubestezin, Novocain con cautela.Raggi X, protesi, apparecchi ortodontici, procedure cosmetiche
Terzo trimestreTrattamento urgente nelle fasi successive del dolore acuto, processi purulenti e necrotici. Sollievo dal dolore - UltracaineQualsiasi intervento non urgente

Il momento migliore per il trattamento dentale durante la gravidanza è il secondo trimestre. È in questo momento che deve essere completata l'igiene dei denti, se la donna non è riuscita a farlo prima del concepimento. Inoltre, fino al secondo trimestre o prima del parto, tutti i problemi dentali emergenti dovrebbero essere rimandati, se non richiedono un intervento urgente..

Indossare bretelle e altri modelli non è consigliabile. Le future mamme sviluppano spesso gengiviti (infiammazione delle gengive), i denti diventano più precari, quindi è impossibile installare correttamente le strutture e la loro presenza causerà dolore e disagio. Le protesi dentarie vengono posticipate a dopo il parto per lo stesso motivo.

Per quanto tempo, da quale settimana è meglio trattare i denti

Se possibile, è meglio non trattare i denti fino a 12 settimane di gravidanza..

Gli interventi dentali, se non urgenti, sono indesiderabili prima della 12a settimana di gravidanza. In questo momento, avviene la deposizione di tutti i principali organi e sistemi del bambino, quindi la madre dovrebbe astenersi da ulteriori fattori di stress.

Se è necessario un intervento odontoiatrico urgente che richiede l'anestesia, e ancora di più ai raggi X (in caso di infortunio), la donna deve eseguire le procedure necessarie, quindi informare il proprio ginecologo e superare i test prescritti - ci vuole tempo per capire se la manipolazione ha danneggiato il bambino.

Se la gravidanza è così precoce che una donna non sa ancora se è incinta, non funzionerà per prevenire danni dagli effetti delle procedure dentali. In alcuni casi, è la visita dal dentista e la risposta inaspettata al trattamento che è il fattore attraverso il quale una donna sa che diventerà madre..

Fino a quando

Se necessario, cerca di andare dal dentista prima delle 36 settimane di gravidanza.

Gli interventi dentali dopo 36 settimane sono altamente indesiderabili. In questo momento, la posizione semi-seduta che la donna occupa sulla sedia aumenta la pressione sul basso addome. Questo può provocare un parto prematuro. Pertanto, tutte le manipolazioni non correlate al trattamento del dolore acuto sono vietate durante questo periodo..

Dopo 25 settimane (con l'inizio del terzo trimestre), il tono dell'utero inizia ad aumentare e qualsiasi effetto sul corpo della madre, compreso il trattamento dentale e lo stress associato, può causare distacco placentare precoce e ipossia fetale. Per ridurre i livelli di stress, si consiglia a una donna di attendere con manipolazioni non urgenti fino al parto..

Quando si trattano i denti nelle donne in gravidanza, esiste una regola generale che viene utilizzata per tutte le malattie nelle donne incinte: il beneficio dovrebbe superare il rischio. E se puoi fare a meno della manipolazione o posticiparla per diversi mesi, non dovresti rischiare la tua salute e il benessere del nascituro. Tuttavia, il dolore acuto, l'infiammazione purulenta e il trauma devono essere trattati in qualsiasi momento e il prima possibile..

Recensioni

Lascia il tuo feedback su un medico, una clinica o una procedura: questo aiuterà gli altri lettori. La tua esperienza con il trattamento dentale durante la gravidanza aiuterà altre future mamme a vedere un medico in tempo.

Pro e contro del trattamento dentale durante la gravidanza

Home »Articoli» Pro e contro del trattamento dentale durante la gravidanza

Raramente una donna ha una gravidanza perfetta. Tossicosi, ipertensione, mal di testa e una serie di altri disturbi perseguitano la futura mamma. Ma per il bene di avere un bambino sano, le donne sono pronte a tutto, compreso il dolore duraturo. Cosa fare se i denti iniziano a far male, vai dal dentista o no? La risposta è inequivocabile: il trattamento dentale è obbligatorio!

I processi infiammatori che si sviluppano nell'area del dente, delle gengive, della cavità orale possono avere un effetto dannoso sulla crescita, sullo sviluppo del feto.

Anche se un dente cariato non fa male, è una fonte di microrganismi. Una volta nello stomaco, provocano una tossicosi tardiva in una donna incinta. E in presenza di un focus purulento, la madre può infettare il bambino con gengivite con un semplice bacio.

Durante la gravidanza, la quantità di calcio nel corpo di una donna aumenta ed è del 2%. Durante la gravidanza, succede che non lo riceva alla giusta velocità, o non venga assorbito. Questo minaccia:

  • l'aspetto della carie;
  • crampi notturni agli arti;
  • raddoppiare il rischio di sanguinamento dopo il parto;
  • la comparsa di reazioni allergiche nel nascituro;
  • lo sviluppo del rachitismo in un neonato.

Pertanto, al fine di prevenire tali sintomi, fin dai primi mesi di gravidanza, è necessario sottoporsi regolarmente a visite odontoiatriche da un dentista. Il medico rileverà i minimi problemi, raccomanderà un trattamento preventivo.

Motivi per visitare il dentista durante la gravidanza

Non è raro che le donne incinte rimandino la visita dal dentista. Di conseguenza, un piccolo problema, la cui soluzione tempestiva non richiederebbe molto tempo, entro la fine della gravidanza termina con la perdita di un dente, lo sviluppo di malattie croniche del cavo orale.

Una donna deve essere consapevole di 3 motivi principali, secondo i quali è importante per lei cercare un aiuto specializzato in tempo:

  • I cambiamenti nel background ormonale nel corpo influenzano lo sviluppo di patologie del cavo orale;
  • Nella maggior parte delle donne si osserva un calcio insufficiente nel corpo, specialmente nel secondo e terzo trimestre, che causa la carie;
  • Durante il periodo di portare un bambino, una proprietà importante della saliva cambia: la capacità disinfettante viene persa, a seguito della quale i microbi patogeni si moltiplicano nella cavità orale. La saliva cambia il livello di acidità, questo porta alla distruzione dello smalto dei denti.

In quale fase della gravidanza si consiglia di trattare i denti

Non ci sono limiti di tempo, senza limiti di tempo. Se i denti sono doloranti, dovrebbe essere trattato immediatamente. Ma se la situazione non è critica, è meglio aspettare fino a 14 settimane (cioè dopo il primo trimestre) e durante questo periodo andare dal medico.

È vietato usare l'anestesia nei primi mesi di gravidanza, poiché in questo momento vengono deposti organi vitali.

Nel periodo dalle 14-15 settimane, la vita del bambino è già protetta dalla placenta. Durante questo periodo, è consentito assumere anestetici contenenti una minima quantità di adrenalina.

La radiografia è consentita (in casi particolarmente difficili).

Nel terzo trimestre, il feto sta già esercitando una pressione significativa sull'aorta, che dovrebbe essere presa in considerazione quando si sceglie una posizione sulla poltrona del dentista. Prevenire gli svenimenti, la caduta di pressione aiuterà il posizionamento sul lato sinistro.

Video sul trattamento dentale in generale e sull'impianto in particolare

Malattie che devono essere trattate durante la gravidanza

Quando sei sulla poltrona del dentista, se stai assumendo farmaci, segnalalo. Questo ti aiuterà a scegliere le tattiche di trattamento più sicure..

Praticare una buona igiene durante la gravidanza, utilizzare paste al fluoro e non paste sbiancanti!

Se soffre di carie?

La carie può essere trattata semplicemente, senza anestesia, ma il processo non va avviato, anche se il dolore è tollerabile, altrimenti la distruzione del dente raggiungerà la polpa e quindi l'asportazione del nervo non potrà essere evitata, quindi, un trattamento più serio. Nel processo di trattamento della carie, non ci sono restrizioni nelle otturazioni utilizzate, è possibile utilizzare otturazioni ordinarie o fotopolimeriche.

Spesso uno dei motivi per lo sviluppo della carie durante la gravidanza è la tossicosi frequente. Ad esempio, l'uso di dentifricio aromatizzato per lavarsi i denti può provocare il vomito. E l'acido contenuto nel vomito è pericoloso per lo smalto dei denti. Pertanto, si consiglia di sciacquare la bocca con acqua naturale il più spesso possibile..

Gengivite o stomatite

L'infiammazione delle gengive (gengivite) durante la gravidanza può verificarsi in uno stato ipertrofico a causa di disturbi ormonali che si verificano costantemente nel corpo in gravidanza. In caso di gengivite, è necessario cercare immediatamente un aiuto professionale da un dentista, in nessun caso auto-medicare o usare rimedi popolari. Ignorare il problema porterà a una forma complessa di parodontite, che influenzerà negativamente non solo la salute della madre, ma anche la salute del bambino. Quindi studi recenti hanno dimostrato che la parodontite comporta una minaccia di aborto spontaneo o addirittura l'insorgenza di patologie nei neonati..

In caso di visita veloce dal dentista, verrà prescritto un risciacquo della bocca, una domanda per la rimozione graduale dell'infiammazione e il medico eseguirà una pulizia professionale del cavo orale.

L'immunità indebolita della donna incinta contribuisce al verificarsi di stomatite nella cavità orale. Gonfiore e piccole lesioni ulcerative portano disagio nella cavità orale, quindi è meglio consultare un dentista. Molto probabilmente consiglierà uno spray innocuo durante la gravidanza..

Parodontite o pulpite

La pulpite è una conseguenza diretta della carie avanzata, che porta all'infiammazione dei nervi e la parodontite è il processo di infiammazione vicino ai tessuti delle radici. In entrambi i casi, l'infiammazione risultante deve essere trattata con l'uso di anestesia e raggi X. È vero, i dispositivi moderni hanno radiazioni a bassa potenza, che consente il trattamento praticamente senza danni. In questi casi, è meglio contattare cliniche dentali a pagamento o policlinici dove sono presenti attrezzature e materiali di consumo moderni.

I raggi X e l'estrazione del dente possono essere eseguiti all'inizio della gravidanza?

La gravidanza è un periodo così cruciale per una donna che qualsiasi disagio provoca paura in loro. Non vogliono andare dai medici, temendo che il trattamento possa danneggiare il bambino. Cosa fare se un dente fa male e il dolore diventa intollerabile? Non ci possono essere due opinioni: solo un dentista può prendere una decisione sul trattamento. Se è necessaria una diagnosi, alla donna viene offerta una radiografia del dente. Secondo gli esperti, non è auspicabile farlo nei primi tre mesi di gravidanza. Ma a discrezione del medico, in casi eccezionali, che includono mal di denti acuto durante la gravidanza, è possibile eseguire una radiografia a indicatori di bassa potenza utilizzando una coperta di piombo.

Raggi X del dente

L'esecuzione di una radiografia di un dente in donne in gravidanza nelle prime fasi per la loro sicurezza richiede il rispetto di una serie di condizioni, vale a dire:

  • il corpo della donna è coperto da un grembiule di piombo che non consente il passaggio dei raggi X;
  • il fascio di raggi X deve essere diretto rigorosamente al dente malato;
  • è severamente vietato esporre ai raggi le zone gengivali adiacenti alla zona malata.

La quantità di radiazione ricevuta durante una radiografia è paragonabile a 2 ore di esposizione al sole.

Applicazione dell'anestesia

La composizione dell'anestesia moderna consente l'anestesia dentale locale per le donne incinte. Ogni dentista-terapista è ben consapevole della speciale anestesia utilizzata nel trattamento. Pertanto, ci sono linee guida generali per l'anestesia che dovresti conoscere:

  • utilizzare farmaci anestetici che non hanno un effetto dannoso sulla salute del nascituro. È necessario informare il dentista del mese di gravidanza in corso e del proprio stato di salute generale;
  • applicare solo l'anestesia locale in modo che il medicinale non entri nel sistema circolatorio;
  • è vietato utilizzare la lidocaina come anestetico per le donne in gravidanza, poiché il medicinale può danneggiare il normale sviluppo del feto: rallenta la respirazione, provoca un aumento della pressione.

Estrazione di denti o protesi

In casi difficili, un dentista può raccomandare a una donna incinta di rimuovere un dente malato se non può essere trattato o ripristinato. Questa procedura non comporta alcun pericolo per il feto. Ma bisogna fare attenzione all'ipotermia o al surriscaldamento della ferita dopo l'estrazione del dente. può iniziare il processo infiammatorio di una ferita aperta. Pertanto, l'illusione che l'estrazione del dente durante la gravidanza sia controindicata è solo un'illusione. Come un altro: protesi dentali.

L'odontoiatria moderna consente protesi dentali, a condizione che non ci siano complicazioni o la presenza di una malattia in una donna incinta.

Cosa minacciano i denti della madre malata

La minaccia dei denti malati di una madre per il suo bambino è abbastanza palpabile. Se una donna incinta ha i denti cattivi, questo può portare alle seguenti malattie nel bambino:

  • Un forte dolore causato da un dente non trattato ha un effetto diretto sul corpo di una donna incinta. Questo impatto è direttamente correlato allo stato futuro del bambino. Gli esperti definiscono questa minaccia un fattore traumatico..
  • Le infezioni da un dente malato nel corpo della madre influenzano negativamente il corpo del bambino. Ciò può causare un'ampia varietà di complicazioni nel neonato..
  • Durante il mal di denti, può verificarsi anche intossicazione. Ciò accade a causa della sconfitta del parodonto. L'intossicazione è determinata dalla temperatura elevata, dall'indigestione e dalla tossicosi. Questo può portare all'ipossia nel feto e nella madre alla gestosi tardiva..
  • L'uso di droghe illegali nel trattamento di un dente durante la gravidanza. Se i medici ti somministrano un'iniezione di anestetico e poi si offrono di eseguire un'applicazione, dovresti informarti sul medicinale che useranno. Le donne incinte non dovrebbero usare questi farmaci:
  • La lidocaina è un farmaco usato per l'anestesia. La conseguenza dell'assunzione di questo farmaco è la debolezza del corpo, che causa vertigini, bassa pressione sanguigna.
  • Fluoruro di sodio - Questo farmaco viene utilizzato per curare la carie. Questo medicinale può causare tachicardia, che può influire negativamente sullo sviluppo del feto..
  • Imudon - un farmaco usato per curare le malattie nella cavità orale. Gli effetti di questo farmaco sono ancora sconosciuti..

Impianto dentale durante la gravidanza

Un impianto dentale è una protesi in cui una struttura di impianto multicomponente viene introdotta nella mascella e quindi si fonde con essa. Questa è un'operazione importante dal punto di vista estetico e medico. A volte ci sono situazioni in cui è necessario un impianto di emergenza. Altrimenti, il paziente rischia la sua salute - un ascesso può formarsi con ulteriore decadimento.

Quando non è desiderabile eseguire l'impianto dentale

I medici sconsigliano vivamente qualsiasi intervento chirurgico durante il primo trimestre di gravidanza. Questo è il periodo in cui il feto sta attivamente formando organi vitali. Se nella fase attuale della "situazione" la tossicosi è già fortemente manifestata, è anche meglio astenersi dall'andare dal dentista. Vale la pena astenersi dalle protesi se la donna incinta ha paura di qualsiasi operazione chirurgica. Lo stress che ne deriva dopo la visita dal dentista e la fine del trattamento influirà negativamente sull'ulteriore gravidanza.

È possibile pensare alle protesi dopo il parto?

Dopo il parto, non dovresti nemmeno affrettarti con l'impianto dentale. L'impianto dentale può essere effettuato 2-3 mesi dopo il parto (se la salute lo consente). Ma i medici ritengono che sia meglio posticipare le manipolazioni nello studio dentistico per almeno un anno. Perché durante il recupero della madre, anche dopo un'operazione riuscita ai denti, possono comparire complicazioni, a causa delle quali sarà necessario riprendere i farmaci e interrompere l'allattamento al seno per un po '.

Video sul trattamento dentale durante la gravidanza

cure odontoiatriche nel 3 ° trimestre

In 1 trimestrale andava tutto bene.

Arrivato a 30 settimane, il dentista (il mio così buono amico) ha detto che avevo una piccola carie e che devo trattarla per non iniziare.

Dice che il bambino non nascerà quando lo sarà. Verrai tra sei mesi, perché dovresti fare uno spuntino se puoi curarlo ora.

Dice che eseguirà il trapano chuuut chuuut e inserirà un sigillo. Dice che arrivando dopo la gravidanza potrebbe essere peggio lì.

Ha detto che avrebbe fatto un'anestesia speciale, che viene eseguita per donne incinte e bambini piccoli.

Finalmente non mi piacciono i dentisti. So che non piacciono a nessuno.

L'anestesia influirà in qualche modo sul bambino? Sono così preoccupato.

su Internet è scritto che non è consigliabile trattare i denti in 1 e 3 trimmer.

Ma come specialmente nel 1 ° e 3 ° trimmer, superiamo un controllo specialistico.

Chi ha curato i denti durante la gravidanza? È tutto ok?

Di 'una specie di analgesico speciale. Ma sono ancora preoccupato.

I denti possono essere curati durante la gravidanza?

Articoli consigliati

  • Mal di denti di notte: cosa fare
  • Dolore dopo aver rimosso un dente del giudizio
  • Caratteristiche del trattamento dentale durante la gravidanza
  • Controindicazioni e limitazioni
  • Trattamento in diversi trimestri di gravidanza
  • Funzionalità diagnostiche
  • Sollievo dal dolore sicuro
  • Caratteristiche delle procedure

È possibile e persino necessario trattare i denti durante la gravidanza. Il mal di denti non ne vale la pena, è stress per la futura mamma e il bambino. Inoltre, l'igiene della cavità orale è indicata per altri motivi: rimuovere focolai di infezioni croniche e ridurre il rischio di complicanze. Non è necessario posticipare una visita dal medico e nel piano di esame è incluso un esame da un dentista durante la gravidanza.

È necessario visitare due volte il dentista con una buona salute orale: nel primo trimestre al momento della registrazione e immediatamente prima del parto. Se vengono identificate malattie che richiedono un trattamento, il medico ti informerà su ulteriori azioni.

Caratteristiche del trattamento dentale durante la gravidanza

La gravidanza non è una controindicazione per le procedure dentistiche. Tuttavia, è importante tenere conto sia della durata della gravidanza e delle caratteristiche del suo decorso, sia della salute generale della donna. Ci sono diverse caratteristiche del trattamento:

Carie, pulpite, parodontite, malattie infiammatorie delle gengive e dei tessuti molli sono soggette a cure urgenti: stomatiti, gengiviti, parodontiti, glossiti, cheiliti. La cura urgente è indicata anche per lesioni come frattura della radice del dente, scheggiature, crepe e la necessità di intervento chirurgico per ascessi, periostiti, ecc. In alcuni casi, il trattamento ortodontico, ortopedico e lo sbiancamento possono essere rimandati. Ad esempio, l'installazione di parentesi graffe o un impianto di dente può essere posticipata a un momento più favorevole dopo la nascita del bambino. In assenza di un gran numero di denti, è possibile ricorrere a protesi rimovibili, non prevedono la preparazione sotto forma di preparazione dei denti e altre difficoltà.

Durante il riempimento, il medico può utilizzare qualsiasi materiale secondo le indicazioni. Le lampade utilizzate per la cura non sono dannose per il feto.

Il trattamento dentale durante la gravidanza può essere accompagnato da un sollievo dal dolore di qualità. La futura mamma non dovrebbe sopportare il disagio, ci sono farmaci che sono approvati per l'uso. L'unica limitazione è l'anestesia.

Controindicazioni e limitazioni

Una controindicazione a qualsiasi intervento dentale può essere la minaccia di interruzione della gravidanza o di un parto prematuro. Naturalmente, se una donna è in ospedale e si sottopone a cure per mantenere la gravidanza, i problemi orali possono retrocedere. Ma se la condizione ti consente di visitare il dentista, è meglio farlo e discutere l'adeguatezza del trattamento..

Alcune procedure dovranno essere posticipate fino alla fine della gravidanza:

Impianto: la fase chirurgica può essere controindicata a causa dell'uso di farmaci durante il periodo di recupero, la necessità di eseguire diverse radiografie. Tuttavia, in alcuni casi, ad esempio, quando si installa una protesi permanente su impianti già innestati, la procedura è consentita in accordo con il ginecologo che conduce la gravidanza..

L'impianto richiede una preparazione seria. Durante la gravidanza, tutte le forze del corpo sono dirette allo sviluppo del bambino. Cambiano il lavoro delle forze immunitarie, le peculiarità dell'apporto di sangue a organi e tessuti e i processi metabolici. Ciò può portare a risultati imprevedibili dell'attecchimento artificiale della radice. Inoltre, il periodo di recupero dopo l'installazione può includere l'assunzione di farmaci controindicati durante il trasporto di un bambino..

Sbiancamento professionale: la gravidanza è una controindicazione allo sbiancamento, poiché lo smalto dei denti può essere indebolito a causa della gravidanza e il risultato è più difficile da prevedere.

Installazione di protesi fisse: in assenza di un numero elevato di denti, è preferibile prediligere protesi rimovibili, prevede un numero minore di interventi.

In tutti i casi in cui l'estrazione del dente può essere posticipata, deve essere eseguita. Stiamo parlando della rimozione di denti distopici colpiti che non causano forti dolori e non comportano il rischio di gravi conseguenze nel prossimo futuro. Se il dente non può essere ripristinato e provoca un forte dolore, è un focolaio di infezione potenzialmente pericoloso, si consiglia la rimozione.

La terapia antibiotica, così come i raggi X sono indesiderabili durante la gravidanza, ma possono essere prescritti da un medico se ci sono indicazioni rigorose. Quando si esegue una radiografia, è importante proteggere la zona addominale con un grembiule di piombo. Lo specialista seleziona gli antibiotici tenendo conto della durata della gravidanza, valutando attentamente il potenziale pericolo in assenza di trattamento e il possibile danno al feto. Esistono agenti antibatterici consentiti durante la gravidanza e non hanno effetti teratogeni.

Trattamento in diversi trimestri di gravidanza

Le opzioni di trattamento possono dipendere dall'età gestazionale specifica..

Il primo trimestre è il periodo fino alla 12a settimana. In questo momento, si verifica la deposizione degli organi del bambino e la placenta non formata non fornisce ancora una protezione affidabile del feto da fattori negativi. Inoltre, prima dell'8-9a settimana, la probabilità di interruzione spontanea è maggiore. È anche importante ricordare che molte donne nel primo trimestre hanno tossicosi, caratterizzata da nausea, vomito, aumento della salivazione e vertigini. Pertanto, si cerca di evitare interventi in questo periodo e, se il trattamento può essere posticipato, il medico consiglierà di farlo. È consentita la terapia remineralizzante, la pulizia professionale dei denti senza esposizione agli ultrasuoni.

Il trattamento dentale nel 2 ° trimestre di gravidanza, dalla 13a alla 24a settimana, è il più sicuro. La placenta formata funge da protezione affidabile per il bambino. I periodi ad alto rischio di interruzione sono finiti e il benessere della madre le permette di trascorrere molto tempo sulla poltrona del dentista. Si consiglia di eseguire tutte le procedure pianificate in questo momento. Questi includono la pulizia professionale, il trattamento di malattie che possono peggiorare nel tempo..

Anche il trattamento odontoiatrico durante la gravidanza nel 3 ° trimestre - dalla 25a settimana fino alla fine del termine - ha diverse restrizioni. Il corpo di una donna può essere indebolito entro la fine della gestazione. Possono verificarsi mancanza di respiro, tachicardia e bassa pressione sanguigna. Inoltre, nella posizione reclinata, i sintomi possono aumentare a causa della compressione della vena cava inferiore da parte dell'utero. Una posizione leggermente sul lato sinistro consente di ridurre il carico sull'aorta e sulla vena cava inferiore.

L'utero diventa più sensibile ai fattori avversi, compresi i farmaci. La donna stessa può diventare più ansiosa, stancarsi più velocemente. Pertanto, il trattamento viene eseguito solo secondo indicazioni rigorose, se è impossibile attendere il parto e le condizioni della donna possono deteriorarsi bruscamente.

Funzionalità diagnostiche

Una diagnosi accurata determina i risultati del trattamento, quindi non dovrebbe essere trascurata. Una radiografia mirata di un dente può essere controindicata, specialmente nel primo trimestre di gravidanza quando le cellule sono suscettibili alle radiazioni. Ma se altri metodi diagnostici non sono disponibili e senza un'immagine è impossibile sviluppare correttamente un regime di trattamento, puoi ricorrere ad esso. Il metodo più sicuro è la radiovisiografia digitale. Rispetto a un'immagine del film, il carico è molte volte inferiore, quindi puoi ricorrere a una tale diagnosi. Durante l'esame si osserva una protezione radiologica.

Sollievo dal dolore sicuro

Il trattamento dentale durante la gravidanza fornisce un sollievo dal dolore di qualità. Per questo, viene utilizzata l'ultima generazione di anestetici locali, che non attraversano la barriera placentare. Molte formulazioni includono un componente vasocostrittore che aumenta l'efficacia dell'anestetico. Nei preparati per le donne incinte, la concentrazione di tale componente è leggermente inferiore. Non influisce sul flusso sanguigno nella placenta e nell'utero.

Esistono diversi anestetici locali approvati per l'uso nelle donne in gravidanza:

Non hanno un effetto sistemico e sono innocui per il bambino e la donna incinta..

Caratteristiche delle procedure

L'estrazione del dente è una procedura chirurgica. È accompagnato da poca perdita di sangue e stress. Un aumento del carico psicoemotivo è indesiderabile durante la gravidanza, pertanto è necessario fornire indicazioni rigorose per l'estrazione del dente. In casi estremi, quando è impossibile fare a meno dell'intervento, includere quanto segue:

frattura della corona, radice;

pulpite dei terzi molari, che causa un'infiammazione purulenta acuta,

parodontite con formazione di cisti;

carie dentaria accompagnata da dolore acuto.

L'estrazione di routine dei denti del giudizio non viene eseguita. Ciò è associato ad alti rischi di alveolite e altre possibili complicanze che richiedono un nuovo intervento e una potente terapia antibiotica..

Come trattare i denti durante la gravidanza, il medico te lo dirà in dettaglio. Se la terapia della carie superficiale e media durante questo periodo praticamente non differisce dalla procedura standard, il trattamento della pulpite richiederà un approccio speciale. Il medico selezionerà un prodotto privo di arsenico per devitalizzare la polpa. Sono necessarie almeno due immagini a raggi X: prima della procedura per determinare la struttura, il numero e le dimensioni dei canali radicolari e dopo per monitorare l'efficacia del trattamento. Pertanto, viene utilizzato il metodo della radiovisiografia digitale.

Il trattamento delle malattie parodontali è obbligatorio. Inoltre, la gravidanza aumenta significativamente il rischio del loro sviluppo. Ad esempio, la gengivite durante la gravidanza è relativamente comune. Il medico sceglierà la tattica del trattamento, tenendo conto delle caratteristiche individuali, prescriverà la terapia farmacologica approvata per l'uso.

I medici delle cliniche STOMA trattano con successo i denti durante la gravidanza. Abbiamo tutto il necessario per fornire assistenza urgente e attività pianificate. Nelle cliniche della rete è possibile sottoporsi a regolari visite odontoiatriche o richiedere il trattamento di carie, gengiviti di donne in gravidanza, parodontite, pulpite, ecc. Garantiamo l'uso di soli anestetici approvati e apparecchiature di alta qualità, diagnostica sicura. È possibile fissare un appuntamento chiamando il numero di telefono specificato o tramite un modulo speciale sul sito web.

Le donne incinte possono farsi curare i denti?

Quando e quali procedure dentali possono essere eseguite durante la gravidanza

Qualsiasi manipolazione dentale viene eseguita al meglio nella fase di pianificazione della gravidanza. Tuttavia, ci sono situazioni in cui devi pensare di andare dal dentista in attesa del bambino, e qui sorgono molte domande sul trattamento dentale durante la gravidanza: è possibile curare i denti e quando è meglio farlo, come sbarazzarsi del dolore, il morso può essere corretto, ne vale la pena eseguire l'impianto e l'igiene del lavoro. Inoltre, sorgono esperienze sul danno causato dai raggi X, dall'anestesia. In ogni caso, è importante che ogni futura mamma conosca tutte le sfumature e abbia un'idea di cosa si può fare in questo meraviglioso periodo della vita e cosa no. Per scoprirlo, non è affatto necessario andare a un appuntamento con un medico: devi solo leggere il materiale preparato.

Gravidanza e suo effetto sulla condizione del cavo orale

La prima cosa che ogni donna in una posizione deve fare è sottoporsi a esami preventivi. Durante la gravidanza, sono particolarmente rilevanti, perché aumenta il rischio di carie e malattie gengivali. Il carico sul corpo femminile è colossale, sotto l'influenza di cambiamenti ormonali, l'immunità generale e locale diminuisce, la composizione della saliva cambia: diventa più viscosa, acida, non può proteggere completamente la cavità orale dall'attacco dei batteri, lavare via i detriti alimentari, idratare la mucosa, arricchire lo smalto con minerali.

In una nota! Ragioni che influenzano lo stato del cavo orale durante la gravidanza: cambiamenti ormonali nel corpo, immunità indebolita, aumento del livello di acidità della saliva, demineralizzazione del tessuto osseo (tutte le risorse del corpo sono finalizzate alla formazione delle ossa fetali), abitudini alimentari (spuntini frequenti, mangiare dolci).

In questo periodo difficile e meraviglioso per una donna, la circolazione sanguigna della mucosa si deteriora, le gengive stesse si allentano, motivo per cui così spesso i pazienti in posizione soffrono di gengiviti e parodontiti. Anche la struttura del tessuto osseo è disturbata, perché c'è una mancanza di calcio e magnesio nel corpo: questi elementi utili servono a costruire le strutture ossee del bambino. Anche se la donna assume vitamine, l'equilibrio tra calcio e magnesio è ancora al limite.

Di conseguenza, se il dente inizia a decadere o se le gengive si infiammano, questo processo procederà rapidamente e peggiorerà, pertanto le malattie orali non dovrebbero essere autorizzate a seguire il loro corso. Soprattutto durante il periodo di gravidanza. Dopotutto, i batteri dalla bocca possono penetrare con il sangue nel liquido amniotico, causare intossicazione nel corpo del bambino e persino contribuire al tono dell'utero, aborto spontaneo nelle prime fasi, parto prematuro in un secondo momento. I batteri possono anche colpire il bambino stesso, provocando disturbi nella formazione del feto e varie anomalie. Ad esempio, demenza. Se non consulti un medico in tempo e prendi misure, la futura mamma potrebbe presto rimanere completamente senza denti, perché collasseranno molto rapidamente o, come dicono molte donne, semplicemente "si sbricioleranno".

Quali malattie dentali riguardano più spesso le donne incinte

  • gengivite,
  • parodontite e malattia parodontale,
  • carie,
  • ipersensibilità dello smalto: reazione al freddo e al caldo, acido e piccante,
  • epulis.

Il trattamento è pericoloso durante la gravidanza: quando è possibile e quando è impossibile eseguire procedure dentistiche

Il trattamento dentale durante la gravidanza non è raccomandato nelle prime fasi, così come nel terzo trimestre di gravidanza. Ma nel secondo trimestre (da 14 a 27 settimane), le procedure dentali possono essere eseguite con il minimo rischio per la futura mamma e per il bambino..

Diamo un'occhiata alle caratteristiche di ogni trimestre.

1. Primo trimestre

Trattamento dentale durante la gravidanza nel 1 ° trimestre, ad es. dalla prima alla quattordicesima settimana, si consiglia di eseguire solo se assolutamente necessario, quando il beneficio prevale sul rischio. Durante questo periodo di tempo, tutti gli organi del bambino vengono posati e formati attivamente, si formano anche i rudimenti dei denti da latte, ma la placenta, che funge da barriera protettiva, si forma finalmente solo per 16 settimane - fino a questo momento l'embrione è molto vulnerabile. Pertanto, qualsiasi influenza esterna sul corpo della madre può avere un effetto negativo sul feto, causare anomalie dello sviluppo. Inoltre, in questo momento, c'è un'alta probabilità di un aborto spontaneo (aborto spontaneo).

Il trattamento dentale nel primo trimestre di gravidanza non può essere effettuato utilizzando farmaci, anestesia, raggi X. Tuttavia, è abbastanza accettabile curare alcune patologie, ad esempio la carie superficiale. Inoltre, è necessario un intervento di emergenza se a una donna viene diagnosticato un processo infiammatorio acuto, accompagnato da secrezione purulenta e forte dolore.

2. Secondo trimestre

Il trattamento durante la gravidanza nel 2 ° trimestre (da 14 a 26-27 settimane) è la soluzione di maggior successo. Durante questo periodo di tempo, tutti gli organi vitali si sono già formati e la placenta protegge il bambino. Pertanto, è possibile eseguire l'igiene professionale del cavo orale, è possibile, se necessario, trattare la carie e persino la pulpite (solo senza l'uso di arsenico), è possibile rimuovere i denti in anestesia locale (vengono utilizzati solo alcuni tipi di anestetici, di cui parleremo di seguito). Tuttavia, è meglio posticipare l'estrazione dei denti complessi e del giudizio per dopo..

3. Terzo trimestre

Alcune donne sono sorprese dal fatto che il trattamento dentale durante la gravidanza nel terzo trimestre non possa essere effettuato. Dopotutto, sembrerebbe che il bambino abbia già formato tutti gli organi e il danno al suo corpo non sarà così significativo. Tuttavia, va ricordato che nelle fasi successive, il trattamento non è così facile, la futura mamma è molto preoccupata ea disagio. Il feto è già grande, diventa difficile adattarsi alla poltrona del dentista, devi sdraiarti sulla schiena o su un fianco, mentre il bambino preme sulla vena cava e sull'aorta. Ma l'inconveniente è solo metà della battaglia. Il problema è che durante questo periodo di tempo la placenta diventa più sottile, non protegge più così bene il bambino da tossine e batteri. C'è anche un alto rischio di parto prematuro. Ecco perché il trattamento può essere eseguito solo fino a 34 settimane (questo è il massimo), in seguito non dovrebbe essere fatto..

È necessario risolvere il problema senza indugio solo a condizione che la donna abbia bisogno di un intervento di emergenza.

In una nota! Una donna deve stare attenta alle manipolazioni dentali, non solo durante il periodo del parto, ma anche in altri momenti: durante i giorni critici, quando pianifica la fecondazione in vitro, durante l'allattamento, durante la menopausa. Questi eventi sono sempre associati a cambiamenti ormonali, indeboliscono il sistema immunitario, quindi possono influenzare il risultato di procedure come l'impianto o la rimozione, qualsiasi intervento sui tessuti viventi del corpo. Se stai pianificando un trattamento, assicurati di informare il dentista della tua condizione, che valuterà la situazione e selezionerà la soluzione giusta per te..

Se tollerare un mal di denti

È inaccettabile sopportare il dolore durante la gravidanza, ma spesso molte donne incinte ignorano questo avvertimento. Resistono e si considerano eroine, cercano di affrontare il dolore usando metodi popolari e non hanno fretta di andare dal dentista anche quando è possibile trattare i denti con determinati tipi di anestetici, ad es. nel 2 ° trimestre. Sì, il 90% dei farmaci è vietato durante la gravidanza, poiché penetrano nella barriera placentare e possono causare complicazioni nella formazione del feto: effetti tossici possono portare a uno sviluppo intrauterino anormale degli organi, a gonfiore e gestosi, a funzionalità renale ed epatica compromessa nella madre e bambino.

Importante! Se provi dolore e i tuoi denti hanno bisogno di cure, non puoi rifiutarti di andare dal dentista. È sempre necessario bilanciare i potenziali rischi e i benefici per la salute. Per quanto riguarda l'allattamento al seno, le sostanze di molti analgesici penetrano anche nel latte, che a sua volta può causare intossicazione del corpo del bambino, una reazione allergica acuta, tuttavia, nulla è impossibile - oggi ci sono farmaci che eliminano tali rischi o li riducono al minimo.

Tuttavia, il rifiuto dell'anestesia può portare a un tono dell'utero, una mancanza di ossigeno nel bambino, un'interruzione del funzionamento degli organi interni e del metabolismo e instabilità del sistema nervoso, che causa danni significativi al nascituro. Pertanto, è imperativo alleviare il dolore, ma con competenza. È necessario conoscere esattamente la durata della gravidanza, le controindicazioni e la presenza di malattie (diabete, ipotensione, malattie cardiovascolari, reazioni allergiche, problemi al fegato e ai reni).

Quali anestetici non sono ammessi e quali possono essere utilizzati

Gli esperti ritengono che tutti gli effetti collaterali che possono avere gli anestetici siano dovuti alla presenza di adrenalina nella loro composizione. Se la sua concentrazione è bassa o il farmaco non contiene adrenalina, il farmaco è sicuro per madre e figlio. Inoltre, nel secondo trimestre del bambino, la placenta protegge, praticamente non consente il passaggio di tossine e prodotti di decomposizione. Anche l'anestesia con lidocaina non dovrebbe essere usata, perché può causare crampi e debolezza muscolare.

I farmaci più sicuri per le donne incinte sono "Ultracaine" e "Ubistezin". Questi sono i farmaci che i dentisti professionisti utilizzano per rendere il trattamento indolore. A casa, il dolore può essere alleviato con l'aiuto di tali farmaci - "ibuprofene" e "paracetamolo".

Vedere una tabella riassuntiva dei farmaci che possono essere utilizzati nelle diverse fasi della gravidanza.

Io trimestreII trimestreIII trimestre
Cosa può essere utilizzato a un appuntamento dal dentista
  • eventuali anestetici sono prescritti solo dopo l'esame e la consultazione con un dentista e un ginecologo
  • "Ultracaine" o "Alfacaine" a base di articaina,
  • "Scandonest", "Isocaine"
  • "Acetominofene"
  • gli stessi tipi di anestesia sono accettabili come nel 2 ° trimestre, ma solo dopo aver consultato un medico
Come alleviare il dolore a casa
  • "Nurofen", ma è controindicato per chi soffre di bruciore di stomaco e tossicosi, può irritare il tratto gastrointestinale,
  • gocce su un infuso di menta piperita e valeriana,
  • gel "Camident"
  • Ibuprofene,
  • "Paracetamolo",
  • "Adex" e "Advil", dove il principio attivo è anche l'ibuprofene,
  • Aspirina (ma non consigliata per le ulcere gastriche)
  • "Eferalgan",
  • Ibuprofene,
  • "Panadol"

Questi medicinali hanno effetti negativi minimi sul fegato e sui reni.

Quali rimedi popolari sono accettabili

  • soluzione calda di soda d'acqua.
  • soluzione calda di soda d'acqua
  • soluzione calda di soda d'acqua

Possono essere rimossi i denti

Se la situazione soffre, è consentito eseguire un'estrazione nel secondo trimestre. Se si verifica suppurazione e infiammazione dei tessuti molli, il rischio per la salute della madre e del feto è troppo alto e il problema non può essere risolto con l'aiuto della terapia conservativa, il dentista decide di rimuovere il dente.

Se noti che un dente del giudizio cresce durante la gravidanza, devi monitorare attentamente la sua eruzione e consultare un medico in caso di dolore. È importante farlo immediatamente, perché molto spesso gli "uomini saggi" tagliavano con difficoltà, provocando infiammazione del cappuccio sopragengivale, suppurazione, formazione di cisti e colpendo patologicamente le radici delle unità vicine. Se un tale processo va troppo lontano, la terapia antibiotica è indispensabile ed è controindicata per le donne in posizione molto più del trattamento tempestivo, della diagnosi o persino della rimozione di un dente problematico sotto un anestetico selezionato individualmente. Inoltre, l'odontoiatria moderna aiuterà a risolvere il problema senza mettere a rischio la madre e il bambino. Se la situazione non è critica, dovresti posticipare la rimozione degli "otto" fino al momento in cui partorisci un bambino.

Diagnostica a raggi X: può o non può essere eseguita

Sfortunatamente, oggi, né la carie né la pulpite possono essere curate senza i raggi X. Gli standard SanPiN affermano che i raggi X sono prescritti alle donne in gravidanza solo rigorosamente secondo le indicazioni e, preferibilmente, nel secondo trimestre (nel primo la procedura è controindicata, nel terzo è consentita con l'uso di un grembiule di piombo e un moderno radiovisiografo digitale). Nonostante il fatto che i moderni visiografi e tomografi siano digitali e diano una minima esposizione alle radiazioni, il paziente indossa un grembiule protettivo durante l'acquisizione delle immagini e prende precauzioni.

L'effetto negativo di tali radiazioni non è stato dimostrato, ma è comunque meglio fare attenzione, come consigliano i professionisti, ed eseguire la procedura solo come ultima risorsa, dove il potenziale beneficio è superiore al rischio di danni alla salute e alla sicurezza del feto.

Interessante! In alcuni odontoiatrici, oggi puoi trovare dispositivi di nuova generazione, ad esempio DIAGNOcam, che non emettono radiazioni, ma ti permettono solo di scattare foto della parte visibile del dente e rivelare la carie. È anche utile se la clinica dispone di telecamere intraorali: in questo caso, le donne incinte non devono aver paura.

Igiene sul lavoro: una necessità o una controindicazione

Circa il 60% delle donne impara a conoscere la gengivite per la prima volta durante la gravidanza e questo problema è associato non solo al rilascio attivo degli ormoni progesterone ed estrogeni. Comporta un aumento dell'accumulo di placca batterica su denti e gengive a causa di disturbi metabolici, funzioni salivari e igiene orale insufficiente. La malattia può portare alla contrazione uterina e alla nascita prematura e può peggiorare le condizioni dei denti..

Per evitare che ciò accada, ricorda: l'igiene professionale nello studio del dentista è una procedura necessaria, importante e sicura. È meglio eseguire la procedura nel secondo trimestre, dopo che sono trascorse 12 settimane. Viene eseguito in modo completamente standard, proprio come nei pazienti normali, utilizzando ultrasuoni, flusso d'aria, fluorizzazione e applicazione di una composizione rimineralizzante per rafforzare lo smalto al completamento.

Cosa pensano i medici della correzione del morso durante la gravidanza

Tuttavia, le future mamme vogliono apparire al meglio dopo la nascita di un bambino, come sempre. Ma l'installazione di parentesi graffe durante questo periodo di tempo non è una buona idea, perché la futura mamma sta già riscontrando problemi con la fragilità dello smalto, con una mancanza di vitamine nel corpo. Il bambino "prende" attivamente gli oligoelementi necessari dalla madre, a causa dei quali i denti possono soffrire.

Non ci sono controindicazioni dirette all'uso di parentesi graffe, ma influenzano attivamente la dentatura, costringendola a muoversi nella giusta direzione, motivo per cui possono aggravare la situazione e diventare solo un carico aggiuntivo sullo smalto. Inoltre, durante la correzione del morso, dovrai visitare il tuo medico molto spesso, sottoporsi a un serio controllo medico, rafforzare ulteriormente l'igiene orale e osservare le restrizioni dietetiche: è meglio rimandare tali preoccupazioni per dopo. L'apparecchio può anche provocare lo sviluppo di carie, gengiviti. Possono causare disagio fisico e psicologico, sovraccarico nervoso durante il periodo di assuefazione, che influenzerà negativamente il bambino..

Ma se una donna indossa già l'apparecchio al momento della gravidanza, la decisione di continuare il trattamento dovrebbe essere presa insieme al medico..

È possibile la protesi

Il posizionamento di corone, ponti e protesi deve essere posticipato fino alla nascita del bambino. in preparazione per le protesi e immediatamente al momento della protesi, il medico esegue molte manipolazioni pericolose per la futura mamma e il bambino: raggi X, rimozione della polpa dai denti del pilastro, molatura di tessuti duri, applicazione di anestesia. Un'eccezione alla regola: la futura mamma ha bisogno di ripristinare la funzionalità dei denti in modo da poter mangiare normalmente e completamente (ad esempio, se manca un gran numero di denti, è meglio risolvere temporaneamente il problema con protesi almeno parziale rimovibile o completamente rimovibile).

È possibile effettuare l'impianto

Per quanto riguarda l'impianto, oggi esistono metodi moderni, grazie ai quali tutti i denti in bocca possono essere ripristinati in pochi giorni. Allo stesso tempo, utilizzando le tecnologie 3D, i medici pianificano attentamente il processo di trattamento, riducendo al minimo i rischi di eventuali errori e complicazioni. Nonostante questo fatto, i medici professionisti affermano che l'impianto durante la gravidanza è inaccettabile..

Durante l'impianto, non si può fare a meno degli studi radiografici, senza preparazione (ad esempio, rimozione e trattamento delle unità distrutte), senza l'uso dell'anestesia. Inoltre, tali manipolazioni sono sempre stressanti, anche per un paziente normale..

Importante! Se la gravidanza è diventata una piacevole sorpresa e ti ha trovato al momento dell'impianto, non dovresti preoccuparti, allora la tua immunità è abbastanza forte ei tessuti ossei stanno guarendo bene. Tuttavia, non dimenticare di informare il dentista e il ginecologo della tua posizione.Inoltre, rafforza l'igiene orale e sintonizza uno stato d'animo positivo.

Vale la pena ricordare che la fase chirurgica del posizionamento dell'impianto è solo l'inizio. Il paziente deve attraversare in sicurezza il periodo di riabilitazione, a seguito del quale gli impianti attecchiscono nell'osso mascellare. Per rendere facile la riabilitazione, ancora una volta è necessario assumere antidolorifici, in alcuni casi, utilizzare un supporto farmacologico aggiuntivo e assumere antibiotici.

Anche se si esclude l'assunzione di farmaci, è necessario ricordare che durante la gravidanza una donna ha la demineralizzazione del tessuto osseo, l'immunità è indebolita, le gengive sono soggette a infiammazione e questo a sua volta rappresenta una minaccia diretta per il successo dell'osteointegrazione degli impianti. Aumenta il rischio di sviluppare perimplantite, processo infettivo e rigetto delle strutture.

“Avevo gli impianti e l'unica cosa che mi restava da fare era eseguire protesi permanenti quando ho scoperto di essere incinta. Ero molto preoccupato, ma il mio medico mi ha rassicurato. Ha detto che di per sé l'installazione di una protesi non è affatto terribile, che per questo non è necessario utilizzare alcun farmaco, anestesia o intervento chirurgico. Tuttavia, l'implantologo ha consigliato di consultare prima un ginecologo. Ero in buona salute, tutti i test erano buoni, quindi il ginecologo non ha ricevuto il divieto e nel secondo trimestre mi sono state messe le protesi normalmente. Se ci fossero problemi di salute, dovrei aspettare fino al parto. E così, tutto è super! Sono molto soddisfatto! Una mamma così bella adesso! "

GanibeevaS, recensione dalla corrispondenza sul forum woman.ru

Quali procedure dovrebbero essere posticipate fino alla fine della gravidanza

Riassumiamo e denotiamo ancora una volta ciò che è inaccettabile durante la gravidanza:

  • impianto dentale: in particolare, è impossibile effettuare la fase chirurgica di installazione degli impianti, che prevede l'utilizzo dell'anestesia, nonché l'utilizzo di farmaci durante il periodo riabilitativo. Se si tratta di installare una protesi permanente su impianti, la procedura è consentita se è consentita da un implantologo e da un ginecologo,
  • smalto sbiancante,
  • anestesia con adrenalina, anestesia generale e sedazione,
  • uso di antibiotici,
  • esami: radiografia, tomografia computerizzata.

Procedure che possono essere eseguite in attesa del bambino

È assolutamente necessario trattare carie, pulpite e parodontite se esiste il rischio di suppurazione e diffusione dell'infezione attraverso il sangue.

È necessario rimuovere un dente se si è formata una ciste, un flusso o un ascesso, nonché se il dolore acuto è tormentato e non è possibile curare metodi conservativi.

È possibile e necessario eseguire l'igiene professionale della cavità orale.

È possibile realizzare protesi rimovibili e non rimovibili nei casi in cui sia necessario ripristinare la funzione di piena nutrizione per la futura mamma.

Puoi mettere un sigillo se cade.

È necessario condurre una terapia conservativa, che aiuterà a fermare il processo infiammatorio acuto in presenza di gengiviti e parodontiti.

1 Zharkova O.A. Prevenzione delle malattie dentali durante la gravidanza. Bollettino dell'Università statale di medicina di Vitebsk, 2008.

E 'Importante Conoscere La Pianificazione

È possibile mangiare kiwi mentre allatta una madre che allatta?

Analisi

Una donna ha bisogno di più vitamine durante la gravidanza e l'allattamento. Il corpo femminile sta vivendo un aumento dello stress, quindi dovrebbe essere aiutato includendo più frutta e verdura fresca nella dieta.

Il porridge di miglio è possibile con l'allattamento e perché è buono

Neonato

Quali cereali può mangiare una madre che allatta? Secondo gli esperti di allattamento, quasi tutto, ad eccezione di quelle controindicazioni a cui ha il tuo bambino.

Come risparmiare sui pannolini: alcuni semplici metodi

Neonato

Soddisfare Il primo modo: compriamo marchi economici Metodo due: usa i pannolini con parsimonia Metodo tre: utilizzo di pannolini riutilizzabili Il quarto modo: pannolini fai da te Quinto modo: partecipiamo alle promozioniLa nascita di un bambino è un evento incredibilmente gioioso per i giovani genitori.

Succo d'ananas: benefici e rischi

Neonato

Per molto tempo, i frutti tropicali sono stati diffusi in Russia, uno dei quali è l'ananas. I suoi benefici sono dovuti alla grande quantità di vitamine nella composizione, soprattutto per la sua polpa.