Principale / Nutrizione

È possibile pescare cibo in scatola durante l'allattamento: piatti di pesce invece di cibo in scatola

Il cibo in scatola viene in soccorso quando i prodotti freschi non sono disponibili. Oggi tutto è in scatola, compreso il pesce. Non c'è un'opinione inequivocabile se sia possibile per una madre che allatta pescare in scatola. Tuttavia, la maggior parte degli esperti sconsiglia di mangiare tale cibo durante l'allattamento e consiglia di dare la preferenza ai cibi freschi..

Pericolo quando si mangia cibo in scatola

Il cibo in scatola è un prodotto difficile da digerire, soprattutto per la digestione ancora informe dei neonati. Di conseguenza, il bambino ha forti coliche, mal di stomaco e flatulenza. Possono verificarsi anche allergie alimentari.

Il cibo in scatola, incluso il pesce, contiene coloranti, conservanti e sostanze chimiche che sono molto dannose sia per un bambino che allatta che per una madre. E l'elevato contenuto di sale nel prodotto porta all'interruzione del metabolismo del sale marino. Inoltre, c'è un grande rischio che gli standard tecnologici per la preparazione del cibo in scatola non siano stati seguiti. Di conseguenza, il prodotto diventa molto pericoloso per l'uomo. In un bambino, non solo aumenteranno le coliche e la formazione di gas, ma potrebbe verificarsi anche una partenza!

Pertanto, molti pediatri includono qualsiasi tipo di cibo in scatola nell'elenco degli alimenti proibiti durante l'allattamento. Per ulteriori informazioni su cosa non lo è e cosa è consentito durante l'allattamento, vedere qui.

Non è consigliabile per una madre che allatta consumare conserve di pesce, che sono piccoli pezzi di filetti in una varietà di ripieni e marinate. Tali prodotti contengono una grande quantità di spezie e varie soluzioni, che è molto dannoso e persino pericoloso..

Che tipo di pesce puoi allattare

Durante l'allattamento, dare la preferenza al pesce fresco in umido o bollito. L'opzione migliore sarebbero varietà a basso contenuto di grassi, tra cui nasello e merluzzo, merluzzo bianco e lucioperca. Tale pesce può essere introdotto già nel secondo mese di allattamento. Non più di una volta alla settimana è consentito mangiare aringhe, sgombri e passere.

Durante l'allattamento, il pesce rosso non è raccomandato per mangiare, poiché questi sono forti allergeni. Questi includono salmone, salmone e trota. Non mangiare grandi pesci oceanici, poiché spesso contengono mercurio. Elimina il pesce affumicato, essiccato, essiccato e troppo salato dalla dieta, non abusare di cibi fritti. Tale nutrizione mette un carico pesante su cuore, reni e vasi sanguigni..

L'allattamento al seno è un processo responsabile che influisce sulla salute, il benessere e lo sviluppo di un bambino. Pertanto, è importante scegliere prodotti sicuri e di alta qualità. Mangiare pesce magro due o tre volte alla settimana andrà solo a beneficio del tuo bambino. Il pesce ha le seguenti proprietà benefiche:

  • Satura il corpo di preziosi acidi grassi e proteine, mentre viene assorbito facilmente e completamente;
  • Migliora la memoria e stimola il cervello;
  • Rafforza ossa, denti e gengive, unghie;
  • Ha un effetto benefico sul lavoro del sistema circolatorio, del cuore e dei vasi sanguigni;
  • Migliora l'attività delle cellule nervose e del sonno;
  • Aumenta l'efficienza, dona energia e vivacità;
  • Stabilizza l'attività della tiroide.

Il pesce in scatola può essere consumato solo occasionalmente e in piccole quantità. È auspicabile non prima di 3-4 mesi dopo la nascita del bambino. Sostituisci il cibo in scatola con cibo fresco. Come scegliere il pesce giusto, leggi il link https://vskormi.ru/mama/kakuyu-pibu-mojno-pri-grudnom-vskarmlivanii/. E poi offriamo diverse ricette con il pesce che diversificheranno la dieta di una madre che allatta.

Ricette di pesce per l'allattamento

Aringa al vapore

  • Aringa - 400 gr;
  • Prezzemolo - 1 mazzo;
  • Cipolle - 1 testa;
  • Sale qb.

Le aringhe vengono messe in una casseruola e riempite per metà con acqua bollita. Salate e date fuoco. Tritate il prezzemolo e la cipolla, aggiungete l'acqua a ebollizione e fate cuocere coperto per 20 minuti. Questa ricetta è adatta per cuocere al vapore qualsiasi tipo di pesce. E invece del prezzemolo, puoi prendere altre erbe, ad esempio sedano o aneto..

Gallette di pesce al vapore

  • Filetto di pesce - 300 gr
  • Uovo di gallina - 1 pz.;
  • Crusca d'avena - 2 cucchiai cucchiai;
  • Cipolle - 1 testa;
  • Succo di limone - 1 cucchiaino;
  • Sale e pepe a piacere.

Girare il filetto di pesce al tritacarne, tritare finemente la cipolla e unirla alla carne macinata. Versare la crusca e sbattere l'uovo, amalgamare bene il composto. Condite con sale, pepe, succo di limone e mescolate ancora. Lasciare in posa 15 minuti per far gonfiare la crusca. In cottura, se lo si desidera, si possono aggiungere sedano o prezzemolo tritati finemente insieme alla crusca. Le cotolette o le polpette sono fatte con pesce tritato, gli spazi vuoti vengono bolliti per un paio di minuti. Queste cotolette possono essere servite con riso o purè di patate..

Merluzzo con le mele

  • Merluzzo - 400 gr;
  • Cipolle - 1 testa;
  • Mele verdi - 2 pezzi.;
  • Burro - 50 gr;
  • Sale qb.

Pelare e togliere il torsolo dalle mele, tagliarle a fettine o listarelle. Pelare e tritare anche la cipolla. Mettere la cipolla e le mele nel burro riscaldato, stufare. Tagliate il baccalà e aggiungetelo al condimento, salate e amalgamate la massa. Cuocere a fuoco lento per mezz'ora sotto il coperchio. Puoi versare la panna acida sul piatto finito.

Merluzzo al forno con patate

  • Merluzzo - 700 gr;
  • Patate - 700 gr;
  • Carote - 400 gr;
  • Uova di gallina - 2 pezzi.;
  • Cracker per impanare - 100 gr;
  • Farina di grano tenero - 50 gr;
  • Olio d'oliva - 50 ml;
  • Succo di 1/2 limone;
  • Sale e pepe a piacere.

Pelare e tagliare a spicchi le patate e le carote. Mettere le verdure su una teglia unta. Mettete in forno per 40 minuti e infornate a 200 gradi. Lavate e pelate il baccalà, tagliato a pezzi. In una ciotola a parte, mescolare la farina con sale e pepe, in un'altra ciotola - pangrattato e succo di limone, in una terza - sbattere le uova.

Arrotolare i filetti di pesce nella farina, poi nelle uova e infine nel pangrattato. Mettete i pezzi su una teglia da forno, anch'essa oliata in anticipo. Infornate a 200 ° per 20 minuti. Servire con verdure al forno. Puoi aggiungere uno spicchio di limone e piselli.

Nasello con verdure in salsa di panna acida

  • Patate - 7 pezzi.;
  • Nasello - 400 gr;
  • Cipolle - 1 testa;
  • Carote - 1 pz.;
  • Panna acida - 3 cucchiai. cucchiai;
  • Burro - 30 gr.;
  • Olio vegetale - 3 cucchiai. cucchiai;
  • Prezzemolo - 1 mazzo;
  • Sale e pepe a piacere.

Pelare le cipolle e le carote, tritarle e friggerle leggermente in olio. Sciacquare il pesce, sbucciarlo e tagliarlo a fette. Aggiungere i pezzi di pesce alle verdure, rosolarle un po 'e poi cuocere a fuoco lento per 5 minuti. Aggiungere la panna acida e un bicchiere di acqua bollita nella padella, salare e pepare, mescolare. Pelare e tagliare a dadini le patate, unirle al pesce, aggiungere un pezzo di burro e mescolare ancora. Lasciare cuocere le verdure, il pesce e la salsa sotto il coperchio chiuso per circa 40 minuti fino a quando le patate saranno cotte. Cospargere il piatto finito con prezzemolo tritato.

Soufflé di lucioperca in salsa di latte

  • Luccioperca - 400 gr;
  • Latte magro - 500 ml;
  • Uovo di gallina - 1 pz;
  • Farina di grano tenero - 2 cucchiaini;
  • Burro - 40 gr;
  • Sale qb.

Per fare la salsa al latte, friggere la farina in una padella fino a doratura. Quindi versare gradualmente il latte in un flusso sottile, mettere il burro e mescolare la massa. La salsa viene bollita fino a ottenere una consistenza densa. Sciacquare il luccioperca, sbucciarlo e tagliarlo a pezzi. Girare il filetto in un tritacarne, aggiungere il tuorlo alla carne macinata. Versare la salsa, salare e montare il composto. Sbattete anche le proteine ​​e aggiungetele gradualmente alla massa di pesce. Mescolate il soufflé e disponete in stampi, infornate per mezz'ora a 180 gradi.

È possibile utilizzare gli spratti durante l'allattamento

Il latte materno della madre è ideale per l'alimentazione dei bambini. Questo è un assioma con cui anche i produttori di alimenti per bambini hanno smesso di discutere. In effetti, il latte materno contiene quasi sempre un insieme ottimale di nutrienti di cui il suo bambino ha bisogno. Inoltre, il grado di completezza del latte materno non dipende quasi dalla completezza della dieta della madre. Solo la sua salute dipende dalla completezza della dieta della madre, ma non dalla salute di suo figlio..

Questo fatto è stato stabilito a seguito di ricerche scientifiche a cui hanno preso parte donne di varie regioni del mondo, comprese quelle aree in cui le donne erano apertamente malnutrite e persino affamate..

Naturalmente ci sono delle eccezioni. Ma si incontrano solo quando la donna è già "completamente" esausta e letteralmente "cade a pezzi". E questo è un evento piuttosto raro..

D'altra parte, con il latte materno, un bambino riceve spesso non solo sostanze utili, ma anche un intero "mucchio" di coloranti, conservanti, allergeni e altre tossine che una nuova madre mangia. Ed è questo fattore decisivo per la salute della maggior parte dei bambini..

Alimenti sicuri per le donne che allattano

In breve, una donna che allatta dovrebbe:

  • Mangia equilibrato
  • Mangia cibi integrali eccezionalmente freschi
  • Mangia con moderazione (devi concentrarti sulla sensazione di fame e non sul desiderio di "riempire lo stomaco")
  • Monitora costantemente le reazioni di tuo figlio

In linea di principio, questo è abbastanza per avere un minimo di problemi con l'allattamento al seno, o addirittura per non averli affatto. Tuttavia, siamo ben consapevoli che qualsiasi raccomandazione deve essere giustificata. Pertanto, ora parleremo di ogni articolo in modo più dettagliato...

Nutrizione equilibrata per le donne durante l'allattamento

Il latte materno conterrà sempre la quantità ottimale di grassi, proteine ​​e carboidrati, tuttavia, la composizione qualitativa di questi componenti dipenderà dagli alimenti che una donna mangia..

Pertanto, la dieta di una madre che allatta sempre (almeno a giorni alterni) dovrebbe contenere alimenti dei seguenti cinque gruppi:

  • Carne (se la donna non è vegetariana, altrimenti devi pensare a cosa sostituire)
  • Latticini (con predominanza di prodotti a base di latte fermentato)
  • Verdure
  • Frutta
  • Cereali

È inoltre altamente desiderabile integrare periodicamente la dieta di una donna che allatta con frutti di mare, frutta a guscio (soprattutto noci e pinoli), miele e oli vegetali (soprattutto semi di lino e oliva).

In questo caso, la composizione qualitativa di grassi, proteine ​​e carboidrati nel latte materno sarà il più vicino possibile all'ideale.

I cibi integrali freschi sono la tua testa!

È improbabile che qualcuno possa discutere con il fatto che i prodotti semilavorati, i coloranti artificiali, gli aromi e gli esaltatori di sapidità sono un vero e proprio male, con il quale è meglio non avere alcun affare. Inoltre, praticamente invariati penetrano nel latte materno e quindi nel corpo del bambino, causando coliche, avvelenamenti, formazione di gas, allergie e un sacco di malattie.

Da qui la conclusione: vale la pena mangiare solo cibi integrali freschi, a cui è semplicemente impossibile aggiungere qualcosa di superfluo, tranne forse antibiotici, ormoni, pesticidi e altre "gioie" fornite al nostro corpo dai produttori agricoli. Tuttavia, queste sostanze ora sono ovunque e ovunque, quindi non sarà possibile escluderle completamente dalla dieta. Ma devi ancora provare (gli orti e la tua fattoria ti aiuteranno).

Ecco alcuni esempi di alimenti integrali adatti alle donne che allattano: frutta, verdura, cereali, pane fatto in casa, erbe aromatiche, latte intero, carne, pesce, miele, frutti di bosco, ecc..

In questo caso, salsicce, salsicce, succhi "naturali", cola, hamburger e altri prodotti simili devono essere immediatamente gettati nel cestino o cercare di nutrire i loro nemici mortali (se la coscienza lo consente).

Mangia con moderazione

Il consiglio è ovvio, ma questo non lo rende meno rilevante. In effetti, nel nostro tempo, le persone ben nutrite stanno diventando non meno, ma di più. E questo vale non solo per gli uomini...

Tuttavia, i chili in più sul corpo non sono l'unico motivo per cui le madri hanno bisogno di mangiare con moderazione. Durante l'allattamento, l'eccesso di cibo è irto non solo di un aumento del peso della donna, ma anche di un aumento eccessivo del peso del bambino. E il peso eccessivo è sempre un rischio aggiuntivo di "raccogliere" una sorta di "piaga".

Inoltre, è l'eccesso di cibo della mamma che è più spesso la causa della maggior parte delle reazioni allergiche nei bambini. Per il cibo non completamente digerito - proteine ​​estranee - entrano nel flusso sanguigno della madre, da dove vanno direttamente nel latte materno. Ebbene, il corpo del bambino è semplicemente costretto ad attaccare le proteine ​​estranee, espellendole con tutte le sue forze dal corpo (eruzioni cutanee, arrossamenti, ecc.).

Quindi non ascoltare chi dice che devi mangiare "per due". Concentrati esclusivamente sulla sensazione di fame: mostra un po 'di resistenza. E quando le cose si fanno davvero difficili, prova a diversificare la tua dieta con cibi integrali e freschi (deliziosi frutti di bosco, frutta e verdura). E non aver paura delle "storie dell'orrore" sulle allergie a... Tuttavia, ne parleremo più avanti.

Osserva la reazione del bambino

Ancora una volta, questo consiglio può sembrare sciocco, ma in realtà solo pochi lo fanno. Anche se questo consiglio è la chiave per nutrire le donne che allattano.

Dopotutto, mangiare cibi freschi e interi, e allo stesso tempo non mangiare troppo, identificare un allergene (se compare) è facile come sgusciare le pere.

Miti su allergeni e cibi nocivi

Le donne in gravidanza e in allattamento devono imparare due regole:

  • Gli allergeni assoluti non esistono in natura, ma allo stesso tempo OGNI prodotto può diventare un allergene in determinate condizioni
  • Se qualcuno una volta si è sentito male per i cavoli (fragole, ciliegie, arance, ecc.), Questo non significa che anche tu o tuo figlio vi sentirete male per questo.

Quindi dimentica le restrizioni insensate e gli "orrori" che le nonne, i vicini e gli altri "sostenitori" usano per spaventare le donne che allattano. Prova qualsiasi cibo, inclusi gli "allergeni evidenti" come frutti rossi, agrumi e latte.

Inoltre, non bisogna aver paura di cavoli, legumi, mele e altri cibi che presumibilmente influenzano negativamente gli ipotetici figli di qualcuno. Prendi e assaggia i cibi che vorresti mangiare e osserva la reazione.

Spratti: benefici e rischi per il corpo

I benefici e i danni dello spratto per il corpo sono stati a lungo oggetto di controversie e discussioni. È opinione diffusa che il prodotto abbia effetti negativi sulla salute. Ciò è dovuto alla lavorazione in più fasi del pesce, che si traduce nella formazione di sostanze cancerogene. Nonostante ciò, gli spratti continuano ad essere popolari..

Composizione chimica dello spratto

I benefici dello spratto sono determinati dalla loro composizione chimica. Ogni pesce contiene molte sostanze preziose per la salute. Ma si ritiene che alcuni di essi vengano distrutti durante l'elaborazione. Il prodotto finale in scatola comprende i seguenti componenti:

  • calcio;
  • magnesio;
  • fibra alimentare;
  • Omega 3;
  • ferro;
  • vitamine dei gruppi B1, B2, E, C, D ed E9;
  • fosforo;
  • sodio;
  • acidi grassi polinsaturi;
  • potassio.

La composizione dello spratto può variare a seconda del tipo di pesce utilizzato. Il vantaggio principale risiede nel suo ricco contenuto di Omega-3. Questo componente è necessario per una persona per lo sviluppo mentale e fisico. Con la sua assunzione regolare nel corpo, la pelle migliora, il lavoro del sistema digestivo è normalizzato. Per non affrontare un effetto negativo sul corpo, si consiglia di utilizzare gli spratti fatti in casa..

Perché sono utili gli spratti sott'olio?

L'uso dello spratto sott'olio è discutibile. Se guardi la composizione del cibo in scatola, noterai che contengono solo pesce, sale, olio e spezie. L'ingrediente principale è lo spratto, l'aringa o l'acciuga. Usano principalmente piccole specie di vita marina. I benefici dello spratto sono ricchi di aminoacidi. Garantiscono che gli organi vitali funzionino correttamente. L'abbondanza di vitamine aiuta a rafforzare il sistema immunitario. La presenza di minerali ha un effetto positivo sul funzionamento del cuore e degli organi visivi.

I vantaggi dello spratto includono anche quanto segue:

  • ricostituzione delle riserve energetiche;
  • stimolazione della crescita muscolare;
  • effetto antiossidante;
  • rafforzare il sistema immunitario;
  • stabilizzazione del cuore;
  • miglioramento dell'attività cerebrale;
  • rafforzamento del tessuto osseo.

Perché gli spratti sono dannosi?

Lo spratto è un prodotto in scatola a base di piccoli pesci. Prima di essere riposti nei barattoli, vengono decapitati e affumicati. Quindi il prodotto viene sottoposto a ulteriore sterilizzazione. Molto spesso, l'elaborazione iniziale viene eseguita direttamente sulla nave, poiché il pesce può deteriorarsi durante il trasporto.

Il pericolo dello spratto è la presenza di agenti cancerogeni nella composizione. Neutralizzano i benefici del cibo in scatola. Alcuni produttori utilizzano un reagente chimico al posto del fumo reale, che conferisce al pesce il suo odore caratteristico. Ciò consente di risparmiare sull'attrezzatura per fumare, ma riduce notevolmente i benefici e la qualità degli spratti. Nel processo di fumo, viene spesso utilizzato il benzopropene, che è vietato in altri paesi. È considerato altamente tossico, anche se usato in dosaggi minimi..

I benefici degli spratti sono anche neutralizzati dal fatto che sono un prodotto abbastanza grasso e ipercalorico. Se consumati eccessivamente, influenzano negativamente la figura. A causa dell'elevato contenuto di sale, il pesce è controindicato nelle patologie articolari.

Le proprietà dannose del cibo in scatola includono:

  • aumento della pressione sanguigna;
  • un aumento della probabilità di sviluppare tumori maligni;
  • effetti nocivi sulle cellule del fegato;
  • malattia metabolica;
  • cambiamenti nella struttura dei vasi sanguigni;
  • alto rischio di sviluppare allergie.

Contenuto calorico dello spratto

Gli spratti sono considerati un prodotto eccessivamente ipercalorico. 100 g contengono 363 kcal. Il rapporto della BJU è il seguente:

  • proteine ​​- 17,4 g;
  • grassi - 32,4 g;
  • carboidrati - 0,4 g.

Controindicazioni agli spratti

Gli spratti sono particolarmente dannosi per la salute se consumati senza tener conto delle controindicazioni. In alcuni casi, il pesce può provocare processi indesiderati e aggravare il decorso di malattie croniche. Le controindicazioni più importanti includono:

  • gotta;
  • reazione allergica;
  • malattia del fegato;
  • patologia vascolare;
  • indigestione;
  • picchi di pressione sanguigna.

Con una reazione allergica al cibo in scatola, appare un'eruzione cutanea, accompagnata da prurito. Nei casi più gravi, può portare a edema laringeo con ulteriore soffocamento..

Regole per l'uso dello spratto

Prima di usare lo spratto per il cibo, è necessario determinare se sono di alta qualità. Quando si sceglie, è necessario prestare attenzione alla data di scadenza e alla data di produzione. Anche la confezione riporta il marchio della pesca. L'indirizzo di produzione deve coincidere con il luogo in cui viene pescato il pesce. Il contenuto dell'ingrediente principale deve essere almeno del 75%. Molto spesso, il pesce in scatola viene prodotto sulla costa del Mar Nero o negli Stati baltici..

Per preservarne i benefici, dopo l'apertura, gli spratti possono essere conservati in frigorifero per non più di 3 giorni. Si consiglia di trasferirli immediatamente su un piatto. A temperatura ambiente, il prodotto rimane utilizzabile per 3 ore. Gli spratti si sposano bene con le patate e l'insalata di verdure. Sono spesso usati anche per fare panini con pane nero. Non è consigliabile consumare pesce in scatola immediatamente prima di andare a letto. Inoltre, non combinare gli spratti con prodotti a base di latte fermentato. Questa combinazione provoca una maggiore acidità, che è irta di disagio nell'addome..

Con un uso moderato, i benefici degli spratti rimangono. La dose giornaliera massima è di 100 g.

Gli spratti possono essere incinti

Non è consigliabile mangiare gli spratti durante la gravidanza. Contengono benzopropene, che può causare mutazioni genetiche nel feto. Inoltre, la sostanza riduce il numero di leucociti del sangue, inibendo così la resistenza del corpo alle malattie infettive. Sotto l'influenza degli ormoni, una donna può provare un forte desiderio di assaggiare lo spratto. In questo caso, si può fare un'eccezione, ma non abusare di cibo in scatola, poiché i loro benefici sono molto dubbi..

È possibile utilizzare gli spratti durante l'allattamento

Gli spratti con HS dovrebbero essere esclusi dalla dieta, poiché sono un potenziale allergene. Il loro uso nel cibo può provocare eruzioni cutanee, coliche e disturbi delle feci in un bambino. Se gli spratti non sono della qualità richiesta, aumenta il rischio di sviluppare avvelenamento. In alcuni casi, può essere pericoloso per la vita. Durante l'allattamento al seno, gli spratti dovrebbero essere sostituiti con pesce al vapore più sano. Un'alternativa è il salmone, il luccioperca, il nasello o il merluzzo.

Conclusione

I benefici e i danni dello spratto per il corpo dipendono dal metodo di preparazione e dalla qualità delle materie prime. La scelta del cibo in scatola deve essere affrontata con una responsabilità speciale. Con un uso moderato di spratti di alta qualità, non ci saranno danni alla salute.

Tutto sui bambini

L'elenco degli alimenti vietati per l'allattamento al seno è piuttosto ampio. La nutrizione per le donne che allattano ha restrizioni rigorose, poiché qualsiasi cibo mangiato da una madre influisce direttamente sul benessere e sulle condizioni del bambino: alcuni sono buoni, altri sono cattivi. Quindi quali alimenti sono vietati e quali sono consentiti per l'allattamento al seno?

Per rendere più facile per la mamma capire queste complessità alimentari, offriamo una sorta di "semaforo alimentare": aiuterà a ricordare cosa può mangiare una madre che allatta ed è sicuro per un neonato e cosa non dovrebbe essere mangiato durante l'allattamento.

Il rosso è un divieto per la mamma!

Questa categoria contiene liquidi e alimenti vietati durante l'allattamento, il cui uso da parte di una madre durante l'allattamento può essere pericoloso per il bambino. Di norma, si raccomanda di escludere tutti gli allergeni dalla dieta per l'allattamento al seno. In particolare, una madre che allatta può mangiare frutta e verdura, ma non arancia o rossa. Penso che abbiate sentito dire che i pasti per l'allattamento al seno non dovrebbero contenere mandarini, arance, mele rosse, carote e altri cibi "pericolosi". Cioè tutti gli arancioni e i rossi sono alimenti vietati per l'allattamento, a causa della loro possibile allergenicità. Tuttavia, il bambino potrebbe non essere allergico a questi prodotti, ma sicuramente non vale la pena controllarlo prima dei 6 mesi, quindi con cautela: è improbabile che una fetta possa danneggiare.

Ciò che assolutamente non dovrebbe contenere cibo per l'allattamento al seno è l'alcol. Rassicurandosi con riflessioni che un bicchiere di vino rosso non influirà in alcun modo sul bambino, la madre dovrebbe essere consapevole che qualsiasi alcol, nessuno escluso, viene assorbito al 100% nel sangue del bambino insieme al latte materno!

L'elenco degli alimenti vietati per l'allattamento al seno comprende cibi piccanti e salati freschi e in scatola. Come cipolle, aglio, peperoncino, aglio selvatico, maionese, salse piccanti e altri cibi saturi e concentrati. Aggiungono spezie al latte e possono causare rigetto al seno, bruciore di stomaco e altri problemi digestivi nel tuo bambino..

Senape, rafano, caffè nero forte (in particolare caffè istantaneo), cioccolato fondente contenente più del 70% di cacao, formaggi ammuffiti e formaggi molli, per così dire "freschi" con vari additivi a base di erbe - un elenco di prodotti che rendono il latte amaro, e non sono raccomandati per le madri che allattano.

I pasti durante l'allattamento non devono contenere aringhe piccanti, cozze, calamari, polpi, soprattutto in salsa. La mamma non dovrebbe mangiare caviale di merluzzo, pollock, specialmente quelli contenenti additivi. Oltre a possibili allergie e un grande carico sui reni, rendono il latte salato.

Gli alimenti vietati per l'allattamento al seno sono tonno e gamberetti freschi o in scatola. Questi prodotti provocano reazioni allergiche.

Giallo: stai attento, ma puoi!

Ci sono una serie di prodotti diversi che fino a poco tempo fa i pediatri proibivano alle madri che allattavano. I medici moderni sono giunti all'opinione opposta. Non solo è possibile mangiare questi prodotti, ma anche necessario, tuttavia, dovrebbero essere introdotti nella dieta durante l'allattamento al seno con attenzione, gradualmente e in piccole quantità..

Mangia un po 'ea volte puoi melone, barbabietola, kefir fresco, fagioli, piselli, olio vegetale. Se c'è un eccesso di loro nella dieta della madre, questo porta a gonfiore e feci sconvolte nel bambino..

Pere, cachi, melograni, riso, biscotti di pasta frolla, pane fresco - un elenco di alimenti che, durante l'allattamento, possono tenere insieme e, in caso di eccesso, causare stitichezza.

Il latte vaccino, i pompelmi, le arance, il ribes nero, il pesce rosso e il caviale, le uova, il semolino, il mais e il porridge di miglio sono certamente cibi sani, ma possono provocare reazioni allergiche in un bambino..

Colore verde - quanto vuoi!

L'elenco degli alimenti contrassegnati da questo colore "semaforo alimentare", durante l'allattamento, può essere consumato senza considerazioni o restrizioni speciali. È utile per te e per il bambino!

Aneto, prezzemolo: contribuisci all'acuità visiva delle tue briciole.

Lattuga, uva spina, ribes nero: alimenti che aumentano l'immunità.

Zucca, zucchine, pesce persico, merluzzo: contribuiscono al rapido sviluppo e alla crescita del bambino.

Yogurt naturale, fiocchi di latte - essenziali per il sistema scheletrico e la salute dei denti.

Latte cotto fermentato, kefir, ayran, farina d'avena, cavolfiore, broccoli - favoriscono una migliore digestione.

E, naturalmente, gli alimenti consentiti durante l'allattamento sono:

  1. carne naturale (pollo, quaglia, coniglio, manzo, vitello);
  2. porridge: farina d'avena, grano saraceno, riso, mais, orzo, grano);
  3. zuppe magre;
  4. cereali (grano saraceno, riso, farina d'avena, mais, miglio, grano, porridge di orzo perlato);
  5. legumi e fagioli (da 6 mesi);
  6. frutti di mare;
  7. pesce (bollito o in umido);
  8. verdure (bollite, al forno o in umido);
  9. patate al forno, bollite;
  10. piccole quantità di pasta;
  11. uova (il pollo è possibile, ma la quaglia è migliore);
  12. prodotti a base di latte fermentato - latte cotto fermentato, kefir, ricotta - preferibilmente fatto in casa;
  13. formaggi a pasta dura, dolci;
  14. pane grigio, pane di crusca, pane bianco - solo essiccato o leggermente raffermo, non appena sfornato!
  15. frutta di stagione;
  16. noci, escluse arachidi e pistacchi;
  17. erbe e spezie (prezzemolo, aneto - dalla nascita; menta, santoreggia, sedano, basilico, melissa, origano, timo, dragoncello - da 3 mesi);
  18. cipolle (in zuppe dalla nascita, fresche - da 3 mesi), aglio - non prima di 6 mesi;
  19. miele (ricco di calcio e vitamine) - iniettato da 3 mesi e polline - da 6 mesi;
  20. bere succhi di frutta appena spremuti, unendo a piacere, ma inserire con attenzione, uno alla volta e iniziando non prima dei 3 mesi di età;
  21. composte e decotti di frutta secca, frutta e rosa canina senza zucchero;
  22. preparare bevande alla frutta e bevande alla frutta fatte in casa (da mirtilli, mirtilli rossi, ciliegie, uva spina) - da 1 mese;
  23. tisana (achillea, camomilla, tiglio, equiseto, menta, melissa, eucalipto, ortica, farfara, sambuco, erba Bogorodskaya (timo), spago, calendula - una alla volta o combinando 2-3 tipi di erbe, non più), preparare i tè dai rami degli alberi da frutto;
  24. tè verde (senza additivi, foglia grande); tè nero debole; tè per l'allattamento;
  25. acqua distillata o di sorgente, acqua minerale da tavola.

Un elenco di cibi che puoi mangiare e che sono proibiti durante l'allattamento

Riassumiamo. Quindi, mangiare durante l'allattamento può includere tutto ciò che hai mangiato durante la gravidanza. A proposito, questo vale anche per i cosiddetti prodotti allergenici generalmente riconosciuti. L'unica eccezione può essere considerata solo casi di vera allergia in una donna, a determinati cibi o piatti. Se una madre ha una reazione allergica al cibo, molto probabilmente un bambino allattato al seno lo manifesterà.

Naturalmente, questa regola funziona solo se la misura viene seguita. Cioè, puoi tranquillamente mangiare una pesca o 10 fragole, se lo vuoi davvero. Un pezzo di cioccolato non farà male se non sei allergico ad esso. Per identificare gli alimenti che in realtà non si adattano al tuo bambino, tieni un diario alimentare e traccia tutte le reazioni del tuo bambino ai nuovi alimenti. Introduci tutto di nuovo gradualmente e per fasi, assicurandoti che sia sicuro per il bambino.

Nei primi mesi di vita nei neonati, nel 90% dei casi, sulla pelle compaiono varie eruzioni cutanee - alcune ne hanno di meno, altre ne hanno di più - di regola, questo è normale. Spesso, i prodotti sospettati di essere allergici, quando ricampionati dopo un paio di settimane, non danno alcuna reazione allergica, inclusa un'eruzione cutanea. La reazione più comune è agli aromi e ai coloranti negli alimenti per le madri che allattano. Pertanto, la cosa più importante è che il cibo della madre sia naturale, i piatti vengono preparati in modo indipendente e vengono consumati preparati al momento. E, naturalmente, tutto dovrebbe essere moderato.!

Puoi anche bere quasi tutto, si consiglia di fare attenzione ai nuovi succhi e l'acqua potabile più comune dovrebbe prevalere nella dieta.

Ricorda: prima dell'introduzione di alimenti complementari, cioè fino a 6 mesi, il bambino attraverso il latte materno dovrebbe provare tutto!

Elenco degli alimenti vietati per l'allattamento al seno:

  1. prodotti alimentari altamente allergenici sono caviale, pesce, frutti di mare, funghi, uova, noci (ad eccezione delle noci), miele, cioccolato, cacao, caffè;
  2. verdure, frutta e bacche di colore arancione e rosso vivo, così come ananas esotici, avocado, kiwi e cetrioli;
  3. marinate, brodi, conserve, piatti piccanti e salati, prodotti affumicati di pesce e carne, spezie;
  4. prodotti contenenti conservanti e coloranti;
  5. crauti, ravanelli, ravanelli, formaggi fermentati (suluguni, feta, Adyghe), salsicce, prosciutto;
  6. legumi;
  7. bevande gassate, kvas;
  8. alcol.

Allattamento al seno: alimenti consentiti in quantità limitate

  1. panna acida - solo nei piatti, latte intero - diluito e solo nei cereali;
  2. pasta e prodotti da forno di altissima qualità di farina, semola;
  3. dolci, confetteria;
  4. zucchero;
  5. sale.

Allattamento al seno: alimenti consentiti

1. prodotti a base di latte fermentato (kefir, yogurt senza additivi, bifikefir, bifidok, ecc.);

2. cereali (grano saraceno, riso, farina d'avena, mais, ecc.);

3. pane - segale, con crusca, grano di 2 ° scelta;

4. frutta e verdura (verde, bianca);

5. carne - maiale magro, manzo, filetti di tacchino, pollo in umido e bollito, cotolette al vapore;

6. zuppe - vegetariane;

7 bevande: tè, bevande alla frutta, composte di frutta secca.

Forti allergeni per una madre che allatta e un neonato:

Latte. C'è ancora un malinteso comune secondo cui una donna ha bisogno di bere specificamente fino a un litro di latte di capra o di mucca al giorno per aumentare il valore nutritivo del latte materno. In effetti, aumenta il rischio di sviluppare l'allergia al lattosio del bambino. Il latte intero contiene più di 20 sostanze che possono causare una reazione allergica. Le proteine ​​del latte sono particolarmente resistenti al calore, il che significa che non dovresti berlo in grandi quantità, anche se bollite. In un solo caso, un'allergia può manifestarsi come eruzioni cutanee, con un attacco regolare di allergeni, le briciole possono sviluppare intolleranza al latte e ai latticini, e persino al latte materno, che è la cosa peggiore. Durante l'allattamento, è meglio dare la preferenza ai prodotti a base di latte fermentato e aggiungere il latte ai cereali, diluendolo con acqua.

Albumi. Questo prodotto può essere un serio allergene per il tuo bambino. Questo vale principalmente per le uova di gallina, meno spesso le uova di oca o di anatra provocano allergie. Quaglia: diventano irritanti in casi estremamente rari, quasi mai. Si consiglia alle madri che allattano di mangiare un solo uovo sodo a settimana.

Carne al vapore. Non dovresti includere questo prodotto nella dieta di una donna durante l'allattamento. Ciò è particolarmente vero per le "parti inferiori" della carcassa, è in essa che si trovano le sostanze più pericolose. Acquista carne fresca al vapore e inviala al congelatore del frigorifero: dopo il congelamento e l'ulteriore scongelamento, la concentrazione di allergeni nella carne diminuisce.

Yana Lagidna, specialmente per MyMom.ru

E un po 'di più su quale dovrebbe essere l'alimentazione durante l'allattamento:

Articoli simili:

Bambini di età inferiore a un anno → Menu della mamma che allatta: quali alimenti sono ammessi e quali sono vietati durante l'allattamento

Bambini di età inferiore a un anno → Cosa può e non può essere mangiato da una madre che allatta? Diario alimentare della mamma che allatta

Quale pesce può essere incluso nel menu per una madre che allatta

Il pesce è un prodotto contenente una grande quantità di sostanze necessarie per il corpo, dalle proteine ​​- un materiale da costruzione per i muscoli e che termina con gli acidi grassi essenziali omega 3-6-9. Deve essere presente nella dieta di una giovane madre. Tuttavia, a causa del fatto che il pesce è considerato un prodotto piuttosto allergenico, è necessario capire in anticipo quale può mangiare una madre che allatta e da quali varietà è meglio astenersi.

Cosa c'è di buono nel pesce

Quindi, cosa c'è di così buono e utile che un pesce può vantarsi?

In primo luogo, c'è una grande quantità di proteine ​​facilmente digeribili (proteine). Ovviamente il pesce non ne è l'unica fonte. Le proteine ​​si trovano in alcune verdure, carne, pollame e uova. Tuttavia, la proteina ottenuta dal pesce è facilmente assorbita dall'organismo. Inoltre, contiene diversi aminoacidi che il nostro corpo non è in grado di produrre da solo..

In secondo luogo, il pesce contiene molte sostanze utili: fosforo, potassio, iodio, selenio, vitamine D ed E, vitamine del gruppo B, acidi grassi omega. Grazie a questa composizione, il pesce sarà utile non solo per una madre che allatta, ma anche per un bambino allattato al seno, perché riceverà tutte queste vitamine e oligoelementi insieme al latte materno..

Non tutti i pesci sono utili

Nonostante tutte le sue proprietà positive, il pesce, in particolare il pesce rosso, è considerato un prodotto pericoloso in termini di allergie. Molte delle sue varietà non sono raccomandate per una madre che allatta proprio per questo motivo. Tuttavia, questo non significa che devi rinunciarvi. Il pesce durante l'allattamento non rappresenta un pericolo se ti attieni alle seguenti raccomandazioni:

  1. Nei casi in cui la madre non è allergica al pesce, i suoi piatti possono essere inclusi nella dieta fin dai primi giorni dopo la nascita del bambino. Se una madre che allatta ha precedentemente osservato reazioni a questo prodotto, è meglio astenersi dall'utilizzarlo, poiché esiste il rischio che il pesce non funzioni nemmeno per il neonato. In questi casi, puoi provare la prima piccola porzione di un piatto di pesce quando il bambino ha almeno sei mesi..
  2. Il pesce rosso (storione, salmone rosa, salmone, trota, salmone) è più allergico del pesce bianco (merluzzo, passera di mare, pesce persico, halibut, sogliola).
  3. I pesci catturati nel loro habitat naturale (fiume o oceano) sono sempre più sani dei pesci allevati in condizioni artificiali. Pertanto, lo sgombro economico è migliore della costosa dorada.
  4. Mentre il tuo bambino allatta, prova a cucinare usando metodi come bollire in acqua o vapore, cuocere in carta stagnola o in un sacchetto, grigliare, stufare.
  5. Non si deve mangiare pesce salato, affumicato ed essiccato: tutto ciò che di utile è contenuto si perde con questi metodi di cottura. In questo caso, riceverai una quantità eccessiva di sale, che porterà ad un aumento del carico sul sistema escretore, ritenzione di liquidi nei tessuti e comparsa di edema. Inoltre, tali metodi di cottura non garantiscono la completa distruzione di parassiti e agenti patogeni..
  6. Una madre che allatta dovrebbe, senza esitazione, rifiutare pasti che includono pesce crudo. Non importa quanto sia fresco e non importa quanto sia famoso il ristorante, c'è sempre il rischio di contrarre parassiti..
  7. Il pesce fresco è meglio di quello congelato.
  8. Il pesce in scatola non può sostituire un pasto appena preparato. Insomma, gli spratti sott'olio amati da molti, ovviamente, sono gustosi, ma contengono troppe poche proteine ​​e molti grassi per essere mangiati senza paura. E qualsiasi cibo in scatola contiene sostanze speciali, grazie alle quali il contenuto della lattina non si deteriora a lungo. Naturalmente, l'uso di tali prodotti non gioverà né alla madre né al bambino, quindi è meglio dimenticare per un po 'non solo gli spratti, ma anche i cibi in scatola..

Fiume o mare

Oggi è possibile trovare un'ampia varietà di pesci in vendita, inclusi pesci di mare e di fiume. Quale sarà più vantaggioso per l'allattamento al seno? Gli esperti consigliano principalmente varietà di mare, perché sono molto più ricchi di iodio e fluoro. Innanzitutto, includi il pesce magro nella tua dieta: merluzzo, merluzzo, lucioperca, carpa, branzino, nasello, navaga, aringa.

Pesce come tonno, sugarello, odore contengono una quantità minima di grasso, ma le proteine, rispetto ad altre varietà, ne contengono anche un po '.

La carne di merluzzo è considerata dietetica e la meno allergenica. Tuttavia, è ricco di proteine ​​e acidi grassi. Ma tonno, odore, sugarello contengono una piccola quantità di proteine, ma hanno anche poco grasso..

La passera è gustosa e salutare. La sua carne è tenera, moderatamente grassa e priva di piccole ossa.
Il salmone è il più ricco di grassi sani, calcio, fosforo e un certo numero di vitamine, ma il loro potenziale allergenico è superiore a quello di altre varietà di pesce.

Tutto quanto sopra non significa affatto che il pesce di fiume debba essere abbandonato a favore del pesce di mare. Le varietà fluviali sono generalmente meno grasse e meno allergeniche. Una madre che allatta può includere orate, trote di fiume, bottatrici, lucci, persici di fiume nella sua dieta.

Come cucinare

È già stato detto che il pesce affumicato, salato, essiccato, essiccato o crudo non sono i piatti più salutari per una madre che allatta. Il tuo compito principale durante la cottura del pesce è preservare le sue proprietà benefiche e un trattamento termico completo.

Ciò può essere ottenuto facendo bollire, stufare, cuocere in forno o grigliare (senza olio). Questi metodi ti consentono di preparare un'ampia varietà di piatti. Ad esempio, puoi bollire una zuppa di pesce leggera, stufare uno stufato con verdure, cuocere un filetto di pesce con limone e spezie o grigliare o cotolette al vapore.

Aigul, 34 anni: Il mio modo preferito di cucinare il pesce durante l'allattamento era cuocerlo al cartoccio nel forno. Ho sperimentato diversi pesci - pollock, luccio, salmone, pesce persico e sgombro - tutto si è rivelato molto gustoso e povero di grassi. Questa tecnica di cottura mi è stata utile durante l'introduzione di cibi complementari..

Certo, esiste un metodo di cottura come la frittura nell'olio, tuttavia, qualunque pesce tu scelga, con questo metodo di cottura perderà tutte le sue proprietà utili e il piatto stesso diventerà eccessivamente grasso.

Il pesce è un prodotto con una composizione unica. Contiene molte proteine, ma è molto più digeribile della carne. Oltre alle proteine, il pesce ci fornisce una grande quantità di vitamine e minerali, nonché acidi grassi omega 3-6-9, che sono praticamente impossibili da ottenere da altre fonti. Questo prodotto non solo è consentito, ma deve anche essere consumato durante l'allattamento. Il pesce correttamente selezionato e cotto andrà a beneficio solo del bambino e di sua madre.

Mamma di Rostov

  • Sito web
  • Inizio
  • regole
  • Temi commerciali
  • Per inserire un annuncio
  • Entrata
  • registrare
  • 07 giugno 2020, 08:05:26
  • Benvenuto ospite
    [caldo!] "Uno scoiattolo in una ruota" o un'attività preferita per la vita?
  • [caldo!] Coronavirus! Per gli allarmisti e i loro avversari.
  • [caldo!] Discussione del governo russo e della politica statale, pro e contro.
  • [caldo!] Hotline per il pagamento degli assegni familiari

Usa il nuovo servizio e le tue informazioni personali (così come la funzione "visualizza messaggi") saranno disponibili solo per gli amici.

[aiuto!] Discussione sull'argomento della raccolta di Semkina per il serbo Artem. LA POLIZIA FA AFFARI
[aiuto!] Korobeinikov Vlad, 13 anni, MENINGOENCEPHALIT, a casa (ritiro chiuso)
[aiuto!] Dima Dzhinyan. 24 anni. Paralisi cerebrale. Ritiro per il corso di riabilitazione!
Informazioni pubblicitarie
TOP post recentiTOP argomenti commerciali Come arrivare al TOP?
[Salute]
Re: Coronavirus! Per gli allarmisti e i loro avversari. di okula
[Umorismo]
Re: Sconfiggeremo il coronavirus dalle risate))) di Deshi
[Cucina]
Re: Cosa hai cucinato oggi? di Deshi
[Salute]
Re: Coronavirus! Per gli allarmisti e i loro avversari. di zhuzhalka2007
[Salute]
Re: Coronavirus! Per gli allarmisti e i loro avversari. da Tramel
[Salute]
Re: Coronavirus! Per gli allarmisti e i loro avversari. di Osen
[Salute]
Re: Coronavirus! Per gli allarmisti e i loro avversari. di Osen
[Beni e servizi]
Ecochemistry per la casa! Diamo REGALI da vitaliy8122
[Beni e servizi]
Zuma più snella che balla. di Eremeev
[Beni e servizi]
ORO e ARGENTO al prezzo delle fabbriche S * O * K * O * L * O * V fino a -65 %% da Katerina_kisani
[Beni e servizi]
Cosmetici bielorussi di cosmetici bielorussi
[Beni e servizi]
Ti nutrirò con piatti deliziosi e naturali! di Povar Artem
[Beni e servizi]
Trasporti e traslochi per Rostovmama. di beata
[Beni e servizi]
CORSI DI MASSAGGIO Online da 0 PER TUTTI! di vitaliy8122
  • RostovMama>
  • ALLATTAMENTO>
  • Allattamento al seno (Moderatori: Lebedeva, Moderatore)>
  • Argomento: conserve di pesce e GW
  • Stampa
  • Aggiungi post sponsorizzato

Argomento dell'autore: Conserve di pesce e GV (letto 17419 volte)

  • Stampa
  • Aggiungi post sponsorizzato
  • RostovMama>
  • ALLATTAMENTO>
  • Allattamento al seno (Moderatori: Lebedeva, Moderatore)>
  • Argomento: conserve di pesce e GW
Contatti
Reparto pubblicità:+7 863 294 94 39
+7918554 07 54
Reparto pubblicità:[email protected]
Supporto tecnico:[email protected]
Amministrazione:[email protected]
Regole e accordi
Sezioni principali
Sviluppo di

© RostovMama® è un marchio registrato (certificato per un marchio n. 380408 del 29/05/2009)

© Il primo portale della Russia meridionale per i genitori RostovMama® 2004-2020. Quando si utilizzano materiali dal sito, è richiesto un collegamento attivo ad essi.

Che tipo di pesce può mangiare una madre che allatta

Il pesce è una componente completamente controversa nella dieta non solo di una madre che allatta, ma anche di qualsiasi persona. Qualcuno preferisce i prodotti a base di carne ai prodotti a base di pesce. A molte persone non piace a causa delle sue ossa - non lo mangiano, nonostante le sue proprietà benefiche. Il pesce che allatta al seno a volte risulta essere un potente allergene che non è del tutto desiderabile. Ma in generale, per una dieta corretta ed equilibrata, una donna che allatta ha bisogno di mangiare frutti di mare o prelibatezze di pesce, anche se con grande cura e solo poche volte a settimana.

Caratteristiche benefiche

La scelta delle varietà di pesce consentite durante l'allattamento è piuttosto ampia. I frutti di mare sono spesso consigliati: contengono iodio più prezioso e grassi sani.

Gli acidi omega-3 essenziali sono più concentrati nelle varietà rosse (salmone rosa, trota, salmone o salmone chum), così come nei piatti di pesce a base di aringhe, sgombri o capelin. Si consiglia di consumare le varietà rosse con gv fino a due volte a settimana o anche più spesso se non vengono rilevate reazioni allergiche, poiché un consumo moderato di acidi grassi:

  • protegge da malattie vascolari, aterosclerosi, previene la comparsa di un infarto, ictus, riduce la possibilità di sviluppare una malattia coronarica;
  • assicura un lavoro stabile del cuore, il suo ritmo;
  • normalizza la circolazione sanguigna, rafforza le pareti dei vasi sanguigni;
  • migliora la memoria, aumenta l'efficienza del cervello;
  • rafforza notevolmente i capelli, le unghie, migliora le condizioni esterne e interne della pelle;
  • riduce il rischio di cancro;
  • accelera il processo di rigenerazione.

Questo è solo a beneficio della mamma. Ma gli acidi grassi benefici, penetrando con il latte materno nel corpo del bambino, hanno un effetto benefico sulle capacità mentali, sulla sua condizione fisica e sullo sviluppo in generale. Non c'è fonte migliore di iodio dei frutti di mare, che fa bene alla ghiandola tiroidea. La selezione di frutti di mare è ampia e molti possono essere consumati durante l'allattamento. È utile aggiungere alghe alla dieta delle madri che allattano, che contiene anche una grande quantità di iodio..

La vitamina D fornisce benefici significativi ai bambini, così come il calcio. Spesso, soprattutto in autunno e in inverno, quando la giornata di sole si sta restringendo, questo componente è prescritto nei medicinali. Per evitare di assumere farmaci per i bambini, è consentito alla mamma mangiare pesce rosso fino a tre volte a settimana. Pertanto, il bambino riceverà la vitamina dal latte materno, che garantirà il sano sviluppo del sistema muscolo-scheletrico e del sistema nervoso. Inoltre, la vitamina D è utile per i denti, il tessuto osseo nei bambini, aiuterà la mamma a far fronte all'osteoporosi e previene anche lo sviluppo di neoplasie nel corpo..

Oltre allo iodio, il pesce è la principale fonte di fosforo, che migliora il metabolismo, ha un effetto benefico su denti, capelli e unghie. Di utili oligoelementi, i prodotti ittici contengono anche zinco, rame, sodio, potassio, manganese, cobalto, magnesio..

Non trascurare i sottoprodotti del pesce: il caviale ricostituirà le riserve proteiche; acido folico, vitamine E, A sono ricche di latte e fegato. Le proteine ​​del pesce vengono assorbite meglio della carne o dei latticini. Tali ingredienti aumentano bene l'emoglobina e prevengono l'anemia. Il popolare fegato di merluzzo (si può usare il merluzzo bianco), grazie al retinolo (vitamina A) in esso contenuto, migliora la vista, è considerato un potente antiossidante e migliora l'immunità. Il latte è meglio consumato da razze di storione o salmone. Contiene non solo proteine ​​utili, ma anche acidi essenziali, protamine, glicina, immunomodulatori che influenzano la funzione cerebrale.

Per ottenere la massima concentrazione di nutrienti e proteine, una porzione di un piatto di pesce dovrebbe essere di almeno 250 g.

Rischi e pericoli dell'allattamento

La cosa più importante per ogni madre è la salute del suo bambino, quindi quando si considerano i benefici dell'introduzione di un nuovo prodotto, vale la pena considerare il possibile danno. Ad esempio, se una madre ha mai avuto una reazione allergica nella sua vita, è necessario ricordare che è probabile che il bambino erediti sintomi simili..

Il pesce può essere pericoloso in termini di digestione. Una donna che allatta deve escludere il pesce essiccato dalla dieta. Anche il pesce essiccato dovrebbe essere assente dal menu di una giovane mamma. Nella produzione di questo tipo, usano spesso un prodotto di bassa qualità o pescato in acque proibite. Per non contrarre un'infezione intestinale o, peggio ancora, i vermi, dovresti scegliere attentamente i prodotti al momento dell'acquisto - per chiarire la regione di residenza, il metodo di lavorazione.

Dovresti stare particolarmente attento con le varietà di fiume. Poiché il pesce può essere prelevato da corpi idrici pericolosamente vicini ai limiti della città, dove c'è un'alta probabilità di scaricare rifiuti tecnici, colpire lo scarico delle acque reflue, che lascia il segno sul pesce sotto forma di particelle di elementi nocivi e metalli pesanti - mercurio, piombo o persino arsenico.

Gli agenti cancerogeni nocivi e i radionuclidi, che si accumulano in un essere vivente, danneggiano successivamente il fegato umano, che semplicemente non è in grado di elaborare e proteggere il corpo umano da tali sostanze.

Conserve di pesce, uova di capelin in scatola di vari colori o cocktail di pesce non sono raccomandati per una donna che allatta. Tali prodotti contengono conservanti nocivi e il contenuto dei barattoli acquistati non sempre corrisponde a quelli dichiarati. Le allergie e l'avvelenamento sono possibili qui. Se c'è del pesce salato, è meglio comprare un'aringa intera e tagliarla da solo. Inoltre, condire il cibo in scatola acquistato - pomodoro, maionese o spezie - non è del tutto utile per l'allattamento.

Quale pesce è consigliato per l'allattamento al seno

I dietisti esperti consigliano l'allattamento al seno di varietà di pesce che vivono nel luogo di residenza. Tra i rappresentanti con carne bianca, vale la pena mangiare merluzzo bianco, lucioperca, nasello, merluzzo o branzino. Tali varietà sono generalmente più costose rispetto, ad esempio, allo sgombro, che non vale la pena mangiare con HV, poiché è un allergene frequente nei neonati. Se si tratta di specie fluviali, si consigliano luccio, pesce persico, bottatrice. Questo pesce è noto per la sua maggiore ossatura e odore, ma se cucinato correttamente, questi svantaggi non sono praticamente avvertiti..

Allo stesso tempo, il pesce rosso è considerato più allergenico, quindi il suo utilizzo dovrebbe essere alternato a varietà bianche. Piatti a base di trota, salmone rosa o salmone chum possono essere consumati non più di più volte al mese.

Metodi di cottura

Nella cucina moderna si possono trovare tante ricette per cucinare il pesce, sia per il menù dietetico che per il solito modo di vivere. Le seguenti opzioni di cottura vengono utilizzate più spesso:

- pesce fritto - sconsigliato per l'allattamento. Non possiede più proprietà utili dopo la frittura, inoltre, gli agenti cancerogeni nocivi dell'olio surriscaldato possono entrare nel bambino, provocando coliche o indigestione.

- il pesce bollito è il modo di cucinare più sicuro e anche più sano. Quasi tutti i nutrienti e preziosi oligoelementi sono conservati in questa forma. Il bollito può essere servito con verdure, con un contenuto minimo di spezie.

- pesce affumicato - non c'è nemmeno bisogno di considerarlo. Per la dieta di una madre che allatta, questa categoria di prodotti è vietata. Questo metodo di cottura lascia il prodotto parzialmente crudo e un trattamento termico insufficiente può infettare il corpo umano con vari microbi. Sì, e le sostanze utili con questo metodo di cottura rimangono molto meno anche fritte..

- pesce essiccato, essiccato o salato - particolarmente sconsigliato per l'allattamento a causa del suo alto contenuto di sale. Un tale prodotto ha un effetto negativo sul latte, favorisce la formazione di gonfiori e impedisce la rimozione di liquidi dal corpo..

- in umido, al vapore o al forno - questi sono anche modi di cucinare il pesce che sono accettabili per l'allattamento al seno.

Come introdurre il pesce nella tua dieta

Se durante la gravidanza e molto prima di lei, la madre appena fatta mangiava piatti di pesce senza restrizioni e conseguenze negative, cioè è possibile anche il pesce dopo il parto. Ma quando allatti un bambino, dovresti rispettare diverse regole:

  • i primi mesi c'è il pesce bollito o al vapore;
  • alla prima assunzione, limitarsi a un pezzetto (non più di 50 grammi), osservare il bambino e solo se non ci sono eruzioni cutanee o arrossamenti, continuare a utilizzare dopo un paio di giorni, aumentando la porzione;
  • se il bambino si rifiuta di allattare o il consumo di pesce ha provocato disturbi al tratto gastrointestinale o coliche, allora l'ingrediente viene rimosso dal menu della madre e reintrodotto dopo alcuni mesi;
  • quando si aggiunge un prodotto a un menu permanente, all'inizio è meglio mangiare varietà bianche di pesce di fiume o brodo di pesce, quindi aggiungere specie rosse.

Si scopre che l'effetto positivo dei prodotti ittici sul corpo femminile durante l'alimentazione di un bambino è molto più alto dei possibili rischi. L'unica cosa è che una madre che allatta dovrebbe scegliere la carcassa giusta al momento dell'acquisto e prepararla di conseguenza, quindi l'uso di un prodotto così prezioso porterà il massimo beneficio alla salute del neonato..

E 'Importante Conoscere La Pianificazione

È possibile eseguire radiografie dei polmoni, delle estremità o del seno durante la gravidanza e come potrebbero influire sul bambino

Nutrizione

Il grado di rischio della radiografia dipende dall'area e dalla posizione della parte irradiata del corpo, nonché dalla durata della gravidanza.

13 migliori bagni e scivoli per fare il bagno ai neonati

Infertilità

Il bagno è un'importante procedura igienica nella vita di un neonato. Non è solo associato alla pulizia della pelle del bambino dalle impurità. Grazie alle procedure idriche, l'immunità delle briciole viene rafforzata, i muscoli si sviluppano, il bambino si rilassa, l'appetito e il sonno del neonato migliorano, il che contribuisce al più rapido adattamento delle briciole al nuovo mondo che lo circonda.

L'uso di Canephron durante la gravidanza

Analisi

Quando una donna porta un bambino, il carico su tutti i sistemi di organi aumenta, ma soprattutto sul sistema genito-urinario. Tutte le forze del corpo mirano a prepararsi al travaglio ea fornire tutto ciò di cui un bambino in via di sviluppo ha bisogno.

Tutto sul massaggio del bambino

Nutrizione

Il bambino ha bisogno di un massaggio? Puoi farlo da solo? In quali casi il massaggio è controindicato? Abbiamo imparato tutto questo dalla pediatra Lyudmila Ignatieva.