Principale / Neonato

La gravidanza è possibile con l'endometriosi??

L'endometriosi è un problema principale nella moderna medicina riproduttiva. Secondo le statistiche, il 40% delle donne non può rimanere incinta da sola di questa malattia. Molto spesso ciò è dovuto a un processo di adesione avanzato nella cavità addominale o nelle tube di Falloppio..

La diagnosi precoce e il trattamento dell'endometriosi sono essenziali nella pianificazione della gravidanza. Sfortunatamente, nella maggior parte dei casi, questa patologia viene diagnosticata in ritardo o accidentalmente durante i lunghi e infruttuosi tentativi di una donna di rimanere incinta. Ritardare la fertilità fino a un momento successivo dopo la diagnosi di endometriosi e ritardare il trattamento può causare una grave infertilità e l'incapacità di concepire in modo indipendente in futuro. Il miglior modo naturale per trattare l'endometriosi è la gravidanza stessa.!

La gravidanza è possibile con l'endometriosi??

La gravidanza con endometriosi è possibile, nonostante la prognosi sfavorevole della sua comparsa in questa malattia. Più della metà delle donne ha un'alta probabilità di rimanere incinta e di portare un bambino sano normalmente. La complessità è presentata da casi trascurati, aggravati dal processo adesivo, ma anche in tali situazioni la medicina moderna aiuta le donne a sperimentare la gioia della maternità. La gravidanza è impossibile solo in situazioni estreme, quando l'endometriosi ha causato la rimozione dell'utero e delle ovaie.

Patomorfologia dell'endometriosi

Con l'endometriosi, c'è una proliferazione ciclica di tessuto simile all'endometrio dell'utero al di fuori dell'utero stesso. Le aree endometriosiche attraversano tutte le fasi della formazione, come l'endometrio, quindi, nei giorni in cui viene rigettato e la donna ha le mestruazioni, sanguinano anche i focolai endometriosici. L'endometriosi colpisce le giovani donne in età riproduttiva dai 20 ai 40 anni (a volte più anziane). I focolai dell'endometriosi possono essere genitali (situati nelle ovaie, nella vagina, nelle tube di Falloppio, nel peritoneo) ed extragenitali (sulla superficie dell'intestino, degli occhi, dei polmoni). I costanti cambiamenti disormonali in aree situate in luoghi atipici portano alla formazione di un processo adesivo.

Teorie dell'insorgenza della malattia

Le cause dell'endometriosi non sono completamente comprese, ma ci sono due teorie sul suo sviluppo..

Secondo la prima teoria, la causa delle cisti ovariche endometrioidi o dell'endometriosi peritoneale è il movimento retrogrado del sangue mestruale, in cui le particelle endometriali vengono spostate e attaccate in un altro luogo (ovaie, peritoneo), dopo di che crescono e formano aree endometrioidi. Un problema simile si osserva durante le procedure mediche (curettage dell'utero, taglio cesareo).

Secondo la seconda teoria, l'endometriosi è causata da un fattore genetico. Allo stesso tempo, si verificano cambiamenti nel feto femminile nella fase di sviluppo intrauterino. È impossibile influenzare il fattore genetico.

Cause di problemi di fertilità nell'endometriosi

Quali sono i problemi con il concepimento con endometriosi? Un processo infiammatorio a lungo termine nelle ovaie, nelle tube e nella cavità addominale porta infine alla formazione di aderenze - fasce dense di tessuto connettivo che impediscono il movimento dell'uovo lungo il tratto genitale interno e riducono la funzione contrattile delle tube di Falloppio.

La seconda ragione dell'impossibilità di concepire con l'endometriosi è lo squilibrio ormonale, in cui vengono sintetizzati molti estrogeni e poco progesterone. Di conseguenza, l'endometrio dell'utero è troppo sottile e l'ovulo fecondato non può essere impiantato nel suo spessore e svilupparsi normalmente.

Gravidanza con endometriosi

Se una donna con endometriosi rimane incinta, ha alcuni fattori di rischio, questi includono le seguenti condizioni:

  • Gravidanza ectopica, che richiede la rimozione chirurgica urgente dell'ovulo;
  • Squilibrio ormonale associato a una bassa concentrazione di progesterone, che può portare ad aborto spontaneo nel 1 ° e 2 ° trimestre. Per evitare ciò, vengono prescritti analoghi del progesterone;
  • Rottura dell'utero, a condizione che vi sia un forte assottigliamento dello strato muscolare nelle fasi successive. In questi casi, viene eseguito un taglio cesareo..
  • Diminuzione dell'elasticità della cervice. Per questo motivo, l'auto-consegna diventa impossibile, la cervice non si apre, è necessario un taglio cesareo.

Una donna incinta che soffre di endometriosi dovrebbe essere sotto la supervisione di un medico per tutta la gravidanza..

Diagnosi di endometriosi

L'endometriosi viene spesso diagnosticata accidentalmente durante un'ecografia, in cui vengono rilevate cisti ovariche. Le donne ricorrono a questo metodo diagnostico dopo lunghi tentativi falliti di rimanere incinta o quando vengono rilevate patologie concomitanti. L'endometriosi genitale può simulare sintomaticamente le mestruazioni classiche e non manifestarsi in nulla. L'ecografia per la diagnosi dell'endometriosi è consigliata per 5-7 giorni e 21-24 giorni del ciclo.

Un metodo diagnostico più accurato per identificare piccoli focolai di endometriosi è la laparoscopia. Utilizzando questo metodo, è anche possibile diagnosticare cisti e aderenze. Il metodo è conveniente in quanto durante la sua implementazione è possibile eseguire la rimozione delle aree endometrioidi e la dissezione delle aderenze.

Inoltre, una donna può essere prescritta: isteroscopia, curettage diagnostico, TC, risonanza magnetica. Di grande importanza nella diagnostica è l'identificazione dei marcatori tumorali nel sangue, in presenza di una malattia, la concentrazione dei marcatori responsabili dell'endometriosi aumenta più volte.

Oggi esistono due trattamenti principali per l'endometriosi:

  • ormone;
  • chirurgico.

Durante la terapia ormonale, con l'aiuto di un apporto equilibrato di ormoni, è possibile normalizzare la funzione delle ovaie e formare uno strato di endometrio di normale spessore, necessario per l'impianto di un ovulo fecondato.

Nel processo di trattamento chirurgico, vengono rimossi grandi focolai di endometriosi, aderenze, cisti che impediscono la gravidanza. Tutte queste manipolazioni vengono eseguite oggi con un metodo laparoscopico minimamente invasivo. Viene eseguita una mini-operazione prima della gravidanza pianificata, poiché le aree di endometriosi possono riapparire nel tempo. La rimozione delle aree ripristina la capacità di una donna di concepire e avere un bambino. Dopo la chirurgia laparoscopica e prima di una gravidanza programmata, a una donna viene prescritto un ciclo di terapia ormonale di mantenimento.

In situazioni in cui l'endometriosi non è un ostacolo al concepimento, i medici raccomandano la gravidanza come trattamento per questa condizione. Durante la gravidanza, l'equilibrio ormonale nel corpo cambia, la sintesi degli estrogeni diminuisce, aumenta il progesterone, che ha un effetto benefico sui focolai endometrioidi, interrompe il processo della loro crescita e talvolta lo previene completamente.

Il compito principale nel trattamento dell'endometriosi è ripristinare la pervietà delle tube di Falloppio e preservarne l'integrità, senza che questa concezione naturale diventi problematica. Un punto importante è anche il ripristino del pieno funzionamento delle ovaie (maturazione dei follicoli a tutti gli effetti, ovulazione). In presenza di aderenze e danni ingenti alle tube, la gravidanza naturale è difficile, poiché lo sperma non può fecondare l'uovo a causa della chiusura dell'accesso alla tuba di Falloppio. Tuttavia, anche nelle situazioni più difficili, c'è sempre una soluzione al problema, ad esempio le tecnologie dei tubi artificiali (IVF).

Molte donne riescono a rimanere incinte dopo aver sofferto di endometriosi o sullo sfondo di questa malattia.

Pertanto, l'endometriosi non è un fattore di infertilità completa. L'inizio della gravidanza richiede un'attenta supervisione medica, spesso deve essere supportata dall'assunzione di ormoni. Ma questo non è un ostacolo al trasporto e alla nascita di un bambino a tutti gli effetti..

Le difficoltà in termini di gestione della gravidanza sono le cisti ovariche endometrioidi. In caso di torsione della cisti o in caso di pericolo della sua rottura, la donna viene sottoposta a un'operazione programmata in un periodo sicuro per il feto - per un periodo di 16-20 settimane.

Caso di studio: gravidanza con endometriosi

La mia storia è unica. Perché? Sì, perché sono riuscita a rimanere incinta con un sacco di problemi. Mi è stata diagnosticata l'endometriosi, l'adenomiosi e l'ostruzione delle tube di Falloppio. Inoltre, mi è stato diagnosticato contemporaneamente ipotiroidismo e parametri ormonali imperfetti..

Quando io e mio marito ci siamo sposati, all'inizio, come molte giovani coppie, non volevamo avere figli. Ma un anno dopo, hanno deciso e hanno iniziato a pianificare una gravidanza, ma non è mai arrivata. Dopo un anno di tentativi falliti, siamo andati dal dottore. Mi sono sottoposta a un esame completo e all'inizio hanno trovato una cisti endometrioide, e successivamente, dopo la laparoscopia, hanno rivelato un'endometriosi massiccia nella cavità addominale e una seconda cisti nella seconda ovaia. Era orrore.

Per 6 mesi ho bevuto Visanne e un sacco di altre pillole, ma le aderenze nei tubi, la scarsa crescita follicolare e un sottile strato di endometrio mi hanno comunque impedito di rimanere incinta. Ovunque non mi sono rivolto: alle nonne, ai guaritori e ai sensitivi. Mio marito ed io volevamo davvero un bambino, ma sembrava che niente potesse aiutarci..

A quel punto, lo spermogramma del marito non era del tutto perfetto e questo riduceva le possibilità di rimanere incinta. Poi abbiamo deciso per l'inseminazione artificiale. Dopo 2 tentativi falliti, ho dovuto fermarmi, poiché un polipo maligno si è rivelato nella mia cavità uterina, che doveva essere rimosso. I tentativi di rimanere incinta dovevano essere rimandati. Per tutto questo tempo ero seduto su dosi di cavallo di duphaston, acido folico e altri farmaci.

Alla fine, io e mio marito abbiamo deciso di fare la fecondazione in vitro. Il primo tentativo non ha avuto successo. Il mio uovo non è riuscito a riunirsi con lo sperma ed è morto nella provetta. Anche il secondo tentativo fallì: il dottore morì improvvisamente, che per tutto questo tempo stava affrontando il mio problema di rimanere incinta. Un altro medico della clinica ha rifiutato di rimuovere l'uovo, citando lo stato debole del follicolo. Sono stato gonfio di ormoni e mi hanno mandato a casa a sdraiarmi. La cosa più sorprendente è che dopo 2 settimane il test di gravidanza è risultato positivo.

E poi tutto era semplicemente perfetto: gravidanza senza tossicosi, normale sviluppo del feto, mancanza di "conservazione", parto facile, veloce e indolore. Ma la cosa principale: ho dato alla luce un bambino assolutamente sano. Sono una giovane madre da 6 mesi. Sono molto felice e considero la nascita di mio figlio un vero miracolo.

Ragazze e donne! Non scoraggiarti mai. Per alcuni di noi, la maternità ha un prezzo molto alto, ma ne vale la pena. Una donna che non è diventata madre è solo mezza donna, ne sono convinta!

Endometriosi e gravidanza: è possibile salvare e dare alla luce un bambino?

L'endometriosi è una malattia ginecologica in cui le cellule endometriali invadono organi e tessuti adiacenti. La loro presenza è fissata sul peritoneo, nelle ovaie, nelle tube di Falloppio e persino nella vescica, nel retto. Diamo uno sguardo più da vicino alla malattia, scopriamo se l'endometriosi e la gravidanza sono compatibili.

È possibile rimanere incinta con l'endometriosi?

Molte donne con una malattia simile sono spesso interessate alla risposta alla domanda se la gravidanza sia possibile con l'endometriosi. Tutto dipende dalla gravità del disturbo e dalla localizzazione dei focolai di proliferazione del tessuto endometriale. Spesso le donne hanno problemi a concepire con questa violazione. Rispondendo alla domanda se la gravidanza sia possibile con l'endometriosi dell'utero, i ginecologi prestano attenzione a quanto segue:

  1. Mancanza di ovulazione. In questi casi, le donne possono registrare singoli episodi di flusso mestruale, che non sono abbondanti, non hanno regolarità e sono spesso dolorosi. I processi ovulatori in questo caso possono essere assenti, a causa dei quali il concepimento diventa impossibile. Questo è osservato con danni alle ovaie.
  2. Violazione dei processi di impianto. Si osserva con l'adenomiosi, quando il rivestimento interno dell'utero è gravemente danneggiato. In questo caso, la fecondazione è possibile, si verifica una gravidanza, ma viene interrotta in breve tempo, 7-10 giorni dopo il concepimento. L'uovo fecondato non può attaccarsi al muro dell'utero, a seguito del quale muore e viene rilasciato verso l'esterno.
  3. Disturbi del sistema endocrino. Tali fenomeni provocano la diffusione dell'endometriosi agli organi e ai tessuti vicini, danneggiando l'intero sistema riproduttivo.

Secondo le statistiche, la probabilità di gravidanza con endometriosi è di circa il 50%. La metà dei pazienti ha problemi con il concepimento. Va notato che circa il 30-40% dei casi di malattia viene diagnosticato direttamente durante la gravidanza. Questa è una conferma di un possibile concepimento in presenza di una malattia. Tutto dipende da ciò che è direttamente interessato. Se le ghiandole sessuali o una di esse funzionano normalmente, c'è una possibilità di fecondazione..

Gravidanza ed endometriosi ovarica

Avendo capito cos'è l'endometriosi ovarica, è possibile rimanere incinta in questo caso, va notato che in pratica questo è molto problematico. Più spesso, le formazioni endometrioidi nelle gonadi sembrano una cisti, una cavità piena di contenuto liquido. Il loro diametro varia da 5 mm a diversi cm In questo caso, è possibile registrare la fusione di più formazioni in una. Di conseguenza, l'intero tessuto delle gonadi è coinvolto e il processo di ovulazione diventa impossibile. Le sezioni di tessuto endometriale stesse possono entrare nelle ovaie nei seguenti modi:

  • hemptogenic: con flusso sanguigno;
  • linfogeno - attraverso la linfa.

Gravidanza ed endometriosi dell'utero

Come notato sopra, è possibile una gravidanza con endometriosi dell'utero. In questo caso, la violazione viene spesso diagnosticata direttamente durante l'esame ecografico della donna incinta. I medici, in questo caso, aspettano e vedono la tattica. Valutando l'entità della lesione, la sua localizzazione, i ginecologi prendono un'ulteriore decisione sul tipo di terapia. Tuttavia, l'endometriosi spesso causa direttamente l'assenza di gravidanza..

Dopo la fecondazione riuscita, l'uovo viene inviato attraverso le tube di Falloppio alla cavità uterina per l'impianto. La fissazione dell'ovulo nella parete dell'organo genitale è un punto chiave nell'inizio della gravidanza. Con gravi danni alle membrane interne, normalmente non può penetrare nella parete dell'utero, a causa del quale muore dopo 1-2 giorni. La gravidanza non si verifica e la donna corregge l'aspetto di una scarica sanguinolenta, che prende per le mestruazioni.

Endometriosi e gravidanza dopo 40 anni

Endometriosi e gravidanza dopo i 40 anni sono concetti quasi incompatibili. Il numero di tali casi è piccolo, ma è impossibile escludere completamente questo fenomeno. La particolarità della patologia risiede nella diffusione del focus agli organi e ai sistemi vicini. Inoltre, l'ovulazione a questa età non è costante, quindi la probabilità di concepimento diminuisce più volte..

Quando a una donna viene diagnosticata l'endometriosi e la gravidanza allo stesso tempo, i medici raccomandano di interrompere la gestazione. Esiste un alto rischio di aborto spontaneo a causa di cambiamenti funzionali e anatomici nel sistema riproduttivo. Il trattamento della malattia prevede un intervento chirurgico, che è anche incompatibile con la gravidanza. Possibili complicazioni della gestazione a questa età includono:

  • sbiadimento della gravidanza;
  • violazione dei processi di sviluppo embrionale del bambino;
  • nascita prematura;
  • trauma alla nascita.

Come rimanere incinta con l'endometriosi?

Spesso, i ginecologi dicono a una donna che ha problemi con il concepimento che la gravidanza e l'endometriosi cervicale non si escludono a vicenda. Tuttavia, prestano sempre attenzione alla possibilità di una gravidanza normale. Anche nei casi in cui si verifica la fecondazione, la gravidanza non inizia a causa della mancanza di un normale impianto. Per rimanere incinta e portare un bambino con questa malattia, i medici consigliano:

  • completare un ciclo completo di trattamento anche prima di pianificare una gravidanza;
  • escludere processi cronici e infiammatori esistenti;
  • rispettare le raccomandazioni ricevute.

Gravidanza dopo il trattamento dell'endometriosi

La gravidanza dopo l'endometriosi non differisce da quella che si verifica in assenza della malattia. Il ripristino dello strato interno dell'utero rende possibili i processi di impianto. Inoltre, dopo il corso completo della terapia, anche i processi ovulatori vengono normalizzati. In questo caso, il concepimento è possibile già nel primo mese. In pratica, con il giusto trattamento, avviene entro 3-5 cicli.

Pianificare una gravidanza con endometriosi

La gravidanza con endometriosi è indesiderabile. Se viene identificata una violazione, i medici raccomandano di seguire un ciclo di terapia prima di pianificare un bambino. Dopo il trattamento chirurgico vengono prescritti farmaci ormonali. Tale trattamento richiede molto tempo - 4-6 mesi. I farmaci ormonali mettono a riposo il sistema riproduttivo, quindi è meglio non cercare di rimanere incinta. Solo dopo aver completato il corso, l'esame finale, i medici danno il permesso di pianificare la gravidanza.

Come l'endometriosi influisce sulla gravidanza?

Le donne che hanno appreso dell'endometriosi e della gravidanza quasi lo stesso giorno sono interessate alla domanda su come la gravidanza procede con l'endometriosi. Allo stesso tempo, i medici non danno una risposta definitiva, avvertendo di possibili complicazioni del processo gestazionale. Le violazioni comuni includono:

  • aborto spontaneo precoce;
  • nascita prematura;
  • rottura dell'utero;
  • diminuzione dell'attività contrattile dell'utero durante il parto;
  • sanguinamento uterino dopo il parto.

Come mantenere una gravidanza con endometriosi?

Dopo aver identificato l'endometriosi all'inizio della gravidanza, i medici stabiliscono un'osservazione dinamica per la futura mamma. Ciò è dovuto all'alto rischio di complicazioni: gravidanza mancata, aborto spontaneo. Per evitarli, la donna incinta deve rispettare le prescrizioni e le prescrizioni mediche. Gli ormoni sono spesso prescritti per mantenere la gestazione. Per mantenere la gravidanza, la futura mamma deve:

  • visitare un ginecologo almeno 1 volta al mese;
  • sottoporsi a esami programmati;
  • seguire il regime giornaliero consigliato;
  • assumere farmaci nel dosaggio prescritto, osservando la frequenza e la durata.

La gravidanza cura l'endometriosi??

I medici notano che l'endometriosi precedentemente esistente si manifesta meno durante la gravidanza e praticamente non infastidisce una donna. Ciò è dovuto ad un aumento del livello di progesterone, che influisce negativamente sulla crescita dei fuochi. Quelli molto piccoli possono scomparire del tutto. In questi casi, le donne affermano di aver curato l'endometriosi e una futura gravidanza arriverà presto. Questo è in parte vero: il quadro clinico scompare, il paziente non è più preoccupato per nulla. Tuttavia, dopo il parto, è necessario sottoporsi a un esame per escludere completamente la malattia..

Endometriosi: gravidanza possibile... e anche consigliata!

È noto che la gravidanza e l'allattamento sono ottimi rimedi per l'endometriosi e spesso portano a una remissione stabile. Tuttavia, il triste paradosso è che spesso è l'endometriosi interferisce con il concepimento. Perché si verifica questa malattia? Come viene diagnosticata? Come trattare? Evgeniya BONDARENKO, ostetrico-ginecologo della prima categoria della rete dei centri di medicina di famiglia "Zdravitsa", consulta Sibmam sul trattamento dell'endometriosi.

Cos'è l'endometriosi?

L'endometriosi è tanto comune quanto misteriosa. Per qualche motivo, non del tutto chiaro, il tessuto endometrioide che riveste l'utero dall'interno inizia a comportarsi in modo strano. Cresce in eccesso nel corpo dell'utero, su altri genitali - sulla cervice, nei tubi, nelle ovaie, o addirittura inizia a "viaggiare" attraverso il corpo, e si trova in luoghi completamente inaspettati e inappropriati per questo - nell'intestino, nel tratto urinario, polmoni e persino nei tessuti degli occhi.

Andrebbe tutto bene, ma l'endometrio è un tessuto speciale, concepito dalla natura per ricevere un uovo fecondato e creare condizioni confortevoli per esso. Per questi scopi, ogni mese all'inizio del ciclo, l'endometrio cresce e si ispessisce attivamente sotto l'influenza dell'ormone estrogeno. Verso il 15 ° giorno del ciclo, un altro ormone, il progesterone, è collegato al processo: i tessuti endometriali iniziano a secernere molto muco, i vasi si dilatano e diventano purosangue per fornire la migliore accoglienza per una nuova vita. Se il concepimento non si è verificato, alla fine del ciclo il contenuto di entrambi gli ormoni diminuisce bruscamente, lo strato troppo cresciuto dell'endometrio viene distrutto e rifiutato - iniziano le mestruazioni.

L'eccessiva crescita dell'endometrio all'interno dell'utero o la sua presenza in altri organi porta alla patologia: l'endometriosi. Come il normale rivestimento uterino, questi tessuti crescono all'inizio di ogni ciclo e vengono distrutti durante le mestruazioni. Questo può portare alla formazione di aderenze e cisti endometriali..

Commento dello specialista

L'endometriosi è una malattia disormonale, immunodipendente e geneticamente determinata caratterizzata da una crescita benigna del tessuto simile per struttura morfologica e funzione all'endometrio, ma al di fuori della cavità uterina. L'endometriosi è una delle malattie ginecologiche più comuni, soprattutto nelle donne di età compresa tra 20 e 40 anni. Secondo la localizzazione dei fuochi, è diviso in genitale ed extragenitale.

L'endometriosi genitale è interna - quando il tessuto cresce nel corpo dell'utero, dell'istmo e delle parti interstiziali dei tubi, ed esterna - quando sono colpite la parte vaginale della cervice, della vagina, delle ovaie, dei tubi e del peritoneo pelvico.

L'endometriosi extragenitale è una lesione di tutti gli altri organi, ad eccezione dei genitali. I focolai dell'endometriosi sono soggetti a influenze ormonali durante il ciclo mestruale e sono questi cambiamenti ciclici che causano i principali sintomi e disturbi delle donne che soffrono di questa patologia.

Cause di endometriosi

Non esiste un'opinione univoca sul motivo per cui l'endometriosi si verifica nella comunità medica. Si presume che le cellule endometriali entrino nella cavità addominale durante le mestruazioni dalle tube di Falloppio o siano trasportate attraverso il corpo con la linfa e il flusso sanguigno dall'utero.

Sono noti casi di endometriosi negli uomini sottoposti a terapia con estrogeni, che dimostrano la natura ormonale di questa malattia..

Commento dello specialista

Esistono diverse teorie che spiegano l'endometriosi, nessuna delle quali è stata chiaramente dimostrata. Attualmente, la teoria principale è diventata lo spostamento delle particelle endometrioidi "verso l'interno", cioè con il flusso retrogrado del sangue mestruale attraverso le tube di Falloppio nel peritoneo; cellule vitali del rivestimento dell'utero nel sangue mestruale si attaccano al peritoneo e crescono. È stato riscontrato che questo fenomeno è particolarmente comune nell'aborto e negli interventi medici (curettage della cavità uterina, taglio cesareo).

Tuttavia, a causa della prevalenza dell'endometriosi nelle ragazze, una teoria geneticamente determinata dell'origine dell'endometriosi è attualmente al secondo posto: i cambiamenti che si verificano nella fase di formazione del feto nell'utero. Spesso in giovane età, la malattia è combinata con malformazioni degli organi genitali..

I fattori di rischio per l'endometriosi includono:

disturbi ormonali, quando i recettori catturano gli ormoni con una maggiore attività;

frequenti interventi intrauterini;

stato di stress cronico del corpo.

Sintomi di endometriosi

Spesso l'endometriosi non si manifesta in alcun modo ei segni di questa malattia sono visibili solo con gli ultrasuoni.

In altri casi, l'endometriosi può portare a conseguenze come:

  • dolore nell'addome inferiore, specialmente nella seconda metà del ciclo;
  • disagio durante il sesso;
  • individuare tra i periodi;
  • violazione del ciclo mestruale;
  • difficoltà a concepire.

Commento dello specialista

I sintomi dell'endometriosi sono estremamente diversi. Il sintomo più comune è il dolore doloroso nell'addome inferiore che si verifica ciclicamente. Spesso la sua intensità aumenta nella seconda metà del ciclo mestruale e durante le mestruazioni. Con il progredire della malattia, il dolore diventa debilitante, diventando permanente, irradiandosi al perineo e alle gambe. Questo spesso abbassa l'umore, le prestazioni, la depressione e la stanchezza cronica. Uno dei sintomi dell'endometriosi è una violazione della funzione mestruale: spotting prima e dopo le mestruazioni, mestruazioni irregolari. È stato stabilito che circa il 40% delle donne con endometriosi soffre di infertilità, che si verifica sia per squilibrio ormonale sia per alterazione dell'endometrio, sia in alcuni casi per aderenze (con localizzazione di focolai nella cavità addominale).

Diagnosi di endometriosi

Un'intera gamma di metodi aiuta a diagnosticare con precisione l'endometriosi:

Indicatori dei marker tumorali nell'analisi del sangue. Nell'endometriosi ovarica, gli indicatori dei marker CA 125, CEA e CA 19-9 sono spesso aumentati più volte.

All'ecografia, il diagnostico può vedere focolai e cisti endometriali.

La massima precisione ha metodo laparoscopico - consente di determinare con precisione la presenza e la localizzazione di focolai di endometriosi, aderenze e cisti. Inoltre, con l'aiuto della laparoscopia, è possibile rimuovere contemporaneamente focolai e cisti diagnosticati, aderenze separate.

Commento dello specialista

Nella diagnosi di endometriosi, oltre a valutare i reclami e lo stato oggettivo, il ginecologo è aiutato da un quadro di diagnostica ecografica, che può essere fatto per chiarire la diagnosi non solo nel 5-7 giorno standard del ciclo, ma anche ripetuto nei giorni 21-24 del ciclo, quando i segni indiretti sono più chiaramente visibili questa malattia. Il sangue per i marker CA-125 e CA-19-9 è spesso leggermente elevato nell'endometriosi, ma non sono specifici, poiché si tratta di marker di tutti i processi oncologici. La loro combinazione aumenta la sensibilità della diagnosi, ma fornisce anche il 10% di risultati falsi positivi. Pertanto, nessuno dei biomarcatori è specifico per la diagnosi della malattia. L'unico metodo accurato è la laparoscopia con il rilevamento di focolai endometrioidi.

Trattamento dell'endometriosi

Sfortunatamente, in alcuni casi, l'endometriosi è un ostacolo al concepimento: estesi focolai della malattia possono provocare la formazione di aderenze negli organi pelvici. Ciò impedisce la fecondazione e l'avanzamento dell'ovulo fecondato nell'utero. Inoltre, le aderenze possono causare una gravidanza ectopica. Pertanto, in alcuni casi, prima di pianificare una gravidanza, è necessario un ciclo di trattamento per l'endometriosi..

Oggi esistono due metodi principali per curare la malattia:

Ormonale: il medico consiglia di assumere farmaci ormonali (in alcuni casi sono sufficienti contraccettivi ormonali correttamente selezionati), che bloccano temporaneamente il lavoro delle ovaie, interrompendo la crescita ciclica e la distruzione delle cellule endometriali;

  • Chirurgico: se ci sono grandi focolai di endometriosi, cisti e aderenze che prevengono la gravidanza, i medici raccomandano un intervento chirurgico. L'operazione viene eseguita utilizzando un metodo laparoscopico minimamente invasivo. Il chirurgo rimuove con precisione i focolai della malattia, preservando attentamente gli organi.
  • Commento dello specialista

    Il trattamento della malattia endometrioide dipende dall'estensione della lesione, dalla localizzazione delle lesioni e dalla necessità di preservare la funzione riproduttiva. Nelle giovani donne, questa è più spesso la terapia ormonale, che mira a sopprimere le mestruazioni e ridurre i sintomi clinici della malattia. Il trattamento chirurgico è indicato in caso di infertilità concomitante come fase di preparazione prima di una gravidanza programmata.

    Endometriosi e gravidanza

    I medici consentono di pianificare il concepimento, di regola, il prima possibile dopo il trattamento. Non dovrebbe essere stretto, perché i fuochi rimpiccioliti o rimossi chirurgicamente possono tornare di nuovo. Se l'endometriosi non interferisce con il concepimento, il medico può raccomandare la donna nullipare come terapia... gravidanza e allattamento. Durante la gravidanza e l'allattamento, i processi ormonali ciclici nel corpo della donna si interrompono e vengono sostituiti da quelli completamente diversi, volti a portare e mantenere la gravidanza. Anche la proliferazione dell'endometrio si arresta e in alcuni casi si inverte.

    I segni di endometriosi diminuiscono o scompaiono del tutto per l'intero periodo della gravidanza e dell'allattamento, tuttavia, dopo la fine dell'allattamento al seno, i processi patologici nell'endometrio possono riapparire, quindi è necessario il controllo su questa malattia.

    Commento dello specialista

    Poiché l'endometriosi della cavità addominale porta spesso alla formazione di aderenze, la probabilità di una gravidanza extrauterina in questa situazione è piuttosto alta. La gravidanza stessa influenza favorevolmente il decorso dell'endometriosi, così come l'allattamento prolungato, perché è in questo momento che non si verificano fluttuazioni ormonali cicliche, portando a un peggioramento del decorso della malattia.

    Gravidanza con endometriosi dell'utero: è possibile sopportare e dare alla luce un bambino sano

    Una delle malattie genitali femminili è l'endometriosi. Questo è il nome della crescita eccessiva dell'endometrio (membrana mucosa), il tessuto che normalmente riveste l'interno dell'utero.

    Presumibilmente, la patologia si sviluppa quando il background ormonale e il ciclo mestruale falliscono. La membrana mucosa anormale cresce in luoghi diversi: vescica, intestino, polmoni, occhi, ovaie.

    Durante le mestruazioni, l'endometrio sanguina, ma il sangue rimane nei tessuti, preme sulle terminazioni nervose e provoca attacchi di forte dolore.

    Questa malattia nella metà di tutti i casi diventa la causa dell'infertilità. Tuttavia, la gravidanza con endometriosi dell'utero è possibile e spesso migliora le condizioni del paziente..

    1. Gradi e tipi di endometriosi dell'utero
    2. Motivi di sviluppo
    3. Sintomi
    4. Endometriosi e gravidanza sono compatibili?
    5. Perché l'endometriosi dell'utero è pericolosa durante la gravidanza?
    6. Diagnostica
    7. Trattamento
    8. Prevenzione
    9. Caratteristiche del parto con endometriosi dell'utero
    10. È possibile rimanere incinta con l'endometriosi dell'utero
    11. Video: la gravidanza è possibile con l'endometriosi

    Gradi e tipi di endometriosi dell'utero

    In medicina, ci sono 4 gradi di malattia:

    • L'endometrio cresce in uno o due punti degli strati superficiali dell'utero.
    • C'è una lesione nei tessuti profondi.
    • Numerose lesioni negli strati profondi dell'organo genitale, piccole aderenze intestinali, cisti sulle ovaie.
    • Compaiono grandi cisti ovariche, fusione di organi interni.
    • genitale - colpisce il sistema riproduttivo;
    • extragenitale: altri organi umani sono coinvolti nel processo patologico.

    Il genitale è suddiviso in:

    • interno (adenomiosi) - il processo si svolge nell'utero, interessando i suoi strati profondi;
    • esterno - colpisce la cervice, le ovaie, la vagina.

    Nonostante il fatto che la malattia sia nota da tempo, non è ancora chiaro se la gravidanza cura l'endometriosi. Migliorare la salute in attesa di un bambino è un fatto affidabile..

    In questo momento, le fluttuazioni cicliche degli ormoni femminili e maschili (estrogeni e progesterone) cessano, i tessuti mucosi rimangono in una posizione stabile.

    Motivi di sviluppo

    Le cause della patologia non sono ancora sufficientemente comprese. La crescita delle cellule della mucosa è influenzata dal ciclo mestruale.

    In questo momento, si verifica un cambiamento nell'equilibrio degli ormoni..

    All'inizio del ciclo predomina l'estrogeno ormone femminile, sotto l'influenza del quale il tessuto mucoso cresce rapidamente e si ispessisce gradualmente.

    Dalla seconda metà del ciclo, il corpo è influenzato dal progesterone. La crescita cellulare si ferma, i vasi sanguigni si dilatano.

    Ci sono alcune ipotesi sul motivo per cui si sviluppa la malattia:

    • le cellule endometriali penetrano in altri organi insieme al flusso sanguigno durante operazioni, lesioni e mestruazioni;
    • sono trasformati da cellule epiteliali uterine;
    • l'endometrio cresce dal tessuto embrionale che non è stato coinvolto;
    • restringimento anormale del canale cervicale.

    Alcuni fattori contribuiscono allo sviluppo della patologia:

    • malattie infiammatorie del sistema genito-urinario - infettive, veneree, batteriche;
    • un gran numero di aborti;
    • uso di un dispositivo intrauterino;
    • malattie del sistema endocrino;
    • squilibrio ormonale;
    • obesità;
    • situazioni stressanti;
    • operazioni chirurgiche sugli organi del sistema riproduttivo.

    Sintomi

    Prima di una visita medica programmata, una donna spesso non è a conoscenza della presenza della malattia. Ma alcuni segni indicano una possibile patologia..

    • mestruazioni pesanti prolungate;
    • periodi dolorosi;
    • individuazione nel mezzo del ciclo;
    • il ciclo non ha inizio e fine pronunciati;
    • dolore durante il rapporto sessuale;
    • dolore nella regione pelvica che peggiora prima delle mestruazioni;
    • dolore durante la minzione e i movimenti intestinali;
    • pronunciata PMS;
    • anemia, che si manifesta in debolezza, sonnolenza, vertigini;
    • la comparsa di aderenze negli organi pelvici.

    Le donne spesso avvertono dolore nella parte bassa della schiena e nell'addome prima delle mestruazioni, che si irradia al retto, ai genitali e alla coscia.

    Gravi sintomi si osservano in qualsiasi decorso della malattia.

    Endometriosi e gravidanza sono compatibili?

    La patologia influisce negativamente sulla possibilità di concepimento, dimezzando le possibilità. È noto in modo affidabile perché la gravidanza non si verifica con l'endometriosi.

    Ciò accade per diversi motivi:

    • mancanza di ovulazione - le mestruazioni si verificano a tempo debito, ma ciò accade a causa del rigetto dei tessuti patologici. L'ovulazione non si verifica perché l'uovo non può lasciare l'ovaio o passare attraverso le tube di Falloppio;
    • con l'adenomiosi, si verifica la fecondazione dell'uovo, ma il suo attaccamento è difficile. Spesso con una tale patologia si verifica una gravidanza extrauterina..
    • l'eccesso di ormoni femminili estrogeni ed estradiolo inibisce il funzionamento del corpo luteo.

    Tuttavia, la possibilità di concepimento rimane e dipende dalle caratteristiche individuali dell'organismo. Se la salute generale è buona, si verifica l'ovulazione e il concepimento di successo.

    Se una donna riesce a rimanere incinta con l'endometriosi, ha bisogno di essere osservata da specialisti fin dai primi giorni per evitare interruzioni spontanee.

    Prima del concepimento, è necessario sottoporsi a un esame fisico, consultare un ginecologo e sottoporsi a un ciclo di trattamento. Inoltre, il medico ti dirà come procede la gravidanza con endometriosi in termini generali e cosa aspettarsi in un singolo caso specifico..

    Di solito, il concepimento elimina i sintomi della malattia, poiché durante questo periodo c'è un cambiamento nello sfondo ormonale, la crescita anormale viene sospesa.

    Le condizioni del paziente migliorano, si verifica una remissione stabile.

    La compatibilità dipende dal grado della malattia:

    • Con una forma retrocervicale, la possibilità di concepimento e portamento di successo è difficile.
    • Con il terzo e il quarto grado genitale, il concepimento e la gestazione sono impossibili a causa di cambiamenti patologici negli organi interni.

    Spesso una donna viene a conoscenza della malattia durante la gravidanza e non sa cosa sia l'endometriosi. Deve seguire le raccomandazioni del medico e seguire rigorosamente le istruzioni mediche. In questo caso, il bambino nascerà senza complicazioni..

    Perché l'endometriosi dell'utero è pericolosa durante la gravidanza?

    Con l'endometriosi, è necessaria la pianificazione della gravidanza. Ciò contribuirà a rimanere incinta con successo, evitare complicazioni di salute e dare alla luce un bambino sano in tempo..

    Un taglio cesareo può essere raccomandato per un parto sicuro.

    Diagnostica

    Per la diagnosi, vengono utilizzati i metodi usuali:

    • indagine sui pazienti;
    • ispezione visiva della vagina;
    • Ultrasuoni degli organi genitali interni;
    • colposcopia;
    • controllo dei marker tumorali;
    • Laparoscopia.

    Trattamento

    Poiché l'endometriosi influisce negativamente sul concepimento, è indicato sottoporsi a un ciclo di trattamento prima di esso.

    La malattia non può essere completamente curata, ma è del tutto possibile ottenere una remissione stabile ricorrendo all'aiuto medico. Trattare con metodi conservativi e chirurgici.

    Il trattamento conservativo è sintomatico e ormonale. Sono prescritti immunomodulatori e farmaci antinfiammatori.

    Il trattamento chirurgico viene eseguito mediante laparoscopia. Attraverso le incisioni più piccole possibili, i fuochi di tessuti patologicamente ricoperti vengono rimossi, le aderenze vengono rimosse. Dopo la laparoscopia, la possibilità di rimanere incinta raddoppia.

    La terapia non elimina le cause della patologia, ma aiuta a migliorare la salute e dare alla luce un bambino sano.

    Prevenzione

    La domanda principale per le donne è come mantenere una gravidanza con endometriosi, perché tutti i pericoli si riducono a una minaccia: perdere un figlio.

    Le misure preventive includono:

    • controlli regolari con un ginecologo;
    • osservazione da parte di un medico nel periodo postoperatorio (aborto, taglio cesareo);
    • trattamento tempestivo delle malattie infiammatorie ginecologiche e veneree;
    • rifiuto di utilizzare un dispositivo intrauterino.

    Caratteristiche del parto con endometriosi dell'utero

    Anche se il corso della gravidanza con endometriosi non è stato disturbato da nulla, il parto in questo caso richiede la massima attenzione dei medici.

    Possibili pericoli di consegna:

    • nascita prematura;
    • grande perdita di sangue prima o durante il parto;
    • preeclampsia - grave preeclampsia;
    • ridotte possibilità di sopravvivenza di un bambino prematuro;
    • aumento della probabilità di anomalie congenite nel bambino;
    • può essere richiesto un taglio cesareo.

    È possibile rimanere incinta con l'endometriosi dell'utero

    Spesso le donne si chiedono se l'endometriosi influenzi il concepimento. L'infertilità è una complicanza comune. Tuttavia, in circa la metà delle donne in età fertile, la capacità di concepire rimane.

    La mucosa, caratterizzata da alterazioni patologiche, non contribuisce al normale impianto dell'embrione.

    Anche se l'ovulo fecondato riesce a prendere piede, in futuro sono possibili sanguinamento e aborto spontaneo..

    Endometriosi e gravidanza

    Cos'è l'endometriosi? Come l'endometriosi influisce sul concepimento e sulla gravidanza?

    Leila Adamyan ostetrico-ginecologo, dottore in scienze mediche, insegnante, professore

    Prima di tutto, alcune parole dovrebbero essere dette sulla struttura dell'utero. L'utero è rivestito dall'interno con una membrana mucosa, chiamata endometrio (dal greco "intrauterino"). Questo è proprio il rivestimento dell'utero che è soggetto a cambiamenti ciclici. Questi cicli sono chiamati cicli mestruali..

    L'inizio del ciclo mestruale è caratterizzato da sanguinamento. In realtà, questo è un rigetto degli strati più superficiali dell'endometrio. Sotto l'influenza dell'ormone sessuale femminile estrogeno, l'endometrio non solo ripristina la sua integrità, ma si ispessisce anche a metà del ciclo. In questa fase c'è una moltiplicazione attiva delle cellule endometriali. A partire dal 15 ° giorno, l'endometrio cade sotto l'influenza di un altro ormone sessuale femminile: il progesterone, la divisione cellulare si interrompe e una grande quantità di muco viene prodotta dalle ghiandole endometriali, i vasi si dilatano, diventano a sangue pieno. Immediatamente prima del sanguinamento mestruale, si verificano i successivi cambiamenti ormonali: il contenuto di progesterone ed estrogeni diminuisce. Le fluttuazioni ormonali da noi descritte sono sotto il controllo degli ormoni del sistema ipotalamo-ipofisario - il più alto centro di regolazione ormonale del corpo (il rilascio di estrogeni è stimolato dall'ormone follicolo-stimolante e il progesterone - dall'ormone luteinizzante). Questo schema molto approssimativo di regolazione ormonale del ciclo mestruale è progettato per mostrare come gli effetti complessi e sottili mediano i cambiamenti nell'endometrio, le proprietà uniche della mucosa uterina. Queste proprietà corrispondono in modo ottimale al suo scopo: creare le migliori condizioni per lo sviluppo dell'embrione.

    Alla luce di tutto quanto sopra, è davvero sorprendente che a volte l'endometrio, o tessuto come l'endometrio, si trovi improvvisamente in tessuti e organi del corpo completamente inadatti. La presenza di tessuto endometriale in luoghi "non identificati" è chiamata "endometriosi" o "malattia endometrioide". Descritta dagli antichi medici egizi, questa malattia, tuttavia, solleva ancora molte domande e discussioni tra i ricercatori..

    Chi e quanto spesso ha l'endometriosi??

    L'endometriosi non riconosce età, razza o differenze socioeconomiche. Tuttavia, più spesso si trova ancora nelle donne tra i 19 ei 40 anni, e sebbene, secondo diversi autori, la sua prevalenza varia dal 12 al 50% tra le donne in età riproduttiva, questa malattia si colloca costantemente al secondo o al terzo posto nella struttura della cosiddetta " malattie femminili.

    Dove si trova esattamente il tessuto endometrioide??

    È consuetudine distinguere tra endometriosi genitale:

    • utero (endometriosi interna o adenomiosi),
    • ovaie,
    • dietro lo spazio uterino,
    • peritoneo nella zona genitale ed endometriosi di altri organi non legati al sistema riproduttivo:
    • intestini,
    • tratto urinario,
    • polmoni,
    • occhi e altri organi.

    Meccanismi di sviluppo e cause dell'endometriosi

    Attualmente non esiste una teoria unificata dell'origine dell'endometriosi. Basti pensare che tra le opinioni esistenti su questo tema ci sono quelle che rifiutano completamente la presenza dell'endometriosi come malattia (si ritiene che i focolai endometrioidi siano un fenomeno fisiologico per qualsiasi donna che abbia una funzione mestruale). Tuttavia, la maggior parte degli scienziati considera ancora l'endometriosi come una malattia e come una malattia dell'intero corpo di una donna nel suo insieme. Le teorie esistenti sono piuttosto complesse e per molti versi, a quanto pare, si completano a vicenda. Si nota l'indubbia importanza delle violazioni della regolazione ormonale, dell'ereditarietà, dei disturbi del sistema di controllo immunitario nel corpo, degli effetti negativi dei fattori ambientali (situazione ecologica). È possibile una sorta di "dispersione" del tessuto endometriale dalla cavità uterina lungo i vasi sanguigni o linfatici, trasferimento dell'endometrio al peritoneo e altri organi durante gli interventi chirurgici, movimento delle cellule endometriali durante le mestruazioni attraverso le tube di Falloppio nella cavità addominale e la loro "fissazione" sul peritoneo, ecc..d.

    Indipendentemente da dove appare il focus endometrioide, si comporterà come l'endometrio, cioè subirà cambiamenti ciclici, fino a sanguinamento regolare.

    Inoltre, "ospiti non invitati" possono comportarsi in modo abbastanza aggressivo: penetrare in profondità nei tessuti sani, provocare una reazione infiammatoria intorno a loro, che alla fine porta alla formazione di aderenze. Forse meccanismi così complessi e diversi dello sviluppo di questa malattia determinano le sue varie manifestazioni cliniche..

    Sintomi di endometriosi

    Come probabilmente hai già capito, le manifestazioni dell'endometriosi sono sfaccettate, a seconda della sua localizzazione (il luogo in cui si trova il focus endometrioide), della durata della malattia e delle caratteristiche individuali del corpo della donna malata. I motivi più comuni per visitare un medico sono:

    • Dolore: nell'addome inferiore, nella parte bassa della schiena, nella regione sacrale, di forza variabile, più intenso per diversi giorni prima e durante le mestruazioni, durante il rapporto (questo porta a una violazione dei rapporti sessuali, che di per sé può diventare motivo di riferimento specialista). Va notato che il dolore nell'endometriosi può essere completamente assente..
    • Violazione della funzione mestruale: disturbi del ritmo, indolenzimento delle mestruazioni, perdite abbondanti, comparsa di scarse perdite sanguinolente come una macchia prima o dopo le mestruazioni (mancanza di un chiaro inizio e fine delle mestruazioni). Più spesso ciò accade quando l'endometrio cresce in profondità nella parete dell'utero (adenomiosi). Lo scarico abbondante, al limite del sanguinamento in abbondanza, che si ripete di mese in mese, può causare anemia cronica, che indebolisce significativamente il corpo della donna.
    • Infertilità. In circa la metà dei casi, l'endometriosi è associata all'infertilità. Le ragioni della difficoltà del concepimento sullo sfondo dell'endometriosi non dipendono sempre dalla posizione del fuoco e dal tipo di endometriosi. Quindi, una cisti ovarica endometrioide non solo può portare a una violazione del rilascio dell'uovo, ma anche generalmente disorganizzare il suo lavoro (c'è una violazione della maturazione dei follicoli e dell'ovulazione). Nell'adenomiosi, questo è principalmente il risultato di cambiamenti nell'endometrio e la difficoltà di impiantare un ovulo fecondato, sebbene di solito l'adenomiosi non sia considerata un fattore nello sviluppo dell'infertilità, ma piuttosto l'aborto spontaneo. Il processo di adesione può impedire il rilascio dell'uovo nella cavità addominale e anche portare a difficoltà nel spostare l'uovo dalla cavità addominale attraverso le tube di Falloppio all'utero. I disturbi endocrini che potrebbero portare allo sviluppo dell'endometriosi, allo stesso tempo, possono anche causare infertilità.

    Degli organi che non sono legati al sistema riproduttivo, l'endometriosi colpisce spesso l'intestino e il tratto urinario - organi situati vicino all'utero. In questo caso, ci sono sanguinamento dal retto, aggravato durante le mestruazioni, falsa voglia di svuotare l'intestino, minzione scarsa frequente. In casi estremamente rari, si verificano danni ai polmoni (dolori al petto, tosse con sangue, peggioramento durante le mestruazioni), agli occhi (vengono descritti letteralmente casi di "lacrime sanguinanti" durante le mestruazioni) e altri organi distanti.

    Problemi emotivi. I pazienti con endometriosi sono caratterizzati da una diminuzione della soglia del dolore. Spesso questa malattia colpisce seriamente lo stato psicologico di una donna: dolore costante, disturbi nella sfera sessuale, difficoltà nel concepire un bambino e altri problemi portano a disturbi nella sfera emotiva: irritabilità, squilibrio, ipocondria.

    Come confermare una diagnosi di endometriosi?

    Se una donna presenta uno dei sintomi sopra elencati, così come l'endometriosi è stata riscontrata in uno dei parenti, se in precedenza era stato operato un intervento chirurgico all'utero, tutto ciò consente di sospettare la presenza di endometriosi. La diagnosi viene effettuata sulla base dei risultati dei seguenti studi:

    • Esame e palpazione dei genitali (rilevamento di formazione simile a un tumore).
    • Ultrasuoni degli organi genitali (consente di identificare l'endometriosi dell'utero, delle ovaie e dello spazio posteriore).
    • Laparoscopia, se è necessario confermare definitivamente la diagnosi, identificare piccoli focolai (non sono visibili agli ultrasuoni) e chiarire la causa del dolore persistente e / o infertilità.
    • Secondo le indicazioni individuali: isteroscopia, esame a raggi X dell'utero, curettage diagnostico, tomografia computerizzata, risonanza magnetica, ecc..

    È possibile rimanere incinta con l'endometriosi?

    Come abbiamo detto, la metà di tutti i casi di endometriosi è associata a infertilità. Tuttavia, la gravidanza è ancora possibile. Se si verifica, si sviluppa normalmente, questo, di regola, ha un effetto favorevole sul decorso della malattia. Allo stesso tempo, l'interruzione della gravidanza, che provoca una "tempesta" ormonale nel corpo, può peggiorare il decorso dell'endometriosi. Il fatto è che durante la gravidanza c'è una grave ristrutturazione ormonale del corpo, non c'è produzione ciclica di ormoni, che mantiene lo stato attivo dei focolai endometrioidi. L'endometriosi sembra addormentarsi per un po ': la dimensione dei fuochi è leggermente ridotta, la loro attività è significativamente ridotta. Anche i sintomi di questa condizione si attenuano. Pertanto, per molti anni la gravidanza è stata considerata ed è considerata un metodo di trattamento naturale per questa malattia. Ma questa calma può essere temporanea, solo fino al ripristino dell'ovulazione, specialmente se i focolai dell'endometriosi sono grandi o c'è una cisti ovarica.

    Trattamento dell'endometriosi

    Poiché molto rimane poco chiaro sulle cause e sui meccanismi dello sviluppo dell'endometriosi, non esiste ancora alcun metodo di trattamento che possa eliminare definitivamente questa condizione. La scelta dei metodi di trattamento dipende dalla situazione specifica e dalle caratteristiche individuali del paziente..

    Attendi e guarda tattiche. In assenza di sintomi gravi (quando la qualità della vita della donna non ne risente) e masse addominali (ad esempio, cisti ovariche endometrioidi), con una diagnosi accertata ed esclusione di un processo maligno, è possibile limitarsi al monitoraggio regolare dello stato dei focolai endometriosici o alla prescrizione di prova di farmaci risparmiatori sotto controllo ecografico e alcuni speciali test di laboratorio (ad esempio, determinazione regolare di sostanze specifiche nel sangue - marcatori tumorali, il cui aspetto può indicare lo sviluppo di un tumore maligno).

    Terapia ormonale. Non ci sono farmaci che forniscono una cura completa per l'endometriosi. Il principio principale del trattamento ormonale è la soppressione della formazione dei propri estrogeni nel corpo di una donna. Ciò si ottiene attraverso la somministrazione di vari derivati ​​del progesterone, così come altri farmaci più potenti che sopprimono la secrezione di ormoni da parte delle ovaie..

    Chirurgia. Questo è l'unico metodo che ti consente di eliminare il focus endometriosico. Recentemente sono stati sviluppati interventi chirurgici endoscopici ridotti, in cui vi è un trauma tissutale minimo e non vi è praticamente alcun rischio di ulteriore diffusione di focolai endometrioidi (il 95% delle operazioni in NCAG e P viene eseguito mediante accesso laparoscopico). Inoltre, in questo modo, viene ripristinata la struttura dell'organo danneggiato dall'endometriosi, le aderenze vengono separate. I fuochi dell'endometriosi vengono distrutti con successo con l'aiuto di un laser, elettrico e crioterapia, energia ultrasonica. Dopo l'operazione, se necessario, vengono utilizzati vari tipi di riabilitazione, vengono prescritti agenti ormonali per prevenire le ricadute.

    Nonostante il fatto che l'endometriosi continui a essere un mistero del secolo, è incoraggiante che stiano emergendo metodi diagnostici più sensibili e trattamenti efficaci..

    Per questioni mediche, assicurati di consultare un medico in anticipo

    E 'Importante Conoscere La Pianificazione

    Le donne incinte dovrebbero rifiutare la carne di anatra

    Neonato

    Gli esperti dicono che le donne incinte devono includere la carne nella loro dieta. Il fatto è che la carne contiene ferro, proteine, vitamina B12 e zinco, necessari per lo sviluppo e la crescita del nascituro..

    Puoi bere il tè verde durante la gravidanza?

    Infertilità

    Durante la gravidanza, le donne iniziano a prestare particolare attenzione al proprio corpo, scegliendo prodotti utili per se stesse. La domanda sorge spontanea: è possibile per le donne incinte prendere tè verde o caffè?

    È possibile bere Citramon durante l'allattamento

    Parto

    L'articolo discute Citramon durante l'allattamento. Ti diciamo se è possibile bere pillole per una madre che allatta, le possibili conseguenze per il bambino e le istruzioni per l'uso.

    Perché le donne incinte non dovrebbero assumere vitamina A

    Neonato

    Durante il periodo di gravidanza, una donna è particolarmente attenta alla sua dieta. Molte persone sanno che il corpo della madre e del feto richiede vitamine e minerali.