Principale / Infertilità

ARVI con l'allattamento al seno: come trattare una madre che allatta

La malattia da ARVI è un problema comune nella vita quotidiana di ogni persona, soprattutto durante la bassa stagione, quando non ci si sente bene, compaiono naso che cola e mal di gola, spesso accompagnati da un aumento della temperatura. Alcune donne non attribuiscono molta importanza a tali sintomi e talvolta sopportano persino il raffreddore ai piedi, continuando uno stile di vita attivo e un'attività lavorativa. Ma con l'allattamento al seno, il trattamento con ARVI diventa il problema numero uno, perché in nessun caso puoi infettare un bambino. In questo caso, la giovane madre ha molte domande sull'alimentazione del bambino o sui farmaci consentiti durante l'allattamento..

È possibile allattare al seno con ARVI?

Per molto tempo, i principali pediatri hanno dato una risposta a questa domanda: non è necessario smettere di nutrire un bambino con il raffreddore. Ciò è dovuto al fatto che una malattia virale viene trasmessa solo da goccioline trasportate dall'aria, cioè con il latte materno, solo alcune particelle del virus che non sono in grado di infettare un bambino, al contrario, rafforzeranno ancora meglio l'immunità del bambino. Ma baciare un bambino, starnutire e tossire in sua presenza durante questo periodo non vale la pena, quindi aumenta il rischio che i microbi arrivino dalla mucosa della madre al bambino. Anche nei casi in cui il bambino è ancora malato o ha preso prima l'infezione, non vale la pena interrompere l'alimentazione, il latte materno stesso è un medicinale per il bambino da tutte le malattie, non puoi immaginare un trattamento migliore.

Come procede ARVI

Il processo di infezione da SARS durante l'allattamento avviene allo stesso modo di una persona normale: è sufficiente che una donna che allatta visiti luoghi affollati, dove una persona già infetta può tossire e starnutire o avere uno stretto contatto con una persona malata, poiché l'infezione viene trasmessa da goccioline trasportate dall'aria. Si ritiene che sia più facile per una madre che allatta ammalarsi, perché i suoi organi respiratori funzionano in modo più efficiente di una donna in uno stato normale. L'immunità indebolita, la frequente mancanza di sonno, il malessere generale e lo stress fanno il loro lavoro, fino a poco tempo fa una madre sana inizia a sentire i primi segni della malattia: naso che cola, tosse o mal di gola. In genere, questa condizione si fa sentire da 5 giorni a una settimana..

Cosa fare per evitare di infettare un bambino?

Il fatto che il raffreddore non possa essere trasmesso attraverso il latte materno non significa che il bambino non abbia alcuna possibilità di contrarre l'infezione. Con il contatto costante tra una madre malata e un bambino, una maschera protettiva non aiuta e, per non infettare un neonato, vale la pena seguire alcune regole:

  • L'isolamento del malato è considerato il metodo più efficace, ma se si tratta di una madre, nei primi mesi di vita di un bambino questo è impossibile;
  • il sonno del bambino e della madre infetta dovrebbe essere decisamente separato, è meglio mettere il bambino a dormire in una stanza separata o almeno nel tuo letto;
  • tutto ciò che il bambino tocca deve essere accuratamente lavorato e lavato: sterilizzare capezzoli e biberon, nutrire da piatti separati, lavare i vestiti separatamente da un adulto, sciacquare periodicamente i giocattoli;
  • in assenza di un bambino nella stanza, è imperativo ventilare la stanza, monitorare la temperatura e l'umidità;
  • in caso di malattia della madre, non smettere di camminare con il bambino per strada, papà o nonna possono camminare con il bambino anche con tempo nuvoloso, l'aria umida fa bene anche al bambino;
  • pulire periodicamente la polvere nei luoghi in cui il bambino trascorre la maggior parte del tempo;
  • non c'è bisogno di avvolgere il bambino, devi vestirlo come te, in modo che sia comodo, ma non caldo;
  • se possibile, escludi la permanenza in luoghi pubblici durante un'ondata di malattia e non invitare ospiti a casa tua se qualcuno è malato in casa;
  • usa una benda di garza e non solo i malati, ma tutti i membri della famiglia;
  • non sarà superfluo quarzo o diffondere oli aromatici, ad esempio conifere, così come l'odore di cipolle e aglio: questo aiuterà a uccidere i germi;
  • vale la pena monitorare il bagno igienico del bambino e dei genitori, lavarsi le mani e il viso più spesso;
  • è meglio sostituire la normale acqua potabile durante il periodo di malattia con bevande alla frutta o bevande con additivi utili: rosa canina, miele, limone o zenzero;
  • durante un'epidemia, si consiglia di usare farmaci per aumentare l'immunità, quindi prima di una passeggiata, la madre può usare un unguento ossolinico;
  • è necessario monitorare costantemente lo stato di salute del bambino, quando appare un naso che cola, prendere immediatamente le misure appropriate.

Raccomandazioni per il trattamento

Molte madri, anche durante la gravidanza, cercano di fare scorta di farmaci consigliati anche per l'allattamento, ma l'ARVI potrebbe non essere trovato in questo momento e al momento giusto non ci saranno mezzi provati a casa. In questo caso, quando compaiono i primi sintomi, dovresti chiamare immediatamente un medico: il terapeuta ti dirà come trattare il raffreddore durante l'allattamento. Un trattamento tempestivo aiuterà a non ammalarsi ancora di più ed evitare possibili complicazioni. Oltre a prendere farmaci, vale la pena seguire le raccomandazioni generalmente accettate:

  • aderire al riposo a letto se le infezioni respiratorie acute con le guardie vengono colte di sorpresa;
  • bere più liquidi, meglio caldo - consigliato sia per il raffreddore che per l'influenza, bere molti liquidi eliminerà le tossine e i batteri in eccesso nel corpo;
  • prima di assumere farmaci, puoi provare a sbarazzarti della malattia da solo: brodo di pollo, agrumi, tè con miele, bevande alla frutta;
  • non dovresti mangiare con la forza, se non hai voglia di mangiare, puoi rifiutare il pranzo o sostituirlo con una bevanda calda in modo che la mancanza di cibo non influenzi il latte.

Medicinali per ARVI

Le regole generali per l'ARVI dovrebbero certamente essere osservate, ma sono molto più efficaci in combinazione con l'assunzione di farmaci. Durante l'esame, il medico dovrebbe prescrivere non solo farmaci antivirali consentiti per l'allattamento, ma anche farmaci mirati, ad esempio per il raffreddore.

Una prescrizione con antibiotici sarà sbagliata, non vengono utilizzati per il raffreddore, solo in casi eccezionali, individualmente e con evidenti complicazioni - bronchite o polmonite.

Di solito, durante l'allattamento, la madre per il trattamento dell'ARVI dovrebbe avere un intero elenco di farmaci - dal comune raffreddore, antipiretici, farmaci antivirali, nonché farmaci che aiutano ad alleviare il mal di gola.

Farmaci antivirali

L'antivirale è il primo medicinale che una madre che allatta dovrebbe assumere se non si sente bene, allevia i sintomi del raffreddore e previene l'ulteriore diffusione dell'infezione. La scelta di tali fondi dovrebbe essere affrontata in modo molto responsabile, perché quando vengono presi, l'alimentazione non si interrompe, il che significa che anche i componenti dei farmaci arriveranno al bambino. Pertanto, nell'annotazione al farmaco, è necessario menzionare che è consentito bere durante la gravidanza e l'allattamento. È vietato utilizzare con le guardie Arbidol, Remantadin. Mezzi raccomandati: Grippferon o Viferon. La composizione di questi nomi antivirali contiene una sostanza simile al latte materno secreto e, se ingerito, il bambino ha più effetti sul miglioramento dell'immunità che sul danneggiare la sua salute.

Antipiretico

La medicina moderna non accetta una diminuzione della temperatura corporea se non supera i 38,5 gradi. Si ritiene che prima che questo indicatore venga superato, il corpo stesso combatte la malattia e, se la temperatura aumenta ancora, sono necessari farmaci antipiretici. In caso di infezione virale acuta, l'allattamento può utilizzare medicinali contenenti paracetomolo e ibuprofene, queste sostanze sono sicure per i neonati se utilizzate nella loro forma pura.

Con il naso che cola

Un naso che cola con ARVI può manifestarsi da solo o essere accompagnato da un mal di gola, che rende leggermente difficile la respirazione. Per il trattamento del naso che cola, vengono prescritti farmaci progettati per restringere i vasi sanguigni, prodotti sotto forma di spray o gocce nasali. Durante l'allattamento, si consigliano i seguenti medicinali:

  • Sanorin;
  • Otrivin;
  • Nazol.

Tutti i medicinali di diversi periodi di azione, ma possono essere utilizzati sia da donne in gravidanza che in allattamento e da bambini..

Per mal di gola e tosse

Mal di gola, mal di gola e tosse sono sintomi molto spiacevoli di un raffreddore.Quando si allatta, è meglio trattare la gola a livello locale, cioè usare spray orali. Hanno un effetto antisettico e sono considerati i più sicuri dal punto di vista della salute del bambino. Hexoral è considerato il miglior rimedio. Fare i gargarismi con una soluzione di iodio o sale e bicarbonato di sodio sarà un'aggiunta efficace ai farmaci. Le pastiglie Strepsils aiuteranno ad alleviare il mal di gola quando si tossisce, alleviando il dolore e disinfettando le mucose.

Omeopatia

Al giorno d'oggi, molte madri hanno ancora paura di curare le malattie con i farmaci, affidandosi a rimedi più popolari o omeopatici. Non esiste una conferma ufficiale dell'effetto positivo di tali farmaci, molti medici parlano allo stesso tempo dell'umore psicologico di una donna e delle sue convinzioni, che sono molto più forti di qualsiasi medicina in omeopatia..

Potenziali allergie ai componenti dei rimedi omeopatici e l'uso di alcol per tinture a base di erbe sono considerati fattori negativi.,

che altera la produzione di latte in una donna che allatta. Di norma, la composizione dei preparati è completamente naturale e la più riconoscibile è Anaferon. L'aflubina è simile nell'azione, un prodotto ben pubblicizzato promette di aiutare le madri che allattano nella lotta contro i virus. I terapisti tradizionali sono riluttanti a prescrivere l'omeopatia, ma tali farmaci sono dispensati nelle farmacie senza prescrizione medica, quindi il desiderio di una donna di migliorare la sua salute sarà sufficiente per acquistare.

Rimedi popolari nella lotta contro l'ARVI

Non c'è da stupirsi che dicano: quante persone, così tante opinioni. Una cosa è certa: se è possibile evitare di assumere farmaci mentre si allatta un bambino, allora è meglio farlo. Se con un raffreddore non c'è temperatura elevata e complicazioni, allora è del tutto possibile curare i rimedi popolari. Il noto tè al limone e miele o ai lamponi aiuterà ad alleviare il gonfiore in eccesso della gola, oltre ad arricchire il corpo con vitamina C, tuttavia, questa è una composizione abbastanza allergenica, che dovrebbe essere usata con cautela. Il ribes nero è considerato un rimedio speciale nella lotta contro il virus; il succo di frutta di questa bacca può essere usato per trattare l'ARVI. L'alimentazione di una madre malata e che allatta dovrebbe essere nutriente durante questo periodo; una buona alternativa a un pranzo abbondante sarebbe il brodo di pollo, che avvolge la mucosa interessata e favorisce una pronta guarigione.

Prevenzione

Dopo il parto, il corpo di una madre che allatta è indebolito, quindi le misure preventive non sono solo raccomandate, ma anche utili e da molte malattie contemporaneamente:

  • in bassa stagione e durante la quarantena, è meglio non apparire in luoghi pubblici;
  • se non puoi evitare di andare in clinica, assicurati di indossare una maschera;
  • visitare un pediatra per bambini rigorosamente al momento assegnato, quando ricevono bambini sani fino a un anno;
  • osservare il regime di temperatura nei vestiti sia a casa che quando si esce;
  • aerare la stanza ed eseguire la pulizia a umido;
  • garantire un sonno sano e un'alimentazione corretta ed equilibrata con un alto contenuto di vitamine.

Quasi ogni donna soffre di raffreddore durante il periodo di allattamento, ma con la giusta attenzione e cura per la sua salute, ARVI procede senza particolari complicazioni. L'importante è non avviare il processo, monitorare il comportamento del bambino, osservare le regole igieniche di base e aderire alle raccomandazioni per il trattamento di specialisti competenti. Dopotutto, se la madre è sana e riposata, il bambino sarà felice e amichevole..

Cosa può fare una madre che allatta con il raffreddore: trattamento e restrizioni

Data di pubblicazione: 16.10.2018 | Visualizzazioni: 9335

L'Infectious Disease Specialists Association (IDSA) conferma che il 90-98% dei raffreddori è causato da virus a RNA e DNA. Se elimini la fonte di microbi dannosi e ti sottoponi a un ciclo di trattamento sintomatico, un corpo sano sconfigge un'infezione virale in 5-7 giorni senza l'uso di antibiotici. Pertanto, il trattamento del raffreddore per una madre che allatta è spesso sicuro, ma allo stesso tempo è necessario già ai primi sintomi della malattia.

Cos'è un raffreddore

Il concetto include un gruppo di infezioni respiratorie che sono accompagnate da infiammazione del tratto respiratorio superiore. Le mucose irritate tendono a rifiutare la microflora dannosa, che si manifesta in sintomi spiacevoli per una persona. Inoltre, il raffreddore virale e batterico sono gli stessi. La causa esatta è determinata solo dalla diagnostica di laboratorio..

Segni

  • Il risultato di mucose irritate: starnuti, naso che cola, tosse.
  • 12 ore dopo l'infezione compaiono segni di intossicazione: mal di testa, debolezza, sonnolenza.
  • Un aumento della temperatura corporea a 38,5 ° C - la risposta immunitaria del corpo alle infezioni.
  • Dolori muscolari e articolari: microrganismi dannosi, che si muovono attraverso la linfa, stimolano i nocicettori (cellule del dolore).

Un raffreddore virale si sviluppa in 3-5 giorni. I sintomi sono acuti, riacutizzanti. Nell'80% dei casi, la mucosa dell'occhio è irritata, la temperatura di 37,0-37,8 ° C scende il 3 ° giorno dopo l'inizio della terapia. Se il trattamento viene iniziato il 1 ° o il 2 ° giorno, il rischio di complicanze di un raffreddore virale è minimo. La malattia viene trasmessa da goccioline trasportate dall'aria.

Un'infezione batterica è caratterizzata da un periodo di incubazione asintomatico fino a due settimane. La malattia si sviluppa localmente, ferendo un'area specifica: l'orecchio, la gola, il cervello, i polmoni. Il percorso è difficile, con temperature fino a 39,5 ° C. Nella metà dei casi, si sviluppa come una complicazione di un raffreddore virale. Otite media, tonsillite, meningite, sinusite, polmonite sono più spesso diagnosticate.

Nonostante la natura del microbo (batteri o virus), l'infezione deve essere trattata, poiché il solo raffreddore di una donna che allatta scompare solo nel 12% dei casi. La funzione protettiva del corpo dopo il parto è indebolita, senza terapia, i sintomi dureranno 2-3 settimane, l'infiammazione "scende" alle basse vie respiratorie.

È possibile allattare al seno per il raffreddore?

Un raffreddore non è una controindicazione per l'allattamento al seno, è un dato di fatto. Anche prima che compaiano i primi sintomi della malattia, il corpo della madre produce anticorpi protettivi volti a combattere le infezioni. Queste immunoglobuline passano nel latte materno e vengono trasmesse al bambino. Pertanto, il corpo del bambino è preparato in anticipo per combattere il microbo..

Il latte non si deteriora nemmeno ad alte temperature in una madre che allatta. Anche l'ebollizione del latte espresso è inutile, poiché una volta riscaldata, la composizione perde le sue proprietà benefiche..

La composizione e l'effetto protettivo del latte è l'argomento principale a favore del proseguimento dell'allattamento al seno per il raffreddore. Secondo Rospotrebnadzor e il Center for Disease Control and Prevention, i virus simili all'influenza non penetrano nel latte, quindi si raccomanda solo di aumentare la frequenza delle applicazioni per immunizzare il corpo del bambino.

Si raccomanda una sospensione temporanea dell'epatite B solo quando si assumono antibiotici di un certo numero di tetracicline, aminoglicosidi, sulfonamidi. I farmaci sono tossici e dannosi per i fragili organi del bambino..

Può un bambino prendere il raffreddore dalla mamma?

Nel 90% dei casi, la causa del raffreddore in una madre che allatta è un virus che viene trasmesso da goccioline trasportate dall'aria. Pertanto, la prevenzione dell'infezione del bambino è necessaria e include un algoritmo standard di azioni.

Precauzioni

  • Nella stanza in cui si trova il bambino, indossa una benda di garza a tre strati.
  • Isolare i contatti: escludere baci, abbracci, sonno congiunto. Spostare il letto a 2-3 metri di distanza. È meglio dormire nella stanza accanto e lasciare il bambino con un membro della famiglia sano che chiamerà la madre di notte per nutrirsi.
  • Prima di mangiare, applicare un unguento ossolinico sotto il naso del bambino (strofinare sulla punta del dito).
  • Arieggia la stanza ogni ora (porta fuori il bambino).
  • 3 volte al giorno per eseguire la pulizia a umido con un disinfettante.
  • Mantenere la temperatura nella stanza - 18-23 ° C.
  • Quarzo al mattino e alla sera per 20 minuti.
  • Aromaterapia la stanza con oli essenziali (puoi farlo 1 volta prima di coricarti).
  • Sterilizzare biberon e articoli per l'igiene, inclusi giocattoli, tettarelle.
  • Mantieni l'igiene personale: lavati le mani ogni ora.
  • Aumenta la frequenza dell'allattamento al seno.

I farmaci durante l'infanzia non sono raccomandati e sono prescritti solo per segni progressivi di infezione.

Con un raffreddore in una madre che allatta, il bambino ha bisogno di un agente immunomodulatore, il migliore dei quali è il latte materno.

Preparazioni fredde per neonati

  • Gocce nel naso Derinat, Deoxinat (immunomodulatore, effetto curativo).
  • Grippferon, Viferon (a base di interferone - proteina antivirale).
  • Acqua di mare in gocce - risciacquare il naso con un raffreddore.
  • Paracetamolo in supposte o sospensione - antipiretico, at da 38 ° C.

I farmaci vengono prescritti da un medico dopo aver diagnosticato i sintomi. Il trattamento medico di un bambino di età inferiore a un anno è giustificato solo con evidenti segni di intossicazione e una temperatura di 38 ° C. In altri casi, è meglio che al bambino venga data l'opportunità di far fronte all'infezione da solo. L'allattamento al seno in questo settore è l'assistente principale.

Medicina fredda per HS

Per una madre che allatta, la scelta dei farmaci è limitata agli agenti topici. Sono esclusi i medicinali a base di aspirina e analgin, nonché polveri sintomatiche complesse Fervex, Nimesil, Nemulex. L'effetto dei farmaci sul latte non è stato studiato, ma l'elenco degli effetti collaterali è un motivo per rifiutare l'epatite B. È meglio preferire il trattamento con metodi popolari e mantenere l'immunità. Temperature fino a 38 ° C indicano la produzione di anticorpi da parte dell'organismo per combattere l'infezione, pertanto non è consigliabile sopprimere il sintomo.

Se il termometro sale più in alto, il corpo non può far fronte all'intossicazione. È necessario chiamare un medico per prescrivere una terapia complessa per l'epatite B..

Trattamento

  • antipiretico - Panadol, ibuprofene;
  • antivirale - Tamiflu (con cautela);
  • lavaggio nasale - Aqua Maris, Dolphin, soluzione salina;
  • con un raffreddore - Nazivin; Ossimetazolina;
  • antistaminici, per alleviare l'edema - Semprex, Fexofenadine;
  • per la tosse - Lizobact, Coldrex Broncho;
  • gargarismi - clorexidina, miramistina, camomilla.

Gli antibiotici vengono prescritti solo quando viene diagnosticata un'infezione batterica, rigorosamente secondo le istruzioni del medico.

È consentito assumere farmaci della serie di penicillina, cefalosporina - Amoxicillina, Cefazolina, Ceftriaxone. Se viene stabilita la necessità di una terapia antibiotica, la sospensione dell'epatite B è raccomandata nel 70% dei casi. Con una natura virale, le malattie del farmaco sono inutili e tossiche per il bambino.

Metodi tradizionali di trattamento

Se il trattamento di un'infezione virale viene avviato in tempo, la malattia si ritirerà 5-7 giorni dopo l'inizio della terapia. La temperatura torna alla normalità il terzo giorno. Per una madre che allatta, si consiglia un regime di mezzo letto, una bevanda abbondante di 1,5 litri al giorno (acqua, tè caldo, composta).

È meglio invitare un assistente nella cura del bambino (nonna, sorella) per escludere il superlavoro e prevenire l'infezione del bambino. La congestione e la mancanza di sonno sprecano le difese dell'organismo, creando una carenza di immunità nella lotta contro il raffreddore. Il tempo libero dall'alimentazione dovrebbe essere dedicato a una terapia alternativa sicura.

Rimedi consigliati

  • Per rimuovere i segni di intossicazione: impacco freddo sulla fronte, strofinando con una soluzione debole di aceto.
  • Pediluvi riscaldanti, se non c'è temperatura aggiungere all'acqua un cucchiaino di senape in polvere (5 litri). Dopo la procedura, asciuga i piedi con un asciugamano di spugna, indossa calzini caldi.
  • Brodo di tiglio (versare acqua bollente sui frutti di tiglio, lasciare per 20 minuti in un luogo caldo), assumere 200 ml mattina e sera.
  • Tè caldo al lampone - ogni 4 ore.
  • Composta di viburno (bicchiere 2 volte al giorno) o marmellata.
  • Succo di carota appena spremuto (in assenza di allergie nel bambino) - un bicchiere al mattino.
  • Infuso di tarassaco - preparare 2 cucchiai di radici con 200 ml di acqua bollente, lasciare agire per 30 minuti. Prendi un bicchiere al mattino ea pranzo.
  • Per la tosse: latte caldo con miele e burro.
  • Per il raffreddore, inumidisci un batuffolo di cotone con una tintura di propoli o aloe, inseriscilo nel naso per 15 minuti. Ripeti ogni 3 ore. Puoi instillare 2 gocce in ciascuna narice 3 volte al giorno.

Il pediatra esperto E.O. Komarovsky afferma che le ricette popolari non funzionano sul virus causale. Ma, ad eccezione della terapia farmacologica, sono raccomandati per sostenere l'immunità, eliminare i sintomi locali dell'infiammazione della mucosa.

Un raffreddore durante l'allattamento è normale, a causa dell'esaurimento delle difese del corpo. Se inizi il trattamento ai primi sintomi di infezione, i rischi di complicanze scompaiono. Allo stesso tempo, l'interruzione dell'allattamento al seno non è giustificata dai rischi di infezione del bambino. Al contrario, Rospotrebnadzor insiste sulla necessità di aumentare la frequenza delle applicazioni per l'immunizzazione del corpo del bambino.

Dessert per oggi - un video su come curare un raffreddore, influenza, SARS in due giorni senza bere una sola pillola.

Lista di referenze:

  1. Fatti interessanti sull'influenza - FBUZ "Center for Hygienic Education of the Population", p. 6.
  2. Influenza (Flu) - Centers for Disease Control and Prevention (pubblicato il 4.02.2019).

Nel 2019 si è laureata presso la National Research Mordovian State University intitolata N. P. Ogareva "nella specialità" Pediatria ".

Serie e numero di registrazione del diploma: 101318 0420079

Trattamento del raffreddore con epatite B.

Una madre che allatta è particolarmente incline al raffreddore.

Nessuno è immune dal raffreddore e, purtroppo, anche una madre che allatta. Insieme a cattive condizioni di salute, debolezza, mal di testa, febbre, dubbi lancinanti e riflessioni iniziano a sopraffarla: se allattare o meno il bambino? Come nutrirsi correttamente in modo che il bambino non venga infettato? Qual è la probabilità di infezione del bambino attraverso il latte materno?

Identificazione e decorso di un raffreddore in una madre che allatta

La malattia di una persona con il raffreddore si verifica attraverso il tratto respiratorio superiore. Una madre che allatta è particolarmente suscettibile alle infezioni respiratorie acute, poiché i suoi organi respiratori lavorano con un carico costante, perché è necessario molto ossigeno per produrre latte.

Dalla penetrazione del virus nel corpo allo sviluppo della malattia, occorrono da un giorno a tre. Pertanto, anche prima della rilevazione visiva di un raffreddore, il bambino ha già ricevuto, insieme al latte, l'agente eziologico della malattia, anticorpi ad esso, enzimi speciali di questo patogeno per sviluppare i suoi anticorpi, nonché una protezione immunitaria completa contro possibili complicazioni. Quando viene rilevata la malattia della madre, il bambino è già malato o attivamente immunizzato.

Segni di raffreddore in una madre che allatta:

  • Debolezza
  • Temperatura elevata
  • Naso che cola o chiuso
  • Gola infiammata
  • Starnuti, tosse
  • A volte soffocante o tinnito

Il latte materno aiuta a immunizzare il bambino

Di solito un raffreddore dura non più di 10 giorni. Ma non può essere trascurato, poiché esiste la possibilità di complicazioni ed esacerbazioni di malattie croniche..

Fino a due decenni fa, l'allattamento al seno per il raffreddore prescriveva l'isolamento immediato della madre dal bambino e l'interruzione (leggi: cessazione praticamente completa) dell'allattamento al seno. Fortunatamente, il Bollettino dell'OMS del 1989 sull'alimentazione dei neonati nel primo anno di vita: fondamenti fisiologici ha confutato questo stereotipo..

Regole di condotta durante il raffreddore durante l'allattamento

Al momento, i medici raccomandano di aderire alle seguenti regole quando si rileva un raffreddore in una madre che allatta:

  • Non cercare di svezzare un bambino sano o malato. Ciò influenzerà immediatamente la diminuzione della sua immunità. E la malattia assumerà una natura seria e durerà molto più a lungo.
  • Nutri naturalmente, non c'è bisogno di pompare
  • Il latte materno non ha bisogno di essere bollito. Questo lo priverà di molte proprietà nutritive e, in questo caso, medicinali.
  • Tutte le medicine necessarie al bambino durante la malattia della madre riceverà attraverso il suo latte

Questo è importante da sapere! Di norma, l'infezione delle briciole con microrganismi trasmessi a lui con il latte da una madre malata gioca un ruolo importante nella formazione della sua immunità. Ogni volta che il bambino affronterà la malattia molto più facilmente o non si ammalerà affatto.

Trattamenti per il raffreddore durante l'allattamento

Trattare il comune raffreddore durante l'allattamento ha un principio fondamentale: la sicurezza per il bambino. Sono possibili due opzioni di trattamento: con l'aiuto di medicinali e ricette popolari.

Medicinali per il trattamento del raffreddore in una madre che allatta

Se una madre che allatta ha una temperatura elevata, che non tollera bene, i gradi elevati devono essere ridotti. I medici considerano il paracetamolo il medicinale più sicuro. Se nel tuo kit di pronto soccorso domestico non è stato trovato nulla di simile, allora puoi prendere qualsiasi rimedio adatto una volta..

Non interrompere l'allattamento al seno se hai il raffreddore!

Per il trattamento di naso che cola, tosse e mal di gola, adottare rimedi sintomatici, la cui azione è volta a ridurre l'intossicazione e ad attivare le difese dell'organismo. Non dimenticare di bere il più possibile durante il trattamento. Ciò impedirà l'essiccazione della mucosa del naso e della gola, contribuirà all'assottigliamento del catarro e alla sudorazione..

  • Un espettorante come Ambroxol (noto anche come Lazolvan) aiuta a ridurre la tosse
  • Molto efficaci sono anche i preparati a base di erbe a base di anice, radice di liquirizia, piantaggine, timo, ecc., Ad esempio Bronchicum, Breast elixir, Gedelix, Doctor IOM
  • Quei medicinali che contengono bromexina sono assolutamente controindicati per le madri che allattano
  • La respirazione sarà facilitata da Naphazoline (aka Naphtizin), Oxymetazoline (Nazivin), Tetrizolin (Tizin). Ciascuno di essi può essere utilizzato non più di 3-5 giorni!
  • Le gocce oleose di Pinosol avranno effetti antinfiammatori e antimicrobici. Contengono sostanze di origine vegetale
  • Gli spray Aquamaris e Solin, a base di acqua di mare, idratano la mucosa nasale, fluidificano il muco e migliorano il suo passaggio durante il raffreddore
  • Il mal di gola può essere trattato con agenti antimicrobici topici come Hexoral, Iodinol, Chlorhexidine
  • Lubrificare la mucosa della faringe con la soluzione di Lugol

Gli agenti antivirali aiuteranno a sbarazzarsi delle infezioni virali. Ad esempio, Grippferon. È compatibile con l'allattamento e non ha effetti collaterali.

  • prendendo la medicina senza pensieri
  • superare la dose consigliata

Quando si scelgono i prodotti chimici, leggere attentamente le istruzioni per ciascuno di essi. Deve indicare se è consentito o vietato prenderli durante l'allattamento.

La consultazione con il proprio medico non sarà superflua..

Rimedi popolari per il trattamento del raffreddore in una madre che allatta

Molte madri hanno paura di assumere farmaci, anche se autorizzati, e cercano di utilizzare esclusivamente metodi tradizionali durante il trattamento. Alcuni di loro non sono inferiori in termini di efficienza ai mezzi industriali.

Ecco i più popolari:

  • Se sospetti un raffreddore, riscalda 0,5 litri di latte, aggiungi 1 uovo di gallina fresco, 1 cucchiaino. miele e 1 cucchiaino. burro. Mescola tutto accuratamente. Bevi qualcosa prima di notte
  • Mescolare 5 gocce di iodio in mezzo bicchiere di acqua bollita. Prendi questa miscela. Quindi masticare uno spicchio d'aglio
  • Versa la senape in polvere nei calzini
  • Cuocere le cipolle al forno e mangiarle senza restrizioni fino alla fine del freddo
  • Tagliare un ravanello nero a spicchi, cospargere di zucchero e cuocere in forno per 2 ore. Sforzo. Bere 1 cucchiaio ciascuno. fino a 5 volte al giorno e sempre prima di coricarsi
  • Prima di andare a letto, prendi una miscela di aglio e miele tritati finemente (rapporto 1: 1). Bere con acqua calda pulita
  • Fai un'inalazione di miele e aglio per 15 minuti. Dopo di ciò, è consigliabile andare a letto e bere un tè con lamponi e miele.
  • Respirare il vapore delle patate al cartoccio lesse. Non dimenticare di avvolgerti con cura.
  • Respira sopra le foglie di betulla o di eucalipto fermentate
  • Effettuare l'inalazione a base di infuso di fiori di camomilla (15 g), calendula (10 g) e un bicchiere di acqua bollente
  • Fare i gargarismi con l'infuso di timo più volte al giorno (1 cucchiaio di erbe in un bicchiere di acqua bollente, lasciare agire per 1 ora)
  • Una volta ogni ora, puoi fare i gargarismi con una miscela di aceto di mele e acqua (1 cucchiaio per bicchiere)
  • Scaldare 0,5 tazze di olio vegetale a bagnomaria, aggiungere 4 spicchi d'aglio tritati finemente, 1 testa di cipolla. Lasciate riposare la miscela per le prossime 2 ore, quindi filtrate e lubrificate il naso. Questo metodo è efficace anche come prevenzione contro il raffreddore.
  • Bevi tè a base di tiglio, lampone e altre piante. Dolcificare con il miele. Aggiungi il limone

Qualsiasi freddo è sempre superabile!

Un raffreddore durante l'allattamento è un episodio estremamente spiacevole. Tuttavia, passerà sicuramente senza conseguenze se inizi il trattamento durante il trattamento e non smetti di allattare il tuo bambino senza una buona ragione..

Il raffreddore della madre durante l'allattamento: come trattare e quali farmaci antivirali possono essere assunti durante l'allattamento?

Un'infezione virale o semplicemente un raffreddore è diverso: tutto dipenderà dalla posizione dell'agente eziologico della malattia. Una madre che allatta come nessun altro dovrebbe aver paura di contrarre l'ARVI, perché il suo corpo, in particolare l'apparato respiratorio, lavora alla massima velocità. Parliamo di come combattere i virus ed evitare reazioni collaterali.

Protezione del bambino

I raffreddori che si verificano durante l'allattamento al seno sollevano molte domande. Quando sei malato, è sempre spaventoso infettare un bambino, quindi la domanda principale per mamme e papà è come proteggere il bambino dall'infezione? È possibile creare la barriera protettiva più affidabile utilizzando nella pratica le seguenti raccomandazioni:

  • Non smettere di nutrire. La cosa più importante che puoi fare per mantenere il tuo bambino al sicuro è continuare ad allattare. Il latte della mamma è una forte barriera che protegge il bambino dai batteri nocivi. L'allattamento al seno rafforza l'immunità dei bambini, aiutando a scongiurare virus o ad alleviare il decorso della malattia.
Anche se la madre è malata, l'allattamento al seno deve essere continuato: è il complesso di nutrienti contenuto nel latte che può proteggere il bambino dalle infezioni
  • Usa una maschera medica. Sfortunatamente, i medici dicono che indossare una maschera non esclude l'infezione di altre persone: il punto è che il virus entra nel corpo 2-3 giorni prima delle sue manifestazioni attive (quando compaiono la prima tosse e il moccio). Se usi ancora una maschera, la concentrazione di organismi nocivi nell'aria sarà molto inferiore rispetto a quella senza. Si prega di notare che la benda di garza deve essere cambiata ogni due ore.
  • Lavati accuratamente le mani. Il virus viene trasmesso in due modi principali: dalle goccioline trasportate dall'aria e dal tatto. Il principale nemico è il moccio che scorre dal naso. Tovaglioli e fazzoletti sono il principale vettore di infezione e ci sono molti microbi sulle mani. Ti consigliamo di lavarti regolarmente le mani prima del contatto con il bambino - questo lo proteggerà da possibili infezioni.

Il decorso dell'ARVI è tale che il periodo critico con mal di testa, debolezza e febbre cade nei primi giorni della malattia. Una madre malata che allatta al seno il suo neonato dovrebbe essere trattata con estrema cautela. Un raffreddore durante l'allattamento indebolisce un'immunità già bassa, quindi una donna ha un alto rischio di sviluppare complicazioni. Con le forme avanzate è possibile lo sviluppo di malattie croniche. Non appena la mamma nota i primi segni di raffreddore, dovresti consultare immediatamente un medico.

Come curare il raffreddore con l'HS?

Non ritardare la visita dal medico se hai il raffreddore: prima il medico ti prescrive un trattamento efficace, minore è il rischio di complicanze. Lo specialista ti dirà cosa fare, come trattare un raffreddore per una madre che allatta e quali farmaci puoi prendere. È indispensabile consultare un medico esperto se la temperatura dura per più di tre giorni e si notano segni di deterioramento (aumento della tosse, ecc.).

Raccomandazioni generali

Segui le raccomandazioni generalmente accettate per il trattamento dei virus, inclusi i farmaci e la medicina tradizionale:

  • Rispetto del riposo a letto. È strettamente necessario rispettare questa condizione, anche se hai solo il naso che cola di tutte le manifestazioni. Il corpo è molto stressato e il riposo è una medicina importante per combattere il raffreddore. Il riposo a letto ridurrà il tempo della malattia ed eliminerà il rischio di complicazioni come infezioni batteriche.
  • Bevi molti liquidi. L'adempimento di questa condizione aiuterà ad alleviare il benessere generale, oltre a ridurre la temperatura. I virus moltiplicano le tossine nel corpo che causano mal di testa e debolezza. Puoi "lavarli" fuori dal corpo consumando grandi quantità di acqua. La loro azione è indebolita dal liquido caldo. Bevi più bevande alla frutta, composte. Miele, limone e lamponi vanno aggiunti al tè, ma solo se il bambino non è allergico (per maggiori dettagli nell'articolo: è possibile mangiare lamponi durante l'allattamento?).
  • Medicina tradizionale. Molti mezzi di un armadietto della medicina popolare sono riconosciuti come efficaci da specialisti nei paesi europei. Durante l'allattamento, è possibile utilizzare il succo di ribes nero, che allevia perfettamente i sintomi spiacevoli (congestione nasale), e ha anche un effetto benefico su tutto il corpo, saturandolo con vitamina C.Bere tè con limone e miele può alleviare anche il mal di gola grave (consigliamo la lettura: è possibile le madri bevono tè al limone durante l'allattamento?). Per mantenere la vitalità del corpo, usa il brodo di pollo, che aiuterà a ridurre la formazione di cellule responsabili dei sintomi del raffreddore - gonfiore e congestione nasale.
  • Mangiare a volontà. Se non hai appetito, non mangiare. Per mantenere la forza, si consiglia di bere brodo di pollo o semplicemente bere molti liquidi. La qualità del latte materno non sarà influenzata..

Agenti antivirali

Molti farmaci antivirali esistenti non affrontano affatto il loro compito, perché influenzano una persona solo psicologicamente. Alcuni farmaci non possono essere usati durante l'allattamento - questi includono Remantadin, Arbidol, Ribovirin e altri.

I farmaci omeopatici non sono ancora credibili e hanno un effetto terapeutico dubbio. Tra gli altri, chiameremo "Anaferon", "Otsillokotsinum", "Aflubin" e altri. A volte contengono alcol, che può influire negativamente sulla quantità di latte in una donna. Inoltre, alcuni farmaci possono causare allergie nel bambino..

I farmaci più efficaci e sicuri, tra cui l'alfa-interferone ricombinante umano, ad esempio Viferon e Grippferon, si sono guadagnati la fiducia. Usali solo come indicato..

I farmaci antivirali sono efficaci solo all'inizio della malattia, quando la malattia è concentrata sulle mucose. Questo periodo è caratterizzato da starnuti, tosse e naso che cola. Entro un giorno, il virus ARI raggiunge il sangue ei farmaci antivirali diventano inefficaci, addirittura interferiscono con il recupero, creando un inutile carico sull'organismo.

Farmaci antipiretici

Quando le letture sul termometro superano il segno di 38,5 ° C, dovresti iniziare a prendere farmaci antipiretici. Con una buona tolleranza, non è consigliabile abbattere le temperature più basse. Il corpo, aumentando la temperatura, inizia la lotta più efficace contro i virus, quindi abbatterlo indebolisce solo il corpo e prolunga il periodo di recupero.

Contro il comune raffreddore

Per alleviare i sintomi spiacevoli nella zona nasale durante l'allattamento, utilizzare farmaci per alleviare il gonfiore delle mucose, che aiuteranno a ripristinare la normale respirazione e continuare il trattamento "con conforto". L'uso di gocce di vasocostrittore non danneggerà il bambino, quindi le madri possono usarle in sicurezza nel loro trattamento.

I principali ingredienti attivi nei rimedi per il comune raffreddore includono:

  • Naphazoline. Il loro periodo di "validità" è il più breve - questi sono "Naftizin", "Sanorin".
  • Xylometazoline. La durata media dei fondi "lavoro" è di 8-10 ore. Tra gli altri, ci sono "Galazolin", "Ximilin", "Otrivin".
  • Oxymetazoline. Di tutti i farmaci vasocostrittori, questi sono i più efficaci. La loro azione dura fino a 12 ore. Scegli tra Knoxprey, Nazivin, Nazol.

Gola infiammata

Per una madre che allatta al seno il suo bambino, gli antisettici locali sono ideali per il mal di gola. Per il risciacquo si può utilizzare una soluzione commerciale o quella fatta in casa. "Hexoral", "Iodinol", "Chlorhexidine" aiutano bene. Il risciacquo con acqua, sale marino e un paio di gocce di iodio avrà un buon effetto..

Pastiglie come Strepsils, Sebidin possono alleviare il mal di gola per un breve periodo. Inoltre, le madri che allattano possono chiedere aiuto agli spray "Cameton", "Chlorophyllipt", "Camphomen", che hanno solo un effetto locale e non passano nel latte materno..

Lo spray alla clorofilla aiuterà a curare il mal di gola, ma non passerà nel latte materno. È uno dei farmaci ottimali per il trattamento della gola di una madre che allatta.

Dalla tosse

Per combattere la tosse di una madre che allatta, puoi ricorrere a rimedi naturali, ad esempio con timo, liquirizia, marshmallow, edera, ecc. Nelle farmacie vengono offerti sotto forma di sciroppi o compresse.

Durante l'allattamento, non è vietato assumere farmaci a base di ambroxolo. L'inalazione con questa sostanza sarà più efficace. È conveniente eseguire le procedure utilizzando un nebulizzatore. "Ambroxol" ha un effetto solo sulla mucosa delle vie respiratorie e non entra nella circolazione sistemica e nel latte materno.

È molto importante curare il raffreddore e non dimenticare il benessere. Il sollievo arriva il terzo giorno, a condizione che venga scelta la terapia corretta, tuttavia, alcuni sintomi tendono a persistere fino a 7-10 giorni. In caso di dubbi su un cambiamento nella tosse o sulla qualità del muco dal naso, dovresti consultare un medico per un consiglio, in modo da evitare complicazioni: tonsillite, sinusite e polmonite.

Come può essere curata una madre che allatta per il raffreddore - come trattare per l'Hv

Nella stagione fredda, la maggior parte dei casi di malattie sono causati da infezioni respiratorie acute e infezioni virali respiratorie acute, o, semplicemente, dal comune raffreddore. Le madri che allattano non fanno eccezione, tuttavia, a differenza della maggior parte delle persone, sono una fonte di cibo per un altro essere vivente. E molte madri hanno una domanda: è possibile essere curate con farmaci e, se possibile, cosa?

Freddo durante l'allattamento - definizione della malattia

I raffreddori non sorgono da zero, agenti causali del raffreddore (virus, streptococchi, stafilococchi, clamidia, funghi) sono sempre presenti nell'ambiente e anche all'interno del corpo umano. Un dente non cicatrizzato, un orecchio dolorante, un naso che cola debole e altri focolai del processo infiammatorio nel corpo non solo indeboliscono il sistema immunitario, ma diventano anche un terreno fertile per l'infezione, che, in condizioni favorevoli, viene attivata.

E ora il naso è completamente bloccato, la temperatura è aumentata, la gola fa male, la tosse cresce - tutto suggerisce che la madre che allatta sia stata superata da un raffreddore. È pronta a tutto per non infettare il piccolo. Per evitare una condizione spiacevole, è necessario conoscere i motivi che possono causarla.

Cause di occorrenza

Spesso creiamo noi stessi condizioni favorevoli per l'attivazione della microflora patogena. A questo proposito, una madre che allatta dovrebbe essere particolarmente attenta, perché la vita di un'altra persona cara dipende dalle sue condizioni. Per escludere la possibilità di raffreddori, è necessario evitare le seguenti situazioni:

  • Ipotermia, locale o generale;
  • Diminuzione dell'immunità;
  • Esacerbazione di malattie croniche;
  • Condizioni stressanti;
  • Malfunzionamenti del tratto gastrointestinale.

Ognuna di queste cause indebolisce il corpo e rompe la sua barriera protettiva..

Se un raffreddore è contagioso, le misure preventive sono di grande importanza: norme igieniche, isolamento da pazienti infettivi, uso della profilassi, evitare luoghi affollati durante le epidemie.

Perché l'antibiotico non funziona

Il motivo più ovvio per cui un antibiotico non funziona è che hai un'infezione virale, non un'infezione batterica. Questo accade con l'influenza e alcuni altri raffreddori, quando i patogeni non sono batteri. L'uso di un antibiotico in questo caso porta solo danni: il farmaco sopprime la microflora benefica, causando disbiosi e interrompendo l'intestino. E quando il corpo è indebolito e la microflora patogena al suo interno inizia ad attivarsi, allora quasi non incontra resistenza.

La dipendenza è un'altra possibile causa. Se una persona ha un'immunità debole e spesso ha dovuto usare antibiotici, la microflora patogena nel suo corpo reagisce al farmaco ogni volta più debole. Devi prendere medicine sempre più potenti, che presto diventano anche inutili..

Ecco perché una madre che allatta non dovrebbe affrettarsi e assumere farmaci da sola. E in nessun caso dovresti smettere di nutrirti, come consigliato dai medici un paio di decenni fa. Dopotutto, il latte materno, anche se è una fonte del virus, allo stesso tempo fornisce anticorpi al bambino per combatterlo ed è una fonte di immunità.

Trattamenti efficaci

Il noto dottore Komarovsky, un'autorità riconosciuta nel campo della pediatria, afferma che per il raffreddore, l'importante è garantire una serie di condizioni necessarie:

  • Risciacquo regolare del naso e della gola con soluzioni saline;
  • Rispetto del regime di abbondanti bevande calde (tisane e fortificate e bevande alla frutta, acqua minerale);
  • Fornire aria fresca umida nella stanza;
  • Arieggiare la stanza il più spesso possibile;
  • Usare una benda di garza a contatto con un bambino;
  • Instillare gocce saline nel naso del bambino.

Prima di usare qualsiasi farmaco, una madre che allatta dovrebbe assicurarsi che il medicinale sia sicuro e assicurarsi di osservare il dosaggio. Oggi la medicina ha un numero sufficiente di farmaci, il cui uso è consentito durante l'allattamento..

Farmaci antivirali

La maggior parte dei farmaci antivirali offerti dalle farmacie non hanno una solida base di prove e ne è pertanto vietato l'uso durante l'allattamento. Questi strumenti includono:

  • Remantadin, Arbidol, Amizon;
  • Ribavirina, Groprinosin, Amiksin.

I farmaci antivirali includono una serie di medicinali omeopatici che non possono essere dannosi a causa della mancanza di un principio attivo o della sua piccola quantità. Ma i benefici di questi farmaci non sono stati dimostrati ei fattori negativi durante il loro utilizzo includono la possibilità di reazioni allergiche e una diminuzione dell'allattamento a causa della base alcolica di alcuni farmaci. Stiamo parlando di droghe:

  • Aflubin, Otsillococcinum;
  • Engystol, Anaferon.

L'elenco degli agenti antivirali approvati durante l'allattamento è limitato ai farmaci a base di interferone umano:

  • Laferobion;
  • Grippferon;
  • Viferon.

L'uso di farmaci antivirali è giustificato se vengono assunti il ​​primo giorno della malattia. È inutile iniziare a prendere i farmaci il 2 ° o 3 ° giorno, perché la concentrazione del virus diventa troppo alta.

I farmaci aiutano ad attivare il sistema immunitario e la produzione di anticorpi. I farmaci agiscono in modo simile alle sostanze presenti nel latte materno. Allo stesso tempo, il loro ingresso nel latte materno avviene in quantità minima..

Medicinali per il trattamento sintomatico: come abbassare la temperatura

Nella maggior parte dei casi, un'infezione virale richiede un trattamento sintomatico e qui sorge la domanda sulla sicurezza dell'assunzione di farmaci durante l'allattamento. Per ottenere una penetrazione minima nel latte, la madre dovrebbe assumere il farmaco durante o immediatamente dopo l'allattamento. Se è necessario assumere farmaci potenti, l'alimentazione può essere interrotta per un periodo di malattia (6-7 giorni). In questo caso, dovresti estrarre il latte per mantenere l'allattamento..

Per il trattamento sintomatico durante l'allattamento, sono indicati i seguenti farmaci:

  • In caso di tosse: Ambroxol, Bronchicum, Gedelix, sciroppi di piantaggine o liquirizia, gocce di anice;
  • Con mal di gola: Ingalipt, Miramistin, Iodinol, losanghe Sebidin, Strepsils;
  • A temperatura: paracetamolo, Nurofen.

È possibile ottenere informazioni complete su un particolare farmaco nel libro di consultazione, che non tutti i medici curanti hanno, ma presso il capo del dipartimento: è obbligatorio, come in ogni farmacia. Se il medico insiste sullo svezzamento del bambino a causa della necessità di assumere il farmaco, provare a ottenere informazioni complete su di esso da soli o sostituirlo con un analogo approvato.

Farmaci vasocostrittori

Uno dei primi sintomi di un raffreddore è il naso che cola e se provi a liberartene all'inizio, puoi evitare la successiva diffusione del processo infiammatorio. In questa fase, può essere efficace sciacquare il naso e la gola con soluzioni saline, soluzione salina e furacilina.

Se non è stato possibile rallentare il processo, ricorrono all'uso di altri mezzi: vasocostrittori, antisettici, medicinali omeopatici. I farmaci vasocostrittori sono i più efficaci nell'alleviare i sintomi. E sebbene il periodo consentito per il loro utilizzo sia piuttosto breve (3-5 giorni), consentono al sistema immunitario di far fronte alla fonte dell'infezione senza diffonderla ulteriormente..

I seguenti farmaci possono essere utilizzati durante l'allattamento:

  • Nazivin, Nazol, Noxrey;
  • Azelastine, Allergodil;
  • Fluticasone, Fliksonase, Nazarel, Nazonex.

Parla con il tuo medico prima di usare qualsiasi farmaco. Ad esempio, nella pratica internazionale, i farmaci a base di nafazolina ("Naphtizin") sono vietati durante l'allattamento, poiché possono causare effetti collaterali in un bambino e ridurre il livello di produzione di latte materno.

Antistaminici durante l'allattamento

Una reazione allergica è spesso un effetto concomitante del farmaco. Dopo il parto, nel corpo di una madre che allatta si verificano cambiamenti ormonali e le allergie possono derivare da cibi o farmaci apparentemente familiari..

Gli allergeni attaccano il corpo, indebolito da un raffreddore, con una forza particolare, quindi gli antistaminici devono essere presenti nell'armadietto dei medicinali. Per le donne durante l'allattamento, sono consentiti i seguenti farmaci:

  • Cetirizina, Cetrin, Letizen, Allertek. I farmaci hanno un effetto sedativo minimo, non hanno effetti collaterali, l'assorbimento nel latte è minimo;
  • Loratadin, Loridin, Claritin, Klirotadin. Gli effetti collaterali dei farmaci non sono stati registrati, la penetrazione nel latte materno è a un livello basso. Nella pratica internazionale, sono approvati per l'uso nel trattamento delle madri che allattano;
  • Alcedeen, Erius. Gli effetti collaterali durante l'uso dei farmaci non sono stati identificati, sono tra i farmaci più sicuri durante l'allattamento;
  • Levocytirizina dicloridrato, Zenaro, Ksizal, Elset, Glenzet. Il principio attivo è la cetirizina. I farmaci sono riconosciuti come farmaci a basso rischio se usati durante l'allattamento, ma sono approvati per l'uso come sicuri.

Gli antistaminici di prima generazione sono limitati all'uso da parte delle madri che allattano in quanto a maggior rischio:

  • Soprastina, cloropiramina;
  • Diazolin, Tavegil, Clemastine.

Inoltre, è possibile assumere preparati assorbenti (carbone attivo, Enteros-gel, Polysorb), che contribuiscono all'eliminazione di tossine e allergeni. Tuttavia, il loro appuntamento deve essere necessariamente concordato con il medico..

Raccomandazioni per la selezione

La domanda principale che riguarda le mamme con il raffreddore: nutrire o non nutrire? Si scopre che anche una madre malata protegge il suo bambino con il latte materno durante l'allattamento. In esso, insieme al virus, il bambino riceve anticorpi per combattere la malattia. Pertanto, la cessazione dell'alimentazione può essere mostrata solo nei casi più gravi con lo sviluppo di complicazioni o l'assunzione di antibiotici forti, e poi per un po '.

Ecco le ricette per il tè all'olivello spinoso e altri metodi di trattamento con questo rimedio popolare per il raffreddore.

Per scegliere la medicina giusta durante l'allattamento, è necessario attenersi a diversi consigli:

  • Assumere il medicinale solo dopo aver consultato un medico, osservando rigorosamente il dosaggio e la frequenza di somministrazione;
  • Non è desiderabile utilizzare prodotti con acido acetilsalicilico, che ad alta concentrazione aumenta la probabilità di disturbi metabolici nella madre e nel bambino;
  • È vietato assumere analgesici e farmaci con bromexina a causa di possibili effetti collaterali;
  • Utilizzare qualsiasi medicinale solo dopo aver studiato le istruzioni allegate;
  • Se il bambino ha la tendenza alle allergie, si consiglia alla madre di assumere antistaminici.

La medicina tradizionale fornisce un'enorme riserva per il trattamento sicuro del raffreddore. Tuttavia, i suoi prodotti sono spesso fonte di allergie, quindi consultare il medico prima di utilizzarli non farà male.

video

conclusioni

L'uso di farmaci non è un motivo per interrompere l'alimentazione. La scelta di farmaci sicuri è abbastanza ampia, è sufficiente ottenere informazioni complete su ciascuno.

Il miglior rimedio, ovviamente, saranno le misure preventive e la più importante di esse è il rafforzamento del sistema immunitario. Non dimenticare che la resistenza del tuo corpo alle malattie e, quindi, del tuo bambino dipende dall'alimentazione e da uno stile di vita sano..

E 'Importante Conoscere La Pianificazione

Determinare la gravidanza con lo iodio

Concezione

Ora, se hai il minimo sospetto di essere incinta, può essere confermato o negato molto facilmente. Per questo, ci sono test speciali che vengono venduti in qualsiasi farmacia.

Qual è la ragione del ritardo delle mestruazioni: cause e conseguenze

Infertilità

L'assenza delle mestruazioni nel momento in cui dovrebbe iniziare è chiamata ritardo delle mestruazioni. Se le mestruazioni sono assenti per più di sei mesi, i medici parlano di amenorrea.

Con quale frequenza ea che ora eseguire un'ecografia durante la gravidanza?

Infertilità

Solo 40-50 anni fa, le nostre nonne non hanno mai sognato di vedere un bambino prima che nascesse. Ora, gli appuntamenti periodici con un residente della pancia sono una cosa comune.

Perché si verifica l'edema durante la gravidanza e cosa fare?

Parto

Molte donne incinte appena nate sanno che durante il periodo di gravidanza, gambe, braccia, viso possono gonfiarsi. E sembra essere considerato normale, perché questo accade spesso.