Principale / Analisi

Grumi bianchi nelle feci in un neonato

L'aspetto di un bambino è un grande miracolo e felicità per ogni famiglia. Tuttavia, in questo periodo, i genitori devono affrontare un gran numero di problemi nell'istruzione e nella conservazione della salute. Non tutti i cambiamenti indicano la presenza di malattie gravi. I grumi bianchi nelle feci di un bambino possono essere molto spaventosi per i genitori. Questo è davvero un motivo di esperienza e quale stato delle feci può essere considerato normale.

Ogni bambino è unico, quindi, dopo la nascita, il tratto gastrointestinale continua il processo di formazione. Questo richiede un periodo di tempo diverso. In alcuni casi, sono necessari diversi anni prima che il sistema digestivo inizi a funzionare correttamente. È stato scientificamente stabilito che solo in un bambino di otto anni lo stomaco e l'intestino funzionano come in un adulto. Fino a quel momento, devi essere estremamente attento nella scelta di una dieta. Altrimenti, aumenta il rischio di vari disturbi alimentari. I grumi bianchi nelle feci di un bambino possono essere innescati da vari malfunzionamenti. È necessario tenere conto dei sintomi aggiuntivi che possono verificarsi in un neonato.

Le ragioni

Molto spesso, i cereali nelle feci di un bambino indicano il suo eccesso di cibo. Per eliminare un sintomo negativo, è sufficiente ridurre la porzione per il giorno successivo. Tuttavia, non bisogna dimenticare di soddisfare le esigenze. Se il cibo è scarsamente digerito, ci saranno piccole particelle nelle feci del bambino. Nello stomaco e nell'intestino avviene il processo di scissione dei singoli componenti con l'aiuto di enzimi speciali. Dopo la nascita, il corpo del bambino è solo nella fase di formazione, quindi potrebbe mancare di alcuni elementi. In questo caso, molte singole parti vengono escrete nelle feci..

La sedia dipende direttamente dal tipo di alimentazione, quindi può cambiare se vengono introdotti alimenti complementari. I pediatri dicono che un bambino dovrebbe essere nutrito solo con alimenti diversi dal latte materno dopo sei mesi. Durante questo periodo, il suo corpo sarà in grado di adattarsi completamente al nuovo cibo. Più recentemente, è stato consigliato di eseguire questo processo dall'età di tre mesi. Tuttavia, in seguito è stato possibile identificare l'effetto negativo di questo processo. Ad esempio, in questo caso aumenta il rischio di sviluppare allergie, malfunzionamento del tratto gastrointestinale e disbiosi..

Il miglior cibo per un bambino è il latte materno. Questa opzione di alimentazione è supportata anche dal Ministero della Salute. Ad oggi, non esiste una miscela che sia migliore della composizione naturale in termini di quantità di vitamine e minerali. Il latte materno è creato dalla natura appositamente per soddisfare pienamente tutte le esigenze del corpo del bambino. Durante l'allattamento si stabilisce anche un ulteriore legame tra madre e bambino. Nelle feci di un bambino, puoi rilevare immediatamente i cambiamenti nel caso di passaggio a un'opzione di alimentazione artificiale. Per eliminare un sintomo negativo, è necessario escludere dalla dieta eventuali allergeni e alimenti che influiscono negativamente sul metabolismo. Durante l'allattamento al seno non sono consentite bevande alcoliche e fumo..

Le strisce nelle feci possono comparire anche se la mamma è completamente a dieta. In questo caso, è necessario prestare attenzione alla quantità di cibo che il bambino mangia quotidianamente. Oggi, la maggior parte delle madri applica una briciola al seno su richiesta. Grazie a questo, il bambino può mangiare bene e dormire dolcemente..

Se applichi regolarmente il bambino al seno, si sente protetto, perché si sta instaurando un forte legame tra lui e sua madre. La mamma ha bisogno di controllare la quantità di latte, sebbene la procedura sia piuttosto complicata. In questo caso, è meglio fare affidamento su processi naturali. Dopo un certo periodo, la saturazione del bambino e la quantità di latte materno verranno regolate in modo indipendente. Inoltre, non è consigliabile rimuovere con la forza il seno dal bambino durante l'allattamento. Inoltre, va notato che la maggior parte del latte anteriore è presente nella dieta del bambino. Non unge, quindi non appesantisce stomaco e intestino. Il latte posteriore è grasso, ma può essere ottenuto solo se il seno è completamente succhiato.

Opinione di un esperto

I chicchi bianchi possono apparire nelle feci in caso di nutrizione eccessiva, latte ad alto contenuto di grassi e applicazione irregolare sul seno. I pediatri consigliano di monitorare attentamente altri sintomi che un bambino ha. Se si sente bene, il processo di digestione viene normalizzato in breve tempo. Tuttavia, non dovresti esitare a contattare uno specialista in caso di formazione eccessiva di gas e cambiamenti negativi nel comportamento. In alcuni casi, mettere il bambino al seno ogni ora aiuta a cambiare la situazione in meglio. Per una stimolazione aggiuntiva del corpo e il miglioramento della microflora, vengono utilizzati additivi speciali. È possibile scegliere i farmaci giusti solo dopo aver eseguito tutti i test necessari..

Manifestazione di un sintomo su alimentazione artificiale

Se un bambino mangia una miscela, si verificano reazioni completamente diverse nel suo sistema digestivo. La scelta della composizione dovrebbe essere fatta solo da un professionista che possa analizzare le caratteristiche individuali del corpo del bambino.

Le strisce bianche non appariranno nelle feci se il volume è scelto correttamente. Questo tiene conto dell'età e del peso delle briciole..

Usando la bottiglia, puoi facilmente determinare la quantità di cibo mangiato. La mamma non dovrebbe agire contrariamente all'opinione del pediatra.

Il volume è regolato solo da loro. Altrimenti, nelle feci possono essere trovati dei fiocchi, il che indica problemi digestivi..

Una reazione negativa nel corpo delle briciole può anche verificarsi in caso di un brusco cambiamento nella composizione della bevanda.

Un cambiamento radicale dei componenti porterà alla comparsa di inclusioni di componenti bianchi nelle feci del bambino. Si nota anche una reazione negativa sotto forma di abbondanti eruzioni cutanee e problemi nell'intestino. Se la miscela viene selezionata in modo errato, ci saranno grumi nelle feci. In questo caso, dovresti nutrirti esclusivamente con la composizione che è completamente adatta al corpo delle briciole..

Concetto di meconio

Immediatamente dopo la nascita, iniziano a verificarsi cambiamenti nel corpo del bambino. Nella prima fase, gli accumuli che sono entrati dall'utero devono lasciare gli intestini. Il processo è lungo, perché il feto è rimasto nella pancia della donna per nove mesi. I primi movimenti intestinali sono chiamati meconio. Lo sgabello in questa categoria è molto denso e duro. Molto spesso ha una tinta verde. Il processo di scarto di meconio deve essere completato entro e non oltre il secondo giorno. Dopodiché, le feci sembreranno porridge, in cui occasionalmente saranno presenti stringhe di meconio. Tali movimenti intestinali sono transitori. La sedia diventa comune dopo che la mamma, insieme ai medici, può stabilire la procedura per l'alimentazione del bambino.

Caratteristiche della sedia

Se il bambino non ha problemi di digestione, le sue feci dovrebbero avere una consistenza pastosa. Il colore cambia dal giallo al marrone. Anche l'odore del latte acido è considerato normale. Se i genitori trovano una mescolanza di schiuma o un cambiamento di colore, è necessario trattare con attenzione il bambino e monitorare il suo benessere. Se hai altri sintomi negativi, dovresti chiedere il parere di uno specialista in questo campo. I genitori non saranno in grado di identificare in modo indipendente la presenza di un'infezione intestinale, intolleranza al lattosio o enzimi insufficienti nel tratto gastrointestinale. Tuttavia, se il bambino mangia e dorme bene, e ci sono anche dinamiche positive evidenti nell'aumento di peso, non dovresti preoccuparti invano. Molto probabilmente, il colore delle feci cambia sullo sfondo delle caratteristiche individuali del corpo del bambino. Ricorda che è impossibile scegliere da solo un ciclo di trattamento adeguato senza consultare uno specialista. L'assistenza medica è semplicemente necessaria, perché le battute con la salute dei bambini sono inaccettabili.

Inoltre, va notato che la sedia del bambino sulle miscele ha altre caratteristiche. Il suo colore può anche variare dal giallo al marrone. Se confrontiamo le caratteristiche principali delle feci dei bambini nel latte materno, puoi vedere una consistenza più spessa e pastosa. Tuttavia, le feci troppo dure sono considerate costipazione. In questo caso, il bambino ha bisogno di una terapia aggiuntiva. Altrimenti, aumenta il rischio di sviluppare gravi complicazioni nel lavoro del tratto gastrointestinale..

La frequenza di svuotamento è diversa per ogni bambino. Alcune caratteristiche individuali influenzano l'escrezione delle feci. Il processo può anche verificarsi una volta ogni sette giorni. In questo caso, è imperativo scoprire l'opinione del pediatra. Potrebbe essere necessario sottoporsi a un esame aggiuntivo, che stabilirà la causa della manifestazione di un sintomo negativo. Se le feci non si verificano più spesso che in tre giorni, viene diagnosticata la stitichezza. Per i primi mesi di vita, è normale che i pannolini vengano contaminati da cinque a sei volte al giorno se il bambino sta allattando. Per i bambini con una miscela, questa cifra può essere inferiore a quattro. Tutto dipende dalle caratteristiche individuali del funzionamento del corpo del bambino e dalla presenza di enzimi necessari per la digestione.

Cosa fare se il bambino ha grumi bianchi di feci?

La cosa più preziosa che una persona ha è la sua salute. Questa affermazione è particolarmente vera quando si tratta della salute del bambino. Non ci sono sciocchezze nel prendersi cura di un bambino di età inferiore a un anno e tutti gli indicatori che possono indicare possibili disturbi sono sottoposti ad un'analisi particolarmente approfondita. Un esame visivo delle feci di un bambino può dire molto, in particolare, sulla modalità e sulla natura della nutrizione, sui possibili disturbi e disturbi, sul livello di igiene e così via. Spesso i genitori sono molto ansiosi di trovare molti grumi bianchi nelle feci di un bambino..

Quali sono i movimenti intestinali del bambino??

Parlando delle feci dei bambini, va notato che il concetto di norma è relativo. I primi movimenti intestinali del bambino (meconio) sono viscosi e scuri, di colore quasi nero. Inoltre, le feci del bambino acquisiscono gradualmente un colore verdastro e dopo uno e mezzo o due mesi - una tinta di senape. La consistenza delle feci di bambini diversi può variare in modo significativo e dipende dall'alimentazione e dalle loro caratteristiche individuali. Per le persone artificiali, è più scuro, più denso con un odore caratteristico. Nei bambini allattati al seno, le feci sono più sottili, purea con un leggero odore aspro e tinta di senape. La composizione del latte materno cambia costantemente, il che, ovviamente, influisce sulla consistenza e sulla gamma di colori delle feci del bambino. Le feci gialle con grumi bianchi sono comuni nei neonati. La presenza di muco e piccoli grumi è una variante della norma se il bambino è allegro e allegro e non mostra segni di ansia..

Perché ci sono grumi bianchi nelle feci del bambino??

I grumi bianchi nelle feci nei bambini non sono rari. Di regola, sembrano chicchi cagliati..

Per i bambini allattati al seno, l'aspetto di chicchi bianchi indica, di regola, eccesso di cibo o alto contenuto di grassi nel latte materno. Anche un significativo aumento di peso lo indicherà. La porzione precedente di latte materno non ha ancora avuto il tempo di essere adeguatamente assorbita dal corpo delle briciole, in quanto quella nuova è già arrivata. Questo è ciò che causa la comparsa di grani bianchi..

Le feci con grumi bianchi nei bambini in IV (alimentazione artificiale) compaiono, di regola, durante il periodo di cambiamento della dieta. Questa può essere l'introduzione di una nuova miscela, alimenti complementari o un nuovo prodotto alimentare complementare. Ecco perché è importante introdurre gradualmente nuovi prodotti, aumentandone gradualmente la quantità di 10 grammi. Non appena i grumi bianchi nelle feci del bambino scompaiono, allora possiamo dire che il corpo del bambino si è adattato al nuovo prodotto. Altrimenti, dovresti scegliere la miscela che sarà più adatta al bambino. Spesso, la causa della comparsa di grumi bianchi può anche essere il banale eccesso di cibo di un bambino allattato artificialmente..

Grumi bianchi nelle feci di un bambino come segnale di allarme sorgono:

  1. Con intolleranza al lattosio. In parallelo, si osservano frequenti movimenti intestinali (più di 10 volte al giorno), le feci sono molto liquide, acquose, schiumose. Una dieta rigorosa è richiesta per una madre che allatta e per un bambino: consultazione ed esame da parte di uno specialista. Come risultato della conferma della diagnosi, le persone artificiali vengono trasferite a miscele prive di lattosio e gli enzimi lattasi vengono aggiunti a una porzione di latte estratto.
  2. Con disbiosi intestinale. Con questo disturbo, ci sono molti grumi bianchi nelle feci del bambino e sono piuttosto grandi. Parallelamente, c'è una mancanza di peso, diarrea, un odore sgradevole, muco verdastro, le feci spesso cambiano colore e consistenza. Tali sintomi sono la ragione per una consultazione urgente con il pediatra e il gastroenterologo curanti. Il bambino ha bisogno di cure e ripristino della normale microflora intestinale.
  3. Con le invasioni da elminti, il più delle volte ossiuri. I vermi nei neonati sono un evento piuttosto raro, ma tuttavia, a volte compaiono, specialmente nei bambini che vivono in condizioni sfavorevoli. Tali vermi come gli ossiuri si coagulano in grumi, e sono i loro genitori che osservano nelle feci. Inoltre, il bambino diventa lunatico, non dorme bene, c'è un aumento della temperatura e altri sintomi allarmanti. La condizione principale per il trattamento di un bambino è il rispetto degli standard sanitari e l'assunzione di farmaci antielmintici da parte di tutti i membri della famiglia, animali domestici.
  4. Infiammazione infettiva nello stomaco o nell'intestino del bambino. Con una diagnosi così deludente, si osservano coaguli bianchi e grani nelle feci, muco, schiuma, impurità del sangue. Il bambino ha un forte dolore addominale che peggiora durante i movimenti intestinali, un forte aumento della temperatura corporea, pianto, rigurgito, perdita di peso. Tali disturbi richiedono un intervento medico immediato e vengono trattati solo in ambiente ospedaliero..

Puoi saperne di più sulle feci del bambino e sulle sue violazioni dal video.

Prevenzione della comparsa di impurità di terze parti nelle feci dei bambini:

  • ottimizzazione del regime alimentare;
  • selezione competente e corretta sostituzione della formula per l'alimentazione;
  • introduzione agevole e graduale dei primi alimenti complementari e di nuovi alimenti complementari;
  • igiene completa di tutti gli adulti con accesso al bambino e pulizia della stanza;
  • visite preventive mensili da parte di un pediatra;
  • atteggiamento attento alle condizioni del bambino e ad eventuali manifestazioni insolite nel suo comportamento, deviazioni dai normali indicatori di salute, comprese le feci (frequenza, consistenza, colore, macchie e così via).

Perché compaiono grumi bianchi nelle feci di un bambino

È stato notato che molti genitori prestano più attenzione all'alimentazione del bambino che all'esame approfondito del pannolino dopo aver svuotato l'intestino del bambino. Nel frattempo, le caratteristiche delle feci di un neonato aiutano a comprendere il suo stato di salute, a identificare possibili guasti nel corpo. I pediatri sono in grado di raccontare il lavoro del tratto gastrointestinale del bambino dall'aspetto delle feci e persino diagnosticare la presenza di eventuali malattie in lui. È anche utile per la mamma avere la capacità di determinare lo stato del suo bambino dal contenuto del pannolino. Per fare ciò, puoi utilizzare le raccomandazioni dei pediatri su quali dovrebbero essere le feci normali e quali impurità indicano deviazioni dalla norma..

Il contenuto di un pannolino per bambini aiuterà a notare le deviazioni nella salute del bambino nel tempo

Norma delle feci in un neonato

Immediatamente dopo la nascita, i bambini hanno un particolare tipo di feci, che si chiama originale o meconio. La consistenza delle feci di un neonato è solitamente pastosa, di colore variabile dal giallo-verde al marrone scuro. Dopo che le briciole si sono adattate alle nuove condizioni di vita e alla nutrizione necessaria, le feci dei bambini iniziano ad acquisire un caratteristico aspetto giallastro con la consistenza di una sottile panna acida e un odore aspro..

La sedia di un bambino nutrito con una formula adattata sembra molto diversa. Ha una consistenza più spessa, ha una tonalità marrone verdastra e ha un odore aspro..

Entro 6 mesi dal passaggio a una dieta mista, le feci cambiano le loro caratteristiche, acquisendo una consistenza sotto forma di salsicce marroni strette.

Le feci di un bambino normale non devono contenere impurità, ad esempio muco o strisce di sangue, non devono essere troppo scure o viscose, è escluso un odore acuto e sgradevole.

Durante l'allattamento

I pediatri spiegano ai genitori che le feci di un bambino allattato al seno cambiano più volte dalla nascita fino agli alimenti complementari. Per qualche tempo dopo la nascita, le feci sono viscose, quasi nere a causa del meconio accumulato. Quindi, dopo l'inizio dell'allattamento nella madre e il bambino riceve una quantità sufficiente di latte materno, le feci del bambino si illuminano e assumono la consueta tonalità "infantile". Normalmente, il meconio dovrebbe essere rilasciato dal corpo del bambino entro i primi tre giorni..

Per tua informazione. Uno dei motivi dell'assenza il terzo giorno di cambiamenti nel colore delle feci di un neonato, i medici chiamano la mancanza di latte materno. È utile per una donna che allatta sapere che la natura dei movimenti intestinali del bambino nei primi giorni è un indicatore importante delle sue condizioni fisiche e della dieta della madre stessa..

Grumi bianchi nelle feci di un neonato

Ai giovani genitori, affinché non si preoccupino invano, i pediatri spiegano che l'intestino di un neonato entro la fine della prima settimana va svuotato almeno due volte al giorno. Si ritiene che in questo momento i bambini abbiano "feci di latte", poiché la consistenza delle feci è liquida o pastosa, color senape, con un debole odore di latte acido.

Una formula preparata in modo errato può causare impurità bianche nelle feci dei bambini.

Pertanto, vedendo grumi bianchi cagliati nelle feci di un bambino, gli adulti possono seriamente preoccuparsi del contenuto di un pannolino per bambini..

Tuttavia, la presenza di questo tipo di impurità non pone nulla di pericoloso, poiché questa è una caratteristica di molti neonati:

  • Gli esperti spiegano che il rapido movimento del latte o di una miscela attraverso il tratto gastrointestinale può cagliare gli avanzi di cibo, per questo motivo il cibo non ha il tempo di essere completamente assorbito. Questo processo indica l'immaturità del sistema digestivo del bambino;
  • Grumi bianchi nelle feci spesso indicano un alto contenuto di grassi nel latte materno o l'eccesso di cibo del bambino;
  • Un bambino allattato al seno, di regola, non mangia troppo se si segue la dieta. Il cibo in eccesso si accumula molto spesso nei bambini artificiali che vengono nutriti con una formula adattata. In questo caso, grumi biancastri nelle feci possono segnalare che la madre non sta preparando correttamente il cibo a base di latte per il bambino, ad esempio, calcola in modo errato la quantità della formula. Inoltre, la causa della comparsa di macchie bianche potrebbe essere una miscela non adatta al bambino e i suoi componenti per qualche motivo non vengono assorbiti dal corpo;
  • Macchie bianche nelle feci di un bambino allattato al seno possono anche apparire con l'allattamento al seno eccessivo. Spesso questa situazione si verifica quando il bambino è capriccioso, non riesce a dormire, soffre di coliche. La mamma, cercando di calmare il bambino, inizia ad applicarlo sul petto senza misura.

Per tua informazione! Se un neonato ha le feci gialle con grumi bianchi, ma si sente bene, ingrassa bene (secondo gli standard dell'OMS, almeno 125 g a settimana), non devi preoccuparti della comparsa di tali impurità.

Malattie associate alla comparsa di noduli

Sebbene nella maggior parte dei casi le macchie bianche nelle feci di un bambino non dovrebbero causare preoccupazione per i genitori, ci sono situazioni in cui tali impurità segnalano i disturbi e i malfunzionamenti del bambino nel tratto gastrointestinale:

  • I pediatri avvertono che molto spesso un momento simile si verifica quando il corpo del bambino non può assimilare il contenuto di grassi del latte materno o la sua quantità abbondante. Di conseguenza, i latticini iniziano a indugiare nel tratto gastrointestinale e subiscono la decomposizione, causando varie gravi malattie, ad esempio la dermatite allergica.

Grumi bianchi nelle feci di un neonato indicano un'immaturità dell'apparato digerente, che può causare alcuni problemi.

  • I grani bianchi nelle feci di un bambino possono indicare tali disturbi nel sistema digestivo come l'intolleranza al lattosio. Nella maggior parte dei casi, la carenza di lattasi scompare con l'età, di circa un anno, poiché l'attività del tratto gastrointestinale aumenta così tanto che il corpo stesso del bambino affronta tali problemi.
  • Le feci molli con macchie sono spesso osservate con la disbiosi, che appare quando la microflora intestinale del bambino è disturbata. Ciò è dovuto all'immaturità dei sistemi protettivi del tubo digerente, che porta a uno squilibrio nel corpo del neonato..
  • Manifestazioni insolite nelle feci del bambino possono essere associate a un'infezione intestinale, che causa la comparsa di grumi bianchi durante i movimenti intestinali.

Importante! La madre dovrebbe essere allarmata dalla comparsa di grumi bianchi nelle feci del bambino, quando nota contemporaneamente la mancanza di peso e altezza. In questo caso, le impurità nelle feci possono indicare una mancanza di enzimi che promuovono una corretta digestione e digestione dei nutrienti. È necessario consultare un pediatra per un consiglio, che farà una diagnosi appropriata e consiglierà i farmaci per eliminare il disturbo.

Diagnostica della sedia per bambini

Quando un bambino ha problemi con una sedia, non può dire cosa lo preoccupa, quindi i genitori devono determinare in modo indipendente i problemi che sono sorti.

Gli esperti avvertono che ci sono due cause più pronunciate di sofferenza intestinale infantile: coliche e costipazione, che sono interdipendenti, quindi è importante che le feci del bambino siano regolari, con la consistenza e il colore corretti..

Il numero specifico di movimenti intestinali normali dipende dall'età e dalle caratteristiche individuali del bambino. Molti medici pediatrici chiamano una tale norma: nei neonati, i movimenti intestinali nel primo mese possono avvenire da cinque a sei volte al giorno, ma forse due, che è anche considerato normale.

In generale, i seguenti punti sono importanti per diagnosticare i movimenti intestinali dei bambini:

  • Un neonato allattato al seno dovrebbe avere una sedia almeno due volte al giorno;
  • Per i bambini artificiali, una sedia una volta al giorno è considerata perfettamente accettabile;
  • La cosa principale nelle caratteristiche delle feci di un bambino non è la quantità, ma la qualità dei movimenti intestinali. Se le feci sono morbide, pastose, il bambino è considerato sano. Se in un bambino fino a sei mesi, le feci vengono fatte sotto forma di una noce, allora questo indica stitichezza;

I normali movimenti intestinali non dovrebbero causare pianto o ansia nel neonato

  • Normalmente, i movimenti intestinali dovrebbero essere calmi, senza stress. Se il bambino piange durante i movimenti intestinali, si sforza, inarca la schiena o tira le gambe verso lo stomaco, allora c'è un problema. In questo caso, non importa se si adatta alla norma in base al numero di feci che dovrebbe avere al giorno o meno..

Il medico dei bambini Komarovsky esprime la sua opinione sul raro svuotamento dell'intestino nei neonati. Crede che il cibo di qualità sotto forma di latte materno che un bambino prende sia quasi completamente assorbito. Se il bambino si nutre di latte materno o di una formula adattata e l'introduzione di alimenti complementari è corretta, l'assenza di movimento intestinale anche fino a sei giorni è considerata normale. La cosa principale è che il bambino non si sente a disagio ed è di buon umore..

Diagnostica sulla scala di Bristol

I pediatri usano la Bristol Stool Scale nei bambini per identificare i problemi con i movimenti intestinali. È importante nella caratterizzazione delle feci, rappresentandone le sette immagini più comuni. Secondo la scala, le feci si muovono attraverso l'intestino ad una certa velocità: normalmente trattiene l'acqua e la consistenza ottimale, con un lungo movimento l'acqua ha il tempo di essere assorbita e la densità delle feci aumenta.

Le descrizioni della dimissione del bambino aiuteranno i genitori a comprendere il contenuto del pannolino del loro bambino:

  1. Feci sotto forma di grumi duri separati, simili alle noci, con difficoltà a muoversi;
  2. A forma di salsiccia, ma con grossi grumi;
  3. Cagliata simile alla salsiccia, ma con una superficie rigata;
  4. A forma di salsiccia, ma con una superficie liscia e morbida;
  5. Palline morbide con bordi lisci che escono facilmente;
  6. Grumi sciolti con bordi irregolari o anche una consistenza pastosa con scaglie;
  7. Liquido, acquoso, privo di particolato.

La terza e la quarta caratteristica delle feci sono la norma, la prima e la seconda forma indicano la stitichezza. Le feci sotto forma di un quinto tipo confermano una tendenza alla diarrea, i tipi sei e sette mostrano la presenza di diarrea.

È facile capire il contenuto di un pannolino per bambini

Per tua informazione! Se combini le caratteristiche ottenute sulla scala di Bristol con informazioni aggiuntive, ad esempio la presenza di muco, strisce e altre impurità, puoi comprendere il quadro completo dello stato del tratto gastrointestinale del bambino. Naturalmente, sono escluse l'indipendenza dei genitori nel determinare le malattie del loro bambino e il loro trattamento. È necessario consultare un medico su possibili deviazioni nella salute del bambino.

Quando suonare l'allarme

Per capire se si stanno verificando cambiamenti nel corpo del bambino, i pediatri ricordano alle madri che lo scarico uniforme di una tinta giallastra con odore di latte acido è considerato normale escremento in un bambino che è in alta tensione. Con l'alimentazione artificiale, le feci sono di colore marrone chiaro, di consistenza più spessa.

I noduli duri bianchi che compaiono nelle feci del bambino dovrebbero causare ansia nella madre quando non capisce perché si sono verificati determinati cambiamenti. La cosa principale in situazioni allarmanti è scoprire il motivo della comparsa di qualsiasi tipo di impurità..

È necessario consultare un pediatra in modo tempestivo se non ci sono solo scaglie bianche nelle feci, ma anche altri additivi, poiché indicano un'interruzione dell'apparato digerente:

  • Se, oltre alle impurità bianche, nelle feci compaiono muco, strisce di sangue e schiuma, le feci cambiano colore, si verifica diarrea, ciò indica un'infezione batterica del tratto digerente;
  • L'aspetto di uno sgabello con grumi bianchi in un bambino, simile a un uovo sodo, anche con l'aggiunta di muco verde, è un segno di disbiosi intestinale;
  • A volte la madre prende la presenza di impurità bianche nelle feci del bambino per grumi e non si preoccupa del loro aspetto. I pediatri avvertono che le macchie bianche possono indicare la presenza di parassiti nel tratto digestivo del bambino. In questo caso, è necessario monitorare da vicino i cambiamenti nelle sue condizioni e comportamento, non solo durante i movimenti intestinali, ma anche nella vita di tutti i giorni, ad esempio, se c'è ansia, pianto, febbre, disturbi del sonno, capricci, un brusco cambiamento di peso.

Solo un pediatra può diagnosticare quando compaiono grumi bianchi nelle feci di un bambino.

L'atteggiamento serio di una madre nei confronti del contenuto di un pannolino per bambini non è un'ossessione per la salute del bambino, come spesso pensano gli altri. Questa è una valutazione significativa delle condizioni fisiche del bambino, una stretta aderenza alle prescrizioni mediche che aiuteranno a evitare varie malattie infettive e ad allevare un bambino sano..

Sedia per bambini

sedia per bambini
In pratica, incontro spesso preoccupazioni irragionevoli delle madri sui problemi con le feci nei bambini. I problemi che presumibilmente sorgono più spesso sono due: costipazione o diarrea. Ma il più delle volte, le madri cercano un problema dove non esiste, senza saperlo. Che tipo di sedia dovrebbero essere davvero i loro figli? Scopriamolo.
Quindi iniziamo con quei bambini felici che allattano al seno. La composizione del latte materno è ideale per il tuo bambino e, di conseguenza, il latte può essere assorbito quasi completamente. Il latte materno ha una composizione unica, è, per definizione, l'unica fonte di tutta la vitalità di un bambino nei primi mesi di vita e, in linea di principio, non può danneggiare il bambino. I bambini completamente allattati al seno raramente hanno veri problemi alle feci! Un bambino allattato al seno può avere feci da 10 a 12 volte al giorno, ma a poco a poco, circa un cucchiaino, fino a un grande volume una volta alla settimana. Allo stesso tempo, è considerato abbastanza normale se le feci, come l'acqua, sono sottili quando vengono picchiettate o mollicce. Anche le feci con muco, grumi, pezzi, a volte con "verde", sono una variante della norma. Fai solo attenzione a come si comporta il bambino, se sembra abbastanza sano esteriormente, se sta ingrassando bene. Se questo è il caso, il tuo bambino non ha problemi con le feci!
Qui sono molto sorpresa da molte mamme che, in assenza di una sedia per breve tempo, cercano una mitica stitichezza nel loro bambino e iniziano a trattarla con metodi così brutali che voglio dire "prima di applicare qualsiasi cosa a tuo figlio (sapone nel culo, raccolta con tamponi di cotone, o e peggio, termometri di vetro), prova tu stesso questi metodi. " Spiego popolarmente. Quando viene introdotto il sapone, ed è noto per essere alcalino, viene provocata l'irritazione (nella migliore delle ipotesi) o un'ustione chimica della mucosa, questo è abbastanza doloroso per il bambino, non sarà in grado di dirtelo. Come risultato dell'irritazione, otterrai le stesse feci e con esse l'infiammazione del retto. Per quanto riguarda i bastoncini e il termometro - secondo me, e quindi è chiaro, con le tue azioni puoi causare lesioni meccaniche all'intestino. Plus a tutto quanto sopra. Tali stimolanti sopprimono il riflesso naturale di defecare e, di conseguenza, la situazione di tanto in tanto si aggrava. Per indurre un riflesso a defecare nel bambino, è necessario creare una certa pressione nel retto e, quando ci sono poche feci, non ci sono feci, rispettivamente, quindi potrebbero essere necessarie diverse ore o addirittura giorni affinché si accumuli un volume sufficiente e il bambino lo fa affari miei, per la gioia di mamma e papà.
Ma se aggiungi acqua al bambino, "Espumizan", "Smecta", ecc., È inevitabile una violazione della natura delle feci, poiché interferiamo con il processo fisiologico di colonizzazione dell'intestino con la microflora e interferiamo con la formazione del normale funzionamento degli enzimi.
Questo è in generale. E ora mi soffermerò su tutte le "grandi gioie del pannolino"..
Dopo la nascita del bambino, durante i primi due o tre giorni, le sue feci sono rappresentate dal meconio. Questa è una massa di oliva scura accumulata nell'intestino del bambino durante nove mesi di sviluppo intrauterino. Qui e le cellule desquamate della mucosa intestinale e il liquido amniotico ingerito, così il bambino ha addestrato il suo intestino a lavorare fuori dalla mamma. Il meconio ha una consistenza catramosa ed è praticamente inodore. Normalmente, inizia a risaltare dall'intestino verso l'esterno dopo la nascita del bambino. Entro i primi due o tre giorni, dovrebbe risaltare completamente. Inoltre, la natura della sedia cambia. Diventa più frequente, di consistenza eterogenea (grumi, muco, parte liquida) e di colore (zone verde scuro si alternano a giallo verdastro e perfino biancastro), più acquoso. La frequenza delle feci può essere fino a sei o più volte al giorno. Tale feci è chiamato transitorio e lo stato è chiamato catarro intestinale transitorio. È associato al processo di colonizzazione dell'intestino da parte della microflora. Durante il normale corso della gravidanza il bambino nasce con un intestino sterile, mentre la vita extrauterina si svolge nel mondo dei microrganismi, dove la flora propria di una persona è di grande importanza. Già al momento della nascita, la pelle e le mucose del bambino sono abitate dalla flora del canale del parto della madre. In futuro, la microflora si forma a causa di microrganismi nell'aria, nel latte materno, nelle mani del personale medico e negli articoli per la cura. I microrganismi, penetrando nella mucosa intestinale, provocano in essa un processo infiammatorio di risposta, che si manifesta sotto forma di catarro intestinale transitorio. Questo processo infiammatorio è una normale manifestazione dell'adattamento del bambino a condizioni esterne alla vita uterina e di solito scompare da solo. Dopo 2-7-10 giorni, le feci diventano di consistenza uniforme (pastose) e di colore (giallo), cessano di contenere muco e si presentano un po 'meno frequentemente. Una così rapida estinzione dell'infiammazione nell'intestino è facilitata dall'allattamento al seno, dalla permanenza congiunta della madre e del bambino, dal rifiuto di biberon e capezzoli in ospedale. È molto importante che il primo e unico alimento per un neonato sia il latte materno. Le prime gocce di colostro ricevute da un bambino subito dopo la nascita e durante i primi giorni di vita sono inestimabili per la formazione della normale microflora intestinale.
Dopo che la madre ha stabilito l'allattamento attivo, il bambino ha uno sgabello "maturo", che persisterà fino all'introduzione di alimenti o integratori complementari. È una pappa gialla omogenea con la consistenza di una sottile panna acida con l'odore del latte acido. Una tale feci indica una buona digestione del latte materno. Per quanto riguarda la normale frequenza delle feci, la maggior parte dei neonati svuota l'intestino quasi dopo ogni poppata, ovvero il numero di movimenti intestinali al giorno può raggiungere 5-8, e talvolta anche 10.
Tuttavia, esiste una rara variante della norma, quando il latte materno è così completamente digerito che praticamente non rimane nulla nell'intestino e lo svuotamento intestinale può verificarsi una volta ogni pochi giorni, a volte anche una volta alla settimana. Ma una tale condizione può essere considerata la norma solo sullo sfondo dell'allattamento al seno completo e soggetta al benessere del bambino (comportamento normale, nessun dolore addominale e sforzo significativo durante i movimenti intestinali). Di norma, questa caratteristica si sviluppa in alcuni bambini non prima di 3 mesi di vita. Le feci sono dominate da bifidobatteri, bastoncini di acido lattico, in una quantità minore - E. coli.
La quantità di feci nel primo mese di vita è di 15 g, quindi aumenta gradualmente fino a 40-50 g per 1-3 movimenti intestinali al giorno. Il numero di movimenti intestinali durante la prima metà della vita può raggiungere 5 volte al giorno e dopo 6 mesi, di solito 2-3 volte al giorno.
Con l'alimentazione artificiale, le feci possono essere le stesse naturali o avere una consistenza più spessa e un colore più scuro e brunastro. La defecazione deve necessariamente avvenire almeno 1 volta al giorno, tutto il resto è considerato stitichezza. Il numero di movimenti intestinali durante la prima metà dell'anno è di solito 3-4 volte al giorno e nella seconda metà dell'anno - 1-2 volte al giorno. La quantità di feci è di 30-40 g al giorno. Con l'alimentazione artificiale e mista, a causa della predominanza dei processi di decadimento, c'è molto E. coli nelle feci, la flora fermentativa (bifidoflora, bastoncini di acido lattico) è presente in quantità minori. Una piccola quantità di muco non dovrebbe essere attribuita importanza, così come piccole briciole biancastre, mostrando solo che il latte contiene grasso in eccesso che il bambino non ha il tempo di digerire.
Lo sgabello dei bambini più grandi è sempre decorato (a forma di salsiccia), di colore marrone scuro e non contiene impurità patologiche (muco, sangue). Frequenza delle feci 1-2 volte al giorno.
Quanto sopra è un ideale, ma, sfortunatamente, ci sono alcune deviazioni da questo stato "corretto". Quale di loro dovrebbe causare preoccupazione per la madre e quale no?

A volte nelle feci del bambino c'è una mescolanza di grumi bianchi, che ricorda la ricotta o il latte acido. Se allo stesso tempo il bambino sta ingrassando normalmente, questa condizione significa un eccesso di cibo. Questo di solito accade se al bambino viene spesso offerto un seno per calmarlo, indipendentemente dal motivo che ha causato l'ansia e da quando il bambino ha mangiato l'ultima volta. Non c'è niente di sbagliato in questo, solo una certa quantità di proteine ​​e grassi nel latte in questo caso è indigeribile e forma un "sedimento" simile nelle feci. Se questa caratteristica delle feci è accompagnata da uno scarso aumento di peso, è molto probabilmente dovuto a una quantità insufficiente o alla ridotta attività degli enzimi secreti dalle ghiandole digestive. Se la perdita di peso è significativa e non tende a diminuire, viene eseguita la terapia enzimatica.

In alcuni casi, le feci sono più sottili del solito, hanno una consistenza acquosa, schiumose e hanno un odore più aspro. Se il tuo bambino ha un movimento intestinale su una fascia di cotone, potresti essere in grado di individuare una zona di irrigazione intorno alla macchia fecale. Spesso, con questa condizione, le feci possono essere escrete in piccole porzioni anche quando i gas vengono passati. Il colore delle feci è solitamente giallo o senape. Sintomi simili possono verificarsi con una digestione insufficiente dei carboidrati. I carboidrati non digeriti, che rimangono nell'intestino in uno stato invariato, "attirano" una grande quantità di acqua nel suo lume, quindi le feci diventano più liquide. Allo stesso tempo, la mancanza dell'enzima lattasi non può digerire tutta la quantità di zucchero del latte - lattosio - che è stata ricevuta, quindi questo zucchero inizia a fermentare dai batteri intestinali con la formazione di gas, di conseguenza, le feci iniziano a schiumare e vengono rilasciati più gas del solito. Una reazione più acida delle feci con un'igiene insufficiente del bambino può causare lo sviluppo di dermatite da pannolino.
Molti pediatri tendono a diagnosticare in modo sconsiderato e rapido il "deficit di lattasi", che in effetti non è così comune. E cosa succede molto spesso? Cosa devono affrontare costantemente i medici moderni? Con intolleranza al lattosio derivante da un allattamento al seno organizzato in modo improprio. Questo di solito si sviluppa quando l'allattamento al seno non è adeguatamente organizzato. Quando un bambino riceve molto latte anteriore, ricco di lattosio (zucchero del latte), e non riceve latte posteriore, che è più grasso e ricco proprio di questo enzima, la lattasi. Se la madre nutre il bambino secondo un programma e non su richiesta, circa 6-7 volte al giorno, "risparmia" il latte per l'alimentazione, decantare dopo la poppata, trasferisce il bambino all'uno o all'altro seno durante l'allattamento - la probabilità di sviluppare lattosio è molto alta intolleranza. Tra una poppata e l'altra, il seno raccoglie anche principalmente il latte "anteriore", il latte "posteriore", denso, più grasso, si forma principalmente durante la suzione del bambino. Se la madre trasferisce il bambino 5-10 minuti dopo l'inizio della poppata all'altro seno, ne succhierà il latte anteriore. La mamma esprimerà il latte posteriore. Il bambino non aumenterà di peso molto bene, a volte solo un po '. Potrebbe avere feci molli, verdi e schiumose. La mamma penserà di avere del latte cattivo, anche se ce n'è molto.
La stessa situazione può verificarsi se la madre limita il bambino a succhiare, ad esempio, rigorosamente per 15-20 minuti. Il bambino spesso non ha tempo per arrivare al latte posteriore. E, inoltre, non stimola sufficientemente il seno per produrre latte, se succhia per 15-20 minuti 6-7 volte al giorno.

Molto meno spesso di quanto descritto sopra, c'è una vera indigestione di lattosio - zucchero del latte. Ciò è dovuto alla discrepanza tra la quantità di lattosio fornita con il latte e l'enzima lattasi necessario per la sua digestione, ed è chiamato deficit di lattasi. Ciò non significa sempre una produzione insufficiente dell'enzima corrispondente nel tratto gastrointestinale del bambino. Forse la madre ha una quantità geneticamente elevata di lattosio, o è aumentata a causa di un sovraccarico della sua dieta con latticini, in particolare latte fresco. In alcuni casi, una grave carenza di lattasi va di pari passo con la disbiosi intestinale: una reazione più acida del contenuto intestinale può ostacolare la crescita della normale flora intestinale e un numero insufficiente di microrganismi amici, a sua volta, rende difficile digerire i carboidrati.
Per confermare la diagnosi, è necessario analizzare le feci per i carboidrati. Per risolvere il problema della tattica corretta in questo caso, è necessario tenere conto, ancora una volta, dello stato di salute delle briciole. Non preoccuparti se, nonostante l'aspetto "sbagliato" delle feci, il tuo ometto non soffre di coliche e sta ingrassando normalmente. L'intervento è necessario se il deficit di lattasi è la causa di coliche gravi o sottopeso significative. Prima di tutto, la dieta della madre dovrebbe essere regolata: il primo passo dovrebbe essere l'esclusione del latte fresco dalla dieta, con un'efficienza insufficiente di questa, una diminuzione significativa della quantità di prodotti a base di latte fermentato (ad eccezione del formaggio, che praticamente non ha zucchero del latte). Se queste misure non sono sufficienti, il trattamento viene effettuato utilizzando l'enzima lattasi, che viene aggiunto al latte materno durante l'alimentazione. Allo stesso tempo, allo stato attuale, non ha senso trasferire il bambino in una miscela priva di lattosio, e questo è già stato scientificamente provato..
A volte capita che le feci nel pannolino siano verdi, il che provoca il panico tra i giovani genitori. Ciò accade nei neonati e nei lattanti perché la bilirubina immodificata viene rilasciata con le feci, che si ossida nell'aria, e quindi le feci hanno un caratteristico colore verdastro..
Succede che le feci "mature" non si stabiliscano da molto tempo, hanno un carattere di transizione per molto tempo: con il verde, a volte con una mescolanza di muco. Ci possono essere diverse ragioni:
- malnutrizione dovuta a mancanza di latte nella madre, suzione insufficientemente attiva, seni stretti, capezzoli invertiti e piatti o per altri motivi (le cosiddette "feci affamate");
- la prevalenza di frutta e verdura nella dieta della madre rispetto ad altri prodotti;
- infiammazione della mucosa intestinale.
Quest'ultima condizione si osserva spesso dopo l'ipossia subita durante il parto o durante la gravidanza, poiché la mucosa intestinale soffre di mancanza di ossigeno ed è difficile da recuperare in seguito. Inoltre, l'infiammazione può essere causata dall'influenza di sostanze sintetiche: aromi, conservanti, coloranti presenti nella dieta della madre..
Cosa fare nei casi in cui il bambino non può stabilire feci normali per molto tempo? Prima di tutto, ci si dovrebbe concentrare sul benessere del bambino stesso. Anche i bambini sani che sono allattati esclusivamente al seno possono avere feci di transizione prolungate. Il fatto è che il corpo umano è un sistema complesso in cui tutto avviene secondo le proprie regole e con una velocità individuale. La colonizzazione dell'intestino con microbi amici del corpo umano non è un compito rapido e difficile. Pertanto, è considerato abbastanza accettabile se, durante il primo mese di vita, un bambino che allatta avrà uno sgabello di transizione, soggetto a una buona salute e ad un aumento sufficiente di altezza e peso. Cosa significa? Secondo le raccomandazioni dell'OMS, l'aumento di peso minimo consentito è di 500 g al mese o, rispettivamente, di 250 g in 2 settimane. La stima dell'aumento di peso in un periodo di tempo più breve è considerata errata. E anche se una tendenza simile (i verdi nelle feci) persiste in seguito, questa condizione non richiede sempre un trattamento attivo. Se il bambino è sano e allegro, non soffre di dolori addominali, normalmente sta aumentando di altezza e peso, sarebbe più corretto lasciare tutto così com'è. Non è necessario trattare il contenuto del pannolino, devi solo trattare il bambino se qualcosa lo disturba. Non hanno ancora trovato un mezzo migliore del latte materno per creare le condizioni per la corretta colonizzazione della mucosa intestinale con microrganismi benefici.
Affrontare una soluzione medicinale a questo problema (di nuovo, non da solo, ma su consiglio di un medico) dovrebbe essere fatto solo se la salute del bambino ne soffre; ad esempio, ha gravi crampi intestinali, reazioni allergiche cutanee come eruzioni cutanee, prurito o non sta ingrassando a sufficienza e cresce.
La sequenza di azioni in tale situazione dovrebbe essere la seguente: se necessario, determinare prima l'aumento di peso nelle ultime due settimane, quindi verificare attentamente e stabilire la dieta materna. Escluso: eccesso di frutta e verdura; prodotti contenenti additivi artificiali (yogurt con ripieni di frutta, salsicce e salsicce, qualsiasi cibo in scatola, succhi industriali, dolciumi, nonché preparati vitaminici sintetici, compresi complessi speciali per l'allattamento). Solo dopo vengono effettuati gli esami: esame scatologico (esame microscopico e chimico delle feci) e analisi delle feci per la flora. La prima analisi mostrerà come stanno andando i processi di digestione e consentirà anche di escludere o confermare la presenza di un processo infiammatorio nell'intestino (un aumento del numero di leucociti, una reazione acutamente acida delle feci e la rilevazione di sangue latente in esso potrebbe indicarlo). Nell'analisi delle feci per la flora, ci si dovrebbe concentrare principalmente sulla presenza di microbi patogeni, che normalmente non dovrebbero essere presenti nell'intestino, oppure il loro numero non dovrebbe superare determinati limiti.
Non mi soffermerò sul tema della stitichezza nei bambini. Tutto è descritto in dettaglio in un articolo separato sulla stitichezza..
Finalmente il tuo bambino è cresciuto ed è ora di introdurre cibi complementari. Devi sapere che la comparsa di vegetazione nelle feci può verificarsi quando vengono introdotti nuovi piatti nella dieta del bambino. Come trattarlo?
Prima di tutto, va ricordato che una delle cause comuni dei disturbi della biocenosi intestinale è la nomina ingiustificatamente precoce di alimenti complementari o integratori vitaminici. Con l'allattamento al seno puro, è ingiustificatamente presto offrire qualsiasi altro alimento, eccetto il latte materno, prima dei 6 mesi di età. Con l'alimentazione artificiale, questi termini possono essere spostati a un appuntamento precedente, ma non più di 1-1,5 mesi. Inoltre, i nutrizionisti sono sempre più contrari alla nomina di succhi di frutta come primo corso aggiuntivo (in contrasto con le opinioni precedenti, secondo cui la nomina di succhi era considerata corretta quasi dal secondo mese di vita!). I succhi sono ricchi di acidi della frutta, che possono avere un effetto eccessivamente aggressivo sulla mucosa intestinale, provocandone anche l'infiammazione. Se, dopo aver prescritto un nuovo piatto, soprattutto vegetale che ha un colore verde, osservi l'aspetto di uno sgabello verde senza altri sintomi (gonfiore e dolore addominale, eruzioni cutanee, cambiamenti nel comportamento), non preoccuparti. Se l'aspetto della vegetazione nelle feci è accompagnato dai sintomi indicati, è necessario interrompere l'ulteriore utilizzo del piatto. Una tale reazione a un nuovo piatto può significare lo sviluppo di una reazione allergica o difficoltà a digerirlo e assimilarlo..
Succede che quando i cereali contenenti glutine vengono introdotti nella dieta (tutto tranne riso, grano saraceno e mais), si osserva un cambiamento nelle feci. Le feci diventano molto chiare, grigiastre-giallastre, schiumose e la mollica, contrariamente alle aspettative, inizia a non ingrassare, ma, al contrario, a dimagrire. Questo può indicare un'intolleranza al glutine - celiachia. In questo caso, dovresti assolutamente contattare un pediatra e condurre un esame aggiuntivo..
A volte il bambino può avere le cosiddette feci grasse. Per feci grasse si intendono le feci che lasciano macchie di grasso sul pannolino, "schiumando" quando vengono lavate. Questa è una violazione dell'assorbimento dei grassi, che può verificarsi sia con la diarrea che con la stitichezza. I grassi (lipidi) vengono digeriti dall'enzima lipasi, prodotto negli adulti principalmente dal pancreas. A volte c'è un deficit congenito di lipasi, ma nei neonati spesso ci troviamo di fronte al fatto che la funzione del pancreas semplicemente non è abbastanza matura e la sintesi della lipasi è ridotta. Ciò è particolarmente vero per i neonati prematuri, i bambini con ritardo della crescita intrauterina. Per loro la natura ha creato una affidabile "corda di sicurezza": il latte materno contiene lipasi, che facilita la digestione dei grassi. Ma se un bambino riceve una nutrizione artificiale, allora l'immaturità della lipasi pancreatica può manifestarsi clinicamente. Oltre all'enzima, per la digestione dei grassi è necessaria una certa composizione della bile. Pertanto, si possono osservare violazioni del metabolismo dei grassi nei bambini con malattie del fegato e delle vie biliari. Per questi bambini, l'aspetto non solo di feci grasse, ma anche più leggere del solito è caratteristico. Se tuo figlio ha feci grasse, accompagnate da stitichezza o diarrea, prima di tutto è esclusa la violazione della digestione dei grassi. Per fare ciò, viene eseguito uno studio scatologico (cioè uno studio delle feci - viene eseguito in qualsiasi clinica), vengono controllate le condizioni del fegato e del pancreas (esami ecografici, biochimici e immunologici). Nei casi difficili, questo di solito viene fatto in un ospedale, poiché il viaggio per gli esami è un grave onere per un bambino indebolito ed è meglio monitorare l'efficacia del trattamento in un ospedale. Per i bambini vengono selezionati una dieta e preparati enzimatici contenenti enzimi pancreatici e acidi biliari (un farmaco specifico è raccomandato da un medico, poiché la loro composizione ed efficacia sono diverse e non esiste un farmaco universale adatto in tutti i casi).

Quando preoccuparsi e agire con urgenza?
Cari genitori, ricordate una regola infruttuosa che se vostro figlio ha feci acquose o viscide, vomito e febbre alta e non aumenta di peso, questi sono segni di infezione. Non indugiare a chiamare il medico. Tuo figlio ha bisogno di un aiuto professionale. L'automedicazione in tali condizioni è pericolosa, la disidratazione, le convulsioni possono svilupparsi molto rapidamente e questo finirà molto male.
Diarrea causata da un'infezione intestinale. Le infezioni intestinali sono comuni nei neonati. Anche i genitori più puliti e ordinati non possono sempre evitare di sviluppare un'infezione intestinale nel loro bambino. Il fatto è che le funzioni protettive dell'intestino (acidità del succo gastrico, fattori immunitari locali) nei neonati non si sono ancora completamente formate e alcuni degli agenti patogeni che non sono pericolosi per gli adulti possono causare gravi disturbi in un neonato. È molto difficile spiegare a un piccolo ricercatore che non puoi mettere le mani in bocca e tutto ciò che incontra lungo la strada. L'infezione di solito inizia all'improvviso - con dolore addominale (il bambino piange, torce i piedi) e diarrea (a volte con inclusioni di muco, vegetazione, sangue e altre impurità). Le infezioni intestinali possono essere accompagnate da un aumento della temperatura, ma ciò non sempre accade. Se compare uno dei sintomi descritti, assicurati di chiamare un medico e, prima che arrivi, cerca di alleviare le condizioni del bambino con le seguenti misure. Un bambino perde molta acqua e sale con feci molli e può disidratarsi. Per evitare che ciò accada, al bambino deve essere somministrata una delle soluzioni saline disponibili in ogni farmacia, ad esempio oralit, rehydron. L'enterodesi del farmaco, oltre ai sali, contiene anche carbone attivo, che adsorbe le tossine dall'intestino. Cerca di tenere sempre uno di questi farmaci nell'armadietto dei medicinali di casa. Di solito, il bambino non beve molto volentieri durante questo periodo, ma è comunque necessario sostituire completamente il volume di liquido che perde con feci e vomito (è opportuno misurare questo volume). Se non beve da una bottiglia, il liquido può essere somministrato da un cucchiaio o anche da una pipetta - piccole porzioni di liquido non provocano il vomito tanto quanto quelle grandi. La regola qui è che per ogni feci sciolte vengono forniti 50 ml e per ogni vomito fino a 100 ml di liquido. È meglio bere in modo frazionato, 3-5 ml (un cucchiaino ogni 5 minuti), poiché un grande volume di liquido bevuto contemporaneamente può provocare il vomito stesso.
Perché non puoi bere solo acqua? Perché molti sali si perdono con il contenuto intestinale e la loro carenza sarà aggravata se si dà un liquido senza sali. Oltre alle soluzioni per reintegrare i liquidi, al bambino possono essere somministrati adsorbenti (smecta, polyphepan, enterosgel) - farmaci che assorbono, come una spugna, le tossine contenute nell'intestino. Ma tieni presente che assorbendo le tossine, questi farmaci non uccidono i batteri patogeni. In grandi quantità, possono portare a stitichezza..
Dovrei nutrire il mio bambino nel bel mezzo di un'infezione intestinale? Sì, feed. Ma la quantità di cibo al giorno dovrebbe essere ridotta di 1 / 3-2 / 3 rispetto al normale (a seconda di quale quantità massima di cibo non porta al vomito). Se il bambino è allattato al seno, continua a nutrirlo con latte materno, ma è meglio che le persone artificiali in tali situazioni diano miscele di latte fermentato. Nutri spesso, ma in piccole porzioni. È possibile aggiungere 1/4 compressa del preparato enzimatico mezim-forte a ciascuna poppata. Ecco, forse, tutte le misure che possono essere prese prima dell'arrivo del medico. Non somministrare antibiotici a un neonato senza prescrizione medica: alcuni degli antibiotici spesso utilizzati per le infezioni intestinali negli adulti sono controindicati nei neonati (ad esempio il cloramfenicolo). È necessario prestare molta attenzione quando si usano farmaci come l'imodio e altri agenti sintomatici durante l'infanzia - assicurarsi di consultare il proprio medico!
Quale dovrebbe essere l'obiettivo principale della prevenzione delle infezioni? Prima di tutto - sui piatti che vengono usati per il cibo. Deve essere asciutto. Alcune madri fanno bollire le bottiglie a lungo, ma poi lasciano un po 'di umidità in esse. L'umidità favorisce la crescita batterica. In secondo luogo, non dovresti versare spesso il cibo da un piatto all'altro: meno spesso lo fai, meglio è. Ecco perché un biberon viene immediatamente attaccato ai moderni tiralatte. Infine, evita di leccare ciucci, cucchiai o altri piatti per bambini. I germi nella tua bocca non sono sempre sicuri per il tuo bambino (ad esempio, i batteri Helicobacter, che causano l'ulcera peptica). I batteri patogeni si trasmettono principalmente da persona a persona, quindi è meglio sciacquare semplicemente un ciuccio caduto sul pavimento con acqua (nel peggiore dei casi, nemmeno lavarlo affatto) piuttosto che leccarlo.
Quindi, riassumerò tutto quanto sopra..
Se tuo figlio ha problemi con le feci, prima di tutto consulta il tuo medico. Le tue paure non sono sempre reali e un trattamento irragionevole a volte si ritorce contro.

E 'Importante Conoscere La Pianificazione

Genferon durante la gravidanza

Neonato

La decisione più corretta che una donna prende riguardo alla sua salute e alla salute del suo bambino non ancora nato è quella di sottoporsi agli esami necessari nella fase di pianificazione della gravidanza e, se necessario, a un corso di terapia.

Periodi irregolari in una madre che allatta: normale o no?

Analisi

Il ripristino del ciclo mestruale dopo il parto avviene gradualmente. Pertanto, i periodi irregolari durante l'allattamento al seno sono una variante della norma.

Taglio cesareo: complicazioni e conseguenze

Parto

Articoli di esperti mediciIl taglio cesareo è considerato un'operazione completamente sicura. Tuttavia, c'è il rischio di sviluppare alcune complicazioni. Con questo tipo di intervento chirurgico, il processo di recupero richiede più tempo rispetto al parto vaginale..

Sicurezza occulta - VI. Gravidanza

Analisi

La cautela, come si suol dire, non è mai superflua. Soprattutto quando si tratta di un periodo così importante nella vita di ogni donna come la gravidanza. Immediatamente dopo l'inizio della gravidanza, si raccomanda di rafforzare la sicurezza occulta di una donna con tutti i mezzi disponibili.