Principale / Infertilità

Una corretta tecnica di respirazione e spinta aiuterà ad alleviare il parto e ad avere un bambino più velocemente: come respirare correttamente per partorire più velocemente

Spingere è un momento chiave nel processo di nascita, per il quale vale la pena prepararsi mentalmente e in modo informativo. Seguendo le istruzioni dei medici, le regole della respirazione, sarà possibile accelerare il processo di comparsa del bambino.

  1. Come spingere correttamente: consigli e segreti
  2. L'importanza della respirazione durante il parto
  3. Come spingere correttamente durante il parto?
  4. Quando spingere?
  5. Come è giusto
  6. Come spingere quando si spinge?
  7. Supporto per il tallone e appoggio per il mento
  8. Cosa succede se spingere è sbagliato?
  9. Video utile

Come spingere correttamente: consigli e segreti

I tentativi aiutano il bambino a nascere. In questo momento, è importante che ogni donna si concentri, ascolti le raccomandazioni dei medici e del suo corpo.

La corretta respirazione e l'approccio al processo allevieranno il dolore e accelereranno la nascita del bambino.

L'importanza della respirazione durante il parto

Respira profondamente per mantenere il tuo bambino ossigenato. Durante i tentativi, è anche importante respirare correttamente in modo che il bambino nasca più velocemente..

  1. Fai un respiro profondo.
  2. Trattenete il respiro contraendo i muscoli addominali. Questo approccio consente al bambino di muoversi più velocemente e in modo più efficiente lungo il canale del parto..
  1. L'espirazione dovrebbe essere regolare, ma non "a scatti". In quest'ultimo caso, la pressione intra-addominale diminuirà e la testa del bambino tornerà indietro e ciò può causare lesioni cerebrali traumatiche..
  2. Continua a respirare e spingere finché non arriva il momento del riposo..

La corretta tecnica di respirazione ti consentirà di accumulare tutte le forze per il travaglio. Respirare attraverso la bocca mentre si spinge allevierà notevolmente il dolore. Questo metodo è anche chiamato respirazione del cane. Le basi della corretta respirazione vengono spesso insegnate nei corsi preparatori.

Come spingere correttamente durante il parto?

Devi sintonizzarti su uno stato d'animo positivo. Si consiglia di assumere la postura corretta: premere il mento sul petto, afferrare le ginocchia con le mani, allargarle e premere sotto l'ascella. Concentrati e ricorda che la forza della spinta dovrebbe essere diretta al punto di massimo dolore. Il suo rafforzamento indica che tutto è stato fatto correttamente e il bambino presto nascerà..

Il periodo di tentativi può richiedere circa due ore per i primipari, ma se la nascita è la seconda o la terza, il tempo si riduce. La durata è influenzata da vari fattori: un feto grande, un bacino ristretto, un travaglio debole. I muscoli addominali ben sviluppati accelerano il processo di nascita.

Quando spingere?

A questa domanda risponderà un ginecologo che guida il parto. In primo luogo determinerà dove si trova la testa del bambino. È necessario che la testa attraversi l'intero canale del parto e si trovi sul pavimento pelvico. Solo allora il personale si prepara attivamente per la nascita del bambino..

Come è giusto

Nel processo di contrazione, la cervice si apre e il canale del parto viene preparato per il passaggio del bambino. Le contrazioni sono la prima fase del travaglio, che si trasforma in spinta. C'è un chiaro intervallo di tempo tra le contrazioni.

Diminuisce gradualmente e aumenta il periodo delle contrazioni stesse. Quando diventano notevolmente più frequenti, vengono aggiunti tentativi. Diventano più potenti e dolorosi. Se una donna non può controllare le contrazioni, questo è un processo naturale che avviene da solo. Ma i tentativi sono completamente sotto controllo, la donna può rilassarsi il più possibile o, al contrario, spingere. Se i medici dicono spingere, dovresti ascoltare e viceversa..

Durante le contrazioni iniziali, nessuno spinge, perché questo è uno spreco di energia e forza di una donna incinta. Ma quando vengono raggiunti dai tentativi, il medico valuta lo stato di dilatazione cervicale e la posizione del bambino e decide se spingere o meno.

Come spingere quando si spinge?

Ascolta le istruzioni del medico, segui la corretta tecnica di respirazione, accumulando forza per spingere. Una donna può trovarsi di fronte a tali istruzioni da parte dei medici:

  • Inizia a spingere, al culmine dei processi fisiologici sentirai questi impulsi.
  • Ad ogni nuova spinta, spingere il bambino in avanti, applicando il massimo sforzo.
  • Dirigi la spinta fino al punto di dolore intenso. Bruciore e dolore nella zona cervicale indicano che il processo sta andando bene.
  • Spingi finché non avrai bisogno di fare un altro respiro. Inspirando profondamente, trattieni il respiro e ripeti di nuovo.
  • La respirazione è regolare e ritmica, perché gli spasmi possono aggravare la situazione e riportare il bambino nel grembo materno.
  • Non urlare mentre spingi: è uno spreco di energia. Gridare non aiuta, concentrati meglio sull'obiettivo.
  • Durante una contrazione, la donna in travaglio deve spingere più volte..
  • Concentrati e distribuisci le tue forze il più possibile, perché c'è un lungo e noioso processo di parto davanti.
  • Prima di prendere fiato prima di spingere, immagina di provare a ingoiare una grande palla. Prova a spingere questa palla virtuale verso il cavallo. In tal modo, cerca sempre di ascoltare i tuoi sentimenti. La natura ha decretato di non deludere mai una donna durante il parto..

Pertanto, è così importante spingere correttamente in modo che l'ostetrico non debba ricorrere a misure estreme e pericolose. Allo stesso modo, devi spingere nella fase finale del parto: la nascita della placenta. Solo dopo la sua comparsa, il processo è considerato completo.

Supporto per il tallone e appoggio per il mento

La posizione corretta accelererà il processo di nascita del bambino, faciliterà gli sforzi della donna in travaglio e aiuterà i medici.

All'inizio di ogni spinta, spingere verso il basso, "spingendo" il bambino fuori dall'utero e concentrandosi sui talloni. Non puoi sforzare il viso, gli occhi.

Quando si spinge, devono essere coinvolti solo il diaframma e gli organi inferiori.

Cosa succede se spingere è sbagliato?

Se non ascolti i consigli dell'ostetrico e spingi nella direzione sbagliata, puoi affrontare il problema delle rotture. Inoltre, ci sono le seguenti conseguenze:

  • Emorroidi.
  • Rottura dell'utero o del perineo.
  • Occhi rossi, ma passa velocemente.

La protezione del perineo inizia nel momento in cui appare la testa del bambino. L'ostetrica con tre dita della mano impedisce il rapido passaggio della testa, la correttezza del suo avanzamento è controllata.

Durante il parto, arriva un momento in cui la testa del bambino si piega fino alla nascita del viso pieno, quindi è vietato spingere per non danneggiare il bambino e la madre. L'integrità del perineo dipende direttamente dai medici e dalla donna in travaglio..

Ogni donna ha bisogno di sintonizzarsi su uno stato d'animo positivo, quindi il processo avverrà in modo rapido ed efficiente. Dopo aver studiato tutte le sfumature del parto, una donna immagina già cosa la aspetta. Dopo le dolorose contrazioni, arrivano i tentativi tanto attesi, che aiutano la futura mamma a spingere fuori il bambino. A questo punto, è importante ascoltare le raccomandazioni del medico. Se l'ostetrico dice di spingere, accumula tutta la forza per questo, se è vietato spingere, cerca di rilassarti il ​​più possibile. La collaborazione darà i suoi frutti e il bambino apparirà senza sforzo.

Come partorire e spingere a partorire velocemente e senza lacrime?

Ai corsi per donne incinte, gli specialisti sollevano regolarmente la questione di come partorire e spingere correttamente, perché questo è estremamente importante e tu sai perché?

Conoscere la questione ti consente di rendere il processo di consegna il più veloce e indolore possibile nella migliore delle ipotesi e nel peggiore dei casi, per prevenire lo sviluppo di complicazioni nel bambino. Può essere sia lesioni banali dovute al passaggio attraverso il canale del parto, sia ipossia dovuta al minimo ritardo. Devo dire che il trattamento può quindi protrarsi per tutta la vita, privando la madre delle gioie della maternità e il suo bambino da un'infanzia felice e spensierata.

Periodi di lavoro

Una giovane madre può parlare per sempre della sua nascita. Per lei, tutto inizia al momento della comparsa delle contrazioni e termina con il rilascio del posto del bambino. Nel frattempo, i medici distinguono tre fasi principali del travaglio, lungo il percorso spiegando alla donna in travaglio come respirare durante ciascuna di esse.

È vero, sono preceduti da una fase preparatoria. Di solito dura un giorno. A causa del fatto che in questa fase la cervice si sta solo preparando per il parto, non causa molto disagio. C'è un ammorbidimento dei tessuti, aprendo il collo stesso. Possono comparire piccole contrazioni, che si intensificheranno nel tempo.

La donna fa male in questo momento? No, se non ha patologie segnate da contrazioni irregolari e pronunciate. Solo un medico può identificarli. Inoltre, vengono diagnosticati più spesso nelle donne in travaglio che sperimentano la paura più forte a causa del parto imminente, accompagnato da disturbi del sonno, stanchezza cronica.

Si prega di notare che eventuali difficoltà durante il periodo preparatorio non influiscono sull'ulteriore corso del travaglio. Qui, come in una lotteria: sarai sicuramente fortunato se partorisci correttamente e con un buon specialista.

  • Il primo è duraturo, scomodo, persino doloroso, tutto dipende dalla soglia di sensibilità della donna. È caratterizzato da contrazioni regolari, grazie alle quali la cervice si apre costantemente..

Inoltre, il feto al momento delle sue contrazioni lungo il canale del parto praticamente non si muove. I medici distinguono diverse fasi durante le quali le contrazioni possono intensificarsi o indebolirsi, dando alla donna in travaglio l'opportunità di riposarsi un po '..

L'intero processo è legato al lavoro delle fibre muscolari, che portano all'ispessimento e all'ammorbidimento delle pareti dell'utero in determinati punti. Successivamente, la vescica scoppia o fora e la cervice si apre di 10 cm Fino a questo punto, la donna in travaglio di solito si muove con calma, a volte antispastici, analgesici, ad esempio durante il parto con anestesia epidurale.

  • Il secondo è il periodo di espulsione fetale. È caratterizzato dalla comparsa di contrazioni forti e prolungate, che provocano l'abbassamento della testa nella zona pelvica e il movimento delle briciole verso l'uscita. In questo momento, si sviluppano i tentativi: le contrazioni uterine che aumentano la pressione nella cavità addominale e facilitano il processo di nascita del bambino.

È per la sua implementazione di successo che una donna deve imparare a respirare correttamente per non nuocere. Inoltre, la natura ha curato l'aspetto di un forte desiderio di spingere, che le giovani donne in travaglio possono confondere con il desiderio di svuotare gli intestini.

È interessante notare che a volte si verificano tentativi anche quando la cervice si apre di soli 8 cm, quindi è importante respirare correttamente e non spingere, in modo da non ferire la cervice. Durante il periodo del parto, dovresti ascoltare tutti i consigli del medico, poiché passando attraverso il canale del parto, il bambino di tanto in tanto si gira o si piega e corre il rischio di ferirsi lui stesso.

Durante i tentativi, è necessario aiutare le briciole a muoversi, altrimenti possono indebolirsi e scomparire completamente. Qual è la minaccia? Intervento operativo. Normalmente, il periodo dura 15-30 minuti, ma se vengono rilevate complicazioni, continua fino alla nascita del bambino.

  • Il terzo è il periodo postpartum. È caratterizzato dalla separazione del seggiolino del bambino e da una diminuzione del volume dell'utero. Inizia, di regola, 10 minuti dopo la fine del secondo periodo e dura circa 20 minuti.

In caso di complicazioni, la placenta viene separata sotto anestesia. Se c'è una lesione al canale del parto con conseguente sanguinamento uterino, quest'ultimo viene interrotto, vengono somministrati farmaci, il ghiaccio viene posto sull'addome inferiore.

Come sapere quando è il momento di spingere

Per proteggersi dai problemi che sorgono durante il travaglio, è necessario non solo capire come spingere, ma anche quando farlo. Se inizi prima del tempo, puoi stancarti e perdere tutte le tue forze prima del parto, oppure ferire te stesso e il bambino. Di solito spingono quando provano. Si avvertono quando, a causa delle contrazioni dell'utero, c'è pressione sul retto e tensione dei muscoli del peritoneo e del diaframma..

Prima di spingere, è necessario assicurarsi che il bambino sia nella posizione corretta e che la cervice sia completamente aperta. Questo può essere fatto solo esaminando quest'ultimo, che è ciò che fa l'ostetrica o il medico. Ecco perché è così importante fidarsi di loro. Esame della cavità uterina e ascolto del battito cardiaco fetale, è probabile che lo facciano costantemente durante il travaglio e il parto.

Si prega di notare che durante il travaglio sarà anche necessario smettere di spingere. Ciò accade quando la testa del feto passa attraverso la cervice. Questo deve essere fatto per non strappare la zona del collo.

Riassumendo tutto quanto sopra, vale la pena notare che una donna dovrebbe spingere solo al comando del personale medico. Se sente la pressione e il desiderio di svuotare le viscere prima che arrivi questo comando, deve avvisare il medico al riguardo. Ispezionerà il collo e concorderà ulteriori azioni con esso. Eventuali ritardi, iniziativa, ignoranza di consigli, anche "sperimentati", possono portare a conseguenze irreversibili.

Come spingere e respirare correttamente

Vuoi dare alla luce un bambino forte e sano? Sintonizzati sul lavoro produttivo con il personale infermieristico durante il travaglio e il parto in pochi tentativi. Allo stesso tempo, è importante rimanere calmi e non farsi prendere dal panico, poiché la paura e lo stress comportano non solo la perdita di forza, ma anche l'ipossia nel bambino..

Di seguito è riportata una guida all'azione e descrive anche la cosa principale: cosa significa spingere. Così:

  • Nel travaglio verticale, si consiglia alla donna di accovacciarsi con le gambe divaricate. In questo caso, i talloni dovrebbero essere premuti sul pavimento e il bacino dovrebbe essere abbassato il più possibile. Le mani dovrebbero aderire al letto. Se il medico è contrario al travaglio verticale, puoi chiedergli di iniziare il travaglio in una posizione tale che la forza di gravità ti aiuti. Quindi puoi andare alla sedia, ed è bello se lo schienale è rialzato.
  • Durante il parto in posizione orizzontale, si consiglia a una donna di tirare le gambe piegate sulle ginocchia al petto, allargandole. Il mento è premuto contro l'incavo. Per che cosa? In modo che la pressione che si verifica al momento dei tentativi vada allo stomaco e non alla testa. Altrimenti, non solo il tempo di consegna è prolungato, ma aumenta anche la pressione nei vasi e la pressione "negli occhi" porta al fatto che i vasi scoppiano. È anche imperativo che le ginocchia non si uniscano..
  • Devi inspirare profondamente, rapidamente e senza intoppi. L'aria viene aspirata nello stomaco, immaginando che sia gonfiata come una palla. Per sentire fisicamente una tale "palla" puoi trattenere il respiro per una frazione di secondo.
  • Devi anche espirare dolcemente. È importante spingere, spingere l'aria verso la vagina e allo stesso tempo rilassare i muscoli del perineo. Va notato che le tecniche di respirazione corrette vengono insegnate nei corsi per le donne in gravidanza. Ma, in effetti, spingere nello stomaco significa "fare la stessa cosa di quando hai avuto un movimento intestinale".
  • Espira e spingi per almeno 15 secondi ogni volta tre volte durante la spinta. Ciò è dovuto al fatto che lei stessa dura circa 60-90 secondi, consentendo alla madre di spingere fuori il feto il più rapidamente possibile.
  • Se si ha la sensazione che l'aria non sia sufficiente, è necessario espirare delicatamente quella rimanente e inspirare di nuovo.

Durante il periodo faticoso, è importante ricordare che improvvise inspirazioni ed espirazioni comportano cambiamenti nella pressione addominale e, di conseguenza, il rafforzamento della testa del bambino indietro.

Le pause tra i tentativi non durano più di un minuto, durante il quale la donna in travaglio deve riposare e acquisire forza. Sono possibili situazioni in cui l'ostetrica ti chiederà di sopportare le spinte, respirando velocemente e superficialmente, come un cane.

Come spingere per evitare lacrime ed emorroidi

Le complicanze postpartum più comuni sono le rotture cervicali o vaginali e le emorroidi. Si presentano come risultato di uno sforzo improprio. Nella maggior parte dei casi, il loro sviluppo è provocato da fattori concomitanti, come: un bacino stretto, un grande feto, l'inesperienza di una donna e persino l'uso di un'epidurale. Nel frattempo, puoi sempre ridurre al minimo le conseguenze se sai come imparare a respirare e spingere correttamente. Ci sono segreti qui.

Prima di tutto, alcune parti del corpo e degli organi dovrebbero essere rilassate, vale a dire: il viso, la parte posteriore della testa, gli occhi, i glutei e i muscoli delle cosce, il retto. Se si avverte pressione nei tentativi in ​​queste zone, è necessario cambiare immediatamente la "tattica", altrimenti la durata del parto aumenterà e la donna guadagnerà molti problemi.

Per evitare le emorroidi, è importante dirigere la pressione nell'utero, aiutandosi contemporaneamente con i muscoli addominali. E lasciamo che le ostetriche lo chiamino "cacca", gli sforzi di spinta sono in realtà praticamente estranei all'atto di defecazione, ma se sono combinati, appariranno quei noduli dolorosi e sanguinanti sul retto.

Per capire che tutto viene fatto correttamente, una donna in travaglio può sentire dolore sotto durante i tentativi. Successivamente, la pressione deve essere diretta al punto della sua massima localizzazione. Pertanto, il bambino si muoverà con successo lungo il canale del parto e la donna stessa partorirà più velocemente.

Durante il parto, in modo che non ci siano pause, è necessario obbedire all'ostetrica o al medico. Ti diranno quando spingere e quando sopportare per ridurre al minimo il rischio di lesioni ai tessuti..

Come imparare a spingere

Il modo più semplice per fare tutto è in un corso per donne incinte. Specialisti qualificati solleciteranno, racconteranno e proveranno persino a sentire il processo stesso al fine di ridurre al minimo il rischio di complicazioni e accelerare il parto.

Un'altra opzione sono i tutorial video. Guarda uno di loro come organizzare tutto correttamente, quindi prova a ripetere da solo a casa. E non importa se qualcosa non funziona, nel momento più cruciale l'ostetrica darà i consigli necessari e la natura guiderà e aiuterà a fare tutto nel miglior modo possibile.

La cosa principale è, non aver paura di sembrare divertente e ridicolo, perché la tua salute e le condizioni del bambino dipendono dalla corretta esecuzione della tecnica.!

Condividi il post sui social network e iscriviti a nuovi argomenti!

Come spingere correttamente per partorire velocemente e senza strappi?

Ogni azione di una donna in un modo o nell'altro si riflette nella velocità e nel dolore del processo del parto. È molto importante non farsi prendere dal panico quando iniziano le contrazioni e mettere in pratica tutte le conoscenze acquisite sulla corretta spinta e respirazione..

Qual è la differenza tra contrazioni e tentativi?

Le contrazioni e le lotte si completano a vicenda perfettamente nel processo di spingere il bambino fuori dall'utero. Ma come differiscono l'uno dall'altro?

Le contrazioni sono contrazioni muscolari incontrollabili dell'utero che non possono essere fermate o ridotte. A una donna non resta che iniziare a respirare correttamente e assumere la giusta postura per alleviare almeno leggermente il dolore. Questa è la prima fase del travaglio, che dura fino all'apertura della cervice..

Riferimento! Le prime contrazioni durano dalle 6 alle 12 ore, a seconda di che tipo di nascita si tratta. Il secondo e il successivo lancio tendono a correre molto più velocemente.

La spinta è la seconda fase del parto, che si verifica dopo che la cervice si è aperta. In tandem con le contrazioni, guidano il feto verso l'esterno attraverso il canale del parto. Questo è un processo controllato per una donna in travaglio, che può frenare o rafforzare sotto la guida di un ostetrico..

Quando iniziano i tentativi e quanto tempo durano?

I tentativi sono lo scatto finale prima che il bambino nasca. Il loro aspetto è un segnale di orgasmo che è pronto a separarsi dal feto. Il tempo della loro comparsa è individuale per ogni donna in travaglio: non preoccuparti se non sono apparse quando te le aspettavi. L'ostetrico ti informerà sicuramente che il processo è iniziato e cosa deve essere fatto. Lo stesso vale per la durata. In media durano fino a 15 secondi con un intervallo di 2,5-3 minuti..

Importante! Quando compaiono i primi segni di spinta, non trattenerti, anche se ti sembra di poterti bagnare o si verificherà una pulizia intestinale involontaria. Si tratta di un processo assolutamente normale, per evitare che, prima del parto stesso, venga somministrato al paziente un clistere.

Come spingere in modo che non ci siano lacrime ed emorroidi:

Spingere correttamente significa ascoltare le raccomandazioni mediche, perché è lui che controlla come giace il bambino e dove si trova la sua testa.

Ad esempio, se il medico nota che la testa giace sul pavimento pelvico, ti chiederà di iniziare a spingere. È pericoloso farlo prima, poiché i tentativi possono indebolirsi e ti mancherà la forza. Il bambino può semplicemente perdere l'accesso all'ossigeno..

Il desiderio di spingere nasce da solo, ma deve essere frenato fino a quando il medico non dà il comando.

- come capire che il tentativo inizia?

Spingere è una sensazione che può essere difficile da confondere con qualsiasi altra cosa. Questa è una contrazione riflessa dei seguenti gruppi muscolari:

  • muscoli addominali;
  • diaframma;
  • cavità toracica.

Alcune donne in travaglio confrontano questa sensazione con una forte voglia di defecare, tuttavia, questi sono piuttosto due processi coniugati, poiché la pressione viene esercitata non solo sull'utero, ma anche sull'intestino.

- cosa fare tra un tentativo e l'altro?

Tra un tentativo e l'altro, espira e cerca di rilassarti il ​​più possibile. Il tuo corpo dovrebbe essere pieno di forza. Niente panico, sintonizza i tuoi pensieri in modo positivo, perché molto presto vedrai il tuo bambino tanto atteso.

Nota! Alla domanda "cosa è più doloroso: contrazioni o tentativi?" tutte le future mamme rispondono in modo diverso. La differenza è che un processo non può essere controllato, mentre l'altro può e deve esserlo, ma molti lo trovano molto difficile..

Come spingere durante il parto

Come spingere durante il parto

Foto. Tecnica di spinta: come spingere correttamente

Le principali raccomandazioni e consigli dei medici

Una donna inizia a spingere durante il parto quando la cervice è completamente aperta e appare la testa del bambino. È in questo momento che inizia il lavoro più difficile dal punto di vista fisico..

Come spingere durante il parto

Foto. Quando provi a provare, la cosa principale è calmarti

Comportamento inappropriato, tentativi precoci e movimenti pignoli non sono il miglior aiuto per una donna. Per quanto strano possa sembrare, ma devi calmarti, cercare di rilassarti il ​​più possibile e sforzarti per i tentativi al comando del medico. Altrimenti, il trauma alla nascita non può essere evitato. Quindi ecco i suggerimenti di base per la tecnica di spinta:

  1. Per prima cosa devi metterti in una posizione comoda. È meglio accovacciarsi con le ginocchia divaricate ei talloni sul pavimento. Se il parto verticale non viene praticato nell'ospedale di maternità, allora è meglio chiedere al medico di aiutarti a sederti sulla sedia in modo tale che le ginocchia della donna in travaglio siano più basse delle sue spalle. Puoi anche tirare le gambe piegate e divaricate su entrambi i lati fino alle spalle. In questo caso, il mento deve essere premuto sul petto, direttamente sulla fossa della clavicola nel mezzo.
  2. Prima del prossimo combattimento, devi fare un respiro profondo, presentando l'aria sotto forma di una palla che riempie lo stomaco e, al comando del medico, devi spingere questa palla, come se la guidasse nello stomaco. Questa tecnica dovrebbe essere appresa in anticipo, prima del parto, in modo che tutto proceda senza intoppi nel momento cruciale..
  3. Questa azione deve essere ripetuta 3 volte all'interno di una pressione, che dura 60-90 secondi..
  4. Non è possibile effettuare inspirazioni ed espirazioni improvvise mentre il bambino si muove lungo il canale del parto. Questo tirerà indietro la testa del bambino..

È importante ricordare che la spinta dovrebbe essere eseguita al comando dell'ostetrica, se non c'è una chiara comprensione della frequenza. Con tentativi troppo attivi e prematuri, si verificano quasi sempre lesioni gravi: rotture della cervice, della vagina. Compaiono spesso emorroidi, che possono essere evitate rilassando il retto durante il parto e sforzando solo i muscoli addominali.

Come spingere durante il parto

Foto. Devi spingere al comando dell'ostetrico

Sembra difficile e irrealistico, ma è questa tecnica che ti permette di mantenere la salute di una donna e rendere il processo di dare alla luce un bambino il più velocemente possibile. Ecco perché tutti i medici raccomandano di visitare corsi speciali durante la gravidanza, in cui alla futura mamma verrà insegnato a respirare e spingere correttamente..

Video. Come ti senti quando spingi

Come spingere durante il parto

Molte future mamme seguono corsi speciali, in cui spiegano in dettaglio e mostrano in tutti i dettagli e sfumature come tutto accade durante il parto, come ci si dovrebbe comportare, quale dovrebbe essere la tecnica di respirazione e le azioni di una donna in questo momento cruciale.

Ma se una donna non ha frequentato tali corsi, dovrebbe seguire questo corso a casa da sola. In effetti, dipende principalmente dalla futura madre in quale direzione avverrà la nascita ed è in suo potere o facilitare l'emergere di una nuova vita nel mondo o complicare inconsapevolmente questo processo. E se le contrazioni prenatali sono riflesse e una donna non può influenzarle in alcun modo, allora una donna dovrebbe essere in grado di spingere e controllare completamente questo processo.

In questo articolo, parleremo di come comportarsi correttamente per una donna in travaglio durante i tentativi di travaglio.

A cosa può portare il comportamento sbagliato di una donna durante il parto

I tentativi sono la seconda delle tre fasi del parto, e questo periodo è forse il primo per importanza. Dopotutto, se questo processo va storto, ciò può complicare notevolmente sia il corso del parto stesso che la riabilitazione postpartum. Tra tali complicazioni, si può individuare lo sviluppo dell'ipossia nel neonato e nella madre: rotture del canale del parto, complicazioni e aumento del tempo del processo di nascita. Se una donna in travaglio si comporta in modo scorretto durante i tentativi, in futuro potrebbe avere problemi come visione offuscata, malattie vascolari, pressione intracranica o intraoculare eccessiva, mal di testa, emorroidi postpartum e molti altri problemi.

E quindi, ogni ragazza o donna che nella sua vita acquisirà prole in modo naturale dovrebbe sapere e sapere come spingere durante il parto. Sì, molti possono dire che la nascita di un bambino è un processo naturale e naturale, e nulla può essere cambiato nel suo corso, come andrà a finire tutto, così sia. Ma questo giudizio è fondamentalmente sbagliato. È il comportamento della donna durante i tentativi e le corrette azioni degli assistenti che possono garantire alla madre e al bambino un buono stato di salute dopo il parto..

Quando iniziare a spingere durante il parto

I tentativi si verificano a causa della pressione che il bambino ha escreto dall'utero sotto l'influenza delle contrazioni. Mentre la sua parte presentante (con la posizione corretta del feto, questa è la testa), raggiungendo il fondo del bacino, inizia a esercitare una pressione sul retto, i muscoli diaframmatici e addominali della donna in travaglio in risposta, a seguito della quale nasce un desiderio irresistibile di spingere con tutte le sue forze. In molti casi, la voglia di spingere nelle donne può sorgere anche prima del periodo richiesto, cioè prima del momento in cui il bambino assume la corretta posizione prenatale nell'utero. Pertanto, gli esperti consigliano vivamente di non iniziare a spingere prematuramente e di calmare i propri impulsi, perché quando arriva il momento del parto e l'aiuto della donna è davvero necessario, può accadere che si sia già esaurita con tentativi prematuri, motivo per cui ora è quasi incapace di spingere efficacemente. Inoltre, i tentativi stessi possono indebolirsi a causa di un forte stress nervoso e fisico..

Affinché i tentativi siano più efficaci, vale la pena iniziare a spingere solo nel momento in cui la cervice uterina si apre fino alla fine e la testa fetale si troverà direttamente al suo ingresso. Questo momento viene registrato da un'ostetrica che monitora la nascita e controlla i progressi del bambino al tatto. Una donna in travaglio dovrebbe fidarsi di questo professionista in tutto e iniziare a intraprendere alcune azioni solo in conformità con i suoi segnali e consigli.

Inoltre, durante la spinta, potrebbe arrivare un momento in cui devi smettere di spingere. Fondamentalmente, questo momento arriva in un momento in cui la testa del bambino passa direttamente attraverso la cervice. Se al momento viene applicata una forza eccessiva, la forte pressione della testa del bambino può lacerare i bordi del collo, danneggiando la salute della madre e creando problemi inutili al chirurgo. Pertanto, non è consigliabile spingere fino a quando la testa del bambino non esce completamente.

La conclusione è che si dovrebbe ficcare il naso nel fatto che una donna in travaglio può iniziare a spingere solo con il permesso o al comando del personale medico. Se un tale comando non è stato ricevuto e la caccia è già insopportabile da spingere, è necessario informare urgentemente i medici di questo..

Ogni donna dovrebbe capire e sentire cosa è in suo potere interrompere o continuare a riprovare. Questo può essere molto utile durante il travaglio. Ma per essere raccolto e non perderti, devi imparare a controllarti in situazioni di stress, essere in grado di rilassarti rapidamente e respirare correttamente.

Tecnica di respirazione e come spingere "correttamente"

Nel caso in cui la futura mamma sia ben preparata, possa controllarsi bene e i suoi tentativi siano corretti ed efficaci, il bambino può nascere attraverso diversi tentativi. Ma in questo piccolo intervallo, una donna avrà ancora bisogno di un'enorme quantità di forza ed energia, e quindi è molto importante non sprecare i suoi sforzi invano.

Come già accennato, tentativi eccessivi prematuri, emozioni eccessive, tensione e urla contribuiscono solo a un rapido indebolimento del corpo e non aiuteranno in alcun modo la nascita di un bambino. Piuttosto, è vero il contrario. Urla eccessive della madre possono danneggiare il bambino, perché durante esse l'accesso del sangue al feto peggiora e quindi l'ossigeno.

E quindi, non importa quanto possa sembrare irrealistico e inappropriato per questo momento, dovresti rilassarti completamente, tenerti sotto controllo, mantenere la tua sanità mentale e rimanere calmo. Gli sforzi dovrebbero essere diretti solo direttamente alla nascita di un bambino e solo in quei momenti in cui il medico lo chiede. Affinché la procedura del parto sia più efficace, durante essa si dovrebbe comportarsi secondo la seguente prescrizione:

  1. Innanzitutto, devi scegliere una posizione comoda per te stesso. Alcuni esperti consigliano di sedersi con le ginocchia piegate e divaricate. I talloni dei piedi non devono essere strappati dal pavimento e il bacino deve essere abbassato il più possibile sul pavimento. Per mantenere la posizione, puoi afferrare con le mani alcuni mobili, una gamba del tavolo, una sedia o un divano.

Se in questo ospedale per la maternità non si pratica il parto in posizione eretta, si dovrebbe cercare di chiedere al medico di consentire tentativi in ​​questa posizione almeno nella fase iniziale, quindi andare oltre e salire sulla sedia maternità. In questo caso, vale la pena chiedere al personale di regolare la sedia in modo che il bacino si trovi sotto le spalle della donna in travaglio. Se è possibile eseguire il parto in una forma orizzontale, le gambe piegate alle ginocchia dovrebbero iniziare a tirare verso se stesse, allargando le articolazioni del ginocchio ai lati e dirigendole verso le ascelle. In questo caso, le ginocchia devono essere sostenute dalle articolazioni del gomito delle mani. La testa dovrebbe essere abbassata, premendo il mento contro la parte superiore del torace. Questo viene fatto in modo che al momento dei tentativi il sangue non dia molto alla testa, che è irta di tutti i tipi di complicazioni. E in nessun caso le articolazioni del ginocchio devono essere riunite. Devono essere costantemente diretti in direzioni opposte, questa circostanza deve essere costantemente monitorata!

  1. Prima di iniziare a spingere, dovresti fare un respiro profondo e veloce, ma allo stesso tempo regolare. Dovresti prendere più aria possibile e poi provare a presentarla come una sorta di ipotetica "palla". Devi cercare di inspirare più a fondo nell'addome inferiore e non solo per catturare più aria. Poi il respiro va fermato per un attimo e cerca di concentrarti sull'ipotetica "palla" d'aria, sentila dentro di te.
  2. Dopodiché, dovresti iniziare a rilasciare lentamente l'aria dai polmoni, spingendo con forza verso il basso, come se spingessi questa bolla d'aria, e allo stesso tempo il bambino verso l'uscita dalla vagina, rilassando i muscoli del perineo. Per non perderti e non fare storie quando arriva il momento di partorire, dovresti spesso allenare queste azioni a casa e poi tutto avrà successo.
  3. Lo sforzo di trazione descritto, prodotto con una singola espirazione, dovrebbe durare almeno 15 secondi. dopodiché tutte le azioni di cui sopra devono essere ripetute almeno 2 volte senza movimenti improvvisi e cambiamenti nella respirazione. Si scopre che se, in media, una forza lavoro dura da un minuto a un minuto e mezzo, allora durante questi 60-90 secondi. la donna in travaglio dovrebbe avere il tempo, in modo così attento, di spingere 3 volte e farlo al culmine dello sforzo, e precisamente nel momento in cui la necessità di spingere è più palpabile.
  4. Nel caso in cui la futura mamma inizi a sentire una mancanza d'aria, o in un modo semplice - soffocare, è necessario, senza smettere di spingere, sanguinare pazientemente e senza intoppi il resto dell'aria dai polmoni, quindi, senza fare una pausa, inspirare di nuovo rapidamente e continuare la procedura.
  5. Va ricordato che mentre la madre sposterà il nascituro nella vagina, non dovrebbe mai fare respiri ed espiri improvvisi, perché come risultato di essi, il feto verrà tirato indietro, come sotto l'influenza di una sorta di pompa.

I tentativi si verificano al culmine dei dolori del travaglio. Nel caso in cui la donna in travaglio non possa decidere da sola quando iniziare a spingere, l'ostetrica dovrebbe dare loro dei comandi. Gli intervalli tra i tentativi durano, di regola, poco meno di un minuto ed è consigliabile che la futura mamma abbia il tempo di ripristinare la respirazione durante questo periodo e rilassarsi e riposare il più possibile, riprendendo le forze per ricominciare a continuare il travaglio. Per fare ciò, non appena lo sforzo si attenua, è necessario fare un respiro profondo, espirare e rilassare completamente ogni muscolo del corpo. Non pensare che in una situazione del genere sia irraggiungibile, è abbastanza realistico, l'importante è andare al parto con l'atteggiamento giusto e non perderlo nemmeno durante contrazioni e tentativi.

Se il comando dell'ostetrico suona per smettere di spingere, cioè per frenare i tentativi, ciò può essere fatto ricorrendo alla respirazione rapida e superficiale, spesso chiamata "cane". Non esitare durante questo ad aprire la bocca più ampia e sembrare divertente, ora non è il caso che qualcuno presti attenzione a queste piccole cose, inoltre, credimi, per il team dell'ospedale di maternità questa è solo un'altra nascita, cioè il solito ambiente di lavoro, in durante il quale sono comuni le smorfie di una donna in travaglio. Pertanto, non dovresti trattenerti ed essere distratto da sciocchezze, perché per una donna che partorisce, "l'alito di cane" è l'unico modo abbastanza efficace per frenare rapidamente e chiaramente i tentativi.

Come spingere per evitare le emorroidi postpartum

La durata dei tentativi può essere influenzata da un gran numero di diversi tipi di fattori. Questo processo sarà molto più lungo se:

  • la futura mamma ha una struttura stretta delle ossa pelviche;
  • per una donna, questa gravidanza è la prima;
  • il frutto è di grandi dimensioni;
  • è stata somministrata un'epidurale;
  • la donna in travaglio si comporta in modo scorretto.

E il periodo di tentativi si riduce nei casi in cui:

  • questa non è la prima nascita per una donna che partorisce;
  • la donna in travaglio è in ottima forma fisica;
  • la futura mamma si comporta correttamente durante il parto.

Il periodo medio durante il quale durano i tentativi va da 1 a 2 ore. E la sua fine prematura dipende direttamente dal comportamento corretto del parto. Dovresti andare al reparto maternità con l'atteggiamento corretto e deciso, in questo modo la futura mamma faciliterà la procedura non solo per se stessa, ma aiuterà anche il suo bambino a fare il primo viaggio nella sua vita. Ascolta il tuo corpo costantemente e attentamente e cerca di tenerlo sotto controllo il più possibile..

La maggior parte delle donne crede che le emorroidi possano svilupparsi a causa della spinta inappropriata durante il parto. Nella maggior parte dei casi, le emorroidi "saltano fuori" nelle madri per ragioni completamente diverse, non associate al parto, ma, comunque sia, è comunque necessario spingere abilmente. Perché la vera minaccia di effetti collaterali e indesiderabili dovuti al fatto che la donna in travaglio stava spingendo in modo errato esiste, come si diceva all'inizio dell'articolo. E quindi, affinché non ci siano emorroidi, rotture e altre difficoltà, è necessario sapere come e in quale direzione dirigere correttamente i tentativi.

Nel momento in cui una donna inizia a spingere, i suoi muscoli facciali, oculari, occipitali, cosce, glutei e rettali dovrebbero essere rilassati il ​​più possibile e in nessun modo usati per spingere. È severamente vietato rinforzare lo sforzo verso le suddette zone del corpo. E, naturalmente, il retto, se qualcuno è così preoccupato per l'aspetto delle emorroidi. È facile controllare che i tentativi siano andati nella direzione sbagliata; una sensazione di pesantezza e tensione apparirà sicuramente sul viso o sugli occhi, e negli occhi spesso inizia a scurirsi o compaiono piccole macchie caotiche. Se questi fattori sono presenti, vale la pena cambiare immediatamente la direzione dei tentativi, cercando di concentrarsi sull'effettuazione di respiri precompressi nello stomaco e non nel petto..

Durante il parto, si ha sempre la sensazione che sia urgente "pompare" ei medici, concordando all'unisono, consigliano alle donne di farlo, ma non dimenticate che è necessario spingere nei genitali e non nel retto. Inoltre, devi provare a sforzare la pressa addominale in modo che spinga il bambino più in basso. Ad un certo punto, uno dei punti più stabili del dolore è organizzato nel punto inferiore del corpo e tutti i tuoi tentativi dovrebbero essere diretti ad esso. E quando il dolore in questo posto si intensifica, questa sarà la migliore prova che tutto sta andando per il verso giusto e il feto si sta davvero muovendo verso l'uscita..

La fase più difficile del parto è proprio la nascita della testa e delle spalle del bambino, e poi tutto esce molto velocemente e facilmente.

Come spingere per evitare lo strappo

Sia il tratto genitale della madre che il bambino stesso sono costretti ad adattarsi al processo di nascita in modo coerente. All'inizio, la cervice dovrebbe aprirsi completamente, dopodiché l'anello vulvare dovrebbe allungarsi in modo che il bambino che nasce può muoversi senza ostacoli. Proprio durante questo periodo, la madre può aver bisogno di una tregua nei tentativi, altrimenti, se la donna ancora una volta, incapace di resistere, fa uno sforzo, può sorgere una situazione in cui i tessuti del canale del parto si rompono semplicemente per una pressione improvvisa, non avendo il tempo di allungarsi da soli o per forte tensione, potrebbe essere necessario praticare un'incisione chirurgica. In caso di tentativi inefficaci, una lunga permanenza del bambino nel canale prenatale senza apporto di ossigeno può essere estremamente pericolosa. Ecco perché gli ostetrici aiutano il modo in cui il feto può muoversi verso l'uscita, cioè con le mani guida la testa e il corpo del bambino nella giusta direzione e nella giusta posizione. E direttamente alla donna in travaglio, in questo momento danno consigli su come agire in questa o quella sezione temporale, in base alla situazione.

Una donna può solo ascoltare attentamente gli specialisti e fare come dicono. Di regola, il personale infermieristico dell'ospedale è costituito da medici esperti che hanno preso un numero enorme di parto per la loro pratica, e quindi non dovresti sospettare che a un certo punto iniziano a dare consigli sbagliati. E quindi, affinché non ci siano pause e altre complicazioni, la donna in travaglio deve fidarsi dell'ostetrica in tutto. Ma non dimenticare che un ostetrico può solo aiutare nella nascita di un bambino, e l'onere principale del parto, tuttavia, ricade sulle spalle della madre, quindi devi rispettare rigide regole di comportamento durante il parto, perché con le tue giuste azioni semplificherai il lavoro di te stesso e del personale medico.

Conclusione

La futura mamma dovrebbe ricordare che non tutte le donne hanno l'onore di avere un figlio. E se il gentil sesso ha una missione così felice, allora sarà un peccato non fare tutto bene e con dignità. Il fatto stesso della nascita di una nuova vita, e il fatto che le sia stata data a un nuovo essere umano, dovrebbe riscaldare l'anima di una donna e darle forza. E, naturalmente, tutto, come sempre, avrà successo.!

Spingere nel modo giusto, come alleviare il dolore durante il travaglio

Nonostante il fatto che le contrazioni arrivino inaspettatamente, la futura mamma dovrebbe essere il più pronta possibile per loro. Sapere come spingere correttamente durante il parto è anche necessario in anticipo, perché dipende da quanto velocemente e indolore nasce il bambino. Le azioni sbagliate di una donna in travaglio possono portare a gravi conseguenze, ad esempio l'ipossia del bambino e la rottura del canale del parto nella madre.

Perché spingere a destra

Affinché i tentativi passino più velocemente e più facilmente, una donna in travaglio deve sapere come respirare correttamente durante il parto - questo può essere appreso in classi speciali per donne incinte. Ma, purtroppo, molte mamme non vogliono andare ai corsi, sperando che tutto sia facile, e invano. Il dolore intenso, la paura e l'eccitazione durante il parto possono portare una ragazza a uno stupore, a causa del quale il suo comportamento generico sarà inappropriato. Sia la mamma che il bambino possono soffrire di questo..

Una corretta respirazione può aiutare a ridurre il dolore durante il travaglio..

La tecnica di respirazione è molto importante: con un comportamento generico corretto, la cervice si apre più velocemente, la donna non avverte molto dolore, i tentativi sono più forti e il bambino non soffre di mancanza di ossigeno.

Se una donna urla e si sforza durante il parto, la cervice diventa "pietra", ma la contrazione la espande dall'alto. La sensazione di dolore si intensifica e il collo è ferito nei punti in cui passa la testa. Con una corretta respirazione, il tessuto muscolare si rilassa e il collo si apre liberamente e senza lacerarsi.

Durante il pianto, il livello degli ormoni dello stress e della pressione sanguigna aumentano e i vasi sanguigni sono bloccati. Tutto ciò può portare a ipossia fetale e perdita di sangue. Una corretta respirazione arricchisce il flusso sanguigno con l'ossigeno e rilassa i vasi, in modo che il sangue scorra più velocemente attraverso la placenta. E sebbene sia impossibile eliminare le sensazioni dolorose, la distrazione dal numero di esalazioni e respiri riduce il dolore..

Importante! Quando la testa del bambino cade, esercita una forte pressione sullo sfintere, il che provoca un grande impulso a spingere. Non puoi trattenerti: questo può portare a congiuntivite e rottura di piccoli capillari nel petto e nel viso.

Quando spingere

Ci sono tre fasi del travaglio: dilatazione della cervice, spinta e consegna della placenta. La fase più dolorosa e difficile è provare.

È importante ricordare di non spingere mentre espiri..

Dopo che il collo si è aperto di 10 cm, la testa del bambino si abbassa gradualmente, esercitando una pressione sul retto: questo segnale viene trasmesso ai muscoli dell'addome e del diaframma, che iniziano a contrarsi in modo teso. Pertanto, i tentativi iniziano con uno stiramento completo della cervice (fino a 10 cm) e terminano quando il bambino nasce. In questo momento, la donna in travaglio deve ricordare come spingere durante il parto in modo che il bambino nasca sano e illeso.

Gli sforzi devono essere fatti solo su ordine di un medico o di un'ostetrica, quando la cervice è allungata e il bambino è sulla strada per l'uscita.

Importante! È categoricamente impossibile fare sforzi prematuramente: la donna si stancherà rapidamente e non sarà in grado di spingere con tutte le sue forze quando sarà davvero necessario, ei tentativi stessi diventeranno più deboli. Il comportamento scorretto della futura mamma minaccia interruzioni della circolazione uteroplacentare e ipossia fetale.

Inoltre, non puoi spingere mentre espiri, è meglio inspirare di nuovo. La spinta dura un minuto - durante questo periodo, la ragazza deve avere il tempo di fare 4-6 movimenti di spinta.

L'ostetrica controlla la correttezza dei tentativi.

Se la testa del bambino è già bassa, il medico proibirà di spingere per evitare di strapparsi. Occorre prestare particolare attenzione se il collo non ha avuto il tempo di allungarsi. La tecnica di respirazione simile a un cane aiuterà a ridurre la pressione durante il parto. Ma devi ancora sforzarti un po 'quando i ganci escono. Se la donna in travaglio segue rigorosamente tutte le raccomandazioni del medico, le lacrime non si verificheranno.

Respirazione corretta

Tecniche di respirazione

Come respirare correttamente in modo che il parto passi facilmente e rapidamente? Molto dipende dal periodo di lavoro. Esistono le seguenti tecniche di respirazione:

  • 4 respiri brevi e 6 respiri: il metodo viene utilizzato durante l'inizio delle contrazioni. Se una donna è distratta dal numero di conteggi, il parto non è così doloroso..
  • "Il trenino". Per fare ciò, è necessario inspirare rapidamente l'aria attraverso il naso, quindi espirare rapidamente anche attraverso le labbra arrotolate in un tubo. Durante il combattimento, il dolore si intensifica ogni secondo, devi anche accelerare il tuo respiro - per "respirare" il combattimento. Durante le pause, anche la respirazione dovrebbe diventare più fluida, in modo che il "treno si riposi".
  • "Candela". Questo metodo funziona bene per il dolore intenso. È necessario inspirare rapidamente attraverso il naso ed espirare attraverso la bocca. La respirazione dovrebbe essere superficiale, come una donna sta cercando di spegnere una candela. Ripeti la tecnica rapidamente e spesso finché la contrazione non è terminata. Dopo 20 secondi, potresti sentirti stordito a causa della grande quantità di endorfina rilasciata. Grazie a questo ormone, le sensazioni dolorose diminuiranno.
  • "Grande candela". Il metodo è simile al precedente, solo la respirazione viene eseguita con grande sforzo. Una ragazza dovrebbe respirare l'aria attraverso il naso, come se fosse imbottita, e cerca di "sfondarla", espirando, la sua bocca rimane praticamente chiusa. Questa respirazione è consigliata se il dolore diventa insopportabile..
  • "Come un cane". Quando la testa inizia ad apparire, respira come un cane: apri leggermente la bocca e premi la lingua sul palato, quindi inspira ed espira, dovrebbero essere veloci.

Per stabilizzare la tua condizione, rilassarti e acquisire forza dopo una contrazione, devi fare un respiro profondo attraverso il naso ed espirare attraverso le labbra..

Algoritmo di respirazione quando si spinge

Per respirare e spingere correttamente, è necessario attenersi alle seguenti istruzioni:

Fai un respiro profondo, aspirando quanta più aria possibile. Trattenete il respiro e spingete il più forte possibile, dirigendo tutta la pressione verso il basso addome. La donna in travaglio preme il mento contro il petto e tende i muscoli addominali in modo che il bambino possa muoversi più liberamente lungo il canale del parto. I fianchi e le natiche rimangono rilassati..

Puoi imparare a respirare correttamente in speciali corsi prenatali..

  • Espira dolcemente. Basta non "sobbalzare" - questo può portare a lesioni cerebrali traumatiche nel bambino. La respirazione uniforme e profonda garantirà il libero accesso di ossigeno al bambino e l'assenza di lacrime nella cervice. Espirazione, anche se dovrebbe essere lunga, ma non più di 15 secondi.
  • Ripeti i passaggi precedenti: durante l'intero sforzo, la ragazza dovrebbe spingere 3 volte. Rilassarsi dopo l'espirazione è controindicato..
  • Durante una pausa tra i tentativi, una donna in travaglio dovrebbe ripristinare la respirazione e acquisire forza.
  • Durante il periodo di passaggio del bambino attraverso il canale del parto, sono vietate improvvise inalazioni ed espirazioni - a causa di cambiamenti nella pressione intra-addominale, la testa del bambino può essere tirata indietro.

    Regole fondamentali

    Regole di base su come respirare e comportarsi correttamente durante il travaglio:

      Durante il periodo di contrazioni, è utile fare una passeggiata per il braccio, ad esempio, con un'infermiera o fare esercizi su un fitball: questo ridurrà il dolore, ridurrà la tensione e contribuirà alla rapida apertura della cervice.

    Gli esercizi di fitball possono ridurre il dolore durante il parto.

  • Se una donna ha il suo primo parto, ha bisogno di spingere di più, mentre le donne pluripare non dovrebbero spingere troppo..
  • In nessun caso dovresti urlare in modo straziante durante i tentativi: a causa del potente rilascio di adrenalina, i vasi che formano il sangue si espandono e il bambino potrebbe soffrire di mancanza di ossigeno, che può portare all'ipossia.
  • È necessario che la donna in travaglio spinga, dirigendo tutte le forze verso gli organi riproduttivi - fino al punto del dolore più alto. Nel peggiore dei casi, questo può minacciare problemi di salute:
    • Con l'affaticamento degli occhi, la vista può successivamente deteriorarsi e la pressione intraoculare aumentare.
    • La pressione sul retto può portare a emorroidi e rotture. Purtroppo questo è molto comune..
    • Dirigere le forze alla testa spesso porta a emicranie e problemi di BP..

    Come evitare le lacune

    Per dare alla luce un bambino senza lacrimazione, la cervice e l'anello vulvare devono essere allungati il ​​più possibile. La cosa più importante in questo momento è ascoltare attentamente il medico e seguire tutti i suoi comandi. Se lo stress non è stato fatto in tempo, potrebbe verificarsi la rottura del canale del parto. Al contrario, una leggera spinta al momento giusto stringe la testa e il bambino inizia a soffocare.

    Quando il bambino si è già spostato verso l'uscita e non torna più, l'ostetrica inserisce tre dita nella vagina della donna per facilitare la nascita del bambino. Il momento più doloroso per la futura mamma è l'uscita della testa e delle spalle delle briciole. Quando appare una testa, la spinta è controindicata. La tecnica migliore ora è la respirazione simile a quella di un cane: allevierà la pressione sul canale del parto ed eliminerà la probabilità di rottura.

    Riassumendo

    Grazie a una corretta respirazione durante il parto, la cervice si apre più velocemente, le contrazioni uterine si intensificano e il bambino riceve ossigeno per intero e passa facilmente attraverso il canale del parto. Se una donna segue rigorosamente i comandi del medico, il parto andrà senza rotture e molto dolore. Come spingere correttamente durante il parto, è meglio scoprirlo in anticipo, ad esempio, nei corsi per donne incinte.

    Tentativi: sforzi per una nuova vita

    La nascita di un bambino amato è senza dubbio il ricordo più felice nella vita di una donna, ma c'è una sfumatura nel parto naturale che lei dimenticherebbe volentieri - e questo è un periodo di tentativi. Tuttavia, il processo di nascita è impossibile senza di loro, quindi tutto ciò che rimane alla donna in travaglio è spingere correttamente.

    Cos'è il dolore del travaglio

    Il tentativo è una contrazione del diaframma e dei muscoli addominali derivante da un riflesso, che inizia quando la testa o il sedere del bambino (a seconda della presentazione) colpisce le terminazioni nervose speciali nella cervice, i muscoli del pavimento pelvico e la vagina. Questo tipo di contrazione muscolare aumenta la pressione intra-addominale, che, contemporaneamente all'aumento della pressione all'interno dell'utero (a seguito delle contrazioni), aiuta il bambino a lasciare il canale del parto. In breve: le contrazioni aprono la cervice e tentano di spingere il bambino fuori dall'utero e oltre.

    Come si manifestano, cosa prova una donna in travaglio

    Molto spesso le donne descrivono i loro tentativi come una voglia quasi irresistibile di andare in bagno quando ne hanno bisogno. Ciò è spiegato da una pressione molto forte sul retto e dalla contrazione dei muscoli addominali, che è quasi simile al processo di svuotamento dell'intestino. Ma se senti tutto in modo diverso, non c'è niente di sbagliato in questo, perché ogni organismo è individuale.

    Un punto importante nei tentativi corretti è la capacità di combinare rilassamento e sforzo

    Durante il parto, sotto la supervisione di un medico, è lui che vede l'inizio della spinta e ti dirà che ora devi spingere. È interessante che molte donne dicano: nonostante la massima intensità delle contrazioni in questo momento, all'inizio dei tentativi, il dolore diminuisce e l'umore migliora. Forse perché la donna in travaglio ha finalmente l'opportunità di controllare in qualche modo il processo.

    All'inizio dei tentativi, una donna dovrebbe ricordare una sfumatura importante: nel processo di passaggio attraverso il canale del parto, il bambino stringe tutti gli organi vicini e quasi tutte le donne in travaglio hanno lo svuotamento involontario dell'intestino e della vescica. Vale la pena ricordare che:

    • i medici lo vedono in quasi ogni nascita e non devono vergognarsi;
    • frenare l'impulso complicherà solo il processo di consegna;
    • tutte le secrezioni vengono immediatamente rimosse e il bambino non le contatta.

    La consapevolezza di una donna sull'andamento del parto la aiuterà a non confondersi nel momento più cruciale.

    Quando iniziano i tentativi, la loro durata e frequenza

    Il tentativo è la seconda fase del lavoro, che viene chiamato in modo dissonante "l'esorcista". Inizia dopo la completa apertura della cervice a causa delle contrazioni. Nelle donne che partoriscono per la prima volta, dura circa un'ora o due, ma nelle donne pluripare - da 10-15 minuti a un'ora. La durata dei tentativi si allunga se:

    • la futura mamma ha un bacino stretto;
    • è previsto un bambino grande;
    • se la testa del bambino non è premuta contro il mento o esce rivolta in avanti.

    In media, la spinta richiede 10-15 secondi, per una contrazione una donna di solito tira tre volte.

    Dopo una dilatazione di 10 centimetri della cervice, gli sforzi vengono aggiunti ai dolori del travaglio durante il parto.

    Come spingere correttamente durante il parto

    Quando iniziano i tentativi, è imperativo chiamare un medico, perché sono le sue raccomandazioni che aiutano a spingere in modo tempestivo e corretto, risparmiando energia. Il compito principale di una donna durante il periodo di tentativi è concentrare tutte le sue forze sul processo e ascoltare le istruzioni dell'ostetrica.

    Come comportarsi in una donna durante i tentativi nella seconda fase del travaglio: istruzioni, cosa fare e come respirare

    Certo, molti possono dire che all'inizio dei tentativi non spetta ad ascoltare gli ordini degli altri, perché il corpo è esaurito dalle contrazioni e la forza morale è completamente esaurita. Vorrei finalmente partorire, in modo che tutto finisca il prima possibile, soprattutto perché sembra che devi solo sforzarti e il bambino salterà fuori. Ma pensa al fatto che i tentativi giusti a volte sono una garanzia della salute della tua salute e del benessere del tuo bambino..

    I tentativi sbagliati possono provocare una situazione in cui la vagina, la cervice possono rompersi, le emorroidi, i traumi al bambino, ecc. Possono rompersi. Per fare in modo che i tentativi passino in modo produttivo e meno doloroso per te, cerca di seguire queste regole:

    1. Nell'intervallo tra i tentativi, la donna in travaglio dovrebbe respirare profondamente e ritmicamente, espirando con forza e inspirando profondamente.
    2. Quando l'ostetrica dà il comando, la donna dovrebbe piegarsi leggermente in avanti, premendo il mento contro il petto, allargare le ginocchia e cercare di premerle contro le ascelle. Per migliorare l'enfasi, è consigliabile avvolgere le ginocchia con le mani.
    3. La forza dei tentativi deve essere aumentata gradualmente, concentrandosi sull'aumento dell'impulso del corpo.
    4. Con ogni sforzo, una donna dovrebbe cercare di sforzare i muscoli il più possibile, spostando così il bambino lungo il canale del parto. Ricorda, più a lungo il bambino è "a metà strada", maggiore è la mancanza di ossigeno che sperimenta.
    5. Devi spingere quando espiri, non appena senti l'inizio della spinta e fermarti quando senti il ​​bisogno di inspirare. Dopo l'inalazione, l'intera "procedura" dovrebbe essere ricominciata.
    6. Le sensazioni dolorose o una sensazione di bruciore nella vagina sono un segno della produttività dei tuoi tentativi e un segno che il bambino si sta avvicinando alla nascita.
    7. La respirazione dovrebbe essere il più regolare e regolare possibile, continua - con un'espirazione e un'inalazione improvvise e forti, le briciole vengono trascinate nel canale del parto. Ciò significa che allunghi il tempo del travaglio e peggiori le condizioni del bambino..
    8. Ogni contrazione dovrebbe contenere almeno 3 tentativi, quindi non è necessario dire a te stesso: "Mi riposerò un po 'e continuerò di nuovo". Il parto naturale, e in particolare i tentativi, è un lavoro fisico molto duro, dall'intensità da cui dipende la salute del tuo bambino non ancora nato..
    9. Quando il dottore vede che il bambino molto presto annuncerà la sua nascita con un pianto, molto probabilmente ti parlerà della necessità di raccogliere tutte le tue forze e fare l'ultimo balzo. E sentirai un sollievo e una gioia incredibili quando vedrai il tuo bambino per la prima volta, e tutto il dolore sarà dimenticato.

    Durante il primo parto ero molto spaventato e quindi ho sentito a malapena le istruzioni del medico, sentendo solo una nebbia nella mia testa. Ora capisco che stavo spingendo in modo incontrollabile, seguendo l'istinto, e il bambino è stato praticamente spremuto da me. Di conseguenza, rotture ed emorroidi. Nella seconda nascita sapevo già cosa mi aspettava, quindi sono stata molto più attenta alle parole del dottore e ho partorito molto più facilmente e senza lacrime. Ora posso dire che i tentativi assomigliavano al flusso e al riflusso nel mare: rotolavano irresistibilmente, aumentando gradualmente la loro forza, e devi anche aumentare gradualmente il tuo sforzo volto a spingere fuori il bambino. E nel mezzo, devi solo rilassarti e non pensare a nulla... Noterò che all'inizio dell'ultimo tentativo di nascita del secondo mi sentivo già chiaramente anche senza un medico, anche se pensava che con la mia debole attività lavorativa avrei partorito per molto tempo. È solo che a un certo punto le ho detto che ora avrei spinto e... partorito!

    Come spingere nella terza fase del travaglio

    Dopo la nascita del bambino, alla mamma vengono concessi circa 15 minuti per riposare un po 'dal parto. Inoltre, durante questo periodo, la placenta scenderà nel canale del parto. Dopo una pausa, una donna dovrà spingere leggermente quando sente una spinta e la placenta, insieme alla vescica fetale, ne uscirà. Va detto che il canale del parto rimane ancora molto espanso dopo il bambino e il rilascio della placenta è generalmente quasi impercettibile. Questo è tutto: la nascita è considerata finita.

    Vale la pena sopportare i tentativi di incontrare la creatura più cara della tua vita.

    Come imparare a spingere correttamente per evitare strappi

    La preparazione al parto dovrebbe iniziare un paio di mesi prima di loro, ma dal momento della gravidanza, presta particolare attenzione alle tue condizioni fisiche. Il parto è un lavoro duro e richiede allenamento per tutti i gruppi muscolari. Pertanto, dopo essere rimasta incinta, non dovresti cadere subito sul divano e sdraiarti lì per 9 mesi, distrarti solo andando in frigorifero in cerca di qualcosa di dolce, perché "Non voglio questo, questo è il bambino che chiede!"

    Le statistiche affermano che le donne in sovrappeso con scarsa forma fisica partoriscono più a lungo e hanno un rischio maggiore di avere una pausa. Ma, ovviamente, devi affrontare l'allenamento con saggezza; in corsi speciali, l'allenatore ti dirà esercizi per:

    • rafforzamento generale del corpo;
    • allenare i muscoli dell'addome e del perineo (secondo Kegel) per prevenire lo strappo e facilitare il parto;
    • seni.

    Tuttavia, una buona forma fisica può essere di scarso aiuto se non si tiene conto di tali sfumature:

    • iscriviti ai corsi di preparazione al parto - qui ti verrà raccontata la corretta respirazione, le fasi del parto, le peculiarità delle contrazioni e dei tentativi e altre cose importanti;
    • se non ci sono finanziamenti per i corsi, studia le stesse informazioni su Internet: è stato dimostrato che una donna che sa come tutto accade non sperimenta il panico di una donna disinformata;
    • ascolta meno storie spaventose di amici sui problemi durante il parto. Se tutto fosse così triste, l'umanità sarebbe già morta. Per evitare eccessi, è meglio dire in anticipo alla tua famiglia e ai tuoi amici che non vuoi sentire parlare dell'esperienza negativa di qualcuno..

    Una buona forma fisica di una donna in travaglio la aiuterà a spingere in modo più produttivo durante il parto.

    Durante la mia prima gravidanza, ero terribilmente spaventata dalle storie della cugina di mio marito su come il suo primo figlio fosse quasi soffocato per essere stato attorcigliato con un cordone ombelicale, e il secondo aveva l'asfissia e veniva “pompato fuori”. La situazione è stata particolarmente aggravata dal fatto che gli ultrasuoni hanno mostrato che il mio bambino era intrecciato. Di conseguenza, tutta la mia gravidanza è stata piena di paure. Fortunatamente, prima del parto, il bambino è uscito dal cordone ombelicale e tutto è andato bene. ma da allora sono diventata più saggia e durante la seconda gravidanza leggo periodicamente storie divertenti sul parto. Consiglio a tutti una lettura molto positiva!

    Suggerimenti per alleviare una donna in travaglio durante la spinta

    Alcuni semplici suggerimenti per aiutare ad alleviare il flusso del lavoro durante il parto:

    1. Quando si spinge, solo i muscoli addominali e il diaframma devono essere tesi, come se si spingesse il bambino;
    2. Urlare durante il parto non è desiderabile, perché stai sprecando le tue ultime energie e inoltre non senti cosa dice il dottore. E, naturalmente, con un minerale incontrollabile, il respiro sfugge di mano, il che è generalmente molto brutto con i tentativi.
    3. Se una donna sente il desiderio di spingere e l'ostetrica dice "No!", La spinta dovrebbe essere respirata - la respirazione rapida "come un cane", come viene talvolta chiamata, cioè con una breve inspirazione ed espirazione, aiuterà;
    4. Non dovresti arrenderti se non hai la forza di spingere oltre e gridare qualcosa come: "Fai un taglio cesareo migliore o tagliati l'inguine!" Un taglio cesareo d'urgenza è molto più difficile sia per la madre che per il bambino e un'incisione perineale (episiotomia) può minacciarti con l'incapacità di stare seduto per le prime 2 settimane, incontinenza fecale e urinaria, dolore durante il sesso e altri momenti spiacevoli. Queste procedure vengono eseguite solo se esistono indicazioni appropriate. L'energia spesa per urlare era meglio indirizzata ai tentativi.
    5. Tra un tentativo e l'altro, devi cercare di rilassarti il ​​più possibile per guadagnare forza prima del prossimo scatto verso il traguardo.
    6. Non puoi sederti dopo l'inizio dei tentativi, perché la testa del bambino sta già uscendo.
    7. È impossibile strizzare gli occhi e raggomitolarsi con forza durante i tentativi, quindi dirigi gli sforzi alla testa: questo può causare mal di testa, anche i vasi nella retina possono scoppiare e i vasi del cervello possono persino essere danneggiati.
    8. È anche sbagliato spingere, dirigendo tutto lo sforzo nell'area dello sfintere, come se volessi andare in bagno per molto tempo. Questo può innescare la comparsa di emorroidi. Come già accennato, una sensazione di bruciore e dolore nel canale del parto indica che tutto sta andando come dovrebbe. Quindi, durante il tentativo, quando sorgono tali sensazioni, non importa quanto possa sembrare crudele, cerca di rafforzarle: questo accelererà il progresso del bambino.

    Video: consulenza ostetrica sul decorso del parto naturale

    A volte, dopo aver ascoltato le storie di fidanzate e conoscenti che stavano partorendo, le donne primipare concludono che avere un figlio è incredibilmente doloroso e i tentativi sono l'apoteosi del processo. Tuttavia, la conoscenza di come spingere correttamente e la capacità di rilassarsi nel tempo aiuteranno a rendersi conto che il parto è un processo assolutamente fisiologico e la natura ha fatto tutto il possibile affinché una donna possa sopportarlo con il minimo danno a se stessa e al bambino. E ricorda: la migliore ricompensa per i tuoi sforzi sarà la nascita delle briciole tanto attese!

    E 'Importante Conoscere La Pianificazione

    Pannolini di garza per neonati: come piegare e indossare, taglie

    Parto

    Molte mamme sono preoccupate per la salute dei loro bambini e non sanno cosa scegliere: pannolini di garza o "pannolini" usa e getta? Ci sono molte ragioni sia per la naturalezza e la sicurezza di alcuni, sia per la facilità d'uso di altri.

    Metodi per calcolare la data di scadenza esatta

    Nutrizione

    Dopo aver appreso della sua gravidanza, ogni futura mamma vuole calcolare la data di nascita nel modo più accurato possibile e scoprire il giorno in cui ha incontrato il suo bambino.

    Perché le donne incinte non dovrebbero mangiare gli agrumi

    Infertilità

    Le donne incinte devono affrontare molte restrizioni. La maggior parte di loro sono legati al cibo. In particolare, è opinione diffusa che durante il periodo di trasporto di un bambino, una donna non dovrebbe mangiare mandarini, arance e altri agrumi.

    I benefici e i rischi della vitamina A durante la gravidanza

    Concezione

    La vitamina A durante la gravidanza ha un effetto benefico sulla formazione e lo sviluppo del feto, sullo stato fisico e psicologico della futura mamma.