Principale / Neonato

Mal di gola nel secondo trimestre di gravidanza

Il contenuto dell'articolo

Per capire come trattare la gola e se è possibile fare a meno degli antibiotici, è necessario comprendere la natura della patologia. Questo è ciò che verrà discusso.

Fattori che contribuiscono a una diminuzione dell'immunità:

  • cambiamenti ormonali. Il corpo della donna subisce cambiamenti colossali associati alle fluttuazioni dei livelli ormonali. Il background ormonale alterato garantisce il mantenimento della gravidanza;
  • si osserva che l'immunosoppressione parziale riduce il rischio di rigetto della placenta e del feto;
  • stati depressivi, esperienze che sono associate sia alle fluttuazioni ormonali che alla comprensione del fatto stesso della gravidanza;
  • mancanza di nutrienti. L'intero volume di cibo in entrata dopo la digestione è diviso in due organismi, quindi la donna è carente di sostanze nutritive e il feto, a sua volta, riceve tutto ciò di cui ha bisogno per il pieno sviluppo.

Le ragioni per la comparsa di un mal di gola includono:

  • una malattia virale, ad esempio, ARVI, quando una donna può essere disturbata non solo dal dolore durante la deglutizione, ma anche da malessere, ipertermia di basso grado, vertigini, dolori muscolari, congestione nasale e scarso appetito.
  • l'infezione batterica si osserva nella tonsillite, quando lo streptococco colpisce le tonsille, causando gravi sintomi clinici. Una donna può lamentare forti dolori all'orofaringe, ipertermia febbrile e mancanza di forza.
  • fattore traumatico (tensione eccessiva delle corde vocali - urla, mangiare cibo solido - cracker). Anche le microfessure nella mucosa possono causare mal di gola.
  • un fattore irritante come aria secca, fredda o polvere. L'esposizione a lungo termine a fattori negativi contribuisce all'irritazione della mucosa dell'orofaringe e alla soppressione delle difese immunitarie locali.

La più pericolosa di queste cause è l'angina. A causa della presenza di un agente patogeno batterico, aumenta il rischio di sviluppare complicanze di natura locale e sistemica. Con un processo infettivo e infiammatorio locale, la gola può ferire a causa della comparsa di secrezione purulenta durante l'angina lacunare, follicolare, nonché a causa della formazione di difetti ulcerativi sulla mucosa delle tonsille o della comparsa di ascessi.

La diffusione dell'infezione streptococcica in tutto il corpo porta allo sviluppo di febbre reumatica, lesioni cardiache (difetti valvolari, miocardite), disfunzione renale, poliartrite e sepsi. Con la generalizzazione dell'infezione, focolai con patogeni batterici si trovano in molti organi, causando insufficienza multiorgano.

Per evitare complicazioni, dovresti consultare un medico il secondo giorno dopo l'inizio del mal di gola e l'inefficacia del risciacquo domestico.

Raccomandazioni generali per il trattamento

Si prega di notare che il periodo di "gravidanza" richiede un approccio speciale alla scelta dei farmaci, pertanto, è necessaria la consultazione del medico prima di iniziare la terapia. L'effetto dei farmaci sarà molto più alto se vengono seguite alcune raccomandazioni:

  • riposo a letto. Una significativa limitazione dell'attività fisica fornirà un rapido recupero delle forze interne del corpo e aumenterà le difese immunitarie.
  • La nutrizione dovrebbe essere completa, includendo molta verdura, frutta, latticini, carne bianca e pesce. Dovrebbero essere esclusi cibi duri e freddi, che danneggiano ulteriormente la mucosa dell'orofaringe.
  • un regime alimentare adeguato garantisce l'eliminazione attiva dei prodotti tossici, una diminuzione della febbre e il ripristino della perdita di liquidi con aumento della sudorazione. Adatti da bere sono succhi, the, bibite alla frutta e gelatine che, avvolgendo le pareti dell'orofaringe, accelerano la guarigione e proteggono da fattori dannosi. Bere bevande gassate, succhi freddi e caffè non è raccomandato.
  • terapia vitaminica con complessi speciali per donne incinte.
  • regolare pulizia a umido, aerare la stanza e umidificare l'aria.
  • mancanza di comunicazione con i malati.
  • non è consigliabile visitare luoghi pubblici con una grande folla di persone durante i periodi di influenza.

Per quanto riguarda le principali direzioni in terapia, qui il trattamento comprende:

  • lotta contro un agente infettivo;
  • eliminazione di un fattore fisico negativo;
  • diminuzione della febbre;
  • prevenzione dell'infezione secondaria;
  • rafforzamento dell'immunità;
  • riducendo la risposta infiammatoria alla gola.

A casa è vietato:

  • eseguire procedure che richiedono temperature elevate, come docce calde, pediluvi, cerotti alla senape, piastre riscaldanti o impacchi. L'uso dell'inalazione richiede una consultazione preventiva con un medico, poiché non tutte le donne in gravidanza sono autorizzate a tali procedure.
  • assumere farmaci antibatterici senza osservare la dose e la durata del corso del farmaco.
  • rimuovere la placca del film dalle tonsille, che porta alla comparsa di una ferita sanguinante, alla diffusione dell'infezione.
  • smetti di prendere farmaci antibatterici da solo. In questo caso, i sintomi possono scomparire e l'agente patogeno infettivo rimarrà, provocando la progressione della malattia..

Lotta contro l'agente patogeno

Quando si conferma la natura virale o batterica dello sviluppo della malattia, è necessario assumere farmaci antivirali o antibatterici. Il dosaggio e la durata del corso terapeutico sono determinati esclusivamente dal medico..

Tra i farmaci che hanno un effetto antivirale, si dovrebbe distinguere quanto segue:

  • Nazoferon, che viene rilasciato sotto forma di una soluzione per uso nasale. Il medicinale non ha solo effetti antivirali, ma anche immunostimolanti e antinfiammatori. La bottiglia è dotata di un erogatore, che consente di mantenere accuratamente il volume consigliato. Entro 5 giorni, 2-3 gocce devono essere gocciolate in ciascun passaggio nasale tre volte al giorno. Per non ammalarsi, le donne incinte possono usarlo in una dose profilattica..
  • Engystol è disponibile in compresse per somministrazione orale. Il farmaco ha un effetto antivirale ed è approvato per l'uso nel trattamento di malattie virali o per scopi profilattici. Nel periodo acuto della malattia, la compressa deve essere sciolta ogni 15 minuti per 2 ore. Dopodiché, dovresti andare allo schema di tre dosi di 1 compressa. La durata del corso è di 2 settimane.

Dopo la conferma del danno batterico alle tonsille, la presenza di secrezione purulenta, il medico prescrive agenti antibatterici. Considerando la durata della gravidanza, le caratteristiche del suo decorso, nonché la presenza di patologie concomitanti, il medico seleziona l'agente antibatterico ottimale. Nella maggior parte dei casi, viene utilizzato:

  • serie di penicilline, che è rappresentata da Flemoxin, Augmentin. I farmaci vengono spesso prescritti durante la gravidanza a causa dell'assenza di effetti collaterali sia sul feto, durante la gravidanza, sia sul corpo della donna.
  • un gruppo di cefalosporine, ad esempio Cephalexin, Cefepim, vengono utilizzati in caso di inefficacia o in presenza di una reazione allergica alle penicilline. Questi antibiotici non sono tossici per l'embrione.
  • i macrolidi vengono prescritti quando i patogeni batterici sono resistenti alle penicilline, alle cefalosporine e quando una donna è allergica a questi farmaci. Un rappresentante del gruppo dei macrolidi è l'eritromicina, che ha un rischio minimo di complicanze.

La scelta di un agente antibatterico dovrebbe essere presa con molta attenzione, perché molti gruppi di antibiotici sono vietati per l'assunzione durante la gravidanza.

Tra i farmaci tossici segnaliamo:

  • un gruppo di tetracicline che possono interrompere il metabolismo dei minerali. Il principio attivo si accumula nel dente, nei rudimenti ossei e nel parenchima epatico. Attraversano rapidamente la placenta.
  • serie di fluorochinoloni, ad esempio, norfloxacina, dopo aver superato la barriera placentare, danneggia i legamenti, la cartilagine e il tessuto osseo.
  • i macrolidi, in particolare la claritromicina, sono tossici per l'embrione.
  • gli aminoglicosidi (gentamicina) possono influenzare le strutture renali, gli organi uditivi dell'embrione, che si manifesta con sordità congenita.
  • Il biseptolo passa attraverso la difesa placentare, porta alla comparsa di mutazioni, difetti cardiaci.

Farmaci antipiretici

Il mal di gola durante la gravidanza può essere accompagnato da ipertermia. Una donna dovrebbe monitorare rigorosamente gli indicatori di temperatura, poiché il suo aumento di oltre 38 gradi aumenta il rischio di ipossia embrionale e la comparsa di patologia placentare.

Se in una malattia virale la febbre può oscillare tra 36,9-37,5 gradi, in caso di infezione batterica, il livello di febbre può raggiungere i 40 gradi.

È necessario combattere l'ipertermia quando la temperatura supera i 37,2 gradi. Per fare questo, una donna può fare una doccia calda, aumentare il regime di bere e anche asciugarsi con una soluzione diluita di aceto.

Per quanto riguarda l'ipertermia superiore a 37,5 gradi, devono essere assunti farmaci antipiretici (antipiretici) a base di paracetamolo.

Le donne incinte non dovrebbero assumere antipiretici che contengono aspirina.

Gargarismi

Uno dei componenti più importanti della terapia per il mal di gola è la procedura di risciacquo. L'uso di soluzioni con azione antimicrobica e antinfiammatoria consente di rimuovere agenti patogeni infettivi dalla superficie della mucosa dell'orofaringe, ridurre l'iperemia, il gonfiore e il dolore alla gola.

Per ottenere il massimo effetto dalla procedura, i gargarismi durante la gravidanza dovrebbero essere seguiti da alcune raccomandazioni:

  • la temperatura della soluzione non deve essere superiore a 45 gradi, il che eviterà di bruciare la mucosa della gola;
  • per facilitare la procedura, è necessario inclinare la testa all'indietro, pronunciare il suono "Y" il più a lungo possibile;
  • il numero di risciacqui non deve essere inferiore a 15 volte;
  • per la procedura vengono utilizzate solo le soluzioni consentite durante la gravidanza;
  • il risciacquo viene ripetuto ogni 90 minuti, alternando le soluzioni utilizzate;
  • dopo la procedura, non dovresti bere, mangiare per circa mezz'ora, il che consentirà al medicinale di avere un effetto terapeutico.

Ricette popolari per i gargarismi

Se ti fa male la gola durante la gravidanza, il 2 ° trimestre richiede l'inizio immediato dei gargarismi. Ciò consentirà di limitare il focus infettivo e infiammatorio all'interno dell'orofaringe, di fermare la riproduzione di microrganismi patogeni, di prevenire il deterioramento della condizione e la comparsa di nuovi sintomi.

Che fare i gargarismi?

  • la più semplice ed economica è una soluzione di sale di sodio. Basta mescolare gli ingredienti con un volume di 5 g, scioglierli bene in acqua tiepida (190 ml), quindi iniziare a risciacquare. Per migliorare l'effetto del farmaco, è possibile aggiungere un paio di gocce di iodio, tuttavia, in assenza di una reazione allergica ai farmaci contenenti iodio.
  • dopo aver sciolto 15 g di propoli in acqua calda (190 ml), puoi sciacquare con la soluzione due volte al giorno.
  • i frutti di mirtillo essiccati (100 g) vanno lessati in mezzo litro d'acqua fino ad ottenere 200 ml di brodo. Usato per risciacquare due volte al giorno.
  • L'assunzione interna di salvia è vietata alle donne in gravidanza a causa della sua capacità di modificare gli ormoni, aumentare il rischio di sanguinamento uterino, ma il suo utilizzo per i gargarismi porta molti benefici. Per preparare la soluzione, si consiglia di insistere 10 g di erba in una tazza di acqua bollente. Dopo aver filtrato il brodo, puoi usarlo una volta al giorno..
  • 15 g di calendula o camomilla possono essere messi in infusione in una tazza di acqua bollente per circa un'ora. Quindi filtrare, riscaldare leggermente e utilizzare per la procedura una volta al giorno.
  • per un volume di acqua di circa 220 ml sono necessari 15 ml di succo di cipolla e la stessa quantità di miele. Mescolare accuratamente, può essere utilizzato per il risciacquo.

Prima di usare le erbe, devi essere sicuro che non ci siano reazioni allergiche a questo tipo di pianta..

Inoltre, non dimenticare il latte caldo, il miele e la radice di zenzero, che possono essere preparati e bevuti una volta al giorno. Questo non solo aiuta a ridurre il mal di gola, ma rafforza anche le difese immunitarie..

Risciacqui farmaceutici

Il secondo trimestre di gravidanza consente l'uso di farmaci come Miramistin, Furacillin, Chlorhexidine, Rotokan e Chlorophyllipt. Per l'irrigazione della mucosa dell'orofaringe, è consentito Ingalipt. Per ridurre temporaneamente il dolore, puoi sciogliere Lizobact o Faringosept.

Indipendentemente dalle medicine che una donna incinta sceglie per il risciacquo, la cosa principale è, se non ci sono effetti, consultare immediatamente un medico.

Cosa fare se ti fa male la gola durante la gravidanza nel 1 °, 2 ° e 3 ° trimestre

Nell'articolo discutiamo perché la gola fa male durante la gravidanza nel 1 °, 2 ° e 3 ° trimestre. Ti diremo perché questa condizione è pericolosa per il feto, le possibili conseguenze. Imparerai a conoscere i metodi per trattare il mal di gola, i farmaci consentiti e il feedback delle donne su come hanno affrontato il disagio.

Le ragioni

Sensazioni spiacevoli e mal di gola, dolore durante la deglutizione possono verificarsi per vari motivi. Molto spesso, la patologia si sviluppa a causa di alcuni microrganismi patogeni:

  • Virus: la faringite, caratterizzata da infiammazione della mucosa della gola, si sviluppa spesso durante epidemie di influenza e SARS.
  • Funghi che causano malattie - possono causare danni alle tonsille.
  • Batteri: provocano la tonsillite colpendo il tessuto delle tonsille. Di norma, questa condizione è causata da streptococco, Staphylococcus aureus e da patogeni di malattie infettive (difterite, rosolia, morbillo, ecc.). Con l'angina, c'è un deterioramento del benessere generale e un aumento della temperatura.

Mal di gola durante la gravidanza: un motivo per vedere un medico

A volte la gola può ferire a causa di danni alla mucosa della parete posteriore, le tonsille. La ragione di ciò risiede nel consumo di cibi e bevande troppo caldi o troppo freddi, nonché a causa di danni meccanici (lische di pesce, cibo troppo duro).

Se il malessere è accompagnato da naso che cola, mancanza di respiro o tosse, ciò potrebbe essere dovuto a una reazione allergica a cibi, eteri, piante fiorite e un ambiente sfavorevole. Di solito, con questa condizione, si verifica un'eruzione cutanea sulla pelle, appare un dente. Se hai sintomi simili, dovresti consultare un allergologo.

Altre cause di mal di gola durante la gravidanza includono:

  • inosservanza del regime di consumo di alcol;
  • difficoltà a deglutire, ad esempio, a causa di malattie della tiroide;
  • stress regolare;
  • aria secca interna;
  • soggiorno prolungato in una stanza fumosa;
  • stress eccessivo sulle corde vocali;
  • esacerbazione della tonsillite cronica.

Si ritiene che un mal di gola sia un segno di gravidanza. Questa affermazione non è corretta, poiché durante la gravidanza si osservano cambiamenti ormonali e il mal di gola è causato da processi infiammatori..

Possibili complicazioni

Qualsiasi raffreddore durante la gravidanza è pericoloso a causa della minaccia per il feto. Diamo uno sguardo più da vicino al pericolo della malattia nelle prime e ultime fasi della gravidanza.

1 trimestre

Eventuali disturbi all'inizio della gravidanza sono pericolosi per la formazione dell'embrione. Dovrebbe essere chiaro che l'autotrattamento durante questo periodo può fare più danni della malattia stessa. Per questo motivo, se senti fastidio alla gola, consulta subito il medico..

L'automedicazione nel primo trimestre può causare la comparsa di tali patologie:

  • Aborto spontaneo: le procedure termiche (inalazione, impacchi riscaldanti, permanenza prolungata in un bagno caldo, ecc.) Sono in grado di provocarlo. L'uso della fitoterapia può anche causare aborti spontanei. L'uso di alcune erbe medicinali aumenta il tono uterino. Inoltre, le pastiglie per la tosse, vendute in farmacia, hanno un effetto simile..
  • La formazione di infezione intrauterina: la gravidanza precoce è caratterizzata da una diminuzione dell'immunità della futura mamma. I patogeni delle malattie infettive che sono penetrati nel corpo della donna sono in grado di superare la barriera placentare e quindi entrare nel sistema circolatorio fetale. Di conseguenza, si verifica un'infezione intrauterina, che interrompe il normale sviluppo dell'embrione..
  • Lo sviluppo di malformazioni congenite in un bambino - nel primo trimestre c'è una posa attiva degli organi fetali, a seguito della quale esiste la probabilità di malformazioni. Deterioramento del benessere di una donna incinta, le tossine dei microrganismi spesso causano varie anomalie. Se durante la gravidanza la gola fa male e si verifica un naso che cola, la futura mamma ritiene che un breve ciclo di assunzione di farmaci antivirali o antibatterici aiuterà a risolvere il problema. In effetti, può portare allo sviluppo di anomalie congenite..

Solo un medico dovrebbe curare il mal di gola nelle prime fasi della gravidanza. Di solito la terapia si riduce all'uso della medicina tradizionale, ad esempio latte caldo con miele..

L'automedicazione può portare a varie complicazioni.

2 trimestre

Ci sono frequenti casi di mal di gola nel secondo trimestre. A volte la ragione di ciò risiede in una gravidanza congelata..

Questa condizione può portare a:

  • malnutrizione fetale dovuta a insufficienza della circolazione placentare;
  • infezione intrauterina con la comparsa di varie anomalie.

3 trimestre

Con un aumento della temperatura corporea e mal di gola, il pericolo sta dentro

  • distacco della placenta;
  • nascita prematura.

È vietato utilizzare farmaci antivirali e antibatterici per scopi medicinali, nonché procedure termiche. La terapia deve essere prescritta solo da uno specialista.

Con mal di gola persistente e aderenza alla terapia prescritta, in assenza della sua efficacia, è necessario visitare nuovamente l'ENT per un esame di laboratorio completo e identificare la vera causa di questa condizione.

Prevenzione

Prevenire lo sviluppo di una malattia è più facile che affrontarne le conseguenze. Per questo:

  • dormire almeno 8 ore al giorno;
  • mangiare una dieta equilibrata, assicurarsi che ci sia abbastanza frutta e verdura fresca nella dieta;
  • fare passeggiate quotidiane all'aria aperta;
  • non contattare persone malate;
  • eseguire quotidianamente la pulizia a umido della stanza;
  • aderire alle regole di igiene personale, lavarsi le mani regolarmente;
  • in assenza di controindicazioni, praticare un'attività fisica moderata;
  • aerare regolarmente l'appartamento.

Monitora attentamente il tuo benessere. Se si verificano i primi sintomi di disagio, consultare immediatamente un medico.

Come e cosa trattare il malessere

Cosa fare se sei preoccupato per il mal di gola durante il trasporto di un bambino? Per prima cosa dovresti visitare un medico.

Un'urgente necessità di visitare un medico nei seguenti casi:

  • la comparsa di tosse e naso che cola;
  • perdita di appetito;
  • deterioramento della salute;
  • il verificarsi di disagio nell'addome inferiore;
  • l'aspetto di una scarica sanguinolenta;
  • aumento della temperatura corporea;
  • persistenza del mal di gola anche se durante il primo giorno di malattia vengono utilizzati gargarismi e inalazioni.

Se hai un forte mal di gola, nonostante tu segua rigorosamente le raccomandazioni del medico, questo è anche un motivo per una seconda visita dal medico..

La medicina tradizionale viene utilizzata attivamente per un massimo di 12 settimane. Con il normale stato di salute della futura mamma nel primo giorno di disagio, è consentito utilizzare agenti locali.

Trattamento locale

Per eliminare il mal di gola, è utile utilizzare inalazioni con soda, erbe medicinali che hanno un effetto antinfiammatorio (calendula, camomilla, salvia). È utile usare l'inalazione in presenza di tosse. Il vantaggio principale di tali procedure è la completa sicurezza per la donna incinta e il feto..

In alcuni casi, sciacquando la gola 2-3 volte al giorno con decotti caldi con camomilla e salvia, il sale marino aiuta a far fronte al malessere. Anche a questo scopo è possibile utilizzare infusi a base di corteccia di quercia o farfara.

Si consiglia di bere molta acqua (tè al limone, bevande ai frutti di bosco). Inoltre, durante il trattamento, dovrebbero essere esclusi l'ipotermia, lo stress nervoso e fisico, specialmente nel 1-2 trimestre di gravidanza.

Terapia farmacologica

Ci sono spesso casi in cui un mal di gola durante il trasporto di un bambino è accompagnato da tosse, rinite e altri segni di raffreddore. Se allo stesso tempo la temperatura aumenta, appare l'astenia, allora è assolutamente impossibile fare a meno dei farmaci. Solo un medico può prescrivere farmaci, poiché la maggior parte dei farmaci è vietata durante la gravidanza.

Spray e aerosol sono rimedi efficaci per il mal di gola

Cosa possono usare le future mamme per il mal di gola? Con un forte dolore, è indicato l'uso di aerosol antisettici e agenti per l'irrigazione delle tonsille. Tali farmaci agiscono solo sulle tonsille infiammate, quasi non vengono assorbiti nel flusso sanguigno. Puoi usare questi medicinali solo dopo 12 settimane di gravidanza..

L'uso di tali fondi è efficace:

  • Clorexidina - Questo prodotto deve essere utilizzato solo secondo le istruzioni per l'uso. Adatto per gargarismi.
  • Ingalipt - utilizzato solo dal 2 ° trimestre in caso di mal di gola prolungato. La composizione del prodotto contiene componenti chimici e oli essenziali che possono influire negativamente sul feto. Pertanto, può essere utilizzato solo rigorosamente secondo le indicazioni..
  • Miramistin: agisce sulle tonsille infiammate, non viene assorbito nel flusso sanguigno e non influisce in alcun modo sul feto.

Anche efficace è l'uso di aerosol Kameton, Bioparox o gargarismi con una soluzione di Furacilin.

Le compresse assorbibili, ad esempio Lizobact o Faringosept, vengono utilizzate attivamente per il mal di gola. In alcuni casi, Tantum Verde è in grado di far fronte al malessere.

Cosa possono avere le future mamme se hanno febbre o fenomeni catarrali che peggiorano il loro benessere? A temperature superiori a 38 gradi, è possibile assumere Panadol o Efferalgan. Questi fondi sono sintetizzati sulla base del paracetamolo, che ha un effetto antipiretico. Questo rimedio è considerato relativamente sicuro durante la gravidanza, ma può essere utilizzato solo dopo il permesso del medico e del corso.

Se le sensazioni dolorose alla gola sono accompagnate da un naso che cola, è consentito l'uso di gocce di Pinosol. Il medicinale aiuta ad ammorbidire la mucosa nasale, elimina il gonfiore.

Recensioni

Di seguito sono riportate le recensioni delle donne incinte su come hanno trattato il mal di gola.

Veronica, 22 anni

Nel primo trimestre, la mia gola era molto dolorante e avevo persino problemi di deglutizione. Ho letto su un forum che questa potrebbe essere la causa di problemi alla tiroide. Ho visitato l'endocrinologo, non hanno trovato nulla. Il dottore ha detto che era un comune raffreddore. Per scopi terapeutici, ho usato vari decotti alle erbe per il risciacquo.

Vasilisa, 29 anni

Nella seconda metà della gravidanza, la gola era spesso dolorante. Di solito, per il trattamento veniva usato Miramistin spray. Mi è piaciuta la comodità del suo utilizzo e il prezzo contenuto.

Il mal di gola durante la gravidanza è una patologia che si verifica nella maggior parte delle future mamme. Con un trattamento adeguato e tempestivo, è facile affrontarlo, mentre è possibile evitare una serie di complicazioni.

Come e come trattare una gola nel secondo trimestre di gravidanza

Uno dei parametri principali di una gravidanza che procede in sicurezza è l'assenza di malattie, compreso il raffreddore..

Il mal di gola è un sintomo spiacevole di infiammazione alla gola ed è raramente motivo di grave preoccupazione..

Ma durante la gravidanza, una donna deve affrontare domande ragionevoli: quali farmaci possono essere assunti durante il trattamento per sbarazzarsi rapidamente di un mal di gola durante la gravidanza nel 2 ° trimestre, senza danneggiare il feto.

Come trattare un mal di gola - 2 trimestre

Il dolore durante la deglutizione nella stragrande maggioranza dei casi è un segno di faringite, che si sviluppa sullo sfondo di un raffreddore.

Durante la gravidanza, una tale patologia non è rara, perché un enorme carico cade sul sistema immunitario e non può resistere a tutte le infezioni che entrano nel corpo..

Se ti fa male la gola nel 2 ° trimestre di gravidanza, dovresti contattare immediatamente il tuo medico. Una persona non può diagnosticare se stessa da sola, il che significa che non è in grado di fare prescrizioni adeguate..

Inoltre, la maggior parte dei farmaci è controindicata per le donne in gravidanza a causa di danni comprovati al feto o dati insufficienti su come i componenti del farmaco possono influenzare la futura mamma e suo figlio. Pertanto, quando si scelgono i metodi di trattamento, è necessario concentrarsi sugli agenti topici: farmaceutici e non tradizionali.

Nonostante il disagio alla gola dovuto all'infiammazione della mucosa provochi anche un deterioramento delle condizioni generali, un corretto trattamento locale può eliminare rapidamente la patologia.

Nel caso in cui il benessere di una donna incinta richieda misure più impressionanti rispetto al trattamento locale, è meglio ricoverarla in ospedale.

Cosa non fare

Prima di capire come trattare una gola durante la gravidanza nel secondo trimestre, è necessario determinare misure terapeutiche a cui non si può assolutamente ricorrere. Possono danneggiare la salute sia della futura mamma che del feto..

  1. La condizione principale per una terapia adeguata è il rifiuto dell'automedicazione. Oltre agli antibiotici e agli antipiretici, vale la pena abbandonare i noti rimedi che promettono un rapido recupero da un raffreddore (Teraflu, Coldrex).
  2. Dai mezzi per il trattamento locale, è necessario escludere quelli che contengono anestetici locali (Septolete, Strepsils).
  3. La medicina tradizionale richiede di escludere completamente dal piano terapeutico ciò che non può essere utilizzato per curare una gola nel 2 ° trimestre di una donna incinta:
  • oli essenziali;
  • cerotti alla senape e pediluvi al vapore;
  • tinture di alcol.

Prima di utilizzare o utilizzare qualsiasi farmaco, è necessario studiare attentamente le istruzioni per l'uso, che indicano se è adatto alle future mamme.

Ma studiare in modo indipendente le istruzioni per un gran numero di farmaci durante il disagio alla gola e il malessere è un lavoro piuttosto laborioso.

Pertanto, è meglio consultare un medico che possa identificare la causa del dolore alla laringe e prescrivere un trattamento sicuro ed efficace..

Perché può un mal di gola durante la gravidanza e quali rimedi possono essere utilizzati per il trattamento

Le cause più comuni di mal di gola sono:

  • infiammazione della mucosa faringea (faringite);
  • infiammazione delle tonsille (tonsillite, tonsillite).

Meno comunemente, si verifica laringite, che è l'infiammazione delle corde vocali a seguito di sforzo eccessivo, crescita batterica, ipotermia o irritazione dovuta all'esposizione a basse temperature o sostanze chimiche.

È facile riconoscere questa patologia con criteri diagnostici: il sintomo principale della malattia è sempre un cambiamento di voce o la sua completa scomparsa.

Cause non patologiche del mal di gola sono l'aria secca interna, che spesso si verifica durante la stagione di riscaldamento invernale o quando il condizionatore d'aria è costantemente in funzione. In questo caso, le sensazioni alla gola sono più appropriatamente chiamate sudorazione, e si verificano principalmente al mattino, subito dopo il risveglio.

Ma nel numero schiacciante di casi di mal di gola - una conseguenza di un'infezione virale o batterica.

Di solito, questo può essere determinato dal quadro clinico (con un'infezione batterica, l'intossicazione è più pronunciata), ma i cambiamenti nel funzionamento del sistema immunitario durante la gravidanza portano anche a una distorsione del quadro clinico, quindi, per identificare l'agente patogeno, è necessario fare uno studio batteriologico usando uno striscio dalla gola.

Se ti fa male la gola durante la gravidanza nel secondo trimestre, devi prestare attenzione ai seguenti farmaci:

Aerosol per la golaCameton, Bioparox
Pastiglie per succhiareLizobakt, Faringosept
Soluzioni per il risciacquo della golaRotokan, Furacilin, Miraamistin
Lubrificazione della mucosa della laringe e delle tonsilleChlorophyllipt

I metodi della medicina tradizionale non sono meno efficaci. Ma è importante sapere che è categoricamente impossibile usarli all'interno. Il fatto è che la fitoterapia può causare una grave reazione allergica.

L'interazione di estratti di varie piante con il corpo non è stata completamente studiata, gli scienziati non possono dire del tempo di completa eliminazione delle sostanze attive dal corpo (farmacocinetica).

Durante la gestazione, il corpo della madre diventa più vulnerabile a varie sostanze che possono causare una reazione eccessiva da parte del sistema immunitario.

Pertanto, anche quelle sostanze che non hanno causato allergie prima della gravidanza possono causare un processo patologico durante la gravidanza..

Con l'applicazione locale di fondi, questo rischio è parecchie volte inferiore..

  1. La soda e il sale sono la soluzione più famosa per i gargarismi. È in grado di ridurre l'infiammazione creando condizioni sfavorevoli per la moltiplicazione dei batteri sulla mucosa. Inoltre, il rimedio allevia il gonfiore della laringe..
  2. Il latte e il miele sono un rimedio che può essere assunto internamente. Durante il raffreddore, le persone spesso affrontano una completa mancanza di appetito e il latte caldo con miele disciolto (1 cucchiaino per 200 ml di latte) consente di mantenere l'equilibrio energetico del corpo, per soddisfare il fabbisogno di nutrienti (proteine, grassi e carboidrati). Il miele è un noto agente curativo che aiuta ad alleviare l'infiammazione e aiuta il sistema immunitario a combattere le patologie somatiche. Devi solo ricordare che i prodotti delle api sono forti allergeni e che il miele non può essere sciolto nel latte molto caldo, quindi perderà le sue proprietà benefiche.
  3. Una soluzione di aloe, cipolla e succo di miele può essere diluita con acqua e utilizzata come gargarismi. Le cipolle uccidono i microrganismi patogeni, il miele allevia l'infiammazione e il succo di aloe idrata la mucosa, alleviando il disagio.
  4. Le tisane sono note per la loro efficacia. Per il mal di gola, puoi usare un decotto di salvia, camomilla, calendula e corteccia di quercia. Un bicchiere di gargarismi richiede circa 1 cucchiaino di erba secca. È importante notare che è necessario acquistare erbe nelle farmacie: ciò garantisce la corretta raccolta e l'approvvigionamento delle materie prime in modo che mantengano tutte le qualità utili..

Tutte le ricette ed i prodotti descritti hanno la massima sicurezza, ma non si può escludere il fattore di intolleranza individuale ad uno qualsiasi dei componenti..

Pertanto, è necessario scegliere i mezzi ottimali per il trattamento con l'aiuto di un medico e se il trattamento provoca un deterioramento del benessere, dovrebbe essere abbandonato a favore di un altro.

Opzioni di trattamento sicuro per le donne incinte

Avendo considerato il mezzo di terapia più sicuro per la madre e il suo nascituro, è necessario conoscere i metodi di trattamento, cioè i metodi di utilizzo di questi mezzi.

  1. I gargarismi sono il trattamento più sicuro ed efficace. Allo stesso tempo "scoveranno" i batteri dalla mucosa, alleviano il gonfiore e l'infiammazione e promuovono una rapida rigenerazione dei tessuti. La frequenza con cui fare i gargarismi dipende dalla soluzione specifica. Ma di regola, i medici raccomandano di farlo ogni ora..

Per una procedura, avrai bisogno di circa 200 ml di soluzione. Dovresti prendere una piccola quantità di liquido in bocca, gettare indietro la gola e poi spingere l'aria fuori dai polmoni, pronunciando i suoni "A" e "Y".

Ciò consentirà di elaborare contemporaneamente la mucosa laringea e le tonsille palatine..

  1. L'inalazione è un modo comprovato per trattare la gola durante il secondo trimestre di gravidanza. Ma l'inalazione di vapore, come qualsiasi esposizione al calore, durante la gravidanza è rigorosamente controindicata. Cioè, una donna incinta non dovrebbe respirare sopra patate bollite o decotti di erbe. Tuttavia, puoi usare un nebulizzatore: un dispositivo speciale per l'inalazione, durante il quale una persona inala vapore fresco. Prima di consultare un medico, è possibile versare normale acqua salina o minerale nel dispositivo di inalazione.

Durante la fase attiva della malattia, si dovrebbe mantenere la calma, osservare il riposo a letto. Di solito si consiglia ai pazienti di bere più liquidi, ma durante il periodo di gestazione i reni di una donna sono sottoposti a un carico pesante, quindi è importante monitorare la produzione di urina (volume di urina) e la comparsa di edema alle estremità.

Separatamente, occorre prestare attenzione alla qualità delle bevande utilizzate: è meglio rinunciare a tè e caffè a favore di composte, bevande alla frutta, succhi, decotto di rosa canina, acqua pura.

Misure preventive

Prevenire il raffreddore durante il periodo di gestazione è un compito importante che deve affrontare ogni futura mamma. È impossibile eliminare completamente il rischio di una malattia accompagnata da mal di gola, ma è possibile ridurre al minimo il rischio di tali patologie se:

  • aerare regolarmente la stanza, in particolare la camera da letto;
  • umidificare l'aria della stanza utilizzando un apposito dispositivo o contenitori di acqua posti in tutta la stanza;
  • fare passeggiate ogni giorno, se non ci sono istruzioni contraddittorie dal medico;
  • evitare il contatto con luoghi ammalati e affollati durante le epidemie;
  • mangiare in modo giusto ed equilibrato;
  • usa i phytoncides che uccidono i microbi: cipolle, aglio.

Se la patologia si manifesta, è importante agire immediatamente: iniziare a prendere misure sicure per eliminare i sintomi, ridurre al minimo il carico sul corpo, consultare un medico.

In questo caso, il recupero avverrà rapidamente e il rischio per il nascituro e la gravidanza sarà estremamente minimo..

Mal di gola durante la gravidanza nel 2 ° trimestre: come curare e cosa fare i gargarismi

Per le donne, il cui corpo è già esposto a forti stress durante la gravidanza, le malattie della gola sono estremamente spiacevoli e spesso pericolose.

E sebbene nel secondo trimestre di gravidanza questo non sia così rilevante per la futura mamma come nel primo e nel terzo, è necessario combattere questo disturbo durante questo periodo immediatamente e radicalmente, al fine di evitare tristi complicazioni.

Come farlo meglio di tutti, e sarà discusso nell'articolo.

  • Perché mal di gola: i motivi principali
  • Sintomi alla gola
  • Pericolo di mal di gola
  • Come e cosa trattare
    • Prodotti farmaceutici
      • Pastiglie e lecca-lecca
      • Spray
      • Preparazioni per gargarismi
      • Inalatori
    • Metodi tradizionali
      • Risciacqui
      • Decotti per uso interno
      • Soda e sale
      • Inalazione e compresse
    • Raccomandazioni generali
  • Trattamenti vietati
  • Prevenzione

Perché mal di gola: i motivi principali

Il mal di gola e il mal di gola possono essere causati da una serie di motivi, tra cui i principali sono:

  • azioni dannose di virus, batteri e funghi che infettano la mucosa della laringe e portano a faringiti, tonsilliti, laringiti e altre malattie infettive;
  • danno meccanico alla mucosa della laringe per mezzo di prodotti solidi come cracker, patatine, noci e altri prodotti commestibili simili;
  • tensione vocale eccessiva, più spesso riscontrata in cantanti, insegnanti, insegnanti e docenti;
  • eccessiva secchezza dell'aria nella stanza, particolarmente spesso osservata con il funzionamento dei radiatori del riscaldamento centrale.

Tutti questi fenomeni, nella maggior parte dei casi senza conseguenze per molte persone, per le donne in gravidanza con un'immunità indebolita durante questo periodo possono portare a gravi mal di gola e altri sintomi ancora più pericolosi che li accompagnano.

La situazione è aggravata dal fatto che le donne che trasportano un bambino sono categoricamente controindicate in molti farmaci che di solito vengono prescritti dai medici per la stessa faringite o tonsillite.

Pertanto, le donne incinte devono accontentarsi di prodotti prevalentemente vegetali che sono più parsimoniosi per loro e per il nascituro..

Sintomi alla gola

Con un'infezione virale e successiva intossicazione del corpo della donna incinta, oltre al dolore e al mal di gola, si osservano i seguenti sintomi:

  • mal di testa;
  • arrossamento e gonfiore delle mucose della laringe, delle palpebre e dei seni;
  • la comparsa di una grave rinite;
  • abbondante scarico di lacrime;
  • rapido aumento della temperatura;
  • dolori articolari e muscolari;
  • sensazione di debolezza in tutto il corpo.
  • se un'infezione virale non viene superata rapidamente, può trasformarsi in una forma batterica di infezioni respiratorie acute, che è più difficile e più lunga da trattare.

Pericolo di mal di gola

Nonostante tutta la sua apparente frivolezza e località, poco associata allo sviluppo del feto, il dolore e il mal di gola sono carichi di pericolose conseguenze sia per la donna stessa che per il suo feto, soprattutto se di origine infettiva:

  • batteri, virus e funghi producono veleni che entrano nel corpo del nascituro attraverso il sangue, peggiorando le sue condizioni e complicando il corso della gravidanza;
  • se un mal di gola è causato da un mal di gola, questo può portare a gravi complicazioni nello stato del sistema cardiovascolare della donna;

  • un'infezione non completamente eliminata è in grado di nascondersi nel corpo e "sparare" appena prima del parto;
  • il mal di gola su uno sfondo di alta temperatura esaurisce il corpo della donna incinta, deprime il suo sistema nervoso, crea una sensazione di perdita di forza, che influisce negativamente sullo sviluppo del feto;
  • un'infezione nel corpo influisce negativamente sulla formazione di ossa nel feto;
  • nelle future ragazze, la penetrazione dell'infezione nel feto compromette lo sviluppo delle uova.
  • Come e cosa trattare

    Come accennato, il trattamento della gola durante la gravidanza è complicato dai divieti medici che esistono per molti farmaci efficaci. Fortunatamente, però, non tutti sono banditi. Inoltre, ci sono molti rimedi erboristici che risparmiano la salute di una donna incinta e del suo feto, che vengono utilizzati attivamente dalla medicina tradizionale..

    Prodotti farmaceutici

    A differenza del primo trimestre, durante il quale la stragrande maggioranza dei farmaci è particolarmente severamente vietata alle donne in gravidanza per il trattamento, nel secondo trimestre l'elenco dei farmaci approvati aumenta leggermente..

    Durante questo periodo, puoi assumere medicinali sotto forma di:

    • nasoferon, che ha qualità antivirali e antinfiammatorie, che dovrebbe essere instillato tre volte al giorno, 3 gocce in ciascuna narice, tre volte al giorno per cinque giorni;
    • engystol, in grado di combattere i virus, che durante la fase acuta della malattia viene assunto in forma di pillola ogni quarto d'ora per due ore, quindi una compressa tre volte al giorno per due settimane;
    • anaferon, che rafforza il sistema immunitario e combatte i virus, che viene assunto ogni mezz'ora nelle prime due ore e poi una compressa tre volte al giorno fino al recupero;
    • cefalexina, che è un antibiotico non pericoloso per il feto, da assumere a 250 mg ogni mezza giornata per una settimana.

    Pastiglie e lecca-lecca

    Pastiglie e pastiglie in una situazione in cui la gola è dolorante o dolorante, non tutte sono consigliate per le donne in gravidanza. Vengono presentate quelle caramelle e pastiglie che le future mamme possono assumere nel secondo trimestre:

    • faringeo;
    • chlorophylliptus;
    • lisobact;
    • grammidina;
    • decalitene;
    • travisil;
    • imudon.

    Spray

    I più convenienti per affrontare il dolore e il mal di gola sono gli spray che irrigano la laringe con medicinali, disinfettandola.

    Molto spesso, gli spray vengono prescritti a pazienti in gravidanza sotto forma di:

    • miramistina, che ha buone proprietà disinfettanti, che dovrebbe essere irrigata con la gola sei volte al giorno con pochi clic del pulsante;
    • aqualore, realizzato sulla base di acqua di mare trattata e contrastando efficacemente sudorazione e mal di gola;
    • cameton, che ha canfora nella sua composizione, che attiva l'afflusso di sangue alle zone colpite della gola e aiuta a ripristinare i tessuti danneggiati;
    • octenisept, in grado di combattere virus e funghi senza influire negativamente sull'organismo.

    Preparazioni per gargarismi

    Il rimedio più popolare ed efficace per i problemi alla gola è sciacquare la gola con i farmaci..

    Oltre a rispondere alla domanda su cosa risciacquare, quando si implementa questa procedura, è necessario rispettare alcune regole:

    • utilizzare solo soluzioni consentite durante la gravidanza;
    • l'effetto si ottiene quando il numero di risciacqui è almeno 15 per procedura;
    • il risciacquo va ripetuto ogni ora e mezza, cambiando i mezzi utilizzati;
    • per una procedura ottimale, è necessario inclinare la testa indietro, mentre si pronuncia a lungo il suono "y".

    Poiché le soluzioni per il risciacquo delle donne in gravidanza possono utilizzare:

    • furacilina, una compressa della quale deve essere sciolta in un bicchiere d'acqua;
    • miramistina, di cui 15 ml vengono utilizzati per una procedura di risciacquo;
    • rotocan, di cui 10 ml vengono diluiti in un bicchiere di acqua calda bollita e risciacquati con questa soluzione tre volte al giorno per cinque giorni;
    • perossido di idrogeno, un cucchiaino del quale viene diluito in un bicchiere d'acqua.

    Inalatori

    Abbastanza spesso, le inalazioni effettuate dai nebulizzatori o dai loro sostituti domestici sono consigliate per combattere il mal di gola. Durante l'inalazione, le più piccole gocce d'acqua e sostanze attive spruzzate con vapore espandono i bronchi, idratano le mucose della laringe e del rinofaringe.

    Inoltre, l'inalazione migliora l'afflusso di sangue ai capillari delle mucose e livella i processi edematosi..

    Tuttavia, la maggior parte degli esperti ritiene che l'inalazione sia irta di più negatività che benefici, che sono estremamente a breve termine. Dopo l'inalazione sono comuni l'aggravamento della congestione nasale, difficoltà respiratorie e secchezza del rinofaringe..

    Inoltre, i phytoncides e gli oli essenziali, riscaldandosi durante l'inalazione, perdono quasi tutte le loro qualità benefiche e fanno poco per aiutare nella lotta contro il mal di gola nelle donne in gravidanza..

    Metodi tradizionali

    Con mal di gola e mal di gola, le donne incinte ricorrono più spesso a rimedi popolari a causa delle loro proprietà delicate e dell'elevata efficienza..

    Risciacqui

    Le soluzioni più popolari per i gargarismi sono:

    1. La propoli in una quantità di 15 g viene sciolta in un bicchiere di acqua calda e la soluzione risultante viene gargarizzata due volte al giorno.
    2. 100 g di mirtilli secchi vengono versati in mezzo litro d'acqua e fatti bollire fino a quando rimangono 200 ml di brodo, con il quale si sciacquano la gola due volte al giorno.
    3. 10 g di salvia essiccata vengono infusi in 300 ml di acqua bollente. Successivamente, l'infuso viene filtrato e utilizzato per il risciacquo una volta al giorno. Va tenuto presente che alle donne incinte non è consigliabile assumere la salvia per via orale a causa di possibili conseguenze negative.
    4. La camomilla o la calendula in una quantità di 15 g vengono infuse in 300 ml di acqua bollente per un'ora. Dopo la filtrazione, l'infuso deve essere leggermente riscaldato e applicato una volta al giorno..

    Decotti per uso interno

    I decotti di erbe assunti per via orale sono piuttosto efficaci nel trattamento dei problemi alla gola. Per fare questo, dovresti:

    1. Versare un cucchiaio di foglie di ribes essiccate con un bicchiere d'acqua e far bollire per 3 minuti, quindi lasciare fermentare per 4 ore, filtrare e bere 100 ml ciascuna mattina e sera dopo aver mangiato.
    2. Tritare 4 spicchi d'aglio e unirli a un cucchiaio di miele, quindi far bollire per un quarto d'ora a bagnomaria e, dopo aver raffreddato e filtrato, bere un decotto di 2 cucchiaini ogni 3 ore per una settimana.
    3. Versate 30 g di lamponi e rosa canina ciascuno con un bicchiere d'acqua, fate bollire per 10 minuti a fuoco basso e lasciate fermentare per un giorno. Assumere tutti i giorni prima di colazione e cena a 100 m.
    4. Macinare rosa canina essiccata, fiori di tiglio e camomilla e aggiungere 25 grammi ciascuno a mezzo litro d'acqua, quindi scaldare a fuoco basso per 10 minuti, senza portare a ebollizione. Il brodo viene assunto durante il giorno in piccole porzioni..

    Soda e sale

    Un rimedio molto efficace è stato a lungo dimostrato di essere una soluzione di sale di sodio, che, come un gargarismo, livella i processi dolorosi nella gola. Per fare questo, 5 g di soda e sale devono essere sciolti in un bicchiere di acqua tiepida. In assenza di manifestazioni allergiche, puoi aggiungere un paio di gocce di iodio alla soluzione..

    Inalazione e compresse

    Sebbene molti esperti considerino l'inalazione inappropriata, questo tipo di lotta contro i disturbi alla gola è piuttosto popolare e richiesto. Si eseguono in questo modo:

    1. 10 g di camomilla, salvia e calendula vengono versati con un bicchiere di acqua bollente, infusi per 10 minuti e inalati fino a 7 volte al giorno.
    2. 10 g di menta, farfara e filo vanno versati con un bicchiere di acqua bollente, lasciati in infusione per 40 minuti e inalati tre volte al giorno.
    3. Versare la stessa quantità di calendula, boccioli di pino, menta e camomilla con un bicchiere di acqua bollita e lasciare agire per mezz'ora.

    Impacchi caldi e lozioni sono anche popolari per il mal di gola. Puoi, ad esempio, unire una cipolla grattugiata con il miele, posizionare la miscela risultante su una foglia di cavolo e attaccarla alla gola, avvolgendola con una sciarpa calda sopra.

    Un impacco a base di un brodo di camomilla caldo aiuta bene, con il quale un tovagliolo viene inzuppato e applicato sulla gola, avvolto sopra con una sorta di isolamento.

    Raccomandazioni generali

    Le donne che si trovano nel secondo trimestre di gravidanza che soffrono di sudorazione e mal di gola dovrebbero prima di tutto, senza ricorrere a nessun trattamento da sole, consultare un medico. E per migliorare l'effetto del trattamento successivo, è necessario seguire alcune raccomandazioni generali sullo stile di vita della futura mamma:

    1. L'attività fisica dovrebbe essere significativamente ridotta per preservare le forze interne del corpo e aumentare la sua immunità.
    2. Mangia bene con un'enfasi su verdura, frutta, carne bianca, pesce e latticini.
    3. Elimina dalla dieta i cibi freddi e solidi che danneggiano la mucosa della bocca e della gola.
    4. Fornire al corpo una bevanda abbondante, contribuendo all'eliminazione di tossine e veleni e al reintegro dei liquidi persi durante la sudorazione profusa.
    5. Limitare sostanzialmente il consumo di bevande gassate, succhi freddi e caffè.
    6. Utilizzando complessi vitaminici, normalizza l'equilibrio vitaminico nel corpo e rafforza il suo sistema immunitario.
    7. Aerare regolarmente la zona notte, eseguire la pulizia a umido e umidificare sistematicamente l'aria se il riscaldamento centrale funziona.
    8. Escludere il contatto con persone malate.

    Trattamenti vietati

    In un periodo così cruciale della loro vita, le donne incinte dovrebbero essere estremamente attente a tutto ciò che può entrare nel loro corpo o danneggiarlo dall'esterno. Nel secondo trimestre di gravidanza non possono:

    • utilizzare immunomodulatori sotto forma di tinture e decotti di echinacea, citronella, ginseng, liquirizia, che influenzano negativamente il sistema cardiovascolare del feto;
    • autonomamente, senza consultare un medico, scegli e prendi antidolorifici, antibiotici e antipiretici;
    • inalazione di gola di vapore;
    • fare pediluvi caldi;
    • mettere cerotti di senape e piastre riscaldanti.

    Prevenzione

    Che tipo di vita dovrebbe condurre una futura madre durante il parto per proteggersi al massimo dall'attacco di virus, batteri e funghi è già stato discusso quando si elencano le raccomandazioni generali.

    Inoltre, al fine di prevenire le malattie della gola, gli esperti consigliano:

    • massimizzare il rafforzamento del sistema immunitario del corpo, che viene sottoposto a seri test durante la gravidanza;
    • per fare ciò, eseguire semplici procedure di indurimento;
    • fare i gargarismi a scopo profilattico, anche in assenza di sensazioni dolorose e traspirazione;
    • camminare più spesso all'aria aperta, evitando la folla di persone;
    • quando fa freddo, respira solo attraverso il naso;
    • utilizzare phytoncides naturali sotto forma di aglio e cipolle;
    • rafforzare il sistema immunitario mangiando miele d'api.
    Sebbene il secondo trimestre sia considerato il più facile durante la gravidanza, ciò non elimina affatto i problemi che le future mamme sperimentano durante questo periodo a causa dell'inevitabile diminuzione delle condizioni immunitarie del loro corpo. E il mal di gola è uno di questi.

    Ma con l'uso corretto dei medicinali sotto la supervisione dei medici, le donne incinte si liberano con successo dei sintomi spiacevoli della malattia e delle possibili complicanze.

    E 'Importante Conoscere La Pianificazione

    La principale causa di aborto spontaneo o mancata gravidanza

    Parto

    Quali test eseguire dopo una gravidanza congelata in una fase inizialeOlga Belokon ostetrico-ginecologo, dottore in medicina basata sull'evidenza, blogger

    Puoi bere vino durante la gravidanza?

    Parto

    Articoli di esperti mediciL'elenco delle bevande vietate durante la gravidanza include l'alcol. Tuttavia, le opinioni dei rappresentanti medici sull'uso del vino durante la gestazione differiscono.

    Dimensioni del pannolino (Merries, Goon e altri)

    Parto

    La questione della scelta della giusta dimensione del pannolino è molto popolare su Internet, perché la maggior parte dei genitori capisce quanto sia importante utilizzare pannolini la cui dimensione si adatta al proprio bambino.

    Tutte le miscele "Nestogen" 1-4, caratteristiche e istruzioni per l'uso dalla nascita

    Neonato

    Per la piena crescita e sviluppo, un bambino, soprattutto un neonato, ha bisogno di una dieta equilibrata. Come noto.