Principale / Concezione

Perché mi fa male la schiena dopo il parto?

Le madri hanno spesso mal di schiena dopo il parto. Inoltre, il disagio può durare per un tempo piuttosto lungo. Ciò oscura notevolmente la gioia di comunicare con il bambino..

Il mal di schiena dopo il parto è lieve e può essere molto fastidioso. Il corpo di una donna è gravemente indebolito, quindi il mal di schiena mina ulteriormente la sua salute. È imperativo consultare uno specialista, poiché i motivi possono essere diversi.

Il trattamento per una schiena che fa male dopo il parto dipende dalla diagnosi. Pertanto, non dovresti affrontare il problema da solo. Ma le misure preventive non faranno affatto male.

Le ragioni dei cambiamenti che la figura della madre subisce durante la gravidanza

Cause di disagio

Dopo il parto, sarà utile sapere perché la schiena ha iniziato a farti male. Il fatto è che durante la gravidanza, il corpo femminile viene ricostruito per rendere il bambino più a suo agio. Entro l'ultimo trimestre, le articolazioni cartilaginee diventano molto morbide, il che rende più facile la nascita del bambino. Di conseguenza, la colonna vertebrale lombosacrale soffre molto, quindi la schiena fa male dopo il parto..

A causa dello squilibrio ormonale, le articolazioni ei legamenti della cartilagine allungata vengono ripristinati molto lentamente e causano disagio a una donna. Ci sono diversi motivi per cui si avverte dolore alla schiena e alle scapole dopo il parto..

  1. Forte tensione nei muscoli della schiena. Durante la nascita del bambino, i muscoli psoas si rilassano in modo che il feto possa uscire. Di conseguenza, c'è un'ipertonicità dei muscoli delle scapole. Inoltre provoca dolore..
  2. Anche l'osteocondrosi, la scoliosi e altri problemi causano disagio. La situazione si aggrava quando una donna aveva una postura scorretta anche prima della gravidanza. Durante la gestazione, la postura è ancora più piegata, muscoli e legamenti si adattano e tornare alla normalità è piuttosto doloroso..
  3. Dopo il parto passato, la schiena può essere molto dolorosa a causa della nevralgia intercostale, che si manifesta a causa di stress nervoso o ipotermia, e tormenta a lungo la donna.
  4. Malattie degli organi interni.
  5. Ernia intervertebrale.

Dopo il parto, tutta la schiena può essere molto dolorosa, ma anche la parte bassa della schiena in particolare. Ci sono anche diverse spiegazioni per questo fenomeno:

  • infiammazione della colonna vertebrale inferiore;
  • lesioni alla nascita: il bambino passa attraverso il canale del parto, che può causare spremitura dei vasi sanguigni, pizzicamento dei dischi, spostamento delle vertebre;
  • i problemi che esistevano prima della gravidanza sono aggravati, quindi possono provocare forti dolori;
  • cambiamenti nei livelli ormonali;
  • muscoli pelvici allungati;
  • deformazione dei muscoli lombari: a causa della rapida crescita dell'addome, i tessuti legamentosi della parte bassa della schiena sono accorciati e fortemente tesi, quindi la donna avverte mal di schiena dopo il parto.

Prevenzione della patologia

Di solito, le donne che hanno riscontrato mal di schiena dopo il parto sono interessate a cosa fare con il problema. Ma è meglio prevenire la patologia che curarla. Esistono diversi metodi di prevenzione efficaci. Tuttavia, è meglio consultare il proprio medico, che ti dirà in dettaglio cosa fare in modo che dopo il parto, la parte bassa della schiena o l'intera schiena non inizi a far male..

Non tollerare in ogni caso, consultare un medico

  1. Per almeno 6 mesi dal giorno in cui è nato il bambino, escludere sforzi fisici pesanti, non trasportare carichi pesanti. I muscoli della schiena e dell'addome devono avere il tempo di riprendersi, altrimenti si rischia di danneggiarli.
  2. Tieni traccia del tuo peso durante la gravidanza. Anche pochi chili in più possono causare gravi disagi..
  3. Prenditi del tempo per fare esercizi terapeutici. Se inizi le lezioni, non smettere. La regolarità è importante, non l'intensità. Prova a fare ginnastica ogni mattina.
  4. Alzati dal letto delicatamente, non bruscamente. Rotola su un fianco, piega le ginocchia e siediti sul bordo.
  5. Per prevenire il mal di schiena dopo il parto, allatta correttamente il tuo bambino. Siediti su una sedia comoda, metti un pouf sotto i piedi, inclina la testa all'indietro. Prova ad allattare il tuo bambino. Pertanto, i muscoli saranno in uno stato rilassato..
  6. Scegli attentamente il tuo letto. La soluzione migliore è acquistare un materasso duro che faccia bene alla colonna vertebrale. Posiziona un piccolo rullo sotto le ginocchia.
  7. Per prevenire il mal di schiena nella regione lombare e nelle scapole dopo il parto, trattalo con cura. Cerca di non piegarti più, regola l'altezza del fasciatoio, della vasca da bagno e della culla in modo che sia comodo per te. Se devi sollevare qualcosa dal pavimento, accovacciati o inginocchiati. Quando si pulisce l'appartamento, non piegarsi quando si lavora con un aspirapolvere o una scopa.

Certo, puoi leggere recensioni su cosa fare se la schiena di una donna fa male dopo il parto. Ma solo un medico dovrebbe fornire raccomandazioni dettagliate. Forse una visita a uno specialista eviterà problemi seri, quindi non esitare.

Come affrontare il problema

Quindi, cosa fare se la schiena inizia a far male dopo il parto. L'aiuto sarà fornito da un chiropratico. Consultare un osteopata o un manuale se si avverte disagio a causa della secrezione del coccige e di altre ossa. Lo specialista può indirizzarti per una risonanza magnetica per verificare la presenza o l'assenza di un'ernia del disco.

In alcuni casi, dovrai sottoporti a un'ecografia degli organi interni, radiografie e altri studi per scoprire perché dopo il parto hai mal di schiena nella zona di entrambe le scapole o della parte bassa della schiena.

Vengono spesso utilizzati esercizi di fisioterapia, varie manipolazioni fisioterapiche. Durante l'allattamento, il trattamento farmacologico è usato raramente..

A volte vengono prescritti pomate antinfiammatorie. Sono usati localmente e in piccoli corsi. Dopo il parto, non fa male fare esercizi speciali per la schiena..

  1. Metti le mani sullo schienale di una sedia, allarga le gambe con le ginocchia dritte alla larghezza delle spalle. Metti un palmo sulla pancia e l'altro sulla parte bassa della schiena. Cerca di contrarre i muscoli lombari come se li costringessi mentalmente a raddrizzarsi..
  2. Stai con le spalle al muro. I glutei, le spalle e la parte posteriore della testa dovrebbero toccarsi. Devi rimanere in questa posizione per alcuni minuti..
  3. Muovi le spalle, abbassa le braccia e tocca il petto con il mento. Per prima cosa devi espirare, quindi inspirare, alzare la testa, raddrizzare le spalle e rilasciare le braccia indietro. L'esercizio viene ripetuto più volte..

Dopo il parto, oltre agli esercizi regolari per la schiena, il massaggio non farà male. Questo è il trattamento più piacevole, ma puoi avviarlo solo almeno 2 settimane dopo la nascita del bambino..

Il massaggio e l'automassaggio aiuteranno bene

Il massaggio ha le seguenti proprietà:

  • accelera il recupero di un organismo che era esaurito durante la gestazione di un bambino e la sua nascita;
  • migliorare l'afflusso di sangue alle articolazioni;
  • ripristino del tono muscolare;
  • rafforzamento dell'apparato legamentoso.

Se ti sei strappato la schiena dopo il parto, il massaggio sarà particolarmente utile. La procedura ridurrà il grave disagio. È importante adottare un approccio responsabile nella scelta di uno specialista in massaggi. A proposito di brufoli bianchi sul viso di un neonato.

Circa l'autore: Borovikova Olga

Motivi per cui la parte bassa della schiena fa male dopo il parto e cosa fare?

Le lamentele sulla lombalgia e il mal di schiena possono spesso essere ascoltate da donne incinte e donne che hanno partorito di recente. Tale dolore si verifica per molte ragioni. Spesso sono associati a caratteristiche fisiologiche e sovraccarico. Scopriamo perché la parte bassa della schiena fa male dopo il parto e cosa si può fare al riguardo?

Possibili cause di mal di schiena

Oggi pochi possono vantarsi di non essere preoccupati per il mal di schiena. Uno stile di vita sedentario sedentario, un'attività fisica minima portano al fatto che la maggior parte dei giovani soffre di scoliosi e osteocondrosi. Questi problemi possono essere esacerbati da un maggiore sforzo fisico, traumi e nelle donne, durante la gravidanza e dopo il parto..

I medici sottolineano che molti fattori possono scatenare il mal di schiena dopo il parto. Uno dei motivi principali è il sovrappeso. Di norma, una donna guadagna 10-15 chilogrammi in più durante la gravidanza e, come sapete, l'eccesso di peso aumenta il carico sul sistema muscolo-scheletrico. Immediatamente dopo il parto, tutti i chili in più non possono andare via rapidamente, quindi il carico rimane.

Inoltre, durante il parto, una donna deve spingere molto e non tutti sanno come farlo correttamente. Pertanto, spesso una donna in travaglio semplicemente "si strappa la schiena" o, in termini medici, allunga i legamenti della schiena. Da qui il mal di schiena.

Inoltre, poco prima della nascita del bambino e durante il parto stesso, si verifica una divergenza fisiologica della colonna vertebrale e del bacino in modo che il bambino possa nascere. Provoca anche forti dolori lombari. Pochi giorni dopo il parto, il corpo inizia a tornare alla sua forma precedente, comprese le ossa pelviche, che possono anche causare dolore.

Quando vedere un medico per il mal di schiena?

Se una donna ha mal di schiena dopo il parto, deve consultare un vertebrologo il prima possibile, uno specialista che si occupa del trattamento dei problemi associati al sistema muscolo-scheletrico. Condurrà un esame, prescriverà analisi, gli studi strumentali necessari. Questo, a sua volta, ti permetterà di determinare qual è la causa del dolore. A volte uno specialista può prescrivere una risonanza magnetica, un'ecografia o una radiografia per confermare o escludere la presenza di ernie intervertebrali. Di regola, questa diagnosi è raramente confermata..

Il medico prescriverà la terapia farmacologica necessaria, tenendo conto se la donna allatta il bambino e selezionerà anche il corso di riabilitazione necessario. Spesso include massaggi, procedure di riabilitazione, terapia laser magnetica e altri metodi di trattamento basati sull'hardware..

Il massaggio terapeutico, che verrà eseguito da un professionista, migliorerà la circolazione sanguigna, allevia il dolore e il tono muscolare. Di conseguenza, una donna durante la procedura sarà in grado non solo di migliorare la sua salute, ma anche di rilassarsi e ottenere una carica di vivacità, e per una giovane madre, questo è estremamente importante.

DOLORE ALLA SCHIENA DOPO LA NASCITA: COSA FARE?

"La schiena fa molto male dopo il parto" - una tale lamentela, purtroppo, può spesso essere ascoltata da giovani madri. Non dovresti ignorare i sintomi spiacevoli, considerandoli una normale conseguenza di una gravidanza e di un parto passati. Tutti i cambiamenti nel corpo di una donna durante il trasporto di un bambino sono previsti dalla natura e teoricamente dovrebbero essere indolori e reversibili. Se hai mal di schiena dopo il parto, c'è sicuramente una ragione per questo. Vediamo cosa provoca disagio in varie zone della schiena e come affrontarlo..

Cause di mal di schiena dopo il parto

Ci sono molte ragioni per il mal di schiena nel periodo postpartum. Prima di tutto, questi sono problemi alla colonna vertebrale, che esistevano anche prima della gravidanza, e la donna potrebbe anche non saperli. La gravidanza e il parto provocano un aggravamento di piccole deviazioni e, di conseguenza, appare il dolore. Durante la gestazione di un bambino, il corpo subisce molteplici cambiamenti: da quelli evidenti (un aumento del peso corporeo e uno spostamento del centro di gravità) a quelli nascosti ai nostri occhi - cambiamenti ormonali, spostamento degli organi interni e delle ossa, ammorbidimento delle articolazioni cartilaginee. Il parto, anche senza intervento chirurgico e anestesia, può causare varie deformità e pizzicotti alla colonna vertebrale. E prendersi cura di un neonato diventa spesso quell'ultima goccia che porta a un netto deterioramento delle condizioni della schiena.

Dopo il parto, i cambiamenti naturali nel corpo si verificano nell'ordine inverso. Il corpo si abitua di nuovo alla sua massa normale, i muscoli vengono ripristinati, il centro di gravità cambia, il livello di progesterone diminuisce, il che, di conseguenza, porta ad una diminuzione dell'elasticità delle articolazioni cartilaginee e dei legamenti. La riabilitazione richiede almeno sei mesi e più spesso un anno o più. Tuttavia, non dovresti sopportare il dolore, come con qualcosa di inevitabile..

Mal di schiena dopo il parto e le sue possibili conseguenze

Se la schiena fa male dopo il parto, non ritardare la soluzione a questo problema. Una cattiva postura può portare a ritenzione di liquidi nel corpo e, di conseguenza, a un aumento del peso corporeo. Le "inclinazioni" spinali a volte causano lattostasi (ristagno doloroso del latte) e persino depressione postpartum, a causa delle terminazioni nervose schiacciate nelle vertebre.

I problemi alla schiena possono essere un punto di partenza per la comparsa di malattie di molti organi interni: cuore, stomaco, polmoni, cistifellea, utero, ovaie.

Cosa fare se la schiena fa male dopo il parto (parte bassa della schiena, coccige, scapole)?

In caso di dolore acuto o fastidio persistente alla schiena, sarà opportuno, prima di tutto, consultare un neurologo che escluderà gravi problemi alla colonna vertebrale, ad esempio infiammazioni, pizzicamenti dei dischi intervertebrali o malattie delle terminazioni nervose e dei muscoli. Forse il medico si limiterà a consigliare sull'uso di un tutore postpartum o di un corsetto speciale. Se sospetti un'ernia intervertebrale - una sporgenza del disco intervertebrale al di fuori delle vertebre superiori e inferiori - ti verrà consigliato di eseguire una risonanza magnetica (RM) della colonna vertebrale. Questo studio è sicuro per le madri che allattano. Con l'aiuto della risonanza magnetica, vengono eseguite immagini a strati di muscoli, vertebre, radici nervose.

Un'opzione più economica per un esame è la radiografia, ma non è così istruttiva e innocua per la salute.

Se necessario, verrà prescritto un trattamento: medicinali, fisioterapia, un corso di terapia manuale. Si noti che è impossibile stringere con un'ernia intervertebrale, questa è una malattia grave che a volte richiede anche un intervento chirurgico.

Se la risonanza magnetica non rivela alcun problema, il medico può presumere che le malattie degli organi interni siano la causa del mal di schiena. Quindi ti verrà consigliato di sottoporsi a un'ecografia e fare un esame del sangue biochimico e un esame delle urine generale. Con l'aiuto di test, viene determinata la presenza di problemi nel funzionamento dei reni, del pancreas, del fegato e l'ecografia ci consente di identificare i cambiamenti strutturali negli organi interni.

Trattamento per tirare e mal di schiena acuto

Quando si cura il mal di schiena dopo il parto, è necessario attenersi alle raccomandazioni del medico. L'uso di farmaci è controindicato nelle madri che allattano, poiché la maggior parte di loro entra nel bambino attraverso il latte. I principali metodi di trattamento nel periodo postpartum sono ginnastica, massaggio, fisioterapia (elettroforesi, magnetoterapia, darsonval), terapia manuale, agopuntura.

In caso di dolore acuto, limitare l'attività fisica, assumere una posizione comoda, il che lo rende più facile. Stare in piedi e seduti aumenta il dolore, idealmente è meglio sdraiarsi di più sulla schiena, con le gambe piegate a 90 ° all'altezza delle ginocchia. Arrotolare e posizionare un cuscino o una coperta sotto le ginocchia per un posizionamento più facile.

Gli analgesici come il paracetamolo, il chetonal, il diclofenac e il nimesil possono essere utilizzati se il dolore è così grave da non essere più tollerato. Tuttavia, in futuro, assicurati di consultare un medico.!

Prevenzione e sollievo dal mal di schiena dopo il parto

Per prevenire o alleviare il dolore postpartum, prova a seguire queste linee guida:

  1. Evita il duro lavoro per almeno i primi 5-6 mesi dopo il parto. Ci vuole tempo per ripristinare i muscoli della schiena e dell'addome e carichi eccessivi sono irti di dolore alla colonna vertebrale..
  2. Controlla il tuo peso. Più chili in più hai, più è difficile per la colonna vertebrale e più difficile è per il corpo riprendersi dal parto..
  3. Nutri il tuo bambino in una posizione comoda. Per molte madri, questo significa nutrire il bambino sdraiato su un fianco. Se ti senti più a tuo agio mentre sei seduto, usa un seggiolone con un buon supporto per la schiena. È meglio mettere i piedi su un piccolo sgabello o un pouf.
  4. Dormi su un materasso duro. La superficie morbida del materasso rilassa i muscoli, che a sua volta contribuisce alla deformazione della colonna vertebrale. E se i problemi alla schiena sono già comparsi, un materasso morbido non può che aggravarli. È preferibile utilizzare un cuscino ortopedico sufficientemente rigido e resistente per sostenere il rachide cervicale..
  1. Fai esercizi specifici per la schiena. La ginnastica dovrebbe mirare a rafforzare i muscoli della schiena e dell'addome. Concentrati non sulla gravità dell'esercizio, ma sulla regolarità dell'esercizio.
  2. Evita movimenti bruschi. Muoviti senza intoppi:
  • alzarsi da una posizione prona, girarsi su un fianco, piegare le ginocchia, appoggiarsi sulla mano e solo allora sedersi e alzarsi;
  • per sollevare un bambino o qualcosa di pesante dal pavimento (ad esempio, un secchio d'acqua), invece di piegarsi, provare ad accovacciarsi con la schiena dritta o inginocchiarsi;
  • non trasportare oggetti pesanti sulle braccia tese, cerca di assicurarti che il carico principale cada sulle gambe;
  • quando si pulisce con un aspirapolvere, poggia la mano sulla gamba: questo aiuterà a ridurre il carico sulla colonna vertebrale.
  1. Fai attenzione quando scegli un passeggino o un marsupio per il tuo bambino. C'è solo un requisito importante per il passeggino: il manico deve essere sopra la tua vita. Ma con i portatori, tutto è un po 'più complicato: ce ne sono molti e non tutti sono utili per madri e bambini. Una fionda è più adatta per alleviare la schiena, e in particolare una sciarpa a tracolla. Fornisce diverse opzioni di avvolgimento e distribuisce perfettamente il peso del bambino sul corpo della madre.
  1. Semplifica la tua vita quotidiana. Il mocio e la spazzola a manico lungo, il robot aspirapolvere eviterà di inclinarsi durante la pulizia. Se la spesa per il cibo per tutta la famiglia è sulle tue spalle, usa uno zaino invece di una borsa o delle borse.
  2. Presta attenzione all'altezza dei mobili per bambini e di altri oggetti. La culla, il fasciatoio e la vasca devono essere della giusta altezza per la tua altezza. Quando si eseguono operazioni di routine, una madre non dovrebbe allungare eccessivamente la schiena. Regola l'altezza del fondo della culla, usa un supporto per il bagnetto.
  3. Cammina di più e, se possibile, visita la piscina. Tali carichi ripristineranno e rafforzeranno i muscoli della schiena..

Speriamo che il mal di schiena diventi nella tua vita solo una conseguenza temporanea della gravidanza e del parto. Prenditi cura di te stesso e sii sano!

Lombalgia dopo il parto

La gravidanza e il parto hanno avuto successo. Sembrerebbe che il periodo più difficile sia finito. Tuttavia, il ripristino del corpo femminile non avviene immediatamente. Spesso una giovane madre è preoccupata per dolori di diversa natura, specialmente nella parte bassa della schiena.

Questo problema è familiare a ogni seconda donna. Le ragioni possono essere diverse, la maggior parte sono il risultato della ristrutturazione del corpo. L'esercizio fisico e il massaggio aiuteranno a sbarazzarsi di tale disagio. Ma ci sono anche dolori patologici che richiedono un intervento medico..

Perché la schiena fa male nella regione lombare dopo il parto?

Il processo di recupero dopo la nascita di un bambino dura fino a sei mesi. In questo momento, lo sfondo ormonale cambia, i muscoli e le articolazioni diventano meno elastici e le ossa del bacino e della colonna vertebrale tornano "al loro posto". Tutto ciò provoca la comparsa di dolore nella regione lombare..

  1. Pressione aggiuntiva sulla colonna vertebrale.
  2. Deformità spinale.
  3. Cambiamenti muscolari.
  4. Lavoro pesante.
  5. Carichi per la cura del bambino.
  6. Compressione delle terminazioni nervose.

Aumento dello stress durante la gravidanza e il parto

Durante la gravidanza, una donna guadagna in media da 10 a 20 kg. Il carico sul cuore e sulla colonna vertebrale aumenta. Il peso è distribuito in modo non uniforme, quindi la donna incinta deve mantenere costantemente tesi i muscoli della schiena. Nell'ultimo trimestre, la pressione sulle vertebre è la più forte, porta ad un aumento della lordosi lombare. Se una donna non ha fatto esercizio prima della gravidanza, ha un corsetto muscolare debole che non può sopportare un aumento dello stress.

Durante il parto naturale, il carico sui muscoli e sulle vertebre aumenta più volte. C'è una deviazione delle ossa del coccige per consentire al bambino di passare attraverso il canale del parto. Tutto questo diventa la causa del dolore dopo il parto. Per alcuni, il dolore persiste per un periodo piuttosto lungo, poiché il ripristino della colonna vertebrale non avviene immediatamente.

Deformità spinale

A causa dei cambiamenti nei livelli ormonali, il tessuto cartilagineo si ammorbidisce in modo che le ossa pelviche possano allontanarsi durante il parto. Ciò porta al fatto che i dischi intervertebrali diventano più piatti. Se una donna aveva problemi alla schiena prima della gravidanza sotto forma di osteocondrosi, scoliosi, allora sono aggravati, cioè la colonna vertebrale si deforma ancora di più.

Durante il passaggio del bambino attraverso il canale del parto, è possibile la miscelazione del sacro e la compressione di grandi vasi. Di conseguenza, ci sono mal di schiena abbastanza pronunciati..

Modificazione muscolare

Il feto in crescita allunga i muscoli addominali e accorcia i muscoli della schiena. Per questo motivo, sorgono sensazioni dolorose. Lo stiramento più grave dei muscoli si verifica durante il parto. Se una donna non ha fatto ginnastica speciale per donne incinte, preparando il corpo per il parto, allora ha alti rischi di affrontare distorsioni. E il processo di recupero sarà molto doloroso..

Lavoro pesante

Il parto difficile si verifica nel caso di un grande feto e di un bacino stretto della donna in travaglio. Durante il passaggio del bambino, i legamenti vengono allungati e possono anche verificarsi micro-lacerazioni dei legamenti. La complicanza più grave è la sinfisite (sinfisi pubica). Nei casi più gravi, la sinfisi si rompe, quindi dolori insopportabili accompagneranno la donna per più di un mese e possono persino portare alla disabilità.

Per il travaglio difficile, i medici usano la stimolazione dell'ossitocina, che provoca contrazioni intense. Questa contrazione muscolare non è indolore..

Carichi per la cura del bambino

Dopo il parto, una giovane madre non ha la possibilità di riposarsi e riprendersi. Si prende immediatamente cura del bambino. Devi fare molto lavoro in pendenza: fasciare, fare il bagno. I bambini irrequieti richiedono una presa costante. Per questo motivo, la schiena della donna è molto stressata. A ciò si aggiungono la mancanza di sonno, la stanchezza costante, la preoccupazione per il bambino, che non possono che incidere sulla salute della colonna vertebrale..

Compressione delle terminazioni nervose

Eventuali cambiamenti degenerativi nella colonna vertebrale che erano latenti prima della gravidanza sono esacerbati durante la gravidanza. A causa della morbidezza della cartilagine, le vertebre sono più vulnerabili e mobili. Pertanto, un'esacerbazione dell'osteocondrosi o dell'ernia spesso porta al pizzicamento delle radici nervose. La compressione nervosa può verificarsi anche durante il parto. In questo caso, il dolore ha un carattere tagliente, che si irradia al gluteo, alla coscia, alla parte inferiore della gamba. La sindrome radicolare non va via da sola, qui è necessario un aiuto medico.

Trattamento

Se l'aspetto del dolore è associato a ragioni fisiologiche, non è richiesto alcun trattamento speciale. La ginnastica, il massaggio, la dieta aiuteranno. Per il dolore patologico è richiesto un trattamento farmacologico. La difficoltà è che non tutti i farmaci sono compatibili con l'allattamento al seno. In situazioni difficili, quando l'assunzione di farmaci è ancora necessaria, devi passare all'alimentazione del bambino con miscele.

I seguenti metodi aiutano a sbarazzarsi della lombalgia:

  1. Fisioterapia.
  2. Terapia farmacologica.
  3. Massaggio.
  4. Rimedi popolari.
  5. Cambio di routine quotidiana.

Fisioterapia

La ginnastica terapeutica ha lo scopo di ripristinare i legamenti, rafforzare il corsetto muscolare, che porterà alla scomparsa del dolore. Inoltre, con l'aiuto di esercizi, si riduce la lordosi lombare, che provoca dolore.

Una serie approssimativa di esercizi per ripristinare la schiena dopo il parto:

  • In piedi, alza le braccia tese verso l'alto, raggiungi con la punta delle dita il soffitto.
  • Il busto si piega in avanti, indietro, a destra, a sinistra. Piegati dolcemente, evitando il dolore.
  • Seduto sul pavimento, allarga le gambe ai lati, piegati alternativamente sulla gamba destra e sinistra.
  • Sdraiati a pancia in giù, allunga le braccia in avanti, solleva braccia e gambe dritte allo stesso tempo.
  • Sdraiato sulla schiena, piega le ginocchia, solleva il bacino, stringendo i glutei.
  • A quattro zampe, inarca la schiena come un gatto.

Terapia farmacologica

L'uso di farmaci è giustificato in caso di dolore intenso che peggiora la qualità della vita di una giovane madre. Inoltre, è necessario un trattamento se le terminazioni nervose sono pizzicate..

Per fermare il dolore intenso, puoi usare i seguenti mezzi:

  1. Blocco della novocaina. Questa è l'ultima risorsa quando altri rimedi sono inefficaci. L'area interessata della colonna vertebrale viene iniettata con novocaina, questo allevia il dolore, consente al paziente di camminare e fare i lavori domestici.
  2. Antispastici (No-shpa, Drotaverin). Questi farmaci possono essere assunti durante l'allattamento, rilassano la muscolatura liscia, alleviando così il dolore..
  3. Farmaci antinfiammatori non steroidei (Ibuprofen, Nise, Declofenac). Aiutano ad alleviare l'infiammazione, il dolore e ridurre il gonfiore dei tessuti. Si ritiene che questi fondi siano compatibili con l'allattamento al seno, ma il loro effetto sul corpo del bambino non è completamente compreso. Pertanto, i FANS sono prescritti in un dosaggio minimo e un ciclo non superiore a 3-5 giorni. Si consiglia di allattare il bambino prima di prendere la pillola per ridurre al minimo gli effetti negativi del farmaco.
  • Unguenti per alleviare il dolore. Gli unguenti per alleviare il dolore a base di ibuprofene non influiscono negativamente sul bambino. Per ridurre il dolore, sono consentiti nel periodo postpartum. Tuttavia, non possono essere utilizzati per molto tempo. Il cerotto alla capsaicina è sicuro. È incollato alla zona dolorante per un giorno, allevia bene il dolore e l'infiammazione.

Massaggio

Il massaggio è un trattamento molto efficace per il recupero postpartum. Il massaggio è particolarmente utile per il dolore causato da spasmi muscolari o stretching. Durante il trattamento, la circolazione sanguigna migliora, l'edema viene eliminato e il tono muscolare aumenta. Un ciclo di 10 procedure è sufficiente per dimenticare per sempre la lombalgia.

Rimedi popolari

A causa dell'impossibilità di usare molti medicinali per l'allattamento al seno, i rimedi popolari sono preferiti. Dovresti assolutamente consultare il tuo medico.

Le seguenti medicine tradizionali possono aiutare a ridurre il mal di schiena:

  1. Impacco di foglie di bardana. Devono essere bagnati con acqua bollente e applicati su un punto dolente. Coprire con un panno di lana sopra. L'impacco può essere lasciato durante la notte.
  2. Sfregamento del miele. Devi massaggiare la parte bassa della schiena abbastanza intensamente. Aiuta a migliorare la circolazione sanguigna.
  3. Impacco di senape. La senape secca viene diluita con acqua tiepida fino alla consistenza della panna acida. La miscela risultante viene applicata all'area interessata. Non puoi mantenere un tale impacco per più di 5 minuti, in modo da non bruciare la pelle.

Cambio di routine quotidiana

Il recupero più rapido del campo di nascita del bambino consentirà l'istituzione della routine quotidiana. Una giovane madre ha bisogno di tempo per dormire e riposare, passeggiate regolari all'aria aperta.

Suggerimenti per prevenire la lombalgia:

  • Evita di sollevare pesi per i primi mesi.
  • Controlla il tuo peso. I chili in più influiscono negativamente su tutto il corpo.
  • Scegli una posizione comoda per nutrire il tuo bambino. È meglio farlo su una sedia in modo che la schiena sia rilassata. È inoltre possibile acquistare cuscini speciali per la gravidanza e l'allattamento.
  • Dormi su un materasso semirigido che sostiene la colonna vertebrale in una posizione fisiologicamente corretta.
  • Evita le pendenze. Gli oggetti devono essere sollevati dal pavimento sedendosi in modo che il carico principale cada sulle gambe.
  • Non portare il bambino costantemente tra le braccia. Devi trovare un comodo passeggino, una fionda o un trasportino speciale.
  • Per fare il bagno e cambiare il bambino, regola l'altezza della vasca e del tavolo in modo che la schiena non subisca ulteriori stress.

Video utile

Puoi saperne di più da questo video

Conclusione

Una donna su due sperimenta dolore alla schiena nel campo del parto. Questo è normale poiché il corpo ha subito grandi cambiamenti durante la gravidanza. Il processo di recupero richiede quasi sei mesi. L'ansia è causata da un dolore intenso, accompagnato da un peggioramento generale della condizione. Puoi prevenire sensazioni spiacevoli con l'aiuto della corretta organizzazione della routine quotidiana e il massaggio e la ginnastica saranno buoni mezzi ausiliari.

La schiena fa male dopo il parto: perché e cosa fare?

Questo articolo interesserà coloro che devono affrontare il mal di schiena postpartum. Secondo le statistiche, una donna su due in travaglio deve sopportarli. Pertanto, non c'è bisogno di farsi prendere dal panico, ma è anche impossibile spazzolarlo via e resistere - dicono, passerà da solo. Quindi, cosa fare se la schiena fa male dopo il parto?

  1. Possibili cause di dolore
  2. Dolore causato dalla gravidanza e dal parto
  3. Dolore come conseguenza della malattia
  4. Osteocondrosi
  5. Disturbi della postura
  6. Vecchie lesioni alla colonna vertebrale
  7. Ernia intervertebrale
  8. Piedi piatti
  9. Quale specialista contattare
  10. Fisioterapia
  11. Come proteggersi dal mal di schiena
  12. Comodi infissi
  13. Materasso ortopedico
  14. Bendaggio postpartum
  15. Cuscino per l'alimentazione
  16. Fionda
  17. Zaino
  18. Comodo passeggino per bambino
  19. Applicatore Kuznetsov
  20. Cosa fare per ridurre il mal di schiena
  21. Conclusione

Possibili cause di dolore

Ci sono molte ragioni per cui ti fa male la schiena. Possono essere divisi in due gruppi principali: dolore a seguito di gravidanza e parto e dolore causato dalla malattia di una donna..

Dolore causato dalla gravidanza e dal parto

Durante la gravidanza, il corpo femminile subisce significativi cambiamenti fisiologici. Quindi il peso più grave è il parto. E infine, il periodo di recupero, che può durare fino a sei mesi..

A causa di questi cambiamenti, la causa del mal di schiena può variare..

  1. Salti di peso. L'aumento di peso durante la gravidanza aumenta lo stress sulla colonna vertebrale. Dopo il parto, il peso cambia drasticamente, la colonna vertebrale ha bisogno di tempo per riprendersi.
  2. Diminuzione dei livelli di progesterone. Questo ormone non viene più prodotto dopo il parto. L'elasticità dei muscoli e del tessuto cartilagineo da essa causata diminuisce.
  3. Recupero muscolare. I muscoli allungati durante la crescita del bambino iniziano a riprendere le loro dimensioni.
  4. Trauma alla nascita. L'anestesia rende invisibili alla donna lo spostamento delle vertebre e altre lesioni durante le contrazioni. Dopo la cessazione del sollievo dal dolore, emette dolore alla schiena.
  5. Tensione muscolare e stiramento dei muscoli pelvici rimanenti dopo il parto.
  6. Spostamento degli organi interni. Il feto nell'addome della madre spinge indietro gli organi interni, che ora tornano nella loro posizione naturale.
  7. Stipsi. Questo è un problema comune dopo il parto e può rispondere alla schiena..
  8. Psicosomatica. La depressione postpartum può causare dolore simile, è necessario un aiuto psicologico.

Dolore come conseguenza della malattia

Se una donna ha avuto malattie che causano mal di schiena, è probabile che la gravidanza e il parto le aggravino. Ciò è dovuto a cambiamenti fisici, stress nervoso, mancanza di calcio, lavoro.

Alcune malattie sono caratterizzate da mal di schiena.

Osteocondrosi

È associato a più della metà del mal di schiena - nella regione lombare, torace, collo, a seconda del tipo di osteocondrosi.

Disturbi della postura

Scoliosi, cifosi, lordosi e altre curvature della colonna vertebrale sono esacerbate dal portare un feto.

Vecchie lesioni spinali

Possono peggiorare a seguito del parto.

Ernia intervertebrale

Può apparire durante la gravidanza se c'è una predisposizione.

Piedi piatti

Per questo motivo, il carico sulla colonna vertebrale aumenta..

Il mal di schiena può essere un sintomo non solo di patologie spinali. La schiena può farti molto male quando:

  • pielonefrite;
  • cistite;
  • urolitiasi;
  • emorroidi;
  • colecistite;
  • pancreatite;
  • appendicite.

Quale specialista contattare

Solo un medico può scoprire esattamente perché la schiena fa male e prescrivere un trattamento adeguato. Per favore, care madri, non affidatevi all'eterna pazienza femminile, non aspettate che "passerà da sola".

E anche - non diagnosticare te stesso secondo il tuo vicino: "Ho avuto la stessa cosa, quindi dopo le pillole tutto è andato via".

Non seguire il consiglio di una zia amorevole: "Qui ti metterò un impiastro e tutto passerà". A proposito, con alcune diagnosi "impiastro" può portare, ad esempio, a emorragie interne o allo sviluppo di un processo purulento.

Inizia vedendo un terapista. Può indirizzarti a un ginecologo, osteopata, chirurgo, neurologo, chiropratico. Preparati a sottoporsi ad alcune procedure diagnostiche:

  • analisi generale del sangue e delle urine;
  • chimica del sangue;
  • tomografia computerizzata;
  • risonanza magnetica;
  • procedura ecografica.

Non c'è bisogno di aver paura degli esami, il medico non ti invierà a procedure che potrebbero danneggiare te o il tuo bambino attraverso il latte materno. E i risultati degli esami consentiranno di chiarire la diagnosi e prescrivere il trattamento corretto. Questo può essere fisioterapia, farmaci, terapia manuale. Forse basterà un corso di massaggio, esercizi di fisioterapia e indossare una benda.

Fisioterapia

Se il mal di schiena è causato solo dal recupero del corpo, puoi fare ginnastica il giorno successivo dopo il parto. Inizialmente, questi sono movimenti molto semplici in posizione supina: oscillare le gambe piegate alle ginocchia verso i lati, sollevare leggermente il bacino, inarcare la schiena.

Man mano che ti riprendi, l'esercizio diventa più difficile. Dopo uno e mezzo o due mesi, puoi fare esercizi con fitball, che rinforza molto bene i muscoli della schiena. La palla flessibile ed elastica allevia e massaggia la schiena.

Adatto per il recupero post-gravidanza Pilates, basato su movimenti fluidi senza sforzi eccessivi. Aiuterà a rafforzare i muscoli, ridurre il peso e ripristinare la postura. Prima di iniziare le lezioni, è necessario scoprire l'opinione del medico sulla disponibilità per loro..

Come proteggersi dal mal di schiena

Le donne che fanno ginnastica durante e dopo la gravidanza possono tollerare la gravidanza più facilmente, partorire più facilmente e recuperare più velocemente dopo il parto. E la schiena fa meno male con i muscoli allenati. Pertanto, non essere pigro e fai gli esercizi - senza eccessivo fanatismo, ma ogni giorno. Il nuoto è molto utile per scaricare la schiena, basta consultare prima il medico.

Dovresti controllare il tuo peso. La gravidanza non è una scusa per mangiare troppo. Inoltre, non dovresti giustificare un appetito esorbitante con l'allattamento al seno..

I pasti dovrebbero essere sani e moderati, questo non influirà sulla quantità di latte. Non si tratta di stare a dieta e perdere peso in modo drammatico, ma non mangiare troppo. Il peso in eccesso non aggiunge salute, compresa la schiena.

Comodi infissi

Prenditi cura della tua schiena non recuperata durante il periodo postpartum. Elimina curve strette, posizione scomoda del corpo, tensione spinale. Dispositivi semplici ti aiuteranno in questo..

Materasso ortopedico

Il sonno è molto importante per una madre stanca e un comodo materasso allevia la colonna vertebrale durante il sonno e la aiuta a riprendersi.

Bendaggio postpartum

Scaricando la regione lombare, questo meraviglioso prodotto aiuterà non solo a curare la parte bassa della schiena, ma anche a rassodare lo stomaco.

Cuscino per l'alimentazione

Allevierà una madre stanca dalla necessità di caricarla sulla schiena quando allatta il suo bambino e darà l'opportunità di prendere una posizione comoda. Ma puoi cavartela con una sedia comoda e un cuscino sotto la schiena.

Fionda

Una delle invenzioni più utili per le mamme. Libera le braccia e ridistribuisce uniformemente il carico sui muscoli, alleviando la schiena.

Zaino

Quando hai bisogno di fare acquisti, portali nello zaino.

Comodo passeggino per bambino

Dovrebbe avere una corsa morbida e la maniglia dovrebbe essere sopra la vita. E in nessun caso solleverai il passeggino per almeno i primi sei mesi! Se necessario, chiedi ai vicini o anche a perfetti estranei: credimi, ti aiuteranno.

Applicatore Kuznetsov

Non sostituirà un massaggio a tutti gli effetti, ma migliorerà la circolazione sanguigna e allungherà i tessuti, il che è buono per il mal di schiena. Devi prima consultare un medico.

Cosa fare per ridurre il mal di schiena

Prendersi cura di un bambino è un affare problematico e difficile. Coinvolgi tutti i parenti che sono pronti ad aiutare, ce ne sarà abbastanza per tutti. E semplifica il tuo lavoro in ogni modo immaginabile. Cosa fare se ti fa male la schiena?

Astenersi da bruschi aumenti dopo il sonno. Girati di lato, metti le mani sopra e abbassa lentamente le gambe fuori dal letto: è l'unico modo.

Evita di piegarti il ​​più possibile. Se devi raggiungere qualcosa dal basso, accovacciati, tenendo la schiena dritta. Sollevare tutte le superfici di lavoro più in alto per non inclinarle. Questo è un fasciatoio, il fondo del letto, l'asse da stiro, ecc..

Fai tutto il possibile mentre sei seduto. Stirare, pelare le patate, lavare i piatti e così via: metti lo sgabello nel modo che preferisci e siediti.

Lavare i pavimenti solo con una scopa lunga. E un aspirapolvere robot non farà male.

Cammina con il tuo bambino da solo, senza fidarti di tuo padre. Una piacevole passeggiata all'aria aperta è necessaria per te non meno del tuo amato bambino. E papà laverà i piatti e stira i pannolini a quest'ora..

Conclusione

I bambini crescono così in fretta! Pertanto, nonostante le difficoltà dei primi mesi, goditi ogni giorno di comunicazione con il tuo bambino, perché ogni giorno porta qualcosa di nuovo. E ricorda: la tua salute ora è necessaria non solo per te, ma anche per il tuo bambino. Prenditi cura di te e della tua famiglia!

Scrivici, forse la tua esperienza aiuterà i giovani genitori.

La parte bassa della schiena fa male dopo il parto: come prevenire e cosa fare in caso di dolore

Caratteristiche del dolore lombare

Le condizioni di dolore occasionali non patologiche possono essere affrontate molto spesso da sole, con l'aiuto di antidolorifici. Se il dolore è seriamente preoccupato, non viene alleviato dagli steroidi anabolizzanti, si verifica spesso e interferisce con la vita normale, è necessario andare dal medico, stabilire una causa affidabile e cercare la patologia. Le cause della sindrome della lombalgia possono essere molte e non tutte sono sicure per la salute generale del corpo..

  1. Può essere causato da un intero gruppo di malattie o patologie della colonna vertebrale..
  2. La sindrome può verificarsi dopo un infortunio.


Dolore dopo l'infortunio

  • La fonte è spesso condizioni dolorose del tratto gastrointestinale e appendicite in esacerbazione.
  • Anche la cistite, l'urolitiasi e condizioni renali simili funzionano per il dolore.

  • La causa potrebbe essere un'infezione chiamata herpes zoster.
  • A proposito. Qualsiasi dolore è un sintomo. La zona lombare non fa eccezione. È necessario reagire ad esso, fermarsi, scoprire perché è sorto. Affinché il sintomo passi, è necessario sbarazzarsi della condizione che lo ha causato.

    Lo stato di gravidanza e parto non è un processo patologico, ma naturale. Tuttavia, è lui che diventa la causa più comune di dolore lombare nelle donne..

    Durante la gravidanza, il corpo femminile subisce una completa ristrutturazione. Si concentra sul compito di portare e dare alla luce un bambino, adegua le sue funzioni e ne ha bisogno.


    La colonna vertebrale nelle donne in gravidanza

    A questo proposito, lo sfondo ormonale cambia, l'utero aumenta di dimensioni e gli organi interni si muovono sotto la sua pressione. Il sistema scheletrico viene regolato per il parto, ammorbidendosi e allontanandosi, se possibile (ossa nella piccola pelvi). Le condizioni dei muscoli della schiena e dell'intero livello inferiore della colonna vertebrale non rimangono le stesse di prima della gravidanza.

    Importante! Quasi ogni tipo di dolore che si verifica nella parte bassa della schiena durante la gravidanza, durante il processo di nascita e dopo di esso (naturale, ad eccezione di quello patologico), è piuttosto un disagio che una sindrome a tutti gli effetti. L'esercizio, il regime e il tempismo ricreativi aiutano ad affrontarli nella maggior parte degli episodi. Ma alcune condizioni postpartum con dolore persistente richiedono un trattamento immediato e attento..


    Per il mal di schiena dopo la gravidanza, è meglio consultare un medico per una diagnosi

    Misure preventive

    Per prevenire il verificarsi di mal di schiena, una donna dovrebbe immediatamente dopo la nascita di un bambino eseguire la prevenzione della sindrome del dolore. Per fare ciò, è necessario osservare le seguenti raccomandazioni:

    • controlla il tuo peso;
    • evitare la tensione muscolare;
    • scegli una posizione comoda per nutrire il bambino;
    • dormire su un materasso duro;
    • non fare inclinazioni dritte durante la pulizia, il bagno del bambino, la cottura;
    • scegli un passeggino leggero per un neonato con una maniglia all'altezza della vita per ridurre il carico sulla schiena mentre cammini.

    Caricamento in corso...
    condividi con i tuoi amici!

    Perché le donne in travaglio soffrono di schiena

    Cuscini e poltrone per mamme

    Quindi, una completa ristrutturazione fisiologica, preparazione del corpo per il parto, il processo di risoluzione dalla gravidanza, ripristino e ritorno del corpo ai suoi precedenti indicatori - tutti questi sono stress a livello fisiologico che una donna sperimenta per quasi un anno, mentre la gravidanza, il parto e il periodo postpartum durano.

    A proposito. È alla ristrutturazione della fisiologia che si associano i dolori, soprattutto quelli successivi a quelli generici, che si avvertono nella parte bassa della schiena. Tuttavia, la loro forza non può che essere influenzata dal loro stile di vita e dalla presenza di malattie. Il secondo motivo sono proprio le varie patologie che già ha la donna in travaglio..

    Tavolo. Cause fisiologiche.

    CausaSpecifiche
    Il motivo che illustra l'ammorbidimento dei legamenti e della cartilagine sotto l'influenza del progesterone. Questo ormone rende le ossa più morbide in modo che siano meglio disperse al momento della nascita, rilasciando il feto. Per questo motivo, le vertebre si "abbassano". A volte questo accade anche durante la gravidanza, poiché il corpo si prepara al parto quasi dai primi giorni. Allo stesso tempo, le terminazioni nervose vengono pizzicate e il dolore nella regione lombare continua fino a quando il tessuto cartilagineo non riacquista la sua struttura precedente e le vertebre non andranno a posto.
    Un altro motivo fisiologico legato al fatto che nei normali nove mesi di gravidanza, il peso di una donna aumenta in media di 12 kg. L'aumento di peso contribuisce al fatto che il tessuto muscolare della schiena e dell'addome si allunga, creando un carico maggiore sulla colonna vertebrale. Il ripristino del tono muscolare avviene gradualmente, insieme a questo dolore scompare.
    Anche fisiologia derivante da uno spostamento del peso corporeo. Poiché una donna deve "indossare" una pancia che si allarga davanti, devia sempre più la schiena, il che provoca una tensione costante dei muscoli della schiena e una sindrome del dolore che persiste per qualche tempo dopo il parto.


    Cambiare la posizione delle ossa

    Oltre alla struttura delle ossa, la loro posizione cambia. Le ossa del seno e del bacino formano un passaggio per il feto, espandendosi in modo significativo. In questo caso, il coccige inizia a ritracciare. Per tornare alla posizione precedente e chiudersi, le ossa hanno bisogno di un po 'di tempo, durante il quale è normale provare dolore.
    Quando la consegna è avvenuta, il carico viene ridistribuito di nuovo e ciò avviene in modo brusco. I muscoli si tendono, "abituandosi" a una nuova posizione per loro, quindi anche la parte bassa della schiena fa male.
    Come già notato, il dolore può causare malattie o problemi gastrointestinali. Poiché il travaglio spesso causa stitichezza fino a quando le feci migliorano, la zona lombare nella parte posteriore, inclusa, può essere dolorosa a causa loro..

    Consiglio. Il recupero del corpo femminile può avvenire un mese dopo il parto, oppure può richiedere un paio di mesi. Le articolazioni dovrebbero tornare al loro posto, i legamenti ei muscoli dovrebbero tornare alle condizioni di lavoro. È importante non estendere eccessivamente la parte bassa della schiena, mantenere la postura, riposare.

    Mal di schiena dopo il parto e le sue possibili conseguenze

    Se la schiena fa male dopo il parto, non ritardare la soluzione a questo problema. Una cattiva postura può portare a ritenzione di liquidi nel corpo e, di conseguenza, a un aumento del peso corporeo. Le "inclinazioni" spinali a volte causano lattostasi (ristagno doloroso del latte) e persino depressione postpartum, a causa delle terminazioni nervose schiacciate nelle vertebre.

    I problemi alla schiena possono essere un punto di partenza per la comparsa di malattie di molti organi interni: cuore, stomaco, polmoni, cistifellea, utero, ovaie.

    Cosa fare

    In un caso specifico, quando la schiena fa male nel periodo postpartum, e questo dà fastidio e dà fastidio, si possono adottare alcune misure, che però possono solo ridurre o alleviare temporaneamente il dolore senza eliminarne la causa. Molto probabilmente, il dolore tornerà fino a quando la causa che lo ha causato non scompare..

    Se vuoi sapere più in dettaglio cosa fare se ti fa male lo stomaco, la parte bassa della schiena e la schiena all'inizio della gravidanza, puoi leggere un articolo a riguardo sul nostro portale.

    Se è stabilito che il dolore non è patologico, non ha alcuna connessione con alcuna malattia, ma è una normale reazione fisiologica ai cambiamenti nel corpo di una donna incinta, è necessario cercare di ripristinare il più presto possibile il funzionamento del regime prenatale del sistema muscolo-scheletrico..

    Ciò aiuterà un corsetto speciale, che si consiglia di indossare dopo il parto, e esercizi terapeutici, iniziati durante la gravidanza come prevenzione. Viene effettuato nelle ultime fasi ed entro due mesi dal parto, in accordo con il medico.

    Se il dolore è grave e interferisce con la vita normale e la cura dei bambini, il medico può prescrivere una terapia fisica e un corso di massaggio. Aiuteranno a ripristinare l'afflusso di sangue, a rafforzare i muscoli della schiena e a portare la colonna vertebrale nella posizione corretta..

    Consiglio. Per migliorare la microcircolazione nei muscoli della schiena dopo il parto, puoi utilizzare vari applicatori (Kuznetsova, Lyapko). La loro azione non è pericolosa per il corpo e organizza molto bene il flusso sanguigno.


    Nastro applicatore Lyapko "Sputnik"

    La zona lombare della colonna vertebrale è la "frontiera" meno rafforzata nel percorso della sindrome del dolore. Non ci sono costole protettive, un alto grado di mobilità e il carico, soprattutto dopo il parto e quando si prende cura di un bambino, questo reparto ha il massimo.

    Pertanto, il mal di schiena, anche nel periodo postpartum, non dovrebbe essere ignorato, ma dovresti immediatamente andare dal medico e sbarazzarti della loro causa..

    Video - Dolore lombare nelle donne dopo il parto

    Video - Perché mi fa male la schiena dopo il parto

    Esercizi di fisioterapia: fallo con attenzione, ma regolarmente

    Se, tuttavia, nonostante tutte le misure preventive, la parte bassa della schiena inizia improvvisamente a ferire - cosa fare, suggerisce il neurologo E. Engels, terapista manuale presso la clinica Echinacea di Mosca.

    Per la prevenzione e un rapido recupero, i medici raccomandano di eseguire regolarmente esercizi di fisioterapia

    1. Se il dolore è stato colto di sorpresa, devi avvicinarti lentamente a qualsiasi piano orizzontale (tavolo). Appoggiandosi alle mani, appoggiare con cura la parte superiore del corpo sulla superficie, mentre le ossa del bacino poggiano contro la costola del supporto. Rilassa e piega le gambe, i muscoli dei glutei. Fai un respiro profondo con lo stomaco e contando fino a 4 trattieni il respiro. Quindi espira delicatamente. Ripeti questa respirazione 7-8 volte, quindi, spostando gli avambracci sul bordo del supporto, rimuoviti dalla superficie. I muscoli lombari coinvolti nella sindrome del dolore si rilasseranno durante questo periodo, lo spasmo è alleviato, il dolore scompare.
    2. In caso di dolore improvviso, devi abbassarti lentamente a quattro zampe. Le ginocchia sono il più distanti possibile, le braccia sono abbassate rigorosamente perpendicolari al corpo. La schiena è dritta, senza gobba e piegata verso il basso. I muscoli sono rilassati, la testa è abbassata. Un respiro profondo viene inspirato dall'addome e un'espirazione lenta viene aspirata con l'ombelico attirato verso la colonna vertebrale. Allo stesso tempo, i muscoli dei glutei sono tesi il più possibile. Questa posizione rimane per 4 secondi. Ripeti 7-8 volte.

    Primi esercizi dopo il parto

    Già il secondo o il terzo giorno dopo il parto, gli ostetrici consigliano di iniziare una serie di esercizi di recupero:

    • Sollevare il bacino: sollevarlo delicatamente da una posizione prona di 10-15 cm;
    • Abbassare le ginocchia: dalla stessa posizione abbassare le gambe piegate alle ginocchia a destra e sinistra, senza sollevare i piedi e la schiena dal supporto;
    • Stretching: sdraiati, allarga le braccia ai lati, solleva il petto, avvicinando i gomiti, ma senza sollevare la testa dal supporto;
    • Si consiglia di sdraiarsi a pancia in giù per almeno 10 minuti al giorno per ripristinare una corretta postura e rilassare i muscoli della colonna vertebrale.

    Fitball per le madri che allattano

    Si consiglia di eseguire una serie mirata di esercizi per rafforzare i muscoli della schiena 6-8 settimane dopo il parto non complicato e 1,5-2 mesi dopo un taglio cesareo.

    Puoi rafforzare i muscoli della schiena con l'aiuto di semplici esercizi su un fitball

    Fitball - la direzione del fitness con una palla - offre esercizi efficaci per allenare i muscoli della schiena dopo il parto. L'ipertensione è un esercizio di estensione della schiena. Non solo rafforza la parte bassa della schiena, ma coinvolge anche un ampio gruppo di muscoli responsabili dell'equilibrio. Dopo il parto, puoi imparare diverse versioni di questo esercizio da una posizione di partenza..

    1. I. p.: Sdraiati con lo stomaco sopra la palla, appoggiando i fianchi contro la sua superficie laterale ei piedi contro il muro. Con le braccia piegate, appoggiati alla palla e abbassa la testa, arrotondando il più possibile la schiena e allungando i muscoli vertebrali.
    2. Aiutandoti con le mani, raddrizza il corpo senza piegarti all'indietro, senza gettare la testa indietro e guardare in basso. Concentra tutta l'attenzione sui muscoli della schiena, tendendoli. I muscoli dei glutei rimangono rilassati. (Inalare)
    3. Fissare la posizione superiore per 1 secondo, avvertendo la tensione muscolare.
    4. Abbassare alla posizione di partenza. (Espirazione).

    Opzioni più complesse:

    • si solleva con le mani giunte dietro la testa; allo stesso tempo i gomiti sono messi da parte e non in avanti;
    • ascensori con le braccia raddrizzate (opzione più difficile);
    • in aumento, piegare le braccia tese all'altezza dei gomiti, riportarle indietro, unendo le scapole; poi allunga le braccia in avanti e abbassati nella posizione di partenza (l'opzione più difficile).

    È utile eseguire questo esercizio 7-10 volte in 1-2 giorni, rendendo più difficile il rafforzamento dei muscoli della schiena.

    Altre malattie - cliniche in

    Scegli tra le migliori cliniche in base alle recensioni e al miglior prezzo e fissa un appuntamento
    Famiglia

    Clinica di Medicina Orientale "Sagan Dali"

    Mosca, prosp. Mira, 79, p. 1
    Riga

    • Consultazione dal 1500
    • Diagnostica da 0
    • Riflessologia da 1000

    0 Scrivi la tua recensione

    Centro di Medicina Cinese "TAO"

    Mosca, st. Ostozhenka, 8, edificio 3, 1 ° piano
    Kropotkinskaya

    • Consultazione da 1000
    • Massaggio dal 1500
    • Riflessologia da 1000

    0 Scrivi la tua recensione

    Clinica "Your Health Plus"

    Mosca, prospettiva Orekhovy, 11, ingresso dal cortile (dal lato del parco giochi)
    Shipilovskaya

    • Consultazione dal 1850
    • Riflessologia plantare dal 2000
    • Neurologia da 500

    0 Scrivi la tua recensione

    Mostra tutte le cliniche in Mosca

    Cosa fare se la schiena fa male dopo il parto (parte bassa della schiena, coccige, scapole)?

    In caso di dolore acuto o fastidio persistente alla schiena, sarà opportuno, prima di tutto, consultare un neurologo che escluderà gravi problemi alla colonna vertebrale, ad esempio infiammazioni, pizzicamenti dei dischi intervertebrali o malattie delle terminazioni nervose e dei muscoli. Forse il medico si limiterà a consigliare sull'uso di un tutore postpartum o di un corsetto speciale. Se sospetti un'ernia intervertebrale - una sporgenza del disco intervertebrale al di fuori delle vertebre superiori e inferiori - ti verrà consigliato di eseguire una risonanza magnetica (RM) della colonna vertebrale. Questo studio è sicuro per le madri che allattano. Con l'aiuto della risonanza magnetica, vengono eseguite immagini a strati di muscoli, vertebre, radici nervose.

    Un'opzione più economica per un esame è la radiografia, ma non è così istruttiva e innocua per la salute.

    Se necessario, verrà prescritto un trattamento: medicinali, fisioterapia, un corso di terapia manuale. Si noti che è impossibile stringere con un'ernia intervertebrale, questa è una malattia grave che a volte richiede anche un intervento chirurgico.

    Se la risonanza magnetica non rivela alcun problema, il medico può presumere che le malattie degli organi interni siano la causa del mal di schiena. Quindi ti verrà consigliato di sottoporsi a un'ecografia e fare un esame del sangue biochimico e un esame delle urine generale. Con l'aiuto di test, viene determinata la presenza di problemi nel funzionamento dei reni, del pancreas, del fegato e l'ecografia ci consente di identificare i cambiamenti strutturali negli organi interni.

    Altre malattie - specialisti a Mosca

    Scegli tra i migliori specialisti per le recensioni e il miglior prezzo e fissa un appuntamento
    Terapista

    Batomunkuev Alexander Sergeevich

    Mosca, prosp. Mira, 79, edificio 1 (Clinica di medicina orientale "Sagan Dali") +7
    0 Scrivi la tua recensione

    Zakrevskaya Natalia Alekseevna

    Mosca, 1a corsia Lyusinovsky, 3 B. (medico)
    +7

    0 Scrivi la tua recensione

    2 mesi dopo

    Il dolore dopo il parto, che continua dopo 2 mesi, è la ragione per cercare assistenza medica. Questo sintomo allarmante può indicare lo sviluppo della malattia durante il parto. C'è il rischio che pezzi di placenta possano rimanere nell'utero. Ciò porta a una grave infiammazione, che deve essere curata il prima possibile..

    La negazione del problema è irta del fatto che l'infiammazione invaderà le appendici. Se non trattata, minaccia di infertilità in futuro. In singoli casi, si può presumere che la schiena sia stata ferita durante il parto. Il dolore in questo caso sarà caratteristico.

    Metodi di sollievo dal dolore

    Prima di tutto, una donna deve assolutamente visitare un medico. Determinerà la causa del dolore e prescriverà un trattamento. Tuttavia, non sono solo le misure per trattare la malattia ad alleviare il disagio, ma anche altre azioni che possono ridurre il dolore.

    Se provi dolore, dovresti prestare attenzione alle seguenti linee guida:

    1. Inizia a fare esercizi che rinforzeranno i muscoli della schiena. Spesso il dolore deriva dall'incapacità di esercitare, che è caratteristico quando appare un bambino, tuttavia, i muscoli adattati all'esercizio possono facilmente farcela.
    2. È necessario osservare un regime delicato, evitare carichi eccessivi sul corpo.
    3. Se stai sollevando pesi, non piegarti mentre lo fai. Accovacciati. In questo caso, il carico è distribuito correttamente e allevierai il tuo disagio..
    4. Vale la pena mettere una culla, un bagno, regolare il fasciatoio per non piegarsi di nuovo.
    5. Vale la pena acquistare una fascia per neonati per non affaticare la schiena mentre si trasporta costantemente il bambino. Inoltre, tali dispositivi supporteranno i muscoli spinali..
    6. Quando allatti il ​​tuo bambino, siediti in una posizione comoda per te. Si consiglia di utilizzare un cuscino sotto la schiena.
    7. Se hai guadagnato molti chili durante la gravidanza, considera la possibilità di perdere peso, poiché l'eccesso di peso mette sotto stress anche la colonna vertebrale..

    Sindrome del dolore miofasciale

    Nonostante la varietà di raccomandazioni per ridurre il dolore, non dimenticare l'importanza degli esami e di visitare un medico..

    Autore:

    Matveeva Maria - Giornalista medica. Infermiere di prima categoria presso il Dipartimento di Traumatologia e Ortopedia

    Terapia manuale

    Sarà necessario un aiuto qualificato per la sciatica e la nevralgia: i nervi schiacciati devono essere rilasciati. Se il coccige o la parte bassa della schiena fanno male dopo il parto, ci sono lombalgie che si irradiano agli arti inferiori, dolore regolare tra le scapole: tutto questo è un motivo per contattare uno specialista manuale per la consultazione. Assisterà nella sistemazione delle articolazioni e metterà tutte le ossa al loro posto in modo che non disturbino le radici nervose. Pertanto, i dolori andranno via.

    La terapia manuale aiuta abbastanza bene se una donna ha dolore alla regione lombare e alle scapole.

    Nota! Il chiropratico deve essere qualificato, poiché nella situazione opposta, la terapia manuale porterà solo danni.

    Solo un terapista può scrivere procedure di terapia manuale in assenza di controindicazioni. Indicazioni per la terapia manuale:

    1. Mobilità ridotta nella colonna vertebrale;
    2. Vertigini;
    3. Sindrome da dolore acuto nella regione lombare, che si irradia agli arti inferiori, nella regione pelvica o porta a intorpidimento delle braccia o delle gambe;
    4. Rilascio di nervi schiacciati con nevralgia o radicolopatia;
    5. Dolore alla testa;
    6. Sensazioni spiacevoli nella zona delle scapole.

    Il mal di schiena postpartum può verificarsi in qualsiasi donna. L'importante è riconoscerli in modo tempestivo e contattare uno specialista per fornire l'assistenza necessaria.

    etnoscienza

    A causa dell'impossibilità di utilizzare numerosi farmaci durante l'allattamento, molte donne preferiscono le ricette popolari..

    Nota! È imperativo consultare uno specialista del trattamento, altrimenti i rimedi popolari possono danneggiare non solo te, ma anche tuo figlio.

    I seguenti metodi popolari aiuteranno a ridurre il mal di schiena:

    1. Impacco di foglie di bardana. Dovrebbero essere bagnati con acqua bollente e applicati nel punto in cui c'è dolore. Copri il posto con un panno di lana sulla bardana. È possibile lasciare l'impacco anche durante la notte.
    2. Strofinando con il miele. La regione lombare può essere strofinata con il miele, questo può essere fatto abbastanza intensamente. Queste azioni aiuteranno a migliorare la circolazione sanguigna.
    3. Impacco di senape. La senape secca deve essere diluita con acqua tiepida fino a ottenere una crema. La miscela viene applicata sulla zona interessata. Non puoi mantenere un tale impacco per più di 5 minuti, poiché puoi bruciare la pelle.

    Importante! Le compresse di senape non possono essere utilizzate se una donna ha problemi ginecologici..

    Prodotti di lana

    L'effetto delle cose fatte di lana naturale ha un carattere riscaldante e massaggiante. Quando si copre la schiena, la circolazione sanguigna viene normalizzata, il dolore si riduce e il processo infiammatorio viene eliminato. Esistono molti prodotti di lana diversi per questo scopo, ad esempio cinture, scialli, maglioni, sciarpe e altri..

    Se le cause del dolore alla schiena sono sconosciute, è severamente vietato riscaldarsi con unguenti, impacchi e prodotti di lana..

    Impacco alle erbe

    Questi sono rimedi abbastanza comuni per il dolore alla colonna lombare. Non solo riscaldano, ma hanno anche un effetto diverso su tutto il corpo..

    • Impacco alle erbe. Per cucinare, avrai bisogno di erba di San Giovanni, camomilla e timo nella stessa proporzione. Versare l'acqua calda sulle erbe e lasciare in infusione. Quando l'impacco viene infuso, è necessario inumidire il panno nella soluzione e applicare sulla zona interessata..
    • Impacco in polvere di senape. Prendi la senape o un semplice cerotto alla senape. Applica un impacco sulla zona interessata. Invece di un cerotto di senape, è possibile usare un cerotto di pepe.

    Sfregamento

    Strofinare la zona interessata ha un effetto benefico. La ricetta per la macinazione è la seguente:

    • Devi preparare 60 ml di valeriana (tintura alcolica), 75 gocce di iodio e un po 'di peperoncino.
    • Lascia che la soluzione fermenti in un luogo buio per 48 ore.
    • Quando lo sfregamento è infuso, strofinalo sulla zona dolente.

    E 'Importante Conoscere La Pianificazione

    Quante volte cambiare il pannolino di un bambino?

    Analisi

    Le madri appena coniate che hanno recentemente dato alla luce il loro primo figlio hanno molta paura di fare qualcosa di sbagliato e di danneggiare inavvertitamente il bambino.

    Wilprafen

    Analisi

    Wilprafen: istruzioni per l'uso e recensioniNome latino: WilprafenCodice ATX: J01FA07Principio attivo: josamycin (josamycin)Produttore: Yamanouchi Pharma per Heinrich Mack Nachf. (Germania)Descrizione e foto aggiornate: 16/08/2019

    Sviluppo intrauterino del bambino di giorno dal concepimento

    Analisi

    Le coppie che pianificano una gravidanza hanno bisogno di sapere come si forma il feto nei primi giorni della sua vita, al fine, ad esempio, di pianificare il sesso del bambino o per capire la necessità di prepararsi alla gestazione.

    Gravidanza e massaggio

    Analisi

    Il massaggio è uno dei modi più comuni e sicuri per prevenire alcune malattie. Questa procedura aiuta a rilassarsi, alleviare il dolore, normalizzare la circolazione sanguigna, calmare il sistema nervoso, alleviare la tensione muscolare e molto altro ancora.