Principale / Parto

Malattie nei bambini prematuri

Le malattie nei bambini prematuri hanno un decorso particolare e creano difficoltà nella diagnosi. Inoltre, per i bambini prematuri, qualsiasi malattia diventa pericolosa a causa della ridotta resistenza del corpo. Pertanto, la prevenzione delle malattie è molto più efficace della terapia specifica più attiva..

Rachitismo e anemia. Anche con una corretta alimentazione e in condizioni ambientali ottimali, molti bambini prematuri possono sviluppare rachitismo e anemia, a causa delle peculiarità del metabolismo di questi bambini..

Al fine di prevenire il rachitismo, i bambini prematuri all'età di 5-6 settimane possono ricevere l'irradiazione ultravioletta nel dosaggio usuale per i bambini piccoli, monitorando attentamente la reazione generale del bambino: il suo peso, l'appetito, il sonno. A partire dalla stessa età, la vitamina D può essere somministrata per via orale nella quantità di 300.000 unità per corso, per 14-15 giorni. Quando compaiono i sintomi del rachitismo, la quantità di vitamina D deve essere aumentata a 600.000 unità, estendendo la durata del trattamento a 3 settimane. L'uso della vitamina D dovrebbe essere iniziato con 2-3 gocce 2 volte al giorno nel latte e aumentando quotidianamente la dose, raggiungere le 10 gocce. Si consiglia di utilizzare la vitamina D a una concentrazione di 30-50-200.000 unità in 1 ml, rispettivamente, riducendo la dose del farmaco e quindi iniettare 0,5 cucchiaini nel latte 2 volte al giorno. Si può anche prescrivere olio di pesce nelle stesse quantità, ma ai primi sintomi del rachitismo sostituirlo con vitamina D. La prevenzione e il trattamento del rachitismo vanno effettuati durante i primi 6-8 mesi di vita, ogni 1,5 mesi, soprattutto nel periodo autunno-inverno. Si consiglia di prescrivere il calcio contemporaneamente alla vitamina D 2 volte al giorno per un mese.

Questo trattamento specifico del rachitismo deve essere abbinato a: 1) la permanenza del bambino in aria dalla fine del primo mese di vita, iniziando con 10-15 minuti e allungandola gradualmente di 1,5 ore 2 volte al giorno; 2) balneazione quotidiana, a partire dal secondo giorno dopo la caduta del cordone ombelicale, ad una temperatura dell'acqua di 39 ° e diminuendola gradualmente fino a 37 °; 3) la nomina di vitamina C (0,05 acido ascorbico 1-2 volte al giorno per via orale). Nel secondo mese di vita, puoi prescrivere estratto di rosa canina o succhi di frutta e verdura preparati al momento (da 1 a 10 cucchiaini).

Il corretto controllo del rachitismo è sia un fattore importante nella prevenzione che nel trattamento efficace dell'anemia. A partire dal secondo mese di vita, al bambino dovrebbe essere somministrato ferro o suoi sali 2 volte al giorno. 15-20 minuti prima dell'introduzione del ferro, al bambino viene somministrato un cucchiaino di succo gastrico, diluito a metà con acqua. Puoi anche combattere l'anemia mediante iniezione intramuscolare di sangue materno 3-5 ml a giorni alterni 4-6 volte o trasfusioni di sangue di 8 ml per 1 kg di peso del bambino ogni 4-6 giorni (3-5 volte in totale).

Con un'adeguata cura e alimentazione, prevenzione e trattamento tempestivi del rachitismo e dell'anemia, con la stimolazione delle capacità motorie, in base all'età, il peso dei neonati prematuri aumenta intensamente: tra il secondo e il terzo mese raddoppia, di sei mesi aumenta 4 volte e entro la fine dell'anno - 5- 6 volte. In media, l'aumento di peso mensile è di 600-800 g.A differenza dei bambini a termine nel primo anno di vita, il tasso di aumento di peso non diminuisce con l'età del bambino. Gli indicatori di crescita e le capacità motorie con un'attenta cura speciale raggiungono già la norma entro la fine dell'anno.

L'emorragia cerebrale è la principale causa di morte nei bambini prematuri nei primi giorni di vita. Se questi bambini sopravvivono, durante il primo mese di vita sono estremamente suscettibili alle malattie infettive, che di solito sono molto difficili per loro. L'emorragia cerebrale a volte causa danni organici al sistema nervoso centrale. La diagnosi clinica di emorragia cerebrale è difficile. I sintomi più caratteristici sono: assenza di riflessi di suzione e deglutizione con peso relativamente buono e lieve prematurità, ittero grave, improvvisi aumenti della temperatura, tendenza all'asfissia, tremori degli arti. Un sintomo molto dimostrativo è uno sguardo fisso con gli occhi spalancati. I dati anamnestici sulla natura del parto facilitano la diagnosi; con travaglio rapido e prolungato o travaglio a secco e intervento chirurgico durante il travaglio, aumenta la frequenza delle emorragie cerebrali.

Per la prevenzione e il trattamento delle emorragie cerebrali, attualmente, insieme al trattamento non specifico, che consiste nel completo riposo del bambino, l'introduzione di ossigeno, un attento riscaldamento e una corretta alimentazione, la vitamina K antiemorragica viene utilizzata durante i primi 3-5 giorni dopo la nascita, 5 mg per via orale. Risultati incoraggianti sono stati ottenuti con l'introduzione di una soluzione acquosa all'1% di acido glutammico, un cucchiaino 3 volte al giorno, 15 minuti prima dell'alimentazione. Il trattamento viene effettuato dal primo giorno di vita fino alla dimissione dall'ospedale di maternità. La continuazione del trattamento dipende dal decorso clinico della malattia.

Qatar delle alte vie respiratorie e sue complicanze. I bambini prematuri sono estremamente suscettibili alle malattie catarrali del tratto respiratorio superiore, a volte con una predominanza di dispepsia parenterale. Come risultato di una termoregolazione imperfetta, la temperatura corporea nei bambini prematuri con tutte le malattie infettive, escluso il catarro delle vie respiratorie superiori, è generalmente normale. La malattia è spesso accompagnata da una tosse. Il trattamento nella fase iniziale della malattia in assenza di complicanze è sintomatico: bagni caldi (temperatura 39 °), impacchi di senape. Inoltre, l'allattamento al seno, un'adeguata assunzione di vitamine e una buona cura sono un must. Il catarro delle vie aeree superiori è talvolta complicato da otite media o polmonite.

Infiammazione dell'orecchio medio. I sintomi più evidenti sono dolore quando si preme sul trago, ansia generale, perdita di appetito, rigurgito, vomito, aumento della frequenza delle feci e perdita di peso. È necessaria un'otoscopia per confermare la diagnosi di otite media. L'annebbiamento e l'infiltrazione della membrana timpanica indicano un processo infiammatorio nella cavità dell'orecchio medio. Con la paracentesi fatta in questo periodo, l'ago, secondo l'espressione figurativa degli otiatri, entra "come olio", mentre si sente un crepitio quando si perfora il timpano inalterato.

Polmonite. Di solito procede anche a temperature normali. Un primo sintomo è il rilascio di muco schiumoso dalla bocca, e successivamente c'è un gonfiore delle ali del naso e cambiamenti fisici nei polmoni - smorzamento del suono delle percussioni e piccoli rantoli umidi. La tosse è molto comune. La cianosi del viso appare presto e, in assenza di un intervento tempestivo, può svilupparsi asfissia.

Oltre a questa forma più comune di polmonite, che può essere chiamata catarrale, nei bambini prematuri a causa di condizioni tossicosettiche, si verifica spesso la polmonite ematogena. Una grave tossicosi generale spesso oscura i sintomi clinici della polmonite, il che crea notevoli difficoltà nella diagnosi. La prognosi per questa forma di polmonite è molto sfavorevole..

Nei bambini prematuri, nei primi giorni e nelle prime settimane di vita, a volte si verifica una polmonite, che può essere definita atelettatica. È anche tipico dei bambini piccoli gravemente indeboliti. Questa forma di polmonite si manifesta sulla base di atelettasia secondaria, che compare facilmente nei neonati prematuri, se la respirazione non viene stimolata.

A differenza delle prime due forme di polmonite, la cui durata è di 5-8 giorni, la polmonite atelettatica di solito dura 1-1,5 mesi.

I sintomi più caratteristici della polmonite atelettatica sono la cianosi persistente, l'assenza di sintomi catarrali, i cambiamenti fisici nei polmoni e un decorso prolungato.

Malattie tossiche e settiche. Come già accennato, i bambini prematuri sono molto inclini a condizioni tossico-settiche derivanti dall'infezione. Non esiste un agente eziologico specifico delle condizioni tossico-settiche: qualsiasi infezione massiccia da batteri sia patogeni che opportunisti può causare la sindrome tossico-settica in un certo stato immunobiologico del corpo. Molto spesso, le condizioni tossico-settiche sono causate da stafilococchi ed Escherichia coli, come i batteri più comuni. Le condizioni tossico-settiche possono verificarsi negli ospedali per la maternità, negli ospedali speciali per neonati prematuri e nelle case dei bambini sotto forma di focolai epidemici. La ragione principale del loro verificarsi sono le carenze nell'assistenza all'infanzia, il sovraffollamento dell'istituto e l'isolamento prematuro dei bambini malati..

I sintomi clinici delle condizioni tossico-settiche sono l'arresto e quindi la perdita di peso, rigurgito e vomito (spesso bile), aumento della frequenza delle feci, che diventano liquide, spesso di colore giallo ocra; a volte le feci sono scolorite ma hanno sempre un odore putrido. Anche l'attività cardiaca soffre molto. La tossicosi generale a rapida crescita completa il quadro clinico della malattia. Complicazioni come l'otite media e la polmonite sono molto comuni..

Nella maggior parte dei bambini prematuri, con attività tossico-settiche, E. coli si trova nel muco del rinofaringe, spesso in una coltura pura. È anche possibile isolarlo dagli organi interni e dal sangue dei morti..

Il trattamento per tutte queste malattie, ad eccezione di una forma lieve di catarro del tratto respiratorio superiore, è sostanzialmente lo stesso: penicillina, 50.000-100.000 unità al giorno (2-3 iniezioni) con soluzione di novocaina allo 0,5%. Nei casi gravi e avanzati viene mostrata una combinazione di antibiotici, di cui i più efficaci sono la penicillina con streptomicina (50.000-100.000 unità al giorno in 2 iniezioni), con sintomicina (0,02 per 1 kg di peso del bambino per dose 4 volte al giorno per os), nonché con cloramfenicolo (alla dose di 0,01).

Se E. coli si trova nel muco del rinofaringe, la somministrazione intranasale di streptomicina è efficace. La suddetta quantità di streptomicina viene diluita in 1 ml di soluzione salina, che viene somministrata 2 gocce in ciascuna narice dopo 4 ore. Quando compare la tossicosi, oltre alla somministrazione di streptomicina, la penicillina viene iniettata al dosaggio indicato. È possibile combinare antibiotici con farmaci sulfanilamide a 0,2 per 1 kg di peso corporeo durante il giorno (solo 5 dosi). Durata del trattamento 5-8 giorni.

In assenza di un effetto terapeutico, la flora microbica deve essere considerata resistente agli antibiotici utilizzati e deve essere prescritta un'altra combinazione..

Contemporaneamente al trattamento di cui sopra, tutti i bambini malati devono iniettare vitamina C sotto forma di acido ascorbico (0,05-0,1 ciascuno), estratti (2-3 cucchiaini ciascuno), succhi (fino a 10 cucchiaini al giorno), usare bagni caldi (temperatura 38 °), ossigeno, caffeina. I bambini dovrebbero godere di sufficiente aria fresca. Anche l'importanza di una corretta alimentazione e cura è molto importante..

I bambini prematuri sono abbastanza vitali e necessitano di cure differenziate, solo durante la prima metà dell'anno.

Per preservare la vita dei bambini prematuri di peso inferiore a 1500 g, si consiglia di collocarli in un ospedale speciale per 1-2 mesi dopo la dimissione dall'ospedale di maternità, tuttavia, in assenza di tali, condizioni ambientali ottimali possono essere create in casa di qualsiasi bambino. Ciò richiede solo una formazione aggiuntiva del personale medico..

Bambini prematuri

Informazione Generale

Un bambino prematuro è un bambino nato prima della 37a settimana di gravidanza. A seconda del periodo di tempo in cui i bambini nascono, i neonati prematuri hanno organi sottosviluppati che potrebbero non essere in grado di funzionare al di fuori dell'utero.

  • Parto pretermine precedente, nascite multiple, cattiva alimentazione durante la gravidanza, assistenza infermieristica tardiva durante la gravidanza, l'uso di tecnologie di riproduzione assistita (come la fecondazione in vitro) e l'ipertensione possono aumentare il rischio di parto pretermine.
  • Poiché molti organi sono sottosviluppati, i bambini prematuri possono avere difficoltà a respirare e succhiare e sono soggetti a emorragie cerebrali, infezioni e altri problemi..
  • I neonati più prematuri e più giovani corrono un rischio molto maggiore di problemi, compresi i problemi di sviluppo.
  • Sebbene alcuni bambini prematuri crescano con problemi persistenti, la maggior parte dei bambini sopravvissuti è normale.
  • L'assistenza precoce durante la gravidanza può ridurre il rischio di parto prematuro.
  • A volte il travaglio prematuro può essere ritardato per un breve periodo assumendo farmaci per rallentare o fermare le contrazioni.
  • Se si prevede che il bambino nasca con largo anticipo, i medici possono somministrare alla madre iniezioni di un corticosteroide per accelerare lo sviluppo dei polmoni del feto e prevenire l'emorragia cerebrale (emorragia intraventricolare).

Il termine età gestazionale si riferisce alla durata della vita del feto. L'età gestazionale è il numero di settimane tra il primo giorno dell'ultimo ciclo mestruale della madre fino al giorno della nascita. Questo tempo viene solitamente regolato per altre informazioni ricevute dai medici, inclusi i risultati degli ultrasuoni all'inizio della gravidanza, che forniscono ulteriori informazioni sull'età gestazionale. Il bambino è considerato pronto per la nascita (data di scadenza stimata) dopo 40 settimane di gravidanza.

I neonati sono classificati come prematuri in base all'età gestazionale se sono nati prima delle 37 settimane di gestazione. I bambini prematuri sono ulteriormente classificati come:

  • estremamente prematuri: i nati prima della 28a settimana di gravidanza;
  • molto prematuri: i nati tra la 28a e la 32a settimana di gravidanza;
  • moderatamente prematuro: i nati tra la 32a e la 34a settimana di gravidanza;
  • nati prematuramente in ritardo di gravidanza: i nati tra la 34a e la 37a settimana di gravidanza.

La nascita prematura è un problema globale. Si verificano nei paesi ad alto, medio e basso reddito. Ogni anno nascono prematuramente circa 15 milioni di bambini. 1 neonato su 10 nel mondo. Il 60% di loro è nato nell'Africa subsahariana e nell'Asia meridionale.

La prematurità estrema è una delle cause di morte più comuni nei neonati. Inoltre, i bambini prematuri in profondità corrono un rischio maggiore di problemi a lungo termine, in particolare ritardo dello sviluppo, paralisi cerebrale e difficoltà di apprendimento. Tuttavia, la maggior parte dei bambini nati prematuramente crescono senza difficoltà a lungo termine..

Cause e fattori di rischio

Le cause del parto prematuro sono spesso sconosciute. Tuttavia, ci sono molti fattori di rischio noti per la nascita pretermine. Un rischio maggiore di parto pretermine è presente negli adolescenti e nelle donne anziane, nelle donne di status socioeconomico inferiore e nelle donne con livelli di istruzione formale inferiori.

Fattori di rischio associati a una precedente gravidanza:

  • parto pretermine in passato;
  • gravidanze multiple in passato;
  • aborti multipli indotti o aborti spontanei.

Fattori di rischio prima e durante la gravidanza:

  • la gravidanza è avvenuta con l'ausilio di tecnologie di riproduzione assistita (come la fecondazione in vitro), soprattutto quando questa gravidanza è multipla (gemelli, terzine, quadruple);
  • gravidanze multiple che si verificano naturalmente;
  • assistenza medica insufficiente durante la gravidanza o mancanza di essa;
  • fumare sigarette;
  • infezioni non trattate durante la gravidanza, come infezioni del tratto urinario, malattie sessualmente trasmissibili o infezione dell'utero (infezione intra-amniotica);
  • passato intervento chirurgico che coinvolge la cervice e / o debolezza della cervice (insufficienza cervicale);
  • cardiopatia;
  • ipertensione arteriosa;
  • nefropatia;
  • diabete;
  • preeclampsia o eclampsia;
  • separazione prematura della placenta (distacco della placenta);
  • rottura prematura delle membrane.

Tuttavia, la maggior parte delle donne che hanno dato alla luce un neonato pretermine non avevano fattori di rischio noti..

L'assistenza precoce durante la gravidanza riduce il rischio di parto pretermine.

segni e sintomi

I bambini prematuri di solito pesano meno di 2,5 chilogrammi e alcuni pesano solo 500 grammi. I sintomi spesso dipendono dall'immaturità di vari organi.

I neonati estremamente prematuri molto spesso richiedono una permanenza più lunga nell'unità di terapia intensiva neonatale (NICU) dell'ospedale fino a quando i loro organi iniziano a funzionare normalmente da soli. D'altra parte, nei neonati nati prematuramente alla fine della gravidanza, solo pochi sistemi di organi (o nessuno) possono richiedere tempo per maturare. I neonati nati prematuramente alla fine della gravidanza possono rimanere in ospedale fino a quando non possono regolare autonomamente la temperatura corporea e i livelli di zucchero nel sangue (glucosio), succhiare bene e aumentare di peso.

Anche il sistema immunitario di tutti i neonati prematuri è sottosviluppato e, a questo proposito, i neonati prematuri sono inclini a sviluppare infezioni.

Segni fisici di bambini prematuri:

  • taglia piccola
  • grande testa rispetto al resto del corpo;
  • poco grasso sotto la pelle;
  • sottile pelle rosa brillante;
  • le vene sono visibili sotto la pelle;
  • diverse pieghe sui piedi;
  • piccoli capelli;
  • orecchie morbide con poca cartilagine;
  • tessuto mammario sottosviluppato;
  • ragazzi: piccolo scroto con diverse pieghe; nei bambini molto prematuri, i testicoli possono essere ritenuti;
  • ragazze: sui genitali le grandi labbra non coprono ancora le piccole labbra;
  • respirazione rapida con brevi pause (respirazione intermittente), attacchi di apnea (pause che durano più di 20 secondi) o entrambi;
  • riflessi di suzione e deglutizione deboli e mal coordinati;
  • diminuzione dell'attività fisica e del tono muscolare (i neonati prematuri, di regola, non allungano le braccia e le gambe a riposo, come fanno i neonati a termine);
  • dormi la maggior parte del tempo.

Complicazioni

La maggior parte delle complicanze della prematurità sono causate dal sottosviluppo e dall'immaturità degli organi e dei sistemi di organi. Il rischio di sviluppare complicanze aumenta parallelamente al grado di prematurità. Il rischio di complicanze dipende anche in parte dalla presenza di alcune cause di prematurità, come infezioni, diabete mellito, ipertensione o preeclampsia.

- Cervello sottosviluppato.

Se un bambino nasce prima che il cervello sia completamente sviluppato, sorgono una serie di problemi. Questi problemi includono:

  • Respirazione irregolare: la parte del cervello che controlla la respirazione regolare può essere così immatura che i neonati prematuri respirano in modo irregolare, con brevi pause nella respirazione o cicli durante i quali la respirazione si interrompe completamente per 20 secondi o più (apnea dei neonati prematuri).
  • Alterazione della suzione e della coordinazione respiratoria: le parti del cervello che controllano i riflessi che coinvolgono la bocca e la gola sono immature, quindi i neonati prematuri non possono succhiare e deglutire normalmente, rendendo difficile coordinare la suzione con la respirazione.
  • Emorragia (emorragia) nel cervello: i neonati prematuri sono a maggior rischio di emorragia cerebrale.

- Apparato digerente e fegato sottosviluppati.

Un tratto digestivo e un fegato sottosviluppati possono causare una serie di problemi, inclusi i seguenti:

  • Rigurgito frequente: inizialmente, i neonati prematuri possono avere difficoltà a succhiare. Non solo non hanno sviluppato il riflesso della suzione e della deglutizione, ma hanno anche un lento svuotamento dello stomaco a causa delle sue piccole dimensioni, che può portare a frequenti casi di rigurgito (reflusso).
  • Episodi frequenti di intolleranza alle poppate: l'intestino dei neonati prematuri si muove molto lentamente, motivo per cui i neonati prematuri spesso hanno difficoltà a svuotare l'intestino. A causa dei lenti movimenti del tratto gastrointestinale, i bambini prematuri non digeriscono bene il latte materno o gli alimenti che ricevono.
  • Interessamento intestinale: un neonato molto prematuro può sviluppare una malattia grave in cui una parte dell'intestino è gravemente danneggiata, che può portare a infezioni (enterocolite necrotizzante).
  • Iperbilirubinemia: i neonati prematuri sono inclini a sviluppare iperbilirubinemia. Nell'iperbilirubinemia, il fegato dei neonati rimuove lentamente la bilirubina (un pigmento giallo nella bile che si verifica a seguito della normale distruzione dei globuli rossi) dal sangue. Pertanto, il pigmento giallo si accumula, la pelle e il bianco degli occhi diventano giallastri (ittero). I neonati prematuri tendono a diventare giallastri nei primi giorni dopo la nascita. Di solito, l'ittero è lieve e scompare quando il neonato inizia a mangiare di più e ha movimenti intestinali più frequenti (la bilirubina viene escreta nelle feci, dandole inizialmente un colore giallo brillante). Raramente, si accumulano livelli molto elevati di bilirubina e il neonato può sviluppare encefalopatia da bilirubina. Encefalopatia da bilirubina - una forma di danno cerebrale causato dalla deposizione di bilirubina nel cervello.

- Sistema immunitario sottosviluppato.

I bambini prematuri hanno bassi livelli di anticorpi, che sono proteine ​​nel sangue che forniscono protezione contro le infezioni. Gli anticorpi della madre attraversano la placenta più tardi durante la gravidanza e aiutano a proteggere il neonato dalle infezioni durante il parto. I bambini prematuri hanno meno anticorpi protettivi materni e sono quindi a maggior rischio di sviluppare infezioni, in particolare infezioni nel sangue (sepsi neonatale) o intorno al cervello (meningite). L'uso di dispositivi invasivi per il trattamento, come cateteri nei vasi sanguigni e tubi respiratori (tubi endotracheali), aumenta ulteriormente il rischio di sviluppare gravi infezioni batteriche..

- Reni sottosviluppati.

Prima del parto, i prodotti di scarto del feto vengono escreti dalla placenta e quindi dai reni della madre. Dopo il parto, i reni del neonato devono assumere queste funzioni. Nei neonati prematuri in profondità, la funzione renale è ridotta, ma migliora gradualmente con lo sviluppo dei reni. Nei neonati con reni sottosviluppati, la regolazione della quantità di sale e altri elettroliti, così come l'acqua nel corpo, può essere compromessa. I problemi renali possono rallentare i processi di crescita e accumulare acidi nel sangue (acidosi metabolica).

- Polmoni sottosviluppati.

I polmoni dei neonati prematuri potrebbero non avere abbastanza tempo per svilupparsi completamente prima della nascita. Le piccole sacche d'aria (alveoli) che catturano l'ossigeno dall'aria e rimuovono l'anidride carbonica dal sangue non si formano fino all'inizio dell'ultimo terzo di gravidanza (3 ° trimestre). Oltre a questo sviluppo strutturale, il tessuto polmonare deve produrre una sostanza grassa chiamata tensioattivo. Il tensioattivo riveste gli alveoli dall'interno e permette loro di rimanere aperti durante il ciclo respiratorio, facilitando la respirazione. Senza tensioattivo, le sacche d'aria tendono a collassare alla fine di ogni espirazione, rendendo la respirazione estremamente difficile. Di solito, i polmoni non producono tensioattivo fino a circa 32 settimane di gestazione e non viene prodotto abbastanza tensioattivo fino a circa 34-36 settimane.

Questi fattori indicano che i bambini prematuri sono a rischio di problemi respiratori, inclusa la sindrome da distress respiratorio (RDS). I neonati che hanno problemi respiratori possono aver bisogno di rendere la respirazione più facile con un ventilatore (una macchina che aiuta l'aria a entrare e uscire dai polmoni). Prima nasce un neonato, meno tensioattivo ha e più è probabile che sviluppi la sindrome da distress respiratorio..

Non esiste una cura per maturare la struttura polmonare più velocemente, ma con una corretta alimentazione, i polmoni continuano a maturare nel tempo.

Esistono due approcci per aumentare la quantità di tensioattivo e diminuire la probabilità e la gravità del distress respiratorio:

  • Prepartum: i corticosteroidi come il betametasone aumentano la produzione di tensioattivo nel feto e vengono somministrati per iniezione alla madre quando è previsto un parto pretermine, di solito entro 24-48 ore prima del parto.
  • Dopo la nascita: i medici possono iniettare il surfattante direttamente nella trachea (trachea) del neonato.

La displasia broncopolmonare (BPD) è una malattia polmonare cronica che si manifesta nei bambini prematuri, specialmente nei bambini meno maturi. La maggior parte dei bambini con displasia broncopolmonare ha manifestato distress respiratorio e necessita di terapia ventilatoria. Con la displasia broncopolmonare, il tessuto cicatriziale si forma nei polmoni e il bambino necessita di un sollievo respiratorio costante, a volte con un ventilatore. Nella maggior parte dei casi, il bambino guarisce molto lentamente dalla malattia..

- Occhi sottosviluppati.

La retina è il tessuto sensibile alla luce nella parte posteriore dell'occhio. La retina è nutrita dai vasi sanguigni sulla sua superficie. I vasi sanguigni crescono dal centro della retina ai bordi della retina durante la gravidanza e non smettono di crescere fino alla data di scadenza. Nei bambini prematuri, specialmente i meno maturi, i vasi sanguigni smettono di crescere e / o crescono in modo anomalo. Questi vasi sanguigni anormali possono sanguinare o portare alla formazione di tessuto cicatriziale, che può allungare la retina. Questo disturbo è chiamato retinopatia neonatale e si verifica dopo il parto..

Nei casi più gravi, la retina si sfalda dalla parte posteriore dell'occhio, provocando cecità. I bambini prematuri, in particolare quelli nati prima della 31a settimana di gestazione, di solito vengono sottoposti a esami oculistici periodici in modo che i medici possano rilevare lo sviluppo anormale dei vasi sanguigni. Se esiste un rischio elevato di distacco della retina, i medici possono utilizzare la terapia laser o prescrivere un farmaco chiamato bevacizumab.

I neonati prematuri sono anche a maggior rischio di sviluppare altri problemi agli occhi come miopia (miopia), strabismo (strabismo) o una combinazione di.

- Disregolazione dei livelli di zucchero nel sangue.

Poiché i bambini prematuri hanno problemi a succhiare e mantenere normali livelli di zucchero nel sangue (glucosio), spesso vengono somministrate soluzioni di glucosio per via endovenosa o spesso alimentati in piccoli pasti. Senza una poppata regolare, questi neonati possono avere bassi livelli di zucchero nel sangue (ipoglicemia). La maggior parte dei neonati con ipoglicemia non presenta sintomi. Altri neonati diventano letargici con scarso tono muscolare, scarsa suzione o irrequietezza. Occasionalmente si sviluppano convulsioni.

I bambini prematuri sono anche inclini a sviluppare livelli elevati di zucchero nel sangue (iperglicemia) se sviluppano un'infezione o hanno un'emorragia cerebrale, o se ricevono troppo glucosio per via endovenosa. Tuttavia, l'iperglicemia è raramente sintomatica e può essere controllata limitando la quantità di glucosio somministrata al neonato o somministrando insulina per un breve periodo di tempo..

- Problemi con il cuore.

Un problema comune nei neonati meno maturi è il ductus botalle (NBD). Il dotto di Botallov è un vaso sanguigno fetale che collega due grandi arterie che lasciano il cuore, l'arteria polmonare e l'aorta. Nei neonati a termine, la parete muscolare del dotto di Botallo chiude il flusso sanguigno durante le prime ore o giorni di vita. Tuttavia, nei bambini prematuri, il vaso sanguigno può rimanere aperto, con conseguente flusso sanguigno eccessivo attraverso i polmoni e richiede più lavoro dal cuore. Nella maggior parte dei bambini prematuri, il dotto del botalle finirà per chiudersi da solo, ma a volte vengono prescritti farmaci per aiutare a chiudere più rapidamente il dotto del botalle non occupato. In alcuni casi, viene eseguita una procedura chirurgica per chiudere il dotto botallico non sigillato.

- Alterata regolazione della temperatura corporea.

Poiché i neonati prematuri hanno una superficie cutanea maggiore rispetto al loro peso rispetto ai neonati a termine, tendono a perdere calore rapidamente e la loro capacità di mantenere la normale temperatura corporea è compromessa, specialmente se si trovano in una stanza fresca, in una stanza da stiro o sono vicino alla finestra quando fuori fa freddo. Se il bambino non viene tenuto al caldo, la temperatura corporea scende (ipotermia). I neonati ipotermici non aumentano di peso bene e possono avere molte altre complicazioni. Per prevenire l'ipotermia, i bambini prematuri vengono tenuti al caldo in un'incubatrice o sotto un riscaldatore a infrarossi a soffitto.

Diagnostica

Di solito, i medici sanno se un bambino nasce prematuramente in base all'età gestazionale stimata del neonato e alle caratteristiche fisiche che si verificano dopo la nascita. Esaminano il neonato ed eseguono tutti gli esami del sangue, di laboratorio, dell'udito, degli occhi e di imaging necessari come parte dell'esame e dello screening neonatale di routine. Questo screening potrebbe dover essere ripetuto frequentemente man mano che il neonato cresce e prima di lasciare l'ospedale..

Trattamento di neonati prematuri

Il trattamento della prematurità prevede il trattamento delle complicanze derivanti dal sottosviluppo degli organi. Tutte le malattie specifiche vengono trattate secondo necessità. Ad esempio, ai neonati prematuri possono essere somministrati trattamenti per alleviare problemi respiratori (come ventilazione meccanica per malattie polmonari e trattamento con tensioattivi), antibiotici per infezioni, trasfusioni di sangue per anemia e chirurgia laser per condizioni oculari, oppure possono aver bisogno di immagini speciali test come l'ecocardiografia per problemi cardiaci.

I genitori sono incoraggiati a venire e interagire con il loro bambino il più possibile. Contatto pelle a pelle (chiamato anche metodo di cura del canguro - tra il neonato e la madre o il padre fa bene al neonato.

A casa, i genitori di tutti i bambini dovrebbero rimuovere dalla culla i materiali morbidi, comprese coperte, coperte, cuscini e animali imbalsamati, poiché questi oggetti possono aumentare il rischio di morte improvvisa del neonato (SIDS). A casa, i bambini dovrebbero essere messi a dormire sulla schiena piuttosto che sullo stomaco, poiché dormire sullo stomaco aumenta anche il rischio di CHS.

- Neonati prematuri profondi.

I neonati molto prematuri potrebbero dover essere ricoverati in un'unità di terapia intensiva neonatale per diversi giorni, settimane o mesi. Potrebbe essere necessario inserire un tubo di respirazione e collegarlo a una macchina che aiuti l'aria a entrare e uscire dai polmoni (ventilatore) finché i polmoni non sono in grado di respirare aria.

Vengono alimentati per via endovenosa fino a quando non possono tollerare il cibo introdotto nello stomaco attraverso un tubo di alimentazione e infine passare all'alimentazione orale. Il latte materno della madre è l'alimento migliore per i bambini prematuri. Mangiare latte materno riduce il rischio di sviluppare un problema intestinale chiamato enterocolite necrotizzante e infezioni. Poiché il latte materno è povero di alcuni nutrienti, come il calcio, i neonati con peso alla nascita molto basso potrebbero aver bisogno di mescolarlo con una formula fortificante. Se necessario, puoi anche utilizzare un latte artificiale ad alto contenuto calorico progettato specificamente per i neonati prematuri..

I neonati molto prematuri possono aver bisogno di farmaci per indurre la respirazione, come la caffeina, fino a quando la parte del cervello che controlla la respirazione regolare non matura.

Per stare al caldo, questi neonati devono essere tenuti in un'incubatrice fino a quando non sono in grado di mantenere una normale temperatura corporea..

- Bambini estremamente prematuri.

I neonati estremamente prematuri necessitano delle stesse cure dei neonati profondamente prematuri. Come i neonati profondamente prematuri, questi neonati non possono essere dimessi dall'ospedale finché non sono in grado di respirare da soli, nutrirsi per bocca, mantenere una temperatura corporea normale e iniziare ad aumentare di peso..

- Dimissione dall'ospedale.

I bambini prematuri di solito rimangono in ospedale fino a quando le loro malattie non sono adeguatamente controllate e sono in grado di:

  • mangiare abbastanza latte senza un aiuto speciale;
  • aumentare costantemente il peso corporeo;
  • mantenere una temperatura corporea normale nella culla.

La maggior parte dei neonati prematuri è pronta per essere dimessa a casa quando hanno 35-37 settimane di età gestazionale e pesano da 4 a 5 libbre (da 2 a 2,5 chilogrammi). Tuttavia, qui sono possibili ampie fluttuazioni. La durata della degenza ospedaliera del neonato non influisce sulla prognosi a lungo termine.

Poiché i neonati prematuri sono a rischio di arresto respiratorio (apnea), bassi livelli di ossigeno nel sangue e battito cardiaco lento mentre sono in un seggiolino per auto, molti ospedali negli Stati Uniti d'America eseguono un test di sfida del seggiolino auto prima di dimettere un neonato. Il test viene eseguito per stabilire se le condizioni del bambino sono stabili quando il seggiolino auto è semi reclinato. Questo test viene solitamente effettuato utilizzando un seggiolino per auto fornito dai genitori..

Il test di provocazione del seggiolino auto non è molto accurato e non viene utilizzato dai medici in alcuni altri paesi. I neonati prematuri, compresi quelli che sono stati testati, devono essere sorvegliati da un adulto che non guida in ogni momento quando i bambini vengono trasportati nel seggiolino per auto fino a quando i bambini raggiungono un'età gestazionale di 40 settimane, pur rimanendo costantemente in grado di tollerare il seggiolino auto. Poiché è necessario osservare il colore della pelle del bambino, il viaggio dovrebbe essere limitato alle ore diurne. I viaggi lunghi dovrebbero essere suddivisi in sezioni di 45-60 minuti per far alzare il bambino dal seggiolino e cambiare posizione.

I sondaggi hanno dimostrato che la maggior parte dei seggiolini auto per bambini non sono impostati nella posizione ottimale, quindi si consiglia di far controllare il seggiolino auto da un ispettore certificato. Alcuni ospedali offrono un servizio di screening, ma la consulenza occasionale fornita da un membro del personale ospedaliero non certificato non deve essere equiparata al controllo da parte di un esperto certificato di seggiolini auto.

L'American Academy of Pediatrics consiglia di utilizzare il seggiolino auto solo per il trasporto su strada e non come sedia o culla a casa. Molti medici consigliano inoltre ai genitori di non mettere i bambini prematuri su sedie a dondolo o lettini per i primi mesi a casa..

Dopo la dimissione, i neonati pretermine vengono attentamente monitorati per problemi di sviluppo e sottoposti a terapia fisica, terapia occupazionale e terapia del linguaggio e del linguaggio secondo necessità..

Previsione

La sopravvivenza e gli esiti complessivi nei neonati prematuri sono migliorati significativamente negli ultimi decenni, ma problemi come ritardo dello sviluppo, paralisi cerebrale, disturbi della vista e dell'udito, disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) e difficoltà di apprendimento rimangono tra i neonati prematuri. più comune che tra i bambini a termine. Le determinanti più importanti del risultato sono:

  • peso alla nascita
  • grado di prematurità
  • se alla madre sono stati somministrati corticosteroidi nelle 24-48 ore prima del parto pretermine
  • complicazioni sorte dopo la nascita

Il sesso del bambino influenza anche la probabilità di un buon esito: le ragazze hanno una prognosi migliore rispetto ai ragazzi con un grado simile di prematurità.

Se i bambini nascono con meno di 23 settimane di gestazione, raramente sopravvivono. I bambini nati a 23-24 settimane possono sopravvivere, ma solo un piccolo numero di bambini avrà un sistema nervoso normale. I bambini nati dopo 27 settimane di gestazione sopravvivono con un sistema nervoso normalmente funzionante.

A causa della probabilità di un esito sfavorevole, l'opinione degli specialisti neonatali (neonatologi) sull'aggressività del trattamento che raccomandano per i bambini nati tra le 22 e le 25 settimane di gestazione è diversa. I genitori di questi bambini dovrebbero discutere la prognosi e le opzioni di trattamento con il neonatologo, idealmente prima del parto se c'è tempo sufficiente per tale discussione..

Prevenzione

L'assistenza medica regolare durante la gravidanza, combinata con l'identificazione e il trattamento di eventuali fattori di rischio o complicanze della gravidanza e la cessazione anticipata del fumo, possono essere l'approccio migliore per ridurre il rischio di prematurità. Tuttavia, molte altre condizioni che aumentano il rischio di prematurità non possono essere evitate. In tutti i casi, le donne che credono di avere un parto pretermine o di avere membrane rotte devono contattare immediatamente un ostetrico per organizzare un esame e un trattamento adeguati..

L'uso di tecnologie di riproduzione assistita porta spesso a gravidanze multiple (gemelli, terzine e altro). Con questi tipi di gravidanze, il rischio di parto prematuro e le sue complicanze è molto più alto. Tuttavia, una tecnica chiamata trasferimento selettivo di un singolo embrione, che è l'impianto di un singolo embrione, riduce il rischio di gravidanze multiple e può essere considerata un'opzione praticabile per alcune donne..

Bambini prematuri

I neonati prematuri sono bambini nati prima del termine del parto, funzionalmente immaturi, di peso inferiore a 2500 ge lunghezza del corpo inferiore a 45 cm I segni clinici di prematurità includono un fisico sproporzionato, suture aperte del cranio e una piccola fontanella, mancanza di espressione dello strato di grasso sottocutaneo, iperemia della pelle, sottosviluppo dei genitali, debolezza o assenza di riflessi, pianto debole, ittero intenso e prolungato, ecc. L'allattamento ai neonati prematuri implica l'organizzazione di cure speciali - temperatura, umidità, livello di ossigenazione, alimentazione, se necessario, terapia intensiva.

  • Cause di prematurità
  • Classificazione di prematurità
  • Segni esterni di prematurità
  • Caratteristiche anatomiche e fisiologiche dei neonati prematuri
  • Caratteristiche di cura per i bambini prematuri
  • Esame clinico dei bambini prematuri
  • Prezzi del trattamento

Informazione Generale

I neonati prematuri sono considerati nati nel periodo da 28 a 37 settimane di gravidanza, con un peso corporeo di 1000-2500 ge una lunghezza corporea di 35-45 cm Il criterio più stabile è l'età gestazionale; gli indicatori antropometrici, per la loro significativa variabilità, fanno riferimento a criteri condizionali per la prematurità. Ogni anno, a seguito di parto prematuro spontaneo o interruzione tardiva della gravidanza indotta artificialmente, il 5-10% dei bambini nasce prematuramente dal numero totale di neonati.

Secondo la definizione dell'OMS (1974), il feto è considerato vitale con un'età gestazionale superiore a 22 settimane, peso corporeo da 500 g, lunghezza corporea da 25 cm Nella neonatologia domestica e pediatria, la nascita di un feto prima delle 28 settimane di gestazione, con un peso corporeo inferiore a 1000 ge la lunghezza inferiore a 35 cm è considerata un aborto spontaneo tardivo. Tuttavia, se un tale bambino è nato vivo e ha vissuto dopo la nascita per almeno 7 giorni, viene registrato come prematuro. Il tasso di mortalità neonatale tra i neonati prematuri è molto più alto di quello tra i neonati a termine e dipende in gran parte dalla qualità dell'assistenza medica nei primi minuti e nei primi giorni di vita del bambino..

Cause di prematurità

Tutti i motivi che portano alla nascita di bambini prematuri possono essere combinati in diversi gruppi. Il primo gruppo comprende fattori socio-biologici, inclusi genitori troppo giovani o anziani (sotto i 18 anni e sopra i 40 anni), cattive abitudini di una donna incinta, alimentazione inadeguata e condizioni di vita insoddisfacenti, rischi professionali, background psico-emotivo sfavorevole, ecc. Il rischio di parto prematuro e parto i bambini prematuri sono più alti nelle donne che non hanno pianificato una gravidanza e trascurano il supporto medico della gravidanza.

Il secondo gruppo di ragioni è una storia ostetrica e ginecologica appesantita e il decorso patologico di questa gravidanza nella futura mamma. Qui, i più importanti sono gli aborti nell'anamnesi, la gravidanza multipla, la gestosi, la malattia emolitica del feto, il distacco prematuro della placenta. Il motivo della nascita di bambini prematuri può essere un intervallo breve (meno di 2 anni) tra le nascite. Spesso nascono bambini prematuri da donne che ricorrono alla fecondazione in vitro, ma ciò non è dovuto al fatto di utilizzare l'ART, ma piuttosto ad un fattore “femminile” che impedisce la fecondazione naturale. Le malattie ginecologiche e le malformazioni dei genitali influenzano negativamente il portamento della gravidanza: cervicite, endometrite, ooforite, fibroma, endometriosi, utero a sella a due corna, ipoplasia uterina, ecc..

Il terzo gruppo di motivi che interrompono la normale maturazione del feto e causano una maggiore probabilità di nascita di bambini prematuri includono varie malattie extragenitali della madre: diabete mellito, ipertensione essenziale, difetti cardiaci, pielonefrite, reumatismi, ecc. tempi di gestazione.

Infine, la nascita di bambini prematuri può essere associata a patologie e sviluppo anormale del feto stesso: malattie cromosomiche e genetiche, infezioni intrauterine, gravi malformazioni.

Classificazione di prematurità

Tenendo conto dei criteri indicati (età gestazionale, peso corporeo e lunghezza), si distinguono 4 gradi di prematurità:

I grado di prematurità - il parto avviene a 36-37 settimane di gestazione; il peso corporeo del bambino alla nascita è di 2500-2001 g, lunghezza - 45-41 cm.

II grado di prematurità: il parto avviene a 32-35 settimane di gestazione; il peso corporeo del bambino alla nascita è 2001-2500 g, lunghezza - 40-36 cm.

III grado di prematurità: il parto avviene a 31-28 settimane di gestazione; il peso corporeo del bambino alla nascita è di 1500-1001 g, lunghezza - 35-30 cm.

IV grado di prematurità: il parto avviene prima della 28a settimana di gestazione; il peso corporeo del bambino alla nascita è inferiore a 1000 g, la lunghezza è inferiore a 30 cm. Per questi bambini viene utilizzato il termine "peso alla nascita estremamente basso".

Segni esterni di prematurità

I bambini prematuri sono caratterizzati da una serie di segni clinici, la cui gravità è correlata al grado di prematurità..

Bambini molto prematuri con peso corporeo Autore: Elagina I.L., pediatra-neonatologa

Malattie nei bambini prematuri

Molti bambini prematuri sono molto resistenti e sorprendono per la loro capacità di superare difficoltà significative. Sono anche molto vulnerabili alle infezioni e alle difficoltà di immaturità degli organi. Puoi aspettarti che tuo figlio progredisca in pochi giorni o, al contrario, potrebbe regredire..

Ogni settimana di prematurità aumenta il rischio che il bambino abbia problemi di salute. I bambini che hanno 32 settimane prima della nascita hanno molte meno probabilità di avere complicazioni rispetto ai bambini nati prima.

Le complicazioni più comuni che derivano dall'immaturità degli organi e del sistema immunitario sono:

Ogni bambino nato prima delle 37 settimane di gestazione completa è a maggior rischio di complicazioni mediche.

Bassa pressione sanguigna

Un bambino prematuro può avere la pressione sanguigna bassa (ipotensione) dopo la nascita. Alcuni motivi includono infezioni, perdita di sangue e perdita di liquidi..

Se la pressione è leggermente ridotta, richiede semplicemente l'osservazione. Se è necessario un trattamento, è possibile utilizzare i seguenti metodi:

Basso livello di zucchero nel sangue nei neonati prematuri (ipoglicemia)

Poiché i bambini prematuri hanno bisogno di molta energia e hanno poca energia (glicogeno) in serbo, sono inclini a un basso livello di zucchero nel sangue.

I bambini con bassi livelli di zucchero vengono alimentati con glucosio per via endovenosa, più spesso per bocca o entrambi. Una volta che il bambino ha stabilito il suo programma di alimentazione orale, il livello di zucchero torna alla normalità..

Anemia di neonati prematuri

L'anemia è una mancanza di cellule del sangue. Mentre le cellule del sangue trasportano l'ossigeno in tutto il corpo, l'anemia può portare via l'ossigeno dal corpo. Bassi livelli di ossigeno nei neonati prematuri possono causare o peggiorare complicazioni mediche.

Cause comuni di anemia nei bambini prematuri:

L'anemia lieve non richiede trattamento. Una forma più grave di anemia richiede un trattamento con una trasfusione di sangue o un farmaco che migliora la capacità del corpo di produrre globuli rossi.

Asfissia polmonite (AP)

La polmonite asfittica (AP) del neonato, chiamata anche malattia della membrana ialina del neonato, è una condizione grave che si verifica più spesso nei bambini che nascono prima che si sviluppino i polmoni. I polmoni non si gonfiano completamente o non funzionano normalmente, rendendo difficile o impossibile la respirazione senza intervento medico.

L'AP si verifica quando i polmoni si indeboliscono per produrre tensioattivi, una sostanza che aiuta i polmoni a gonfiarsi. Di solito, i polmoni iniziano a produrre tensioattivi più vicino alla nascita. I bambini nati prima che i polmoni possano produrre questa sostanza necessitano di ossigenoterapia o di una macchina di ventilazione per aiutarli a respirare. Di solito, la condizione dei polmoni migliora dopo una forma farmacologica di tensioattivo, che entra nei polmoni attraverso un tubo.

Malattia polmonare cronica

La malattia polmonare cronica, o displasia broncopolmonare, è una condizione che crea problemi respiratori nei neonati, soprattutto in quelli nati troppo presto. I polmoni non possono catturare l'aria o essere indeboliti, riempiti di liquido o muco.

Un bambino con malattia polmonare cronica può grugnire e ansimare, respirare troppo velocemente e allargare le narici. Il bambino può anche avere la pelle che stringe tra o sopra le costole quando inspira e il bambino può stancarsi rapidamente durante la poppata. La pelle di un neonato può apparire grigia, pallida o screziata. Questi sintomi possono comparire 3 giorni dopo la nascita.

Non esiste un test per la malattia polmonare cronica. Il medico può inizialmente sospettarlo se il bambino ha problemi respiratori e ha bisogno di ossigeno aggiuntivo per un periodo di tempo.

Il trattamento dipende dalla gravità della condizione. Di solito include l'ossigenoterapia e talvolta l'uso di un ventilatore, nonché farmaci e terapia dietetica..

Pervietà del dotto arterioso

Il dotto arterioso pervio è un vaso sanguigno fetale che collega l'arteria polmonare, che trasporta il sangue ai polmoni, e l'aorta, che trasporta il sangue attraverso il corpo in modo che il sanguinamento bypassi i polmoni. Di solito questa nave si chiude dopo la nascita; quando non si chiude, si chiama dotto arterioso pervio.

Il dotto arterioso pervio consente al sangue ossigenato di fluire dall'aorta nell'arteria polmonare e nei polmoni, invece di diffondersi in tutto il corpo. Poiché il sangue è destinato a tornare ai polmoni, il lato sinistro del cuore deve lavorare di più per ottenere abbastanza sangue per il corpo. Può allargare e indebolire il cuore..

Sebbene alcuni bambini non presentino sintomi di dotto arterioso pervio, questa anomalia può spesso causare una varietà di sintomi, come cattiva alimentazione e respiro corto. Infine, se il condotto non si chiude, il bambino può sviluppare un'infezione della valvola cardiaca interna (endocardite infettiva) o insufficienza cardiaca. La gravità dei sintomi e lo sviluppo dei sintomi dipendono dalla quantità di sangue che scorre attraverso il condotto.

Il trattamento per il dotto arterioso pervio può consistere in farmaci o interventi chirurgici. La chirurgia di solito non viene eseguita fino a quando il bambino ha almeno 6 mesi di età, a meno che non si siano sviluppati seri problemi prima di questo periodo.

La retinopatia della prematurità (ROP) è un problema che colpisce gli occhi di un bambino prematuro, specialmente quelli nati prima della 28a settimana di gestazione. Poiché la retina immatura continua a svilupparsi dopo la nascita, i vasi sanguigni anomali possono crescere intorno ai bordi degli occhi; nei casi più gravi, la retina è staccata dall'occhio.

Le cause della ROP sono poco conosciute. Poiché troppo o troppo poco ossigeno può peggiorare la ROP, l'ossigenoterapia per i bambini prematuri viene utilizzata con molta attenzione..

La retinopatia della prematurità può essere lieve e può scomparire da sola. Un ROP lieve può causare strabismo (occhi disallineati), miopia o entrambi. Nei casi più gravi, è necessario un intervento chirurgico per prevenire la disabilità visiva o la cecità.

I bambini con ROP o quelli a rischio di ROP necessitano di frequenti controlli da parte di un oftalmologo (oculista). Molti bambini con ROP diventano miopi all'età di 2 anni.

Emorragia cerebrale nei bambini prematuri

Durante la prima settimana di vita dopo la nascita, alcuni bambini sperimentano un'emorragia cerebrale per la quale non è stata ancora trovata alcuna cura. L'emorragia è spesso lieve (classificata come I o II grado) e provoca lievi danni cerebrali. Se il versamento è di grado III, aumenta il rischio di idrocefalo (accumulo di liquido cerebrospinale eccessivo nel cervello), danno cerebrale o entrambi. Un versamento di grado IV è una grave emorragia che può portare a danni cerebrali visibili nell'immagine..

Più il cervello è immaturo, più fragili sono i vasi sanguigni cerebrali e più sensibili sono ai cambiamenti della pressione sanguigna. Il rischio maggiore di emorragia è nei bambini molto prematuri. Circa l'80% dei neonati nati a 23-24 settimane sviluppa questa condizione, molto raramente nei neonati intorno alle 35 settimane

Nonostante l'età gestazionale del neonato, il rischio di emorragia cerebrale si riduce significativamente dopo 72 ore di vita ed è trascurabile dopo 7 giorni di vita. Ai bambini molto prematuri viene spesso eseguita un'ecografia della testa (ecografia cranica) a 3-7 giorni di vita per verificare la presenza di emorragie. Coloro che mostrano sintomi di emorragia vengono controllati regolarmente.

Le misure preventive che possono ridurre il rischio di emorragia cerebrale includono:

L'idrocefalo, o acqua nel cervello, è l'accumulo di liquido cerebrospinale in eccesso (CSF) nel cervello. Una pressione eccessiva del fluido può causare danni al cervello se non trattata.

Il liquido cerebrospinale normalmente scorre attraverso le camere del cervello chiamate ventricoli, quindi intorno al cervello e al midollo spinale, fornendo sostanze nutritive e formando una sorta di cuscino protettivo. L'idrocefalo è causato da uno squilibrio tra la produzione cerebrale di CSF e la capacità del corpo di distribuirlo e assorbirlo.

L'idrocefalo è più comune dopo la nascita e di solito passa inosservato fino a quando il bambino ha 9 mesi. Meno comunemente, l'idrocefalo si sviluppa dopo una grave malattia (come la meningite) o un trauma cranico.

Il trattamento di solito prevede il drenaggio dei liquidi nel cervello con un tubo chiamato shunt.

Dopo il trattamento, i bambini con idrocefalo potrebbero non avere problemi a lungo termine. Alcuni possono avere solo problemi minori come difficoltà di apprendimento. L'idrocefalo può essere permanente o causare anomalie complesse se non trattato.

Ritardo mentale

Ritardo mentale significa un livello di intelligenza inferiore alla media. Diagnosi di ritardo mentale basata su test di intelligenza (QI) e altri test.

Il ritardo mentale è classificato in base ai punteggi del QI:

I bambini con lieve ritardo di solito imparano a giocare, parlare e svolgere altre attività quotidiane, ma più lentamente rispetto ai bambini senza ritardi nello sviluppo.

Possono imparare a leggere, scrivere e padroneggiare la matematica di base.

Crescendo, di solito possono vivere in modo indipendente e fornire tutto ciò di cui hanno bisogno..

Di solito non si sviluppano oltre il livello di grado 2. Tuttavia, possono svolgere compiti standard e conversare in frasi semplici..

Da adulti, possono svolgere un lavoro ben controllato e possono vivere in gruppo. Possono anche vivere separatamente.

Si sviluppano molto poco, hanno scarse capacità di comunicazione, ma possono capire e rispondere a ciò che gli altri hanno da dire.

Di solito possono fare le stesse cose di un bambino di 2-3 anni, come mangiare, usare il bagno, vestirsi.

Crescendo, non possono vivere separatamente.

Un'ernia inguinale si verifica quando un piccolo pezzo di intestino sporge dal canale inguinale - attraversa o si apre attraverso i muscoli della parete addominale - nell'inguine. Il rigonfiamento di solito contiene il tessuto interno dell'addome, così come il tessuto adiposo all'interno dell'addome o del ciclo intestinale.

Esistono due tipi di ernia inguinale:

I sintomi di un'ernia inguinale possono manifestarsi gradualmente o improvvisamente e possono includere un rigonfiamento all'inguine o allo scroto, fastidio, dolore o sensazione di pesantezza. Altri sintomi possono svilupparsi se il tessuto inguinale viene pizzicato o se l'afflusso di sangue al tessuto pizzicato è limitato.

Un'ernia inguinale può richiedere un intervento chirurgico. In alcuni casi, le ernie piccole e indolori non richiedono trattamento.

L'enterocolite necrotizzante è un'infezione e un'infiammazione del rivestimento dell'intestino che colpisce alcuni neonati, di solito quelli nati prematuramente. La malattia può essere lieve e grave, che porta a ostruzione intestinale e morte dei tessuti e può essere pericolosa per la vita.

I sintomi nei neonati possono includere un addome gonfio o molto morbido, inappetenza o vomito, costipazione lieve o grave, feci scure, nere o sanguinanti. Un neonato può avere una temperatura corporea bassa o instabile e può essere letargico e letargico.

Si ritiene che l'enterocolite necrotizzante sia dovuta a una combinazione di diversi fattori, tra cui parto pretermine e sistemi immunitari e digestivi immaturi.

L'enterocolite necrotizzante richiede cure speciali in ospedale. I neonati vengono nutriti per via endovenosa per dare all'intestino il tempo di guarire e vengono somministrati antibiotici per prevenire o curare l'infezione. A volte è necessario un intervento chirurgico.

E 'Importante Conoscere La Pianificazione

Consulenza gratuita con un genetista (per telefono)

Nutrizione

Esame dell'eiaculazione (sperma) Descrizione Preparazione per la ricercaPer telefono, un genetista ti aiuterà a scegliere il pannello ottimale tra le linee proposte, a spiegare i risultati dello studio, mentre tale consulenza sarà concisa e svolta senza emettere un parere medico.

Cosa non fare per le donne incinte in palestra?

Neonato

Mentre praticano sport o vanno in palestra, le donne a volte prendono la notizia con orrore: la gravidanza. Quindi devi rinunciare alle lezioni? Calmati, non devi lasciare lo sport.

Baby formula Baby

Neonato

La scelta del latte artificiale, che prima o poi ogni genitore pensa di acquistare, è così grande che l'acquisto spesso si trasforma in un vero problema. Per la salute dei bambini, è necessaria una composizione equilibrata di tale dieta, che stimolerà la crescita e lo sviluppo, senza causare conseguenze negative, e per i genitori - un prezzo accettabile.

Ibuprofene durante la gravidanza: come e quando assumere

Neonato

Nonostante il fatto che l'ibuprofene sia un farmaco sicuro, il suo uso durante la gestazione deve essere trattato con cautela. Come altri farmaci, è in grado di provocare anomalie nello sviluppo degli organi fetali, che successivamente causeranno anomalie congenite nel nascituro.