Principale / Analisi

È possibile rimanere incinta con aderenze

Tra le molte cause di infertilità femminile, le aderenze ordinarie spiccano in un posto speciale. Come affrontarli senza danneggiare la tua salute? Il medico capo della Clinica medica di Mosca per la riproduzione "MA-MA" Viktoria Viktorovna ZAEVA.


- Una delle conseguenze più comuni delle malattie ginecologiche è il processo di adesione. Le aderenze si formano in risposta a infiammazione, endometriosi o intervento chirurgico. Loro, come un bozzolo, intrappolano gli organi di una donna, li privano della mobilità e molto spesso causano infertilità..

- Questa infertilità è assoluta o è ancora curabile?

- Sfortunatamente, è ancora impossibile superarlo con i metodi di trattamento tradizionali. Le aderenze si riformano molto rapidamente. Pertanto, molte donne stanno solo sprecando tempo prezioso e salute. Dopo tutto, dolori estenuanti a lungo termine, stanchezza e depressione sono gli eterni compagni di un tale processo..

E gli anni passano, gli organi femminili diventano sempre più immobili, ossigeno e nutrienti vengono forniti loro male. E di conseguenza, le possibilità di diventare madre di un bambino sano sono ancora inferiori..

- È tutto così disperato?

- Il processo di formazione dell'adesione può essere rallentato, ma nella maggior parte dei casi è ancora impossibile interromperlo completamente. Pertanto, abbastanza spesso consigliamo a una donna, senza perdere tempo, di ricorrere all'inseminazione artificiale..

- Cioè, per non essere trattato affatto?

- Naturalmente, è imperativo sottoporsi a un certo ciclo di trattamento. Dopotutto, le aderenze sono sempre accompagnate da molte sensazioni spiacevoli, in cui sono responsabili sia l'irritazione dell'intestino che il ristagno di sangue negli organi pelvici, e

lo sviluppo di altre malattie. Inoltre, senza un vero e proprio sollievo dal dolore, la lotta contro la crescita delle aderenze è generalmente destinata al fallimento. Dopotutto, il dolore provoca spasmi muscolari e mancanza di ossigeno nei tessuti. È chiaro che in tali condizioni è difficile per le autorità lavorare a pieno regime..

- Qual è l'essenza di tale trattamento?

- Prima di tutto, è necessario ripristinare il corretto funzionamento delle ovaie e dell'intestino, alleviare il dolore e la depressione.

Ti consigliamo inoltre di riconsiderare le tue preferenze di gusto e, insieme a un buon gastroenterologo, scegliere una dieta individuale a misura di intestino..

Insistiamo anche sulla ginnastica riparatrice domestica. È semplice ma efficace, nonostante molti tendano a sottovalutarlo. In totale, devi eseguire due semplici esercizi 3 volte al giorno..
Anche le procedure di fisioterapia aiutano. L'esposizione agli ultrasuoni o alle correnti allevia rapidamente il dolore e combatte attivamente le aderenze. Anche l'elettroforesi si è dimostrata un metodo unico di somministrazione di sostanze.,

per esempio iodio, direttamente agli organi interessati.

Tuttavia, questo non è adatto a tutte le donne. Durante il periodo di esacerbazione dell'infiammazione, la fisioterapia è controindicata..

Per alcuni, i bagni al radon possono aiutare. Ma lidaza, amatissima dai ginecologi, purtroppo non giustifica le speranze riposte in essa.
Un ciclo di fisioterapia non sarà sufficiente, ma non è pratico eseguirne più di due o tre. In assenza dell'effetto di tale trattamento, prescriviamo la laparoscopia, chiariamo la diagnosi e, se necessario, sezioniamo le aderenze.
- E il risultato è una gravidanza tanto attesa.?

- Dopo di che, circa una donna su cinque riesce a rimanere incinta naturalmente. Ma questo è possibile solo a condizione di un approccio individuale al trattamento e di una stretta aderenza a tutte le raccomandazioni per il regime e lo stile di vita..

- Ma per quanto riguarda il resto?

- Se entro un anno e mezzo o due anni dopo il trattamento completo, la gravidanza non si è verificata, allora la migliore via d'uscita sarà la fecondazione in vitro - "un bambino da una provetta". È molto meglio e più affidabile di interventi chirurgici ripetuti e corsi regolari.
terapia farmacologica.

Dopotutto, la cosa principale è non perdere il tempo prezioso per ogni donna e trascorrere i tuoi giovani anni non in una lotta senza fine con le adesioni, ma per crescere un bambino.

Chi ha le punte? Come ti senti durante la gravidanza?

Chi era? Ora è così tormentato prima del parto. ))

  • * Regole comunitarie
  • Off
  • Visite medico e LCD
  • Analisi
  • Diagnostica
  • Condizione e salute fetali
  • Gravidanza con malattie croniche
  • Kit di pronto soccorso per la futura mamma
  • Miscellanea
  • Ospedali per la maternità e centri perinatali

Commenti degli utenti

Ho esattamente lo stesso di te e l'identità a destra, ma il dolore non è certo infernale, è tollerabile, ma non piacevole, mi sento particolarmente forte quando la mia urina è piena di notte, difficilmente riesco ad alzarmi dal letto.

Ho anche avuto un dolore terribile, da qualche parte fino a 34 settimane

Ho sopportato noshpu e papaverina, Magne B6 beveva costantemente... Avevo costantemente una sensazione di paura, perché i medici non sapevano davvero cosa fosse, ma presumevano aderenze... Così sono passato in ansia e agonia. La benda ha aiutato molto, da qualche parte da 17 settimane senza di essa non sono uscito di casa

Adesioni durante la gravidanza

Soddisfare:

  • Le ragioni
  • Sintomi
  • Diagnostica
  • Trattamento
  • Progresso della gravidanza

Uno dei problemi che possono oscurare il corso della gravidanza possono essere le aderenze negli organi pelvici (utero, ovaie), in presenza dei quali una donna può avere problemi con il concepimento e, in caso di gravidanza riuscita, la situazione può essere complicata dalla comparsa di sintomi spiacevoli, in particolare - dolore.

Il processo di adesione è diventato un problema così grave nella medicina moderna che è stato addirittura individuato come categoria separata nella classificazione delle malattie secondo il sistema dell'OMS (Organizzazione mondiale della sanità)..

Le ragioni

Il processo di adesione è una forma di tessuto connettivo derivante da un processo infiammatorio o da un intervento chirurgico. I tessuti degli organi situati nella zona pelvica vengono "incollati" insieme, prevenendo così la diffusione del focolaio infiammatorio alle aree vicine. Dopo la fine del processo infiammatorio, la fusione dei tessuti può verificarsi nei punti di "incollaggio" - la formazione di aderenze.

La probabilità di sviluppare un processo adesivo è piuttosto alta nei seguenti casi:

  • in presenza di malattie infiammatorie negli organi pelvici;
  • dopo l'intervento chirurgico (ad esempio, rimozione dell'appendice);
  • con endometriosi;
  • in caso di sangue che entra nella cavità addominale.

Sintomi

I seguenti sintomi indicano lo sviluppo del processo adesivo:

  • la comparsa di dolore nel sito di formazione dell'adesione;
  • violazione della pervietà intestinale, comparsa di stitichezza o diarrea;
  • aumento della temperatura corporea;
  • nausea.

I segni di cui sopra si manifestano solitamente nella forma acuta dello sviluppo del processo adesivo. Nel caso di un decorso cronico della malattia, possono verificarsi dolori periodici nell'addome inferiore e la funzione intestinale può essere interrotta. A volte il processo adesivo è asintomatico.

Diagnostica

Per stabilire in modo affidabile la presenza di un processo adesivo negli organi pelvici, vengono utilizzati i seguenti metodi:

  • esame ecografico (ecografia) degli organi addominali;
  • risonanza magnetica per immagini (MRI);
  • la laparoscopia diagnostica è un metodo operativo poco traumatico in cui non solo è possibile eseguire la diagnostica, ma anche eliminare le aderenze esistenti;
  • prendere uno striscio dalla vagina per identificare l'agente eziologico di una possibile infezione.

importante Naturalmente, durante la gravidanza, l'esame laparoscopico e la tomografia dovrebbero essere evitati a causa dell'alto rischio di complicanze per il feto in via di sviluppo. In questo caso, il medico può raccomandare che la donna si sottoponga a un'ecografia.

Trattamento

Il processo di trattamento della malattia adesiva consiste nello svolgere le seguenti attività:

  • assumere farmaci per combattere un'infezione batterica (ad esempio, la clamidia) al fine di eliminare la fonte del processo infiammatorio;
  • trattamento ormonale (per l'endometriosi);
  • la nomina di farmaci che promuovono la dissoluzione della fibrina (una proteina che è parte integrante delle aderenze);
  • procedure fisioterapiche: elettroforesi, massaggio terapeutico;
  • dissezione chirurgica delle aderenze (principalmente mediante laparoscopia).

Durante la gravidanza, la selezione di un metodo per il trattamento della malattia adesiva deve essere effettuata esclusivamente da un medico, tenendo conto delle condizioni della donna e delle possibili controindicazioni.

Il corso della gravidanza con aderenze

Molto spesso, una donna viene a conoscenza della presenza di aderenze solo con l'inizio della gravidanza. Da un lato, questo è un buon segno: significa che l'attività degli organi vitali non è compromessa a causa dello sviluppo del processo adesivo. D'altra parte, per il trattamento delle aderenze durante questo periodo, la scelta dei metodi è piuttosto limitata..

Per ridurre l'intensità del dolore, si consiglia alla futura mamma di mangiare in piccole porzioni almeno cinque volte al giorno in modo da non sovraccaricare l'intestino. È anche necessario abbandonare gli alimenti che provocano un aumento della produzione di gas nel tratto digerente inferiore..

Se le aderenze sono parzialmente attaccate all'utero, quando questo organo si ingrandisce, la donna può avvertire un forte dolore nell'addome inferiore. Inoltre, può essere attivato il processo infiammatorio, che è rimasto "dormiente" nel corpo per anni..

I seguenti metodi principali sono usati per trattare le aderenze durante la gravidanza:

  • alleviare il dolore assumendo farmaci accuratamente selezionati;
  • l'uso di farmaci antinfiammatori;
  • eseguire esercizi fisici speciali per donne incinte;
  • dissezione laparoscopica delle aderenze in caso di inefficacia del trattamento farmacologico.

La scelta del metodo di trattamento dovrebbe essere affidata al medico. Fatta salva un'attenta attuazione delle raccomandazioni del medico, l'aderenza alla dieta prescritta e una sufficiente attività fisica, il danno derivante dalla presenza di aderenze nella piccola pelvi può essere ridotto al minimo, il che consentirà a una donna di dare alla luce un bambino sano.

Gravidanza con aderenze intestinali

Cosa sono le aderenze e perché si formano? Gli organi pelvici della donna (utero, tube di Falloppio, ovaie, vescica, retto) sono coperti dall'esterno con una membrana sottile e lucida: il peritoneo. La levigatezza del peritoneo, combinata con una piccola quantità di liquido nella cavità addominale, fornisce un buon spostamento degli organi pelvici durante i processi fisiologici. Quindi, se la vescica si riempie, l'utero con il retto devia posteriormente, se gli intestini sono pieni, la vescica e l'utero vengono spostati anteriormente. Durante la gravidanza, un utero ingrossato provoca la contrazione sia della vescica che dell'intestino..

Con lo sviluppo di un processo infiammatorio nella piccola pelvi, il peritoneo al centro dell'infiammazione si gonfia e si ricopre di un rivestimento appiccicoso contenente fibrina (una proteina che costituisce la base di un coagulo di sangue). Il film di fibrina sulla superficie del peritoneo nel fuoco dell'infiammazione incolla tra loro le superfici adiacenti per prevenire la diffusione del processo infiammatorio ad altri organi. Dopo il recupero, la fibrina.

Le persone che hanno subito un intervento chirurgico sugli organi interni spesso sviluppano sintomi dolorosi. Si presentano nella cavità addominale, negli organi pelvici. Le cause della malattia intestinale possono essere traumi, violazione dell'integrità degli organi. In ginecologia, i sintomi sono associati a processi infiammatori, malattie ormonali. Tutto ciò è causato dalla malattia adesiva della cavità addominale. Il suo aspetto può portare a gravi conseguenze - ostruzione intestinale e nelle donne - anche all'infertilità.

Cosa sono le adesioni

Dopo l'infiammazione o un intervento chirurgico, compaiono sigilli che collegano gli organi interni. Sono chiamati picchi. Sembrano una pellicola sottile o strisce di fibre. Le formazioni interferiscono con il normale funzionamento degli organi. Si crea una situazione sanitaria pericolosa. A causa di processi patologici nel sistema digestivo, si verifica un'ostruzione intestinale adesiva. Di conseguenza, sul serio.

Cosa sono le adesioni

Adesioni nella cavità uterina

Le aderenze nell'utero durante la gravidanza sono una condizione ginecologica comune. Il processo di adesione è una condizione che causa la connessione (fusione, adesione) di vari organi tra loro o con la cavità addominale. La base delle aderenze è il tessuto cicatriziale.

Le aderenze nell'utero possono formarsi a seguito di varie operazioni e altre procedure chirurgiche. Secondo le statistiche, il 95% dei pazienti a cui è stato operato l'utero presenterà aderenze. Inoltre, una quantità sufficiente di aderenze sull'utero si forma dopo un taglio cesareo..

In uno stato normale, qualsiasi organo, dopo essere stato sottoposto a intervento chirurgico, dovrà iniziare un graduale ripristino delle sue condizioni, cioè guarire.

È necessario capire che il processo adesivo (guarigione dei tessuti) non sempre porta al fatto che al paziente viene diagnosticata una malattia adesiva.

Lo sviluppo della polmonite è facilitato da infezioni virali, batteriche e fungine, nonché dall'inalazione di sostanze chimiche e tossiche. Non meno comune causa di polmonite sono le complicanze di altre malattie (influenza, bronchite, ecc.), Così come il riposo a letto prolungato.

La manifestazione della polmonite dipende dalla gravità del processo infiammatorio (danno completo o parziale al tessuto polmonare), nonché dall'età del paziente, da malattie concomitanti e da altri fattori che possono in qualche modo cambiare il quadro della malattia. Tuttavia, alcuni sintomi sono ancora caratteristici della polmonite..

Uno dei primi segni di polmonite è una tosse dolorosa che si trasforma in una tosse straziante. Molto spesso è accompagnato da una temperatura elevata fino a 39-40 ° C con un brivido. In questo caso, la polmonite può essere assunta con dolore al fianco (torace) e talvolta all'addome durante la tosse, gli starnuti e l'inalazione-espirazione..

Uno dei problemi che possono oscurare il corso della gravidanza possono essere le aderenze negli organi pelvici (utero, ovaie), in presenza dei quali una donna può avere problemi con il concepimento e, in caso di gravidanza riuscita, la situazione può essere complicata dalla comparsa di sintomi spiacevoli, in particolare - dolore.

Il processo di adesione è diventato un problema così grave nella medicina moderna che è stato addirittura individuato come categoria separata nella classificazione delle malattie secondo il sistema dell'OMS (Organizzazione mondiale della sanità)..

Il processo di adesione è una forma di tessuto connettivo derivante da un processo infiammatorio o da un intervento chirurgico. I tessuti degli organi situati nella zona pelvica vengono "incollati" insieme, prevenendo così la diffusione del focolaio infiammatorio alle aree vicine. Dopo il completamento del processo infiammatorio in alcuni punti.

La medicina moderna ha un arsenale incredibilmente vasto di metodi terapeutici, fisioterapici e chirurgici per salvare la vita umana. Alcuni di loro non lasciano mai le conseguenze, mentre altri portano a qualsiasi cambiamento nel corpo in quasi il cento per cento dei casi. Qualsiasi intervento nel corpo umano, purtroppo, ha le sue conseguenze e qualsiasi infezione, lesione o intervento chirurgico agli organi addominali è un intervento serio. Questo è il motivo per cui si ha a che fare con una malattia come le aderenze nella cavità addominale così spesso..

Alcuni scienziati ritengono che qualsiasi intervento chirurgico agli organi addominali porti alla formazione di aderenze, ma, fortunatamente, la maggior parte di esse si dissolve nel tempo e quindi il paziente non avverte disagio. Altri pazienti, a causa di una certa struttura di organi e tessuti, sono meno fortunati e anche una piccola manipolazione chirurgica o lesioni possono portare a conseguenze molto gravi..

Vari fattori possono portare allo sviluppo di malattie adesive della cavità addominale. L'infiammazione acuta, le contusioni, i traumi addominali, le manipolazioni chirurgiche sugli organi addominali sono spesso complicate da un processo di adesione parziale o totale, più pronunciato nell'area del danno.

Perché si verificano aderenze? Perché sono pericolosi? Come trattare la malattia adesiva e ci sono misure per prevenire lo sviluppo di questa patologia?

Formazione e meccanismo di sviluppo della patologia

La malattia adesiva è una condizione del corpo in cui si verifica l'incollaggio delle membrane sierose degli organi interni nella cavità addominale, la formazione di aderenze (corde, aderenze) dal tessuto connettivo. Può essere congenito (causato da difetti alla nascita o malformazioni fetali intrauterine) o acquisito.

Nella maggior parte dei casi, la formazione di aderenze è una reazione protettiva naturale del peritoneo ai processi infiammatori cronici negli organi interni della cavità addominale o meccanici.

Nonostante il lungo periodo di studio delle aderenze nella cavità addominale, in particolare nella piccola pelvi, non sono state ancora sviluppate visioni unificate sul meccanismo della loro comparsa e prevenzione. La mortalità per ostruzione intestinale causata da aderenze, secondo i ricercatori statunitensi, è di circa 2000 persone in 1 anno. Nelle donne, il processo adesivo nella piccola pelvi si verifica 2,6 volte più spesso che negli uomini e l'ostruzione intestinale adesiva - 1,6 volte. Allo stesso tempo, la mortalità dovuta a questa patologia tra le donne è inferiore del 10-15%..

Qual è il processo di adesione nella piccola pelvi

La cavità addominale è rivestita da un peritoneo, che è una membrana sierosa chiusa. Consiste di 2 fogli che passano l'uno nell'altro. Uno di loro, parietale, riveste la superficie interna dell'intera cavità addominale e la cavità del piccolo bacino, il secondo, viscerale, copre gli organi interni.

Le funzioni principali del peritoneo sono fornire la libera mobilità degli organi..

La rimozione dell'utero è chiamata isterectomia in medicina. Tali operazioni per rimuovere il principale organo genitale femminile vengono eseguite abbastanza spesso, se ci sono determinate indicazioni per questo. Secondo le statistiche, quasi un terzo delle donne dopo 45 anni è stato sottoposto a tale procedura chirurgica. E molti sono preoccupati per la domanda, quali saranno le conseguenze dopo di essa?

La conseguenza più comune dopo un tale intervento chirurgico è la formazione di un processo adesivo. Cosa sono le aderenze, quali sono i loro sintomi e quanto sono pericolose, guardiamole insieme.

Adesioni nell'utero, che cos'è? Cause dello sviluppo di aderenze Sintomi della formazione di aderenze dopo l'intervento chirurgico per rimuovere l'utero Cause della formazione di aderenze nell'utero I principali sintomi della presenza di aderenze nell'utero Formazione di aderenze sull'utero dopo cesareo Diagnostica, trattamento Perché le aderenze sono pericolose?

Adesioni nell'utero, che cos'è?

Le adesioni sono sigilli di pellicola che si formano tra gli organi interni. In altre parole, si tratta di fusione di organi interni dal tessuto connettivo. Molto spesso, le aderenze si verificano nella piccola pelvi, meno spesso nella cavità addominale, nel sacco pericardico, nel midollo spinale, nei polmoni e in altri organi interni.

Malattie infiammatorie. Colecistite, annessite, endometriosi, salpingite (infiammazione delle tube di Falloppio), ecc., Portano alla formazione di aderenze..

Malattie infettive, comprese le malattie a trasmissione sessuale (gonorrea, clamidia, micoureaplasmosi e altre). Emorragia interna dovuta alla rottura di una cisti.

Non è un segreto che il motivo principale per la comparsa di aderenze nella cavità addominale è il danno al peritoneo, che si verifica durante l'intervento chirurgico sugli organi addominali..

Secondo le statistiche, ogni anno circa l'1% dei pazienti precedentemente operati viene trattato negli ospedali chirurgici. E in questi pazienti, nel 50-75% dei casi, si sviluppa un'ostruzione intestinale, causata da aderenze nella cavità addominale, che è accompagnata da una seconda operazione ad alta mortalità..

Come prevenire la formazione di aderenze? E se il processo adesivo fosse già lì? Non c'è una risposta definitiva qui. Ma proviamo a capirlo.

Adesione tra gli intestini

Molte persone credono che la ragione principale per la comparsa di aderenze nella cavità addominale sia la chirurgia. Penso di si. Ma ci sono anche altri motivi.

1. Qualsiasi operazione sugli organi addominali implica meccanica.

Pagina 1 di 7

Adesioni (morbus adhaesivus) è una condizione caratterizzata dalla formazione di aderenze nella cavità addominale e negli organi pelvici - corde del tessuto connettivo.

Recentemente, la prevalenza della malattia adesiva in ginecologia è notevolmente aumentata.
Ciò è dovuto a molti fattori provocatori nel mondo moderno..

Cause e meccanismo delle aderenze nella piccola pelvi

I motivi più comuni che contribuiscono al verificarsi di un processo adesivo in una piccola pelvi sono i seguenti:

1) malattie infiammatorie degli organi pelvici. Questi includono infezioni dell'utero, appendici e peritoneo pelvico: endometrite (infiammazione della cavità uterina), metroendometrite (infiammazione della mucosa e della membrana muscolare dell'utero), parametrite (diffusione dell'infezione allo spazio esterno dell'utero), salpingo-ooforite (infiammazione delle appendici uterine), infiammazione della pelvioperitonite peritoneo).

Fattori predisponenti per lo sviluppo delle infettive elencate.

Il processo di adesione nell'intestino è la complicanza più comune degli interventi chirurgici. Secondo alcuni autori, le aderenze dopo l'intervento chirurgico si formano nel 95-97% dei pazienti. Tuttavia, la loro presenza non fornisce ancora motivi per diagnosticare la malattia adesiva. Quest'ultimo si verifica solo nel 2-7% dei casi. In altri pazienti, le aderenze sono asintomatiche e non influiscono sulla qualità della vita..

Cos'è la malattia adesiva intestinale: definizione, cause, classificazione

La malattia adesiva è una condizione caratterizzata dalla presenza di aderenze nell'intestino e accompagnata da alcune manifestazioni cliniche. Un processo patologico che è asintomatico, non tutti gli autori fanno riferimento al concetto di "malattia adesiva".

Malattia adesiva - una condizione caratterizzata dalla presenza di aderenze nell'intestino

Esistono molte classificazioni della patologia descritta:

per decorso clinico: patologia adesiva non complicata: asintomatica, con predominanza di sintomi dispeptici; complicato: ostruzione intestinale adesiva;.

Le aderenze nella piccola pelvi sono corde formate dal tessuto connettivo in espansione. Il risultato è la fusione (adesione) e lo spostamento degli organi interni, accompagnati da un forte dolore. Il processo di adesione interrompe il normale funzionamento dell'intero organismo ed è causa di infertilità.

Il meccanismo di formazione delle aderenze nella piccola pelvi

La cavità interna della piccola pelvi e del peritoneo sono ricoperte da una membrana parietale e la superficie degli organi interni che si trovano in essi è viscerale.

Il compito principale di questi tessuti è garantire la libera circolazione degli organi l'uno rispetto all'altro, per questo viene prodotto liquido peritoneale. Questa funzione è particolarmente importante quando si verifica una gravidanza, poiché l'allargamento multiplo dell'utero non dovrebbe interrompere il lavoro dell'intestino e delle vie urinarie. Inoltre, il peritoneo protegge gli organi interni dalle infezioni e li blocca durante la penetrazione, accumula grasso.

Con sviluppo nella piccola pelvi.

La malattia adesiva è una condizione patologica associata alla formazione di aderenze, ad es. aderenze, nella cavità addominale.

Da dove vengono queste adesioni? Il fatto è che il corpo si prende cura di se stesso e cerca di prevedere tutte le possibili conseguenze del processo infiammatorio che si verifica nella cavità addominale, soprattutto se ha un carattere cronico. Questo è il motivo per cui qualsiasi processo infiammatorio è separato dagli organi e dai tessuti sani circostanti..

Questo processo è universale. In alcune zone del nostro corpo è più pronunciata, in altre meno, ma il corpo cerca sempre di localizzare l'infiammazione, a che fare con "poco sangue". Nel caso in cui, a seguito di infiammazioni o lesioni, alcuni tessuti siano danneggiati, la sua carenza nella maggior parte dei casi viene sostituita dal cosiddetto tessuto connettivo. Non svolge più una funzione unica, ma riempie semplicemente il vuoto. E questo è anche un processo universale..

Con malattia adesiva.

Le aderenze sono una sorta di "stringhe" di tessuto connettivo che si formano a seguito di infiammazioni o interventi chirurgici e si estendono da un organo all'altro. Se le aderenze si trovano nella cavità pelvica o nella cavità addominale, possono interferire con il concepimento, quindi è molto importante rilevarle ed eliminarle nel tempo.

Gli organi della cavità addominale e della piccola pelvi (utero, tube di Falloppio, ovaie, vescica, retto) sono coperti dall'esterno con una sottile membrana lucida: il peritoneo. La levigatezza del peritoneo, combinata con una piccola quantità di liquido nella cavità addominale, fornisce un buon spostamento delle anse dell'intestino, dell'utero, delle tube di Falloppio. Pertanto, la normale funzione intestinale non interferisce con la cattura di un uovo dalla tuba di Falloppio [1] e la crescita dell'utero durante la gravidanza non interferisce con il normale funzionamento dell'intestino e della vescica.

L'infiammazione del peritoneo - la peritonite - è una malattia molto pericolosa. Ed è tanto più pericoloso quanto più spazio nella cavità addominale o nella piccola pelvi cattura. Ma nel corpo.

Le statistiche mediche mondiali mostrano che gran parte della popolazione subisce vari interventi sulla cavità addominale durante la propria vita. La posizione di leader tra loro è detenuta dall'appendicectomia (rimozione dell'appendice), seguita da operazioni sugli organi dell'area genitale femminile per tumori, infiammazioni, taglio cesareo. Il terzo posto è occupato da interventi sugli organi digestivi: cistifellea e fegato, stomaco, intestino, pancreas, seguiti da varie lesioni addominali. Fortunatamente, la maggior parte di loro non ha conseguenze, ma il 7% dei pazienti sviluppa una malattia adesiva e circa il 2% di tutti gli operati va di nuovo dai chirurghi.

Quando e perché si sviluppa il processo adesivo

La formazione di aderenze nella cavità addominale in risposta a qualsiasi intervento è una reazione di difesa del corpo, che cerca di limitare il processo doloroso. La loro formazione si verifica a causa di irritazione o danni al peritoneo.

Le aderenze sono una malattia abbastanza comune che interrompe la funzione riproduttiva delle donne. Si formano sulla superficie danneggiata degli organi e poi li collegano insieme..

Cosa sono le adesioni

Nel tempo, la superficie lesa degli organi interni inizia a secernere una sostanza come la fibrina, che poi li copre con una piccola maglia, che alla fine si trasforma in aderenze. Per una guarigione più intensa delle ferite, si riempie di vasi sanguigni e cellule. Quindi è proprio questa formazione che alla fine può incollare insieme gli organi. Una persona è protetta da queste conseguenze negative da enzimi che abbattono i resti di fibrina dopo la guarigione dell'area interessata della superficie dell'organo. Il nostro corpo è così unico che fornisce un antidoto a ogni processo maligno..

Ragioni per la formazione di aderenze

Di solito, l'intervento medico chirurgico diventa la ragione della formazione di aderenze. Ad esempio, un taglio cesareo o.

Gli organi della cavità addominale sono più spesso soggetti al processo adesivo. Nella maggior parte dei casi, la formazione di aderenze è associata alle operazioni trasferite. Diamo un'occhiata più da vicino a cosa sono le aderenze intestinali, per quali ragioni si formano e quali metodi vengono trattati.

Cosa sono le aderenze intestinali?

Le aderenze intestinali sono formazioni di tessuto connettivo (corde) tra gli organi addominali e le anse intestinali, che portano alla fusione o all'adesione delle membrane sierose degli organi l'una all'altra. Il processo di adesione è facilitato dalla naturale caratteristica del peritoneo di adesione (adesione).

Come sapete, il peritoneo è un film sottile che avvolge gli organi interni. Se, per qualsiasi motivo, si forma un focolaio infiammatorio nella cavità addominale, il film del peritoneo si attacca all'area infiammata e impedisce la diffusione del processo patologico ad altri organi.

Ma c'è un altro aspetto di questa utile funzione protettiva. A volte il processo.

Non ho vissuto e non vivo Mensilmente da 13 anni (ciclo 28

giorni). Tutto il mio tormento è iniziato il 9 novembre 2010 con

microapoplessia dell'ovaio destro + cronico

annessite, temperatura 37,8 (il mio peso a novembre era di 39 kg.), trattamento: noshpa,

cefazolina, 1 ciclo TRI-REGOL, remens, ma nessun dolore nella parte destra

a sinistra, in aggiunta ha fatto un'ecografia addominale + consultazione

il terapeuta non ha trovato nulla. Dopo 2 settimane, è caduto sul lato destro,

dopo 3 giorni il ritmo è aumentato. 37.5, il 6 dicembre, sono stati nuovamente ricoverati in ospedale con

annessite (il lato destro faceva più male, il lato sinistro non era significativamente)

trattamento: aloe, plasmol, Locarson, Ofloxacin, renalgan, supposte con indometacina. 14 dicembre

scaricato ma la temperatura è 37,2; 37,3 era ogni notte nel dolore

il lato destro ha continuato, il 15 dicembre hanno mandato i test

TORCIA inf. solo HSV-1/2 era positivo, lg 68,8, 21

Il tema delle adesioni è stato discusso molte volte. Porto alla vostra attenzione un articolo informativo su di loro, metodi di diagnosi e trattamento. Le aderenze sono una sorta di "stringhe" di tessuto connettivo che si formano a seguito di infiammazioni o interventi chirurgici e si estendono da un organo all'altro. Se le aderenze si trovano nella cavità pelvica o nella cavità addominale, possono interferire con il concepimento, quindi è molto importante rilevarle ed eliminarle nel tempo.

Cosa sono le adesioni?
Gli organi della cavità addominale e della piccola pelvi (utero, tube di Falloppio, ovaie, vescica, retto) sono coperti dall'esterno con una sottile membrana lucida: il peritoneo. La levigatezza del peritoneo, combinata con una piccola quantità di liquido nella cavità addominale, fornisce un buon spostamento delle anse dell'intestino, dell'utero, delle tube di Falloppio. Con lo sviluppo del processo infiammatorio nella piccola pelvi, i tessuti al centro dell'infiammazione diventano edematosi e la superficie del peritoneo si ricopre di una placca appiccicosa contenente fibrina (una proteina che costituisce la base del sangue.

Cosa sono le adesioni?

Gli organi della cavità addominale e della piccola pelvi (utero, tube di Falloppio, ovaie, vescica, retto) sono coperti dall'esterno con una membrana sottile e lucida: il peritoneo. La levigatezza del peritoneo in combinazione con una piccola quantità di liquido nella cavità addominale fornisce un buon spostamento delle anse dell'intestino, dell'utero, delle tube di Falloppio. Pertanto, la normale funzione intestinale non interferisce con la cattura dell'uovo da parte della tuba di Falloppio (la tuba di Falloppio è un sottile tubo cavo che si estende dall'utero, collegando la cavità uterina con la cavità addominale. Dopo che l'uovo lascia l'ovaio nella cavità addominale, entra nella cavità uterina attraverso la tuba di Falloppio) e la crescita dell'utero durante la gravidanza non lo è.

La ragione di ciò, a quanto pare, sta nel fatto che in un certo gruppo di persone c'è una sorta di reazione del corpo finalizzata alla rapida organizzazione del tessuto connettivo, in questo caso, alla formazione di aderenze. Molto probabilmente questa è una reazione comune a tutto l'organismo e quindi, per rilevarla in anticipo, è possibile trovare una sorta di test.

La necessità di un tale test è ovvia. Se il test è positivo, prenderemo tutte le misure per prevenire la formazione di aderenze per il paziente; se è negativo, faremo affidamento sulle capacità autofibrinolitiche dell'organismo stesso. È vero, anche ora ci sono numerose ricette per la prevenzione delle aderenze nella cavità addominale, ma non vengono utilizzate in massa. Ci sono diverse ragioni per questo. Prima di tutto, la soppressione della risposta del corpo sotto forma di una rapida organizzazione del tessuto connettivo è generalmente non redditizia, poiché di conseguenza, abrasioni, ferite e ulcere non guariranno più e gli ascessi non saranno limitati. In secondo luogo, i metodi proposti per.

Le aderenze della cavità addominale sono cambiamenti patologici negli organi in cui si formano le aderenze. Molto spesso si formano dopo interventi chirurgici, infiammazioni o lesioni. La condizione viene trattata al meglio se rilevata rapidamente. Tuttavia, la malattia adesiva può essere asintomatica. Se il processo di adesione è in corso da un po 'di tempo, c'è il rischio di gravi conseguenze..

01 Meccanismo di formazione dell'adesione

In uno stato normale, l'intestino tenue e quello crasso si muovono liberamente nel peritoneo, scivolando lungo gli organi adiacenti. Questo scorrimento è possibile grazie ad uno speciale fluido che ricopre il peritoneo. Se il tessuto degli organi all'interno del peritoneo è danneggiato, si sviluppa l'infiammazione. Nel sito della rottura, si formano aderenze dal tessuto connettivo e gli intestini non sono più in grado di muoversi liberamente. Nel punto in cui è apparsa l'adesione, gli intestini possono torcersi. Di conseguenza, l'afflusso di sangue viene interrotto e il cibo passa con difficoltà. Più spesso.

Soddisfare:

Uno dei problemi che possono oscurare il corso della gravidanza possono essere le aderenze negli organi pelvici (utero, ovaie), in presenza dei quali una donna può avere problemi con il concepimento e, in caso di gravidanza riuscita, la situazione può essere complicata dalla comparsa di sintomi spiacevoli, in particolare - dolore.

Il processo di adesione è diventato un problema così grave nella medicina moderna che è stato addirittura individuato come categoria separata nella classificazione delle malattie secondo il sistema dell'OMS (Organizzazione mondiale della sanità)..

Il processo di adesione è una forma di tessuto connettivo derivante da un processo infiammatorio o da un intervento chirurgico. I tessuti degli organi situati nella zona pelvica vengono "incollati" insieme, prevenendo così la diffusione del focolaio infiammatorio alle aree vicine. Dopo la fine del processo infiammatorio, la fusione dei tessuti può verificarsi nei punti di "incollaggio" - la formazione di aderenze.

La probabilità di sviluppare un processo adesivo è piuttosto alta nei seguenti casi:

  • in presenza di malattie infiammatorie negli organi pelvici;
  • dopo l'intervento chirurgico (ad esempio, rimozione dell'appendice);
  • con endometriosi;
  • in caso di sangue che entra nella cavità addominale.

I seguenti sintomi indicano lo sviluppo del processo adesivo:

  • la comparsa di dolore nel sito di formazione dell'adesione;
  • violazione della pervietà intestinale, comparsa di stitichezza o diarrea;
  • aumento della temperatura corporea;
  • nausea.

I segni di cui sopra si manifestano solitamente nella forma acuta dello sviluppo del processo adesivo. Nel caso di un decorso cronico della malattia, possono verificarsi dolori periodici nell'addome inferiore e la funzione intestinale può essere interrotta. A volte il processo adesivo è asintomatico.

Diagnostica

Per stabilire in modo affidabile la presenza di un processo adesivo negli organi pelvici, vengono utilizzati i seguenti metodi:

  • esame ecografico (ecografia) degli organi addominali;
  • risonanza magnetica per immagini (MRI);
  • la laparoscopia diagnostica è un metodo operativo poco traumatico in cui non solo è possibile eseguire la diagnostica, ma anche eliminare le aderenze esistenti;
  • prendere uno striscio dalla vagina per identificare l'agente eziologico di una possibile infezione.

importante Naturalmente, durante la gravidanza, l'esame laparoscopico e la tomografia dovrebbero essere evitati a causa dell'alto rischio di complicanze per il feto in via di sviluppo. In questo caso, il medico può raccomandare che la donna si sottoponga a un'ecografia.

Il processo di trattamento della malattia adesiva consiste nello svolgere le seguenti attività:

  • assumere farmaci per combattere un'infezione batterica (ad esempio, la clamidia) al fine di eliminare la fonte del processo infiammatorio;
  • trattamento ormonale (per l'endometriosi);
  • la nomina di farmaci che promuovono la dissoluzione della fibrina (una proteina che è parte integrante delle aderenze);
  • procedure fisioterapiche: elettroforesi, massaggio terapeutico;
  • dissezione chirurgica delle aderenze (principalmente mediante laparoscopia).

Durante la gravidanza, la selezione di un metodo per il trattamento della malattia adesiva deve essere effettuata esclusivamente da un medico, tenendo conto delle condizioni della donna e delle possibili controindicazioni.

Il corso della gravidanza con aderenze

Molto spesso, una donna viene a conoscenza della presenza di aderenze solo con l'inizio della gravidanza. Da un lato, questo è un buon segno: significa che l'attività degli organi vitali non è compromessa a causa dello sviluppo del processo adesivo. D'altra parte, per il trattamento delle aderenze durante questo periodo, la scelta dei metodi è piuttosto limitata..

Per ridurre l'intensità del dolore, si consiglia alla futura mamma di mangiare in piccole porzioni almeno cinque volte al giorno in modo da non sovraccaricare l'intestino. È anche necessario abbandonare gli alimenti che provocano un aumento della produzione di gas nel tratto digerente inferiore..

Se le aderenze sono parzialmente attaccate all'utero, quando questo organo si ingrandisce, la donna può avvertire un forte dolore nell'addome inferiore. Inoltre, può essere attivato il processo infiammatorio, che è rimasto "dormiente" nel corpo per anni..

I seguenti metodi principali sono usati per trattare le aderenze durante la gravidanza:

  • alleviare il dolore assumendo farmaci accuratamente selezionati;
  • l'uso di farmaci antinfiammatori;
  • eseguire esercizi fisici speciali per donne incinte;
  • dissezione laparoscopica delle aderenze in caso di inefficacia del trattamento farmacologico.

La scelta del metodo di trattamento dovrebbe essere affidata al medico. Fatta salva un'attenta attuazione delle raccomandazioni del medico, l'aderenza alla dieta prescritta e una sufficiente attività fisica, il danno derivante dalla presenza di aderenze nella piccola pelvi può essere ridotto al minimo, il che consentirà a una donna di dare alla luce un bambino sano.

Le sinechie (aderenze) sono corde del tessuto connettivo in cui possono passare i vasi sanguigni e le terminazioni nervose. Possono essere di diversa densità - da legnoso a mucoide, dimensioni diverse e collegare i tessuti di un organo o diversi.

  • Nella cavità uterina. È estremamente raro che siano congenite. Le aderenze nella cavità uterina raramente non influenzano la gravidanza. Possono non manifestarsi clinicamente per molto tempo e, durante la pianificazione, diventare causa di infertilità, poiché chiudono il canale cervicale dall'interno, prevengono l'impianto e interrompono il passaggio delle blastocisti dalle tube di Falloppio.
  • Nella piccola pelvi - intorno alle ovaie, alle tube di Falloppio, all'intestino. Formato all'esterno degli organi genitali interni. Una delle cause più comuni di infertilità è il fattore tubarico dovuto alle aderenze. Serrano eccessivamente il loro lume, interrompendo la pervietà. Le aderenze espresse tra le anse intestinali, le ovaie e le tube di Falloppio possono portare alla formazione di un singolo conglomerato di organi, che interrompe anche la loro funzione, provoca forti dolori e porta alla sterilità. Le aderenze tra le anse dell'intestino possono provocare una posizione anormale delle ovaie, di conseguenza, anche la normale ovulazione non porta alla gravidanza.

Il processo di adesione può formarsi per due ragioni principali: come risultato del processo infiammatorio posticipato; dopo interventi chirurgici sugli organi pelvici o sull'intestino. Donne a rischio per la formazione di aderenze: hanno subito infezioni genitali; lavorare in condizioni di freddo e umidità; avere malattie sistemiche del tessuto connettivo.

I sintomi di aderenze durante la gravidanza possono essere gravi o del tutto assenti. Il più delle volte donne: tirando e dolori doloranti nell'addome inferiore; aumento della formazione di gas; disturbo delle feci; dolore con gonfiore. I sintomi durante la gravidanza sono simili ai segni di minaccia, specialmente nelle prime fasi.

Le aderenze tra le anse dell'intestino durante la gravidanza possono causare un'ostruzione intestinale. I primi segni di una condizione pericolosa per la vita per una donna e un feto: dolore addominale di diversa localizzazione; gonfiore, mancanza di gas e feci; nausea, vomito, non porta sollievo; aumento della temperatura corporea; capogiri, diminuzione della pressione sanguigna, aumento della frequenza cardiaca. I dolori acuti nell'addome inferiore richiedono una chiamata in ambulanza.

In nessun caso dovresti auto-medicare o assumere farmaci. Per la "regola" puoi prendere la seguente impostazione: se il dolore al basso addome non scompare dopo aver assunto un antispastico per 30 minuti (No-shpa, Drotaverin), dovresti contattare un ostetrico-ginecologo.

È possibile identificare la presenza di aderenze nella piccola pelvi già durante la gravidanza solo durante l'intervento chirurgico, ad esempio un taglio cesareo. Il chirurgo può indicare con precisione il numero, la natura, suggerire la natura.

Durante la pianificazione della gravidanza, l'adesione può essere presunta in base a quanto segue: anamnesi, reclami, dati dell'esame, risultati ecografici. Metodi affidabili: isterosalpingografia, isteroscopia, laparoscopia, chirurgia addominale.

Le aderenze possono essere trattate in modo conservativo e utilizzando vari interventi chirurgici (isteroscopia, laparoscopia e chirurgia addominale). In caso di ostruzione delle tube di Falloppio, la preferenza dovrebbe essere data alla microchirurgia.

Maggiori informazioni nel nostro articolo sul perché compaiono aderenze, gravidanza con loro, opzioni di smaltimento.

Leggi in questo articolo

In che modo le aderenze influenzano la gravidanza

Le sinechie sono corde del tessuto connettivo in cui possono passare i vasi sanguigni e le terminazioni nervose. Possono essere di densità diverse: da legnoso a mucoide, di dimensioni diverse e connettono i tessuti di uno o più organi. Tutto dipende dalla causa del loro verificarsi, dall'età del processo e dalla predisposizione individuale alla formazione di adesione.

Nella cavità uterina

Le ragioni per la formazione di aderenze possono essere diverse. Le sinechie nella cavità uterina (sinechie) possono essere di natura infiammatoria o essere il risultato di un danno traumatico all'endometrio. È estremamente raro che le aderenze siano congenite..

La probabilità di gravidanza è influenzata dalla posizione delle aderenze, dal loro numero e dal concomitante cambiamento nell'endometrio. Di norma, si osserva il suo assottigliamento e una diminuzione della vascolarizzazione (riempimento dei vasi sanguigni), che porta a una violazione dell'impianto dell'ovulo. Le aderenze nella cavità uterina raramente non influenzano la gravidanza. Possono non manifestarsi clinicamente per molto tempo e quando si pianifica una gravidanza, diventano la causa dell'infertilità, poiché:

  • chiudere il canale cervicale dall'interno - la posizione delle sinechie nel canale cervicale o sopra la faringe interna crea un ostacolo meccanico per gli spermatozoi sul percorso del loro avanzamento, tale localizzazione delle sinechie può anche complicare significativamente la procedura per il trasferimento intrauterino di embrioni nella cavità uterina durante la fecondazione in vitro;
  • prevenire l'impianto - numerose sinechie nel corpo dell'utero interferiscono con l'attaccamento dell'ovulo all'endometrio, quindi, anche in caso di fecondazione riuscita, la gravidanza viene interrotta in breve tempo;
  • interrompere il passaggio della blastocisti dalle tube di Falloppio - quando le sinechie si trovano nell'area degli orifizi delle tube di Falloppio, l'ovulo fecondato non può penetrare nella cavità uterina, che alla fine può portare a una gravidanza extrauterina.

Adesioni intorno all'utero che coinvolgono le tube di Falloppio. Adesioni (sinechie) all'interno della cavità uterina.

Nella piccola pelvi - intorno alle ovaie, alle tube di Falloppio, all'intestino

In questo caso, le aderenze sono una conseguenza dei processi infiammatori trasferiti o degli interventi chirurgici. Si formano al di fuori degli organi genitali interni: l'utero, le tube di Falloppio, attirano i cappi dell'intestino tenue e crasso, la vescica, le pieghe peritoneali, i legamenti a loro.

Una delle cause più comuni di infertilità è il fattore tubarico. In questo caso, viene creato un ostacolo meccanico sul percorso del movimento dello sperma verso l'uovo - aderenze. Possono verificarsi sia all'esterno delle tube di Falloppio che all'interno.

Le più pericolose in questo caso sono le aderenze che circondano le tube di Falloppio. Serrano eccessivamente il loro lume, interrompendo la pervietà. Anche i cordoni del tessuto connettivo possono "incollare" la sezione fimbriale delle tube di Falloppio, lasciando il resto intatto. Allo stesso tempo, un uovo maturo, lasciando l'ovaio, non può entrare nella tuba di Falloppio, il che porta alla sterilità.

In questo caso, c'è un'alta probabilità di formazione di hydrosalpings - l'accumulo di liquido nelle tube di Falloppio..

Le aderenze pronunciate tra le anse intestinali, le ovaie e le tube di Falloppio possono portare alla formazione di un unico conglomerato di organi, che interrompe anche la loro funzione e provoca forti dolori, impossibilità di gravidanza.

Le aderenze tra le anse dell'intestino possono provocare una posizione anormale delle ovaie - lontano dalla parte fimbriale delle tube di Falloppio, di conseguenza, anche l'ovulazione normale non porta alla gravidanza, poiché lo sperma non può penetrare qui.

Pertanto, le aderenze nella piccola pelvi aumentano i rischi delle seguenti complicazioni e malattie:

  • infertilità;
  • gravidanza extrauterina;
  • hydrosalpings;
  • dolore pelvico cronico.

E qui si tratta di più sulla pianificazione di una gravidanza con una tuba di Falloppio.

Donne a rischio

Il processo di adesione può formarsi per due motivi principali:

  • come risultato del processo infiammatorio posposto;
  • dopo un intervento chirurgico sugli organi pelvici o sull'intestino.

La quota di due fattori nella formazione della sinechia è equivalente. Tra i processi infiammatori della piccola pelvi, il processo di adesione si verifica più spesso dopo:

  • infezione da clamidia;
  • gonorrea;
  • tubercolosi genitale.

Le aderenze sono la difesa naturale dell'organismo contro la diffusione dell'infezione, in questo caso nella piccola pelvi. Con l'inizio dell'infiammazione, la fibrina appare sui tessuti e sulle mucose - suda dal plasma sanguigno. Dopo il suo completamento, la fibrina rimane e "incolla" tra loro le mucose dei genitali o le lenzuola del peritoneo.

Le seguenti donne sono a rischio:

  • coloro che hanno avuto infezioni genitali;
  • lavorare in condizioni di freddo e umidità;
  • avere malattie sistemiche del tessuto connettivo.

Un'altra causa comune di formazione di adesione è subita interventi chirurgici. Tra questi ci sono i seguenti:

  • con peritonite - sullo sfondo di appendicite, malattie intestinali, con pyoovarium (pus nelle ovaie), piosalping (pus nei tubi);
  • con sanguinamento nella cavità addominale e nella piccola pelvi - dopo un ectopico, trauma agli organi interni, rottura di una cisti;
  • in presenza di corpi estranei - nell'utero o nella cavità addominale.

L'endometriosi - ovaie, utero, peritoneo, intestino - porta ad aderenze pronunciate nella piccola pelvi. In assenza di un trattamento adeguato, la malattia progredisce, riducendo così le possibilità della donna di concepimento e gravidanza indipendenti e di successo.

Le aderenze nella cavità uterina possono formarsi dopo il curettage, l'isteroscopia, dopo l'aborto.

Sintomi della presenza di aderenze durante la gravidanza

Il quadro clinico può variare. I sintomi di aderenze durante la gravidanza possono essere gravi o del tutto assenti. Tutto dipende dalla loro posizione, quantità, struttura morfologica.

Molto spesso, le donne con aderenze si lamentano di quanto segue:

  • tirando e dolori doloranti nell'addome inferiore;
  • aumento della formazione di gas;
  • disturbo delle feci;
  • dolore con gonfiore.

Man mano che l'utero cresce, le aderenze iniziano a stringersi, causando irritazione del peritoneo e degli organi interni adiacenti. Pertanto, aderenze e "male" durante la gravidanza. I sintomi sono in qualche modo simili ai segni di una minaccia, soprattutto nelle prime fasi, quindi spesso le donne con dolore al basso addome dovuto alla presenza di aderenze vengono ricoverate con diagnosi di minaccia di aborto spontaneo.

Le aderenze tra le anse dell'intestino durante la gravidanza possono causare un'ostruzione intestinale. I primi segni di una condizione pericolosa per la vita per una donna e un feto:

  • dolore addominale di diversa localizzazione;
  • gonfiore, mancanza di gas e feci;
  • nausea, vomito, che non portano sollievo;
  • la temperatura corporea può aumentare;
  • capogiri, diminuzione della pressione sanguigna, aumento della frequenza cardiaca.

Se le aderenze fanno male, come trattare e alleviare la condizione

È impossibile eseguire autonomamente la diagnostica differenziale in presenza di dolore addominale. In nessun caso dovresti auto-medicare o assumere farmaci. Questo è irto di quanto segue:

  • puoi aggravare la tua condizione se il motivo è una reale minaccia di aborto spontaneo o parto prematuro, se è necessario un intervento chirurgico;
  • i farmaci possono essere pericolosi per il feto.

Solo sensazioni ricorrenti di formicolio nell'addome o nell'utero inferiore, rari dolori alla trazione alla fine della giornata lavorativa o dopo uno sforzo che si risolvono da soli non dovrebbero causare preoccupazione. In altri casi, dovresti consultare un medico.

Per la "regola" puoi prendere la seguente impostazione: se il dolore al basso ventre non scompare dopo aver assunto un antispastico per 30 minuti (No-shpa, Drotaverin - in compresse o supposte rettali), dovresti contattare un ostetrico-ginecologo per escludere condizioni gravi.

Diagnostica della futura mamma

È possibile identificare la presenza di aderenze nella piccola pelvi già durante la gravidanza solo durante l'intervento chirurgico, ad esempio un taglio cesareo. Il chirurgo può indicare con precisione il numero, la natura, suggerire la natura.

Durante la pianificazione della gravidanza, si può presumere un processo di adesione basato su quanto segue:

  • anamnesi - precedenti processi infiammatori, operazioni sui genitali o adiacenti;
  • reclami - tirando dolori, infertilità, esacerbazioni croniche di processi infiammatori nella piccola pelvi, dolore durante i rapporti sessuali;
  • dati dell'esame - un processo di adesione pronunciato "si manifesta" con gravità nell'area delle appendici, dolore durante l'esame, bassa mobilità dell'utero durante l'esame bimanuale;
  • risultati ecografici - non sempre determinati, "perché" il processo adesivo è evidenziato dalla posizione anormale degli organi interni, dalla presenza di accumuli anecoici nella cavità uterina e appendici, "corde" nel fornice posteriore.

È possibile stabilire in modo più affidabile la presenza di aderenze e come possono influenzare la gravidanza utilizzando i seguenti metodi:

  • Isterosalpingografia - "controllo della pervietà delle tube di Falloppio". Comporta l'introduzione del contrasto nella cavità uterina, dopo di che entra indipendentemente nelle tube di Falloppio e nella cavità addominale. Durante la procedura vengono acquisite diverse immagini radiografiche, un'attenta analisi delle quali consente di stabilire la presenza di aderenze nella cavità uterina, nelle tube di Falloppio, nella piccola pelvi.
  • Il metodo consente inoltre di identificare le donne che, nonostante il processo di adesione, possono rimanere incinte in autonomia e quelle che necessitano di un intervento chirurgico o hanno la possibilità di diventare genitori solo quando si utilizzano tecnologie di riproduzione assistita (più spesso FIVET).
  • Isteroscopia. Durante la procedura, uno strumento speciale (isteroscopio) viene inserito nella cavità uterina. Quindi puoi visualizzare tutto ciò che accade all'interno: vedi aderenze, fibromi, polipi, ecc. L'isterosalpingografia offre anche l'opportunità di rimuovere / dissezionare le escrescenze e quindi aumentare le possibilità di gravidanza.
  • Laparoscopia. Questo è un metodo non solo per la diagnosi, ma anche per il trattamento della malattia adesiva. Durante l'operazione, con appositi manipolatori posti nella cavità addominale, il medico può compiere alcune azioni (ad esempio sezionare le aderenze, riformare le tube di Falloppio e la loro sezione fimbriale, isolare le ovaie dalle aderenze), ma anche vedere tutto ciò che accade sullo schermo.

Lisi delle aderenze tra le anse intestinali

  • Chirurgia addominale. Con un processo adesivo pronunciato, la laparoscopia è impossibile. In questo caso, devi ricorrere a un'operazione chirurgica standard con un'incisione trasversale o longitudinale nella pelle addominale. In questo caso, il medico vede personalmente l'intera anatomia degli organi interni.

Per informazioni su come rimanere incinta con l'ostruzione delle tube di Falloppio, guarda questo video:

Trattamento delle aderenze prima della gravidanza

Puoi trattare le aderenze in modo conservativo e utilizzando vari interventi chirurgici. Quest'ultimo viene utilizzato nei casi di infertilità accertata per aumentare le possibilità di un concepimento di successo, nonché in condizioni chirurgiche acute, ad esempio l'ostruzione intestinale. Chirurgia di rimozione dell'adesione:

  • isteroscopia: aiuta a sbarazzarsi delle sinechie nella cavità uterina e nel canale cervicale, nella vagina;
  • laparoscopia e chirurgia addominale: consente di rimuovere le aderenze nella piccola pelvi, intorno alle tube di Falloppio e alle ovaie, tra le anse intestinali.

Il trattamento conservativo delle aderenze comprende vari gruppi di farmaci:

  • enzimatico - per prevenire la formazione di aderenze dopo interventi chirurgici e processi infiammatori, ad esempio Wobenzym, Longidaza e altri, ma la loro efficacia è dubbia;
  • analgesici - usati per alleviare il dolore;
  • a base di dienogest ormonale - se le aderenze sono causate dall'endometriosi.

Inoltre, può essere utilizzata la medicina tradizionale: tamponi con soluzioni medicinali per via topica quando si verifica il dolore. È anche efficace usare:

  • fisioterapia - con esacerbazione del dolore dovuto al processo adesivo;
  • irudoterapia - nel complesso del trattamento dell'infertilità e della sindrome del dolore;
  • agopuntura.

Il trattamento delle aderenze durante la gravidanza non viene effettuato, anche se sembra che siano loro a tirare. Innanzitutto, la sindrome del dolore non è pronunciata. In secondo luogo, è necessario un esame approfondito e l'esclusione di condizioni più gravi..

E qui c'è di più sulla conduzione della laparoscopia per l'infertilità.

Le aderenze dei genitali e del peritoneo nella piccola pelvi portano a problemi con la gravidanza: si verifica infertilità, inoltre, possono ferire con la crescita dell'utero e lo stiramento di queste formazioni di tessuto connettivo. È possibile stabilire la presenza di aderenze solo con l'aiuto di operazioni serie ed è impossibile sbarazzarsene completamente - puoi solo aumentare temporaneamente le possibilità di una gravidanza naturale o ridurre il dolore, aumentando così la qualità della vita di una donna.

Video utile

Per il trattamento delle aderenze nella piccola pelvi mediante terapia viscerale, guarda questo video:

Leggi anche

Quando iniziare a pianificare una gravidanza dopo l'isteroscopia.... cavità uterina, compresa quella che può influenzare il concepimento: polipi, aderenze, ecc..

Le aderenze formate dopo un taglio cesareo devono essere trattate perché. Pianificazione della gravidanza. Metodi tradizionali per il concepimento. Tutto sull'infertilità.

Pianificazione della gravidanza. Metodi tradizionali per il concepimento. Tutto sull'infertilità.... Le aderenze possono riapparire, soprattutto dopo l'intervento chirurgico.

E 'Importante Conoscere La Pianificazione

Massaggio per bambini con tosse, vibrazioni, miele, coppettazione, drenaggio

Parto

Uno dei metodi per migliorare il processo di scarico dell'espettorato dalle vie respiratorie è un massaggio di drenaggio quando si tossisce.

"Fagioli magici" alla portata di tutti, ovvero perché i fagioli sono utili durante la gravidanza?

Parto

In Bulgaria, Moldavia, Ucraina conoscono il prezzo dei fagioli. È uno dei prodotti più comuni lì. La cucina caucasica non può fare a meno di questo rappresentante dei legumi.

Wilprafen durante la gravidanza - recensioni di farmaci

Infertilità

È altamente indesiderabile che le donne incinte assumano farmaci, in particolare antibiotici. Ma quando viene rilevata un'infezione, il loro utilizzo diventa un'opportunità per informare e dare alla luce un bambino sano.

È possibile mangiare pomodori durante l'allattamento

Infertilità

È possibile mangiare pomodori con HBL'inclusione dei pomodori nella dieta durante l'allattamento al seno non è raccomandata almeno nella prima metà della vita di un bambino.