Principale / Nutrizione

È possibile volare in aereo durante la gravidanza?

Restrizioni e consigli quando si vola durante la gravidanza.

La gravidanza è un momento molto importante ed emozionante per la futura mamma. Allo stesso tempo, non vuoi cambiare il tuo solito modo di vivere e negarti il ​​piacere, ad esempio, di viaggiare. Contrariamente a molti pregiudizi e storie dell'orrore, vogliamo dire: gravidanza e voli aerei sono abbastanza compatibili! Tuttavia, dovresti sempre tenere conto delle tue caratteristiche individuali e ricordare una serie di regole, di cui parleremo di seguito..

Aeroplano all'inizio della gravidanza

La gravidanza precoce non è considerata il momento migliore per viaggiare in aereo. Le future mamme nel primo trimestre di gravidanza si lamentano spesso di nausea, mal di testa, malessere generale - tutto ciò accade a causa di cambiamenti ormonali nel corpo.

I sintomi spiacevoli possono essere esacerbati se sali su un aereo all'inizio della gravidanza. Inoltre, nel periodo fino alla 12a settimana di gravidanza, c'è un alto rischio di aborto spontaneo e la differenza di altitudine e pressione può peggiorare le condizioni del feto: una bassa pressione nella cabina dell'aereo può causare carenza di ossigeno sia per gli organi interni della madre che per il bambino..

Con una gravidanza sana, la probabilità di danni causati dal volo è estremamente ridotta, ma prima di salire su un aereo nelle prime fasi della gravidanza, dovresti comunque pensare alle possibili conseguenze..

Il momento più sicuro per volare durante la gravidanza

Il momento più comodo e sicuro per viaggiare in aereo durante la gravidanza va dalle 14 alle 27 settimane di gravidanza. A questo punto, il corpo è già abituato al nuovo stato e la donna non è tormentata da attacchi di tossicosi. La pancia non è ancora così grande, il che significa che puoi viaggiare nel modo più comodo possibile.

La maggior parte delle compagnie aeree consente liberamente alle donne incinte di volare fino a 36 settimane (se la gravidanza è singola) o 32 settimane (se trasportano due gemelli).

Se hai bisogno di viaggiare in aereo durante una gravidanza avanzata (4 settimane prima della data di scadenza prevista), la compagnia aerea ti chiederà un rapporto medico e un'autorizzazione di viaggio dal medico supervisore. Secondo le informazioni sul sito web della compagnia aerea Aeroflot, la conclusione deve essere firmata non più di 7 giorni prima del volo. Queste precauzioni sono attribuite al rischio di parto prematuro..

Le normative delle compagnie aeree relative al volo delle donne in gravidanza possono differire, pertanto, prima di acquistare i biglietti, verifica se ti è consentito il volo..

Nonostante il fatto che la compagnia aerea richieda un documento ufficiale solo in caso di un volo in tarda gravidanza, dovresti sempre consultare uno specialista se hai intenzione di viaggiare in aereo.

Come rendere confortevole il volo durante la gravidanza

Ecco alcune semplici regole per aiutarti a rendere la tua gravidanza il più confortevole possibile:

  • Prova a scegliere un posto in corridoio. In questo modo sarai meno costretto nei movimenti e ti sarà più comodo alzarti in piedi per fare stretching. Non stare fermo: questo aumenterà il rischio di trombosi e vene varicose, che sono sensibili alle donne in gravidanza.
  • Al momento del check-in, chiedi posti in prima fila con più spazio per le gambe o solo nella parte anteriore della cabina: c'è meno turbolenza.
  • Acquista calze a compressione. Aiuteranno a mantenere le vene toniche senza sovraccaricarle e garantiranno il normale flusso sanguigno. Inoltre, aiuteranno ad evitare l'edema di cui soffrono i passeggeri ordinari dopo i voli..
  • Bere molta acqua. L'aria in cabina è molto secca e può causare disidratazione. Si consiglia ad ogni passeggero di bere mezzo litro di liquido ogni ora.
  • Assicurati di viaggiare con abiti comodi che non ostacolino i movimenti e porta piccoli cuscini sotto il collo e la parte bassa della schiena.
  • Ricordati di indossare la cintura di sicurezza mentre sei seduto.

Infine, ti ricordiamo ancora una volta che gravidanza e viaggio aereo non sono concetti che si escludono a vicenda. Se segui determinate regole e precauzioni e dopo aver consultato il tuo medico, puoi viaggiare in sicurezza.

Posso pilotare un aereo durante la gravidanza? Periodi favorevoli e sfavorevoli per i viaggi aerei, controindicazioni e possibili conseguenze negative

Il sito fornisce informazioni di base solo a scopo informativo. La diagnosi e il trattamento delle malattie devono essere effettuati sotto la supervisione di uno specialista. Tutti i farmaci hanno controindicazioni. È necessaria una consulenza specialistica!

Al giorno d'oggi, il viaggio aereo è diventato un evento abbastanza ordinario che non provoca forti emozioni in una persona di qualsiasi età, a meno che non sia in preda al panico per volare. Tuttavia, anche un evento così banale come il viaggio aereo solleva preoccupazioni e molte domande se la persona che intende viaggiare in aereo è una donna incinta..

In connessione con la maggiore vigilanza di una donna incinta in relazione alle proprie condizioni, da cui dipende il normale sviluppo del feto, chiede informazioni sulla sicurezza di quasi tutte le attività quotidiane, compresi i viaggi aerei. Consideriamo il possibile impatto del viaggio aereo sulle condizioni di una donna incinta e rispondiamo alla domanda: "È possibile volare durante la gravidanza su un aereo?"

Volo durante la gravidanza

I viaggi aerei durante la gravidanza, a qualsiasi età gestazionale fino alla nascita, sono nella stragrande maggioranza dei casi sicuri e non causano alcun danno significativo sia alla donna stessa che al feto. Le uniche controindicazioni ai viaggi aerei durante la gravidanza sono minacce di aborto spontaneo o parto prematuro, distacco di placenta, gestosi, sanguinamento, anemia di grado III, preeclampsia ed esacerbazione di malattie croniche esistenti. In assenza di queste controindicazioni, una donna incinta può volare liberamente su un aereo in qualsiasi momento. Pertanto, se la gravidanza procede normalmente e la donna si sente bene, allora potrebbe volare su un aereo moderno senza alcun danno a se stessa e al nascituro..

In generale, il grado di sicurezza del viaggio aereo per ogni particolare donna incinta dipende dal suo stato di salute. Cioè, infatti, la sicurezza di un volo durante la gravidanza è la stessa della stessa, ma non di una donna incinta..

I potenziali pericoli attualmente noti e i possibili effetti negativi del viaggio aereo sul corpo umano non riguardano tanto la crescita e lo sviluppo del feto nel grembo materno, ma qualsiasi adulto o bambino che intraprende un viaggio su un aereo. Ciò significa che tutti i rischi e i pericoli del viaggio aereo per le donne incinte sono esattamente gli stessi che per le donne, gli uomini ei bambini non gravidi. Quindi, i principali rischi del viaggio aereo sono considerati "sindrome dei viaggiatori in classe economica", un aumento del rischio di tromboembolia, secchezza delle mucose degli organi ENT, infezione da infezioni trasmesse da goccioline trasportate dall'aria a causa dell'accumulo di un gran numero di persone in cabina, ecc..

Tuttavia, tutti i rischi relativi esistenti del viaggio aereo possono essere ridotti quasi a zero seguendo semplici regole di condotta durante tutto il volo, che considereremo separatamente..

Si può quindi concludere che una donna sana, la cui gravidanza procede normalmente (senza complicazioni), può tranquillamente volare su un aereo, seguendo semplici regole volte a minimizzare i rischi, quando necessario, poiché il viaggio aereo è sicuro per lei e per il nascituro. Se una donna ha delle complicazioni della gravidanza, allora dovrebbero essere prima eliminate, dopodiché, una volta raggiunto un miglioramento stabile, si può effettuare il viaggio aereo, anche seguendo semplici regole che riducono al minimo i rischi e gli effetti negativi del volo su un aereo.

Controindicazioni al volo durante la gravidanza

L'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) raccomanda alle donne incinte di evitare i viaggi aerei se presentano le seguenti condizioni o malattie:

  • Gravidanza singola oltre 36 settimane;
  • Gravidanze multiple oltre 32 settimane;
  • I primi sette giorni dopo il parto;
  • Gravidanza complicata (ad esempio, minaccia di aborto spontaneo, gestosi, tossicosi grave, ecc.).

Queste raccomandazioni dell'OMS sono piuttosto vaghe, poiché riflettono solo i punti principali e molto generali in cui si sconsiglia a una donna incinta di pilotare un aereo. Inoltre, sono di natura raccomandativa e non sono controindicazioni. È anche chiaro dalle raccomandazioni dell'OMS che una donna incinta può volare su un aereo quando ne ha bisogno, poiché il viaggio aereo è sicuro per lei e per il feto..

Controindicazioni più chiare al viaggio aereo durante la gravidanza sono fornite da ostetrici-ginecologi dei paesi sviluppati dell'Europa e degli Stati Uniti. Quindi, le seguenti condizioni in una donna sono controindicazioni assolute ai viaggi aerei durante la gravidanza:

  • Placenta previa (completa);
  • Preeclampsia;
  • Anemia di grado III (livello di emoglobina inferiore a 70 g / l).

Ciò significa che in presenza di queste controindicazioni assolute, le donne incinte non dovrebbero volare in aereo in nessuna circostanza..

Oltre all'assoluto, ci sono controindicazioni relative ai viaggi aerei per le donne incinte. In presenza di tali controindicazioni relative, una donna può pilotare un aereo con cautela, tuttavia, i medici raccomandano vivamente che in tali casi, rinunciare al viaggio aereo. Pertanto, le seguenti condizioni e malattie sono riferite a controindicazioni relative ai viaggi aerei durante la gravidanza:

  • La minaccia di parto prematuro;
  • Rischio di aborto spontaneo;
  • Sospetto distacco della placenta;
  • Anemia II grado di gravità (livello di emoglobina inferiore a 90 g / l, ma superiore a 70 g / l);
  • Posizione bassa della placenta (presa in considerazione solo dalla 20a settimana di gravidanza);
  • Struttura anormale della placenta;
  • Perdite vaginali sanguinanti in qualsiasi fase della gravidanza che si verificano da 1 a 2 giorni prima del volo programmato;
  • Posizione errata del feto nel terzo trimestre di gravidanza (da 28 a 40 settimane comprese);
  • Gravidanze multiple oltre 24 settimane di gestazione;
  • Esecuzione di procedure invasive (ad esempio, amniocentesi, coriocentesi, ecc.) Entro 7-10 giorni prima del volo programmato;
  • Gestosi;
  • Grave tossicosi;
  • Vomito eccessivo;
  • La tromboflebite si è trasferita in passato;
  • Diabete mellito incontrollato;
  • Ipertensione incontrollata;
  • Insufficienza istmico-cervicale;
  • Esacerbazione di malattie croniche (ad esempio, herpes, infezioni da citomegalovirus, ecc.);
  • Malattie infettive acute (inclusi raffreddore, influenza, ecc.);
  • Gravidanza IVF;
  • Cicatrice sull'utero.

Possibili effetti negativi del viaggio aereo durante la gravidanza

Rischio di parto prematuro a causa di cadute di pressione durante il decollo, l'atterraggio e l'entrata in turbolenza

È ormai radicato in molte persone che viaggiare in aereo in qualsiasi fase della gravidanza aumenti il ​​rischio di parto pretermine. Inoltre, questo fatto è spiegato dal fatto che le cadute di pressione che si verificano durante il decollo, l'atterraggio e la turbolenza influenzano negativamente l'utero, causando il travaglio.

Tuttavia, molti anni di osservazioni pratiche di voli di donne incinte in diverse fasi della gravidanza hanno dimostrato che la frequenza dei parti prematuri in aria è la stessa di quella a terra. E le cadute di pressione non influenzano in alcun modo l'attività contrattile dell'utero. In altre parole, viaggiare in aereo non aumenta il rischio di parto pretermine, quindi non dovresti aver paura. E anche se una donna ha già un rischio di aborto spontaneo o parto prematuro, i viaggi aerei non lo aumenteranno. Quindi, questa opinione è un mito..

Il rischio di parto prematuro può essere determinato utilizzando l'ecografia transvaginale con misurazione della lunghezza della cervice. Se la cervice è più lunga di 14 cm, il rischio di parto prematuro è praticamente zero e puoi volare in sicurezza. Se la cervice è più corta di 14 cm, c'è il rischio di parto prematuro, il cui grado dovrebbe essere valutato dal medico e decidere se questa donna può volare su un aereo.

Molte donne non sono convinte dai risultati di molti anni di osservazioni pratiche, perché ritengono che se i voli non aumentassero il rischio di parto pretermine e non influissero negativamente sulla gravidanza, le compagnie aeree non li limiterebbero nei permessi di volo, richiedendo un certificato da un ginecologo, che indica che questa donna può volare in aereo. Tuttavia, la politica della compagnia aerea non ha nulla a che fare con l'impatto dei voli sulla gravidanza, quindi questa conclusione è fondamentalmente sbagliata..

Dovrebbe essere chiaro che una tale politica delle compagnie aeree non è causata dall'impatto negativo dei voli sulla gravidanza, ma dal desiderio di ridurre al minimo la probabilità di stress per l'equipaggio della nave di linea, che riceveranno se il passeggero inizia a partorire nella cabina dell'aeromobile. Dopotutto, né i piloti né gli assistenti di volo sono ginecologi e non vogliono particolarmente trovarsi in una situazione in cui è necessario fornire assistenza a una donna in travaglio. Sebbene alle hostess vengano insegnate le abilità per il parto, non sono medici o ostetriche, e quindi una donna che partorisce è un'emergenza per loro. E nessuno vuole trovarsi in un'emergenza stressante, e quindi le compagnie aeree si assicurano semplicemente, preferendo non affrontare tali incidenti. È molto semplice farlo: limitare l'ammissione ai viaggi aerei per le donne incinte, che vediamo dalle compagnie aeree.

Trombosi venosa profonda o embolia polmonare (EP)

Il rischio di trombosi venosa profonda con voli lunghi che durano più di 4 ore aumenta 3-4 volte in tutte le persone, non solo nelle donne in gravidanza. Tuttavia, poiché la gravidanza stessa è già una condizione in cui il rischio di tromboembolia e EP è aumentato, i viaggi aerei aggravano questo rischio, aumentandolo da 3 a 5 volte rispetto alle donne sane non gravide. Inoltre, l'uso di farmaci ormonali aumenta leggermente il rischio di trombosi ed EP. Il rischio di trombosi ed EP aumenta anche con l'allungamento del tempo trascorso in volo. Cioè, più a lungo dura il volo, maggiore è il rischio di complicanze trombotiche. Pertanto, questa opinione è vera..

Va ricordato che il rischio di trombosi ed EP durante i viaggi aerei è associato alla bassa concentrazione di ossigeno e all'eccessiva secchezza dell'aria nella cabina dell'aeromobile, al consumo di alcol, caffè e soda, oltre che allo stare fermi per lungo tempo. Tutti questi fattori causano il ristagno del sangue nei vasi delle gambe e la disidratazione, che porta alla formazione di coaguli di sangue..

Tuttavia, questi maggiori rischi di trombosi e EP nelle donne in gravidanza possono essere ridotti al minimo da un comportamento di volo adeguato (camminare ogni 45-50 minuti, muovere le gambe spesso mentre si è seduti, indossare indumenti compressivi, ecc.). Se una donna incinta segue queste regole di condotta in volo, il rischio di trombosi sarà notevolmente ridotto. Attualmente, la British Society of Obstetricians and Gynecologists ha sviluppato le seguenti raccomandazioni per le donne incinte, la cui implementazione ridurrà il rischio di trombosi:

  • Per 5-10 minuti ogni ora, sforzare i muscoli della parte inferiore della gamba;
  • Ogni 45-50 minuti, cammina intorno alla cabina per 10-15 minuti;
  • Bere 500 ml di liquido all'ora (succo, acqua naturale);
  • Non bere caffè, tè, alcolici;
  • Indossare gambaletti compressivi con un grado di compressione preventiva in volo.

Inoltre, se una donna incinta presenta fattori di rischio aggiuntivi per la trombosi, come peso superiore a 100 kg, gravidanze multiple, trombofilia, vene varicose, è necessaria una preparazione medica prima del volo. Questa formazione è finalizzata alla riduzione del rischio di trombosi ed EP durante i viaggi aerei e consiste nell'introduzione di farmaci a base di eparina a basso peso molecolare (ad esempio, Fraxiparin, Dalteparin, Enoxyparin, ecc.). I farmaci vengono somministrati una sola volta, alla vigilia del prossimo volo, alla dose di 5000 unità..

Se per qualche motivo è impossibile somministrare preparati eparinici a basso peso molecolare, è possibile sostituirli assumendo Aspirina 75 mg una volta al giorno il giorno prima e il giorno del volo. Tuttavia, l'aspirina per la prevenzione della trombosi venosa e dell'EP è meno efficace delle eparine a basso peso molecolare.

L'effetto della radiazione cosmica

Ad un'altitudine di oltre 2500 metri, vi sono infatti radiazioni radioattive dovute all'attività del sole. Il fatto è che l'atmosfera del nostro pianeta ritarda questi brillamenti solari radioattivi, impedendo loro di colpire il suolo. Pertanto, una persona, mentre è sulla terra, non è esposta alla radiazione solare. Ma se sale nell'aria a un'altitudine di oltre 2500 metri, la radiazione solare lo influenzerà completamente, poiché l'effetto protettivo dell'atmosfera in questo caso è già assente. Pertanto, trovandosi nei moderni aerei di linea che volano a un'altitudine di oltre 2500 metri (di solito a 10.000 metri), una persona è davvero esposta alla radiazione solare..

Tuttavia, non bisogna farsi prendere dal panico, poiché questo effetto della radiazione solare è completamente sicuro per tutte le persone di qualsiasi sesso ed età, comprese le donne incinte. La sicurezza della radiazione solare a cui è esposta una donna incinta durante un volo aereo è dovuta al fatto che la dose di radiazioni ricevuta è molto bassa. Pertanto, la dose di radiazione solare ricevuta durante un volo transatlantico è 2,5 volte inferiore rispetto a una radiografia degli organi del torace. Pertanto, con viaggi aerei poco frequenti, una donna incinta è esposta a piccole dosi di radiazioni, che non sono pericolose né per lei né per il feto..

Ipossia

Ad altitudini elevate, l'aria è più rarefatta e la concentrazione di ossigeno in essa è relativamente bassa. Di conseguenza, anche la concentrazione di ossigeno nella cabina dell'aeromobile è inferiore a quella dell'aria sulla superficie terrestre. Questa situazione porta al fatto che anche la quantità di ossigeno nel sangue di qualsiasi persona, inclusa una donna incinta, diminuisce leggermente. Tuttavia, l'ipossia non si verifica, poiché una diminuzione della pressione dell'ossigeno nel sangue provoca una serie di reazioni compensatorie che forniscono ossigeno a tessuti e organi2 nelle quantità di cui hanno bisogno.

Quindi, nel corso dello studio dell'effetto della bassa concentrazione di ossigeno nell'aria durante i viaggi aerei sul corpo delle donne in gravidanza, si è riscontrato che non ci sono segni di ipossia nel feto (secondo i dati CTG). Cioè, una leggera diminuzione della concentrazione di ossigeno nell'aria e nel sangue di una donna durante il volo non porta all'ipossia fetale e, quindi, non ha un effetto negativo sulle sue condizioni. Pertanto, la convinzione diffusa che il feto subisca carenza di ossigeno durante i viaggi aerei è un mito..

L'unica situazione in cui il feto può essere in uno stato di ipossia durante i viaggi aerei è la presenza di anemia di grado III in una donna incinta. In questo caso, i meccanismi compensatori non sono sufficienti per eliminare l'ipossia a causa della mancanza della quantità richiesta di emoglobina..
Maggiori informazioni sull'ipossia

Cornice metal detector alla registrazione

Vibrazioni e scuotimenti in volo

Disidratazione

Gonfiore del naso e comparsa di rinite, mal di gola e altri segni di raffreddore

Rischio di infezione respiratoria

Improvvise complicazioni ostetriche

Regole di condotta per le donne in gravidanza durante i viaggi aerei

I periodi di gravidanza più favorevoli per i viaggi aerei

Il periodo più favorevole e più sicuro per i viaggi aerei è il secondo trimestre di gravidanza, cioè dalle 14 alle 27 settimane di gestazione comprese. Durante questo periodo, i sintomi della tossicosi sono già terminati, l'addome è ancora relativamente piccolo e la minaccia di parto prematuro è minima. Pertanto, si consiglia alle donne di pianificare i voli durante il secondo trimestre di gravidanza..

Oltre a favorevoli, ci sono anche periodi sfavorevoli per i viaggi aerei, durante i quali il volo è più pericoloso per una donna incinta. Tali periodi sfavorevoli per i viaggi aerei, e in effetti per qualsiasi altra azione attiva, includono quanto segue:

  • Da 3 a 7 settimane di gravidanza;
  • Da 9 a 12 settimane di gravidanza;
  • Dalle 18 alle 22 settimane di gravidanza;
  • Ogni periodo della mestruazione successiva, che si sarebbe verificato se non ci fosse stata una gravidanza.

Durante questi periodi pericolosi e sfavorevoli, si raccomanda di astenersi dal viaggiare in aereo.

Voli in diverse fasi della gravidanza

Volo in anticipo (1, 2, 3 e 4 settimane di gravidanza)

Volo durante il 1 ° trimestre (5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12 settimane di gravidanza)

Volo durante il 2 ° trimestre (13, 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22, 23, 24, 25, 26, 27 settimane di gravidanza)

Volo durante il 3 ° trimestre (28, 29, 30, 31, 32, 33, 34, 35, 36 settimane di gravidanza)

Varie normative aeree per il trasporto di donne incinte

Attualmente, sono generalmente accettate le seguenti regole per il trasporto di donne incinte, a cui aderisce la maggior parte delle compagnie aeree:

  • Prima della 28a settimana di gravidanza, le donne possono salire a bordo senza alcun certificato o documento speciale;
  • Dalle 29 alle 36 settimane di gravidanza, le donne devono fornire un certificato di un ginecologo che attesti che il volo è consentito a bordo dell'aereo;
  • Nessun viaggio aereo dalla settimana 36.

Il certificato di un ginecologo richiesto per un volo da 29 a 36 settimane di gravidanza è valido per un massimo di 7 giorni, pertanto, deve essere ottenuto immediatamente prima del viaggio programmato. Inoltre, in qualsiasi fase della gravidanza, all'atto della registrazione di una donna, può essere richiesto un certificato o un altro documento (ad esempio, una carta di scambio), che indica l'età gestazionale..

Queste regole sono generali e le più comuni, ma non universali. Molte compagnie aeree utilizzano regole diverse per il trasporto delle donne incinte, che possono essere più rigorose o, al contrario, leali. Ad esempio, alcune compagnie aeree portano a bordo donne anche dopo 36 settimane di gravidanza con un certificato di un ginecologo che il volo è consentito. Pertanto, al momento dell'acquisto di biglietti aerei, è necessario conoscere le regole della compagnia aerea che gestisce il volo.

Le principali compagnie aeree hanno le seguenti regole per le donne incinte:

  • KLM - gratuito fino a 36 settimane, dopodiché il passeggero non potrà in nessun caso salire a bordo;
  • BRITISH AIRWAYS - gratuito fino a 28 settimane, e da 28 fino al parto solo con certificato di un ginecologo, che indichi che non ci sono controindicazioni al volo e con una dichiarazione compilata che la donna è consapevole di tutti i rischi e non biasima la compagnia aerea;
  • LUFTHANSA - gratuito fino a 34 settimane, da 35 settimane fino alla consegna solo con certificato di un ginecologo che lavora in un centro speciale della compagnia aerea;
  • Aeroflot e S7: un certificato di un medico in qualsiasi fase della gravidanza;
  • UTair, Air Berlin, Air Astana - fino a 36 settimane con un certificato di un ginecologo e da 36 settimane - nessun volo;
  • Air France - gratis in qualsiasi fase della gravidanza fino al parto;
  • Alitalia - gratis fino a 36 settimane, poi con certificato medico.

Recensioni

Viaggiare durante la gravidanza: è possibile volare in aereo, come influisce il cambio di fuso orario, ecc. - video

Regole per le vacanze per le donne incinte: viaggi, voli, pasti, abbronzatura, ecc. - video

Autore: Nasedkina A.K. Specialista di ricerca biomedica.

Volare in una posizione interessante: 10 consigli per le donne incinte

È sicuro pilotare un aereo durante la gravidanza

In generale, sì. È sicuro volare durante la gravidanza se non ci sono controindicazioni.

Da un rapporto del British Royal College of Obstetricians and Gynecologists:

“Se hai una gravidanza normale e sei in buona salute, non ci sono prove che tu o il tuo bambino potreste essere danneggiati da cali di pressione o bassa umidità dell'aria. Il volo non aumenta il rischio di aborto spontaneo, parto prematuro o rottura del liquido amniotico "..

Prima di mettersi in viaggio, vai ad un appuntamento con un ostetrico-ginecologo: controllerà le tue condizioni e spiegherà se ci sono potenziali problemi e se puoi volare. Per alcune controindicazioni, come l'anemia grave, ti verrà consigliato di astenersi dal volare. Se tutto va bene e il medico consente il volo, chiedigli di aiutarti a mettere insieme un kit di pronto soccorso per il viaggio..

Il disagio di un volo dovuto alla gravidanza può peggiorare: i problemi comuni sono gonfiore, gonfiore e debolezza. La trombosi venosa profonda è un grave pericolo: leggi i consigli generali e consulta il tuo medico prima di acquistare i biglietti aerei.

Le radiazioni danneggiano le donne in gravidanza durante il volo?

Molti hanno paura di volare durante la gravidanza a causa delle radiazioni - i raggi cosmici, che nelle loro proprietà sono simili alla radiazione di sostanze radioattive.

Siamo esposti a loro anche quando stiamo solo camminando nel parco, sebbene sulla superficie della Terra siamo parzialmente protetti dalle radiazioni cosmiche dall'atmosfera. I livelli di radiazioni aumentano leggermente sugli aerei, ma non così tanto da essere pericolosi per le donne incinte.

Le dosi di radiazioni diventano critiche solo per chi vola molto spesso: per gli assistenti di volo il congedo di maternità inizia non appena scoprono la loro situazione.

È sicuro per le donne incinte passare attraverso gli scanner in aeroporto

La maggior parte degli esperti ritiene che gli scanner aeroportuali siano perfettamente sicuri per le donne in posizione. Puoi trovare due tipi di scanner di screening (in molti aeroporti, solo il primo tipo):

  • Uno scanner a microonde (scanner a onde millimetriche) il più delle volte sembra una cabina trasparente, dove un'antenna passa intorno a una persona. Questi scanner utilizzano onde millimetriche non ionizzanti: non sono considerati più pericolosi di uno smartphone;
  • Una radiografia a retrodiffusione è come due cabine nel corridoio tra le quali devi stare. Da non confondere con il telaio del metal detector, che non utilizza i raggi X ed è completamente sicuro! Le immagini in questo scanner sono state scattate con dosi molto basse di raggi X che vengono riflessi dal corpo anziché essere attraversati. La quantità di radiazioni è molto piccola, quindi di solito dicono su tali frame che non ci sarà alcun danno dal loro passaggio. Ma non sono stati condotti studi su larga scala, soprattutto su donne in gravidanza.

Se non vuoi passare attraverso lo scanner, informalo al servizio di sicurezza e verrai cercato manualmente.

Viaggio e gravidanza: 10 consigli per le future mamme

1. Viaggia nel secondo trimestre

Il momento migliore per i voli è il secondo trimestre, da 13-14 a 27-28 settimane.

Entro 13-16 settimane, la maggior parte delle donne incinte finisce con la tossicosi, il che fa ammalare pensare al viaggio e appare l'energia per il viaggio.

Nel terzo trimestre, per molti è difficile persino andare a piedi al negozio, ma ci sono persone vivaci che sono pronte a portarli con la pancia enorme a Praga o in Thailandia. È considerato sicuro volare fino alla fine di 36 settimane se aspetti un bambino e fino alla fine di 32 settimane se sei incinta di multipli. Dopo questo periodo, il travaglio può iniziare in qualsiasi momento..

2. Scopri le regole della compagnia aerea per i voli in posizione

Le compagnie aeree spesso stabiliscono le proprie restrizioni: di regola, non sono consentite a bordo con un periodo superiore a 36 settimane per una singola gravidanza e 32 settimane per una gravidanza multipla.

Turkish Airways trasporta donne incinte fino alla fine della 35a settimana, British Airways e KLM - fino alla fine della 36a settimana e Aeroflot accoglie le donne in qualsiasi momento.

A partire da 28 settimane o poco prima, alcune compagnie aeree possono richiedere al check-in un certificato medico, che deve indicare la data di nascita prevista, la natura della gravidanza (ad esempio "senza complicazioni") e la sua tipologia - singola o multipla. Nello stesso certificato, il medico deve confermare chiaramente che non ci sono controindicazioni per il volo, segno e sigillo. Se il certificato viene emesso in una determinata forma, verificare con la compagnia aerea.

Al momento del check-in, potrebbe esserti chiesto di firmare un documento in cui la compagnia aerea non è responsabile per eventuali rischi per la madre o il feto.

Questo è raramente incluso nelle regole formali delle compagnie aeree, ma per la tua tranquillità, è meglio prendere una carta di scambio o altri documenti in cui sono registrate le caratteristiche del corso della gravidanza.

3. Prendi un percorso semplice

Arrivare in aeroporto, fare il check-in, aspettare il volo, volare in aereo, espletare le formalità al trasferimento, volare di nuovo, arrivare in hotel dopo una lunga scossa in taxi: tutto questo può essere un'avventura curiosa in un altro momento, ma i viaggi difficili stancheranno una donna incinta piuttosto che divertire.

È meglio che le future mamme scelgano luoghi facili da raggiungere o suddividano il percorso in più parti con pause per il riposo. Lo scenario ideale è volare con un volo diretto e arrivare in hotel in un'ora al massimo utilizzando un mezzo di trasporto.

4. Ottieni un'assicurazione di viaggio per le donne incinte

Per non preoccuparti ancora una volta, acquista un'assicurazione di viaggio prima del viaggio, che copre le complicazioni della gravidanza. Come per qualsiasi polizza assicurativa, leggi attentamente cosa è incluso: va bene se copre parto prematuro e cure neonatali.

In Russia, le donne incinte sono assicurate fino a un massimo di 31 settimane: tali pacchetti sono disponibili, ad esempio, dalle società ERV, Ingosstrakh e Arsenal. Secondo le politiche Liberty e Uralsib, l'opzione "complicazioni della gravidanza" funziona fino a 12 settimane.

5. Fai uno spuntino

Non importa se sarai nutrito a bordo o meno: una banana, una barretta di muesli o un panino al formaggio non saranno superflui. Scegli cibo che sia facile da digerire e non porti alla produzione di gas. Non dimenticare che solo cibi solidi possono essere portati a bordo nel bagaglio a mano: yogurt e frullati in contenitori più grandi di 100 ml non passeranno il controllo in aeroporto.

Molte compagnie aeree classiche offrono pasti speciali gratuiti. Non c'è motivo per questo: solo quando prenoti un biglietto o nel tuo account personale sul sito web, seleziona l'opzione dei pasti speciali che ti piace. Quindi, durante il volo, tutti riceveranno un set standard di pollo o pesce e riceverai un piatto di frutta, cibo vegetariano o ipocalorico..

6. Scegli un posto in corridoio

Siediti in corridoio in modo da non chiedere scusa e stringiti tra i sedili ogni volta che vuoi riscaldarti con una passeggiata intorno alla cabina o andare in bagno. E mentre sei seduto in corridoio, puoi girarti leggermente e sgranchirti le gambe: durante la gravidanza, un cambiamento di postura a volte diventa salvezza.

Meglio ancora, scegli un posto in prima fila con molto spazio per le gambe.

7. Allacciate la cintura di sicurezza

Come gli altri passeggeri, le donne incinte devono allacciare le cinture di sicurezza durante il decollo e l'atterraggio e quando il segnale "Allaccia la cintura di sicurezza" è acceso. Passa la cintura sotto la pancia. Per rendere la sedia più comoda, metti dei vestiti o un piccolo cuscino sotto la parte bassa della schiena..

8. Sposta

In un sedile di aereo, vuoi così sederti e congelare, trovando una posizione comoda. Ma è più utile spostarsi di tanto in tanto, camminare per la cabina e anche fare semplici esercizi. Ad esempio, mentre sei seduto su una sedia, togliti le scarpe, metti i piedi sul pavimento e prima solleva i talloni, quindi abbassati di nuovo su tutto il piede e solleva i calzini. Ripeti tutte le volte che vuoi.

Questo è necessario per prevenire l'edema. Un altro pericolo raro, ma ancora probabile, è la trombosi venosa profonda, il rischio di sviluppare che nelle donne in gravidanza è maggiore rispetto alle donne non gravide e aumenta anche in aereo a causa della lunga seduta in un unico posto.

Cos'altro puoi fare per far andare le cose bene? Scegli abiti larghi e comodi, bevi acqua durante il volo e concediti un leggero massaggio. Su consiglio di un medico, puoi indossare calze a compressione.

9. Bere

Per evitare disidratazione e gonfiore, è importante bere a sufficienza durante il volo. Portare l'acqua in una bottiglia più grande di 100 ml attraverso i controlli di sicurezza dell'aeroporto non funzionerà, ma ci sono altre opzioni.

Ad esempio, puoi arrivare in aeroporto con una bottiglia da un litro vuota, passare attraverso i controlli di sicurezza e riempire la bottiglia con l'acqua di una fontanella in modo assolutamente legale e gratuito. Oppure acquista un'enorme bottiglia d'acqua nell'area delle partenze. Oppure chiedi agli assistenti di volo di riempire la tua bottiglia d'acqua durante il volo in modo da non fare loro cenno ogni volta che hai sete. Oltre alle compagnie aeree, dove si paga l'acqua, ti porteranno ovunque ti serva.

10. Lasciati coccolare

La gravidanza è un motivo legittimo per prendersi cura di sé e prendersi cura di se stessi, e ci sono molte opportunità per questo in aeroporto. Cosa si può fare per migliorare il comfort di una donna incinta prima e durante il volo:

  • acquistare un biglietto in business class per attendere la partenza in un'accogliente business lounge, e sedersi comodamente a bordo in un'ampia poltrona;
  • Rilassati nella lounge senza un biglietto di Business Class. Richiedi Priority Pass o una carta di credito premium con accesso alla business lounge, oppure paga in loco: puoi entrare nella business lounge anche se voli in economy;
  • trascorrere del tempo nella stanza della madre e del bambino. Molti aeroporti hanno stanze libere dove sono invitati i genitori con bambini piccoli, così come le donne nella seconda metà della gravidanza. Sono più adatti ai bambini che alle donne incinte, ma quasi sicuramente troverai una sedia morbida lì;
  • segui la corsia preferenziale - questo è un servizio in cui un dipendente aeroportuale ti accompagna attraverso tutte le formalità pre-volo in modalità accelerata senza code;
  • concediti deliziose torte al bar dell'aeroporto o acquista dolci da Duty Free. Anche le piccole gioie sono grandi per rallegrare, specialmente quando c'è un viaggio interessante da fare.

E 'Importante Conoscere La Pianificazione

Peso fetale per settimana di gravidanza

Neonato

Il normale sviluppo intrauterino è determinato da molti indicatori. Uno di questi parametri è il peso del bambino. Il peso del feto per settimane di gravidanza con deviazioni su o giù indica un'alimentazione insufficiente o la formazione di ipossia.

Come si fa un taglio cesareo: la sequenza della procedura

Analisi

Può sembrare che la natura abbia fornito tutto il necessario affinché i bambini nascano naturalmente, ma, sfortunatamente, non è sempre così. Ci sono situazioni in cui, per un motivo o per l'altro, un parto normale è pericoloso per la salute o anche per la vita della madre e del bambino.

Lombalgia durante la gravidanza: cause e trattamento

Concezione

Se una donna dubita che un cambiamento nel benessere sia di natura fisiologica o che le sensazioni di dolore lombare diventino acute e intense, allora deve assolutamente apparire a un ostetrico-ginecologo che sta osservando la sua gravidanza.

Raccomandazioni mediche per le donne incinte, quanta acqua bere al giorno

Neonato

Dal momento del concepimento fino alla nascita, il bambino si trova nel liquido amniotico, necessario per il normale sviluppo del bambino.