Principale / Nutrizione

Endometriosi: gravidanza possibile... e anche consigliata!

È noto che la gravidanza e l'allattamento sono ottimi rimedi per l'endometriosi e spesso portano a una remissione stabile. Tuttavia, il triste paradosso è che spesso è l'endometriosi interferisce con il concepimento. Perché si verifica questa malattia? Come viene diagnosticata? Come trattare? Evgeniya BONDARENKO, ostetrico-ginecologo della prima categoria della rete dei centri di medicina di famiglia "Zdravitsa", consulta Sibmam sul trattamento dell'endometriosi.

Cos'è l'endometriosi?

L'endometriosi è tanto comune quanto misteriosa. Per qualche motivo, non del tutto chiaro, il tessuto endometrioide che riveste l'utero dall'interno inizia a comportarsi in modo strano. Cresce in eccesso nel corpo dell'utero, su altri genitali - sulla cervice, nei tubi, nelle ovaie, o addirittura inizia a "viaggiare" attraverso il corpo, e si trova in luoghi completamente inaspettati e inappropriati per questo - nell'intestino, nel tratto urinario, polmoni e persino nei tessuti degli occhi.

Andrebbe tutto bene, ma l'endometrio è un tessuto speciale, concepito dalla natura per ricevere un uovo fecondato e creare condizioni confortevoli per esso. Per questi scopi, ogni mese all'inizio del ciclo, l'endometrio cresce e si ispessisce attivamente sotto l'influenza dell'ormone estrogeno. Verso il 15 ° giorno del ciclo, un altro ormone, il progesterone, è collegato al processo: i tessuti endometriali iniziano a secernere molto muco, i vasi si dilatano e diventano purosangue per fornire la migliore accoglienza per una nuova vita. Se il concepimento non si è verificato, alla fine del ciclo il contenuto di entrambi gli ormoni diminuisce bruscamente, lo strato troppo cresciuto dell'endometrio viene distrutto e rifiutato - iniziano le mestruazioni.

L'eccessiva crescita dell'endometrio all'interno dell'utero o la sua presenza in altri organi porta alla patologia: l'endometriosi. Come il normale rivestimento uterino, questi tessuti crescono all'inizio di ogni ciclo e vengono distrutti durante le mestruazioni. Questo può portare alla formazione di aderenze e cisti endometriali..

Commento dello specialista

L'endometriosi è una malattia disormonale, immunodipendente e geneticamente determinata caratterizzata da una crescita benigna del tessuto simile per struttura morfologica e funzione all'endometrio, ma al di fuori della cavità uterina. L'endometriosi è una delle malattie ginecologiche più comuni, soprattutto nelle donne di età compresa tra 20 e 40 anni. Secondo la localizzazione dei fuochi, è diviso in genitale ed extragenitale.

L'endometriosi genitale è interna - quando il tessuto cresce nel corpo dell'utero, dell'istmo e delle parti interstiziali dei tubi, ed esterna - quando sono colpite la parte vaginale della cervice, della vagina, delle ovaie, dei tubi e del peritoneo pelvico.

L'endometriosi extragenitale è una lesione di tutti gli altri organi, ad eccezione dei genitali. I focolai dell'endometriosi sono soggetti a influenze ormonali durante il ciclo mestruale e sono questi cambiamenti ciclici che causano i principali sintomi e disturbi delle donne che soffrono di questa patologia.

Cause di endometriosi

Non esiste un'opinione univoca sul motivo per cui l'endometriosi si verifica nella comunità medica. Si presume che le cellule endometriali entrino nella cavità addominale durante le mestruazioni dalle tube di Falloppio o siano trasportate attraverso il corpo con la linfa e il flusso sanguigno dall'utero.

Sono noti casi di endometriosi negli uomini sottoposti a terapia con estrogeni, che dimostrano la natura ormonale di questa malattia..

Commento dello specialista

Esistono diverse teorie che spiegano l'endometriosi, nessuna delle quali è stata chiaramente dimostrata. Attualmente, la teoria principale è diventata lo spostamento delle particelle endometrioidi "verso l'interno", cioè con il flusso retrogrado del sangue mestruale attraverso le tube di Falloppio nel peritoneo; cellule vitali del rivestimento dell'utero nel sangue mestruale si attaccano al peritoneo e crescono. È stato riscontrato che questo fenomeno è particolarmente comune nell'aborto e negli interventi medici (curettage della cavità uterina, taglio cesareo).

Tuttavia, a causa della prevalenza dell'endometriosi nelle ragazze, una teoria geneticamente determinata dell'origine dell'endometriosi è attualmente al secondo posto: i cambiamenti che si verificano nella fase di formazione del feto nell'utero. Spesso in giovane età, la malattia è combinata con malformazioni degli organi genitali..

I fattori di rischio per l'endometriosi includono:

disturbi ormonali, quando i recettori catturano gli ormoni con una maggiore attività;

frequenti interventi intrauterini;

stato di stress cronico del corpo.

Sintomi di endometriosi

Spesso l'endometriosi non si manifesta in alcun modo ei segni di questa malattia sono visibili solo con gli ultrasuoni.

In altri casi, l'endometriosi può portare a conseguenze come:

  • dolore nell'addome inferiore, specialmente nella seconda metà del ciclo;
  • disagio durante il sesso;
  • individuare tra i periodi;
  • violazione del ciclo mestruale;
  • difficoltà a concepire.

Commento dello specialista

I sintomi dell'endometriosi sono estremamente diversi. Il sintomo più comune è il dolore doloroso nell'addome inferiore che si verifica ciclicamente. Spesso la sua intensità aumenta nella seconda metà del ciclo mestruale e durante le mestruazioni. Con il progredire della malattia, il dolore diventa debilitante, diventando permanente, irradiandosi al perineo e alle gambe. Questo spesso abbassa l'umore, le prestazioni, la depressione e la stanchezza cronica. Uno dei sintomi dell'endometriosi è una violazione della funzione mestruale: spotting prima e dopo le mestruazioni, mestruazioni irregolari. È stato stabilito che circa il 40% delle donne con endometriosi soffre di infertilità, che si verifica sia per squilibrio ormonale sia per alterazione dell'endometrio, sia in alcuni casi per aderenze (con localizzazione di focolai nella cavità addominale).

Diagnosi di endometriosi

Un'intera gamma di metodi aiuta a diagnosticare con precisione l'endometriosi:

Indicatori dei marker tumorali nell'analisi del sangue. Nell'endometriosi ovarica, gli indicatori dei marker CA 125, CEA e CA 19-9 sono spesso aumentati più volte.

All'ecografia, il diagnostico può vedere focolai e cisti endometriali.

La massima precisione ha metodo laparoscopico - consente di determinare con precisione la presenza e la localizzazione di focolai di endometriosi, aderenze e cisti. Inoltre, con l'aiuto della laparoscopia, è possibile rimuovere contemporaneamente focolai e cisti diagnosticati, aderenze separate.

Commento dello specialista

Nella diagnosi di endometriosi, oltre a valutare i reclami e lo stato oggettivo, il ginecologo è aiutato da un quadro di diagnostica ecografica, che può essere fatto per chiarire la diagnosi non solo nel 5-7 giorno standard del ciclo, ma anche ripetuto nei giorni 21-24 del ciclo, quando i segni indiretti sono più chiaramente visibili questa malattia. Il sangue per i marker CA-125 e CA-19-9 è spesso leggermente elevato nell'endometriosi, ma non sono specifici, poiché si tratta di marker di tutti i processi oncologici. La loro combinazione aumenta la sensibilità della diagnosi, ma fornisce anche il 10% di risultati falsi positivi. Pertanto, nessuno dei biomarcatori è specifico per la diagnosi della malattia. L'unico metodo accurato è la laparoscopia con il rilevamento di focolai endometrioidi.

Trattamento dell'endometriosi

Sfortunatamente, in alcuni casi, l'endometriosi è un ostacolo al concepimento: estesi focolai della malattia possono provocare la formazione di aderenze negli organi pelvici. Ciò impedisce la fecondazione e l'avanzamento dell'ovulo fecondato nell'utero. Inoltre, le aderenze possono causare una gravidanza ectopica. Pertanto, in alcuni casi, prima di pianificare una gravidanza, è necessario un ciclo di trattamento per l'endometriosi..

Oggi esistono due metodi principali per curare la malattia:

Ormonale: il medico consiglia di assumere farmaci ormonali (in alcuni casi sono sufficienti contraccettivi ormonali correttamente selezionati), che bloccano temporaneamente il lavoro delle ovaie, interrompendo la crescita ciclica e la distruzione delle cellule endometriali;

  • Chirurgico: se ci sono grandi focolai di endometriosi, cisti e aderenze che prevengono la gravidanza, i medici raccomandano un intervento chirurgico. L'operazione viene eseguita utilizzando un metodo laparoscopico minimamente invasivo. Il chirurgo rimuove con precisione i focolai della malattia, preservando attentamente gli organi.
  • Commento dello specialista

    Il trattamento della malattia endometrioide dipende dall'estensione della lesione, dalla localizzazione delle lesioni e dalla necessità di preservare la funzione riproduttiva. Nelle giovani donne, questa è più spesso la terapia ormonale, che mira a sopprimere le mestruazioni e ridurre i sintomi clinici della malattia. Il trattamento chirurgico è indicato in caso di infertilità concomitante come fase di preparazione prima di una gravidanza programmata.

    Endometriosi e gravidanza

    I medici consentono di pianificare il concepimento, di regola, il prima possibile dopo il trattamento. Non dovrebbe essere stretto, perché i fuochi rimpiccioliti o rimossi chirurgicamente possono tornare di nuovo. Se l'endometriosi non interferisce con il concepimento, il medico può raccomandare la donna nullipare come terapia... gravidanza e allattamento. Durante la gravidanza e l'allattamento, i processi ormonali ciclici nel corpo della donna si interrompono e vengono sostituiti da quelli completamente diversi, volti a portare e mantenere la gravidanza. Anche la proliferazione dell'endometrio si arresta e in alcuni casi si inverte.

    I segni di endometriosi diminuiscono o scompaiono del tutto per l'intero periodo della gravidanza e dell'allattamento, tuttavia, dopo la fine dell'allattamento al seno, i processi patologici nell'endometrio possono riapparire, quindi è necessario il controllo su questa malattia.

    Commento dello specialista

    Poiché l'endometriosi della cavità addominale porta spesso alla formazione di aderenze, la probabilità di una gravidanza extrauterina in questa situazione è piuttosto alta. La gravidanza stessa influenza favorevolmente il decorso dell'endometriosi, così come l'allattamento prolungato, perché è in questo momento che non si verificano fluttuazioni ormonali cicliche, portando a un peggioramento del decorso della malattia.

    Endometriosi ovarica

    Tempo di lettura: min.

    1. Endometriosi ovarica
    2. Sintomi

    Una donna non ha sempre la salute desiderata. È particolarmente spiacevole per le ragazze sentire le difficoltà o l'impossibilità di una gravidanza. Si ritiene che l'endometriosi dell'utero e delle ovaie non sia l'ultima tra le cause di infertilità. Ma in realtà, con una diagnosi tempestiva e un trattamento competente, la piccola endometriosi ovarica non lascia la patologia e non ha conseguenze.

    Cos'è l'endometriosi?

    Questa patologia è caratterizzata dalla proliferazione dell'endometrio (membrana mucosa) dell'utero in aree atipiche per questo. Ad esempio, l'aspetto della mucosa dell'utero sulla sua parete esterna, nelle ovaie, nei polmoni, nell'intestino. L'area patologica dell'endotelio si comporta come un normale rivestimento uterino. Cioè, durante il periodo delle mestruazioni, il tessuto viene rifiutato, sanguina e, prima, il dolore si verifica negli organi colpiti. Endometriosi ovarica che cos'è in un linguaggio accessibile?

    È possibile rimanere incinta con l'endometriosi ovarica

    Più spesso sono colpiti l'utero stesso e le ovaie. Quindi, prima delle mestruazioni, c'è un forte dolore, spesso si osserva un forte dolore con l'endometriosi ovarica e dopo le mestruazioni. Il sanguinamento aumenta anche con le mestruazioni. Quando l'utero è danneggiato, si osserva una secrezione tra le mestruazioni. Inoltre, dopo il sesso si osservano dolore e sanguinamento. Tali sintomi si osservano se si sviluppa endometriosi ovarica esterna. Uno dei segni dell'endometriosi è l'infertilità, ma non è una condanna a morte. Molti sono interessati alla domanda se sia possibile rimanere incinta con l'endometriosi ovarica? Per una ragazza, per avere la possibilità di rimanere incinta con l'endometriosi ovarica, è necessario identificare la malattia nelle prime fasi e iniziare il trattamento in modo tempestivo, e anche non dimenticare quale dovrebbe essere l'alimentazione per l'endometriosi ovarica. Per scoprire se esiste l'endometriosi ovarica, è comunque necessario eseguire un'ecografia.

    Perché è impossibile rimanere incinta

    Con l'endometriosi dell'ovaio, si verificano interruzioni ormonali, a seguito delle quali la cellula uovo non si sviluppa correttamente o il follicolo non può maturare. Con la patologia, le aderenze compaiono nelle tube di Falloppio, l'uovo non può attraversarle ed essere fecondato con uno sperma. Con l'endometriosi dell'utero, l'uovo non può essere impiantato nella sua parete. Questo è il motivo per cui l'endometriosi ovarica e la gravidanza raramente scompaiono senza problemi. Possiamo parlare di gravidanza solo quando l'endometriosi dopo la rimozione delle ovaie non disturba.

    Sintomi di endometriosi

    Il sintomo principale è l'impossibilità di rimanere incinta con il normale funzionamento del corpo. Le cause dell'endometriosi ovarica sono molteplici ed è impossibile prevedere questa malattia. L'endometriosi di entrambe le ovaie è indicata da forti dolori durante le mestruazioni o dopo il sesso. Possono verificarsi irregolarità o ritardi del ciclo. Ma tutti questi sintomi possono essere segni di altre malattie. Pertanto, la diagnosi finale viene effettuata durante un esame approfondito, non è necessario eseguire il debug degli esami, perché non è necessario dimenticare qual è il pericolo dell'endometriosi ovarica.

    Trattamento dell'endometriosi ovarica, è possibile rimanere incinta dopo di essa

    Il trattamento di qualsiasi endometriosi viene effettuato in due fasi, alcuni stanno provando altri metodi di trattamento, sebbene il trattamento alternativo praticamente non funzioni per l'endometriosi ovarica. La prima fase consiste nell'assunzione di farmaci ormonali che bloccano la funzione mestruale. Questo viene fatto per ripristinare il normale funzionamento degli organi interessati. Successivamente, viene prescritta una microoperazione. Durante la chirurgia laparoscopica vengono rimosse le aree anormali dell'endotelio. Se, dopo il trattamento, l'endometriosi ovarica si indebolisce o scompare, non è necessario un intervento chirurgico. In ogni caso, il concepimento diventa possibile, ma non dimenticare che alcuni farmaci devono essere assunti a lungo, quindi puoi leggere le recensioni per l'endometriosi ovarica.

    Con l'endometriosi ovarica, dopo il trattamento di cui sopra, viene prescritta una terapia sostitutiva: farmaci ormonali che consentono alle ovaie di riposare. Dopo la sua cessazione, le ovaie sono attivamente coinvolte nel lavoro. Può essere utilizzato anche un trattamento alternativo dell'endometriosi ovarica. Possono sorgere problemi con la forma avanzata di endometriosi ovarica. Quando il trattamento fallisce, l'unico modo per salvare la funzione riproduttiva è rimuovere chirurgicamente l'ovaia colpita. Di solito, l'endometriosi ovarica dopo l'intervento chirurgico non disturba e in rari casi si verifica una crescita ripetuta, sebbene l'endometriosi dopo la rimozione dell'utero e delle ovaie sia molto rara, ma tutti devono essere esaminati per escludere questo problema e scoprire come si comporterà l'endometriosi dopo la rimozione dell'utero e delle ovaie.

    Sintomi di endometriosi ovarica

    I segni dell'endometriosi ovarica differiscono in qualche modo nella loro intensità e manifestazione, a seconda del grado di sviluppo della patologia, della sua forma e delle dimensioni dei fuochi. Ma la sintomatologia generale può essere distinta.

    Il quadro clinico del decorso della malattia

    Considera l'endometriosi ovarica, i sintomi della sua manifestazione in ordine di priorità:

    • Dolore localizzato nell'addome inferiore, come segno principale di un processo patologico. Il massimo grado di gravità della sindrome del dolore raggiunge in presenza di cisti di un certo grado di sviluppo. Alla vigilia delle mestruazioni e durante le mestruazioni, il sintomo si intensifica e nel periodo intermestruale si attenua. Ha la proprietà di irradiare nel retto e nella regione sacro-lombare. Il dolore non dipende dal ciclo mestruale e diventa permanente sotto la condizione di irritazione da focolai endometriosici delle pareti addominali. In alcuni casi, appare durante i rapporti sessuali e come risultato di uno sforzo fisico. Se la parete della cisti subisce microperforazione, a seguito della quale il suo contenuto entra nella cavità addominale, allora questo è anche accompagnato da un aumento della sindrome del dolore e da ulteriori condizioni di disagio come nausea e vomito.
    • Irregolarità nel ciclo mestruale. Di norma, si tratta di periodi lunghi, caratterizzati da una scarica abbondante, a volte con impurità di coaguli di sangue..
    • Sintomi di intossicazione come nausea con vomito, brividi con ipertermia, debolezza generale, accompagnata da vertigini.
    • Un aumento del livello di leucociti nell'analisi del sangue.
    • Interruzioni nella funzione riproduttiva. L'incapacità di concepire è dovuta a molti fattori, ad esempio le aderenze inerenti a questo processo patologico, l'estinzione del funzionamento delle ovaie a causa della loro sconfitta e altri motivi.

    Sintomi locali

    Tali sintomi di endometriosi ovarica nelle donne si manifestano sotto forma di disturbi digestivi e malfunzionamenti nel sistema genito-urinario. Questi sono difficoltà nella defecazione, gonfiore e altre condizioni di disagio, segni di pielonefrite. Potrebbe anche esserci un indebolimento generale del corpo femminile. Tutti sono causati dalla formazione di aderenze nella piccola pelvi a causa del processo patologico..

    Il sistema riproduttivo di una donna per un lungo periodo di vita è caratterizzato da un'elevata attività ovarica, che si forma sotto l'influenza del sistema nervoso centrale. I processi di follicologenesi e steroidogenesi nelle ovaie vengono avviati durante lo sviluppo intrauterino. L'endometriosi è una malattia che si manifesta nelle donne in età riproduttiva ed è caratterizzata da una crescita benigna del tessuto, con cambiamenti nella struttura dell'endometrio, al di fuori della sua posizione abituale. Tra le malattie degli organi genitali femminili, l'endometriosi rimane un problema sociale urgente per tutte le donne. L'endometriosi ovarica si presenta sotto forma di focolai o cisti di tessuto endometrioide nello strato corticale o sulla superficie dell'ovaio (a seconda della durata del processo). Da piccoli focolai o cisti di endometriosi a causa della loro proliferazione, accumulo di sangue, esaurimento e distruzione del setto nell'ovaio tra i singoli focolai, che ha sangue nella sua composizione. Le cisti hanno un aspetto blu-viola e la loro dimensione aumenta in modo significativo.

    Endometriosi, cisti ovarica:

    • infertilità;
    • dolore con endometriosi ovarica: costante, aumenta durante il ciclo mestruale, può irradiarsi alla regione lombare, all'osso sacro e al retto. Insieme al dolore, possono comparire sintomi caratteristici dispeptici: nausea grave, vomito, dolore e tensione dei muscoli addominali come la miosite.

    L'endometriosi dell'utero e delle ovaie si riferisce all'endometriosi esterna. Per un certo numero di endometriosi peritoneali, le caratteristiche del loro decorso sono molto simili tra loro. Durante l'esame ginecologico negli specchi, gli studi hanno dimostrato: c'è un aumento significativo della dimensione anteriore - posteriore dell'utero, un aumento del suo spessore, pesantezza, contorni irregolari. I cambiamenti strutturali nell'utero sono spesso associati a un'attività motoria limitata, è fissato nella forma posteriore, attaccato dalle appendici e dal legamento coccigeo-uterino. L'endometriosi di entrambe le ovaie si sviluppa in forma grave, avanzata, palpabile, densa, significativamente ingrandita, dolorosa e immobile, appendici dell'utero o dei loro conglomerati. Le cisti endometrioidi sono definite come formazioni dolorose, di forma ovale, simili a tumori che variano di dimensioni.

    L'endometriosi ovarica, l'operazione laparoscopica - la rimozione chirurgica dei focolai di endometriosi (mediante escissione della lesione o della cisti o rimozione completa dell'organo) è il metodo di prima linea più efficace, il trattamento del dolore è associato all'endometriosi ovarica. Il trattamento chirurgico viene eseguito per forme moderate di malattie, grandi tumori endometrioidi e cisti estese. Il trattamento chirurgico parsimonioso comprende l'escissione dell'organo interessato o la correzione laser, l'asportazione di cisti ovariche e la resezione dell'organo pelvico interessato preservando l'utero o un tubo o ovaio. Endometriosi dopo la rimozione dell'ovaio, la frequenza delle ricadute dopo l'intervento chirurgico è piuttosto alta, durante l'intervento chirurgico vengono rimossi solo i focolai visibili di patologia o quelli accessibili e gli impianti microscopici e atipici rimangono inosservati, che potrebbero persistere in futuro.

    È possibile rimanere incinta con l'endometriosi ovarica

    Endometriosi ovarica o gravidanza: dovresti fare una scelta? Molto spesso i ginecologi prestano attenzione all'endometriosi, tuttavia questa malattia non è stata ancora adeguatamente studiata e spesso causa infertilità femminile e aborti spontanei..

    La maggior parte dei ginecologi afferma che l'endometriosi è incompatibile con la gravidanza, tuttavia, la pratica medica ei fatti della nascita di bambini sani nel mondo con questa diagnosi affermano esattamente l'opposto. Qual'è la verità?

    Gravidanza dopo malattia

    L'endometriosi è la proliferazione di cellule endometrioidi che dovrebbero essere nell'utero, oltre i suoi confini. I tessuti endometriali malati cadono nell'area di altri organi interni: la cervice, le ovaie, la vescica e persino l'intestino. A volte possono essere colpiti anche i polmoni o gli occhi di una donna.

    Durante l'inizio delle mestruazioni, la struttura cellulare dell'endometrio, che non aspettava l'uovo, viene gradualmente respinta. Naturalmente, questo è accompagnato da emorragia interna. Ciò accade anche con la struttura cellulare situata al di fuori della regione uterina..

    Il corpo accetta il tessuto rigettato come estraneo, quindi è costretto a difendersi dalla formazione di aderenze e shock dolorifici.

    È per questo motivo che con l'endometriosi durante le mestruazioni, una donna può osservare sanguinamento dall'intestino, presenza di sangue nelle urine o quando tossisce. Naturalmente, osservando tali sintomi, è necessario consultare immediatamente un medico per chiarire la malattia e fare una diagnosi.

    L'endometriosi può iniziare a svilupparsi per diversi motivi:

    • intervento chirurgico preliminare;
    • aborti frequenti;
    • problemi nel sistema immunitario e tiroideo;
    • disposizione genetica.

    Tra i segni intermedi della malattia si notano: dolore durante il sesso, dismenorrea, dispareunia, galattorrea e altri. Succede che la malattia procede assolutamente senza sintomi e può essere rilevata solo dall'ecografia o dalla laparoscopia.

    Inoltre, va ricordato che se l'endometriosi si manifesta una volta, sarà semplicemente impossibile curarla in modo permanente. La ginecologia può solo far andare la malattia in remissione..

    Spesso, l'endometriosi cronica presenta sintomi lievi, ma la gravidanza in questo caso è semplicemente impossibile fino a quando il medico non fa una diagnosi finale e prescrive il trattamento necessario.

    Ma i ginecologi cattivi spesso semplicemente non riescono a trovare le ragioni per cui una donna non può concepire un bambino, quindi è molto importante rivolgersi a un buon specialista.

    Endometriosi ovarica e concepimento

    È sulle ovaie che, di regola, compaiono le formazioni dell'endometrio patologico. A causa di tali formazioni, iniziano a formarsi cisti endometrioidi, cavità piene di sangue.

    Le cisti endometrioidi sono principalmente la ragione dell'impossibilità di concepire un bambino. Sono in grado di interrompere il lavoro dell'ovaio, influenzare negativamente il lavoro dei follicoli, che influenzano anche il processo di ovulazione.

    Se l'endometriosi si sta sviluppando attivamente, nel tempo può esaurire in modo significativo la funzione follicolare del corpo. L'ovaia non sarà più in grado di produrre follicoli di qualità, di conseguenza le possibilità di rimanere incinta sono drasticamente ridotte.

    Sfortunatamente, insieme alla patologia delle ovaie, altri tipi di endometriosi si verificano contemporaneamente nel corpo. Questo vale anche per i picchi. Le aree che si erano infiammate in precedenza si trasformano in aderenze sotto l'azione dello strato patologico endometrioide e questo rende difficile il movimento dell'uovo attraverso la cavità uterina.

    Le conseguenze di ciò possono essere disastrose. Ad esempio, una gravidanza ectopica, che richiede la rimozione della tuba di Falloppio. Ciò ridurrà significativamente le possibilità di una gravidanza futura..

    Inoltre, possono formarsi grandi cisti, che non solo causano disagio e dolore durante il sesso, ma anche rottura, che richiedono un intervento chirurgico urgente..

    Diagnosi di endometriosi

    L'endometriosi viene rilevata grazie al metodo di laparoscopia, ecografia o normale esame ginecologico.

    Durante un esame ecografico transvaginale, la cisti endometrioide è visibile come una lesione che rappresenta uno specifico ecogramma. È caratteristico solo dell'endometriosi, quindi anche il peggior medico non può confonderlo con un'altra malattia.

    Tuttavia, dopo il primo esame e rilevamento di questa malattia, i medici consigliano vivamente di essere nuovamente esaminati dopo alcuni mesi, poiché l'endometriosi è molto simile nei segni e nei sintomi a una cisti ovarica funzionale.

    Il trattamento di questa patologia viene effettuato con diversi metodi: agenti ormonali e intervento chirurgico. Tuttavia, va notato che il trattamento farmacologico può essere utilizzato solo per quei pazienti che hanno già partorito bambini e non intendono più.

    Questo trattamento arresta solo la formazione della malattia e nel tempo le ovaie possono atrofizzarsi completamente..

    Oltre al fatto che l'automedicazione sarà sempre accompagnata da dolore, è anche garantito che porti alla sterilità..

    La terapia ormonale è progettata per sopprimere il lavoro degli estrogeni, l'ormone sessuale femminile. È lui il principale "colpevole" della formazione e proliferazione dolorosa della mucosa della membrana endometrioide.

    La soppressione dell'ormone femminile viene effettuata radicalmente o localmente. Nel caso di un metodo radicale, la menopausa si forma utilizzando l'ipotalamo sintetico e nel secondo viene utilizzato un inibitore ipofisario, un analogo di un contraccettivo ormonale.

    Nella definizione della patologia e nel suo trattamento, tutti i processi sono correlati. Ad esempio, avere l'endometriosi è abbastanza difficile da rimanere incinta, tuttavia, d'altra parte, la gravidanza aiuta nel trattamento della patologia. Se si sospetta l'endometriosi, il medico può prescrivere una laparoscopia diagnostica.

    Nel suo corso, se la presenza di tessuti patologici viene stabilita in modo affidabile, il medico può rimuovere immediatamente la cisti e il focolaio della malattia in modo da aumentare le probabilità di rimanere incinta.

    Ma va ricordato che il concepimento subito dopo l'intervento chirurgico è fortemente sconsigliato, poiché l'endometriosi ha "l'abitudine" di ripresentarsi e diventare cronica..

    Trattamento ormonale

    Quando viene rilevata l'endometriosi cervicale, la terapia ormonale viene spesso utilizzata per fermare le patologie e provocare una gravidanza.

    Grazie ai progressi nelle apparecchiature mediche e allo sviluppo di agenti ormonali, la malattia può essere rilevata nelle prime fasi del suo sviluppo..

    Sfortunatamente, l'endometriosi non può essere curata una volta per tutte, poiché la causa principale del suo aspetto sono i disturbi ormonali, che possono essere corretti solo con mezzi ormonali..

    Ma, con l'aiuto di un approccio integrato e responsabile, puoi fermare il sintomo della malattia, portare il ciclo mensile a uno stato normale ed escludere l'infertilità.!

    È possibile rimanere incinta con l'endometriosi? Sì, certo, ma questo è un evento piuttosto raro che non è raccomandato dai medici. Innanzitutto, è necessario eliminare la patologia e livellare i suoi sintomi, e solo allora pianificare il concepimento di un bambino.

    È possibile rimanere incinta con l'endometriosi dell'utero e partorire

    I concetti di endometriosi e gravidanza sono spesso considerati mutuamente esclusivi. Tuttavia, le donne con questa diagnosi riescono a concepire, sopportare, dare alla luce un bambino. È importante pre-condurre una terapia tempestiva, che può essere conservativa o chirurgica.

    Le possibilità di gravidanza con endometriosi nella fase grave sono ridotte, ma la malattia dipendente dall'ormone non può essere considerata un contraccettivo affidabile, poiché il concepimento è ancora possibile. Le previsioni dipendono completamente dalla forma, dalla posizione e dall'entità della malattia..

    L'endometriosi è una malattia ormono-dipendente simile al tumore di natura benigna, che è accompagnata dalla diffusione delle cellule del rivestimento interno dell'utero agli organi non destinati alla sua crescita e al suo funzionamento.

    Endometriosi: forme della malattia

    Con una malattia, si verifica una proliferazione patologica dell'endometrio, causata da fattori esterni e interni sfavorevoli. È considerato un provocatore dei disturbi ormonali della malattia nel corpo. Altre cause di endometriosi sono:

    • aborto, interventi strumentali nella cavità uterina;
    • rapporti durante il sanguinamento mestruale;
    • trattamento ormonale prescritto in modo errato per altre patologie;
    • autosomministrazione di farmaci ormonali;
    • infezioni del tratto genitale;
    • predisposizione ereditaria;
    • cattive abitudini.

    Esistono due forme principali di malattia dipendente dagli ormoni:

    1. genitale: la proliferazione del tessuto endometrioide si verifica nella cavità pelvica;
    2. extragenitale: la diffusione delle cellule della mucosa uterina si verifica nell'area degli organi addominali.

    La forma genitale della patologia, a sua volta, è interna ed esterna. Nel primo caso, a una donna viene diagnosticata una proliferazione atipica ed eccessiva dell'endometrio nella cavità dell'organo genitale. A differenza dell'iperplasia (quando la membrana mucosa cresce in un ampio strato nella cavità interna), l'adenomiosi è caratterizzata dalla penetrazione delle cellule dello strato funzionale nello strato muscolare. L'endometriosi interna (adenomiosi) per il suo tipo è:

    • diffuso: le cellule penetrano nello strato muscolare in modo uniforme, occupando l'intera area;
    • focale: l'endometrio cresce in una sorta di raggi, che colpisce le singole zone del miometrio;
    • nodulare - le cellule funzionali penetrano nello strato muscolare dal tipo di crescita del fibroma.

    Con la forma esterna della diffusione geniale delle cellule dello strato mucoso, gli organi genitali interni sono danneggiati.

    Le mestruazioni retrograde o il sesso durante le mestruazioni sono spesso la causa di questa condizione. Sotto pressione, le particelle endometrioidi penetrano nelle tube di Falloppio, cadono sulle ovaie. In queste aree vengono impiantati e continuano a funzionare per analogia con la superficie interna dell'utero..

    A cosa porta la malattia

    La malattia in assenza di terapia porta alla sterilità associata a una complessa interruzione del sistema riproduttivo. I focolai risultanti dell'endometrio in luoghi non destinati a questa funzione sotto l'influenza dei livelli ormonali. Nella prima fase del ciclo mestruale, le cellule subiscono la proliferazione: crescono attivamente, aumentano di scala. Con l'inizio della seconda fase del ciclo mestruale, la loro crescita si ferma e inizia la maturazione, preparando l'endometrio per l'impianto.

    Con l'inizio di un nuovo ciclo, lo strato funzionale dell'utero si rinnova. Un processo simile inizia in aree patologiche: i fuochi dell'endometrio sanguinano, un fluido viscoso si accumula nella cavità addominale e nelle tube di Falloppio, che causa ulteriormente la formazione di aderenze.

    Con una massiccia proliferazione dell'endometrio sulle gonadi, appare una cisti ovarica.

    La neoplasia interrompe il loro lavoro e modifica in modo significativo il background ormonale, impedendo la maturazione dei follicoli. Questo percorso cambia il lavoro di tutti gli organi pelvici. Nel tempo, il sistema urinario, l'intestino inizia a soffrire.

    Per una donna nelle prime fasi dello sviluppo della malattia, i segni possono essere invisibili. Nel tempo, la patologia porta alle seguenti condizioni:

    • dolore all'addome, parte bassa della schiena;
    • sanguinamento mestruale prolungato;
    • violazione del ciclo mestruale;
    • disagio durante i rapporti sessuali;
    • macchie marroni una settimana prima e una settimana dopo le mestruazioni.

    Puoi rimanere incinta con l'endometriosi?

    Ecco come l'endometriosi influisce sul concepimento:

    • intasa le tube di Falloppio, impedisce il passaggio di un uovo (compreso uno fecondato) attraverso di esse;
    • interrompe il lavoro delle ghiandole sessuali, provoca cicli anovulatori;
    • non consente allo strato funzionale dell'utero di ricevere un uovo per l'impianto;
    • sopprime la produzione di progesterone da parte delle ovaie, che spesso si traduce in una gravidanza congelata.

    È possibile rimanere incinta di endometriosi, ma il concepimento non finisce sempre con un parto naturale di successo. Anche se si verifica la fecondazione, l'ovulo (embrione) può essere impiantato in focolai localizzati patologicamente - sulla cavità addominale, ovaio, nella tuba di Falloppio. Il risultato è una gravidanza extrauterina che minaccia la vita di una donna..

    Una risposta negativa è data alla domanda se sia possibile rimanere incinta con l'endometriosi dell'utero. La germinazione dello strato funzionale nello strato muscolare non consente all'embrione di prendere piede nella cavità dell'organo genitale. Se si verifica l'impianto, vengono create condizioni sfavorevoli per il suo sviluppo. Le statistiche mediche mostrano che la maggior parte delle donne con adenomiosi ha sperimentato almeno una volta una gravidanza congelata o un aborto spontaneo.

    Una donna ha molte più probabilità di rimanere incinta di endometriosi ovarica se le tube di Falloppio sono passabili e lo stato dell'organo genitale non è disturbato.

    L'operazione ti aiuterà a rimanere incinta?

    Se, a seguito della pianificazione di una gravidanza con endometriosi, il risultato desiderato non viene raggiunto entro 6-12 mesi, alla donna viene prescritto un trattamento. La tecnica viene scelta in base allo stadio e alla forma della patologia. Se il paziente ha cisti sulle ovaie o la diffusione delle lesioni è significativa, si raccomanda un intervento chirurgico.

    La correzione chirurgica prevede la laparoscopia, un'operazione endoscopica. Durante la procedura vengono eseguite 2-4 punture nell'addome inferiore del paziente, attraverso le quali viene inserita la strumentazione. Per mezzo della cauterizzazione, l'esposizione a un raggio laser o la coagulazione, le zone patologiche vengono rimosse. Allo stesso tempo, le tube di Falloppio vengono controllate durante la laparoscopia. Se hanno aderenze, vengono sezionate con strumenti in miniatura. Se ci sono cisti sulle ovaie, vengono rimosse.

    Le possibilità di rimanere incinta dopo il trattamento dell'endometriosi sono notevolmente aumentate.

    Quando le zone patologiche vengono rimosse, la funzione riproduttiva verrà ripristinata in modo naturale: si attiva l'ovulazione, si normalizza lo stato dello strato funzionale dell'organo genitale, il benessere della donna migliorerà notevolmente.

    L'endometriosi interna non è praticamente suscettibile di trattamento e la gravidanza anche dopo l'intervento è improbabile. Per il trattamento di questa forma di patologia si consiglia la terapia combinata, integrata dall'assunzione di agenti ormonali..

    Come rimanere incinta con l'endometriosi

    Rimanere incinta con l'endometriosi richiede un trattamento preventivo. Per migliorare l'efficacia della terapia, vengono selezionati vari regimi, adatti a un particolare paziente. Questi includono la terapia ormonale, la chirurgia, la fisioterapia, l'uso della medicina alternativa e così via..

    Le statistiche mostrano che 6 pazienti su 10 rimangono incinte dopo l'endometriosi che hanno completato l'intero ciclo di trattamento. È importante non perdere tempo, ma subito dopo aver completato il corso, iniziare a raggiungere l'obiettivo prefissato. La malattia ormono-dipendente è insidiosa e può ripresentarsi entro il primo anno dopo la completa rimozione delle lesioni.

    Con l'endometriosi cronica ricorrente e la gravidanza è praticamente esclusa.

    Se, entro un certo periodo di tempo, impostato per ciascun paziente individualmente, il concepimento non avviene in modo indipendente, si consiglia di ricorrere all'aiuto di tecnologie di riproduzione assistita. La fecondazione in vitro è prescritta per le donne che si avvicinano alla menopausa. Se ci sono focolai di endometriosi esterna genitale e la gravidanza dopo 40 anni è improbabile, la fecondazione in vitro viene eseguita 1-3 mesi dopo il trattamento chirurgico, scegliendo un protocollo lungo per questo.

    Gravidanza con endometriosi dell'utero

    La possibilità di gravidanza con endometriosi dell'utero è bassa a causa del fatto che i fuochi penetrano nello spessore dello strato muscolare dell'organo genitale, da dove è quasi impossibile rimuoverli. Le cellule patologiche dello strato funzionale interrompono la contrattilità del miometrio, non consentono alla mucosa di ricevere l'embrione.

    Con la diffusione focale dello strato funzionale, la probabilità di concepimento è maggiore, poiché l'ovulo ha la capacità di attaccarsi nell'area del tessuto sano. Tuttavia, durante la gravidanza, la malattia rappresenterà una minaccia. Nelle fasi iniziali, c'è un alto rischio di interruzione e nelle fasi successive, la probabilità di una ridotta circolazione sanguigna e nutrizione dell'embrione.

    Come sta andando la gravidanza?

    Se la gravidanza si verifica dopo l'endometriosi, le condizioni del paziente durante i primi mesi sono sotto osservazione speciale. Come già accennato, la malattia è accompagnata da una violazione della produzione di ormoni. Spesso le donne si trovano ad affrontare una carenza di progesterone quando il corpo luteo formato dopo l'ovulazione non produce la quantità richiesta di questa sostanza. Bassi livelli di progesterone aumentano la funzione contrattile del miometrio, lo strato muscolare. Di conseguenza, c'è una minaccia di interruzione e, in assenza di correzione, si formano un distacco e un ematoma: un accumulo di sangue tra l'ovulo e lo strato funzionale dell'utero. Il culmine di questo processo può essere un aborto spontaneo. Pertanto, a tutte le donne con questa malattia viene mostrata un'assunzione aggiuntiva di progesterone sotto forma di compresse, farmaci vaginali o iniezioni..

    Se l'endometriosi viene rilevata durante l'inizio della gravidanza e una cisti endometrioide è presente sulle gonadi, i medici assumono una posizione di attesa insieme al supporto ormonale. Con un aumento attivo della neoplasia, che non è raro durante la gravidanza, viene prescritto un trattamento chirurgico. In altri casi, la terapia dell'endometriosi durante la gravidanza non viene eseguita.

    Sulla natura del parto

    L'endometriosi può influenzare la gravidanza alterandone il risultato. Con la diffusione esterna extragenitale e genitale di focolai, una donna può partorire da sola, se non ci sono altre controindicazioni per questo.

    Possono sorgere difficoltà se è stato possibile rimanere incinta dopo aver trattato la forma interna della malattia - l'adenomiosi. A causa della penetrazione dei fuochi nella cavità dello strato muscolare, la sua funzione contrattile viene interrotta. Le statistiche mostrano che i pazienti con malattie dipendenti dagli ormoni spesso richiedono una stimolazione. Una debole attività lavorativa dovuta al fallimento del miometrio è un'indicazione per un taglio cesareo. Durante l'intervento chirurgico, le lesioni possono essere rimosse contemporaneamente previo accordo con la futura mamma.

    Come risultato di un taglio cesareo, si forma una cicatrice sull'utero. Nel tempo, le cellule dello strato funzionale possono crescere al suo interno, aggravando il decorso della malattia. Pertanto, l'endometriosi interna è considerata una condizione particolarmente sfavorevole per il concepimento, la gestazione e il successivo parto..

    Gravidanza dopo il trattamento

    Se non è possibile concepire con l'endometriosi, al paziente viene prescritta la correzione ormonale. Questo metodo di trattamento può essere utilizzato dopo un intervento chirurgico che comporta la separazione delle aderenze e la rimozione dei fuochi dell'endometrio localizzato patologicamente.

    La terapia conservativa prevede l'assunzione di contraccettivi orali con effetto antiandrogeno (ad esempio Janine), per 6-9 mesi senza interruzioni settimanali. Come risultato della creazione di uno sfondo ormonale artificiale, lo strato funzionale dell'utero non prolifera e le ovaie cessano di produrre grandi dosi di estrogeni. Il trattamento con ormoni che rilasciano le gonadotropine è utilizzato come metodo alternativo. I medicinali vengono somministrati per iniezione o intranasale (Buserelin Depot). Durante l'intero periodo di utilizzo dei farmaci, la donna non ha le mestruazioni. Questa condizione è causata dal blocco delle ovaie e dalla prevenzione della proliferazione endometriale. La prevenzione dei cambiamenti ormonali durante il mese sopprime l'attività dei fuochi.

    La terapia conservativa mostra buoni risultati se una donna non ha cisti endometrioidi e aderenze.

    La pianificazione simultanea della gravidanza durante il processo di trattamento ormonale non porterà al successo, poiché le ovaie non funzionano e, quindi, non ovulano. Tuttavia, dopo il completamento della terapia, la paziente ha la possibilità di rimanere incinta. Dopo un lungo riposo, le ghiandole sessuali diventano più attive. C'è più di un caso noto in cui, dopo la correzione ormonale, la paziente ha ovulato entrambe le ovaie contemporaneamente e si è verificata una gravidanza con due gemelli..

    Trattamento dell'endometriosi in gravidanza

    Nella pratica medica esiste un concetto come il trattamento dell'endometriosi durante la gravidanza. L'efficacia di questo metodo dipende dallo stadio, dalla localizzazione e dalla forma della malattia. La teoria di questa tecnica di correzione è dovuta all'influenza del periodo gestazionale (periodo di gestazione dell'embrione) sullo stato dell'organo genitale e delle gonadi.

    Con l'inizio della gravidanza, il progesterone inizia a essere sintetizzato attivamente nel corpo di una donna. Il suo livello aumenta gradualmente e raggiunge il suo picco entro 10-12 settimane. Questo ormone ha un effetto benefico sul corpo, attenuando l'attività della malattia.

    In ginecologia, con l'aiuto di farmaci a base di progesterone, vengono trattate malattie come l'endometriosi dell'utero, ovaie, fibromi, cisti funzionali sull'ovaio e altre.

    Durante la gestazione, il lavoro delle ghiandole sessuali si interrompe. Fino a circa 12-14 settimane, producono un ormone che mantiene il normale tono uterino. Successivamente, la placenta assume questo compito. La mancanza di sintesi degli estrogeni costringe i focolai dell'endometriosi a iniziare la trasformazione inversa.

    Se la paziente allatta il bambino dopo il parto, questo ha anche un effetto benefico sullo stato della sua salute intima. Durante l'allattamento viene prodotta la prolattina, un ormone per la sintesi del latte materno. Sopprime il livello di estrogeni, che causa l'assenza di ovulazione. È per questo motivo che una donna non è in grado di rimanere incinta durante l'allattamento al seno attivo. Tuttavia, man mano che il bambino cresce, il suo bisogno di latte materno diminuisce. Pertanto, lo sfondo ormonale naturale può riprendersi abbastanza rapidamente..

    La ricaduta della patologia dopo la gravidanza si verifica, di regola, con la crescita dello strato funzionale nella cavità del miometrio. La forma genitale esterna risponde abbastanza bene al trattamento della gravidanza, soprattutto nelle fasi iniziali della malattia. Le cisti endometrioidi non possono essere curate dalla gravidanza.

    È possibile rimanere incinta con l'endometriosi ovarica

    L'endometriosi ovarica di solito si sviluppa in concomitanza con altre forme di proliferazione patologica dell'endometrio. Quando le gonadi sono danneggiate, su di esse si formano capsule particolari: neoplasie cistiche. L'interno contiene diverse camere riempite con una spessa sostanza marrone scuro. I tumori sono di origine benigna, ma in assenza di terapia e progressione della malattia non si può escludere la possibilità di malignità.

    La sconfitta dei tessuti della ghiandola sessuale è spesso accompagnata da una violazione della loro funzionalità. Come risultato della patologia, si verifica uno squilibrio del background ormonale, si forma un fallimento della seconda fase e in alcuni casi non c'è affatto ovulazione. La gravidanza in una situazione del genere non può venire.

    Va notato l'effetto della malattia ovarica sulla riserva ovarica: il numero di follicoli pronti a rilasciare un uovo in futuro. Durante il trattamento chirurgico della cisti, l'ovaio viene asportato all'interno del tessuto sano. A seguito di un intervento chirurgico, metà dell'ovaio o l'intera gonade viene rimossa dal paziente. Le possibilità di rimanere incinta in questo caso sono ridotte in modo significativo.

    Dopo il trattamento, si consiglia alle pazienti che stanno pianificando una gravidanza di non ritardare il concepimento. Entro un anno, le possibilità di successo sono alte e poi iniziano a diminuire. Non si può escludere una ricaduta dell'endometriosi, che di solito si verifica 10-12 mesi dopo un trattamento complesso. Per aumentare le possibilità di gravidanza, dovresti assicurarti che non ci siano altre barriere e che l'ovulazione avvenga regolarmente. In assenza di maturazione follicolare, al paziente viene prescritta la stimolazione, ma solo con farmaci che non provocano la crescita attiva dell'endometrio.

    La gravidanza è possibile con l'endometriosi??

    L'endometriosi è un problema principale nella moderna medicina riproduttiva. Secondo le statistiche, il 40% delle donne non può rimanere incinta da sola di questa malattia. Molto spesso ciò è dovuto a un processo di adesione avanzato nella cavità addominale o nelle tube di Falloppio..

    La diagnosi precoce e il trattamento dell'endometriosi sono essenziali nella pianificazione della gravidanza. Sfortunatamente, nella maggior parte dei casi, questa patologia viene diagnosticata in ritardo o accidentalmente durante i lunghi e infruttuosi tentativi di una donna di rimanere incinta. Ritardare la fertilità fino a un momento successivo dopo la diagnosi di endometriosi e ritardare il trattamento può causare una grave infertilità e l'incapacità di concepire in modo indipendente in futuro. Il miglior modo naturale per trattare l'endometriosi è la gravidanza stessa.!

    La gravidanza è possibile con l'endometriosi??

    La gravidanza con endometriosi è possibile, nonostante la prognosi sfavorevole della sua comparsa in questa malattia. Più della metà delle donne ha un'alta probabilità di rimanere incinta e di portare un bambino sano normalmente. La complessità è presentata da casi trascurati, aggravati dal processo adesivo, ma anche in tali situazioni la medicina moderna aiuta le donne a sperimentare la gioia della maternità. La gravidanza è impossibile solo in situazioni estreme, quando l'endometriosi ha causato la rimozione dell'utero e delle ovaie.

    Patomorfologia dell'endometriosi

    Con l'endometriosi, c'è una proliferazione ciclica di tessuto simile all'endometrio dell'utero al di fuori dell'utero stesso. Le aree endometriosiche attraversano tutte le fasi della formazione, come l'endometrio, quindi, nei giorni in cui viene rigettato e la donna ha le mestruazioni, sanguinano anche i focolai endometriosici. L'endometriosi colpisce le giovani donne in età riproduttiva dai 20 ai 40 anni (a volte più anziane). I focolai dell'endometriosi possono essere genitali (situati nelle ovaie, nella vagina, nelle tube di Falloppio, nel peritoneo) ed extragenitali (sulla superficie dell'intestino, degli occhi, dei polmoni). I costanti cambiamenti disormonali in aree situate in luoghi atipici portano alla formazione di un processo adesivo.

    Teorie dell'insorgenza della malattia

    Le cause dell'endometriosi non sono completamente comprese, ma ci sono due teorie sul suo sviluppo..

    Secondo la prima teoria, la causa delle cisti ovariche endometrioidi o dell'endometriosi peritoneale è il movimento retrogrado del sangue mestruale, in cui le particelle endometriali vengono spostate e attaccate in un altro luogo (ovaie, peritoneo), dopo di che crescono e formano aree endometrioidi. Un problema simile si osserva durante le procedure mediche (curettage dell'utero, taglio cesareo).

    Secondo la seconda teoria, l'endometriosi è causata da un fattore genetico. Allo stesso tempo, si verificano cambiamenti nel feto femminile nella fase di sviluppo intrauterino. È impossibile influenzare il fattore genetico.

    Cause di problemi di fertilità nell'endometriosi

    Quali sono i problemi con il concepimento con endometriosi? Un processo infiammatorio a lungo termine nelle ovaie, nelle tube e nella cavità addominale porta infine alla formazione di aderenze - fasce dense di tessuto connettivo che impediscono il movimento dell'uovo lungo il tratto genitale interno e riducono la funzione contrattile delle tube di Falloppio.

    La seconda ragione dell'impossibilità di concepire con l'endometriosi è lo squilibrio ormonale, in cui vengono sintetizzati molti estrogeni e poco progesterone. Di conseguenza, l'endometrio dell'utero è troppo sottile e l'ovulo fecondato non può essere impiantato nel suo spessore e svilupparsi normalmente.

    Gravidanza con endometriosi

    Se una donna con endometriosi rimane incinta, ha alcuni fattori di rischio, questi includono le seguenti condizioni:

    • Gravidanza ectopica, che richiede la rimozione chirurgica urgente dell'ovulo;
    • Squilibrio ormonale associato a una bassa concentrazione di progesterone, che può portare ad aborto spontaneo nel 1 ° e 2 ° trimestre. Per evitare ciò, vengono prescritti analoghi del progesterone;
    • Rottura dell'utero, a condizione che vi sia un forte assottigliamento dello strato muscolare nelle fasi successive. In questi casi, viene eseguito un taglio cesareo..
    • Diminuzione dell'elasticità della cervice. Per questo motivo, l'auto-consegna diventa impossibile, la cervice non si apre, è necessario un taglio cesareo.

    Una donna incinta che soffre di endometriosi dovrebbe essere sotto la supervisione di un medico per tutta la gravidanza..

    Diagnosi di endometriosi

    L'endometriosi viene spesso diagnosticata accidentalmente durante un'ecografia, in cui vengono rilevate cisti ovariche. Le donne ricorrono a questo metodo diagnostico dopo lunghi tentativi falliti di rimanere incinta o quando vengono rilevate patologie concomitanti. L'endometriosi genitale può simulare sintomaticamente le mestruazioni classiche e non manifestarsi in nulla. L'ecografia per la diagnosi dell'endometriosi è consigliata per 5-7 giorni e 21-24 giorni del ciclo.

    Un metodo diagnostico più accurato per identificare piccoli focolai di endometriosi è la laparoscopia. Utilizzando questo metodo, è anche possibile diagnosticare cisti e aderenze. Il metodo è conveniente in quanto durante la sua implementazione è possibile eseguire la rimozione delle aree endometrioidi e la dissezione delle aderenze.

    Inoltre, una donna può essere prescritta: isteroscopia, curettage diagnostico, TC, risonanza magnetica. Di grande importanza nella diagnostica è l'identificazione dei marcatori tumorali nel sangue, in presenza di una malattia, la concentrazione dei marcatori responsabili dell'endometriosi aumenta più volte.

    Oggi esistono due trattamenti principali per l'endometriosi:

    • ormone;
    • chirurgico.

    Durante la terapia ormonale, con l'aiuto di un apporto equilibrato di ormoni, è possibile normalizzare la funzione delle ovaie e formare uno strato di endometrio di normale spessore, necessario per l'impianto di un ovulo fecondato.

    Nel processo di trattamento chirurgico, vengono rimossi grandi focolai di endometriosi, aderenze, cisti che impediscono la gravidanza. Tutte queste manipolazioni vengono eseguite oggi con un metodo laparoscopico minimamente invasivo. Viene eseguita una mini-operazione prima della gravidanza pianificata, poiché le aree di endometriosi possono riapparire nel tempo. La rimozione delle aree ripristina la capacità di una donna di concepire e avere un bambino. Dopo la chirurgia laparoscopica e prima di una gravidanza programmata, a una donna viene prescritto un ciclo di terapia ormonale di mantenimento.

    In situazioni in cui l'endometriosi non è un ostacolo al concepimento, i medici raccomandano la gravidanza come trattamento per questa condizione. Durante la gravidanza, l'equilibrio ormonale nel corpo cambia, la sintesi degli estrogeni diminuisce, aumenta il progesterone, che ha un effetto benefico sui focolai endometrioidi, interrompe il processo della loro crescita e talvolta lo previene completamente.

    Il compito principale nel trattamento dell'endometriosi è ripristinare la pervietà delle tube di Falloppio e preservarne l'integrità, senza che questa concezione naturale diventi problematica. Un punto importante è anche il ripristino del pieno funzionamento delle ovaie (maturazione dei follicoli a tutti gli effetti, ovulazione). In presenza di aderenze e danni ingenti alle tube, la gravidanza naturale è difficile, poiché lo sperma non può fecondare l'uovo a causa della chiusura dell'accesso alla tuba di Falloppio. Tuttavia, anche nelle situazioni più difficili, c'è sempre una soluzione al problema, ad esempio le tecnologie dei tubi artificiali (IVF).

    Molte donne riescono a rimanere incinte dopo aver sofferto di endometriosi o sullo sfondo di questa malattia.

    Pertanto, l'endometriosi non è un fattore di infertilità completa. L'inizio della gravidanza richiede un'attenta supervisione medica, spesso deve essere supportata dall'assunzione di ormoni. Ma questo non è un ostacolo al trasporto e alla nascita di un bambino a tutti gli effetti..

    Le difficoltà in termini di gestione della gravidanza sono le cisti ovariche endometrioidi. In caso di torsione della cisti o in caso di pericolo della sua rottura, la donna viene sottoposta a un'operazione programmata in un periodo sicuro per il feto - per un periodo di 16-20 settimane.

    Caso di studio: gravidanza con endometriosi

    La mia storia è unica. Perché? Sì, perché sono riuscita a rimanere incinta con un sacco di problemi. Mi è stata diagnosticata l'endometriosi, l'adenomiosi e l'ostruzione delle tube di Falloppio. Inoltre, mi è stato diagnosticato contemporaneamente ipotiroidismo e parametri ormonali imperfetti..

    Quando io e mio marito ci siamo sposati, all'inizio, come molte giovani coppie, non volevamo avere figli. Ma un anno dopo, hanno deciso e hanno iniziato a pianificare una gravidanza, ma non è mai arrivata. Dopo un anno di tentativi falliti, siamo andati dal dottore. Mi sono sottoposta a un esame completo e all'inizio hanno trovato una cisti endometrioide, e successivamente, dopo la laparoscopia, hanno rivelato un'endometriosi massiccia nella cavità addominale e una seconda cisti nella seconda ovaia. Era orrore.

    Per 6 mesi ho bevuto Visanne e un sacco di altre pillole, ma le aderenze nei tubi, la scarsa crescita follicolare e un sottile strato di endometrio mi hanno comunque impedito di rimanere incinta. Ovunque non mi sono rivolto: alle nonne, ai guaritori e ai sensitivi. Mio marito ed io volevamo davvero un bambino, ma sembrava che niente potesse aiutarci..

    A quel punto, lo spermogramma del marito non era del tutto perfetto e questo riduceva le possibilità di rimanere incinta. Poi abbiamo deciso per l'inseminazione artificiale. Dopo 2 tentativi falliti, ho dovuto fermarmi, poiché un polipo maligno si è rivelato nella mia cavità uterina, che doveva essere rimosso. I tentativi di rimanere incinta dovevano essere rimandati. Per tutto questo tempo ero seduto su dosi di cavallo di duphaston, acido folico e altri farmaci.

    Alla fine, io e mio marito abbiamo deciso di fare la fecondazione in vitro. Il primo tentativo non ha avuto successo. Il mio uovo non è riuscito a riunirsi con lo sperma ed è morto nella provetta. Anche il secondo tentativo fallì: il dottore morì improvvisamente, che per tutto questo tempo stava affrontando il mio problema di rimanere incinta. Un altro medico della clinica ha rifiutato di rimuovere l'uovo, citando lo stato debole del follicolo. Sono stato gonfio di ormoni e mi hanno mandato a casa a sdraiarmi. La cosa più sorprendente è che dopo 2 settimane il test di gravidanza è risultato positivo.

    E poi tutto era semplicemente perfetto: gravidanza senza tossicosi, normale sviluppo del feto, mancanza di "conservazione", parto facile, veloce e indolore. Ma la cosa principale: ho dato alla luce un bambino assolutamente sano. Sono una giovane madre da 6 mesi. Sono molto felice e considero la nascita di mio figlio un vero miracolo.

    Ragazze e donne! Non scoraggiarti mai. Per alcuni di noi, la maternità ha un prezzo molto alto, ma ne vale la pena. Una donna che non è diventata madre è solo mezza donna, ne sono convinta!

    E 'Importante Conoscere La Pianificazione

    Come riprendersi dal curettage uterino?

    Analisi

    La procedura per raschiare la cavità uterina è terapeutica e diagnostica. La tecnica per eseguire questa procedura è simile alla tecnica per eseguire un aborto. La raschiatura viene eseguita in anestesia, quindi durante questa procedura la donna non avverte sensazioni dolorose.

    Che cos'è una coperta bonbon e una master class, come cucirla da solo

    Parto

    Le cose cucite usando la tecnica del bonbon (bomba) aiutano ad aggiungere intimità, decorare la stanza, creare un'atmosfera calda a casa.

    Test di gravidanza quando farlo

    Analisi

    Quando fare un test di gravidanza?Test di gravidanza quando farlo? Sembra che questa scienza non sia troppo difficile: utilizzare l'oggetto dell'autodiagnosi di una situazione interessante, ma a volte le ragazze commettono fastidiosi errori durante lo svolgimento dei test, motivo per cui il risultato non è corretto.

    Isofra baby

    Nutrizione

    Commenti degli utentiAnche noi abbiamo già avuto 2,5 settimane di annusare, nostra figlia grugnisce, sbuffa dentro, c'era solo verde. Lor nel policlinico prescriveva anche il lavaggio con aqualor o acquamaris e albucid.