Principale / Neonato

Posso bere l'aspirina durante la gravidanza

L'articolo discute l'aspirina durante la gravidanza. Ti diciamo se è possibile berlo nel 1 °, 2 ° e 3 ° trimestre, quali sono le controindicazioni, quanto sono pericolosi e le recensioni. Scoprirai a cosa è prescritto il farmaco durante la gravidanza, se può essere assunto per mal di testa, edema e fluidificazione del sangue, cosa può essere sostituito.

Cos'è l'aspirina

L'aspirina appartiene al gruppo dei farmaci antinfiammatori non steroidei, il cui meccanismo d'azione si realizza grazie all'inattivazione irreversibile dell'enzima COX (cicloossigenasi), che svolge un ruolo importante nella sintesi di trombossani e prostaglandine. Il principio attivo del farmaco è l'acido acetilsalicilico.

Foto di compresse di aspirina

Il farmaco ha effetti antipiretici, analgesici e antinfiammatori.

Disponibile sotto forma di compresse da 100 mg (20 pezzi per confezione) e 500 mg nella quantità di 10, 20 e 100 pezzi per confezione, compresse effervescenti (10 pezzi per confezione), polvere effervescente per la preparazione della soluzione (10 pezzi).

  • acido acetilsalicilico (500 mg);
  • amido di mais;
  • cellulosa microcristallina.

A una domanda comune, l'aspirina e l'acido acetilsalicilico sono la stessa cosa, la risposta è sì.

Dove posso comprare

Puoi acquistare il farmaco in farmacia. Il suo costo è influenzato dal numero di tablet e dal produttore. I prezzi medi sono elencati di seguito:

  • Aspirina Cardio 100 mg, 56 pezzi - 250 rubli;
  • Aspirina C (compresse effervescenti) 10 pezzi - 260 rubli;
  • Aspirina Cardio 300 mg, 20 pezzi - 85 rubli;
  • Life Extension Aspirin 81 mg (Aspirin 300 compresse) - 550 rubli;
  • Compresse effervescenti Aspirin Express, 12 pezzi - 245 rubli;
  • Complesso di aspirina (polvere effervescente) 10 pezzi - 450 rubli;
  • Compresse di acido acetilsalicilico 500 mg, 10 pezzi - da 5 rubli.

Indicazioni e controindicazioni

Si consiglia di prendere l'aspirina in questi casi:

  • dolore mestruale;
  • mal di denti e mal di testa;
  • dolore alla schiena;
  • dolori muscolari e articolari;
  • un aumento della temperatura corporea sullo sfondo di raffreddori, malattie infettive e infiammatorie (nelle persone di età superiore ai 15 anni);
  • la necessità di fluidificare il sangue;
  • presenza di edema.

È necessario astenersi dall'assumere il farmaco quando:

  • diatesi emorragica;
  • intolleranza individuale;
  • asma bronchiale indotta dall'assunzione di salicilati e altri farmaci antinfiammatori non steroidei;
  • allattamento;
  • primo e terzo trimestre di gravidanza;
  • uso simultaneo con metotrexato alla dose di 15 mg per 7 giorni o più;
  • bambini sotto i 15 anni;
  • erosioni e ulcere del tratto gastrointestinale;
  • trattamento anticoagulante.

Con cautela, il farmaco viene assunto per tali malattie:

  • gotta;
  • ulcera allo stomaco e 12 ulcera duodenale;
  • asma bronchiale;
  • disturbi dei reni e del fegato;
  • 2 ° trimestre di gravidanza;
  • sanguinamento gastrointestinale;
  • poliposi del naso;
  • malattie broncopolmonari croniche.

Effetti collaterali

A volte, a seguito di un uso improprio o del mancato rispetto del dosaggio raccomandato, possono comparire effetti collaterali. Molto spesso sono:

  • vertigini;
  • rumore nelle orecchie;
  • manifestazioni allergiche sotto forma di prurito, orticaria, arrossamento, eruzione cutanea, edema di Quincke, ecc.
  • sensazioni dolorose nell'addome;
  • vomito;
  • bruciore di stomaco;
  • segni chiari o latenti di sanguinamento gastrointestinale;
  • aumento dell'attività degli enzimi epatici.

Posso prendere l'aspirina durante la gravidanza

Durante il periodo di gravidanza, è consigliabile provare a usare le medicine il meno possibile. Ma cosa fare quando un mal di testa improvviso o un mal di denti peggiorano la qualità della vita di una donna incinta? Tali condizioni non possono essere tollerate, ma allo stesso tempo è anche vietato assumere farmaci senza prescrizione medica..

Incinta all'appuntamento dal dottore

L'aspirina può essere utilizzata per le donne incinte? Per rispondere a questa domanda, molti studi sono stati condotti con risultati contrastanti. Ma durante gli esperimenti sono stati rivelati tali effetti negativi sul corpo della futura madre e del feto:

  • la probabilità di aborto spontaneo;
  • alto rischio di sviluppare complicazioni sfaccettate nel corso della gravidanza;
  • il rischio di distacco della placenta;
  • rallentare la crescita e lo sviluppo del feto;
  • gravidanza post-termine;
  • la probabilità di sviluppare patologie cardiache e polmonari nel feto;
  • lo sviluppo di sanguinamento in una donna durante il parto e un bambino alla nascita.

Le complicazioni dopo l'assunzione di aspirina sono piuttosto gravi. Ecco perché solo un medico dovrebbe prescrivere il farmaco, in base alle condizioni della donna incinta e ai possibili effetti nocivi sul feto..

Un altro motivo per pensare di utilizzare l'acido acetilsalicilico durante la gravidanza. Scienziati danesi hanno condotto studi e dimostrato che l'aspirina influisce negativamente sulla fertilità e provoca lo sviluppo di patologie testicolari nei ragazzi durante lo sviluppo intrauterino.

Vale la pena notare che tutte queste spiacevoli conseguenze, di regola, si verificano durante l'assunzione del dosaggio del farmaco, che è prescritto a una persona normale. Le future mamme possono bere l'aspirina solo a piccole dosi, che sono consigliate da uno specialista. Allo stesso tempo, alcuni medici sostengono che l'assunzione del farmaco in un tale dosaggio non solo non è dannoso per la donna incinta e il feto, ma ha anche un effetto positivo sul corpo..

Perché bere l'aspirina durante la gravidanza

Se la futura mamma prima del concepimento prendeva l'aspirina come anestetico per il mal di testa o la febbre, ora è meglio usare il paracetamolo invece.

Per le donne con alta coagulazione del sangue, lo specialista può prescrivere un dosaggio di anticoagulante Aspirina. Questa quantità di farmaco salva i piccoli vasi dallo spasmo, influenzando positivamente lo stato della placenta e normalizzando la circolazione sanguigna in essa.

A volte il medico può raccomandare di bere l'aspirina durante la gravidanza per le donne con vene varicose, a causa della proprietà del farmaco di fluidificare il sangue. Allo stesso tempo, invece dell'aspirina per questo scopo, è meglio usare un farmaco così sicuro come Curantil. Allo stesso tempo, i medici consigliano invece dei farmaci di mangiare più barbabietole, kiwi, carote, mirtilli rossi, poiché questi prodotti fluidificano il sangue allo stesso modo dell'aspirina.

La prescrizione di aspirina durante la gravidanza si verifica quando si sospetta lo sviluppo di preeclampsia: il farmaco aiuta a prevenire la comparsa della gestosi tardiva.

Nonostante il fatto che piccole dosi di aspirina non danneggino la donna incinta e il feto, si raccomanda, se possibile, di interrompere l'assunzione di questo farmaco durante il periodo di gestazione..

L'uso dell'aspirina durante la gravidanza

L'acido acetilsalicilico può essere assunto all'inizio e alla fine della gravidanza? Quanto segue descrive le caratteristiche dell'assunzione del farmaco per diversi trimestri..

1 trimestre

Le istruzioni per l'uso del farmaco indicano che è vietato prenderlo all'inizio della gravidanza. Perché non l'aspirina in questo momento? Il fatto è che nel primo trimestre si formano tutti gli organi e i sistemi del nascituro e l'assunzione di qualsiasi farmaco può influire negativamente su questo processo..

Per questo motivo, si consiglia di escludere completamente l'assunzione di farmaci e, se lo stato di salute peggiora, non auto-medicare, ma andare immediatamente dal medico.

2 trimestre

Il secondo trimestre di gravidanza è un momento relativamente sicuro per assumere l'acido acetilsalicilico. Ma allo stesso tempo, puoi prendere il medicinale solo con il permesso del medico e, se possibile, rifiutarlo completamente..

3 trimestre

È impossibile bere l'aspirina nella tarda gravidanza, poiché in questo caso può verificarsi un sanguinamento grave in una donna incinta, dovuto alla capacità del farmaco di fluidificare il sangue.

Allo stesso tempo, nella pratica medica, in alcuni casi, il farmaco viene prescritto fino a 36 settimane di gravidanza. Ma la maggior parte degli esperti ritiene che non valga la pena farlo. E per eliminare il malessere, i medici prescrivono farmaci simili, ma con un'azione più sicura..

La donna incinta prende appunti in un taccuino

Istruzioni per l'uso

Per ridurre al minimo i possibili rischi derivanti dall'assunzione di aspirina, dovresti sapere qual è la dose sicura di aspirina durante la gravidanza. La modifica del dosaggio verso l'alto o verso il basso può portare a una serie di conseguenze negative irreversibili nella donna incinta e nel feto.

Per quanto riguarda l'acido acetilsalicilico, gli scienziati hanno da tempo capito come neutralizzare il suo impatto negativo e dirigere il potenziale nella giusta direzione..

Solo dosi elevate del farmaco (più di 1500 mg al giorno) sono in grado di penetrare nella barriera placentare, avendo un effetto diretto sul feto. Solo in questo caso, la donna incinta può preoccuparsi di possibili patologie. Con una significativa riduzione del dosaggio di aspirina, ha un effetto positivo sul corso della gravidanza.

In un dosaggio giornaliero di aspirina, non superiore a 100 mg, c'è sei volte meno acido acetilsalicilico di una compressa di aspirina. Una tale quantità di principio attivo non può danneggiare una donna incinta, per questo motivo è approvato per l'uso dal Ministero della Salute. La concentrazione di un tale dosaggio del farmaco nel sangue è così piccola che non danneggerà il feto.

In alcuni casi, l'aspirina cardio può essere prescritta durante la gravidanza. Il principio attivo di questo farmaco è l'acido acetilsalicilico, che si trova nell'aspirina ordinaria. In Aspirin Cardio, il dosaggio del principio attivo è di 100 mg. Una dose così piccola è sicura per le donne incinte e il feto. E quando si prescrive l'aspirina alla dose di 75 mg, è possibile sostituirla ¾ compresse di aspirina cardio.

Analoghi

Per far fronte a mal di testa e mal di denti, aumento della temperatura corporea durante la gravidanza, non solo l'aspirina è capace, ma anche questi farmaci:

Possono essere assunti solo su prescrizione medica, poiché tutti questi farmaci hanno una serie di controindicazioni per l'uso e la possibilità di essere utilizzati solo in determinati trimestri..

Recensioni

Ha preso l'aspirina nel 2 ° trimestre per l'edema. Ho bevuto il farmaco in una piccola dose di 75 mg, la consegna è stata puntuale, senza complicazioni, il bambino è nato sano.

Nel 1 ° trimestre, per abitudine a causa del mal di testa, ha bevuto diverse compresse di aspirina, che hanno portato ad un aborto a causa di sanguinamento. Non faccio più esperimenti con le droghe..

Angelina, 28 anni

Nel 3 ° trimestre, secondo la prescrizione del medico, ho bevuto Aspirina Cardio. In generale, non posso dire di essermi sentito meglio dopo aver preso il farmaco (mi è stato prescritto per prevenire la preeclampsia), ma c'era ancora il timore che il bambino potesse peggiorare dal farmaco. Fortunatamente, tutto ha funzionato.

L'aspirina è un medicinale che allevia la maggior parte dei vari sintomi di disturbi. Ma prenderlo durante la gravidanza è ancora indesiderabile a causa del possibile effetto dannoso sul corpo della futura mamma e del feto. È meglio sostituire questo farmaco con un analogo sicuro o provare a far fronte al dolore o alla temperatura con l'aiuto della medicina tradizionale approvata.

Aspirina durante la gravidanza

Perché e perché l'aspirina viene prescritta durante la gravidanza

L'aspirina è un farmaco che molti di noi usano tradizionalmente come agente antipiretico, meno spesso come analgesico, ad esempio, se abbiamo mal di testa dopo aver bevuto alcolici. Dicono anche che questo farmaco ha una serie di controindicazioni e molti, specialmente i bambini, non possono prenderlo. Tuttavia, a volte viene persino prescritto alle future mamme che non possono assumere la maggior parte dei farmaci. Perché e perché l'aspirina viene prescritta durante la gravidanza, a che ora e quali precauzioni è necessario prendere per prevenire gravi conseguenze?

Molte donne, sentendo parlare di aspirina (acido acetilsalicilico), cercano immediatamente informazioni sul suo utilizzo nelle istruzioni. Ma poiché questo farmaco è prodotto da molte aziende farmaceutiche, le informazioni nelle istruzioni sulla possibilità di bere l'aspirina durante la gravidanza differiscono. Alcune istruzioni indicano chiaramente la gravidanza in controindicazioni, in altre: il primo e il terzo trimestre. A chi credere se il medico ha prescritto l'aspirina durante la gravidanza per fluidificare il sangue, forse non dovresti fidarti ciecamente del tuo ginecologo o ematologo?

In effetti, questo farmaco è stato utilizzato al di fuori delle sue funzioni dirette per molti anni. È prescritto per vari problemi cardiovascolari. E le indicazioni per l'uso dell'aspirina durante la gravidanza sono ad alto rischio di sviluppare preeclampsia e in una fase precoce, fino a 30 settimane. La preeclampsia (o preeclampsia) è una condizione molto pericolosa per la futura mamma e il suo bambino, caratterizzata da aumento della pressione sanguigna, comparsa e crescita della concentrazione di proteine ​​nelle urine e grave edema. Viene spesso diagnosticato in madri molto giovani e in donne che decidono di diventare madri dopo i 40 anni. Inoltre, le donne che lo hanno già incontrato durante una precedente gravidanza hanno un aumentato rischio di gestosi. È a loro che alcuni medici hanno fretta di prescrivere l'aspirina durante la gravidanza nel 1 ° trimestre come profilassi per la preeclampsia. Non è corretto. L'acido acetilsalicilico non è teratogeno. Tuttavia, ci sono alcuni studi scientifici che hanno mostrato un leggero aumento del numero di aborti precoci nelle donne che hanno assunto questo farmaco. Inoltre, alcuni bambini avevano piccoli difetti nel sistema cardiovascolare (difetti del setto interatriale) e alcuni bambini avevano un difetto nella parete addominale. Queste sono le possibili conseguenze dell'uso di aspirina durante la gravidanza. Tuttavia, se hai iniziato a prendere questo farmaco senza sapere di essere incinta o senza sapere che devi aspettare il 2 ° trimestre, non importa. Una gravidanza non dovrebbe essere interrotta se lo si desidera. Molto probabilmente, non ci saranno conseguenze per il bambino..

Ma ancora, per non correre rischi, l'aspirina non è prescritta all'inizio della gravidanza. Il periodo più favorevole per prenderlo è il secondo trimestre. Dalla 14a alla 28a settimana. Ma non prima di 12 settimane. Il dosaggio è di 75-100 mg al giorno. Nel 3 ° trimestre di gravidanza, puoi prendere l'aspirina, ma di solito i medici riducono il dosaggio, poiché l'acido acetilsalicilico appartiene a un gruppo di farmaci che tendono a portare alla chiusura prematura del dotto arterioso in un bambino e alla patologia polmonare. Inoltre, la pratica di usare l'aspirina durante la gravidanza può causare emorragia intracranica in un bambino prematuro, se la futura mamma ha assunto il farmaco durante l'ultima settimana prima del parto. Questi sono gli effetti collaterali dell'assunzione di aspirina durante la gravidanza, ovviamente, non tutti li ottengono. Tuttavia, i dosaggi giornalieri raccomandati per la prevenzione della preeclampsia sono minimi. 5-6 volte inferiore a quello che, ad esempio, è necessario per ridurre una volta la temperatura elevata. Pertanto, l'aspirina può essere assunta durante la gravidanza sotto la supervisione di un medico e di uno specialista esperto. Se hai avuto una grave gestosi durante la tua ultima gravidanza, assicurati di trovarti un tale medico. A proposito, l'assunzione di dosi minime di acido acetilsalicilico è anche la prevenzione dell'ipertensione arteriosa nelle donne in gravidanza e dell'insufficienza fetoplacentare. A queste conclusioni sono giunti medici stranieri, molto attenti alla nomina di eventuali farmaci alle future mamme. Questo è in contrasto con i medici russi.

È possibile assumere l'aspirina cardio durante la gravidanza e in che modo questo farmaco differisce dall'aspirina normale? Per rispondere a questa domanda, guarda le istruzioni. La loro composizione è la stessa: acido acetilsalicilico. Solo nell'aspirina cardio, il suo dosaggio è di 100 mg, cioè molto piccolo, proprio come hanno bisogno le future mamme. Se il medico prescrive 75 mg di aspirina, puoi prendere ¾ compresse cardio.

Allo stesso tempo, nonostante i dosaggi scarsi, il medico, prescrivendo l'aspirina al suo paziente, dovrebbe tenere conto delle controindicazioni durante la gravidanza all'assunzione di questo farmaco. E questi includono grave insufficienza cardiovascolare, gravi lesioni dello stomaco e dell'intestino, asma bronchiale, insufficienza epatica e renale.

Il danno e i benefici dell'aspirina durante la gravidanza

Il meccanismo d'azione dell'aspirina durante la gravidanza

L'aspirina durante la gravidanza ha lo stesso effetto delle donne non gravide. Il meccanismo d'azione del farmaco è dovuto al componente attivo che ne fa parte. L'aspirina è disponibile in varie forme di dosaggio da molte aziende farmaceutiche. Il farmaco è necessario per alleviare il dolore, ridurre la febbre e ridurre il rischio di coaguli di sangue.

Dopo aver assunto il farmaco, la concentrazione massima del principio attivo nel corpo viene rilevata dopo 2 ore. L'effetto antipiretico e analgesico dura 4-6 ore. La proprietà antipiastrinica persiste per una settimana e con l'uso ripetuto del farmaco si prolunga.

È possibile bere il farmaco per le future mamme?

Durante la gravidanza è vietato l'uso di qualsiasi farmaco. È particolarmente pericoloso assumere farmaci nelle prime fasi. Durante le prime 9-11 settimane si formano organi e sistemi vitali del feto. I principi attivi di alcuni farmaci possono interferire con questo processo e causare cambiamenti irreversibili. L'aspirina non fa eccezione. Questo farmaco non deve essere utilizzato senza la prescrizione del medico, specialmente nel primo trimestre e prima del parto..

Le donne spesso soffrono di mal di testa durante la gravidanza. Nelle prime settimane di gestazione, l'immunità diminuisce e aumenta il rischio di raffreddore. Queste condizioni richiedono l'uso di analgesici e antipiretici. I ginecologi raccomandano in questo caso di dare la preferenza a medicinali più sicuri e più provati. Uno dei farmaci approvati è il paracetamolo.

L'uso dell'aspirina durante la gestazione è consentito solo su indicazione di un medico. Se ci sono prove, il medico determina quanto sia pericoloso il farmaco per il bambino e quanto sia utile per la futura mamma. A volte l'assunzione di acido acetilsalicilico è giustificata ed evita pericolose complicazioni. In questo caso, puoi bere il medicinale, ma devi osservare rigorosamente il dosaggio e il regime di trattamento.

Perché l'uso dell'aspirina è pericoloso??

In medicina e farmacologia viene utilizzata una classificazione dei farmaci, che determina il loro pericolo per un bambino in diverse fasi di sviluppo. I farmaci più sicuri dopo ripetuti test vengono assegnati alla categoria A. L'acido acetilsalicilico è segretamente incluso nella categoria D. Ciò significa che il farmaco ha un effetto negativo sul feto in via di sviluppo. L'effetto teratogeno è stato dimostrato durante i test antidroga. Tuttavia, alcuni casi giustificano l'uso di acido acetilsalicilico a scopo terapeutico e profilattico. È importante che il medicinale venga utilizzato al dosaggio efficace più basso.

L'uso dell'aspirina durante la gravidanza porta alle seguenti conseguenze:

  • Anomalie intrauterine durante lo sviluppo fetale. Il farmaco provoca disturbi nella formazione del muscolo cardiaco e del letto vascolare. Può causare patologie della colonna vertebrale e influenzare i tempi di chiusura del tubo neurale.
  • Difetti esterni congeniti. L'aspirina è in grado di provocare la scissione del labbro superiore e del palato, che porterà alla formazione di una palatoschisi. Il medicinale ha un effetto sugli organi visivi. Ci sono casi in cui, dopo aver usato dosi elevate, il processo di formazione del bulbo oculare è stato interrotto in un bambino.
  • Emorragia in un bambino. Poiché l'acido acetilsalicilico passa attraverso la barriera placentare, può causare un cambiamento nella conta ematica in un bambino. Ciò aumenta il rischio di emorragia interna, altera la funzionalità epatica..
  • Emorragia uterina in una donna. L'acido acetilsalicilico è utilizzato attivamente in medicina per fluidificare il sangue. Il farmaco riduce la conta piastrinica e previene la formazione di coaguli di sangue. Con una diminuzione della coagulazione durante la gravidanza, si formano ematomi tra la placenta e la parete uterina. A volte finisce con un aborto spontaneo..
  • Complicazioni durante il travaglio. Quando si utilizza un farmaco senza prescrizione medica, una donna può affrontare una mancanza di lavoro, una diminuzione dell'attività uterina e altri problemi. Ciò porta alla necessità di un taglio cesareo di emergenza.

L'aspirina ha molti effetti collaterali. Durante la gravidanza, il rischio di queste reazioni aumenta. Il corpo della donna in una nuova posizione diventa più sensibile. Come risultato dell'uso del farmaco, può accadere quanto segue:

  • reazioni allergiche, compreso il decorso grave;
  • disturbi dispeptici;
  • disturbi nel lavoro di filtraggio degli organi - reni e fegato;
  • malattie del sangue acquisite.

Con un sovradosaggio del farmaco durante la gestazione, si verifica un aborto spontaneo. L'uso di grandi dosi per lungo tempo porta a intossicazione cronica e coma.

Perché l'acido acetilsalicilico è prescritto per le donne in gravidanza??

Nonostante il fatto che l'acido acetilsalicilico sia utilizzato attivamente per mal di testa e febbre, queste condizioni durante la gestazione non sono motivo per prescrivere il farmaco. L'aspirina è prescritta per le donne nel secondo trimestre se ci sono prove per questo..

La base per l'uso del farmaco sono le seguenti condizioni:

  • Flebeurisma. Durante la gestazione, il volume del sangue circolante aumenta nel corpo di una donna e aumenta il carico sui vasi. L'uso di un agente antipiastrinico riduce il rischio di trombosi venosa e stiramento dei vasi degli arti inferiori.
  • Tromboflebite o alto rischio del suo sviluppo. Nelle prime settimane di gestazione, c'è un ispessimento del sangue e un aumento della pressione nella cavità addominale. Nel complesso trattamento della patologia, l'aspirina viene utilizzata per fluidificare il sangue.
  • Preeclampsia. Questa condizione minaccia la vita del bambino e di sua madre. Molto spesso si verifica in modo imprevisto, ma in molte donne è prevedibile. Per la prevenzione della patologia, l'aspirina viene utilizzata in dosi minime..
  • Insufficienza feto-placentare. La patologia può portare a un ritardo nello sviluppo fetale e persino alla sua morte, poiché è accompagnata da una violazione dell'apporto di sostanze nutritive. Per normalizzare la circolazione sanguigna, a una donna vengono prescritti antiossidanti, antispastici e agenti antipiastrinici.

È particolarmente importante prescrivere l'aspirina nelle prime fasi per le donne che hanno avuto problemi in precedenti gravidanze. La necessità di somministrazione profilattica del farmaco è considerata separatamente nelle donne con malattie cardiovascolari, ipertensione.

Come bere correttamente l'aspirina?

Alla sindrome della temperatura e del dolore, il farmaco viene prescritto nel dosaggio singolo massimo - da 300 a 500 mg. Questa quantità di farmaco è sufficiente per ottenere rapidamente un effetto farmacologico, ma sarà fatale durante la gravidanza. Durante la gestazione, è inaccettabile assumere dosi così elevate di aspirina. Se c'è un motivo per la nomina di questo farmaco, viene prescritto in una dose individuale..

Gli studi hanno dimostrato che una dose sicura di acido acetilsalicilico per una donna incinta è di 60 mg al giorno. Questa quantità di farmaco ha un effetto terapeutico e profilattico e previene pericolose malattie vascolari. Allo stesso tempo, questa porzione non è in grado di far fronte al dolore e alla febbre, quindi non è appropriato assumere l'aspirina in questi casi..

Le donne incinte non dovrebbero assumere l'aspirina senza la prescrizione del medico.!

Durante l'utilizzo di aspirina, una donna incinta dovrebbe essere sotto controllo medico. Per questo, gli esami del sangue vengono eseguiti regolarmente. La dose del farmaco può essere aumentata a 100 mg al giorno, se la situazione lo richiede.

L'aspirina è un popolare farmaco da banco. L'elevata domanda per il farmaco è dovuta alla sua azione rapida e complessa e alla categoria di prezzo accessibile. Tuttavia, è pericoloso usarlo durante la gravidanza. Non prendere l'aspirina anche per mal di testa e febbre. Durante il periodo gestazionale può essere prescritto un farmaco, ma per altre indicazioni.

Commenti degli utenti

buon pomeriggio, perché le donne incinte non dovrebbero fare una maschera all'aspirina?

buon pomeriggio, perché le donne incinte non dovrebbero fare una maschera all'aspirina?

Gravidanza e aspirina

Ragazze, dimmi come essere! Aspirina prescritta 1,5 compresse ogni giorno fino alla fine della B da bere per fluidificare il sangue. Non mi dispiacerebbe, c'è una predisposizione alle vene varicose, ma ovunque scrivano che è controindicato. Il dottore ha detto che tutti bevono e tu bevi...

Per più di un secolo, l'aspirina è stata utilizzata in medicina come antipiretico e analgesico. Quante volte beviamo automaticamente una pillola di aspirina con febbre e dolore. Questo farmaco poco costoso e molto efficace può essere trovato nella famiglia di tutti nell'armadietto dei medicinali di casa. L'aspirina è un farmaco antinfiammatorio non steroideo (FANS). Si ritiene che il nome "Aspirina" sia composto da due parti: "a" - da acetile e "spir" - da Spiraea (così viene chiamata in latino la pianta olmaria, da cui per la prima volta fu isolato chimicamente l'acido salicilico). dolore (mal di denti, mal di testa, dolori muscolari, ecc.) immediatamente...

Per più di un secolo, l'aspirina è stata utilizzata in medicina come antipiretico e analgesico. Quante volte beviamo automaticamente una pillola di aspirina con febbre e dolore. Questo farmaco poco costoso e molto efficace si troverà sicuramente nella famiglia di tutti nel loro armadietto dei medicinali di casa..

L'aspirina è un farmaco antinfiammatorio non steroideo (FANS). Si ritiene che il nome "Aspirina" sia composto da due parti: "a" - da acetile e "spir" - da Spiraea (così viene chiamata in latino la pianta olmaria, da cui fu isolato chimicamente l'acido salicilico).

Applicazione dell'aspirina

Con varie condizioni febbrili, dolore lieve (mal di denti, mal di testa, dolori muscolari, ecc.), Afferriamo immediatamente l'aspirina e, a dosi elevate, l'aspirina è in grado di alleviare anche il dolore acuto e grave, come traumi, artrite.

È stato scoperto che l'aspirina aiuta ad aumentare il livello di interferone nel corpo umano e, quindi, può partecipare al rafforzamento del sistema immunitario del corpo.

L'aspirina è anche ampiamente utilizzata come mezzo per prevenire le malattie cardiovascolari. Con l'uso quotidiano di Aspirina a piccole dosi, il rischio di attacchi di cuore, trombosi è notevolmente ridotto, poiché è noto che l'aspirina riduce l'adesione piastrinica e sopprime le loro funzioni.

Alcune ricerche suggeriscono che l'aspirina riduce la probabilità di sviluppare la cataratta. Il verificarsi di cataratta è spesso associato a bassi livelli di glucosio nel sangue e l'azione dell'aspirina è tale da ridurre significativamente il consumo di glucosio.

Controindicazioni ed effetti collaterali

Non esiste un farmaco del genere al mondo adatto a tutti senza eccezioni, e l'aspirina ha anche le sue controindicazioni ed effetti collaterali:

  • L'aspirina non deve essere utilizzata come anestetico locale per il mal di denti, poiché l'acido acetilsalicilico può causare ustioni alle mucose;
  • Non raccomandare l'uso di Aspirina a persone con tendenza a emorragie interne, con funzionalità epatica e renale compromessa;
  • È obbligatoria la consultazione con un medico sull'assunzione di aspirina per le persone con ipertensione e altre malattie cardiovascolari, malattie del tratto gastrointestinale (ulcera peptica e ulcera duodenale, gastrite, ecc.);
  • Sono noti casi di reazione allergica all'acido acetilsalicilico e avvelenamento grave. Per questo motivo, l'aspirina deve essere usata con cautela nelle persone con asma bronchiale. Ciò è spiegato dall'esistenza di una variante aspirina dell'asma bronchiale, che si verifica nel 20-30% dei casi tra i pazienti con asma bronchiale ed è caratterizzata da un decorso molto grave e difficile da correggere.

Aspirina e gravidanza

L'aspirina è controindicata nelle donne in gravidanza, poiché alla fine del 1 ° e all'inizio del 2 ° trimestre di gravidanza, l'aspirina può causare vari difetti nello sviluppo del feto, in particolare, alterata formazione del miocardio (sottosviluppo del ventricolo sinistro del cuore, difetto del setto interventricolare, chiusura prematura del dotto polmonare e sviluppo arterioso) lo sviluppo dell'ernia diaframmatica. L'uso dell'aspirina alla fine della gravidanza o appena prima del parto può causare lo sviluppo di sanguinamento ed emorragia nel feto..

Un'eccezione è la necessità di prevenire una complicanza così grave della gravidanza come la preeclampsia, che rappresenta un pericolo per la vita di una donna e di un bambino. Con la preeclampsia, c'è una maggiore coagulazione del sangue nei vasi sanguigni della placenta, a causa della quale il feto non riceve abbastanza ossigeno e tutti i nutrienti necessari. L'azione dell'Aspirina, come già accennato, è volta a ridurre il tasso di coagulazione del sangue. Ma tale trattamento dovrebbe essere effettuato esclusivamente sotto la supervisione di un medico..

Dannosità dei medicinali per le donne incinte:

A titolo indicativo, puoi descrivere il potenziale danno dei farmaci all'embrione e al feto, distribuendoli in cinque gruppi di teratogenicità (terato - + greco - geni che generano, causano malattie). Questo accessorio è contrassegnato nel foglietto illustrativo con le lettere A, B, C, D o X. Queste lettere significano quanto segue:

"A" - durante studi speciali, non è stato trovato l'effetto dannoso del farmaco sul feto.

"B" - gli esperimenti con gli animali non hanno rivelato alcun danno al feto, non ci sono informazioni sui danni all'uomo (non sono stati effettuati studi speciali).

"C": gli esperimenti con animali hanno rilevato effetti dannosi sul feto, ma per gli esseri umani questo danno non è stato dimostrato. Un farmaco di questo gruppo viene prescritto a una donna incinta solo nei casi in cui l'effetto benefico del farmaco supera il rischio di un effetto dannoso.

"D" - ci sono prove dell'effetto dannoso del farmaco sul feto umano, ma la nomina di questo farmaco a donne in gravidanza è giustificata, nonostante il rischio (in situazioni di pericolo di vita, in malattie gravi nei casi in cui farmaci meno dannosi non aiutano).

"X" è sicuramente un farmaco dannoso per il feto e gli effetti dannosi di questo farmaco superano i possibili benefici per il corpo della donna. I medicinali di questo gruppo sono controindicati per le donne incinte e per le donne che lo diventeranno nel prossimo futuro.

Se due lettere sono indicate dopo il nome del farmaco, ciò indica un diverso effetto dannoso del farmaco nelle diverse fasi della gravidanza. (Ad esempio, l'aspirina è meno pericolosa all'inizio della gravidanza che nell'ultimo trimestre, quando può avere un effetto spiacevole sul sistema di coagulazione fetale).

La prossima volta che andrai in farmacia per un'aspirina così popolare e familiare, ricorda che l'automedicazione può causare danni irreparabili alla tua salute. Fai attenzione, non essere troppo pigro per rileggere l'annotazione sul farmaco o consultare un medico.

Dovrei bere l'aspirina durante la gravidanza??

Qualsiasi farmaco, anche il più sicuro, può danneggiare la futura mamma e suo figlio, quindi sorge spontanea la domanda: è possibile assumere l'aspirina durante il periodo di gestazione. Per tutta l'apparente semplicità e sicurezza, la naturalezza di questo farmaco - può causare gravi deviazioni nella salute del nascituro nella fase di sviluppo intrauterino.

  1. A cosa serve l'aspirina
  2. Come l'acido acetilsalicilico influisce sul feto?
  3. Indicazioni per l'uso dell'aspirina.
  4. Effetti collaterali e controindicazioni
  5. Analoghi per donne incinte

A cosa serve l'aspirina

Per quanto riguarda le principali indicazioni per la nomina di Aspirina, vale la pena sapere che questo farmaco ha le seguenti proprietà:

  1. Antipiretico: agendo sul centro della termoregolazione, aiuta ad abbassare anche la temperatura elevata.
  2. È un farmaco antinfiammatorio - inibisce la sintesi dei mediatori che provocano l'infiammazione.
  3. È un farmaco per fluidificare il sangue che previene la formazione di coaguli di sangue e blocchi vascolari.
  4. Efficace antidolorifico: aiuta ad alleviare e far fronte alla sindrome del dolore.

Come l'acido acetilsalicilico influisce sul feto?

Sono stati condotti molti studi sull'uso dell'acido acetilsalicilico durante la gravidanza, sul suo effetto sul feto e, come argomenti che i medici hanno espresso contro l'assunzione di questo farmaco durante la gestazione, si possono distinguere i seguenti:

  • Alto rischio di sviluppare complicazioni nel feto, anomalie genetiche nella crescita e nello sviluppo.
  • Alto rischio di aborto spontaneo.
  • Rischi di distacco della placenta o gravidanza prolungata.
  • Il rischio di sviluppare complicazioni nel lavoro dei polmoni e del cuore nel feto è alto.
  • Forte sanguinamento in una donna incinta durante il parto.

Pertanto, è così importante rispettare il dosaggio prescritto dal medico curante e dal ginecologo osservatore che osserva la donna.

Indicazioni per l'uso dell'aspirina.

Quindi puoi bere acido acetilsalicilico durante la gravidanza? I medici fanno riferimento ai seguenti articoli e prescrizioni come indicazioni per prescrivere l'aspirina alle donne in gravidanza:

  • Quando si diagnostica un aumento della coagulazione del sangue e il rischio di tromboflebite, vengono prescritti per prevenire la formazione di coaguli di sangue e il blocco dei vasi sanguigni, ridurre la viscosità del sangue e migliorare il flusso sanguigno.
  • Con eccessiva viscosità del sangue - la cosiddetta sindrome da antifosfolipidi in una donna, che può interrompere il normale flusso sanguigno nel legamento madre-feto. È questa patologia che può causare carenza di ossigeno nel feto e aborto spontaneo precoce..
  • Per migliorare il funzionamento della placenta - l'acido acetilsalicilico assottiglia il sangue e aumenta i livelli piastrinici, migliorando la nutrizione del feto attraverso il flusso sanguigno.
  • Durante la diagnosi delle vene varicose - in questo caso, l'aspirina viene prescritta in ¼ di pillole non tanto per il trattamento di questa patologia, quanto per alleviare la condizione generale.

Effetti collaterali e controindicazioni

Le istruzioni per l'assunzione del farmaco prescrivono sempre le controindicazioni e gli effetti collaterali esistenti. Le controindicazioni all'assunzione del farmaco sono la tendenza a forti emorragie e l'ipersensibilità al componente dell'aspirina, vale a dire saliciti. Durante la gravidanza e l'allattamento, l'assunzione di aspirina deve essere concordata con il medico curante, soprattutto quando i seguenti fattori sono combinati:

  • Il corso dell'assunzione del farmaco è associato alla somministrazione simultanea di anticoagulanti o è stato diagnosticato un malfunzionamento del fegato.
  • Diagnosticato con un malfunzionamento del cuore e dei reni, diagnosticato con angina pectoris.
  • Diagnosi di malattie del tratto gastrointestinale e ghiandola tiroidea ingrossata.
  • Diagnosi di asma bronchiale e altre malattie dell'apparato respiratorio.

È anche controindicato l'assunzione di aspirina per bambini sotto i 12 anni, inoltre dovrebbe essere presa con cautela nelle donne in gravidanza: l'acido acetilsalicilico può penetrare nel feto attraverso la placenta, ma solo se il dosaggio giornaliero viene superato di 1.500 mg.

Per quanto riguarda gli effetti collaterali che possono provocare le seguenti deviazioni:

  • distacco della placenta e aborto spontaneo.
  • causare ritardo nella crescita intrauterina.
  • provocare tipi di sanguinamento generico / postpartum.
  • patologie congenite del sistema respiratorio e cardiovascolare in un neonato, funzioni riproduttive compromesse.
  • patologia della struttura e del funzionamento dei testicoli nei ragazzi.

In questo caso, stiamo parlando di un'assunzione regolare e a lungo termine di acido acetilsalicilico in grandi dosi: un singolo dosaggio non danneggerà.

È possibile prendere il paracetamolo per le donne incinte, scoprilo qui.

Tuttavia, una donna può sviluppare una reazione allergica all'assunzione di aspirina o farmaci contenenti acido acetilsalicilico:

  • eruzioni cutanee di tipo orticaria.
  • sviluppo di angioedema e spasmi bronchiali, attacchi d'asma.
  • possono manifestarsi effetti collaterali come attacchi di nausea e vomito.
  • dolore allo stomaco e turbamento del suo lavoro, che si manifesta sotto forma di stitichezza o diarrea.
  • vertigini e tinnito.
  • il numero di piastrine nel sangue diminuisce in modo significativo, il sanguinamento si manifesta e si sviluppa l'anemia.

Analoghi per donne incinte

Molto spesso, i medici preferiscono prescrivere a una futura donna in travaglio altre formulazioni e farmaci progettati per fluidificare la composizione del sangue rispetto all'aspirina. Tali farmaci possono essere, ad esempio, Curantil o Actovegin. Se è necessario abbassare la temperatura corporea, oltre a ridurre il dolore, i medici definiscono il paracetamolo un rimedio eccellente e più efficace. Ma la decisione finale dovrebbe essere presa esclusivamente dal terapeuta o dal ginecologo che osserva la donna incinta..

Non perdere di vista il fatto che l'acido acetilsalicilico fa parte di molti medicinali. Pertanto, prima di prendere questa o quella composizione medicinale, è importante familiarizzare con la sua composizione e consultare prima il proprio medico, tenendo conto delle caratteristiche individuali dell'organismo. La pratica dell'automedicazione durante la gestazione è inaccettabile da parte della futura mamma.

Scopri i benefici dell'aspirina per la prevenzione della preeclampsia dal video:

Posso prendere l'aspirina durante la gravidanza?

Qualsiasi farmaco può essere pericoloso per una donna e un nascituro durante la gravidanza. Anche le medicine apparentemente più innocue hanno certamente delle avvertenze su come prenderle in questo momento. Ma cosa posso dire, le vitamine e quelle non sono sempre consentite alle donne incinte e non a tutte. Pertanto, quando si tratta di aspirina, è difficile definirlo un rimedio sicuro. Tuttavia, a volte i medici prescrivono questo farmaco non solo per il trattamento, ma anche per la profilassi durante la gravidanza! Come capirli?!

Rischi salicilici

Le istruzioni per l'aspirina dicono che è controindicato per l'uso durante la gravidanza nel primo e nel terzo trimestre. Con il primo, tutto è chiaro, in questo momento avviene la deposizione e la formazione degli organi del bambino e qualsiasi intervento può essere pericoloso. Ma verso il terzo trimestre, il rischio di sanguinamento durante il parto aumenta a causa della capacità dell'aspirina di fluidificare il sangue, riducendo la sua coagulazione. Tuttavia, la pratica mostra che fino a 36 settimane di aspirina può essere assunto in alcune situazioni, come discusso di seguito..

Molti medici non lo prescrivono affatto ai loro reparti, indipendentemente dal periodo e dalle indicazioni, scegliendo altri farmaci meno sicuri dal loro punto di vista. E tutto perché l'aspirina ha una composizione molto "aggressiva" e ci sono troppi effetti collaterali gravi. Ad esempio, per l'acido acetilsalicilico, questo elenco è molto lungo e molto impressionante. Tra i probabili effetti collaterali più comuni del farmaco vi sono nausea, anoressia, gastralgia, diarrea; reazioni allergiche (eruzione cutanea, edema di Quincke); funzionalità epatica e / o renale compromessa; trombocitopenia, anemia, leucopenia, sindrome di Reye, formazione di asma bronchiale; lesioni erosive e ulcerative del tratto gastrointestinale, ipocoagulazione, sanguinamento; diminuzione dell'acuità uditiva, broncospasmo, nefrite interstiziale, insufficienza renale acuta, sindrome nefrosica, meningite asettica, aumento dei sintomi di insufficienza cardiaca cronica, edema, aumento dell'attività delle transaminasi "epatiche" e altre.

Sono state condotte molte ricerche sugli effetti dell'aspirina sulla gravidanza e sullo sviluppo fetale. Ma risultati estremamente contraddittori non consentono di giudicare questo in modo più o meno inequivocabile. Tuttavia, tra gli argomenti contro l'aspirina in gravidanza, alcuni studi hanno dimostrato quanto segue:

  • alto rischio di varie complicazioni della gravidanza;
  • c'è un'alta probabilità di aborto spontaneo;
  • il rischio di distacco della placenta;
  • impatto negativo sulla crescita fetale;
  • prolungamento della gravidanza;
  • il rischio di sviluppare complicanze cardiache e polmonari in un neonato;
  • sanguinamento in una donna e un bambino durante il parto.

E scienziati danesi hanno scoperto un legame tra l'assunzione di aspirina durante la gravidanza e le funzioni riproduttive compromesse e lo sviluppo della patologia testicolare in un feto maschio.

Va notato che stiamo parlando delle solite dosi di aspirina, che vengono assunte da persone normali al di fuori della gravidanza. Parliamo di questo perché, di regola, durante la gravidanza vengono prescritte micro dosi di Aspirina, ed è in questo dosaggio che non solo è sicuro, dicono alcuni esperti, ma anche utile per le future mamme e i loro bambini..

Qual è la dose sicura di aspirina?

Il dosaggio è molto importante. Modificando la dose del farmaco, puoi cambiare radicalmente il suo effetto sulla donna incinta e sul feto. Così, dall'aggressore Aspirina si trasforma in un assistente. E c'è una spiegazione ragionevole per questo basata su fatti scientifici..

Posso prendere l'aspirina durante la gravidanza?

Sfortunatamente, i disturbi nel sistema di coagulazione del sangue in una donna possono verificarsi in qualsiasi fase della vita, anche durante l'attesa della nascita di un bambino. Molti pazienti, dopo aver superato un esame di routine da parte di un medico, sono perplessi sul motivo per cui è stata prescritta l'aspirina durante la gravidanza.

Nella maggior parte dei casi, quando prescrive questo farmaco, il medico persegue un obiettivo: ridurre la viscosità del sangue e proteggere sia la donna che il bambino da complicazioni cardiovascolari estremamente gravi.

Informazioni generali sul farmaco

Il componente attivo dell'aspirina è l'acido acetilsalicilico, una sostanza con attività antitrombotica. Il punto di applicazione di questo farmaco è la membrana delle cellule piastriniche. Quando esposta a queste cellule, l'aspirina previene la formazione di coaguli di sangue all'interno dei vasi, mantenendo così il normale flusso sanguigno.

L'aspirina è ampiamente prescritta nella pratica cardiologica per la prevenzione del tromboembolismo nei pazienti con infarto miocardico, fibrillazione atriale e insufficienza cardiaca cronica. Viene spesso utilizzato anche per prevenire la formazione di coaguli di sangue dopo aver sofferto di tromboflebite e vene varicose degli arti inferiori. Ma a quale scopo i medici prescrivono l'aspirina alle donne incinte??

Perché l'aspirina per le donne incinte?

Durante l'intero periodo di gravidanza, il corpo della donna subisce un significativo sovraccarico ormonale e gli ormoni sessuali influenzano direttamente la viscosità del sangue. Inoltre, l'utero in crescita comprime meccanicamente i grandi vasi sanguigni, provocando il ristagno di sangue nelle gambe. Entrambi i fattori predispongono allo sviluppo di insufficienza venosa periferica e trombosi..

Una situazione rara ma estremamente pericolosa nelle donne in gravidanza è la sindrome da antifosfolipidi, una patologia autoimmune, accompagnata dalla formazione multipla di coaguli di sangue nel lume dei vasi sanguigni. Questa malattia rappresenta una minaccia immediata per la salute e la vita sia della donna che del bambino e il modo migliore per prevenire possibili complicazioni è la terapia mirata a fluidificare il sangue..

Perché l'aspirina viene prescritta durante la gravidanza? Per ridurre la viscosità del sangue e prevenire la formazione di coaguli di sangue. Questo aiuta a evitare non solo complicazioni così pericolose come infarto miocardico, ictus ed embolia polmonare. L'aspirina migliora indirettamente la circolazione sanguigna nel circolo uteroplacentare, grazie al quale il bambino riceve più ossigeno.

Applicazione durante la gravidanza

Durante l'assunzione di aspirina, è necessario prestare particolare attenzione, per non parlare del fatto che è severamente vietato prenderlo senza la raccomandazione di un medico. Ciò è dovuto al fatto che anche con il minimo eccesso della dose, l'acido acetilsalicilico inizia ad avere effetti negativi sul feto..

Questo pericolo è particolarmente grave nel primo trimestre di gravidanza, poiché l'aspirina può causare in un bambino:

  • labbro superiore leporino e palato duro;
  • disturbo congenito della struttura della colonna vertebrale e del midollo spinale - spina bifida;
  • anoftalmia o assenza del bulbo oculare;
  • difetti cardiaci e altre patologie congenite.

Al fine di evitare lo sviluppo di queste complicazioni, l'aspirina viene prescritta solo a basse dosi durante l'inizio della gravidanza..

Perché i medici sono contrari a prescrivere l'aspirina nella tarda gravidanza? Questo farmaco può penetrare la barriera uterino-placentare, quindi da 10-12 settimane può essere assunto solo se realmente necessario: ad esempio, se la futura mamma soffre di vene varicose delle gambe, oppure le viene diagnosticata la sindrome da antifosfolipidi.

Nelle fasi successive, l'aspirina, se utilizzata in modo errato, può portare a:

  • sanguinamento nella madre;
  • emorragia negli organi interni, compreso il cervello;
  • danno alla mucosa gastrica;
  • gravi danni al fegato fetale e altre complicazioni.

Quindi, l'aspirina può essere assunta durante la gravidanza? Nelle prime fasi - a basse dosi e con cautela. Nel terzo trimestre di gravidanza, l'aspirina non deve mai essere bevuta, perché l'ulteriore fluidificazione del sangue durante questo periodo è irto di sanguinamento uterino potenzialmente letale e morte del bambino.

Istruzioni per l'uso durante la gravidanza

L'acido acetilsalicilico è disponibile in diversi dosaggi con una varietà di marchi:

  1. Aspirina dell'azienda tedesca Bayer.
  2. Thrombo ACC, prodotto dalla società farmaceutica austriaca Lannacher Heilmittel e dalla russa LLC Valeant.
  3. L'Aspirina Cardio, prescritta durante la gravidanza, è prodotta dalla stessa azienda tedesca Bayer.
  4. Acekardol di Sintez OJSC (Russia) e altri.

Il dosaggio massimo di aspirina durante la gravidanza non deve superare i 100 mg. Altrimenti, il rischio di sviluppare complicanze emorragiche aumenta in modo significativo. Il farmaco viene assunto una volta al giorno al mattino durante i pasti. In nessun caso dovresti bere l'aspirina a stomaco vuoto, poiché ciò può danneggiare la mucosa con lo sviluppo di un'ulcera.

Controindicazioni

Se una donna soffre di asma bronchiale, la domanda se può bere l'aspirina durante la gravidanza non ne vale la pena. Un tale paziente deve interrompere l'assunzione di questo farmaco e trovare un altro agente antitrombotico. Ciò è dovuto al fatto che l'acido acetilsalicilico stesso spesso diventa un provocatore di attacchi asmatici.

A causa del costante aumento dell'incidenza di ulcera gastrica e duodenale, la nomina di aspirina sta diventando un compito sempre più difficile. L'acido acetilsalicilico blocca la formazione di un certo tipo di prostaglandine - sostanze che forniscono una protezione aggiuntiva alla mucosa gastrica dall'azione aggressiva dell'acido cloridrico acido gastrico. Pertanto, i pazienti affetti da ulcera peptica, così come quelli che hanno avuto in passato sanguinamento gastrointestinale, non devono assumere Aspirina.

Precauzioni

L'aspirina è ben lungi dall'essere un farmaco innocuo e ha una serie di effetti collaterali e indesiderati che rappresentano una minaccia diretta per la salute della madre e del bambino. Fortunatamente, il rischio che si verifichino è minimo se una donna assume il farmaco rigorosamente nelle dosi consigliate dal suo medico..

L'aspirina deve essere interrotta immediatamente se compaiono i seguenti sintomi:

  1. Lividi spontanei e lividi sulla pelle.
  2. Feci fetide, liquide, catramose.
  3. Attacchi di soffocamento.
  4. Forte capogiro, debolezza e pelle pallida.
  5. Aumento della pressione sanguigna.
  6. Dolore articolare acuto e gonfiore dei tessuti circostanti.
  7. Crampi dolorosi all'addome e alla parte bassa della schiena.

La prevenzione della formazione di trombi è una direzione importante per mantenere la gravidanza e garantire la nascita di un bambino sano. L'aspirina affronta bene questo compito ed è prescritta durante la gravidanza per fluidificare il sangue, ma senza consultare uno specialista competente, la sua ricezione sarà solo dannosa. Segui le raccomandazioni mediche e in nessun caso prendi i preparati di acido acetilsalicilico da solo, in modo che la gioia della maternità non sia oscurata da complicazioni spiacevoli e talvolta molto pericolose. Ricorda che l'aspirina può essere bevuta durante la gravidanza solo nelle prime fasi..

Autore: Pavel Shuravin, medico,
appositamente per Mama66.ru

È consentito usare l'aspirina durante la gravidanza?

In quasi tutti gli armadietti dei medicinali è possibile trovare un farmaco che aiuta con "qualsiasi" sintomo: l'aspirina. E tutti, nonostante l'alta probabilità di danni alla salute, sono impegnati nell'autotrattamento, usando il medicinale senza prescrizione medica. È particolarmente pericoloso usare l'aspirina durante un periodo così delicato per le donne come la gravidanza..

L'aspirina durante la gravidanza non è solo inaccettabile, ma severamente vietata, poiché ha un potente ingrediente attivo che può influire negativamente sulla salute del nascituro. Perché è vietato? Quali sono le conseguenze per il nascituro e come sostituire questo farmaco di fama mondiale durante la gravidanza.

Prescrizione di aspirina

Contiene acido acetilsalicilico. È lei che ha un impatto negativo sulla salute del bambino. Di regola, l'aspirina viene utilizzata per la febbre e vari dolori in:

  • testa;
  • muscoli;
  • denti;
  • articolazioni.

È prescritto per alleviare i sintomi del dolore. Ma le istruzioni per l'aspirina contengono controindicazioni: incluso, non è raccomandato durante il I e ​​III trimestre di gravidanza.

Nel primo trimestre di gravidanza, il feto si forma, quindi qualsiasi intervento attivo può essere pericoloso e portare a processi irreparabili. Il terzo trimestre è caratterizzato da un aumento del rischio di sanguinamento durante il parto. Ciò è dovuto al fatto che l'agente ha un effetto fluidificante del sangue, quindi la coagulazione del sangue diminuisce, il che significa che aumenta il rischio di sanguinamento..

Perché l'aspirina è così pericolosa durante la gravidanza?

Nella composizione del farmaco, la comparsa di effetti collaterali è proprio l'acido. Può portare a:

  • il verificarsi di nausea e vomito;
  • diarrea;
  • interruzione dei reni e del fegato;
  • manifestazioni allergiche;
  • interruzione del tratto digestivo;
  • aumento dei sintomi di insufficienza cardiaca.


Nel corso di studi condotti da più di una dozzina di anni, si è riscontrato che l'acido acetilsalicilico influisce negativamente sulla salute del nascituro. Hanno dimostrato che l'aspirina promuove:

  1. Aumento del rischio di aborto spontaneo se assunto nel primo trimestre.
  2. Crescita e sviluppo del feto più lenti.
  3. Esfoliazione della placenta.
  4. Aumento del rischio di parto prematuro e tardivo.
  5. Complicazioni durante il travaglio.

Quando viene utilizzato, aumenta la probabilità di sviluppare patologie testicolari nei ragazzi, che in futuro potrebbe causare infertilità.

Ma come alleviare il dolore durante la gravidanza? L'aspirina si è rivelata pericolosa per le donne incinte se assunta alla dose abituale. Se viene ridotto dozzine di volte (fino a micro dosi), non ci saranno danni. Pertanto, gli scienziati hanno concluso che le donne incinte possono usare l'aspirina solo in una microdose..

Quali sono le "dosi sicure" di Aspinin

Se lo usi durante la gravidanza solo a dosi ridotte, non danneggerà e sarà benefico per il corpo e aiuterà anche a sbarazzarsi del dolore.

La dose pericolosa per la futura mamma e il bambino è di 1500 mg o più al giorno. L'uso di più aspirina durante la gravidanza può portare a tutti i problemi di cui sopra..

Per trasformare un farmaco non sicuro in un farmaco utile, il dosaggio deve essere ridotto a 100 mg al giorno. Questo è un dosaggio non negativo ed è approvato dal Ministero della Salute.

In una tale quantità, l'acido acetilsalicilico non può danneggiare il feto e la madre. Una dose sicura è di circa un quarto o metà di una compressa al giorno, ma non di più.

Perché prendere l'aspirina durante la gravidanza?

L'aspirina non viene assunta durante la gravidanza per alleviare il dolore o per farti sentire meglio. Per questo, ci sono farmaci più delicati, ad esempio No-shpa, ibuprofene e altri. A volte i medici attribuiscono alle future mamme che assumono l'aspirina in dosi sicure. Quali sono questi casi?
L'aspirina è un farmaco attivo che aiuta a fluidificare il sangue. E solo quando alla futura mamma viene diagnosticata una maggiore viscosità del sangue, il medico può prescrivere questo farmaco.

L'aumento della viscosità rappresenta un grande pericolo per il feto, poiché il sangue cessa di essere un eccellente conduttore e non è in grado di fornire al bambino ossigeno e sostanze nutritive. Con una prognosi sfavorevole, la probabilità di sviluppo di ipossia non è esclusa, pertanto il medico prescrive un trattamento appropriato, anche con l'aiuto dell'aspirina. Le donne con vene varicose e sindrome da antifosfolipidi sono a rischio. L'asperina in questi casi può essere prescritta sia nel primo che nell'ultimo trimestre di gravidanza..
Si consiglia inoltre di utilizzare il farmaco durante la diagnosi dell'invecchiamento o dell'esfoliazione della placenta. Il farmaco previene il vasospasmo e può essere utilizzato come profilassi.
In casi estremamente rari, può essere prescritto un rimedio:

  • per la prevenzione della gestosi;
  • con reumatismi;
  • con preeclampsia.

Non dimenticare che l'aspirina durante la gravidanza è sicura solo in micro dosi, ma una tale quantità di farmaco contribuisce al decorso del travaglio in forma grave, quindi non dovresti lasciarti trasportare anche con piccole dosi.

Cosa hanno in comune l'aspirina e la contraccezione?

Molte ragazze e donne usano l'aspirina come contraccettivo per prevenire la gravidanza. È pericoloso per la salute e può portare alla morte..
Il farmaco funziona nel modo seguente:

  • una compressa di aspirina viene inserita nella vagina prima del rapporto sessuale;
  • durante l'ingresso dello sperma nella vagina, l'ambiente acido della compressa contribuisce alla distruzione di quest'ultima;
  • di conseguenza, il rapporto sessuale senza l'uso di contraccettivi termina senza concepimento.

Ma tale uso dell'aspirina non è raccomandato dagli esperti, poiché non è inteso per questo. Tra gli effetti collaterali dell'uso del farmaco come contraccezione, si possono distinguere ustioni della mucosa vaginale..

Devo prendere l'aspirina?

In sintesi, è importante notare che l'assunzione di Aspirina come trattamento indipendente è severamente vietata, anche se si tratta di un dosaggio sicuro. Puoi farlo dopo l'appuntamento dal medico e se noti che durante la gravidanza ti è stata prescritta la dose abituale, è meglio che chieda di nuovo.
L'aspirina è una medicina popolare che viene prodotta non solo in forma pura, ma anche in medicinali come Askofen, Asfen, Citramon e altri..

Pertanto, anche se al posto dell'Aspirina decidi di prendere la pillola Ascophen o Citramon per il mal di testa durante la gravidanza, consulta il tuo medico. Forse consiglierà un altro modo per sbarazzarsi del dolore senza la possibilità di danneggiare la salute del nascituro..

E 'Importante Conoscere La Pianificazione

Come cambia l'altezza del fondo dell'utero entro settimane di gravidanza?

Concezione

I più grandi cambiamenti che si verificano nel corpo di una donna durante la gravidanza sono probabilmente associati al suo utero.

Come scoprire se sei incinta senza un test a casa

Neonato

Come scoprire se sei incinta, quando è troppo presto per condurre ricerche e analisi o quando non esiste tale possibilità? Ogni donna vuole assicurarsi il prima possibile di diventare madre.

Quando puoi fare un test di gravidanza, istruzioni, valutazione del risultato

Neonato

Con l'invenzione di test per una definizione precoce e, soprattutto, semplice di gravidanza, le donne possono diventare felici prima delle 6-8 settimane prescritte di una posizione interessante, quando il ginecologo conferma il fatto dello sviluppo di una nuova vita.

Madre e matrigna: cosa aiuta, come preparare

Infertilità

La madre e la matrigna sono erba della famiglia Aster. Il nome russo per madre e matrigna è associato alla pubescenza delle foglie. La parte inferiore delle foglie è pubescente, il che provoca una sensazione di calore (madre), e la parte superiore ha un aspetto liscio e freddo (matrigna).