Principale / Parto

Angina durante la gravidanza: sintomi e trattamento

La gravidanza non è sempre accompagnata da emozioni positive. Purtroppo, durante l'intero periodo, nessuna donna è immune dalle infezioni. Dopotutto, l'immunità di una donna incinta è significativamente ridotta durante questo periodo, il che consente a batteri e virus di entrare facilmente nel corpo, causando così molti problemi. Una di queste malattie è l'angina (tonsillite acuta).

L'angina è una malattia infettiva acuta caratterizzata da infiammazione delle tonsille. L'agente eziologico della malattia sono i batteri stafilococchi, gli streptococchi. La tonsillite acuta durante la gravidanza è molto pericolosa, causando gravi conseguenze..

Sintomi tipici

L'angina nelle donne in gravidanza inizia rapidamente con la comparsa di un forte mal di gola, un aumento della temperatura a 39,5 ° C. In futuro, a questi sintomi si aggiungono debolezza, mal di testa, perdita di appetito. Alla palpazione è possibile rilevare un aumento e un indolenzimento dei linfonodi. Placca bianca o pustole si formano sulle tonsille rosse.

Tipi comuni di malattia

Catarrale mal di gola durante la gravidanza

La malattia è lieve. C'è un aumento, infiammazione delle tonsille, ma non in modo significativo. Una donna incinta è preoccupata per il sudore, il mal di gola, la temperatura corporea non supera i 37,5 ° C.

Mal di gola follicolare

La malattia è difficile, le tonsille palatine sono notevolmente gonfie, infiammate, si formano pustole, la temperatura sale a 39 ° C.

Angina lacunare

La malattia si diffonde molto rapidamente in tutto il corpo. Una donna è preoccupata per un forte mal di gola, aumento della salivazione durante la gravidanza. C'è un aumento significativo della temperatura, vomito e un rivestimento bianco delle tonsille.

Mal di gola erpetico durante la gravidanza.

Questo è il tipo di malattia più pericoloso, caratterizzato dalla comparsa sulla parete posteriore della laringe di eruzioni vesciche, che poi si diffondono rapidamente in tutta la bocca. La temperatura sale a 40 ° C, compaiono vomito, debolezza, dolore ai muscoli.

Effetti

L'angina è particolarmente pericolosa all'inizio della gravidanza. La malattia può avere un impatto negativo sulla formazione della placenta e sulla deposizione di organi vitali nel feto. Inoltre, può causare carenza di ossigeno nel bambino, portare a morte intrauterina o aborto spontaneo..

Nel secondo e terzo trimestre, l'angina non è meno pericolosa, il feto inizia a soffrire di mancanza di ossigeno, sostanze nutritive e intossicazione. La malattia può causare disturbi nello sviluppo e nella formazione di sistemi e organi nel feto.

Inoltre, le complicazioni dell'angina possono verificarsi nella futura mamma:

  • otite media (dolore all'orecchio, problemi di udito),
  • flemmone (diffusione di un processo purulento ai tessuti circostanti),
  • gonfiore della laringe (difficoltà a respirare),
  • linfoadenite (infiammazione dei linfonodi),
  • miocardio, insufficienza cardiaca (dolore toracico, aumento della sudorazione, mancanza di respiro, palpitazioni),
  • disfunzione renale (gonfiore degli arti, dolore lombare, ipertensione),
  • danno articolare (dolore e gonfiore dei tessuti delle articolazioni, aumento del flusso sanguigno sull'articolazione),
  • intossicazione settica (rottura di tutti gli organi, che rappresenta una minaccia per la vita).

Tutte queste gravi conseguenze dell'angina di solito si verificano sullo sfondo di un trattamento prematuro e scorretto. Pertanto, dovresti consultare immediatamente un medico per una diagnosi e un trattamento..

Come trattare un'infezione

Il trattamento dell'angina durante la gravidanza dovrebbe essere completo e includere l'uso di farmaci per il mal di gola, antipiretici, antibiotici. Fortunatamente, ci sono farmaci disponibili per le future mamme. Pertanto, è possibile e necessario combattere la malattia..

Come affrontare l'angina:

  • Fare regolarmente i gargarismi con soluzioni (furacilina, soluzione salina, soda) e decotti alle erbe (salvia, camomilla).
  • Prendi farmaci per il mal di gola (spray Givalex, Stopangin, pastiglie Strepsils).
  • Prendi degli antipiretici. La temperatura dovrebbe essere abbassata già intorno ai 38 ° C, poiché può influire negativamente sul feto. A una donna viene prescritto di prendere Panadol o Paracetamol.
  • Usa antibiotici approvati per l'angina durante la gravidanza. Sfortunatamente, è molto difficile curare una malattia senza l'uso di antibiotici. Alla futura mamma sono ammessi Penicillina, Sumamed, Eritromicina ". Un antibiotico è prescritto solo da un medico, a seconda del tipo di malattia.
  • Osserva la dieta. Una dieta equilibrata (brodo di pollo, latticini fermentati, cereali, carne magra, cotolette al vapore, verdure stufate, verdura, purea di frutta) aiuterà a superare la malattia più velocemente e ripristinare il corpo. È inoltre necessario bere molti liquidi, se l'edema non ti dà fastidio (tè, composta, gelatina). Cibi piccanti, piccanti, grassi, succhi acidi, caffè, bevande gassate sono completamente esclusi dalla dieta.
  • Osserva il riposo a letto. Nei primi giorni di malattia, la futura mamma dovrebbe sdraiarsi e riposare il più possibile..

È importante notare che non è consigliabile trattare l'angina, specialmente nelle prime fasi, usando metodi popolari. Ad esempio, gambe fluttuanti durante la gravidanza, in quanto ciò può tonificare l'utero e questo è irto di aborto spontaneo.

Perché l'angina è pericolosa durante la gravidanza nel 1 °, 2 ° e 3 ° trimestre e come trattarla adeguatamente senza complicazioni: trattamento, prevenzione, prognosi

Come sbarazzarsi in sicurezza della malattia senza danneggiare il feto? È possibile bere antibiotici durante la gravidanza e ci sono controindicazioni?

  1. Angina e gravidanza
  2. Definizione
  3. Tipi di angina
  4. Purulento
  5. Virale
  6. Contagioso
  7. Combinato con tonsillite
  8. Angina e gravidanza: rischi in diversi periodi di gestazione
  9. 1 trimestre
  10. 2 trimestre
  11. 3 trimestre
  12. Trattamento dell'angina durante la gravidanza
  13. Dov'è il trattamento
  14. Quali antibiotici vengono prescritti
  15. Terapia vitaminica di supporto
  16. Un corso di trattamento
  17. Conseguenze per il feto
  18. Trattamento della tonsillite durante la gravidanza a casa
  19. Che risciacquare
  20. Che bevanda
  21. Quali antibiotici puoi
  22. Rischi di gravidanza e complicazioni del bambino
  23. Video utile

Angina e gravidanza

Durante la gravidanza, l'immunità si indebolisce nelle donne. A causa di ciò, si sviluppano spesso malattie respiratorie, in particolare l'angina..

La malattia è divisa in diversi tipi, caratterizzati da mal di gola, ipertermia e una serie di altri sintomi. Per curarlo in sicurezza, dovresti familiarizzare con i metodi di terapia.

Definizione

L'angina è una patologia infettiva causata dall'infiammazione dell'anello linfatico faringeo, più spesso - delle tonsille palatine. Il picco di incidenza si osserva in autunno e in primavera.

Tipi di angina

Le varietà di tonsillite differiscono tra loro per il tipo di agente patogeno, i sintomi. Il metodo di terapia dipende dal tipo di malattia.

Purulento

Questa forma è considerata grave, accompagnata dalla presenza di placca purulenta sulle tonsille. Gli agenti causali sono batteri (stafilococchi, streptococchi, pneumococchi) e virus che sono entrati nel corpo. Con la fornitura di cure mediche tempestive, la malattia regredisce in 1 settimana. Se non trattata, c'è il rischio di complicazioni: ascesso paratonsillare, meningite, sepsi. La malattia viene trattata con antibiotici, agenti sintomatici.

Virale

Questo tipo di malattia è provocato da virus: rotavirus, rinovirus, adenovirus, virus Coxsackie. Inizialmente, gli agenti patogeni sono localizzati nella parte posteriore della gola, in seguito si spostano verso le tonsille. Il trattamento è con agenti antivirali, gli antibiotici sono impotenti. Si nota la temperatura più alta, in contrasto con altri tipi di tonsillite.

Contagioso

Questo tipo di mal di gola è causato da streptococchi, stafilococchi, funghi o virus che causano l'infiammazione delle ghiandole. Procede in modo brillante e acuto, con un quadro clinico pronunciato. I sintomi compaiono 1-4 giorni dopo l'infezione da agenti patogeni. La terapia dipende dall'agente patogeno specifico, è indicato un trattamento complesso.

Combinato con tonsillite

A volte l'angina si verifica in concomitanza con la tonsillite cronica. La malattia si sviluppa a causa della mancata fornitura di cure mediche nella fase acuta, la tonsillite appare come una complicazione. La malattia è irta dell'aspetto di una cicatrice nel sito di una spina purulenta. Il tessuto tonsillare viene completamente sostituito dal tessuto connettivo, cessano di svolgere una funzione protettiva. Un'infezione che si è depositata nelle ghiandole provoca costantemente la formazione di pus, che non solo viene evacuato all'esterno, ma si diffonde anche attraverso il sangue in tutto il corpo. In questo contesto, si verifica spesso un'infiammazione del cuore, delle articolazioni, dei reni e del cervello.

Angina e gravidanza: rischi in diversi periodi di gestazione

A seconda del periodo, si verificano le conseguenze corrispondenti della tonsillite. Alcuni di loro sono irreparabili..

1 trimestre

Se l'infiammazione delle tonsille si verifica a 2-4 settimane di gravidanza, c'è un pericolo. Una donna in questo momento non sa ancora della sua situazione e tratta l'angina con antibiotici o agenti antivirali che influenzano negativamente l'embrione. Se combatti la tonsillite in questo modo, si verifica un aborto fino a 4 settimane o si sviluppano malformazioni congenite..

Anche l'angina a 4-12 settimane è pericolosa. La donna conosce già la sua situazione, i farmaci le vengono prescritti, ma gli agenti causali della malattia influenzano ancora il feto. Possono interrompere il suo normale sviluppo e portare a difetti incompatibili degli organi interni. Più breve è il periodo, maggiore è il rischio di aborto spontaneo..

Con la tonsillite compaiono ipertermia e intossicazione generale - altri fattori distruttivi per il nascituro. Un aumento della temperatura di oltre 37,5 gradi è irto di aborto spontaneo fino a 12 settimane. L'interruzione della gravidanza avviene al culmine della malattia o poche settimane dopo la cura.

2 trimestre

Nel 2 ° trimestre, è più facile curare il mal di gola che all'inizio della gravidanza. A questo punto, il bambino ha già formato organi, è più facile selezionare le medicine. Le conseguenze sono meno comuni che nei primi periodi di formazione fetale. I fenomeni negativi si verificano prima nella madre..

Una donna incinta può avere:

  • miocardite;
  • insufficienza cardiaca;
  • pielonefrite.

3 trimestre

Nell'ultima fase della gravidanza, in assenza di trattamento per la tonsillite, si verifica spesso:

  • avvelenamento settico;
  • tossicosi grave;
  • nascita prematura;
  • distacco della placenta.

In relazione al feto, ci sono anomalie dello sviluppo, problemi di salute.

Trattamento dell'angina durante la gravidanza

La tonsillite viene trattata con l'aiuto di una terapia complessa:

  1. Viene mostrato un ciclo di antibiotici, agenti antivirali o antifungini. Durante la gravidanza è consentito un piccolo numero di tali farmaci, non influenzano il feto. Prendi fondi in brevi corsi di 5-7 giorni, a seconda del risultato.
  2. Risciacquare la gola con erbe, soluzioni antisettiche.
  3. Bere molte bevande calde aiuterà a rimuovere le tossine dal corpo..
  4. I metodi non tradizionali completeranno l'effetto dei preparati farmaceutici.

Dov'è il trattamento

La lotta contro la tonsillite di solito si svolge a casa. Se una donna incinta ha la febbre per più di 5-7 giorni, ci sono sintomi intollerabili, a causa del mal di gola è impossibile mangiare - è indicato il ricovero in ospedale.

Quali antibiotici vengono prescritti

L'uso di antibiotici per la tonsillite durante la gravidanza deve soddisfare le seguenti condizioni:

  • essere efficace contro stafilococchi, streptococchi;
  • non ha un effetto teratogeno sul bambino.

Alle donne incinte non vengono prescritti antibiotici, i cui studi hanno rivelato un effetto negativo sul feto sotto forma di anomalie.

Terapia vitaminica di supporto

Con la tonsillite, è necessario rafforzare le funzioni protettive indebolite del corpo con vitamine. Ciò è necessario affinché il sistema immunitario possa superare agenti infettivi, virali o fungini e infine riprendersi. Viene prescritta la vitamina C. Nella sua forma pura, l'oligoelemento è pericoloso per le donne incinte, ma sotto forma di cibo è abbastanza adatto. Si consiglia di appoggiarsi ai frutti:

  • arance;
  • fragole;
  • un ananas;
  • limoni.
  • peperone;
  • peperoncino;
  • broccoli;
  • cavoletti di Bruxelles.

Un corso di trattamento

Con una terapia adeguata, il recupero avviene entro 7-10 giorni. Se ignori le misure terapeutiche, compaiono complicazioni che richiedono un trattamento più lungo, da 1 mese a sei mesi. La tonsillite cronica viene eliminata in 14-21 giorni.

Conseguenze per il feto

La più pericolosa è la tonsillite nel 1 ° trimestre, vale a dire:

  • nella forma follicolare, c'è il rischio che i batteri entrino nel flusso sanguigno, si sviluppa avvelenamento settico;
  • anomalie intrauterine nello sviluppo del bambino e nella formazione dei suoi organi;
  • congelamento del feto.

Nelle fasi successive, il corpo femminile è esaurito, possono sorgere tali problemi:

  • miocardite;
  • ascesso alla gola;
  • meningite;
  • intossicazione settica;
  • infiammazione dei linfonodi;
  • poliartrite di natura infettiva.

C'è anche il rischio di un lavoro debole..

È possibile trattare l'angina durante la gravidanza a casa

È possibile combattere l'infiammazione delle tonsille a casa, ma sotto la supervisione di un medico. Una donna dovrebbe assumere i farmaci secondo le istruzioni del medico, secondo il programma.

Trattamento della tonsillite durante la gravidanza a casa

A casa, puoi eseguire le seguenti misure terapeutiche:

  • rafforzare il corpo con vitamine C come frutta, verdura;
  • bere molti liquidi;
  • irrigare la gola con soluzioni alcaline e decotti alle erbe;
  • con una sensazione di debolezza, osserva il riposo a letto;
  • se la temperatura aumenta, immergere un asciugamano in acqua, applicare sulla fronte, pulire il corpo con acqua e aceto.

Sono inoltre consigliate le seguenti azioni:

  1. Puoi eliminare il dolore con un impacco di novocaina, applicato esternamente alla gola. Per la preparazione usare 100 millilitri di alcol, un'ampolla di novocaina (1,5-2 cubi), 2,5 g di mentolo e 2 grammi di "Menovazin". La miscela risultante è impregnata con un panno di lino o una benda. Mettono un'applique sulla gola, coprono con pellicola trasparente e una sciarpa. Conserva per 10-15 minuti. Dopo la rimozione, avvolgere il collo con un caldo fazzoletto di materiale naturale.
  2. La placca purulenta dalle tonsille viene eliminata con soluzioni antisettiche. È necessario irrigare l'orofaringe ogni ora, 3-4 risciacqui. Se gli accumuli di pus non vengono rimossi con metodi casalinghi, ricorrere a un aspiratore a vuoto. Questo dispositivo viene utilizzato per pulire la placca nello studio del medico..
  3. Le tonsille sono imbrattate con farmaci antibatterici - aerosol "Lugol".
  4. Punto uso droghe - spray "Bioparox". Contiene componenti antibatterici ad ampio spettro - fusafungin.

Se le condizioni peggiorano, chiama un'ambulanza.

Che risciacquare

Con l'aiuto dell'irrigazione della gola, sarà possibile ridurre l'attività degli agenti patogeni e lavare la placca purulenta. Si consiglia di eseguire procedure basate su tali soluzioni:

  • "Furacilin" - dissolva 2 targhe in un bicchiere d'acqua bollente;
  • "Clorexina" - una soluzione con una concentrazione dello 0,05%;
  • "Miramistin" - la soluzione è venduta pronta per l'uso, può ancora pulire le tonsille;
  • soluzione alcolica "Chlorophyllipt" - diluire in un rapporto di 1:10.

È consentito fare i gargarismi dopo i pasti un numero illimitato di volte al giorno, ogni ora. Man mano che la condizione migliora, la frequenza dell'irrigazione diminuisce.

Che bevanda

Con la tonsillite, si consiglia di bere:

  • decotto di rosa canina;
  • acqua naturale;
  • tè debole;
  • bevande alla frutta;
  • succhi naturali.

Tutte le bevande dovrebbero essere calde.

Quali antibiotici puoi

Farmaci antibatterici sicuri durante la gravidanza:

  • penicillina - "Amoxicillina", "Oxacillina", "Ampicillina";
  • cefalosporine - Cefatoxim, Cefazolin;
  • macrolidi - "Azitromicina", "Eritromicina".

Tali antibiotici vengono prescritti anche durante l'allattamento. Sono adatti anche per i neonati.

Rischi di gravidanza e complicazioni del bambino

Le patologie del cuore, delle articolazioni e dei reni si verificano a causa del fatto che il corpo di una donna incinta sta combattendo troppo attivamente gli agenti patogeni che hanno causato la tonsillite. L'immunità, cercando di estinguere l'agente patogeno, spende grandi energie. Dopo il recupero, le funzioni protettive sono a un livello estremamente basso, quindi non può prevenire complicazioni.

Puoi combattere la tonsillite durante la gravidanza con successo senza molti preparati farmaceutici. Con l'uso competente di mezzi non convenzionali e parsimoniosi, è possibile ottenere un risultato decente senza influire negativamente sul feto..

L'infiammazione delle tonsille nelle prime fasi non è una ragione per un aborto indotto. Con un trattamento di successo, nella maggior parte dei casi, i patologi scompaiono senza lasciare traccia, il bambino nasce sano.

Come viene trattata l'angina durante la gravidanza

Cos'è l'angina?

L'angina è una malattia infettiva acuta (letta - contagiosa) delle tonsille, che è più spesso causata da streptococco e stafilococco. Le tonsille palatine formano un anello linfoide protettivo che protegge il corpo. Qualsiasi infezione che cerca di entrare nel corpo attraverso il naso o la bocca incontra la resistenza del sistema immunitario. Il campo di battaglia in questo caso è la gola, che si infiamma gravemente..

L'angina durante la gravidanza, così come in qualsiasi altro periodo, è acuta e cronica. La forma acuta si sviluppa a seguito di un'infezione respiratoria o ipotermia, che riduce le difese. Il decorso cronico viene cancellato, le esacerbazioni hanno gli stessi sintomi della forma acuta.

  • un esordio acuto con un forte aumento della temperatura corporea a 39 gradi e oltre;
  • grave intossicazione - brividi, mal di testa, debolezza, dolori muscolari, sudorazione, mancanza di appetito;
  • mal di gola causato da ingrossamento e gonfiore delle tonsille, quando il cibo solido non può essere ingerito;
  • linfonodi ingrossati e doloranti sotto le orecchie e la mascella inferiore.

L'angina è particolarmente pericolosa nelle prime fasi, poiché il corpo non solo inizia a combattere gli agenti infettivi, ma coinvolge anche i propri organi interni - cuore, reni, articolazioni - mediante il meccanismo di difesa autoimmune. Vengono prodotti troppi anticorpi che possono danneggiare il feto sia nel primo trimestre che in altri periodi.

L'infezione ha la capacità di penetrare in qualsiasi organo interno attraverso la rete dei vasi linfatici, che è più ramificata del sangue.

Perché non puoi guarirti

I sintomi simili all'angina possono essere una manifestazione di malattie completamente diverse: difterite, mononucleosi infettiva, leucemia, HIV e altri. L'autotrattamento dei virus non solo non ha senso, ma porta anche un danno evidente: il corpo non deve solo combattere l'agente eziologico dell'infiammazione, ma anche neutralizzare la medicina, che viene caricata inutilmente sul corpo della futura mamma.

Il primo trimestre è il periodo di gravidanza più vulnerabile per il feto, quando vengono deposti i suoi organi interni. Il minimo fallimento in questo momento porta a difetti di sviluppo che non possono essere eliminati in futuro..

Il secondo trimestre è il momento in cui si formano i principali organi del feto ed è più protetto. Tuttavia, una donna diventa più vulnerabile, può sviluppare malattie cardiache e renali con una grave disfunzione di questi organi, che rimarrà per tutta la vita.

Nel terzo trimestre, la malattia è pericolosa sia per il feto che per la donna, sono possibili le seguenti complicazioni:

  • nascita prematura;
  • congelamento dello sviluppo fetale;
  • distacco della placenta;
  • tossicosi tardiva.

Il trattamento corretto, prescritto da un medico, evita quasi sempre conseguenze negative, soprattutto nelle prime fasi..

Come viene trattata l'angina?

Nelle prime fasi, viene prestata particolare attenzione alla creazione di condizioni ottimali per lo sviluppo del feto e alla prevenzione dell'infezione che lo colpisce. Mentre la temperatura si mantiene, è necessario osservare il riposo a letto: in questo modo la probabilità di danni cardiaci diminuisce. È necessario bere molto liquido caldo in modo che il corpo si liberi rapidamente da frammenti di batteri, prodotti metabolici patologici e tossine. Tè, acqua minerale, composta fatta in casa andranno bene. È importante che la bevanda sia esattamente calda, circa a temperatura ambiente..

Hai bisogno di mangiare quando vuoi. Se non c'è appetito, non dovresti mangiare con la forza: il corpo spende energia per combattere le infezioni e non ci sono risorse per digerire il cibo. Un giorno o due con una dieta mezza affamata non possono danneggiare il feto, il corpo ha riserve per questo caso.

Il primo trimestre è un periodo troppo importante per combattere il proprio corpo. Il cibo è semplice e morbido: brodi, purè di carne, ricotta, purè di patate, uova alla coque. Hai bisogno di qualcosa che sia facile da ingoiare. Ingerire il cibo attraverso il dolore non è solo spiacevole, ma anche dannoso: puoi danneggiare meccanicamente il tessuto infiammato.

Si consiglia di fare i gargarismi alla gola ogni ora, i gargarismi regolari rimuovono gli agenti patogeni dalla superficie delle tonsille. Il risciacquo non resiste alla penetrazione dell'agente patogeno negli organi interni e accorcia la durata della malattia, ma migliora bene le condizioni generali. È molto utile fare i gargarismi dopo ogni pasto..

Come risciacquo, è adatta la seguente soluzione:

  • 200 ml, o un bicchiere, acqua calda;
  • 1 mezzo cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino incompleto di bicarbonato di sodio;
  • poche gocce di iodio (2-4, non di più), se non ci sono malattie della tiroide.

I decotti alle erbe possono essere utilizzati se il medico lo consente. Molte piante medicinali - spago, assenzio, timo, salvia - sono controindicate durante la gravidanza a causa delle loro proprietà. Prima di preparare qualsiasi pianta, è necessario consultare il proprio medico..

Gli antipiretici sono anche raccomandati da un medico. Il paracetamolo è considerato il più sicuro per la madre e il feto, per i quali sono stati condotti studi clinici a tutti gli effetti. Il paracetamolo è venduto con vari nomi commerciali da aziende farmaceutiche in molti paesi. L'uso di farmaci antibatterici, specialmente nel secondo trimestre, è obbligatorio, senza di essi sono possibili complicazioni. Vengono utilizzati antibiotici provati, preferibilmente quelli che la donna incinta ha già utilizzato in precedenza. Ciò eviterà una reazione allergica. Il medico decide quale antibiotico usare..

Dopo la nomina di farmaci antibatterici, lo stato di salute migliora entro 1–2 giorni. L'errore più comune e pericoloso di questo periodo è l'interruzione non autorizzata del farmaco. Una diminuzione della temperatura e una diminuzione del dolore non significa che la malattia sia finita. L'agente infettivo e gli anticorpi contro di esso continuano a circolare nel corpo, facendo il loro lavoro distruttivo.

Il numero schiacciante di infiammazioni renali e malattie reumatiche è una conseguenza del mal di gola non trattato.

Insieme agli agenti antibatterici, vengono prescritti antistaminici per ridurre la probabilità di sviluppare processi autoimmuni.

Un po 'di prevenzione e miti

Ci sono molti miti riguardo al trattamento. In particolare, è una credenza molto comune che qualsiasi infezione possa essere trattata con un antibiotico "tre volte al giorno". In realtà, questo è tutt'altro che vero. I batteri si sono così adattati agli antibiotici che molte specie hanno semplicemente smesso di rispondere ai farmaci. Il medico dovrebbe prescrivere il trattamento, non il farmacista.

  • La pubblicità dei medicinali non deve essere presa sul serio: nessuno si assume la responsabilità dell'automedicazione con loro.
  • La migliore prevenzione è una buona alimentazione, aria fresca e un riposo adeguato.

Una nutrizione adeguata è quella in cui il pieno complemento di nutrienti è presente in quantità sufficienti. La nutrizione è importante non solo per lo sviluppo fetale, ma anche per l'immunità: se non ci sono abbastanza proteine ​​animali, la risposta immunitaria non può essere efficace. Camminare nell'aria e il sole rafforza le difese, si satura di ossigeno. Durante il sonno, il sistema nervoso viene ripristinato, il che è utile per una donna e un bambino non ancora nato.

L'angina nelle donne in gravidanza può terminare con il recupero e non lasciare conseguenze se il trattamento viene avviato da un medico sin dalle prime ore.

Il trattamento è prescritto solo da un medico, tenendo conto delle caratteristiche individuali del corpo e della durata della gravidanza.

L'angina è una malattia contagiosa, quindi è impossibile ammalarsi proprio così, senza una fonte di infezione. È necessario contattare il paziente o il fulcro dell'infezione cronica deve essere attivato nel corpo. L'infezione cronica può essere riscontrata, ad esempio, in denti cariati, tonsille ingrossate e sciolte. Una donna in età fertile deve combattere costantemente focolai di infezione, soprattutto se sta pianificando una gravidanza. Si consiglia di evitare il contatto con persone malate, lavarsi costantemente le mani, utilizzare stoviglie e biancheria separate.

Trattamento dell'angina durante la gravidanza

Nel primo trimestre di gravidanza, l'immunità di una donna è notevolmente ridotta, e quindi il rischio di contrarre malattie infettive è piuttosto alto, soprattutto se questo periodo coincide con il picco di incidenza nella stagione autunno-inverno. Il mal di gola è un grave pericolo. Può portare a complicazioni nella madre e a patologie dello sviluppo fetale, pertanto il regime farmacologico deve essere redatto con il minor rischio per entrambi.

Antibiotici per l'angina

La terapia antibiotica rimane il principale metodo di trattamento. L'industria farmaceutica fornisce una vasta gamma di farmaci, il cui principio attivo non attraversa la placenta. Tuttavia, solo uno specialista può scegliere un medicinale, impostare un dosaggio e redigere un regime.

Tra i medicinali approvati, ci sono campioni che possono essere prelevati indipendentemente dall'età gestazionale o solo in determinate fasi..

Forse la nomina dei seguenti gruppi di antibiotici:

  • Nel primo trimestre è consentita la serie di penicilline, che non influisce sulla qualità e sullo sviluppo del feto: Extensillin, Unazin, Tazocin. Tuttavia, molti streptococchi e stafilococchi sono stati in grado di sviluppare resistenza a questo tipo di farmaci..
  • La serie delle cefalosporine tende a passare attraverso la barriera della placenta, ma non ha un effetto teratogeno sul bambino: Rocefin, Cefadroxil, Wercef.
  • I macrolidi possono essere prescritti durante la gravidanza nei casi di resistenza batterica ai componenti delle categorie precedenti: Summamed, Doramycin.
  • Nei casi più gravi viene utilizzata la serie degli aminoglicosidi: Gentamicina. In caso di mancato rispetto del dosaggio, può provocare un deficit uditivo in un bambino.

Come terapia locale, l'antibiotico polipeptidico Bioparox è prescritto per l'inalazione. L'introduzione viene effettuata per inalazione di particelle della nube di farmaco (aerosol) attraverso la cavità orale.

Una volta nella cavità del tubo digerente, l'ampicillina non viene completamente assorbita dal corpo e solo il 60% dei fondi ha un effetto terapeutico. Se prendi un antibiotico con il cibo, il principio attivo in una quantità minore entra nel flusso sanguigno, quindi viene mantenuto un intervallo di 2 ore prima o dopo i pasti.

Risciacquo

Una procedura obbligatoria per la tonsillite è il risciacquo dell'orofaringe. Grazie alle sessioni, le formazioni purulente vengono lavate via dalla superficie dei tessuti mucosi, il che aiuta a fermare la diffusione delle tossine in tutto il corpo.

Prodotti farmaceutici efficaci dovrebbero essere combinati con rimedi casalinghi. Prima di utilizzare soluzioni medicinali, viene eseguita una pulizia preliminare con soda o composizione di sale. Grazie a questo metodo è possibile potenziare l'effetto del principale componente antisettico.

I seguenti antisettici hanno un effetto chiave: Octenisept, Tantum Verde, Furacilin. Quest'ultimo farmaco viene acquistato sotto forma di compresse. Dopo la frantumazione, la compressa viene sciolta in acqua bollente. Raffreddare a uno stato caldo: la consistenza può essere utilizzata per la procedura.

Il risciacquo del farinx viene eseguito anche con decotti di erbe: salvia, camomilla o calendula. Tutti hanno non solo proprietà antibatteriche, ma mostrano anche effetti analgesici e sedativi. Sono usati come terapia aggiuntiva nella fase di esacerbazione, quando l'atto di deglutire è notevolmente difficile e doloroso..

Per la procedura, l'infuso di erbe deve essere riscaldato a una temperatura confortevole. Il numero di procedure non è limitato, tuttavia, dopo il farmaco in farmacia, è necessario osservare un intervallo di 1 ora.

Il risciacquo del faringe con un antisettico viene eseguito rigorosamente secondo lo schema indicato. Poiché si consiglia di eseguire le sessioni il più spesso possibile (ogni 1-2 ore), è meglio alternare quelle fatte in casa a base di ingredienti erboristici con i farmaci.

Irrigazione

Poiché uno dei principali segni di tonsillite acuta è un forte mal di gola, il medico prescrive l'irrigazione con spray medicati: Tantum Verde, Lorangin. L'azione farmacologica di quest'ultimo ha un effetto antibatterico sui ceppi di microrganismi sia gram-positivi che gram-negativi.

Inoltre, il farmaco non è raccomandato per essere utilizzato per più di 3-5 giorni, perché l'uso a lungo termine provoca cambiamenti nella microflora del cavo orale e della faringe e, di conseguenza, aumenta il rischio di diffusione batterica e fungina.

L'irrigazione e il trattamento delle lacune con soluzioni contenenti iodio durante la gravidanza sono severamente vietati.

Lubrificazione delle tonsille mucose

Un altro metodo di terapia locale è la lubrificazione della mucosa iperemica. Questo metodo è rilevante solo per l'angina purulenta, quando la rimozione della placca è richiesta meccanicamente. Per la distruzione di patogeni patogeni vengono utilizzati: perossido di idrogeno, soluzione oleosa di Chlorophyllipt.

Per la procedura, il dito viene avvolto in diversi strati di benda sterile. Inumidito in una soluzione, è necessario pulire la ghiandola mucosa con un leggero sforzo per rimuovere la placca.

È anche possibile lubrificare con tintura di propoli. Tuttavia, prima viene eseguito un test di reazione allergica..

Inalazione

Nel primo trimestre di gravidanza, quando gli organi del feto non si sono ancora formati, i medici possono utilizzare il metodo di inalazione utilizzando oli essenziali per alleviare i sintomi.

Gli additivi aromatici sono considerati efficaci: salvia, rosa canina, timo, eucalipto, menta piperita. È sufficiente aggiungere 4 gocce di olio essenziale a 5-6 ml di acqua. Occorrono 10 minuti per inalare la nuvola medicinale.

Le procedure termiche sono vietate alle donne incinte, quindi l'inalazione di vapore non comporta.

Non tutti i tipi di nebulizzatori sono progettati per l'utilizzo di componenti oleosi, pertanto, prima della seduta, è necessario studiare le istruzioni per il dispositivo..

Compresse per l'angina

Il periodo di latenza è accompagnato da un aumento delle letture della temperatura ed è importante in questo momento prendere le misure necessarie per eliminare il calore. Non tutti i farmaci possono essere usati qui: Aspirina - vietata alle donne incinte. Ciò è dovuto al fatto che il principio attivo contribuisce alla diluizione della composizione del sangue, a seguito della quale la placenta può esfoliare.

I farmaci consentiti con effetti analgesici e antipiretici dal gruppo degli antipiretici includono farmaci basati su:

  • Ibuprofene: Arviprox, Eurofast.
  • Paracetamolo: Panadol, Efferalgan.

Quando si prescrive una terapia antibiotica, devono essere prescritti prebiotici o probiotici: Duphalac, Bifidumbacterin, Acylact.

Per ottenere il massimo effetto nella terapia complessa, è prescritta la somministrazione di agenti immunomodulatori: Viferon, Oscillococcinum, Limontar.

I complessi multivitaminici (gruppi B e C) aiutano ad aumentare le forze immunitarie di un organismo indebolito: Vitrum, Femibion, Alphabet.

Nei casi avanzati, vengono utilizzate le pastiglie Grammidin neo. Il farmaco agisce localmente e quasi non viene assorbito nel tratto digestivo, quindi non ha praticamente effetti collaterali. Ciò gli consente di essere incluso nella terapia nel secondo trimestre di gravidanza..

Nella maggior parte dei casi, le losanghe non vengono utilizzate perché trasportano un carico di droga non necessario sul corpo della madre e del feto. L'irrigazione e il risciacquo sono sufficienti.

Trattamento fisioterapico

L'irradiazione a onde corte con luce ultravioletta della faringe aiuta ad aumentare l'efficacia della terapia farmacologica. Se una donna incinta con tonsillite ha il naso che cola, è possibile una procedura nasale simile. Non vengono utilizzati altri trattamenti fisioterapici.

Alle donne in posizione è vietato qualsiasi intervento termico ed ecografico, perché c'è il rischio di rigetto fetale spontaneo.

Aspirazione dell'ago

Come metodo operativo di trattamento, è possibile implementare una procedura per pompare il pus da un ascesso utilizzando un ago speciale. Questo metodo è rilevante solo nelle prime fasi della paratonsillite acuta ed è usato raramente nelle donne in gravidanza..

Incisione dell'ascesso

Questo tipo di manipolazione chirurgica non viene utilizzato per le donne in gravidanza, perché in questo caso è necessaria l'anestesia.

Rimozione delle tonsille

La tonsillectomia non viene eseguita durante la gestazione. Con la tonsillite cronica, l'operazione può essere posticipata a un altro momento.

Lavaggio

Nella forma cronica di tonsillite, la futura mamma può avere un'intossicazione tonsillogenica. Nella fase acuta, la concentrazione del patogeno batterico è così elevata che l'infezione si diffonde anche agli organi adiacenti attraverso il flusso sanguigno. Questa sindrome da intossicazione può provocare un aborto spontaneo in un determinato momento. Pertanto, in questi casi, viene utilizzato un apparecchio speciale per lavare le lacune - Tonsillor.

video

Se alla futura mamma viene diagnosticata una tonsillite, aumenta il rischio di rigetto del feto ancora informe. Il medico ORL Zaitsev ti dirà quali sono i metodi di trattamento efficaci che non rappresentano un pericolo per la madre e il nascituro.

Previsione

Il trattamento iniziato tempestivamente determina una prognosi positiva sia per la madre che per il bambino. La regola principale utilizzata dai medici con pazienti in gravidanza è ridurre al minimo il carico di droga..

Come trattare l'angina durante la gravidanza?

Tempo di lettura 8 minuti

L'attesa della nascita di un bambino è uno dei periodi principali della vita di una donna, ma il corso di questo periodo può mettere in ombra una malattia come l'angina. Angina: come trattare a casa durante la gravidanza. In questo articolo troverai le risposte a molte domande e, soprattutto, scoprirai quale dovrebbe essere il trattamento dell'angina durante la gravidanza. Sarai anche in grado di notare da solo i modi per prevenire questa malattia e conoscere le possibili conseguenze dell'angina durante la gravidanza..

Sfortunatamente, la gravidanza non porta solo emozioni positive a tutte le donne. Purtroppo, molti affrontano malattie infettive per nove lunghi mesi. Poiché l'immunità di una donna incinta è già ridotta ed è suscettibile a varie malattie, non sarà difficile per batteri e virus nocivi entrare nel corpo. L'angina durante la gravidanza è un fenomeno frequente e piuttosto pericoloso. Per non danneggiare te stesso o il feto, devi sapere come trattare l'angina durante la gravidanza.

L'angina è una pericolosa malattia infettiva caratterizzata dall'infiammazione delle tonsille. Malato, una persona avverte costantemente un forte mal di gola. Se senti che la gola inizia a farti male, allora questo non è ancora un segno al 100% di mal di gola. Questa malattia ha diverse caratteristiche e quindi, per diagnosticare l'angina, è meglio consultare un medico per scoprire come trattarla adeguatamente..

Tipi di angina

Poiché l'angina è una malattia infettiva comune, il trattamento deve essere iniziato immediatamente dopo la diagnosi. L'uso di farmaci consentiti durante la gravidanza può aiutare nella lotta contro la malattia. Certo, c'è il rischio di usare alcuni farmaci, ma se pensi alle conseguenze che l'angina può portare durante la gravidanza, allora devi prima prenderti cura di sbarazzarti dell'infezione. A proposito, il decorso dell'angina nelle donne durante la gravidanza non è diverso dal decorso di questa malattia in altre persone. È caratterizzato solo da una forte diminuzione dell'immunità della donna incinta, che porterà a un lungo recupero..

Esistono diverse forme di mal di gola. E, in base alle caratteristiche di ciascuna forma, viene prescritto un trattamento diverso per l'angina durante la gravidanza.

  1. Catarrale mal di gola. È considerata la forma più lieve della malattia. Caratteristiche del corso: c'è una leggera infiammazione e gonfiore delle tonsille, accompagnati da mal di gola, mal di gola, aumento della temperatura a 37 ° C e oltre. Si consiglia di trattare questo tipo di mal di gola per una donna incinta sciacquando la gola con una soluzione calda di soda o furacilina. Può essere utilizzato anche per sciacquare infusi di erbe.
  2. Tonsillite follicolare. È caratterizzato da un decorso grave della malattia, infiammazione e aumento delle dimensioni delle tonsille. Possono apparire tappi purulenti e la temperatura corporea può aumentare.
  3. Angina lacunare. È una forma acuta della malattia. È caratterizzato dalla presenza di un processo infiammatorio che si diffonde rapidamente in tutto il corpo. Inoltre, nella forma acuta, la salivazione può aumentare in modo significativo, la temperatura aumenta e appare un forte mal di gola. Sulle tonsille arrossate appare un rivestimento bianco e giallastro ed è possibile la comparsa di vomito.
  4. Mal di gola erpetico. È il tipo più pericoloso di angina. È caratterizzato dall'apparizione sulla parete posteriore della laringe di eruzioni cutanee abbondanti, che si diffondono rapidamente in tutta la bocca. Puoi anche notare una piccola eruzione cutanea al palato, alla faringe e alle tonsille. C'è un aumento della temperatura corporea, compaiono nausea e vomito. Si nota disagio in tutto il corpo e persino dolore.

L'immunità di una donna incinta è significativamente ridotta, ma il decorso dell'angina può essere imprevedibile. Forse il corpo reagirà alla penetrazione della malattia con un'alta temperatura corporea, che può essere superiore a 40 gradi. Non importa quale sia la forma della malattia di cui una donna presenta i sintomi, ha bisogno di consultare immediatamente uno specialista per iniziare il trattamento il prima possibile..

Pericolo di malattia per una donna incinta

Qual è il pericolo di angina durante la gravidanza? Il più pericoloso per una donna incinta è la tonsillite follicolare, specialmente se appare nel corpo nel 1 ° trimestre di gravidanza. I batteri infetti entrano rapidamente nel flusso sanguigno e si diffondono in tutto il corpo. Inizia l'intossicazione, che può portare alle seguenti complicazioni:

  • la comparsa di grave tossicosi;
  • rischio di aborto spontaneo;
  • deviazioni nello sviluppo intrauterino del feto;
  • gravidanza congelata.

Le conseguenze dell'angina durante la gravidanza sono pericolose non solo all'inizio della gravidanza. Anche l'angina durante la gravidanza nel 2 ° e 3 ° trimestre è irta di spiacevoli conseguenze.

L'immunità di una donna incinta non può combattere l'angina da sola, quindi possono verificarsi le seguenti complicazioni:

  • lo sviluppo di insufficienza cardiaca;
  • debole attività lavorativa;
  • sepsi;
  • linfonodi ingrossati;
  • infiammazione renale;
  • la comparsa di un ascesso della laringe.

Angina: come trattare a casa

Il trattamento dell'angina deve essere affrontato in modo completo. L'uso per il trattamento dell'angina durante la gravidanza richiede sia antibiotici che farmaci antipiretici e farmaci topici (tutti i tipi di pastiglie che alleviano il mal di gola, spray e compresse). Al giorno d'oggi, ci sono molti prodotti che sono progettati specificamente per il trattamento delle donne in gravidanza e non danneggiano il feto. Pertanto, è possibile e necessario trattare l'angina per le future mamme..

A proposito, il trattamento dell'angina nel 1 ° trimestre di gravidanza con rimedi popolari non è desiderabile. Ad esempio, non puoi alzare le gambe, poiché l'acqua calda non solo non allevia la condizione, ma può anche provocare il tono dell'utero.

Quale dovrebbe essere il trattamento dell'angina durante la gravidanza?

  1. Gargarismi frequenti con soluzioni ad azione antisettica (soda, furacilina, sale), decotti alle erbe (camomilla e salvia). Questi farmaci sono innocui e possono essere usati per trattare l'angina durante la gravidanza..
  2. Inalazione con decotti di erbe (camomilla, salvia, menta, boccioli di pino). Puoi aggiungere una piccola percentuale di oli essenziali di rosa canina o di eucalipto. L'inalazione durante la gravidanza deve essere eseguita con estrema cautela..
  3. Uso di antibiotici. Sfortunatamente, il trattamento del mal di gola durante la gravidanza è difficile senza antibiotici. Pertanto, affidati al tuo medico nella scelta dei farmaci giusti per te. Le donne incinte possono usare i seguenti farmaci: Sumamed, Penicillina, Eritromicina, Gentamicina, ecc..
  4. Regime alimentare e alcolico. Affinché il corpo possa superare la malattia, è necessario che la dieta sia equilibrata. Devi rinunciare al cibo spazzatura (acido, piccante, salato) e consumare quante più vitamine possibile. Se non hai un gonfiore eccessivo, non limitare l'assunzione di liquidi durante la malattia. Aiuterà il corpo a sbarazzarsi dei prodotti di scarto e ripristinare l'equilibrio idrico nel corpo della donna. Puoi bere tisane, ad esempio camomilla, menta, latte con l'aggiunta di una piccola quantità di miele. È vietato durante il periodo di malattia, angina, mangiare il limone e usarlo per preparare bevande.

La lotta contro la malattia rilevata dovrebbe essere avviata il prima possibile. Se si osserva un aumento della temperatura corporea fino a 38 gradi, è necessario abbassarlo, poiché una tale temperatura può danneggiare il feto. Per abbassare la temperatura, utilizzare farmaci come "Panadol" e "Paracetamol", sono consentiti alle donne in gravidanza. Non puoi prendere "Aspirina", poiché il suo uso può provocare distacco della placenta e sanguinamento.

Inoltre, l'angina durante la gravidanza può essere trattata con spray Givalex e Stopangin, Strepsils, compresse assorbibili Decatilen. Può essere utilizzata anche l'omeopatia. I tonsillotren possono anche aiutare con l'angina..

Se hai appena chiamato un medico a casa e ancora non sai come trattare una malattia, segui queste regole:

  1. È impossibile assumere farmaci in modo indipendente senza prescrizione medica.
  2. Al fine di rendere più facile per il corpo combattere la malattia, si raccomanda di osservare il riposo a letto..
  3. Non rinunciare completamente al cibo, danneggerà il bambino. Prova a fare piccoli pasti spesso. Il cibo dovrebbe essere dominato dalle proteine. Mangia molta frutta e verdura fresca. Non dimenticare l'uso di complessi vitaminici.
  4. Segui il tuo regime alimentare. Bevi solo liquido caldo. Poiché la temperatura aumenta spesso con l'angina, è necessario bere molto e spesso. Si consiglia di bere diversi bicchieri di liquido al giorno, idealmente un bicchiere di tè o brodo caldo ogni ora. Pranzo sano con brodo di pollo.
  5. Per ridurre la temperatura elevata, puoi fare a meno dei medicinali. In questa materia, lo sfregamento con acqua calda può venire in soccorso. Durante la gravidanza, non è consigliabile lavarsi sotto l'acqua fredda, poiché il suo effetto può provocare vasospasmo. Non puoi pulire con aceto e tinture alcoliche. Ricorda che la febbre può portare a difetti alla nascita nel tuo bambino..
  6. Ricorda che è categoricamente impossibile assumere l'aspirina, poiché ciò può portare a complicazioni indesiderate.

Gargarismi con mal di gola

I gargarismi con mal di gola sono benefici per il corpo? Secondo i medici, il risciacquo aiuta a sbarazzarsi del focolaio dell'infezione e favorisce un rapido recupero. Le procedure di risciacquo devono essere eseguite più volte al giorno, generalmente 4 o 6 volte nei primi giorni di malattia. La soluzione dovrebbe essere calda, tra i 36 ei 40 gradi circa..

Come preparare una soluzione di risciacquo.

  • Prendi fiori di camomilla, tiglio e foglie di eucalipto. Versare acqua bollente sulle erbe. Insistere per 20-25 minuti, filtrare. La soluzione è pronta per l'uso.
  • Per il risciacquo, puoi usare la propoli. Preparare dei tamponi di garza, inumidirli nella tintura di propoli e lubrificare le tonsille con il tampone risultante.
  • Risciacquare con soluzione salina. Sciogliere 1 cucchiaino di sale marino in un bicchiere d'acqua. Fai i gargarismi con la soluzione risultante più volte al giorno..
  • Se una donna sviluppa tonsillite purulenta durante la gravidanza, il trattamento può essere avviato con l'uso di una soluzione di perossido di idrogeno. Per preparare una tale soluzione, è necessario mescolare 2 cucchiai di perossido (3%) in un bicchiere d'acqua. I gargarismi dovrebbero essere eseguiti frequentemente..
  • Un altro rimedio efficace nella lotta contro il mal di gola purulento durante la gravidanza è l'uso di una soluzione di sale e soda. Sciogliere il sale e la soda in un bicchiere d'acqua (1 cucchiaino ciascuno). Si consiglia di sciacquare la bocca con una tale soluzione ogni ora nei primi giorni della malattia. La soluzione con sale e bicarbonato di sodio riduce significativamente il numero di batteri e può rimuovere il muco e può anche proteggere la mucosa dai batteri. Un ambiente alcalino si forma nella cavità orale, che non consente ai parassiti di rimanere nel corpo per lungo tempo. Per migliorare l'efficacia della soluzione, puoi aggiungere un paio di gocce di iodio. Si consiglia di aggiungere iodio solo se non vi è alcuna reazione allergica ad esso..
  • La furacilina sarà assolutamente innocua nel trattamento dell'angina durante la gravidanza. L'azione della furacilina è simile a quella degli antibiotici. Per preparare una soluzione di furacilina, devi:
  1. macinare 5 compresse in polvere;
  2. far bollire 1 litro d'acqua e lasciare raffreddare a +36-38 °;
  3. mescolare le compresse schiacciate in acqua e versare 250 ml per il risciacquo;
  4. Nella soluzione è possibile versare anche 1 cucchiaino di perossido di idrogeno.

    Prevenzione del mal di gola durante la gravidanza

    • La prima cosa che una donna incinta deve fare per evitare il mal di gola è proteggersi dall'interazione con i pazienti..
    • Usa una visiera se non sei sicuro che ci siano persone malate nel tuo ambiente. Non esitare ad applicare la maschera, perché stiamo parlando della tua salute e della salute del tuo bambino non ancora nato. Il suo utilizzo è particolarmente importante durante le epidemie..
    • Ogni volta che esci di casa, tratta i tuoi passaggi nasali con unguento ossolinico. Puoi anche usare il gel Viferon localmente. Questi farmaci possono essere utilizzati per il trattamento del mal di gola durante la gravidanza..
    • Presta particolare attenzione a questioni come la prevenzione delle malattie orali: un'opportunità per una gravidanza sana. Prima del concepimento, si consiglia di trattare la faringite, la tonsillite cronica e sbarazzarsi della carie.
    • Ricorda che è molto importante rafforzare il tuo sistema immunitario durante la gravidanza. Mangia molta frutta e verdura di stagione, stai all'aperto più a lungo, fai esercizio fisico, fai esercizio, prendi vitamine e minerali prenatali e ferma le cattive abitudini.

    Il trattamento dell'angina durante la gravidanza deve essere completo e tempestivo per evitare complicazioni. C'è una consultazione obbligatoria con uno specialista. In nessun caso dovresti auto-medicare!

    Perché l'angina è pericolosa durante la gravidanza e come trattarla?

    Qualsiasi angina è caratterizzata da un processo infiammatorio acuto nella gola. Il suo trattamento scorretto è pericoloso perché l'infezione penetra facilmente nel cranio e nel torace, causando le complicazioni più pericolose. L'angina durante la gravidanza, come ogni malattia del raffreddore, non può che rappresentare una minaccia per lo sviluppo del feto.

    Questa malattia può causare danni irreparabili a un nascituro. Pertanto, è importante non solo sapere come trattare l'angina durante la gravidanza, ma anche dirigere tutti gli sforzi per prevenirla..

    Tipi di angina

    Gli agenti causali dell'angina possono essere vari microrganismi patogeni, quindi questa malattia è classificata in diversi tipi:

    1. Mal di gola batterica. I più comuni. È causato da streptococchi, adenovirus, stafilococchi ed enterovirus.
    2. Catarrale mal di gola. Questo tipo di malattia è caratterizzato da un pronunciato processo infiammatorio nell'area delle tonsille colpite e da un'elevata temperatura corporea..
    3. La tonsillite purulenta durante la gravidanza è comune. Assume varie forme.

    Varietà di mal di gola purulenta:

    • Angina follicolare: durante la gravidanza, di solito è caratterizzata da un decorso lieve. La sua principale differenza è la comparsa di ascessi (punti bianchi sulle tonsille colpite).
    • Angina lacunare. Il suo sintomo principale è un film giallastro sulle tonsille..
    • La tonsillite necrotizzante è la più grave di quelle purulente, poiché la necrosi dei tessuti delle tonsille si verifica sullo sfondo. Di solito si verifica in concomitanza con la scarlattina..

    Sintomi

    Se la futura mamma ha un mal di gola, questo non significa che si sia ammalata di mal di gola. Lo stesso sintomo è comune nell'ARVI, che è più fedele rispetto all'angina. Il fatto è che l'angina è così insidiosa e simile ad altre patologie della gola che solo uno specialista in malattie infettive può fare questa diagnosi con ferma certezza..

    L'angina è una grave malattia infettiva che si trasmette con mani sporche o goccioline trasportate dall'aria. Questo è il motivo per cui non è consigliabile che le future mamme si assumano rischi e vengano a contatto con un'infezione mentre si trovano in luoghi affollati..

    Segni di mal di gola durante la gravidanza:

    • febbre, un forte aumento della temperatura corporea fino a 40 °;
    • forte dolore alla gola, che a volte interferisce con il parlare, mangiare e bere normalmente;
    • ingrossamento patologico e dolore dei linfonodi;
    • debolezza, perdita di appetito;
    • voce nasale.

    Se trovi qualche segno di mal di gola nelle prime o ultime fasi della gravidanza, è importante contattare urgentemente il medico. Non puoi impegnarti nell'autodiagnosi e prescrivere un trattamento da solo.

    Qual è il pericolo di angina durante la gravidanza?

    Nel primo trimestre di gravidanza, l'angina è molto pericolosa. Questa malattia può interferire con la normale formazione della placenta e la deposizione di organi vitali nel feto. Inoltre, l'angina nelle prime settimane di gravidanza provoca carenza di ossigeno e intossicazione dell'intero corpo del feto. Questo è irto di interruzione spontanea della gravidanza, che svanisce con la morte intrauterina di un nascituro. Pertanto, un medico dovrebbe curare un mal di gola all'inizio della gravidanza, in futuro è necessario monitorare più da vicino lo sviluppo del feto..

    Nel secondo e terzo trimestre di gravidanza, l'angina può anche influire negativamente sul feto. Quando la temperatura corporea della madre aumenta, il bambino inizia a soffrire di intossicazione, mancanza di sostanze nutritive e ossigeno. L'angina durante la tarda gravidanza porta a interruzioni nello sviluppo dei suoi organi e sistemi interni.

    È stato dimostrato che temperature superiori a 38 ° non hanno il miglior effetto sulle capacità mentali e sul sistema nervoso del nascituro. Inoltre, una temperatura elevata influisce negativamente sulla placenta, a volte causandone il rigetto, che può portare ad aborto spontaneo o all'inizio di un parto prematuro..

    Diagnostica e trattamento

    Prima di fare una diagnosi, il medico visita la paziente, la intervista, individua i sintomi ei segni della malattia. È obbligatorio uno studio di laboratorio sul materiale prelevato dai tessuti infiammati delle tonsille. Ciò è necessario per determinare l'agente eziologico dell'infezione, che è importante per la selezione della successiva terapia farmacologica.

    Come trattare l'angina durante la gravidanza? Nella maggior parte dei casi, il medico prescriverà antibiotici. Al momento non è necessario aver paura di questi farmaci, poiché i moderni agenti antibatterici hanno un effetto più delicato e non danneggeranno il feto, soprattutto se il terzo trimestre di gravidanza è già iniziato. Molto spesso, l'amoxicillina agisce come un antibiotico.

    Oltre agli antibiotici, per l'angina durante la gravidanza vengono solitamente prescritti farmaci antinfiammatori e antisettici: Neo Angin, Angin Hel, Anti Angin, che hanno un effetto locale e aiutano a eliminare rapidamente i sintomi spiacevoli associati al processo infettivo.

    Ma come curare un mal di gola durante la gravidanza senza ricorrere ai farmaci? Se il medico lo ritiene possibile, puoi usare metodi alternativi.

    I risciacqui con effetto antimicrobico sono molto efficaci e assolutamente innocui: a base di un decotto di salvia, calendula, camomilla, Furacilina, ecc. Si consiglia di sciacquare il mal di gola con queste soluzioni ogni ora.

    Dovrebbe essere notato e inalazioni, ma le future mamme devono stare attente con loro. L'inalazione può influire negativamente sul benessere di una donna, quindi, quando compaiono debolezza e vertigini, è meglio abbandonare queste procedure e preferire altri metodi di esposizione locale a tale trattamento. Con una buona tolleranza all'inalazione, si consiglia di farlo con oli aromatici di rosa canina, eucalipto, abete e con decotti di erbe - camomilla, menta, ecc..

    Una dieta sana e nutriente ti aiuterà a recuperare più velocemente. Vitamine e oligoelementi aiutano il corpo a far fronte in modo più efficace al processo infettivo. L'importante è rifiutare cibi con sapori aspri e salati che irritano la mucosa del mal di gola..

    Bere molti liquidi durante il mal di gola aiuta a ridurre i sintomi di intossicazione, rimuovere le tossine e ripristinare la perdita di liquidi dopo la febbre. Meglio bere acqua tiepida o tè, con l'aggiunta di succo di limone. È meglio rifiutare le bevande alla frutta.

    Il trattamento dell'angina durante la gravidanza è molto importante, indipendentemente dalla durata della donna. Il corpo durante questa malattia è gravemente indebolito in qualsiasi persona e questa condizione è pericolosa con gravi conseguenze. Pertanto, è importante trattare l'angina, soprattutto essere in posizione, sotto la stretta supervisione di un medico..

    Complicazioni e conseguenze

    Quali sono le conseguenze dell'angina durante la gravidanza?

    Un'infezione trattata in modo improprio o non trattata causa il seguente elenco di complicazioni:

    • meningite;
    • sepsi;
    • la formazione di cavità purulente nelle tonsille e in altri tessuti;
    • reumatismi;
    • polmonite;
    • infiammazione del miocardio;
    • pielonefrite, glomerulonefrite.

    Le conseguenze dell'angina durante la gravidanza sono anche pericolose per il feto, che potrebbe contrarre un'infezione dalla madre o soffrire di ipossia sullo sfondo di un decorso grave della malattia. Tutto ciò può portare alla morte di un nascituro..

    Questo è il motivo per cui l'angina è pericolosa per il feto durante la gravidanza:

    • intossicazione generale del corpo;
    • cambiamenti patologici nella circolazione uterina;
    • distacco prematuro della placenta;
    • sviluppo ritardato del feto;
    • fame di ossigeno.

    Prevenzione

    Per la prevenzione dell'angina nelle prime e ultime fasi della gravidanza, una donna dovrebbe aderire alle seguenti raccomandazioni:

    • se possibile, evitare di visitare luoghi affollati, soprattutto durante una maggiore incidenza di influenza e ARVI;
    • evitare il contatto con persone note per essere malate (non necessariamente angina, ma raffreddori);
    • ventilare spesso la casa ed eseguire la pulizia a umido almeno 3 volte a settimana;
    • utilizzare oli essenziali come abete, pino, eucalipto, melaleuca, arancia per disinfettare l'aria di casa;
    • umidificare l'aria utilizzando dispositivi speciali;
    • prendere multivitaminici destinati alle future mamme.

    Cosa fare se l'angina si verifica durante la gravidanza e come curarla? Solo un medico può rispondere a queste domande, poiché l'autodiagnosi e l'automedicazione sono vietati alle future mamme. Quando compaiono i primi sintomi della malattia, è necessario consultare un medico e in nessun caso non portare la malattia in piedi.

    Autore: Olga Rogozhkina, dottore,
    appositamente per Mama66.ru

E 'Importante Conoscere La Pianificazione

Medicina per la tosse da allattamento: un elenco di consentiti e vietati

Concezione

Data di pubblicazione: 28.06.2018 | Visualizzazioni: 26263 Le malattie respiratorie durante l'allattamento (HB) devono essere trattate con estrema cautela per non danneggiare il bambino.

È possibile la cicoria durante la gravidanza e come usarla con il massimo beneficio?

Neonato

Nei casi in cui il caffè è controindicato per qualsiasi motivo, i medici consigliano di sostituirlo con una bevanda di cicoria.

Come si rinnova il sangue nelle donne dopo il parto

Neonato

Il periodo postpartum è caratterizzato da un gran numero di cambiamenti nel corpo della donna. Questo vale per tutti gli organi, quindi le madri vogliono sapere quanto cambierà la loro condizione e se il sangue viene rinnovato dopo il parto.

È possibile utilizzare Acyclovir con HB?

Concezione

Uno dei farmaci comunemente prescritti con effetti antivirali e immunomodulatori durante l'allattamento è l'aciclovir. Durante l'allattamento, l'infezione da virus dell'herpes si verifica abbastanza spesso, a causa di disturbi ormonali e una diminuzione delle qualità protettive del corpo.