Principale / Nutrizione

Cause di anemia durante la gravidanza

L'anemia o anemia è una condizione caratterizzata da una carenza di emoglobina nel corpo. Ciò è dovuto a una diminuzione del numero di globuli rossi (eritrociti) durante la gravidanza. Oggi è una complicanza comune nelle donne in gravidanza..

La gravidanza è una condizione in cui vengono applicati carichi pesanti sul corpo di una donna. Il sistema immunitario diminuisce, si verifica un fallimento ormonale. Inoltre, la causa dell'anemia è un cambiamento nell'equilibrio vitaminico, una diminuzione della quantità di enzimi e oligoelementi nel corpo..

Il motivo principale è una diminuzione dell'emoglobina inferiore a 110 g / le un contenuto di ferro insufficiente nel corpo. Un'altra causa della malattia sono i fattori che potrebbero essere prima della gravidanza:

  • alcolismo cronico;
  • sanguinamento frequente;
  • malattie ginecologiche (fibromi, endometriosi, ecc.);
  • mestruazioni pesanti o prolungate.

L'anemia durante la gravidanza può svilupparsi in una donna con polidramnios, che assume farmaci ormonali o con malattie croniche.

La carenza di ferro può essere la causa

Un ruolo molto importante e negativo è svolto dall'alimentazione di una donna, dove la dieta contiene poca varietà di prodotti, vitamine.

La malattia può essere suddivisa in diverse classificazioni: carenza di ferro, acuta, cronica, post-emorragica. Il motivo è l'esaurimento delle riserve di ferro, numerose perdite di sangue, malattie croniche, patologie durante il lavoro del tratto gastrointestinale.

La forma carente di folati è causata da un insufficiente apporto di vitamine B12, acido folico. A causa di ciò, la sintesi del DNA, l'RNA viene interrotta.

L'anemia emolitica durante la gravidanza si verifica a causa dell'intolleranza al freddo. Può anche essere ereditario, causato da malattie infettive. Tutto sulla colestasi intrarenale durante la gravidanza.

Anemia post-emorragica causata da traumi, interventi chirurgici, perdita di sangue, malattie croniche oa lungo termine.

I fattori che causano l'anemia aplastica sono le radiazioni, le interazioni con sostanze chimiche, gli anticorpi prodotti dalle cellule del midollo osseo.

Ci sono ancora tre fasi della malattia.

  1. Primo grado, facile. Quando si sviluppa l'anemia, la donna non avverte alcun disagio. Prima inizierà a essere trattata, minori saranno le conseguenze per lei durante la gravidanza e il suo bambino..
  2. Secondo grado di moderata gravità. Quando inizia il secondo grado, la donna incinta inizia a provare disagio, la mancanza di ferro influisce sullo stato di salute e sull'aspetto.
  3. Terzo grado, il più grave. Questa fase richiede un trattamento ospedaliero immediato. Il grado di rischio può minacciare la salute della futura mamma e del bambino.

I principali segni della malattia

Come accennato in precedenza, nella fase iniziale dello sviluppo della malattia, non ci sono segni e sintomi pronunciati. Puoi scoprire la malattia solo dai risultati dei test. Pertanto, è così importante sottoporsi a esami programmati..

A partire dalla seconda fase, i sintomi possono essere i seguenti:

  • svenimenti frequenti;
  • polso rapido;
  • facile affaticamento;
  • vertigini frequenti;
  • debolezza generale del corpo;
  • irritabilità, sbalzi d'umore improvvisi;
  • dolore nella regione toracica;
  • compromissione della memoria, distrazione; v
  • minzione involontaria;
  • dispnea;
  • cambiamento nella percezione del gusto del cibo - parageusia;
  • cambiamenti nel lavoro del sistema digestivo.

Può apparire a causa di polidramnios

L'anemia durante la gravidanza si riflette anche nell'aspetto di una donna:

  • i palmi iniziano a staccarsi, diventano gialli;
  • compaiono crepe sulle labbra;
  • le unghie diventano fragili;
  • i capelli iniziano a cadere;
  • gonfiore delle gambe;
  • la pelle diventa pallida.

Conseguenze per il bambino e il trattamento

Conseguenze dell'anemia durante la gravidanza, che possono capitare a un nascituro:

  • l'incidenza della mortalità perinatale è in aumento;
  • lesione cerebrale ipossica in oltre il 35% dei casi;
  • ritardo della crescita fetale (FGR);
  • lo sviluppo di malattie infettive e infiammatorie, in oltre il 37% dei casi;
  • ipoplasia: sottosviluppo dell'amnion, corion;
  • insufficienza placentare primaria (PN);
  • placenta previa;
  • placenta bassa (attaccamento della placenta);
  • aumenta il rischio di minaccia di interruzione della gravidanza;
  • scarico di liquido amniotico;
  • la nascita di un bambino fermo;
  • parto prematuro, aborto spontaneo;
  • durante il parto può verificarsi asfissia nel neonato;
  • anemia fetale.

L'anemia di grado 1 durante la gravidanza è ben trattata con metodi non farmacologici:

  • aderenza a una dieta che dovrebbe contenere molti elementi utili, tra cui proteine, ferro;
  • raccomandare l'uso della nutrizione medica al fine di aumentare il contenuto proteico nel corpo, per questo è necessario consumare prodotti come l'ematogeno.

Le fasi principali del trattamento negli ospedali sono le seguenti:

  • ripristino del normale contenuto di emoglobina nel corpo, al fine di fermare l'anemia;
  • ripristino della principale fonte di depositi di ferro nel corpo;
  • la terapia di supporto è finalizzata al mantenimento di tutte le fonti di ferro (per ripristinare la carenza con anemia lieve, la dose media giornaliera di ferro dovrebbe essere compresa tra 60 e 100 mg; con un grado di malattia più grave, una donna dovrebbe aderire ad una dose giornaliera da 100 a 120 milligrammi durante la gravidanza sostanza utile).

In una condizione in cui l'assorbimento del ferro è compromesso o se una donna incinta ha una forma grave di anemia e necessita di un aggiustamento del livello e di un immediato ripristino della carenza di ferro nel corpo, è necessario il ricovero in ospedale.

Dona il sangue per l'emoglobina

L'introduzione di preparati di ferro attraverso un contagocce è prescritta per l'intolleranza ai farmaci che una donna assume.

L'uso della medicina tradizionale

Spesso il trattamento di una malattia comporta l'assunzione di farmaci, ma durante la gravidanza è consentito poco e qualcuno ricorre all'uso di medicine alternative, anche per il trattamento dell'anemia.

In ogni caso, prima di utilizzare questo o quel metodo, è necessario consultare uno specialista e scoprire se ci sono reazioni allergiche agli ingredienti principali..

Per la prima ricetta avrai bisogno di:

  • carota;
  • barbabietola;
  • ravanello;
  • contenitore (preferibilmente scuro, vetro).
  1. Grattugiare gli ortaggi a radice.
  2. Spremi il loro succo.
  3. Scolare tutto in una bottiglia.
  4. Chiudere sciolto (per consentire al liquido di evaporare).
  5. Mettete in forno per 3 ore, a fuoco basso.
  6. Assumere un cucchiaio più volte durante la giornata prima dei pasti, per almeno tre mesi.

Hai bisogno di mangiare più verdure

Per la prevenzione e il trattamento dell'anemia gestazionale, una donna durante la gravidanza dovrebbe utilizzare una seconda prescrizione. Ingredienti richiesti:

  • avena;
  • latte;
  • miele.
  1. Versare l'avena con l'acqua (5 ° / 1 °), far bollire fino a ottenere una gelatina densa.
  2. Filtrare il brodo risultante, aggiungere la stessa quantità di latte (circa 3 bicchieri).
  3. Far bollire di nuovo, aggiungere 4 cucchiaini di miele alla miscela, far bollire.
  4. Prendi caldo o freddo. Utilizzare in un giorno.

Per la terza ricetta avrai bisogno di:

  • artemisia;
  • Vodka.
  • Riempi un barattolo (1 litro) con erba secca di assenzio.
  • Versare la vodka (è adatto l'alcol farmaceutico diluito).
  • Lasciate fermentare per 3 settimane in un luogo asciutto e buio.
  • Prendi la tintura una volta al giorno per tre settimane di seguito.
  • Fai una pausa per 2 settimane e ripeti il ​​corso di nuovo.
  • Quando si prende 1 goccia di tintura, diluire in un ditale d'acqua.
Pericolo quando inattivo

La rilevazione dell'anemia da carenza di ferro in una donna durante la gravidanza complica notevolmente il processo di gestazione e il parto stesso.

Il corso della gravidanza con anemia ha le seguenti conseguenze:

  • le donne spesso sperimentano una tossicosi precoce;
  • sviluppo della gestosi;
  • rischio di aborto spontaneo;
  • ipotensione arteriosa;
  • patologia fetale;
  • debolezza del lavoro;
  • grave sanguinamento durante e dopo il parto;
  • una donna può sviluppare ipogalassia;
  • ogni 3 bambini nati da una donna che ha sofferto di anemia durante la gravidanza spesso soffre di malattie respiratorie, molti hanno allergie.

Circa l'autore: Borovikova Olga

Anemia di grado 1 durante la gravidanza

Portare un bambino è molto spesso accompagnato da cambiamenti negativi nel corpo femminile. Più spesso sono caratteristici di quelle future mamme che avevano una bassa immunità prima della gravidanza. In effetti, nel primo trimestre di gravidanza, c'è la tendenza ad indebolirlo ancora di più. Uno dei segni di ciò è l'anemia. Da cosa è caratterizzata questa patologia? Cosa dovrebbero sapere le future mamme sul suo effetto sul feto e sul trattamento? Scopriamolo.

Perché si sviluppa l'anemia?

Quando una nuova vita sorge nell'utero, il corpo della futura mamma ricostruisce il suo lavoro. Ora funziona con un doppio carico, fornendo al feto sostanze nutritive, ossigeno e proteggendolo. L'aumento del carico su tutti gli organi e sistemi è la ragione principale della diminuzione delle difese del corpo femminile. Di conseguenza, sorgono varie complicazioni, inclusa l'anemia, che è caratterizzata da una diminuzione della conta dei globuli rossi (eritrociti) nel sangue. La patologia si verifica perché il feto "prende" attivamente il ferro dalla madre, senza il quale la formazione di eritrociti è impossibile.

La diagnosi di "anemia da carenza di ferro" viene fatta da un ostetrico-ginecologo alla sua paziente se il suo livello di emoglobina è inferiore al livello normale di 110 g / l. Il primo grado di anemia è caratterizzato da un indice di emoglobina di 90-110 g / l; il secondo - 70-90 g / l; il terzo è inferiore a 70 g / l. Se, secondo i risultati di un esame del sangue, il livello dei globuli rossi è inferiore a 40 g / l, allora si parla di un grave grado di anemia da carenza di ferro. Ma questa condizione non è tipica delle donne incinte, perché con un'emoglobina bassa e un bambino, a volte non è possibile concepire.

Durante il periodo di formazione fetale, la sua crescita attiva e il consumo di ferro, è spesso necessario reintegrare la sostanza nel corpo della madre con il cibo. Quando ciò non accade, si verifica l'anemia da carenza di ferro. Molto spesso questo è il suo primo grado. Questa patologia è più tipica per le donne con una predisposizione genetica al suo aspetto. Inoltre, la condizione si verifica nelle future mamme con malattie croniche o infettive degli organi interni, nel parto ripetuto, nel trasporto di gemelli, che soffrono di tossicosi durante la gravidanza. L'anemia di primo grado può verificarsi nelle donne con periodi pesanti prima della gravidanza; minori; coloro che hanno superato il traguardo dei trent'anni; avere cattive abitudini.

Sintomi di anemia di primo grado

Vale la pena notare che l'anemia da carenza di ferro viene diagnosticata sulla base dei risultati di un esame del sangue generale. All'inizio della gravidanza, si manifesta con un rapido affaticamento, maggiore irritabilità, sonnolenza e scarsa efficienza. Una donna lamenta stanchezza, debolezza del corpo, mal di testa, vertigini, tinnito, comparsa di "mosche" davanti agli occhi. Con uno sforzo fisico minore, ad esempio, salendo le scale, la futura mamma avverte battito cardiaco accelerato, mancanza di respiro. A volte i sintomi dell'anemia di primo grado sono pelle secca e squamosa, unghie spaccate, perdita di capelli sulla testa.

Curare l'anemia

Molto spesso, gli ostetrici-ginecologi prescrivono medicinali contenenti ferro. Si tratta di iniezioni di Tardiferon, Sorbifer, Ferroplex, Aktiferin e vitamina B12 (cobalamina). Il dosaggio dei farmaci e il regime sono determinati individualmente, in base alle condizioni generali della futura gestante. I medici sottolineano che le forme in compresse dei suddetti farmaci devono essere lavate con succhi, perché questi ultimi sono ricchi di acido ascorbico, che favorisce l'assorbimento del ferro..

Si consiglia di rafforzare la dieta della futura mamma con cibi saturi di ferro. Questi sono fegato, grano saraceno, carote, melograni, succo di melograno, noci..

Qual è il pericolo di anemia di primo grado

Vale la pena notare che la forma iniziale di patologia oggi risponde bene al trattamento. È sufficiente seguire le prescrizioni del medico, regolare la dieta e in una settimana la futura mamma si sentirà già molto meglio..

E se all'anemia da carenza di ferro non viene data importanza, il suo primo grado si svilupperà nel secondo e potrebbe complicare il corso della gravidanza. Allo stesso tempo, il bambino non riceverà una quantità sufficiente di sostanze nutritive, inizierà a soffrire di ipossia (carenza di ossigeno), che è irto di distacco della placenta, inizio prematuro del travaglio e sanguinamento. Il livello normale di emoglobina nel sangue di una donna incinta è la base per un portamento sano di un feto.

Anemia durante la gravidanza. Niente panico: il ferro si precipita in soccorso!

La salute e persino la vita del bambino dipendono da quanto sia responsabile la futura mamma riguardo alla gravidanza. Questo periodo è associato a cambiamenti significativi in ​​molti sistemi corporei, inclusi i processi di emopoiesi. Forse, prima della gravidanza, una donna aveva abbastanza di tutte le vitamine e i minerali, ma quando nasce una nuova vita dentro di lei, il bisogno di loro aumenta. E la mancanza di nutrienti può causare conseguenze irreversibili sia per la madre che per il bambino..

Cos'è l'anemia e quanto è pericolosa per le donne incinte

Mentre il bambino è nel grembo materno, non ha l'opportunità di respirare nel modo in cui siamo abituati. Tuttavia, il feto ha bisogno di ossigeno per lo sviluppo. Per il trasporto di questo elemento vitale sono responsabili gli eritrociti, che contengono la proteina emoglobina. La sua capacità di legarsi alle molecole di ossigeno e anidride carbonica dipende direttamente dal ferro contenuto nell'emoglobina. E se quest'ultimo non è sufficiente, il processo di nutrizione dei tessuti può essere interrotto. Questo è uno dei modi per sviluppare l'anemia, o meglio, uno dei suoi tipi: l'anemia da carenza di ferro.

Circa il 50% [1] di tutti i casi di questa sindrome nelle donne in gravidanza è associato a carenza di ferro. Pertanto, la futura mamma deve donare regolarmente il sangue per determinare il livello di emoglobina. Questo indicatore è incluso nell'analisi del sangue generale, che si consiglia di eseguire circa una volta ogni 2 mesi durante la gravidanza. Se vengono rilevate violazioni, sarà necessario donare nuovamente il sangue: la misurazione di controllo mostrerà l'efficacia della terapia per la carenza di ferro. La diagnosi di anemia può anche includere test aggiuntivi, come la ferritina sierica, che mostra quanto siano esaurite le riserve di ferro nel deposito..

Il volume totale di sangue di una donna incinta aumenta, a seguito del quale cambia anche la sua composizione. Diventa più sottile, il livello totale dei globuli rossi e dell'emoglobina diminuisce. Pertanto, per questo periodo, ci sono standard per l'emocromo. Nel primo e terzo trimestre di gravidanza, l'anemia viene diagnosticata quando il livello di emoglobina scende al di sotto di 110 [2] g / le nel secondo - al di sotto di 105 g / l.

Esistono diversi gradi di gravità dell'anemia da carenza di ferro nelle donne in gravidanza:

  • Il primo grado è l'emoglobina 90–110 g / l. Un lieve grado di anemia è facilmente correggibile, non colpisce il feto, non presenta sintomi, tuttavia, in assenza di terapia, può svilupparsi.
  • Secondo grado - emoglobina 70–90 g / l. L'anemia moderata (media) significa l'inizio della carenza di ossigeno del feto, che è irto di ritardi nello sviluppo.
  • Terzo grado: emoglobina inferiore a 70 g / l. Una grave anemia può causare gravi complicazioni della gravidanza, compreso l'aborto spontaneo.

Durante l'ultimo trimestre di gravidanza, il bambino crea le proprie "riserve" di ferro, che sosterranno la sua salute durante i primi sei mesi, prima dell'introduzione di alimenti complementari.

La consapevolezza della madre dei suoi prerequisiti gioca un ruolo importante nella prevenzione dell'insorgenza della sindrome..

Cause di anemia nelle donne in attesa di un bambino

Sebbene i medici notino che la capacità di una donna incinta di assorbire il ferro dal tratto gastrointestinale aumenta leggermente, questa quantità è spesso insufficiente. Durante i primi 3 mesi, la futura mamma e il bambino non sentono il bisogno di una maggiore "dose" di ferro - la donna interrompe la perdita di sangue mensile, che compensa completamente la spesa. In media, nel primo trimestre, il corpo di una donna incinta richiede solo il 16% in più di ferro per il normale sviluppo fetale [3]. Tuttavia, durante questo periodo, la tossicosi può diventare un provocatore dell'anemia da carenza di ferro: il vomito frequente e lo scarso appetito impediscono ai nutrienti di entrare nel corpo..

I prossimi due trimestri sono associati a costi significativi del ferro, necessario anche per lo sviluppo della placenta. L'assunzione giornaliera di una sostanza durante questo periodo può raggiungere i 6-7 mg [4]. Nel secondo trimestre, il fabbisogno di ferro aumenta del 59% [5] e nel terzo del 67%. Si ritiene che la mancanza di ferro nel corpo della madre influenzi il feto in misura minore, poiché questo oligoelemento viene principalmente "speso" sul bambino. Tuttavia, i medici notano [6] che le donne con anemia danno alla luce bambini di peso inferiore e ci sono anche casi frequenti di parto prematuro..

Le principali cause dell'anemia da carenza di ferro includono:

  • cattiva alimentazione, mancanza di vitamine (il vegetarianismo è un fattore di rischio);
  • tossicosi;
  • patologia del tratto gastrointestinale e del fegato;
  • sanguinamento interno ed esterno;
  • età precoce (sotto i 18 anni) o tarda età della madre (dai 35 anni);
  • bassa pressione sanguigna;
  • cattive abitudini.

Molti fattori possono influenzare l'insorgenza della sindrome, ma è necessario conoscere i sintomi dell'anemia da carenza di ferro nelle donne in gravidanza per iniziare il trattamento in tempo..

Segni di anemia: il pallore non ti si addice.

Un lieve grado di anemia può essere rilevato solo dalla composizione del sangue, poiché non ha manifestazioni esterne. Ecco perché è importante sottoporsi regolarmente a test in modo da non perdere la fase iniziale della sindrome, che è facilmente curabile..

Con il 2 ° e il 3 ° grado di anemia, si verificano i seguenti sintomi:

  • deterioramento generale della salute: debolezza, vertigini, svenimento;
  • mal di testa;
  • insonnia;
  • la pelle diventa secca e pallida, le unghie sono fragili, c'è una significativa perdita di capelli;
  • i bulbi oculari possono assumere una tonalità di blu;
  • cambiamento nel senso dell'olfatto, del gusto.

Se una donna incinta inizia a notare sintomi simili in se stessa, questo è un buon motivo per donare il sangue per un'analisi del livello di emoglobina. E in caso di rilevamento di una mancanza di ferro nel corpo, iniziare il trattamento, seguendo tutte le raccomandazioni del medico.

La cosa principale è una corretta alimentazione

Una dieta speciale può essere una misura aggiuntiva per prevenire qualsiasi grado di carenza di ferro nel corpo della madre. L'assimilazione di questo microelemento è bassa, con il cibo ne possiamo assumere solo 2,5 mg [7] al giorno. Tuttavia, mangiare bene durante la gravidanza riduce il rischio di anemia..

L'essenza della dieta per la carenza di ferro è includere nella dieta cibi ricchi di proteine. In questo caso, sono preferibili i prodotti a base di carne: circa il 6% del microelemento viene assorbito nel tratto gastrointestinale [8]. Con l'uso di uova e pesce, il corpo assimila circa il 3% di ferro, proteine ​​vegetali - solo lo 0,2%. Tra gli alimenti ricchi di questa sostanza troviamo il fegato di maiale [9], il cacao, le uova, le albicocche, le mandorle.

Le raccomandazioni dei medici possono contenere un menu dietetico giornaliero approssimativo per una donna incinta con anemia da carenza di ferro. Ad esempio, fino a 200 g [10] di carne o 250 g di pesce, 1 uovo, fino a 1 kg di latticini, verdura e frutta - fino a 800 g (parte cruda).

Il medico può raccomandare integratori alimentari aggiuntivi insieme a una corretta alimentazione..

Terapia vitaminica: da B a C

A partire dal secondo trimestre, le raccomandazioni dell'OMS [11] prevedono che le donne assumano complessi vitaminico-minerali, che, tra le altre cose, contengono ferro - questo è necessario per la prevenzione dell'anemia da carenza di ferro. Hanno un vantaggio rispetto ai farmaci, poiché non hanno effetti negativi così pronunciati [12], come nausea, diminuzione dell'appetito, diarrea e altri..

I complessi vitaminici sono utili, tra l'altro, per il contenuto in essi di sostanze che possono aumentare la percentuale di assorbimento del ferro da parte dell'organismo. Ciò vale pienamente per le vitamine C e l'acido folico, che contribuiscono al trasporto dell'oligoelemento. Le vitamine B12 e B6 [13] aiutano nella sintesi dell'eme e nella maturazione dei globuli rossi. La vitamina B2 è anche coinvolta nella formazione dei globuli rossi.

È preferibile scegliere complessi vitaminici sotto forma di soluzioni o sciroppi, poiché la loro digeribilità è superiore a quella di quelli in compresse. A seconda delle caratteristiche individuali del corpo della donna incinta, le compresse non hanno sempre il tempo di dissolversi nel tratto gastrointestinale, e quindi hanno meno efficienza..

Quando si sceglie un complesso vitaminico-minerale per le donne in gravidanza, è necessario tenere conto dei principi della compatibilità dell'azione dei componenti: alcune sostanze prese insieme hanno un effetto maggiore rispetto a quelle usate separatamente. Ad esempio, i complessi che contengono ferro dovrebbero essere integrati con vitamina C e B6, acido folico.

Nei casi in cui vengono diagnosticati stadi moderati o gravi di anemia da carenza di ferro, possono essere necessari farmaci.

Terapia farmacologica per l'anemia: artiglieria pesante

Un'indicazione per l'uso di farmaci "più forti" rispetto ai complessi vitaminici possono essere i risultati di un'analisi per la ferritina sierica:

  • Con un valore di 60 μg / l [14] e oltre, la terapia farmacologica non è prescritta.
  • Da 20 a 60 mcg / l, i farmaci vengono utilizzati dalla 20a settimana di gravidanza.
  • Se l'analisi mostra meno di 20 μg / l, i farmaci possono essere assunti a partire dalla 12a settimana.

Anche dopo il ripristino dei normali livelli di emoglobina nel sangue, la terapia non può essere interrotta. Deve continuare per un po 'di tempo per accumulare riserve di ferro nel corpo..

I medici raccomandano spesso la somministrazione orale di integratori di ferro perché hanno meno probabilità di avere effetti collaterali. Nella medicina moderna, i farmaci sono isolati a base di sali di ferro ferroso (II), che hanno una maggiore biodisponibilità [15] rispetto al trivalente (III). Tuttavia, i primi farmaci hanno effetti collaterali più pronunciati, inoltre, non possono essere combinati con l'assunzione di altri farmaci. I sali di ferro trivalente (III) hanno un effetto più delicato, poiché il rilascio di ioni di ferro non avviene nello stomaco, ma nell'intestino tenue [16].

L'anemia da carenza di ferro nelle donne in gravidanza non è una diagnosi rara. Questo è un buon motivo per conoscere le misure volte a prevenire e curare la sindrome. Tenere traccia della propria dieta, reintegrare la carenza di ferro con il cibo, è compito della futura mamma, che si prende cura della sua salute e di quella del suo bambino. Ma spesso questo non basta, motivo per cui assumere integratori di ferro è oggi un modo comune per evitare carenze di micronutrienti..

Prevenzione dell'anemia nelle donne in gravidanza

È molto più facile prevenire lo sviluppo della sindrome che affrontare le sue manifestazioni. Pertanto, la prevenzione dell'anemia da carenza di ferro nelle donne in gravidanza è una parte importante e integrante di una gravidanza sana. Per consigli su come prevenire lo sviluppo della sindrome, ci siamo rivolti a uno specialista di Pharmstandard:

“L'uso di integratori alimentari biologicamente attivi è da tempo diventato un classico nella prevenzione di molte malattie. L'anemia da carenza di ferro, che colpisce un gran numero di donne in gravidanza, indipendentemente dal loro stato sociale e dalle condizioni di vita, non fa eccezione. Uno degli integratori alimentari, la cui ricezione un medico può prescrivere non solo per la prevenzione, ma anche in combinazione con misure terapeutiche, è l'ematogeno, a noi familiare fin dall'infanzia. Contiene albumina nera, che è ricca di ferro eme facilmente assimilabile. Tuttavia, recentemente sugli scaffali di negozi e farmacie possiamo vedere sempre più ematogeni legati ai dolciumi e contenenti cioccolato, noci, miele, ecc. Ciò influisce sul contenuto di ferro nella piastrella e sul contenuto calorico del prodotto. Pertanto, quando acquisti un ematogeno, assicurati di leggere la sua composizione. Ad esempio, "Ferrohematogen" contiene additivi aromatizzanti prescritti, ma il produttore presta particolare attenzione ai benefici del prodotto: oltre al ferro, contiene acido folico, vitamine C e B6, nonché rame, che aumentano la biodisponibilità di questo importante oligoelemento. Ciò è dovuto all'assenza di ingredienti non necessari e alla corretta selezione del "Ferroematogeno" necessario, uno dei pochi ematogeni che possono essere assunti dalle donne in gravidanza ".

Quali conseguenze può avere l'anemia durante la gravidanza per un bambino?

L'anemia è un complesso di sintomi clinici ed ematologici, che consiste in una diminuzione dell'emoglobina nel sangue e dei disturbi correlati negli organi e nei sistemi. L'anemia incinta è una condizione specifica che si sviluppa durante la gestazione, il più delle volte si manifesta nei trimestri II-III e complica il corso della gravidanza.

L'incidenza dell'anemia nelle donne in gravidanza è, secondo varie fonti, dal 20 all'80%. Tra le anemie delle donne in gravidanza, circa il 90% sono stati di carenza di ferro, altri tipi di anemie sono molto meno comuni. La mortalità perinatale nell'anemia varia dal 4,5 al 20,7%. L'incidenza di malformazioni congenite del feto raggiunge il 17,8% dei casi.

L'anemia può essere una controindicazione al trasporto di un bambino (!). Esso:

1. Anemia da carenza di ferro cronica di grado grave. 2. Anemia emolitica (anemia associata alla degradazione dei globuli rossi). 3. Anemia con ipo e aplasia del midollo osseo (anemia aplastica). 4. Anemia sullo sfondo della leucemia. 5. Anemia sullo sfondo della malattia di Werlhof.

In questi casi, è necessario esaminare il caso in un consiglio con una decisione sulla possibilità di portare. La decisione deve essere presa entro 12 settimane. Ma anche se si raccomanda l'aborto, la decisione finale spetta sempre alla donna..

Ma questi casi sono piuttosto rari e di solito vengono diagnosticati prima della gravidanza..

L'anemia di una donna incinta è una condizione acquisita, accompagna la gestazione e ne complica il decorso.

Cos'è l'anemia da gravidanza?

L'anemia (o anemia) è una condizione caratterizzata da una diminuzione del numero di globuli rossi nel sangue di una persona. I globuli rossi sono globuli rossi costituiti da emoglobina. L'emoglobina è una proteina contenente ferro che fornisce ossigeno ai tessuti e agli organi umani. Ricordiamo dalle lezioni di anatomia umana come ciò avvenga.

La persona inala l'aria che entra nei polmoni. È nei polmoni che il sangue si arricchisce di ossigeno fornito per inalazione. Ma come si combina il sangue con l'ossigeno?

Gli eritrociti, che sono uno dei componenti del sangue, contengono emoglobina e ferro. Gli atomi del cosiddetto ferro eme si legano alle molecole di ossigeno e lo trasportano attraverso il sistema circolatorio a tutti gli organi e tessuti di una persona. È così che il corpo riceve l'ossigeno vitale, che partecipa a tutti i processi redox, senza i quali la nostra esistenza sarebbe impossibile..

Ma quando gli eritrociti contengono una quantità insufficiente di ferro, il processo metabolico viene interrotto e alla persona viene diagnosticata un'anemia da carenza di ferro (IDA).

La presenza o l'assenza di anemia in una persona è indicata dal livello di emoglobina nel sangue. Per le donne, la norma dell'emoglobina è 120-140 g / l. Durante la gravidanza, il livello di emoglobina diminuisce leggermente, il che è considerato un fenomeno naturale..

La norma dell'emoglobina nelle diverse fasi della gravidanza:

  • I e III trimestre - non meno di 110 g / l;
  • II trimestre - non meno di 105 g / l;
  • nelle donne in travaglio - non meno di 100 g / l.

Una diminuzione del livello di emoglobina è chiamata anemia e se è causata da una mancanza di ferro nel corpo di una donna a causa di un aumentato bisogno di esso, allora "anemia delle donne incinte".

Dieta per l'anemia

Per compensare la carenza di anemia nella prima fase durante la gravidanza, è necessario aderire a una dieta con un alto contenuto di ferro negli alimenti..

Cibo consigliatoCibo sconsigliato
· Carne - vitello, pollo, fegato di manzo, lingua;· Carne - agnello, manzo grasso, maiale;
· Pesce di varietà grasse - sgombro, famiglia di storioni;· Grasso animale;
Porridge - grano saraceno, miglio, orzo;Alimenti contenenti grassi trans.
· Verdure fresche - pomodori, barbabietole rosse, cavoli di ogni tipo, carote;
Erbe aromatiche: spinaci, prezzemolo, aneto;
• frutti di bosco - uva spina, ribes nero e rosso, lamponi, fragole;
· Frutta fresca - mele verdi, prugne, pesche, cachi;
Miele naturale.

Sintomi e cause dell'anemia

Spesso le donne incinte soffrono di anemia, che avevano i presupposti di carenza di ferro anche prima di concepire un bambino. E con l'apparizione del bambino nell'utero, le riserve di ferro nel corpo della donna si esauriscono, perché il bambino prende parte del ferro e di altre sostanze di cui ha bisogno dalle riserve del corpo della madre, e dal secondo trimestre la carenza di ferro inizia ad assumere un carattere più grave.

In base al ridotto livello di emoglobina nel sangue, ci sono tre gradi di gravità della malattia:

  • Grado di luce - 90-109 g / l;
  • Grado medio - 70-89 g / l;
  • Grado severo - meno di 70 g / l.

Nelle prime due fasi, la carenza di ferro non si manifesta come tale. Forse solo la comparsa di debolezza muscolare, alterazione del gusto, vertigini, frequenti mal di testa, tinnito, "mosche" lampeggianti davanti agli occhi, rapida stanchezza, disturbi del sonno, diminuzione dell'appetito, indebolimento dell'immunità.

Con una grave anemia, il paziente può lamentare mancanza di respiro, tachicardia (palpitazioni cardiache), dolore allo sterno, debolezza alle gambe, forti mal di testa.

Quanto segue può indicare il decorso dell'anemia latente: dipendenza di una donna dall'uso di gesso o argilla, frequente comparsa di convulsioni (crepe) agli angoli della bocca, sensazione di bruciore sulla punta della lingua, rapido affaticamento fisico e mentale, sonnolenza e debolezza alle braccia / gambe.

Si tratta di una mancanza di ferro (anemia), ma esiste anche una cosa come un eccesso di ferro (emocromatosi), che ha sintomi in qualche modo simili.

Quindi, l'emocromatosi è una malattia caratterizzata da un aumento del livello di ferro nel sangue di una persona. I suoi sintomi sono dolore articolare, debolezza generale, dolori muscolari, affaticamento, ritmo cardiaco irregolare, diminuzione della libido (cioè desiderio sessuale).

Solo uno speciale complesso di esami del sangue aiuterà a determinare esattamente se una donna soffre di un eccesso di ferro o di una sua carenza, una descrizione e una decodifica di cui è fornita alla fine dell'articolo.

Cause degli errori IDA. L'anemia causata da una mancanza di ferro nel corpo di una donna si osserva quando:

  • persistente piccola perdita di sangue uterino (con endometriosi, presenza di una cisti ovarica);
  • sanguinamento cronico nascosto (ad esempio, con emorroidi, gastrite erosiva o poliposa, ulcere nel tratto gastrointestinale);
  • malattie manifestate da epistassi sistematiche (porpora trombocitopenica, trombocitopatia);
  • la presenza di processi infettivi e infiammatori cronici;
  • l'uso di quantità insufficienti di cibi contenenti ferro (ad esempio, con il vegetarianismo), il digiuno (anoressia) o una dieta squilibrata e monotona;
  • aumento del fabbisogno di ferro nelle gravidanze multiple;
  • alterato assorbimento del ferro (a causa di processi infiammatori o atrofici nell'intestino tenue) o il suo trasporto (a causa di malattie del fegato, milza);
  • violazione della formazione di eritrociti;
  • carenza di ferro congenita.

Le donne incinte sono a rischio di sviluppare anemia:

  • con pressione sanguigna bassa, tossicosi precoce o gestosi;
  • con placenta previa o distacco prematuro della placenta;
  • ragazze e donne primipare dai 30 anni in su.

I prerequisiti per lo sviluppo dell'anemia sono una storia di aborti, nascite multiple e brevi intervalli tra di loro. Tutto ciò esaurisce il deposito (riserve) di ferro nel corpo della donna..

Soddisfare:

  1. Caratteristiche della malattia
  2. Sintomi e fasi
  3. Cause e conseguenze
  • Trattamento e prevenzione

    ← Anemia da carenza di ferro negli adulti

    Come evitare l'anemia da carenza di ferro nei bambini? →

    L'anemia durante la gravidanza è una diagnosi abbastanza comune. Durante questo periodo, il corpo della donna sperimenta ulteriore stress e la necessità di ferro aumenta in modo significativo. È la carenza di questo elemento che spesso causa disturbi nel sistema ematopoietico..


    Con l'anemia durante la gravidanza, il numero di globuli rossi diminuisce

    Perché l'anemia è pericolosa per la madre e il feto?

    Lo sviluppo di anemia nel primo trimestre minaccia l'aborto spontaneo. Se nelle prime fasi della gravidanza l'anemia da carenza di ferro non è stata rilevata a causa della natura latente del decorso, nel secondo trimestre il disturbo acquisisce un aspetto più espressivo sotto forma di insufficienza fetoplacentare, sottosviluppo del corion e amnion, placenta previa.

    Prima di tutto, una conseguenza negativa dell'anemia da carenza di ferro prolungata è la carenza di ossigeno del bambino. L'ipossia fetale prolungata è irta di briciole in ritardo nello sviluppo, l'acquisizione di patologie congenite di vari organi, ma la cosa più triste è che l'ipossia prolungata porta alla morte intrauterina del bambino.

    Per la madre, l'anemia può causare tossicosi precoce o grave gestosi, la cui comparsa aggrava solo l'ipossia fetale.

    Inoltre, la carenza di ferro può portare a parto prematuro. Aumenta anche il rischio di complicazioni durante il parto. Le donne in travaglio con anemia spesso hanno un travaglio scarso, sanguinamento aperto durante e / o dopo il parto, specialmente con il taglio cesareo.

    Inoltre, una mancanza di ferro nel corpo di una donna incinta può causare anemia nel suo bambino dopo la nascita..

    Trattamento dell'anemia in gravidanza

    Con l'anemia, si pone spesso la minaccia di interruzione della gravidanza, pertanto il trattamento deve essere affrontato in modo responsabile: tutti i farmaci prescritti devono essere assunti regolarmente nel dosaggio indicato dal medico. Questo è l'unico modo in cui la mamma può aiutare il suo bambino.

    E ricorda, niente automedicazione! Ci sono vari motivi per la comparsa dell'anemia da carenza di ferro e in alcuni casi l'assunzione di farmaci contenenti ferro migliorerà le condizioni del paziente, mentre in altri, al contrario, può danneggiare sia la donna che il suo bambino non ancora nato..

    Per determinare la tattica del trattamento, è necessario superare un'analisi per il contenuto di ferro nel sangue, nonché per ferritina, transferrina e LVSS (capacità latente di legare il ferro del siero del sangue). Solo con un esame completo puoi scegliere il trattamento giusto.

    Quindi, se la concentrazione di ferro nel sangue insieme alla ferritina viene ridotta, gli integratori di ferro vengono prescritti "più" con l'aiuto di altri due esami del sangue, vengono determinati i motivi della perdita di questo ferro da parte del corpo.

    E se il livello di ferro nel siero del sangue è ridotto, ma la ferritina rientra nell'intervallo normale, è impossibile prescrivere farmaci contenenti ferro. In questo caso, è necessario cercare le ragioni della violazione del processo di rilascio del ferro dalle riserve del corpo..

    Analisi e caratteristiche dei farmaci antianemici prescritti a donne in gravidanza con IDA

    1. Il preparato complesso Ferro-foil gamma contiene ferro e vitamine C, B9 e B12, necessarie per aumentare l'efficacia del trattamento dell'anemia.

    Pro: 1) il farmaco è ben tollerato dalle donne in gravidanza grazie al fatto che i principi attivi si trovano in una capsula di gelatina che protegge lo stomaco dalle irritazioni; 2) è prescritto per il trattamento e la prevenzione dell'IDA durante la gravidanza (nel 2 ° e 3 ° trimestre) e durante l'allattamento; 3) un farmaco efficace.

    Contro: 1) non adatto a tutti (controindicato per le donne con insufficienza epatica); 2) una forma inorganica obsoleta di ferro, che può causare effetti collaterali più spesso della sua forma organica; 3) le capsule sono troppo grandi e poco comode da assumere.

    2. Totema è un farmaco antianemico combinato, prescritto a donne in gravidanza e persino a bambini a partire dai 3 mesi di età. Contiene rame e manganese, che sono coinvolti nella formazione dell'emoglobina e dei globuli rossi..

    Pro: 1) aumenta efficacemente e rapidamente il contenuto di ferro nel sangue. Molti pazienti notano che altri farmaci danno risultati terapeutici meno pronunciati rispetto al Totema. 2) è indicato per l'utilizzo da parte di bambini a partire dal terzo mese di vita, donne in gravidanza e durante l'allattamento; 3) il preparato contiene una moderna forma sicura di ferro con un alto grado di assimilazione.

    Contro: 1) non adatto a tutti (le donne con diabete dovrebbero assumere questo farmaco con cautela); 2) la soluzione è specifica: dolce con un pronunciato sapore e odore metallico, quindi per alcuni è sgradevole. Puoi mescolare il contenuto della fiala in un bicchiere di succo d'arancia, poiché la vitamina C migliora l'assorbimento del ferro e puoi bere una bevanda del genere senza problemi. 3) la soluzione provoca l'oscuramento dello smalto dei denti, quindi va bevuto con una cannuccia, senza tenerlo in bocca.

    3. Sorbifer Durules è un farmaco con i soliti principi attivi per un agente antianemico (solfato ferroso e vitamina C), ma è realizzato secondo la speciale tecnologia Durules.

    Pro: 1) questa tecnologia favorisce un rilascio graduale ed uniforme di ioni ferro sotto l'influenza delle contrazioni delle pareti intestinali durante la sua peristalsi naturale; 2) Sorbifer Durules viene assorbito meglio del 30% rispetto ad altri farmaci simili a causa del contenuto di vitamina C in esso, inoltre, ogni compressa contiene un bel po 'di ferro (100 mg ciascuna), che il corpo riceve in modo uniforme per diverse ore, e non una dose letale.

    Contro: 1) reclami di grave stitichezza durante l'intero periodo di assunzione del farmaco. Più di una volta, i pazienti hanno notato la comparsa di altre reazioni collaterali del corpo a questo farmaco (dolore addominale, nausea e vomito, perdita di appetito, diarrea). 2) il rilascio a lungo termine e uniforme di ioni di ferro è possibile solo quando si utilizza una quantità sufficientemente grande di componenti ausiliari chimici. Sebbene non siano tossici, sono pur sempre chimica..

    4. Fenuls è un farmaco antianemico che contiene, oltre al ferro, una serie di vitamine necessarie per una migliore assimilazione di questo elemento, nonché per il recupero dell'organismo dopo un lungo decorso latente della malattia.

    Pro: 1) se ci sono problemi con la deglutizione di compresse di grandi dimensioni (e di solito sono disponibili preparati di ferro sotto forma di compresse di grandi dimensioni che non possono essere masticate), la capsula può essere aperta, il contenuto mescolato con un cucchiaino di marmellata e questa massa viene lavata con una quantità sufficiente di acqua. Inoltre, il farmaco è disponibile sotto forma di sciroppo (complesso Fenuls), che si consiglia di assumere durante la gravidanza. 2) gli effetti collaterali sono rari e, se si notano, non sono terribili (ad esempio, vertigini, nausea, diarrea, eruttazione, gonfiore); 3) le gocce sono prescritte anche ai bambini.

    Contro: 1) il medicinale del produttore indiano Ranbaxy è difficile da trovare, quindi spesso bisogna acquistarlo in farmacia su ordinazione.

    5. Compresse masticabili Ferrum Lek - un ottimo farmaco per il trattamento di IDA durante la gravidanza.

    Pro: 1) le compresse hanno un gradevole gusto di cioccolato, possono essere ingerite o masticate; 2) il ferro, che fa parte del preparato, nella sua struttura è vicino al ferro naturale, quindi tutti gli effetti collaterali sono ridotti al minimo; 3) possibili effetti collaterali tollerabili (sensazione di pesantezza o sovraffollamento addominale, stipsi o diarrea, nausea); 4) adatto per il trattamento di neonati, donne incinte e madri che allattano; 5) non ci sono stati casi di sovradosaggio; 6) il farmaco non macchia lo smalto dei denti.

    Contro: 1) lo sciroppo non è adatto a tutti (contiene zucchero, quindi non è consigliato alle donne con diabete).

    Con una fase grave di anemia, il trattamento avviene in un ospedale in un ospedale, dove vengono somministrati preparati di ferro per via endovenosa.

    Nota! 1. I preparati di ferro dipingono le feci di nero, quindi non aver paura di tali cambiamenti nel corpo.

    2. Rennie e altri farmaci per il bruciore di stomaco contenenti magnesio, calcio, alluminio interferiscono con l'assorbimento del ferro, quindi è necessario assumere antiacidi e preparati a base di ferro ad intervalli di diverse ore.

    Lo stesso vale per i preparati enzimatici per migliorare la digestione come Mezim, Festal, Creon, Panzinorm, Pancreatin, Pangrol, ecc. Possono compromettere l'assorbimento del ferro.

    La quantità di ferro e altre sostanze in varie preparazioni di ferro

    Inoltre, una dieta speciale dovrebbe essere seguita durante e per qualche tempo dopo il trattamento dell'anemia. Implica, in primo luogo, il consumo quotidiano di piatti a base di carne, che è una fonte naturale di ferro, e in secondo luogo, l'esclusione di calcio, caffè e prodotti del tè che interferiscono con l'assorbimento di Fe.

    Prevenzione dell'anemia nelle donne in gravidanza

    1. Lo stress e la mancanza di sonno provocano una diminuzione della quantità di ferro nel sangue. Pertanto, evita situazioni stressanti. Vai a letto entro e non oltre le 23:00.

    2. Assumere un complesso vitaminico e minerale formulato specificamente per le donne in gravidanza. Si consiglia di dare la preferenza a quelle vitamine in cui viene presa in considerazione l'interazione di alcune vitamine. Ad esempio, calcio, magnesio e fosforo non dovrebbero essere presi insieme al ferro, ci dovrebbe essere una pausa di diverse ore tra le loro dosi..

    Se per qualche motivo una donna non può assumere complessi vitaminici (ad esempio, con intolleranza a uno dei componenti), un apporto separato di vitamine B12 e acido folico è obbligatorio nella prevenzione dell'anemia, perché sono loro che sono coinvolti nella formazione dei globuli rossi.

    A scopo preventivo, alle donne a partire dal 4 ° mese di gravidanza può essere prescritto un farmaco francese Totem (1 fiala al giorno, sciogliendone il contenuto in un bicchiere di acqua naturale).

    3. Mangia più spesso carne di manzo, pesce e grano saraceno. Dalla frutta, il melograno, il cachi, le mele sono “aiutanti” per l'anemia..

    Ecco un esempio di menu per la giornata per una donna che soffre di anemia da carenza di ferro:

    • per colazione - farina d'avena con albicocche secche, carote e succo di zucca.
    • per pranzo - spezzatino di manzo magro con grano saraceno e pomodoro e insalata di peperoni verdi dolci. Per dessert, puoi mangiare un'insalata di frutta e miele di arancia, mela e pesca.
    • per cena - bistecca di pesce al forno con verdure, succo d'arancia o composta di rosa canina.

    Ma i formaggi, la ricotta, lo yogurt, il kefir, il latte, le uova e altri prodotti a base di calcio, nonché i cereali (compreso il pane di prima scelta), il tè e il caffè ostacolano l'assorbimento del ferro nell'intestino, pertanto, in caso di anemia, si consiglia di escluderli temporaneamente da dieta. È bene combinare cibi contenenti ferro con vitamina C per un migliore assorbimento: pomodori, peperoni, prezzemolo, ribes nero, kiwi, ecc..

    4. A scopo preventivo, si consiglia di mangiare 1-2 piatti di Hematogen (caramello da farmacia) 2-3 volte al giorno per 1-2 mesi. Inoltre, questa utile prelibatezza è prescritta per le donne che hanno avuto anemia (2 confezioni al giorno, corso - 2 mesi).

    La prevenzione della carenza di ferro è necessaria per le donne con mestruazioni abbondanti e prolungate prima della gravidanza!

    Il valore delle vitamine durante la gravidanza

    Le misure preventive per l'anemia nelle donne incinte dovrebbero iniziare dall'infanzia delle ragazze.

    La funzione delle vitamine per il corpo femminile è molto importante:

    • La vitamina C è un antiossidante che rafforza le difese dell'organismo e aiuta l'assorbimento del ferro;
    • La vitamina E è il protettore della placenta durante la gravidanza da fattori esterni;
    • Vitamina B 9 (acido folico) - essenziale per la prevenzione dell'anemia;
    • Vitamina B 6 - importante per la sintesi dell'emoglobina nel sangue;
    • Vitamina B 12 - essenziale per la sintesi dei globuli rossi.

    Per compensare la mancanza di vitamine durante la gravidanza, è necessario assumere complessi vitaminici speciali per le donne incinte. Questi complessi sono selezionati tenendo conto del consumo di vitamine per la formazione del nascituro..

    Decifrare i test per i tassi sierici di ferro, ferritina, transferrina e LVSS + durante la gravidanza

    1. Il ferro sierico è un indicatore della saturazione di ferro del corpo..

    Sinonimi: ferro sierico, ferro sierico, livello di ferro, concentrazione di ferro nel sangue.

    Il tasso di ferro nel sangue nelle donne è 6,6-26 μmol / le nelle donne in gravidanza - 4,61-20,24 μmol / l.

    Si osserva un aumento dei livelli di ferro quando:

    • malattia renale (nefrite, glomerulonefrite);
    • malattia epatica cronica o acuta (ad esempio, con epatite);
    • Anemie da carenza di B12, B6 o folati, anemie emolitiche, ipo- o aplastiche;
    • trattamento del ferro improprio.

    Acido acetilsalicilico a basse dosi e qualsiasi complesso vitaminico contenente ferro - aumenta il livello di ferro nel sangue.

    Una diminuzione del livello di ferro nel sangue si verifica quando:

    • anemia da carenza di ferro;
    • anemia emolitica;
    • malattie del tratto gastrointestinale;
    • carenza di ferro congenita o acquisita (nutrizione squilibrata);
    • malattia epatica cronica;
    • malattie infettive e infiammatorie che si verificano in forma acuta o cronica;
    • trasporto di ferro alterato a causa di transferrina insufficiente.

    Livelli di ferro ridotti causano stress e privazione cronica del sonno.

    2. Ferritina. Il ferro entra nel corpo umano con il cibo. Muovendosi lungo l'esofago, il cibo entra nello stomaco, dove viene digerito in uno stato pastoso.

    Inoltre, il cibo convertito in pappa entra nel duodeno, in cui il ferro e tutti gli altri nutrienti ricevuti con il cibo vengono assorbiti nel sangue. La maggior parte del ferro fornito agisce come un costituente dell'emoglobina, necessaria per la formazione dei globuli rossi, e solo 1/5 di esso viene immagazzinato nel fegato, nella milza e nel midollo osseo sotto forma di ferritina.

    Sinonimi: ferro depositato, indicatore delle scorte di ferro.

    Norma ferritina per donne in gravidanza - 10-120 mcg / lo ng / ml.

    Si osserva un aumento della ferritina nel sangue quando:

    • malattie infettive e infiammatorie;
    • anemia emolitica;
    • assumere farmaci contenenti ferro;
    • emocromatosi congenita - una malattia in cui troppo ferro viene assorbito e accumulato dal corpo;
    • malattie del fegato in forma acuta o cronica;
    • ipertiroidismo: aumento della produzione di ormoni tiroidei.

    Il digiuno, un'attività fisica significativa poco prima del test, l'assunzione di integratori di ferro può portare a un risultato del test della ferritina falsamente aumentato.

    Una diminuzione della ferritina si verifica con l'anemia da carenza di ferro. Con un livello normale di emoglobina, la ferritina ridotta non è pericolosa. È necessario aumentare il livello di ferritina solo con un'emoglobina ridotta, ricorrendo all'aiuto di preparati di ferro.

    La ferritina può rimanere normale, ma allora valori elevati di transferrina indicano anemia da carenza di ferro, quindi è necessario essere testati per determinare il livello di ferritina in combinazione con transferrina.

    3. La transferrina è una proteina plasmatica che trasporta il ferro dalle pareti intestinali ai precursori degli eritrociti.

    Sinonimi: siderofilina, portatore di ferro.

    Tasso di transferrina - 2-3,8 g / l.

    Con l'anemia da carenza di ferro, il livello di transferrina aumenta e la concentrazione di ferro sierico, al contrario, viene ridotta.

    Il corpo stesso aumenta il livello di transferrina nella carenza di ferro. Ciò è necessario affinché le proteine ​​di trasporto si leghino al ferro il più rapidamente possibile e lo trasferiscano dove dovrebbe essere..

    Poiché la transferrina è prodotta nel fegato, se una donna ha una malattia epatica cronica, il livello di transferrina può diminuire. Inoltre, il livello di transferrina si riduce quando:

    • malattie intestinali;
    • dieta povera di proteine;
    • deficit congenito di transferrina;
    • emocromatosi;
    • talassemie: danno agli eritrociti, malattia ereditaria;
    • glomerulonefrite - infiammazione dei glomeruli dei reni;
    • dosaggio calcolato in modo errato di farmaci contenenti ferro.

    4. LVSS (o LVSS) è la capacità di legare il ferro latente (insaturo) del siero del sangue. LVSS aiuta a capire quanto bene il siero del sangue sia in grado di legarsi al ferro.

    Spieghiamo "sulle dita" cos'è un LVSS e perché è necessario definirlo.

    La transferrina può essere paragonata a un autobus. Tratta i passeggeri (cioè il ferro) ovunque ne abbiano bisogno. Fornire il massimo del ferro nel posto giusto è il compito principale della transferrina.

    E il PLHSS è un indicatore che ci fa sapere quanti posti liberi sono rimasti su questo autobus. E più l'autobus è intasato, meglio è.

    È possibile calcolare la capacità latente di legare il ferro del sangue utilizzando la formula:

    LZHSS = OZHSS - Ferro sierico, dove

    TIBC è la capacità totale di legare il ferro del siero del sangue (cioè questa è la capacità massima del nostro bus);

    Siero di latte sono i passeggeri del nostro autobus, il cui numero massimo di cui dobbiamo consegnare alla destinazione finale.

    La norma di LVSS è 20-62 μmol / l. Norma OZhSS - 45,3-77,1 μmol / l.

    Con carenza di ferro, la quantità di transferrina "non occupata" dal ferro aumenta, il che significa che in base ai risultati del test, l'LVSS sarà aumentato. Nella tarda gravidanza, è possibile un aumento del LVSS, che è considerato accettabile.

    E, al contrario, con un eccesso di ferro nel sangue, tutta la transferrina ne sarà occupata, il che significa che l'LVSS verrà abbassato. Inoltre, la LVHR diminuisce se una donna ha una malattia epatica cronica, ipoproteinemia - basso contenuto di proteine ​​nel sangue, emocromatosi congenita, talassemia, glomerulonefrite.

    Parametri normativi del sangue e loro deviazioni in IDA

    L'anemia dalla causa della sua comparsa è classificata in 3 gruppi:

    • L'anemia del gruppo post-emorragico è una patologia provocata da un'abbondante perdita di sangue;
    • Anemia, che si è formata sulla base della patologia nella sintesi delle molecole di DNA del midollo osseo e delle molecole di RNA;
    • Il gruppo della patologia emolitica è una malattia che si sviluppa sotto l'influenza della distruzione dei globuli rossi..

    Anemia nutrizionale:

    • Carenza di ferro: un basso livello di ferro nel corpo, che è importante per la sintesi di eritrociti ed emoglobina;
    • Carenza di acido folico e anemia da carenza di vitamina B12 - innescata da una mancanza di proteine ​​nella dieta.

    Patologia provocata dalla distruzione delle molecole di eritrociti:

    Anemia emolitica - causata da un fattore ereditario. Questo è quando la produzione di globuli rossi è più lenta della distruzione dei globuli rossi.

    L'anemia falciforme è causata da un malfunzionamento nella produzione di emoglobina. Le molecole sono prodotte con un difetto. Le molecole difettose allungano la molecola degli eritrociti e danno alla molecola una forma a falce.

    Le molecole a forma di falce diventano anelastiche, portando a un fluido corporeo denso, le punte affilate di questi globuli rossi si perforano a vicenda, causando la morte.

    Talassemia - si sviluppa a causa del basso tasso di sintesi dell'emoglobina. L'emoglobina acerba non ha proprietà caratteristiche stabili e si deposita nelle molecole di eritrociti sotto forma di corpi.

    Un eritrocita con questa patologia ha la forma di una molecola simile a un bersaglio.

    Una malattia causata dalla sintesi di molecole di eritrociti:

    • Anemia aplastica;
    • Anemia post-emorragica.

    Lo sviluppo dell'anemia come una forma complicata di patologie del corpo:

    • Anemia associata a malattie del fegato;
    • La conseguenza di neoplasie maligne negli organi vitali interni;
    • Malattie nella zona genitale.

    Classificazione dell'anemia da carenza di ferro in gravidanza

    I gradi di anemia sono suddivisi in base all'indice di emoglobina nel fluido biologico e al decorso della malattia:

E 'Importante Conoscere La Pianificazione

Massaggio per ipertonicità

Concezione

Il massaggio per l'ipertonicità muscolare nei neonati aiuta a rilassare i tessuti muscolari, alleviare la tensione e migliorare le funzioni estensorie. È consigliato per anomalie sia fisiologiche che patologiche.

SCARPE DA GIOCO Asciugamano Poncho

Analisi

L'asciugamano è molto comodo da usare in spiaggia, risolve 2 compiti contemporaneamente: riscalda il bambino dopo il bagno e lo copre in modo affidabile dal sole. L'asciugamano poncho è ideale per visitare la piscina, assorbe rapidamente l'umidità e copre completamente il bambino dopo il nuoto, creando una sensazione di comfort.

Fare il bagno a un bambino dopo un anno

Infertilità

Dopo il primo anno di vita del bambino, è già chiaro se al bambino piace nuotare o lo esegue come un rituale quotidiano necessario. Diamo uno sguardo più da vicino a questo argomento specifico per i bambini dopo un anno.

Come eliminare la tossicosi durante la gravidanza

Neonato

Cause di tossicosi durante la gravidanzaLa tossicosi durante la gravidanza può portare a complicazioniI medici associano lo sviluppo della tossicosi durante la gravidanza alla risposta del sistema immunitario alla formazione, crescita e sviluppo dell'ovulo, che viene percepito dal corpo della donna come un oggetto estraneo.