Principale / Parto

Recensioni per l'articolo
Amniotomia: puntura della vescica fetale.
Pagina 5

Essere d'accordo! Pertanto, ho voluto raccontare l'esperienza quando è stata chiamata la puntura. E il primo parto mi è stato anche trafitto durante il travaglio, già in travaglio, nessuno ha chiesto il permesso, ma è andato tutto bene, non ho paura di questo.

Sono già determinato a partorire durante le vacanze, non ho paura di nessuna brigata, capisco che i medici normali lo saranno! Ma. Il dottore mi ha convinto apertamente e ha cercato di spaventarmi, non so perché. : graffiare:

Inoltre, ho letto le recensioni sul dottore di ieri, tutto è cesareo, niente sull'EP: sappi:

Oggi non sono andato, abbiamo deciso di aspettare. Il figlio a quanto pare vuole diventare un atleta e ha deciso di nascere il prossimo anno

,
Hanno bucato la bolla senza iniziare il travaglio con il primo figlio - ora penso che invano, ma io ero una giovane stupida, e non me l'hanno chiesto (un amico di mio suocero ha preso alla luce, ero determinato a mentire in patologia, aspettando l'inizio del travaglio, e ha deciso di iniziare in questo modo ).

Con il secondo le acque stesse si sono allontanate, partorendo abbastanza velocemente e senza problemi evidenti.

Dal terzo sono arrivato al RD a 40 settimane, mi hanno inserito, poiché il feto è grande e polidramnios. Abbiamo guardato la poltrona - è tutto pronto, ho acconsentito a una foratura il giorno dopo, ma alla fine ho partorito io stesso di notte - la bolla è scoppiata prima dei tentativi e ho partorito in 10 minuti. Se non hai prove, va tutto bene con il bambino, quindi puoi incontrare NG a casa e poi andare al RD)

Amniotomia durante le revisioni del parto

Presto per partorire di nuovo, ma non mi sono ancora chiarito una domanda che è rimasta dopo il primo parto. voglio capire.
Quando ho partorito per la prima volta, ero d'accordo con il medico sul parto naturale. Sembra che tutto sia andato come volevamo - senza ossitocina, epidurale e altre "vitamine". L'unica cosa che non poteva essere evitata era una puntura della vescica fetale (amniotomia). Me l'hanno fatto con una rivelazione abbastanza ampia - circa 7 cm.
Bene, la domanda stessa: perché, con un lavoro normale e una rivelazione efficace, sono stato trafitto da una bolla?
Il dottore che ha partorito ha detto qualcosa del tipo: era molto stretto, non si sarebbe strappato. La nostra storia familiare lo conferma: sia mia madre, sia sua sorella, sia l'acqua della nonna sono rimaste solo durante i tentativi. Cioè, c'era un'alta probabilità di avere un bambino "con una maglietta".
Quindi mi interessa come sono state giustificate le azioni del dottore? Cosa è meno traumatico per il bambino: una puntura della vescica o quando si rompe da sola, ma troppo tardi ?

Googled un po ', il primo collegamento:

Cioè, il dottore ha ragione?
Chiedo, perché nella prossima nascita, questa situazione molto probabilmente si ripeterà. Bene, vorrei prendere la decisione giusta.

Più interessato all'opinione dei sostenitori del parto naturale.

Perché durante il parto viene eseguita un'apertura della vescica fetale (amniotomia)? È necessario?

Esperto: ostetrico-ginecologo Ekaterina Valerievna Svirskaya

Amniotomia durante il parto: che cos'è?

Un'amniotomia è una procedura in cui un ostetrico-ginecologo perfora la vescica fetale di una donna incinta per stimolare il travaglio.

È del tutto normale quando una donna in travaglio si trova alla vigilia di un'amniotomia e pone all'ostetrico-ginecologo le domande: “Amniotomia durante il parto: che cos'è? E perché ne ho bisogno? " Risponderemo a queste domande in dettaglio.

La cervice si apre a metà intorno alla metà del primo periodo di nascita. Ad un certo punto, la pressione sulla vescica fetale diventa così forte da esplodere. Di conseguenza, le acque anteriori (situate nella vescica fetale davanti alla testa del bambino) vengono versate. Non ci sono terminazioni nervose nella vescica fetale, quindi il suo sfondamento e il versamento dell'acqua sono assolutamente indolori.

L'auto-versamento dell'acqua durante il processo di nascita si verifica nella maggior parte delle donne, ma un piccolo numero di donne (circa il 7%) ha bisogno di aiuto: vengono aperte per la vescica fetale (amniotomia). In questo caso, l'ostetrico-ginecologo esegue rapidamente questa puntura, dopo di che fuoriesce l'acqua anteriore e presto la donna inizia a sentire le contrazioni. Il motivo dell'inizio o dell'intensificazione delle contrazioni è l'intensa produzione di prostagladina, un ormone che contribuisce alla contrazione della muscolatura liscia dell'utero.

La procedura per l'amniotomia è abbastanza semplice e quindi non richiede l'anestesia o la partecipazione di un chirurgo. Non dovresti aver paura dell'amniotomia: viene eseguita solo da un ostetrico-ginecologo professionista per motivi medici. Tuttavia, la manipolazione viene eseguita rigorosamente in ambiente ospedaliero, perché in questo momento la cervice è quasi pronta per il parto..

Indicazioni per l'amniotomia

  • gestosi (preeclampsia delle donne in gravidanza), in cui la donna in travaglio aumenta la pressione, compare edema e aumenta il contenuto proteico nelle urine;
  • il prolungamento della gravidanza (se il travaglio non inizia a 41-42 settimane) può causare un'amniotomia senza contrazioni);
  • attività lavorativa lenta;
  • il verificarsi del conflitto Rh tra madre e figlio;
  • guscio a bolle ad altissima densità;
  • la vescica fetale è piatta a causa della mancanza di acqua anteriore e non può scoppiare da sola;
  • polidramnios;
  • gravidanza multipla (con travaglio lento);
  • insufficienza placentare.

Tipi di amniotomia

  • Amniotomia prenatale (travaglio con amniotomia): viene eseguita per avviare il processo del travaglio prima dell'inizio delle contrazioni. La ragione di ciò è una gravidanza prolungata o patologie fetali che richiedono un parto più veloce.
  • Amniotomia precoce: eseguita quando il travaglio è già iniziato nella fase iniziale (quando la cervice è aperta meno di 7 cm), se le contrazioni sono deboli. In questo caso, la futura mamma è preoccupata per la domanda: "Se mi viene somministrata un'amniotomia durante il parto, per quanto tempo le contrazioni diventeranno regolari?" I tempi di arrivo delle contrazioni regolari e attive possono variare da 30-40 minuti a 12 ore.
  • Amniotomia tempestiva: eseguita quando l'utero è quasi completamente aperto (8-10 cm), ma la vescica non è scoppiata.
  • Amniotomia tardiva: eseguita nella fase finale del parto, quando vengono effettuati tentativi e la testa del bambino si trova nella piccola pelvi della donna in travaglio, ma il bambino non può rompere le membrane da solo a causa della sua eccessiva densità. Non è sicuro sottoporsi a un'amniotomia in una fase successiva poiché c'è il rischio di colpire la testa del bambino. Tuttavia, l'ostetrico corre un tale rischio per prevenire l'ipossia nel bambino. Un medico esperto saprà evitare il rischio scegliendo il momento più sicuro per forare il guscio, ovvero quando la vescica fetale è chiaramente visibile al momento della contrazione.

Amniotomia: come viene eseguita la procedura

Prima di eseguire un'amniotomia, l'algoritmo per la sua implementazione richiede l'uso di antispastici: vengono somministrati alla donna in travaglio circa mezz'ora prima della manipolazione. Gli antispastici rilassano la muscolatura liscia della cervice e la manipolazione è più facile. L'ostetrico inserisce le dita di una mano nella vagina e con l'altra mano tiene uno strumento, all'estremità del quale c'è un gancio speciale, con il quale il medico si aggrappa alla membrana della vescica fetale, quindi lo tira verso se stesso e produce una rottura - amniotomia. La tecnica per eseguire la manipolazione richiede una certa abilità: l'ostetrica cerca di non fare movimenti bruschi in modo che le braccia o le gambe del feto non cadano durante il violento deflusso dell'acqua. Pertanto, l'acqua viene rimossa gradualmente, occorrono 5-7 minuti per rimuoverla. Dopo la rimozione del liquido amniotico, il processo di nascita procede naturalmente.

Controindicazioni all'amniotomia:

  • presentazione errata del feto;
  • se le anse del cordone ombelicale si trovano al di sotto della parte presentante del feto (presentazione delle anse del cordone ombelicale);
  • placenta previa piena;
  • se la donna in travaglio ha infezioni (HIV, epatite, herpes genitale), il rischio di infettare il bambino con loro è grande;
  • quando il parto naturale è controindicato: con distacco della placenta, rottura della retina, rottura della cicatrice uterina durante il parto precedente, ipossia fetale acuta, ecc...

Sono possibili complicazioni??

A condizione che l'amniotomia venga eseguita da un ostetrico-ginecologo professionista, le complicazioni sono improbabili. Quando la manipolazione viene eseguita correttamente, non ci sono praticamente complicazioni dopo di essa.

  • prolasso del cordone ombelicale;
  • ipossia fetale acuta;
  • sanguinamento dovuto a una violazione dell'integrità di una grande nave della vescica fetale;
  • un brusco cambiamento di pressione nell'utero, a causa del quale possono verificarsi rotture della cervice e del perineo;
  • travaglio rapido (accelerato) che si verifica in meno di 4 ore.

Accade così che l'amniotomia non porti al risultato desiderato, cioè a stimolare il travaglio e l'inizio di contrazioni regolari. Ma poiché le acque anteriori sono già uscite e il travaglio non è ancora iniziato, l'utero e il feto rimangono senza protezione dalla penetrazione dell'infezione che la vescica fetale ha fornito loro. Pertanto, il medico sceglie urgentemente altri metodi per stimolare il processo di nascita al fine di ridurre i rischi di infezione..

Alcune donne in travaglio non accettano l'amniotomia, temendo che la procedura possa danneggiare il bambino. Ma un tale rifiuto può costare la vita a un bambino..

È possibile l'amniotomia con una cicatrice sull'utero

Se l'ostetrico-ginecologo ha deciso di eseguire un'amniotomia in una donna incinta con una cicatrice sull'utero, significa che i rischi sono ridotti al minimo e il medico vede un'opportunità per la futura mamma di partorire da sola.

I dati della ricerca mostrano che questo accade abbastanza spesso. Sostenitori dell'inizio spontaneo del travaglio, ostetrici-ginecologi D.Chelmow e R.K. Laros ha eseguito l'amniotomia precoce durante il travaglio e quando il travaglio era debole, il travaglio è stato stimolato con ossitocina, che è stata somministrata per via endovenosa. Secondo gli autori, il parto conservativo riuscito si è verificato nel 73% degli esaminati. Gli studi hanno dimostrato che la gestione attiva del travaglio nelle donne con una cicatrice sull'utero è abbastanza ragionevole e consigliabile nel caso di utilizzo dell'amniotomia con una cervice matura. Nelle donne di questo gruppo, il travaglio programmato è stato eseguito sotto costante monitoraggio dello stato dell'attività cardiaca fetale e della natura dell'attività contrattile dell'utero..
Link di ricerca: https://medbe.ru/materials/kesarevo-sechenie/taktika-rodorazresheniya-zhenshchin-s-rubtsom-na-matke-vedenie-rodov/

  • Esperto
  • Articoli Recenti
  • Risposta

Informazioni sull'esperto: Ekaterina Valerievna Svirskaya

Ostetrico ginecologo
Accetta presso il Centro medico "Ecomedservice" all'indirizzo: Minsk, st. Tolstoj, 4
Qualifica: primo
Esperienza lavorativa: 27 anni

Cos'è l'amniotomia durante il parto e perché viene eseguita una puntura della vescica?

Durante il travaglio o anche prima dell'inizio del travaglio, i medici possono somministrare alla donna un'amniotomia. Si ritiene che abbia un effetto benefico sulla velocità del processo di nascita e in alcuni casi è considerata una misura necessaria. In questo materiale, considereremo che tipo di manipolazione è e perché può essere utilizzato durante il parto..

Un po 'di teoria

Durante il periodo di sviluppo intrauterino, il bambino è perfettamente protetto - è protetto non solo dalla parete addominale anteriore della madre, ma anche dalla vescica fetale, che è una forte "borsa" multistrato all'interno della quale si trova il bambino circondato da liquido amniotico.

La membrana interna della vescica è chiamata amnion, è lei che partecipa alla sintesi e al rinnovamento del liquido amniotico. L'ambiente all'interno della vescica fetale è sterile, protegge il bambino dal contatto con batteri, virus, flora fungina e altri agenti e organismi indesiderati.

Il bambino ingoia l'acqua, in modo che partecipi alla formazione del sistema digerente, inoltre, il liquido amniotico è un ottimo ammortizzatore naturale.

Durante il parto naturale, la vescica si apre. Questo di solito accade anche quando ci sono contrazioni intense attive e la dilatazione della cervice si avvicina a 5-6 centimetri. L'organo riproduttivo contratto porta ad un aumento della pressione intrauterina, la cervice, una volta aperta durante il travaglio, secerne uno speciale enzima che assottiglia la vescica fetale.

Il meccanismo è completato dal bambino stesso, che preme la testa sulla sua parte inferiore, di conseguenza, i gusci si rompono, le acque lasciano il loro posto, escono.

A volte il travaglio inizia con la rottura delle membrane, piuttosto che con le contrazioni. E poi i medici intendono il parto, complicato da uno sfogo prematuro di acqua. A volte le pareti della vescica sono così forti che anche con l'inizio dei tentativi non vengono disturbate. Questa è una variante della norma, i medici possono lasciarla (se il bambino è nato prematuramente) o perforarla manualmente.

È una violazione manuale o strumentale dell'integrità del sacco fetale che si chiama amniotomia. Durante il parto, questa manipolazione semplice e indolore può svolgere un ruolo decisivo. Il canale del parto e la cervice ricevono una grande quantità di enzimi che escono con l'acqua e stimolano la cervice ad aprirsi più attivamente. Questa misura riduce i tempi di consegna di circa un terzo nella maggior parte dei casi..

Se una donna ha la placenta previa e il sanguinamento è iniziato, un'amniotomia può aiutare a fermarlo. Nelle donne con pressione alta, la pressione dopo una puntura della vescica diminuisce, il che consente ai medici di facilitare il corso del travaglio e le condizioni della donna in travaglio..

L'amniotomia non viene eseguita su donne che hanno in programma un taglio cesareo.

Con tutti i vantaggi dell'amniotomia, non è consigliabile eseguirla senza la presenza di alcune indicazioni mediche stabilite dalle linee guida cliniche per questa manipolazione..

Indicazioni

Parlando di linee guida cliniche, va notato che una puntura della vescica è fortemente raccomandata per le donne in gravidanza che non iniziano il parto anche dopo che la data del parto previsto è stata lasciata a lungo. Di solito, gli esperti iniziano a pensare seriamente a tale manipolazione quando sono 42 settimane di gestazione e non c'è travaglio. Quindi l'induzione del travaglio inizia proprio con l'amniotomia..

Dopo la puntura, le contrazioni del travaglio dell'utero di solito iniziano entro 2-5 ore, la cervice viene stimolata naturalmente ad aprirsi. A causa di ciò, il processo di nascita diventa più breve e dopo circa 10-12 ore o poco più, puoi contare sull'aspetto di un bambino durante la prima nascita e dopo 8-9 ore con la seconda e le successive.

Quando il processo è già in corso, potrebbe essere necessaria una puntura in tali situazioni..

  • Contrazioni di transizione, la cervice è aperta a 8 centimetri o più, il sacco fetale rimane intatto. Se questa nascita non è prematura, non ha senso mantenerla..
  • Una donna ha contrazioni deboli, la dilatazione cervicale è scarsa, le contrazioni si sono indebolite o si sono interrotte, viene registrata una debolezza alla nascita primaria.
  • Alla donna è stato diagnosticato un polidramnios durante la gravidanza.
  • Oligoidramnios diagnosticato (chiamato vescica piatta).
  • Parto naturale con gravidanze multiple. Questo vale solo per i gemelli che hanno membrane separate. Con gemelli identici, l'amniotomia viene evitata. La vescica fetale del secondo figlio di gemelli viene aperta 10 minuti dopo la nascita del primo bambino.

Le raccomandazioni esortano fortemente i medici a essere vigili ed evitare l'amniotomia precoce. All'inizio si chiama puntura, che viene eseguita quando la cervice non è pronta per il parto, non ci sono segni dell'inizio della divulgazione. Un collo immaturo non sarà stimolato dagli enzimi del liquido amniotico e quindi potrebbero svilupparsi varie complicazioni.

Tra questi - lo sviluppo della debolezza alla nascita primaria, l'ipossia fetale, un lungo periodo anidro. Alla fine, tutto finirà con un taglio cesareo d'urgenza. Un lungo periodo anidro prima dell'intervento chirurgico aumenterà di dieci volte la probabilità di endometriosi e altri processi infiammatori nel periodo postpartum.

Quando non forato?

L'amniotomia priva il bambino della protezione sotto forma di liquido amniotico, e quindi la probabilità di infezione della cavità uterina e del bambino stesso mentre è senza acqua è alta. In relazione a questo rischio, una puntura della vescica non viene eseguita se una donna ha un'esacerbazione di herpes genitale o altre malattie del tratto genitale, se c'è vaginosi, l'analisi di uno striscio per microflora ha rivelato una violazione della flora.

Non c'è convenienza in una puntura del sacco fetale e con una presentazione errata del feto - pelvica, obliqua o trasversale. La procedura per l'induzione del travaglio non viene eseguita con la placenta previa, così come quando si tocca il cappio del cordone ombelicale l'uscita dalla cavità uterina.

Bacino stretto, terzine nell'utero materno, gravidanza dopo fecondazione in vitro, sospetta ipossia del bambino, conflitto Rh tra madre e figlio: tutti questi sono motivi per rifiutare l'amniotomia e le indicazioni per il taglio cesareo.

Com'è?

Esattamente come aprire la vescica fetale, l'ostetrico o il medico decide in base alla situazione. È possibile forarlo, strapparlo, tagliarlo o strapparlo a mano senza l'ausilio di attrezzi. Se la cervice è debolmente dilatata, di solito preferiscono perforare le membrane, se l'apertura è sufficiente per consentire il passaggio delle dita dell'ostetrica, verrà strappata a mano.

Spesso le donne sono interessate a sapere se fa male perforare la vescica fetale. La risposta è completamente inequivocabile: non fa male, poiché non c'è una singola terminazione nervosa e recettori del dolore nelle membrane. Per provare dolore, rispettivamente, una donna non può nemmeno teoricamente.

La procedura è rapida, quasi fulminea, ma richiede una certa preparazione. Consiste nell'assunzione di un farmaco antispasmodico circa mezz'ora prima dell'amniotomia proposta per rilassare i muscoli della cervice. Di solito usa "No-Shpu" in compresse o fai un'iniezione con una soluzione di questo farmaco.

La procedura non appartiene alla categoria dell'intervento chirurgico e quindi può essere eseguita non solo da un medico, ma anche da un ostetrico. I sentimenti di una donna non sono molto diversi dalle sensazioni durante un regolare esame ginecologico su una sedia. L'operatore sanitario indossa guanti sterili. Le dita di una mano vengono inserite nella vagina, con l'altra mano viene inserito un ramo speciale: un bastoncino lungo e sottile con un piccolo gancio all'estremità. Con una leggera apertura della cervice, la membrana fetale viene agganciata con un gancio e si allunga verso se stessa.

Con le dita in un guanto sterile, il medico o l'ostetrico espande leggermente la lacrima e si assicura che l'acqua esca dolcemente, non bruscamente, perché la loro scarica massiccia può far cadere una parte del corpo del bambino, il cordone ombelicale nel tratto genitale, il che complicherà in modo significativo il parto o sarà immediatamente un motivo per l'esecuzione taglio cesareo d'urgenza.

Una donna giace per almeno mezz'ora, sulla pancia sono installati sensori cardiotocografici, in modo da monitorare in tempo reale le condizioni del bambino, che, inaspettatamente per se stesso, è stato lasciato senza un habitat familiare.

In qualsiasi fase del travaglio, è possibile eseguire una puntura o una rottura della vescica come indicato. Per iniziare il travaglio - di fronte a loro, per intensificare le contrazioni - durante la prima fase, per prevenire l'emorragia quando il bambino passa attraverso il canale del parto, la bolla può essere aperta già durante il periodo dei tentativi.

Nel travaglio pretermine, si ritiene desiderabile preservare l'integrità della vescica fetale se non si rompe da sola. Quindi sarà più facile per un bambino che ha fretta di nascere adattarsi. Si dice che i bambini nati con le membrane intatte siano "nati con una maglietta". La gente ha sempre creduto che sia così che i poteri superiori celebrano i rari fortunati, che saranno promossi da un'incredibile fortuna per tutta la vita..

Conseguenze e complicazioni

I problemi dopo una puntura della vescica non si verificano spesso, ma tuttavia, firmando un consenso informato a tale intervento, una donna accetta automaticamente di avere familiarità con l'elenco delle possibili conseguenze. E possono essere diversi: dallo sviluppo della debolezza delle contrazioni all'infezione. Se si sviluppa una debolezza alla nascita primaria, viene avviata la stimolazione ormonale. Se dopo questo entro un paio d'ore le contrazioni non iniziano, la preferenza è data al parto operatorio.

L'amniotomia non è considerata naturale, è stressante per il corpo femminile, e quindi le conseguenze possono essere molto significative:

  • si sviluppa un lavoro rapido e impetuoso;
  • omissione del cordone ombelicale, delle braccia o delle gambe del feto nel tratto genitale;
  • danno a un vaso sanguigno se si trova sulla superficie della vescica e conseguente sanguinamento;
  • sviluppo di uno stato di carenza acuta di ossigeno in un bambino;
  • la probabilità di infezione nell'utero.

Per evitare infezioni e danni ai vasi sanguigni, i medici prestano sufficiente attenzione ai requisiti sanitari e igienici, utilizzano guanti e strumenti sterili monouso. Ma nessuna misura preventiva può garantire che l'utero inizierà a contrarsi e la cervice si aprirà, e quindi una puntura è sempre un certo rischio.

Recensioni

Nonostante il Ministero della Salute istruisca i medici a informare la donna durante il parto su tutti i dettagli della procedura imminente e sui rischi ad essa associati, i medici, secondo le donne, spesso eseguono una puntura in base alla situazione e solo allora dicono che la puntura è avvenuta. Da un lato, la manipolazione improvvisa ha i suoi vantaggi: la donna non ha il tempo di spaventarsi. D'altra parte, la mancanza di informazioni complete viola i diritti del paziente.

Per ulteriori informazioni sulle indicazioni per l'amniotomia e la sua condotta, vedere il video qui sotto.

revisore medico, specialista in psicosomatica, madre di 4 figli

Amniotomia: tipi, metodi, indicazioni e controindicazioni, complicazioni, revisioni

Il sito fornisce informazioni di base solo a scopo informativo. La diagnosi e il trattamento delle malattie devono essere effettuati sotto la supervisione di uno specialista. Tutti i farmaci hanno controindicazioni. È necessaria una consulenza specialistica!

Amniotomia: che cos'è?

Al centro, l'amniotomia è l'apertura delle membrane della vescica fetale che circonda il bambino nell'utero e impedisce al liquido amniotico di fuoriuscire. Puoi aprire la vescica fetale in vari modi: tagliare o forare con strumenti medici speciali o semplicemente strapparla con le dita. La manipolazione dell'apertura delle membrane può essere considerata come il taglio o la rottura di un palloncino ben gonfiato. Questa procedura è completamente indolore, poiché non ci sono recettori del dolore nelle membrane della vescica..

Attualmente, l'amniotomia è il trattamento ostetrico standard fornito da un medico o da un'ostetrica alle donne in gravidanza o al parto. L'amniotomia porta allo scarico del liquido amniotico dall'utero e al rilascio di numerose sostanze biologicamente attive.

L'amniotomia è una procedura indolore, assolutamente sicura per la madre e il feto, se eseguita secondo le indicazioni. Tuttavia, nonostante la sicurezza e la semplicità di questa manipolazione ostetrica, è un'interferenza con il corso naturale dell'atto lavorativo. Pertanto, un'amniotomia deve essere eseguita solo se aiuta ad eliminare eventuali anomalie durante il parto. Semplicemente non è necessario eseguire un'amniotomia a volontà, poiché questa semplice manipolazione provoca effetti pronunciati, come ad esempio:

  • Rafforzamento dell'attività lavorativa e contrattile dell'utero, a causa della quale si verifica un'accelerazione dell'apertura della cervice;
  • Rafforzare l'intensità delle contrazioni e accorciare gli intervalli tra loro;
  • Fermare l'emorragia del travaglio con la placenta previa;
  • Prevenzione della perdita di piccole parti (braccia e gambe) del feto durante il travaglio;
  • Abbassare la pressione sanguigna in una donna in travaglio.

Di solito, l'amniotomia viene eseguita allo scopo di provocare il travaglio o migliorare il travaglio e il meccanismo per lo sviluppo di questi effetti dell'apertura della vescica fetale non è chiaro. Medici e scienziati suggeriscono che dopo aver aperto la vescica fetale, la testa del bambino confina più strettamente con il segmento inferiore dell'utero e irrita maggiormente il suo apparato recettore. Tale irritazione meccanica del canale del parto da parte della testa del feto aumenta indirettamente la produzione di ossitocina e prostaglandine, che stimolano il travaglio in una donna. Attualmente, i medici ritengono che l'amniotomia combinata con la stimolazione del travaglio assistita da farmaci sia un modo molto efficace per accelerare il travaglio. Grazie all'amniotomia, il tempo per la completa dilatazione della cervice si riduce di circa un terzo. Se la vescica fetale è stata aperta prima dell'inizio del travaglio, l'amniotomia può provocare un inizio spontaneo del travaglio..

L'amniotomia è una procedura sicura che non influisce negativamente sulle condizioni del feto. Tuttavia, anche questa procedura ha complicazioni, come il prolasso del braccio o della gamba quando il liquido amniotico viene rilasciato rapidamente, o sanguinamento quando un grande vaso sanguigno è danneggiato, alcuni dei quali corrono lungo la superficie della vescica..

Condizioni per la produzione di amniotomia

Se almeno una delle condizioni di cui sopra non è soddisfatta, non è possibile eseguire un'amniotomia, poiché ciò può provocare conseguenze negative per il feto o la madre..

L'amniotomia è ampiamente utilizzata e la durata dell'uso di questo manuale ha più di un millennio, poiché le donne danno alla luce bambini nel corso della storia dell'esistenza umana e l'apertura della vescica fetale è una manipolazione semplice ed economica. Grazie a numerose e a lungo termine osservazioni sui risultati dell'amniotomia, sono state ormai chiaramente stabilite indicazioni e controindicazioni, nonché i tempi di questa manipolazione ostetrica..

Amniotomia: indicazioni per la produzione di manipolazione

Tutte le indicazioni per la produzione di amniotomia possono essere suddivise in due tipi:
1. Indicazioni per la rodostimolazione;
2. Indicazioni per il parto.

Le indicazioni per la rodostimolazione sono situazioni in cui è necessario iniziare il travaglio sullo sfondo della sua completa assenza. Le indicazioni per l'amniotomia durante il parto includono un elenco di situazioni in cui, in presenza di travaglio, è necessario aprire la vescica fetale.

Quindi, per la rodostimolazione, l'amniotomia è indicata nei seguenti casi:

  • Gestosi. Nella gestosi grave, quando il proseguimento della gravidanza è pericoloso sia per la madre che per il feto, l'induzione del travaglio è indicata ai fini del parto urgente. In questo caso, viene eseguita l'amniotomia per indurre il travaglio;
  • Gravidanza post-termine;
  • Distacco prematuro della placenta normalmente localizzata (PONRP);
  • Morte del feto nell'utero;
  • Gravi malattie croniche della madre (ad esempio, diabete mellito, ipertensione arteriosa, insufficienza renale, patologia dei polmoni e del cuore, ecc.), Che rendono impossibile portare avanti una gravidanza a causa dell'alto rischio di morte sia della madre che del feto;
  • Un periodo preliminare patologico, quando una donna ha contrazioni preparatorie per diversi giorni consecutivi, che non si trasformano in un'attività lavorativa normale e normale. In questa situazione, la donna si stanca e il bambino soffre di ipossia. Il medico apre la vescica fetale, poiché l'amniotomia nel 90% dei casi porterà allo sviluppo di un travaglio regolare e alla nascita di un bambino normale e sano entro le successive 12-18 ore;
  • Gravidanza con conflitto Rh. Con un aumento del titolo degli anticorpi anti-rhesus nel sangue della madre, è necessario indurre urgentemente il parto, poiché l'ulteriore conservazione della gravidanza porterà ad un aggravamento della malattia emolitica del feto e a un deterioramento delle sue condizioni. In una situazione del genere, l'amniotomia è un modo per provocare il travaglio..

Se esiste una delle indicazioni elencate, l'apertura della vescica fetale non viene sempre eseguita, ma solo se sono soddisfatte le condizioni per l'amniotomia (cervice matura, assenza di cicatrici sull'utero, presentazione della testa del feto, dimensioni pelviche normali, ecc.).

Le suddette indicazioni per l'amniotomia sono, infatti, condizioni in cui è necessario eseguire la rodostimolazione, cioè indurre il travaglio artificialmente, senza attendere il suo naturale inizio. L'amniotomia in un gran numero di casi entro 12 ore porta allo sviluppo di un lavoro regolare, cioè è un eccellente agente stimolante della nascita. Di solito, viene eseguita un'amniotomia per indurre il travaglio e attendere 12 ore. Se, dopo 12 ore, il travaglio non si è sviluppato, il travaglio viene stimolato con farmaci (ossitocina, prostina, ecc.).

Se il travaglio è già iniziato, le indicazioni per l'amniotomia sono le seguenti condizioni:

Tecnica di amniotomia: una tecnica per aprire le membrane delle membrane

Mezz'ora prima dell'amniotomia programmata, la donna viene iniettata per via endovenosa o somministrata sotto forma di compresse di farmaci antispastici, come No-shpa, Papaverina, Drotaverina, ecc..

Per la produzione dell'amniotomia, la donna si sdraia sul divano ostetrico, mette le gambe divaricate sui supporti. Il dottore indossa un guanto sterile, inserisce le dita nella vagina e le lascia lì. Con la lancetta dei secondi, il medico prende un rametto, che sembra un gancio, con il quale è possibile agganciare la membrana della vescica fetale, tirarla e romperla. Il medico inserisce il ramo sul dito della seconda mano sinistra nella vagina. Al culmine della contrazione, quando la membrana della vescica fetale è tesa e si gonfia lungo la vagina, il medico la aggancia delicatamente, fa una puntura, quindi la tira leggermente verso se stessa, praticandovi così un piccolo foro. Quindi lo strumento viene rimosso dalla vagina e il dito viene inserito nel foro risultante nella vescica fetale. Il medico espande delicatamente l'apertura con il dito, rilasciando lentamente il liquido amniotico. Dopo aver eseguito l'amniotomia, la donna deve sdraiarsi per almeno 30 minuti, durante i quali la frequenza cardiaca fetale deve essere monitorata utilizzando CTG.

Non rilasciare liquido amniotico con un flusso, espandendo fortemente e bruscamente il lume nella membrana della vescica, poiché ciò può provocare la perdita delle anse del cordone ombelicale o di piccole parti del feto (gambe o braccia).

Amniotomia durante il parto - tipi e scopo

A seconda del momento e del periodo del parto, è stata eseguita l'amniotomia, divisa in quattro tipi:
1. Amniotomia prematura o prenatale, eseguita prima dell'inizio del travaglio. L'amniotomia prematura viene sempre eseguita con l'obiettivo di iniziare il travaglio, se necessario, per eseguire immediatamente il travaglio, senza attendere il loro naturale inizio;
2. Amniotomia precoce, che viene eseguita sullo sfondo di contrazioni regolari con dilatazione cervicale inferiore a 6 - 7 cm Questa amniotomia viene eseguita secondo le indicazioni quando la vescica fetale interferisce con il normale corso del travaglio (vedere la sezione "Indicazioni per l'amniotomia"). Inoltre, è possibile eseguire un'amniotomia precoce per accelerare la dilatazione della cervice;
3. Amniotomia tempestiva, che viene eseguita quando la cervice è dilatata di 8-10 cm sullo sfondo del travaglio regolare. In una tale situazione, viene eseguita l'amniotomia per accelerare la piena dilatazione della cervice. La procedura per l'apertura della vescica fetale consente di accelerare l'apertura della cervice del 30%;
4. Amniotomia tardiva, che viene eseguita quando la cervice è completamente dilatata sullo sfondo del travaglio normale, quando la testa del feto è già affondata nella piccola pelvi ed è stata espulsa. Se non si esegue un'amniotomia in questo momento, il bambino nascerà nella vescica fetale o, come si dice, "con una camicia". Tuttavia, questo è irto di gravi emorragie postpartum nella madre o del fatto che il bambino soffocerà, quindi si consiglia di eseguire un'amniotomia prima della nascita del bambino..

Attualmente, tutti i tipi di amniotomia vengono utilizzati in ostetricia, a seconda della situazione specifica, delle condizioni della donna in travaglio e del feto. Inoltre, non si può dire che un solo tipo di amniotomia sia corretto, poiché in diverse situazioni è necessario aprire la vescica fetale in tempi e periodi di travaglio diversi. In altre parole, ogni tipo di amniotomia ha le sue indicazioni e condizioni quando è necessario eseguire questa manipolazione..

Amniotomia - controindicazioni per la produzione

Amniotomia - complicazioni

Amniotomia - recensioni

Secondo le recensioni delle donne, l'amniotomia porta ad un aumento delle contrazioni, che diventano dolorose, prolungate e gravi. Tuttavia, insieme all'aumento delle contrazioni, come notato dalla maggior parte delle donne in travaglio, l'amniotomia ha accelerato il loro travaglio. A seconda del periodo in cui è stata eseguita l'amniotomia, le donne hanno notato l'inizio del travaglio in 3-6 ore o dopo 10-30 minuti.

Per quanto riguarda il dolore durante la perforazione delle membrane, le donne credono di essere insignificanti o completamente assenti. In rari casi, le donne sono state ferite o sgradevoli durante il processo di perforazione delle membrane.

Nella stragrande maggioranza dei casi, l'amniotomia viene eseguita senza il previo consenso della donna in travaglio e senza spiegare la necessità di questa manipolazione. Alcuni notano che hanno persino nascosto loro questo fatto, nascondendo lo strumento dietro la schiena. Tuttavia, ci sono casi in cui il medico ha spiegato in dettaglio la necessità di manipolazione, come dovrebbe essere secondo le istruzioni e i protocolli di gestione del lavoro..

In generale, l'atteggiamento delle donne nei confronti dell'amniotomia è positivo, poiché non hanno notato alcuna conseguenza negativa pronunciata di questa procedura. Uno dei principali svantaggi della manipolazione delle donne in travaglio è considerato i graffi sulla testa del bambino lasciati dallo strumento.

Autore: Nasedkina A.K. Specialista di ricerca biomedica.

Cos'è un'amniotomia per il parto?

L'amniotomia è una procedura ostetrica che prevede la perforazione della vescica fetale.

È prodotto solo da dipendenti qualificati per stimolare il processo di nascita.

Cos'è questo processo?

L'amniotomia è un modo per indurre il travaglio. Durante la procedura, il medico perfora la vescica fetale, a causa della quale il liquido amniotico esce e il processo di contrazioni inizia o si intensifica.

Di solito, le acque vengono versate durante il parto da sole, ma circa il 7% delle donne ha ancora bisogno di tale procedura. Dopo la puntura, parte dell'acqua che si trova davanti alla testa del bambino esce, si verifica l'irritazione del canale del parto, che aiuta ad intensificare le contrazioni.

Inoltre, quando l'acqua viene versata, nella futura mamma inizia a produrre l'ormone prostaglandina, che aumenta le contrazioni della muscolatura liscia, stimolando così le contrazioni.

Alcune donne hanno paura dell'amniotomia durante il parto - questo è completamente vano. È sicuro per madre e bambino e viene fatto solo se indicato. L'amniotomia, a giudicare dalle recensioni, è completamente indolore; non richiede alcun sollievo dal dolore.

Condizioni per la procedura

Eseguito in circa il 7% di tutte le nascite

Nonostante il fatto che la procedura per l'apertura della vescica fetale sia abbastanza semplice e non richieda la presenza di un chirurgo, per la sua implementazione sono ancora necessarie alcune condizioni..

  1. Solo un ostetrico-ginecologo dovrebbe eseguire la manipolazione in ambiente ospedaliero.
  2. La cervice deve essere completamente preparata per il processo di nascita.
  3. Il bambino dovrebbe assumere la posizione corretta e la sua testa dovrebbe assumere la posizione desiderata nel bacino della madre.
  4. Un'amniotomia senza contrazioni deve essere eseguita solo se tutte le condizioni di cui sopra sono soddisfatte e indicate.

Se tutte le condizioni per la procedura sono soddisfatte, l'amniotomia viene eseguita secondo le indicazioni e viene seguita la tecnica di manipolazione, la probabilità di conseguenze negative sarà molto bassa.

Indicazioni per la manipolazione

La procedura viene eseguita secondo le indicazioni e non su richiesta di un medico o di una donna in travaglio. C'è un elenco specifico di motivi per questa procedura..

  1. Gestosi, accompagnata da edema grave, aumento della pressione, aumento del contenuto proteico nelle urine.
  2. Gravidanza post-termine quando il travaglio non inizia prima di 41-42 settimane.
  3. Lavoro debole.
  4. Insufficienza placentare.
  5. Guscio a bolle troppo stretto.
  6. Conflitto Rhesus tra madre e figlio.

Ci sono anche indicazioni per l'amniotomia precoce.

  1. Vescica fetale piatta, cioè mancanza di acqua anteriore.
  2. Posizione bassa della placenta.
  3. Polidramnios.
  4. Alta pressione sanguigna nella madre.

Abbastanza spesso, la procedura viene eseguita con i gemelli, poiché in questo caso si osserva spesso un indebolimento del travaglio. La necessità di condurre dovrebbe essere valutata dal medico durante il processo di lavoro..

Tipi di procedura

In totale, ci sono 4 tipi di amniotomia, la tecnica non cambia e la differenza sta solo nella tempistica della manipolazione.

Tipo di proceduraL'essenza della procedura
PrenataleL'amniotomia antepartum viene eseguita prima dell'inizio del travaglio, al fine di avviare il processo del travaglio. Viene fatto in caso di gravidanza post termine o in presenza di determinate patologie, quando è preferibile che la salute del bambino induca il travaglio prematuramente.
PrestoEseguita durante la fase iniziale del travaglio, quando la cervice è aperta non più di 7 cm L'amniotomia precoce è indicata in caso di contrazioni deboli e irregolari.
TempestivoPassa quando la cervice è quasi completamente aperta, di 8-10 cm, ma la vescica non è ancora esplosa da sola.
In ritardoCon l'amniotomia tardiva, la testa del bambino è già nella piccola pelvi, è in corso il secondo periodo di travaglio più stretto. Di norma, la vescica scoppia da sola, ma a volte è necessario l'intervento di un ginecologo.

L'amniotomia tardiva viene eseguita se la membrana fetale è troppo densa e il bambino non può strapparla durante il parto. È considerata la più pericolosa, poiché con lei la probabilità di colpire la testa del bambino è la più alta.

Tuttavia, deve essere eseguito, altrimenti sono possibili le conseguenze più gravi per la salute del neonato: potrebbe essere minacciato di ipossia e soffocamento. Il momento più favorevole per una puntura è il periodo delle contrazioni, poiché in questo momento la vescica fetale è chiaramente visibile.

Come viene eseguita la manipolazione

Questa è una procedura sicura e indolore, poiché la vescica non ha terminazioni nervose.

Sia l'amniotomia programmata che quella convenzionale vengono eseguite esattamente nello stesso modo. La procedura non dà alla donna sensazioni spiacevoli, quindi non dovresti averne paura. Tuttavia, va ricordato che per la sua attuazione, il medico deve ottenere il consenso della donna in travaglio e informarla anche su tutte le possibili conseguenze..

L'amniotomia viene eseguita secondo il seguente algoritmo.

  1. Prima dell'operazione, il medico controlla le condizioni del feto.
  2. Inoltre, sulla sedia ostetrica, il ginecologo valuta la condizione, il grado di dilatazione cervicale.
  3. Se la cervice è nelle giuste condizioni, il medico inserisce un gancio di plastica nell'utero.
  4. A una contrazione, quando la parete della vescica sporge, il medico la perfora con cura.
  5. Quindi, con un dito, espande delicatamente l'apertura e rilascia il liquido amniotico.
  6. Nei successivi 30 minuti, la donna in travaglio deve essere monitorata, le condizioni del feto vengono monitorate utilizzando CTG.

Puoi saperne di più su come viene eseguita un'amniotomia guardando una registrazione video di questa procedura.

Controindicazioni per la conduzione

Viene eseguito solo se ci sono indicazioni significative per la sua attuazione

Nonostante la semplicità di questa operazione, a volte può essere controindicata. Un medico esperto non perforerà mai la vescica se è presente almeno uno dei seguenti fattori:

  • malposizione;
  • presentazione delle anse del cordone ombelicale;
  • placenta previa piena.

L'apertura della vescica fetale non viene eseguita in presenza di infezioni virali in una donna in travaglio. Questi includono:

  • herpes genitale;
  • virus dell'immunodeficienza;
  • epatite.

Quando si eseguono manipolazioni, aumenta il rischio di infezione del bambino, quindi i ginecologi preferiscono proteggere il bambino da una possibile malattia.

Inoltre, la vescica fetale non viene mai perforata se la donna ha controindicazioni per il parto naturale. Ad oggi le indicazioni per un taglio cesareo sono:

  • cicatrici sull'utero;
  • condizioni patologiche del canale del parto;
  • grande peso fetale;
  • distacco della placenta;
  • lacrime retiniche;
  • cambiamenti del fondo oculare;
  • lacrime di 3 ° grado durante il parto precedente;
  • ipossia fetale acuta secondo CTG.
Possibili complicazioni

Come ogni operazione medica, ha le sue complicazioni.

Se l'operazione viene eseguita correttamente, le complicazioni dopo di essa praticamente non si verificano. Questo metodo è considerato completamente sicuro per il bambino e la madre, se non ci sono controindicazioni. Tuttavia, in casi estremamente rari, quando una donna ha un'amniotomia, possono sorgere i seguenti rischi:

  • prolasso del cordone ombelicale: in questo caso, è possibile la formazione di ipossia acuta nel bambino, pertanto è necessario un intervento chirurgico urgente durante il parto;
  • danno a una grande nave della vescica fetale: per questo motivo si forma sanguinamento, che può minacciare la vita del bambino;
  • travaglio rapido: questo è possibile a causa di un brusco cambiamento di pressione nell'utero, che è irto di rotture della cervice e del perineo;
  • se la puntura non ha portato ad un aumento del travaglio, dopo un certo tempo è necessario applicare altri metodi di stimolazione, poiché senza protezione sotto forma di vescica fetale c'è il pericolo di infezione dell'utero e del feto.

Alcune donne rifiutano categoricamente di forare la vescica fetale, dimenticando che solo uno specialista qualificato è in grado di valutare correttamente la necessità dell'uno o dell'altro intervento ostetrico. Scopri cosa sono le false contrazioni.

Rifiutando questa procedura a causa di pregiudizi o paure infondate, puoi seriamente danneggiare te stesso e tuo figlio. Pertanto, ascolta l'opinione del medico: non rischiare la vita e la salute di tuo figlio..

Circa l'autore: Borovikova Olga

"Stiamo andando per una svolta." Perché aprire la vescica fetale?

L'apertura artificiale della vescica fetale spesso causa preoccupazione nelle donne in attesa di un bambino..

Lyudmila Petrova, ostetrica-ginecologa, candidata in scienze mediche, lavora presso l'Istituto di ricerca di ostetricia e ginecologia Ott, San Pietroburgo

L'apertura artificiale della vescica fetale, o amniotomia, solleva spesso alcune preoccupazioni nelle donne in attesa di un bambino. Non tutte le pazienti del reparto maternità comprendono il significato di questa procedura: perché aprire la vescica fetale, se durante il parto l'acqua andrà via da sola? Proviamo a calmare le future mamme e a rispondere a questa domanda..

In base ai compiti e ai tempi dell'amniotomia, l'amniotomia è divisa in tre tipi. L'amniotomia prematura viene utilizzata per indurre il travaglio. Durante il travaglio può essere necessaria un'amniotomia precoce e ritardata.

Amniotomia prematura

Una cosiddetta amniotomia prematura è un modo per terminare una gravidanza prima che inizi il travaglio spontaneo. L'uso dell'amniotomia ai fini dell'induzione del travaglio significa l'inizio immediato del travaglio: una volta aperte le membrane non si torna indietro. Durante la gravidanza, l'ostetrica è costretta a iniziare l'attività lavorativa il più delle volte prima del previsto, in diverse fasi della gravidanza, anche nell'ultima settimana prima dell'inizio del travaglio spontaneo da parte della madre e del feto - questo è un travaglio indotto. Le indicazioni per l'amniotomia possono essere:

  • forma grave di gestosi tardiva delle donne in gravidanza, quando l'edema, l'ipertensione, i cambiamenti nei test delle urine non possono essere corretti con i farmaci, le condizioni della madre e del feto rimangono insoddisfacenti, nonostante il trattamento;
  • malattie materne (malattie cardiovascolari, diabete mellito, malattie del fegato, malattie polmonari croniche, ecc.);
  • gravidanza post-termine;
  • polidramnios acuto crescente con sintomi di insufficienza cardiopolmonare di una donna incinta;
  • deterioramento del feto per vari motivi.

In altri casi, l'amniotomia prematura ai fini del travaglio viene eseguita in tempo senza indicazioni mediche, quando il feto ha raggiunto la piena maturità e non ci sono segni di travaglio spontaneo. Questa induzione profilattica con amniotomia in gravidanza normale è chiamata lavoro programmato..

Una delle possibili condizioni per l'uso dell'amniotomia ai fini dell'induzione del travaglio è la presenza di segni di prontezza al parto espressi in modo ottimale in una donna. Nel 70-80% dei casi in gravidanza a termine, quando la cervice è "matura" (è corta, morbida, leggermente aperta, situata al centro di un piccolo bacino), il travaglio può essere causato da una sola amniotomia senza l'uso di farmaci che stimolano le contrazioni uterine (ossitocina, prostaglandine).

L'amniotomia prematura in assenza o insufficiente gravità dei segni di prontezza al parto non sempre porta allo sviluppo di un'adeguata attività lavorativa - di regola, il parto è prolungato, richiede la somministrazione di farmaci, c'è il pericolo di un aumento del vuoto senz'acqua, infezione del canale del parto e del feto, asfissia (cessazione dell'accesso all'ossigeno ) e traumi alla nascita nel feto.

Il parto programmato, diffuso negli anni '90, è oggi praticato meno frequentemente non solo per possibili complicazioni (anomalia dell'inserzione della testa, alterata attività contrattile uterina, sanguinamento dopo il parto), ma soprattutto per una tendenza verso il corso naturale della gravidanza e del parto..

Amniotomia precoce

Durante il travaglio, potrebbe essere necessaria un'amniotomia precoce: viene eseguita quando l'apertura della cervice è ancora piccola. Elenchiamo le indicazioni per il suo utilizzo.

  1. Casi in cui è necessario accelerare il travaglio:
    • con travaglio debole (esiste una stretta relazione tra un basso livello di contrattilità uterina e il lento progresso del travaglio in qualsiasi fase del primo e del secondo periodo), L'apertura precoce della vescica fetale porta ad un aumento della produzione e del rilascio di prostaglandine - speciali sostanze fisiologicamente attive. Le prostaglandine causano contrazioni uterine e contribuiscono anche ad aumentare l'attività uterina durante il travaglio;
    • con una vescica fetale funzionalmente difettosa ("piatta" o "flaccida"). Il volume abituale delle acque anteriori situate davanti alla testa fetale è fino a 200 ml. Se c'è poca acqua anteriore, cosa che avviene con poca acqua, le membrane vengono allungate sopra la testa del feto ("vescica fetale piatta"). Una diminuzione del volume del liquido amniotico nella maggior parte dei casi è associata alla presenza di malformazioni del sistema urinario del feto, con una gestazione prolungata, si osserva anche una diminuzione della quantità di liquido amniotico a 50-100 ml. In caso di perdita d'acqua con una rottura laterale della vescica fetale, le membrane pendono "lentamente". Tale vescica ("piatta" o "flaccida") non svolge la sua funzione di "cuneo idraulico" nell'apertura della cervice, che è anche la ragione del lento progresso del travaglio;
    • con polidramnios, a causa di una grande quantità di liquido amniotico, l'utero è troppo teso, le sue contrazioni sono deboli, Più spesso della metà dei casi, le cause del polidramnios rimangono poco chiare. Il polidramnios non è solo una malattia dell'amnion (membrane) - può essere associata a una malattia della madre (diabete mellito, malattie infiammatorie del sistema genito-urinario), con lo sviluppo di malattie fetali (malattia emolitica o presenza di vari difetti e anomalie cromosomiche). La natura infettiva del polidramnios è possibile quando la madre è malata di sifilide, rosolia, toxoplasmosi, influenza, ecc. L'amniotomia precoce con polidramnios provoca una diminuzione del volume dell'utero, a seguito della quale le contrazioni uterine diventano più forti.
  2. Uso dell'amniotomia per l'obiettivo terapeutico del giorno del raggiungimento:
    • effetto emostatico (emostatico) nel sanguinamento associato a presentazione parziale o basso attaccamento della placenta, cioè nei casi in cui la placenta è attaccata vicino all'uscita dall'utero. Il tessuto placentare non è in grado di allungarsi, le membrane durante le contrazioni comportano il bordo della placenta. Di conseguenza, una porzione della placenta si stacca dalla parete di presentazione dell'utero, il che porta a una violazione dell'integrità dei vasi del sito placentare e al sanguinamento. Dopo un'amniotomia, la parete del segmento inferiore dell'utero, insieme alle membrane e alla placenta, viene spostata verso l'alto, la placenta non esfolia più, quindi il sanguinamento si ferma. La parte presentante del feto che scende nell'ingresso del bacino preme la parte sanguinante della placenta sulle pareti dell'utero e sulle pareti del bacino e quindi aiuta anche a fermare l'emorragia;
    • effetto ipotensivo - abbassamento della pressione sanguigna durante il parto nelle donne in travaglio con tossicosi tardiva (preeclampsia), nonché nell'ipertensione. In questo caso, il volume ridotto dell'utero dopo l'amniotomia esercita una minore pressione sui grandi vasi, la pressione sanguigna diminuisce.
  3. La presenza di indicazioni da parte del feto, se con ulteriori metodi di esame durante il parto, vengono rivelati segni che minacciano la vita del feto:
    • rilevamento del liquido amniotico verde (con una miscela di meconio) durante l'amnioscopia, esaminando il liquido amniotico attraverso le membrane con un dispositivo ottico - questo indica che il feto manca di ossigeno;
    • violazione del flusso sanguigno nei vasi del cordone ombelicale secondo i dati Doppler;
    • tipo patologico di curve cardiotocogram fetali che non richiedono un taglio cesareo.

Amniotomia ritardata

A volte, nonostante la completa apertura della faringe uterina, la vescica fetale rimane intatta e il periodo di espulsione si verifica quando le acque anteriori non sono uscite. Le ragioni di questa patologia possono essere le seguenti:

  • l'eccessiva densità delle membrane interferisce con la loro tempestiva apertura sotto la pressione della pressione intrauterina;
  • l'eccessiva elasticità delle membrane porta al fatto che la vescica fetale diventa più sottile e riempie una parte significativa della vagina e talvolta esce dalla vagina;
  • con una vescica "piatta" con una quantità piccola o trascurabile di acqua anteriore, le membrane sono tese sopra la testa del feto e non possono essere aperte indipendentemente,

In questi casi, il periodo di espulsione (il secondo periodo di travaglio più stretto) viene ritardato. Una vescica fetale che non si apre interferisce con l'inserimento della testa nel bacino e trascina con sé le aree sovrastanti delle membrane, la placenta inizia a esfoliare dal suo letto - appare una scarica sanguinolenta. In rari casi, un bambino può nascere in una vescica fetale con distacco di placenta (si dice di questi casi: "nato con una camicia"), di solito in stato di asfissia. Per prevenire tali complicazioni, ricorre all'amniotomia ritardata già nella seconda fase del travaglio. Dopo aver aperto la vescica fetale e l'effusione di acqua, l'attività lavorativa si intensifica, i movimenti in avanti del feto iniziano lungo il canale del parto.

Amniotomia. Avanzamento della procedura

Dopo aver processato gli organi genitali esterni, il medico inserisce l'indice e il medio nel sistema operativo uterino della cervice fino a quando non viene a contatto con la vescica fetale.Durante il parto, questo di solito viene fatto all'altezza della contrazione con la massima tensione della vescica fetale quando la si prende manualmente premendo sulla vescica dal basso verso l'alto o utilizzando uno strumento con con un uncino appuntito all'estremità si aprono le membrane fetali, dopodiché l'ostetrica usa le dita per diluire le membrane fetali ai lati. La manipolazione è indolore perché non ci sono terminazioni nervose nelle membrane.

Al momento dell'amniotomia il medico valuta il colore delle acque: da questo segno si può giudicare le condizioni del feto. Normalmente, le acque sono trasparenti, ma se le acque sono verdi, questo indica che il bambino sta vivendo una mancanza di ossigeno, che, a sua volta, porta al rilassamento dei muscoli otturatori dell'intestino e le feci originali vengono mescolate con liquido amniotico. Il liquido amniotico giallo indica una malattia che si sviluppa nel feto quando il sangue della madre e del feto è incompatibile con Rh o gruppo sanguigno.

Fortunatamente, le complicazioni gravi dovute all'amniotomia sono rare. Tuttavia, questa manipolazione può essere accompagnata da conseguenze indesiderabili: dolore e disagio, infezione, peggioramento del battito cardiaco fetale, prolasso del cordone ombelicale o di piccole parti del feto (braccia o gambe), nonché sanguinamento dai vasi fetali nelle membrane, dalla cervice o dall'attaccamento della placenta (distacco parziale placenta).

L'apertura della vescica fetale viene utilizzata solo se necessario, la manipolazione viene eseguita con il consenso della donna. Poiché, come già accennato, la vescica fetale svolge un ruolo protettivo, inclusa la protezione del feto e dell'utero dalle infezioni, allora non dovrebbe passare più di un giorno dal momento in cui il liquido amniotico scorre alla nascita del bambino. Attualmente, i limiti di tempo sono diventati ancora più stringenti e si ritiene che la protezione più sicura contro le infezioni del feto e dell'utero sia la durata del gap anidro non superiore a 12 ore..

Per questioni mediche, assicurati di consultare un medico in anticipo

E 'Importante Conoscere La Pianificazione

Potrebbe essere un male per la suoneria?

Infertilità

Potrebbe essere un male da Trental ?L'autore, mi dispiace di essere entrato nel tuo argomento, da mercoledì bevo trental invece di carillon, sembra che mi faccia star male e oggi mi è apparso un sapore amaro in bocca.

Utilizzando la condizione del test 13 (p. 48), determinare cosa succede ai livelli dell'acqua nelle piscine se la valvola 3 è aperta (la valvola 2 è aperta, la valvola 1 è chiusa)?

Neonato

la tua rispostasoluzione del problema Tutte le categorie economico 42.707 umanitario 33.419 legale 17.861 sezione scolastica 592,718 varie 16.679Popolare sul sito:

Stai pianificando una gravidanza? Sai quali test per gli ormoni devi prendere?

Nutrizione

Gli ormoni prodotti dalle ghiandole endocrine sono responsabili della regolazione della crescita, del metabolismo e della formazione delle caratteristiche sessuali femminili o maschili.

Desametasone durante la gravidanza

Analisi

Ogni donna ha sentito più di una volta che si dovrebbe astenersi dall'assumere farmaci durante la gravidanza. I medicinali usati durante il trasporto di un bambino possono portare a conseguenze gravi e talvolta irreparabili.