Principale / Nutrizione

Cosa fare se il travaglio non inizia a 40-41 settimane?

Con l'inizio delle 40 settimane di gravidanza, una donna letteralmente "si siede su una valigia" - è pronta per andare in ospedale in qualsiasi momento, perché le cose sono già state raccolte, i documenti sono stati controllati. Tutti i parenti sono impazienti. Ma la data di nascita stimata sta passando e il bambino non ha fretta di nascere..

Va bene?

La data stimata di nascita (PDD) esiste nella pratica ostetrica per approssimare i tempi del completamento della gestazione. È un calcolo basato sulla data del tuo ultimo periodo. Secondo la pratica consolidata, gli ostetrici prendono tre mesi da lei e aggiungono una settimana - in questo modo si ottiene la data approssimativa in cui il bambino dovrebbe nascere.

Pertanto, si presume, che non è accurato al 100%. L'ovulazione in una donna potrebbe essere ritardata, venire più tardi, e quindi il bambino potrebbe nascere una settimana, o anche due dopo. Inoltre, troppi fattori materni e infantili devono coincidere per iniziare il travaglio..

L'attività lavorativa regolare inizia quando gli organismi della futura mamma e del bambino sono completamente pronti per questo processo. Lo sfondo ormonale dovrebbe essere favorevole, l'utero dovrebbe essere preparato, la cervice dovrebbe essere ammorbidita, il bambino dovrebbe essere abbastanza maturo per una nascita sicura. Questo è un processo così complesso, multistadio e individuale che è impossibile valutarlo e calcolarlo con formule ostetriche e calcoli matematici..

Secondo le statistiche mediche esistenti sui tempi di inizio del travaglio spontaneo riflesso, solo il 5% delle donne partorisce il giorno del PDD. Ciò significa che solo circa ogni ventesima donna incinta può partorire esattamente a 40 settimane di gravidanza, e questo non è tanto. La maggior parte del parto fisiologico si verifica nella settimana che lo precede - 39-40 settimane. Circa il 35% dei bambini nasce a 40-41 settimane, circa il 10% - dopo 41 settimane.

Pertanto, il parto nella settimana successiva al PDD non è considerato insolito o anormale. La gravidanza a 40-41 settimane non è considerata post-termine: i medici non vedono nulla di allarmante nel fatto che la 40a settimana è trascorsa e il travaglio non è ancora iniziato. Non è ancora il momento. Cominciano a parlare di prolungamento se la gravidanza dura più di 42 settimane..

Va notato che è più probabile che porti il ​​bambino a 40-42 settimane se è in arrivo il primo parto. Nella seconda gravidanza e nei bambini successivi, di solito nascono prima del PDD. Inoltre, le donne con gravidanze multiple, è improbabile che il polidramnios raggiunga le 41 settimane.

Se è giunto il momento di partorire e il travaglio non inizia in alcun modo, l'importante è non preoccuparsi e non farsi prendere dal panico, in modo da non danneggiare il bambino e te stesso. Quello che sta accadendo è una variante della norma, non ci sono deviazioni in questo fenomeno.

Araldi e loro assenza

La maggior parte delle donne che sono incinte a 41 settimane sono spaventate dalla situazione in cui non ci sono presagi di parto. Dal punto di vista della fisiologia, una situazione del genere è completamente impossibile. Il corpo di una donna incinta si sta preparando attivamente per questo periodo, è solo che a volte questa preparazione passa inosservata, soprattutto se la donna non ha un alto grado di sensibilità.

Le donne incinte non prestano sempre attenzione ai segnali del corpo e talvolta semplicemente non immaginano cosa dovrebbero essere, quindi concludono che i segni ei sintomi della nascita imminente semplicemente non si verificano.

In effetti, alcune donne hanno una sensibilità del sistema nervoso così bassa che specifici indicatori di benessere prima del parto possono essere percepiti da loro un po 'appianati, quasi impercettibili. Inoltre, è possibile che ci siano davvero ragioni per l'assenza di manifestazioni esterne di una grande preparazione interna del corpo per il parto..

I principali precursori e le ragioni per cui potrebbero non essere osservati sono descritti di seguito..

Prolasso addominale

L'addome cambia leggermente forma e posizione, l'altezza del fondo uterino diminuisce a causa del fatto che il bambino in un certo momento del suo sviluppo, anticipando la nascita imminente, si sposta nella parte inferiore dell'utero, sostiene la faringe interna con la testa. Questa pressione ha un effetto stimolante sulla cervice: inizia ad accorciarsi e ad appiattirsi più velocemente, aprendosi leggermente.

Dopo aver abbassato l'addome, una donna può sentire un po 'di sollievo: non c'è più pressione sul diaframma, alcuni organi interni vengono rilasciati, a seguito dei quali diventa molto più facile e più facile respirare e il bruciore di stomaco diminuisce. Tuttavia, questo aumenta la pressione sulla vescica - c'è una frequente necessità di svuotarla. Una donna inizia ad andare in bagno per "poca necessità" molto spesso.

Nella maggior parte dei casi, nelle primipare, la pancia affonda 3-4 settimane prima del parto, in quelle che partoriscono di nuovo - una settimana o anche pochi giorni. È possibile che il bambino durante il parto ripetuto assuma la posizione di "partenza bassa" solo con l'inizio delle contrazioni del travaglio.

A 40-41 settimane, la maggior parte delle donne ha un tale segno, ma ci sono delle eccezioni. Ad esempio, con la posizione pelvica del feto o la sua posizione obliqua nella cavità uterina, il prolasso non si verifica, poiché la parte che si presenta non è la testa. L'addome non cambia la forma e l'altezza della posizione eretta nelle donne che trasportano gemelli, nelle donne con polidramnios e con alcune caratteristiche strutturali del bacino.

Perdita di peso

Due settimane prima del parto, le donne di solito notano che hanno iniziato a pesare 2-3 kg in meno. Molti lo associano all'eccitazione, alle preoccupazioni alla vigilia del processo di nascita e alcuni sono sicuri che la questione sia una violazione dell'appetito e una minore assunzione di cibo.

In effetti, una tale perdita di peso è un vero presagio, il che suggerisce che il corpo ha meno liquido intercellulare. Le sue riserve vanno via quando i livelli di progesterone diminuiscono. Più basso è il livello di questo ormone, più veloce inizierà il travaglio. Inoltre, il peso scompare a causa di una diminuzione della quantità di liquido amniotico.

Il peso corporeo non può diminuire nelle donne con obesità, con basso peso fetale, secondo gli ultrasuoni, con disturbi endocrini.

Tappo mucoso

L'uscita dal canale cervicale della cervice di un coagulo mucoso di colore lattiginoso o giallastro (a volte striato di sangue) è un segno sicuro di una nascita imminente. Il collo si espande, si ammorbidisce. Il muco, che fungeva da barriera contro germi e virus, non può essere trattenuto all'interno e lascia il sottile canale cervicale. Normalmente, la dimissione avviene completamente o in parte due settimane prima del parto durante la prima gravidanza e alcuni giorni prima del parto ripetuto (nella dimissione saranno presenti coaguli gelatinosi).

Va tenuto presente che la spina può staccarsi inosservata, ad esempio durante il bagno in bagno o durante il sesso. Inoltre, il tappo può continuare a essere tenuto in caso di maturazione insufficiente della cervice..

È possibile che non esca fino al momento stesso delle contrazioni attive, quindi uscirà insieme al liquido amniotico. Per questo motivo, l'assenza di secrezioni caratteristiche non deve essere considerata l'assenza di un segno di avvicinamento al travaglio in quanto tale..

Maturità cervicale

I medici presteranno particolare attenzione a questo segno a 40-41 settimane. Il collo è considerato maturo, la cui lunghezza in questo momento è di circa un centimetro o meno. Dovrebbe essere morbido per tutta la sua lunghezza, la sua posizione dovrebbe essere centrale.

Se viene rilevata una deviazione del collo a destra, sinistra, dietro o in avanti, o si ammorbidisce in modo non uniforme o rimane rigido, e anche nel caso in cui la sua lunghezza superi 1,5 centimetri, in questo momento verrà mostrata la preparazione del farmaco del collo utero per il parto.

Altri sintomi

Gli araldi, che consistono in una diminuzione dell'attività del bambino, nell'insonnia, nella diarrea e in altri segni piuttosto soggettivi, non possono indicare direttamente l'approccio del parto, quindi la loro assenza non dovrebbe preoccupare una donna incinta.

Anche sensazioni come tirare la cintura, formicolio dentro, dolori alla schiena, che le donne citano nei forum tematici su Internet, non possono essere considerate segni diretti di una nascita imminente. Sono più associati a stanchezza, pesantezza, perché 41 settimane sono un periodo molto impressionante, durante il quale è molto difficile per una donna incinta camminare..

Va notato che la presenza di precursori non è sempre distinguibile significa nascita precoce. Succede anche che senza precursori distinti, una donna inizi a partorire e tutto va abbastanza bene.

Motivi per parto ritardato

Ovviamente, una donna che ha portato il suo bambino per più di 40 settimane è molto preoccupata del motivo per cui sta accadendo. Dopotutto, ci sono molti esempi davanti ai miei occhi: le donne partoriscono fino a 40 settimane, e qui anche i messaggeri non vengono osservati.

Ci possono essere diversi motivi.

  • Proprio bioritmo del corpo femminile. Di norma, il travaglio successivo inizia nelle donne che hanno un ciclo mestruale più lungo (più di 30 giorni).
  • Mancanza di attività fisica. Le donne che si muovono poco nelle fasi successive, cercano di mentire o sedersi a riposo più spesso affrontano un ritardo all'inizio del travaglio. Il fatto è che un movimento adeguato aiuta non solo a preparare i muscoli per il parto, ma ha anche un effetto positivo sulla preparazione della cervice per l'inizio del processo di lavoro riflesso..
  • Frutto grande o gigante. Un bambino grande è chiamato bambino il cui peso, secondo una stima preliminare di un'ecografia, supera i 4 kg entro 40 settimane. I bambini sono considerati giganti se pesano circa 5 kg alla stessa età gestazionale..
  • Fattore psicologico. È lui che dovrebbe ricevere un'importanza speciale. A volte capita che una donna, senza rendersene conto chiaramente, rimanda il momento del parto con la propria paura del parto, riluttanza a provare dolore e talvolta riluttanza a partorire.

Il parto può essere ritardato se la gravidanza è indesiderata, la donna si trova in una situazione psicologica difficile, ad esempio, ha problemi finanziari significativi o divorzia dal marito.

A livello fisico, durante le esperienze descritte, si verifica un "blocco" muscolare: la donna è stretta, tesa. Di conseguenza, la cervice non ha fretta di aprirsi. Gli ormoni dello stress bloccano parzialmente gli ormoni sessuali e la produzione di ossitocina.

Condizione di mamma e bambino

Anche le future mamme, il cui travaglio non è iniziato come previsto, sono preoccupate per le condizioni del bambino, perché tutti hanno sentito parlare dei pericoli del post-gravidanza. Ma, come abbiamo già scoperto, 40 e 41 settimane di gestazione non sono considerate sovramaturità, quindi i rischi per il bambino non sono così grandi come potrebbe sembrare, se, ovviamente, la gravidanza procede senza complicazioni e le condizioni del bambino sono stabili.

Mentre la madre scruta ansiosamente il calendario e ascolta se stessa alla ricerca dei sintomi di una nascita imminente, il bambino nel grembo materno continua ad aumentare di peso. A 40-41 settimane pesa più di 3,5 kg e alcuni più di 4 kg. La crescita dei bambini in questo momento di solito supera i 52 cm.

Tutti gli organi e i sistemi sono sviluppati e funzionano. Una quantità sufficiente di tensioattivo, una sostanza speciale prodotta dagli alveoli, si è accumulata nei polmoni. Dopo che il bambino ha preso il suo primo respiro, è il tensioattivo che impedirà alle bolle alveolari di attaccarsi tra loro durante l'espirazione. Ciò consentirà al bambino di respirare liberamente da solo sin dai primi minuti dopo la nascita..

Se calma la mamma, di seguito sono riportati alcuni dati pediatrici..

  • I bambini nati a seguito di una gravidanza prolungata fino alla 41a settimana hanno un'immunità più forte e hanno meno probabilità di ammalarsi. La placenta è invecchiata e non soddisfa pienamente le sue funzioni di barriera, quindi il bambino negli ultimi giorni nel grembo materno riceve più anticorpi materni rispetto ai bambini nati prima delle 40 settimane.
  • Dopo la nascita, i bambini che hanno acquisito una buona massa e una quantità sufficiente di tessuto adiposo sottocutaneo hanno migliori processi di adattamento e si sviluppano meno spesso situazioni patologiche del primo periodo neonatale..

Il bambino si sentiva angusto. A 41 settimane, i movimenti sono minimi: sono limitati solo per necessità. Per questo motivo, non dovresti aver paura che il bambino sia diventato meno attivo. Se non ci sono segni di ipossia (e questo sarà controllato dai medici in un'età gestazionale così solida), allora il bambino è abbastanza a suo agio e meraviglioso, il che non si può dire di sua madre.

Le donne sono esauste da 41 settimane: fa male, fa male, tira quasi costantemente e in quasi tutte le parti del corpo. Il dolore più comune nell'articolazione pubica. Ed è in questo momento che le emorroidi sono molto spesso esacerbate..

C'è meno acqua, quindi qualsiasi movimento del bambino viene percepito e sentito quasi doloroso. Dormire su un fianco diventa nauseabondo e spiacevole, ma non puoi dormire in una posizione diversa - da qui il disturbo del sonno.

Aggiungi contrazioni fastidiose e di allenamento: aumentano in coloro che le hanno sperimentate durante il terzo trimestre e possono comparire per la prima volta in persone che non le hanno mai provate.

Azioni dei medici

Poiché la gravidanza a 41 settimane non è considerata post-termine, non dovresti aspettare l'azione attiva dei medici. Aspettano, guardano, monitorano le condizioni della madre e del feto.

Se durante questo periodo offrono stimoli farmacologici e non spiegano perché è così urgentemente necessario, allora c'è un motivo per pensare di cambiare il medico curante o l'ospedale di maternità.

L'induzione del travaglio solo sulla base del fatto che il PDD è passato pochi giorni fa non è considerato ragionevole e opportuno - questo si riflette nelle linee guida cliniche del Ministero della Salute russo e dell'Organizzazione mondiale della sanità. L'induzione deve essere obbligatoria.

Il parto sarà chiamato all'ospedale di maternità in questo momento se le fasi iniziali del disturbo secondo i dati CTG si trovano nel bambino. Inoltre, la stimolazione è probabile con lo scarico o la perdita graduale di liquido amniotico..

Molte indicazioni, secondo le quali una donna incinta non può essere lasciata sola, per aspettare un parto indipendente, richiedono un parto rapido - taglio cesareo (feto grande o gigante con piccole dimensioni pelviche, polidramnios pronunciato e altri fattori).

La decisione se è necessario stimolare il travaglio, come si svolgerà il travaglio - indipendentemente o in sala operatoria con l'aiuto di chirurghi, se non ci sono complicazioni - viene fatta più vicino a 42 settimane di gestazione. Solo le donne che hanno patologie che complicano l'inizio del travaglio devono recarsi in ospedale a 40-41 settimane. Questo di solito è avvertito da un ostetrico-ginecologo in una clinica prenatale.

Se viene presa la decisione di stimolare il travaglio a 41 settimane, di solito viene utilizzato lo schema classico per loro:

  • amniotomia (puntura della vescica fetale);
  • l'introduzione di "ossitocina" e antispastici per rilassare la cervice dopo 3 ore, se non si sono verificate contrazioni indipendenti dopo una puntura della vescica fetale.

Per stimolare il travaglio in ospedale, è possibile utilizzare bastoncini di alghe, che vengono inseriti nel canale cervicale per la sua espansione meccanica. Per preparare la cervice vengono utilizzati gel ormonali. È severamente vietato stimolare le contrazioni con un collo immaturo con "Ossitocina", "Mifepristone" e altri farmaci..

Nella stragrande maggioranza dei casi, questa settimana non è necessaria la stimolazione..

Diversi decenni fa, c'era una pratica perniciosa negli ospedali di maternità in Russia - per stimolare il parto in quasi tutti i casi in cui la data di nascita indicata nella scheda veniva lasciata indietro. Quando sono stati calcolati e analizzati gli indicatori di lesioni infantili e femminili durante il parto, nonché l'aumento del numero di interventi cesarei d'urgenza, hanno deciso di abbandonare questa pratica a livello statale..

È possibile causare contrazioni da solo?

Se un bambino non ha fretta di nascere, allora ha delle ragioni per questo. La questione dell'autostimolazione è piuttosto dubbia. È chiaro che la donna è molto stanca di portare un pesante fardello, ma è rimasto ben poco, quindi sarebbe più corretto aspettare che le contrazioni inizino da sole. Fino a 42 settimane ancora un sacco di tempo.

In materia di auto-stimolazione dell'attività lavorativa, la medicina tradizionale ha avuto più successo di altre. Insegna alle donne a bere un decotto di foglie di lampone, rosa canina, per accelerare il parto. Puoi anche fare sesso, se, ovviamente, il tappo mucoso non è ancora partito e non ci sono altre controindicazioni.

Gli ostetrici consigliano di spostarsi di più, fare ginnastica leggera, fare i compiti il ​​più possibile semplici che non siano associati a carichi eccessivi.

Recensioni

Secondo le donne, il modo più efficace per avvicinare il parto in questo momento è il sesso. Dopo un fine settimana “produttivo” con un coniuge, molti vanno in ospedale in un giorno con dolori del travaglio a tutti gli effetti..

Secondo le recensioni di coloro che hanno partorito esattamente a 41 settimane, i bambini non hanno mostrato segni di postmaturità, ipossia o angoscia.

Di solito le donne percepiscono una gravidanza prolungata come post-termine, quindi nelle loro recensioni sono piuttosto emotive.

Uno stato psicologico uniforme e calmo e un po 'di pazienza sono esattamente ciò di cui hai bisogno per un periodo del genere.

Ulteriori suggerimenti per le donne incinte che non hanno ancora partorito a 41 settimane possono essere trovati nel seguente video.

revisore medico, specialista in psicosomatica, madre di 4 figli

41a settimana di gravidanza: partorisci o aspetta?

Se la tua gravidanza è già arrivata alla 41a settimana e il parto tanto atteso non pensa nemmeno di iniziare, niente panico. Questa situazione, secondo il nostro esperto, si verifica abbastanza spesso - circa una donna su dieci.

Victoria POPOVA, Candidata di Scienze Mediche, ostetrico-ginecologa del centro medico multidisciplinare "Clinica Professor Pasman" racconta le ragioni delle differenze nei tempi di gravidanza nelle diverse donne e quale periodo è ancora considerato ottimale per il parto..

Qual è la durata normale della gravidanza

La durata media di una gravidanza a termine è di 280 giorni (40 settimane), ovvero 38-42 settimane dal 1 ° giorno dell'ultimo periodo mestruale, o, in media, 266 giorni dal momento dell'ovulazione con un ciclo mestruale di 28 giorni. Ma, dato che ogni gravidanza è individuale, non vale la pena parlare di prolungare la gravidanza a 41 settimane. Dovrebbe essere considerato un periodo di attesa per il parto..

Come impostare la data di scadenza prevista

Esistono diversi modi per calcolare la durata della gravidanza..

Il metodo ostetrico (entro la data dell'ultima mestruazione) è il più comune.

La cifra principale da cui viene eseguito il conto alla rovescia è la data di inizio dell'ultima mestruazione. Per questo, viene utilizzata la formula Negele, in base alla quale vengono aggiunti nove mesi interi e una settimana alla data dell'ultima mestruazione..

Importante! Un calcolo ancora più semplice può essere effettuato se sottrai tre mesi interi dalla data di inizio dell'ultimo periodo mestruale e aggiungi anche una settimana.

Commento di esperti

- È così che viene calcolata l'età gestazionale, ma non il concepimento, poiché al momento dell'inizio delle mestruazioni, la gravidanza non si è ancora verificata. Ciò significa che con un calendario di 40 settimane, il concepimento effettivo avviene solo nella terza settimana (dopotutto, l'ovulazione in media può verificarsi dal quattordicesimo al quindicesimo giorno dopo la fine del periodo), e quindi l'età gestazionale del bambino sarà di circa due o tre settimane in meno.

Nel calcolo dell'età gestazionale ostetrica, viene solitamente presa in considerazione solo la durata media del ciclo mestruale con ovulazione nel mezzo (dal quattordicesimo al quindicesimo giorno). Se hai periodi irregolari, interruzioni nel ciclo, dura più o meno ventotto giorni, dovrai tenere conto di tutte queste sfumature. Ad esempio, se il tuo ciclo è più lungo, aggiungi il numero di giorni richiesto al calcolo proposto e, se inferiore, sottrai.

Metodo embrionale (per data di ovulazione e concepimento).

Questo metodo per calcolare la data di nascita e determinare la durata della gravidanza può essere utilizzato se si conosce con certezza non solo il giorno e l'ora del concepimento, ma anche il giorno e l'ora della maturazione dell'uovo..

Il giorno del concepimento (noto o presunto) corrisponde alle 2 settimane ostetriche complete di gravidanza, ad es. la prima mattina dopo un rapporto sessuale riuscito, l'età gestazionale è. 2 settimane e 7 ore! La durata della gravidanza da questa data sarà di circa duecentosessantasei giorni o trentotto settimane. Ma questo metodo quasi non trova applicazione, perché poche future madri possono dire al medico informazioni così accurate.

Procedura ad ultrasuoni

Il metodo più efficace per determinare il periodo gestazionale (questo è il termine dalla fecondazione dell'uovo con lo sperma alla nascita del bambino) è un esame ecografico nel primo trimestre (misurazione del diametro della vescicola gestazionale fino a 6 settimane, quindi misurazione della dimensione coccigeo-parietale del feto (CET) fino a 14 settimane).

Commento di esperti

- L'ecografia di routine nel primo e nel secondo trimestre di gravidanza ha ridotto significativamente l'incidenza di post-gravidanza precedentemente registrata. È importante ricordare che quanto prima viene eseguita l'ecografia, tanto più accuratamente è possibile determinare l'età gestazionale. La misurazione del CTE dell'embrione nel primo trimestre consente di ottenere l'età gestazionale più precisa con un errore di ± 3-5 giorni.

La determinazione del termine in base al CTE dopo 12 settimane diventa meno accurata. E gli errori nella determinazione del termine in base ai dati ecografici nel terzo trimestre stanno già aumentando a 3-4 settimane!

Sfortunatamente, lo studio bimanuale sulla prima visita alla clinica prenatale nel primo trimestre non consente una determinazione abbastanza accurata dell'età gestazionale - l'errore è di 2-3 settimane.

Altri metodi per determinare la durata della gravidanza includono:

  • la data del primo test di gravidanza positivo (β-hCG),
  • la data del primo ascolto dei suoni cardiaci (a 12 settimane utilizzando una sonda Doppler e da 18 settimane con uno stetoscopio),
  • la data in cui il fondo uterino raggiunge il livello dell'ombelico (20 settimane)
  • la data del primo movimento fetale della madre.

Importante! Si ritiene che se una donna porta il suo primo figlio, allora devono essere aggiunte 20 settimane alla data in cui ha sentito il suo primo movimento, e se la gravidanza non è la prima, allora 22 settimane. Tuttavia, questi numeri sono molto relativi, poiché poche donne sono in grado di riconoscere immediatamente i movimenti del bambino, spesso confondendoli con la peristalsi intestinale.

41 settimane: in ritardo o no?

Una donna da sola non sarà in grado di dividere accuratamente la sovramaturità e la gravidanza normale a 41 settimane. Un esempio così abbastanza comune in letteratura, come una forte diminuzione della circonferenza dell'addome a causa di una diminuzione della quantità di liquido amniotico, è un fenomeno estremamente raro, ma anche la donna più incinta stessa è piuttosto problematica da rilevare. Pertanto, è improbabile che la futura mamma sia in grado di valutare adeguatamente la situazione: questo è il compito diretto di ostetriche e ginecologi; questo dovrebbe essere imparato da tutte le madri, per non esporsi a preoccupazioni inutili e, spesso, prive di fondamento. In ogni caso, fino alla 41a settimana completa, non dovresti preoccuparti, se la donna incinta e il feto si sentono bene, puoi tranquillamente portare la gravidanza fino alla sua completa conclusione.

“È molto più importante che determinare il momento esatto per valutare correttamente la prontezza della cervice. Se è morbido e accorciato, puoi tranquillamente aspettare la fine di 41 settimane. Se la cervice non è pronta, la donna incinta viene ricoverata in un ospedale ostetrico per avere il tempo di preparare la cervice, che consentirà un parto riuscito a 41-42 settimane.

Purtroppo non è raro che una donna incinta alla 42a settimana venga ricoverata in ospedale con una cervice non preparata, e il bambino ha anche tutti i segni del prolungamento da ecografia. L'unica cosa che rimane è ricorrere a un taglio cesareo.

Quindi, nel periodo limite (stimato 40 settimane), il medico deve valutare le condizioni del canale del parto e prendere una decisione: consentire alla futura mamma di rimanere a casa fino alla 41a settimana completa o ricoverarla in ospedale per prepararsi al parto.

Che tipo di gravidanza si chiama post-termine

Una gravidanza post-termine è considerata se la sua durata è di 42 settimane o più del periodo gestazionale (mestruale, ostetrico). Di conseguenza, il parto con una tale gravidanza è chiamato tardivo..

"Un bambino nato con una tale gravidanza abbastanza spesso (ma non sempre!) Ha segni di" troppo maturo ", sebbene ci siano sia nascite tardive senza segni di feto troppo maturo, sia parto tempestivo di un feto troppo maturo.

Pertanto, "postmaturità" è un concetto di calendario e "sovramaturità" si riferisce allo stato fisico del feto e del neonato.

Commento di esperti

- La diagnosi di prolungamento è confermata dall'esame del feto e della placenta. La presenza di almeno 2-3 dei seguenti segni indica un frutto troppo maturo:

  • debole espressione del tessuto adiposo sottocutaneo;
  • mancanza di grasso caseoso;
  • macerazione intravitale della pelle ("bagno mani e piedi");
  • ossa dense del cranio, cuciture strette e fontanelle;
  • pelle macchiata di meconio, cordone ombelicale in un neonato, membrane fetali e liquido amniotico;
  • unghie lunghe in un neonato;
  • mancanza di capelli vellus;
  • diminuzione del turgore cutaneo (elasticità).

Perché il travaglio non inizia in tempo?

Eppure, perché il lavoro, secondo le stime più accurate, non inizia? Sfortunatamente, le ragioni della gravidanza prolungata non sono ancora chiare. Il prolungamento può essere ripetuto ad ogni gravidanza successiva..

"Nelle primipare di età superiore ai 30 anni, il prolungamento è molto più comune..

Fattori significativi che portano a una gravidanza prolungata riguardano il campo della neurologia e dell'endocrinologia. I cambiamenti nell'utero che riducono la sua eccitabilità e attività contrattile sono di una certa importanza: un numero insufficiente di recettori per sostanze ossitotiche, una violazione della sintesi delle proteine ​​contrattili nel miometrio.

"Questo è spesso associato a precedenti aborti e malattie infiammatorie..

Commento di esperti

- Nel prolungamento è importante il ruolo delle patologie autoimmuni, dei disordini metabolici endocrini, anche della tensione emotiva. La maturazione ritardata della placenta, l'insufficienza placentare cronica e il mantenimento della tolleranza immunologica placentare, che impedisce il rigetto immunologico del feto durante il travaglio, sono di grande importanza..

"- Con una gravidanza prolungata pronunciata, non ci sono assassini contro le cellule fetali nel sangue delle donne in gravidanza. Uno dei motivi del cambiamento dello stato immunitario può essere la compatibilità geneticamente determinata della madre e del feto (matrimonio consanguineo), che contribuisce a una lunga ritenzione del feto nell'utero.

- Anche le malformazioni del sistema nervoso centrale del feto possono essere le ragioni della gravidanza prolungata del feto. Sono accompagnati da una diminuzione della sintesi degli ormoni corticosteroidi, da cui dipendono il rilascio a cascata di prostaglandine e lo sviluppo dell'attività lavorativa. Con una gravidanza prolungata, le malformazioni fetali si osservano 10-15 volte più spesso rispetto alla gravidanza a termine.

Tattiche mediche per prolungare la gravidanza

Le tattiche attive di gestione della gravidanza e del parto durante la gestazione prolungata hanno ridotto la mortalità perinatale di 2-3 volte. Cosa sono le tattiche proattive? Ad un'età gestazionale di 40 settimane, si raccomanda di esaminare una donna incinta: se il feto è in condizioni soddisfacenti, viene dato un ritardo dal ricovero a 41 settimane, durante le quali viene registrata l'attività motoria fetale, Registrazione CTG, prestazioni Doppler e fetometria.

"In caso di gravidanza non complicata e assenza di fattori di rischio significativi, l'ospedalizzazione prima di 40,5-41 settimane è inappropriata.

La sorveglianza rappresenta un certo pericolo per il bambino, e quindi inoltre, alla 42a settimana, la donna incinta viene necessariamente ricoverata in ospedale per monitorare le condizioni del feto. Tuttavia, questo non significa affatto che sarà sicuramente operata proprio lì! Al contrario, tutti gli sforzi dei medici sono diretti al parto naturale, perché la gravidanza prolungata è un parente e non un'indicazione obbligatoria per un intervento chirurgico.

Ma se ci sono altri fattori aggravanti: "immaturità" della cervice, ipossia fetale, varie malattie della madre e età superiore ai 30 anni (se si tratta del primo parto), allora il problema può essere risolto a favore di un cesareo programmato.

Commento di esperti

- Nel caso della pianificazione del parto, le tattiche attive dipendono dal grado di prolungamento e maturità della cervice. Con una cervice matura, viene mostrato un diagramma dell'induzione del travaglio amniotomia. Dopo l'amniotomia, è necessario attendere 2-3 ore, in assenza di travaglio regolare, deve essere somministrata ossitocina.

Complicazioni della gravidanza post-termine

Se decidi di rimanere a casa per più di 41 settimane, ricorda: sei a grande rischio. La gravidanza post-termine è una grave complicanza sia per il feto che per la madre.

Invecchiamento della placenta

Il tessuto della placenta in questo momento sta già cambiando, si sviluppa un'insufficienza placentare, che porta all'ipossia (mancanza di ossigeno) del feto e, a causa della maggiore maturità del sistema nervoso centrale nei bambini a termine, la sensibilità all'ipossia è aumentata. La violazione della permeabilità e della funzione protettiva della placenta è spesso accompagnata da infezione intrauterina.

Parametri figlio

Grandi dimensioni della testa, ossa del cranio dense, cuciture strette e fontanelle aumentare la probabilità di lesioni alla nascita.

Problemi respiratori

Le complicazioni comuni nei bambini a termine sono la sindrome da distress respiratorio e la pneumopatia (ad esempio, l'aspirazione intrauterina da parte del liquido amniotico).

Successivi ritardi nello sviluppo

Con una maturità prolungata, il rischio di mortalità perinatale aumenta in modo significativo (di 1,5 - 2 volte), in misura maggiore a causa della morte fetale intrapartum (intrauterina). Tuttavia, se il bambino nasce vivo e sano, rischia ancora in futuro di rimanere significativamente indietro nello sviluppo fisico e neuropsichico..

Commento di esperti

- Forse la complicanza più spiacevole è l'aggravamento dell'insufficienza placentare. Il fatto è che la placenta è un organo temporaneo progettato per esistere nel corpo per 40-42 settimane. Di conseguenza, entro la 41a settimana, la placenta inizia a esaurirsi, si verificano cambiamenti distrofici, a causa dei quali il bambino potrebbe avvertire una mancanza di ossigeno. E la complicazione più formidabile, per quanto si voglia tacere, è la morte fetale prenatale, il cui rischio aumenta a partire dalla 42a settimana. Per evitare problemi, è necessario un monitoraggio costante della cardiotocografia fetale e delle misurazioni Doppler e, naturalmente, il monitoraggio della salute della futura mamma stessa..


Mantenere la calma e godersi la gravidanza!

Avere un bambino a 41 settimane è considerato normale. La cosa principale è mantenere la calma e godersi la gravidanza. È del tutto possibile che il tuo bambino abbia ancora bisogno di trascorrere questi giorni nel grembo materno..

La 41a settimana, infatti, non è molto diversa dalla settimana precedente. È che in questo momento, pochi giorni prima del parto, la donna incinta si sente sempre più a disagio a causa della propria pesantezza e lentezza. Può essere infastidita da minzione frequente, grave affaticamento, mal di schiena e aumento del prurito nelle smagliature sull'addome. Le contrazioni dell'allenamento possono anche aumentare in frequenza e intensità. Una distorsione dell'articolazione pubica provoca dolore nell'addome inferiore, specialmente quando si cammina e si preme su quest'area. Il disagio generale in una donna incinta può persino perdere peso..

Leggero, con un leggero odore aspro, lo scarico è ancora considerato la norma. Prima del parto, una donna può notare lo scarico di un tappo mucoso, che può avere una sfumatura giallastra e normalmente contenere piccole strisce di sangue. Tutto ciò, combinato con una sensazione di pesantezza nell'addome inferiore, indica che mancano solo pochi giorni o addirittura ore prima della nascita imminente..

Nonostante l'attività fisica sia limitata dalla tensione, i colpi del bambino sono più evidenti per la futura mamma, poiché il piccolo pugno diventa più forte ogni giorno..

“Ma in caso di diminuzione dell'attività fisica, è già necessario consultare un medico. In questo momento, è necessario eseguire regolarmente CTG per valutare le condizioni del feto e monitorare l'inizio del travaglio.

Alimentazione e attività fisica delle future mamme

Le raccomandazioni nutrizionali a 41 settimane di gestazione rimangono le stesse e differiscono poco da quelle precedenti. Hai bisogno di cibo proteico, e questi sono latticini e pesce e carboidrati complessi più corretti - tutti i tipi di cereali. Poiché si consiglia di pulire l'intestino prima del parto, è consigliabile che gli alimenti consumati contengano fibre, che sono presenti in frutta e verdura..

Per quanto riguarda l'attività fisica, se la donna incinta si sente soddisfacente (nota, non secondo i suoi sentimenti, cioè dal punto di vista di un ostetrico-ginecologo!), Allora l'attività fisica non è solo possibile, ma deve anche essere continuata, a differenza dei brevi periodi di gravidanza, quando potevano provocare la sua interruzione. Passeggiate all'aperto, ginnastica e acquagym per donne in gravidanza fino alla nascita hanno un effetto benefico sullo stato fisico ed emotivo del feto e della gestante.

Dedica gli ultimi giorni prima del parto completamente a te stesso, sintonizzati su un incontro con il tuo bambino. Ascolta la musica, leggi buoni libri, guarda i tuoi film preferiti, risolvi la tua dote. Cerca di riposare il più possibile, camminare, acquisire forza e, soprattutto, non preoccuparti, ma pensa al risultato più favorevole..

40 settimane e 2 giorni e nessun precursore (((

Le ragazze e ci sono quelle che non si offrono nemmeno di stimolare a 40 settimane. Ero dal dottore e ho detto fino alla fine della quarantesima settimana, e anche pensare che non faremo nulla... dovrebbe iniziare da solo. e non ho più la forza di aspettare... mi preoccupo (((

Commenti degli utenti

  • 1
  • 2

A 41 settimane andrò a letto, la direzione è già nelle mie mani... Oggi sono 40 e 3... ZHDEMSSS

È così difficile non pensarci, mi fa male la testa... il tempo si trascina su pipezz... Vedo un dottore venerdì....

Ho dato alla luce mia figlia a 41 settimane. Dopo gli esami dei medici nell'ospedale di maternità. E così sarebbe andata avanti per l'eternità... né lavare i pavimenti, né la terapia del marito aiuterebbe..

ragazze, sto camminando con voi bene, è bene che anche se non siamo sole... mi sono già abituato a questo pensiero che rimarrò incinta per sempre


Ottimo per te. mentre restiamo in silenzio.


Camminiamo insieme! ))))

a 42 settimane ha partorito, c'era una custodia rigida, anche il collo era duro, il medico ha aperto le dita, l'ha aperto di 1 dito, poi sono iniziate le contrazioni e mi hanno perforato una vescica, dopo 19 ore hanno deciso di fare un taglio cesareo e poco prima dell'operazione è avvenuto un miracolo e il collo ha cominciato ad aprirsi!!


Oh... che fortuna.

Non preoccuparti! Ho 40 e 5 giorni oggi e stimoleranno solo il prossimo lunedì)


Perché? Cosa dicono? Il mio collo è ancora duro... non pronto.

Oggi abbiamo guardato il collo: dicono che è in fase di preparazione, ma non è ancora pronto per il parto. Questo nonostante abbia inserito candele per la preparazione per tutta la scorsa settimana. Il PDR era da 3 a 6 tra l'altro. Ma il dottore sentì in qualche modo la testa del bambino attraverso il collo e disse che le ossa erano ancora morbide, il che significava che non c'era ancora un sovraccarico. Pertanto, puoi camminare fino alla fine della settimana. Quindi è già necessario osservare lo stato del bambino.

Anche molto buono. voluto ma. ((

Sono andato 41 settimane ((e non c'erano segni.


oh... grazie... KS non è l'opzione migliore... VOGLIO EP

Grazie ragazze, aspetterò... venerdì dal dottore... probabilmente mi arrenderò all'ospedale. anche se non voglio stimolare.

Dasha ♡ IL MIGLIORE

40 settimane e 2 giorni!

Voce pubblicata da Dasha ♡ THE BEST il 4 luglio 2010

3.635 visualizzazioni

Dalle 11 in punto dolori nella regione del sacro. Ora sono già le 13:25 sul mio. ma ancora non ricordo tanto dolore. Ma lo stomaco non fa affatto male. Sono seduto su una poltrona e sono esausto, non riesco a trovare una posizione comoda. Se solo non fossero pantaloni della tuta.
E ancora raramente, ma colite come un ago nell'area dell'ovaio sinistro.

Ragazze, madri. Il parto può dormire solo con il mal di schiena? Dopo tutto, lo stomaco è generalmente silenzioso!

40 settimane di gravidanza: presagi, stimolazione e inizio del travaglio

Peso, altezza e condizioni del feto a 40 settimane di gestazione

Alla 40a settimana di gravidanza, il peso del bambino varia da 3500-3700 grammi. In lunghezza, il bambino in questo momento è cresciuto fino a 55 cm Il bambino pesa con un grande cavolo!

Il bambino riempie l'intero spazio dell'utero e, a causa della mancanza di spazio, la sua attività è notevolmente ridotta. Il bambino accumula forza per il parto, quindi la sua frequenza cardiaca aumenta e i processi metabolici nel cervello, al contrario, rallentano.

Il feto è completamente pronto per la nascita, si trova nella posizione più adatta per il parto: la testa è in basso - è strettamente premuta contro le ossa della piccola pelvi; il mento tocca il petto; le gambe piegate alle ginocchia vengono premute sul corpo; il bambino è rivolto verso l'uscita dall'utero con la parte occipitale: è in questa zona che le dimensioni della circonferenza della testa sono minime, per cui è assicurato un facile avanzamento lungo il canale del parto.

Il cranio è ancora fragile a causa del fatto che le cinque placche ossee principali sono separate da fontanelle, in modo che possano muoversi mentre attraversano il canale del parto e prevenire danni e traumi al sistema nervoso centrale durante il travaglio. Dopo la nascita del bambino, le placche ossee del cranio si separeranno di nuovo e la testa tornerà a diventare rotonda.

Cosa succede a una donna incinta a 40 settimane di gestazione?

In questo momento, la futura mamma smette di crescere di dimensioni, guadagnando altri 12-16 kg, manterrà questo peso fino alla nascita. L'utero raggiunge il suo picco a 40 settimane di gestazione, si trova a una distanza di 36-40 cm dalla sinfisi pubica ea una distanza di 16-20 cm dall'ombelico. Una donna può periodicamente provare una sensazione di prurito, poiché la pelle dell'addome è fortemente tesa, alla quarantesima settimana di gravidanza si verificano le foglie e le contrazioni del tappo mucoso.

Per le mamme a 40 settimane sorgono due domande preoccupanti: perché il bambino non è ancora nato e cosa fare se decide di nascere? Ma non c'è bisogno di preoccuparsi, il bambino nascerà quando psicologicamente e fisiologicamente pronto per questo..

Se una donna sta già avendo un secondo parto, allora saranno sicuramente diversi dal primo a 40 settimane di gravidanza. Nessuno può prevedere la loro esatta durata e durante la seconda nascita, la dilatazione della cervice si verifica molto più velocemente, poiché il corpo l'ha già "superata". Anche per questo il periodo delle contrazioni è molto più breve rispetto alla prima volta.

In attesa dell'inizio del parto, devi cercare di stare calmo e non irritarti per le sciocchezze, è importante mantenere un buon umore nella quarantesima settimana di gravidanza. Ora è importante avere una buona feci prima del parto, utilizzare più fibre per alleviare la stitichezza. È anche importante limitare il consumo di cibi salati per evitare il gonfiore..

Quando iniziano le contrazioni, è necessario elaborare le tecniche di corretta respirazione e rilassamento, il corpo della futura mamma si sta preparando per questo momento da molto tempo e ora è avvenuto il suo inizio.

Le ghiandole mammarie di una donna incinta sono completamente preparate per l'imminente allattamento al seno. Viene prodotto il colostro, un liquido denso, viscoso, giallastro e altamente nutriente che fornirà al neonato tutti i nutrienti necessari nelle prime ore della sua vita. Già dal 2 ° al 4 ° giorno, il latte materno sostituirà il colostro.

Ora è il momento di prepararti per prendersi cura del neonato, quando apparirà il bambino, sarai una mamma preparata. Abbiamo presentato una descrizione dettagliata della cura del neonato in questo articolo..

Araldo del parto a 40 settimane di gestazione

  • un improvviso disturbo dell'intestino, quindi il corpo esegue l'autopulizia;
  • abbassamento dell'addome, il volume dell'addome si sposta nella parte inferiore;
  • cambiamenti nel background psico-emotivo di una donna, da azioni attive e divertimento a rimostranze e lacrime infondate;
  • scarico di liquido amniotico, una piccola quantità di liquido viene rilasciata durante il giorno, nella quantità di 10-15 gocce, ma l'umidità si sente costantemente;
  • la comparsa di secrezioni mucose, è così che un tappo mucoso esce dalla cervice, di solito questo si verifica in un sogno o al mattino, subito dopo il sonno.
  • la comparsa dell'effetto "nidificazione", il desiderio di avere tempo per fare tutte le faccende domestiche;
  • aumento della frequenza e del dolore con false contrazioni;
  • una donna prima del parto è in grado di perdere fino a 2 kg;
  • la comparsa di diarrea, nausea e vomito, quindi il corpo si sta preparando per il parto, "purificando" il corpo di inutili;
  • inoltre, poco prima dell'inizio delle contrazioni, è stata notata una diminuzione dell'appetito nelle donne in gravidanza, ciò è dovuto al bruciore di stomaco;
  • la voglia di urinare diventa più frequente;
  • l'attività del bambino nello stomaco diminuisce.

Se hai uno o più dei precursori elencati contemporaneamente, molto probabilmente nei prossimi 2-3 giorni, o anche prima, potresti iniziare il travaglio.!

Motivi per cui il travaglio non è ancora iniziato

  • malattie del sistema endocrino;
  • mancanza di vitamine;
  • disturbo metabolico;
  • aborti posticipati;
  • squilibrio degli ormoni;
  • predisposizione genetica a sopportare un feto per più di 40 settimane;
  • data di scadenza stimata errata (PDD).
  • la presenza di paura psicologica nella futura mamma.

Per non essere tormentato dalle aspettative e per non ritardare la prepotenza del feto fino alla 40a settimana di gravidanza, usando metodi naturali e sicuri, puoi provare ad accelerare il travaglio.

Modi naturali per stimolare il travaglio

Nell'articolo Stimolazione del travaglio nella gravidanza post-termine, ci siamo soffermati in dettaglio sui metodi per indurre il travaglio, tra i quali si notano metodi di stimolazione sia artificiali che alternativi, nonché erbe medicinali che consentono di "spingere l'inizio del travaglio". In questo articolo presenteremo solo metodi naturali per stimolare il lavoro..

Massaggio ai capezzoli

Uno dei modi più efficaci per stimolare il travaglio è massaggiare i capezzoli. Una donna incinta può massaggiarsi i capezzoli con il pollice e l'indice per diversi minuti ogni giorno. Il corpo produce ossitocina, un ormone naturale che provoca la contrazione dell'utero. Il massaggio può essere prescritto per le donne incinte dalla 39a settimana di gravidanza. Il massaggio può aiutare ad aumentare la forza delle contrazioni già durante il travaglio.

Contatto sessuale

Il sesso poco prima della nascita è uno dei consigli frequenti su come indurre il travaglio. Questo consiglio ha senso, poiché lo sperma maschile contiene prostaglandine, ma il loro contenuto è relativamente basso. Le prostaglandine hanno un effetto molto benefico sulla maturazione della cervice, ammorbidendola e modificandone le condizioni.

Pertanto, i ginecologi raccomandano spesso di fare l'amore dalla 38a settimana di gravidanza fino a 2 volte al giorno, il che è senza dubbio molto apprezzato dai futuri papà. Hai solo bisogno di una posizione più comoda e sicura. Allo stesso tempo, in alcuni casi il contatto non protetto può essere pericoloso. Prima di iniziare un rapporto sessuale con un partner, consulta il tuo medico, poiché il sesso ha i suoi pro e contro per stimolare il travaglio. Un esempio è una malattia degli organi genitali degli sposi.

Usa le spezie

Preparati un tè speziato. Di solito viene consumato per due giorni per stimolare il travaglio. Avrai bisogno di un piccolo zenzero, 12 chiodi di garofano, 1 cannella. Gli ingredienti vengono mescolati con un litro di acqua bollita e lasciati in infusione per 30 minuti, quindi la bevanda viene versata in un thermos. Puoi bere il tè tutto il giorno.

Esercizi fisici

Per partorire il prima possibile, una donna incinta può lavorare nella stessa modalità pre-gravidanza: lavare i pavimenti, pulire la polvere, stirare il bucato (a condizione che ti senti bene e il medico non consiglia il riposo fisico!) Questo metodo di stimolazione sarà utile, poiché molte madri sperimentano il cosiddetto "periodo di nidificazione".

Attenzione però ad alcuni tipi di lavoro, come lavare i vetri e appendere le tende: puoi perdere l'equilibrio e cadere! Non sollevare carichi pesanti: regola semplicemente il livello di esercizio in base alle tue condizioni. Si raccomanda l'esercizio per indurre il travaglio dopo 38 settimane di gravidanza.

Massaggio dell'addome inferiore

È consigliato per migliorare la circolazione sanguigna dei muscoli uterini, in modo da far passare la testa del bambino durante il parto ed è una parziale prevenzione della rottura (tuttavia, questa non sarà sempre una garanzia al 100%). Alcuni esperti affermano che il massaggio può aiutare a partorire un bambino durante le fasi di punta della gravidanza. L'olio da massaggio può essere ottenuto dall'olio d'oliva. È possibile utilizzare altri oli da massaggio che contengono oli essenziali di lavanda, senape e rosa. Questi oli agiscono come antisettici, prevenendo ogni possibile infezione. Inoltre, durante il massaggio, puoi usare un gel speciale per stimolare il travaglio..

Come inizia e procede il lavoro?

Il segnale più comune dell'inizio del travaglio sono i dolori del travaglio, che indicano l'inizio dell'apertura della cervice uterina. Le contrazioni vere sono diverse da quelle false, procedono diversamente.

  • Innanzitutto, i veri dolori del travaglio sono regolari, cioè si ripetono dopo un certo periodo, che si riduce gradualmente nel tempo..
  • In secondo luogo, la durata di ogni vera contrazione aumenta nel tempo e le stesse sensazioni di dolore si intensificano ogni volta. All'inizio delle contrazioni, la loro frequenza può raggiungere i 20-30 minuti e la loro durata è di pochi secondi. A poco a poco, l'intervallo diminuisce a 3 minuti e il combattimento può durare 1 minuto o più. Un cronometro aiuterà a riconoscere i dolori del travaglio, soprattutto in caso di dubbio.
  • In terzo luogo, le sensazioni di presa non scompaiono quando si cambia la posizione del corpo..
  • In quarto luogo, potrebbero esserci dolori lombari e brividi acuti alla cintura.
  • Scarico d'acqua causato dalla rottura delle membrane. Il liquido amniotico durante l'intero periodo della gravidanza è progettato per proteggere il bambino dagli effetti dell'ambiente esterno. Dopo la rottura di una bolla, l'acqua può improvvisamente scorrere o fuoriuscire in alcune parti.

Mentre le contrazioni deboli durano a lunghi intervalli, puoi fare una doccia, cerare il perineo, controllare che tutti i documenti e le cose necessari siano in un sacchetto pre-preparato (o ritirarlo ora, se non è stato fatto prima). Si consiglia di respirare con calma durante le contrazioni, è utile utilizzare alcune tecniche di respirazione.

Se le acque si sono ritirate, non dovresti dubitare che il tuo bambino nascerà presto. Vai subito in ospedale: prima arrivi, meglio è, in questo momento devi essere sotto la supervisione dei medici!

40 settimane di gravidanza

Finalmente è iniziata la 40a settimana di gravidanza! Con un alto grado di probabilità, il parto avverrà proprio durante questo periodo di tempo, anche se è possibile che il bambino desideri nascere a 41 o 42 settimane.

  • Condizione fetale
  • Cambiamenti nel corpo di una donna
  • Possibili pericoli a 40 settimane di gestazione
  • Araldo del parto
  • Devo indurre in modo specifico il parto?
  • Perché il travaglio potrebbe non iniziare?
  • Raccomandazioni

40 settimane di gravidanza

Ora tutto dovrebbe essere pronto per la nascita di un bambino, da una borsa all'ospedale e finire con la pulizia generale dell'appartamento e l'acquisto di una scorta di cibo nel negozio..

Ma la cosa più importante per la futura mamma è sintonizzarsi sul completamento con successo del parto e rimanere di buon umore, perché lo stato emotivo dipende direttamente dalle sensazioni che una donna proverà durante il travaglio.

  • Calcolo della data di scadenza
  • Calendario cinese per la determinazione del sesso
  • Calcolo del sesso del bambino mediante rinnovo del sangue
  • Calcolatore dell'ovulazione
  • Aumento di peso durante la gravidanza
  • Calcolatore di gravidanza

Condizione fetale

A 40 settimane di gestazione, la lunghezza del corpo del bambino varia da 48 a 51 cm e il peso raggiunge una media di 3500 g.

Ora il bambino ha le dimensioni

Tutti i suoi sistemi e organi sono completamente preparati per il funzionamento indipendente al di fuori del corpo della madre. La testa del bambino si trova solitamente nella parte inferiore dell'addome. La pelle è rosa chiaro ma può apparire leggermente giallastra o bluastra.

I movimenti del feto non sono troppo attivi, perché c'è troppo poco spazio libero intorno. Tuttavia, il bambino si muove abbastanza regolarmente, questo è un indicatore del suo stato normale..

Subito dopo la nascita, in alcuni neonati, la testa può avere un aspetto leggermente deformato, ma successivamente assume una forma normale.

Cambiamenti nel corpo di una donna

La quarantesima settimana di gravidanza nella maggior parte dei casi è l'ultimo periodo di gravidanza, quindi il corpo della futura mamma è quasi pronto per il parto imminente. Ora le condizioni della donna possono essere caratterizzate come segue:

  • Il gonfiore può diventare più evidente, con le gambe che si gonfiano maggiormente..
  • Spesso una donna incinta si lamenta di tirare il dolore alla schiena nella regione lombare.
  • La vita sempre più spesso si trasforma in pietra, cioè diventa difficile per un po '.
  • Alla vigilia del parto, alcune donne potrebbero sperimentare l'insonnia a causa di pensieri ansiosi sul futuro parto..
  • L'osso pubico periodicamente tira e fa male, il che è associato ad un aumento della pressione uterina sulla zona pelvica.
  • Lo scarico bianco è normale in qualsiasi momento e il sanguinamento può indicare che il parto avrà luogo molto presto. La comparsa di tracce di sangue è dovuta al rilascio del tappo mucoso e all'inizio del travaglio.
  • La pancia è scesa da tempo, quindi sensazioni come bruciore di stomaco o mancanza di respiro infastidiscono la futura mamma molto meno spesso.
  • Molti problemi e disagio alla vigilia del parto possono causare emorroidi a una donna, causando un forte prurito intorno all'ano e accompagnato dalla comparsa di noduli.

Possibili pericoli a 40 settimane di gestazione

Alla vigilia del parto, i seguenti pericoli possono minacciare una donna e un bambino:

  • L'ipossia fetale, che può essere acuta, insorge quando il collo del bambino viene schiacciato dal cordone ombelicale, o cronica, che può essere causata da oligoidramnios, insufficienza placentare, fuoriuscita di liquido amniotico e altri fattori. Nel primo caso, i medici eseguono un taglio cesareo d'urgenza per salvare il bambino o causare il travaglio. Quando vengono rilevati segni di ipossia cronica, gli specialisti affrontano anche la questione di come stimolare attivamente il travaglio, poiché la carenza di ossigeno influisce negativamente sulle condizioni del feto..
  • La gestosi è una condizione che porta a complicazioni dai sistemi endocrino, cardiovascolare e urinario. Se ci sono sintomi di gestosi (pressione alta, proteine ​​nelle urine, ecc.), Il medico può decidere di stimolare il travaglio. La magnesia e altri farmaci sono usati per il trattamento..

Araldo del parto

È del tutto possibile che all'inizio della 40a settimana di gravidanza, la donna avesse già sviluppato tali segni di un parto imminente come prolasso addominale, scomparsa di mancanza di respiro e bruciore di stomaco, aumento della voglia di usare il bagno, tendenza alla diarrea, aumento del mal di schiena. Inoltre, l'addome si sta sempre più indurendo, appare il dolore nell'utero. Se i sintomi di cui sopra sono assenti, questo dovrebbe allertare la futura mamma, perché in tal caso è possibile un prolungamento fetale.

Un giorno o due o poche ore prima dell'inizio del travaglio, possono comparire sintomi come secrezione di un tappo mucoso, rottura del liquido amniotico, feci molli (diarrea), minzione frequente, comparsa delle prime contrazioni reali sotto forma di sensazioni dolorose acute nel basso addome. Se si verificano, dovresti correre in ospedale, perché il parto può iniziare molto presto, soprattutto nei pluripari.

Il secondo parto nelle donne di solito avviene un po 'più velocemente dal momento in cui compaiono i loro precursori rispetto alle primipare, perché il corpo sa già come agire in una situazione simile per dare alla luce un bambino con il minimo sforzo.

Devo indurre specificamente il parto?

Di regola, se la 40a settimana di gravidanza è ancora in corso, non si pone la necessità di una speciale stimolazione del travaglio, perché il bambino non è ancora considerato post-termine. Ma in alcuni casi, i medici stanno cercando di avvicinare il parto, poiché il bambino potrebbe essere in pericolo.

La necessità di stimolare il travaglio con farmaci si presenta nei seguenti casi:

  • Polidramnios in una donna, a seguito della quale è possibile la rottura prematura del liquido amniotico, debolezza del travaglio, sviluppo di ipossia fetale, nonché il rischio di sanguinamento immediatamente dopo il parto.
  • Rafforzare i sintomi della gestosi. In questo caso, è necessario salvare non solo il bambino, ma anche la donna stessa, perché il rischio di conseguenze negative diventa molto alto.
  • Rottura del liquido amniotico, dopo di che il travaglio successivo è assente o molto debole.

La stimolazione del travaglio mediante l'uso di farmaci ("Ossitocina", "Papaverina" ("No-shpa"), "Pencrofton", "Mifepristone", ecc.) Eviterà lo sviluppo di ipossia fetale acuta. Per preparare la cervice al parto, utilizzare "Ginipral", così come le candele "Buscopan".

La necessità di provocare il parto con un farmaco in assenza di dolori del travaglio può sorgere in altri casi, ma in ogni caso, il medico deve prima stabilire perché si è verificata una tale situazione per prendere una decisione informata.

La decisione di stimolare il travaglio viene presa dai medici tenendo conto delle condizioni della donna e del feto. Spesso, le donne stesse cercano una risposta alla domanda su come indurre il travaglio e si rivolgono a video su questo argomento..

E 'Importante Conoscere La Pianificazione

Quali miscele antireflusso sono le migliori per i neonati da rigurgito

Infertilità

Praticamente ogni bambino rigurgitava dopo l'alimentazione. I genitori dovrebbero essere preoccupati per la situazione in cui il bambino inizia a farlo abbondantemente e troppo spesso, poiché ciò interrompe il processo di crescita e sviluppo.

Morbillo durante la gravidanza

Infertilità

Possibili complicazioniIl morbillo è una malattia infettiva. Nella maggior parte dei casi, la malattia colpisce i bambini in età prescolare. I bambini tollerano il morbillo più facilmente.

Come determinare la carenza di calcio durante la gravidanza

Nutrizione

Nell'articolo "Come reintegrare la mancanza di calcio in una donna incinta" ti diremo come reintegrare la mancanza di calcio nel corpo di una donna incinta.

Sedia neonato

Nutrizione

Ci sono così tante preoccupazioni su come un neonato "cammina in grande". Le mamme sono preoccupate per la frequenza delle feci nei bambini, il suo colore, la consistenza.Ci sono così tante preoccupazioni su come un neonato "cammina in grande".